Sei sulla pagina 1di 20

Dati e commenti

sui rifiuti
dopo l’uscita
di Trinitapoli
dalla SIA
NELL’INSERTO

Pietà per la nazione


Pietà per la nazione i cui uomini sono pecore
e i cui pastori sono guide cattive
Pietà per la nazione i cui leader sono bugiardi
i cui saggi sono messi a tacere
Pietà per la nazione che non alza la propria voce
tranne che per lodare i conquistatori
e acclamare i prepotenti come eroi
e che aspira a comandare il mondo
con la forza e la tortura
Pietà per la nazione che non conosce
nessun’altra lingua se non la propria
nessun’altra cultura se non la propria
Pietà per la nazione il cui fiato e’ danaro
e che dorme il sonno di quelli
con la pancia troppo piena
Pietà per la nazione – oh, pietà per gli uomini
che permettono che i propri diritti vengano erosi
e le proprie libertà spazzate via
Patria mia, lacrime di te
dolce terra di libertà!
Lawrence Ferlinghetti
EDITORE
GlobeGlotter

REGISTRAZIONE
Iscriz. Reg. Periodici
Tribunale di Foggia
n. 414
del 31/03/2006

DIRETTORE
RESPONSABILE
Nico Lorusso

Crisi al Comune di Trinitapoli REDAZIONE


Antonietta D’Introno

E il Marchese del Grillo esclamò: Io so’ io e voi non siete un c….!


DIREZIONE REDAZIONE
via Staffa 4
l 16 ottobre con 4 parole il sin- Ricordiamo che Francesco di Feo straccio di motivazione del grave
I daco Francesco di Feo
comunica” di aver provveduto
a revocare il decreto di nomina
è ritornato ad occupare la carica
di sindaco con appena il 32% dei
voti avendo perso 5 punti percen-
gesto compiuto. Tale insensibilità
appare ancora più grave in un mo-
mento storico in cui tutti, sia a
76015 Trinitapoli BT
t. 0883 634071
www.ilpeperoncinorosso.it
info@ilpeperoncinorosso.it
assessorile al vicesindaco Andrea tuali rispetto al primo mandato. destra che a sinistra, si dicono
Minervino”. Licenziare in tronco Non interessa qui approfondire le preoccupati della grave frattura
un vicesindaco non è cosa da po- ragioni della crisi politica della che si allarga sempre più tra citta- STAMPA
co, soprattutto considerato che il maggioranza ma sottolineare co- dini e ceto politico. È evidente Grafiche Del Negro
via Zuppetta, 6
contributo elettorale di Forza Italia me questa vicenda manifesti un che il sindaco di Feo non ha affatto 76015 Trinitapoli BT
è stato decisivo per il successo atteggiamento di grande disprezzo questa preoccupazione ma semmai t. 0883 631097
elettorale di un sindaco in caduta nei confronti dell’opinione pub- è affascinato dalla figura del Mar- delnegrolina@virgilio.it
libera nel consenso dei cittadini. blica a cui non si fornisce uno chese del Grillo.
DISTRIBUZIONE
Gigino Monopoli

TESTI DI:
Giuseppe Acquafredda
Giuseppe Beltotto
Rita Ceci
Vincenzo Centonze
Raffaele Di Biase
Antonietta D’Introno
Giuseppe Marzucco
Danila Paradiso
Michele Triglione

FOTO DI:
Autori vari

Masseria Scarola. Un’altra cattedrale nel deserto: immagini di un degrado Questo numero
è stato chiuso in redazione
il 7 novembre 2018

In copertina. “Pietà per la nazione” è stata scritta nel 2007 da Lawrence


Ferlinghetti in occasione del cinquantenario del libro “On the road” (1957)
scritto da Jack Kerouac ispirandosi ai versi del poeta libanese Kahlil Gibran.
Questa poesia fa parte del libro curato da Giada Diano: 50 poesie di Lawrence
Ferlinghetti, 50 immagini di Armando Milani Editrice Gam (Brescia) 2010
Vendesi proprietà comunale
Il 15 novembre prossimo è fissata l’asta pubblica
per il mercato di via Pisa e per un terreno comunale
Si rese necessario, ciale nel mercato di via
l mercato coperto di via perciò, costruirne uno Pisa cominciò a scemare
I Pisa fu costruito negli
anni ’60 dall’ammini-
strazione guidata da Nun-
nuovo, quello appunto in
via Pisa, al servizio dei
nuovi insediamenti abita-
nella disattenzione delle
amministrazioni succes-
sive. L’attuale sindaco,
zio Sarcina. tivi che andavano svilup- anziché intervenire per
All’epoca esisteva già pandosi sul lato nord del stimolarne la ripresa e la
il mercato coperto di via paese, soprattutto attorno crescita, ha deciso invece
Roma con il caratteristico a via Palermo e a destra di distruggerlo.
tetto di legno a due falde del santuario della Madon- L’immobile che insiste su Il mercato di Via Pisa
e con annesso gabbiotto na di Loreto. Fu una deci- area edificabile è stato
dell’ufficio annona ove sione giusta e ben motiva- messo in vendita a mezzo questo caso nessuno è in noscere le ragioni ufficiali
oggi svetta una palma. ta. di asta pubblica indetta grado di darcene una giu- come in diritto della pub-
L’attuale struttura in È evidente che gli am- per il 15 di novembre. stificazione né tantomeno blica opinione.
cemento armato è opera ministratori dell’epoca Nel contempo, con lo è rintracciabile negli atti Non ci rimane che con-
invece del sindaco Miche- erano attenti alle nuove stesso bando di gara, del comune. Forse qualco- statare amaramente , come
le Di Biase. Negli anni ’60 dinamiche commerciali e l’amministrazione Di Feo sa sapremo quando cono- dice un vecchio proverbio
l’area di questo mercato, alle esigenze dei nuovi ha cominciato a vendersi sceremo i nomi dei vinci- trinitapolese che “nella vi-
stante lo sviluppo della quartieri. Un esempio, in- anche i suoli in 167. Co- tori delle due aste. ta non muore chi ha rea-
città, ben presto si mostrò somma, di buona ammini- mincia con un lotto di ap- Abbiamo raccolto a tal lizzato una proprietà se
insufficiente ad accogliere strazione. pena… 22 metri quadri proposito varie mormora- non nasce chi la distrug-
le numerose richieste di Dopo un lungo periodo con una base d’asta di zioni che non riportiamo gerà.”
accesso degli ambulanti. fiorente l’attività commer- 10.000 euro. Anche in perché pretendiamo di co-

Stralcio del comunicato stampa


del Circolo trinitapolese di Forza Italia
Revocare la vendita del Mercato di via Pisa. Scelta non condivisa
CIRCOLO CITTADINO DI FORZA ITALIA scopo prudenziale, senza al- Pertanto, invitiamo il co. affinché si ponga in essere
TRINITAPOLI, 16 OTTOBRE 2018 cuna volontà reale di proce- Sindaco a revocare l’asta I Cittadini meritano e si un confronto politico serio,
dere alla dismissione dal pa- per la vendita del Mercato aspettano di concorrere alle efficace e corretto.
trimonio comunale. Oggi, che Coperto di via Pisa e ad decisioni del Palazzo, una Questa è stata la promes-
l prossimo 15 novembre tali motivazioni non hanno aprirsi al dialogo con tutte partecipazione che il movi- sa di cambiamento e crescita
I saranno messi all’asta al-
cuni beni di proprietà
comunale, tra i quali spicca
più valenza poiché il Comune
vanta una gestione economi-
co/finanziaria florida e posi-
le forze politiche sulle scelte
amministrative che sono di
particolare interesse pubbli-
mento politico di Forza Ita-
lia ha sempre favorito e in-
tende continuare a favorire
che INSIEME, nella compe-
tizione elettorale, abbiamo
fatto alla nostra Città.
l’immobile adibito a Merca- tiva, non si può vanificare il
to Coperto di via Pisa. sacrificio fatto nei momenti
La determinazione di più duri, piuttosto è nostro
vendere alcune proprietà co- dovere di Amministratori im-
munali fu presa nel 2013, pegnarci a valorizzare i beni
quando la Corte dei Conti comunali.
decise di intervenire sulla Non comprendiamo per-
situazione finanziaria del ché il Sindaco di Feo ha pre-
nostro Ente comunale, in so questa incauta decisione,
quanto “potenzialmente ido- oltretutto maturata in solitu-
nea a condurre alla dichia- dine. Senza averne coinvol-
razione di dissesto to gli Organi collegiali del
economico”. Comune e la stessa maggio-
[…] Negli anni successivi ranza, senza averne spiegato
al 2013, l’immobile di via gli scopi e i reali benefici
Pisa è rimasto formalmente economici della vendita
nel Piano delle alienazioni a dell’immobile. L’ex vice sindaco Andrea Minervino durante la premiazione della mostra canina. (Foto: Giulia Perchinunno)
Cari grillini, stiamo insieme però chiusi in casa!
Un accorato appello al Movimento 5 Stelle per non fare politica e per eleggere, al limite, il vincitore di
X-Factor o per gridare insieme “ONESTÀ”con il sorriso sulle labbra davanti ad un bel bicchiere di vino
RAFFAELE DI BIASE Partito Comunista Italiano, agli esponenti trinitapolesi
tafazzianamente pronto a dei cinquestelle.
recepire i mutamenti della Uniamoci. Riconcilia-
ualche anno fa un società, decise di cambiare moci. Stiamo insieme. E
Q amico (che si ricono-
scerà leggendo queste
mie riflessioni) mi salutò
nome. Tramontato
l’impero berlusconiano, il
M5S si è assunto il compi-
non facciamo NIENTE.
Smettiamola di votare.
Smettiamola di interessarci
gioiosamente per strada to di impedire che le classi della cosa pubblica. Stia-
esclamando: “Il nostro an- lavoratrici riacquistassero mocene a casa. Se non
tigrillino di Trinitapoli!” la dignità perduta, additan- avete una casa disponibile
Erano ancora i tempi in cui do la sinistra come venite a casa mia. Bevia-
il Movimento Cinquestelle l’origine di ogni male. moci le sofferenze. Gri-
veniva guardato con sim- Ed ecco che lo slancio diamoci “onestà!” col
patia da più parti ed era movimentista, l’impeto so- sorriso sulle labbra davanti
raro trovarne uno che, nel gnante, la forza della deter- ad un bel bicchiere di vino.
bene o nel male, non li ap- minazione di masse di in- Utilizziamo il nostro diritto
prezzasse. dignati sapientemente di voto per eleggere il
Oggi le cose sono cam- orchestrate dall’affarista vincitore di X-Factor.
biate. L’altro giorno ho Casaleggio, hanno prodot- Prendiamoci a ceffoni in
avuto un colloquio con un to lo splendido risultato di un saloon ed abbraccia-
ex rappresentante di spicco riportare la peggiore destra moci subito dopo. Invi-
del movimento, gravemen- populista al governo di un tiamo un immigrato solo
te deluso dalle politiche paese che, a causa delle per il gusto di cacciarlo.
governative, dagli innume- medesime forze, aveva sof- Fermiamo la costruzione
revoli inganni perpetrati a ferto molte morti per di- dei tubi del gas di casa mia.
danno dei propri elettori, sfarsene. Complimenti! Impediamo la realizza-
dalla svolta a destra, dalla Ora, però, voglio smet- zione del tunnel al mio
conduzione totalitaristica Raffaele Di Biase in una foto scattata in un giorno feriale terla. Voglio terminare il cane (che mi rovina tutte
del partito di Casaleggio. mio impegno contro i cin- le piante). Stabiliamo delle
Anche rimanendo in pagna antigrillina, sanno classi dirigenti, mi rendono questelle. Credo che in penali false per chi fa
ambito locale, i dissidenti che ho ragione. Vedono in impossibile suggerir loro questo momento di diffi- qualcosa, e delle penali
cominciano a farsi sentire, me un vate. vie alternative. Obiettiva- coltà sia necessaria una ri- ancora più alte per chi non
disgustati dalla disinvoltura Ma non c’è bisogno di mente, al momento è im- conciliazione. E per que- lo fa.
con cui una volta raggiunto poteri soprannaturali per possibile essere ottimisti. sto, per evitare che gli Facciamo insieme tutto
il potere i politici pentastel- capire che, così proseguen- Ovviamente il pessimi- effetti dannosi della deca- quello che volete.
lati si sono rivelati peggiori do, il Movimento morirà smo riguarda solo i poveri. denza del movimento pro- Ma per favore, non la
dei loro predecessori sotto molto più velocemente di I ricchi non hanno mai par- seguano, lancio un appello politica.
tutti i punti di vista. quanto sia nato e cresciuto. ticolarmente sofferto le
Chi mi conosce sa che Probabilmente i miei in- fluttuazioni politiche. Una
da anni ormai intrattengo sult-amici grillini pensano volta nella storia è acca-
un regolare e piacevole che i disastri del Movimen- duto che i poveri abbiano
scontro dialettico con Fran- to mi siano graditi. Non è raggiunto il potere ed or-
cesco Marrone, consigliere così. Sono certamente pre- ganizzato lo stato in
comunale pentastellato di occupato per i guai che po- un’ottica di redistribuzione
Trinitapoli, e con alcuni tranno ancora combinare al della ricchezza. L’esperi-
altri esponenti del partito, governo, ma lo sono ancor mento è così riuscito che
fatto di accuse, offese, cri- di più per il definitivo falli- ora “comunista”, “bolsce-
tiche, insulti, personalizza- mento di alcune delle meri- vico” e “sovietico” sono
zioni, moniti, burle, provo- tevoli battaglie di cui erano diventati degli insulti. In
cazioni, biasimo. I portatori, sacrificate Italia ha cominciato Ber-
cinquestelle trinitapolesi sull’altare del potere a tutti lusconi, e questo non
sono così incazzati con me i costi. D’altra parte, sorprende. È ovvio che
che ormai sono pressoché l’assenza di una sinistra (è l’uomo più ricco d’Italia
sicuro che più di uno di un problema mondiale, non all’epoca si preoccupasse
loro voglia candidarmi tra solo italiano), la definitiva che la propria ricchezza
le fila del Movimento. Un vittoria del modello capita- non fosse redistribuita ai
po’ per levarsi di torno lista e la persistenza (dive- più bisognosi. È con lui
questo censore rompiballe; nuta discutibile) del suffra- che “comunista” comincia
un po’ perché, seguendomi gio universale quale a diventare un insulto. Fu
dagli esordi della mia cam- modello di selezione delle così credibile che lo stesso
“Prima le parole” della scuola e dei sentimenti
LibriAmo è partito il 6 novembre con “APRIRE LE PORTE, per una scuola democratica e cooperativa”
e continua il 9 novembre con “HO SCELTO LE PAROLE” di Alessandra Erriquez
DANILA PARADISO partendo da un’unica do-
manda: “Cosa s’offre a un
figlio che soffre?”.
ibriAmo è partito con «Ho domandato dalla
L le parole della scuola.
E non poteva essere
diversamente visto che la
Puglia alla Toscana, dal
Veneto alla Liguria. Ho
domandato a madri e padri.
rassegna organizzata dal Ho domandato nell’assenza,
Centro di Lettura Globe- nella malattia, nella pre-
Glotter di Trinitapoli ha carietà. Ho trovato una
l’obiettivo di diffondere la bellezza… Come cambia la
lettura tra le nuove gene- vita quando cambia il punto
razioni. di vista. Ho domandato
Ad aprire la 19ª edizio- anche lì, ancora e ancora,
ne il cui tema è “Prima le in mezzo a tutto quel dolore
parole” è stato “Aprire le e a tutta quella bellezza» si
porte” (Castelvecchi Edi- 6 novembre 2018. Da sinistra: il Dirigente Scolastico Carmine Gissi, il professor Alessandro Porcelluzzi, il legge, a proposito di “Ho
tore), per una scuola de- professor Luigi Vavalà e la professoressa Laura Marchetti scelto le parole”, sul blog
mocratica e cooperativa “Voci di cameretta” della
a cura a di Piero Bevilac- intervenuti due degli autori sociali “Discese” e ha scritto Alessandra Erriquez e il Erriquez, che è il suo punto
qua, storico e scrittore. dei saggi compresi molti saggi per la rivista di suo “Ho scelto le parole” di incontro tra giornalismo
Opera a più mani di in- nell’opera: Luigi Vavalà, filosofia “Paradigmi” e cu- (La Meridiana). e maternità.
segnanti, docenti universi- docente di Storia e Filosofia rato editoriali per il quotidia- La giornalista e blog- «Dinanzi alla propria
tari e studiosi di varia for- presso il Liceo Classico di no “Liberazione”; è stata ger pugliese, che ha lavo- storia ognuno sceglie le
mazione, “Aprire le porte” Trani, che ha pubblicato delegata per il Forum am- rato a Trento e Firenze per sue parole», chiosa Ales-
mette soprattutto a nudo gli articoli e saggi su Leopardi, bientalista al Vertice mon- il “Corriere della Sera” per sandra.
errori e i danni di questa Giordano Bruno, Nietzsche, diale dello Sviluppo sosteni- poi tornare nella sua Bari, E a LibriAmo sarà pos-
stagione di destrutturazione Marx ed è membro della bile di Johannesburg (2003) venerdì 9 novembre alle sibile ascoltare queste e tan-
della nostra scuola. Ma al comunità scientifica e sottosegretaria 10.30 incontrerà gli studenti te altre parole.
tempo stesso propone idee dell’Officina dei Saperi e all’Ambiente nel secondo di Trinitapoli al Liceo
e linee riformatrici nuove collabora al seminario per- governo Prodi (2007). “Staffa” per raccontare il #LibriAmo2018
in grado di rimettere questa manente internazionale di Ha diretto l’incontro suo viaggio, non solo fisico, #PrimaleParole
istituzione al centro di un studi sul pensiero di F. Nietz- Alessandro Porcelluzzi, alla scoperta di storie. Storie www.globeglotter.it
processo educativo non fi- sche e Laura Marchetti, docente di Storia e Filosofia di dolore e di rivoluzione,
nalizzato al mercato del la- docente di Didattica Gene- presso il Liceo “Staffa” di
voro, ma alla formazione rale e di Didattica delle Cul- Trinitapoli.
di persone in grado di af- ture all’Università degli Stu- «Da quasi un ventennio
frontare le complesse sfide di di Foggia ed autrice di - non diversamente da
del nostro tempo. numerosissimi volumi, mo- quanto, in varia misura, ac-
All’incontro di martedì nografie e saggi. L’autrice cade nel resto d’Europa -
6 novembre nell’Audi- ha diretto per la casa editrice la scuola italiana è sottopo-
torium dell’Assunta sono Palomar la collana di scienze sta a una pressione
“riformatrice” che tende a
subordinare gli assi forma-
tivi dei ragazzi a scopi eco-
nomici e strumentali. È la
scuola-azienda che oramai
vediamo profilarsi nitida-
mente sotto i nostri occhi.
Oggi i legislatori europei e
italiani chiedono che già a
partire dai 5-6 anni i bam-
bini sviluppino attitudini
alla competizione, a fare
impresa, ad “assumersi
Venerdì 30 novembre 2018
rischi”, ecc.», si legge nella Happening di musica, poesia e “finger food” innaffiato
sinossi del volume. di buon vino con il gruppo musicale dei Fabulanova
E dopo le parole della presso la Biocantina Giannattasio in Via Foggia.
scuola sarà la volta delle Prenotazioni obbligatorie.
La prof.ssa Laura Marchetti mentre parla del suo saggio “Claustrofilia” parole dei sentimenti con
Chi si contenta gode, ma chi non sogna muore!
Ben vengano i finanziamenti per attrezzare maggiormente la Biblioteca Comunale ma questo non ridurrà
al silenzio i cittadini e gli appassionati bibliofili che negli anni si sono battuti per evitare che un immobile,
progettato come palestra, diventasse nel corso degli anni una biblioteca buia, rumorosa e con l’eco

In una casa del popolo nei dintorni di


Genova fu affissa una targa dove c’era
scritto questo:
“Se un povero ti chiede l’elemosina e tu
hai 5 monete le prime 3 monete dagliele
per mangiare ma le altre due dagliele
perchè si compri un libro”.
E la prima cosa che fecero gli operai fu
quella di mettere in piedi le BIBLIOTECHE.
ziani. Adattare strutture Pazienza! Non ci ar-
che sono state create per renderemo e continuere-
altre destinazioni d’uso è mo a sognare un grande,
anche uno schiaffo alla bello e funzionale Centro
spending review, perché Culturale polivalente dove
basterebbe un semplice i bambini, i giovani e gli
conticino per capire che anziani trinitapolesi possa-
si spende il doppio per no trascorrere le loro mat-
La nuova sede della Biblioteca “Mons. Vincenzo Morra” in via I Maggio, 104 avere un surrogato di bi- tine, i loro pomeriggi e le
blioteca. Ritengo, inoltre, loro serate, in tutti i mesi
ANTONIETTA D’INTRONO (leggere articolo del Pepe- ad implementare e ad in- che le scelte sbagliate ab- dell’anno, leggendo, stu-
roncino Rosso di luglio novare tecnologicamente biano nel tempo un effetto diando, facendo ricerche
2008) che fecero, tra la biblioteca e non alla co- moltiplicatore perché abi- e frequentando laboratori
ome volevasi dimo- l’altro, notare al sempiter- struzione ex novo di un tuano la gente a rassegnar- di scrittura creativa, di te-

C strare! La biblioteca
rimarrà nella palestra
della ex scuola media di
no assessore ai Lavori
Pubblici, che l’unica scuo-
la superiore di Trinitapoli
immobile, razionalmente
programmato per far leg-
gere, studiare e intrattene-
si felicemente alla
“Bruttezza” e a non aspi-
rare sempre alla “Bel-
atro e d’arte.
Accadrà, se sogniamo
insieme.
via Cavallotti, cioè in una non aveva (e non ha!) an- re bimbi, adolescenti e an- lezza”.
struttura costruita per cora un luogo dove far fa-
soddisfare altri bisogni re sport ai propri studenti.
della popolazione. La Il finanziamento di
scelta infelice di 10 anni 1.058.060,00 ricevuto dal-
fa fu molto contestata la regione Puglia (grazie
dall’opposizione ammi- all’Avviso pubblico
nistrativa dell’epoca e da “Community Library) è
larga parte dei cittadini finalizzato essenzialmente

E gli anziani avranno


il loro “centro sociale”?
a destinazione a bi- nosa e accogliente, a ser-
L blioteca di uno degli
immobili di via 1°
maggio, a ridosso
vizio dei bambini e ragaz-
zi del quartiere (ludoteca/
biblioteca et similia).
dell’UNRRA CASAS, è L’altro immobile sarà
in linea con quanto preve- messo a disposizione de-
deva il finanziamento del gli anziani del quartiere,
piano PIRP per riqualifi- come pianificato per ot-
care le periferie, e cioè tenere il finanziamento?
una bella struttura, lumi- L’interno luminoso della Biblioteca: finalmente i bambini possono leggere e studiare con la luce naturale
E... voilà, la palestra diventa Biblioteca
Questo è l’articolo che fu pubblicato sul Peperoncino Rosso (luglio 2008, pag.8) dopo il trasferimento
della Biblioteca comunale nella palestra della Scuola Media di via Cavallotti
ANTONIETTA D’INTRONO adeguamento.
Molte proposte alter-
native avrebbero potuto

L
a biblioteca comunale essere ascoltate e prese,
è stata trasferita nella anche parzialmente, in
palestra della scuola considerazione: idee
Media di via Cavallotti. semplici che provengono
L’impianto sportivo, dall’impegno e dalle bat-
costruito negli anni ’60 taglie di politici e studiosi
dall’amministrazione di del passato, nonché dai
Nunzio Sarcina, non sarà suggerimenti di assidui
più disponibile per fruitori di biblioteche, di
l’attività fisica dei ragazzi studenti e docenti che
e degli adulti del paese. vivono in contesti meno
Abbiamo fatto di tutto: provinciali.
interrogazioni, petizioni, Partendo dall’assunto
manifesti, interventi che la Biblioteca non è un
pubblici, comunicati deposito di carte bensì un
stampa e richiesta di contenitore culturale, dove
convocazione urgente si studia e si promuove
della commissione cul- la lettura attraverso ini-
tura. Mancavano solo le ziative specifiche, le so- 1991, Amministrazione Silvestro Miccoli. Inaugurazione della Biblioteca Comunale in Via Papa Giovanni XXIII
messe a devozione. luzioni sono molteplici.
In questo anno di mente libera da preconcet- Questo periodo ammi- anni delle fontane, delle
chiusura della biblioteca Ne elenchiamo solo al- ti e da timori di perdere nistrativo sarà ricordato strade, delle case e delle
civica volevamo, senza cune: status e potere, ci condur- nei libri di storia futuri palestre scomparse.
alcuna posizione pregiu- a) Sistemare i locali rebbe sulla strada dove le con il seguente titolo: Gli
diziale, affrontare con della Scuola Media di via scelte sono più o meno
calma la vasta problema- Cavallotti e lasciare per condivise, meno provviso-
tica di un servizio pub- un altro anno le classi del- rie ed economicamente
blico che è la cartina di la succursale al piano di più sostenibili. Non è un
tornasole del livello di sopra; braccio di ferro tra due: in
civiltà e cultura di un b) Dividere in questo caso a perdere è
paese. “sezioni” la Biblioteca, stata solo la città.
Cocciutamente ci è trasferendo queste nei Non dimentichiamo,
stato opposto un silenzio grandi saloni o aule ma- infine, che, oltre alla strut-
assordante, sfociato negli gne degli istituti scolastici tura, il personale specia-
ultimi tempi in un secco comunali che assicurereb- lizzato e l’incremento del
“NO”! bero, come succede in al- patrimonio librario sono
È solo la superiorità tre città, una maggiore gli altri elementi fonda-
dei numeri il vantaggio di fruizione. mentali per trasformare un
una amministrazione ci- Ad esempio la Biblio- indirizzo ed un numero
vica che si sta caratteriz- teca ragazzi, la Bimbote- civico in un luogo che si
zando platealmente più ca, la Mediateca ed inter- frequenta assiduamente 1991. I nuovi arredi della Biblioteca nelle 2 sale lettura di Via Papa
per la violenza dei muscoli net point, I tesori di carta, con grande piacere. Giovanni XXIII attualmente occupate da un negozio cinese
che per la forza della ra- I documenti storici. Una Con tutta la nostra
gione. sorta, cioè, di biblioteca buona volontà, non riu-
La prassi democratica “diffusa” molto popolare sciamo ancora ad immagi-
avrebbe previsto una nei paesi del nord Europa; nare il “godimento” di
programmazione puntuale c) Costruire una strut- leggere un romanzo o un
e precisa in sede di bi- tura ex novo per adeguarla quotidiano in uno stanzo-
lancio preventivo. Ab- ai bisogni culturali di una ne senza finestre dove tut-
biamo, invece, notizia di comunità che è cambiata. to rimbomba. Anche il bi-
quanto si sta attuando d) Reperire e valutare sbiglio.
soltanto dalle determine altri locali comunali più Abbiamo un’unica cer-
dei caposettore che, sino idonei al servizio bibliote- tezza: un’altra palestra,
ad ora, ci hanno informato cario. come quella “franata” del-
“a pezzetti” sulla spesa: la Scuola Elementare di
14.650 euro per trasloco, Sedersi a tavolino, alla via S. Pietro, è stata scip-
8.000+7.000 per lavori di pari, e discutere con la pata ai cittadini.
Inaugurato l’anno accademico dell’Università
della terza età di Margherita di Savoia
Allegra e inusuale è stata la serata di Inaugurazione dell’anno accademico 2018/ 2019, tenutasi il 13 ottobre
presso la sala Nettuno dell’Hotel Terme ed allietata dal violino del giovanissimo musicista Miki Desanio
RITA CECI D’Introno ha abilmente
intervistato l’anziana si-
gnora sulla sua vita ricca
l presidente Antonio d’anni e di esperienze
I Di Domenico ha in-
trodotto i lavori di
presentazione dei Pro-
straordinarie che sono
state raccontate con leg-
gerezza, ironia e qualche
grammi del nuovo anno, momento di commozio-
intitolato “Bellezza e ne.
Armonia”, porgendo il Entrambe hanno inci-
saluto e il ringraziamento tato tutti ad essere citta-
di Unitre a tutti coloro dini attivi, protagonisti
che rendono possibile della propria vita fino in
tale importante espe- fondo, senza mai
rienza: i docenti, i cor- “ammuffire” nei ricordi
sisti, gli Istituti scolastici, del passato, spendendosi
l’Amministrazione co- piuttosto per qualcosa per
munale, gli intervenuti e cui valga la pena di vive-
la direzione delle Terme re: accogliere l’umanità
per l’accoglienza e dolente, difendere i prin-
l’ospitalità. Da sinistra: Antonietta D’Introno, Lia Masi, Antonio Di Domenico, Maria Russo e Rita Ceci cipi della Costituzione e
La direttrice dei corsi le lotte sin qui compiute
Maria Russo ha pre- per il nuovo anno an- lezza di sentimenti più se, sempre impegnata in per attuarli. Senza mai
sentato la tematica ge- dranno a sviluppare umani di giustizia e soli- attività di ricerca cultura- tornare indietro, e senza
nerale rifacendosi ai miti l’argomento. darietà. le, politica e sociale, fon- mai tradire la memoria
classici per sostenere La vicepresidente Ri- Ha poi introdotto le datrice di Globglotter con di quel che è stato. Han-
come da sempre nella ta Ceci, ha affermato che relatrici Lia Masi, ex do- le iniziative legate anche no poi dedicato al pubbli-
storia dell’umanità sia in un mondo che sembra cente di Lettere, dirigente a Libriamo: le due rela- co la poesia: Non è facile
stata chiara l’idea di una sopraffatto dalla violenza del Partito Socialista, trici si sono simpatica- invecchiare con garbo,
bellezza e di un’armonia e dalla negazione sempre in prima fila per mente cimentate sul te- di Cecilia Resio, che ha
possibile da perseguire e dell’umanità, è necessa- difendere le donne e i ma: SI, È L’ETÀ, sintetizzato col suo mes-
da realizzare, illustrando rio se non indispensabile loro diritti e Antonietta BELLEZZA! Sinfonia di saggio l’intero percorso
come le varie discipline cercare di riportare alla D’Introno, anche lei ex parole tra lenti, bussole della serata!
e i vari laboratori previsti luce l’armonia e la bel- docente di Lingua Ingle- e libri ribelli. La

Ballo folkloristico russo vs Quadriglia trinitapolese

Un momento della visita degli studenti del Liceo Chuikov di Mosca ospiti del Liceo Staffa dal
Gli studenti ballerini in abito tradizionale russo. (Foto G. Beltotto) 9 al 16 ottobre 2018. (Foto G. Beltotto)
Masseria Scarola: verde pubblico di periferia
A proposito di rifiuti:
un intervento di Michele Lamacchia
sporche, periferie dei comuni più alte della Puglia e vicine
ualche giorno fa i sindaci trasformate in discariche per all’obiettivo europeo del
dei comuni di San Ferdi- l’abbandono dei rifiuti, rac- 65% di raccolta differenzia-
nando di Puglia, Trinita- colta differenziata quasi a ta. (figure 1)
poli e Margherita di Savoia zero, nessuna iniziativa o Oggi non conosciamo ne-
hanno sottoscritto la conven- campagna educazionale per anche la quantità, la qualità ed
zione per la formale costitu- la corretta gestione dei rifiuti. il tipo di rifiuti raccolti, i dati
zione dell’Aro BT3, Oggi quindi abbiamo: Un non vengono più inviati
l’organismo unitario dei tre servizio rifiuti gestito singo- all’Osservatorio regionale, ma
comuni per la gestione dei ri- larmente dai tre comuni, con sicuramente la raccolta diffe-
fiuti. tre ditte diverse, con costi renziata è scesa pericolosa-
Questo organismo è stato quasi raddoppiati e di bassa mente. (figure 2).
costituito dopo che i tre comu- qualità. La SIA, oltre a gestire il
ni hanno deciso di uscire dal servizio rifiuti per conto dei
Consorzio FG4 e dalla SIA, Perché si è giunti a questo? comuni, è anche titolare di im-
mettendo traumaticamente fi- I comuni di San Ferdinan- pianti per lo smaltimento dei
ne ad una gestione dei rifiuti do di Puglia e Trinitapoli ave- rifiuti: una discarica per rifiuti
che durava dal 1999. vano affidato nel 2012 e nel indifferenziati e un impianto
I tre comuni, ognuno per 2014 l’intero servizio dei rifiu- per la biostabilizzazione dei
conto suo, hanno affidato per ti (spazzamento, raccolta, tra- rifiuti; aveva anche ottenuto
le vie brevi, ordinanza sinda- sporto e smaltimento) alla l’autorizzazione per la chiusura
cale, la gestione dei rifiuti ad SIA, società partecipata dei del ciclo dei rifiuti mediante la
altre ditte in sostituzione della due comuni, al costo comples- realizzazione di un nuovo lotto
SIA. Trinitapoli e San Ferdi- sivo di 1.200.000 euro + iva. di discarica (il VI), il potenzia-
nando di Puglia l’hanno affi- Il contratto prevedeva la mento dell’impianto di biosta-
dato a costi quasi raddoppiati gestione dei rifiuti incentrata bilizzazione e la costruzione di
rispetto ai contratti che aveva- sulla raccolta differenziata con un impianto di compostaggio
no con la SIA, con la conse- il sistema porta a porta che ha per il trattamento dell’umido.
guenza che questi maggiori garantito il raggiungimento di La regione Puglia nel 2014
costi saranno scaricati sui cit- elevate percentuali di raccolta aveva anche assegnato finan-
tadini con l’aumento (dal 50 differenziata: nel 2015 la rac- ziamenti (circa 7 milioni) per
all’80%) della Tari, la tassa colta differenziata a San Fer- la realizzazione dell’impianto
sui rifiuti. dinando di Puglia era al di compostaggio e del poten-
La qualità del servizio è 62,30%, a Trinitapoli al ziamento dell’impianto di bio-
sotto gli occhi di tutti: strade 51,93%, percentuali fra le stabilizzazione.
DATI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER SINGOLO COMUNE
Comune TRINITAPOLI (BT)
ARO di appartenenza ARO BAT 3
Periodo 2015

Raccolta RSU Andamento differenziata


48,07% 70
60
50
40
30 2014
20 2015
10
51,93%

e
No obre

Di bre
Ag o
tte o
no

Ot e
io
Ma e
rzo
Fe io
io

br
gli

t
br
ril
gg

os
na

ra

ug

m
m
Ma

Ap

m
Lu
bb

t
n

Gi

ce
ve
Ge

Se
Andamento Produzione Procapite
50
40
30
Di tutti questi impianti, fonda- 20
mentali per la gestione dei rifiuti,
è stato realizzato, solo parzialmen-

e
re

e
o

to
no

e
io
rile
rzo
io

aio

br
br
gli

br
gg

tob
os
na

ug

m
m
Ma

Ap

m
br

Lu

Ag
Ma
n

te, l’impianto di biostabilizzazio-

Gi

ce
Ot

ve
tte
b
Ge

Fe

Di
No
Se
ne. Del nuovo lotto della discarica Produzione
e dell’impianto di compostaggio Mese Indifferenziata kg Differenziata kg TOT RSU kg Rif. Diff. Procapite
si son perse le tracce ed anche i Kg. Kg. Kg. % Kg. al mese
relativi finanziamenti. Gennaio 201.030,00 270.300,00 471.330,00 57,35 32,70
La responsabilità della mancata Febbraio 178.020,00 199.910,00 377.930,00 52,90 26,22
realizzazione degli impianti e la Marzo 180.160,00 300.840,00 481.000,00 62,54 33,37
perdita dei finanziamenti è del Aprile 171.220,00 215.170,00 386.390,00 55,69 26,81
Presidente del Consorzio FG4 - Maggio 181.010,00 260.871,00 441.881,00 59,04 30,66
sindaco di Cerignola Metta - , del Giugno 196.480,00 237.060,00 433.540,00 54,68 30,08
Consiglio di Amministrazione di Luglio 191.040,00 301.570,00 492.610,00 61,22 34,18
SIA, tra cui una rappresentante Agosto 275.950,00 228.440,00 504.390,00 45,29 34,99
del comune di Trinitapoli, e di Settembre 267.720,00 255.140,00 522.860,00 48,80 36,27
quei sindaci che per lungo tempo Ottobre 391.440,00 256.080,00 647.520,00 39,55 44,92
hanno avallato e sostenuto il pre- Novembre 273.140,00 234.660,00 507.800,00 46,21 35,23
sidente Metta e il Consiglio di Dicembre 262.120,00 231.470,00 493.590,00 46,90 34,24
Amministrazione di Sia. TOTALE 2.769.330,00 2.991.511,00 5.760.841,00 51,93 33,31
Oltre a non aver realizzato gli
impianti gli amministratori di Sia Comune SAN FERDINANDO DI PUGLIA (BT)
e del Consorzio hanno avuto una ARO di appartenenza ARO BAT 3
gestione della società a dir poco Periodo 2015
“allegra”: affidamenti senza gara,
costi dei servizi esorbitanti, gestio- Raccolta RSU Andamento differenziata
ne clientelare del personale con 37,7%
assenteismo al 30% che hanno 70
68
prodotto, nel 2017 una perdita 66
della società di 3.850.000 euro, di 64
molto superiore allo stesso capitale 62 2014
sociale. Per non fallire i sindaci 60 2015
soci hanno fatto richiesta di con- 58
cordato preventivo in continuità, 62,3%
e
No obre

Di bre
Ag o
tte o
no

Ot e
io
Ma e
rzo
aio

aio

br
gli

t
br
ril
gg

os
ug

con l’obiettivo di risanare e rilan-


m
Ma
nn

Ap

m
br

Lu

t
Gi

ce
ve
b
Ge

Fe

Se

ciare la società SIA.


Andamento Produzione Procapite
Come detto all’inizio i tre sin- 50
daci dei comuni di Trinitapoli, San 40
Ferdinando di Puglia e Margherita 30
di Savoia, dopo aver votato la 20
richiesta di concordato preventivo
e
re

e
o

to
no

e
io
rile
rzo
aio

io

br
br
gli

br
gg

tob
os

in continuità hanno scelto di ab-


ra

ug

m
em
Ma
nn

Ap

m
Lu
bb

Ag
Ma

Gi

ce
Ot
tte
Ge

v
Fe

bandonare la società ed il Consor-


Di
No
Se

zio. Produzione
Questa è stata una scelta pro- Mese Indifferenziata kg Differenziata kg TOT RSU kg Rif. Diff. Procapite
Kg. Kg. Kg. % Kg. al mese
fondamente sbagliata, dannosa
per il patrimonio dei comuni e Gennaio 187.210,00 287.250,00 474.460,00 60,54 32,82
per i cittadini. Febbraio 136.990,00 220.000,00 356.990,00 61,63 24,69
Marzo 157.150,00 335.620,00 492.770,00 68,11 34,09
La scelta è sbagliata perché: Aprile 207.400,00 300.700,00 508.100,00 59,18 35,15
1. Perdita titolarità degli im- Maggio 178.740,00 285.690,00 464.430,00 61,51 32,12
pianti. Il Consorzio e la Sia, come Giugno 169.940,00 273.280,00 442.220,00 61,66 30,66
esplicitato in precedenza, sono ti- Luglio 178.080,00 316.150,00 494.230,00 63,57 34,19
tolari di impianti di trattamento e Agosto 196.620,00 290.100,00 486.720,00 59,60 33,67
smaltimento dei rifiuti, fondamen- Settembre 234.820,00 362.180,00 597.000,00 60,67 41,29
tali per una economica gestione Ottobre 184.000,00 326.710,00 510.710,00 63,97 35,33
dei rifiuti. Con la realizzazione e Novembre 176.520,00 283.720,00 460.240,00 61,65 31,84
la messa in esercizio degli impianti Dicembre 163.970,00 306.920,00 470.890,00 65,18 32,57
(discarica rifiuti indifferenziati, TOTALE 2.171.440,00 3.588.320,00 5.759.760,00 62,30 33,20
biostabilizzazione e impianto di tra SIA ed i comuni di Trinitapoli voro a tempo indeterminato e con licenziati perché la società è stata
compostaggio) i tre comuni e San Ferdinando di Puglia i ri- una società pubblica, con le rela- portata sull’orlo del fallimento
avrebbero avuto costi di tratta- cavi CONAI erano pari a circa il tive garanzie. Oggi sono stati as- dagli amministratori, che sono gli
mento e smaltimento dei rifiuti 20% del costo del servizio). Con sunti da ditte private che hanno stessi sindaci. Quei dipendenti,
enormemente più bassi rispetto a l’affidamento ai privati la gestione affidamenti a sei mesi, rinnovabili oltre ad aver perso alcuni mesi di
quanto saranno costretti a pagare dei rifiuti differenziati resta in di altri sei. Significa che tra sei stipendio, sono passati dall’essere
rivolgendosi ad impianti privati. capo ai comuni, con rischio di mesi/un anno saranno licenziati lavoratori a tempo indeterminato
Con l’uscita dal Consorzio si perde perdita di efficacia del servizio, di nuovo e probabilmente assunti, a lavoratori precari!!
anche il patrimonio immobiliare per mancanza di interesse del pri- nei limiti e con le modalità della
detenuto da SIA e dal Consorzio. vato a migliorare la qualità e quan- clausola sociale, dalla nuova ditta 5. Contenzioso. L’uscita dal
tità dei rifiuti differenziati. aggiudicataria del servizio, sempre Consorzio, che assomiglia ad una
2. Costi maggiori. La legge ditta privata. Qualche sindaco si fuga dalle responsabilità, porta
obbliga i comuni ad associarsi in 4. Personale. Con l’uscita da è vantato di aver salvato il pane a con sé una lunga scia di azioni di
ambiti ottimali per la gestione dei SIA sono stati licenziati oltre 80 20 famiglie. È opportuno, som- rivalsa. Innanzitutto c’è la questio-
rifiuti allo scopo di avere econo- dipendenti, con metodi e criteri messamente, far presente che quei ne della perdita di 3.850.000 euro
mie di scala ed abbattere i costi. poco trasparenti e sicuramente in dipendenti e quelle famiglie un di SIA del bilancio 2017 che at-
Con l’uscita dal Consorzio i tre contrasto con le disposizioni in lavoro l’avevano, a tempo indeter- tende una soluzione. Trinitapoli e
comuni hanno ora una gestione materia di lavoro. Questi dipen- minato e con una società pubblica, San Ferdinando di Puglia, in sede
singola del servizio con costi denti avevano un rapporto di la- che sono stati illegittimamente di bilancio consolidato, non hanno
maggiorati. Le Giunte comunali
di Trinitapoli e San Ferdinando
di Puglia hanno adottato delibere
di variazione al bilancio per au- DATI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER SINGOLO COMUNE
mentare i capitoli di spesa del Comune SAN FERDINANDO DI PUGLIA (BT)
servizio rifiuti. Con i bilanci del
2019 presenteranno il conto ai ARO di appartenenza ARO BAT 3
cittadini, aumentando di molto la Periodo 2018
tassa sui rifiuti, in assenza di
qualsiasi analisi e raffronto con i
costi standard, come previsto Raccolta RSU Andamento differenziata
dalla legge. 49,14% 70
Non sappiamo quando sarà 60
50
effettuata la gara unitaria dei tre 40
comuni (ARO BT3) e quale sarà 30 2017
l’esito in termini di costo e di 20
10 2018
qualità del servizio. La scelta della 0
gestione privata non garantisce di
per sé qualità ed economicità del 50,86%
e
No re

Di bre
Ag o
Se sto
no

Ot e
io
Ma e
rzo
Fe io
io

br
gli

br
ril
gg

tob
a

ra

ug

m
m
Ma
nn

Ap

m
Lu
bb

servizio, anzi aumenta i rischi di


Gi

ce
ve
tte
Ge

infiltrazioni malavitose, come


certificato dai ripetuti Rapporti Andamento Produzione Procapite
Ecomafie. La gara unitaria, 40
dell’importo di 75 milioni di 20
euro, rischia inoltre di impoverire
il tessuto produttivo locale, ed ha 0
tempi di realizzazione lunghissimi,
e
re

e
o

to
no

e
io
rile
rzo
aio

io

br
br
gli

br
gg

tob
os
ra

ug

con la prospettiva di lunghe ge-


em
Ma
nn

Ap

m
Lu
bb

Ag
Ma

Gi

ce
Ot
tte
Ge

v
Fe

Di
No
Se

stioni provvisorie.
Produzione
Mese Indifferenziata kg Differenziata kg TOT RSU kg Rif. Diff. Procapite
3. Ridotta efficacia del ser- Kg. Kg. Kg. % Kg. al mese
vizio: se la raccolta dei rifiuti e Gennaio 228.640,00 236.630,00 465.270,00 50,86 32,18
la gestione dei rifiuti differenziati
Febbraio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
è in capo allo stesso soggetto, le Marzo 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
percentuali di rifiuti differenziati Aprile 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
raccolti e la loro qualità sono più
Maggio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
elevate e producono più risorse.
Giugno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
La SIA, società pubblica, era af- Luglio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
fidataria dell’intero servizio dei Agosto 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
rifiuti: dallo spazzamento, alla Settembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
raccolta, al trasporto allo smalti- Ottobre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
mento ivi compresa la gestione Novembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
dei rifiuti riciclabili (carta, cartone, Dicembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
plastica, vetro, alluminio, Raae)
che se ben fatta è produttrice di TOTALE 228.640,00 236.630,00 465.270,00 50,86 32,18
notevoli risorse da parte del CO-
NAI. (Nel contratto sottoscritto I DATI DEL 2018 NON SONO MAI STATI COMUNICATI
provveduto ad accantonare le ità. Assomiglia ad una presa in Cosa si poteva fare. Consorzio FG4.
somme pari alla percentuale giro dei creditori. Vedremo cosa In due anni si è distrutta una I tre comuni, anche a seguito
(11%) di possesso, in violazione dirà il giudice delegato al concor- delle eccellenze di Puglia in ma- della presentazione del concordato
di legge. Vedremo cosa diranno dato. teria di gestione dei rifiuti. Il Con- preventivo in continuità, potevano
in proposito la Corte dei Conti San Ferdinando di Puglia e sorzio FG4 era uno dei pochi enti chiedere e battersi per ottenere
ed il MEF. Trinitapoli hanno ricevuto decreti pubblici della Puglia ad avere una cessione di ramo d’azienda,
I sindaci di San Ferdinando di ingiuntivi da SIA per fatture non l’autorizzazione per la realizzazio- pari ai contratti dei tre comuni con
Puglia e Trinitapoli hanno prima pagate per tutto il 2018, rispetti- ne di impianti utili alla chiusura SIA, costituendo una società dei
votato la richiesta di concordato vamente per 450.000 e per del ciclo dei rifiuti (AIA 66/2014). tre comuni.
preventivo in continuità, che, una 600.000 euro. Sono inoltre in ballo Non si è voluto realizzare gli im- In questo modo avremmo
volta presentata, comporta il bloc- delle transazioni, frutto di accordi pianti, non si è voluto dare seguito avuto:
co delle pretese dei creditori, tra del 2017 tra i sindaci e la SIA, alle indicazioni contenute nella 1. Continuità del servizio:
cui gli stipendi di molti dipendenti parzialmente sottoscritte e rinne- Relazione della società di revisio- con la cessione dei contratti dei
di SIA, e poi abbandonano il Con- gate nel 2018. San Ferdinando di ne KPMG che a settembre 2015 tre comuni e la costituzione della
sorzio rinnegando la richiesta di Puglia per 1.200.000 euro, Trini- aveva indicato come andava ri- nuova società, il servizio non
concordato preventivo in continu- tapoli per 650.000 euro. strutturato e risanato la SIA ed il avrebbe subito interruzioni, il
personale sarebbe transitato, senza
DATI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER SINGOLO COMUNE soluzione di continuità e senza
licenziamento, da una società
Comune TRINITAPOLI (BT) pubblica ad altra società pubblica,
non ci sarebbero stati lunghi pe-
ARO di appartenenza ARO BAT 3 riodi di gestioni provvisorie e
Periodo 2018 incertezza sui tempi di affida-
mento del servizio a gara.
Andamento differenziata 2. Ristrutturazione e poten-
ziamento del servizio: la nuova
50 società, formata dai tre comuni,
40 avrebbe potuto riorganizzare,
30 potenziare e migliorare il servizio,
20 2017 anche con finanziamenti acquisti
10 2018 con mutui della Cassa Depositi e
0 Prestiti, non disperdendo un ca-
pitale umano, organizzativo,
e
No obre

Di bre
Ag o
tte o
no

Ot e
io
Ma e
rzo
Fe io
io

br
gli

t
br
ril

professionale che per tanti anni


gg

os
na

ra

ug

m
m
Ma

Ap

m
Lu
bb

t
n

Gi

ce
ve
Ge

hanno assicurato un servizio di


Se

qualità nella gestione dei rifiuti.


Andamento Produzione Procapite 3. Mantenimento quote im-
+1 pianti. I tre comuni avrebbero
0 continuato a mantenere le quote
-1
degli impianti, impegnandosi alla
immediata realizzazione degli
stessi, anche in partnership o al-
e
re

e
o

to
no

e
io
rile
rzo
io

aio

br
br
gli

br
gg

tob
os
na

ug

m
em
Ma

Ap

m
br

Lu

leanza con altre società ed enti


Ag
Ma
n

Gi

ce
Ot
tte
b
Ge

v
Fe

Di
No
Se

pubblici del settore.


Produzione 4. Contenimento dei costi. Il
Mese Indifferenziata kg Differenziata kg TOT RSU kg Rif. Diff. Procapite
Kg. Kg. Kg. % Kg. al mese mantenimento della gestione
Gennaio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 pubblica del servizio di gestione
Febbraio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 rifiuti, resa efficiente dalla rior-
Marzo 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ganizzazione della stessa, avrebbe
Aprile 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 assicurato contenimento dei costi
Maggio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 del servizio, recupero di risorse
Giugno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 pubbliche (finanziamenti regionali
Luglio 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 e comunitari), gestione dei ricavi
Agosto 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 CONAI, campagne di sensibi-
Settembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 lizzazione per il miglioramento
Ottobre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 del servizio; avremmo sicura-
Novembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 mente scongiurato gli enormi
Dicembre 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 incrementi di tasse a carico dei
cittadini.
I DATI DEL 2018 NON SONO MAI STATI COMUNICATI
“N’ate quatt’anne putaive cambè!”
Un vecchio amico ed un giovane studente tracciano un commovente ricordo del poeta Peppino Lupo
incrociato in momenti diversi della loro vita e mai dimenticato
COMMEMORAZIONE DI delle recite con gli amici Ogni tanto mi dicevi “u
PEPPINO BELTOTTO Giacomino, Pietro e Pieri- sicchie orruot e proit” ed
IN OCCASIONE DEL TRIGESIMO no sia a Trinitapoli che a io non ti ascoltavo, non
DELLA MORTE DI PEPPINO LUPO Sesto San Giovanni. Fu mi piaceva quella fra-
uno strepitoso successo a se.Una volta, in pochis-
Sesto, portando una ven- sime parole, hai fatto il
iao Compare, tata di Casalinità e con il bilancio della tua esi-
C così ci chiamavamo
scherzosamente. È
passato un mese ed ancora
sindaco di Feo,il vicesin-
daco Minervino e don
Peppino che erano venuti
stenza “Sono arrivato a
80 anni, una bella fami-
glia, ho sistemate le figlie,
non riesco a capacitarmi con noi, regalammo una ho insegnato ai bambini,
che non ci sei più. Ci serata di gioia a tutti i ca- mi sono divertito con la
siamo incontrati una prima salini presenti: una vera e pesca e la caccia, ho ti-
volta in occasione della propria rimpatriata! E tu rato fuori i miei senti- Around the world
presentazione del volume eri al centro dell’atten- menti con la pittura e la
del Vangelo, che tu hai zione con le tue poesie. poesia ed adesso me ne campa giuann, tu nalt e metti una buona parola per
tradotto in dialetto casa- Abbiamo fatto viaggi posso andare”! L’unico quattr’ann putiv campè” me, non mi chiamasse per
lino, e da quel momento all’estero in Turchia, Na- cruccio era quello di la- per fare qualche altro il momento ho ancora tan-
l’amore per la Natura, tu mibia, Malesia ed ogni sciare Pinina da sola con viaggio. Però, adesso una te cose belle da fare.
con pesca e la caccia ed volta che tornavamo già - i suoi problemi. La tua raccomandazione: ora che CIAO CARO PEPPINO!
io con le foto, ci ha ac- mi proponevi di organiz- sofferenza degli ultimi stai con il mio AMICO,
comunati. zarne un altro. Purtroppo giorni l’ho ancora nei miei
Ti ho invogliato a al rientro dal Marocco… occhi: viso scarnito, colo-
comprare una macchina dopo una visita medica di rito pallido, la tua figura Lo studente Giuseppe Marzucco ha conosciu-
fotografica ed a seguirmi routine scopristi che c’era sempre più esile… e poi to Peppino Lupo durante una competizione di
andando in giro per l’Italia quel brutto mostro in ag- il triste messaggio: Papà poesia, organizzata presso il Centro di Lettura
e per il mondo, immor- guato che in quindici mesi non c’è più ci ha lasciato! Globeglotter, che si concluse con la vittoria del
talando le varie bellezze. ti ha portato via. Durante Sono venuto di corsa poeta Peppino Lupo. Molti dei ragazzi presenti,
Mi hai seguito mentre questo periodo di malattia e ti ho visto già composto come Giuseppe, furono conquistati dai suoi versi
andavo in giro a fare la nostra amicizia si è raf- con l’abito grigio e la cra- che arrivavano dritti al cuore e non lo hanno più
Mostre Fotografiche dei forzata ancora di vatta nella bara. Ciao Pep- dimenticato. La riflessione che segue è stata scritta
miei viaggi ed eri sempre più.Venivo a trovarti spes- pino, ho fatto tutto questo dallo studente sulla sua pagina FB dopo la morte
in prima fila ad incorag- so e ti accompagnavo per Amicizia, non sono del poeta trinitapolese.
giarmi. Mi avevi regalato ovunque ed era motivo per riuscito a bloccare la Mor-
il libro delle tue poesie in portarti al mare e salutare te che stava venendo a Ci sono persone che non sono solo concittadini
dialetto ed organizzai i tuoi amici fenicotteri. prenderti… “avav sci da ma molto di più.
Ci sono persone che più che semplici persone
sono parte della città, al pari di un monumento o
di un palazzo.
Si, come un palazzo, sulle cui fondamenta si
fonda quel piccolo grande patrimonio culturale e
artistico di cui possiamo andare fieri.
E poi ci sono persone la cui sola presenza cambia
l’atmosfera.
Ci sono persone capaci di parole sincere e
naturale allegria, che non è solo ottimismo ma
saggezza.
Ci sono persone che son più che persone e,
proprio come un palazzo o come il personaggio di
una storia, ci abituiamo a vedere come punti fissi
della nostra piccola realtà e, involontariamente, ci
convinciamo che saranno lì sempre.
Se queste persone ci sono veramente, Maestro,
I due “Peppini” in Malesia lei era uno di loro!
A colloquio con Grazia Stella Elia
La poetessa trinitapolese, dopo la morte del suo collega Peppino Lupo, rimane l’ultimo baluardo del
“casalino” d.o.c., una lingua ricca di metafore e assonanze che i ragazzi ormai non parlano quasi più
con un po’ di cibo); Cuen- Il vocabolario Casalino-
ze preme (sono i cugini di Italiano è l’opera che ti
primo grado a cui spetta consentirà di conquista-
preparare il pranzo del re uno scranno perenne
consolo funebre. Queste nella storia del nostro
parole si trovano nella bel- paese. Quali riconosci-
la poesia che pubblichia- menti hai ricevuto negli
mo che è un arguto boz- ultimi tempi per questo
zetto di una tradizione immane lavoro di ricer-
popolare del nostro paese). ca che hai svolto per più
di 30 anni della tua vita?
Molte sono state le opere Il vocabolario è con-
da te pubblicate nel cor- servato presso
so della tua vita. Al di là l’Accademia della Cru-
del monumentale Voca- sca. È stato poi richiesto
bolario “Casalino- alla casa editrice Levante
Italiano” quale è il libro di Bari dal direttore
che ti ha dato la sensa- dell’A.L.I., Atlante Lin-
zione di “aver dato voce guistico Italiano, che ha
alla tua anima”? sede presso l’università di
VERSI D’AZZUR- Torino. È per me una
RO FUOCO, un canzo- grande soddisfazione sa-
Una delle tante classi nelle quali ha insegnato Grazia Stella Elia niere d’amore, che secon- pere che il mio lavoro sia
do i critici riecheggiano stato apprezzato dal mas-
ANTONIETTA D’INTRONO una passione che la spinge Vuol dire scrivere con molto il timbro dei lirici simo organo di Dialettolo-
ancora a preparare le mi- “l’animo aperto”. Alcune greci. gia in Italia.
gliori mandorle tostate, ri- parole, poi, sono intradu-
embra che il tempo coperte di cioccolato, del cibili e possono esprimere
S non sia passato per
lei.
Grazia Stella Elia, alla
paese (parola di chi le ha
assaggiate!). La incontria-
mo a casa sua, in una bella
alcuni concetti solo in dia-
letto. Vi faccio alcuni
esempi: Ndr’ttìene (in as-
veneranda età di 87 anni, mattinata di sole, dopo senza di mamma e papà si
è sempre attiva ed infor- aver appreso la notizia affidava il bambino a
mata su tutto: usa il dell’ ultimo riconoscimen- qualcuno dicendo questa
computer con la stessa to nazionale che ha parola); A sci cialòune
competenza di una ado- ricevuto. (andare a zonzo senza al-
lescente e cura relazioni c u n a m e t a ) ;
e amicizie con la consueta Hai scritto poesie sia in All’anzcredòume (ad un
allegria e ironia che la vernacolo che in italiano. tratto, con sorpresa); Nzìk-
contraddistinguono. Che cosa ti consente di te e ‘brutte (all’improv-
Continua a leggere, stu- esprimere il dialetto che viso, in un baleno); As-
diare e a scrivere ma an- non sia possibile fare con sempuntè u stoemache
che a dedicarsi alla cucina, l’italiano? (supportare lo stomaco

Chi è Grazia Stella Elia


È nata a Trinitapoli. Ha insegnato per molti anni nella scuola elementare
trasmettendo ai suoi alunni l’amore per la poesia e il teatro. Si è impegnata,
sin da giovanissima, nello studio del dialetto “casalino”. Nel 1995 ha rappre-
sentato l’Italia partecipando al XXXII International Meeting of Writers di
Belgrado con la relazione sul tema “Una preghiera per il XXI secolo”. È
presente, con versi sia in lingua che in dialetto, in varie antologie. Suoi
componimenti sono stati tradotti in lingua serbo - croata. Ha collaborato con
saggi, articoli e recensioni a vari giornali e riviste. Si è interessata anche di
tradizioni locali pubblicando “Il matrimonio e altre tradizioni” (Levante editore,
Bari 2008) È autrice del monumentale vocabolario del dialetto casalino (Levante
editore, Bari 2004).”Aspettando l’angelo” è il suo ultimo libro di poesie
pubblicato nel 2017 (FaLvision editore).
Chi continua a sognare non è mai vecchio!
Giuseppe Di Cuonzo, classe 1931, si è ritagliato il suo spazio creativo nella sede del P.C.I,
poi DS, P.D.S., P.D., ora Movimento dei Cavalli

Un disegno con vignetta su Renata Polverini di Giuseppe Di Cuonzo

ANTONIETTA D’INTRONO del delitto di distrazione, ciare al suo sogno: una ma- Sulla vetrina affissi i simboli di un pezzo di storia del dopo P.C.I.
il maestro ammutolì e tita e tanti fogli da disegna-
guardò meravigliato il suo re. Si iscrisse al P.C.I. nel gnette, con i testi suggeriti di frequentare un Liceo Ar-
el 1937, in prima ele- alunno. Incredibile! Giu- 1955 ed ha frequentato la dall’attualità politica. tistico per affinare il suo
N mentare l’insegnante
Strignano aveva già
notato il piccolo Giuseppe
seppe aveva riprodotto con
precisione il maestro Stri-
gnano mentre seduto alla
sezione con regolarità at-
traversando tutti i cambia-
menti politici del suo par-
I suoi disegni sono in
parte affissi alla parete o
conservati in un book che
talento naturale. Giuseppe,
però, non ha mai smesso,
con la forza del suo lapis,
mentre disegnava in silen- cattedra fumava la sua si- tito del cuore finchè la ognuno dei passanti può di sognare la BELLEZZA
zio sul suo banco di legno. garetta. sezione non è diventata il sfogliare. di un mondo che tutti, a
Il bambino guardava Il precoce disegnatore luogo di ritrovo soprattutto Questo contadino pitto- parole, vogliamo.
fisso il suo maestro, rima- finì la sua carriera artistica del gruppo storico dei vec- re non ha avuto la fortuna
neva pensieroso un attimo in seconda elementare al- chi compagni, una sede
e poi con la matita traccia- lorchè dovette incomincia- che i ragazzi non fre-
va segni sul suo foglio. Sta- re a dare una mano alla quentano quasi più perchè
va per rimproverarlo aspra- famiglia in campagna. sembra (ahi loro!) che i
mente perché non seguiva Giuseppe Di Cuonzo ha partiti non vadano più di
la sua lezione ma, dopo fatto il contadino per più moda. Eppure ex giovani
avergli sequestrato la prova di 60 anni senza mai rinun- come Gino Di Bitonto,
Ruggero Maglio e tanti
altri hanno imparato tanto
da una comunità che si
preoccupava negli anni ’60
di far leggere e scrivere gli
iscritti ad un partito poli-
tico che rivendicava il ri-
scatto degli ultimi.
Giuseppe è riuscito a
trasformare una sezione in
Michele Cobuzzi festeggia i suoi 91
abbandono in un atelièr anni nella villa di Via Papa Giovanni
artistico. XXIII circondato da tutti gli amici e
La mattina, quando
glielo consentono le sue compagni di una vita.
gambe, arriva in bicicletta
e incomincia a disegnare Arrivederci al prossimo anno!
La prima pagina del suo book di artista e ad inventare delle vi-
Gli anni ’60 della
musica “pop” casalina
Il dott. Michele Triglione invia da Cerea un’interessante ricerca
sui gruppi musicali trinitapolesi che sarà pubblicata ANNUNCIO
su Figli e Fogli del Casale n. 8 A partire dal prossimo numero, il nostro giornale
ospiterà una nuova rubrica che sarà tenuta dal
dottor prof. Vincenzo Centonze. “L’altra faccia
della Luna” nasce con l’intento di portare alla
attenzione dei lettori argomenti inerenti la salute,
ovvero il benessere psicofisicosociale, in maniera
tanto rigorosa sul piano scientifico quanto semplice
nella sua espressione semantica. Con l’obiettivo
ambizioso, ne siamo consapevoli, di favorire le
loro conoscenze in un ambito quale quello della
salute, da tempo assediato da una informazione
spesso non corretta, a volte monca e fuorviante
quando non proprio del tutto inventata. In definitiva,
di fare luce là dove il buio ci impedisce di vedere.
L’altra faccia della Luna, appunto, quella che si
nasconde ai nostri occhi.
Un esempio valga per tutti… “il cancro si può
Da sinistra: Michele Di Biase, Giacomo Capodivento, Pietro Di Leo, Pietro Maggio, Giuseppe Beltotto, Peppino Lupo curare col bicarbonato”…notizia che ha scosso
e il tenore Savino Nenna con enorme clamore il mondo medico e soprattutto
l’esistenza già di per sé difficile di tanti ammalati,
MICHELE TRIGLIONE Anche la tecnica non era stro compianto concittadi- rivelatasi di fatto una delle bufale più terribili e
un problema, bastava un no Luigi Sarcina (sax e dolorose degli ultimi anni. Perché mai nessuna
minimo di capacità nel pa- clarino). Al primo posto ricerca scientifica ha dimostrato la capacità del
ei primi anni ’60 si droneggiare gli strumenti, dei gruppi della musica bicarbonato di sodio, sostanza ben nota perché
N ebbero due grandi
novità nel campo
della musica e delle mode
sia per la semplicità del
genere beat, sia per gli
standard piuttosto bassi ai
leggera casalina sono sicu-
ramente da annoverare “I
Cinque del Sud”, con il
comunemente impiegata in cucina per disinfettare
la frutta e la verdura o per far lievitare i dolci, di
curare i tumori!
giovanili: l’enorme dilata- quali si uniformavano, ci maestro Gianni Tiritiello. Quanta sofferenza, quante speranze, quante
zione del mercato musica- pensava l’entusiasmo sia Altri gruppi musicali che illusioni, quanta disperazione ha provocato questa
le, sia sul versante della di chi suonava sia di chi sorsero negli anni ’60-’70: informazione fasulla nei pazienti e nei loro fami-
produzione che del consu- ascoltava a compensare il I Cobra, Gli Amici, Le liari?
mo e il fatto che quella tutto. Anche a Trinitapoli Frecce Nere, i 4 del Sud, Quanto il nostro obiettivo possa essere decisa-
dilatazione riguardò so- nasce, e si sviluppa poi a i Teorema, I Trinità, La mente giustificato, lo testimonia il fatto che esso è
prattutto i giovani. Forma- Milano, la casa discografi- fine del principio, Gli in perfetta sintonia col progetto di “health literacy”,
re un complesso, come ve- ca PHNOSOUND di Fran- Amici del Sud, The Fire alla lettera “alfabetizzazione sanitaria”, fortemente
nivano allora chiamati i cesco Ammaturo riscuo- Boys, i Sabotage succes- sponsorizzato dalla stessa Organizzazione Mondiale
gruppi beat, non era diffi- tendo successi discografici sivamente Sintesi e poi della Sanità. Che lo riconosce come una delle stra-
cile, il repertorio poteva in Italia e all’estero: Spa- Rinnovamento Totale, I tegie più importanti e più utili ai fini della promo-
essere ricavato in massima gna, Bulgaria e, da ultimo, New Boys poi I Kiwi. zione della salute in quanto in grado di stimolare e
parte dai successi inglesi. Manila con un CD del no- favorire l’implementazione delle conoscenze, in
particolare nei confronti dei fattori di rischio più
importanti, che sono tanti e spesso poco considerati
se non misconosciuti, la capacità di prendere deci-
sioni più consapevoli nei confronti dei propri bisogni
di salute, l’adozione di uno stile di vita corretto,
l’essere parte attiva nella scelta delle strategie
diagnostiche e terapeutiche.
Convinti come siamo che il “sapere” è uno
degli strumenti se non lo strumento più importante
ai fini di quella emancipazione indispensabile per
uscire da condizioni di partenza svantaggiate e per
permettere la piena realizzazione di sé.
…il “sapere” rende liberi… sosteneva Socrate
e quanto esso e quindi la cultura siano importanti
in una Società che possa definirsi a giusta ragione
libera e civile, lo testimonia una espressione di
Goebbels, famigerato capo delle SS
naziste…”quando sento parlare di cultura, metto
mano alla pistola”…
Buona lettura.
I 5 del Sud
Un appello dei volontari “Adozioni con il cuore”
per dare una famiglia ai trovatelli
7 cuccioli in cerca La loro mamma è 5 cuccioli appena nati
una bellissima randagia
di adozione (una setter di circa 15 I 5 cuccioli sono stati abbandonati subito dopo la nascita ancora con il cordone
ombellicale attaccato.
kg) abbandonata, ridotta
a pelle e ossa quando è Un appello dei volontari di “Adozioni con il cuore”:
stata trovata in strada Help! Hanno bisogno di latte in polvere della Bayer, di traverse e di plaid!
da volontari. Subito do-
po il salvataggio ha dato
alla luce 7 cuccioli, 3
femmine e 4 maschi.
Sono in cerca di una fa-
miglia. Si affidano sver-
minati, vaccinati, mi-
crochippati e con
preaffido e moduli di
adozione.
Per info contattare in
privato sulla pagina Fa-
cebook “Adozioni con
il cuore”, oppure inviare
una e-mail a adozioni-
conilcuore@gmail.com

Tyson è risultato the Best e non the Beast Che ci azzeccano


Pietro Ivone riceve il premio per il suo cane Tyson le querce?
arrivato primo nella competizione dei cani meticci.
Un riconoscimento ben meritato da un cane che tutti Dopo l’estirpazione
conoscono, rispettano e amano nel quartiere di Corso delle due palme di viale
Trinità e Corso Garibaldi. Vittorio Veneto, aggredite
dal famelico Punteruolo
Rosso, sono apparse due
piccole querce (di cui una
in grave sofferenza) che
non sembrano perpetuare
la tradizione arborea del
viale che risale a più di un
secolo fa.
Molte le telefonate rice-
vute dai cittadini preoccu-
pati anche di perdere
un’altra palma in evidente
stato comatoso.

Che macello! grafia per il recupero dei zona. Nessuna notizia si


ragazzi vittime della dro- ha del progetto Camelot
Ci sarà sicuramente ga è finito in un nulla di che prevedeva la siste-
un sortilegio nell'ex ma- fatto. Il tentativo di siste- mazione di mini apparta-
cello di Trinitapoli in via marci un Museo della ci- menti per ospitare i disa-
Barletta. Gli animali uc- viltà contadina non è mai bili rimasti orfani. Che
cisi si saranno vendicati. decollato. La Ludoteca fine faranno questi im-
Nonostante siano stati ha funzionato per poco mobili, tra l’altro anche
utilizzati negli anni fior tempo e così anche arredati? Quanti soldi
fior di finanziamenti non l'accoglienza degli anzia- pubblici sono stati spesi
riesce a partire nessuna ni. Il trasferimento di negli ultimi vent'anni per
attività tra quelle pro- parte dell'archivio comu- questa bella struttura
grammate sino ad ora. nale rallegrò moltissimo ignorata, sottoutilizzata
Il progetto della tipo- la comunità dei topi della e abbandonata?
Lettera aperta indirizzata a Livio Berruti
Il prof. Acquafredda difende il suo amico Pietro Mennea dagli inverecondi commenti espressi
dal vecchio atleta Livio Berruti sul suo collega defunto
GIUSEPPE ACQUAFREDDA
Chi era Pietro Mennea
gregio Sig. Livio Ber-
E ruti Lei non perde mai
occasione per buttar
fango sul grande campione
Nato a Barletta il 28 giugno 1952 e morto a
Roma il 21 marzo 2013.
Laureato in Scienze motorie, Lettere, Scienze
politiche e Giurisprudenza.
dell’atletica italiana e Ha scritto più di 20 libri.
mondiale Pietro Mennea. Dal 1999 al 2004 è stato parlamentare europeo.
In una sua intervista, rila- Docente universitario di Legislazione c/o
sciata al giornalista Andrea l’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti.
Buongiovanni sul nuovo Ha partecipato a cinque Olimpiadi. Nell’ultima
astro della velocità italiana quella di Seul nel 1988 a 36 anni è stato anche il
Filippo Tortu e pubblicata portabandiera della nostra rappresentativa.
su un quotidiano sportivo, Ha detenuto, dal 12 settembre 1979, e per 17
alla domanda: Tortu anche Giuseppe Acquafredda e Pietro Mennea. anni con il tempo di 19” e 72 il record mondiale
sulla doppia distanza farà (Foto tratta dal docufilm 19 e 72 del regista Sergio Basso) dei 200 metri piani.
suo il record di Mennea? Dal 22 marzo 1983 detiene il record mondiale
ha risposto “…Ma quello tesi, esasperati. Si sentiva tori attenti soprattutto dei 150 metri con il tempo di 14” e 8. Lo stesso
è un primato particolare, diverso. Ma lo sport quando Lei dice in è stato battuto da Bolt il 17 maggio 2009 ma non
ottenuto in condizioni dev’essere comunione, so- “condizioni anomale”. Sa è stato omologato perché i 150 sono stati corsi su
anomale. In altura e con cializzazione, non benissimo che un record una pista rettilinea.
il vento appena sotto i li- ghettizzazione”. Analiz- viene omologato solo e Detiene a tutt’oggi il record europeo ed italiano
miti. Sarebbe bello se Fi- zando queste due risposte, soltanto quando tutti i pa- dei 200 metri.
lippo lo migliorasse senza dalla prima si evince che rametri relativi alla velocità
ricorrere a sotterfugi”. Lei aveva ed ha ad oggi del vento vengano rispet-
Alla seconda domanda: una grandissima invidia tati. Il 19”72 di quel famo- all’atletica mondiale e so- mato “…Mennea è stato il
“Quanto è diverso Filippo verso un atleta che per tanti so 12 settembre 1979 a Cit- prattutto a quella italiana. più grande atleta velocista
da Pietro” ha risposto anni ha dominato in tutto tà del Messico è stato Non entro nell’analisi della di tutti i tempi… Berruti
“Tanto: Mennea esaspe- il mondo nella sua specia- record del mondo fino al seconda risposta perché ha è un microbo rispetto a
rava tutto, sino al punto di lità. Questa invidia, che la 23 giugno 1996 quando è solo del ridicolo e ci fa an- Mennea”.
mangiare da solo. Aveva sta distruggendo, sicura- stato battuto dall’atleta Mi- cora di più capire che le Distinti saluti.
i tratti del volto sempre mente non sfuggirà ai let- chael Johnson con il tempo sue valutazioni sono detta-
di 19”66. Le ricordo che te solo da quella brutta be-
in tutti quei 17 anni molti stia che è l’INVIDIA. Le
atleti forti sono ritornati a vorrei fare una domanda:
Città del Messico per Da quale biografia o da
cercare di battere il record quali fonti ha appreso che
mondiale, ma nessun ci è Pietro esasperava tutto, si-
riuscito. Inoltre vorrei no al punto da mangiare
dirLe che i materiali delle da solo? Penso che non ci
piste, le scarpe e il vestiario sia bisogno di andare avan-
sono del tutto cambiati a ti ad esaminare l’altra parte
favore dei risultati. Quindi della risposta, perché come
La finisca di farsi tra- dicevano i latini: INTEL-
sportare da questa sua LIGENTI PAUCA. Mi
1969. In piedi: Pietro Mennea e Giuseppe acredine, anche dopo la piace ricordarLe quello che
Acquafredda. In basso: Salvatore morte, contro un campione diceva il compianto magi-
Livio Berruti negli anni ’60 Pallamolla e Francesco Gambatesa che ha dato lustro strato Ferdinando Imposi- Il giovane Filippo Tortu

Chi è Livio Berrutti Chi è Filippo Tortu


Nasce a Torino il 19 maggio 1939. Il suo nome è inciso in modo indelebile Astro nascente della velocità italiana. Nato a
nella storia dello sport nazionale dal 1960, quando vinse alle XVII Olimpiadi Milano il 15 giugno 1998 è primatista
di Roma la gara dei 200 metri con il tempo di 20”5 uguagliando il record nazionale dei 100 metri piani con il tempo di 9”99
mondiale sulla distanza. Quella vittoria fu simbolica anche perché Berruti ottenuto a Madrid il 22 giugno 2018 nonché primo
spezzò il dominio statunitense in quella specialità e fu il primo atleta italiano italiano di sempre capace di scendere sotto i 10”
e bianco a gareggiare e vincere una finale olimpica. sulla distanza.
Una trinitapolese
Lo sport abbatte i muri nella squadra
Agonismo, integrazione e culture sotto la stessa bandiera dello
sport grazie al trinitapolese Mr Francesco Pagano emigrato a Malta nazionale
ANTONIETTA D’INTRONO Camp a Bar-
letta che preve-
deva un triango-
di Pallavolo
U
n pallone lanciato in
campo è l’inizio di un
gioco che va oltre la
lare amichevole
con “Malta Na-
tional Volley”,
dell’isola di Malta
passione competitiva di “ASD Nelly Francesca Paola Sarcina, 34 anni, si è tra-
giovani atleti di diversa Volley Barletta”
nazionalità. La squadra che e “Polisportiva sferita a Malta qualche anno fa dopo il suo
si ha di fronte diventa un Orsa Capurso”.
avversario da conoscere ed L’8 settembre matrimonio con Francesco Pagano
apprezzare e non un nemi- scorso, presso il
co da combattere. PALAMAR- Attualmente parla perfet-
È quanto ha pensato CHISELLI di n Italia giocava profes- tamente l’Inglese e conti-
Francesco Pagano, il
34enne residente a Malta
dove ha fondato la Forei-
Barletta, ha
avuto luogo
l’evento orga-
I sionalmente a Pallavolo.
Ora, a Malta, è Opera-
tions Manager della
nua anche a praticare il
suo sport con un team
maltese.
nenglish, un’agenzia di for- nizzato in colla- Maltaforenglish, Da un anno gioca nella
mazione linguistica, e do- borazione con La squadra maltese in visita a Barletta un’agenzia di formazione nazionale femminile di
ve, tra l’altro, gioca da 4 Nelly di Barlet- specializzata nell’orga- Malta, essendo stata natu-
anni nella squadra naziona- ta, Emanuele Riefoli di accompagnato i due inni nizzazione di soggiorni ralizzata dopo 3 anni di
le Volley Femminile sua Margherita di Savoia e nazionali intonati dagli ita- linguistici, corsi di ingle- residenza sull’isola.
moglie, Francesca Paola Sestre di Sabrina Fioren- liani, dai maltesi e dagli se, vacanze studio, stage L’anno scorso ha par-
Sarcina, anch’essa di Tri- tino. sponsor italo-maltesi che lavorativi e formazione tecipato con la nazionale
nitapoli. Nella mattina che ha tifavano per Malta ma che, del personale docente. ai giochi olimpici delle
Il giovane manager ha preceduto l’incontro spor- emozionati, cantavano a All’inizio si sentiva un piccole nazioni che si so-
avuto la felice idea di esse- tivo, la delegazione malte- squarciagola “Fratelli pesce fuor d’acqua. Il suo no tenuti a San Marino
re lo sponsor ufficiale del- se ha fatto prima visita al d’Italia”. L’entusiasmo e inglese, appena arrivata a dove, pur non vincendo,
la squadra nazionale di Console di Malta Matteo le urla gioiose dei tantissi- Malta, era veramente ba- ha avuto l’opportunità di
Volley per le Olimpiadi Bonadies e poi, guidata mi bambini presenti hanno silare. Stando sul posto ha fare una interessante
biennali dei piccoli stati dallo staff della Nelly e rafforzato la speranza che frequentato una scuola esperienza.
che si sono svolte lo scorso della Flamingo, ha visitato lo sport trasformi i muri in d’inglese per migliorare Nel 2019 andrà in
anno a S. Marino e che si il centro storico, il castello ponti tra i diversi popoli la sua competenza lingui- Montenegro e si sta alle-
svolgeranno il prossimo e altri monumenti della cit- del mondo. stica ed ha cercato di inte- nando con grande impe-
anno nel Montenegro. In tà che in quei giorni ospi- Il cammino della nazio- grarsi al meglio condivi- gno per ottenere una me-
vista di questa competizio- tava anche la Disfida. Le nale maltese continua a dendo diverse esperienze daglia.
ne internazionale, per spe- partite si sono concluse in Marsiglia dove sarà orga- con la popolazione locale.
rimentare nuovi sistemi di serata con la premiazione nizzato un nuovo Camp in
gioco e allenarsi, il trinita- della squadra vincente preparazione delle Olimpi-
polese ha organizzato in (Polisportiva Orsa Capur- adi 2019.
settembre un Training so) e con la banda che ha

Da sinistra: Francesco Pagano, Matteo Bonadies (console di Malta a Barletta) e David Bonicci (vice presidente
della MVA - Malta Volleyball Association) Francesca Paola Sarcina
19ªaº Edizione

2018

NOVEMBRE/DICEMBRE2018

PRIMA LE PAROLE
ALLA RICERCA DEI SIGNIFICATI PERDUTI, RUBATI E SVALUTATI
SABATO 24 NOVEMBRE
ANTEPRIMAPROGRAMMA ore 10,30 - Liceo Staffa - Trinitapoli
LE PAROLE INTERROTTE. L’autrice Francesca
Palumbo discute del suo romanzo (pubblicato dalla
MARTEDÌ 6 NOVEMBRE casa editrice Besa) con gli studenti.
ore 17,30 - Auditorium dell’Assunta
APRIRE LE PORTE. Per una scuola democratica GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE
e cooperativa, a cura di Piero Bevilacqua ore 10/12 - Scuola Elementare - Trinitapoli
(Castelvecchi editore) GIOCARE CON LE FILASTROCCHE. Animano
Partecipano: l’incontro Laura Capra della libreria
Prof. Luigi Vavalà, docente di Storia e Filosofia “Mammachilegge” e Angela Di Ceglie esperta di
presso il Liceo Classico di Trani e la prof.ssa Laura percorsi di lettura.
Marchetti docente di Didattica delle Culture presso
l’Università di Foggia. VENERDÌ 30 NOVEMBRE
Conduce l’incontro il prof. Alessandro Porcelluzzi, ore 19 - Biocantina Giannattasio, Via Foggia - Trinitapoli
docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Staffa di UBRIACHI DI PAROLE. Happening di musica,
Trinitapoli. poesia e “finger food” con il gruppo musicale
“Fabulanova Folk Ensemble”, i versi di Peppino
VENERDÌ 9 NOVEMBRE Lupo e i calici diVini di una cantina d’autore.
ore 10,30 - Liceo Staffa - Trinitapoli (L’iniziativa è finalizzata alla raccolta fondi per la ristampa
HO SCELTO LE PAROLE. La scrittrice e giornalista delle poesie in vernacolo del poeta scomparso.)
Alessandra Erriquez discute del suo libro (pubblicato
dalla casa editrice La Meridiana) con gli studenti. MERCOLEDÌ 12 DICEMBRE
ore 17 - Sede Globeglotter, via Staffa 4 - Trinitapoli
VENERDÌ 16 NOVEMBRE IL POTERE CURATIVO DEI LIBRI. Un’esperienza
ore 17,30 - Auditorium dell’Assunta di lettura di gruppo a cura del Professor Vincenzo
LE PAROLE RUBATE. Simone Oggionni, autore Centonze.
del libro (pubblicato dall’editore Mimesis) rivendica
in pubblico la restituzione dei veri significati delle VENERDÌ 14 DICEMBRE
parole rubate negli ultimi venti anni. ore 17 - sede di LIBRIAMO, via Cairoli 23 - Trinitapoli
FIGLI E FOGLI DEL CASALE. Serata conclusiva
MARTEDÌ 20 NOVEMBRE di LibriAmo 2018 con la presentazione dell’ottavo
ore 10/12 - Scuola Elementare - Trinitapoli quaderno delle “piccole storie che fanno grande la
Lettura animata di Pinocchio con Atelier storia di un paese”. Presenta il Preside Carmine Gissi.
creativo su “la storia di un burattino” a cura degli A fine serata sarà assegnato il Premio “Lettore
operatori della MAC ACADEMY. dell’anno”.

Interessi correlati