Sei sulla pagina 1di 1

Usama ibn Munqidh - Libro dellammaestramento con gli esempi http://media.pearsoncmg.com/curriculum/intl/it/newlab/9788842...

Usama ibn Munqidh

Libro dellammaestramento con gli esempi,


1188
Introduzione

I due brani qui selezionati sono tratti dallautobiografia di Usama ibn Munqidh (1095-1188), una delle pi
notevoli figure della cultura araba nellepoca delle crociate. Giunto incompleto in forma di manoscritto, il
Libro dellammaestramento con gli esempi racconta degli aneddoti sui decenni successivi alla conquista
cristiana di Gerusalemme. I testi degli scrittori arabi acquistano un grande valore per chi studia le crociate,
perch permettono di confrontare opposte versioni sugli stessi avvenimenti rilevando analogie e differenze
culturali. Lautobiografia di Usama ibn Munqidh preziosa proprio a tal fine; in particolare offre
unesplicita testimonianza di come gli arabi considerassero rozzi e fanatici gli avventurieri cristiani.

Un tratto della rozzezza dei Franchi Dio li confonda questo. Quando visitai Gerusalemme io solevo
entrare nella Moschea al-Aqsa, al cui fianco c un piccolo oratorio1, di cui i Franchi avevan fatto una chiesa.
Quando dunque entravo nella Moschea al-Aqsa, dove erano insediati i miei amici Templari, essi mi mettevano
a disposizione quel piccolo oratorio per compiervi le mie preghiere. Un giorno entrai, dissi la formula Allh
akbar2 e ristetti per iniziar la preghiera, quando un Franco mi si precipit addosso, mi afferr e volse il viso
verso oriente, dicendo: Cos si prega3. Subito intervennero alcuni Templari, che lo presero e allontanarono
da me, mentre io tornavo a compiere la preghiera. Ma colui, colto un momento che non badavano, mi si
ributt addosso rivolgendomi la faccia ad oriente, e ripetendo: Cos si prega. E di nuovo i Templari
intervennero, lo allontanarono, e si scusarono con me dicendo: un forestiero, arrivato in questi giorni dal
paese dei Franchi, e non ha mai visto nessuno pregare fuorch col viso rivolto a oriente. Ho pregato
abbastanza, risposi; ed uscii, stupefatto per quel demonio, che tanto si era alterato e agitato al veder pregare
in direzione della Qibla4! Vidi poi io stesso uno di loro presentarsi allemiro Mun ad-din che Dio ne abbia
misericordia mentre si trovava alla Moschea della Roccia, e dirgli: Vuoi vedere Iddio bambino? S,
rispose, e quegli ci precedette fino a mostrarci limmagine di Maria col Messia piccolo in grembo. Questo
disse Iddio bambino. Ben pi in alto Iddio altissimo da ci che gli Infedeli sostengono!

Il signore di Munitira5 scrisse a mio zio chiedendogli di mandare un medico per curare certi suoi compagni
malati; e quegli mand un medico cristiano a nome Thabit. Questi dopo nemmeno dieci giorni fu di ritorno;
noi gli dicemmo: Hai fatto presto a curare quei malati! ed ecco egli raccont. Mi presentarono un
cavaliere che aveva un ascesso alla gamba e una donna, afflitta da una consunzione6. Feci un empiastro7 al
cavaliere, e lascesso si apr e miglior, prescrissi una dieta alla donna, rinfrescandone il temperamento.
Quandecco arrivare un medico franco, che disse: Costui non sa affatto curarli!, e rivolto al cavaliere gli
domand: Cosa preferisci, vivere con una gamba sola, o morire con due gambe?, e avendo quello risposto
che preferiva vivere con una gamba sola, ordin: Conducetemi un cavaliere gagliardo, e unascia tagliente.
Vennero cavaliere ed ascia, stando io l presente. Colui adagi la gamba su un ceppo di legno, e disse al
cavaliere: Dgli gi un gran colpo di ascia, che la tronchi di netto! E quegli, sotto i miei occhi, la colp dun
primo colpo, e, non essendosi troncata, dun secondo colpo; il midollo della gamba schizz via, e il paziente
mor allistante. Esaminata quindi la donna, disse: Costei ha un demonio nel capo, che si innamorato di lei.
Tagliatele i capelli!. Glieli tagliarono, e quella torn a mangiare dei loro cibi, aglio e senape8, onde la
consunzione le aument. Il diavolo entrato nella sua testa sentenzi colui, e preso il rasoio le apr la testa a
croce, asportandone il cervello sino a far apparire losso del capo, che colui strofin col sale; e la donna
allistante mor.

A questo punto io domandai: Avete pi bisogno di me? Risposero di no, e io me ne venni via, dopo aver
imparato dalla loro medicina quel che prima ignoravo.

1 di 1 07/10/17, 11:29