Sei sulla pagina 1di 7

Linda Finardi

Il progetto e-book
della Festa dellInquietudine 2010

www.fantascienza.com/blog/drownedword/tag/futuro/

Maggio 2010

Il progetto e-book della Festa dellInquietudine 2010 1


Il progetto e-book della Festa
dellInquietudine 2010
Inquietudine e Limite stato il filo conduttore della III edizione
della Festa dellInquietudine dal 14 al 16 maggio 2010 a Finale
Ligure SV.
Linda Finardi*

Tra i vari eventi che hanno costellato i giorni di festa e cultura


della Inquietudine appena conclusi a Finale Ligure, il progetto
Plus Ultra, sviluppato nellambito della collaborazione tra il
Circolo degli Inquieti e il Liceo Scientifico Statale Arturo Issel
di Finale Ligure Borgo, ha lasciato in eredit a tutti gli inquieti
un e-book: se non il primo, uno tra i primi scaturiti tra gli oltre
1200 festival che ogni anno si svolgono nel nostro Paese.

e-Book
Inquietudine e Limite 2010 raccoglie una
selezione degli articoli sul filo conduttore
della Festa dellInquietudine 2010- pubblicati
su La Civetta della Liguria dOccidente
webbizzati dal gruppo di progetto Plus
Ultra, formato da studenti del liceo Issel.
Il libro pubblicato su Scribd un sito web di
condivisione di documenti che permette agli
utilizzatori di postare documenti di vario
formato, che vengono organizzati in pagine
web utilizzando il format iPaper.
Secondo Wikipedia (Giugno 2010) Scribd pu contare
mensilmente oltre 50 milioni utenti e pi di 50.000 documenti
caricati giornalmente.

Progetto Plus Ultra


Per la realizzazione delle-book, Manuela Gianni, Vicario del
Liceo Scientifico Issel, ed Elio Ferraris, Presidente del Circolo
degli Inquieti, hanno condiviso lidea di costituire un progetto di
risultato con lobiettivo principale di aumentare la visibilit sul
Ilweb della
progetto Festa
e-book della FestadellInquietudine,
dellInquietudine 2010 2 otti-mizzando i siti Web per
web della Festa dellInquietudine, otti-mizzando i siti Web per
migliorare i SER (search engine rankings), che generano traffico
Website, inbound links e leads.
In particolare per il canale Scribd il risultato era rappresentato
dal superamento di un determinato numero di letture misurato
da Scribd.
Il progetto perseguiva
inoltre gli obiettivi di
sperimentare una part-
nership Scuola-Industria
e di coniugare le esi-
genze educative della
scuola e le metodologie
pi utilizzate nelle
imprese a livello inter-
nazionale, unendo i due
ViceSindaco,Elio Ferrarsi, C.G. Casati, Manuela Gianni concetti del conoscere
e del fare, tradizionalmente riferiti luno alla scuola e laltro
allimpresa.
Il Progetto ha unito le logiche della Scuola e dellIndustria in un
progetto comune, superando cos, laddove stato possibile, i
limiti conoscitivi di entrambe e risponde agli imperativi, discussi
nel rapporto Delors (Nelleducazione un tesoro, 1997),
dellimparare a conoscere, a fare, a vivere insieme e ad essere,
sulla base dei concetti life long learning e dellempowerment.
Un modello educativo che va oltre linsegnamento sui banchi di
scuola per dare una conoscenza generale approfondibile secondo
i cambiamenti culturali, una capacit di fare, che non significa
solo imparare un mestiere, ma a muoversi nelle diverse situazioni
sociali e professionali e che, infine, permette allindividuo di
sviluppare una maggiore autonomia, capacit di giudizio e una
maggiore responsabilit personale.

Gruppo di Progetto
Il gruppo di progetto era costituito dagli studenti del Liceo Issel

Il progetto e-book della Festa dellInquietudine 2010 3


Francesca Carzolio, Martina
Dondo, Francesco Olivari,
Sara Ottonello, Luca Per-
doni, Pietro Rosso coordi-
nati dal professore Claudio
Romeni dellIssel, suppor-
tati dallesperto industriale
Claudio G. Casati e da Linda
Finardi del Circolo degli
Alcuni componenti del Gruppo di Progetto
Inquieti di Savona.

Granularit

Il Gruppo di Lavoro ha tenuto conto che nella attuale Societ


della Informazione e, in particolare, nella realt aziendale le
persone ricevono giornalmente decine di e-mail, rapporti,
relazioni, etc con la conclusione che non leggono in modo
tradizionale ma navigano nei documenti come sul web.
La innovazione tecnologica consente soluzioni progressivamente
pi raffinate e differenziate per i lettori basate sulla
granularit della informazione che, nella letteratura tecnica,
indica la progressiva riduzione di documenti unitari e complessi a
un insieme di elementi informativi pi piccoli, specifici e
tendenzialmente indipendenti.
Vengono ritagliate delle
unit di lettura allin-
terno del testo per
costruire un documento
digitale articolato in pi
parti componenti, anche
con diversi formati (es.
testi, immagini, filmati,
presentazioni. In modo
da consentire al lettore
percorsi personalizzati ViceSindaco,Elio Ferrarsi, C.G. Casati, Claudio Romeni
di lettura e di ricerca.
In un documento digitale granularizzato i lettori possono:
accedere solo a parti specifiche di testo senza dover procedere a
una lettura sequenziale; verificare, attraverso Tag e parole
Il progetto e-book della Festa dellInquietudine 2010 4
una lettura sequenziale; verificare, attraverso Tag e parole
chiave, se nel documento in esame viene affrontato un
determinato tema o argomento; riutilizzare le unit di lettura
per costruire altri percorsi o altri documenti.

Il futuro del libro: in discussione alla Fiera del Libro


Parlare di e-book significa parlare del futuro del libro, oggi in
grande trasformazione sotto le pressioni della tecnologia.
Un tema affrontato anche alla Fiera Internazionale del Libro di
Torino gi dal 2000, da associazioni e case editrici che non solo
stanno continuando ad interrogarsi sugli sviluppi del libro
informatico ma hanno gi messo alla prova il mercato delle-
book. Dopo le prime sperimentazioni stata anche annunciata,
alla Fiera del Libro del mese scorso, la nascita di Edigita, la
prima piattaforma italiana per la distribuzione degli e-book.

Nuovi dispositivi di lettura per il libro elettronico


Se le prime tecnologie di lettura su supporto informatico non
erano riuscite ad incoraggiare i lettori internauti, storia degli
ultimi mesi lavvicinamento e adattamento della tecnologia ad
una modalit di lettura tradizionale, quella che ti permette di
non essere obbligato a stare seduto di fronte a un personal
computer e a strizzare gli occhi per leggere minuscoli font e
cercare di ripararsi dal contrasto dovuto alla troppa
luminescenza dello schermo.
Quindi la tecnologia sta tentando di mettersi
sempre pi al servizio del linguaggio e dei
metodi di scrittura tradizionali, specializzandosi
in dispositivi che permettano una lettura pi
vicina a quella del libro cartaceo, pi
maneggevoli e che includano la visuale di
insieme della pagina.
di pochi mesi lintroduzione nel mercato dellIpad che pi che
essere un punto di arrivo appare pi come un punto di partenza
verso lo sviluppo dei tablet.
Le pagine non si sfogliano ma si TOUCHano. Questo cambio di
linguaggio, apparentemente semplice, sta imponendo profonde
Il progetto e-book della Festa dellInquietudine 2010 5
linguaggio, apparentemente semplice, sta imponendo profonde
trasformazioni nellindustria delleditoria libraria.

Lindustria delleditoria rilancia la sfida delle-book

Gli editori si stanno attrezzando per le-book, un prodotto


attualmente appena nella fase introduttiva e quindi, anche se
ancora poco differenziato, con potenziali ampi margini di
crescita. Le pi importanti case editrici tendono ad integrare le
risorse per far decollare il prodotto e garantirsi il controllo del
mercato e della distribuzione (in questo caso online), anche per
contrastare la nascita dei nuovi operatori che orientati gi al
prodotto specifico non hanno bisogno di ristrutturazioni
organizzative e vincono in velocit.
Si tratta di riuscire a mettere insieme un numero consistente di
titoli per poter dare unampia offerta del formato elettronico del
libro, correlata anche a specifici servizi annessi come
linformazione sul prodotto ancora non del tutto conosciuto, di
un supporto per la selezione attraverso il sito e di diventare al
tempo stesso fornitori per altre librerie online.

Plus ultra: oltre il presente

Il progetto Plus Ultra ha dimostrato che lintegrazione delle


logiche alla base del sistema scolastico e di quello aziendale
possibile e permette di essere al passo con i tempi e anzi un
passo avanti ai tempi, orientati al futuro.
Un atteggiamento chiave per lo sviluppo della societ e per
leducazione dei giovani che ora pi che mai devono muoversi in
un mondo complesso, costituito da elementi interdipendenti e
mobili, combinati continuamente in nuovi contesti e situazioni.
Un progetto che stato per i ragazzi un occasione di
partecipazione alla realt: sperimentazione del lavoro di gruppo,
della gestione delle risorse umane e tecnologiche hanno
permesso agli studenti di sviluppare le loro capacit e
competenze per il raggiungimento di obiettivi condivisi.
Unoccasione importante perch i giovani studenti, insieme ai
libri elettronici, saranno il futuro e sposteranno, ancora oltre, i
Ilconfini della
progetto e-book dellaconoscenza.
Festa dellInquietudine 2010 6
confini della conoscenza.
Il progetto Plus Ultra Scribd si concluso con un rimarchevole
successo riconosciuto ai partecipanti con un Certificato di
Eccellenza. Nelle foto di Emilio Rescigno alcuni momenti della
premiazione.

Profilo dellautrice
* Linda Finardi. I principali interessi sono la
comunicazione mass-mediatica ed in particolare
quella legata ad internet sui versanti della
comunicazione di impresa, politica e culturale in
genere. Laurea Magistrale in Scienze della
Comunicazione Sociale ed Istituzionale. Nata a
Ferrara nel 1978.

Link:
www.scribd.com/doc/31353506/Inquietudine-e-Limite-2010

Tag: ebook, festa inquietudine 2010, finale ligure, inquieti,


inquietudine e limite, Issel

Il progetto e-book della Festa dellInquietudine 2010 7