Sei sulla pagina 1di 1

VIAGGIO A SHAMBALLA: LA CITTA' IDEALE TRA STORIA E MITO

Il mito di una citt o di una terra ideale attraversa orizzontalmente il mondo da Oriente a Occidente.
Era conosciuto dagli Indiani, dai Tibetani, dai Greci e dai Romani; questi ultimi parlavano di
Saturnia Regna, il regno di Saturno e dell'et dell'Oro.
Gli ebrei e i cristiani aspettavano l'avvento della Gerusalemme celeste, la nuova era di pace e di
gioia. Non a caso, Gerusalemme significa citt della pace.
(Gerusalemme celeste)
I Paesi in cui il mito maggiormente diffuso sono l'India e soprattutto il Tibet. Qui si ritiene abbia
sede Shambala, la citt dei Maestri Invisibili e del Re del Mondo: un sovrano universale che
occultamente dirige le sorti del Pianeta e cura la realizzazione di un grande Piano al cui
compimento la Terra diverr un nuovo Paradiso Terrestre.
(song of Shambala)
Ma anche l'Occidente conosce questo mito. Dopo i Greci e i Romani, nel Medioevo si diffuse la
leggenda del Presbyter Johannis, il Prete Gianni. Nel 1165 l'imperatore bizantino Manuele I
Comneno ricevette una strana lettera, da lui girata al papa Alessandro III e a Federico Barbarossa; il
mittente della missiva si qualificava come Giovanni, Presbitero, grazie all'Onnipotenza di Dio, Re
dei Re e Sovrano dei sovrani. Ne parl anche Marco Polo.
(prete Gianni)
Nel Rinascimento, col risorgere delle arti e della letteratura e soprattutto della filosofia greca,
portata dagli eruditi bizantini fuggiti da Costantinopoli, conquistata dai Turchi, rinasce il mito della
citt ideale. L'antica civilt greco romana e i suoi ideali di equilibrio e perfezione portano molti
pensatori a sognare il ritorno di un'et dell'oro: artisti importanti raffigurano architetture di sogno in
quadri famosi esposti a Urbino e Baltimora, in cui la purezza delle linee si sposa a un progetto di
perfezione.
(citt ideale e citt ideale Baltimora)
In tempi pi recenti l'interesse per Shambala risorto in Occidente, sotto diversi nomi: Shambala,
Agarthi, Shangri-l. Nel 1934 il film orizzonte Perduto di Frank Capra racconta l'esperienza di
alcuni occidentali sperdutisi sull'Himalaya e portati nel mitico Paese di Shangri-l ; il film fu
premiato con due Oscar e la sua fama fece s che Franklin Delano Roosevelt battezzasse la
residenza estiva dei presidenti americani col nome di Shangri-l. Il nome fu mutato in Camp
David dal suo pi prosaico successore Dwight Eisenhower, in memoria di un parente che si
chiamava David.
(Camp David)
Il mito di Shambala stato diffuso in Occidente da alcuni scrittori. I pi importanti sono Saint-Yves
d'Alveydre, Ferdinand Ossendowsky, e soprattutto Nicholas Roerich, pittore e archeologo russo.
Recentemente anche James Redfield, autore della famosa profezia di Celestino, ha scritto un
romanzo della stessa serie dedicato a Shambala, dal titolo: l'undicesima illuminazione.
(Nicholas Roerich Kanchendzonga)