Sei sulla pagina 1di 4

I CINQUE SENSI

Con gli occhi tutto vedo;


fiuto col naso odori.
Lorecchio mi fa intendere
i suoni e i rumori,
col gusto posso i cibi assaporare
e col tatto ogni cosa
sentire oppure toccare.
(da Noi e loro, Anna Maria Parisi, ed. Emmerre libri)

Introduzione
Ho cercato di impostare il mio percorso sui sensi , in modo che gli alunni
potessero vivere i sensi come chiave percettiva della realt. E importante non
presentare gli organi di senso come isolati luno dallaltro, ma come strumenti
che servono allessere umano per avere sensazioni complesse. Luso dei sensi
per conoscere e scoprire ci che ci circonda ha fondamentale valore
educativo.Tutto ci che permette il riconoscimento di un oggetto, di una
situazione o di un evento passa attraverso un primo approccio sensoriale per
poi divenire categoria mentale. I nostri sensi vanno allenati facendo le cose in
prima persona, sperimentando, osservando ed esplorando lambiente intorno a
noi.Durante il mio percorso sui sensi trovandomi in una scuola dove c la
presenza di classe potenziata e avendo nelle mie classi un alunno che ne fa
parte , ho cercato di creare alcuni momenti in cui i bambini di prima potessero
lavorare con i compagni della scuola potenziata soffermandomi sul senso del
gusto.
OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI
Eplorare la realt e classificare le esperienze in base ai 5 sensi, sviluppando la
capacit di formulare ipotesi e verificarle mediante esperimenti.
FINALITA
PENSARE
cognitive
FARE

Atteggiamenti di curiosit e abilit


Abilit operative

CONTENUTI
Il corpo e le sue parti
I cinque sensi
Le qualit di oggetti e materiali

OBIETTIVI
Distinguere, denominare e localizzare le parti principali del corpo
umano.
Riconoscere gli organi di senso e denominare percezioni.
Saper utilizzare i cinque sensi come mezzo per esplorare il mondo.
Scoprire, individuare, conoscere le propriet degli oggetti utilizzando i
cinque sensi.

COMPETENZE
Conosce il proprio corpo;
Si relaziona con il proprio corpo formulando alcune ipotesi sul suo
funzionamento.
Usa gli organi di senso per esplorare e conoscere la realt;
Osserva, sperimenta, pone domande, formula ipotesi e le verifica con
laiuto dellinsegnante
ATTIVITA

Lettura di una storia sui cinque sensi di Roberto Piumini


Brainstorming
Riflessione e conversazione guidata
Sperimentare le sensazioni visive, gustative, olfattive, uditive e tattili.
Registrazione dei dati
Schede operative e di completamento
Cartelloni murali
Visione di video relativi ai cinque sensi
Ascolto di canzoni
Lavoro di gruppo

METODOLOGIA
La classe e stata organizzata come un piccolo laboratorio, intendendo il
laboratorio non solo come luogo fisico ma anche come luogo mentale,
concettuale e procedurale, dove si utilizza la collaborazione , per una scuola
che non si limita solo alla trasmissione dei saperi, ma che diventa luogo in cui
operare in armonia.
.

ASPETTI INTERDISCIPLINARI
DISCIPLINE
ITALIANO

MUSICA
ARTE E IMMAGINE
STORIA

OBIETTIVI
Cogliere dalle letture limportanza degli
organi di senso. Arricchire il proprio
lessico
Discriminare suoni e rumori
Discriminare forme, colori e dimensioni.
Disegnare gli organi di senso
Scoprire i colori, gli odori, i suoni e i
rumori delle quattro stagioni

GEOGRAFIA

Esplorare i diversi ambienti circostanti

TECNOLOGIA

Analizzare i materiali con i sensi e


manipolare oggetti

LOLFATTO E IL NASO
Attraverso gli odori indovinare un elemento senza vederlo, suscitando in
ognuno di noi sensazioni, emozioni e ricordi che a quellodore si associano.
ATTIVITA:
Lettura della storia di Roberto Piumini Il nasone di Pozia

Breve drammatizzazione ed interpretazione della storia


Coloritura dei disegni della storia
Brainstorming e riflessione sui nuovi vocaboli presenti nel testo
Esposizione e ricostruzione orale della storia suddivisa in sequenze
Esperimento: annusare e riconoscere alcuni elementi (cipolla,
caff,aceto,sapone e dentifricio)
Osservazione, denominazione e riproduzione grafica degli alimenti
annusati
Rielaborazione dellesperimento sul quaderno
Odori gradevoli e sgradevoli: le qualit.

IL GUSTO E LA LINGUA
Assaggiare ed esprimere gusti e sapori, descrivendo limportanza delle papille
gustative presenti sulla lingua.

ATTIVITA:

Lettura della storia di Roberto Piumini I baci di Namea


Breve drammatizzazione e interpretazione della storia
Coloritura dei disegni della storia
Brainstorming e riflessione sui nuovi vocaboli presenti nel testo
Esposizione e ricostruzione orale della storia suddivisa in sequenze
Filastrocca sul gusto
Assaggio di alimenti e riconoscimento dei quattro sapori :amaro, dolce,
salato, aspro o acido.
Preprazione di una merenda sana
Disegni dei cibi e frutti preferiti
Rielaborazione dellesperimento sul quaderno.