Sei sulla pagina 1di 61

TRA LE DUE

GUERRE
1919-1939
(approssimativamente)

riassuntino
Societ delle Nazioni (senza
USA, Russia, Germania, Austria,
Ungheria, Turchia)
Germania senza Alsazia e Lorena,
colonie, regioni restituite alla
Polonia, Sudeti, Renania
(occupata); con immenso debito da
pagare; con esercito ridottissimo;

repubblicana
Nuovi stati: Finlandia, Estonia,
Lettonia, Lituania, Polonia,
Cecoslovacchia, Austria, Ungheria,
Jugoslavia (cos chiamata dal
1929), Albania (il protettorato
italiano finisce subito), Turchia (dal
1922)
Italia con Trento, Trieste, Istria

riassuntino
Mandato di Francia e Gran
Bretagna su Siria
(indipendente dal 1946),
Palestina (il terzo pi a sud

della Siria - ma nel 1922


nasce lemirato di
Transgiordania), Iraq
(indipendente dal 1932)
1921: Stato libero
dIrlanda (piena
indipendenza nel 1949).
URSS: alla nascita (1922)
comprende Russia,
Bielorussia, Ucraina,
Georgia, Armenia,
Azerbaigian

Situazione Socioeconomica
Tentativo di governo
delleconomia (anche con
organismi operai-imprenditori)
Ridimensionamento della
produzione industriale (in seguito
alla contrazione del mercato) =>
riconversione e protezionismo
Inflazione (cui seguir deflazione)
Prevalenza di USA e Giappone in
Sud America e Asia
Conflitti etnici (e connesse
rivendicazioni)

Problema dei reduci e della


sommaria politicizzazione di massa
(nuova religione)
Ideologia imperante: revanchismo;
sindacalismo; comunisti vs
socialisti; destra vs sinistra...
In Italia: difficolt del passaggio a
uno stato (solidamente)
democratico

Sostiene Roberto
Vivarelli
LIntesa seppe vincere la
guerra ma non la pace.
Limposizione di una pace

cartaginese, non frutto di


accordi ma di un diktat, sul
piano morale generava
risentimento e sfiducia, sul
piano politico tensioni e
desiderio di rivincita.

I caratteri dellet
contemporanea (Il Mulino,
2005)

Indice
Italia (fascismo)

USA (crisi del 29)


URSS (stalinismo)
Germania (nazismo)
Spagna (guerra civile)

INTRO: epoca
di crisi?
Le c

Regno dItalia

Biennio rosso
Inverno 1918 (primavera
1919) - autunno 1920
Sullonda della nascita dei
partiti comunisti (ma non
c bisogno di essere proURSS) e della crisi
economica...
Scioperi e occupazioni di
fabbriche e terre
[protagonista in Italia la
Federazione Italiana Operai

Metallurgici]
per le otto ore di lavoro
(che vengono ottenute!) o
addirittura la
socializzazione delle terre

Biennio rosso
Fare come in Russia
Slogan popolare nato
nellestate 1917
Congresso del PSI di
Bologna (ottobre 1919)

Bisogna abbattere gli


strumenti di oppressione e
sfruttamento del dominio
borghese (Stato,
Comuni...), anche con la
violenza
[in realt in pochi pensano
davvero alla rivoluzione
(non certo i massimalisti;
per il loro tono
minaccioso, e il consenso
al fascismo aumenta...)]

Sindacati

Confederazione Generale
del Lavoro (socialista
riformista) [1906]
Unione Sindacale Italiana
(socialista massimalista)
[1912]
Confederazione Italiana dei
Lavoratori (cattolico)
[1918]

LOrdine
nuovo
Antonio Gramsci, Umberto

Terracini, Palmiro Togliatti, Angelo


Tasca

Da qui...

Scissione di Livorno
(gennaio 1921)
Nascita del Partito
Comunista dItalia
(insieme ad Amadeo
Bordiga)
Lunico vero partito della
classe proletaria, chiamato
ad esercitare, nellItalia del

dopoguerra, la stessa
funzione liberatrice che nel
Risorgimento era stata
propria dei liberali.

Partito popolare
italiano
Gennaio 1919
Don Luigi Sturzo
Appello a tutti gli uomini
liberi e forti
Cade il Non expedit

Ma un partito non
confessionale

Appello
A tutti gli uomini liberi e forti,
che in questa grave ora sentono
alto il dovere di cooperare ai fini
supremi della patria, senza
pregiudizi n preconcetti,
facciamo appello perch uniti
insieme propugnino nella loro
interezza gli ideali di giustizia e
di libert [...] A uno Stato
accentratore tendente a limitare
e regolare ogni potere organico
e ogni attivit civica e

individuale, vogliamo sul terreno


costituzionale sostituire uno
Stato veramente popolare, che
riconosca i limiti della sua
attivit, che rispetti i nuclei e gli
organismi naturali - la famiglia,
le classi, i Comuni - che rispetti
la personalit individuale e
incoraggi le iniziative private. E
perch lo Stato sia la pi sincera
espressione del volere popolare,
domandiamo la riforma
dellistituto parlamentare sulla
base della rappresentanza
proporzionale, non escluso il
voto alle donne, e il Senato
elettivo [...]

Programma
Integrit della famiglia
Libert di insegnamento in
ogni grado
Riconoscimento giuridico e
libert dellorganizzazione
di classe nellunit
sindacale
Legislazione sociale
nazionale e internazionale
che garantisca il pieno
diritto al lavoro e ne regoli

la durata, la mercede e
ligiene
Libert e indipendenza della
Chiesa nella piena
esplicazione del suo
magistero spirituale

Fasci
Simbolo del potere dei pi
alti magistrati romani
Unioni extra-parlamentari
rivoluzionarie

Sicilia, 1893 (contro le


tasse - repressione di
Crispi)
23 marzo 1919: Fasci di
combattimento
7 novembre 1921:
Partito Nazionale
Fascista

Fasci di
combattimento
Milano (Piazza San

Sepolcro), 23 marzo
1919
Attacco a monarchia e
Chiesa
Ostilit verso il PSI (da non
scordare che Mussolini
viene da l, ma stato
interventista/nazionalista
)
Rivendicazione di Fiume e
Dalmazia
Richiesta di partecipazione
degli operai alla gestione

delle fabbriche e di
distribuzione della terra ai
contadini

Programma
Pubblicato a giugno su Il Popolo
dItalia.
NOI VOGLIAMO
Politica estera intesa a valorizzare
la volont e lefficienza
dellItalia contro ogni imperialismo
straniero; una politica dinamica
cio, in contrasto a quella che tende
a stabilizzare legemonia delle
attuali potenze plutocratiche.

La partecipazione dei
rappresentanti dei lavoratori al
funzionamento tecnico
dellindustria. Laffidamento alle
stesse organizzazioni proletarie (che
ne siano degne moralmente e
tecnicamente) della gestione di
industrie o servizi pubblici. Obbligo
ai proprietari di coltivare le terre,
con la sanzione che le terre non
coltivate sieno date a cooperative di
contadini, con speciale riguardo a
quelli reduci della trincea. Obbligo
dello Stato di dare e mantenere alla
scuola carattere precipuamente e
saldamente formativo di coscienze
nazionali e carattere
imparzialmente, ma rigidamente
laico.

Programma
Istituzione della Nazione armata con
brevi periodi di istruzione intesa al
preciso scopo della sola difesa dei
suoi diritti ed interessi quali sono
determinati dalla politica estera.
Una forte imposta straordinaria sul
capitale a carattere progressivo,
che abbia la forma di vera
espropriazione parziale di tutte le
ricchezze. Il sequestro di tutti i beni
delle congregazioni religiose e
labolizione di tutte le mense
Vescovili [patrimoni per il
mantenimento del Vescovo] che
costituiscono una enorme passivit
per la Nazione e un privilegio di

pochi.

Punto-chiave
Il fascismo trae la sua
causa prima dalla difficolt
dellItalia a compiere il
passaggio dal liberalismo
(societ agricola, con
sistema di rappresentanza
basata su notabili) alla
democrazia (societ
urbana di massa, con
partiti)
Lopinione pubblica non

comprende la democrazia
parlamentare (tendente
alla paralisi)!

Da non
scordare
Impresa di Fiume:
settembre 1919-dicembre
1920 (risolta da Giolitti con
il Trattato di Rapallo)
DAnnunzio + 9.000 excombattenti

(tra cui alcuni arditi,


reparti dassalto in camicia
nera)

Parlamento
italiano
Sostiene il
manuale
[I partiti popolari di massa] per un
verso, resero impossibile la
prosecuzione del trasformismo
[?!], che consentiva la formazione

di maggioranze attraverso
accordi tra i diversi gruppi liberali,
i quali avevano sino allora
costituito lossatura della vita
parlamentare.
Ma, per altro verso, i partiti di
massa non furono in grado di
formare nuove coalizioni di
governo, per le divergenze
programmatiche e ideologiche
che li separavano.
Inoltre, la lotta politica assunse
una dinamica tumultuosa, che
sfuggiva alle possibilit di
mediazione delle istituzioni
parlamentari.
Infine, si moltiplicarono i

movimenti anti-parlamentari, che


indicavano nel parlamento
unistituzione vetusta e superata
[...]

tanto per
cambiare...
15 giugno 1920 - 4 luglio
1921
GIOVANNI GIOLITTI
Mediatore con scioperanti
e occupanti, coi fascisti,
con USA e Jugoslavia, tra

classi povere ed elevate


Senza successo nel
contenere: fascisti
(sempre pi violenti) sul
territorio e socialisti e
popolari in parlamento
(rieletto nel 1921: entrano
alla Camera 35 fascisti e
15 comunisti)

Squadrismo
Squadre dazione
Fascismo agrario,

soprattutto nella pianura


padana, contro le leghe
rosse
Parziale finanziamento da
parte degli imprenditori
agricoli e sostegno da parte
dellesercito
Enfasi sullanti-socialismo (
violento e impedisce un
governo stabile) e
abbandono delle spinte
anti-monarchiche e anticlericali (e anti-borghesi)
Guerra civile (1920-1922)

Palazzo
daccursio
Bologna
21 novembre 1920
I fascisti impediscono la
cerimonia dinsediamento
della nuova
amministrazione comunale
socialista

N.B.: fascismo e
capitale
Gi nei primi anni 20 secondo i comunisti
il fascismo prodotto dal grande
capitale per sconfiggere i proletari.
G. Dimitrov: il fascismo rappresenta
laperta dittatura terroristica degli
elementi pi reazionari, pi sciovinisti
[nazionalisti fanatici], pi imperialistici del
capitale finanziario.
Naturalmente quel che peculiare a una
simile tesi [...] non che il movimento dei
fasci sia stato inizialmente sovvenzionato
da esponenti della borghesia industriale e
agraria, n che la Confindustria (non
diversamente dalle principali istituzioni
dellItalia fascista) abbia offerto una
sostanziale adesione al regime. Queste
appena citate sono circostanze acquisite
dalla storiografia; quel che invece

peculiare alla tesi di cui stiamo trattando


la convinzione che i grandi industriali
abbiano posto il fascismo sostanzialmente
al proprio servizio Giovanni Belardelli
I maggiori finanziamenti sono nel
triangolo industriale e dopo la marcia su
Roma.
Sopravvalutare il ruolo degli industriali
occulta le responsabilit dei non fascisti e
mostra i comunisti come i veri anti-fascisti
(in quanto anti-capitalisti)!!!

In realt...
Almeno inizialmente il
fascismo senzaltro un
movimento che reagisce
contro borghesia e
capitalismo.

A dire il vero, anche in


seguito (soprattutto dal
1925) lo Stato cercher di
pianificare e di far
coincidere il fine della
persona con quello della
societ/comunit
(si gi osservato
parlando della rivoluzione
russa).
Viceversa per i capitalisti il
fascismo il male minore!

N.B.: Fascismo e

rivoluzione
Il fascismo si considera
rivoluzionario
Contro la vecchia Italia e
sullonda della frattura
rappresentata dal maggio
radioso e dalla guerra
In questo modo legittima
violenza e dittatura
(Con quali obiettivi?)
Ovviamente la sinistra
non daccordo con

questa lettura del


fascismo...

Universit
libera
1921, Milano
Universit Cattolica del
Sacro Cuore (Scienze sociali
e Filosofia)
Agostino Gemelli
Libert di ricerca, di

insegnamento (anche
rispetto al fascismo), di
frequenza (borse di studio)

Verso il
regime
7 novembre 1921: PNF
28 ottobre 1922: marcia su
Roma (26.000 uomini)
31 ottobre 1922: Mussolini
Presidente del Consiglio
16 novembre 1922: discorso

del bivacco [Potevo fare di


questa Aula sorda e grigia un
bivacco di manipoli...]

Verso il
regime
Dicembre 1922: Gran Consiglio del
Fascismo (indica la linea politica e
raccorda partito e governo)
Gennaio 1923: Milizia Volontaria
per la Sicurezza Nazionale (guidata
dal partito)

1923: Riforma scolastica di


Giovanni Gentile
Gennaio 1924: annessione di
Fiume

La goccia
6 aprile 1924: elezioni con la nuova
legge Acerbo, che d un grande
premio di maggioranza (fascisti al
65% - avrebbero stravinto
ugualmente)
10 giugno 1924: Matteotti (PSU riformista), pochi giorni dopo un suo
duro discorso antifascista alla
Camera, viene rapito. Il corpo sar
ritrovato due mesi dopo

18 giugno 1924: secessione


dellAventino (guidata dal liberale
Giovanni Amendola, ricordando quella
della plebe nel 494 a.C.)

3 gennaio
1925
Discorso di Mussolini alla
Camera dei Deputati
Ebbene, dichiaro qui, al
cospetto di questa
assemblea e al cospetto di
tutto il popolo italiano, che

io assumo, io solo, la
responsabilit politica,
morale, storica di tutto
quanto avvenuto [...] Se
il fascismo stato
unassociazione a
delinquere, io sono il capo
di questa associazione a
delinquere! [...] Il governo
abbastanza forte per
stroncare definitivamente
la secessione
dellAventino.

Leggi

fascistissime
1925-1926
Sono vietati scioperi, giornali e
partiti dopposizione
Viene rafforzata la polizia
politica (poi detta OVRA)
Sono rafforzati i poteri del
capo del Governo e indeboliti
quelli del parlamento
I sindaci (podest) sono
nominati dal Governo
[Nello stesso periodo i
sindacati non fascisti sono
svuotati]

[Nel 1928 una nuova legge


elettorale stabilir che i
votanti possono solo
approvare o respingere in
blocco ununica lista plebiscito! -]

Anti-fascisti
morti
Spartaco Lavagnini, comunista
(Cortona, AR, 1889 - Firenze, 1921
- assassinato)
Giovanni Minzoni, sacerdote
(Ravenna, 1885 - Argenta, FE,
1923 - assassinato)

Gaetano Pilati, socialista (S.


Lazzaro di Savena, BO, 1881 Firenze, 1925 - ferito a morte)
Giacomo Matteotti, socialista
riformista (Fratta Polesine, RO,
1885 - Roma, 1924 - assassinato)
Piero Gobetti, liberale (Torino, 1901
- Parigi, 1926 - morto a causa delle
aggressioni subite)
Giovanni Amendola, liberale
(Napoli, 1882 - Cannes 1926 morto a causa delle aggressioni
subite)

Eredit
fasciste

1924: Istituto LUCE


(LUnione Cinematografica
Educativa)
1925: Istituto
dellEnciclopedia Italiana
(Treccani)
1927: Ente Italiano
Audizioni Radiofoniche
(Radio Audizioni Italiane
dal 1944)
1930: Codice di diritto
penale e Codice di
procedura penale (Rocco)

1925: Manifesti
contro
Intellettuali fascisti (Gentile a
Bologna)
Il fascismo un movimento
recente ed antico dello spirito
italiano, intimamente connesso
alla storia della Nazione
italiana [...] Era la fede stessa
maturatasi nelle trincee e nel
ripensamento intenso del
sacrificio consumatosi nei campi
di battaglia pel solo fine che
potesse giustificarlo: la vita e la
grandezza della Patria.

Intellettuali antifascisti (Croce)


Chiamare contrasto di religione
lodio e il rancore che si
accendono contro un partito che
nega ai componenti degli altri
partiti il carattere di italiani e li
ingiuria stranieri, e in quellatto
stesso si pone esso agli occhi di
quelli come straniero e
oppressore [...] cosa che
suona, a dir vero, come unassai
lugubre facezia.

Patti
lateranensi

Febbraio 1929 (firmano


Mussolini e il Cardinal Gasparri,
Segretario di Stato del
Vaticano)
Vengono riconosciute le
rispettive sovranit (dopo circa
60 anni)
incluso un Concordato (poi
rinnovato nel 1983) che d
valore civile al matrimonio
religioso, esclude i preti dal
servizio militare, consente
linsegnamento della religione
cattolica a scuola, mantiene
lorganizzazione dellAzione
Cattolica

Il Vaticano viene risarcito per la


perdita dello Stato della Chiesa

Uomo della
provvidenza?
Ricordare Lunit dItalia di
Giacomo Biffi!
Parole pronunciate da Pio
XI il 13 febbraio 1929:
Per giungere a quelle
intese forse ci voleva

anche un uomo come


quello che la Provvidenza
ci ha fatto incontrare.
Si pu essere
provvidenziali anche senza
volerlo!!!

Azione
cattolica
1923: nuovi statuti (con Pio
XI papa)
Collaborazione dei laici

organizzati allapostolato
gerarchico della Chiesa, al di
fuori e al di sopra dei partiti
politici
Allinizio degli anni Trenta:
1.300.000 iscritti
Unica organizzazione non
fascista ufficiale (sopravvive
localmente, alle dipendenze
dei vescovi)
Personaggi rilevanti:
Giuseppe Dalla Torre e
Armida Barelli

Preferirei di
no
Ottobre 1931
Ai docenti universitari viene
chiesto di pronunciare un
giuramento di fedelt.
Bartolo Nigrisoli, docente
della cattedra di clinica
chirurgica allUniversit di
Bologna
RIFIUTA

Corsi e ricorsi
Luigi Galvani
Universit di Bologna,
aprile 1798
Si rifiuta di giurare fedelt
alla Repubblica Cisalpina
e viene privato di cariche e
compensi

Anni trenta
Opera Nazionale Balilla (1926 Giovent Italiana del Littorio dal
1937) [Giovan Battista Perasso
era stato un leggendario giovane
genovese anti-austriaco nel 1746]
Bonifica dellAgro Pontino (19311934)
Istituto per la Ricostruzione
Industriale (1933 - controlla
banche in crisi e grandi imprese,
con partecipazioni azionarie)
Ministero per la cultura popolare
(1937)

Cinecitt (1937)
Progetto per lEsposizione
Universale di Roma da tenersi nel
1942 in occasione del ventennale
della Marcia (1938)

Economia
Dopo un inizio moderatamente
liberista
gi dal 1925 si impone il
protezionismo e una politica
monetaria deflazionistica.
Si cerca lautonomia in campo
agricolo.

Cresce sempre di pi la
direzione da parte dello Stato.
Sicuramente traggono
giovamento le infrastrutture!
Si parla di corporativismo
(associazioni di produttori imprenditori e dipendenti - in
armonia, per superare
capitalismo e comunismo; di
fatto sono alleanze tra regime e
padronato).

Architettura
Razionalismo

Monumentalit
Richiamo al passato
romano

Calcio
Vittorio Pozzo
Giuseppe Meazza
Roma, 10 giugno 1934: 2-1
contro la Cecoslovacchia
Parigi, 19 giugno 1938: 4-2
contro lUngheria

forti
opposizioni
Antonio Gramsci - arrestato nel
novembre 1926 (dopo lattentato
bolognese di Anteo Zamboni
contro Mussolini), verr rilasciato
nel 1935 per poi morire due anni
dopo (la piena liberazione
firmata una settimana prima della
morte, nellaprile 1937)
Carlo e Nello Rosselli - al confino
dal 1927, poi in esilio in Francia,
saranno assassinati nel 1937

Argini al
totalitarismo
Esistenza della monarchia
(?)
Esistenza della Chiesa
Cattolica Romana (e in
particolare del
contrastante impulso
educativo dellAzione

Cattolica)
Mancata abolizione del
capitalismo e instaurazione
del controllo totale
delleconomia
Mussolini vuole
trasformare lessere
umano italiano?

i capolavori
Guerra dEtiopia (ottobre 1935 maggio 1936), anche per
vendicare Adua e rinnovare

lImpero Romano. La guerriglia


continua fino alla fine (maggio
1941). Le sanzioni sono blande
(per esempio non viene chiuso
Suez) a causa dellappoggio
tedesco. Ne consegue
lautarchia. E un
raffreddamento dei rapporti con
limperatore Vittorio Emanuele
III.
Asse Roma/Berlino (ottobre
1936): Trattato damicizia (e
intervento nella guerra civile
spagnola)
Leggi razziali (autunno 1938): gli
Ebrei sono allontanati dagli uffici
pubblici e dalle scuole [La

popolazione dellItalia attuale


ariana]
Occupazione dellAlbania (aprile
1939)