Sei sulla pagina 1di 18

20142015

LCA e LCOE

STATO: ITALIA
COSTANTINO MARZIA FASCIANA MICHELE DOMENICO LUCI VINCENZO

POLITECNICO DI TORINO

Uso Ottimale e Sicurezza degli Impianti Energetici

L.C.A.

INDICE
Sommario .......................................................................................................................................................................... 2
1 - DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI ..................................................................................................................................... 3
2 ANALISI DELLINVENTARIO .......................................................................................................................................... 4
Analisi dei consumi ....................................................................................................................................................... 5
Analisi delle emissioni ................................................................................................................................................... 8
3 - ANALISI IMPATTI ........................................................................................................................................................ 10
Effetto serra ................................................................................................................................................................ 11
Acidificazione .............................................................................................................................................................. 11
Eutrofizzazione ............................................................................................................................................................ 12
Conclusioni ...................................................................................................................................................................... 13
4 - ANALISI DEI COSTI ...................................................................................................................................................... 13

L.C.A.

Sommario

Lo scopo della relazione quello di analizzare e comparare gli LCA ed LCOE relativi ad una centrale
a carbone e un impianto fotovoltaico. Sono stati valutati i consumi di materie prime e di energia e
le emissioni derivanti da entrambi gli impianti per il processo di produzione di un kWh elettrico,
scelto come unit funzionale. Dallelaborazione dei dati relativi alle emissioni sono stati valutati gli
impatti ambientali riguardanti leffetto serra, lacidificazione del suolo e leutrofizzazione delle
acque. Come ultima analisi sono stati confrontati i costi al kWh e i loro andamenti al variare delle
singole voci che compongono il costo totale.

L.C.A.

1 - DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI


1) OGGETTO DELLO STUDIO
Lobiettivo del seguente documento quello di valutare i consumi di materie prime e carburante,
le emissioni in ambiente di sostanze inquinanti e la sostenibilit economica del ciclo di vita di due
impianti per la produzione di energia. I due impianti oggetto dellanalisi sono una centrale
termoelettrica a carbone e una piccola installazione di pannelli fotovoltaici da 3 kWp, entrambi
operanti in Italia.
2) UNITA FUNZIONALE
Data la natura eterogenea dei dati presi in esame, risulta necessario definire ununit funzionale
alla quale fare riferimento per riuscire a confrontarli. Trattandosi di due impianti per la produzione
di energia la scelta pi ovvia ricade sul kWh di energia prodotto. Partendo da questa grandezza si
possono valutare i vari consumi e le emissioni del ciclo di vita legato ad ognuno dei due impianti.
3) CONFINI DEL SISTEMA
Nellanalisi non stato tenuto conto delle emissioni di materiali radioattivi, CFC, metalli pesanti,
composti organici volatili e derivati (in aria, acqua o suolo) perch presenti in quantit considerate
non rilevanti, concentrando lattenzione su: anidride carbonica, monossido di carbonio, ossidi di
azoto, ossidi di zolfo, protossido di azoto, fosfori, metano e particolato di diverso diametro
equivalente.
E stato considerato anche il calore disperso in ambiente poich viene emesso in quantit
considerevoli nella maggior parte dei processi produttivi.
Si anche ritenuto importante il contributo dei fosfati dispersi in acqua in quanto hanno un
impatto rilevante per leutrofizzazione.
Non si tenuto conto della superficie occupata o trasformata dalle infrastrutture nella fase di
costruzione e di esercizio utili alla produzione.
Anche per i consumi stata fatta una discriminazione legata alla quantit di ogni singolo materiale:
valori troppo bassi sono stati scartati dallanalisi.
4) CATEGORIE DEI DATI
I dati a disposizione rientrano nella categoria di dati secondari poich provengono tutti dal
database Ecoinvent v2. 2 e non sono stati raccolti on-site; sono stati raggruppati in:
Consumi di energia;
Consumi di materie prime;
Emissioni in aria, acqua e suolo.

L.C.A.

2 ANALISI DELLINVENTARIO
Il lavoro svolto segue il diagramma di flusso in Figura 1 per lLCA dellimpianto a carbone

Figura 1 LCA impianto a carbone

L.C.A.
E in Figura 2 per lLCA dellimpianto fotovoltaico.

Figura 2 LCA fotovoltaico

Analisi dei consumi


Analizzando i dati del database e sommando i vari consumi si giunti alla costruzione delle tabelle
sottostanti.

Consumi impianto fotovoltaico

Consumi centrale a carbone

Rame

1,41E-04

kg

Alluminio

1,71E-04

kg

Ferro

1,77E-04

kg

Ghiaia

5,33E-03

kg

Nickel

7,83E-06

kg

Argilla

2,40E-04

kg

kg

Calcite

2,01E-03

kg

2,56E-04

kg

Sodio

5,96E-05

kg

Diesel

1,70E-02

MJ

Magnesio

1,52E-05

kg

Acqua

1,45E+00

m3

Acqua

5,57E-02

m3

Olio

7,21E-02

MJ

Gas naturale

3,79E-01

MJ

Energie rinnovabili

1,24E-01

MJ

Rame

1,51E-05

Kg

Ferro

4,49E-04

kg

Cromo

1,44E-06

kg

Ghiaia

1,56E-03

kg

Granito

2,88E-16

kg

Argilla

9,69E-05

Calcite

Consumi Energetici

Consumi Energetici
Olio

2,98E-02

MJ

Gas naturale

8,51E-02

MJ

Energie rinnovabili

1,26E-02

MJ

Uranium

2,52E+01

MJ

Uranium

7,80E-02

MJ

Carbone nella centrale a


carbone

4,86E+01

MJ

Carbone nell'impianto
fotovoltaico

2,75E-01

MJ

L.C.A.
Dopo aver calcolato tutti i contributi relativi ai consumi, sono stati stilati diversi grafici:

Il primo relativo ai consumi per la centrale a carbone in kg. Non sono stati considerati il diesel e lacqua dal
momento che erano espressi in una unit di misura differente dal kg, cio MJ e m3.
La ghiaia risulta essere il maggior componente utilizzato esclusivamente nel processo di produzione del
cemento che servir per costruire la centrale, mentre gli altri risultano essere nettamente minori.

Il secondo invece riguarda i consumi dellimpianto fotovoltaico in kg. E stata omessa lacqua per il motivo
esposto precedentemente. Anche qui la ghiaia risulta essere il maggior consumo, seguita dalla calcite.
La prima viene consumata soprattutto nella produzione dellinverter, in quella del vetro del pannello ed
infine per il silicio; la seconda per gli stessi processi con l'aggiunta delle leghe di alluminio.

In questo penultimo grafico vengono comparati il consumi energetici della centrale a carbone con quelli
dellimpianto fotovoltaico in MJ.

L.C.A.

Tra i consumi sono stati valutati olio, gas naturale ed energie rinnovabili, mentre sono stati esclusi il carbone
di cui verr fatto un grafico di seguito e luranio che abbiamo preferito non inserire nel grafico perch aveva
ordini di grandezza differenti.

Il grafico sottostante mostra il consumo del carbone: possiamo notare come i due valori non sono
comparabili, dal momento che quello della centrale a carbone maggiore.
Inoltre la quasi totalit del carbone bruciato nella centrale per la generazione di energia.

L.C.A.
Analisi delle emissioni
Analizzando i dati del database e sommando le varie emissioni si giunti alla costruzione delle
tabelle sottostanti.

Emissioni totali aria dell'impianto fotovoltaico

Emissioni totali aria impianto a carbone

CO2

9,19E-01

kg

CO

6,46E-05

CO

9,37E-05

kg

N2O

1,25E-06

NO

1,92E-03

kg

NO

7,43E-05

SO2

9,53E-05

SO3

1,05E-14

CH4

9,68E-05

kg
kg
kg
kg
kg
kg
kg
kg

Heat waste

5,95E-01

MJ

5,57E-10

PO4

1,21E-11

kg
kg

PM

2,09E-01

kg

N2O

2,14E-05

kg

SO2

3,82E-03

kg

SO3

2,21E-14

kg

CH4

2,11E-01

kg

Heat waste

5,75E+00

MJ

PM

3,17E-05

CO2

3,04E-02

Emissioni totali acqua dell'impiato


fotovoltaico

Emissioni totali acqua impiato a carbone


NOx

9,71E-09

kg

SOx

2,80E-06

kg

CH4

3,03E-11

kg

1,19E-09

kg

PO4

9,27E-06

kg

Heat waste

1,37E+00

MJ

NOx

4,14E-06

kg

SOx

1,30E-07

kg

4,72E-08

PO4

3,04E-05

Heat waste

1,88E-02

CH4

1,60E-10

kg
kg
MJ
kg

Emissioni totali terreno impianto a carbone


SOx

2,23E-08

kg

4,14E-11

kg

Heat waste

2,34E-04

MJ

Emissioni totali terreno dell'impianto


fotovoltaico
SOx

2,41E-08

8,05E-10

Heat waste

2,87E-04

kg
kg
MJ

I grafici seguenti riguardano le emissioni in aria in cui la maggior quota di inquinamento data dalla CO2
emessa per la centrale a carbone derivante dai processi di combustione.
E rilevante anche lemssione di SO2 della centrale a carbone dovuto presumibilmente alla quantit di zolfo
contenuta nel carbone bruciato.
Anche lNO emesso in quantit considerevoli nella centrale a carbone, dovuto anchesso ai processi di
combustione.

L.C.A.

Il grafico sottostante riguarda le emissioni in acqua di entrambe le centrali. Si pu notare che lemessione
pi elevata quella dei fosfati, in particolar modo nellimpianto fotovoltaico ed sono prodotti nel processo
che riguarda la produzione della cella fotovoltaica.

10

L.C.A.

Lultimo grafico quello riguardante le emissioni dove si tenuto conto degli SOx e del fosforo, entrambi
causa delleutrofizzazione.

3 - ANALISI IMPATTI
Dallanalisi delle emissioni possibile giungere allanalisi degli impatti trovando i kg di CO2, SO2 e
PO4- equivalente rispettivamente per effetto serra, acidificazione ed eutrofizzazione.
Riscaldamento Globale
Emissioni
fotovoltaico

kg CO2eq

Equivalente
fotovoltaico

Emissioni
Equivalente
centrale a
centrale
carbone
9,19E-01
9,19E-01

CO2

3,04E-02

3,04E-02

CH4

25

9,68E-05

2,42E-03

0,211

5,28E+00

N2O

320

1,25E-06

4,00E-04

2,14E-05

6,85E-03

6,46E-05

1,29E-04

9,37E-05

1,87E-04

4000

CO
CFC-11
Somma

3,33E-02

0
6,20E+00

Acidificazione
Emissioni
fotovoltaico

kg SO2 eq
SO2

Equivalente
fotovoltaico

Emissioni
Equivalente
centrale a
centrale
carbone
3,82E-03
3,82E-03

9,54E-05

9,54E-05

SO3

0,8

1,05E-14

8,40E-15

2,21E-14

1,77E-14

NO

1,07

7,84E-05

8,39E-05

1,92E-03

2,05E-03

NO2

0,88

0,00E+00

9,71E-09

8,54E-09

Somma

1,79E-04

5,87E-03

Eutrofizzazione
Emissioni
fotovoltaico

kg PO4- eq
PO4--P
NO3Somma

Equivalente
fotovoltaico

Emissioni
Equivalente
centrale a
centrale
carbone
9,27E-06
9,27E-06

1,21E-11

1,21E-11

3,06

1,36E-09

4,17E-09

1,19E-09

3,64E-09

0,1

4,14E-06

4,14E-07

9,71E-09

9,71E-10

4,18E-07

9,27E-06

11

L.C.A.
Effetto serra

Leffetto serra un fenomeno naturale in cui la radiazione solare dopo aver attraversato un primo
strato di atmosfera viene riflessa dal suolo, la superficie terrestre riflette con frequenze minori le
quali non riescono a riattraversare latmosfera e ne aumentano la temperatura. Il principale gas
serra lanidride carbonica anche se altri gas come N2O e CH4 hanno fattori dequivalenza molto
maggiori. Dal grafico si pu notare in modo evidente che le emissioni di CO2 nel carbone
influiscono in maniera prevalente sulleffetto serra anche se leffetto del metano non da
considerarsi trascurabile. La differenza tra le emissioni in kg di CO2 equivalente di circa due ordini
di grandezza differenti.

CO2

CH4

N2O

CO

Effettto serra
1,20E+00
1,08E+00

Kg CO2 equivalente

9,60E-01

8,40E-01
7,20E-01
6,00E-01
4,80E-01
3,60E-01
2,40E-01
1,20E-01
0,00E+00
Effetto serra PV

Effetto serra carbone

Acidificazione
Le emissioni di particolari sostanze in ambiente pu causare il rilascio di ioni H+, che abbassando il
pH dellacqua e del suolo, potrebbero creare problemi agli organismi viventi. Le emissioni che
contribuiscono in modo maggiore sono le anidridi solforiche (SOx) le quali sono prodotte dalla
combustione di combustibili in cui contenuto zolfo. Questa combinandosi con lacqua presente
in atmosfera forma acido solforico (H2SO4), il quale depositandosi sul suolo o in acqua pu
danneggiare lecosistema biotico del luogo.
Limpatto maggiore come nel caso delleffetto serra derivano dalla centrale a carbone e in misura
maggiore dalla SO2 anche se lNO prodotta ha un impatto non irrilevante, mentre possibile
trascurare le emissioni di SO3 ed N2O. La differenza di emissioni si aggira attorno al ordine di

12

L.C.A.
grandezza.
SO2
6,60E-03

SO3

NO

N2O

Acidificazione

6,00E-03

Kg SO2 equivalente

5,40E-03
4,80E-03
4,20E-03
3,60E-03
3,00E-03
2,40E-03
1,80E-03
1,20E-03
6,00E-04
0,00E+00
Emissioni PV

Emissione carbone

Eutrofizzazione
La crescita di organismi viventi, specialmente alghe, naturalmente limitata dalla disponibilit di
sostanze nutritive come fosfori e sostanze azotate. Il cospicuo rilascio di questi elementi in
ambiente, particolarmente in acqua, causa la riduzione di questi inibitori con conseguente
proliferazione di alghe, le quali consumando ossigeno sbilanciano lequilibrio dellecosistema.
Come per gli altri due effetti considerati anche per quanto riguarda leutrofizzazione limpatto
maggiore da imputarsi alla centrale a carbone in cui i fosfati hanno decisamente limpatto
maggiore sul totale delle emissioni.

L.C.A.

13

Conclusioni
Dai dati elaborati nella relazione possibile affermare che limpatto ambientale della centrale a
carbone sicuramente maggiore di quello del fotovoltaico; in quanto sia per leffetto serra che per
lacidificazione e leutrofizzazione delle acque e del suolo gli ordini di grandezza delle emissioni dei
due impianti differiscono anche di un fattore pari a due. I consumi di materie prime sono circa
uguali per entrambi gli impianti, mentre si evince che i consumi energetici sono superiori per il
fotovoltaico, non considerando il carbone che risulta essere pi ingente nella centrale a carbone
(poich viene utilizzato nel processo di combustione).

4 - ANALISI DEI COSTI


I costi al kWh calcolati si aggirano tra i 30 e i 50 centesimi per il solare e dagli 8 ai 10 centesimi per
il carbone. Sono stati costruiti dei grafici per vedere come varia il costo al kWh al variare del
fattore di utilizzazione per entrambi gli impianti. Si nota che oltre un certo valore del fattore di
utilizzazione il costo non varia molto. Linfluenza del tasso di interesse si fa sentire solo se si hanno
fattori di utilizzazione bassi, come si nota dal grafico seguente. Al variare del costo del
combustibile, del carbone o dei costi di manutenzione il costo al kWh cambia linearmente. I costi
di manutenzione sono quelli che incidono in maniera minore rispetto agli altri, mentre quello del
combustibile, nella centrale a carbone, incide in maniera notevole perch se il costo del
combustibile aumentasse di 2 centesimi al kWh il costo totale aumenterebbe di 4 centesimi.

L.C.A.

14

15

L.C.A.
ACT_COST VAR CARBON COST [USD/t]
0,132
0,128
0,124

Costo al kWh

0,120
0,116
0,112
0,108
0,104

0,100
0,096
20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40

CARBON COST [USD/t]

16

L.C.A.
ACT_COST VAR INVCOST [USD/kWh]
ACT_COST VAR FIXOM [USD/kWh]
0,121
0,120
0,120

0,119

Costo al kWh

0,119
0,118
0,118
0,117
0,117
0,116
0,116
0,115
0,115
-0,1

-0,08

-0,06

-0,04

-0,02

0,02

0,04

0,06

0,08

0,1

Variazione percentuale
ACT_COST VAR FUELCOST [USD/kWh]
0,150
0,140
0,130
0,120
0,110

Costo al kWh

0,100
0,090
0,080
0,070
0,060
0,050
0,040

0,030
0,020
0,010
0,000
18,17 20,17 22,17 24,17 26,17 28,17 30,17 32,17 34,17 36,17 38,17

Costo combustibile [USD/MWh]

17

L.C.A.
ACT_COST VAR INVCOST [USD/kWh]

ACT_COST [USD/kWh]

0,368
0,360
0,352
0,344

Costo al kWh

0,336
0,328
0,320
0,312
0,304
0,296
0,288
0,280
0,272
-0,1

-0,08

-0,06

-0,04

-0,02

0,02

Variazione percentuale

0,04

0,06

0,08

0,1