Sei sulla pagina 1di 4

Riporto le indicazioni trovate su un'agenda del 2005 nelle pagine del 13 Agosto e

del 14 Agosto:
"La parola ebraica tradotta con Serpente in Genesi 3 nahash e ricorre nell'AT
49 volte (7x7). In Ebraico nahash significa: serpernte, serpente di mare, serpente
di rame, serpente ardente, Nahash come nome proprio di persona, rame, bronzo
oppure essere angelico come i Serafini o i Cherubini.
In Genesi 3 la traduzione di Nahash certamente (essere angelico - ribelle). Ci
chiaro in base alle seguenti considerazioni:
1. Non era un serpente in quanto i serpenti erano gi stati creati ed erano gi
striscianti(Ge 1:26)mentre qui si tratta di un essere in posizione eretta (Ge 3:14);
2. Parlava ma i serpenti non hanno organi fonatori ed Eva non trova strano che
questo essere parli;
3. Se fosse stato un serpente non avrebbe avuto alcuna influenza su Eva perch
le sarebbe stato nettamente inferiore (Ge 1:28).
Era, pertanto, un essere angelico:
1. Parlava con una certa influenza sull'uomo:sembra pretendere di avere una
conoscenza nettamente superiore a quella dell'uomo;
2. Era Satana Apocalisse 20:2 (notare che Genesi 3 e Apocalisse 20 sono
rispettivamente il terzo e il terzultimo libro della Bibbia);
3. Eva vide l'essere esteriormente e questo non in contrasto con il fatto che la
Bibbia indichi Satana come "angelo di luce", si veda anche 2Corinzi 11:1-15
soprattutto versetti 3 e 14 il cui nome di un essere angelico passa ad indicare il
serpente;
4. Saraf in Numeri 21 e in Isaia 14:29 significa "serpente" e in Isaia 6 significa
"serafino" (essere angelico).
Il serpente una metafora infatti in Apocalisse e in 2 Corinzi 11:3 (come in
Matteo 23:33 "serpenti" ai Farisei) ma prima di Genesi 3:14 va senz'altro
tradotto traslitterato Nahash (come Cherubini e Serafini).
Negli scritti originali al Versetto 3:1 NON c' "era pi astuto di tutti gli animali
dei campi" ma C'E' "viventi del creato".
"Camminerai sul tuo ventre e mangerai la polvere" una figura retorica (come
" lei ti schiaccera il capo e tu le ferirai il calcagno) per evidenziare l'umiliazione
alla quale Dio lo destinava.
In base a quanto sopra mi chiedo e vi chiedo se queste indicazioni sono attendibili.
Come si presenta la versione ebraica di Genesi 3:14 anche in riferimento ai quattro

modi di lettura Peshat,Remez,Derash e Sod?


Anticipatamente ringrazio.
[Modificato da Babs2 10/11/2006 21.41]

----------...tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio ma sono giustificati
gratuitamente per la sua grazia mediante la redenzione che in Cristo Ges...
Comincio con il porre qualche precisazione: in Nm 21, 6 c' il termine nehashim
serafim, etimologicamente "serpenti brucianti" da saraf = bruciare, ma come dice la
nota a questo passo della Biblia Hebraica a cura di Rav Dario Disegni, erano chiamati
cos perch il loro morso bruciava la pelle. Quindi nachashim = serpenti e il termine
serafim in questo caso identifica solo un tipo di serpenti. In quanto ai Cherubini, nel
passo di Es 25,18 dove vengono nominati i Cherubini, abbiamo il termine ebraico
Kerubim (probabilmente il termine deriva dai keribu babilonesi esseri in forma mezza
umana e mezza animale che vegliavano alla porta dei templi e dei palazzi). Vedi
anche Ez 10,1 dove c' il termine Kerubim. Quindi il termine nacash, non usato n
per i Serafini n per i Cherubini.
In Genesi 3 la traduzione di Nahash certamente (essere angelico - ribelle).
si veda anche 2Corinzi 11:1-15 soprattutto versetti 3 e 14 il cui nome di un essere
angelico passa ad indicare il serpente;
4. Saraf in Numeri 21 e in Isaia 14:29 significa "serpente" e in Isaia 6 significa
"serafino" (essere angelico).
Il serpente una metafora infatti in Apocalisse e in 2 Corinzi 11:3 (come in Matteo
23:33 "serpenti" ai Farisei) ma prima di Genesi 3:14 va senz'altro tradotto traslitterato
Nahash (come Cherubini e Serafini).
Negli scritti originali al Versetto 3:1 NON c' "era pi astuto di tutti gli animali dei
campi" ma C'E' "viventi del creato".
Scritto da: Babs2 10/11/2006 21.39
1. Non era un serpente in quanto i serpenti erano gi stati creati ed erano gi
striscianti(Ge 1:26)mentre qui si tratta di un essere in posizione eretta (Ge 3:14);
2. Parlava ma i serpenti non hanno organi fonatori ed Eva non trova strano che questo

essere parli;
3. Se fosse stato un serpente non avrebbe avuto alcuna influenza su Eva perch le
sarebbe stato nettamente inferiore (Ge 1:28).
******************************************+
Wehanachash hayah 'arum mikol chayyat hashadeh asher 'asah (Ha Shem) Elohim
wayyomer...
Bereshit: 3,1
chayyat = creatura, creatura vivente,o anche bestia
chayyat hashadesh = bestia selvaggia,o bestia dei campi.
Il serpente, il pi astuto fra tutti gli animali della campagna che il Signore Dio
aveva fatto...
Genesi: 3,1
L'ebraismo identifica il serpente nello jetzer har, l'istinto malvagio che
nell'uomo,la sua cattiva inclinazione.La credenza che nell'essere umano esistano due
inclinazioni, ed una libera scelta(libero arbitrio) dottrina fondamentale
dell'ebraismo rabbinico.I maestri d'Israele trovarono diverse basi bibliche per tale
insegnamento.Al momento vado di fretta,ma sar mia cura inoltrarle al pi presto!
Una, assai singolare cmq, questa:
"Che significa ci che scritto:Allora il Signore Iddio form l'uomo (Genesi II,7)in
cui la parola wajjitzer(e form)contiene due "j"?
Il Santo,che benedetto sia,cre due inclinazioni,l'una buona e l'altra cattiva.(Ber. 61
a).
La parola ebraica per "inclinazione" jetzer, dal quale deriva l'interpretazione delle
due "j": esistono due inclinazioni, jetzer tov (buona inclinazione), jetzer har
(cattiva inclinazione).
Talvolta queste forze sono personificate e ritratte come in lite tra loro all'interno
dell'uomo.
La Tor parla della cattiva inclinazione nei passi della Genesi 6:5,8:21 nei quali D_o
arriva alla triste conclusione che la creazione degli uomini si rivelata deplorevole
data la loro inclinazione a volgersi spesso soltanto verso il male.
L'uomo tuttavia non inerme,possiede in s stesso,la capacit e la volont di
soggiogare la cattiva inclinazione:
Il Signore disse allora a Caino:

"Perch sei irritato e perch abbattuto il tuo volto?


Se agisci bene, non dovrai forse tenerlo alto?
Ma se non agisci bene, il peccato accovacciato alla tua porta; verso di te la sua
bramosia, ma tu dminala" Genesi 4:7
Nella concezione del giudaismo rabbinico il comportamento umano la risultante tra
queste due pulsioni fondamentali.
La cattiva inclinazione nasce con l'uomo,la buona inclinazione invece si manifesta
pi tardi,quando l'uomo diviene responsabile dei propri atti e conseguentemente,si
identifica con la coscienza morale.
Cos questa tendenza, un attributo essenziale dell'uomo, poich offre possibilit di
divenire un essere morale,senza diessa infatti,non sarebbe possibile fare il male e
quindi anche il bene, e il bene dunque non avrebbe neppure senso.Logicamente si
concludeva che "Non c' cattiva inclinazione negli animali", poich in essi manca il
senso morale.
Esiste dunque un insegnamento secondo il quale il Satan e la cattiva inclinazione, si
identificano.
Satan la personificazione della malvagit, il capo di tutti i satanim (avversari
dell'uomo/angeli ribelli). Satan una forza interna all'individuo, piuttosto che un
influsso esterno. Ci spiega anche come Dio permetta al Satan,di agire e non lo
distrugga:perch,lo jetzer har (cattiva inclinazione, il serpente) costituente
essenziale della natura umana, senza il quale, l'uomo si estinguerebbe.
Perch?
Perch questa inclinazione verso il male, denominato cos, poich i suoi desideri
sono volti ai "fini materiali", posti tutto sommato a favore dell'autoconservazione.
"Se non esistesse listinto cattivo" osserva il Genesi Rabbah 9,7 :"luomo non
costruirebbe case, non si sposerebbe, non avrebbe figli e non si dedicherebbe agli
affari".
Topsy
[Modificato da Topsy 12/11/2006 23.08]