Sei sulla pagina 1di 3

ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA RICHIEDERE PER LA DIAGNOSI

ENERGETICA

Visure Catastali da dove si evinca la destinazione duso delle unit immobiliari


Piante, Prospetti, sezioni, pianta di copertura e planimetria generale delledificio
Relazione tecnica del progetto di costruzione ed eventuali ristrutturazioni
delledificio da dove si evinca lanno di costruzione, la modalit costruttiva (es.
muratura portante, struttura in calcestruzzo, etc) i materiali impiegati per
realizzare solai e tamponature esterne ed interne.
Fatture e consumi per vettore energetico (energia elettrica, metano, gasolio,
acqua, etc) degli ultimi tre anni di esercizio standard e se possibile per mensilit
Tipologia di contratti di fornitura stipulati per vettore energetico (energia
elettrica, metano, gasolio, acqua, etc)
Dati di contabilizzazione del calore della centrale (se disponibili)
Costi annuali di manutenzione ordinaria e straordinaria per impianto di
riscaldamento e ACS
Eventuali documenti attestanti la ristrutturazione e/o la manutenzione
straordinaria degli impianti realizzati negli ultimi anni, libretto di impianto per
riscaldamento e climatizzazione estiva, potenze ACS installate, potenze
elettriche installate, potenze termiche installate, potenze illuminazione (interna
ed esterna)
Eventuali documentazione progettuale relativa agli impianti
riscaldamento/climatizzazione e impianti elettrici
Documentazione relativa allauto produzione di energia: Impianti a fonti
rinnovabili (fotovoltaico, solare termico etc) se presenti.

Dati da Intervista

Informazioni generali: Indirizzo, Ragione sociale, Attivit svolta


Numero di dipendenti
numero di occupanti di progetto
Fatturato annuo totale, Tasso di crescita del volume di produzione previsto per i
prossimi 5 anni
Giorni di attivit/funzionamento annuo
Numero di turni
Descrizione delle fasi di processo e delle tecnologie adottate con indicazioni
anche sul grado di innovazione/obsolescenza dei sistemi e dei macchinari
adoperati, sulla relativa vita residua essenziale per valutare la convenienza
economica nella sostituzione/ammodernamento
Presenze settimanali (presenze feriali e festivi), numero giorni di assenza
mensili
Regime di funzionamento dellimpianto di riscaldamento (intermittente,
attenuazione etc) ore settimanale di funzionamento
Lunghi periodi di spegnimento degli impianti di riscaldamento e ACS (es. 15 gg
agosto)
Profilo chiusure oscurante, apertura infissi
Tipo di illuminazione, numero di lampade per tipo, potenza per tipo di lampada

Altri carichi (apparecchiatura elettronica presente (computer, schermi,


stampanti, fax etc)

DATI DA RILEVARE TRAMITE SOPRALLUOGO


EDIFICIO

Verifica di conformit dei dati geometrici plano altimetrici e stratigrafici acquisiti


dalla documentazione preliminare con particolare attenzione alla rilevazione
delle zone di involucro
che presentano variazioni di spessore sia localizzate (velette e sottofinestra,
cassonetti) che estese (rastremazione dei muri portanti verso i piani alti di
edifici in muratura portante), nonch agli aggetti orizzontali e verticali; qualora
non si disponga della stratigrafia dei componenti opachi dellinvolucro utilizzare
spessori murarie e abaco
rilievo fotografico delle facciate, coperture, cavedi, portici;
individuazione delle zone termiche diversamente riscaldate dal punto di vista
delle temprature e/o degli intervalli giornalieri e mensili di riscaldamento;
rilievo di componenti fuori standard (bastioni murari, volte ribassate, muri
portanti di spina a spessore elevato, movimentazioni architettoniche) e/o non
rilevabili dalle planimetrie;
rilievo degli edifici adiacenti, per ciascuna esposizione, con stima delle relative
altezze totali e della distanza dal fabbricato oggetto di audit
tipologia dei serramenti esterni (finestre e oscuranti, cassonetti) ed interni
(porte caposcala) e relativo stato di conservazione
tipologia prevalente di pavimentazione interna;
stato di conservazione degli intonaci esterni e delle coperture;
la tipologia e le potenze impegnate di tutte le utenze elettriche;
rilievo di eventuali sistemi di ombreggiamento estivo dei serramenti esterni
(brise soleil, veneziane, tende esterne;

IMPIANTO

tipo e posizione prevalente dei sistemi di emissione (radiatori, fan coil ecc.),
tipo di regolazione per singolo volume riscaldato, per zona e per lintero
immobile (presenza di valvole termostatiche, regolazione climatica per zona,
ecc.);
tipo di distribuzione per il riscaldamento (ad anello, a colonna) e per lacqua
calda sanitaria se centralizzata, anno di realizzazione, presenza di
coibentazione sulle tubazioni e relativo stato;
caratteristiche e dati di targa dei generatori di calore, delle pompe di
circolazione per il riscaldamento e per lacqua calda sanitaria, delle eventuali
pompe di ricircolo, et e stato di conservazione di tutti i suddetti
componenti;
caratteristiche delleventuale sistema di accumulo per acs o per il
riscaldamento (volume, stato delle coibentazione);

regime di funzionamento continuo, intermittente o attenuato e relativi


intervalli temporali (la verifica va condotta rilevando le impostazioni del
cronotermostato ambiente che controlla la caldaia);
rilievo complessivo del posizionamento, tipologia e dati targa e di
funzionamento di eventuali impianti a fonti rinnovabili e loro integrazione
con i sistemi di riscaldamento, produzione acs e raffrescamento;
Eventuale posizione, tipologia di sistemi di contabilizzazione o ripartizione
del calore.