Sei sulla pagina 1di 12

Corso di

Progetto di Strutture
POTENZA, a.a. 2012 2013
Comportamento membranale
Dott. Marco VONA
Scuola di Ingegneria, Universit di Basilicata
marco.vona@unibas.it
http://www.unibas.it/utenti/vona/
Per membrana intendiamo un elemento strutturale superficiale
avente rigidezza flessionale nulla
Consideriamo una membrana di forma qualsiasi che sia tesa
uniformemente sul suo contorno
Tale azione esercitata da una forza H per unit di lunghezza
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
Tutti gli elementi interni sono tesi della stessa quantit (la forza H)
1
H
H
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
1
H
Supponiamo di applicare un carico p ortogonale alla membrana
Sia il carico p tale da creare abbassamenti w senza alterare lo
stato tensionale dovuto ad H, ovvero siano gli abbassamenti w
(incogniti) piccoli
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
H
H
H
H
p
Consideriamo nello spessore della membrana un elemento dx, dy
Esaminiamo lo stato di equilibrio di tale elemento in direzione
normale al suo piano
Gli spostamenti v sono determinati nellipotesi che siano
abbastanza piccoli da non provocare sensibile variazioni di H
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
dy
dx
Lo stato di equilibrio delle forze in direzione normale
allelemento dx dy analizzato considerando:
Il carico p
La componente della forza H lungo il lato dy Hdy
La componente della forza H lungo il lato dx Hdx
dx
H
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
dy
dx
H
H
1
2
H
H
Il carico esterno vale pdxdy
Le componenti di H lungo y
valgono:
1
sin dy H
2
sin + dy H
dy
dx
H

LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE


H

2
Nellipotesi di piccole deformazioni
x
w


1 1
tan sin
dx
x
w
x
w
2
2
2
sin

=
x
w
dy H


dy
dx
H
1

+
w w
2
Le componenti di H lungo y
diventano:
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
H
1
2

+ dx
x
w
x
w
dy H
2
2
x
w
dy H

+ dx
x
w
x
w
dy H
2
2
dxdy
x
w
H
2
2

=
La somma delle componenti di H lungo y
dy
dx
H
1
dxdy
y
w
H
2
2

Analogamente le componenti
lungo il lato dx delle forze H
valgono
Lequilibrio quindi si
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
H
1
2
Lequilibrio quindi si
determina come
0
2
2
2
2
=

+ dxdy
y
w
H dxdy
x
w
H dxdy p
dy
dx
H
1
Da cui semplificando
H
p
y
w
x
w
=

2
2
2
2
LA MEMBRANA TESA UNIFORMEMENTE
H
1
2
Equazione delle superficie
elastica deformata della
membrana (detta anche
superficie funicolare)
H
p
w =
dy
dx
La trattazione esposta analoga alla curva funicolare definita per
un carico p
H
ANALOGIA CON LA MEMBRANA TESA
UNIFORMEMENTE
H
H
1
2
H
H
H
p
x
y
=

2
2
H
p
w
y
w
x
w
= =

2
2
2
2
ANALOGIA CON LA MEMBRANA TESA
UNIFORMEMENTE
Lanalogia con la piastra comporta inoltre
1. Lequazione differenziale del momento invariante di una
piastra caricata con carico p coincide con quella funicolare di
una membrana caricata dal carico p e soggetta ad una
tensione uniforme H = 1.
Le ordinate della funicolare, nulle sul contorno, coincidono
con il momento M in tutti i casi in cui M risulti nullo sul con il momento M in tutti i casi in cui M risulti nullo sul
contorno
2. Lequazione differenziale della superficie elastica di una
piastra soggetta al momento invariante M coincide con quella
di una membrana caricata dal carico fittizio p = - M / D e
soggetta alla tensione uniforme H = 1
Le ordinate delle due superfici coincidono se la piastra
vincolata sul contorno dove sar w = 0