Sei sulla pagina 1di 13

Corso di

Progetto di Strutture
POTENZA, a.a. 2012 2013
Le piastre di grande spessore
Dott. Marco VONA
Scuola di Ingegneria, Universit di Basilicata
marco.vona@unibas.it
http://www.unibas.it/utenti/vona/
Non possono essere trascurate le deformazioni a taglio
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
PIASTRADI GRANDE SPESSORE
Si applica la teoria classica tenendo conto del contributo di
deformazione a taglio (teoria di Lagrange)
l l
y
x
z
s
L
LE IPOTESI DI CALCOLO: INCOGNITE CINEMATICHE
s
x

xz

IPOTESI DI BASE
Il campo degli sforzi studio nella teoria classica di Kirchhoff-Love
si modifica
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
xy y x
, ,
di ordine:
2
|

\
|
s
L
b
yz xz
,
di ordine:
|

\
|
s
L
b
di ordine:
b
z

Quando il rapporto
di ordine:
b
z

\
|

\
|
20
1
s
L
il contributo del taglio rilevante e gli errori commessi
trascurandolo conducono a consistenti
sottostime degli spostamenti
sottostime dei periodi di vibrazione
RIDEFINZIONE DI EQUAZIONI DI COLLEGAMENTO
Il passaggio sar dunque del tipo
( )
p p p
w v u w , ,
( ) ( )
yz xz xy xy y x p p p
w v u , , , , , , ,
( )
y x xy y x
Q Q M M M w , , , ,
IPOTESI DI BASE
Per la formulazione del problema si utilizza la teoria di Mindlin-
Reissner che include leffetto della deformazione a taglio con il
seguente campo di spostamenti (funzione lineare della coordinata z
nello spessore della piastra):
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
) , ( y x z u
x P
=
) , (
) , (
) , (
y x w w
y x z v
y x z u
P
y P
x P
=
=
=

yz y
xz x
y
w
x
w


+

=
+

=
Considerando il contributo del taglio
LE IPOTESI DI CALCOLO: INCOGNITE CINEMATICHE
s
Per ciascun punto
P appartenente
alla piastra anche
al di fuori della
superficie media
gli spostamenti
dipendono dalle
x

xz

dipendono dalle
tre grandezze

x
,
y
, w
0 =
yz xz

LE IPOTESI DI CALCOLO: INCOGNITE CINEMATICHE
s
0 =
yz xz

w
x
w
x xz

+ = =

+ = =


0
0
x

xz

y
w
y yz

+ = = 0
y
w
x
w
y
x x

=
y


Le EQUAZIONI DI CONGRUENZAdiventano
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
y
x
z
y
y
x
x

y
w
y
w
z
v
x
w
x
w
z
u
x y
z
x
v
y
u
y
P P
yz
x
P P
xz
y
x P P
xy

+ =

+ =

=
|
|

\
|

Ricordando che
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE

=
=
2
2
2
h
h y y
h
h x x
dz z M
dz z M

=
2
2
h
h
h xz x
dz Q

=
=
2
2
2
h
h xy xy
h y y
dz z M
dz z M

=
2
2
h
h yz y
dz Q
Si ottiene
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
|
|

\
|

=
y x
D M
y
x
x

|
|

\
|

=
y x
D M
y
x
y

( )
|
|

\
|

=
x y
D M
y
x
xy

1
( )
2
3
1 12

=
h E
D
\
( )
|

\
|

+
=
x x
x
w Es
Q

1 2
( )
|
|

\
|

+
=
y y
y
w Es
Q

1 2
In tal espressione il coefficiente di correzione al taglio si pu
assumere (salvo pi approfondite valutazioni) pari a:
6
5
=
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
Si possono quindi ricavare le equazioni di equilibrio nel seguente
modo:
y xy
x
xy
x
Q
M M
Q
y
M
x
M
=

0
, ,
= +
x y xy x x
Q M M
0 = + Q M M
z
y
x
y
y xy
b
y
Q
x
Q
Q
y
M
x
M
=

Sostituendo le espressioni sopra ricavate:


0
, ,
= +
y y y x xy
Q M M
0
, ,
= + +
z y y x x
b Q Q
Si ottengono le equazioni di equilibrio:
STUDIO DELLE PIASTRE DI GRANDE SPESSORE
( )
( )
0
1 2
1 =
|
|

\
|

|
|

\
|


|
|

\
|


y
x
y
x
y
y
w Es
y x x
D
x y y
D

( )
( )
0
1 2
1 =
|

\
|

|
|

\
|


|
|

\
|


x
x
y y
x
x
w Es
y x y
D
y x x
D

( )
0
1 2
= +
(

|
|

\
|

+
|

\
|

+
b
y
w
y x
w
x
Es
y x