Sei sulla pagina 1di 4

TEST DI STORIA

Esercizi a pag 192-193

Rispostan1
Gli Estensi erano un’antica famiglia feudale che presero stabilmente la signoria alla fine del XII
secolo, ottenendo nel 1452 e nel 1471 dall’imperatore un doppio titolo ducale, prima per Modena e
Reggio Emilia e poi Ferrara.
I Gonzaga erano una famiglia che tenevano dal 1328 la signoria di Mantova che ottennero il titolo
di marchesi.
Risposta n2
Sin dal XIII e XIV secolo, gli stati italiani si dotarono di istituzioni politiche, giuridiche e
amministrative che furono poi alla base degli stati moderni.
Gli stati italiani rivolgevano,invece, con i prestiti forzosi o volontari a un mercato molto più ampio.
Venne usato il sistema del debito pubblico,una forma di investimento con una remunerazione del
capitale non molto alta ma ben più sicura.
Un’altra istituzione degli stati italiani fu l’estimo che consisteva nella stima delle effettive capacità
contributive dei soggetti fiscali.
Risposta n3
Il condottiere sinonimo di comandate militare, ma nel suo significato originario deriva da
“condotta”, parola con cui nel XIV e XV secolo sì indicava il contratto di assunzione a un pubblico
impiego. Il condottiere provvedeva ad arruolare e a pagare i soldati ed era, allo stesso tempo era
l’unico capo dei contingenti militari.
Risposta n4
Vi fu l’affermazione dei mercenari negli esercizi perché le compagnie del XV secolo diminuirono
gli inconvenienti di quelle della generazione precedente.
Risposta n5
La pace di lodi stipulata nel 1454 stabiliva che agli Sforza venisse riconosciuto dai suoi nemici duca
di Milano.
Risposta n6
Carlo il Temerario per trasformare la Francia in una grande potenza statale occorreva superare i
suoi due elementi di debolezza: il basso grado di unità amministrativa esistente fra le parti del
dominio,acquisite dalla dinastia in tempi e modi diversi, e la discontinuità territoriale fra i Paesi
Bassi a nord e i possessori borgognoni a sud.
Risposta n 7
La Guerra delle due rose fu un conflitto che si svolse in Inghilterra tra il 1455 e il 1485.
In Inghilterra Enrico VI Lancaster non riuscì a controllare la nobiltà che aveva creato degli
eserciti privati, con i quali risolveva le rivalità tra casate, resisteva al sovrano, compiva soprusi
d'ogni genere, infatti, dopo la guerra dei cent'anni, la nobiltà inglese, ormai avvezza alla
guerra, non trovando più sfogo alle proprie mire in Francia era diventata sempre più riottosa e
difficile da controllare.
Tra il 1455 ed il 1485 i Lancaster, che avevano come simbolo una rosa rossa, e gli York, che
avevano una rosa bianca come emblema, si contesero il trono. Il conflitto fu detto per questo,
guerra delle due rose.
Risposta n8
La penisola Iberica nel XIV secolo era retta da tre dinastie principali, quella portoghese,quella
di Castiglia e quella d’Aragona.
Risposta n9
Due matrimoni politici posero il paese di fronte a un bivio: una figlia di Enrico aveva sposato il re
di Portogallo, mentre sua sorella Isabella era divenuta,nel 1469,moglie dell’erede al trono
aragonese,il futuro Ferdinando II. Fu dunque il matrimonio a segnare il futuro della Spagna,
preparando l’unificazione di Castiglia e Aragona, modello dello stato nazionale spagnolo.
Risposta n10
Alta giustizia( che riguardavano i delitti più gravi e contemplavano anche la pena di morte)
Bassa giustizia ( diritto di applicare multe e pene corporali per reati minori)
Risposta n11
Le taglie erano delle autentiche e regolari imposte dirette che colpivano le famiglie del regno.
Risposta n12
Le monarchie nazionali del XV- XVI secolo erano la Francia, L’Inghilterra,Portogallo e la Spagna.
Risposta n13
Costantinololi venne conquistata il 29 maggio 1453 dagli ottomani.
Risposta n14
La nobiltà di spada è quella che fa risalire le sue origini nobiliari a una tradizione familiare risalente
anche all'alto medioevo, quando le famiglie nobili erano quelle che avevano i possessi feudali.
Nel XV e XVI secolo poi si sviluppa invece il fenomeno della nobiltà di toga, secondo il quale il re
di una nazione eleva un borghese al rango di nobile, allo scopo di affidargli un compito o il
controllo di una regione. Cioè in modo più sintetico puoi dire che la nobiltà di spada vanta diritti
nobiliari risalenti alla famiglia, quella di toga nasce da un singolo borghese che viene selezionato
dal sovrano per avere un potere nel suo governo.
Risposta n15
Gli Hidalgos erano i nobili decaduti.
Risposta n16
I mori,cioè i discendenti della popolazione musulmana sottomessa durante la riconquista, e gli
ebrei, che da secoli venivano nella penisola iberica e che rappresentavano una quota resistente della
popolazione urbana.
Risposta n17
Alessandro Vi scomunicò girolamo savonarola (1497) poichè questo cercò di accusarlo di simonia
criticando aspramente la vita dissoluta del papa , e inseguito fu condannato a morte (1498).
Risposta n1
Ferrara
Risposta n2
A Galeazzo
Risposta n3
b
Risposta n4
C
Risposta n5
D
Risposta n6
B
Risposta n7
d
Risposta n8
a

Risposta n1
Le signorie principali nell’Italia del nord erano il ducato di Savoia, a Verona gli Scaligeri, a Ferrara
l’antica famiglia degli Estensi e i Gonzaga a Mantova.La signoria di Milano venne mantenuta dalle
famiglie del 1277 al 1447. In seguito sì affermarono i Visconti su Milano(1311) con quella
dell’affermazione di Milano sull’intera Lombardia .Gian Galeozzo Visconti divenuto signore di
Milano nel 1378 rese ancora più vasto il suo potere territoriale.
Rispostan2
SIGNORIA
Nacque per ragioni diverse:
- Lotte interne (fra nobili tra loro e fra nobili e borghesi, fra arti maggiori e minori, per
rivolte popolari)
- Lotte esterne (fra comuni)
- La necessità di un governo forte
- La presa del potere, sia con la forza sia per acclamazione (generalmente i capi erano
podestà , capi di partiti vittoriosi, avventurieri, esponenti di antiche famiglie feudali).
Conseguenze:
accentramento dei poteri
progressiva diminuzione della partecipazione popolare alle elezioni politiche
ricerca di un titolo (anche a pagamento) e della sua legittimazione
formazione di una burocrazia stabile (reperimento fondi - allargamento del sistema fiscale,
passaggio dalle tasse sui consumi alle tasse sui redditi e sui beni, nascita del catasto e degli estimi).
2) PRINCIPATO
- viene meno il consenso popolare (accentramento del potere, aumento delle tasse,
mancanza di pace stabile, lotte fra famiglie nobili)
- i titoli sono legittimati attraverso il riconoscimento dall’alto e divengono ereditari
- Vicariato, cioè rappresentanti del Papa o dell’Imperatore
- maggiore autorità dovuta alla legittimazione del titolo.
Conseguenze:
congiure,
sommosse popolari,
rivalità interne e soprattutto esterne,
ulteriori tentativi di ampliamento dei territori.
Risposta n3
La svolta nella politica di Venezia sì manifestò a partire dal 1405,con una robusta spinta al controllo
dell’entroterra veneto. Entro il 1428 erano cadute sotto il dominio della repubblica Serenissima
Padova, Verona, Brescia, Vicenza e Bergamo.Alle origini di tale svolta vi fu la volontà di
contrastarne l’espansionismo visconteo nella regione veneta, da dove partivano le strade dirette per
la Germania e Austria importanti per gli affari.
Risposta n4
La pace di Lodi venne rispettata per quarant’anni; in realtà era apparente perchè dietro l’equilibrio
Proseguiva la rivalità tra i diversi stati Italiani, mentre sì rinnovavano spesso i tentativi di
destabilizzazione nei domini altrui.
Risposta n5
Guerre civili nel regno di Castiglia. La rivoluzione antifeudale. Conflitti interni all’Aragona,
unificazione di Castiglia e Aragona.
Risposta n6
Accanto alle truppe mercenarie comparvero le armi da fuoco, a partire dalla metà del trecento: i
cannoni, sempre più potenti e costosi, divennero accessibili solo alla borsa di un regnante. La
polvere da sparo, invenzione cinese giunse in Europa al tempo della pax mongolica. I cannoni
Vennero introdotti solo nel XIV secolo. Nel Quattrocento sì venne diversificando l’artiglieria da
campo da quella d’assedio, gli archibugi. Il ruolo militare della nobiltà , tuttavia non sparì di colpo.
La fanteria dei picchieri e degli alabardieri e l’artiglieria divennero, con la fine del Quattrocento le
regine della battaglia ma i ranghi più alti della nobiltà conservarono ancora a lungo i comandi
dell’esercito.
Risposta n7
Mentre nello Stato feudale il potere era legato all'Impero e al Papato e la legge era rappresentata da
un signore che decideva in modo personale ora c'era una concezione più libera e più autonoma: ciò
che era giusto o sbagliato non era più deciso da un sovrano ma da una norma scritta uguale per tutti.
Quindi mentre il feudalesimo si manifestò come un potere più personale, lo Stato moderno si
affermò come potere più impersonale. In questo modo lo Stato Moderno assunse caratteri laici
poiché il potere non dipendeva né dall'Impero e né dalla Chiesa e trovava motivo della sovranità in
se stesso. Inoltre mentre nel feudalesimo il sovrano era al di sopra di tutto, nello Stato moderno il
sovrano era al di sotto della legge ed era sottomessa ad essa e quindi alla base di questo Stato non
c'era più la volontà del sovrano, ma c'era la .Quindi in questa nuova concezione il sovrano non era
più il re, ma era lo Stato. In definitiva lo Stato Moderno si poteva identificare come singoli territori
a capo dei quali c'era un monarca che gestiva il territorio in nome della legge. Lo Stato moderno
assunse un carattere di unicità poiché cercò di riunire questi diversi territori in uno solo con eguale
lingua e legge. Il primo a teorizzare ciò fu il Machiavelli il quale spiegava che un principato era un
territorio con uguale lingua, legge e il principe era colui che riusciva ad unificare il territorio per
mezzo delle leggi.
Risposta n8
I turchi nel 1420-30 riprendono la loro espansione, assediando Costantinopoli nel 1422e
rioccupando nel 1429 Tessalonica.Nel 1439 venne proclamata la fine ai secolari contrasti teologici
fra Roma e Costantinopoli.
I turchi sconfiggono gli Ungheresi. In seguito Costantinopoli venne conquistata dagli Ottomani nel
1453.
Risposta n9
Il XV secolo fu per la Russia un’epoca di rapido sviluppo demograficoe di messa a coltura di grandi
estensioni di territorio, la Moscovia sì avviò a diventare il più potente stato della Russia
Settentrionale evitando di avere conflitti con i mongoli.
La Moscovia dichiarò l’autonomia della chiesa russa da quella greca. Con il matrimonio di Ivan III
e una principessa bizantina Mosca divenne la Terza Roma.Nel 1485 Ivan III sì proclamò zar di
tutte le Russie.
Risposta n10
Nonostante il matrimonio tra Isabella di Castiglia e Ferdinando re d’Aragona non era stato creato
uno stato unitario.Le divisioni e le diversità tra Castiglia e Aragona erano molte, come le loro lingue
differenti, che non sì assomigliavano .Inoltre il regno di Castiglia aveva indirizzato le sue forze
verso l’obbiettivo militare e religioso, e miravano alla conquista dei territori dei mori. Mentre il
regno d’Aragona aveva un forte tradizione di autonomie cittadine, sostenute da una solida classe
mercantile.
Esercizio n11
Risposta n a
In Svizzera non sì sviluppò la cavalleria perché era formata da una lega di contadini poveri, molto
popolosi con una struttura prefeudale di contadini liberi e uguali. Inoltre il tipo di terreno rendeva
ingombranti la cavalleria e le armature.
Risposta n b
I contadini combattevano con armi tipicamente contadine prima l’alabarda e poi le picche più
lunghe.
Risposta n c
Il quadrato svizzero nacque per la difesa così i picchieri potevano formare un vero e proprio istrice
per pagare gli attacchi dei nemici. Le file erano tanto serrate da non permettere il passaggio di un
cavallo fra un fante e l’altro.
Risposta n d
La Svizzera era demograficamente popolosa da cantori montanari. A causa del terreno, per
tradizione i contadini combattevano con armi tipicamente contadine come l’alabarda e le picche più
lunghe. Così nacque in quadrato svizzero nel XV secolo per la difesa così i picchieri potevano
formare un vero e proprio istrice per pagare gli attacchi dei nemici.