Sei sulla pagina 1di 8

1

Dess Beatrice-Liceo scientifico G.Brotzu 2011/2012

EPICUREISMO

Indice 1. Definizione epicureismo

2. Epicuro: vita e scritti 3. La scuola epicurea 4. La filosofia come quadri farmaco 5. La canonica
6. La fisica 7. Letica

8. Lesaltazione dellamicizia e il rifiuto della politica 9. Epicureismo nella storia 10. Galleria immagini 11. Mappe concettuali 12. Filmografia 13. Sitografia
14. Fonti

Definizione epicureismo Il termine epicureismo ha nella storiografia filosofica due significati sovrapponibili ma non coincidenti. Da un lato esso sta ad indicare "la filosofia originaria di Epicuro", da un altro "la storia dei pensatori che, dalla sua enunciazione dal IV secolo a.C. al presente, si sono rifatti ad Epicuro". In altre parole, nel primo significa "il pensiero di Epicuro", nel secondo "la storia del pensiero dei seguaci di Epicuro", ed questo il significato prevalente.

Epicuro:vita e scritti Epicuro nacque nel 341 a.C. Cominci ad occuparsi di filosofia a 14 anni. A 32 anni inizi la sua attivit di maestro, prima a Militene e Lampsaco, infine ad Atene. La scuola epicurea aveva sede nel giardino del filosofo.La scuola era unassociazione religiosa e la divinit era il fondatore. Epicuro fu fondatore di molti scritti, circa 300. Ci sono pervenuti solamente tre lettere: Erodoto, Meneceo e il Testamento.

La scuola epicurea Il pi importante discepolo fu Metrodoro. I seguaci di Epicuro furono numerosissimi. Vi erano pure delle donne.Esse potevano partecipare a scuola.La scuola era fondata sulla solidariet e sullamicizia. Nessuno dei discepoli di Epicuro apport un contributo originale alla dottrina del maestro. Tra i numeri discepoli ricordiamo Filodemo e Tito Lucrezio Caro che ci laci natura De rerum. Lopera incopiuta, s divide in sei libri. Ogni libro s divide in tre parti: metafisica, allaltropologia e alla cosmologia, ognuna delle quali comprende un libro. Epicuro vede in Lucrezio colui che ha liberato gli uomini dal timore del soprannaturale e della morte.

La filosofia come quadri farmaco Epicuro vede nella filosofia la via per raggiungere la felicit, intesa come liberazione dalle passioni. Pertanto il fine della filosofia la felicit. Attraverso essa luomo s libera di ogni male. La filosofia epicurea fornisce un quadruplice farmaco.Il primo effetto deve essere quello di liberare gli uomini dal timore degli dei; il secondo quello di liberare gli uomini dal timore della morte; il terzo quello di dimostrare laccessibilit del limite del piacere; ed infine il quarto di dimostrare la lontanza del limite del male.

La canonica La base fondamentale di tutto levidenza. Epicuro chiama canonica la logica, o la teoria della coscienza. Essa fornisce i criteri della verit. I criteri della verit sono tre: le sensazioni, rappresentazioni generiche e lemozioni. le sensazioni colgono sempre lessere in modo infallibile, quindi sono sempre e tutte vere; le prolessi sono le rappresentazioni mentali delle cose, anticipano lesperienza ma solo nella misura in cui sono prodotte dallesperienza (ad es.: i nomi); i sentimenti di piacere e dolore servono per riconoscere i valori dai disvalori (criterio logico-ontologico ed anche assiologico). L'errore che non susstiste nelle sensazioni, pu sussitere invece nell'opinione: la quale vera solo se confermata dalla testimonianza dei sensi. Col ragionamento si pu, attenendosi ai fenomeni, estendere la conoscenza a cose che sono nascoste alla sensazione stessa. Epicuro distinse tre parti della filosofia: la canonica, la fisica e letica.

La fisica La fisica di Epicuro esclude qualsiasi causa soprannaturale. La fisica materialistica (= cio esclude la presenza di spiriti), meccanicistica (= cio s avvale nelle proprie spiegazioni del movimento). Epicuro afferma che tutto ci che esiste corpo, pocih solo esso pu agire e subire. incorporeo il vuoto. Ogni corpo formato da corpuscoli indivisibili, gli atomi, che si muovono nel vuoto. Le loro forme sono diverse, e il loro numero non infinito. Il movimento degli atomi non obbedisce a nessun ordine finalistico. Le leggi che regolano il movimento degli atomi consistono nella necessit che presiede a tutti gli avvenimenti del mondo naturale. Secondo Epicuro i mondi sono infiniti e soggetti a nascita e morte. Egli ammette la figura degli dei. Essi hanno forma umana , che la pi perfetta. Lanima secondo Epicuro composta di particelle corporee che sono diffuse in tutto il corpo. Con la morte gli atomi si separano. La morte quindi la privazione delle sensazioni.

Letica Letica s occupa della ricerca del piacere. Il piacere il criterio della scelta e dellavversione, con esso valutiamo il bene . Esistono due piaceri: il piacere stabile e il piacere in movimento. Il primo consiste nella privazione del dolore, mentre il secondo nella gioia. La felicit definita come atarassia ( assenza di turbamento) e aponia ( assenza di dolore). Epicuro distingue tra bisogni naturali e bisogni non naturali e non necessari.

Esaltazione dellamicizia e il rifiuto della politica Altri due temi importanti nel pensiero di Epicuro sono l'esaltazione dell'amicizia e il contrario il rifiuto della politica. Da una grande importanza allamicizia: egli afferma che amico non colui che cerca sempre lutile, ma neanche chi non lo connette all'amicizia.Egli spinto da un forte sentimento di solidariet , infatti dice che " non solo pi bello, ma anche pi piacevole fare il bene anzich riceverlo. Per quanto riguarda la politica, una delle massime pi famose di Epicuro il "vivi nascosto. Egli ammetteva l'importanza delle leggi, che impediscono agli uomini di nuocersi a vicenda, ma allo stesso tempo consigliava di tenersi lontani dalla vita politica, perch riteneva che l'ambizione politica fosse fonte di turbamento e quindi ostacolo per il raggiungimento dell'atarassia.

Epicureismo nella storia LEpicureismo stato combatutto dal pensiero cristiano medievale per il suo materialismo metafisico, negatore di Dio. Nel Rinascimento s cerca di rendere positiva limmagine dellEpicureismo. Nel XVII secolo Gassendi ritiene Epicuro conciliabile con il cristianesimo e lo esalta. Le idee epicuree influenzano i libertini e Hobbes.

Figura 1 Giardino Epicuro

Filmografia http://www.youtube.com/watch?v=WBSHW8B_NKo http://www.youtube.com/watch?v=oGriOELwlwM&feature=fvsr

Sitografia

http://it.wikipedia.org/wiki/Epicureismo http://skuola.tiscali.it/filosofia-antica/epicureismo-riassunto.html

Fonti Il nuovo protagonisti e testi della filosofia volume 1B- Giovanni Fornero

Fine