Sei sulla pagina 1di 25

IL CUORE DI GES E LA COMPAGNIA 1. MUNUS SUAVISSIMUM proprio come compagni di Ges che siamo riuniti a Paray- e-Monia .

. secondo o sti e igna!iano che noi desideriamo "uindi pregare i mistero di "uesto giorno# i mistero de $uore di Ges. Il munus suavissimum %&icordare a storia che sto per contemp are' "ui ( ...) come i * ug io# +esta de a Visita!ione# ne ,anno de Signore 1-..# a $ompagnia di Ges ha rice/uto a missione di di++ondere a spiritua it0 de $uore di Ges come %un dono sommamente grade/o e)# come un %munus sua/issimum). In "uesta +esta de a Vergine# S. Margherita Maria trascorre in preghiera a maggior parte de a giornata. 1 a sera# sente Maria che si ri/o ge a ei. 2a Vergine# che port3 a 1 isa4etta a presen!a de Signore che %si ( ricordato de a sua misericordia)# si /o ge /erso di ei e e /isitandine5 poi si /o ge /erso i gesuiti# rappresentati da $ audio de a $o om4i(re# %ser/o +ede e de mio di/in 6ig io). 1 a missione che a++ida a "uesti due gruppi re igiosi ( di mani+estare ,amore misericordioso de suo 6ig io per g i uomini# come si ( mani+estato ne suo $uore +erito. Ne a sua corrisponden!a deg i anni 1-.. e 1-.7# S. Margherita Maria ripete che "uesta missione +u a++idata a a Visita!ione di S. Maria e a a $ompagnia di Ges5 e# de icatamente# riser/a a e /isitandine ,aspetto contemp ati/o e ai gesuiti ,atti/it0 propriamente aposto ica. %Ai Padri de a $ompagnia ( riser/ato +arne /edere e conoscere ,uti it0 e i /a ore ... 1 "uanto pi essi G i renderanno "uesto +a/ore# tanto pi "uesto di/in $uore# sorgente di 4enedi!ioni e di gra!ie# e +ar0 con+ uire con a44ondan!a sui oro ministeri# ottenendo cos8 +rutti insperati# superiori certamente a e oro +atiche e speran!e# e anche per a sa /e!!a e per+e!ione di ciascuno di oro in partico are) 9 ug io 1-..# ettera .7:. Sen!a /o ersi riser/are i monopo io di "uesta missione# e sen!a pretendere in maniera esc usi/a a %triumpha is progressio cu tus Sacratissimi $ordis Iesu) 9;re/iario:# a $ompagnia# un seco o +a# durante a *<a $ongrega!ione Genera e# ha riconosciuto e acco to %a =omino Nostro Iesu $hristo munus sua/issimum ipsi commissum) 91..<# =ecreto >-:# "uesta missione che# di +atto# ha tro/ato tra i gesuiti e continua a tro/are in me!!o a oro una eco partico armente pro+onda e pro ungata. Ne a misura in cui essa /i/e ne a e per a $hiesa# restando +ede e a se stessa# a $ompagnia continua a crescere. 1d ( in +un!ione de a sua storia# /issuta in +ede t0 a proprio carisma# che essa agisce e reagisce. $erto# a storia de a de/o!ione a Sacro $uore si ( incarnata in condi!ioni umane e tempora i che sono mute/o i per natura. 1 ci3 che permane de a missione a++idata a a $ompagnia ? ci3 che permane di "uesta grande storia ne presente ? ( contrassegnato da sorgere ne a $hiesa di a//enimenti come i $onci io Vaticano II e e nuo/e esperien!e de a seco ari!!a!ione e de o s4occiare dei %mo/imenti spiritua i). ;isogna aggiungere# in tutta onest0# che# come gesuiti# noi possiamo anche asciare s/anire deg i interi tratti de a storia de a $ompagnia riducendo i a o stato di om4re inconsistenti o di +rutti di un +er/ore passeggero. &iconosciamo che ,indo en!a de nostro cuore ci porta ad e/itare di accog iere i $uore di Ges ne a nostra stessa esisten!a' perch@ noi sappiamo 4ene che i suo amore ci s+er!er0 ne pi intimo di noi stessi ? i nostro cuore ? 0 do/e pre+eriamo restare per conto nostro in/ece di %dimorare in ui). Ma scartare a memoria /i/a de a storia /issuta da a

$ompagnia secondo a /o ont0 de Signore# "uando essa rice/ette a missione di annunciare i mistero de ,amore di =io ri/e ato ne $uore de ,unico 6ig io# sare44e tradire ,esisten!a stessa de a $ompagnia# a moti/o soprattutto di una rea e connatura it0 tra a spiritua it0 de $uore di Ges e a spiritua it0 igna!iana. "uesta connatura it0# in+atti# che spiega come# da S. Margherita Maria +ino a P. Arrupe# si ritro/a i egame promesso tra i /igore de a spiritua it0 de $uore di Ges e a +econdit0 aposto ica de a $ompagnia. %Sono con/into che poche pro/e de rinno/amento spiritua e de a $ompagnia potranno essere cos8 chiare come una de/o!ione /igorosa e genera i!!ata a $uore di Ges. I nostro aposto ato /i tro/ere44e nuo/o /igore e non tarderemmo a /ederne g i e++etti# sia ne a nostra /ita persona e# sia ne e nostre atti/it0 aposto iche) 9P. Arrupe# - +e44raio 17.1:. $os8# in/ece di rigettare a nostra storia# in "uanto ci3 sia possi4i e# in/ece di tradire# coscientemente o incoscientemente# in "uesto modo ,identit0 spiritua e de a $ompagnia# asciamoci interpe are da ,esperien!a che i nostro corpo aposto ico ha +atto de %munus sua/issimum) e che ancora +ar0# se# come ( di do/ere per a sua /oca!ione# a $ompagnia dar0 seguito a a domanda di Gio/anni Pao o II# espressa proprio "ui a Paray- e-Monia ne ,otto4re de 17.-' che a $ompagnia# attingendo a a sua memoria /i/a# cerchi oggi come pu3 o++rire un a//enire a ,uomo moderno guidando o /erso a no/it0 de a %ci/i t0 de $uore di Ges)# segnata da ,amore +erito de suo costato tra+itto. Devozione al Cuore di Ges ed Esercizi Spirituali %&icordare a storia che sto per contemp are' "ui ( ...) i +atto# ,a//enimento mo to signi+icati/o che e ri/e a!ioni +atte a S. Margherita Maria +urono conosciute da grande pu44 ico de suo tempo per a prima /o ta con a pu44 ica!ione deg i appunti deg i 1serci!i Spiritua i de nostro con+rate o# $ audio de a $o om4i(re# primo gesuita a portare in ta modo a compimento i %munus sua/issimum) a++idato da Signore a a $ompagnia. In/itando a $ompagnia a ce e4rare i <A centenario de a morte di "uesto %+ede e ser/itore e per+etto amico)# i P. Pao o =e!!a ci ricorda/a come % a spiritua it0 de a $ompagnia# orientata da =io /erso ,appro+ondimento de ,amore de Signore espresso ne mistero de $uore de $risto# a/e/a gi0 suscitato tra i gesuiti# +in dai tempi di S. Igna!io# insigni aposto i di "uesto cu to. 2,a!ione de 4eato $ audio# consacrata a promuo/ere a de/o!ione a $uore di Ges# ha segnato in modo caratteristico a storia de a $ompagnia) 9*- +e44raio 17.*:. I egame con g i 1serci!i Spiritua i# e a connatura it0 che ne risu ta tra a spiritua it0 de $uore di Ges e a spiritua it0 igna!iana# si sta4i isce in+atti sen!a esp icito ri+erimento a a paro a %cuore)# poich@# neg i 1serci!i Spiritua i# i $uo BCB re di Ges non ( mai esp icitamente nominato. Ma non ( cos8 anche ne a $hiesa per "ue che riguarda a spiritua it0 de $uore di =io# che tro/a a sua origine ne a testimonian!a di S. Gio/anni# ne suo sguardo contemp ati/o i uminato da a +ede pas"ua e su $o ui che hanno tra+itto# sen!a tutta/ia che ne suo racconto a stessa paro a %cuore) sia mai pronunciataD A o stesso modo# g i 1serci!i Spiritua i conducono in modo de tutto natura e ad un %cor ad cor o"uitur) ? %i cuore par a a cuore) ? sen!a che# tutta/ia# S. Igna!io par i esp icitamente de %$uore di Ges). 6ede e a suo principio di %percorre i punti con una 4re/e e sommaria spiega!ione) 91S# *:# con so4riet0 S. Igna!io spinge a scoprire i mistero descritto da S. Gio/anni' %I suo costato +u +erito da a ancia e sgorg3 ac"ua e sangue) 91S# *7E:. 1 "uesto# anche se Igna!io conosce/a ,ampia e ardente medita!ione di "uesto mistero# proposta da 2udo +o i $ertosino ne a sua Vita di Ges $risto. In+atti# 0 do/e S. Igna!io ci ascia da so o a so o co cuore tra+itto de Signore# i $ertosino si +a nostro interprete e +ormu a ui stesso a nome nostro ci3 che Igna!io /orre44e sia a nostra scoperta' %$he ,uomo si a++retti ad entrare ne $uore de $risto ... di unirti ta mente a

$risto per amore# che i tuo cuore entri tota mente in 2ui ... che +erisca i tuo cuore con e sue stesse +erite) 9V$ II# F.:. 1cco a ora messa in piena uce a pedagogia spiritua e di S. Igna!io' indica i cammino per una conoscen!a interiore de $risto 91S# 1A>:# prepara a strada /erso un incontro do/e %un amico par a ad un amico) 91S# F>: da cuore +erito# e apre pienamente i nostro cuore a cuore di =io per una %redamatio) riparatrice# tradotta in "uesti termini da $ audio de a $o om4i(re# i con+idente di S. Margherita Maria' %Ama e non ( per niente amato ... Per riparare tanti o traggi e cos8 crude e ingratitudine ... io /i o++ro i mio cuore ... mi d3 tota mente a /oi) 91S# 17-* pp. 1.< ss.:. Guesta pedagogia spiritua e di S. Igna!io ci +a cominciare con ui una +rase che# una /o ta asciati so i# i Signore stesso comp eta con noi ... "uesta pedagogia che arri/a a a /isione de $uore di Ges di Pietro $anisio# a a preghiera a a piaga santissima de costato di S. 6rancesco 6orgia# a ,estasi de 4eato Pietro 6a4ro a Magon!a# dinnan!i a a croce de Signore. Pi tardi "uesta pedagogia guider0 S. A +onso &odrigue! da a contemp a!ione de /o to so++erente de $roci+isso +ino a segreto che "uesto /o to ri/e a' i mistero de $uore. Ancora pi tardi# a pedagogia igna!iana guider0 a prendere a cuore i mistero de $uore di Ges esp icitato da a $hiesa ungo un processo che risa e +ino a e origini# ma ne "ua e i messaggio rice/uto da a $ompagnia ne 1-.. segna una specie di punto di condensa!ione per i "ua e non si pu3 e/itare di passare. 2a +ede t0 a "uesta pedagogia igna!iana ispira/a i P. Pedro Arrupe "uando nota/a che# ne a di++usione de a spiritua it0 de $uore di Ges# %non si tratta di +or!are e cose# n@ di dare ordini in una materia a centro de a "ua e c,( ,amore) 9- +e44raio 17.1:. 1 "uesto stesso a//ertimento +ace/a eco a un consig io gi0 dato da S. Margherita Maria' %2a de/o!ione non /a +or!ata# ma 9i nuo/o cu to: si inserisce do cemente e soa/emente nei cuori con a santa un!ione de a carit0) 9Gauthey II# >EF:. So o ,amore ( credi4i e# e gi0 g i 1serci!i Spiritua i indicano i cammino per condurre i prossimo a ,amore' non mostrarsi /erso di ui n@ duro n@ se/ero# ma guidar o a prepararsi e disporsi a rice/ere a conso a!ione che d0 a conoscen!a de mistero de $uore di =io in Ges 91S# .:. La storia del munus suavissimum Per "uesto moti/o i primi gesuiti che si +anno carico de %munus sua/issimum) non sono per niente dei +anatici# pur essendo deg i appassionati5 non sono a++atto po emici# pur essendo coscienti di portare un messaggio. Ne suo &itiro spiritua e de 1-EE# $ audio de a $o om4i(re descri/e 91-F: a de/o!ione che i Signore %ha suggerito a una persona) ? S. Margherita Maria ? e come ui# $ audio# di cui i Signore ha /o uto ser/irsi ma grado a sua de4o e!!a# a44ia %gi0 suggerito a di/erse persone in Inghi terra) "uesta de/o!ione. tutta una rete di amici ai "ua i $ audio suggerisce a spiritua it0 de $uore di Ges# da persona a persona. $ audio riconosce# certamente# i imite di "uesto modo di agire persona i!!ato' %Potessi# mio =io# essere do/un"ue e rendere pu44 ico ci3 che tu aspetti dai tuoi ser/itori e amiciB). Ma che "uesto aposto ato persona i!!ato non esc uda a++atto un,irradia!ione contagiosa# ne /ediamo a pro/a ne a testimonian!a d,un +rancescano ing ese# i P. Ha # che morir0 martire poco dopo e che scri/e# dopo a/er incontrato $ audio e par ato con ui una notte intera' %A/e/o ,impressione di a/ere a che +are con ,aposto o S. Gio/anni ritornato su "uesta terra per ra//i/are "uesto amore a +uoco de $uore di Ges ...). 2a %discreta caritas) che# per me!!o de ,amore appassionato di $ audio de a $o om4i(re# attira tante persone /erso i $uore di Ges# non sar0 sempre condi/isa da "ue i che g i succederanno ne ,asso /ere a compito de %munus sua/issimum). I PP. 6rancesco 6roment e Gio/anni $roiset# con"uistati da S. Margherita Maria# i P. Giuseppe 6rancesco de Ga i++et# spinto da

4eato $ audio de a $o om4i(re# tutti di++onderanno con +oga a nascente de/o!ione# insistendo a /o te in maniera esagerata su un tipo di rappresenta!ione che non ne era ,essen!ia e. Ne ,entusiasmo di di++ondere a pratica co etti/a e pu44 ica de a nuo/a de/o!ione a $uore di $risto# i promotori rischiano cos8 di sotto ineare meno esp icitamente a dona!ione di se stessi a $uore de $risto per me!!o di una %conoscen!a interiore de Signore) 91S# 1A>:. In+atti# nessuna +ormu a di consacra!ione# nessuna pratica di de/o!ione pu3 produrre da se stessa a minima crescita ne ,amore di $risto' tutte "ueste +orme /a gono "ue o che /a e i cuore che risponde a ,in/ito a entrare# passo dopo passo# sempre pi a/anti ne mistero de $ostato aperto. Nessuna espressione de a de/o!ione a $uore di Ges ( un +ine in s@. Iutte hanno in comune con g i 1serci!i Spiritua i un /a ore pedagogico. Ia e era gi0 a /isione di Pio JII# che non esita/a a presentare i cu to de Sacro $uore di Ges come % a scuo a pi e++icace de ,amore di/ino) 9Kaurietis a"uas# .*:. Sia per chi rice/e g i 1serci!i# sia per chi pratica a de/o!ione a $uore di Ges# ( mo to /antaggioso entrar/i %con cuore grande e una grande generosit0 /erso i suo $reatore e Signore# o++rendog i tutta a propria /o ont0 e tutta a propria i4ert0 perch@ sua di/ina Maest0 si ser/a de a sua persona come pure di tutto ci3 che eg i possiede# in con+ormit0 con a sua santissima /o ont0) 91S# F:. Se ( cos8# a de/o!ione a $uore di Ges non ( pi sorpassata di "uanto non o sia i inguaggio deg i 1serci!i# e# se g i 1serci!i conoscono oggi un ritorno di +iducia attra/erso a $ompagnia# non sar0 o stesso per e pratiche de a de/o!ione a $uore di Ges se# 4en adattate e soprattutto umi mente praticate# insegneranno come %ottenere ,amore) 91S# *<A: che si ri/e a ne $uore de Sa /atoreD Si pu3 dun"ue conc udere che ,%aggiornamento) de a %de/o!ione) a $uore di Ges ne cuore dei gesuiti di oggi consiste ne seguire a pedagogia deg i 1serci!i per %rimuo/ere g i ostaco i tra =io e ,uomo per asciare che sia o Spirito stesso a operare ,incontro) 9$G <*a# 1A-:. 1# /ice/ersa# ( attingendo a $uore di Ges che ( a sorgente de o Spirito# che g i 1serci!i dati spiritua mente di/enteranno a oro /o ta una %e++usione de o Spirito) per ,edi+ica!ione de corpo aposto ico de a $ompagnia. Il cuore umano di Dio %&icordare a storia che sto per contemp are' "ui ( ...) a ente!!a con cui a $ompagnia annun!ia i %munus sua/issimum). I primi aposto i de $uore di Ges conoscono e di++ico t0 scoraggianti che i Signore a/e/a annunciato a S. Margherita Maria. I 4eato $ audio de a $o om4i(re di/enta# secondo e sue stesse paro e# %un peso inuti e in tutte e case do/e mi tro/er3) 92ettera ><5 1S# p. -*:. I P. Gio/anni $roiset +a ,esperien!a di cadere in disgra!ia ne a $ompagnia e a &oma con a messa a ,indice de a sua opera. Una morte prematura sem4ra mettere +ine a % a paro a e a penna) in+iammate de gio/ane P. ;ernardo de Koyos e# ma grado i magni+ici doni di cui ( dotato per ,e a4ora!ione di una teo ogia de $uore di Ges# sem4ra che i P. Giuseppe 6rancesco de Ga i++et si appassioni in/ano per a nuo/a de/o!ione. I Prepositi genera i P. Iirso Gon!a e! e P. Miche ange o Iam4urini si mostrano da parte oro reticenti# non certo riguardo a una spiritua it0 de cuore in "uanto ta e# ma a proposito de e +orme in cui /o e/a esprimersi a de/o!ione a $uore di Ges. Lggi ancora de/,essere nostra preoccupa!ione aposto ica di sgom4erare a de/o!ione a Sacro $uore di tutto ci3 che ( super+ uo# per ricondur a# a di 0 di ogni sensi4i it0 non e"ui i4rata e anche a di 0 di ogni sentimenta ismo# a ci3 che ha di essen!ia e. Guesto essen!ia e# tutta/ia# per "uanto spiritua e e su4 ime sia# de/e incarnarsi per essere cristiano. 1 "uesta incarna!ione signi+ica prima di tutto che# ungi da ,essere un,inc ina!ione puramente istinti/a# ,amore ( una decisione cosciente# una %e e!ione) de cuore de ,uomo di andare# attra/erso un ungo e so++erto spog iamento di se stesso# /erso g i a tri in $o ui che pur amandoci con un cuore umano ( i

Iutt,A tro 9Gio/anni Pao o II# Messaggio ai gio/ani di 6rancia# Parigi5 c+r. =oc. $ath. 1F giugno 17.A# 1E..# p. F7F:. 2,encic ica Kaurietis a"uas ha ricordato chiaramente che ,amore di =io non ( so o spiritua e. Mentre ,Antica A ean!a ri/e a ,amore tutto spiritua e di =io per i suo popo o# a Nuo/a A ean!a ci pone di +ronte non so o a ,amore di/ino# ma a "uesto amore sotto a +orma incarnata# sensi4i e# de ,amore umano. In modo apidario# a costitu!ione aposto ica Gaudium et Spes riprende "uesto messaggio di sa /e!!a' %... i $risto# Ver4o incarnato# ci ha amato con cuore d,uomo) 9GS# **#*:. Guesto messaggio de $uore umano de $risto# spiega i $onci io Vaticano II# %non tog ie a cunch@ a ,uomo# in+onde in/ece uce# /ita e i4ert0 per i suo progresso# e a ,in+uori di esso# niente pu3 soddis+are i cuore de ,uomo) 9GS# *1#E:.. 1d ( "uesta antropo ogia cristocentrica de a Gaudium et Spes che Gio/anni Pao o II ha ripreso +in da a sua prima encic ica &edemptor hominis. I cuore de ,uomo ha tutto da imparare da $uore de $risto# perch@ ui ci ha amati con cuore d,uomo. %Ne $uore de $risto# i cuore de ,uomo impara a conoscere i /ero e unico senso de a sua /ita e de suo destino# a comprendere i /a ore di una /ita autenticamente cristiana# a guardarsi da certe per/ersioni de cuore umano# a unire ,amore +i ia e /erso =io con ,amore de prossimo) 91#F:. Difficolt della devozione al Cuore di Ges Perch@ "uesta spiritua it0 de cuore +a di++ico t0 +in da e sue originiD $i sono due moti/i principa i. I primo ( i +atto che# se# sen!a du44io# a persona umana de/e a/ere ,ardore de suo spirito# sen!a i "ua e ,ardore dei sensi non ( che un +uoco di pag ia# nondimeno a spiritua it0 cristiana inc ude i sentimenti# ri+erendosi a ,immagine di =io stesso# ri/e ato come un =io che ha un cuore. In un,atmos+era di pura ra!iona it0 e di pragmatismo tecnico# a de/o!ione a $uore di Ges non pu3 non su4ire i depre!!amento de ,emoti/it0# a "ua e tutta/ia +a parte integrante de a ricche!!a de ,esisten!a umana5 non pu3 non su4ire i dispre!!o de %pathos)# i "ua e d,a tro canto si ripresenta in una pato ogia de ,emoti/it0 a di 0 di ogni ordine e misura. Para+rasando un,osser/a!ione de P. Car &ahner ? che con suo +rate o# i P. Kugo &ahner# si ( +atto carico con grande merito de %munus sua/issimum) ? si potre44e dire che dispre!!ando i sentimento i cristiani rischiano di +are de cristianesimo un,astra!ione# an!i una gnosi. %1 e astra!ioni non hanno 4isogno di cuore). I $onci io Vaticano II# da parte sua# ha rinno/ato a iturgia de popo o di =io# riscoperto i messaggio 4i4 ico# appro+ondito a /ita de a $hiesa ed assunto mo te nuo/e responsa4i it0 ne mondo. Ma "uesto rinno/amento ci occupa ta mente che rischiamo di dimenticare che iturgia e ;i44ia# $hiesa e missione# sono a trettanti gesti de ,amore di =io incarnato ne $uore de suo 6ig io# che continua a sua opera d,amore in "uesto mondo suscitando a nostra %redamatio)# a risposta de nostro cuore. Nonostante ,esigen!a che essa comporta# una rinno/ata spiritua it0 de $uore di Ges# concentrata su a risposta de cuore umano a ,amore de $risto# potre44e essere riconosciuta come una +orma signi+icati/a de a %nuo/a e/ange i!!a!ione) da compiere# an!i come a so a sua +orma /eramente signi+icati/a. Ma c,( un secondo moti/o# che +orse ( i pi +orte# de e resisten!e incontrate +in da e sue origini da a de/o!ione de $uore di Ges' "uesta spiritua it0# per essere /issuta e prendere corpo# si de/e concreti!!are in pratiche# spesso considerate come troppo nuo/e ai tempi dei primi aposto i de %munus sua/issimum)# e considerate in/ece ai nostri giorni come superate e non esenti da am4iguit0 teo ogiche. 2a reticen!a che i messaggio di Paray- e-Monia ha incontrato -+in da ,ini!io ne a $ompagnia riguarda/a meno a spiritua it0 de $uore di Ges che e pratiche di

"uesta de/o!ione. Ne a sua ettera consegnata a Paray- e-Monia # dopo a/er presentato a spiritua it0 de $uore di Ges# Gio/anni Pao o II a concreti!!a raccomandando a pratica mensi e dei %primi /enerd8)'
%1sprimendosi soprattutto con a pratica de ,ora santa# de a con+essione e de a comunione dei primi /enerd8 de mese# M a de/o!ione a $uore di GesN ha contri4uito a spronare genera!ioni di cristiani a pregare di pi e a partecipare pi +re"uentemente ai sacramenti de a Peniten!a e de ,1ucarestia. Sono /ie che ( auspica4i e proporre ancora oggi ai +ede i).

Guesta insisten!a su una pratica popo are ha mera/ig iato e anche irritato "ua cuno. 1 tutta/ia Gio/anni Pao o II si contenta di a++ermare che a rinno/ata spiritua it0 de $uore di Ges de/e esprimersi con de e pratiche5 e# sen!a imporre e paro e e e immagini# a +orma e i modo di esprimersi# di una unga ista di pratiche ritiene so o ci3 che rimane essen!ia e' una preghiera pi assidua per conoscere meg io da di dentro# a partire da cuore# e ricche!!e de $uore de $risto come anche una partecipa!ione generosa ai sacramenti de a Peniten!a e de ,1ucarestia# per unirsi a $uore di Ges# a suo atto di o++erta e di ripara!ione. Gui 4isogna ricordare e paro e de P. Pedro Arrupe'
%2a $ompagnia ha 4isogno de a OdynamisO contenuta in "uesto sim4o o e ne a rea t0 che esso ci annuncia' ,amore de $uore de $risto. $i manca +orse un atteggiamento di umi t0 ecc esia e per accog iere "ue o che i Sommi Ponte+ici# e $ongrega!ioni Genera i e i Genera i de a $ompagnia hanno ripetuto incessantemente).

=a ,ini!io de a de/o!ione di Paray- e-Monia +ino a oggi i pro4 ema speci+ico de ,immagine de $uore ( rimasta ,u tima "uestione su a "ua e si 4 occano mo ti gesuiti. I tentati/i non sono mancati# da parte di gesuiti 4en inten!ionati e competenti# di attenersi a ,essen!ia e de a de/o!ione' ,amore di/ino# ma sen!a i %cuore). Ne a $hiesa# non pro+essiamo in modo partico are ,amore misericordioso di =io sen!a ri/o gerci sempre esp icitamente /erso i $uore di $ristoD Ma i P. Pedro Arrupe ci ha in/itato a non a/ere a presun!ione di crederci superiori a una de/o!ione che si esprime in un sim4o o e in una rappresenta!ione gra+ica di "uesto sim4o o. 1g i non /o e/a che a $ompagnia si discostasse ancora un po, di pi da una pastora e popo are che rinasce +re"uentemente sotto i nostri occhi di spettatori. %Voi ripetete spesso che i po/eri /i hanno insegnato pi di mo ti i4ri' imparate da oro "uesta e!ione cos8 semp ice' riconoscete i mio amore ne mio $uore). Iutto i pro4 ema de a rappresenta!ione indispensa4i e de $uore di Ges ( riassunto 4ene in un testo poco sospetto di essere %de/o!iona e)# e cio( i decreto >P de a <*a $ongrega!ione Genera e'
%Ianto per noi che per g i a tri# do44iamo a/orare a a ricerca di un nuo/o inguaggio# di nuo/i sim4o i# che ci permettano di incontrare meg io# e di aiutare g i a tri ad incontrare# a di 0 deg i ido i distrutti# i /ero =io' $o ui che ha sce to# in Ges $risto# di essere partecipe de ,a//entura de ,uomo e di egarsi irre/oca4i mente a suo destino. 2a memoria /i/ente di Ges ci chiama a "uesta +ede t0 creatrice) 9EF:.

A che cosa ci in/ita a ettera che Gio/anni Pao o II ci ha consegnato a Paray- e-Monia se non a "uesto !ampi are creatore che ? i inguaggio 4i4 ico o testimonia passer0 attra/erso ,esp icita!ione decisa de cuore in un cammino spiritua e centrato su mistero de ,Amore che raggiunge oggi ,uomo dei tempi moderniD 1 ,energia aposto ica de a $ompagnia cos8 stimo ata costituir0 a sua /o ta un rinno/ato eserci!io de %munus sua/issimum).

La riparazione %&icordare a storia che sto per contemp are' "ui ( ...) i momento in cui i corpo aposto ico de a $ompagnia come ta e ha scoperto a de/o!ione a $uore de Sa /atore. Lttenuta ne 1E-,autori!!a!ione di ce e4rare a +esta de Sacro $uore# aiutato in "uesto da ,atti/it0 de P. =omenico Maria $a /i e da suo !e o incredi4i e per i %munus sua/issimum)# i Preposito genera e de tempo# P. 2oren!o &icci in/ita/a# i < giugno 1E-E# tutta a $ompagnia a tro/are ne $uore di Ges un ri+ugio sicuro ? %nu i4i enim tutius "uiescet) ? durante i periodo assai do oroso che a ora a $ompagnia comincia/a ad attra/ersare. Se i P. &icci riconosce/a a parte di responsa4i it0 che tocca/a a a stessa $ompagnia ne a persecu!ione di cui era oggetto# cio( a sua in+ede t0 a a /ita interiore e a proprio spirito# /ede/a anche ne a so++eren!a dei gesuiti una partecipa!ione a a passione de $risto che si pro unga oggi ne ,umanit0. 2a $ompagnia cos8 si senti/a unita a $uore di Ges# i cui amore ( ri+iutato. Ma# come ricorda/a pi tardi i P. Gio/anni ;attista &oothaan# in una ettera indiri!!ata a tutta a $ompagnia ne 1.>.# a pro//iden!ia e rinascita de a $ompagnia in Prussia e ne a &ussia ;ianca# mentre era stata soppressa ne resto de mondo# dimostra/a pure a sua partecipa!ione a a morte e a a resurre!ione de Signore# di cui i cuore tra+itto rimane i testimone. $ontemp ando i cuore +erito de $risto# tutti co oro che portano i nome di cristiani comprendono a oro so idariet0 umi iante ne peccato con tutti g i uomini di cui condi/idono ,indi++eren!a e i ri+iuto. Ma# poich@ i cuore +erito non signi+ica a sacra i!!a!ione de do ore ma a santi+ica!ione de a so++eren!a per me!!o de ,amore# a nostra rea!ione ? a nostra %redamatio) ? potr0 esprimersi# secondo a /oca!ione e a missione di ciascuno# in atteggiamenti di/ersi. Per a cuni# sar0 a partecipa!ione a ,agonia morta e de Signore5 per a tri# a gioia pas"ua e e i suo sguardo di speran!a capace di assumere e integrare tutto ci3 che c,( di incomprensi4i e ne ,angoscia esisten!ia e deg i uomini5 per a tri ancora# a +ede ardente che spinge a costruire a ci/i t0 de $uore di $risto su e ro/ine accumu ate da ,odio e da a /io en!a. soprattutto "uest,u timo modo che Gio/anni Pao o II ha de+inito come % a /era ripara!ione domandata da $uore de Sa /atore). In "uesto tempo di odio e di /io en!a# di ingiusti!ia e di discrimina!ione# a ripara!ione do/uta a Signore ( autentica se comprende a sensi4i it0 per i po/ero# a promo!ione de a giusti!ia# ,amore de picco o# i rispetto de a /ita. 2a paro a %ripara!ione)# cos8 spesso ri+iutata oggi# ( egata storicamente a concetto pa eocristiano di %redamatio) ? "ue %rendere amore per amore) che ( a gra!ia propria de ,%Ad Amorem) deg i 1serci!i Spiritua i come compimento de a domanda posta da ,amore' %che cosa de/o +are per $ristoD)# da ,amore de $risto in croce che noi a44iamo %tra+itto). Ne a spiritua it0 igna!iana ( proprio ne mo/imento di %pentimento) che si s/i uppa a %compassione)# e "uesto mo/imento ci sare44e impossi4i e sen!a %ottenere ,amore) o sen!a %arri/are a ,amore) de $uore de Sa /atore. &iducendo "uesto mistero d,amore esc usi/amente ad un so o atteggiamento o ad una so a +orma# si ( misconosciuta a natura g o4a e de ,atto di %ripara!ione)# /era risposta d,amore suscitata da ,agQpe in un mondo di peccato. Guando i Santo Padre ci domanda di %tro/are i me!!i pi adatti per presentare e praticare M"uesto cu toN perch@ ,uomo d,oggi con a sua menta it0 e sensi4i it0 proprie scopra a /era risposta ai suoi interrogati/i e a e sue attese)# a $ompagnia si scopre in/itata a reincu turare a %ripara!ione) radicando a nuo/amente ne a %$ontemp a!ione per ottenere ,amore). Non si portere44e "uindi nessuna inno/a!ione oggi interpe ando di nuo/o i gesuiti su %munus sua/issimum) in +un!ione di una sana teo ogia de a i4era!ione da peccato e da a morte introducendo a una risposta %redamatrice) e dun"ue riparatrice# restauratrice ? in senso pao ino ? de ,immagine de ,amore di =io ne ,uomo.

La solenne accettazione del munus suavissimum %&icordare a storia che sto per contemp are' "ui ( ...) a *<a $ongrega!ione Genera e che# ne 1 . . <# accetta so ennemente a nome di tutto i corpo aposto ico de a $ompagnia %gratissimo animo) i %munus sua/issimum) di propagare i cu to de Sacro $uore# a %de/otio erga di/inissimum $or). ,epoca de e grandi consacra!ioni pu44 iche# ce e4rate in un contesto di cristianit0# con e "ua i a $hiesa si s+or!a di ra//i/are in tutti i 4atte!!ati i +er/ore e o !e o e di %promuo/ere con tutti i me!!i a sua disposi!ione a de/o!ione a Sacro $uore). A di 0 di una certa in+ a!ione /er4a e e di un cerimonia e pomposo# %consacrarsi) ( riconoscere so ennemente e come corpo aposto ico i mistero de $ostato aperto. $onsape/o e di essere nata da a +erita de $risto# a $hiesa intona un canto di ode e di riconoscen!a. In "uesto spirito anche a $ompagnia si o++re %per essere consacrata ne a /erit0 che ( i $uore di Ges). 1 a ripara!ione deri/a da "uesta %consacra!ione) che signi+ica tutto i nostro desiderio di inserirci ne ,opera de a sa /e!!a# ne a reden!ione de Signore. 2e paro e possono cam4iare' poco importa# in+atti# se ,uomo pre+erisce %o++rirsi) o %+are i dono di s@)5 a rea t0 rester0 sempre "ue a di un %sume et suscipe)# che domanda di %essere messo co 6ig io)# preghiera per ecce en!a de gesuita di oggi come di "ue o di ieri. Preghiera che supera anche argamente e +rontiere de a $ompagnia poich@ si co ega a mo/imento# cos8 argamente esteso in tutta a $hiesa# de ,Aposto ato de a Preghiera. Ne 171F# a *-a $ongrega!ione Genera e /o e unire so ennemente a promo!ione de a de/o!ione a $uore di Ges a ,Aposto ato de a Preghiera. Ma gi0 S. Margherita Maria# in una ettera de 1-.7 a P. $roiset# a/e/a suggerito di egare a "uesta de/o!ione un,associa!ione di preghiera. 1 ,idea era stata rea i!!ata ne seco o scorso da P. Gautre et e soprattutto da P. &ami(re. 2,opera de a %ripara!ione)# a ci/i t0 de ,amore richiedono dei %consacrati) che %si ascino a/orare) sotto a mo!ione de o Spirito# aperti a ,impre/edi4i it0 e a a gratuit0 de a risposta umana a ,amore de $uore de $reatore e &edentore. 2a $ompagnia e ogni suo mem4ro si renderanno conto ? ( sempre un,esperien!a i uminante ? che non ( per raggiungere uno scopo# +osse anche i pi no4i e# n@ per di+endere una causa# +osse anche a pi giusta# n@ per assicurare un ser/i!io# +osse anche i pi generoso# che essi /og iono rispondere a ,amore de $risto. 1ssi si consacrano a causa de ,amore de suo $uore. a causa de a sua consacra!ione per noi che ognuno si impegna con tutto se stesso ne a sua consacra!ione amorosa per i &egno. 1 a di +uori di "uesta prospetti/a d,amore# 4isogna riconoscere che %i cuore non c,(). $he co ui che ha assunto per sce ta di/ina i %munus sua/issimum)# $ audio de a $o om4i(re# ispiri ancora oggi e per i +uturo a consacra!ione de a $ompagnia# che germog ia da a conoscen!a intima de $uore di Ges# conoscen!a per connatura it0# conoscen!a per enta compenetra!ione.
%Sacro $uore di Ges# insegnami a per+etta dimentican!a di me# perch@ ( a so a /ia attra/erso a "ua e posso entrare in te ... Insegnami ci3 che de/o +are per raggiungere a pure!!a de tuo amore# di cui mi hai ispirato i desiderio ... 6a, in me a tua /o ont0# Signore5 io mi oppongo# o so# ma /orrei non oppormi. Sta a te +are tutto# $uore di/ino di Ges $risto).

A ora# chi ne ,a//entura de a sua esperien!a re igiosa ha a/uto ,occasione di sperimentare di pi ,inaudita a te!!a# pro+ondit0# unghe!!a e arghe!!a de ,amore de $risto Sa /atore# costui non pu3 smettere di ripetere a se stesso e a "ue i che sono su suo cammino che i $uore di Ges ( i centro u timo e a /erit0 u tima de a /ita e de a morte# de ,odio e de ,amore. A ora dice e ridice# a modo de a medita!ione orienta e# %$uore di Ges# a44i piet0 di me). 2o dice ri-

/o gendosi a "uesto $uore tra+itto e amante# che ci ama ne e nostre tene4re sen!a uscita# a "uesto $uore che ( o stesso $uore di =io e che ci consegna# sen!a esaurir o# i mistero primordia e# cio( i +atto che incomprensi4i mente =io ci ama e che "uesto amore ( di/entato irre/oca4i e ne $uore di Ges' 0# in "uesto cuore noi siamo amati ...# ma 0 anche# in "uesto $uore ? osiamo sperar o ?tutti sono raggiunti da ,amore. Possa a Vergine Maria# in "uesto * ug io 17..# mani+estare a a nostra $ompagnia# ne a sua re a!ione a $uore di Ges# a 4ene/o a atten!ione e a materna +iducia che testimoni3 in modo cos8 scon/o gente tre seco i +aB (Conferenza del P Generale a Para!"le"#onial$ % lu&lio '())* 2. TESTIMONI DI COLUI CHE HANNO TRAFITTO Ire seco i +a# proprio "ui a Paray- e-Monia # i Signore ha /o uto a++idare a e /isitandine e ai gesuiti i %compito do cissimo) di +ar conoscere a tutti g i uomini ,amore +erito de suo $uore. I ricordo di "uesto e/ento ci in/ita a render gra!ie a Signore e ad appro+ondire i signi+icato di "uesto mistero5 e per dare nuo/o /igore a a nostra missione# guidati da S. Margherita Maria e da 4eato $ audio# mediteremo su ,episodio che i Vange o di "uesta ce e4ra!ione eucaristica ci propone. 2,e/ento che Gio/anni proc ama come a so enne conc usione di tutta a Passione de Signore ( +ortemente caratteri!!ato# a "ua siasi i/e o o si /og ia esaminare# da a +esti/it0 pas"ua e. Per co ui che si +erma a uno sguardo esteriore# a grande preoccupa!ione ( ,osser/an!a de a 2egge# che non to era che dei corpi restino su a croce durante i grande Sa4ato. I so dati romani si +aranno carico di "uesta +orma it0. 1 cos8# "uando uno di oro +erisce a cuore i Signore per /eri+icare se ( /eramente morto# non +a che compiere un gesto a4itua e e costata-re semp icemente un decesso. Non ( ,immagine che riassume tutto i processo di GesD Per i Signore ( ,espressione stessa de ,amore +o e di =io per g i uomini# mentre per g i uomini non si tratta che di una egge da osser/are con ,indi++eren!a a4itua e di una procedura. %Noi a44iamo una egge e secondo "uesta egge de/e morire). 2,autorit0# ne a persona de procuratore romano# pu3 dun"ue a/arsi e mani per signi+icare che non ( per nu a responsa4i e di tutto "uesto sangue innocente. Ma ( proprio ne momento in cui g i uomini dimostrano a oro dure!!a di cuore che =io +a irru!ione ne a storia per ri/e are i $uore de suo 6ig io# i cui amore d0 a a Passione i suo /ero signi+icato. %Uno dei so dati g i co p8 i +ianco con a ancia e su4ito ne usc8 sangue e ac"ua). Per "uesto so dato non ( che un incidente# inatteso# sorprendente# +orse im4ara!!ante# ma che non g i ri/e a nu a a di 0 di "uesto +ianco tra+itto e che o ascia per+ettamente +reddo e indi++erente. 1 tutta/ia "uesto co po di ancia ha dato ini!io a compimento de e promesse de ,Antica A ean!a5 "ueste ossa che non sono state spe!!ate proc amano che i $roci+isso ( i /ero agne o pas"ua e5 a +erita de costato apre a ,in/isi4i e +erita de ,amore di =io5 ,ac"ua e i sangue sono "uei +iumi d,ac"ua /i/a# annun!iati da a Scrittura# che sgorgano da a /era roccia ne deserto che ( i $risto. G i spettatori non hanno /isto nu a# come anche noi "uando esitiamo ancora a guardare %$o ui che hanno tra+itto) o "uando a "uesto sguardo pre+eriamo e mo tep ici occupa!ioni che ci inducono a preparare# secondo i nostro gusto# una +esta pas"ua e che non ( pi /issuta secondo i cuore di =io. A causa di "uesto ri+iuto e di "ueste indi++eren!e# =io inter/iene# a di/erse riprese e in di/erse +orme# per attirare i nostro sguardo su $roci+isso da +ianco tra+itto# per +arci scoprire i cuore +erito de suo 6ig io di etto# contro i "ua e ,odio deg i uomini da cuore di pietra ( andato +ino a a +ine de e sue capacit0 e ne "ua e ,amore di =io ci ha %amati +ino a a +ine). $os8 =io +a irru!ione ne a /ita di S. Margherita Maria e de 4eato $ audio# i primi de a

mo titudine di co oro che hanno assunto su di s@ +ino ad oggi "uesto compito do cissimo di annunciare tutta a ricche!!a ri/e ata da costato aperto de $roci+isso' tutta a arghe!!a# tutta a pro+ondit0 e tutta ,a te!!a di =io che ( Amore# tutto i mistero de $uore di Ges. 2e paro e che cercano di esprimer o cam4ieranno# e prospetti/e teo ogiche che cercano di renderne conto muteranno e e immagini# che non riescono mai a dare una +orma artistica a "uesto mistero# saranno sempre da rein/entare5 ma ci sar0 sempre a centro di noi# o++erto a nostro sguardo# %$o ui che hanno tra+itto) e i compito do cissimo di esserne testimoni# come ha +atto i discepo o che Ges ama/a. Poich@ ci3 che i so dati non hanno /isto# Gio/anni# ui# ,ha /isto e ne rende testimonian!a ? una testimonian!a autentica ? %perch@ anche /oi crediate). Guardando ci3 che a//iene da/anti ai suoi occhi su $a /ario in "uest,ora in cui si prepara a ce e4ra!ione de a grande Pas"ua# Gio/anni ( scon/o to +ino ne pi pro+ondo de suo cuore. Vedendo morire i Signore# g i era sem4rato di perdere de+initi/amente a speran!a di /edere a Vita /incere a morte per sempre. A a prima Pas"ua# i Signore a/e/a com4attuto %con mano +orte e 4raccio disteso) perch@ i suo popo o e etto +osse i4erato da a schia/it. Lra# per a sua +ede in Ges# ,Agne o di =io# Gio/anni a/re44e potuto ce e4rare a Grande Pas"ua che distrugge per sempre i potere de principe di "uesto mondo. Perch@# "uando da cuore de Signore co pito da a ancia !ampi ano ,ac"ua e i sangue# Gio/anni /ede e crede' Pas"ua signi+ica a ora che# con a sua morte# i Signore de a Vita ha /into a morte. ne a morte de a croce che a g oria di =io risp ende. =a a ora# "uesto Ges che noi do44iamo contemp are ( s8 un croci+isso# con i corpo segnato da e +erite# ma poich@# secondo i rito pas"ua e# e sue ossa non sono state spe!!ate# ci3 che i Padre o++re a nostro sguardo non ( un orrendo cada/ere da e ossa spe!!ate# ma una /ittima i cui cuore tra+itto# contemp ato ne a uce di Pas"ua# ri/e a a g oria d,amore che ( i $uore di =io. ,amore de suo $uore di/ino che non ascia che %co ui che o ama /eda a corru!ione)# ma che# a contrario# +a !ampi are a Vita# "uesto Spirito d,amore# su4ito e++uso su tutti co oro che sono pronti a contemp are %$o ui che hanno tra+itto). ;atte!!ati a ora ne ,ac"ua e ne sangue# ne a morte e ne a risurre!ione# essi +ormano "ue popo o nuo/o animato da un cuore nuo/o che ( a $hiesa# nata su4ito da costato tra+itto de Signore. Lsser/ando ci3 che ha operato a ancia de so dato# Gio/anni canta# pieno di +ede# a pro+e!ia di Raccaria# secondo cui a contemp a!ione de Ira+itto annuncia# come una mani+esta!ione de ,amore de $uore di =io# a gioia ne a triste!!a# i perdono ne a co pa e# ne ri+iuto di amare# a ripara!ione. S8# a ripara!ioneB Perch@ co ui che# ne a +ede# contemp a i Ira+itto non pu3 imitarsi ad essere so o un adoratore de mistero d,amore5 "uesta contemp a!ione o porta a /i/ere i mistero pas"ua e in spirito di ripara!ione# a asciare che i suo cuore di pietra si tras+ormi in un cuore di carne# amando atti/amente# per ,ac"ua /i/a e i sangue /ersato# i Padre e tutti g i uomini in 2ui. $os8 inteso# i compito do cissimo di +ar conoscere i $uore di Ges non ( a ricerca di una so++eren!a che co ti/i se stessa# ma# come ha capito ,aposto o predi etto# come hanno capito dopo di ui Margherita Maria e $ audio de a $o om4i(re# i +ede e non pu3 ce e4rare ,ac"ua /i/a de a Pentecoste sen!a partecipare pure a sangue /ersato su $a /ario. I compito do cissimo s,irradia attra/erso uomini e donne i cui cuore ( segnato da $uore di $risto# nostra Pas"ua. i suo amore che tras+orma ,angoscia para i!!ante de a morte in +iducia pas"ua e de a Vita5 a guerra generata da ,odio in pace# sorgente de a ci/i t0 de ,amore5 ,ingiusti!ia deg i uomini in "ue a giusti!ia che ( richiesta da comandamento de ,amore. 1cco a /era ripara!ione' una partecipa!ione atti/a a ,opera de a &eden!ione# ne ,ac"ua /i/a e ne sangue /ersato che non cessano di sgorgare da $uore tra+itto di Ges. $e e4rando "uesta 1ucaristia# ringra!iamo i $uore di Ges per tutto i 4ene compiuto durante tre seco i da "ue e donne e "ueg i uomini che hanno assunto su di s@ con tutto i cuore i compito

do cissimo oro a++idato. $he per ,intercessione de $uore immaco ato di Maria a $ompagnia di Ges possa adempiere a missione# ricordata da Papa Gio/anni Pao o II proprio "ui# a Paray- eMonia # di annunciare a ,uomo de nostro tempo ,amore de Sacro $uore# a cui +ede t0 ci accompagna di genera!ione in genera!ione. (+melia del P ,olven-ac. a Para!"le"#onial$ % lu&lio '())* 3. DAVANTI AL SIGNORE TRAFITTO, ALL'ACQUA, AL SANGUE =esidero innan!itutto esprimere a mia gioia e riconoscen!a per "uesta 1ucaristia che# ne /entunesimo congresso eucaristico na!iona e# ce e4ro con /oi# oggi# so ennit0 de Sacro $uore di Ges e# insieme# giornata de a so++eren!a e giornata di preghiera deg i aderenti a ,Aposto ato de a Preghiera. $on noi pregano ne Po ic inico numerosi +rate i e sore e amma ati e handicappati. =esidero ringra!iare i Vesco/o# ,ecce entissimo monsignor Sorrentino# i promotori regiona i e direttori diocesani# e animatrici e g i animatori# tutti i mem4ri de ,Aposto ato de a Preghiera "ui con/enuti. In "uesta 1ucaristia a paro a che =io ci dona ci chiama a ca /ario# ai piedi de a croce de Signore. 2a scena a cui assistiamo non pu3 essere pi semp ice e pi 4ana e. Un so dato romano /i4ra un co po di ancia. 1g i si dirige a Signore come si era diretto /erso tanti a tri croci+issi. Per ui i Signore non ( che un ordine da eseguire# un a/oro da compiere. In rea t0 non c,( pi nu a da +are# perch@ ,uomo inchiodato a centro ( gi0 morto. A ora parte so tanto un co po di ancia# di a4itudine# di /eri+ica. 6orse i so dato indietreggia mera/ig iato# perch@ da o s"uarcio +uoriescono sangue e ac"ua. Una cosa mo esta. Ma i so dato ha a tro da +are. Spe!!a e gam4e ag i a tri due condannati e da "uanto ha /isto ne croci+isso gi0 morto non trae nessuna conc usione. Ma presso a croce de Signore sta un discepo o. Anche per ui ormai tutto ( +inito. Ancora una /o ta a morte ha /into su tutto "uanto /i/e e /uo /i/ere. Ancora una /o ta una mera/ig iosa a//entura# piena di attesa e di speran!a# si ( conc usa con "ue a che sem4ra a/er sempre ,u tima paro a' a morte. G i occhi de discepo o /edono "ue o che /ede i so dato. Ma Gio/anni ( %i discepo o che i Signore ama/a) e ,amore de Signore o porta a /edere# ne o Spirito# a di 0 de ,e/ento5 ne ,u tima cena eg i a/e/a posato i capo su petto de Signore# e ,a- more de Signore che /i a/e/a attinto o rende capace di attingere a e pro+ondit0 de mistero de ,Amore stesso. Gio/anni ne a sua +ede amorosa comprende che i sangue e ,ac"ua usciti da cuore tra+itto de $risto morto hanno un senso spiritua e# i senso che hanno ne o Spirito de Signore' i sangue ( "uanto 4asta per dare a /ita a ,umanit0# ,ac"ua ( "uanto 4asta per a/are i peccati de ,umanit0. Presente a a scena ( Maria# a Madre de Signore. super+ uo chiedersi se i suoi occhi hanno /isto "ue o che Gio/anni ha /isto. I si en!io de Vange o ( pi e o"uente di ogni paro a. Perch@ a Vergine che ne ,Annuncia!ione non ha esitato a par are# a Madre in attesa che ne a riconoscen!a e ne a gioia de a maternit0 ha cantato i Magni+icat# ( $o ei che segue da /icino in maniera unica +ino a e u time conseguen!e i suo 6ig io e Signore# mentre si en!iosamente ma di/inamente a Pas"ua si sta compiendo in ei. $on i suo 6ig io e Signore anche i suo petto /ergina e di Madre ( s"uarciato da a ancia. Ges ( i nuo/o Adamo# che# addormentato su egno de a croce# dorme un sonno che# su a scia de a tradi!ione 4i4 ica# ( germe di /ita# ( no/it0 di /ita. I cada/ere inchiodato su pati4o o ma edetto ( gi0 i corpo di un risorto. 2a morte ( tras+ormata ne a /ita' %Se i chicco di grano muore# produce mo to +rutto) 9G/ 1*#*>:. =a costato de $risto sgorga a /ita per g i uomini che# ne sangue e ne ,ac"ua# ottengono a /ita in a44ondan!a. 6in dai suoi primi passi a $hiesa

ha ri/o to i suo sguardo a +ianco tra+itto de suo Signore' da "ue +ianco s"uarciato# da cui sgorg3 sangue e ac"ua# sim4o i dei sacramenti che +ondano a $hiesa# essa ( nata# no/e a 1/a. nata# gra!ie a ,ac"ua de 4attesimo# che annienta tutta a nostra catti/eria# tutto i nostro odio# ne ,inesauri4i e a44ondan!a de suo amore# e gra!ie a sangue de ,1ucaristia# che tras+orma incessantemente i nostro cuore di pietra in cuore ricco de a tenere!!a de ,amore di =io. So tanto se si incarna ne sangue /i/o di $risto# sim4o o de a sua /ita /issuta ne a de4o e!!a de a carne# ne a rea t0 di gioia e di pena de cammino de a croce# so tanto se si disseta con ,ac"ua /i/a che sgorga da corpo di $risto# nuo/a roccia ne deserto assetato di una umanit0 misera e peccatrice# s"uarciata da a ancia crude e# ,uomo passa da morte a /ita. A ora %+iumi di ac"ua /i/a scaturiranno da suo seno) 9G/ E#<E:. Ne deserto de mondo# do/e so tanto a morte# ne e sue +orme pi di/erse# sem4ra regnare e a/ere sempre e su tutto ,u tima paro a# i cristiano# "ua e a tro $risto# di/enta sorgente di /ita. necessario che eg i accetti ,intero mistero de ,ac"ua e de sangue# accetti a +erita a +ianco# accetti di donare a propria /ita e i proprio sangue. So tanto cos8 o Spirito /err0 donato per a /ita deg i uomini 9c+r G/ E#<7:. 2,ardore de o Spirito dona a /ita ed ( i Signore che /iene +renato da chi /uo e sa /are ge osamente a propria /ita# per non perder a ne a passione de Signore per a /ita de mondo. 2o Spirito non di/enta i4ero se non "uando i chicco di grano accetta di essere sepo to ne a terra e di morire# ne a +ede che so tanto cos8 ri/i/r0 ne a messe. 2o Spirito non si comunica se non "uando un cuore si apre e si +a trasparente a ,amore de Signore tra+itto# che# %da ricco che era# si ( +atto po/ero per /oi# perch@ /oi di/entaste ricchi per me!!o de a sua po/ert0) 9* $or .#7:. Non sono i po/eri deru4ati dei oro a/eri che saranno a /ita de mondo# ma "uanti# ne Signore tra+itto# si +aranno po/eri# aprendo i oro cuori a a /ita de o Spirito# che ci +a morire e ri/i/ere ne Signore. San Gio/anni non +a ragionamenti o dimostra!ioni. Gio/anni testimonia. Sapendo di dire i /ero# ci mette da/anti a Signore tra+itto# da/anti a ,ac"ua e a sangue# ci in/ita a guardare# a contemp are. Guesta contemp a!ione non ( so tanto moti/o di comprensi4i e piet0# ma ci rende co a4oratori ne ,opera de a reden!ione de mondo# per me!!o de ,o++erta de a nostra /ita unita e /issuta con i $uore di $risto. Sorge in noi a pressante domanda' %su ci3 che ho +atto per $ri sto# su ci3 che +accio per $risto# su ci3 che de/o +are per $risto) 91s. Sp. F<:. Ne o Spirito# i Signore tra+itto ci interpe a# persona a persona# cuore a cuore. 2a +erita /isi4i e de Signore ri/e a ,in/isi4i e +erita de ,amore di =io. Guidata da o Spirito a $hiesa adora# attra/erso i petto s"uarciato da a ancia# i cuore stesso di $risto# tutta a sua /ita pi intima# mediante a "ua e eg i ama i Padre e con ui /uo e /i/i+icare ne o Spirito g i uomini perdonati e nati a una nuo/a nascita. Accanto a cuore di $risto i cuore de ,uomo impara a %comprendere con tutti i santi "ua e sia ,ampie!!a# a unghe!!a# ,a te!!a e a pro+ondit0) di un amore +erito %che sorpassa ogni conoscen!a) 91+ <#1. s.: e che# ne nostro mondo impersona e e anonimo# +reddo di odio e ca do di /io en!a# suscita una preghiera appassionata# un operare cuore a cuore ne o spirito# un impegno persona e /o to a a sa /e!!a de mondo. Accanto a cuore di $risto i cuore de ,uomo apprende i senso /ero e unico de a sua /ita e de suo destino# impara a guardarsi da e per/ersioni de cuore umano# a congiungere ,amore +i ia e /erso =io con ,amore de prossimo. Impara a riparare# a costruire cio(# su e ro/ine accumu ate da ,odio e da a /io en!a# a ci/i t0 de cuore di $risto# a ci/i t0 de ,amore5 a asciarsi catturare da cuore di $risto# a asciarsi in/adere da a /erit0 che ( in ui. &iparare /uo dire co a4orare a a reden!ione de mondo per me!!o de a con/ersione dei cuori# a++errati da ,Amore in+inito per dimorare sempre ne ,amore. &iparare /uo dire amare con ,amore che attingiamo +iduciosamente ne $uore de a Madre di =io e Madre de ,Amore# noi# suoi +ig i sempre +ragi i e immerite/o i. $he o Spirito de Signore ci conceda di o++rire# per me!!o de $uore Immaco ato di Maria# Madre de a $hiesa# a ,Amore +erito di =io i tessuto de a nostra esisten!a "uotidiana# con e sue

gioie e e sue pene# i a/oro# g i incontri# i momenti di preghiera# e so++eren!e e a po/ert0# i sacri+ici +atti o acco ti per amore# a morte stessa# perch@ 1g i stesso o++ra "uesta nostra esisten!a "uotidiana a Padre come segno de a nostra +ede e de nostro amore' $i conceda di /i/ere# attra/erso e inten!ioni che mensi mente i Papa a++ida ag i aderenti a ,Aposto ato de a Preghiera# a nostra /ita cristiana insieme con tutta a $hiesa# con mi ioni di a tri nostri +rate i e sore e che# in tutti i continenti# pregano per g i stessi pro4 emi e per e stesse speran!e# percorrendo in umi t0 i cammino pas"ua e# attingendo incessantemente e nutrendosi amore/o mente de $orpo e de Sangue# de ,1ucaristia de Signore# ne a gra!ia de o Spirito Santo# a g oria de di/in Padre. (+melia del P ,olven-ac. al //I Con&resso Eucaristico 0azionale Italiano nella festa del Sacro Cuore$ '1 &iu&no '())* DOCUMENTI 2 Discorso del Santo Padre ai Se&retari nazionali dell34postolato della Pre&.iera ( '5 aprile '()6* $arissimi $on+rate i in $ristoB 1. I $ongresso Mondia e dei Segretari Na!iona i de ,Aposto ato de a Preghiera mi o++re a gradita occasione di ri/o gere i mio sa uto a /oi# che siete /enuti a &oma dai cin"ue $ontinenti e# in partico are# a &e/erendissimo Padre Peter-Kans Co /en4ach# Preposito Genera e de a $ompagnia di Ges e =irettore Genera e de ,Aposto ato de a Preghiera# a "ua e /a i mio sincero ringra!iamento per ,ini!iati/a. Voi /i proponete# in "uesto $ongresso# di studiare i modo di procedere de ,Lpera# a "ua e da pi di un seco o ( andata prestando grandi ser/i!i a a pastora e de a $hiesa# come strumento partico armente adatto ed e++icace. 2,Aposto ato de a Preghiera ? che io conosco ed appre!!o da mo ti anni ?/uo e esa tare i /a ore aposto ico de a preghiera ne a $hiesa5 esso si +onda su ,esorta!ione di San Pao o# che raccomanda/a di pregare per tutti g i uomini# cosa "uesta %4e a e gradita a cospetto di =io# nostro sa /atore) 91 Im *#<:5 su ,e++icacia de a preghiera +atta ne nome di Ges 9G/ 1-#*< s.:# in comune 9Mt 1.#17 s.:# insieme con Maria Santissima 9At 1#1>:. Incu cando a spiritua it0 de ,%o++erta) in unione con ,o4 a!ione di $risto ne a Santa Messa# ,Aposto ato de a Preghiera ( su a scia de ,insegnamento conci iare# che ha presentato i Sacri+icio 1ucaristico come +onte# centro e cu mine di tutta a /ita cristiana 9c+r. 2umen gentium# 115 Pres4yterorum Lrdinis# F5 Ad gentes# 7:# e pone ne suo giusto /a ore a %preghiera dei +ede i)# che a $hiesa ha ripristinato ne a $e e4ra!ione eucaristica e ne a 2iturgia de e Lre 9c+r. Sacrosanctum $onci ium# F<:. *. 2,Aposto ato de a Preghiera si ( sempre distinto per i suo impegno ne di/u gare a de/o!ione e a spiritua it0 de $uore de &edentore. In ci3 ha seguito g i insegnamenti e e esorta!ioni dei miei /enerati Predecessori# "ua i 2eone JIII# che ne ,1ncic ica Annum Sacrum 9*F maggio 1.77: indice/a a consacra!ione di tutto i genere umano a Sacro $uore5 di Pio JI# che ne ,1ncic ica Miserentissimus &edemptor 9. maggio 17*.: incu ca/a a consacra!ione a $uore di Ges e i do/ere de a ripara!ione5 di Pio JII# che ne ,1ncic ica Kaurietis a"uas 91F maggio 17F-: scri/e/a' %I cuore di $risto ( i cuore di una Persona di/ina# cio( de Ver4o incarnato# e pertanto rappresenta e "uasi mette sotto g i occhi tutto ,amore che 1g i ha a/uto ed ha ancora per noi. Proprio per "uesta ragione i cu to de $uore sacratissimo di Ges si de/e tenere in tanta stima da considerarsi a pro+essione pi comp eta de a re igione cristiana 9...:. Pertanto# ( +aci e conc udere che# in sostan!a# i cu to de $uore sacratissimo di Ges ( i culto

dell3amore co "ua e =io ci ha amato per me!!o di Ges# ed ( insieme a pratica de nostro amore /erso =io e /erso g i a tri) 9AAS >. M17F-N# <>> s.:. =esidero anche ricordare i mio grande Predecessore Pao o VI# che ne a 1pisto a Aposto ica In/estiga4i es di/itias insiste/a su a centra it0 de a de/o!ione a $uore di Ges' %Poich@ i sacrosanto $onci io 1cumenico raccomanda /i/amente i pii eserci!i de popo o cristiano 9...: soprattutto "uando si compiono per /o ont0 de a Sede Aposto ica# "uesta +orma di de/o!ione sem4ra do/ersi sopra ogni a tra incu care. In+atti 9...: ( un cu to che consiste essen!ia mente ne ,adora!ione e ripara!ione do/uta a $risto Signore# ed ( +ondato principa mente su ,augusto Mistero de ,1ucaristia# da "ua e ? come da e a tre a!ioni iturgiche ? deri/a a santi+ica!ione deg i uomini e a g ori+ica!ione di =io# in $risto# /erso a "ua e con/ergono# come a oro +ine# tutte e atti/it0 de a $hiesa) 9AAS FE M17-FN# <AA s.:. $ontinuate pertanto a +ar/i e/ange i!!atori di $o ui che ( ricco in misericordia# perch@ % a $hiesa sem4ra pro+essare in maniera partico are a misericordia di =io e /enerar a# ri/o gendosi a $uore di $risto) 9=i/es in misericordia 1<:. <. =esidero oggi esprimer/i i mio sincero appre!!amento per o s+or!o rea i!!ato da a $ompagnia di Ges in tutto i mondo a +ine di di++ondere e mantenere /i/o in tutti i +ede i o %spirito de a reden!ione)# "uesto +uoco sacro che de/e in+iammare i cuori dei cristiani. A ,Aposto ato de a Preghiera si de/e in gran parte attri4uire a /ita it0 de o spirito di o++erta# di immo a!ione de a /ita cristiana# a consape/o e!!a di co a4orare a ,opera de a &eden!ione# come pure i /igore de a spiritua it0 incentrata ne $uore di Ges# a consacra!ione de e +amig ie# de e citt0# de e na!ioni a $uore di $risto. 2e /arie edi!ioni de %Messaggero de $uore di Ges)# organo de ,Aposto ato de a Preghiera# sono state e sono grandi e pre!iosi strumenti per a di++usione in tutte e ingue de a spiritua it0 di %consacra!ione) e di %ripara!ione)# essen!ia i per /i/ere autenticamente i mistero de $uore di $risto. Guesto $ongresso dei Segretari Na!iona i de ,Aposto ato de a Preghiera si s/o ge in un momento signi+icati/o per a /ita de a $hiesa# a /enti anni da $onci io 1cumenico Vaticano Secondo. 6in da ,ini!io de mio ser/i!io ponti+ica e ho in/itato i +ede i ad aderire tota mente a $risto# &edentore de ,uomo e de mondo 91nc. &edemptor hominis:' a saper /i/ere i messaggio di amore misericordioso di =io nei riguardi de ,umanit0 peccatrice 91nc. =i/es in misericordia:5 in ta e spirito ho desiderato che si ce e4rasse ,Anno Santo straordinario de a &eden!ione# presentando $risto $roci+isso come risposta de+initi/a a mistero de nostro do ore umano 92ett. Ap. Sa /i+ici do oris:# per ottenere i +rutti de a &eden!ione e per co a4orare a ,opera de a reden!ione stessa. >. 2,Aposto ato de a Preghiera pu3 portare un contri4uto /a ido e concreto per a di++usione a tutti i i/e i de a grande e conso ante enuncia!ione che ogni cristiano pu3 essere intimamente unito a $risto &edentore# mediante ,o++erta de a propria /ita a $uore di $risto. Non du4ito che a $ompagnia di Ges continui a porre e sue capacit0# i suoi ta enti# a sua organi!!a!ione e a sua o44edien!a a ser/i!io di ta e a tissima +ina it0 spiritua e. A++ido oggi di nuo/o ta e impegno a o !e o de Preposito Genera e# raccomandandog i di cercare# ne a +ede t0 a o spirito de ,Associa!ione# e /ie pi e++icaci secondo e esigen!e de momento attua e# per di++ondere +ra tutti i +ede i "uesta coscien!a di co a4orare con $risto &edentore# mediante ,o++erta de a propria /ita unita e /issuta con i $uore di $risto come consacra!ione tota e a suo amore e in ripara!ione dei peccati de mondo# per me!!o de $uore Immaco ato di Maria Santissima# "ue cuore che %si incontra spiritua mente co cuore de 6ig io aperto da a ancia de so dato)# "ue cuore che %( stato aperto da o stesso amore per ,uomo e per i mondo# con cui $risto ha amato ,uomo e i mondo# o++rendo per essi se stesso su a croce# +ino a "ue co po di ancia de so dato) 9Insegnamenti di Gio/anni Pao o II# V# * M17.*N# pp. 1FE<-1F.*:.

2a promo!ione e a /i/i+ica!ione di ta e spirito essen!ia e de/e costituire a ragion d,essere di tutta ,organi!!a!ione# a struttura e ,atti/it0 de ,Aposto ato de a Preghiera in "uesto tempo5 una atten!ione specia e de/e essere dedicata ai +anciu i e ai gio/ani# che costituiscono i %Mo/imento 1ucaristico Gio/ani e)# /ersione attua e de a c assica %$rociata 1ucaristica)5 come pure ag i in+ermi# i "ua i# per a oro disponi4i it0 ad unirsi a a passione di $risto 9c+r. 2ett. Ap. Sa /i+ici do oris# *<-*E: sono e ementi portanti e pri/i egiati de ,Associa!ione. =o/ete ino tre s+or!ar/i di +ormare cristiani che siano interiormente p asmati da ,1ucaristia# a "ua e dona a +or!a di impegnarsi generosamente ad a44racciare tutte e dimensioni de a propria /ita in spirito di ser/i!io nei con+ronti dei +rate i# come i $orpo di $risto o++erto e i Suo Sangue /ersato 9c+r. 2e **#17 s.:. In "uesta prospetti/a# continuate# con sempre maggiore e rinno/ato impegno# a raccomandare e a di++ondere a pia pratica dei %Primi Venerd8)' riconci iato con =io# con a $hiesa e con i +rate i mediante i sacramento de a Peniten!a# i +ede e si unisce# ci4andosi de sacramento de ,1ucaristia# a $uore di Ges e partecipa a suo atteggiamento di o++erta e di ripara!ione. F. Voi /i sentite /inco ati# in modo partico are# a Vicario di $risto e per "uesto pregate per ui ogni giorno# come +ace/a a $hiesa Madre di Gerusa emme per Pietro 9At 1*#>:5 e desiderate appro+ondire e +ar conoscere ag i aderenti i pro4 emi concreti che preoccupano a $hiesa uni/ersa e# in partico are "ue i concernenti e Missioni# a o scopo di +arne oggetto di una attenta ri+ essione# che ispiri a Popo o di =io una preghiera consape/o e e responsa4i e. 2a preghiera# che /oi promo/ete# non consiste so tanto ne a recita di una +ormu a' ma de/e sgorgare da cuore de +ede e ne a consape/o e!!a de a propria situa!ione di creatura# ma anche di +ig io adotti/o di =io# come pure da a coscien!a de a propria partecipa!ione a a +un!ione sacerdota e# pro+etica e rega e de $risto in /irt de ,unione con 2ui 9c+r. 2umen gentium# <A-<.:. $he i /ostri iscritti siano coscienti# a o stesso tempo# de /a ore santi+icante ed aposto ico de oro a/oro "uotidiano# concepito come co a4ora!ione a ,opera di =io# $reatore e &edentore 91nc. 2a4orem eSercens# *F-*E:# sia de e oro so++eren!e# con e "ua i sono chiamati a comp etare ne a oro carne "ue o che manca ai patimenti di $risto 9$o . 1#*>5 2ett. Ap. Sa /i+ici do oris# *>:. Vi esorto pertanto ad insistere# con sempre maggiore impegno# ne a continua +orma!ione spiritua e# dottrina e e catechetica dei /ostri iscritti come raccomandano i /ostri statuti 9III# 1:5 una +orma!ione che sia so idamente +ondata su a Paro a di =io# +ede e a ,insegnamento de a $hiesa e in sintonia con e diretti/e conci iari 9Aposto icam actuositatem# **-<*:# comunicando ad essi non so o a conoscen!a ma i senso de ,amore sempre /i/o di $risto &edentore per tutti g i uomini e i signi+icato de a oro /oca!ione aposto ica e de a so idariet0 uni/ersa e. Per "ueste spiritua i +ina it0 non du4ito che metterete a ser/i!io de e $hiese oca i e partico ari tutti g i strumenti de e comunica!ioni socia i# di cui potrete /a er/i# per trasmettere a tutti g i uomini ,esperien!a di una autentica preghiera# adattata a e di++erenti cu ture ed incarnata ne e oro situa!ioni storiche5 in partico are a preghiera ne e +amig ie# che io stesso ho tante /o te raccomandato 9c+r. 1s. Ap. 6ami iaris consortio# F7--*:. -. In ta modo si attuer0 ,auspicio di Pio JII# secondo i "ua e % ,Aposto ato de a Preghiera ... si unisce ta mente ag i a tri pii Soda i!i da compenetrar i "uasi come un,aria pura e sana# con cui a /ita soprannatura e e ,atti/it0 aposto ica sempre e dappertutto si rinno/ino e si ra++or!ino) 9=iscorso ai partecipanti a $ongresso Interna!iona e de ,Aposto ato de a Preghiera# *E settem4re 17F-5 AAS >. M17F-N -E- s.:. $on ta i /oti pongo "uesta Pia Associa!ione uni/ersa e ne e /ostre mani# come un tesoro pre!ioso de cuore de Papa e de $uore di $risto. Mettete tutti i /ostri ta enti e tutti i /ostri s+or!i per i compimento di "uesta missione che io oggi /i a++ido. $he Maria Santissima# Madre de a $hiesa# /i accompagni in "uesti giorni di $enaco o e# in

seguito# ne /ostro ministero per i mondo# mentre in/oco a sua materna intercessione sui a/ori de $ongresso ed imparto a ;enedi!ione Aposto ica su /oi# "ui presenti# sui /ostri co a4oratori e su tutti i Mem4ri de ,Aposto ato de a Preghiera. GILVANNI PAL2L II F. 2ettera de Santo Padre a Preposito Genera e CRISTO STESSO VI HA AFFIDATO LA DIFFUSIONE DEL CULTO DEL SUO CUORE Ne corso de mio pe egrinaggio a Paray- e-Monia # ho /o uto /enire a pregare ne a cappe a do/e si /enera a tom4a de ;eato $ audio de a $o om4i(re. 1g i +u ser/itore +ede e che# ne suo amore pro//iden!ia e# i Signore ha dato a Santa. Margherita Maria A aco"ue come direttore spiritua e. 6u cos8 che eg i +u indotto# per primo# a di++ondere i suo messaggio. In pochi anni di /ita re igiosa e di intenso ministero# eg i si ri/e 3 un +ig io esemp are de a $ompagnia di Ges a a "ua e# secondo a testimonian!a de a stessa Santa Margherita Maria# $risto a/e/a a++idato ,incarico di di++ondere i cu to de suo $uore di/ino. So con "ua e generosit0 a $ompagnia di Ges ha acco to "uesta mira4i e missione e con "ua e ardore essa ha cercato di adempir a ne mig ior modo possi4i e ne corso deg i u timi tre seco i' ma desidero# in "uesta occasione so enne# esortare tutti i mem4ri de a $ompagnia a promuo/ere con maggior !e o ancora ta e de/o!ione che risponde pi che mai a e attese dei nostri tempi. In+atti# se i Signore ha /o uto ne a sua Pro//iden!a che ag i a 4ori dei tempi moderni# ne JVII seco o# partisse da Paray- e-Monia un potente impu so a +a/ore de a de/o!ione a $uore di $risto# ne e +orme indicate ne e ri/e a!ioni rice/ute da Santa Margherita Maria# g i e ementi essen!ia i di ta e de/o!ione appartengono dun"ue in modo permanente a a spiritua it0 de a $hiesa ne corso de a sua storia# poich@ +in da principio a $hiesa ha ri/o to i suo sguardo a $uore di $risto tra+itto su a $roce da cui sgorgano sangue e ac"ua# sim4o i dei sacramenti che costituiscono a $hiesa5 e# ne $uore de Ver4o incarnato# i Padri de ,Lriente e de ,Lccidente cristiano hanno /isto i principio de ,intera opera de a nostra sa /e!!a# +rutto de ,amore de =i/ino &edentore i cui $uore tra+itto ( un sim4o o partico armente espressi/o. I desiderio di conoscere intimamente i Signore e di intrattenere un co o"uio con ui# cuore a cuore# ( caratteristica ? gra!ie ag i 1serci!i spiritua i ? de dinamismo spiritua e e aposto ico igna!iano# tota mente a ser/i!io de ,amore a $uore di =io. I $onci io Vaticano II# mentre ci ricorda che $risto# Ver4o incarnato# ci ha amati con un cuore d,uomo# ci assicura che i suo messaggio# ontano da o sminuire ,uomo# ser/e a suo progresso in+ondendo uce# /ita e i4ert0 e# a ,in+uori di esso# niente pu3 soddis+are i cuore de ,uomo 9Gaudium et spes# n. **:. =a $uore di $risto# i cuore de ,uomo impara a conoscere i senso /ero e unico de a sua /ita e de suo destino# a comprendere i /a ore di una /ita autenticamente cristiana# a guardarsi da certe per/ersioni de cuore umano# ad unire a ,amore +i ia e /erso =io# ,amore de prossimo. $os8 ? ed ( "uesta a /era ripara!ione chiesta da $uore de Sa /atore ? su e ro/ine accumu ate da ,odio e da a /io en!a# potr0 essere costruita a ci/i t0 de ,amore tanto desiderato# i &egno de $uore di $risto. Per "uesti moti/i# desidero /i/amente che proseguiate con una a!ione perse/erante a di++usione de /ero cu to de $uore di $risto# e che siate sempre pronti ad o++rire un contri4uto e++icace ai miei +rate i de ,episcopato a +ine di promuo/ere o/un"ue "uesto cu to# preoccupando/i di tro/are i me!!i pi adeguati per presentar o e per praticar o# a++inch@ ,uomo di oggi# con a propria menta it0 e sensi4i it0# /i scopra a /era risposta ai suoi interrogati/i e a e sue attese.

$ome ,anno scorso# in occasione de congresso de ,Aposto ato de a Preghiera# /i a/e/o a++idato partico armente "uesta Lpera strettamente egata a a de/o!ione a Sacro $uore# anche oggi# ne corso de mio pe egrinaggio a Paray- e-Monia # /i chiedo di compiere tutti g i s+or!i possi4i i per adempiere sempre meg io a a missione che $risto stesso /i ha a++idato' a di++usione de cu to de suo $uore di/ino. G i a44ondanti +rutti spiritua i che ha prodotto a de/o!ione a $uore di Ges sono ampiamente riconosciuti. 1sprimendosi soprattutto con a pratica de ,ora santa# de a con+essione e de a comunione dei primi /enerd8 de mese# essa ha contri4uito a spronare genera!ioni di cristiani a pregare di pi e a partecipare pi +re"uente ai sacramenti de a Peniten!a e de ,1ucarestia. Sono /ie che ( auspica4i e proporre ancora oggi ai +ede i. $he a prote!ione materna de a ;eata Vergine Maria /i assista' +u in occasione de a +esta de a Visita!ione che ta e missione /i +u a++idata ne 1-..5 e# ne a /ostra opera aposto ica# sia per /oi di sostegno e con+orto a ;enedi!ione Aposto ica che impartisco di cuore a tutta a $ompagnia di Ges# da Paray- e-Monia B Para!"le"#onial$ 6 otto-re '()7 GILVANNI PAL2L II 6. TESTI ANTICHI 0el '6)6$ secondo una tradizione locale$ la piccola c.iesa della parrocc.ia -rasiliana di Guarapar! fu costruita e consacrata al Sacro Cuore di Ges dal &esuita 4nc.ieta$ apostolo del 8rasile ' Il fatto 9 suffra&ato da documenti autentici % Cento anni prima di Para!$ sem-ra :uindi c.e$ lontano dal centro della cristianit$ un missionari; della Compa&nia di Ges a--ia fondato un centro di adorazione pu--lica del Sacro Cuore 0on 9 l3unica testimonianza a confermare c.e$ fin dalle ori&ini dell3ordine$ i &esuiti e--ero la comprensione del mistero del Cuore di Ges Salmeron e <i-adeneira .anno lasciato am-edue un commento teolo&ico all3episodio del costato del Crocifisso aperto dalla lancia La visione del crocifisso ispira al =avre una devozione per l3ac:ua e il san&ue del costato 5 #a$ tra i primi padri$ 9 il 0adal c.e si innalza di pi nella conoscenza del mistero spirituale dell3amore del Cristo$ perc.> un &iorno sent? c.e Cristo &li aveva donato non solo il suo cuore di carne$ cio9 il suo amore creato$ ma anc.e il suo cuore increato e infinito La devozione al Sacro Cuore era forse &i parte inte&rante della spiritualit della Compa&nia@ Certo$ niente permette di affermare una devozione personale di I&nazio a :uesto Divin Cuore 6 Auttavia sem-ra c.e la devozione alle Cin:ue pia&.e del Salvatore$ come la presenta l34nima C.risti$ conten&a in &erme i futuri sviluppi della piet dei Gesuiti 7 #a :uesta devo" zione alle Pia&.e$ potenziata dalla diffusione de&li Esercizi e dalla contemplazione dei misteri della Aerza Settimana$ in fondo era eredit della mistica medievale D3altra parte si sa c.e un3autentica devozione al Cuore del Salvatore era fiorente in Germania e in +landa fin dal /IB e /B secolo C Il pro-lema dell3ori&ine della devozione nella Compa&nia 9 complessoD o&ni testo delle prime &enerazioni di &esuiti c.e possediamo deve essere posto nel suo contesto &eo&rafico e spirituale Ara :uesti testi$ tutti anteriori alle rivelazioni di Para!"le"#onial$ a--iamo scelto i :uattro pi sviluppati Il primo e il terzo sono pi propriamente misticiD o&nuno riporta un3esperienza interiore Gli altri due sono stati scelti per l3autorit de&li autori Edouard Glotin$ S I

S. PI1I&L $ANISIL La devozione al Sacro Cuore di Pietro Canisio si situa nella storia del misticismo tedesco 0ell3atmosfera spirituale della presti&iosa certosa di Colonia$ Pietro$ allora studente$ era stato iniziato alle opere di Aaulero e di Gertrude$ attraverso le :uali racco&lieva l3eredit del #edio Evo &ermanico ) #a ci; c.e e&li doveva all3anima della sua &ente$ il secondo apostolo della Germania stava per restituirlo 0el '62($ con l3Interim di 4s-ur&o la confusione e il pericolo avevano ra&&iunto il culmine Intanto Pietro Canisio$ ventotto anni$ era in&inocc.iato a <oma nella -asilica di S Pietro all3altare del Santissimo$ raccolto in profonda pre&.iera 4veva ricevuto da S I&nazio l3ordine di ritornare in Germania e di lavorare al mantenimento della fede cattolica Ci; c.e sperimenta l$ in una visione mistica$ all3inizio della sua straordinaria carriera$ non lo potrE pi dimenticare Fuel &iorno$ Ges &li apparve in compa&nia di S #ic.ele$ patrono della Germania 4l &iovane apostolo$ il Si&nore mostr; nel suo petto il suo cuore aperto$ c.e diffondeva &razie a profusione Di nuovo$ un santo della Germania sentiva i palpiti del Cuore divino ( Era la mattina della sua professione solenne Mi c !"#$"%&i $i '()( "**" % )+(#&( $(* &, C, )( I giorno > settem4re M1F>7N prima di +are a mia pro+essione so enne mi ero recato in Vaticano per raccomandarmi ai Santi Aposto i ... Me ne sta/o inginocchiato da/anti a ,a tare dei Santi Aposto i Pietro e Pao o# "uando ? una nuo/a tua gra!ia# o Signore ? gi0 in procinto di partire Mper a GermaniaN mi assegnasti ,Ange o MMiche eN come guida ne nuo/o stato di /ita pi santo# "ua e "ue o dei Pro+essi# perch@ io /enissi da ui istruito e sostenuto. =opo a/er o rice/uto come compagno mi diressi# Msempre ne a 4asi ica di San PietroN# a ,a tare do/e si tro/a/a i tuo santo $orpo# e 0 io compresi meg io. Mi prostrai da/anti a te# io da ,anima 4rutta# impura# pigra e con tanti /i!i e passioni. In "ue momento ,ange o# /o tosi a a tua Maest0# mi mostra/a dettag iatamente tutta a mia indegnit0 e i mio niente perch@ io prendessi coscien!a di "uanto indegnamente accede/o a a pro+essione# e "uasi per dire a =io "uanto g i sare44e stato di++ici e prender cura di un re igioso come me e guidar o per una /ia tanto ardua di per+e!ione. A ora tu# mio Sa /atore# come se mi si +osse aperto i $uore de tuo sacratissimo $orpo# che mi sem4ra/a di /edere da/anti a me# mi hai comandato di 4ere a "ue a sorgente# in/itandomi# per cos8 dire# ad attingere e ac"ue de a mia sa /e!!a da e tue +onti. 1 io desidera/o ardentemente che +iumi di +ede# di speran!a e di carit0 di 0 si /ersassero in me. A/e/o sete di po/ert0# di castit0# di o44edien!a e domanda/o di essere da te tutto a/ato# /estito e ornato. Guindi# dopo che a/e/o osato giungere a tuo $uore do cissimo ed estinguere in esso a mia sete# tu mi promette/i una /este intessuta di tre parti# che potessero proteggere a nudit0 de a mia anima e che +ossero sommamente adatte a "uesta missione' erano a pace# ,amore e a perse/eran!a. &i/estito di "uesto indumento di sa /e!!a# io a/e/o +iducia che niente mi sare44e mancato# ma ogni cosa si sare44e rea i!!ata per a tua g oria. A principio de a Messa ce e4rata# Mne a chiesa de a Madonna de a StradaN con a partecipa!ione dei con+rate i# da primo e /enerato Superiore de a nostra $ompagnia# e +ig io tuo Igna!io# tu ancora una /o ta mi +acesti /edere a misera4i e mia 4rutte!!a' ne a/e/o a44astan!a per inorridire e cadere ne a dispera!ione. Ma /erso ,e e/a!ione tu# Padre di misericordia# /enisti a conso are "uesto po/ere o. Mi ra//i/asti a +iducia# mi desti animo# mi

+acesti grandi promesse# mi perdonasti tutti i miei peccati# e do cemente mi in/itasti ad essere da a ora in a/anti una nuo/a creatura e a considerare "ue giorno i giorno de a mia con/ersione. 2a tua g oriosa Madre era 0 anch,essa e 4enedice/a "uesto esordio di /ita nuo/a per me!!o di "ue ,Ange o MS. Miche eN che senti/o essermi stato dato "uando ero presso ,a tare dei santi Pietro e Pao o. Guesto Ange o mi a//erti/a' %A4ituati a cedermi a destra e ad a/ere /erso di me non meno riguardi che per "ua siasi a tra persona pur mo to ragguarde/o e). Intende/a e/identemente con/a idare ,eserci!io de %ricordo de a presen!a deg i Ange i) tanto uti e per a /ita spiritua e. Mi ritorna/ano a a mente i uoghi do/e a/e/o pianto i miei peccati o do/e a/e/o a/uto una sa utare contri!ione e de/o!ione. Mentre +ace/o a mia pro+essione# tu mi accresce/i una +iduciosa sicure!!a che co tuo aiuto a/rei portato a termine a missione accettata in tuo nome. &itene/o che ai pro+essi /eni/a accordata una specia e e++usione de o Spirito Santo come era a//enuto per g i Aposto i i giorno de a Pentecoste. Mi +urono anche ripetute e non una so a /o ta# per "uanto ricordo# e paro e di Ges' %1cco# io /i mando in me!!o a upi5 andate# predicate i Vange o ad ogni creatura). A pochi gesuiti ( toccato di +are in &oma# ne a $asa-madre de ,Lrdine e /i/ente i nostro Padre Igna!io# a pro+essione re igiosa in "uesta tua /eramente aposto ica $ompagnia# Signore Ges. 1 non +u poco i /igore spiritua e che sperimentai dopo a pro+essione' una pi +iduciosa speran!a# una pace pi piena# una maggiore pruden!a# una maggiore e 4enigna i4ert0 di spirito ne ,ammonire. Iutto "uesto ( dono tuo# o Signore. %=ispiega# =io# a tua poten!a5 con+erma# =io# "uanto hai +atto per noi 9Sa . -E#*7:. &inno/a in me uno spirito sa do# sostieni in me un animo generoso 9Sa FA#1*.1>:). 6a, che io tro/i i mio con+orto ne a morte accettata per te e ne dispre!!o de a mia /ita 1P. S. 6&AN$1S$L ;L&GIA Dalle rive del <eno$ forse attraverso l3+landa$ dove la Spa&na era allora presente$ una certa pratica semi"litur&ica di devozione al Cuore di Ges era arrivata nella penisola i-erica 0el '661$ anno in cui =rancesco 8or&ia lasciava definitivamente il suo castello per vivere pienamente la sua vita di &esuita$ un suo amico$ G 8 4n!9s$ sacerdote conosciuto da S Aeresa$ dedicava a =rancesca 8or&ia$ -adessa di Gandia$ un Piccolo Gfficio del Cuore di Cristo ''$ dello stesso &enere di :uello c.e era stato pu--licato a Colonia un secolo prima '% =rancesco stesso ci .a lasciato uno splendido saluto alla ferita del costato$ in forma di inno c.e termina con una consacrazione personale La pia&a del costato 9 la fonte della C.iesa da dove s&or&a la pienezza delle &razie sotto la forma di ac:ua e san&ue =rancesco$ come prima +ri&ene$ percepisce$ alla lettura di S Giovanni$ la pienezza del mistero dell3ac:ua e del san&ue '5@ Il -rano 9 pieno di reminiscenze patristic.e L3ori&inale latino 9 di forma italianizzante P)(+-i()" "**" %"#&" .()i&" $(i c %&"& $(* Si+# )( Ii sa uto# santissima +erita de costato di Nostro Signore Ges $risto# +erita ingiustamente in+ itta# pianta da a Vergine Madre di =io# g ori+icata dag i ange i in cie o# +erita che do44iamo# sempre e sen!a mai smettere# esa tare su a terra con a nostra ode. Ii sa uto# porta di porpora# da do/e i sangue e ,ac"ua sono sgorgati per a puri+ica!ione di tutta a $hiesa. Ii sa uto# impidissima sorgente di sa /e!!a eterna che i mio do cissimo Ges ha permesso che

si aprisse da suo +ianco destro# perch@ /o e/a# dopo a/ermi separato dai capri# preparami un posto a a sua destra ne giorno de giudi!io. Vi sa uto# de i!iosi +iotti di sangue e ac"ua# che mani+estate cos8 4ene e +erite de ,amore di/ino. $os,( pi sp endido de a /ostra e++usioneD $os,( pi do ce de a /ostra +eritaD Ii sa uto# +erita pre!iosa# ingresso a a /ita eterna# porta de paradiso# me!!o e++icace per ottenere a nostra g oriaB Ii adoro# chia/e d,oro de a di/ina misericordia. Per me!!o di te si spandono su tutta a $hiesa a44ondanti gra!ie che 4agnano i suoi +ig i di ce este rugiada e +anno germog iare soa/issimi +iori per a sua corona eterna. Ii adoro# uce e +ondamento di/ino de a $hiesa# miraco o grandioso# che cam4i in agne i e in +ig i di sa /e!!a co oro che i peccato di Adamo precipita/a prima ne ,a4isso# come capri perduti. Ii adoro# augustissima +erita# da do/e sono sgorgate per i mondo e pi generose e argi!ioni di +a/ori e di gra!ie# per i cie o g i onori# per a $hiesa a g oria e a 4ont0# per ,in+erno i terrore M...N. 2a ancia de so dato ti ha aperto# ma ( a poten!a di =io che ti conser/a. 2ascia/i grondare sangue# ma +ace/i +iorire di/init0. Sei stata +atta in un corpo morto# ma i tuo sp endore rester0 eternamente# per a de a maest0 so/rana. Kai arrossato a terra con o scar atto e i crista o de e tue onde# ma sei ornata dei cie i che a =i/init0 presiede. I tuoi s"uisiti i"uori# o gioia de mio cuore# co orando a# hanno a44e ito a croce di un,inesp ica4i e do ce!!a5 consacra/ano a terra su cui goggio a/ano# a44e i/ano i cie i# +orti+ica/ano a Madre di =io ne suo do ore# in+iamma/ano di nuo/o ardore d,amore i discepo o predi etto. L +erita# o cie o a cui uce 4ri a ai miei occhi cos8 sp endida ne a sua stupenda uminosit0. L ancia# che hai aperto con una +erita cos8 g oriosa i petto de mio creatoreB Se tu a/essi conosciuto i carattere sacro di "uesto costato che hai penetrato# a/resti addo cito i tuo s ancioB $he dico# ti saresti unita a utto deg i e ementi# a do ore de e rocce# a a triste!!a de so e5 e con i sepo cri dei morti# a/resti sentito tanta piet0 che non a/resti trapassato co tuo +erro i 6ig io# n@ +erita a Madre con +recce di tante acrime. Ma +erendo i petto de mio do cissimo Ges# mi hai sa /ato da a morte eterna. Preparandomi ,ingresso di una 4ont0 tanto grande# mi hai aperto un ri+ugio di sa /e!!a. 1sp orando g i sp endori di $risto# hai estratto per me i tesori de a grande!!a di =io. Ii sa uto ancora una /o ta# ti adorer3 sempre# +erita pre!iosa# origine de a nostra +e icit0# da cui a +or!a trion+a su tutti i perico i de mondo e porta rimedio a tutte e nostre co pe e imper+e!ioni. Attratto da a tua do ce!!a# ecco che mi +isso tutto in te5 tutto i mio essere# tutto "ue o che possiedo e spero di possedere o pongo in te# come porto sicurissimo5 e prego umi mente a 4ont0 de mio Signore Ges $risto di sostenermi per me!!o di te# ui che# per me!!o tuo# si ( degnato di guarirmi. Amen. S. A26LNSL &L=&IGU1R S Aeresa$ indicando un metodo di pre&.iera a uno dei suoi corrispondenti$ lo invitava a rifu&iarsi nella pia&a del costato attraverso la :uale e&li lascia vedere il suo cuore allo scoperto '7 #a verso il Cuore di Ges c39 una via pi dritta della ferita del costato$ :uando Cristo stesso prende l3iniziativa di farvi entrare uno dei suoi amici Fuesto .a sperimentato un contemporaneo di S Aeresa$ il =r 4lfonso <odrH&uez Contemplando il Bolto sofferente del Crocifisso$ il Santo vi scopre il suo Cuore Ges stesso conduce il suo amico dal suo Bolto al suo Cuore Il Cuore 9 nel se&reto del Bolto

C !( *'"#i!" "'i&" /() !(00 $i +)"#$( c #&(!/*"0i #( #(* C"* )( $i C)i%& 2,anima innamorata di $risto# +issando g i occhi su /o to d8 Ges $risto croci+isso# /ede in ui come in uno specchio 1. e grandi ed immense pene# che ha so++erto ne a sua anima e ne suo cuore per ei. Perch@ a pena de cuore si ri/e a su /o to# i "ua e mani+esta ci3 che si tro/a 0 dentro5 e ,anima# che con pro+ondo rispetto contemp a do cemente "uesto Signore in croce# /ede i suo /o to triste e amareggiato# g i occhi assai mesti# o /ede coronato di spine# tutto grondante sangue e tutto s+igurato da do ore e dai tormenti# in modo che appena a sua Madre Santissima# a "ua e o partor8# potre44e riconoscer o. 1 a ora# piena di compassione /erso di ui# ,anima di/ota se ne /a a a +onte# donde sgorgano tante pene# che ( i $uore di $risto. L//ero $risto medesimo a e e/a seco 0 dentro ne suo $uore da "uesta considera!ione# e ,anima messa ne $uore di $risto# che ( un mare di tri4o a!ioni e di tra/ag i# tiene a ui compagnia# dando e i Signore parte de e sue pene come a sua di etta e +a/orita# e "uasi a ri/este di "ue e. Lra# essendo "uesto santo $uore una +ornace ardente di amore# in+iamma ,anima# che /i ( nascosta# d,un ta e amore# che a tras+orma in ui# come +a un grande +uoco materia e a riguardo de +erro. Se i +uoco ( ardente# tosto i +erro# che /i ( gettato dentro# appare +uoco# per i +uoco che ,ha tras+ormato# "uantun"ue non sia a tro che +erro in +uoco. LhB con "uanto amore i Signore comunica a ,anima "uesto ardente amore e parte de e sue so++eren!eB 2,anima ci3 rice/e 0 dentro# tutti e due si par ano a so o a so o sen!a rumore di paro e# come una sposa a suo sposo# e si trattano mo to +ami iarmente# dandosi conto de e proprie pene. 1 che dir0 i Signore a a sua amata 0 dentroD 1 che cosa e a g i risponder0D % per te# o mia cara e di etta# dice i Signore# c.e io soffro tutto :uesto con s? &rande amore$ come tu vedi$ affinc.> tu mi imiti nella vita e nel soffrire per il mio amore$ com3io faccio per te Lh gran =io# e che a44racciamenti de i!iosi di amore tra essi due# tanto stretti dentro a "ue $uoreB $he grande amp esso produce "uesta unione e tras+orma!ione de ,anima in $risto croci+isso# rimanendo e a im4e/uta dei suoi do ori e a44ruciata ne suo amoreB Guest,amore ( cos8 grande che muo/e ,anima non so amente ad a44racciare e pene# ma a stimarsi mo to +e ice per tutto "ue o che i Signore e comunica. 1 di tante pene a ei comunica a /ista ne modo in cui +urono in ui# come se e /edesse ciascuna da s@# ad una ad una. 2,anima adun"ue ( in $risto per me!!o di un ardente amore e $risto ( in essa# comunicandosi a tissimamente a ei. $hi sapr0 dire a grande!!a de oro /icende/o e amore# de a oro mutua dona!ione# dando ,uno a ,a tro tutto ci3 che ha e tutto ci3 che (# e domandando o stesso in ricam4ioD $he grande so itudine ( "ue a in cui si tro/ano essi dueB tanto grande che ,anima dimentica se stessa# ed ( tutta immersa ne ,amore di $risto e tutta occupata in ui# sicch@ di s@ non pu3 ricordarsi. Perch@ essa compatendo o per i mo ti tormenti che ha so++erto per ei ed imitando o ne ,amore e ne patire# tutta internata ne $uore di $risto# i/i gode di ci3 che "uesto Signore# che ,ama tanto# e comunica di se stesso# ri/estendo a# da capo a piedi# dei suoi do ori e de e sue so++eren!e. VIN$1NRL $A&A6A 4ll3inizio del /BII sec c39 un c.iaro orientamento :ua e lE nella Compa&nia per un3autentica devozione al Sacro Cuore$ nel senso moderno del termine Lo sviluppo avviene attraverso la devozione delle Cin:ue Pia&.e Si&nificativo$ in :uesto inizio di secolo$ 9 il P Bincenzo Carafa$ c.e &overna la Compa&nia dal '727 al '72( #olto sin&olari e poco conosciuti &li sforzi continui di Carafa$ appena eletto Generale$ per ridare onore e promuovere attraverso la Compa&nia la devozione alle Cin:ue Pia&.e di Cristo

I 8iso&na le&&ere il =ascetto di mirra ('756* per convincersi c.e lo stesso Carafa viveva profondamente :uesta devozione 0el '765$ il P Giacomo 0ouet$ le cui opere erano apprezzate da #ar&.erita #aria %'$ ne pu--licava una traduzione dal titoloD 8ou:uet de #!rr.e ou considerations sur les plaies de J>sus"C.rist Se #ar&.erita #aria .a letto :uesto scritto$ .a potuto costatare :uanto profondamente il P Carafa era entrato nel mistero del Cuore del Salvatore C !( /() *" Pi"+" $(* C %&"& %i (#&)" #(* C, )( $i C)i%& 1. 2a porta# per a "ua e s,entra a ,amoroso $uore di $risto# ( i suo ato aperto da a ancia. A cuni dicono# a +erita de costato essere stata ne sinistro ato# do/e risiede i $uore# e trapassando "ue o# ha/er +erito anche "uesto. Ma a pi comune opinione ( che +u ne ato destro# come si ca/a da a Sacra Sindone# e comunemente si dipingono ,imagini de $roce+isso' ma che si spro+ond3 tanto a dentro# che giunse a +erir i $uore ne ato sinistro' per insegnarci per do/e de/i entrare e do/e riposarti. Guesta stan!a de $uor di $hristo no, ricerca a tro ha4itatore# ch,i tuo cuore 96i i# prae4e mihi cor tuum: per co ocar o ne suo. L +e ice unione# gioconda passione# +e icissima ha4itatione de tuo cuore ne $uor di $hristoB I cuor tuo# sempre +ame ico# e in"uieto# no, pu3 in a tro satiarsi# e "uietarsi# che ne $uore di $hristo# come ne proprio centro. Ma +ra ,uno e ,a tro cuore ha da esser proportion, e simi itudine# come tra i uogo e i ocato. I $uore di $hristo 9dice ;ernardo: +u due /o te +erito' prima d,amore# poi di do ore' prima spiritua mente# poi corpora mente' prima da g ,occhi de a Sposa# poi da +erro de a ancia. Ne medesimo modo i cuor tuo# acci3 degnamente possa ha4itare ne $uor di $hristo# ha da esser doppiamente +erito' d,amore e di do ore' prima di rice/er a piaga da +erro# rice/a a da a +or!a d,amore# dicendo ,anima tua' Vu nerata caritate ego sum. <. ... A "uesta morte aspira# anima mia' dimanda a istantemente da Signore' e morta sepe isciti ne uogo sacro de $uore di $hristo. Ma prima 0/ati ne Sangue e ne ,Ac"ua# ch,escono da a +erita de costato# e prega con ;ernardo' Lava me a- ini:uitaate mea$ et a peccato meo munda meD ut purificatus per te$ in Corde tuo merear .a-itare + :uam -onum$ o :uam iucundum$ .a-itare in Corde lesuK 8onus t.esaurus$ -ona mar&arita$ :uam$ fosso a&ro Corporis lesu$ inveniemusK L +e ice rinunciar, i mauso ei de a terra# per sepe irsi ne $uor di =ioB I# ,#'"*&)" c #%i$()"0i #( *'",& )( ci $ic( c !( (#&)")( #(* c, )( $i G(%1 1. Non possiamo entrar/i co corpo# dice S. ;ona/entura# n@ co ,anima# ma co puro spirito# ch,( a parte superiore de a stessa anima# secondo ,inte etto e a /o ont0. Guesto spirito# secondo ,istesso# ha da esser, in spiritu et supra spiritum# et sine spiritu# cio( so e/ato sopra de corpo# sopra de ,anima# s8 che# /enendo meno a se stesso# si tras+ormi tutto in =io e dica co Pro+eta' =e+ecit in sa utare tuum anima mea. A "uesta e e/atione ha da attender, i /ero di/oto di Gies $roce+isso# e de e santissime piaghe# per me!!o de a continua oratione e morti+icatione# dimandando a con ogn,a++etto da Signore# "ui u4i /u t spirat# pertingens us"ue ad di/isionem animae et spiritus. *. 2,anima# +atta in "uesto modo spiritua e# de/,entrare# secondo insegna o stesso Santo# non so o intuendo# con San Iomaso# in mani4us eius +iSuras c a/orum# nec so um mittendo manum suam in atus eius# sed per atus ingrediendo ad $or eius. U4i c a/is amoris a++iSa et ancea caritatis trans/er4erata# nihi a iud desideret# "uam in $ruce mori cum $hristo# et eSc amare cum Pau o' $hristo con+iSus sum truci' Vi/o ego# iam non ego# /i/it /ero in me $hristus. <. 1ntrata ,anima ne e piaghe e ne costato di $hristo# a44ag iati g i occhi da suo sangue# igata

da, /inco i de a sua carit0# non de/e pi uscir +uori. $os8 racconta S. ;uona/entura esser,a se stesso a//enuto. Lcu is sanguine rep etis# /incu is caritatis u4i"ue circump eSus# re/erti ne"ui/it. Sopra+atto da considerare "uantum et eS "uanto pat8# e con "uanto amore5 /edrai che maggiore +u a piaga ne cuore +attag i da di/ino Amore# che e piaghe de e mani# de, piedi e de co stato aperte da, chiodi e da a ancia5 e pregherai che da ,istesso Amore sia tra+itto i tuo cuore. E. Lettera del P Dezza IL III CENTENARIO DELLA MORTE DEL 2. CLAUDIO DE LA COLOM2I3RE &e/erendo in J.to Padre# P.$. I prossimo 1F +e44raio ricorre i ter!o centenario da a morte de ;eato $ audio de a $o om4i(re e mi sem4ra do/eroso in/itare tutta a $ompagnia a ricordare "uesto nostro esemp are con+rate o e !e ante aposto o de a de/o!ione a $uore di Ges. I ;eato $ audio de a $o om4i(re in+atti continua ad essere un esempio tra i pi uminosi ed i pi ama4i i ne a +ede t0 a carisma de a /oca!ione a a $om<pagnia. 1g i# che /i era entrato %con una orri4i e a//ersione) scri/e/a da 2ondra ne 1-E. che ne ,o44edien!a re igiosa a/e/a tro/ato %tutta a +e icit0 de a sua /ita) *. I suo tipico /oto di +ede t0 a e $ostitu!ioni ed a e &ego e de a $ompagnia# +atto a ,et0 di << anni# ( stato /isto da ;eato come un %entrare ne regno de a i4ert0 e de a pace) <. A ;eato# come ( noto# non ( mancata neppure ,aureo a di con+essore de a +ede# ed eg i resta ne a storia de a spiritua it0 cristiana ,aposto o de a pi scon+inata +iducia in =io. =irettore spiritua e di Santa Margherita Maria A aco"ue# era persuaso di a/er rice/uto da Signore a missione di +are i possi4i e per sta4i ire a de/o!ione a $uore di Ges# e /i si adoper3 con +er/oroso s ancio. 2a spiritua it0 de a $ompagnia# pro//iden!ia mente ordinata a ,appro+ondimento de ,amore de Signore "ua e /iene rappresentato ne Mistero de $uore di $risto# gi0 a/e/a suscitato +in dai tempi di S. Igna!io insigni aposto i gesuiti di "uesto cu to# per cui ,a!ione de ;eato $ audio# /o ta a promuo/ere i cu to a $uore di Ges# ha contri4uito a segnare in modo caratteristico a storia de a $ompagnia. Ancora di recente Pao o VI# ne ,ome ia de 1- no/em4re 17--# chiede/a ai Padri de a $ongrega!ione Genera e JJJI' %1 i cu to che +a/orite /erso i Sacro $uore non sar0 tuttora per /oi strumento e++icacissimo per contri4uire a "ue rinno/amento spiritua e e mora e di "uesto mondo che i $onci io 1cumenico Vaticano II ha richiesto# e per adempiere +ruttuosamente a missione che /i ( stata a++idata di contrastare ,ateismoD) >. A "uesta domanda a $ongrega!ione risponde/a co decreto 1F# che dice' %... a $ongrega!ione Genera e accog ie con de/o!ione i desiderio de Sommo Ponte+ice5 richiama i decreti de e $ongrega!ioni precedenti intorno a cu to de Sacro $uore# ed esorta tutti i mem4ri de a $ompagnia ,perch@ di++ondano sempre pi ,amore /erso i SS. $uore di Ges# e co a paro a e co ,esempio dimostrino a tutti che tanto i desiderato rinno/amento de e menti e dei costumi# "uanto a maggiore e++icien!a e /igore de e istitu!ioni de a $hiesa# come richiede i $onci io Vaticano II# da "ue $uore de44ono rice/ere ,a++iato e ,impu so pi +orte,. In ta modo +aremo che ,amore di $risto# sim4o eggiato ne $uore SS.mo di Ges# sia i centro de a nostra /ita spiritua e5 "uindi# con maggiore e++icacia# e/ange i!!eremo e in/estiga4i i ricche!!e di $risto# e +a/oriremo i primato de ,amore ne a /ita cristiana) F. Lpportunamente i decreto prosegue

raccomandando di presentare "uesta de/o!ione %in modo che essa sia resa pi +aci e a comprendersi per g i uomini di oggi e pi rispondente a a sensi4i it0 moderna). Anche a $ongrega!ione Genera e JJJII# ne e Norme pratiche de decreto 11# ha con+ermato e raccomandato "uesta de/o!ione -. N@ /anno dimenticate e paro e pronunciate da Padre Genera e ne 17.1# che para+rasando i detto di Ges 9M t 1.#<: a++erma/a' %Se /o ete come singo i e come $ompagnia entrare nei tesori de &egno e contri4uire a edi+icar o con straordinaria e++icacia# di/entate come i po/eri che /o ete ser/ire. Iante /o te ripetete che i po/eri /i hanno insegnato pi che mo ti i4ri' imparate da oro "uesta e!ione tanto semp ice# riconoscete i mio amore ne mio $uore),. Un incoraggiamento ancora pi autore/o e ci /iene da ,attua e Ponte+ice ne ,encic ica =i/es in misericordia. Sotto ineando ,urgen!a e ,importan!a decisi/a per a $hiesa d,oggi di annun!iare e di /i/ere a Misericordia di =io# ha presentato % ,accostarci a $risto ne Mistero de suo $uore) come ci3 che# a i/e o di $hiesa# %maggiormente conta per pro+essare e /enerare a Misericordia di =io) .. 6iducioso che i ricordo de ;eato $ audio gio/i a ra//i/are in tutti noi "uesta de/o!ione cos8 propria de a $ompagnia# termino "uesta mia 4re/e ettera constatando con piacere# da e noti!ie che mi per/engono# che gi0 in /arie pro/ince sono in corso ini!iati/e per ce e4rare "uesto centenario# mentre si esprime i /i/o desiderio che i nostro ;eato possa presto essere anno/erato ne cata ogo dei Santi. Sar0 cura partico armente de ,Aposto ato de a Preghiera +a/orire "uesta causa# promuo/endo a conoscen!a e a de/o!ione /erso i nostro ;eato. Per parte mia /o entieri in/ito tutti a pregare i ;eato de a $o om4i(re in "uesta +austa ricorren!a# a++inch@ ottenga da $uore di Ges a44ondanti gra!ie per a nostra $ompagnia in un de icato momento de a sua storia e 4enedica in partico are i prossimo $on/egno dei Pro/incia i# che si riunir0 pochi giorni dopo "uesta ricorren!a centenaria. In unione di preghiere# a++.mo in J. Pao o =e!!a# S.I. =e . Pont. &oma# *- gennaio 17.* 92ettera de P. =e!!a ai Superiori Maggiori# *- gennaio 17.*: 4. LA NUOVA FORMULA DI CONSACRA5IONE DELLA COMPAGNIA AL CUORE DI GES 9Iesto origina e# 17E*:
I p. Arrupe# desiderando cam4iare a +ormu a de p. ;ecTS ? che risponde/a a un contesto cu tura e mo to di++erente ? incaric3 a cuni teo ogi de a reda!ione di un nuo/o testo. A a +ine# consig iato da a cuni gesuiti# adott3 u++icia mente a presente +ormu a# che eg i stesso a/e/a composto durante un giorno di ora!ione a 2a Storta.

1terno Padre# mentre Igna!io prega/a ne a chiesetta de 2a Storta# tu /o esti con una gra!ia singo are esaudire a richiesta che eg i ti ri/o ge/a da tempo per intercessione de a Vergine Maria# di %essere posto con i tuo 6ig io) Iu ,assicurasti de tuo sostegno dicendog i' %Io sar3 con /oi) *. Iu chiedesti a Ges che porta/a a sua croce di prender o come ser/o# ci3 che eg i +ece /o gendosi /erso Igna!io con "ueste paro e indimentica4i i' %Io /og io che tu ci ser/a) <. Noi# i successori di "ue manipo o di uomini che +urono i primi %compagni di Ges)#

esprimiamo a nostra /o ta a stessa preghiera# chiedendo di essere posti con i tuo 6ig io# e di ser/ire %sotto i /essi o de a $roce) ># do/e Ges ( inchiodato per o44edien!a# con i costato tra+itto e i cuore aperto in segno de suo amore per te e per tutta ,umanit0. Noi rinno/iamo a $onsacra!ione de a $ompagnia a $uore di Ges# e ti promettiamo a pi grande +ede t0# chiedendo a tua gra!ia per continuare a ser/irti e a ser/ire i tuo 6ig io con o stesso spirito e o stesso +er/ore di Igna!io e dei suoi compagni. Per intercessione di $o ei che acco se a preghiera di Igna!io# a Vergine Maria# e da/anti a a $roce do/e Ges ci dona i tesori de suo cuore aperto# noi diciamo# per me!!o di ui e in ui# da pro+ondo de nostro essere' %Prendi# Signore# e accetta tutta a mia i4ert0# a mia memoria# i mio inte etto e tutta a mia /o ont0. Iutto ci3 che ho e possiedo# Iu me ,hai dato5 a Ie# Signore io o ridono. Iutto ( tuo# disponi di esso a tuo pieno gradimento. =ammi i tuo amore e a tua gra!ia' ch@ "uesta mi 4asta). $hiesa de Ges U &oma 6esta de Sacro $uore# 7 giugno 17E*