Sei sulla pagina 1di 2

Il Diluvio nell'Epopea di Gilgamesh - La costituzione di una Scuola Spirituale (fonte: gnosi.myblog.

it) Gilgamesh incontra Utanapishtim (il lontano) e gli chiede come abbia fatto a div enire immortale. In risposta a Gilgamesh, Utanapishtim racconta la storia del Di luvio universale. <<Una cosa nascosta, Gilgame, ti voglio rivelare, e il segreto degli dei ti vogli o manifestare... Bram il cuore dei grandi dei di mandare il diluvio.>> dice Utana pishtim. Ea, il dio della saggezza, trov un espediante per informare Utanapistim della dec isione degli dei. Ea disse <<... abbatti la tua casa, costruisci una nave, abbandona la ricchezza, cerca la vita! Disdegna i possedimenti, salva la vita! Fai salire sulla nave tutte le specie viventi! La nave che tu devi costruire le sue misure prendi attentamente, eguali siano la sua larghezza e la sua lunghe zza; tu la devi ricoprire come l'Apzu".>> Ea, consiglia a Utanapistim di dire agli altri che si sarebbe ritirato a vivere in disparte da loro perch Enlil era adirato con lui, ma di non preoccuparsi perch verso di loro non Enlil non aveva nessun risentimento, anzi li avrebbe fatti viv ere nell'abbondanza. Con questa scusa riusc ad avere la collaborazione di tutto il paese per costruire l'Arca, considerata dagli altri come la sua nuova dimora in esilio, ignari dell a vera utilit della costruzione. Utanapishtim continua il suo racconto <<Al quinto giorno disegnai lo schema della nave; - La sua superficie era grande come un campo, - le sue pareti erano alte 120 cubiti. - Il bordo della sua copertura raggiungeva anch'esso 120 cubiti. Io tracciai il suo progetto, feci il suo modello: suddivisi la superficie in sei comparti, innalzai fino [ ] sette piani. La sua base suddivisi per nove volte. Nel suo mezzo infissi pioli per le acque; scelsi le pertiche e approntai tutto ci che serviva alla sua costruzione: - tre sar di bitume grezzo versai nel forno, - tre sar di bitume fine impiegai; - la gente che portava i canestri erano tre sar, essi portavano l'olio: - tranne un sar di olio che i [ ] hanno consumato, - due sar di olio sono stati messi da parte dal marinaio.>>

(Ho indentato gli elementi dell'Arca per renderne pi facile l'enumerazione). Si tratta di una costruzione a base quadrata di 120 cubiti di lato, alta sette p iani, la cui superficie fu suddivisa in sei compartimenti, ma la base fu suddivi sa nove volte. Dodici il numero dei segni dello zodiaco, ma i cubiti sono centoventi, ovvero 12 *10. Il dieci simbolo della volont divina manifestata nell'atto. Quindi 120 rappr esenta tale volont resa immanente entro la natura. La base dell'Arca quadrata, qu indi ogni suo lato rispecchia l'immanenza della volont divina, inoltre la giunzio ne dei lati forma quattro angoli retti, squadrati, simbolo del retto comportamen

to necessraio per costruire e vivere in una tale Arca. La prima suddivisione ci riporta al lavoro che deve compiersi nei tre santuari d el tempio umano, testa, cuore e bacino, che sono all'inizio totalmente sotto l'i nflusso delle forze gemelle di questa natura caduta. La Base viene poi suddivisa in nove. Nove il numero che indica l'uomo in quanto umanit. ADAMO, in ebraico si scrive con le letterer Aleph Daleth Mem che rispetti vamente valgono 1, 4 e 40. Quindi la somma da 45 e la riduzione 9. La personalit umana deve conformarsi alle esigienze del lavoro che l'Arca richied e. Oltre alle pertiche, ovvero alle colonne, ai principi fondamentali, per costruir e l'Arca furono utilizzati: - Tre sar di bitume grezzo - Tre sar di bitume fine - Un sar di Olio (due sar furono messi da parte dal marinaio). Bitume e un isolante che contiene zolfo, ossigeno e azoto in percentuali variabi li. Nellla sua composizione si trovano anche Carbonio e Idrogeno. Si tratta di un materiale che contiene tutti gli elementi che consentono la vita . Il Carbonio il minerale alla base dellle forme di vita, Idrogeno e ossigeno sono i componenti con i quali l'elemento acqua costituito. Senza ossigeno nessuna co mbustione sarebbe possibile e l'azoto la regola. L'olio oltre ad essere un isolante, anche il materiale usato per le unzioni sacr amentali. L'arca fu quindi costruita con tutti i materiali necesari a renderla un Campo di Vita e di sviluppo per l'Anima e lo Spirito. Tre sar di bitume fino, tre sar di bitume grezzo, un sar di olio, in tutto sette sar. Da una parte vediamo i sette piani dell'Arca e dall'altra i sette sar di materia li usati per la costruzione. L'Arca che costru Utanapishtim era in realt una Scuola Spirituale e i suoi sette p iani, sette aspetti della sua struttura gerarchica, sette gradi, i quali erano i l riflesso delle sette forze spirituali con le quali era costituito il Campo di Forza di tale Scuola dei misteri. Sulle poche righe citate dell'undicesima tavola si potrebbero dire ancora molte cose.... Buon Cammino! Nota bibliografica: I passi citati, dell'epopea di Gilgamesh, sono tratti dalla XI Tavola. La versione della tavola che ho utilizzato reperibile in rete (http:// www.truebitalia.it/epopea_di_gilgames_24.32.html#E... di Gilgames 24) In rete si trovano anche tutte le altre tavole ed in diversi siti.