Sei sulla pagina 1di 3

La Prima Notte Billy Collins

La cosa peggiore della morte deve essere la prima notte Juan Ramn Jimnez

Prima di aprirti, Jimnez, non avevo mai pensato che il giorno e la notte potrebbero continuare a succedersi nel cerchio della morte, ma adesso mi spingi a chiedermi se ci saranno anche un sole e una luna e se i morti si raduneranno per guardarli sorgere e tramontare e poi dirigersi, ogni anima da sola a qualche spettrale equivalente di un letto. O la prima notte sar lunica notte, unoscurit per la quale non abbiamo altro nome ? Com debole il nostro vocabolario di fronte alla morte, Com impossibile metterla per iscritto. Qui dove il linguaggio si fermer, il cavallo su cui abbiamo viaggiato tutta la vita che si impenna sul crinale di un dirupo da capogiro. La parola che era allinizio e la parola che si fatta carne quelle parole insieme a tutte le altre cesseranno. Anche adesso, mentre ti leggo sotto questo pergolato, come posso descrivere un sole che splender dopo la morte? Ma sufficiente a spaventarmi e a farmi essere pi attento alla luna di giorno nel mondo, ai raggi di sole che splendono sullacqua o si frammentano fra gli alberi di un boschetto, o a farmi guardare qui pi attentamente queste foglioline,
1

queste spine di guardia, la cui funzione di proteggere la rosa.

(traduzione dallinglese Bruna Parma)

The First Night - by Billy Collins


The worst thing about death must be the first night. Juan Ramn Jimnez

Before I opened you, Jimnez, it never occurred to me that day and night would continue to circle each other in the ring of death,

but now you have me wondering if there will also be a sun and a moon and will the dead gather to watch them rise and set

then repair, each soul alone, to some ghastly equivalent of a bed. Or will the first night be the only night,

a darkness for which we have no other name? How feeble our vocabulary in the face of death, How impossible to write it down.

This is where language will stop,


2

the horse we have ridden all our lives rearing up at the edge of a dizzying cliff.

The word that was in the beginning and the word that was made flesh those and all the other words will cease.

Even now, reading you on this trellised porch, how can I describe a sun that will shine after death? But it is enough to frighten me

into paying more attention to the worlds day-moon, to sunlight bright on water or fragmented in a grove of trees,

and to look more closely here at these small leaves, these sentinel thorns, whose employment it is to guard the rose.

From Ballistics by Billy Collins. Copyright 2008 by Billy Collins. Reprinted by arrangement with The Random House Publishing Group.