Sei sulla pagina 1di 2

IL TELETRASPORTO QUANTISTICO

ENRICO SANTAMATO

Il teletrasporto quantistico [C. H. Bennet et al., Phys. Rev. Lett. 70, 1895 (1993)] sfrutta lambiguit` degli stati entangled a pi` particelle messa in evidenza dal paradosso EPR per trasferire a u linformazione quantistica da un punto ad un altro dello spazio. Lelemento base dellinformazione quantistica ` il qubit, denito come la sovrapposizione di due stati quantistici arbitrari mutuamente e ortogonali |0 e |1, che formano la cosiddetta base logica quantistica. Il qubit ` dunque denito e da | = |0 + |1 (1) con , numeri complessi normalizzati in modo da avere ||2 + ||2 = 1. Il qubit ` codicato e in un sistema quantistico a due livelli (spin o altro) che ne costituisce il supporto sico. I fotoni sono veicoli ideali per trasportare qubit codicati, ad esempio, nello stato di polarizzazione. In certe situazioni potrebbe essere impossibile trasmettere il qubit trasmettendolo insieme con il suo stesso supporto sico: in tali casi potrebbe risultare utile il teletrasporto quantistico. Il problema generale del teletrasporto quantistico, infatti, ` quello di trasportare linformazione e quantistica (il qubit) dalla postazione di Alice a quella, distante, di Bob senza per` impiegare o alcun supporto sico. Tra Alice e Bob non passa materia, ma solo informazione. La trasmissione, inoltre, ` assolutamente sicura, perch, come vedremo, tutte le misure e trasformazioni sulla matee e ria vengono eettuate localmente. Si noti, poi, che sia Alice che Bob potrebbero agire da semplici ripetitori, senza venire mai a conoscenza del qubit trasmesso nel canale quantistico. Questultima circostanza ` assai utile nelle trasmissioni su lunghe distanze, dove linevitabile rumore e attenuae zione impediscono la trasmissione diretta del qubit insieme al suo supporto. Ecco allora la procedura adottata da Alice e Bob. In precedenza, essi si sono scambiate diverse coppie di particelle (che, per ssare le idee, supponiamo fotoni) in stati entangled, una coppia per ogni qubit da trasmettere. Le coppie di fotoni vengono conservate in opportune cavit` ottiche a senza distruggerne la correlazione. Denotiamo come 2 e 3 i fotoni di una di queste coppie; il fotone 2 ` conservato presso Alice e il fotone 3 presso Bob. Lo stato della coppia di fotoni ` uno dei e e quattro stati di Bell | | = = 1 (|0, 0 |1, 1) 2 1 (|0, 1 |1, 0) 2 (2) (3)

Senza perdita di generalit`, supponiamo che i fotoni 2 e 3 siano stati preparati nello stato di Bell a 1 |2,3 = (|02 , 13 |12 , 03 ) 2 (4)

dove i pedici indicano il fotone considerato. Alice prepara (o riceve da altri) il fotone 1 che trasporta il qubit |1 = |01 + |11 (5) da trasmettere a Bob. Lo stato complessivo dei tre fotoni ` dato da |1,2,3 = |1 |2,3 , che e rappresenta, appunto, il fotone 1 nello stato (5) e la coppia di fotoni 2 e 3 nello stato (4). Sfruttiamo
Date: January 2, 2011.
1

ENRICO SANTAMATO

ora lambiguit` caratteristica degli stati entangled per riscrivere lo stato |1,2,3 dei tre fotoni come a 1 1 1,2 | (|13 |03 ) + |1,2 (|13 + |03 ) + |1,2,3 = 2 + 2 1 1,2 1 1,2 (6) + |+ (|03 + |13 ) + | (|03 |13 ) 2 2 1,2 dove |1,2 e | sono gli stati di Bell per la coppia di fotoni 1 e 2 presso Alice. Nella (6) appaiono evidenti quattro alternative equiprobabili, associate ai quattro stati di Bell della coppia di fotoni di Alice. Basta dunque che Alice determini in quale stato di Bell si trovi la sua coppia (eettui, cio`, una misura di Bell) anch nel fotone presso Bob venga automaticamente scritto e e uno dei quattro qubit corrispondenti nella Eq. (6). Solo in un caso, quando Alice rileva lo stato 1,2 della sua coppia, il fotone di Bob contiene esattamente il qubit da trasmettere (a meno di un inessenziale fattore di fase). In questo caso, che si verica il 25% delle volte, Bob non deve fare nulla e il teletrasporto riesce automaticamente (teletraporto probabilistico). Negli altri tre casi, per ottenere il teletrasporto corretto Bob deve applicare le seguenti trasformazioni unitarie ai suoi stati logici di base U (|1,2 ) = iy = {|03 |13 , |13 |03 }
+

= {|03 |13 , |13 |03 } (| 1,2 ) = z = {|03 |03 , |13 |13 } U + (| 1,2 ) = = {|03 |03 , |13 |13 }. 1 U

U (|1,2 ) = x

(7)

Naturalmente, per il teletrasporto ` necessario che Alice comunichi a Bob quale dei quattro possibili e risultati della sua misura di Bell ha ottenuto. Questo pu` essere fatto trasmettendo a Bob due o soli bit di informazione classica attraverso un canale di comunicazione qualsiasi, anche pubblico, senza pregiudicare la sicurezza della trasmissione. Nella misura di Bell di Alice il qubit iniziale del fotone 1 viene perso, in accordo con il teorema di no cloning [W. K. Wootters e W. H. Zurek, Nature 299, 802 (1982)], che impedisce la duplicazione deterministica dello stato di una particella (fotone) con metodi (ottici) lineari.