Sei sulla pagina 1di 8

Ministero dellIstruzione dellUniversit e della Ricerca

ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE


Indirizzo: ITET ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA
ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA
Tema di: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA
ESEMPIO PROVA
Il candidato svolga la prima parte della prova e due tra i quesiti proposti nella seconda parte.
PRIMA PARTE
Un motore asincrono trifase a 6 poli ha una tensione di targa di 400 V con frequenza 50 Hz. Il motore
ha le fasi statoriche collegate a stella e la resistenza di una fase dello statore uguale a 0,27 .
Due wattmetri, posizionati in base allinserzione Aron e inseriti sulla linea di alimentazione del motore
funzionante a pieno carico con i suoi dati di targa, misurano una potenza di 8,2 kW e di 15 kW
rispettivamente.
Mediante prove di collaudo si potuto stabilire che il motore, funzionante a vuoto con tensione e
frequenza nominale, assorbe dalla linea di alimentazione una potenza di 1,1 kW con una corrente di
13,5 A.
Il motore, funzionante a pieno carico in condizioni nominali, ha una velocit di 960 g/min e le perdite
meccaniche sono 1/3 delle perdite a vuoto.
Il candidato, dopo aver fatto le ipotesi aggiuntive che ritiene necessarie, calcoli:

la corrente assorbita dal motore funzionante a pieno carico coi suoi dati di targa;

la potenza nominale del motore;

il rendimento convenzionale del motore;

la coppia sviluppata dal motore.

SECONDA PARTE
1.

Un alternatore trifase, connesso a stella, alimenta con una terna simmetrica di tensione di linea di
400 V, 50 Hz una linea elettrica trifase a tre fili che assorbe una corrente di 76 A con cos = 0.9r.
Nota la resistenza e la reattanza interna del generatore Rf= 0.15 , Xf=0.8 , il candidato calcoli
la f.e.m. indotta del generatore e la variazione di tensione da vuoto a carico del generatore.

2.

Il candidato illustri i metodi che possono essere utilizzati per regolare la velocit di un motore
asincrono trifase.

3.

Il candidato spieghi in quale caso la reazione di indotto in un alternatore ha effetto


smagnetizzante.

4.

Il candidato, dopo aver discusso in merito al significato della caratteristica meccanica di un motore
asincrono trifase, indichi quali informazioni si possono dedurre dallanalisi del grafico ripotato:

__________________
Durata massima della prova: 6 ore.
consentito luso di manuali tecnici e di calcolatrice non programmabile.
consentito luso del dizionario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza) per i candidati di madrelingua non italiana.
Non consentito lasciare lIstituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Ministero dellIstruzione dellUniversit e della Ricerca


ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
Indirizzo: ITEC ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA
ARTICOLAZIONE ELETTRONICA
Tema di: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA
ESEMPIO PROVA
Il candidato svolga la prima parte della prova e due tra i quesiti proposti nella seconda parte.

PRIMA PARTE
Il miscelatore di un colorificio utilizza per la realizzazione di tinture uno strumento che rileva,
mediante appositi sensori, la composizione del colore scelto dal campionario (pantone). Tale sistema
fornisce in uscita tre tensioni dipendenti dalle lunghezze donda delle tre componenti fondamentali del
colore (Red, Green, Blue) secondo la relazione generale:

V c 10 1 e K c c [V]
Dove il pedice c indica il colore (R, G, B) e c rappresenta la relativa lunghezza donda delle
componenti fondamentali, che sono:
R = 0,65 [m]

G = 0,51

[m]

B = 0,45

[m]

Il termine Kc rappresenta il coefficiente relativo alla percentuale della singola componente di colore
presente nella luce composta (0 KR/G/B 1 [m]-1) . Si tenga conto che il colore bianco ottenuto
con KR = KG = KB = 1 e il nero con KR = KG = KB = 0.
Un sistema programmabile proposto all'acquisizione dei singoli segnali e della loro somma mediante
un convertitore ADC con dinamica di ingresso compresa tra 0 e 5 Volt.
Il candidato, fatte le eventuali ipotesi aggiuntive che ritiene opportune deve:
1.

progettare i circuiti che implementano il condizionamento dei singoli segnali provenienti dai
sensori e del circuito che ne effettua la somma, sapendo che la luce rilevata pu variare in tutto la
gamma di colori, dal bianco al nero;

2.

determinare la dipendenza funzionale tra la tensione prodotta dal circuito di somma e le tre
lunghezze donda componenti la luce;

3.

determinare le caratteristiche del convertitore adatto alle specifiche richieste, sapendo che lerrore
massimo accettabile nella rilevazione, riferito ai massimi livelli della dinamica, di 0,25%;

4.

definire un apparato di misura per la messa a punto delle interfacce precedentemente dimensionate
specificando strumenti e procedure sperimentali.

SECONDA PARTE
1.

Si vuole comandare lo Start of Conversion di un ADC con un segnale di clock a frequenza


variabile e Duty Cycle del 20%. Si dimensioni un circuito di temporizzazione sapendo che il
tempo di conversione dellADC di 200 s e l'intervallo massimo tra due successive acquisizioni
non pu superare i 400 s.

2.

Al segnale proveniente da una sorgente sinusoidale di frequenza 4 KHz si sovrappone un disturbo


alla frequenza di 850 Hz. Il segnale in oggetto deve essere filtrato del disturbo per essere poi
successivamente trattato. Volendo assicurare un guadagno della componente segnale pari a 23 dB
e inferiore a 10 dB per la componente disturbo, determinare la tipologia e lordine del filtro
necessario allo scopo e dimensionarne i componenti.

3.

Il circuito di figura, in cui R = 2,2 K produce una tensione in uscita proporzionale al valore della
resistenza presentata dal termistore Rt. Sapendo che il range di temperatura rilevata T compreso
tra 10C e 90C e il termistore varia la propria resistenza secondo la relazione:
Rt (T) = 12,5 T + 50 []

determinare il valore della tensione di riferimento Vref in modo che l'Amplificatore Operazionale
non esca dal suo campo di linearit.
4.

Si vogliono valutare le prestazioni di un oscillatore a ponte di Wien come in figura:

Si proponga lallestimento di un banco di prova individuando le grandezze oggetto di misura, gli


strumenti idonei e la configurazione del banco nel suo complesso. Si definiscano quindi le
procedure di misura da effettuare e una modalit di rappresentazione dei risultati ottenuti
(tabellare, grafica, relazione tecnica o altro)

__________________
Durata massima della prova: 6 ore.
consentito luso di manuali tecnici e di calcolatrice non programmabile.
consentito luso del dizionario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza) per i candidati di madrelingua non italiana.
Non consentito lasciare lIstituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Ministero dellIstruzione dellUniversit e della Ricerca


ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
Indirizzo: IP02 SERVIZI SOCIO-SANITARI
Tema di: IGIENE E CULTURA MEDICO-SANITARIA
ESEMPIO PROVA

Il candidato svolga la prima parte della prova e due tra i quesiti proposti nella seconda
parte.

PRIMA PARTE
Il signor Giovanni ha 66 anni, vive con la moglie Anna coetanea, in una zona rurale, lontana
dal centro abitato. Labitazione in cui vivono un antico casale, privo di ascensore. Da
alcuni anni entrambi i figli, Francesco e Lorenzo, sono andati a vivere a Londra, dove
lavorano.
Giovanni ha svolto, fin dalla giovane et, lattivit di agricoltore, ora in pensione da un
anno.
Ama andare a caccia e a pesca e coordina lattivit di un club.
Giovanni ha sempre goduto di buona salute, ma ultimamente ha notato uno strano tremore
alla mano destra a riposo, si sente sempre molto affaticato i suoi movimenti sono lenti e
talvolta manifesta difficolt ad iniziarli.
A causa di questi problemi motori, un giorno, andando a pesca, inciampa e si rompe il
femore.
Viene ricoverato, ma alla dimissione dallospedale Giovanni e Anna si trovano in difficolt.
Il candidato, in base alle sue conoscenze, ipotizzi la patologia di cui soffre Giovanni
descrivendone i sintomi e il decorso ed elabori un progetto di intervento rivolto allutente.

SECONDA PARTE
1.

Quale funzione svolge e quali figure professionali compongono lUnit di Valutazione


Multidimensionale?

2.

Quali sono le figure professionali coinvolte in un progetto riabilitativo di tipo motorio,


quale tipo di formazione hanno e quali competenze?

3.

Quali sono i punti principali necessari per elaborare un progetto?

4.

Quali sono i servizi prestati ai soggetti con disabilit?

_________________
Durata massima della prova: 6 ore.
consentito luso del dizionario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza) per i candidati di madrelingua non italiana.
Non consentito lasciare lIstituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Ministero dellIstruzione dellUniversit e della Ricerca


ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
Indirizzo: IP04 SERVIZI SOCIO-SANITARI
ARTICOLAZIONE ARTI AUSILIARIE PROFESSIONI SANITARIE - OTTICO
Tema di: ANATOMIA FISIOPATOLOGIA OCULARE E IGIENE
ESEMPIO PROVA

Il candidato svolga la parte principale e, a sua libera scelta, due dei quattro quesiti
proposti.

PRIMA PARTE
La conoscenza anatomica dellocchio ci permette di evidenziare due strutture la prima
formata dal bulbo oculare e la seconda formata dagli annessi oculari, entrambi le strutture
sono connesse fisiologicamente, partendo da questo presupposto spiega da quali strutture
anatomiche sono formati gli annessi oculari ed in particolare spiega le loro funzioni.

SECONDA PARTE
1.

Descrivere le diverse patologie che colpiscono le palpebre spiegando le caratteristiche


generali, il decorso, leziologia, i sintomi o segni e le indicazioni terapeutiche.

2.

Descrivere le patologie che colpiscono lapparato lacrimale, le caratteristiche generali, il


decorso, leziologia, i sintomi o segni e le loro indicazioni terapeutiche.

3.

Quale metodica strumentale utilizzi per losservazione del segmento anteriore.

4.

Spiega la procedura delle tecniche per la valutazione qualitativa del film lacrimale.

__________________
Durata massima della prova: 6 ore.
consentito luso di manuali tecnici e di calcolatrice non programmabile.
consentito luso del dizionario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza) per i candidati di madrelingua non italiana.
Non consentito lasciare lIstituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Ministero dellIstruzione dellUniversit e della Ricerca


ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
Indirizzo: IP04 SERVIZI SOCIO-SANITARI
ARTICOLAZIONE ARTI AUSILIARIE PROFESSIONI SANITARIE - OTTICO
Tema di: ANATOMIA FISIOPATOLOGIA OCULARE E IGIENE
ESEMPIO PROVA

Il candidato svolga la parte principale e, a sua libera scelta, due dei quattro quesiti
proposti.

PRIMA PARTE
Dopo aver descritto la struttura anatomica macroscopica e microscopica dellumor vitreo e il
suo ruolo fisiologico nella visione, il candidato illustri anche alcune delle principali
patologie vitreali e le alterazioni anatomiche, ottiche e cliniche che ne derivano.

SECONDA PARTE
1.
2.
3.
4.

Quali sono i principali strumenti diagnostici utilizzati nellesame delle patologie


vitreali?
Descrivere alcuni dei possibili interventi terapeutici nelle patologie vitreali pi diffuse
Descrivere la composizione chimico-fisica del liquido lacrimale e analizzare le sue pi
significative alterazioni con le relative conseguenze
In che modo la funzionalit della retina pu essere influenzata da patologie metaboliche
come il diabete?

__________________
Durata massima della prova: 6 ore.
consentito luso di manuali tecnici e di calcolatrice non programmabile.
consentito luso del dizionario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza) per i candidati di madrelingua non
italiana.
Non consentito lasciare lIstituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.