Sei sulla pagina 1di 1

CUSANO Platonista. Nasce in Germania nel 1401 e muore a Todi nel 1464. La sua opera principale la Dotta ignoranza.

. La conoscenza possibile se c proporzione tra quello che si conosce e quello che si vuole conoscere. Si parla di ignoranza dotta (consapevole), quando quello che si cerca di conoscere lontanissimo da noi. E il caso della conoscenza di Dio, che infinito, luomo si pu avvicinare ma mai raggiungerlo. Per lui la sostanza celeste (etere, astri) non sono perfetti ma hanno lo stesso valore di tutte le altre parti del mondo. Il mondo non ha confini e limiti e la terra non al centro del mondo, anche se si muove in movimento circolare. Nelle altre stelle possono esserci altri abitanti. Riconosce il principio di inerzia, fondamentale per la meccanica moderna :ogni corpo persevera, nel suo movimento fino a che il peso o altri ostacoli non lo rallentano o lo fermava.

Tommaso Campanella: Nasce in Calabria nel1568 muore a Parigi nel 1639 Domenicano perseguitato dalla Chiesa, conduce una vita in fuga come Bruno. Per tutta la vita Campanella persegue un sogno di riforma sia dal punto di vista religioso che politico. Si finge pazzo per evitare la morte sul rogo. Ord contro il governo spagnolo, Si sposta in numerose citt e con le sue teorie entra in contrasto con la Chiesa e subisce varie accuse di eresia, rimase in carcere 27 anni dove compose le sue opere maggiori. Accetta la fisica di telesio con integrazioni magiche e metafisiche. La sua filosofia non si distacca n dal naturalismo, n dalla tradizione, per una prospettiva sensistica. Campanella afferma: sapere sapore, per il filosofo infatti sapere significa gustare direttamente la realt, immedesimarsi in essa, attraverso un contatto diretto, basato sulla sensazione (sensi) e non basato sullintelligenza. La cosmologia di Campanella presenta componenti pampsichistiche e vitalistiche: ogni realt vive, dotata di sensibilit e sente se stessa. Campanella introduce il sensus sui, che consiste nella facolt della realt di sentire il proprio essere. Tutte le realt sono dotate di una sapienza innata, cio di una originaria capacit di sentire il proprio essere. Tutto luniverso collegato da un vincolo cosmico che implica vita e sensibilit, agendo su una parte si agisce su tutto. Vorrebbe realizzare un suo ideale di stato teologico universale. Nella sua opera principale: La Citt del Sole immagina una repubblica ideale, fondata su principi naturali e governato da un principe sacerdote (il sole) assistito da tre principi collaterali (Potest, sapienza e amore) con comunanza dei beni e delle donne (repubblica di Platone) Questa religione innata e fondamento di tutte le religioni positive. Il cristianesimo lunica religione conforme e lo ritiene uguale alla religione naturale, vuole una riforma morale del cattolicesimo.