Sei sulla pagina 1di 14

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

www.gazzetta.it - campania@gazzetta.it
Pubblicit RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicit Vico II San Nicola alla Dogana 9 Napoli Tel. 0814977711

Napoli&Campania
UNALTRA frenata VERSO LA RINCORSA ALLE BIG. E COS IL NAPOLI, DOPO AVER stentato IN PASSATO CONTRO LE COSIDETTE piccole, HA SOFFERTO ANCHE COL BOLOGNA, cedendo punti IMPORTANTI ALLE AVVERSARIE. ALLORIZZONTE C LA sfida INSIDIOSA DI SIENA MA RIENTRA Lavezzi (NELLA FOTO): RIUSCIRANNO GLI AZZURRI A RIFARSI?

CHECCO ZALONE

LA NOTA STONATA
Quei grandi progetti del piccolo Napoli
Hamsik Ancora punti persi contro una "debole" La carica di Lavezzi, al rientro: Ora non molliamo
DOPO IL VIDEO CHOC
con quelle rilasciate da Mazzarri, Pandev e Inler pochi minuti dopo il fischio finale. Una dimostrazione di come il Napoli sia cosciente di avere grandi difficolt contro formazioni guardinghe e combattive, come appunto il Bologna di Pioli.
Due velocit Non a caso, gli azzurri sono imbattuti con le prime cinque squadre della classifica (vittorie contro Milan, Udinese ed Inter, pareggi con Juve e Lazio) mentre sono scivolati in casa del Chievo, a Catania e al San Paolo contro il Parma oltre ad aver pareggiato con Fiorentina, Cagliari, Novara ed Atalanta. In totale: 3 sconfitte e 5 pareggi contro avversarie alla portata di Lavezzi e compagni. Proprio lassenza del Pocho stata ancora una volta determinante. Contro un Genoa allo sbando e un Palermo tatticamente scriteriato, il Napoli era riuscito a nascondere le magagne di una manovra che senza largentino stenta a decollare. Appena il Bologna, dopo il gol di Acquafresca, si rintanato nessuno degli azzurri riuscito a creare la superiorit numerica e il solo Pandev si preso talvolta la responsabilit di provare qualche dribbling. Pocho Ecco perch a Siena non pensabile che Ezequiel sieda in panchina. Mazzarri ha troppo bisogno di lui e lui scalpita per rientrare: Peccato per il pareggio, ma non molliamo ha scritto su Twitter . Ora, concentrati per Siena. Gi, perch calendario alla mano nelle prossime sei sfide prima dellandata degli ottavi di Champions con il Chelsea, il Napoli si trover di fronte cinque squadre che la seguono in classifica ed una sola, il Milan, che davanti agli azzurri. Ecco perch la rimonta in campionato passa proprio dalla capacit di invertire la tendenza contro le provinciali. A cominciare, logicamente, dalla partita di domenica al Franchi. vietato fallire perch il Napoli deve vincere, soprattutto, quando obbligato a farlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

AVVERSARIO SPECIALE

Calai ammette Temo la gara


Loro saranno arrabbiati ma noi dobbiamo salvarci. Per che bei ricordi...
ALESSANDRO LORENZINI SIENA

Parla De Sanctis Grazie a tutti per laffetto che mi mostrate


NAPOLI (g.m.) Lo striscione srotolato dalla curva B dopo il gol di Cavani (ieri il Matador ha visitato il reparto oncologico dellOspedale pediatrico Pausillipon, ndr) recitava cos: Morgan, onde evitare, mettiti a ballare. Per questo motivo, De Sanctis ha voluto ringraziare i tifosi che avevano ironizzato sulla sua mancata esultanza dopo il gol del 4 2 con il Lecce: Sono felice di aver sentito la vicinanza del pubblico e daltro canto non ho mai avuto dubbi sul calore che la gente ha sempre dimostrato nei miei confronti e nei confronti di tutta la squadra ha detto il portiere tramite il sito ufficiale della societ . Quella di luned sera lennesima manifestazione di affetto e di stima, che mi ha gratificato ulteriormente come uomo ancor prima che come calciatore. Ieri per lui terapie e palestra insieme a Britos, Donadel, Fernandez e Santana. Fissata per questo pomeriggio la ripresa della preparazione. Da segnalare che in prova con la Primavera lattaccante Luca Rivi (classe 94) del San Marino. Rester agli ordini di Sormani per una settimana e potrebbe partecipare con gli azzurri al Torneo di Viareggio.

I NUMERI

4
11 17

i punti contro le prime 5 in classifica (3 vittorie e 2 pari)

i punti contro le 13 formazioni (Siena escluso) che seguono gli azzurri

GIANLUCA MONTI NAPOLI

Vincere quando sei obbligato a farlo. Ecco cosa non riesce pi al Napoli. Difficile guardare in alto se voltandosi indietro ci si accorge di aver perso tanti punti per strada. Cos, il cammino verso il terzo posto si decisamente complicato: troppe le occasioni non sfruttate contro le cosiddette provinciali. Lultima, in ordine di tempo, la gara di luned sera con il Bologna che ha lasciato soltanto lamaro in bocca ai giocatori azzurri. In particolare a Marek

Lo slovacco Marek Hamsik, 24 anni, a sinistra, sostituito durante la sfida col Bologna dal tecnico Mazzarri
REPORPRESS

Hamsik, che negli spogliatoi avr certamente percepito il malumore dei compagni per quel gol fallito dopo pochi minuti che avrebbe potuto cambiare volto alla partita: Ancora una volta abbiamo ceduto punti importanti contro una squadra sulla carta pi debole della nostra dice lo slovacco attraverso le colonne del suo sito ufficiale . Peccato non aver vinto. Soprattutto, mi dispiace tantissimo per loccasione da rete che ho sbagliato. Se avessi segnato la gara avrebbe preso unaltra piega.
In linea Dichiarazioni in linea

Tre anni e mezzo a Napoli, dall'inferno della C alla A: Emanuele Calai non li ha dimenticati, Oggi a Siena spesso capitano e uomo guida della squadra di Sannino. Le sue 18 reti lo scorso anno in B sono risultate decisive per la A. Da quando sono andato via ha detto quella di domenica sar la quarta sfida al Napoli. Ho tanti ricordi, ma penso solo al presente. E questo dice che dobbiamo fare punti salvezza. Calai rimasto attento osservatore delle vicende partenopee. Ho visto la gara col Bologna, dispiace perch il Napoli ha dominato, anche se forse non ha fatto la migliore gara in casa. Certo senza Lavezzi ci sono maggiori problemi a creare spazio contro squadre che si chiudono, ma il Bologna ha fatto mezzo tiro in porta... L'amarezza doppia: i felsinei ci sono sopra in classifica ed il Napoli verr a Siena ancora pi affamato. Da ex si aspettava l'exploit della squadra di Mazzarri. A Napoli c' tutto per far bene. C' una tifoseria che ti sta sempre vicina, anche quando perdi. C' un presidente, come De Laurentis, che spende e che ha entusiasmo. Sembra ieri quando ero a Napoli e giocavamo, con tutto il rispetto, sui campi della C1 ed invece ora vanno a Londra con il Chelsea. Eppure proprio la Coppa ha in qualche modo frenato il Napoli di quest'anno. Normale chiude Calai che giocare a questi livelli in Europa porti a qualche problema in campionato, lo scorso anno infatti senza questa competizione il Napoli ha lottato per lo scudetto. Guardate la Juve, riesce ad andare a mille ed prima anche perch non ha le Coppe. Il Napoli per ha una rosa con grandi individualit e per il Siena domenica sar dura.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

SECONDA DIVISIONE MOSSA A SORPRESA

SERIE D
Il club Lunica sorpresa dice il d.g. DEboli laddio di Grassadonia. Un allenatore, credo, non pu restare aggrappato a qualche calciatore. A met campionato, la riapertura del mercato offre a noi ed a tutte le altre societ l'opportunit di migliorare lorganico ed, al tempo stesso, di fare a meno di elementi gravanti sul bilancio societario. Abbiamo coinvolto l'allenatore nelle scelte tecniche ma stato vano, a questo punto, ci toccher prima individuare il suo sostituto. Si cambia quindi. Detto in soldoni la societ vuole fare piazza pulita di elementi dallingaggio elevato il cui apporto alla causa non stato all'altezza delle aspettative. Sui nomi bocche cucite, perch lattesa del un nuovo tecnico tutto resta in stand-by. Di certo sulle scelte peser molto l'addio di Grassadonia. A lui fortemente legato il gruppo degli ex Salernitana, dai giovani allenati ai tempi della Salernitana Primavera agli esperti Fusco, Russo e Tricarico. Feeling Da contraltare, invece,

Via i migliori? Allora io lascio


Grassadonia si dimette: I piani erano altri DEboli: La Paganese guarda al bilancio
ANTONIO CAMPITIELLO PAGANI (Salerno)

I NUMERI

4 LIschia corre

I punti conquistati dalla Paganese con la guida tecnica di Gianluca Grassadonia in panchina

40 24 19

con il gemello di Ferrara...


Il d.g. Crisano il cugino del tecnico dellU 21. Anche lui fa il tifo per la promozione

Big-bang in casa Paganese. In un clamoroso faccia a faccia, la societ annuncia una rivoluzione e Grassadonia dice addio. Nel pomeriggio di ieri, informato sugli sviluppi di una riunione societaria che pianificava l'uscita di alcuni calciatori esperti, Gianluca Grassadonia, profondamente contrariato, ha presentato le sue dimissioni, facendo saltare gli allenamenti. La societ, spiazzata dalla decisione lo ha convocato ed ha dato vita ad una originale conferenza stampa a due voci, in cui il d.g. Cosimo D'Eboli, in rappresentanza della societ, e lormai ex allenatore hanno sviscerato le proprie ragioni.
Sfogo Ritengo non accettabile

I calciatori impiegati da Grassadonia su 30 a disposizione in rosa

Nicola Crisano, 45 anni, il d.g. dellIschia


GIOVANNI ARUTA

Ciro Ferrara, 43 anni, il c.t. dellUnder 21 EIDON

Il direttore sportivo Cosimo DEboli e il tecnico Gianluca Grassadonia PEPE

un nuovo cambio di strategia dice Grassadonia dopo il patto sancito a fine anno tra societ e calciatori. Si era concordata una riduzione dellingaggio da parte di alcuni componenti della rosa che garantisse

Il tecnico accusa: C una nuova strategia dopo il patto che cera tra club e giocatori

la conferma dellorganico base ed il proseguimento del progetto. Invece, ho appreso che tutto cambia, e alcuni dei miei saranno invitati a cambiare maglia. A Grassadonia non andata gi la scelta di D'Eboli di rimodellare la squadra rinunciando a pedine esperte, calciatori verso i quali il tecnico si era fatto da garante.

lo scarso feeling con il fantasista Scarpa, mai investito dal tecnico del ruolo di leader e pi volte in panca. Con Grassadonia in panchina, la valigia sarebbe toccata all'ex torrese, mentre un nuovo trainer potrebbe affidargli le chiavi per il rilancio. Ci muoveremo con celerit dice DEboli nellindividuare una nuova guida tecnica (tra i papabili Marco Rossi e Luca Fusi), dopo di che ci concentreremo sul mercato. Posso assicurare che cambiare non significa ridimensionare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le gare di capitan Luca Fusco, il pi presente come calciatore in termini di minuti giocati:1788

LIschia dei miracoli, in testa al girone in D ha un padre nobile: Nicola Crisano, il d.g. volto noto dellisola e cugino di Ciro Ferrara. S, proprio il c.t. dellUnder 21 ed ex Napoli, Juventus, che oggi tester le ambizioni del club campano a Roma in un match amichevole tra la sua Nazionale e lIschia. Oggi Crisano prova a ritagliarsi un ruolo tutto suo nel calcio. Ha un sogno segreto: fare ad Ischia quello che riuscito al Chievo.
A tutto gas Primo posto, in compagnia con il Mar-

UN CLUB IN CRISI
ENRICO VITOLO EBOLI (Salerno)

A distanza di una settimana dallaggressione subita dalla squadra, lEbolitana continua a far parlare di se. Sono bastati appena 5 giorni per far si che il presidente Michele Giordano presentasse le sue dimissioni e chiudesse in cos breve tempo la sua avventura con la societ biancoazzurra. Con lui vanno via il d.s. Padovano e tutti i calciatori acquistati, fatta eccezione per il difensore Cutolo. Con questo nuovo ribaltone tutto ritorna nelle mani di Arman-

E Giacomarro torna con lEbolitana


do Cicalese che, ritrovatosi tra le mani la patata bollente, ha richiamato subito Giacomarro. Gi ieri il tecnico, esonerato appena una settimana fa, ha diretto lallenamento. Oltre al rientrante Esposito, al gruppo si unito anche lattaccante Lo Coco. Lex Gemini con il difensore Perricone, che arriver oggi ad Eboli, dovrebbero essere gi disponibili per la gara di domeni-

Domenico Giacomarro, torna alla guida dellEbolitana CAFARO

ca con il Neapolis. Ma il dubbio capire dove si giocher il derby. I lavori alla tribuna del Dirceu non sono stati ancora effettuati, e dunque lEbolitana potrebbe trascolare per la seconda volta consecutiva. In attesa di segnali positivi, Cicalese sta cercando nuovi imprenditori disposti ad aiutare la societ. La soluzione Marchesano sempre bloccata, ma nelle ultime ore sembrerebbero esserci stati dei contatti con un imprenditore salernitano e pure con quel Joseph Cala che soltanto un anno fa voleva rilevare la Salernitana.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tina, la Sarnese al secondo posto. Una battaglia inimmaginabile ad inizio stagione Era una possibilit ammicca il d.g. . La squadra valida. Purtroppo la classifica adesso conta meno di nulla. Quella che vale per davvero si avr solo a maggio. Per questo ritengo non sia il caso deccedere negli entusiasmi. La svolta sembra esserci stata con lavvento del tecnico Mandragora. Citarelli lho voluto io, non rinnego la scelta, un bravo allenatore. Forse mancata un po di chimica con la squadra, nel calcio capita. Ma ora le cose vanno bene, ed inutile guardarsi indietro. Quanto ci crede nella vittoria finale? Credo molto nel fatto che saremo competitivi fino alla fine. Noi, come altre squadre. Poi alla fine vince una sola, questione di dettagli. Ci spero, ovvio. Ciro Ferrara, da cugino, sinforma. Lui ama Ischia, sarebbe felicissimo se la squadra di calcio tornasse a certi livelli. un nostro tifoso e aspetta anche lui il risultato finale.
Progetto ambizioso Insomma ad Ischia si sogna il

ritorno del gran calcio. Domani al Cis di Nola, in casa Carpisa Yamamay, ci sar unimportantissimo riunione societaria. Possibile lingresso in societ del patron Lello Carlino che ha intenzione di trasformare lIschia in una nuova Chievo Verona.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BASKET IN LEGADUE

Jaaber-Scafati Accordo distante Si va su Gagaloudis


Il play avrebbe chiesto per finire la stagione la cifra di 750mila dollari
MARIO DI CAPUA SCAFATI (Salerno)

mente quasi la met di quello che costa un campionato di LegaDue alla societ scafatese.
Pretese Richiesta esosa perch

Ibrahim Jaaber, 27 anni, play Usa con passaporto bulgaro CIAMILLO

Non stato ancora concluso il colpo di mercato della Givova Scafati che nella notte tra luned e marted aveva in agenda l'appuntamento con i procuratori di Ibrahim Jaaber. Solo dettagli secondo fonti vicine alla societ che sentiva gi fatta la conclusione della trattativa che, invece, si complicata. Non stato trovato l'accordo fino a fine stagione agonistica (giugno) con John Spencer, lagente americano dell'atleta, ex play-guardia di Roma e Milano, a causa di un ingaggio sembrato subito proibitivo: 750 mila dollari (l'anno scorso percepiva quasi un milione di dollari a Milano, giocando A e Eurolega) per poco pi di quattro mesi di stagione regolare, pratica-

l'atleta newyorchese non vuole scendere in LegaDue e di conseguenza non accetta neanche il suo normale stipendio che sarebbe stato di circa 500 euro per meno di met campionato da giocare a Scafati, tra l'altro con molte gare in meno da disputare rispetto ad una serie A. Se ne riparler tra qualche settimana solo se le pretese economiche dell'atleta scenderanno e nel frattempo Longobardi e soci hanno confermato Levin, anche se a tempo, in attesa di prendere un play comunitario. Tra le varie trattative in corso con i vari Rowland, Taurean Green e Gagaloudis sembra proprio il play greco in forza al Maroussi (ormai retrocesso con 0-13 in A greca) l'atleta pi vicino a vestire la casacca giallobl. Grande esperienza in serie A greca, classe 1978, Gagaloudis ha gi un'esperienza italiana con Roma dove per stato una semplice comparsa nella stagione 2007-2008 giocando appena 27' in 3 partite segnando 12 punti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cantone sicuro SantAntimo ok Bell una garanzia


Stiamo trovando il giusto equilibrio. Cresceremo con laiuto dei tifosi
LEONARDO BALLETTA SANTANTIMO (Napoli)

stato larrivo di Troy Bell, sbarcato mercoled pomeriggio a Capodichino e capace di segnare 32 punti nellesordio vincente di Veroli di venerd sera.
Fondamentale Il giocatore lo conoscevo di fama dice ancora Cantone e ha subito mostrato tutte le sue qualit. Ma quello che ci ha colpito stato luomo, disponibile ed entusiasta. Bravissimo lui a calarsi bene in questa realt, bravi noi a metterlo nelle condizioni di farlo. E bravo anche Cantone, che allarrivo di un play Usa poteva perdere responsabilit e fiducia, e che invece a Veroli stato in campo con autorit per 32 minuti. Siamo in tanti si schernisce lui limportante che ognuno sappia farsi trovare pronto nel momento di necessit. Ora per tocca al pubblico di SantAntimo, tornata a casa dopo lesilio di Pozzuoli, lIgea ha bisogno dei suoi tifosi, a cominciare da domenica per il match con Brescia (ore 18): Io questo pubblico lo conosco bene conclude il play e so che nelle occasioni importanti ci sempre stato vicino. Sar cos anche stavolta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Carlo Cantone, 26 anni, play del SantAntimo CIAMILLO

E pensare che solo il 20 novembre scorso lIgea SantAntimo sembrava spacciata, ancora al palo dopo 8 giornate di campionato e a 6 punti dal penultimo posto. Due mesi e 4 vittorie dopo, al Palapuca Sunrise si respira unaria nuova: se la LegaDue finisse oggi, i campani sarebbero salvi e in Dna retrocederebbe Bologna. Ma sappiamo che ancora lunga e ci sar da lottare dice Carlo Cantone, playmaker e bandiera dellIgea anche se aver agganciato una delle squadre che ci precedevano ha aumentato la convinzione nei nostri mezzi. Questa squadra sta trovando un equilibrio, e possiamo ancora crescere. Fondamentale per la quadratura del cerchio

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

La forza sensibile.

Hyundai
Vasta gamma di motorizzazioni.
Benzina 1.6 e 2.0 litri, turbodiesel CRDi 1.7 e 2.0, 2WD e 4WD ad inserimento automatico.

.
Hyundai raccomanda

Il SUV compatto che unisce stile e versatilit.


Ampi spazi e ricche dotazioni.
5 adulti e 591 litri: i vertici della categoria. Disponibile con tetto panoramico, cerchi in lega da 18 e telecamera posteriore.

5 anni di Tripla Garanzia.


5 anni di garanzia a km illimitati, 5 anni di assistenza stradale, 5 anni di controlli gratuiti.

Made in Europe.
Nasce negli stabilimenti di Nosovice, premiati con lExcellence Quality Award 2011 per la qualit dei processi produttivi. E da oggi la produzione aumenta e i tempi di consegna diminuiscono.

www.impegnohyundai.it

ix35: consumo max (l/100 km) urbano 10,6/extraurbano 6,8/combinato 8,2. Emissioni CO2 max (g/km): 195. * Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

www.gazzetta.it - puglia@gazzetta.it
Pubblicit RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicit Via Villari 50 Bari Tel. 0805760111

Puglia&Basilicata
AGGRAPPATI A DI MICHELE. IL LECCE E I SUOI TIFOSI ANCHE QUESTANNO INSEGUONO IL sogno salvezza GRAZIE AI GOL DI UN INTRAMONTABILE BOMBER. NELLE ULTIME GIORNATE DI MICHELE VIAGGIA A RITMO DI Ibra E Klose, COLOSSO TRA I COLOSSI. INTANTO A

CHECCO ZALONE

Bari, LA STRANA COPPIA Torrente-Angelozzi (NELLA FOTO) SU STRADE DIVERSE LOTTANO PER LA SALVEZZA DEL BARI

DAL NOSTRO INVIATO

GIUSEPPE CALVI CALIMERA (Lecce)

tornato Re David, per dettare ancora la sua legge. Se il Lecce ha ripreso a sperare nella salvezza, lo deve soprattutto a David Di Michele, sbloccatosi poco pi di un mese fa ed esploso in modo prepotente proprio dopo larrivo di Serse Cosmi. Sin l a secco, con i 4 gol segnati nei 5 incontri della gestione del nuovo allenatore, ha mantenuto in vita la squadra giallorossa, alimentando la flebile fiammella che era rimasta grazie solo al punticino strappato al Parma (non a caso, con la sua doppietta, impreziosita dalla spettacolare esecuzione in rovesciata). Per il Lecce, Di Michele vale, in proporzione, pi di quanto possano pesare Ibrahimovic per il Milan, Di Natale per lUdinese, Klose per la Lazio, Milito per lInter e Cavani per il Napoli, appunto gli attaccanti che nelle ultime 5 partite hanno saputo stare al passo (4 reti in 450 minuti) con lex torinista.
Un vecchio bambino Dopo il gol,

Re di Lecce
Super Di Michele Viaggia a ritmo di Klose e Ibra
Dar un contributo pi importante a Cosmi Quando arriv a Udine, lo lasciai a gennaio...
Il NUMERO

da poco compiuti, che ne fanno la chioccia del gruppo. Il suo nuovo compagno di reparto, il ventenne Muriel, lo fa ammattire, tra un dribbling da egoista e unaccelerazione di troppo. Eppure, in campo Cosmi rincorre la salvezza affidandosi proprio a questa strana coppia di simpatici bambinoni, pronti a litigare e poi a esaltarsi, luno in funzione delle caratteristiche dellaltro, tanto sono simili eppure tanto diversi.
Quei gol dannata Nel Salento,

SCATTA LEMERGENZA

Daniele Corvia, 27 anni FORTE

4
4

con i compagni, ha cullato un bambino... in arrivo, Zaccaria Mesbah, nato ieri. Un modo per salutare anche pap Djamel, da oggi passato al Milan. David e Cosmi si erano lasciati, nella sfida con la Juventus, con lo sguardo del giocatore che trafiggeva il tecnico al momento della sostituzione, al 28 della ripresa, con Pasquato. Di Michele punt, deluso, con unocchiataccia Serse, che invece attese, davanti alla panchina, il passaggio della punta per tendergli la mano. Lo conosco troppo bene spiega lallenatore -. Lui gioca una sua partita, nella partita degli altri. Non accetterebbe un cambio neppure se lo decidesse Mourinho. Se non disperde importanti energie nervose, mi va bene cos. Significa che David ha ancora tanta voglia dentro e vorrebbe essere sempre in campo. Gi, entusiasta come un bambino che vuole godersi sino in fondo il suo sogno, Di Michele nasconde bene quei 36 anni,

i gol di Di Michele nelle ultime 5 giornate (gestione Cosmi). Nessuno in serie A ha fatto di pi. Solo Ibrahimovic, Cavani, Di Natale, Klose e Milito hanno segnato quanto lattaccante del Lecce negli ultimi 450 minuti

lattaccante nato a Guidonia ha ritrovato la felicit smarrita nellultima avventura con il Torino. E, soprattutto, con il Lecce ha riscoperto una straordinaria vena realizzativa. Vero incubo per la Fiorentina (sempre in gol negli ultimi 3 confronti con i viola), David, con la rete rifilata, su rigore, a Boruc, ha toccato quota 15 in maglia giallorossa: 3 in serie B, 8 nella scorsa stagione e 4 nellattuale in A. Anche nel passato campionato, dopo la penultima giornata dandata, aveva realizzato 4 gol. Un bottino in doppia cifra sarebbe un bel traguardo per il bomber tascabile che, in carriera, solo una volta, in serie A, si spinto oltre i 9 centri. Era la stagione 2004-2005 e nellUdinese firm 15 reti.
Di nuovo con Cosmi Lanno dopo arriv Cosmi sulla panchina bianconera e io, per diversi problemi a livello societario, non riuscii a dare molto al mister. Appena 3 gol sino a gennaio, poi fui ceduto al Palermo. Ora siamo di nuovo insieme a Lecce; il mio contributo sar pi importante. Cos, il giocatore si (ri)present al tecnico prima della sfida con la Lazio. E Serse, al primo allenamento, gli consegn simbolicamente le chiavi del suo Lecce. Ancora non ci conosciamo tutti. David guida tu i compagni nel riscaldamento, linput di Mario Palazzi, il secondo di Cosmi. Da allora, Di Michele si alzato e ha camminato sul sentiero della nuova speranza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corvia si opera Benassi prover la maschera


LECCE ancora emergenza in casa Lecce verso la delicata sfida col Chievo. Benassi, che ha riportato la frattura composta delle ossa nasali, prover ad allenarsi con una maschera protettiva. Sar operato invece Corvia, che a Firenze si procurato una frattura scomposta del quinto metacarpo della mano destra. L'intervento sar eseguito dal professor Cerulli: l'attaccante ne avr per circa un mese. Ieri erano assenti anche Muriel (in permesso), Obodo e Bertolacci; a parte Julio Sergio, Di Michele e Carrozzieri e Giandonato. Fiducia Tomovic Dopo il colpaccio di Firenze nel gruppo ritornata la fiducia, come sottolinea Nenad Tomovic. Finalmente siamo riusciti a ottenere un risultato importante afferma il difensore serbo, 24 anni . Era da un po' di tempo che offrivamo delle buone prestazioni, senza per raccogliere quanto meritato. Sul piano personale sono soddisfatto. Sto crescendo, anche perch sono tornato a giocare stabilmente sulla destra, mentre nella prima parte della stagione non avevo mai giocato 2 gare di fila nello stesso ruolo. Ora per dobbiamo battere il Chievo, per girare a quota 15.
Marco Errico

David Di Michele, 36 anni, alla terza stagione con la maglia del Lecce. In serie A ha giocato anche con Salernitana, Udinese, Reggina, Palermo e Torino LEZZI

PRIMA DIVISIONE

Alessandro va a segno Con il Taranto in B


Sono sceso di categoria, ma qui posso risalire
LUIGI CARRIERI TARANTO

granitico. Sono contento che Dionigi abbia speso belle parole per me. Non sono sceso dalla serie B per fare il fenomeno, ma per meritarmi uno spazio. E poi c' voglia di tornare in B, magari con questa maglia.
Rinforzi Alessandro, come con-

Casillo scuote Foggia Senza aiuti, lascer


Il patron: Contatti con imprenditori per affiancarci
ROBERTO PELLEGRINI FOGGIA

Conti in casa Taranto. La gara di Pavia, contro l'ultima in classifica che ha perso le ultime sette gare casalinghe, certamente di quelle da non fallire per i rossobl. Un nuovo rallentamento potrebbe legittimare la fuga della capolista Ternana.
In rampa Dionigi non cambier

Danilo Alessandro, 23 anni INGENITO

il suo 3-4-3, ma potrebbe lanciare dal primo minuto Danilo Alessandro, magari a scapito di Rantier ancora poco incisivo in trasferta. Nei quindici minuti concessi domenica contro la Spal, l'ex punta del Grosseto ha ben impressionato per voglia e capacit tecniche. Ospite ad una trasmissione televisiva locale, il neo acquisto ha tessuto le lodi dei nuovi compagni. Non stato difficile inserirmi perch ho trovato un gruppo

fermato due giorni fa anche dal vice presidente Valerio D'Addario, non sar l'unica aggiunta in fase offensiva. Dionigi vorrebbe soprattutto una prima punta ma questa potrebbe essere reperita solo in caso di cessione di Girardi negli ultimi giorni di mercato. Ecco che, per ora, si punta a un esterno. L'identikit chiaro: si vuole pescare un giovane che possa all'occorrenza anche partire dalla panchina. Difficolt per Falco del Pavia, obiettivo principale, che sembra andare verso la Juve Stabia. La dirigenza rossobl si sta orientando verso altre piste. Per il panamense-argentino Eric Herrera l'Avellino ha chiesto troppo per il prestito. Sul taccuino anche i nomi di Mendicino (Gubbio) e Giacomelli (Pescara).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Allargare la propriet, sistemare lo Zaccheria e riempirlo di tifosi. Sono le linee guida del progetto Foggia di Pasquale Casillo, che cerca di non mollare e a fine febbraio ospiter pure un'amichevole dellUnder 20 (Faremo bella figura), guidata dall'ex rossonero Gigi Di Biagio. Tuttavia, il patron approfitta del lancio dei mini abbonamenti (4 gare al prezzo di 3) per un monito a citt e provincia: Da solo non ce la faccio; se arrivano altri, s. Altrimenti finisco il campionato, pago gli stipendi e lascio al sindaco il club, che ha debiti per un solo milione di euro. Qui, non contribuisce mai nessuno.
Contatti confortante l'avvicinamento di imprenditori locali, non solo costruttori. Dome-

nica erano allo stadio, sono una decina e vogliono dare una mano al Foggia e alla citt con una fondazione: insieme, potremmo recuperare 14 campi abbandonati dice Casillo . Tra loro ci sono i fratelli Sannella e i Russo, Mimmo Rinaldi, Lello Zammarano e Marcello Salvatori. A breve avremo il terzo incontro, le premesse sono favorevoli. Preoccupa lo stadio. Il Comune deve muoversi per recuperare l'agibilit di 7.500 posti, si va avanti solo a deroghe del sindaco. Rispettando l'attuale convenzione, noi abbiamo gi svolto diversi lavori per arrivare a 12.500.
Mini abbonamenti Infine, Casil-

lo batte cassa. Allo stadio ci sono troppi portoghesi e pochi paganti: dovrebbero dare il buon esempio le istituzioni locali. Voglio proprio vedere quanti tifosi compreranno i mini abbonamenti (acquistabili senza tessera del tifoso, ndr). E il mercato? Se cediamo 2-3 giocatori in esubero, ne prenderemo un paio; diversamente, resteremo cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il patron Pasquale Casillo CAUTILLO

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

SERIE BWIN PRIMO PIANO

CESSIONI ILLUSTRI
V. Barreto Riscatto della compropriet dellUdinese: 3 milioni

y
S

A. Masiello Compropriet con lAtalanta: 2,5 milioni pi Defendi

S
A. Gazzi A titolo definitivo al Siena: 2 milioni

S
E. Huseklepp A titolo definitivo al Portsmouth: 1,7 milioni
Sopra, a sinistra, Guido Angelozzi, 56 anni, direttore sportivo del Bari dallestate 2010, dopo laddio di Giorgio Perinetti, seduto accanto a Vincenzo Torrente, 45, tecnico biancorosso dalla scorsa estate, dopo aver portato in due stagioni il Gubbio dalla 1a Divisione alla B
PROSPERO SCOLPINI

S
J.F. Gillet A titolo definitivo al Bologna: 1,350 milioni

Il paradosso
Angelozzi disfa il lavoro di Torrente Per salvare il Bari
La cessione di Donati farebbe risparmiare 2,4 milioni alla societ. E sarebbe una mazzata al sogno playoff
tere i termini contrattuali del trasferimento). I pro e i contro ballano bizzarri sulla bilancia delloperazione. Da una parte le esigenze primarie della societ, dallaltra quelle tecniche di Torrente. Intanto i tifosi hanno accusato il colpo. Voci di popolo: proprio quando lallenatore sembra che abbia quadrato il cerchio, gli tolgono luomo pi carismatico dello spogliatoio. E gi improperi alla societ!
Risparmio Per il bene del Bari, il sacrificio va fatto. Difficile

dar torto al d.s. biancorosso, Guido Angelozzi. Il futuro del Bari un rebus. In perenne attesa di un acquirente, la societ naviga a vista. Non ci sono soldi e, quel che peggio, anche domani potrebbero non esserci. Angelozzi avrebbe potuto infischiarsene (il suo contratto scade a giugno) ma, per salvare il futuro della societ, sta badando innanzitutto a tagliare le spese. Quanto si risparmia con la cessione di Donati? 850mila euro lordi negli ultimi cinque mesi di questa stagione e 1,5 milioni (sempre lordi) lanno prossimo. In tutto circa 2,4 milioni oltre a un eventuale conguaglio del Palermo. Soldi che non sono pochi per chi in difficolt. Di pi. Nel frattempo il Bari ha ceduto Marotta, Kopunek (ieri ha firmato la rescissione del contratto, andr allo Slovan Bratislava), Statella e Piccinni: un altro mezzo milione di euro risparmiato. E le buste paga si alleggerirebbero di altrettanto, con le eventuali partenze di Salvatore Masiello e Rivas.
Laltra strada C un altro modo

6 BLITZ DI TORRENTE
30 agosto 11 Modena 0 Bari 1 Marcatore: De Falco

y
S

24 settembre Sassuolo 1 Bari 2 Marcatore: Marotta 2 rig.

S
5 ottobre Crotone 0 Bari 1 Marcatore: Claiton

S
1 novembre Grosseto 0 Bari 1 Marcatore: Caputo

S
N. Belmonte Riscatto della compropriet del Siena: 1,250 milioni

FRANCO CIRICI BARI

clic
PREZZI RIDOTTI PER LA GARA COL MODENA? CONTENZIOSO SUGLI IMPIANTI: OGGI LA FIRMA
Il Bari taglia anche il costo dei biglietti. Quanto meno per limminente match casalingo con il Modena. Per agevolare un maggior afflusso di tifosi, il club ha intenzione di ridurre i prezzi dingresso, relativi in particolare alle curve, per la partita di sabato prossimo. Intanto, oggi sar firmata la transazione tra il club e il Comune per il contenzioso suglimpianti sportivi.

Un sacrificio necessario o una mazzata al sogno playoff del Bari? La citt del pallone, in particolare sui siti della tifoseria, sinterroga sulla cessione del capitano Massimo Donati al Palermo (ieri il centrocampista si ancora allenato agli ordini di Torrente, ma nel frattempo il suo procuratore, DAmico, ha incontrato in Sicilia i dirigenti del club di Zamparini per discu-

per garantire un futuro al Bari. la strada che, sia pur faticosamente, sta percorrendo Vincenzo Torrente dallalba della stagione. Ovvero costruire una squadra ricca di giovani, ma comunque in grado di competere nelle alte sfere della classifica. Le sei vittorie esterne, i 31 punti conquistati (meno i due di penalizzazione) e il lancio in B di alcuni puledrini di razza (Stoian su tutti) dimostrano la bont del lavoro del tecnico. Ovvio, per, che la partenza di Donati non gli agevola la vita. Perch, nel bel mezzo del cammino, in un colpo solo Torrente perde il capitano, luomo-simbolo del gruppo, esperienza e centimetri in mezzo al campo. Se riuscisse comunque a centrare i playoff, realizzerebbe unimpresa. Ma se dovesse fallire, qualcuno avrebbe il coraggio di crocifiggerlo? Solo il tempo dir se le strade di Angelozzi e Torrente si congiungeranno. Del resto, entrambi operano per salvare il Bari dal naufragio e, magari, farlo galleggiare nelle acque pi limpide della classifica. Intanto il d.s. biancorosso si sbilancia: Eppure sono convinto che, continuando ad avere lo stesso spirito degli ultimi tempi, anche senza Donati saremo ugualmente competitivi. Presto scoprirete il valore di Romizi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
11 dicembre Brescia 1 Bari 3 Marcatori: Bellomo, Stoian 2

S
14 gennaio 12 Varese 0 Bari 2 Marcatori: Caputo, Stoian

PRIMA DIVISIONE CAMBIO SULLA PANCHINA AZZURRA

CALCIO A 5

Il dopo Di Meo Cosco Andria, ci salveremo


Mi fido del club E oggi in Coppa gioca la Berretti
GIUSEPPE ERNESTO ANDRIA

sciare lAndria poco prima del confronto con i biancorossi per essere sostituito dal suo vice Degli Schiavi.
Molisano Stavolta lAndria ha preferito indirizzarsi su Cosco, 48 anni, molisano, che in passato ha guidato Paganese e Pro Patria in 1a Divisione e Gela, Valdisangro, Pro Vasto e Campobasso in 2a: Conosco bene questa piazza perch ci ho giocato spesso da avversario e so quanto sia passionale dice il nuovo allenatore . In passato ci sono gi stati alcuni contatti che adesso si sono concretizzati. La situazione non delle pi semplici, ma ho fiducia nella societ. Cosco, che sar coadiuvato da Carmelo Gioffr, diriger oggi il primo allenamento, ma lo far lontano da Andria perch la societ azzurra ha deciso di andare in ritiro fino alla partita con il Barletta in una localit che non stata resa nota. Di conseguenza, lincontro odierno (ore 14.30) casalingo di Coppa Italia contro il Catanzaro sar giocato dalla Berretti. Mercato: interessa lesterno di centrocampo Taormina (Viareggio).
RIPRODUZIONE RISERVATA

BARLETTA

Bisceglie si fa rimontare Putignano ferma i tricolori


FIUMICINO BISCEGLIE 3 2 PUTIGNANO MONTEBELLUNA PROMOMEDIA SPORT FIVE PUTIGNANO: Santana, Bruno, 0 0 MARCATORI Marcio (B) al 16'27 del p.t.; Romanini (F) al 3'40, Crivellaro (F) al 9'07, Moreira (F) al 9'33, Clayton (B) al 11'22 s.t. FINPLANET FIUMICINO: Molitierno, Lutta, Luiz, Romanini, Crivellaro, Cabral, Milani, Smith, Moreira, Bastianelli, Corsetti, Mongelli. All. Matranga. BISCEGLIE: Laion, Marcio, De Gennaro, Mocellin, Colangelo, Clayton, Favero, Kaka, Caviglia, De Cillis, Dibenedetto. All. Capurso. ARBITRI: Quarti e Mastri. NOTE: presenti in tribuna Alfredo Zaccardi (Vice Pres Div. C5) e il designatore Massimo Cumbo.

Di Gennaro in forse Club multato per cori razzisti


BARLETTA (r.dim.) In vista del derby di Andria, il Barletta si allenato sul sintetico del Manzi Chiapulin, dove lavorer anche nei prossimi giorni al fine di preservare il manto erboso del Puttilli, in cattive condizioni. Differenziato per il solo Di Gennaro. Intanto il giudice sportivo ha inflitto al club una multa di 2.500 euro per i cori razziali indirizzati a Layeni, portiere di colore del Prato. Sul fronte mercato, in attesa di valutare leventuale ingaggio del difensore Ingrosso e dellattaccante brasiliano Wilson, giunti in prova dal Lecce, continua la ricerca di un terzino destro. In lista ci sono Scalise (Nocerina) e Ghifotti (Como). Per centrocampo e attacco eventuali novit dovrebbero giungere a fine mercato.

Pino Di Meo si dimesso, Vincenzo Cosco il nuovo allenatore dellAndria. la sintesi di unaltra convulsa giornata per il calcio andriese. La posizione dellormai ex tecnico era apparsa traballante dopo la sconfitta di Cremona, considerata anche la lunga serie di risultati negativi, ma luned sera, un po a sorpresa, il presidente Riccardo Fusiello aveva deciso di confermarlo.
Chiusura Rassicurazioni che

Silveira, Rotondo, Fininho; Piffer, Menini, Detomaso, Lattarulo, Gigante, Giraffa. All. Cavenaghi.
MARCA FUTSAL MONTEBELLUNA:

Feller, Chilavert, Wilhelm, Papu, Jonas; Taborra, Jeffe, El Hamoudi, Foglia, Caverzan, De Luca, Baptistella. All. Polido. ARBITRI: Muratore e Ragal. NOTE Spettatori 700. Ammoniti: Menini (P) al 1631 p.t. Jeffe (M) al 1011, Papu (M) all1121 s.t.
PUTIGNANO (Ba) (an. gal.) Punto pesantissimo per la Promomedia Sportfive che blocca sullo 0 0 i campioni dItalia della Marca Futsal al termine di un match equilibrato. Senza reti la sfida che permette ai baresi di consolidare la posizione in zona playoff e di tenere a distanza la zona playout, dove compie passi da gigante Fiumicino.

Vincenzo Cosco, 48 anni, da ieri il nuovo tecnico dellAndria RCS

non sono bastate a Di Meo che ieri mattina ha scelto di chiudere lavventura con lAndria. Subito scattata la ricerca del suo sostituto, anche perch domenica ci sar la sfida con il Barletta. La vigilia del derby risulta indigesta ai tecnici dellAndria visto che anche lanno scorso Aldo Papagni dovette la-

(p.d.b.) Sconfitta di misura per il Bisceglie che alla Futsal Arena di Roma, dopo il vantaggio di Marcio, subisce in avvio di ripresa la rimonta di un Fiumicino determinato a risalire in classifica. La botta dalla distanza di Clayton riaccende le speranze ma il palo nega il pari.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

La forza sensibile.

Hyundai
Vasta gamma di motorizzazioni.
Benzina 1.6 e 2.0 litri, turbodiesel CRDi 1.7 e 2.0, 2WD e 4WD ad inserimento automatico.

.
Hyundai raccomanda

Il SUV compatto che unisce stile e versatilit.


Ampi spazi e ricche dotazioni.
5 adulti e 591 litri: i vertici della categoria. Disponibile con tetto panoramico, cerchi in lega da 18 e telecamera posteriore.

5 anni di Tripla Garanzia.


5 anni di garanzia a km illimitati, 5 anni di assistenza stradale, 5 anni di controlli gratuiti.

Made in Europe.
Nasce negli stabilimenti di Nosovice, premiati con lExcellence Quality Award 2011 per la qualit dei processi produttivi. E da oggi la produzione aumenta e i tempi di consegna diminuiscono.

www.impegnohyundai.it

ix35: consumo max (l/100 km) urbano 10,6/extraurbano 6,8/combinato 8,2. Emissioni CO2 max (g/km): 195. * Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

www.gazzetta.it - roma@gazzetta.it
Pubblicit RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicit Via V. Mazzola 66/D Roma Tel. 06688281 Fax 0684484980

ROMA
DAVIDE STOPPINI ROMA

SARA IL grande assente. MAURITO ZARATE RISCHIA DI VEDERSI Inter-Lazio DALLALTO, DALLA TRIBUNA. LARGENTINO AVEVA SOGNATO UNO SCENARIO DIVERSO. IN CAMPO, DA ATTORE PROTAGONISTA. MA LA SFIDA DI SAN SIRO ESULA DA Zarate, E UNO SCONTRO DALTA QUOTA. E LA LAZIO, IN ATTESA DEI RECUPERI (VEDI Mauri NELLA FOTO) VUOLE RESTARE NELLA SCIA DELLO scudetto

CHECCO ZALONE

Romanzo Zarate
Il flashback porta al 23 aprile 2011, vigilia di Pasqua: Mauro Zarate dribbla Julio Cesar, rigore ed espulsione del portiere brasiliano, gol di Maurito, Lazio a un passo dal paradiso Champions. QuellInter-Lazio la squadra di Edy Reja fin incredibilmente col perderla. Il quarto posto rimasto un sogno. Zarate-Reja era gi allora un rapporto destinato a interrompersi. Proprio come oggi quello tra Claudio Ranieri e Maurito.
La coppia che non c Che cosa

Mauro doveva restare Che coppia con Klose


Il Raton e la crisi del fratello: Avrebbe conquistato il posto Dai gol agli strappi: stavolta Inter-Lazio non gli appartiene
la Lazio era invece diventato un problema, anche per i compagni: si perso il conto delle volte che i giocatori pi rappresentativi sono andati a parlare con Reja per gli atteggiamenti fuori dalle righe dellargentino. La prima volta nellagosto 2010: a Formello Zarate manda a quel paese Reja e il tecnico lo lascia fuori dallamichevole con il Levante.
I fasti Tre mesi prima una frase di Reja aveva scavato la distanza tra i due: Deve cambiare negli atteggiamenti. NellInter Etoo fa il terzino, non vedo perch non possa farlo lui. Perch Zarate con la testa era rimasto ai fasti della prima stagione. La stagione che aveva abbagliato tutti: la doppietta a Cagliari alla prima giornata, partita che neppure avrebbe dovuto giocare. E poi il gol al derby, quelli in Coppa Italia, il gioiello in finale alla Sampdoria e il viaggio in Qatar per acquistarlo dallAl Sadd per 20 milioni di euro: mai pi per nessuno Lotito ha pagato quelle cifre. Guai Laddio di Delio Rossi stato linizio della fine per Zarate. Con Ballardini i primi problemi e una conferenza stampa nel giorno dellEpifania 2010:

IL MESSAGGIO

Riecco Mauri Sto lavorando Torner presto


Riecco Stefano Mauri. Il centrocampista sta per tornare a Formello per cominciare la fase finale della sua lunga riabilitazione dopo lo strappo muscolare dello scorso ottobre. Nellattesa torna a farsi sentire attraverso il suo sito personale. Con questo messaggio: Mi sto curando, sto lavorando duro per tornare a disposizione il prima possibile. Stare lontano dal campo durissima. Intanto mi sono goduto sul divano il 2 0 di domenica allAtalanta: grandi! Il 19 gennaio vado a Monaco per l'ultima visita di controllo e speriamo di ricevere buone notizie. Vi tengo aggiornati, ma tutto assolutamente ok.

TRE STAGIONI VISSUTE PERICOLOSAMENTE


1 2 3

in fondo Zarate, se non un romanzo popolare in continua evoluzione? Il prossimo capitolo, ancora unInter-Lazio, sembra un appuntamento con il destino a cui Maurito arriva in ritardo. O forse non ci arriva proprio, come spesso gli capitato alla Lazio. A Roma c ancora chi convinto che la sua cessione sia stata un errore. Lo pensa anche il Raton, Sergio Zarate: Mauro ha sbagliato a lasciare la Lazio dice il fratello . Aveva problemi con Reja, l si sentiva chiuso e aveva il desiderio di giocare. Ma avrebbe dovuto capire che le gerarchie sono fatte per essere rovesciate. Nessuno ha il posto assicurato. Non so che cosa sia successo a Cisse, ma di certo Mauro e Klose avrebbero formato una grande coppia.
Il primo strappo

Certo, con stili completamente diversi. Irreprensibile il tedesco: a lui non mai capitato di abbandonare un ritiro, per lui lo spogliatoio stravede. Maurito al-

1 il 31 agosto 2008: Mauro Zarate, allora 21enne, segna una doppietta a Cagliari al debutto in campionato ANSA 2 il 13 maggio 2009: Zarate alza la Coppa Italia con il presidente Claudio Lotito, dopo aver segnato un eurogol alla Samp ANSA 3 Zarate con Natalie Weber, oggi moglie che gli ha regalato la figlia Mia ROSI 4 il 23 aprile 2011: Zarate toglie a Hernanes il rigore del momentaneo vantaggio in Inter-Lazio ANSA 5 Edy Reja in allenamento con Zarate: il rapporto tra i due non mai nato ROSI

Va punito perch tornato tardi dalle vacanze. In quei giorni Zarate in Argentina aveva conosciuto quella che oggi sua moglie, Natalie Weber. E che nel Capodanno appena trascorso gli ha regalato una figlia di nome Mia. Nascer a Roma, aveva promesso Zarate la scorsa estate. Non stato cos. Perch per Reja non era pi un valore aggiunto, in aggiunta cerano solo i 5 kg oltre il suo peso forma con i quali ogni estate si ripresentava in ritiro. I suoi atteggiamenti stavano minando il gruppo, come quando and via in anticipo senza salutare nessuno a Formello nellultimo giorno di lavoro della scorsa stagione. O come quando si present in ritardo alla rifinitura del sabato prima di Catania-Lazio del 17 aprile 2011, salvo poi sfoderare una grande prestazione. Tornare ora a Roma non credo sia possibile spiega il Raton . Ma chiss, a giugno.... Sarebbe lennesimo capitolo di un romanzo infinito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

SERIE A

Pizarro tornato: e ora?


Il cileno a Trigoria. La Roma vuole venderlo, la Juve nicchia e Luis non lo vede
ALESSANDRO CATAPANO ROMA

story
Gli altri della vecchia guardia hanno avuto maggior fortuna

Gradito ritorno o presenza ingombrante? Detto brutalmente, ora che tornato che se ne fa la Roma di David Pizarro? Non siate ipocriti. Il problema personale che ha coinvolto la sorella e lo ha trattenuto in Cile e gli inevitabili strascichi che lo condizioneranno anche a Roma va compreso e rispettato. In altre parole, bisogna stargli vicino. Ma il problema calcistico resta oltretutto tra infortuni veri e presunti va avanti da un paio di stagioni e la Roma dovr affrontarlo: dove, come, quando ricollocare il Pek nel puzzle di Luis Enrique.
Cercasi offerente La questione

I bianconeri puntano pi su Palombo. Altre ipotesi non sono gradite al Pek

Per Luis Enrique pu diventare una presenza molto ingombrante nello spogliatoio

bene si trattasse di Pirlo che restare a Roma e ritrovarsi in coda ad un intero reparto nelle gerarchie di Luis Enrique Pizarro arriva dopo De Rossi, Gago, Pjanic, Simplicio, Greco, Perrotta, perfino il baby Viviani. Ma ora quel corteggiamento sembra essersi ridotto a timida avance, anche perch in cima alla lista dei desideri bianconeri c Angelo Palombo. E per Pizarro non si ha notizia di altri approcci che lui ritenga allaltezza. Mentre le aspettative della Roma si sono azzerate: si presenti chiunque, purch se lo prenda, sempre detto senza ipocrisie.
Patata bollente Luis Enrique ri-

Cicinho Riemerso Dopo mesi di latitanza, due gare e 96. Riserva di Rosi PIERANUNZI

LA.D. GIALLOROSSO

si porr dal 1 febbraio, alla chiusura del mercato, se il centrocampista cileno nel frattempo non avr trovato altra sistemazione. Il difficile, per la Roma, proporgliene una che lo soddisfi. Calcisticamente ed economicamente. Quale altra societ europea pu e vuole garantire uno stipendio da 3,2 milioni lordi ad un ultratrentenne, oltretutto pieno di acciacchi fisici? Finora, infatti, tutti i tentativi sono stati buchi nellacqua. Pizarro si era incatenato a Trigoria. Palermo? Niente da fare. Fiorentina? Neanche a parlarne. Malaga? Chiss. La Juventus, s, lo aveva stuzzicato. Il suo ragionamento era: meglio andare a Torino e fare la riserva di un solo titolare seb-

Pannes sicuro Lo stadio sar degno della citt


Zitti tutti, parla Mark Pannes, il braccio destro di Pallotta. Bisognava assumere un incredibile staff tecnico per avere una squadra che giocasse in stile Barcellona ha detto al sito del Boston Globe , Lo stadio? Roma vuole ospitare le Olimpiadi del 2020 e questo sosterr il tentativo. Sar finanziato da privati e Jim Pallotta ha detto che la nuova costruzione dovr adattarsi alla realt locale. Non verranno costruite enormi superfici commerciali. Lo stadio sar costruito a misura, uno stadio degno della citt eterna.

schia di ritrovarsela tra le mani. Un senatore scontento nello spogliatoio non fa comodo a nessuno. Lultima rimasta tra quelle che potevano dargli fastidio: Borriello andato alla Juventus, gli altri della vecchia guardia sono stati tutti pi o meno riciclati. Chi come Juan, Taddei e Simplicio pure con discreto successo, altri come Cicinho, Cassetti e Perrotta con alterne fortune, comunque sono stati coinvolti dal famigerato progetto. Pizarro no, ha vissuto sempre ai margini appena 7 apparizioni in questo campionato per un totale di 402 , complice un problema al legamento collaterale curato a rilento. Da ieri nonostante il fuso si allenato regolarmente Pizarro torna a disposizione di Luis Enrique. Con tutto il suo peso specifico, che non poco.
David Pizarro, 32 anni, 298 gare in A, alla Roma dal 2006 FORNASARI
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taddei Usato sicuro Retrocesso a terzino, ma sempre utile. Nove partite e 860 FORNASARI

Simplicio Rilanciato Escluso dal ritiro estivo, ora si prende la rivincita: 7 gare, 417 PROIETTI

COPPA ITALIA PRIMAVERA ORE 14.30: SEMIFINALE DANDATA A TRIGORIA, DIRETTA TV SU SPORTITALIA

Roma-Milan, atto I De Rossi: Vogliamo tornare allOlimpico


Caprari non convocato, Viviani in regia Seggiolini giallorossi al Fulvio Bernardini Tra i rossoneri Carmona Perez dal Bara

FRANCESCO ODDI ROMA

Maglie rossonere e plastica giallorossa oggi pomeriggio a Trigoria: semifinale di Coppa Italia Primavera col Milan, la Fiorentina la sua (con la Juventus) la far giocare allArtemio Franchi, la Roma al Fulvio Bernardini, dove per negli ultimi giorni sui gradoni in cemento tanto cari a Zeman sono stati installati dei seggiolini tipo quelli dellOlimpico, ma con effetto cromatico decisamente migliore. In compenso non ci sar Caprari, contro la squadra con cui aveva esordito in A: ormai di fatto un giocatore del Pescara, De Rossi si dice felice

(I dirigenti vogliono che Caprari vada a giocare e sono contentissimo, come lo ero per Viviani: alcuni allenatori invece non sarebbero contenti ma vogliono solo mettersi in mostra), se poi in extremis, prima di imboccare lA25, trovasse il modo di scendere in campo per lultima volta lo sarebbe ancora di pi. Altrimenti Politano, Nico Lopez in attesa del transfer, Viviani c. La diretta su SportItalia1 pure, calcio d'inizio alle 14.30.
In salute La squadra sta bene, siamo consapevoli di aver meritato questa occasione spiega il tecnico giallorosso, sempre a Roma Channel , vogliamo tornare allOlimpico visto che in

Supercoppa siamo stati sfortunati. I seggiolini nuovi sono bellissimi, speriamo di vederli tutti occupati dai nostri tifosi: il pubblico nelle giovanili conta tantissimo, forse pi che tra gli adulti, che sono pi esperti e navigati. Il Milan si ripreso dopo un inizio incerto, una squadra forte fisicamente e molto tecnica. Che non avr il 16enne Cristante, gi leader dei Giovanissimi che negarono lo scudetto a Montella, convocato da Allegri. Davanti due figli d'arte, Comi e Ganz, prima e seconda punta, a servirli Adri Carmona Perez, basso, tecnico, mancino e cresciuto nella cantera del Barcellona. Luis Enrique avr occhi anche per lui?
Il tecnico Alberto De Rossi MANCINI
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

BASKET

PARLA LARDO
Senza infortuni sarebbe tutta unaltra Virtus
Il coach dellAcea: Penalizzati dalle assenze Ripartir dai rinforzi e dal rientro di Datome
LE ULTIME
ANTONIO PITONI ROMA

ATLETICA

Corsa di Miguel La Competitiva gi al completo


Aveva corso per Miguel pi volte, Sandro Delia. Aveva 30 anni, gareggiava per il Villa Aurelia Forum. La scorsa settimana morto, vittima di un male incurabile. E i suoi compagni hanno scelto di ricordarlo indossando una maglia dedicata a lui alla Corsa di Miguel di domenica prossima. Intanto, ieri si sono chiuse le iscrizioni alla prova competitiva che ricorda il fondista poeta desaparecido. Aperte su lacorsadimiguel.it le adesioni allAmbientalissima non competitiva e alle due prove ciclistiche, la pedalata fino al Ponte della Musica e la Roma Formello Roma.

Riva tornato Oggi doppio allenamento


ROMA (a.pit.) Missione conclusa negli Usa per Antonello Riva. Ufficialmente per aggiornamento professionale, il general manager dellAcea non ha tralasciato il mercato. Intanto prosegue la preparazione (oggi doppia seduta di lavoro) in vista sella sfida di sabato sera (ore 20.30) al Palazzetto contro Bologna. Per la gara contro la sua ex squadra Lino Lardo recupera Gigi Datome: dopo linfortunio al piede, lala della Virtus ha ripreso ad allenarsi regolarmente questa settimana. Contro Bologna, allesordio in stagione, Roma sub la prima delle quattro sconfitte ai supplementari della stagione. Iniziare il girone di ritorno con una vittoria sarebbe il viatico migliore per riprendere linseguimento alla diligenza dei playoff.

Lino Lardo non gira intorno ai problemi. Perch le difficolt, in casa Acea, ci sono e non sono superate. Lo certificano i numeri: 13 posto in classifica a 14 punti, due dalla zona playoff e quattro dalla zona retrocessione, e la Final Eight di Coppa Italia sfumata per il terzo anno di fila. Ma con un girone di ritorno alle porte e lobiettivo della post season ancora possibile. Che cosa cambierei? Nulla. Anzi, una cosa sola: quel tiro di Slokar risputato dal canestro allo scadere dellultima gara con Pesaro. Se fosse andato a segno oggi parleremmo daltro, dice il coach della Virtus, gi con la testa (dellex) al derby di sabato sera con laltra Virtus, quella di Bologna, che potrebbe segnare la svolta della stagione.
Ma a parte questo, davvero non cambierebbe niente?

zi per punti segnati (79,3 a gara), quando sento dire che il nostro attacco non sarebbe brillante, qualcosa non quadra.

Togliendo i punti subiti nei supplementari non crede che resti un problema difesa?

Ovvio che per vincere occorra maggior solidit sul fronte difensivo. Ma anche vero che aver dovuto fronteggiare gli infortuni di Dasic, Maestranzi e Datome ci ha messo nella condizione di dover rinunciare a tre uomini del quintetto con tutte le conseguenze.
Altra statistica in cui Roma non brilla: i rimbalzi...

Anche in questo caso la stagione non era iniziata male. Poi c stato il problema di Dasic: il suo scarso rendimento ci ha spiazzato e non ci ha aiutato. Linfortunio di Datome ha aggravato la situazione.
Resta a disposizione un visto extracomunitario per tappare la falla. Il club disposto a intervenire?

IL PREMIO

Atleti dellanno Riconoscimenti a Croce e Agnoli


(fe. pas.) Luned prossimo il sindaco Alemanno e il delegato allo Sport, Cochi, consegneranno i premi Atleta dellanno a sportivi e tecnici che hanno portato in alto il nome di Roma nel 2011. Un premio istituito due anni fa, assegna riconoscimenti ai protagonisti dello sport di oggi, ma anche a quelli del passato, con la logica di premiare atleti di ogni disciplina. Tra i vincitori di questa edizione ci saranno anche Paola Croce, la pallavolista romana che ha conquistato il pass per i Giochi di Londra con lItalia grazie al successo nella World Cup. E Sergio Agnoli, podista, classe 1926, che nel 2008, a 82 anni, corse la Maratona di Roma in 4h1657 e che lo scorso anno, allesordio nella marcia, ha stabilito il primato italiano di categoria in pista sulla distanza dei 5.000 metri.

No, ma mi piacerebbe avere il tempo di allenare questa squadra al completo. Gli infortuni di Dasic (poi tagliato), Maestranzi e Datome ci hanno creato problemi seri. E ora che anche Gigi rientrato non mi sembra vero.
I numeri intanto dicono che, nonostante il terzo attacco della A, quella di Roma, con 81,3 punti subiti per gara, anche la peggior difesa. Come se lo spiega?

Il presidente Toti e la societ hanno gi dato prova di disponibilit. Dopo il taglio di Dasic la priorit era quella di sostituirlo. Poi linfortunio di Maestranzi ci ha costretto a cambiare piani. Sono arrivati Mordente e Kakiouzis, nel momento di massima difficolt, senza contare laccordo fatto con Evans, saltato per lo sblocco dellNba. C la stessa disponibilit anche ora.
C chi laccusa di scaricare la responsabilit delle sconfitte sui giocatori...

Lino Lardo, 52 anni, coach dellAcea Roma con contratto annuale FOTOPRESS

Allinizio, con la squadra al completo, era un problema che non si era posto. Poi gli infortuni ci hanno impedito di lavorare come avremmo voluto. Quanto alla difesa, vorrei ricordare anche che andare quattro volte ai supplementari vuol dire subire almeno 40 punti in pi (in realt sono 63, ndr) rispetto alle altre squadre. Daltra parte, se siamo ter-

Chi lo sostiene dice una cosa inesatta. Quando si perde, le responsabilit sono di tutti. Chiedere alla squadra di dare il cento per cento e costatare che i giocatori non sempre lo danno non vuol dire scaricare le colpe su altri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

La forza sensibile.

Hyundai
Vasta gamma di motorizzazioni.
Benzina 1.6 e 2.0 litri, turbodiesel CRDi 1.7 e 2.0, 2WD e 4WD ad inserimento automatico.

.
Hyundai raccomanda

Il SUV compatto che unisce stile e versatilit.


Ampi spazi e ricche dotazioni.
5 adulti e 591 litri: i vertici della categoria. Disponibile con tetto panoramico, cerchi in lega da 18 e telecamera posteriore.

5 anni di Tripla Garanzia.


5 anni di garanzia a km illimitati, 5 anni di assistenza stradale, 5 anni di controlli gratuiti.

Made in Europe.
Nasce negli stabilimenti di Nosovice, premiati con lExcellence Quality Award 2011 per la qualit dei processi produttivi. E da oggi la produzione aumenta e i tempi di consegna diminuiscono.

www.impegnohyundai.it

ix35: consumo max (l/100 km) urbano 10,6/extraurbano 6,8/combinato 8,2. Emissioni CO2 max (g/km): 195. * Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

www.gazzetta.it - sicilia@gazzetta.it
Pubblicit RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicit Via G. Sciuti 164 Palermo Tel. 091306756 Fax 091342763

Sicilia&Calabria
AGGRAPPATI A Miccoli. NON E UNA NOVITA A Palermo. NON PER NIENTE IL ROMARIO DEL SALENTO E IL CANNONIERE DI tutti

CHECCO ZALONE

tempi DELLA FORMAZIONE ROSANERO. MA STAVOLTA MICCOLI NELLULTIMO PERIODO E LUNICO DEGLI ATTACCANTI A SEGNARE. A PROPOSITO DI BOMBER FORMATO TASCABILE OCCHIO A Gomez (NELLA FOTO), CHE AFFASCINA Catania CON LE SUE GIOCATE

PALERMO SPUNTATO
GLI ALTRI

A
S

ALDO CANGEMI PALERMO

Pinilla Attaccante, 28 anni, cileno, 2 gol in questo campionato

Bisogna fare i gol ha sentenziato Maurizio Zamparini a mente fredda dopo lennesimo k.o. di Verona. Gi, bisognerebbe fare i gol, ma al momento i dati dellattacco rosanero sono impietosi. Miccoli cinque reti, Hernandez tre, Pinilla due, Budan zero. Lultima rete di una punta quella realizzata da Miccoli al Barbera col Napoli. Poco, troppo poco, sia perch era un gol inutile (dallo 0-3 all1-3 a tempo quasi scaduto), sia perch stato lunico segnato dai quattro attaccanti in rosa nelle ultime sette partite ufficiali disputate, sei di campionato e quella di coppa Italia.
Briciole rosanero Palermo-Fiorentina 2-0 del 27 novembre scorso un po la data fondamentale dellattuale stagione dei siciliani. K.o. lex tecnico, quel Delio Rossi ancora tanto rimpianto da migliaia di tifosi rosanero, ma fu anche lultimo successo dei Mangia boys, una vita fa. Segnarono Miccoli ed Ilicic, poi il buio. Zero a zero a Parma, 0-1 col Cesena, il 4-4 in coppa Italia col Siena (ma segnano Ilicic tre volte e Bertolo, poi Palermo fuori ai rigori), 0-2 nel derby che segna la sorte di Mangia e saluta larrivo di Mutti, 2-2 a Novara grazie ad unautorete e ad un gol di Bertolo, 1-3 col Napoli e 0-1 col Chievo. Attacco abulico con la sola rete di Miccoli in 660 minuti di gioco (supplementari di coppa compresi), deserto rosanero da rinverdire al pi presto. Quanti infortuni Certo, ingiu-

Solo Miccoli a segno nelle ultime 7 partite


Nelle sei gare di A e una di Coppa Italia lunica punta andata in gol. Finora i 4 attaccanti hanno fatto 10 reti
tunati a pi riprese, sia il salentino che il cileno, la Joya tuttora ai box e il suo rientro slittato a fine gennaio. Poi c Budan reduce da sei mesi di stop, che non veniva considerato al 100% da Mangia e che solo da fine dicembre, col cambio tecnico, rientrato a far parte realmente della squadra ottenendo convocazioni e gettoni da titolare.
Confronto da k.o. Resta per il fatto che lanno scorso, di questi tempi, anche se i primi tre attaccanti non si discostavano molto dalla situazione attuale (per numero di gol fatti), dopo la diciottesima giornata Pinilla ne aveva segnati 5, Miccoli 4 e Maccarone 2 (totale di undici gol, comunque uno in pi di questa stagione), il campionato rosanero 2010-2011 viveva di luce riflessa grazie allexploit del duo Pastore-Ilicic. Largentino e lo sloveno dopo 18 turni avevano segnato sette gol a testa, adesso invece Ilicic fermo a due, stesso risultato ottenuto da Zahavi che, nei piani di Zamparini, avrebbe dovuto sostituire Pastore volato questestate al Psg da Leonardo. Ecco perch bisogna tornare a far gol. Vazquez, Mehmeti ed il recupero degli infortunati, Palermo ci spera, la paura di essere risucchiati nel vortice della bassa classifica tanta.

LE ULTIME

Zahavi al lavoro dopo 1 mese Bacinovic stop


PALERMO (a.c.) Infermeria rosanero, un viavai cos non si era mai visto. Entra Bacinovic (distorsione al ginocchio sinistro rimediata col Chievo), esce Zahavi che ha iniziato a lavorare col gruppo dopo oltre un mese ai box (distrazione muscolare di secondo grado al bicipite femorale della coscia destra), restano sulla soglia Acquah, Miccoli e Pinilla che hanno effettuato una seduta personalizzata senza sforzi eccessivi (i tre dovrebbero essere disponibili contro il Genoa), inizia a prendere aria Pisano con corsette a bordo campo che ne avvicinano il rientro dopo lincubo stampelle (distorsione alla caviglia sinistra). Nessuna novit per Hernandez, ancora alle prese con la riatletizzazione, lo staff medico ha fissato per fine gennaio il suo ritorno in campo. Il resto del gruppo ha ripreso la preparazione. A porte chiuse a Boccadifalco atmosfera cupa ma non tesa, c la consapevolezza che bisogna dare di pi, a tutti i livelli, per uscire da una situazione critica. Mutti cerca di non far pesare sui giocatori il fatto che il suo destino sia appeso alla prossima partita ma i giocatori ne sono al corrente e sanno che dalla loro reazione in campo, col Genoa, pu scaturire lennesima crisi tecnica del Palermo nellera Zamparini. I saluti al nuovo arrivo Viviano, la seduta tecnico tattica al Tenente Onorato poi una partitella a ranghi misti. E il riassunto del primo giorno in casa rosanero della settimana cruciale per il Palermo targato Mutti.

I NUMERI

4
10 1

S
Hernandez Attaccante, 21 anni, uruguaiano, 3 gol in questa stagione

Le reti messe a segno dagli attaccanti del Palermo: 5 Miccoli, 3 Hernandez, 2 Pinilla, nessuna Budan.

S
Budan Attaccante, 31 anni, croato, nessun gol in questa stagione

Il gol segnato dagli attaccanti nelle ultime 7 partite, 6 di campionato e una di Coppa Italia, quello di Miccoli in Palermo-Napoli finita 1-3.

sto bocciare lintero reparto offensivo del Palermo omettendo il fatto che la sventura si sia abbattuta a pi riprese su tutte le punte in rosa. Tutti infor-

Fabrizio Miccoli, 32 anni, attaccante pugliese, capitano del Palermo ANSA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Le altre reti messe a segno nelle stesse 7 gare: un autogol, 3 di Ilicic e 2 di Bartolo, centrocampisti

1 DIVISIONE LATTACCANTE COL SUO GOL HA PERMESSO AGLI AZZURRI DI TORNARE IN VETTA

Longoni laurea Siracusa S, siamo noi i pi forti


MASSIMO LEOTTA SIRACUSA

Lucas Longoni, 25 anni, punta argentina

a condizioni ambientali proibitive come quel campo ghiacciato nel quale era veramente impossibile restare in piedi.
Un Testardi in pi Ieri pomerig-

HA DETTO

d
S

Le sue ultime due reti sono valse sei punti alla capolista Siracusa. Ha firmato i gol decisivi contro il Frosinone, nell'ultima del girone di andata e contro il Portogruaro nel vittorioso posticipo di luned. Due gol che consentono a Lucas Longoni di diventare anche il capocannoniere del Siracusa, ed alla squadra guidata da Sottil di mantenere la vetta della graduatoria e di rintuzzare cos i tentativi di sorpasso del Trapani di Boscaglia. Lo sa ovviamente, ma non gli interessa, ed probabile che sia veramente cos.

A Portogruaro la dimostrazione. Io decisivo? Serve essere pronti al momento giusto


Grazie Francesco Perch al termine dell'incontro contro il Portogruaro ha dedicato la rete alla mamma (che vive in Argentina) ed ha ringraziato il compagno di squadra Zizzari, autore del perfetto assist. Perch il nome di Francesco sulla bocca di tutti ha detto Longoni ed un giocatore prezioso. Il riferimento alle voci relative all'imminente

partenza da Siracusa dell'ex punta della Reggina, soprattutto dopo l'arrivo di Emanuele Testardi. Ma secondo Longoni il Siracusa sempre pi una macchina perfetta. Nella quale si pu anche finire in panchina, subentrare e magari decidere l'incontro.
I pi forti Arriva per ognuno il

momento giusto, l'occasione che pu modificare il corso di una gara ha detto l'argentino importante farsi trovare pronti. A Portogruaro, contro una squadra che voleva operare il sorpasso, abbiamo dimostrato di essere i pi forti. Dell'avversario ma anche del campo. Siamo una squadra tecnica che sa adattarsi anche

gio allenamento per tutti i giocatori non convocati. Prima seduta anche per Emanuele Testardi, 21 anni, arrivato dal Pergocrema ma di propriet di Sampdoria e Lazio che ha gi le idee chiare. Non vedevo l'ora di cominciare questa avventura ha detto . Parto dal primo posto in classifica e la stessa posizione voglio mantenere a fine campionato. Domenica arriva la Triestina e gi cresce la febbre. Dopo aver protestato per la mancanza di spettatori (solo 2000 nell'ultima casalinga contro il Latina), il presidente Salvoldi ha deciso di avviare una prevendita a prezzi stracciati (praticamente al 50 per cento. E la citt, stavolta, ha voglia di mobilitarsi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il nuovo arrivo Testardi Non vedo lora di iniziare questa mia nuova avventura con il Siracusa. Arrivo in una squadra che prima in classifica e voglio mantenere questa posizione sino a giugno

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

SERIE A LESTERNO OFFENSIVO ARGENTINO

Gomez scatenato Salvezza? Di pi


Abbiamo i giocatori adatti per compiere quel salto di qualit che Catania aspetta da tanto. Sono quasi al 100% lo sento
DAL NOSTRO INVIATO

I NUMERI

4
5

Lega Pro
TRAPANI

Il saluto di Alletto e Coco Colica renale per Tedesco


(f.c.) Convenevoli di saluto ieri pomeriggio alla ripresa degli allenamenti con Alletto e Coco che, ingag giati dalla Vibonese, hanno salutato tecnici e compa gni. Non ha iniziato invece l'allenamento Giacomo Te desco che, colto da una forte colica renale, stato assistito nell'infermeria del campo sportivo di Fonda nelle dal medico sociale Giuseppe Mazzarella che gli ha praticato una flebo di antidolorifici. Il resto dei gra nata, dopo la consueta analisi dell'ultima partita dispu tata, hanno svolto un leggero lavoro atletico prima di essere impegnati, suddivisi in gruppi, in partitelle di sputate utilizzando solo una parte del terreno di gioco.

I gol segnati da Gomez con la maglia del Catania, 4 nello scorso campionato, solo uno finora in questa stagione

FRANCESCO CARUSO MASCALUCIA (Catania)

Papu Gomez, ha ritrovato finalmente la strada smarrita?

La mia condizione sta migliorando, dopo linfortunio con lInter, (stirato al quadricipite della gamba destra) saltai Fiorentina e Lazio, al rientro faticai a reinserirmi. Lavorando sodo sono migliorato parecchio. So che per rendere al massimo devo tornare al cento per cento fisicamente. Ormai ci siamo.
Con Bergessio mostra di trovarsi sempre meglio: il segreto?

Cristian molto migliorato, tornato ai livelli dellArgentina. Ora che sta bene potr dare un buon contributo con il 3-5-2 che modulo ideale per lui. Con David ritroviamo un grande attaccante che potr dare tanto al Catania.
E che dire della trasferta di Udine?

Affrontiamo una grande squadra, da qualche anno sta sempre in alto e noi cerchiamo la rivincita di Bologna, sannuncia una bella partita.
Per lei, meglio da esterno o da punta come lha utilizzata Montella ultimamente?

Le reti realizzate in Argentina, 10 con lArsenal Sarand dal 2005 al 2009, 8 con il San Lorenzo dal 2009 al 2010.

20

VIGOR LAMEZIA

Mangiapane sallena con il gruppo Il fantasista pronto per il Milazzo


(f.c.) Torna Mangiapane nella Vigor Lamezia at tesa dallostica trasferta a Milazzo. Il fantasista bian coverde in questi giorni ha lavorato intensamente e da ieri, giorno di ripresa della preparazione, avvenuta al DIppolito, lavora a pieno regime. Diverso discorso in vece per Sinicropi: per il difensore occorrer ancora pazientare il prossimo mese per rivederlo in campo. Lallenatore Costantino ieri nel chiuso dello spogliato io ha fatto una disamina della gara vinta col Celano ed ha sostenuto che il match sul campo dei mamertini ha un tasso di difficolt elevato. Oggi solita doppia razio ne di lavoro; domani partitella con la squadra Allievi.

Ci conosciamo bene dai tempi del San Lorenzo, so come si muove in campo, ci troviamo a memoria, ma mi piace giocare anche col Pitu (Barrientos, ndr) giocatore che pu mandare davanti al portiere chiunque, in qualunque momento.
Ma anche Bergessio sembra avere smarrito la via maestra.

Sulla sinistra so che posso fare molto meglio ma se il tecnico pensa di utilizzarmi da centravanti, non mi dispiace.
Ogni tanto lei dimentica di passare la palla: come si spiega?

Mi sembra del tutto normale dopo una serie piuttosto lunga di partite, per fortuna la nostra una rosa lunga e questo permette di operare cambi quando necessario.
Alejandro Gomez, 23 anni, centrocampista argentino del Catania EPA
Come sta il Catania?

solo questione di attimi e circostanze. Ma se in un certo momento meglio servire un compagno, allora devo lavorare per imparare a scegliere la situazione migliore per la squadra.
Che ci dice delle voci dellinteressamento dellInter?

Le presenze con il Catania in due stagioni. In Argentina ne aveva accumulate 124 dal 2005 alm 2010: 77 con lArsenal Sarand, 47 con il San Lorenzo

50

MILAZZO

Spilabotte risolve il contratto Benci squalificato per Vibo


(d.b.) Il Milazzo gi prepara la terza sfida stagio nale con la Vigor (k.o. all'andata e pari in Coppa ), ma il mercato potrebbe cambiare le carte in tavola. L'attac cante Fortunato Spilabotte verso la risoluzione con sensuale del contratto. Il giocatore, non convocato nelle due ultime gare, dovrebbe finire al Campobasso. Prima di domenica, per, il Milazzo lo sostituir con un'altra punta. Con la Vigor mancher il difensore Roc co Benci che stato squalificato per cumulo di ammo nizioni. Sconter la sua ultima giornata di stop anche il tecnico Gaetano Catalano.

Mi ha molto gratificato, ma contano i fatti e non so nulla.


Dove potr arrivare il Catania questanno?

Contro la Roma abbiamo disputato il miglior primo tempo del campionato. Questo lascia bene sperare per la gara di Udine.
Stanno per tornare Llama e Suazo.

Con Bergessio ci troviamo a memoria, ma funziona anche con Barrientos

Sulla sinistra do il meglio, ma se il tecnico mi vuole centravanti non mi dispiace

Anche noi siamo stanchi di giocare solo per la salvezza. Abbiamo giocatori importanti che ci hanno fatto compiere quel salto di qualit che a Catania aspettiamo da tanto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le volte che ha indossato la maglia della Nazionale argentina Under 20, con cui ha anche messo a segno 2 gol. Proprio con lUnder 20 ha vinto il titolo mondiale nel 2007 e si qualificato per lOlimpiade di Pechino del 2008

11

VIBONESE

Puntoriere pronto alladdio Sfuma larrivo di Bianconi


(m. f.) Per la serie i guai non arrivano mai da soli, dopo i due kappa di fila, la Vibonese si ritrova con l'attacco spuntato. Il giudice sportivo ha infatti squalifi cato per una giornata Doukara e Puntoriere ha le vali gie in mano. Ieri, alla ripresa degli allenamenti, manca va solo lui. Gi definito l'accordo tra le due societ, manca solo l'ufficialit che arriver una volta che la Vibonese avr trovato il sostituto. Sfumato il colpo Bianconi. La giovane punta del Vicenza, classe '91, an dr in prestito al Vis, serie B belga, stessa squadra dell'ex rossobl Perna.

SERIE BWIN IL CENTROCAMPISTA CALABRESE

COPPA ITALIA

Reggina lurlo di Viola Obbligatorio vincere e basta con gli alibi


LORENZO VITTO REGGIO CALABRIA

Nomi, trattative pi o meno reali, alcune che stanno per sfumare, altre mai intraprese, altre ancora in via di definizione. Urge un punto della situazione in casa Reggina. Le concorrenti ai playoff fanno sentire il fiato al collo e non si vince dal 13 novembre. Luned sera al Granillo sbarcher un Padova avvelenato dopo la sconfitta interna con la Sampdoria.
Difesa La speranza che la svolta arrivi dal mercato ed in questo senso si muove l'accoppiata Foti-Giacchetta che stamattina, a Milano, cercheranno di accelerare i tempi e chiudere l'operazione che riguarda il difensore centrale. Gi domani o al massimo venerd il nuovo rinforzo della difesa dovrebbe mettersi a disposizione del tecnico Angelo Gregucci, anche perch il reparto arretrato, oltre ad essere tornato la banda del buco, per la sfida con i ve-

neti accorto di uomini dopo la squalifica di Emerson e l'infortunio di Adejo. Chiuso il discorso difensore, le attenzioni poi sono rivolte al portiere. Il delicato ruolo occupato da Pietro Marino e dal giovane Kovacsik. E dopo l'erroraccio commesso sabato al Braglia, difficilmente l'allenatore confermer il primo. Quindi si cambia nuovamente con il portiere ungherese in campo. A meno che Foti non voglia chiudere anche questa operazione.
Talento A Modena si rivisto il

I NUMERI

4
7

VERSO IL VARESE

Crotone, incontro coi tifosi Promesso il riscatto In arrivo un attaccante


CROTONE Per il Crotone una sola seduta al mattino e nel pomeriggio tutti a vedere la partita in tv nella sala stampa dello stadio. La squadra ha avuto anche la visita di un nutrito gruppo di tifosi che ha chiesto e ottenuto un incontro chiarificatore con tutta la squadra al completo alla quale si aggiunta la presenza del vicepresidente Salvatore Gualtieri. I portavoce della curva hanno assicurato l'apporto e il sostegno di tutta la tifoseria a patto che si cambi rotta soprattutto nelle partite casalinghe. L'ultimo successo dei rossobl allo Scida del 29 ottobre (2 1 sul Padova). stato chiesto un maggior impegno sotto il profilo della grinta visto che sembra che ultimamente questa prerogativa sia stata smarrita. La squadra, con Galardo e Menichini in testa, ha accettato le richieste promettendo un immediato cambiamento radicale a partire dalla gara col Varese. La societ, poi, ha allargato le maglie del silenzio stampa e per domani permetter di intervistare due titolari ma non Menichini che pare abbia richiesto espressamente di volersi concentrare sulla gara senza rilasciare dichiarazioni. Infine oggi in mattinata Gianni Vrenna e il suo staff sar a Milano per cercare di chiudere qualche trattativa. Abbiamo tre nomi, tutti attaccanti. Ma anticipazioni non ne facciamo perch sappiamo poi come va a finire. In serata saprete qualcosa in merito conclude con una punta di ottimismo il presidente del Crotone.
Luigi Saporito

Catanzaro senza sette titolari oggi ad Andria


CATANZARO (i.m.) Oggi pomeriggio il Catanzaro gioca ad Andria la prima sfida del girone a tre di Coppa Italia di Lega Pro (laltra avversaria il Foggia ed entrer in scena il prossimo 8 febbraio). La squadra giallorossa partita ieri pomeriggio dopo lallenamento ed in ritiro a Corato in provincia di Bari, a dieci chilometri da Andria. Nonostante il turno di riposo previsto in campionato domenica prossima lallenatore Francesco Cozza ha lasciato a casa molti uomini (Mengoni, Maisto, Squillace, Accursi, Quadri, Papasidero e Corso), i convocati sono 18 e tra loro ci sono i centrocampisti Carboni e Mimmo Giamp questultimo protagonista del successo contro il Neapolis. Gara utile per provare schemi e movimenti contro una formazione di categoria superiore, ma c voglia di fare risultato e il tecnico promette il massimo impegno. FORMAZIONE (3-4-3) Scerbo; Narducci, Sirignano, Ricciardi; Romeo, Ulloa, Maita, Mannone; Bruzzese, Bugatti, Morello. All. Cozza.

Nicolas Viola, 22 anni PIERANUNZI

Mancheranno Emerson e Bonazzoli ma abbiamo lo stesso i mezzi per imporci

miglior Nicolas Viola, autore del gol dell'1-1. Sono contentissimo per il gol - dice - e cercher di realizzarne altri, ma se invece dovesse essere un assist vincente per un compagno sarei ugualmente felice. Solita Reggina. Abbiamo commesso qualche errore individuale, ma sotto l'aspetto dell' atteggiamento non possiamo rimproverarci nulla, perch ci siamo comportati da squadra che ha un preciso obiettivo da raggiungere. Sotto col Padova. Un posticipo al cardiopalma, senza Emerson e Bonazzoli. Non vinciamo da molto tempo e non possiamo pi rimandare. Siamo la Reggina e abbiamo tutte le qualit per imporci. Mancano due elementi fondamentali ma chi li sostituir avr gli stimoli giusti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le giornate senza vittorie per la squadra granata. Lultimo successo risale al 13 novembre, 15a giornata di andata, quando i rossoneri si imposero 2-1 sulla Nocerina

I pareggi ottenuti in queste ultime 7 giornate: fuori casa 1-1 con lAlbinoLeffe, 0-0 col Vicenza, 3-3 col Modena; in casa, 0-0 con la Sampdoria, 1-1 col Sassuolo. Due le sconfitte, entrambe fuori: 1-0 a Verona, 3-2 a Cittadella

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 18 GENNAIO 2012

La forza sensibile.

Hyundai
Vasta gamma di motorizzazioni.
Benzina 1.6 e 2.0 litri, turbodiesel CRDi 1.7 e 2.0, 2WD e 4WD ad inserimento automatico.

.
Hyundai raccomanda

Il SUV compatto che unisce stile e versatilit.


Ampi spazi e ricche dotazioni.
5 adulti e 591 litri: i vertici della categoria. Disponibile con tetto panoramico, cerchi in lega da 18 e telecamera posteriore.

5 anni di Tripla Garanzia.


5 anni di garanzia a km illimitati, 5 anni di assistenza stradale, 5 anni di controlli gratuiti.

Made in Europe.
Nasce negli stabilimenti di Nosovice, premiati con lExcellence Quality Award 2011 per la qualit dei processi produttivi. E da oggi la produzione aumenta e i tempi di consegna diminuiscono.

www.impegnohyundai.it

ix35: consumo max (l/100 km) urbano 10,6/extraurbano 6,8/combinato 8,2. Emissioni CO2 max (g/km): 195. * Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.