Sei sulla pagina 1di 2

CORSO DI LAUREA IN CHIMICA PROGRAMMA DEL CORSO DI LABORATORIO DI CALCOLO PER CHIMICA

PROF. GIUSEPPE IZZO a.a. 2010/2011

Introduzione al Calcolo Scientifico Fasi del processo di risoluzione di un problema mediante calcolatore: dal problema al modello matematico, allo sviluppo dellalgoritmo risolutivo, alla sua implementazione in uno specifico ambiente di calcolo. Possibili fonti di errore. Introduzione agli algoritmi Definizione e propriet di un algoritmo. Introduzione agli pseudo-linguaggi per la descrizione degli algoritmi: flowchart e Pascal-like. Primi esempi di algoritmi. Il Calcolatore Caratteristiche di un esecutore di algoritmi. Architettura di tipo Von Neumann. Componenti fondamentali di un calcolatore: memoria, unit di controllo, unit logico-aritmetica, unit di input/output. Progettazione di algoritmi Rappresentazione dei dati. Tipi di dati fondamentali: tipo alfanumerico, tipo intero, tipo reale, tipo logico. Concetti di variabile e di costante. Variabili scalari. Dichiarazione e definizione di una variabile scalare. Variabili strutturate. Gli array. Dichiarazione e definizione di array. Strutture di controllo: sequenziale, condizionale, iterativa. Concetto di procedura. Struttura di una procedura. Parametri di input/output di una procedura. Uso di una procedura. Gli errori Errore assoluto ed errore relativo. Sistemi aritmetici a precisione finita, arrotondamento e troncamento di un numero reale. Il sistema aritmetico standard IEEE. Errore di roundoff di rappresentazione e delle operazioni aritmetiche floating-point. Massima accuratezza relativa. Epsilon-macchina. Condizionamento di un problema matematico. Indice di condizionamento. Calcolo dellindice di condizionamento relativo ad alcuni problemi. Stabilit di un algoritmo. Esempi di algoritmi stabili ed instabili. Algebra Lineare Numerica Sistemi di equazioni lineari e loro condizionamento. Metodi diretti: metodi di back-substitution e forwardsubstitution. Metodo di eliminazione di Gauss. Analisi della stabilit dellalgoritmo di Gauss. Tecnica del pivoting parziale e totale. Fattorizzazione LU di una matrice. Complessit computazionale degli algoritmi relativi ai metodi illustrati. Fitting di dati Generalit sui problemi di interpolazione e di approssimazione di dati discreti. Interpolazione: Interpolazione polinomiale. Metodo dei Coefficienti Indeterminati. Formula di Lagrange. Interpolazione polinomiale a tratti. Interpolazione mediante spline. Approssimazione di dati: Scelta del tipo di funzione approssimante. Migliore Approssimazione nel senso dei minimi quadrati. Sistema di equazioni normali. Esistenza, unicit e costruzione del polinomio dei minimi quadrati.

Pagina 1 di 2

Risoluzione di equazioni non lineari Metodi iterativi per la risoluzione di equazioni non lineari. Metodo di bisezione, metodo di NewtonRaphson, metodo delle secanti. Convergenza e ordine di convergenza di un metodo iterativo. Criterio di arresto di un metodo iterativo. Programmazione in Matlab Il sistema numerico interattivo Matlab. Principali funzioni. Calcolo matriciale in Matlab. Strutture di controllo. M-files: Script e function. Luso di Matlab per la rappresentazione grafica di dati e per limplementazione di alcuni algoritmi fondamentali. Attivit di Laboratorio Progettazione ed implementazione in MATLAB dei seguenti algoritmi fondamentali: 1. Risoluzione di unequazione di primo e secondo grado;

2. Calcolo del fattoriale di un numero intero n;


3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. Media delle componenti di un vettore; Ricerca del massimo e del minimo tra le componenti di un array; Divisione intera (divisione euclidea); Somma di due vettori, prodotto scalare di due vettori; Somma di due matrici, prodotto di due matrici; Valutazione di un polinomio in un punto (Horner); Ordinamento di un vettore (selection sort); superiore (back-substitution);

10. Risoluzione di un sistema di equazioni lineari Ax=b con matrice dei coefficienti A triangolare 11. Risoluzione di un sistema di equazioni lineari Ax=b: algoritmo di Gauss con pivoting parziale e
controllo sulla singolarit della matrice dei coefficienti; 12. Costruzione della retta e della parabola dei minimi quadrati;

13. Risoluzione di un'equazione non lineare f(x)=0 (metodo di bisezione).


N.B. Gli elaborati in elenco vanno presentati in sede di colloquio orale.

Riferimenti Bibliografici - Laboratorio di Programmazione 1, A.Murli, G.Giunta, G.Laccetti, M.R.Rizzardi, ed. Liguori. - Matematica numerica: metodi, algoritmi e software, A. Murli, Parte prima, Liguori editore, 2007. - Calcolo Numerico, G. Monegato, ed. Levrotto & Bella. - Matlab Documentation, Matlab Users Guide (http://www.mathworks.com/help/techdoc/).

Pagina 2 di 2