Sei sulla pagina 1di 273

ANGELO BONOIOANNI

YOMI E COGNOMI
l

Saggio d i ricerche etimologiche e stari~he

F.lli Bocca - Torino 1928


Se il lettore bencrolo ( m i sia lecito sperare tli
averne a,lnicno uno) rorrS dare iitin occhiata
alla (i Eibliogrnfino di cui Iio crediito niio do-
vere corredare questa operetta, osserveri che
finora in Italia poclii stufiiosi hanno rivolto la
loro attenziorie aUe ricerche onotnllstiche, iiieiitre
altre nazioni posseggono ricchissiiiii rcl)ertorii,
utili sia agli scienzinti che alle persone di n ~ e d i a
cult,iira che, per soddisfare un% ciiriosith ilun
infrcrluetite, cerchiuo l'etiinologin o le ragioni
storiclie ùi un iiomc o di un cogiionie. È yero
che, per quel che rigu:ird:~i cognomi, la « Dis-
sertazione » del 3Iiimtori ( « Autiquit. Itnlicae r
X L I I ) è tuttora iin esempio insigne di itidagiiie
critica, e contiene certe noririe fondamentnli,
alle rliiali si atteriiicro il cibrsrio, il 5'lecliiaj e
quatiti altri si occripnrono di quest.:l materji~.
Di nomi (li persona, o, come si dice pii1
comiinemente, di battesirno, anche se si pai,ln
di non battezzati, abbianio qualche dizionit-
rietto, con intento dirulg:ttiro, di cui noli 6 q ~ i i
il c:hso di discutere i pregi ed i difetti, t:iiito piu
che queste oy~eretteoriiin.i ditticilniente si tro-
vano nel comniercio librario. 3 1 ; ~ noti c'6 iu
Italia un'opera parsgonahile, ad es., ;a quella
del Forstemann per l'onomasticn. germanica. Mi
affretto a tlichiarare che è lungi d a me il teme-
rario proposito di fare in rliiesto campo un'opera,
per così dire, definitiva e monumentale. Il mio
intento è molto modesto: partendo dal prin-
cipio che il cognome è sempre. un pstronimico
(in qiialche caso un matronimico), anche quando
derivi da un soprannome, o (1:~un mestiere od
uficio, ecc., e che nella formazione dei cognomi
la fonte più copiosa è il nome personale, ho
voluto studiare e porre in luce le innumerevoli
e talora in apparenza stranissime variazioni che
il nome subisce neli'uso popolare dei varii dia-
Irt,ti, ed i cognomi che ne derivano.
S'intende che tralascio, di regola, i cognomi
di cili l'etimologia è evidente; sarebbe lavoro
troppo facile, e di nessuna utiliti.
A l s quali sono i limiti dell'onomastica ita-
liniia? Certi nomi. popolari e tradizionali in
una partc d'Italia, nelle altre sono sconosciuti;
molti sono caduti in disuso, m a sopravvivono
nei cognomi; ciò vale principalmente per i nomi
di origine germanica. Inoltre, neLllimposizione
(lei nomi concorrono il sentimento religioso, la
tradizione, il costume, la moda, le opinioni po-
litiche dominanti, e l'arbitrio personale. La reli-
gione 'suggerisce di imporre a1 neonato il nome
del Santo o della solenniti del giorno natalizio;
per tradizione, nelle dinastie regnanti o spo-
destate, nelle famiglie nobili, ed in molte fa-
miglie contaciine (anche questa è una aristo-
crazia, !) si ripetono i nomi degli avi. I romanzi,
il teatro, lo sciocco esotismo dànno voga a nomi
(1 distinti b) o (I signorili n: non <I hIassimo s ma
r RIau D ; chiamarsi r Francesco o i. da plel~eo;
(( Fr;~nz I), Francis sono da gente per bene;
)>

«Margherita io è giù di moda; una signorina


(i up to date I) si chiamerà Daisy 0 .
Da romanzi, popolari :LI loro tempo, ed ( i ~ ~
dimenticati, ci vennero « Ivanlioea, (I Raoul 0 .
ci Goritrauoi); dai libretti d'opera « Oscar e, « (.:ai.-

meri )o, e Dolores ., «Sidso. La, passione pi~trio-


tica sostituì ai nonii dei soliti Santi quelli ili
illustri Romani, o di niartivi della Patria; (;;L-
ribaldi f u il prinio, ci,ed», che ai suoi figli i n ) .
pose due cogiioiiii, i11 Eiinzione (li iioiiii piLi'sio-
nali: Menotti e Ricciott,i. 111 t~niloinoil loiitniii,
quando in qu:~lchc lirovincia d'Italia trionf:~v:i
il so~~versivismo, sp~iiitaronoi nonii di ( ~ A ~ : L I . Y ~ )
e C,omunardo i), <<C:~serio ,o, « I~ia~oliridou, e iiiiili
stranezze, per nnri dir peggio. L'arbitrio, per
lo più paterno, iritrodiice altri nonii; il Fiiriia-
galli aiferma di :Lvere conosciiito un (i ZIIoro1);~-
bele o) ed un (1 Vaudregisilo Gli .si I J U ~ J prcst;~i.
9,.

fede: io conosco un «Anasssgoi.a~>, iiii « Seiio-


fonte*, uri « Lincolii D, un n Washington ,o. Al;(
tutti questi nomi, a mio giudizio, iion hariiio
diritto di cittadinanza iiì Italia.
Io ho limitato le nue ricerche a pochi gruploi
di nomi:
10 Nomi di Santi, o di significato religioso,
ancbe se usati in brevissimo territorio; ad e<.,
s Chiaffredo» a Saluzzo, << Giovenale s a Fos-
sano, (1 Oronzo » a Lecce, (1 Letterio » s 3fessin:i.
Gavino s in Sardegna, ecc.
20 Komi longol>ardi o franchi, che soprav-
vivono al meno in un cognome.
30 Xuini derivati da poemi e ronianzi del
ciclo cnrolingio o del ciclo di Artu.
40 'Jomi, schiettamente itaii;~iiie spccial-
niente toscani, che esprinioiio un augurio od
ii:ia promessa, come (i Ueiiveriuto I>, (1 Eonaven-
t,iirai), (i Aiiegranza o , ecc., od ;~lludonoal mo-
ment,o della nascita, ad es., a Xascinguerrs o ,
Fin iguerra a e simili.
Con questa umile fatica mi lusingo di arcr
portato un piccolo contributo all'oriomastica
italiana; direi « uu mattone » all'edifizio ehr
altri con pii1 ingegno e dottrina saprà elevare;
nia so che cosa. significa t mattone>>nel gergo
dei giornaiilisti; valga a scusa la scarsa mole
del mio libro.
Kome d i o t t o Santi, dei quali i piu noti soiio S. Ab.
hondio m a r t i r e a Ronin s o t t o Vsleriano, e S. Abhonilio
veseo\.o <li Conio. ni. 469, 2 aprile.
L'ogr,. -4rondo[Valscsia), .Aonzo (Lipuri*). D ' r \ h ~ i ~ i d o .
D'Aviindio ( I t a l i a meridionale), Aondio,'Bondi. Buii-
dioli, Del Bondiu (Loiiibardia).

L a storia conosce un Abailardo, figlio di Drogoii<.


d'.Altavilln, ribelle a1 p a d r e , u profugo a Costaiitiiii~.
poli. d o v e mori poco dopo il 1080. Probal)iliiii~nteil
noni,: non è che uiia f o r i i i ~francese di I:'l>erhnr-<l(i.i,<li
Averardo). Si t r o v a anclir negli Scaligeri.
l Brllarili. Vnllardi. Velardi. Rajnrili -<lini.
Uoiarrlo.
X. (1. I. Baiardri (Liguria).

Pri>hahilrneiitc: si2iiifir:a fixlio 1,.


Ciiu ilci iionii ilell'~\iitico Testamciito. accolti nel-
I'onurri:r.iticn ~ r i . r t i a i i a . ì< a i i c h i nome di d u e Saliti.
iiiio fraucese e l ' a l t r o tedes<:o. ma noli f i i niai iiioltii
diifiiso i n I t a l i a .
1,'ogr~. Elclotti (Bergaiiio), se non i, i l l i derivato 11:i
Bello (Belletto). 111 doi:umrnt.i picmoiitesi si t r # ) \ - : ~
hbrllonio (oggi cognome). che taluno crede e q u i r a -
It,iite nd Apolloiiio: opinione non a c c e t t a t a d a l Poiiia.
Forsi: l a soniigliaiiza col mrridionalc Avelloiie non 4
che esterjorr.
dbramo.
Significato R alto p a d r e n.
A b b a s t a n z a f r e q u e n t e i n Italia, sebbene dei cinque
S a n t i di questo nome q u a t t r o a p p a r t e n g a n o alla Chiesa
orientale. T u t t i dei primi secoli del Cristianesimo:
Cogn. friulani Ahramo, B r a m , Bramés, Brainos,
.moso, B r a m u s , Bramezza, Brainuzzo.
S e l l a toponomastica, ricorre d u e volte in provincia
di Cuneo, m a non i:escluso il nome gerinanico Azeranio.

Acacio.
D i significato equivalente al latino Innocena, I n n o -
centius. Oggi disusato; m a i n altri t e m p i d o v e t t e essere
frequente, essendo l'etimo d i molti cognomi e nomi
di luogo, t a l o r a i n concorrenza con Cassio, Cassiano.
Sei Santi, t u t t i della Chiesa orientale. F u usato aiiche
in Francia: dqace. Aqasse.
Cogn. Agazzi, -zzini, -zzoni ( L o m b a r d i a ) doride pro-
babilmente I'emiliano Lagasi e i l o m b a r d i Ragazzi,
-zzini, -zzoni. I n P i e m o n t e e Liguria Gazzola, Cassola,
Gazzelli, Gazzino, Cassini, Gazzone, Cassone, Gazzo-
lini, Cazzuliui, Cassolini; i n Friuli Cassi, Cassetti;
nell'Eniilia Gazzetti, Gazzotti; nel Trentiiio Gazzoletti.
Nella topononiastica: I ' ~ ~ c q u a s ò l(Genova),
a che in
genovese non i? aegua sula, come d o v r e b b e essere s e
il travestimento italiano n o n fosse erroneo, m a ocas-
s6ea; Agaggio (frazione d i T n o r a , S. Remo), d g a z z a
(Varallo), Agazzana (Piacenza-Siena), Agazzino ( P i a -
cenza), Gaggi (Sondrio), Gaggio ( q u a t t r o i11 Lombardia),
Gaggino (Corno), d o n d e Gaggini, cognome d i u n a f a -
miglia di scultori che d a l sec. X I I I - X I V a l SIX lavorò
i n t u t t a Italia, dalla Lombardia, a l Friuli ed alla
Sicilia; n o n so q u a n t i Gazzo, Gazzolo, Gazznolo -
ed a n c o r a i n L o m b a r d i a Cazzago, ed il turpe, i u
a p p a r e n z a , Trevia d e Cazz (Valcamonica); forse Gàs-
siuo (Torino, in piemontese Gasso).
N O N I E COGNOMI 3

P e r alcuni di questi toponimi, e specialmente per


i liguri, si p u ò addurre l'etimo aeacia. I n genovese
agaggio è nome di pianta. non saprei esattamente
quale. Nessun vocabolario lo registra; m a Garibaldi,
che i n famiglia parlava genovese, nel testamento
dispose c h e le sue ceneri fossero dapostc in luogo d a
lui prescelto * presso l'agaggio n.

Accarisio.
È forsc l a preferibile t,ra le varie forine d i questo
nome germauico, d i oscura etimologia: Aceris, d c h e ~ i n .
Ageris, d c e r i s i u s (docum. Fnrfense 770). I n Dino
Compagni d c c i e r i l o .
C o g n . Accarisi, Acciaresi, Acciarito, .4ggè, Aggeri,
Cnrisio ( ? ) , Garizio ( t ) ,Assereto (?), -4ssarotti (!).

Accursio.
Un S. Accursio francescario inartire al 3larocco 1220,
16 gennaio.
Vedi Buonaccorso, s o t t o Bui>'io.

'iorne di cinque Santi dei primi secoli (Ss. Sereo


ed -Ichilléo, martiri, 09. 12 maggio).
C o g n . ilchilliui (ammissibile anche Aquilino). P r o -
babili Chiletti, Cliiloni ( m a in concorrenza con Mi-
chele). Chilesotti mi p a r e procedere d a Aehillés. F o r m e
analoghe sono frequenti nei nostri antichi scrittori:
C l e o p n t r i s , Diogeiiés, Empedoclés, E ~ e o l é s Palemiilés
, ecc.

Martire 3i Pozzuoli con S. Gennaro, in. 300.


C o g n . meridionale D'Acuzio.
Ada.
I n ebraico: allegra, lieta. S o m e oggi non raro,
senz'altra ragione forse che la predilezione di certe
famiglie per i nomi bisillabi. I R o m a n i li preferivariu
per gli schiavi.

Adilbero, Adalberone, Albero: Alherone.


Radici adal = nobile e bero = orso. Due Santi. e
d u e Beati, t u t t i tedeschi; d a n o n confondere con
Adalberto.
D a n t e (Inferno, X S I X , 109) f a menzione di iin
Albero d a Siena.
Cogn. Albero, Alberini, Alberoni. P e r i piemontesi
Berrini, Berruti, B e r u t t o è forse più probabile Bar-
b a r a , Barbaro. Vedi a suo luogo.

Adalberto, Adelberto, Alberto, Etelberto.


Radici germaniche adal, ade1 = nobile, nobiltà, e
behrt = illustre. Dodici Santi; uno vescovo di P r a g a ,
m. 597, 21 aprile; u n o vescovo (li 3Iagdehurgu,m. 981.
20 giugno; m a il pii1 celebre i: il B. Alberto 31agnu
vescovo di Ratisbona, m. 1280, l 5 novembre. Di
t u t t i i nomi gerrnaiiici colla desinenza bert è di gran
l u n g a il più diffuso. sia in Germania che in Italia.
Perciò d a esso, anzichè d a Lnmberto, Roherfu, ecc..
è probabile che derivino gli innumerevoli Berta, Berti,
.tacchi, -tacci, -tazzi, -telli, -tetti, -toni, -tatti, -tiiii.
-tucci, -tuzzi, i n t u t t a Italia. I n alcuni derivati di
seconda o terza mano, d e l uoine originario non rimanc
che l'ultima consonante, con uno o d u e suffissi. Così
d a Bertacchi, Tacchi, Tacchetti. Tacchini. Tacconi; d a
Bertacci, -tazzi, Bertaccioii, Bertaccini, Bertazzi. Ber.
tazzoli, Tazzi, Tazzoli = Bertacci, -tazzi, Tucci, Tuzzi.
Bertocchi, Tocchi, Bertozzi, Tozzi. D a dlbertano
(Brescia. sec. X I I I ) Bertano. In composizione con
S O N I E COGNONI 5
- --p--p

Barlolomeo. Tuccimei. Ma per Albertario, Bertarione,


Bertieri, Bértali, -Iaaai, -letti, i n , -Ioni, -lotti t d a
vedere Berlarito ( B e ~ t h a r iin i Origo gentis Lango-
bardorum a). Lo scambio b = p & frequente nei nomi
tedeschi, ed avviene anche in cognomi italiani: di
origine tedesca: Bértele, Pértile (Sette Comuni).
Beito, per una mutazione di consonanti che ~ i o u
mi pare contraria alle leggi glottologiehe, può dive-
nire Verde. Abbiamo cosi una serie parallela: Verdi =
Berti; Verdelli = Bertelli; Verdesi = Bertesi; Ver-
doia = Bertoia; Verdolini = Bertolini; Verdoni =
Bertoni.
Vedi esempio analogo sotto B e r l ~ a n d o .

Adalgiso, ddelgiso, Adelchi.


Dn ad111 = nobile, e gts = ostaggio, oppure kis =
lancia. Adelchis in « Chron. Got,han. ;l<lelchisius n iu
diploma 745. Adelgisius in docum. .\lontecassiuo.
Cogn. Alghisi, Algisi, Ghisi, -sini ( Y ) , Chisi. -siili ( ? ) .
Chigi ( o ) .

A Trento è venerato il vcseovo S. Adalpreto. in. 1181.


u'ogn. Pretti (!), Prezzi ( ? ) , Prezzolini (!).

Più in uso tra gli Israeliti ed i Proteutanti, che non


tra i Cattolici, sebbene sia nome di d u e Santi. Fre-
quenti i cogn. Adsmi, Adarnini, Adamoli, Adeiiiollo
(trentino). 31olli ( o ) , &lolo ( ? ) .

Addolorata. Vedi lllaria.


Adelaide.
Germanico ddelheit, dalle radici adal = nobile e
heit = cliiaro, splendido.
Varianti Adelasia, Alagia ( D a n t e , Purgatorio, X I X .
142). Alasia, Adele. Adiletta ( a n c h e cognome) Diletta.
I n Piemonte, cogn. Ala, Allasia. Allason, Alasonatti
(proprio di Ala d i S t u r a , dove circa u n q u a r t o della
popolazione è di questo casato). I n L o m b a r d i a Alesin3,
Allasina, e più vicini a l nome gcrmanico, Deleidi,
Leidi. Di patria non d e t e r m i n a t a Alazetta, Alzetta.
I n Friuli Alsoiia, Alzona, Aita, Léita.
Esiste pure i n Savoia, se non erro, il cogn. Aleyson.
Delle r a r i e S a n t e d i questo nonie l a più venerata
in Italia è Adelaide nioglie di O t t o n e I , 16 diceiiihre.

.\delardo, Alardo, Aleardo.


Geriiianico d d a l a r , :ldnlhu~t, femiiiinile ~ l d a l h , ~ r d n ;
dalle radici adal = nobile ed hart = forti!, ardito.
S. Adelardo a b a t e d i Corbia, m. 827, 2 gennaio.
C o g s . Adelardi, Adilardi, Alardi, Aleardi, Allara,
Agliardi, Leardi.

Ade, Adimaro.
Geriiianico .4udomar; dalle radici nud, O11 = p a t r i -
monio. schiatta e mar, mdrs, m i r i = celebre. S. Ali-
doiiiaro ( i n francese SI. Omer) VI1 secolo, 9 settembre.
S e l l a formazione di cognomi concorre con r a r i
noiiii di uguale desinenza (Valdemaro, Folmaro, Guai-
maro, ecc.).
Cogri. Jlarin, -ni, -netti, -noni, - n e t t i (concorre iii
questi il latino ~ I l a r i n u s ) ,J l a r a t t i , hlarazio, Marazzi,
a r e l Alaroni, Xaroncelli, .1Iaracchi, Marucchi, D e
Mari, Mari. I1 nome femminile alarozia f u , non ricordu
d a chi, i n t e r p r e t a t o per 3lariuccia; il Briickner registra,
sulla fede di documenti Farfensi, l l a r o z a . I'er il facile
scambio a = o, d a Amari: A m a r e t t i , Amoretti. Dal
francese d y m a r il piemontese Ajmale e d a Omar,
Omer ( S t . Omrr = S . Audomaro) il novarese Omar.
Ala per quest'ultimo & d a tener presente u n Odemarus
vescovo d i Novara, 1235.50.
Xolti sono i toponimi: Ambro in Caruia (i11 rilla
de Adamaro 1291, doc. Glossario Prampero). I1 Alaro
(donde il cogn. Ligure-piemontese Marco), Borgomaro.
(Genova); Borgomale (Alessandria); 3Iarbs (frazione
di Sospiralo - donde i cogn. veiieti blarbs, hlaras-
sato -), l\Iai.eue, llarone, Etnarésc (Aosta); donde il
cogit. piemontese Irnarisio, il Bosco òlareugo (Adimrl-
ringas), Ruh Marencs (frazione di Alontaldo-3Iondovi).
donde i cogn. Alarenco. blsrengo, llarcngliini. N i i
cogn. liguri-nizzardi .\lcrello, JIercu concorre Anielio.
il??icrio(vedi a suo luogo).

.ideodato. Vcdi Diodato.

Germanico .4lhn?iul/, . ~ < I P ) I Z L ~ / Da


. albits = ;tiin<)
C iuulf = lupo. guerriero.
Cog*i. .4tinolfi. ddinolfi, ~iiiditiolfi.

Radici germaniclie adal, athal = noliile t: icoll, u~ull=


(lupo e . pcr traslato, guerriero).
C o g i ~Alfazio
. (piemontese= Adolfaccio). Nel cognome
Dolfi, ecc. concorre con Gandollo, Rodollo, ecc. L a
spiegazione tradizionale del veneto Dolfirr = delfiuo.
da. u n Gradenigo così soprannominato perchl. fortis-
simo nuotatore, ini pare u n a storiella araldica. E seb-
hene esista un 'S. Delfino, ed il del6n0, di cui t a n t o
f a ~ o l e g ~ i a r o n gli
o ' antichi, sia anche un simbolo cri-
stiano. riferirei a d Adolfo o Rodolfo sin il coyn. pie-
niontese e lignre Delfino, clie il Dnuphi.n dei Conti o
Delfini d i Vienna (Adolfingi o Rudolfingi?). Argomento
in conferma mi pare l a f o r m a provenzale Dalfin.
ddone.
C'& u n S. Adone vescovo di Vienna, sec. IS. 16 di-
cembre; m a il nome è germanico, v a r i a n t e d i Atto,
Attone, Azzo, Azzone.
Cogn. Adoni (meridionale), Dorii, Doniui (toscani).

D a Adria, c i t t à antichissima che diede il iiome al


I l a r e i\driatico.
'loine [li dieci Santi. S. Adriauo p a p a , s e i . I Y ,
8 luglio. I n qualche dialetto, . I i , d r i a ~ ~ od, n d r e a n o ,
d i r e n u t o cognome.

Agamennone.
Greco, d i etimologia incerta. Secoiido il P a p e , signi-
ficherebbe stabile, costante. È il cognome del Direttore
dell'Osservatorio di Rocca di P a p a . Xon saprei d a r n e
u n a spiegazione. Si t r o v a in qualclie genealogia di
famiglie nobili.

Agapito, dgapeto, Agahito.


I n greco = amabile, diletto.
P e r l'Italia bauno speciale i m p o r t a n z a S. Agapito
p a p a (il a benedetto Agapito n di D a n t e ) e I'oliionimo
P a t r i a r c a di Aquileja, successore di S. Erinagora.
Agapit e r a ancora i n uso i n Friuli a l t e m p o dello
Zorutti. Di q u i u n a lunga serie di cognomi: Pit, P i t t ,
Pitacco. Pitassi, Piticco, Pitocco, -cchino, Pitotti, P i t -
tini, P i t t i s , Pittoiii, Pituello, Pettoello, P e t o v e l (si t r o v a
anche a Yeucliitel, m a mi p a r e evidente l'origini: friu-
lana). JIeno frequente, in Friuli, Agabilo, d o n d e Gabos,
Bit, Bitti, Bittolo, e forse il veneto B u t t o ('.47a7116s).
D a Agapitianus, Pittiani, P i t t a u a , P e t e a u i (slavo?).
Fuori del Friuli Agapito (famiglia nobile Trieste). P e t -
haezi (piemontese), P e t t a z z o u i (loinbardo) e forse P i .
tuzzi (veronese) e per contrazione h p p i o t t i ( p Lenion- '
tese). .\la f u o r i <le1 Friuli prevalgono Agabito, ~ l r j u b i o ,
:Iy<ibo, d o n d e in P i e m o n t e C a b e t t i . Gabotto, Gahiitti,
Cabutti, Gabuzzi, Gavuzzi ( i q u a t t r o ultiiiii iii tcrriturio
laugliese-tiionfcrrino, d o v e ti ed i si confondoiio). Bi-
d o n e e forse i bisillabi B u t t i . -ttini, Buzzi. B o t t i , - t t o .
i u L o m b a r d i a Gabhioli, Gahelli, Bitelli. - t e t t i , Bielli.
Bietti, Bioletti. Xou i:d a escluderi? che, per il frequenti:
scainbio .p. b, W . g, Agapito i n qualche cogiionie (Vitelli,
v i t a t t i , Vietti, Vigtietti, ecc.) concorra con (;iiiiio o
Vito). I fraiicesi C n b e t , C<rpet, Girbet!

Dal gri?co ayatl~os = buuiio. S . A g i t a n l i r t . 5 1 .


5 febbraio, molto v e n e r a t a a Catania.

3lartir1: i n Frigia; 20 setternhri:.

S o u i e ili sci Saliti. Sant'.Agatouir. papa. iu. 685.


10 gennaio.
Questi t r e ~ioiiiisolio l'etirno [liil probabile (li iiiolti
cognoiiii c h e a t u t t a prinia parrebbero derivare d a
g a t t o in: Gattescbi ( h g a t c s c h i ) , Gattelli, -triui. Della
G a t t a (àoppioue di D e l l ' h g a t a ) . Con rneuo 111.0-
babilith i saluzzesi Catone, Cbiattone, perchi: uei
dialetti alpini piemontesi 6 normalc I'ainiiiollimeiito
della g u t t u r a l e (cint, yiaf, eiaral, ecc.). S e l l a d e ~ i -
nenza del cognome ligure G a t t o r n o forse 2 d a r a r v i -
.sare un residuo del genitivo plurale.

Agynullus, Jyinulfua i n documenti 733.758. D a


«g. rigi, latino acies, acutus, e wulf = lupo, guerriero.
V a r i a n t e di Ayilulfo.
C:ogf~. Aghinolfi. tinghinolfi, Anolfi, Ghinolfi.

dgilmondo, Agirnondo.
2 il primo nella serie dei r e longobardi. Vedi norigo
geutis 1.angoh.n Chronic. Gothan. ,n, Paolo Diacono.
tc

Dn. U I , . ngil = latino ucies, uculzis, e mund = difesa.


protezione. I n docuin. Farfensi i 4 5 :lcirnz~ndus.
i 5 ? - l i ? Hisem?cr~dz<s,767 -4gimutidus.
i . lornb. iizimonti.
T o p o u . Esemon (Carnia), E s i m o n t c (Susa).

Agiltrudn. Vedi Geltrude.

F o r i n a toscana Ajolfo (Ajolfo d e l Uarbicone, poe-


inetto popolare sec. SIV). Dalle r i d i c i agi1 forni:^
i ~ r n p l i a t adi ng, eekc, egge = taglio, s p a d a , cfr. il latiiiu
n c i c s ) ed il g i i noto ii:ul/ (liipo, o guerriero).
C'oqri. Ajolfi (toscano), Alutii (pieniontesr). P e r 1':is-
similazioue, cfr. Rolfi, Rulfi, Riifini, Rulforii. ecc., dn.
Rodolfo, Garoffi, Baruffi, d a Garolfo, ecc.).
Secondo il P o m a ~1.ljolfonon è u n a variante di Agi-
lulfo. rria un nome p e r sè s t a n t e ( d g i u l l ) . Tuttavi;l
n iiir p a r e che le r i d i c i sono su per giù l e stesse.

Pii8 essere u n a v a r i a n t e di Agnolo, ma i! nuche


n o m e per sè s t a n t e , spiegabile col significato simbolico
clell'agnello iicl c u l t o cristiano. S. Agriallo a b a t e , fine
sec. I V , 14 settembre, & u n o dei p a t r o n i di .Vapoli.
Cogli. Agnelli e forse Anelli, Aniello. Esistono anche
i cogn. Agnusdei e d Agnedè. Nulla d i strano; si tro-
vano a n c h e i cogri. analoghi Paternostro, -noster. e
perfino Kyrieleison.

I i i greco, p u r a , casta, S" martire 304, 21 gennaio.


Il cogn. friulano-cadorino Dell'Anése renderebbe
verosiiiiilc anche I'etiinologia d i Danesi, -sini. \Ia ii il
Danese P (Uggieri) f u nii eroe molto pollolare. Da
Aqnesc il friulano Gnesutta, rn:i non Cncsotto (in
Valsugana, d a Agnedo .il. d . 1 . ) .

Derivato d a Augusto. S. Agostino. P a d r e ilella


Cliiesa. ni. 430, 2 i agosto. Coinuiic iu Toscana Gesto
(che ]>uò a n c h e esscre ;luguslo).
Coyir. veneti-trentini Ostini. -nelli, -noni.
Iii F r i u l i Agosti, U ~ t i r i i t , Ustinon, S t i n a t . l'er
quest'ultimo. ammissibile anche S t i ? ~ = S!C/CLIIO
accolto nella toponomastica ufficiale (S. Stino d i Li-
venza). I1 composto Boneguzio (friolono) prohabil-
mente eqiiivale a Bon Bgust. yus = Buonagostino.
I l lonibardo Agostbo mi pare di origiiic berganinsc:~
o bresciana (9gosfi. -sii).

Agricola.
È l'equivalente latino di Cheorghios.
I n F r a n c i a è venerato col nome di Saint S r t ~ l eo
S . Arille u n vescovo d i Chilons-sur-Saune, d e l V secolo.
I n I t a l i a S. Agricola, niartire con S . Vitale 3, Bologiin
sotto Diocleziano, 4 novenibre. I n Friuli Sas Crical i:il
patrono dei contadini c h e rii.ono sul proprio.
Cogli. Grigoletti, Grigolon (non k d a escludere Gre-
gorio). I n Agricola (nobiltà recente) il Poiiia ravvisa
13 traduzione del tedesco Ackermann, o Bauer; ciò
è vero p e r i vari Agricola tedeschi (vedi i dizionari
biografici) ina non per il cognome friulano.
Agrippa, .igrippino, Agrippina.
Cognome roniano. Significa n n a t o coi piedi iniianzi n.
U n C. Agrippino vescovo di Como. 60i-015, l i
giugno; S. :igrippina, inartire s o t t o Valeriaiio, pa-
t r o n a di l l i n e ~ .Il norne t. usato in Sicilia.
Forse i cogn. loiiibarili Grippa, Crippa, Gritfini.

;Liear<lus, franccse :lchard. Striito fraiicpse. se-


colo VII, 15 setteinbre.
Etimologia incerta; forse d a ag, <igi = taglio. s p a d a ,
e hnrt = forte. Xoine che si t r o v a i11 geuealogie d i
famiglii: piiiinoiitesi e meridionali, forse iriiportato dai
Xorinanni.
(.:ogn. ilohiardi (meridionale), Aicardi, Eicardi. Icardi,
Iclieri (piemoiitesi).

Dalla railice gerinanica hrrirrrs, haina = ensa. liiogi,


abitato, che rinypare in riiolti n o m i coiilposti. 1
SI Q u a t t r o figli ili :liiiioiie u ilirennero popolari i n Italia

non meno che i n Francia.


Cogri. piemoiitesi :limo, .iyino, -mini, -inone, -inassi;
Iniassi; Imazio, veneto Emo.
1,'aspirata gerinanica talora si ratforza. d i r e n t a n d o
gutturale. L'ogr~.lombardi) Caimi, -1110.

Blamanno.
L ' e t i m o piìi probabile è da1 popolo omoniiiio. S o m e
frequente in Toscana.
Cogn. Alaiiianni, >[anni, l a n i n i AIauetti. .\la.
nuzzi, ecc. I l l a n n i n i , trasferitisi i n Friuii. diveiincro
.\lanin.
I1 coguoine piemontese Salamano forse 6 d a racco-
s t a r e al toscano Ser Alamanno, d a l quale il noine del.
I' n u v 3 s a l a m a u u a D; m a p o t r e b b e anclie essere = Soli-
mano. Non m a n c a n o esempi d i nomi arabi, e per-
fino turchi, accolti nell'ouomastica italiaun. Jfa è d s
escludere il s a r d o 3laniio ( m a n n u = g r a u d e ) sebbene
non so qiiale erudito tedesco, dedicando u n suo libro
allo storico Antonio >Ianuo, almanacchi 8 ~ 1 1Tuistonem ,
deum e t filium RIannum n di cui parla Tacit,o.

.ilbano.
Protornartire in Inghilterra, 286. 22 giugno
Conti. Blbani. In Baiielli concorre G r h ~ i ~ i o .

Alberico, Alberigo.
Dal germsriico dlbiricli ( = clie conianda ucgli Elii.
od Albi). S. Alberico, v e n e r a t o in Toscana, 29 agosto.
I n I t a l i a s u b ì varie trasforriiazioni.
Cogn. Albricci. Albrighi, Albrizzi, -zio, :ilbergati,
Albcrghetti, Alborghetti ( u n Ser Alberghettino de' 3lau-
fredi i n Sacchetti, iiovella C C I I ) e forse anche Uor.
ghelli, Borghctti, B o r g a t t a , -gatti.
Da1 francese d u h r y , Abrile. Alhrile cogu. piemontesi.
In Brizi, .zzi e nei friirlani Llriz- Vriz concorre curi
Bri:io e E ' a h ~ i t i o e. forse r o n Briqidn iu Brisiotto.

Albero, -one. Vedi Adalbero.

Alherto. Vedi Adalberto.

Dal latino albus = bianco.


l l o l t i cognomi di origine evidente, in t u t t a Italia:
Alhiui. Bin, Bini, - n e t t o , -notti .nutti. >fa in Pie-
monte Biuelli Gemelli.
X o m e del primo r e longobardo in Italia. lilbwiiii =
amico degli Albi, o d Elfi.
X o u f u mai popolare, sebbcnc sia iiorno di uii S a n t o
r r s c o r o di Bressaiione, iii. 1015, 5 febbraio. U s a t o
dagli Scnligcri.
'3.d . 1. Pralhoino (Brescia).

È probabile che i n molti casi sia u n a abbrex-iazione


di nonii colla desinenza -uld, iiia p u ò anclie essere
oli v e r o nome; Aldo~ie ( a b l a t i ~ o )i n P a o l o Diacono,
.Ililo>iis (geiiitiro) iii docuiii. Riati, i 4 4 . Dirriiiiutivi
;Il<lulus, ;Il~lula. Etiniologia o 11a alt = receliio, o
d a aldio, d J l ' a n t i c o germanico altinon = abitare. Gli
aldii, conie ognuno sa, e r a n o nelle leggi l o n g o h ~ r d e
uomiui seniiliberi.
1:ogn. Aldi, Aldini.

Gerinariico d l d a w i ? ~ ,o inetatesi di ildalrci?~.Xel


primo caso, rai1ii:e alt, uld = vecchio, nel secondo
adal = nobile. I1 secondo elemento, w i n = amico.
d l d o i n u s i n docum. Nonautola, 752.
C'ogn. .4lduiiio (napoletano), Oldoini (lombardo).

F o r m e latiiiiziate rlle~lramus,-dranbnns, Adelrnmtizcs.


I l secondo elemento ì: vam, r < ~ b a u= corvo, uccello
sacro presso gli antichi Gerniani; il primo è forse
hai1 = sano, robusto.
I1 semileggendario illeranio i: il capostipite dei m a r -
chesi di Monferrato, e di parecchie famiglie piemon-
tesi. Dirninutiro .-ilerino, non u s a t o fuori della dioccsi
NOMI E COGNOXI l5

d i Alba. B. Alerino Rambaldi, vescovo di Alba.


m. 1456, 21 luglio.

Alessandro.
I n greco, s a l v a t o r e di uomini. Xoinc di molti Saliti.
S. .4lessandro, martire, 26 agosto. S. Alessandro l ,
p a p a , 3 maggio.
I cognomi che d i q u i derivano sono quasi t u t t i d i
etimologia evidente (Alessandri, Sandri, -ni. -droii, -ni,
-ucci, eco.). D a n o t a r e i n Piemonte Assandro, Asssn-
dria, Sciandra (Alexnndra, Parnpareto.>londovi); ilella
Venezia Zandrini, Zendrini e forse Gianderini. I1 mii-
tariiento x, I, g & u o r m ~ l c .

Alessio.
I n greco, protettore, difensore
Cogn. Alessi, Alessio, Lessi.
T o p o n . Alesso! ( U d i n e ) .

I n greco, bianco. S. martiro a Léntini, sotto Decio.


10 inaggio. I l n o m e è frequente in Sicilia.

:ldalfe~ius. È il S a n t o fondatore del monastero d i


Cava de' Tirreni, sec. X-SI, 12 aprile. D a athnl,
a d a l = nobile, e jura, fera = stirpe, g r u p p o di f~rriiglie.
All'Alfieri piacque derivare il s u o cognome dal latiuo
aquilifer; etimologia assurda, che t u t t a v i a f u accet-
t a t a , p e r c o m o d i t i poetica, dal Carducci, e d a n c h e
d a l P é t i n (<CDictionn. hagiographique D , voll. 42.43
della Encyclop. ecclhsiastique n del JIigne).
Varianti Adal, Iclel, Ildefonso; radici g e r m a n i c h e
alhal, adal ( = nobile) e juns, fus ( = p r o n t o , volente-
roso). I n Italia, il S a n t o più venerato è S. Blfonso
de' Liguori, m . 1787, 2 agosto.
P r e v a l e nei cognomi italiani la forma proreuzale
Anfos.
Ciogu. Anfossi, -sso (piemontesi-lig.), Xaf6s ( f r i u -
lani). Forse Fossarelli, Fossati.

Alfredo.
Radici germaniche alhal, adal = nobilc, oppure alt.
nld = vecchio e jridu, vriede, friede (pace, sicii-
rezza. ecc.). S. Alfredo, vescovo di Hildesheim. m. 869.
l 5 settembre.
Sella. formazione d i cognomi concorre con altri
nonii della stessa desinenza. (Goflredo, Sigifredo, Pnl-
/vedo); non c'è nessun cognome che possa derivare
aiciirninente d i qui.
S e l l a toponomastica, Vicolo del I.'rediio (d'Alfredo.
a Udine), Villa F r e d d a , ibid., che, in cuntraddizione
col nome, & in situazione aprica. Xegli Annali di
u'dine. 16 giugno 1355, è menzionata u n a via <i F o n -
tafreda. n a h i t a t s a malis mulieribus N.
D a dldijredo cognomi Audiffredi, Oditfredi (piernon-
tesi), Oldofrodi ( l o m b a r d o ) .

Xon 6 d a escludere che sia u n i v a r i a n t e di 9riberlo.


3Ia i n documenti ( L u c c a 738, 746, 747, 754) si t r o v a
A l q e r l , d l i p e r t , d l p e r t . D s a l , alu = t u t t o ( a r v c r - '
bialmente) e behrt, per1 = illustre.
Cogn. Aliberti (pieniontese e meridionale). Liherti,
Libertini (meridionali).
Sarebbe, secoudo il Fumagalli, il femniinile d i Ileaaio.
313 nell'agiografia non esiste c h e u n a B. Aliz, belga.
m . circa il 1300, di c u i il noiiie latino è .4delriis:
I I giugno.
Credo clie il iioinc, nella s u a f o r m a i1,aliaun. d ~ r i v i
d a qualche rouianzo.

S o n credo clie il l e t t o r e ignori clie un r a m o degli


Elisei prese questo cognome d a Aldigliiera moglie <li
Caccinguida. l n d ~ i b h i a i i i e i i t r i.uii Iioiric gcrriiauico.
<: conli. <li ogni cosa attiriente al Soiiiiiio P o e t a , se rie
soil<> orcupat,i anipiainente i daiitisti. Son s r e n d o
alcuna a u t o r i t i iir qiicsta materia, ini <:ooteiito di a d d i -
t a r e il noiiie Adelywrius i n dociiiiicnti d i 3lotiteca.i-
siiio 769 o 7 0 S a r e b b e d a ndcil = riobile, e ynir,
g e r = lancia, ast.n. In Heintze le varianti Adulgrr,
d l g c ~ ,yllker.

11: greco: * s e n z a dolore in. S I a r t i r ~ .< : t i incerta. i.:


u n S a n t o venerato in C'adur?.
Cogri. h l i p p i . 21a Lippi, ecc., piiitbosto d a Filippo.

.lliprando? Ariprando, Eriprundo.


D a al. a l a = t u t t o , o p p u r e d a Iiuri. keri = esercito.
e braiid, prund = tiarniiia, spada. d l a p ~ a ? c d u s ,Al.
prniidus in dociiiiiento. Luccs i 6 9 .
C o g r ~ .lombardo i\liprauiii. I'er il piemontese Li.
prandi forse più probabile Liatprnttdu.

.lllegra, .illegraiiza.
Il primo ( d o n d e i cognomi Allegri, -gretti) e t u t t o r a
u s a t o dagli Israoliti: forse è. traduzione di qualche
I + P ~ I I ~ M ~ ~.I :I IIJ~ ~ I I ~ 4 ~18I ~11I14~
1 ~ m., l n 1 i 1 1 ~t a t t t # ~ ; ~ 1.
~ HFCI
II . ilili+n. ~ " ~4-ziiitiia.
III Sr-lln irtai.iinda fntina. i i i ~ l
I3njar1lti i. Il iiriiiir. dtel c.n\.alir~ti*iii:dnir iii .%npr;iiiiiii~ri:
~ l rDrlnnilri r . 1 1 ~ai. rrib apliiriprili i'i:lmv.
r'oqii, .\liiirrinri, ~ l ~ r n i i b i CtJin li ri*titlnrlr r. rnc.ridiir.
na l(=),~llj~tit~ntim ~ l i ~ u r u Almfindth
), tpitr~~oi~tena-).
"Tiilirin. l.iiiinntn? ((:oiiiri).

-4 mahilc.
ì'sriaiii i: .l ircnhili*.
Suiiir fttnriiiiiilu t uttrirn IrprlurnPb in Pt1911. iiia I i i
altri ttnifii difliino in It,alin fid In F t a i i ¢ i ~ .
iS"ogm. friulari B i l l i ~ ,Ililllanl: pianinntewi Bilriila,
IjlulLI; irrnccni J t a l ~ i l , Slabillr, 3I~billon.I l gitnion.
tcwi: Eiyliu rllicllu, lSfindfi\~l)~ i i i banalie d c r i v h r ~d&
un wilbraIiiiuinc I* rorund. yitli eoine na bkju).

Ratliri gi:rinaiiiche iimcil. uml iipnrrinu, dilig~tiiili..


ilrinrli: il iiiirriv di:1I* dinbisti. nrrticii di.gli hriiati) I:
h e h ~ fbed,
. ptrt 1 = nli!endidtt i l l i ~ ~ t r ~ j .
I.'ogn. ..t rri mlhcrti, Ual>c:rtI; Ironiwir: ,Uuulirrf. t i 1
.q. ~ l l u ? , l # ~ ~ ,x~11r \1n
t .~ I~l ~~ l t ~ ~ W!V, i ~ ~ l l l i l&~ klnlarwd.

Raitir:it a m d , nm!, v~:ili wqJra, ~ I W W


i a:nglt. h l u ~ l l t ~
blagliim~~. J1a lwr !dn~iiut~kfa. #l, l . 5l*liano, 1I1h-
jsnii. r:ci:.) nii pari! chi: winuo plii prrih*liiIi altre aqi-
irinlogie.
Amato.
Etiiiiolngia evidente. S a n t o patrnno di Saluderio
(Riniiiii), S niaggio; altro, vesco\.o e patrono di Xuaco
( ; \ ~ < . l ~ i n oni.
) . 1003; 31 agosto.
S n i n c a h b a a t s n z a f r e q u e n t e . Cogw. Ainati. :iiiintiic<:i.
Amaduzzi. P e r I'ultirno, k amiiiissihile ;Imedco.

Amatore.
\;es<:ovo <Li Brescia, IV secolo, 26 novrnibre. Soiri\:
eli,: di railo si t r o v a fuori della diocesi bresciaiia.
Cogn. !iiiiarlori.

Ainhrogio.
(;r~:~,<iii,r~bi.usius = iiiiiiiortale. S . Aiiibrogio. vt:.
&covo di .\lilano, [i'secolo, 4 aprile-7 dicembre.
.\Iolti eogii. di etimologia evidente: Brogi. -ggi. .sia.
Per I'oscuraniento o , u, cogn. veneto-iriulani Drugi,
Brusato, ì3rusiri, Brusoni. Brusut, - t t i . Noii escludo
l o = a è niutaniento n o n r a r o ) Brasini, Brasioli.

Dtlle iquati~roforme. oggi prevale la prima. perclik


frer~ueiiten~:lla Casa di Savoia. L'etimologia 6 o r v i a .
11 B e a t o Amedeo I X . 1 4 3 5 - 1 4 i 2 , 31 marzo.
Secondo il Fumagalli, Amedeo (nelle Chiinsons rlv
gesle A4niadeus.ilmadieu) sarebbe lo stesao che .Im<r-
digi (ibid. ;lmaugi, Aumaugis). Xli p a r e dubbio.

.irnelio.
(i Aniico cd Anielio n, t. u n antico roinanzn derivato

dal p o e m a francese -4mis et :Imilcs. (Vedi anche Ser-


cambi, novella 24).
Questi d u e eroi dell'epopea carolingia sono vene-
rati c o m e S a n t i patroni a Jlortara, dove secondo u n a
leggenda sarebbero morti combattendo contro i L o n -
gobardi, nel 774. Ma di q u e s t a battaglia non c'è alciin
d o c u m e n t o storico. L a a Chanson n ( e d i t a d a Konrail
H o f f m a n - Erlangen. 1882) li f a morire, iiia di morle
n a t u r a l e , a l l o r t a r a ( ~ l l o r t i e en
r Lonibardie), dove erano
di passaggio per siidare a l Snuto Sepolcri>.
Coqn. liguri-pieiiiontesi Arrielio, i r i .\iiieglio.
D'hrnelio, .glio, Daiiierini (rt:nt:tu). D a .~I~iiilés. cov>ionie
lonibar<lo >lilesi.

.imerico, Erncrico.
Radici gerinaniche heim. rich = p o t e n t e in patria.
Cogn. aleriglii, -ggi, JIorigi, Aloriggia (concorre
Jlaurizio). Dal francese dimery il piemontese Aimerito.

.imieo.
D a l poeina o roinaiizo :IIIL~CUed rlrr~elio(vedi). .\la
p u ò anclie essere indipendente d a qiiesta etimologia,
apecialniente iiiil composto Biioriaiiiicu.

.imilearc!.
D a .lfelk. knrth = il re della c i t t i , lino degli r p i t e t i
d e l dio feiiicio I3aal. e neii'oiloiiiastica 113 t r o v a t o
posto Annibale, ci può s t a r e ani:he s u o padre. .\la nei
d o c u m e n t i raccolti d a l Troya c'k il testamento di iin
longobardo Amolcari, 700.

:l>nechis in dociiiiiento Farfense, 7 0 4 . .litti;o iii ilii-


c u m e n t o di Sniita Maria i11 Cairat,e. 7 4 2 .
S i t r o v i in a l t r i docuineiisi ~ > i c r n o n t r s iloiiil>arili.
.
veneti. Etiinologia incerta. C o ~ i f u s o coi derivati d a
u ariiico in? I n t a l caso, il sigriifii:;rto sarebbe uguale a1

cognome piemontese 11niiot.j. (4lundovi).


Cogn. Amisani, Jlisani ( l o m b a r d o ) , Jlisiano.
È d a tener presente la frequenza dei cogn. sopraci-
N O M I E COGNOMI 21

Lati in l.oinharilia, e specialmente nel territorio dove


si aviluppb In leggenda di -4rni.s et -41niles.

L'agiografia registra d u e S a n t i di questo uonie, l'uno


p a t r o n o di Burdigbera, V secolo. 4 ottobre; l'altro
veacovo di .)lilano. eecolo 1'11, 8 febbraio.
Cogn. iiizzardi Pegiion, P<,llion (anche n . d. I.) e
con qiialclic probabilità Pellini ed i friiilaiii Pelli6
(probabilni<:nte oositono), Peliizo.

Di questo nome turco <;'i. qualche esempio iii genea-


logie di famiglie italinrie (r\cciaiuoli di Firenze. duchi
d i Atene).
C0g.n. veneziano-friulaiiii I l u r a t t i ?

I i i greco, invocnto. S. . . \ i i ; ~ ~ l e tpapa


o t' i ~ i : ~ r t i rseo t t , ~
T r a j n i ~ o , 13 liiglio. Si tisa per lo pii) I'~i>l>ri.rinzioue
Cleto. s<:ht~encqiiisto sia ~ i r inome prr ii::+tniilr. & p -
parti.neiitt: al scc<in<loo terzo nella i . r i c dui Pa,pi.
r e u ~ i - a t oi l 25 aprile.

;\iinstasiu.
Llnl Ert>(:n ,l>,,lstusis = r i s i ~ r r c ~ i o nS ~o m
. e ilic t.alnra
*i d a v a a i I'ngaui battezzati. S. Aiinsta6io. papa.
27 aprilt:. S. huastasio, vescovo di P;r\.ia. Z3 iiiiag,rrio.
Dalla f o r m a popolare Ustasin.
C ' o g ~ r .Ostahi, C-t,asi.

.Anatalone.
A?inthalo. l'robabilirieutt: di significato uguale a d
Ai~atolio. Seconiio vescovo di . a i i o , 2.i setteinbre.
P e r metatesi, coyn. lomellini Aiiuoratoiie, S a r r a t o n e .
I n greco noricritalen o nativo clcll':\sin Ilinore
( A n a t o l i a ) . Poco usato in Italia.
Cogr~.niericlionale Satoli. .\In il fritilano Satnliiii.
Nadalini i: d a iVal(i1r.

Ancilla.
T u t t o r a i n uso i n Friuli, aiiclie f a t t o maucliilc (11ii-
cillo). P u ò addursi come etirno possibile di alcuni co-
g n o m i bisillabi, m a in concorrenza con Angelo, Egidio
(Gillio), ;\larcello, ecc:.

Andrea.
I n greco = fortezza. Dei molti Sant,i. il più vene.
r a t o i: I'Apostolo, 30 noveinbre.
.\lolt'i cognonii di etiniologia evidente. I n Friuli
Dreun, Dreossi, Dreosti (vedi eseiiipio analogo s o t t o
Bernnrdo). I n Driolino, Driulino, Driussi coiicorrtr
Dri = Feclcrico, Enricci, ectc. (vedi a sii,, luogo).
C o g n . pi<:iiioiit<~siAndriuiit., ~\n<lnit:tt.i. Druct,ti,
Drovetti.

Angelica.
I n Cadore Grircn. dondc i cogfiomi Gnecli, Gnecchi.

i r i greco « IriessUggero N. Parecclii S a n t i e Yaiite,


a l t r e t t a n t i onoiiiastici. Secondo Ic rcgioiii r a r i a n o lc:
preferenze.
I n Toscana pii1 frc(1uente :ltrgiolo. <:<laiiticaiiientc.
Agt~olo.Iri Friuli :lg?~ul. illiall, ~ l r i r i l( r a r o ) , oggi co.
gnorne. I n Cadorr: S ? ~ d o l o doiidc
, il <:og~t.Diindolo.
S e i cogtr. friulani Zilotti, - l u t t i con<:orrorio Egidio
(C:illio) e forse Vécil. Vézil, forme friiilane del tedencr~
Vetzel ( v e d i Vecellio).
H o t r o v a t o a Torino Angeloro. m a non n e conosco
l a patria. Residuo d i genitivo plurale, come a l t r i co-
gnomi colla stessa desinenza. Dalle l i t a n i e della Ver-
gine: Regina Angelorun~. Anzilotti p u b a n c h e deri-
v a r e d a Laneilotto.

È la f o r n i a toscana del germanico Angil-Engelhard,


nome nel q u a l e vennero a d incontrarsi I n g w i (dio
gerinanico) e d Engel = Angelo.
I n F r i u l i e nel T r e n t i n o cogn. Englaro ( a n c h e n. d. I.).
I n a l t r e p a r t i d'Italia Angioleri, Angeleri, Anghileri,
Inghileri. Ghilardi. Gilardi, -dini, -doni. ecc.

In cbraico i< benefica i). È a n c h e nonie fenicio. c h e


coincide casualmente col n o m e romano A n n a Perenna,
la D e a dell'aiino. S o n i e frequente. Delle varie Sante,
13 più venerata i. 5 . A n n a . niadre d i Naria, 26 luglio.
I'ogn. D a n n a . (piemontesi.) Deana, D i a n a (friulano).

Sorric fiiiiicio, d i sigiiiticato analogo agli ebraici


G'iot.nn>~ied Anania.
I l 1,eopardi (Piiralipomeni I ) riprcnde il malvezzo
dei iioriii <li nemici della Romanitzi, nia forse a torto.
perchi: Annibale in molti casi non è c h e u n a defor-
riiuzione del geririanico Annibaldo (iiunewall, Hu-
gniiri~(rlt,dalle radici hag, hagaii = luogo chiuso, recinto.
t. ii.alt = potente. (Cfr. il fraiiccse Hannr-liennebaut).

Esistono i cogaoini Annibaldi, -haldescLi (Velletri) e d


a Ronia Annibali. T u t t a v i a è da n o t a r e c h e negli
ultiriii secoli il nome d e l più fiero nemico d i Rorna e r a
24 A. B O N G I O A N N I

e n t r a t o nell'onomastica r o m a n a (Anoibaliano figlio di


Costantino) ed h a posto anche nell'agiografia.
D o p o Annibale, per analogia, acquistarono diritto
di cittadinanza Amilcare ed Asdrubale.

dnnnnziata. Vedi illaria.

Germanico Anaowald, Osewalt, Oswald = polente


in Dio.
Cogn. Ansaldo, -di (pieinontesi-Ligiiri) e per assimila-
zione Assauto (piemontese) e col f r e q u e n t e m u t a m c n r o
lotubardo a = o Saldi, Saldini, Soldi, -dini (loiiihardi).

Anseario.
Gerinanico Ansgar, Oskur = siiiiilc a Dio. k lo
stesso che Oscar, n o m e derivato d a i poemi di O i ~ i a n ,
o più probabilmente, d a l Ballo iri n i i s ~ : l i e r an del Verdi.
S. Anscario A l'apostoli> della Scandinavia (so-
colo VIII-1s).
Sel12nnti<:unobilth piei~tontese.oggi quasi del r,iitto
e s t i n t a , erano t r e stipiti princi11:~li:.4leromici. Ardui-
nici, Anscaridi. Qucat'ultiiriu noiiie sopravvive in pa-
recchi cognomi e nomi Ai luogo: Ascheri, -zrliieri.
S i a r r o n e (piemonteai); h s c i r i , Scarenzio, Careiizi. Siia-
ringi (.47rscaringias), Scrinzi (lombardi).
N. d. 1. i n Picinonte: Aschieri, Scalenglie, Srliirraiio,
Schieranco, la Raschera o R a s c i i r a , alpe uel terri.
torio di Frnbosa (>fondovi). Probabilruentc a p p a r -
t e n n e a d uii h n s i s r i o dei inarchesi di Norozzo; nella
stessa valle (Corsaglia) è f r e q u e n t e il cognome Ascheri.

.inselrno.
Germanico Anshalm, -helm = p r o t e t t o d a Dio.
T r e S a n t i di queeto nome sono ugualmente rene.
NOMI E COGNOMI 25

rati i n Italia: S. Anselino di Aosta. 21 aprile; S. An-


aelmo d i Nonantola, 3 marzo: S. Anaelmo d i Lucca.
l 8 marzo.
Oltre a i cognomi di etimologia e r i d e n t e , Selmi-
Solmi (lombardi), Ansermin (.4osta), Selmini, Ser-
mini (toscano).

Gerrnnnico .Iliropehrl = illustre i n Dio.


C'ogn. Asperti, Sperti, -tini. Spirt (cndoriiio),

.liisx~ci-Lusin (locumenti Lucca 7 i " D a n ~ i s= Dio,


e iwnrt = <:iistode, custodia.
Cogn. lomb. Soardi, Suardi.

. .
1.criii:rnico .-lnsocin, I n s i ~ i > t(la
. i ~ r r s i , rioriie (li J i r i -
nit'i e ioin = aniico. S . Anseviiio o d :inzuvino. r e -
S C O \ ' f l di Cnineriiio, si:colo I S .
Ccytl. Aosiiini. Aiisuinelli. ~ \ n z o i . i n i ,:\iizuirii. I\risr.
vini (1t;rlia ceiitralt); S o r i n i , Siirini (loiiibardi): Suiuo
(pit.ni<iiitese).

h iiiio ii!o<lo di veilere, l a f o r m a origiu:iria dovrebbe


essere Lni,ir.lnio. Etiinologin: l a ~ i d= tcrra, e h e l ~ n=
ùifesa, prot.izione.
E f r e < l u < , ~ ila
t : c a d u t a d i l iniziale, scambiata col-
l'articolo iudicatiro.
C:ogn. T,anttlrne (Vallc d'Aosta), L a n t e r m i n o (Sa-
Iiizzo); Talmone (Pirierolo): Iutelminelli ( L u c c a ) .
P e r u n o scrupolo, noto che in varie Chnnsons de
geste si t r o v a il nome Antelme, dnlialnre, Antiaume,
e non mai Lanlelme.
Il mitico foiidatore di Padova. s c a m p a t o d a Troia
prima d i Enea.
Dal greco anli = coiitro. ed ani?' = uonio; coliii
che s t a contro l'uomo. oseia il combattente.
Gogn. Antinori (Jlarclie).

Greco; il Fumagalli lo interpreta ,<contrario al-


l'amore .. hli pare dubbio. S. P a p a <: martire sotto
>lascimino I, 3 gennaio.
Forse il cogn. piemontese Santero.

L'etimologia proposta d a l Fumagalli: n nemico dei


reicoli D, non mi persuade.
S a n t o martire in Sardegna sotto Adriano e patrono
di Iglesias. 13 novembre.
S o n i e frequente in Sardegna.

Antonio.
Nome d i u n a antica gente romana. Et.imologia
incerta.
Xome popolarissimo, specialmente i i ~ l l aVenezia, pvr
dirozione al Santo di P a d o v a , secolo S I I I , 13 giugno.
È anche in grande veiierazione S. Antoiiio a b a t e
( 1 7 gennaio). Ne deriva u n a lunga w r i e di cognomi.
riia i più sono di etimologia così crideiitc che i. su.
perfluo enumerarli t u t t i . Notrrb solLaiito clie in alcuni
rasi (Tonrlli, Tonini) non i. d a escludere Ottone. 1.a
tcridenza popolare a ridurre i nomi d i uso più fre.
qiirnte a scorciature bisillabe e nionosillabe. produsse
alcuni cognoini di cui non i. ditticile, mediante In
comparazione, riconoscere lo stipite. Cosi in Friuli d a
NOMI E COGNOMI 27

Tonot. -gnot, - n u t , - n u t t i . -iiis, .nissi, -nizz. -nizzo.


a b b i a m o i cognonii G n o t , Not, Nus. N u t , Nizz.
U n caso singolare B quello del cognome Tonegutti,
d e r i v a t o d a Toni p e r analogia con Meni, .JIenego.
P a s s a t o d a l Friuli nel Trentino. d i v e n n e Tunicotti.
e d i n q u a l c h e paese bilingue, forse con inteiiziorie
scherzevole o schernevole, fu t r a s f o r m a t o in T h u .
nichtagut ( b u o n o a niilla). >la la famiglia, prohabil-
niente d i uniile origine, sali nella scala sociale fino
a d a r e nii ministro a Maria Teresa. l a q u a l e si degni,
d i concedere la modificazione del cognome in T h u g u t ,
c h e forse esiste a n c o r a i n Austria.
Dalla stessa deforinazione i cogn. Tonegliini. T o -
nacliini ( t r o v a t i a Torino, m a c e r t a m e n t e non piemon-
tesi).

Significa n sacro a d Apollo u. Prirno vescovo d i R a -


v e n n a e m a r t i r e s o t t o Vespasiano; 23 luglio. Popolnre a
R a v e n n a ( S a n P u l i n k r a ; a n c h e in novellieri toscani
San Pollinare o Pollinari).
Cogn. Pollonera (Alessandria). D u b b i Pollinari
(perchk pollinaro d a i trecentisti i: a n c h e usato per
polla~uolo).Alinari, Linari (anrlie n . d. 1. presso Fi.
r1.11zt.). Laiiari.

S o i n e d i dodici S a n t i , ciascuno dei quali. per r a -


gioni storiche, 1in culto in qualclie luogo. A Ronia A..
~ i i n r t i r es o t t o Comiriodo, I 8 aprile; a Iìrescin A , , ve-
6 r o r 0 e confessore, s o t t o Adriano, 7 Luglio. S a n t a Apol.
loiiia o d Apollina. m a r t i r e , Alessandria 249, O f e h h r a i i ~ .
Etimologia analoga a d ;l./~ollinare.
C'ugn. Polonia, .nio (friulani). Ala Poloni. in t e r r a
veneta, è dubbio, p o t e n d o anche essere: Pauloni.
N o n frequente, m a pure usato. Xon essendo nome
d i S a n t o , lo si pub considerare c o m e equivalente a
P a o l o (l'Apostolo dello g e n t i ) , od a Giovanni (talora
d e t t o N I'z~postolo», per distinguerlo d a l B a t t i s t a ) .
Coqn. Apostoli.

.iq~~ilino.
Et,iniologia evidente. A 3lilano C popolare S. Aqui-
lino, martire, V I secolo. patrono della corporazione
dei faecliini, 20 gennaio. È nome di a l t r i cinque Santi.
P u ò competere con ~icliillenel eogn. Achilliui.

Arcamhaldo, -cimbaldo, Arconovaldo~ Ri-


conovaldo.
C;crniauico Ercamberahl. Ercharlu.n?d. ~ l i . r n > ~ l > a I d
c f r . il franceae Srchambaul. Radici ercan = itirjeriu~~s
e. ii.<ilt = potente, o p p u r e Iirruhl = splendiclo, i1liisci.e.
.\folto probabilmente di origini: non 1ungob;lril;r. m a
franca.
Cogfi. lombardo ;\rciiiih<ilili.

I n greco, primo bra il popolo, o duce del popolo.


Martire s o t t o -4leesandro Severo, l 5 agosto.
C'ogn. Arcoléo, i n Sicilia ed a Venezia. Possibile
l a eonfusioue con Achilléo.

--irdemanno, Ardimanno.
È il tedesco moderno H a r f m a n ? ~d, a har, hard, hart =
d u r o , forte, e mann = uomo.
T r a i nomi germanici è forse u n o dei più recenti in
I t a l i a , perchè n o n m i c o n s t a che si t r o v i i n docuinenti
longohardi. I1 P o m a cita un A r t e m a u n o o d Arti-
N O M I E COGNO31I 20

nianno, condottiero a l soldo di Firenze, secolo S I V


( H a ~ i m a n n ) Un
. S. Hartemannus, vescovo d i Bressa-
norie, secolo S I I , 7 luglio.
Cogn. Ardemagni, Ardemani, Ardimenti, e d in con-
correnza con .4r,nando ( H e r m a n n ) , ririnani, Armanino.

,Irdengo, .\rdingo.
'ioii s i trova, ch'io sappia, nell'onoinastica loii-
g o b a r d a ; probabilmente i: u n patroiiiinico franco. d3.
hardu. hart = duro, f o r t e . Xome ancora i n uso in
Toscana, e d i n qualche famiglia nobile pieinoiilcst..
Coyn. Ardeuglii. Ardinglii, Ardinghelli.

Gcrnianico FIirrd~uin. d a hnrt = forte. e wiri =


amico. I l Fumagalli registra u n Arduino, arciveai:oi~o
di Torino (1188-1206). E r a della famiglia arduinica
dei Conti d i Valperga; nessun autore lo pone t r a i
Santi. C'& u n S. Arduino, di Riiuini, secolo S I . 15
agosto.
Oltre a i cognomi di etiniologia evidente, i loiiibardi
Duiiia, Duviiia ( i n concorrenza con Balduino. <.cc.).
Forse. p e r inversione, il pieinontese I ' i n ~ r d i( * ) .

Scxcon<loil Fuiiia,rralli. i: nome f r e q u e n t e in Toocana


e d r r i r a d a qualche rornanzo d i cavalleria.
Il Pet.iu registra, senza d a t a . u n a S. Argenide. iii;rr-
tire in Etiopia. 13 giugno.

Ariherto, Eriberto, Erherto.


Da hnri, hpri = esercito, C b ~ h r l = i l l u ~ t r e .Hari-
bertiis docuinenti Bobbio 661.
P e r xnetatcsi, cognome Raiberti (lombardo e niz-

i') Esempio noalogo sarebbe Ariberla =Bertorila.


Arichi.
C:erinanico IIaregis, Harigis, Harichis; radici Iinri,
heri, her = esercito.
C'ogri. Arici (Brescia), .4rigo (Creiiiona), Arizio ( p i r -
montese), donde il n . d. 1. Viarigi ( V i c u s 1lrigi.9). I n
F r i u l i e Cadore Arecco, Recli; 11. d. L. la Ricliiri!-elda
(presso Spilimbergo), Recco?
D a l l a forina Aregis probabilmente il cogiioine pie-
trioutese Regis. f r e q u e n t e a ~ I o n t a l d oAIondovi.

,Se noli i: una v a r i a n t e di ALIIONDO.ALI\IOXDO,si


p u ò i n t e r p r i t a r r : hari = esercito, e mund = difesa,
protezione. A r i n ~ o d u sin documento Rieti, 764.
Cogn. picmontesc-ligure Arimondi.

Ariodante.
S o m e ariostesco. noil raro iiell'ltalia centrale. .\la
c h e derivi dal grcco .4res ( J l s r t e ) coine propone il
Fumagalli, nii p a r e da escludere, nè saprei trovare
:in& etimologia soddisfacente ni- nell'onomastica ger.
manica. nè nella francese del medio evo.

Aristide.
Greco; equivale a d ottimo. È nome d i u n S a n t o ate.
nieae del I1 secolo, 31 agosto.

Radici a r n = aquila, e walt = potenza, doininio.


S. Arnaldo d a Padova. 10 febbraio.
Cogn. Arnaldi, Arnoldi ( l o m b a r d i ) ; Arnaudi, -do.
Arneodo, Arneudo, Arnò, Arnone (pieniontesi); Xaldi.
NO311 E COGNOJII 31

-dini, -doni, S o l d i , -dini (in concorrenza con Rinaldo,


Jlonaldo, ecc).
Da1 longobardo ilrnoald (docum. Benevento, i 6 9 )
-4rniwald. col m u t a m e n t o W = b ed a = o, cogn. loin-
bardo Ariiaboldi.

Radici gernianiche a r , a r n = aquila, e wul/ = lupo,


guerriero. Nome frequente nel medio evo in Toscana.
Cogn. Arnolfi, -fini, Nolfi, Xolfini ( t o s c a n i ) ; Arnulfi
(piemontese).

I n greco, maschio, virile. S. Arsenio anacoreta i n


Egitto, 1x1. 349, 19 luglio. Nome n o n infrequente i n
Francia, m a r a r o in Italia.
Forse il cugriome Seno, frequente a d Ormea (Cuneo).

Germanico Hartwig; radici hart = duro, forte,


(francese hardi) e wig = l o t t a , battaglia. F o r m e latine
Harticus, Artuicus, Articus, Articius, A ~ d i c i u s .
Xoine ancora in uso i n famiglie nobili friulane, m a
-
erroneamente pronunziato Artico. Sopravvive come
cognome, a n c h e f u o r i d e l FriUli (Venezia. Trieste).
S. Artico (Hartwig, Artuicus) vescovo di Snlisburgo,
m. 1023, 14 giugno.
I n L o m b a r d i a Brdigo (Ardig6 = Ardigolo), Alti-
cozzi, Tico (anche i n Carnia), Ticozzi, -ssi, Tigozzi,
Ticci, m i , -zzoni. I n P i e m o n t e Arditi, T a r d i t i ( = d ' A r -
dito), Ardizzo, A r d i ~ e o , -mino, -sone, Ardrizzo, t u t t i
a p p a r t e n e n t i in prevalenza al territorio di Alba. P e r
contrazione, Archetti (Brescia), Arcozzi (Verona);
T a r c h e t t i ( = D'Archetto, Alessandria). I n Toscana
Arcioni, Targioni ( = D'Ardigione). Nel milanese Ar-
c b i n t i propenderei a vedere u n patronimieo Arlichingus.
Artichindus. Fiesso d'Artico è <:osi denominato i n
memoria di un ingegnere della Serenissima che salvò
il paese dalle inondazioni della B r e n t a (secolo X Y I I I ) .

Artu.
I1 R a j n a (Roiiiania l i , 1888) i n u n o studio sugli
0,E r o i brettoni nell'onomastica i t a l i a n a u , cita molti
d o c u m e n t i veneti d o r e a p p a r e il n o m e iirtusus, -sius
( A r t u s ) . Sono frequenti nella Venezia i cognomi
Artuso, -tusio, A r t u s a t o ( A r l i s ) . I n Toscana, pro-
babilmciite. il patroniiiiico To8inglii (se iion equivale
a Del Toso. Della Tosa). I n Friiili T u r u s (vi concorre
Teodoro). Se1 nonie Arturo è d a r a r r i s a r e u n a vaga
remioiscenzn di ; I r c f i ~ i ~ idi
s , si,rriiificato ed etiiiio a f f a t t o
diversi.

A~edo.
Esiste. credo a Verona. u n a famiglia Arredi. dove
è i n uso il nome d a cui deriva il cognome. Probabil-
m e n t e i. il francese HervB (iierueus), S a n t o vissuto a l
t e m p o del re Childeberto e venerato a S a n t e s , li
giugno.

Arvino, Ervino.
È molto probabile che sia I'Arui~ius,Haroinus del
Regeslo Farfense ( P o m a ) , e che d a essn derivino i
cognomi Ruini. Rovini, Rorinazzi. I n qualche famiglia
nobile friulana il nonie .irbeao. Etiinologii incerta.

T r a i noiiii deli'Eneide. è forse il piu ditIuso nella


ononiastica italiana. Etimologia incerta. S u n è nonie
d i S a n t o . D i origine a parecchi nnnii d i luogo: Cagna
Cagnola (lonibardi); Cagnrire (Marche); Scagnello
N O M I E COGNO>II 33

(Mondavi) e cognomi: Cagni. -gno, Scagnetto. Dubbia


l'etimologia di Cagnacci, -zzi, Cagnetta, Cagnoni. I l
nome del fedele a m i c o dcll'uonio i: con nianifesta
ingiustizia adoperato i n senso spregiativo; m a nel-
l'onomastica medioevale ci sono soprannomi anche piu
oltraggiosi, d i v e n u t i cognomi.

Asquino.
Radici germaniche ask = faggio. e per traslato,
lancia, e w i n = amico.
I n dociirnenti friulani Ascwinws, Asc<~uinus, Asrjuinus.
L'ogn. Asquini, Soaiiii, Saccavini (friulani); Scavini
(louibardo). Secondo u n a tradizione, ~ I i enon risale
oltre il secolo S Y I , S. Paolino <li Aqiiilrja a p p a r t e n e v a
alla faiiiiglia Saccavirii d i Retrianzari:~. che t u t t o r a
festeggia, con inviti a i coiiipacsani. il S a n t o gentilizio.

Astolfo.
I l n o m e del re longohar<lo, i11 qiialclie manosrritto
d i Paolo Diacono (111 i n dociiinent,i <li Ricti i 5 1 e i 5 6
è Ilaislul/, IIuis!ul!us; in altri :lislol/ua, listi il/^^,
dhisluljus. Il secondo elcniciito 2 il frequente ii~wlf=
lupo, o guerriero; il primo, q u a n d o esistesse u n a
v a r i a n t i Il«gisli~li, s a r e b b e hag, h a g n i ~ = chiudere.
Cogn. Astolfi. Stolfi, Astolfoiic C forsi: Bistolfi. Per
questo cognoriic piemontese il l'oina. sempre (:aiitis-
simo, è i n dubbio; nia a m e pare n o n impossibile la
transizione d:t -1istulj a Waislull. e d a q u e s t a fornia
a l niutamento, non senza esempi, W = b.

Atanasio.
Grei:o a t h a ~ i n f o s= immortale. S. h t a n a s i o , I V sec.,
2 maggio. Uno degli e t i m i possibili dei cognomi Nasi,
Naselli, Nasini, e d e l n. d. 1. Nasino (Albenga).
3 - A. BoNoIOANNI,Nomi e c o m i
34 A. BONGIOANNI

Atto, Azzo, .4zone, Azzone.


Sono varie forme dello stesso nome germanico, che
non h a nulla a che fare col latino d t t u s , A p p i u s .
Un Atto duca di Spoleto in Paolo Diacono. Ato io
docum. P r a t a 764. Azo in docum. Verona 745. Questo
ultimo secondo il Weber sarebbe un vezzeggiativo
d a ddalberto. Comunque sia, credo non ammissibile
l'etimologia di Azzo d a Galeazzo (Fumagalli). C'h
anche in Paolo Diacono u n Bdo, duca del Friuli. Per
questo, il Weber propone hadu = guerra, battaglia;
per gli altri, I'etimo sarebbe alha, atta = padre. È
evidente che in questi nomi, come spesso avviene nei
disillabi, concorrono varie etimologie, ugualmente
accettabili; ma nell'uso, è facile che aia avvenuta una
mescolanza, quando, pure mantenendosi nell'uso i *
nomi germanici, si era perduta la nozione del loro
significato.
Coyn. Adone, -ni, Atti, Azzi. Azzoni.

Atripaldo.
D a atar = celere, sagace, e pald, bald = ardito. I l
Tribaldello di Dante (Inlerno, XXII, 122!, citato dal
Poma, in alcune lezioni è Tibaldello, Tebaldello.
Coyn. Trihaldelli, Tribaudino, Trabaldo, Trabalza,
Trabaudi (piemontesi); Triboldi (lombardo, dal quale.
forse, Tribolati).
Toponomastioa: Atripalda (anche I'Alripalda, la
Tripalda).

Derivato dal latino Attus, A p p i u s , probabilmente


equivalente ad avus.
Nome divenuto frequente nel periodo del Risorgi-
mento, in memoria dei fratelli Bandiera. In molte
N O M I E COGNOMI 35

famiglie, se d i d u e fratelli u n o ai chiama Attilio, l'altro


è Emilio.

.iugusto.
Significa CC consacrato u. Ma talora si d à questo nome
ai nati nel mese di agosto. Ci sono due Santi di questo
nome,di e t à incerta. u n o dei quali venerato in Cam-
pania, 10 settembre, e d u n a Sant'Augusta nella dio-
ceei di Treviso, 7 marzo.

Aurelio, -a.
Dalla stessa radice a n a n a di aurum, aurorn =
splendente. 27 luglio, 9 novembre, 25 settembre.
C o g n . Oreglia. -riglia (1ombardi.piemontesi); Orelli
(ticineae).

duribonus in documenti Lucca 769. Secondo il Weber


non è latino che in apparenza, e sarebbe il longobardo
* A u ~ i b a n od, a ò r , aur = saetta, e bano =uccisore.
C o g n . lonibardi Oroboni, Riboni.

Gernianici d u t h a r i , Othere; radici aud = stirpe, p a -


trimonio e hari, here = esercito.
Forme latine d u l a r i , dutaricus, -riciua, rilus.
C o g n . Taricco, Tarizzo, Tarozzi (piemontesi); Tarelli.
Taroni, Teruzzi (lombardi); Trauzzi (emiliano); Odero,
Dodero (liguri); Auteri (siciliano); Otero (spagnuolo).
I n qualche caso, ammissibile la concorrenza di
Waller (vedi G u d l i e r i ) .

Avanzo, -zato.
Di a avanzo ii nel senso di a guadagno, profitto o non
mancano esempi nei classici. Così in piemontese, per
36 A. BOKCIOANNI

l o più i n aenao ironico, n a l'a iait U n bel awana ( g u a -


dagno).
È d u n q u e uno dei t a n t i nomi di huori augurio usati
nel Medio evo.
Cogn. Avanzato (Sicilia); D a r n n z a t i (Firenze);
D ' A v a n z o (Cariii;~); Vauzo, Vanzati), -zetti. -ziiii.
D a n z a t t i ( r e n e t i ) ; Avanzini (toscaiio); Arancini ( t r e n -
t i n o ) e forse (niutuinento u = b = p ) Paucini, Panzini.

Averamo.
D a questo nome (germauico) deriva cnrtameiite il
cogn. liguro Averame. Probabilmente d a nber, eber =
cingliiale (Vcdi i d u e nomi segueriti) e 1iraba?i, hrani =
corvo.

.iverrrdo? Berardo.
I1 prinio toscano. il sccondo lonihardn. C d a t a l u n o
falsanicntc srainbiatu cori fiernnrdo. k il germanico
Ebcrharl = f o r t e come 1111 cingliiala.
L:ogn. pieniiiiitesi iihrardi, Berardi. -do, Ueraiidi. -do,
Peraldo. Peraudo, Pi!rodo (francese Perraiilt). P e r a -
d o ~ t o ; 1orrtb;rrdi Avcroldi, Baraldi, Varalrli, lni.t:~
rardi, Varardi. Veraldi.
I n 1,'rancia E r r a r d . Erurd, e forse il proreiizale
Barral. divenuti i n Pienioiite Barale, Varale.

1,ongobanii il barolf, A urrolf. :l r:,.rol/?i iii ~loeuiiicriL<i


f a r f e n s e , i 4 8 , Guernl/us. i , i 4 i . D a <rbcr. <,ber =
cinghiale e iuulf = lupo. guerriero.
L'ogn. Barulfi, Garolfi. Garofii. I i i ionipo$izione con
alt = veicliio, o h o r d = forte, Barutfaldi.
N O M I E COGNOMI 37

Baccio.
Secondo il Fanfani, B Uartolomeaccio; di siffatte con-
trazioni ci sono altri esempi, i n Toscana ed altrove. Ma
pub derivare ariche d a a l t r i nonii, a d esempio, d a Zanobi.
C'ogn. Uscci, Baccelli, Bacciiii, in L o m b a r d i a Bazzi,
Bazzini, -zzorii. Composto con buono, Bonibacci.

Bajamonte. Vedi Boemondo.


Balho, Balhino.
D:rl latino bulbus = I>slbuziente. S . Balhina, vergine
e rnartire. Roma. secolo S I I , 31 marzo.
Nei eogriunii che ne e r i a n o spesso arvicric il
m u t a m e n t o 1 = r. Così Balbo, Barbo, Barhi, Balbini,
Barbini, Balbiani. Barbiani, ed inoltrt: B a r b e t t i ,
Barboni. Barbotti, ecc. .\la iii alcuni puit r o ~ i c o r r e r e
I<nrbnru. o p p u r e ii b a r b a H = zio, ed i n iliiaIc11<:caso
i: aii<:Lit: a ~ n i n i s s i h i l ~
u n soprannome ,leriv:~t.<i cial-
I'o11,,r 1It:l l , i , ~ i i t ~ .

o d r i Rc N:rgi. Jigniiiclicrcbbe. iii assiro: a il


dio Uclo protegge l a s u a v i t a n.
1.3 forni;^ rerieta Baldissera divrnne 1:ognoinc i n
Friuli (C:eniou;r); iiia il noriie in friulano i: I{rrldriss,
fiiilrlo, ~ l o n d ecog?~.Bal<lassi, Baldazzi, -tszzi.
!:o!qn. v~:iictiDihiier:~. Serati), Serrati, Ccrato, Serctti,
Ceretti, Svriiii. Iri Pieinonte Ualsari, -rctt.i, Bnlzari,
.rett,i. Bauzaro (1r;~iiresi~ Baudissart), Sarotti, i:crrato,
Cerrorie, Crrutti. i:rrrubi. Il composto Preeerutti. i n
t e r r a veneta. sarcbbc I'ré Srrato o Pré Sereto. 111 T o -
scana Baldasseroni. Toponiiiii: Balilnsseria ( U d i n e ) ,
Baldissero ( t r e in I'ienionte).
Baldo.
D a Rambaldo, Trobaldo, Ubaldo, ecr.. r d in Friuli
anche d a Baldassare.
Cogn. d i etimol. evidente Baldi. -delli, -dini, .doni,
-dueci, ecc.

Baldovino.
Germanico, d a bal = ardito. e w i n = amico. com-
pagno. S. Baldovino (Baudoin) di Laon, rri. 677 e
venerato come martire. 8 gennaio.
Cogn. Baldovini, Balduiui. I n Piemonte. dalla forma
francese, Bodoano.

Barbara.
Equivale a u straniera i,. S. Barbara. m. 235, 4 di-
cembre.
F a t t o maschile, divenne cognome illustre a Venezia,
e frequentiasimo in t u t t o il Dominio Veneto. I n Friuti
cogn. BarbarBs, Barbarét, Baritussio (*Oarbarit, barit.
bariltis); B a r b u i (può essere anche una v a r i a r ~ t e d i
bnrbrjl = balbuziente). Nell'Italia Centrale Barberiui.
in Lombardia Barborini, -buriui. Burini, Burrini,
Barbiellini. I n Liguria B i r b o r o , Sbarbaro. IIolto pro-
babilmente sono d a riferire a questo etimo i piemon-
tesi Barel, -Ili, Baretti e d i romaguoli Barotti, .rocci.
-rossi, ruzzi. Aggiungerei i piemontesi Berini, Berrini,
Berutti, -to, Berruti, -to, B r u t t o (quest'ultimo esiste
a Torino).

Bardo.
Secondo i l Fumagalli, d a Berardo o Uernnrdo; m a
hanno uguale probabilità altri nomi germanici. quali
Isimbardo, Gabardo, ecc., e non è escluso il m u t a -
mento 1 = r.
Cogn. d i etimologia evidente Bardi, -delli, -dellini.
In Frifili Bardua, Barduz, Bardusco.
NOMI E COGNOMI 39
-
Toponomastica: Bar, B a r d , Bardassano (Torino).
Bardi (Piacenza). Bardino, Bardineto (Genova).

Barisone.
Nome d i etimologia incerta; forse d a Pdrisl Quattro
giudici i n Sardegna sotto il dorninio pisano.
Cogn. Barison (famiglia nobile a Padova), Barisani
(Casteifranco, Modena), Bariselli ( P a r m a , Padova,
Venezia), Barizano, -zanelii (Venezia), Barisonzo
(anche n . d . 1. Tortona). Varianti: Beiisonzo, Bellisonzo,
e forse Bellisomi, pel quale è ammissibile l'etimologia:
beilus homo.
Nel Vicentino, ed altrove, esiste il cogn. Parise. -si.
X . d. 1. Varigione (Lecco).

Barnaba.
Vuol dire << figlio di N a b a n , nome araniaico d'incerto
significato. Apostolo. e secondo la tradizione, primo
vescovo di Milano, 11 giugno.
Cognome d i antica famiglia di Buja, t r a Le prime
del Friuli per nieriti patriottici. P,er Bernava (Spilim-
bergo, cfr. il francese Barnave), mi pare d a escludere
il 11. d. 1. carinziano Beriiau. 3Iolto probabilmente i
cognomi X a v a (lombardo), Navello (ligure-nizzardo),
Xavone (piernoutese). I l loinbar(10 Barnabò ( B a r -
1iab6 = Barnab61o) nel latino dei cronisti è declinato:
Ijarrrabouis, Barnabouem.

Baroncio.
L a famiglia fiorentina dei Baronci, grazie alle male
lingue dei novellieri, divenne proverbiale per l a s u a
bruttezza. I n documento Farfense 704 c'è un B a -
rancio, e Ba~oncellusa Pisa 747 e Lucca 754. Che sia
proprianiente u n nome longobardo, non ai può affer-
mare, perchè nei documenti, t r a l a folla dei nomi i m -
40 A. BONGIOANNI

p o r t a t i dagli invasori, e v a r i a m e n t e latinizzati, si


afiaccia qualche n o m e latino, o d i f o r m a i n cui gih
si s e n t e il volgare. >la questo è c e r t a m e n t e di e t i m o
germanico: baro, bnronis.
A i cognomi Baronci, -celli, -cini, il F l e i h i a aggiunge
Bonci, Bonietti, Boncioni; m a questi possono deri-
v a r e anche d a Bonizo.

Bartolomeo.
Equivale a I figlio d i Tolomeo in, n o m e che a &un
volta significa u valoroso n. Apostolu e martire 4 7 ,
2 4 - 2 5 agosto.
Quasi d a p p f r t i i t t o la fornia popolare i J l c o , iiia in
Pienioiite, <In 1Iiir- Llerlrumé = l'ri~nili~r. T o n t i , secondo
i Iii<iglii, r q u i r a l r a Bartolorneo o d i Touirnaao. I
cogiionii Tornk. Toirit,i, Tiiiiiiati, Tiiiiiiiii:lli. Iinr;rriiauso,
B e r t u ~ i i a isono tut,ti dell'Alta Itali:~, riia non è facile
npe.cifirare il paese a i appartciiyono. L e forine
lonihardo-veiiete Uartolo, Bertolo (I;& l ~ r i n i ai: anclie
t c d e s i a , s g e i i a l n ~ e n t ecarinziana) I:bcilinente si con-
fondono. n<,i l i t i cori Urr. t o l Uértul. P e r
eoritrazii~iii:. Uartocci. -toi:cini. -1ozzi. f'.oi:llisivaiiiriite
carnivo i.il cognoinr Tiiiieus. -iiz ( I ~ < i r t o l o i ~ i cdietus ss
Timpiis, in doi:uiii<:riti carnici sec. S I V ) clic a Trieste
ed ultrove m:rlamente si pr<>~iniicia TiinCus. :\ltri < : o q w . :
Tolornei (toscaiio): Talaiiiiiii (c:bdorino): Taloniazzo,
- m i ( P a d o v a . Ilnlugno. Cremona): Uartluiiiasi, -iiiazzo,
Bortolaso. -rizzo ( r i c e n t i n i ) ; 1,uiiiazzo (loiiib;~rdo).I n
F r i i l i , d a Bar. ller, Bnrtul, r o g n o i ~ i iTolazzi. T U I I I S R ~ ,
-sso, Tulimi. -ezi. .\la Bortnliii ( v i c r n t i n o ) qiiasi cer-
t a m e n t c , c con iiiiiiore probahiliti, Bortolotti (almeno
i n Friiili) equivalgono u Portolbn. P o r t o l o t t = n a t i v o
di Portogriiaro. Cfr. il cognome Gruariii (di Gruaro).
Il veueto .\liun, -ni può derivare d a Bortoloioio, m a
piu probabilmente d a Simion (Simeone).
Registro con riserva i toponiiiii Talaniello (donde
N O M I E COGNOMI 41

il cognome Tarainelli), Talamonc, Talamona, ed il


cognome napoletano TAlamo. per il quale si p o t r e b b e
arriechiare l'ipotesi di u n a regressione d'accento, conie
in Caterina, Cat.era. Cate.

Baruch.
In ebraico equivale a Benedetto. Ala che il cognome
i ì ~ u c l i ,f r e q u e n t e nel l o 1 1 1 o i derivi d a rluesto
noine. nii p a r e poco probabile. L a coesistenza di
IÌaracco ii i i e l l ~stcsaa regione. iiii iniluce a classifi-
carlo s o t t o iìnrb<rrn.

Basehiera.
Cogn. vciieti Basiliier. -scliiera. iì~sclricrotto. -srlii-
rotto.
i: nome: pr.r~oiialco soprniiiroi~ii;! (i:oiii i l . \ l i > ~ c a ,
il Trggbiaio ,n, ecc.; m a cc F a r i n a t a . i: rciiiprr iisato
6enz;i. articolo). %ella Cronica di 1)iiio Conipagrii .il
Ba,cr.tiicra de' Tosiriglii n. etl iii i i i i : ~piarica di Firrrizr:
del -i.r:olo X I i I . r i p o r t a t a ilal l)avi(lsoliii. l a . P o r t a
del Uu.icliiera n, verso il .\liigiioii<~.Il L< U:~s<!l~it!r;~ 15 di

Dino Cornpagiii I i i poi p o d e s l i di Luilidal 12!1i a1 1:100.


I n dociimenti lodigiani & Unachcrius o B<isclci.irrs. 1:l.i-
mologii molto oscura. Iri riiaricanzn d i iiicglio, iiii
pare c h i iion sia d a respingere il loiigi>barilo a b i -
scavo, ariscnro, clic secoiido il \Yebvr ( \ . d i iìi1)Iio-
grafia) sart:ltbe n il soprainteii<lcnte alli: greggi dcl
r e " : il Urii<:kurr invece (vi:di c. S.) interpr<:tn b i -
8cnrio per ittliciale giudiziario, o un clie di siiiiili
( a ~ e b e a g e ~ i c h t s b in).
o t T r a qiiisti d u e aapieiiti T e -
deschi, n o n voglio assiderriii arbitro. Coruiiuqiie sia,
non mi p a r e arrisc!iinto riferir(! a d crbiscuro, bisc~tiao
il cognome iìiscaretti. u n a delle piu antiche famiglie
d i Chieri, ed il genovese Ravaschieri, r a m o dei Fieuihi
traeferitoei a Napoli. Si noti che nell'antioo genovese,
42 A. B O N G I O A S N I

come in alcune parlate monferrine, l'articolo è T U . va.


P e r il siciliano Biscari è forse possibile qualche altra
etimologia. Possono riferirsi a Bnschiera anche i
cogn. piemontesi Boscaro, Boschiero. , .

Basilio.
Dal greco basileus = re. S. Basilio vesc., IV secolo,
14 giugrio.
Cogi~. veneti Baseggio, Beggio, Beggiato; siciliano
Basile; friulaiio Baselli; in Sello, Sili. Silli, Sillio, Sil.
lani (FriGii e d Umbria) concorrono ,\la~b'ili~e Cecilio
(vedi).
Toponimi: Basaluzzo (Alessandria), Basiglio (Mi-
lano), hiotnbasiglio (3londovi). Molti i derivati d a
baeilica. Recentemente, il comune d i Pasian Schia-
vonesco (Udine) m u t ò il suo nome in Basiliano; mu-
t a m e n t o non arbitrario, percbè nei documenti. d a l 1 0 i 2
a l 1268, il noine è sempre Basilianum, Basdianum.
Basaglianum, Vasilianum, e soltanto più tardi pre-
valgono Paselia?~um,Pasianum.
Si t r o v a anche il nome Duo Brasilice. clic ioiiiprende
Basiliano e la frazione d i Basagliaperita (basilica picta).

Bassano, o meglio Bassiano.


Dal nome Bassus, di significato evidente.
S. Bassiano. n. in Sicilia, vescovo e patrono di Lodi.
m . 413. 19 gennaio.
Il nome è quasi sconosciuto fuori della sua diocesi.
Bassani è anche cogn. israelitico. nia in tal caso
deriva dalla città d i Bassnno.

Battista.
I n greco battezzatore n. Coll'Evangelista, è il più
venerato t r a i molti Santi d i nome Giovanni. 24 giugno.
Norne divulgatiseinio, e niirabilmente prolifico. spe.
N O M I E COGNOAII 43

cialmente in Friuli, dove abbiamo: Battistella. B a t -


tistel, Stella, Stel, Stelin, Steliini, Tel, Tell, Tellini, B a t -
tistot, T o t , Totis (in documenti Tothisus), Battistutta,
Battistut. T u t , T u t t i , Battistat, T a t , Tatti. Titolo
(Titul) s t a d a s&,m a in altre parti d'Italia gli corrispon-
dono T i t t a , Tittoni, Tettoni. P e r Tell, -]lini ammissibile
anclie Pontel. Puntel, i n Carnia = Pantaleone.

Baudolino o Baudelino.
S o m e usato unicamente nella diocesi d i Alessandria.
Anacoreta e confessore, VII-VI11 sec., nativo d i
Villa del Foro, oggi sobborgo di Alessandria. 10 nov.
Forse equivale a Baldovino.

Beatrice.
I1 iiome, dal latino Reatriz, era g i i i n uso prima
che D a n t e gli desse celebrith. B. Beatrice d'Este,
19 gennaio.
Da1 vezzeggiativo Bice. cognome Bicetti (lombardo).

Belitruda, Beltruda.
Nome longobardo, d a pil. bil = difesa, protezione,
e trut = fedele. Piltruda in documento d i fondazione
dei inoiiasteri di Sant.3 Maria iri Cesto e S a n t a Maria
in Salto (Friuli), 769.
C:ogn. Belletrutti, Ueltrutti (.\Iondovi).

Bene.
Talora è abbreviazione di Benedetto (Sennuccio del
Bene), nou senza influenza del germnniro Beno.
Benno. Ma piu spesso i: il primo elemento nella colo-
posizione d i quei nomi esprimenti buon augurio, che
nel medio evo ricorrono frequenti, specialniente in
Toscana, e nell'uso famigliare subirono forti contra-
zioni. Così d a Beocivenisti, Cisti (il fornaio della n o t a
novella del Boccaccia), d a Bcncivenni, Cenni, Cen-
nini, e fuori di Toscana (documenti bolognesi) Benze.
ueninus dictus Zei;eni.nus, donde i cognonii Ce-. Zevl:.
nini, Civinini. D a Beiicirenga, Benci, Henga, Benghi,
Cenga, Cenglii. È singolare Beneduce ( = bene adduci?]
nel q u a l e forse i: d a ravvisare u n a reminiscenza di4
i buon r e hleliadus n d o n d e il cogn. veneto Duse.

Altri nomi e cognomi di analogrf etimologia sono:


Benivieni, Urnnati, ( v e n e t o Bennassu e Benascdo),
S a t i , Xatini, Nattini; Ilcntivegna (cogn. piemontese
T o v e g u i ? ) , Bentirnglio, Ilciiti, Ueiitini, Ben\.eriuti,
Xuti, Xutini ( t o ~ c a i i i ) ,Gnudi ( ? ) . I i i Friuli Vciiiili.
V e n u t a , Vigiiud, Vignut, Giiut, Vf!giiiiliiz. Per inver-
sione. V e g n a b i : ~ (~~ l o i i ~ l u r iSi
) . s r o v i iiell'onomast~ica
t o s c a n a anche P<iribcllo (divenuto cognome) che si
d i r e b b e espressioiir II<.I giudizio del padre al primo
re(li.rt. il nconato; aiinloglii I'nribpnr ( C . sopra) c Pari-
bu,)no (rngn. Pnrl)uiii). T r a i iioriii : i ~ ~ g ~ ipossoiio rli
s t a r r anclir Beiiintendi (C,a d hi>iiuiii intciiilii n). Crc-
sciniht~ii<:,Saliiiibenr. ilrrival~i.ne. Iici>i<:aoa.1 1 ; ~q ~ i < i .
st'iiltitno, probahiliiiciitc, erlgn. C;LSC~II~L, C s l i C;L-
setti. Cisiiii, Casoli, CasoLLi.

A b b ; ~ s t a n z ufrei~iiiriit~:.
sia 1x.r il sigiiifi<:ato cliv 1)cr
divoziont: 31 Sniito (li Sorri;b (21 iiiurzo). Tral~s(:ia11110
i co_rriii>iiii di etiiiinlogin eridcnt,?. talor3 latinizzuti
( I 3 r 1 1 l i : t i De Bciieilictis). riinaut: :iiicur:L una Iiiiiga
serie. Dal geiiovese Li~~iiiito, C0971. Beneitoiir; ila H c ~ , r ,
i n e l l i n e t t i n t i i - i i i i t i ~ Si c l
f r i n l : ~B~c ~i n~i t non ii d a cscliider<: la coucorrcnza di
Brn~s,ito. Ridotto a Ilclto, Bcne<lutto concorre cori
Zanobi, Iacobo, Elisabetta nei cogii. Bettazzi, Betti,
-ttini, -ttoni, -nelli, ecc.
L a fornia spagnuola Benito Iia o r m a i acquistato la
cittadinanza italiana.
N O M I E COGNOMI 45

Benirmino.
I n ebraico, figlio della m a n o destra, o prediletto.
Poco usabo d a i CattoLici, frequente t r a gli I ~ r a e i i t i .
C o g n . toscano Begrianiini (Firerize, secolo S I I I ) e
d a Z(enj<imin il l o m b a r d o Bignaiiii.

L'.ipostnlo della Uorgogna. 10 novciribre.


C o g n . piemontese Balegno (San Bnlégti = S . Be-
nignn Caiiavese).
Nel basso Frillli l'aiiticliissim;~ Abbazia. della Ue-
ligna, secoiido gli storici del pacse, c o n s e r ~ ~ c r e b bile
nome del dio celtico Beleuo. Etirnologia tradizionali.. rna
noil u f f r e g a t a < l ap r o v e ; penserei piuttosto a iicnignu,
od n1 rioriie gerriiaiiico Uere>ignrio. Ecrengo, 1:ilii~go.

Beno, Benno, Berno, Benzo, Benizo.


I'enz. I'enli, secondo Hcintzc sono rezz~!ggiat.iri
<Icriv;~ti d a iioriii a v e n t i Iter radice ber. bero, b w e . b/ir =
orso. P e r gli aritichi C:ermani, ai quali il leone c r a
ignoto, l'orso e r a il re degli anirnali. Il noiiic Beiio
a p p a r e ncl inedio e v o iii molte farriiglie, ed i:ovvio
clie sia s t a t o confuso coi <li%rivstid a Benc(letto, o d a
Dor6i:o (ve<li).
C o g n . Beiiicelli, Rrnnicelli, Hcniscelli (liguri). Forse di
qui il greco Venizeloii ( ? ) . Uenso. .zo, Pcnso, -20,
Penco, Uenzi. Benzoni. Belzoni appartengono per l o
più all'Alta Italia. U n Benzone vescovo di Alba a l
t e m p o della l o t t a per l e investiture.
G o g n . B~,iizi.-zi, B e n ~ o n i ,Belzoni.
È n o f e v i ~ l eche Io s t e m m a dei Benso d i Chieri, a i
quali a p p a r t e n e v a il Coiitc di Cavour, reca il m o t t o
tedesco a C o t t will reclit a. Formidabile argomento per
i pangeririanisti, secondo i quali t u t t i i grandi Italiani
soiio di origine gerrnaiiica!
Berengario, Berengo, Be, Bilingo.
L a forma toscana prevalente è. Berlinghieri, clie pro-
babilmente procede dalla franco-provenzale Beranger -
Berenger. Radici ber = orso, e gar = lancia, giavellotto.
I n Toncana troviaino anche Bellincione, Cione ( d a
non confondersi con Cionne, -nno = 3lelchiorre) dive-
n u t i cognomi. I n Piemonte Berengario o Balangero
(nei marchesi di Busca).
Berengario divenne in Francia Blanchard, Blancard,
donde i nostri Biancardi, Bianciardi, Biancheri.
I n Piemonte e Liguria cogn. Beiingardi, Bellagarda.
Bellingeri, Baloncieri, Belangione, Bellingini. Blen-
gini, Blangini e forse anche il savoiardo o valdostano
Blanchin. A Treviso Berengo; forse d a *Berengone il
romagnolo Rangoni. Boringhieri (Torino) è il ladino
Buergna italianizzato, non saprei con quale criterio.
N. d . 1. in Piemonte: Balangero, Ballangero, Po-
longaro, Polongliera.
Noto, per curiosità, che a Torino halengo equivale
a C citrullo n ; ma forse i. vocabolo di gergo, di oscura
etimologia.

Berenice. Vedi Veronica.

Bernardo.
Erroneamente identificato con Berardo, Eberardo
(Vedi AVERAKIIO). Da1 germanico ber, bern = orso,
e hard = ardito. S . Bernardo di Mentone, 15 giugno;
S. Bernardo di Chiaravalle, 20 agosto.
Forme popolari in Liguria Bedin, ed in Friuli Bidin.
Cogn. liguri Bedini, Bedinello; friulani Bidin, Bi-
dinos, Bidinbt, e per un singolare accoppiamento dei
due suffissi, Bidinost (cfr. Dreosti, sotto Andrea), Be-
deschi, Bidischini (cfr. Baldeschi, ecc.). Non si trova
più in Friuli Bidernnccio, il cognome del capitano che
con quaranta Venzonesi difese nel l509 il passo della
9 0 M I E COGNOMI 47

Chiusa, sotto Pontebba. F a t t o celebrato d a u n a can-


zone popolare contemporanea, monumeiito dell'ita-
lianita del Friuli, e recentemente dal D'.4iinuuzio ('1.

Berta, Berto.
Per lo piu sono abbreviazioni di nomi di cui ber1
è il aecondo elemento (vedi Alberto). Ma il femminile
può anche stare d a sè; di questo nome ci sono d u e
Sante e d u e Beate; venerata i n Italia la B. Berta de'
Bardi abbadessa di Vallombrosa, m. 1163, 24 marzo.
I1 mutamento ber1 = vert. verd, avviene anche i n
nomi composti: un Rauertus de Porta Ticinensi teste
nell'atto d'alleanza t r a Lodi ed altre c i t t i lornbarde.
1167. Cogn. Reverdino (piemontese). A Cremona do-
cumento 902 Anzevertus. id. 909. Redevedus, id. 1014.
Aldeuertus. Udevertus.

Bertarito.
Germanico Bert, Perthari; dalle radici ber1 = illustre,
e hari, her = esercito. Bedhari in Paolo Diacono.
S o m e longobardo. al quale, meglio che ad Alberto,
Lnmberto. ecc., ricondurrei i cogn. BBrtoli (reueto-
friulano); Bertolini (anche piemoutese); Bertolazzi,
Bertolotti, Bertarelli, Bertieri (francese Berthier).
Albertario si spiega per l'analogia con Alberto.
A'. d . 1. Bertorella (Borgotaro), Perterano (Lecco).

Bertoldo.
Radici germaniche bert, per2 = illustre, ed old va-
riante d i aud, ald patrimonio, stirpe. I i i Friuli prevale
la radice pert.

i')Della canzone, edita ed illustrata da Vincenzo Ioppi. cito sol-


tanto due versi:
.
Su. fedeli c bmi Furiani
Su. lrgillimi italiani l i.
Cogn. Pertoldi. Pertoldéo. Toldo. F r e q u e u t e in do-
c u m e n t i friulani il nome composto Wnllerpsrloldo.
A Udine Via Bertaldia. nclla q u a r t a c e r ~ l i i sdelle
m u r a (principio del secolo S I V ) .

Bertrando.
Berlrnnio, U r l t ~ a n ~ ul?erlernrno
. ( r a r o ) , licrlnmo (id.).
Anclie i n t r d r s r o rlurstn noiiie si p r r s c n t a in varie
forme, a clii rorrispoiidono diverse etimologie. Il primo
elerneiito piiò esscc.o bnll, pnll = ardito. auducc, o p p u r e
il frrquentissimo hrrl, per! = illiistrc; il scc:ondo ram,
v a r i n i i t . ~di hrnbnn. rnhnu = i ~ o r v o(u<.ccllo ctip nella
mitologia gerinaiiica i: s i i i i l ~ ~ i'lil i ~saggezza r di velo-
r i t i ) . olipurr vnitrl = scu<lo. i: pcr traslato, difesa.
Questioiiv ~lilR<:iloa risnl\.i~ri~: p<:r <:;La<,, 6 lecito
d a r c In ~ , r e f c r e n z sn iluf,st,a n q ~ i r l l aetiniologia.
C'ogn. Heltrandi, Bertraiidi. I3eltruin<.. I<<!ltrarni,
.mini si troraiin quasi i n t u t t a Italia. Sono vencti
Veiidrariii~, Vi!ndr;~niirii, Bi,rtarnc. Hi:rt;iii~iiii. Tarriini
i i i i f r i l n i Taiu ( G o r i ~ i z z a ili C « -
i ) , Tanii. (1)a iioii e ~ > i i f u i i ~ l i ~eoii
re i da
T a m a u . Tirnau, isola linguistica tedesca apparceneutc
al coriiiiiie di Paluzza i n Carnia). Da Uirler<irrro. il sici-
liano Verderame (etimologia proposta e docunientata
d a C. Ponia). Vedi esempi analoghi s o t t o ;116erlo e
Berta).

Betto, Bettr.
-4cioriiiatura toscnn;~.d u U~.uc!<letto.d a Zaiiot~i,(1s
Ia<:i)l,<~.
r nel feinminilc :rnilio d n I:li8ab<.ttu.
P c r i cognomi. vedi sott.0 i nomi citati.

Prohahilinrntc v a r i a n t c di blnisu* = balbuzieiite.


S. Uiagio. 3 fcbbruio.
Uiio dei v a r i nomi d a c u i p u ò derivare il comunissimli
Gino in concorrenza con Anibrogio, Luigi, ecc. I co-
gnomi che n e dcrivano sono per lo più evidenti.
I n F r i i l i , per influenza veneta. insieinc con Blasi.
Blasini, -soni, -sutti, si t r o v a n o Biasoni. Biasiiii, Ciu-
sioli, .sutti. Foririi: slaviezate Blssetig, Blasutig. Po5-
sono d e r i v a r e d a Biagio ( B l a s ) come d a Tornmaso,
Gervasio. ~ : oi .c.ognorni S u t , Del Siit, S u t t o , S u t t i u a .

Bianca.
Xon h nonie (li Santa. m a è abbastaiiza f r e q u e u t r .
Forsit allusivo nori t a n t o alla carnagione, q u a n t o a1
canclore bstti:sinialc. k considerato coiiic onomastirn
il 5 aposto. fcsta ~ I r l l a> l a d o n n a della S e v e .
I L . o ! / ~Bianclii.
. ecc. più prohabilmeote r l a l l ' a g ~ e t -
t i r o che noil dal noine. eccet,tiiat.o forse il friiilaii<#
Della Bianca.

Biligiardo.
Di Il<~s.ii.rBiligiardo (lelln 'i'osn si parla sper;so iiclln
Crouie;i di Diuo Com1,agni. L'ouoiiiastica ,~eriiinnica
( I l c i n t z r ) Iia: 1rilligni.d. Il'illiliurd. Willi<ii~d,e c c . .
ntti r(un1i 6 f:irilit ri~:onouci:re gli elrment,i: 1ril1.p = ;-o-
lontà, e hurt =- 11iii.o. Lrii:iii..
o . Vigliardi. lligliurdi (piemontesi).

Bindo. Vedi Ildehrando.

Blandino, -na.
Dal Intino blandus. Etiinologin evidcutr.
.Santo niartire, V I 1 s ~ r o l o .6 maggio. S a n t a Ulaiiiia.
niz~rtire s o t t o Alessandro Srvcro, l o niaggio.
Cog>r. Blnndino, Belliiiidirio (piemontesi). L ' n m l ~ l i a -
mento del nesso 01 i. e f f e t t o dell'analogia con Blotti =
Bellotti; Blengini = Bellengiui, ecc. >la C'S in B r a .
b a n t e S. Bellanda (Berelindis), m. 702. Gogn. Ber.
lendia ( ? l .

Blarasino.
Nome che occorre uon di r a d o i n documeiiti friul3iii.
Etimologia oscura.
C:oqn. Blarasini, -no. Blarzino.

Boemondo.
V a r i a n t e vcneta Bajamonte.
C:rniianico Uor»r?~nt;radici mulrt, »ru??<l= diffts:~.
protezione. Il primo elemento i: di etimologia oscura;
torse d a l popolo dei Boi! o variante di liod, ! i i ~ l l < ~ i i
pioiarz, beodntr, col significato di comando, autorith!
S o m e iniportato i n Italia dai 'iornianni. 'r'ella f o r -
iuazioue di cogriomi concorre con a l t r i nomi di U ~ I I : L I P
desinenza.
Cogn. Bajainoiiti, Bujamonti ( v e n e t o - d a l m a t i c o ) ;
Biaiiionti (ligure). D a un ])icinoiitese Biamon molto
p r o h a l ~ i l r n e n t eil cogn. Biarnino.

Boezio.
cognome iii Friuli, a Ciseriis, paese d a i - o o r a
quaoi del t u t t o friulanizzato, onclie nei cogiioini: m;,
che sia proprio d a l n o m e del 6losof0, t a n t o celebrato
iicl medio evo, B lecito dubitare, sebbene Boeeio sia
d;i, t e m p o imrnemorabile venerato c o m e Santo iiella
<lioeesidi Pavia, e riconosciuto come tale d a Leoo* SI11
iiel 1879. Forse il cognome piemotitese Pocsio.

Ronaceorso, Bonagiunta, Bonajuto, Bona-


mico, etc. Vedi Buono.
NOXI E COGNOMI 51

Bonuald i n documenti Lucca, i 1 3 . E uno di quei


nomi ibridi, nei quali il prirno eleniento, god = gut,
e sostitiiito d a l latino honus. Il secondo elemento p u 6
essere walt = potente, o hart = forte; m a nella for-
mazione dei nomi spesso si confondouo. Bnnardo, coi
cognomi Bonardi. .delli, -dini, Bonaudi, Banaudi. ecc..
equivale d u n q u e a Gottardo. Altri esempi: Bonari
(documenti I,uccs, 7 4 6 ) , d o u d e i cognonii Bonari,
-relli, -retti, -rini, a Godari: cogn. Gottarelli, Cottarelìi:
Bouechis, Bonichis (Lucea, 7 4 2 ) ; Godegis (Sieua, 71:)
(per i cognomi vedi Eonizo), Bo~riJrid,Bonfrirl ( L u c c i .
745.774); Gudofrid (Garfagnana, 723): Bo?iipergn ( i 6 5 ) :
Godeberga, Houiperl, Bonibert (Chiusi, 771); Gi~<lil>crtur
(Rieti. 744); Bonuald, Guduald (S. Benedetto iri
Campolo, i 6 1 ) .
I1 Ponia citn, aggiungendovi un piinto d'esclama-
zione. un a u t o r e inglese ( * ) che d a un Bonipertus dc
Bonipertis, secolo S I V , deriva il <:ognome Bouaparti.,
Buoiiapsrte. 1,'etiinologia non nii pare del tiitti,
assurda, perchi: sia iri 'J?oscaiin che nella 3Iarca Tri-
i-igiana, d o n d e avrebbe a v u t o origiue l a fainiqlia di
Sapoleone, abbondano nel medio evo i nomi longo-
bardi. E d a B o ~ i i p e ~ deriva,
.t piu probabilruente che
rion dal nostro Buonaparte, il cognome prorenzalv
Hompard, pel quale il 3listral propone I'etiinologia
Doxus .par.

Bonsventura.
Secondo norne, di siguifioato augurale, di Giii\-ariiii
Fidanza d a Bag~iori'a (11. 1221). S. Uonaveritiira.
l 4 luglio.
Ridotto presto in Toscana a Bontur*, -turo. Ven-
tiira.

1') F ~ ~ c u s o s
S u.m n i e s a
9 a scieme. 1883, Londra
(:ug7~. Bonturi, B o t t u r a , Botturini (veiieti); Veutura,
.ri, Venturini; d a *Bonturblo (form;, lombarda), in
F r i u l i cognomi Turalo, Sturolo (ctfetto della siii-
gelare predilezione di certe parlate friulane per la s
impura). Turale ( p r o d o t t o da1 frcqueiit.c seanihio a , o
e viceversa). e per falsa aualogia coli Berlblu, I3ri.-
toldo. Tiiroldo, clie uon 113 clic fare col Turuldus
della Chanson dc Ilolalid. T u r a z z s ( r e n e t o ) , Turollo,
-11s ( t r e n t i n i ) e forse. con un raddoppiamento dell:r
l i q u i d ; ~ ,Turri, Turrini. I n Pieiiionte Turiii, T u r i n ; ~ .
Tiiriiirtti. I l primo i! Cognome di fniiiiglia valdc~r..
chc: si ritiene originaria di Sali), col cognorue Turirii.
T:& aliliciio t I'opinioiie di ilil riiiiiistro ralilrtsi~. <!i
q u e s t a famiglia. d a riie indirettainente consiiltato.

Bonfante.
Inteso a f a n t e r nel sigiiiticato daiitesco di CI iionio
( P u r g a t o ~ i uS, S V , 6 l ) equivsrrebbi: a l i o ~ ~ o n i u , O n ~ o b o ~ ~ o
C O ~ I LFaiiti,
. -tini. -toni, -tiizzi. Iii Friiili I:% foriii:~
Iatiiiizzats Fnnzio. e d a qiiesta b'nnziitti.

Ronifacio, -zio.
Etimologia evideiite. S. Bonifucio iiiartirr. 14 iiiaggio.
S. Bonifario papa. 25 maggio.
F o r m a popolarr veneta, i: cogrioiiie. Uoiifli, d o n d r
B o u f i J i o , Boniadiui: Fadiui, Faitelli, Boiiifi, Boni-
f a t t i . -fetti. F a t t i , Fnttiiii. U;L -jaeir~.Faciiii. Faeciui.
Faccioli, Faccioh, Facciolati: d a - / < i : i o : F:vii. Fnzio:
pieiiioiitcsi Fsssi. Fassio, Faasati. F:~nsi>:iriiilaiio 1,'az-
ziitti. D a Bonifctti il a al se si ai io C;iiiiecti.
P e r qualcuno dei cogn. 3ol>raruiii111:r;iti i.;ii.cetta-
bilr : ~ n c b eI'etimc, E Biioiinfr<lci).

Bonizo.
Longobardi b'o?rechis, Bonichis. F o r i n a ihrida ili
Goiìrchis.
Cogn. Bonicbi (to$cano); Boiiizzi, Bonicelli (1011-
bardo); Bunico ( F r a b o s a . Nondovi); Bonecco (friu.
lano); Bongi (toacario); Boiighi (meridionale). Iii Bo.
nizzardi (di cui forsa Paiiizzardo i: una <lefoiiiiazione)
la desineiiza a r d i: probabilmente i i i i siitii~so p a t r o -
nimico.
Toponoinastici : Poggibousi (Siena); Boiizii. Voiizo
(Picinoiite, m a iii qiiesti n o n i: d a esclu(1ere ;Ihi~oii<lio).

Borromeo. Vedi Roineo.

Borso.
C'& rlii lo riti<xni. coinc i i i i ileriv;~tod ; ~lio~if~<:eorsu.
h : non rii:%iichino. spccialinentc iii Toscaiia,
eaeiiipi ili coiitrnzioni cosi arilite d n sconcertare i
ylottologi, l'etiinologiii. ini pare poco probabile. I O O I l -
J

inaiticn tedesca ( H c i i i t z i ) 1 i ; ~ H?irgio, B u r , t>o,=,


i
radice 1iir1.g. baurgs, ~ I C (lo~ C stesso ctimo di
i:ol sigiiificato di K difcsa, protezioiic r .
.
, I'iirzcl, abhrrvinzioni ,li uouii a v e n t i corni:
hoigo l ) ) ,

Borso (: nome freqiiontc iiegli Ikt,ensi.


Cogii. Dorsi, Biirsiiii, Borsit:ri : i Ilurziiit~
(ligure); B6rsari ( r c r o n c s e ) : Horsaii:lli (di Bringlia
presso l\loudori, paeac uiiicaineutc agricolo. <Inve 6,
d a crcdt:ri: clic nori ci siaiio r o ~ i.stati f ~ l ) h r i ~ : a t o r i
di borse), I3orsaliiio (Alessandria); ISorsatti. -&t,ini
(friulniii).
T u t t a v i a il Poina, autorevolissiiiio in q u e ~ t ni i i z b -
teria, s t a per l'etimologia 'bursa, 'bursariirs. \ l a i:oirie
cpiegare. in tal <:a<ii,il Borsari veroricse ed i l Ilorsa-
relli piciiiontesc !

Boso, Buoso, Bosone.


Quasi certamente d i origine geriuauica. iiio d i
rtimologia oscura. Bos, hos = malvagio, mi p a r e non
accettabile, pereht sarebbe forse l'unico esempio di
54 A. BONGIOASSI

n o m e germanico d i significato odioso. Si potrebbe


p r o p o r r e l'ipotesi di u n a modificazione della radice
l o i s , weise = saggio, esperto: m a forse i n contrasto
colle leggi glottologiclie.
Gogn. Bosi, -selli, -setti, -sini, Bosio, -sia, Bosoliiii.
Boggio, -gia. Bogetti, Bogino, Bozino e per oscurn-
m e n t o ~ l e l l o ,i r e n e t i Busato. .setto. Businelli, Bu-
solini.

Bovo, Buovo.
Gcrnianico, <li incerta ctiinologiil: reso popolare dal
ronianzo Rovo d':\ntona ( d a l poema francese Beiirr
<le Hrr~nplo~te).
Esiste iiii ,S. Bovone, provenzale, inorto nel 985
a Vogliera: 22 maggio.
C:oyn. Uorio (pieinontese e riieridionale), Bovoiii.
(ligure), Hovetti. Boetti, Boasso (piemontesi).

Bradamante.
Xon è del t u t t o i n v e n t a t o dall'Ariosto; si trov:r
Bragden~onle in un testo della Charrson d e Rolanrl.
C o n t r a t t o i n Brnrnante, divenne maschile.

Brigida.
Prubabilmentrt dalla radice beraht, bert, a cui i ~ e l -
I'aii,~losassont.i:orrispoiide bright, ioriyht = splendido,
il1usti.v. Diie Sante, u n a svedese (secolo YIV, 8 o t t o b r e )
e l'altro scozzese (1'1 secolo, l o febbraio).
F a t t o maschile, Bricito (coguoiue a Treviso). Iri
friiilauo Birgitte, Bride (Bridu si t r o v a anche nel
Serraiiilii). Cogiz. Brida. I n Brisiotto. -sotto (veneti)
concorrono 9lbcric0, Fabrizio e forse anche Bm-
brogio (Brosiotto). I cognomi friulani Cita, Citta
pih probabilmente d a eite = pentola.
Brunamonte.
I n varie f o r m e , si t r o v a i n parecchi poemi francesi.
a & sempre norne d i personaggi saraieni.
Cogri. B r u n a i n o n t i ( U m b r i a ) .

Bruno, Brunone.

z23, Oppure hruu


:rtosiiii. G ottobrc.
-
Radici: geriiianica brunju. brunja. brunrie = CI).
bruno. S. B r u n o foiidntore dei

(.'og,i. Bruiii. -nacci. -nelli, - n e t t i , noni, ecc., di eti-


ologia avidente. E n t r a i n molti composti. Cori gnrd-
iiiiio. recinto Brunqard, Rvaungardl; i:ogiiomc Brii-
cari1 i (tosrnno).
Cuu h a r i = i:;it:rcito, o hart = forte: liruiihnri:
rrf. E r u n h e r i . S o m e italiaiio B T L C ~ V TCogn0111i
O.
ruliari, -neri, -nero (pienioiitcsi). Coii icall, wnlcl =
3tente: IIruiietcnl<l, irold. Cogriomi Brunoldi (loiii.
t r d o ) ; Brnnialti (vicentino, forse originario dei S e t t e
oinuni); Brignardo, Brignardello (Liguril. D a UTII
ella il p a t r o n i m o Brunallesclii. Altri pat,roiiiinici Bru.
enylii. -%o. Rornengo.

Buono, Bono, Bona.


S o n è r a r o come nome per si: s t a n t e , O come abbre.
iazione d i Bonifacio.
Coyil. B o c a . -iii, -no. -nacci. - n a t t i , -nazzi. -netti.
lini, -no. .\la è più f r e q u e n t e i n coniposizione coli
Itri iiorni di persona (Giovanni. Jlartino, >latteo. ecc.)
coli noiiii od aggettivi a v e n t i significato di augurio.
aluto, proincssa. S i f f a t t i composti abbondano i n To-
t a l i ~ .r soiio indizio di gentilezza di costume e di
3rte sentimento della solidarieti famigliare.
r1bOin1110 casi: Buoriinsegirn = hona ericaenia. ossia
uon principio, vocabolo d e l latino ecclesiastico, t u t -
ora. in uso nel territorio dell'antico P a t r i a r c a t o <li
iqnileja. a Encenie W sono le cerimonie per la consacra-
zione di u n a nuova cliiesa, o di un iiltarr. Cfr. il verbo
toscano «incignarex. È il noine del primogenito.
Cogn. Buoninsegui ( u n raino di questa famiglia
assunse poi il cognome a i : l i Segni. Per gli
iiltrogeuiti, c'era d a scegliere: Ili~otr<cccoi.so:coyiio,ni
Buouaccorsi. Corsi, Corsiui. Uuonaggiunln: cognomi
Giuiita, -ti. Giuntini. Buo?iuiuto: cugn. Uuonaiut.i.
Buonamico; cog~i.Biionamici. r\nii<:i. Ruo~tarrolo,-la;
i Buonarroti. sono u n rami) (lei Siineoni; Uiionarrcto
i: il secondo 6glici del capostipite Bernardo, e l a >e-
i:oiida figli:~del prirnogciiito I3~:rliugliierifii chiainata
Ijuoiirivrota: cogn. Buonarrot,i. Ilot:b, Roti, I<otclLi, R«-
t<:lliiii, T<:lliui (solo i n Toicaua). Kiitclli ( ? ) . ~ ~ ( D I I C U I > L -
pngiio: Liuoucoiiil,agni. Coinpagni, i';lgrii. I'agiiiiii. I's-
p o n i . Collo stt,sso signiliiato liuot~conte(honr<s<:orrlev):
Couti, Coiiciiii, Contucei. Uuoniriciiro: cogii. Buonviciiii,
( p e r quest'iiltimo &iuniissihile auclia Iiicu = i,udo-
\%o). I n Friuli \iuouvicino. Con sigiiificato grucrico
Ronliglio (usato anche ilagli Israrliti). Soiii<. i i i p r a l e
femiiiinile Huonncosn; cogn. Uon:i<;osa:i.
A d un haiiihino clie nasccssr iliil~ola iiiorti. di 1111
fratcllo era ovvio imporre il noine. di Bau~ir<rrribio;
cogii. Di Cambio, Caiiibi; o di Rialoro. Porst: h & uziiale
sigiiifieato Umrir~contro; coyri. I:onincoiitri>. Uuiii-
*contro, t Contrini, Coiitrii<:ci. Coii significato
aualogo, nllusi\.o al momento della n a s c i t ; ~ ,troviaiiio
:inche fuori di Toscana Bonanno (cug?~.n o n a n n i . se ti-to
a Capo d'anno), Bonora (cogn. Bonora e Boiioris). Uoii-
lcinpo (cogn. Bontempi, Uoiitenipelli. -pini. Teiiipi, .p(),
'Tempini). I l ligure Bonanate. - n a t o h a 7,utt.a L'apparenza
di uii vero vocativo: bona (horu), nale. Il pieiii<iiittse
Bonanaea prohabilniente equivalri :il toscano) Isuo-
i i i ~ i ~ e g n adal
, verbo ansé, 'nsé = coininciarr (geno-
vese insa, latino initiure); può a n c h e iuterpre.tarsi:
c c buon a n n o sia n.
Biiondelmonte.
H a t u t t a l'apparenza d i uii nome gerrnanic<i. i r i
coiitradilizione colla leggenda riferita d a l L i t t a , so-
coiido la qunle u n a giovine dei niarclicsi di Saluzzii,
fuggeiido dalla patria p e r essere cadiita i n fallo. iii:I
viaggio d a Firenze a R o m a si sgravò in I\loiitcbuoni
di d u e gemelli, che f u r o n o i capostipiti dei Biioiidel-
irionti e degli Scolari. I n u n a bolla di Adriano 11' (1109)
l a chiesa d i JIontebuoni & d e t t a <li S. P i e t r o ~ i ~ u l i c i .
IIL<ILLL D. a 3letteiidolo T u r p i n o aiicli'io l iiiesso n.
?I3 c e r t o c h e iri molti casi -Illlo>ili deriva 113 uoiui
grriiianici col sutiisso I ) I . U I Lrnu111
~, (cfr. in P i e ~ i o n t ( ! .
>londino, .\Ioiitiii<i, ei:c.). I': I'i~iialugia (:un P i n a -
riionte. Piiiileiiiontc f a pensare a11 uii Wci111?1. II;LIL.
<lcl~nuid.

S o m e toscauo d i significato eriileriti!.


Cogii. Biioiitalenti. Talenti. Lenti (qiiesto. niiclii. d a
Valente). 'ralcrit.iiio (pier~iontesc),'i':rllaudiiii ( r e i i e t o ) .
S. (1. L. 'i';rllnii<lino, frazione di 311!1; l>rol>ahiliii~~iitc
il paese yres,: il noine ilalla faiiiiglia clic r i a b i t n r : ~ ;
caso frequeiite i n Pieiiioiite, i n 1:riiili cd a l t r o r c . .Si
puu anclic aiiiiuettcre u n a rleformaziurie di Taraiitino
o Tolentiuo. Soil i : 11% trascurare 'Tallaiidino. iiuiiii:
yersoiialc nei ,CR<iuli di Praricia w .

Burcardo.
Gerinaiiiai Biirghard, Cffirkhurrlt; r;rdici b n , . ~ =
chiuso, recinto, castello, borgo e 11i1i.t = forte.
Cogn. Boccardi, -do ( l i r i ) Puccardi, Urocc.ardi.
Brucceri (piemontesi, i'ultiuio a \loudovi, duve spesso
il auiiisso urd grrmanico, s i ridiice, cuiii<: avviene iii
F r a u ~ : i a ,e uon di r a d o aiiche i n 'i'oscnna, ai1 e r ) . L a
teiidenza del t o s c ~ i i o;rd ahlireviatiire e contrazioni
ardite, corisente di classificare sotto Bu.~cuvdo,Boc-
cardo a n c h e Bocca. Boccaciio, Uoecaccini, Bocconi.
(Bocca degli Ahati è nominato d a Dante, In/., X S S I I ) .
58 A. BONGIOASNI

Cacciaguida.
Che sia u n nome di battesimo i,. noi1 uii soprannome,
6 f u o r di dubbio. 11 trisavolo d i D a n t e (Pnrodiso. S V )

guida ..
lo dice espressamente: ii Insierile fui cristiano e Caccia-
J I a nè di questo, n& di a l t r i nonli non meno
ijtrani che si trovano in Toscana nei secoli X I I e S I 1 I .
nessuno h a d a t o finora u n a etimologia soddisfacente.
Sopraiinonie d i qualche a n t e n a t o , divenuto poi nome
~ ~ e r s o n a l eTraduzione
! d i u n nome coniposto germ:i.
iiico? Sell'onomastica del tempo troviamo anclie
Cacciaconte, Cacciucompagno. Cacciaeontr. Caccia.
lostc. Caccinlupi, Cacciaporci, Cacciavillani, ecc.
S e l l ' I t a I i a merid. eogn. Cacciapuoti. UI quale scnihr:i
rispondere il francese Cliassepot.

Cadilo, Cadolio.
Etimologia incerta, probabilmente germanica. Xoi!
esiste alcun Santo d i questo nome. Un Cadulus o Grr-
<lolaus vescovo di P a r m a fu eletto a n t i p a p a nel 1061.
C o g , ~ . Cadolini (loinbardo).

Càffaro o meglio Gaffaro.


È: il n o m e longobardo V a f a r i , di etimologia oscura.
Forse dalla stessa origine il nome, poco usato. Gaal.
jarrlo (Guafarius i n documento Farfense, 764); Gaifier.
Guylirr in francese.
Sopravvive in molti cogiiomi, i n varic p a r t i d ' I t a l i a :
CitTaro i: cogur~niedi a n t i c a famiglia genovese, alla
quale a p p a r t e n n e il celebre cronista; Gaffaro. di
famiglia veneziana; estinte l'uua e l'altra. Caffaratti.
-rotti. Cefaratti, Cifaratti (piemontesi); Caffarelli (Italia
centrale); Gaiìieri, Caffieri, Cafiero, Cifariello (Puglia);
Gafurio (Bergaino); Gafori (Lodi); Gaffuri, -rini ( B e r -
gariio, C r r m o n a ) ; Gaffori, Gafferi, Giafferri (Corsica).
Vornie singolari Goffa (lonib.4) e Gaffodio (Vicoforie,
l u i i l o i , nel dialetto locale Gufo). D e Guaiferiis,
Forli, secolo X I I I ( P o m a ) .
A'. l L : a Veueaia, Ponte, Rio, F o n d a m e n t a dcI
Gaffaro a i Tolentiiii; Caffari, Caffarena (Genova);
C:atl'araccia (Uorgotaro); il CatTaro (Trentino, luogo
1iol.o 1)"' U L L ~ o r i i b a t t i n i c n t oivi a v r c n u t o nel 1866);
diil~hiu Cafriolii (Pa(1ova).

111 greco, cquivale a l iiostro I;uo?igiorno. S. Cali-


mero vescovo di IIilano, 3 ottobre.
Antica cliieso a >lilaiio.
Cog~i.Carimali ( l o m b a r d o ) ; Callomaro (piemontese)
e coi1 inolta probabilitb, Caramelliiio ( C a l i m ~ r i n o ) .
Caraniello. -iiiella (piemontesi e liguri).

Callisto.
I n greco, bellissiino. Dci cinque S a n t i di questo
nome il più venerato è S . Callisto, P a p a e martire, 2'72.
14 ottobre.

Calogero.
Iu greco (r bel vecchio in. I n greco moderno, è titolo
che si d h a i sacerdoti. S. Calogero, I V secolo, 18 giugno.
Antica chiesa a Jlilano ( S a n Galdss). I n Sicilia
. Calabria cogn. Calogiuro. I n Piemonte Calosso (cog~i.
;
e ? i . d . 1.. Asti); forse Lossa, Losio (lombardi-pie-
montesi).

C'nnlilli, Gamillae, e r a n o giovinetti ingenui, cioè di


nascita libera, che assistevano i sacerdot,i. Etimologia
incerta. I n Italia i: venerato S. t:ainillo dc' L e l l i ~ ,
jecolo S V I I , 17 luglio. >li paiono ,li etimologia evi-
d e n t e \lilli (abruzzese); 1Iillo (picinoiitesc): C:riiiilleri
( I t a l i a centrale); nii p a r e invece iin iiome g~ririaiiico
travestito: Gnmalheri ( r e g i s t r l ~ t oila Heintzv): radici
9 ~ , ~ r ~= n 1 vecchio a heri, h<ii.i = ~isercito.
.V. d. 1. Gainalero (Alcssariilria).

Candido.
I~:tiiiioIogia superfiua. S. (:aiidi<lo, 2 ott<rbir.
I,'oriue dialettali Cundeo ( r e n e t o ) : Cdndi<l. CI,,i~tdi<l,
d i , c h n ~ ~ d (iriiilani).
i,~
L ; o q > ~C:iiirleo
. ( v c n e t o ) ; Caii. Cliinndetti. C;rii. 1:liian.
dolini, Cari, C l i i ~ ~ i i d o t t iCnii,
, Cbinndusd. &ai0 (friu-
laiii). Xei cogi~oiiiiDiis, 1)usso concorrono altri iioiiii.
Ilu Candidiano ( e non d a Cuiidiri) Csn<li;Liii:i i i i i:niidi-
diauu patriarca di Grado, 606-612.

Xcl ifiedio evo nou <lori:tt<:1);Lrci.e oltraggiuoo. jit,rcli&


f u iii liso. coiiie tiitti saniio. i l < ~ l lf:l!iiiglin
;~ della S c a l ; ~ .
P u u forse rirciidicnre qiixlcuiii> ilei i:ogiiiiiiii regi.
s t r a t i ro:to ~lsctr!~io.

Canbe. Vedi C;tralcant,e.


Canuto.
,.
S. Canuto ( I i r t i ~ l ) . r r ili I?:liiin~nr<:ir iiinrtirc IrlY6.
l!) geiinaici. i. per i Danesi u n i!roii nazionale: in:, iirrri
iiii r o n s t a xbbin mai nriit<i <:iilto iii 1t:ili:~. Pi:rciì)
iion pare prob:rbilc clie <li qiii ilerivi il e o y i ~ .lii<,inoiitc*s<:
Canutu; n& h a maggiore ~>robabilitll1';iggettivo cn.
niito ,n, clit: appartiene alla lingna Iettterari:~.

Canzio.
Etiniologia incerta.
I martiri aquilejesi C a n ~ i o , Caoziano, (:aiiaiaiiilla
(del teiiil)o di Diocleziano) furono auiriprr. in g r a n d e
venerazione i n t i i t t a l a Venezia orient,ale e nelle fini.
time regioni transnlpinc; se ne lia testimonianza anc:Iifi
nella topomastica ( S a n Canziaiio; S. Cocein. frequcii.
tissinii iiella Venezia Giiilia).
Coqtr. Cian. Ciani. D e Ciniii, Deiiaiii (friulaiii, il
primo aiirhe veneto); Canziani. Zisni, Zian (veueti).
T r a gli slavi Coccio, Coci.aiicig italianizzato iii
Coceani, tedcscliizzato in I<otscliaiicig.

Caristio.
! ' n r i ~ f i ~oi Cara Cognulio è la Irsta della (:;~ttrili.:r
di S. I'ictro iii :intiocltia ( 2 2 fvhhr;~io).In tale ricor.
renza, iici primi secoli del Cristiaiiesirno, i congiunti
solevano ra<lunarsi a modesto I>anrlietto. pcr cancrl.
Iare ogni traccia di eveiituaìi oties? o raiicori. k I+.
dente l'origine r o m a n a della fcsta.
('oqrr. Carestiato (Trcviso). Carestiotto ( R o s i g i ~ ) .
CaracrisLi (Trenta). P e r qucst'ultirno i: accettnbilc
C'nio C l w i a t i = I'Euciristia; rna iii iipiii caso i. d a
escliiderr n carestia

Carlo.
Il gcrinaiiici~ li<irl noil sigriitica altro che u uoiiiu n
(tedesco inoderiio ii kerl n).
Uiiu (Ici più ditfusi, t r a i noiiii geriiiariici, i n t u t t a
Eiirolta.
\folti iogiioiiii (Carletti, i n -1oiii) d i etiiiiologi:~
eridcntissiina. D a l francest: Cliarles i coq~r. piciiiou-
tesi Carle, Chiarle, Cliiarletti. Cliiarlouc. cd il v~.ii#:tit
Zarliuo. P e r Lotti. Lozzi, Luzzi. ecc. soiiu amini*si!)ili
altre etiinologie. Carlo e n t r a anche iii conipoiiziciii<~.
coli altri noiiii (Carlanlonio, Giancarlo, ecc.).
Carlomagno 6 venerato come S a n t o i11 Fraiicia; 1%
.5aiut Cliarlemogne i. la festa degli scolari ( 2 8 grii:i.).
I n I t a l i a invece gode maggior venerazionr S. Carlo
Borromco, 4 novembre.

Carmela, Carmine. Vedi Haria.


Carnevale.
Uno dei niolti iionii allusivi UI tciiil>o della iinscita.
Cogn. Cariicvn.li, Carlevuri, .ris, Carlcvcri.
I n documeiiti lombnrdi C p i e m o n t ~ s i Cwiioi-rili~,
C'nrncvnrius, Cavn~2cz.ariur.

Cassio, Cassiano.
I1 secondo, in Toscana, per lo più è Caseiano ( 1 1 . ci. 2 . .
Casciaiia, Sau Casciano). San Cassiano rnartirc s o t t u
Decio o s o t t o Valcriano, è il p a t r o n o di Imola ( 2 6
inarzo). -4 Venezia S a n u'ussa?~.Xei eogn. Cassi. Cm.
setti, Cassini. ecc. concorre :Le<i<:io ( v e d i )

Cataldo.
\7escoro di Ratlian in Irlundu, t r a il V I c < l i lVI1 n,:.
colo. nel ritorno d a u n pellegrinaggio :L Geri~salciiiiiii:.
naufragò presso T a r a n t o . F u poi vescovo di q u e s t a
diocesi, dove 6 venerato coinc S a n t o patroiio ( I O
maggio). 11 nome, di oscura etimologia. ì: fri.iliie~itbi
n r l l ' l t a l i a nieridionalr ed in Sicilia. D i iina cliiesa ili
S Cataldo G nienzioue i n <lo<:umenti C r c m u n : ~ 1190.
Cogn. Cataldi.

Caterina.
I n Italia sono ugualmente venerate S a n t a C a c c r i u ~
d'Alessandria ( 2 5 novembre) e S a n t a Cateriiin dn
Siena (13 febbraio).
L'etimologia, comunemente proposta, da1 greco
catharos = puro, n o n è accettabile, perchè S. Caterina
di .4lessandria, la p r i m a in ordine (li tempi t r a lc
S a n t e d i questo nome, nella agiografia greca B Aiea.
lerina, n o m e del quale nessun lessicografo dà. u n a e t i -
mologia soddisfacente, e nella russa Iecaterina.
F o r m e popolari Calera (toscano); Cate, Calinu ( v e -
n e t o ) ; Catare, Calarine, Calarusse (friulano).
Cogn. Cattarossi, -rozzo, -ruzzi, Tarussio (friulani;
escludo C a t t a r o e l'eresia C a t i r a ) , Catini, Catiiielli.
I n Friuli, i l comunissimo Rossi p u ò anche essere
l'ultima riduzione di Cattarossi.

Cavalcante.
Cognome divenuto n o m e d i persona; caso non raro.
Dall'abbreviazione Canle coln. Cantelli, Canti, C a n t o ~ i i .

Catullo.
D U catulus = cagnolino, o diminutivo d i rufo,
eatus = a s t u t o .
È cognome veneto; se i : origiiiario d i qualche l u o , ~ o
della s p o n d a veronese del Garda, non è d a esclu~lerv
il latino Catullus. Questione d a proporrc ai (:oiioiciti,ri
del folk-lore della regione.

Ceccardo.
tiecardus. Vescovo di Luni, fine dell'VIII secolo e
patrono della diocesi. I1 corpo i? conservato a Car-
rara. E q u i v a l e n t e a Siccnrdo?
L'ogn. Ceccardi, Ceccherini, Ceccaroni (Toscaiia):
Ceccaldi, Ciaccaldi (Corsica).

Ceeilio, -1ia.
' l o m e d i u n a a n t i c a g e n t e romana, che si dice%.:i
discendente d a Coeculus, figlio di Vulcano. S. <:e-
cilia, 111 secolo, 22 novembre.
Cogn. frinlani D e Cilia, D e Cillia, Ceciliot. I n a l t r i
cognonii (Sili. Sillio, Ziliotto) concorrono Egidin
(Gillio), MarsiLio, ecc.

Celeste, &no.
Etimologia evidente. S. Ce1es:ino I, papa. G aprile.
S. Celestino V, p a p a (quello del s g r a i i rifiiitov).
19 maggio.
c : o g i ~ . friulano Lcstuzzi. D a Cclrslia~iua, cnqii. Lc.
st:~iii. -V. d. I. Lestans. Ala Lestizza ( C n i l r o i ~ ~ oi.)
nonlt: slavo.

Celso.
In latino, alto. S . Celso, martire a .\lilano rircu il FY
roii S. Nazaro. 28 luglio.

Cesare.
Cognome di u n a famiglia della g e n t e Giuli:~. clic
l'adiilazione dei poeti fece disceiidere d a J u l o od
Ascaiiio figlio ili Enca. Sia che 10 s i derivi d a rueso
i;~nlris centre (taglio cesareo) o lu s i nietta i n rela-
zione con caesaries = zazzera, I'ctiniologiu i!seinpr?
dalla radice. caed, vcrbo caedere = tagliare. Xell'ono.
mastica l a t i n a c'è aiiclie il nonle Cueso.
i'og~i. di etiniologia evidente Cesari, -riiii, -roiii, I!<:?.

Cesario.
D a l nome precedente. È nome d i l)arecclii Santi:
il più venerato in Italia C qiiello a1 quale i: iivdicata
u n a chiesa a R o m a ; niartire sotto Diocleziano. l o oo-
rembre.

Cherubino.
L a seconda delle gerarchie angeliclie. Simbolo elle
gli Ebrei tolsero agli Assiri. I n origine rafigurato da
N O M I E COGNOMI 65

una teata di vitello alata, poi sostituita d a una testa


umana.
Cogn. veneti-friulani Rubini, -binato, Ciribino; que-
st'ultimo d a non confondere con Ciribiri, nomignolo
col quale talora sono designati i Cici del Carso triestino.

Chiara.
La sorella spirituale d i S. Francesco d3Assisi. 12
agosto.
Xome usato in Toscana anche al maschile.
Cogn. Chiarella, -rini, -rotti. I n Piemonte Clara,
-rotti ; in Friuli Claricini, d a Clarice o Clarissa, nome
che si t r o v a in varie Chansons dc geste.

Cipriano.
Dall'isola di Cipro. S. Cipriano vescovo di Carta.
gine, secolo 111. 16 settembre.
Cogn. veneti-friulani Civran, Cevran; friulano Ze-
vrain. Forse, per contrazione, d a questo nome, o d a
Ciro, Cirillo, cogn. Cirio (piemontese-friulano).

Dal greco Ryrios = signore.


Nome d i diciannove Santi, dei quali il più venerato
in Italia è il vescovo d'Aucona, mart. a Gerusalemme
circa il 362. 4 maggio.

Diminutivo di Ciro. Dei quindici Santi di questo


nome, basti ricordare S. Cirillo, patriarca di Ales-
sandria e dottore della Chiesa, m. 444, 28 gennaio;
e S. Cirillo, fratello di S. Metodio, sec. I X , ed apostolo
degli Slavi. che d a lui ebbero l'alfabeto.
Cogn. Cirilli. Cerilli.
5 - A. BONGIOANNI. Nai e co<mmni.
66 A. B O N G I O A N N I

Ciro.
È nome peraiano; mi pare d u n q u e arbitrario in-
terpretarlo come se fosse greco ( E y r i o s ) .
Dei vari S. di questo nome è specialmente venerato
S. Ciro d'Alessandria, mart. 311, 31 gennaio; patrono
dei medici.
I n qualche luogo (Genova e P a v i a ) si confonde Giro
con Siro.

Clemente, -menzio, -menza.


Etimologia evidente. T r a i Santi i più venerati
aono S. Clemente d i Alessandria ( 4 dicembre) e S. Cle-
mente, p a p a ( 2 3 novembre).
Forme popolari toecane: Chimenti, Chimienti, dive-
n u t e cognomi. Il cognome carnico Cimenti, in re.
gione dove permane il nesso latino cl, pare u n a
anomalia, m a non e. L a forma locale, indicatami dal
mio consulente per la Carnia, D. Antonio Roja, 2
Ciuménl, del carinziano Ement = Clemente. Altro
cognome, schietto friulano. è Clementel. In Piemonte
(Chieri), d a Clemenzio (cfr. Prudente, -zio, Innocente,
-20, Coatante, .zo, ecc.), coglt. Xena, Menzio, Mensio.
Nella genealogia della famiglia chierese Ascheri si trova
il nome femminile Menzia. Mentessi (lombardo) par-
rebbe d i origine friulana. In hlentasti (piemontese)
fenomeno analogo ai friulaui Bidinost, Dreosti (vedi
Andrea e Bernardo).

Clodoveo. Vedi Lodovico.

Clotilde.
Nome franco, d a hlod illustre ,o, e hill n battaglia 1.
S a n t a Clotilde. moglie d i Clodoveo. molto contribuì
alla conversione dei Franchi; 3 giugno. Dalla Casa di
Francia il nome passò nella Casa di Savoia; da lungo
NOMI E COGNOMI 67

tempo è i n corso la causa di beatificazione della


V. Haria Clotilde, sorella di Luigi XVI e moglie d i
Carlo Emanuele IV, m. a Napoli, 1802.

Colomba, Colombo.
Significato evidente, essendo la colomba un simbolo
già in uso prima del Cristianesimo.
San Colomba, irlandese, apostolo della Caledonia,
sec. VI; 13 dicembre.
I1 cogn. Colombo si trova anche t r a gli Israeliti,
ed è la traduzione di J o n a .

Colombano.
Santo irlandese. 543.615, fondatore d i molti conventi,
t r a i quali il più celebre è quello di Bobbio. dove mori.
I1 nome h a apparenza latina, m a non è escluso che sia
u n traveatirnento di qualche nome celtico; 21 novembre.

Contardo.
Germanici Gunthavt, Gvnther; radici gimt = bat-
taglia e harl = forte: spesso scambiato con Golhurdt.
S. Contardo estense, secolo YIII, 26 aprile.
Cogn. Contardi, -do (frequenti i n Friuli), Conta-
rini (veneto; è notevole la frequenza d i cognomi d i
origine germanica nel patriziato veneziano); molto
probabilmente i friulani Cantarini, Cantarutti, per i
quali, s e derivassero d a a cantore D, sarebbe d a aspet-
tarsi u n a forma parallela Chimi, come, a d esempio,
Candotti, Cbiandotti. ecc., ed in Piemonte Cantore,
Chiantor, Cliiantore. Derivare questi cognomi d a
canter = pitale, mi pare oltraggioso, nebbene non
manchino esempi analoghi, un po' dappertutto. D i
u n n magister Gontherius in, muratore, forse di origine
tedesca, è menzione i n s Acta publ. Civit. Utini r ,
agosto 1332. Per la preùilezione friulana della s im-
pura, cogn. Sciintaro, Scuntero.
Conte. Vedi Bnonconte, sotto Buono.

Contesa. Vedi Matilde.

Cornelio.
Cognome di u n a illustre g e n t e r o m a n a . probabil-
m e n t e non d a cornus, m a dalla c i t t à di Corne.
S. Cornelio, P a p a e martire, 252; 16 setteiiihre.
S. Cornelio. centurioiie, convertito d a S. Pietro, e
m a r t i r e sotto Tiberio; 2 febbraio.
Nome non molto usato; esiste i n Piemonte il cognome
Cornelio.

Corrado.
Radici germaniche liuon, k « 7 ~ = ardito. audace. e
vat = consiglio. Equivale e s a t t a m e n t e , per aignifi.
c a t o , a l greco Trasibulo. S. Corrado di Piaeenzii,
sec. XIV, 19 aprile; B. Corrado, Molfetta, 9 aprile.
Cogn. Corrado, -di (frequente i n Liguria); Raddi,
Radini, -no, Conrotto (piemontese; 6 il L'uon.rotuo del
t< Codex Astensis n); Curetti (Mondavi): Curreno (nel
c i t a t o codice Conradeiigus. Currengus, E u n patro.
nirnico); C o r r i (Trieste); Corrarini (veneto); Corridoni
(niarchigiano); Ridoni, Currò (Trieste); Curotto (li-
gure); Corrao, R a o ( I t a l i a meridionale). Xella Ve-
nezia ed i n Frifili: Coradazzi. Corazza. -zzi, Cornzzin.
Corretto.

Cosimo, Cosma, Cosimato.


F o r m a popolare veneto.lombarda Cosrné.
Equivale a l latino Ornatus.
S. Cosma, martire col fratello Daniiano, 303.
2 i settembre.
Cogn. Gusmitta (lombardo, p i ù . probabilmente c h e
d a Goldachmidt, cognome di E b r e i tedeschi = Ore-
N O N I E COGNOMI 69

fice); Gusmai, Gusumai, Gusmini (veneti); Cosmacln


(slavo, a S. Pietro a l Natisone, con grafia tedesca
Xosmatschin).

Costante, -tino, Costanza.


Cogn. friulani T a n t i n , Tintin ( T i n l i n u e più volte
nel ci T h e s a u r u s Eccl. Aquilej..). Innumerevoli iii
Friuli, principalmente a Tricesimo, i Costantini.
È f r e q u e n t e nella proviiicia (li Cuneo il n o m e Co-
stanza. Dodici Santi.
Cogn. T a n z i (lomb.), Constnntianus, Stanzani ( e ) .

Crescenzio.
Dal participio del verbo crescere. È nome di dodici
t r a S a n t i e Beati. I n Toscana è venerato. col nome di
S. Cresci, u n martire d e l I V secolo, 10 aprile.
Cogn. Cresci, Crescini.

Crispolto.
Xome di un S a n t o veoerato a B e t t o n a (Assisi). Jla
11 P6tiu (voll. 42-43 della N Eocyclopédie ecclésia-
b t i q u e ~del Jlignc). c h e lo registra anche col nome
francese di C h ~ ~ p o l dnon
. dà. a l t r a indicazione.
Cogn. Crisliolti (Uiiibria), e forse. dalla forma fran-
cese, Crepaldi.

Cristiano.
Cogn. veneti-friulani Crestan, Cristante; ladino
Crastan. I n Toscana Cristiani e Buoncristiani.

Cristina.
S. Cristina di Bolsena, martire. 24 luglio.
I1 n o m e d i Cristo, per reverenza, n o n è mai iisato
d a i Cattolici, r a r a m e n t e d a i Greci. Cristina, -no ne
tengono il luogo.
Cogn. Cristini.
Cristoforo.
I n greco a portatore di Cristo s. .\[artire, 250,
25 luglio.
Nella leggenda di S. Cristoforo c'è forse qual<:lie
reminiscenza del mito di Ercole.
Nome popolarissimo; forme dialettali, specialmente
venete, Toffolo, Tofano; cogn. Toffoli, -ini, -etti. Tof-
faloni, -noni, Toffanin, Follini, Fulin, Foratti (veneti).
Forse il piemontese Faletti. In Fanelli, -uini, -noni
hanno uguali probabilità Cristofano e Slefano. In Tof-
folo, ecc. forse concorre Teofilo.

Croce.
Attributo di molti Santi ( C della Croce n) divenuto
nome di persona; forse anche dal giorno della nascita
(festa dell'Invenzione della Croce).
Cogn. Croce (in t u t t a Italia); Croae (veneto); Cro-
silla (fnulano); Crocetti, -setti (piemontesi); Cru-
ciani (Italia centrale).

Cunegonda.
S. Cunegonda moglie di Enrico 11, imperatore,
m. 1038. 3 marzo.
Radici germaniche k u n = audace, e gnnd = guerra.
Cfr. gundfano = bandiera di guerra, il nostro C gon-
falone n.
Concorre con Ildegonda, Radegouda, ecc. nei co-
gnomi Gondi (toscano), G6ndolo (piemontese).

Cuniberto.
D a k u n = audace, e bert = illustre, o da k i m i .
kunni = stirpe, o d a h a n , huni = gigante, o da
kuninc = re. Quest'ultims etimologia è preferita dal
Weber, perchè Cunincpert si trova in Paolo Diacono
N O M I E COGNOXI 71

ed in una iscrizione sepolcrale del tempo del re Cuni-


berto. È lo stesso nome che Umberto. 12 dicembre.
Cogn. Cuniberti, frequente nella provincia di Cuneo,
dove abbondano i cognomi di origine longobarda;
Comberti, Gomberti.
Toponomastica: Caste1 Gomberto.
I nomi germanici di cui il primo elemento è kun,
e specialmente Cunibe.rto e Corrado, sono apeaao ah-
breviati: K u n o , Cuno, Cuons, Conz, Chunizo, K u n i t t ,
Kunze.
Nome femminile Cunizza. Cogn. C6ncina (Clsuzetto,
Vito d'Asio); Conz (friulano) e forse il meridionale
D'Acunzo.
I1 toscano Conci, Concini è da Acconcio; m8 non 8
d a escludere l a coincidenza fortuita col nome ger-
manico.

Cunirnondo.
Radici germaniche kun = audace, ardito, e mund =
difesa, protezione. I1 nome del re dei Gepidi, padre
di Roamunda, sopravvive forae, m a in concorrenza
con altri nomi di uguale desinenza, in qualche cognome
bisillabo.
. Ddmatio, -riio.
D d i Dalmania. Vsiiaavo di P a d h IIY snnnlo,
5 dieambrt.
N. d. 1. ìmquenti noliti pravinds di C U U ~e di
Torba ( B o r p S. Dalmiiso, Srn Delmoria di Nma,
Rnsialo) i! nvW&ntioa C U D di~ Nizfia (8, D ~ ~ I C B I C
di Tenda, S. Dslmriau il S s l v r t l ~ a ) :ma d brovm uishs
iii altra regioni (Y, D d m d o di Monfmiitino, Modsila,
S. Dilmunin di Pomarwnne, Luooa). 1.a dlihiiionw dnl
nome mi fa r i k u c r ~ohe, n grnfmmtr da1 gcrmeuiou
Muf8a, dIaaa. wno *i&l'etirnn di M a t l n ì , M u o n i l
(liquti); Mssiolr, -noli, -iolmiil. .soleal (lombiirai) e dai

genorew Aiariirr, pub s n h e cmiem -


t o i u a d Marirami, M ~ d n g l i i *hieeinghi. M* il prlmfi, in
ds Mmsr; !a fo.
ndgiie M. tira a r l g i n d s ùi Oliisvaii. Rimano. nioura il
friulmo balmunon, Tulmmnn ( T J m ~ r o n sB annha
nome di luogo), 11 mia uoneulants prol. Dddneuon,
guridaiio, al 6uIcnre nhs 1s ous fomfglii B @m-
neria di 8. I'ictra al Nausane; ma Il migaome non
psrr davo.

Damiano.
Rtimologia cinawra. S. m d r s anl irif~l10Cnnmb 308.
27 ielttrriibri:.
C'ogn, ' Miuni (nmrniidbiJs RmiMmu).

B I'cquivslaiitti ai WgglerA (ij U~nirie).Iis arduo


dunque
~ P S E nei ctqnami Dxnsd, .mini Is pioweni6nta
ddla Danitnueril, PluttouLo, B smniidbilc l i concor.
reara di Agnnis [ a f r . I)dl*Anhe), od in Donmini, di
7iioaioin.
In ebrdoo i U n B iI m10 @iiPioo m. O l e s t 1 ProiPiLi,
a% um tuihndo mutire, 3 gwin+a.
Non frsquende fuori ddI&Y m d r .
U n e . Dipndn, -loil, -lur, Dmfn, Dandli (vmeti-
Miilad): Dainel1 (T) Waano.

Darla.
NO& poiai*no, ahs uccondu r4rodat.o signiGshrirs2iba
i~ C ~ T ~ Y OW. P Q
Duci Rhntl mwtM, ddlo Chiearr greca, r.d una BmCa
Dada, mnrt. a Roma iotbo Vderiiwia; 26 cittmbre.

I n cbreicu
s ambto u. SQ dicuiiihrc.
Non B Iroyiiente, mh s i trova uii po' clopperh~t~io.
Cap. vitnato.fririlullo Devi$. MR nella forina D a ViE
b piti yrubabilmentm a da Vitu d'Ad0 ( P ~ P H I~O ~P ~ B
Spllimb~r~o).
Defendente.
Etimologia ovvia. Santo martire in Provenza sotto
Jlassiniiano; 2 gennaio.
Usato, ma di rado, nei dintorni di Cuneo, dove esiste
una chiesa dedicata a1 Santo.

Delilno, -a.
Intorno a questo cetaceo la fantasia degli antichi
creò molte belle favole, alcune delle quali sono riferite
d a PLinio. Divenne anche un simbolo cristiano. Ma
per i cognomi Delfino (piemontese-ligure) e Dolfin
(veneziano) vedi Sdolfo.

Demetrio.
D a Deméler, Dea corrispondente alla romana Cerere.
Molti Santi; perciò l'onomastico varia secondo i luoghi.
Ma è nome raro tra i Cattolici; frequente invece nelle
Cliiese orieutali. I n Friuli, Mitri, divenuto cognome.

Desiderio.
L a serie dei Re Longobardi si chiude con un nome
c h e forse è latino soltanto in apparenza. L a forma
francese Didier mi induce a ritenere non inverosimile
clie sia un nome germanico. dalle radici Ihiud = po-
polo e hari, her = esercito.
Cogn. Didero (piemontese); Deideri, Desderi (liguri-
nizzardi).
S. Desiderio (in Piemonte S. Didéro). 33 maggio.

Desio.
Qual più bel nome per u n bambino lungamente desi-
derato 1
Cogn. toscano Desii.

Detalmo.
Germanico Diethelm, Dielhalm; radici Ihiud, dial,
diet = popolo, e helm, halm = difesa, protezione.
YOMI E COGNOMI 76

.incora i n uso in qualche famiglia nobile friulana.


Cogn. piemontese Talmone, m a in concorrenza con
Jnlelmo. Lantelmo, Guilelmo.

Devota.
Santa martire, secolo IV, patrona della Corsica e
del Principato di Honaco.
C'ugn. ìigure Devoto.

Diamante.
Nome per lo più femminile, oggi di uso non frequente.

Diana.
Sebbene sia nome di una Dea romana, non è raro
nell'onomastica italiana del medio evo. I n Toscana è
venerata l a B. Diana Giuntini; forse il nome è una
abbreviazione di Verdiana o Veridiana, altra Beata,
toscana. m. 1242; l o febbraio.
I n Friuli il cogn. Diana equivale a Di Anna.

Diego.
Nome d i u n Santo spagnuolo, m. 1463; 13 novembre.
È tradotto i n latino Didacus o Diduciua; m a forse l&
traduzione è arbitraria.

Diodato, Dcodato, Adeodato.


I n latino Deusdedit. Significato evidente. Forse in
qualcbe caso si confonde col gotico Seodalo.
Cogn. Diodati, Dati, Datini.
Con intenzione analoga. cioè d i ringrsziomento o di
invocazione, i nomi Diotallevi (cogn. Allevi, Allievi,
Diotajuti, Dioliguardi (cogn. Guardi), Diotisalvi
(cogn. Salvi, Salvini, ecc.. ma in concorrenza con
Silvio). L'Olivieri, acutamente, classifica t r a questi
nomi il padovano llantegnz ( = Dio le muntegnu). H a
significato analogo il toscano Vacondio. T r a gli Israeliti
sono i n uso Servsdio (nome e cognome) e Graziadio,
accetti anche dai Cristiani.

Dionisio, Dionigi.
D a Dàonysos, nome greco di Bacco. T r a i molti
Santi, specialmente venerato S. Dionigi l'dreopagita,
convertito d a S. Paolo e d Apostolo delle Gallie,
9 ottobre.
Cogn. piemontesi Dionisio, -8otti. Nisio. hmiiiissi-
bile come etimo dei cognonii Danesi, -8ino.

Disma.
Secondo alcuni agiografi è il nome del buon ladrone,
clie l a Chiesa Romana onora il 25 marzo.
Somt. usato, m a non frequente, in Loinbardia.

Latino Dominicus = consacrato al Signore. Priii-


vipalinente venerato, come fondatore d~!ll'Ortliii<. dr.i
f r a t i predicatori. S. Donienico di Guziiian, 4 agosto.
0, forse, N n a t o iii Doiiienicn » (spagnuolo Bomi,ago).
G i i segnalalo dal Flechin come il pii, pri,lifici> t r a i
nomi personali. Tralasciaiido i cognomi nei quali al,-
pare nella s u a integrità (Doineiiiclii, ecc.) o solt.an1.t)
decapitato (Menichetti, Meneghelli. ecc.), dalla f o r m a
dialettale Domini. Dumini abbianio Domini, De D o -
niinis (reneti.friulani) che per lo pii1 si pronuneiaiio
come se derivassero d a dbminns. Dumini (toscano.
i.fr. il francese Duminy); Doininioni (lombardo); D o -
ininissini, 1\Iinisini (friulano); Dominato (veneto);
Dominetti, Dominuto, Diminuto, Minato, hlinatel
(friulani). D a Dominut è probabile che derivi il curioso
cognome carnico D eli' Ominut e dalla erronea pronuncia
D6mini, Degli Uomini (Valle del Fella). D a Menego,
Mengo. Mingo: Mengazzi, -gazzini, -negbelli, .ghelli,
.ghetti, -ghini, -goni, -gatti. -gutti, -guzzi, hfinghetti.
.ghini, -goni, -gatti, -guzzi, Mincin (veneti) ed il friulano
Negozzi, e con altri suffissi diminutivi, llengarelli. Nen-
carelli, Mencarini, Xlengarini. D a Xeco, .Ilico: Mechi.
.cacci, Necherini, Jlich (friulaui), 3lecchia (carnico);
Michetti, -cotti, Jiigone, - g a t t i (ammissibile l a coiicor-
renza di Buonamico, A m i c o ) ; d a l toscano Beco: Becbi,
Becherini, -cherucci; d u b b i i piemontesi Bechis.
Becchia, -cchio; do1 veneto-friulano X e n i , Xenis, Ale.
nato, -natti, .nazzi, -nini. -noni, -notti, -nozzi. È evi.
dente che per taluni di questi cognomi bisillabi, nou si
può escludere l a concorrenza di dnselmo, Guglielnio. ecc.
e di d r r i g o , Ugo, ecc. in Ghelli, Ghetti, Ghezzi, Ghini.
Gon. Gozzi, Gotti, ecc. L a filastrocca forse non 6
completa: m a si t r a t t a d i cognomi di cui l'etimologia
è chiara e lampante.

Donato.
Si sottintende. « d a D i o u. Nome frequente nelle
diocesi d i Arezzo, I\londovi e Pinerolo, d i cui S. Do-
nato è patrono. 7 agosto. AL femminile, in Piemonte.
Donnlilla.
Cogn. Donati, S a t i . Natiiii. Natti, Nattini. Dubbio
il piemontese-ligure X a t t a .

Donizo. Donizone.
Xome germanico di oscura etimologia.
Cogn. Donizetti, Douizoni, Donzelli (lonibardi)

Donnino.
Latino Domninus, d a dominus. Santo martire. 304.
pregso il Borgo che d a lui prese il nome.
Cogn. Donini, Donnini, Sandonnini.
Doroteo, dea.
L a stessa etimologia di TEODORO.- R A . S. Dorotea
martire, 6 febbraio.
Cogn. Tea, Teja (piemontesi), ma in concorrenza cou
Matteo. -lea.

Drusiano, -na.
Probabilmente celtico, di ignota etimologia.
Del poemetto n Drusian del Leone r si fecero molte
edizioni, a Venezia ed a Bassano. Ciò attesta la sua
popolarità.
Cogn. veneti-friulani Drusian, -ui; piemontese Rus-
siano (P).

Durante.
Participio del verbo n durare o. Equivale a u Co.
stante D; contratto, Dante, secondo l a concorde opi-
nione dei dantiati.
Cogn. Duranti; i piemontesi Durando, Dorando pro-
babilmente dal francese Durand.
N O M I E COGNOMI i9

Ehremondo.
È u n a forma italiana ipotetica del germanico
Ebermund (francese Ecremonl) d a eber, ebur = cin-
ghiale, e d anche principe, e mund = difesa, protezione.
Hebremundus, F a r f a , 772.
Cogn. Bermonti, Bremonti, Relmondo.

Edgardo.
Nome anglosassone ( E a d g a r ) equivalente al germa-
nico Olker, Oiger, al francese Augier, Ogier, ed al
nostro Oggero, Uggieri. Nell'onomastica italiana è u n o
degli ultimi venuti. Radici ot, aud = patrimonio, e
gar, ger = lancia, e per traslato, difesa.

Edmondo.
Anche questo è di introduzione recente (francese
Edmond) e di significato poco dissimile d a Edgardo:
il secondo elemento di esso ( m u n d ) significa difesa,
protezione. L'uno e l'altro repugnano alla fonetica
italiana, che non a m m e t t e i nessi consonantici dg, dni.
Secondo il Fumagalli, il femminile sarebbe Edmeu.
S. Edmondo, 20 novembre.

Edoardo, Eduardo, Odoardo; nei nostri sn-


tichi scrittori Adovardo.
Germanico d d w a r t , -warta, Hadwart; anglosassone
Edwart, Edward. Radici ad (adal, adel) = nobile,
oppure had = guerra, e wari, wnrd = custodia, difesa.
guardia.
S. E d o a r d o 111, re d'Inghilterra, m. 1066, 13 ottobre.
Formo popolari, divenute cognomi, Dardo (pie-
80 A. B O N G I O A N S I

montese); Dardi (veneziano; u n Dardi Bembo, se..


colo X V I I I , traduttore d i Platone): Dardin, Darduin
(friulano, ammissibile D'Arduin); Dardaurlli (piemon-
tese, cfr. I'ariostesco Dardinello), Dadone.

Edvige.
Germanico, m a d i oscura etimologia. I l primo ele-
mento & lo stesso che nei nomi precedenti; il secondo,
wig, significa combattimento, o combattente. Sarebbe
più conforme alla fonetica italiana Eduvige, come vo-
leva Iaidoro Del Lungo.
S. Edvige, di >[erano, secolo S I I I , in seguito alle
annessione dell'Alto Adige h a acquistato la cittadi-
nanza italiana; 1.5 ottobre.

Efisio, Efflsio.
Etimologia incerta. I1 nome B frequente in S a r -
degna. È: uii Santo sardo, martire a Cagliari. 111 secolo,
13 febbraio.

Egidio.
Probabilmente 6 un patronimico. dal nome greco
Egeo. l? specialmente venerato in Italia il B. Egidio,
uno dei primi seguaci di S. Francesco d7Aaòid,22 aprile.
Prevalse i n qualche parte d'Italia la forma francese
Gilles. Toponomastica: San Gillio (Torino).
Cogn. piemonteai Giletti, Giletta (forse anche d a
Gilardo. per contrazione). Nei toscani Gigli, Giglioli,
Giiioli, Gioli, e nei veneti Ziiio, Zilli, Ziliotto non e
e6clos;l la concorrenza d i altri nomi

Eginardo, Ainardo, Einardo.


È il nome del celebre cronista di Carlomagno; radici
ag, agin (cfr. il latino ac, acies, acutus, ecc.) = taglio,
spada, e hart = forte. Frequente in famiglie della
piii a n t i c a nobiltii picniontcse; i'ultimo dei Benso (li
Caroiir f u appiiiito u n Ainardo. Nella n o b i l t i a s t i -
ginna Isiiardi. '\sinarili, h s i u a r i . L'idrntitk d i questi,
cogournr con E ~ i ~ ~ a 6r dmessa o i n dubbio d o u u autc!-
rcvoìissimo glottologn m i o amico; nia uella serie dezii
; ~ b a t idclla ?iovnlttsn t r o v o u n Asenarizls ( ~ l i s n i c i . )
che il cronista (lice di s t i r p e carolingin. E rerosiniil-
clie costui f o s s e uii x nsiuaio m 9 F. d a iiotare a11coi.:~
clie il (lialctto ~ ~ i a n i o u t , c snon
c ho iin derivato (1x1
latini> rini~iarius.
Altri c o y i ~ . picrni~ntesi: Einaiidi, Iriaudi. 11i:ll~ii.
Isnac.<Ion ( f o r s e sai.<,iarclo). P o r r i a r d i t o aggiuugeri.
zlla serie i cogn. T n i c h i n ~ r d i ,Tassinari ( = D'.\ghi-
nardo. D'l\òinario) !
Jlolti toponinii: Caitcllinaldo ( A l b a ; non e castell<>
in alto )u!), Corinelilo ( A n c o u a ; rinu cicorri in a l t o i..
ctinioiogia fant;lsf,i<~:i, c»inc l a !)recc~kiit.c,nin *G C ' r l r i u
Egi:ih<ii.<li); I\.lnntaiiara (Cremona. J l a i i t o r a ) ; .\ioil.
t a u a r o (Torino, Caserta); .\loutari4r (Trcx-iso); .\[oli.
tan<:ra (Cuneo); t l o n t ~ ~ r i i (L'diric):
rs Jloritesciiario ( F i .
rcuzc); 3Iont.csin:~ro( R i e l l s ) ; Vnllisnrra ( R r ~ g i oEiiiili:~.
rloiiilc il coguiirne Vallisuieri). I i i I'roveiizn 3Iiiii.
tnynicr, L a Roqiii: E r n i c r .

Eleazsro. Vedi L u x a r o .

Eldrado, Oldrado.
I1eldradus. Radici gernianiche hild. h i l l = batt:lglia.
va1 = consiglio. S. E l d r a d o a b a t e dclla X o v a l e s ~ .:I
1)ii: del ?Iorii.cnisio. 13 m a r z o . S o m e non r a r o uclln
Valle d i .SIIS~L.I v i il ~ o g i ~ o ~Oi il dc r i .

Elena.
P r o b a b i l m e n t e dal greco helios = sole. S. Elriin.
madre d i Costantino. 18 agosto.
li. - .*. BOSCI<~.~SSI.
.\'mi e o m m i
Cogn. piemontese Ellcna, veneto Santaléna (Santa
Elena). Dubbio il friulano Elini (ammissibile E l i a ) .
Il vezzeggiativo friulauo d i Elena i: Leni. mentre per
Maddalena si usa per lo più rVeiie.
Cogn. Leuisa.

Poco probabile l'etimologia dal greco eleaino =


avere compassione. Il iiome pare germanico, di incerta
etimologia.
S. Leonono vescovo bretone, V I secolo, lo luglio.
Cogn. Eleouoris. Leiioris, S o r i s (anche trentino).
Xurisso. Nurisio, t u t t i della Valle di Siisa, forse re-
nuti di Francia.

Eleuterio.
Nome greco, equivalente al latino Liberius. IJn
Santo, p a p a e martire 193, ?O febbraio.
Poco usato; non di cognomi, ma in qualche caso
può essere s t a t o confiiso col germanico Leuthari,
Liuthari, t. col niessine~eJletteriu, Litterio, c h e nulla
ha a c11c far*? ni: col nome greco, i i k (:»l germaiiiro.
Vedi dlnria.

Elia.
I n ebraici) " i l mio gran Dio D. S. Elia, profeta,
20 liiglio. S . Eiia a b a t e in Calabria, 20 febbraio.
PIotne divenuto cogiiome. Nel friulauo Eliui com-
pete cou Elivin.

Eligio.
Credo, col Fumagalli, che sia d a escludere il latino
cligere e che, con somma probabilità, questo nome sia
iina variante di Luigi. S. Eligio vescovo di S o y o n ,
VI secolo, 10 dicembre. È il Santo patrono degli orefici
r <lei maniscalchi.
Anche in Toscana prevalsc la forina francese Eloi
(Sant'Alò).
Cogn. Aloi, Alò, Loi (friulani); D'AIO, Dallò. Dali'O
(bellunese-cadorino). I n Friuli anche Liso, Lisotti.

Elisabetta.
I n ehraico Dio è il mio giurainento in. È principal-
riii:iite venerata S. Elisabetta madre di S. Giovanni
Battista, 5 novembre.
Coucorre forse con Isabella nel cognome Zabéo
(veiieto). Ala i n Betta, D e B e t t a i: d a notare che in
Liguria e d anche altrove, Bella, -ttina eqiiiralgono
:L I:ene<letta. I n Betti, -ttini, ecc. b s maggiori proba-
bilitk Zuriobi, e non si può escludere Iacopo. D a niolti
si ritienc che Elisa sia iin troncainentn di Elisabetta; nia
i: un ;altro nome di Didone; i n ogni caso, sia ebraico
o feiiicio, è sempre u n norue senlitico, ( l a iloli coil-
fon(1ci.e con Eloisii, che prohabilincntt: (: u n a foruia
femininilc d i Luigi.

Eliseo.
Iri ebraico i<Dio 6 la s a l u t e i>. Uno dei Profeti accolti
nel calendario cattolico, 14 giiigno.
<.'og?i.Elisei (famiglia di cui un ramo prese il uomc
di Alighieri); composto Antolisei (Antonio).

Elodia, o meglio Alodia.


Alodia & nome di u n a S a n t a , 23 ottobre.
Germanico all, od, il nostro allodio, cioè proprietk
piena e libera. Raro, e d i introduzione recente.

Elpidio.
Dal greco elpis = speranza. Eponimo e Santo p a -
trono di u n a città delle Marche, 2 settembre.
F o r m e popolari Lepidio, Lupidio (vedi Sacchetti,
novclla S L I S ) . Anclic in francese S. Lupèdo.
G o q ? ~ .Lepidi, Lupidi (Toscana e Marche); Lepido
(Sacile, erroneamente T.<lpido). P i d o t t i , - d u t t i (friulani).

Elvirr.
S o m e spagiiuolo, < l a Ii(icn piu d ' u n secolo <livt:uiir,,
irerliiente i11 Italia. Etimolo:is incerta: forse i! iiii:i
fornia fcmiiiiuile <li A l v ~ i t o .

Emerenzio, Emcrenziana.
h'rnrvili presso i l a u i erano culoro che l'<.[;,
c s e n t a r a d a l servizio militare.
S. Erncrenziaiia martire. soeolo I V , 2 3 gennaio.
C o p ~?;laranzana
. ( p i c i i i o i i t c s e - f r i u l m ) ;3lnrendazzo.
-rendino (piemontese). Uribhio il 1ornb:irdo Xarensi
(ammissihile r l d i m a ~ i n g i u s ) .
N. d . 1. 3Iaranzaiia q u i , >laraiizauis (Carnial.
Nareutclla (Vabrinno), \Iareiitino (Cliieri). Ucreil-
dino (Co8enza).

Emerico. Vedi Bwrerico.

Emidio.
Latino i l e n ~ y g d i u s .E t i n i o l o g a incerta.
S o m e poco u s a t o fiiori (lelle Alarche. S. Emitlio
vesctii-o <li Aacoli Pi<:e~io.secolo Il', 5 agosto.

Emilio, -a, Eniilinno.


Soiiie di una anti<:a gentc romanzi, <la1 capostipite
riemirlus. Forse L: lo stesso che d m u l i u s , ina i'utinio-
login rimaiie sempre incerta. Xome di parer:chi Aiartiri.
( 1 0 febbraio. 22 e 28 maggio, 6 o t t o b r e ) .
Cogn. Sligiio. -glino, -glietti: -gliotti, 3Lijno (pie-
montesi); 3lilioni. .liioni (\-eileti).
D a F m i l i a n o (S. Emiliano vescovo d i Faenza.
6 novembre; altro, p a t r o n o degli speziali, 6 dicembre).
Miliani, i a n i ( I a r c l ) . I,a f o r m a popolare friulana
31io = Emilio, conaente d i porre questo nome t r a
i possibili (:timi del cognome blion, - n i , nia con r a r i
competitoi.i. dei quali il piu qiiotato i: Simeone, vene.
zii~rio Simion.

Vezzeggiativo gr,i.iiiniiico I m n ~ n ,I<nlma, d a qualrlii:


n < ~ l i i ieu c u i e n t r a l a radice imme = operoso. tlili-
gerite, o secondo il l~ijrsteiiiaiiii. (13 noini <li cui i l
priiiio cleiiicntu i: TI))L;IL.
,3a11ti~fi:iillnn (latino Liam.n~a),fondatri<:c <li coii-
vi:titi iii C a r i n i i i . i:<:oli, S I ; 28 giugno.

Ernmanuele, Eiuanuele.
In c h r i c o n Dio con noi 14.
S o n r a r i in gcneali>gi<: l)iriiiontesi .\l;buUI«, \lano.
i <:Li: si ritrovdno t r a i cognomi. Analogo il ve.
~ieziniio 3Iatiolesso: I:iiiiuanueli. Eiii:rniii:lii. A1:~ii~ii~Li
iii t u t t a Italia. III P i e m o n t e Emnnuel, \laiiiicl. \In-
nui!llo. ?Ianivcllo, .\lana\-i*Ilo. SIaiiovella, S l a i ~ o v ~ l l ~
3Ianoli.

Emmelinn.
Vezzeggiativo di Eltrn~a,od anche di Ilnialia.

Enea.
Sebbene nel inedio c v o la leggenda troiaua a b b i a
;rcquistato popolarit& (Le r o n l a ~de ~ Troic. I falli
<l'h'nea, e c c . ) , qiiesto noiiie f u pocu usato; lo si t r o v a ,
con altri nomi derivati dall'Eneide, i n ilualche g e -
i i ~ a l o g i a .h u s a t o in D;llniazia come u o m e femrninile.
Enrico, Errico, Arrigo.
Germanico Heim, iieinrich: per etimologia equivale
a d Americo, Emerico = potente i n casa, i n p a t r i a .
I1 nesso nr repugiia alla fonetica italiana, alla quale
sono più conformi Arrigo (toscano), Errico ( m e n d i o -
iiale), Endrico, -go ( v e n e t o ) . Oltre a i derivati evi-
d e n t i (Arrighi, -ghetti. -ghini, -goni, -gucci) i cognomi
A n d n g o , h n d r i , Eridrigo, E n d r i , Indrigo. Indri,
Vendri (veneti-friulaiii); Endrici, Endrizzi (tr<:iitioi).
I n Riso, -ghetti. -ghini, -gatti, -gucci, Ricca, Rircati,
R i c h e t t i , -chini, -cotti, Reghini e nei friulani Drigo,
-gatti. Dri. Driossi. -ussi, -iltti concorre Federico (friu-
Iano F i d r i ) e nei t r e iiltimi suchn Andrea. JIa Drigaiii
(friulano) non i: d a fl~iricon& 11% Federico, bensì d a l
n . d. I. Tricaniiiii. Driganii~ii. oggi i\rcaiio.

Enzo.
È probabilmente il tedesco Ilons = C~' i o v a n i i i .

Epifrnio.
P e r lo pii, indica In nascita ncl giorno dell'Epifani;~.
31s d i qiiesto nomc o'è anchc u n S a u t o , d o t t o r e d<:lls
Chiesa. sec. I V ; 15 gennaio; ed iin altro. vescovo di
Pavin. contemporaneo i Odoacre e di Teodorico;
2 1 gennaio.

Errldo, Araldo, Aroldo.


Se non h a lu stesso significato d e l nome comune
araldo n, è d a identificare con E ~ i v h ~ n ARIOVAI.DO.
<C o,
Radici germaniohe hari, heri = esercito, e uialt =
dominio, potenza.
Cogn. Araldo, Aroldi, Airoldi ( l o m b a r d i ) ; Airaldi C
forse anche Airali (piemontesi; a n c h e ?i. d. I.).
Erasmo.
Dal greco crasmios = amabile.
F o r m e popolari v e n e t e Rasemo, Risnio. S s p o l e -
.ano Ermo, Elmo ( 5 . E l m o ) .
Cogn. Résimi, Resimini. Raselnini, Rassemini, Ro-
,mini.

Ercole, Ercolano.
Dio latino. d i cui la, funziorie in origine i?ra la difesa
l e i confini della proprieth ( d a l verbo hcrce~e = chili-
l e r e ) ; piii t a r d i f u identificato coll'Hcraklés greve.
È uiio di quei n o m i che negli antichi scrittori trovioiiiu
i e l l s forrria ilel iinmin:~tiv<i,e coll'scceuto sull'iiltiiiia
rocalc: E~.colis. cfr. .lchil.lés. Diogenés, eco. L s Cliiesa
:ree:i r e n e r a dodici S a n t i col nome di IIernklés.
C:ogn. Erciilés ( u Torino). Ercolessi (toscauo). Il nome
Ercole I, frequeiite ncgli Estensi e nei Faruese.
Derivato d a Ercole, Ercolnno rescovo di Perugitr P
inartire s o t t o Tutila, i n o r c m b r e .
C o g n . Erculnni. Hercolani. D a u n a JLa~tonnaAico-
loiiin ( = Ercolnnis) presi: il cogiioine la famiglia udi-
neae .\rcoloninni (estiiits).

I u Friuli E r i r r ~ i c o ~D~a. l greco Hernres. 3lercurio.


? d a l verbo agoreuo = parlare i n pubblico; si piiil
interpretare n eloquente c o m e Mercurio o che e r a al)-
p u n t o il Dio dell'elorluenza. Discepolo di S a n Marci,.
e 11rimi1 P a t r i a r c a <li Ailuileja. Venerato anche nei
~ ' a e s i truiisslpini che nel medio evo a p p a r t e n n e r o :il
Patriarcato. 11 13 luglio ì: festa solenne in Friuli
ed iu Carinzia. E cognome frequente iii Friuli. vd
a p p u n t o percii, non è più u s a t o coine nome perso-
nale. Dalle anticlie f o r m e popolari Xacdr e R a n ~ a c i ~ l
cog~r. JIac6r. 3Iacuretti. ìvlacorini, Micorig (slax-o).
l\licola, U i c u l a , Yaculati (Treviso) i? forse Blacchiati.
Dalla f o r m a popolare venrziaiia .llu~.cuolu: >larcoliiii
( i n concorso coi] A71urco e 2lelchio~i.c).

Ermanno.
G~triiiatticoHcrmnft!~;orin~nririi,i n latino <!ie~.citnle.s,
e ncllt: leggi longohardc- gli ohbliguti a l seriizio
inilitarii. Il iionie & a l t r a cosa d a . i i.mi?~io( d a .Lr?ni:).
I r n ~ i i i ,dio germaiiicri) sebberic qiialche storico tedesco
( S C l a memoria non i n ' i n g s n n ; ~ ) r)iinmi l f e r m u n ~ i il
capo ~ I c i Clieriisci clie fcce s t r : ~ ~ iolclle
i Icgioni rli
-.
v a r o nelle foreste di Tcutoborgo. d o r e iicl 1875 fu
innalzato u n monuineiito nszion;~le. coi1 i,pigr;rfe
Iatiiia ... di u n Istinista italiano; il clit: sus,,itG lo
d c g i i o d i :\lfrc<lo Oritini.
S r i ci>giii,iiii, prcvsle il francese . I T ~ L U I L:\l.~nuri<ii,
~:
- d o l h r m a i i i , Erniarii, ~\rrnaiiiii. Armaniiio.

Ermelinda, Ermelina.
Radici g c r n l & ~ t i ~1r~1!i8t,
~ ~ l e ;Litro liomc dei ( l i 0 \'11~1raii
(vi:cli ~\riiliiiio)t! lilrd = si:rpenl.i., ritr:niitii ciitiit. a i i ~ i -
bolo ili s;il>ii?nz:i.
r pol>olarc friitlann l i . noinii a~ic:ur:~
frequente iii i:aiiii~agiia.
L Arinellini (Turcr:iito). I i n ( a i i ) puii
a n c h e ~ i e r i v ; ~ rda
e alt,ri nomi rli i i g u a l ~ de-' ~tn~nz:
(Teodolinda. ecc.). Pcr i tosc:i[ii \Ielirii. .tlallitii sono
ammissibili altri etimi (Arii<tlio.ecc.).

Ilerininigild '= i< dono di Irmin n, nome rIi uii figli<,


di Leovigildo re dai Visigoti in I s p a g u a : i~~:%rtiri!.
13 aprile.
Coga. Mangili. .gilli, Gildo~ii (Io1111~:tr~li).
Ermengarda, Ermenegarda.
Si, il siri:oiiilo cleiiirnto è g r ~ r d ,p u ò i n t e r p r c t n r s i pcr
.t ri:i:into, ciiiii.so 0 (duiide m giardino n) e per traslato.
,. (:asar. Il priino, ioini: nel noiiic precr:ilentc, i.Irilii!!.
I ' \ I i r l i \lingnrdi, .\lengnriiii. ~ I e i i g : ~ l ~
\Ien<:gnIili,(:~iiiiiiissibileErmeiieyildu). .\[aniarili. zardi.
-$iardi, .\Iarigiarotti.
.\l. il. L . \loiigariliuo (Alessandria).

Errnes, Ermete.
k il iioinc g r c i n ,le1 L>in GIIP i il<~ilininii d e u L i f i c : ~ c n ~ i
col loro .\Ii:ruiiriii. 5 . 1:rrues t i r . 13t>l<igna. 301.
4 gcniiuio. n 6 o t i : L I I faiiii:li;t
i : o n t i 1 1 1 ) ; I o Ei.»!ntr.

Eriniiiio, -a.
Varianti: d i 1 1 i t ) i i ~ i i i i i ; di i i i i l?io (lei
Sanaoiii. (lagli altri Gerinaui iliiarn;rti> Vuol<iii (Udiiio).
Il iioiiii: t.unicsco I;'rttiini<c n o n 115 clie 11113 relnzio~it.
:rp1Jnir~'1ila <:o1 g c r m a i i i i o r v i e n t r a fiirsi: un;^ reiliiiii-
: L L I < > I I I Cgeograli<:i>E r ~ u i i i i n = z i r m t ~ i ~ i : ,[<,i
S ~ I : U Zd<:I i.
iii>it.ri a i ~ l i i l i i s(:rit.tori.
S. I.:rriiiiii<!. '>ti scosto.

Erinolao.
Dal greco Hernles = Aleriurio. i, 1<16.s = liopol~>.
Giiicunittutc pereh6 nll'oreciliiu questo noinc d i iiu
auuuu niii11io e rotondo, i o n i u u e dcl resto a uiolti a l t r i
iiotni. il i i i u s t i iii u n s u o niediocrc s o n e t t o fece (li
S. lii.iiii>Iao i l siinbolo del f r a t e gaiidentt:. I u v ~ c i -i:
u n saiito :~iincor~:ta.27 lugliu.
1:oriila popolare v e o e t n :Llmoia.
1.'og11. Ariiielii~ (Va1 S u g a n a ) . Eriuolli ( r : ~ r i i i i i ~ ) .
IJa,ssato i11 Austria ( u n generale voli Ermolli uell'ul-
timn g ~ i e r r a j ; m a p u ò aticbc es&erc, c o m e ritieur i l
Poiiia, il longobardo E r m u l u s (documenti Lncca.
7 6 5 . i 6 6 ) . Un Almoretto dei B a l d a n a d i Udine (se-
colo S I V ) , d e t t o Guidotto. è il capostipite della fa-
miglia bolognese Guidotti. 81mor6 p u ò dunque, almeno
nella regione veneta. competere con ~ l f n z i r o nei co-
gnomi >Iorelli, -retti, -roni, ecc.
Xell'Italia centrale cogn. Nelai, Ilolai' 3Iolajoni.

Ernesto.
Yclla forma tedesca niodernu Rrnst pure equivalente
a1 latino Severus; m a la piu a n t i c a i l r u u s t seconilo
alcuni a u t o r i deriverebhe dalla rudice ar = : q u i l a .
Cfr. S r n n l d o , LZrnolfo2 ecc. S. Eroesto. I ? gciiiiaio.
<.'opi. Ernesti. Xesti (anche = Oiiesti).

Ester.
S o m e biblico, forse non ebraico. nio persiano. Signi-
ficherebbe ci stella ». Piìi iisa1.o dngli Israeliti 'he dai
Cristiani.
COIJIL.Esterle ( t r e n t i n o ) , di f o r m a e prohabilriiente
di origine tedesca.

Esuperanzio.
D o l latino rxsulJerare. od exuberare = novrab-
1)ondare. T r e Santi. lo martire 304: .lssisi. 30 di-
cembre; 20 Ravenna, 415, 30 niuggio: 30 Como.
22 giugno.
(.'oyn. Sopransi (lombardo), Sorauzo ( r e n e t o ) . Aceet-
tabile cornc etinio del trerisano Speranzoii, Spel.
Isnzon, nia in concorrenza. con S p e r a r ~ z u .S. Esupe-
ranzia. VI secolo. 2 6 nprilr, in francese è Esperaiice.

Ettore.
I n greco. xpossrssore i. od anche E tenace n. Fn-
miglia Ettorei. Ettoreo. i n Friiili, estinta.
I i i grreo. ben parlante. S. Eufciiiia. 3 setteiubre.
Sccoii<lo l'0livieri. il cognome v e n r t o Funiéi: forse
:LIICIIC il canavcsano Fumbl.

Eufrksia, Eufrosina.
Iii greco, letizia. S . Eufrasia, i maggio. Fouii. i
c o l i ~ . 1,'rsssi
(tost,ano), Frascati (picmontcsc).

Eugenio, -nia.
Iii Xrec.0, ht,nrialo. Vciititri: Santi. S. Eugciiio, papa.
secolo VII.
I'og~i. C:enét. Gcniizio (friulani). Il secondo 1: auclie
iioliir persoiiale, nia in Friiili sconosciuto. D a u u
fiìcilc. scanibio t r a eugmliu. e d i?lgoiiu i cogn. Inge-
gnilli (loiiibardo i n g e g ~ ~ ò )Ingegnatti
, (in Pieuionte,
ma forse non io<ligrno). >la esiste p u r e il coguome
Ingegueri (Angelo I . amico del Tasso), e l'ingegneria
iielle sue origini è cosa t u t t a italiana, t a n t o che il
~ o c a b o l of u accolLo i n quasi t u t t e l e lingue europ<te.
Soil s a r e b b e d u n q u e d a escludere u n lombardo ingr-
qnall, analogo a rngionull = ragioniere.
Un J o h a n n e s Irrgenerius vescovo di Capodistria.
15i6-1600. Incignotzts, iisatn corni: cognome, i: fre-
quente i n documenti (li Lodi circa il 1365.
Altri cogn. Genin. Geninatti.
3'. d. L . Gignod ( A o s t a ) .

Eulalia, -ho.
111 greco o ben parlante ». D u e Sante, martiri. &e-
colo IV, I2 febbraio e 10 dicembre. Non saprei a
quale delle d u e si riferiaca il c a n t o i n lode d i S. Eulalia.
ilno dei piu antichi m o n u m e n t i del volgare i n Francia.
Forse il cogli. toscano Lalli.
Euscbio.
I n greco equivale al latino I'ircs. h'oine di i i ~ o l t i
S a n t i , t r e d<.i q u i l i a!i1:arL<:ueiiti aLla Loiii\>arili:l: iiia
ilo1m S. I<iisi:hio rescovo (li Ccsntca i martire. 309
( ? l giiigiio). il pib v<:ni:rntn i: forse il S. vcc<:ovi> di
Vci.ec.lli. 10 agosto.
?:"l <.;Lnip>ilci cog.nonii, i topiininii vencti Saiizibio
( = S. I?uscbio) r %evi<i([>e1 qualt! m i pari: poco pro-
hallilc la deriraoione d a i Gepitli) a p r o n o 13 v i : ~ a d
iiiia srric ili ct,iiiiologie inaspettate, cioi: il ! i . rl. L. riiii-
liano Zibello, e11 i co!jii. Zil><.lli.%iveili, Giheili. Ci\-<:lli.
C:ip~:lli. Il ii<iini: i i q ~ ~ ~ l c r a Ii ;i'ot i s ~ i ~ i ,Eti.s,r,iiii
~. (il , I ; ~ i i -
tes<:o S < ~ p i ( iIL) inio liiodo (ii vedere non i ,:lie una.
d,.foriiiazioiie (li Eas~.Di<i.Il L'api. ( a \Yijrtcrl,ii<:ii iler
gri<.cbisrlii!n i i ~ r a i i i i ) . iii%icoic i Ei<si'l,ciir.
Easibéi<i registra Ei<snlil~ios,i i i : ~ cori i i i i solo i.-i,iiipio.
nt.1 resto, r l ~ i : s t oiiolne 113 siibito tarit,: strniii: iiiet:L-
morfosi, ila r<~iiilcrloquasi irriconoscibile. :\<l ebciiil)io.
iiell'ant.icr8 ~ ~ D I I ( : I . S C .8 . 1 ~Ilso;,! (sccoI<i \:!I) i. . Eli.
schia.
D:L S U ~ J = ~(< F:iisebia i l i i l i iiii pare teiuernriii deri-
v:;ri. i coqn. ~>i<,inoiite.;i S i ~ p ~ ! [ l5:~!1ctt.i,
i, ,Sal,t!~n~>. Z C ~
~ ~ ( * g i it:, >[>W
. il f t ~ c i l ctrap:rsso I, = r: ;xncIie $il,-i. -via,
*;~\.clli>S;~violi. S c i toscorii %ol,i, Z61,oli i: lursc pii1
prohnhili: Zr<i:nDi. 1.2 forili:& p<>[~olar<: i c r r n t ;:
.SVbi. D:L Eusebin?io forsi: il co711. Lobii~ii<:o(S.L>j>i(irr)
1 4 il ti. 11. 1. Zribiena (Bi<:lla. (:lie i! appuiito nella
:;nti<:a dioi.f:si cusclinii:b).

Eustachio.
Un1 greco eu..sluchys, abbondaiitc <li spigIi<:. . \ v r r b h < :
dunqiie u n siguificato iiialogo a : N Friit1i;itio. i;ar-
poforo, Policarl)on. Ala t anclic interpretalo. c i ~ i ia l t r a
etimolugia. come cqiiivalentc i Cos:i~irlc.
S a n t o inartire, I I secolo, 20 setterribrc.
Cogn. Stacco, Tacco, Tncii, 'ia(:iin (friulnni): (!st.ncclii.
0 s t a : c i i i Staccbini, S t a c c h e t t i (lonibardi), e forse
il goriziano Stcccliina ( s l a v o ? ) .

Eustorgio.
I n zreco, u hcnc a m a t o i. S a n t o vescovo di Jlilaiiu.
6 giugno. Varianti, m a dubbie, Estore, Eslorre, ;lalore,
in genealogic lornbarde.
Cogii. Storchi (se n o n è il terlesro Storcli = cicugiia)
cd il pieiiioiitcse Astorc ( ? ) .

Eutichio.
Crcro, erliii\-alciite a Fclicc. liorlunato. Xoiiic ~iui.i,
iisato, sebbene t r a i S a n t i ci sia u n Euticliio vcscovi~
d i Conio, 5 giugno. Concorrente, iiun niolto rluotato.
d i ;lrfico (irarlwig) nei o o q ~ ~'Picò,
. 'ricoosi, -i:ozzi.

Tslurn, iiia erroiiearnciitc, ahbres-iato v . L'uiio


o l'altro nonic sono pii1 ilsali trii i P r o t e s t a ~ ~ clie
ti
t r a i Cattolici.

Evangelista. Vedi Giocanwi.


Evaristo.
Iii , ~ r c c oi: quasi u n siip<:rlativri di aiottiiiio ii ( r u -
a r i ~ l o s ) . S. Evaristo, papa. iiinrtire s o t t o Trajaiiu.
26 ottnbie.

Evasio.
Secondo I ' e t i m o l o ~ i a piU probabile, nia che aiiclit.
a l Fuinsgalli non p a r e sicura. equivarrebbe n a heii
c a n t a i i t e r . Patroiio di Casale \loiiferrato (Casnlp
Sancli Evasii), l o dicembre.
Cogi~.Vasotti, Vassotti (piemontesi) in uoucorrenza
con G e ~ u ( ~ s i 0 .
Everardo. Vedi Averardo.

Ezechia, Ezechiele.
I n ebraico Dio i: l a inia f o r z a n. L'uiio i. I'i~ltrn
poco usati iii Italis, fuori iI'1sraf:lc.

Ezelino, Eccelino, Azzolino.


L'Elle1 dell'cpopca germaiiica è Attiln. U n i: pro.
babile c h e l a coiiiciilenza sia s o l t a n t o a p p a r e n t e . e cli~t
q u e s t o nome, nelle s u e v a r i e forrnc, sia d a riferire ai1
.Itto, :Lzzo. n o n ahbreviazione <li Gulcnzzo. Gnleutto,
corne ri.nde il Furiiagalli (franccse Galehuull) iiia iinme
grriuaiiieo. dallo r i e a , u d u , uthul = iiobile.
Vedi Hcintze.
r:v<)n. .%zaolini.

Ezio.
Forae forse dal greco nei& = a q u i l a ; iiel q u a l i.a.jo
(. lecito siipporrc clic sia l a trn~luzioiicg r e c a d i qiinl<:lii:
u o m e geriiiaiiii:~, [~crchrìi l viiicitore i t (451)
e r a u n B a r b a r o rtimnnizzstii. S i ~ i n eriuri raro :L I:i,irin.
do"e i: rnolto popolarr I'. ;\I.tiln r del Verili.
Fabiano.
Derivato d a Fabio. U n Salito papa e iiiartire, ni. I j O .
20 gennaio.
Cogli. Fabiani, Faviaui.

Fabio.
X o m i di u n a delle pii1 siitiche genti romane. 5 ~ .
condo gli etimologisti romani, dalla coltivazione d<.lle
f a v e ; m a C'& luogo a dubbio. S. Fabio, martire.
17 maggio.
Cogn. Vabi, Fabietti. Favi, forsc il friulano F a r e t t i .
DimiuuLivo feniminile Fabiola (fine secolo I-).
2 i diceinbre.

Fabrizio.
Dal latino fabev.
Xei cogn. friulaui Briz, Vriz, Sbriz concorre Albe-
rico. Poichi: molti cognomi friulani i n -is (cc. Coiiiiu,
Totia, ecc.), che oggi s i pronuuziano piaiii, iii a u t i c i ~
arano ossitoui, come, a mio credere, a t t c s t a u o 11%
forme latinizzate (Comisus, Tolisus, ecc.), con molta
probabilitii si può riferire a Fabrizio, anzichè a /<il,ei..
il frequentissimo Fabric.

Facino.
I'ezzeggiativo di Bonifacio.
Yotevole il coyn. l o m b a r d o Faccincani ( d a Faiiiio
Cane?).
X o m e longobnrdo. Farcho, d i oscura etimologia, i n
Origo gentis l~aiigobnrdoriimi e nelle Leggi (li
R o t a r i n.
D a i!sso cogn. Facco, - r e a . F a g a , Facliini, Fnccani
(friulaiii) ed i loro derivati Facrliinelli. -netti, Fac-
cnnoui

Falco.
.$econdo il Forstemaiin, dnl noriic d i un popolo
( F a l n h ) . Ma i n Italia piu probabilmente d a l nome del-
I'iiaccllo r a p a c c (cfr. Orso, Licpo. Lcone. Cnnr. ~ ! c c . ) .
Cogn. Falclii, -cbetti, -coni.

Faraldo, Faroaldo.
Loiigol>;irdo Farawald. I n Paolo Diacono F a r u d r l .
Farnaldus (duca di Spoleto). D a fnrn. fera = famiglia.
stirpe, gens, elcmi*iito f r e q u e n t e in nomi longobardi
t. franchi. e ioalt -. potere.

<!ogn, I:araldi, Faralli, Faraglia, Faravelli, Feraudi.


l'ari, (francese Ferauil]. I n Francia sono venerati
S. 1:arn ci1 il fratello S. Farone, secolo V I - V I I , 7 d i -
cenibre e 28 ottobre. I l secondo nome, passato i n
Italia. diede il co!/n. Farone, Farnone. C forse pii6
accanipare qualche diritto su F a r i n a , Fnrini, F a r i -
nacci, Farinelli.
F a r a , F a r r a è frequcute nella toponomastica ( F a r a
?jovarese. F a r a Filiorum Petri. F a r r a di S. D-niele.
F:rrra d'Isorizo, ecc.). D a una contamiiinzione <li
Faruwnld con 13sra/irl ( d i osciirs etimologia. documeiiti
Pistoia, 7481, forsc il lonibardo-piemontese Bararallc.

Fausto, -tino, Faustiano.


Ss. F a u s t i n o e Giovita, patroni di Brescia. dove il
nome è frequente. N a r t i r i sotto Adriano; I.? febbraio.
NOMI E C O G N O b I I 97

Da Paustiano, anzichè d a Fosca, deriverei il cogn. friu-


lano Foschiani; l'anormale riduzione del dittongo ai
spiegherebbe colla analogia t r a i due nomi; normale t
invece la riduzione del nesso st = sc. Cfr. il toscano
schiavo = sliavo, schiantare = stiantare, ecc.

Fedele.
Etimologia evidentissima. È nome di parecchi Santi.
Venerato in Lombardia. S. Fedele martire a Como
sotto 3Iassimiano. e sepolto a Xilano nella chiesa a
lui dedicata. 28 ottobre.

Federico.
Germanici Friederich, Friedrich = potente i n pace.
S. Federico, veacoTo di Utrecht e martire, 18 lugiio.
Forme popolari: Fedrigo, Ferigo (veneti, dive-
n u t e cognomi); Fidri (friulano).
Cogn. Frigo. Fricci. Frisi, -so. Frizzi, Fedrazzi,
Ferrazzi, Ferroli (veneti); Sfriso (reneto, con s im-
pura friulana); Feruglio (friulano F e r i i , cognome pre-
valente a Feletto Umberto presso Udine), Federzoni
(Bologna); Frizzoni (Bergamo) h il ladino Fritschun i t a -
lianizzato. Analoghi al veneto Ferrazzi il piemontese
Ferazzino ed il sardo Ferracciu. Per il toscano Ferrucci
è preferibile Ferrante, Ferdinando; non così per il friu-
lano Feruccis (oggi Ferrucci), forma Latiuizzata d a u n
Fedriz. I1 P o m a pone t r a i derivati d a Federico, anche
il bielleae Frichiguono. Ferroglio (piemontese), nono-
stante l'analogia col veneto Ferroti, B probabilmente
In traduzione di frui ( = chiavistello; modo di dire
grasius come un frzci); Ferrua, F r u a (Mondovi); Frova
(canavesauo) d a frue (le castagne lesse, in Valtellina
/crudi, dal latino ferveo).
98 A. BONCIOA'INI

Felice.
Nome di ottantaiinque Santi, dei quali una tren-
tina italiani; ciascuno O venerato nella diocesi a cui
appartiene. Ala pii1 comunemente si festeggia S. Fe-
lice I l , papa, V secolo, 29 luglio. Inoltre ci sono dodici
Santi col nome di Felicissimo, e dieci di Feliciano.
Femminile Felicia, Felicita.
Pochi cognomi di etimologia evidentissima. Dal vez-
zeggiativo toacano Cice, Cece i cogn. Ceei, Cecioni.

Ferdinando, Fernando, Ferrante.


S. Ferdinando 111, re di Castiglia. m. 1252, è uno
dei S. patroni della Spsgna.
L o spagnuolo Bernandez ( e il nome probabilmente
f u importato in Italia dagli Aragonesi) è piu vicino
all'etimo gcrmanico: her, hari = esercito, e nand =
ardito, audace.
Forma popolare toscana Fiordinando, vezzeggia.
tivo Fiore.
Cogn. Fiori, -relli, -retti. -rini, ecc. Tuttavia è da
tenere nel debito conto Fiorello, dai Reali di Francia.
E nella ricca onomastica toscana abbiamo anche Bel.
fiore, Biancofiore, ecc.

Fidenzio.
Forma popolare veneta Fenzo, in Cadore Fend, Penf.
I1 primo si trova, m a di rado, anche in genealogie d i
famiglie tosoane.
Cogn. Fenzi (veneto-toscano, da non confondersi
con Finzi, i~raelita). De Fent (cadorino); Defendi
(friulano).

Fidesmido.
D a u n antenato di questo nome la nobile famiglia
marchigiana Srneducci. È da classificare tra i nomi
esprimenti un augurio, u n saluto, una promessa, fre-
quenti in Toscana e nelle regioni vicine. Dal latino
fides mihi = amdati a me D, colle quali parole il
padre salutò il neonato.

Filiberto.
Radici germaniche fu, filu (tedesco moderno viel.) =
molto, e behri, pehrt = illustre. I n documenti longo-
bardi sempre Filipevt, ed in uno del 765 Filippert,
donde forse, contro l'apparenza, il cognome Filipperi
(Marche).

Filippo.
In greco, amante dei cavalli. I n Italia non rueno
deU'Apostolo (10 maggio) è venerato S. Filippo Xeri
(26 maggio). Oltre ai cognomi evidenti, forse il ligure
Firpo.

Fioravante.
Tra i nomi derivati dai u Reali di Francia n è forse
il più popolare, specialmente nell'Italia centrale. La
forma originaria francese è Flooveni, Floevanl.
Etimologia ?

Fiorenzo, Fiorente, Firenze (a Firenze).


Forme popolari friulane Florindo (divenuto poi un
personaggio goldoniano), Plorendo, Lendo, forse anti-
camente Rindo.
Cogn. Dclcndi, Dirindelli, Tirindelli (questi due
nella stessa lapide a Treviso), Dirindiu. Trovai per
caso il nome personale Tirindel in u n a conia roiiia-
gnola, m a nello stesso giorno mi venne sott'occhio
un Derindelli (Documento udiuese, secolo X V I I I ) .
Ritengo che questo nome sia stato importato i n
Friuli a l t e m p o del P a t r i a r c a B e r t r a n d o (1334-50),
perchè S. Florcnt è nome d i q u a t t r o S a n t i francesi;
m a c'è a n c h e un S. Fiorrnzo eremita nell'Urnbria,
VI secolo, l o giugno. I1 nome Fiorenzo n o u è raro nel
Mondovi; c'à una chiesa (secolo S I I L - X I V j a lui
dedicata, presso l a Bastia; m o n u m e n t o nazionale. S o t o ,
di passata, c h e I'onomastica piemontese, specialmente
riella m i a provincia n a t i v a (Cuneo), è molto povera:
u n centinaio di nomi maschili, dei più comuni. e d i
femminili anche meno. Qualche nonle d i S a n t o locale
t i n uso i n questo o quel paese: Dalmazzo (Cuneo);
Chiailredo (Saluzzo); Aleriuo ( A l b a ) ; Bernolfo, D o -
n a t o , Teobaldo (Mondovi); Giovenale (Fossano). I l
contrario i u F r i i l i ; il che, t e n u t o c o n t o anche delle
innumerevoli modificazioui e d abbreviazioni, fino a1
monosillabo, consentite dalla ricchezza e pieghevo.
lezza della lingua. d à ragione della s o m m a importanza
che at.tribuisco a l Friiili nello studio della onornastica
italiana.

Flaminio.
I Flamincs erano a R o m a i sacerdoti di più a l t o
g r a d o ; d i q u i il eognome della g e n t e Flamiuia. I n
F r a n c i a è venerata u n a S a n t a Flaniinin. dcl V secolo:
2 maggio.
Coqn. Flarnini (toscano).

Flavio, Flaviano.
Cognome d i una g e n t e r o m a n a chi! diede iiiia serie
di imperatori. D a flaaus = biondo. L a forma popo-
lare d o v r e b b e essere Fiovo, che si t r o v a nei O Reali d i
F r a n c i a u.
Cogn. Flaviuz. Flehuz. Flebus (friulani). D a l
n . d. 1. Flaibano (Flavianus) cogn. Flaibani.
Folcacchiero.
Folcacchiero de' Folcacchieri è uno dei nostri poeti
delle origini. Il nome non h a che una analogia appa-
rente con Folco, Fulcieri, ecc. Forcalqujer (Forum
Calcarium. in provenzale FourcauquiB) è un borgo
in Provenza (dip. Basse Alpi).

Folco, Folehetto. Vedi Pulcieri.

Forese.
Nome toscano, equivalente a N forestiere D o n nato
in campagna n.
Cogn. Foresi, Foresti.

Fortunato.
Nome di ventisei Santi, che non richiede spiegazione.
In Italia è specialmente venerato S. Fortunato di
Aquileja, martire con S. Ermagora, I secolo. 12 luglio.

Forzano.
Forranus in documenti Lodi 1194. 11 Ducange ha:
fonzare, fora negotiandi causa frequentare B. È
dunque un nome di mestiere divenuto nome personale.
Cogn. piemontesi Forzani, -no.

Fosca, Foscolo.
I1 Briickoer pone Fusculus tra i nomi longobardi.
Ma l'agiografia registra S. Fosca, vergine e martire
(colla nutrice S. Maura) a Ravenna circa il 250. Chiesa
delle due Sante a Ravenna, di S. Fosca a Venezia.
S. Foscolo (Eusculus) vescovo in Africa, torturato e
bandito d a Huuerico re dei Vandali, 483.
C o g n . Foacolo (Venezia, Brescia); Foscari. Foncarini
(Venezia);Foacoiini(veneto-friulauo);Foschia(friulano).

Francesco.
I1 ooriie del S a n ~ od'i\asisi divenne presto popolare
in t u t t a l'Italia, riia era g i i in uso fiuo d a l secolo X I .
Vezzeggiativi Cecco, Cesco, Checco, Chicco, Cieco,
Ciccio, ecc.; quasi ognuno di questi d i origino a co-
gnomi. I n Friitli il veneto Checo h a cacciato iii nido
altre forme, che sopravvivono in: Cesca, Ceacùia,
-schiatti, -schiutti, -8ciutti (Ces'ciutti a Corm6ns),
-scotti, -scutti, Cecon, -ni, Cecoiin, Cecotti. -cottini,
-tutti, Ciconi, Cicconi, Cicuta, -to, Cicutti, Cicuttini.
Cisco. Ciscato ( t u t t i friulani); Cecchi, -chetti, -chini,
-coni (toscano); Chiechio (piemontese); Scati (id.);
Scatton. Scotton, Scutton (veneti); S c o t t i (in t u t t a
Italia) p u ò essere a n c h e Jlarescotti, m a r: poco pro-
babile c h e equivalga a Scozzese. Schellini, Schettini,
Scliinella (nome di u n Savorgnano, probabilmente
figlio di u n a Francesca); Scliinelli, Schinetti. T u t t i
cognomi dei quali è difficile accertare la patria. Cic-
cotti, D e Cicco, De Ciaco (meridionali); D e Checco
(per lo più veneti). hIa chi può attribuire con cer-
tezza a Francesco, anzichi a Domenico, Gioachino,
>[arco, ecc. i d e r i r a t i bisillabi. nei quali è c a d u t a l a a!
Ce n'è u n a filza: Catti, -tto, Chini, Chinés, -nese (fre-
quente a Resia, paese slavo, m a nell'onoiuastica friu-
Ianizzato), Chioetti, -notte, Cotta, Cotti, -ttini, Cozzi,
Cutti, -tini, Cuzzi, ecc. ? Franzele B dei S e t t e Comuni;
m a non è d a ritenere seuz'altro clie i friulani F r a n z
(Jloggio). Franzil. Franzolini siano tedesclii; i n re-
gione d i confine non B meraviglia che esistesse anche
nei secoli passati il costume d i vezzeggiativi esotici
(come oggi hIax, I l a r y , Resi, ecc.). Trovo a Udine
( < Thesaur. Eccl. Aquilej, D. 1297) u n P r a n z e l i n u s de
C a p o n i b u s , che d a l cognome pare toscano. Cfr. Franoi,
NOMI E COGNOMI 103
-

-tini, -cioni (toscani); Pranza. -si, .zini. -zoni (lom-


bardi); Franacini (ticinese). Ommetto i derivati nei
quali il nome appare nella sua integriti; i n qualche
caao è contratto: Fraachi, -ca. -chini, Freschi, -8chini.
I n Val d'Aosta Frescot. Cfr. l'americano Frisco =
San Francisco. Tra i composti collocherei il fioren-
tino Frescobaldi ( = Francesco Ubaldo).
Sono molto popolari, in Italia ed in Francia. S. Fran-
cesco da Paola ( 2 aprile) e S. Francesco d i Sales
( 2 9 gennaio) ed in Ispagna S. Francesco Saverio
( 3 dicembre) e S. Francesco Borgia (10 ottobre).

Franco.
Può equivalere, per significato, a Francesco, od
essere una abbreviazione di Lanfranco. Nei bei tempi
dei governi paterni. negli Stati di S. M. Sarda il set-
timo figlio affrancava la famiglia da ogni imposta
diretta; donde i nomi di Franco, -china, -no. Proba-
bilmente il coguome israelitico Franchetti deriva dn
qualche esenzione concessa alla famiglia, come arve.
niva in Austria per gli Eofjuden.

Frediano.
In !atino Frigdianus o Frigidianus; vescovo e Santo
patrono di Lueca. m. 578, 18 marzo. Forma popolare
toscana Friano. Sei:ondo la tradizione, era figlio di un
principe irlandese; se essa è fondata, Q probabile che
il nome aia celtico.

Fridigerio.
Germanico P ~ i d i g e r , -gar, Frithuger; radici frithu,
f7id = pace e gar, ger = lancia, e per traslato, difesa.
Cogn. Frigeno (lombardo); Friziero, Frizziero (ve-
neti). Per queat'ultimo si può proporre l'etimo = freccia r
(la Freezeria a Venezia), m a non è escluso che, vice-
versa. si possa riferire a Fridigerio il cognome Freccéri.
Fruttuoso.
Di questo nome ci sono t r e Santi, t u t t i t r e vescovi
e epagnuoli. I1 più antico è S. F m t t u o s o di Tarragona
e martire aotto Valeriano; 21 gennaio.
Nome che occorre, m a raramente, a Genova e din-
torni.

Fulberto. Vedi Piliberto.


Fulcieri, Folgore (non Folgme).
Sono le forme toscane del germanico Fulcher,
Folckher; radici fule, jolc, volk = popolo e her, ha.ri =
esercito. Vezzeggiativi Fulco, Folcko, d o n d e in i t a -
liano Folco. Folchetlo; in francese Foulque, Fouquet.
È il nome di un Patriarca d i Aquileja (nei documenti
Folcherus, Folcherus, Fulelierus, Folkherus).
Cogn. Folco, -chi. Fulcheri, i Forcheri, -chieri
Folghera {piemontesi; l a s forca n non vi h s nulla a che
fare); Forchir, Furchir (friulani, a Gemona e dintorni).
Toponomastica: Forgbria (Udine) d o n d e il cogn. For-
giarini, S. Maria in Fulcorina ( P ) a Milano. Villir
Focchiardo (Villare Fulcarii, Suaa).

Fulcoaldo, Folicaldo.
Nella aeconda forma si t r o v a nei IReali di Francia 1).
I n francese, Foca&, Foucart, Folquart, Foucailll, ecc.
Etimologia analoga a Fulcieri.
Cogn. Focardi, Follicaldi (lombardi).

Fulgenzio.
I n latino n splendente.. Un Santo, vescovo di Otn-
coli, V I secolo; 3 dicembre.

Fulvio.
Cognome di una gente romana: dall'aggettivo fulvus.
Non è nome d i Santo. Esiste il cogn. Fulvio.
N O M I E COGNOMI 105

Gabardo.
Germanico Gebaha~d, Gebhord; radici gab, giban
(gcben) col significato di liberalità, ospitalita, e hari,
hard = forte.
Cogn. Gabardi, -vardi.
N. d. 1. Gavardo (Brescia).

Gabriele.
Se ebraico, R Uomo di Dio B; se aeeiro, come altri
vogliono, < Fortezza d i Dio s.
Antica forma popolare lombarda Gabrio. Gabrino.
Cogn. Gabrini. Cabrini, Brielli.

Gaddo. Vedi Gerardo.

Gaetano.
D a Gaeta. In Italia è principalmente venerato San
Gaetano Tbiene (1480-1547) fondatore dei Teatini.
7 agosto.
Cogn. Caetani, Gaetani, Gaidano (piemontesi); Tani,
Tanoli ( d a l lombardo l'anò), Tanucci. Forse il dal-
matico Goidanich.

Gagliardo.
Aggettivo divenuto nome personale e poi cognome.
G u a l i a ~ d u sin docum. Lodi 1164. Ad Alessandria è
tradizione che la notte del Venerdì Santo (14 aprile)
del 1174 Federico Barbarossa, violando i p a t t i di una
tregua stipulata per rispetto alla prossima Pasqua,
tentò u n assalto notturno alla citt8; m a f u respiiito,
per merito principalmente d i u n Gagliaudo, di cui il
nome rimase popolare; m a il cogn. si t r o v a in t u t t a
Italia, ed anche iii Francia ed in Ispagna.

Galasso, Galeazzo, Galeotto.


Sono lo stesso nome; nei romanzi ilella Tavola
Rotonda Galahad, Gallehaul. Etimologia oscura. I1
Fumagalli riporta, pur facendo le sue riserve, L'etimo
latino u galeatus n, che a m e pare d a respingere senza
discussione. S o m e frequente nei Visconti e negli
Sforza, e d i n famiglie con essi imparentate.
Cogn. Galassi, Galeazzi, Galeati, Gariazzo (piemon-
teai) e forse Galliussi (friulano) e per contrazione,
Gallio (Como), e colla intrusione di u n a n , Galan-
sino (piemontese).

Galateo.
'ron ha. che una coincidenza fortuita col nome greco.
È il longobardo R'alatheu; radici wal. wala = b a t -
taglia e theu-, lhiud. thiuda = popolo.
Cogn. Galateo (veneto), Galaten(piemontese), Bal-
l a t e (trovato a Gorizia, m a non ho potuto accertarne
la provenienza: certamente non è incligeno).
M a Antonio Ferrari (1444-1517). medico e geografo,
secondo il costume umaniatico si chiamò Galateo,
dalla sua patria GalStina.

Galdino.
S a n t o arcivescovo di Milano al tempo del Barba-
roesa, 16 aprile.
Etimologia incerta. C'è anche u n S. Galdino francese
(Qaudin), vescovo e martire, secolo VIII, I l febbraio.

Galgano.
S a n t o eremita senese, secolo 911, 3 dicembre.
Etimologia incerta, forse = Gduano?
N O X I E COGNOMI 107

Cogn. toscani Galgani, Gargani; bolognese Gan-


ganelli.

Galiana, Galliana.
Dai nostri poemi cavallereschi ( u la bella Gaiiana B).
e indirettamente dal ciclo d i Bretagna.
Cogn. Galiani (meridionale); Galleani. Galliano (pie-
montesc); Vagliani, Valiani.

Galileo.
Probabilmente usato i n soatitusione del nome di
Gesù. L a famiglia Galilei è citata in documenti fioren-
tini fin dal secolo SII.

Sci Santi; il più noto è S. Gallo, irlandese, discepolo


d i S. Colombano, VI-VI1 secolo. apostolo della Sviz-
zera. 16 ottobre.
Ma i cogn. Galii, -1letti. -1lini. ecc. $000 frequenti
anche in luoghi dove il nome non è in uso. È più
probabile dunque che siano aoprannomi, derivati dal
re del pollaio.

Galvano.
Francese Gnuuain. Di etimologia oscura. coine quadi
t u t t i i nomi derivati dai romanzi della Tavola Rotonda.
Cogn. Galvani (Bologna), Galvagno (piemontese).
I n Piemonte si trova ancbe Govehn, d i origine por-
toghese.

È forse il più illustre f r a i nomi longobardi (Paolo


Diacono. lib. I, C. I). Sopravvive in una dozzina di
cognomi, e d in altrettanti toponimi, tutti, meno uno.
deli'Alta Italia. G i m b a r a (Brescia); Gambardella (ve-
neto); Gambaro, Gambarotta, -tti, - t t o (Novara);
Gambaruti (Ales~andria):Gombruti (Bologna); Gain-
béra (Mondovi; Casale Moiiferrato); Ganiberale ( v e -
neto); Gambierasi (Brescia); Ganihcrini (Imola. Porli.
Alessandria. Padova); Oambruzzi (Peltre).
Topononiastica: Gambara (Brescia, Verona); Gani-
barana (Piacenza); Gambarella (Catanzaro); Gain.
barrllo (Cuneo); Gambaretti (Vicenza); Gambcllara
(Rovigo); Gambelloro ( R a v e n n a ) ; Gambolò(Mortara);
Gan>boloit,a(>Iilaiio). Per i(ucsti ultimi d u e si adduce
l'etimologia campus lalus, che iion mi pare accetta-
bile. Gambugljano (Vicenza), Gambulaga (Ferrara).
La maggior parte dei cognoiiii citati appartengoiio a
faniiglie nobili, qualcuna, coine i G i m b e r s bresciani.
(li nobiltà molto antica. È verosiiiiilc cliu t u t t i questi
<:ognomi r, nomi di luogo derivino dall'aslacus flu-
i:ialis? È vero che qualche famiglia h a nello stemma
il gambero; lo hanno i Ganibara di Brescia. ai quali
è probabile che appartenesse la casa dove oggi è
l'antico n .\lbergo del Gambero N; i Gambarotta di
X o v a r a hanno ... una g a m b a r o t t a ! Ma dell'araldica
non c'e d a fidarsi troppo; non mancano esempi di
stemmi fondati sopra u n a e r r a t a interpretazione ilel
cognome; cosi gli Asinari di Asti ( v i d i E g i n n ~ d o )
ostentano per ciniiero un asino alato, col rnotto:
T u t t o alfiii vola n.
Come non è inverosimile che Bocca s i s u n a riduzione
di Boccardo, B r a n c ~di Brancazio (Pancrazio). cosi
al nome Gambara mi arrischierei a d attribuire anche
i cogn. Gamba, Gainbetta. Gambini, ecc.

Gandolio. Vedi Pandoìfo.

Garibaldo.
Radici germaniche gar, ger = lancia. giavellotto
e bdd, p d d = ardito, audace. S. Gerebaldo (Gerhnud)
vescovo di Bayeun. VI1 secolo, 7 dicembre.
N O N I E COGNOMI 109

Uno dei più prolifici t r a i nomi longobardi. I1 co-


gnome Garibaldi (Gaibàdi) è della Riviera d i Ponente
(Chiavari). Forse Gaibisso è un diminutivo, derivato
dalla fornia dialettale. I1 nome subisce molte moàifi-
cazioni: in Piemonte Garibotti, Ribotti ( a Nisza
Riboty). Robotti (Botti, -o, - t t i n o l ) , Gerbaldi, Giri-
baldi, Gribaldi, Gribaudo, Gribodo (Bodo, Bodini,
Bodoni?), Rebaudi, Rebaudengo (patronimico), Rei-
baudi. I n Lombardia Gariboldi, Riboldi, Grapaldi.
Crepaldi ( I t a l i a centrale?). Diminutivo analogo a
Gaibisso e forse il ligure Rebizzo.
Topon.: il R u h a t t o (Ruliatt). sobborgo, ora scom-
parso, d i Torino. Xon m i pare temeraria l'ipotesi che
il terreno temporibus illis apparteneese a1 duca Gari-
baldo.
Cogn. genovese R u h a t t i n o ?
E , sempre nel campo delle ipotesi, forse i: un dimi.
nutivo di Garibaldo il piemontese Garbarino. Esiste
Galcarino nell'onomaetica spagnuola, iiia non mi
pare che facria al caso.

Garisendo.
Longobardo Gairisind; Gatisindus in documenti
Lurca, 7 6 8 .
Etiinologia: gar = lancia, asta, e s i i ~ d , sin1 .=
grande.
La Gnrisenda n di Bologna appartenne a d u n a
faniiglia Garisendi.

Garoino, *Garvino, Garoin.


Garcin in documento Benevento, 769. Radici ga?,
qer = lancia. e win. = amico.
Coglc. piemontese Garavini (cfr. i tedeschi G e ~ w i n ,
Geruinzcs). Scambiata l a desinenza con u n suffisso
diminutivo (cfr. Guarino), noil mi pare inverosimile
clrr d a Garavini, Garnhini, Garbini siano derivati
Garasetti. Garavelli, Garabelli, Garbelli. Garbaccin.
Garbaaso, non senza influenza d i altri nomi d i
cui il primo elemento è gar, ger (Guribaldo, ecc.),
nonchè del vocabolo scoravaita, scaraguaita, frequente
in documenti medioevali (cogn. Guaita, Sgaravatti,
Scaravelli, Sgarabelli).

Gaspare.
È il n o m e di uno dei Re Magi; ma secondo lo Zam-
baldi sarebbe celtico ! Secondo i più autorevoli inter-
preti, rappresenterebbe gli Arii dell'India e della Persia.
F o r m e popolari Gaspero, Guasparri (toscani), doude
i cogn. Parri, Parrini, Gaspar, Gaspard, Gospar, Gusper
(friulani); cogn. Gaspardis, Gijsparo, Guspero. Dai
diminutivi, u n a lunga serie d i cognomi, i n ogni p a r t e
d'Italia. Gasparetti, P a r e t t i (piemontesi); Gasparini.
-8perini. Parini (lombardi); Sperino (piemontese); P e -
rini. -o, Gasparelli, -perelli, Sperelli, Speretti, Gaspa-
retti. Paratti, Gasparolo, -a. Parola. Parolin (veneti):
Paroletti (piemontese); Gasparone, -i, Sparoue (pie-
montesi); Speroni (padovano); *Gasparlis (friulano):
Parussa, Parisanlo, Psrussolatti. Parussolin. I n questi
come nel piemontese Paruesia, - m a , pii6 concorrere
il n o m e d i un ucccllo (parusse, parussote). non senza
probabiliti, perchè il Friuli è paese di uccellatori,
ed il lessico friulano h a u n a straordinaria ricchezza
di vocaboli attinenti all'uccellogione. >la l a sfilata
non è finita: Perona, -ni (piemontesi); Pirola, -lini
(lombardi); Pirona (friulano); Perelli (lombardo); P e -
ruzzi ( n quei della pera n), Perisaini, P e r i s ~ i n o t t i -nutti.
,
Pernsini (friulani). E chi più ne ha, piìu ne metto. È
evidente che molti di questi cognonii pussono essere
rivendicati d a Pietro, e qualcuno con minore probabi-
litb d a Prospero.
Gastone.
Probabilmerite venuto d i Francia: radice germnuica
gaet = forestiero, ospite. Equivale al toscano Foresp.
Nome poco frequente.
Cogn. Gasti, Gastinelli, Gastone (i due ultimi pie-
montesi). Gastone della Torre nei documenti friulani
è sempre Castro, oppure Castronus. Forse a Gastono
si può riferire Castruccio, se non è una parziale itera-
zione del cognome Castracani. I n ogni cneo, C. d a
escludere la gerite Castrucia (Zarnbaldi) che forse non
i: m a i esistita.

Gandenzio.
Etimologia evidente. Sei Santi; i più italiani: iin
vescovo di Rimini, martire 359, 14 ottobre; u n T e -
scovo d i Novara, IV secolo, 25 ottobre; u n vescovo di
Arezzo (S. Godenzo) martire sotto Valentiniano 111;
u n vescovo d i Verona, V secolo, 12 febbraio. I1 nome
è in ueo i n ciascuna d i queste diocesi.
Coyn. d i etimologia evidente.

Gavino.
Xon è nome germanico, come afferma lo Zarnhaldi.
m a latino ( G a b i n i u s ) . Nome frequente in Sardegna.
perchè è il Santo patrono di Sassari. 2 5 ottobre.
Goyn. Gaviui. 11 iigure Gavotti probabilmente dal
n . d. 1. Gnvi. D a Gabinizcs n. d. 1. Gavinaua (Firenze),
Giaveno (Torino).

Gelindo.
L a sacra rappresentazione a I1 pastore Geiindo ii per
lungo tempo f u popolare i n Piemonte. nella ricor-
renza del Natale. Edita dal Renier. 11 nome, i n appa-
renza germanico, è ancora in uso. sebbene raro, in
n . I1 femminile Gelinda, Zelinda è nome di u n
personaggio goldoniano.
112 A. B O N O I O A N N I

Geltrude, Gertrude, dldruda.


Varie forme assunte in Italia dal nome germanico
Agiltruda; l a terza è toscana. Radici agil, ag = punta.
spada (latino acies, aculu8, ecc.) e trut, treu = fedele.
11 primo rlemento può anche essere gnr, ger = lancia.
Due Sante. 17 marzo e 15 novembre.
Cogn. picmontese A s t r i a . I n questa piccola scoperta
sono s t a t o forse preceduto dal Poma. il quale però
ritiene come etimo più accettabile Austruda (Docu.
menti Piacenzo, 716; Saluzzo e Vercelli, secolo X I I I ) .
Stroleugo (piemontese) è forse un mntronimico, dallo
strsso nome.

Gemello, Gemino.
Nome latino di significato evidente. U n S. Gemellus
martire sotto Diocleziano, 10 dicembre.

Geminiano.
Derivato d a Gcminus col sutiisso che significa ado-
zione.
S. Gcmininno vescovo di Modena verso l a fine d e l -
secolo VI, 31 gennaio.
L a forma. popolare toscana i: Gi.mignano.

Gemma.
Non richiede spiegazione. Una S a n t a di questo
nome, m. 1420. venerata in Abruzzo, 12 maggio.

Gennaro.
Latino Ianuarius. Martire a Pozzuoli, 309. Popo.
Iarissimo a Napoli, è poco diffuso nel resto d'Italia.
Cogn. GenBro, Naretto (pieniontesi); Zennari, Zo.
naro (veneti); Zanier (friulano); Zenarolla, -]li (trent.).
Genoveffa.
Nome celtico, che ~ignificlierebbe N ilalle bellr
juanciex. X o m e popolare i n Francia, perchè i. la
Santa p a t r o n a di Parigi, c h e ella s a l r 6 dalla i n v a -
iione d i Attila. 3 gennaio. Non raro anche iri Italia.
zrazie al r o m a n z o i< Genoveffa di Brabantc o.

Gentile.
Xome oggi non più usato, se non t r a gli Israeliti.
m a uii t e m p o non raro, c o m e a t t e s t a n o i cogfi. Gnntilr.
-li, -lini, -Ioni. Gli isrselitici Gentilli. Gentilomo, Zeri-
tilomo force sono t r a d o t t i dnl tedesen Ellel, Edeliiianii.

Gerardo, Gherardo, Girardo.


Radici germaniche gw, gar = lancia. :$sta.r h n r d =
forte. S. Glitrardo, vescovo e patroiio di V(.llet,ri.
7 dicembre.
llolti d e r i v a t i ili etimologia rvidcute: Gerardi.
Glierardi, Gliirardi, Girardi. Giraldi, coi relativi suf.
fissi. cciiiiuni a t u t t a Italia. r u d i -do, Girodo.
Girodetti. e forse Girctti (piemontese). Girardengo
(patronimico).

Geremia.
In ebraico m Esaltaziune d e l Signore n. Dalla C1iies:r
Cattolica accolto t r a i Santi. 10 maggio.
Cogn. Geremei (Bolopna). Gereiiiicca. Ammissibile.
per la somiglianza a p p a r e n t e , In concorrenza di
Ceiolnf~~o.

Gerolamo, Girolamo, Geronimo.


L a terza f o r m a t più vicina a l greco Hieronymos =:

di noine sacro. P a d r e della Chiesa latina, ni. 420.


30 settembre. I vezzeggiativi veneti divennero co-
gnomi: Nomi. Giorno, Giommi (anche in genovese
Giòmo); Geronietta (friulano): Giroruetti, Giorutnello
(piemontesi); Roniussi (loinbardo), e forse i non belli
Rognetta, Rognone (piemontesi). Gironi & la m a -
nclicra piemontese, divenuta poi Gianduia; il nome
primitivo ai conserva a Cunco. Gironi, creazione di u n
I>urattinaio dei primi anni del secolo XIS, assunse
il nome d i Gianduja ... per ragioni politiche. I1 nospet-
toso governo francese ci vide u n a allusione a Gero-
laiiio re di Vestfalia, fratello ili Sapoleoiie.

Gerusalemme.
Cutuc ai battezzati coll'acqua del Giordano si usò
iiiiporre il nome del fiume, così 6 verosimile clia Geru-
salemme sia s t a t o usato come nome d i battesiiun. il;
ricordo d i un pellegrinaggio in Terra Santa.
D a questo iioine. con molta probabilità, 1'0lirieri
deriva i cognomi v1:neti e friulaui Rosalén, Roòolén,
Rosolin, ai quali forse à d a aggiungere il piemontese
Orsolauo.
Selle Chansons de gesle si trova Jerusalan, J P ~ I L S U .
lunt, ecc.

Gervasio.
Etimologia incerta; nii pare poco verosimile che
sia germanico. per<:h& S. Gervasio soffrì il martirio,
con S. Protaao, a llilauo nel secolo 11, cioi: molto
tempo prinia che Ic iiivasi<ini diffonàesscro iri Italia
l'onomastica grriiianica; nclla regione che fu d e t t a
poi Lombardia. nci primi secoli del Cristiaiieaimn
;abbondano invece, t r a i Santi ed i Martiri, i nomi ereci
ed orientali.
Concorre, con Prolaso, nella singolare deforniazionr
veneziana che d i due Santi iie h a f a t t o uno solo:
San Trobaso.
Derivati evidenti Gervasi. -sini. -soni. .setti.
-sutti, ecc. I1 piemontese Vasotti, Vassotti, con eguale
probabilità, d a E ~ . a s i o e, cosi Vaselli d a Ensilio.

Gesualdo.
N o m e f r e q u e n t e i n Tos<:sua. I? non raro iiell'ltalia
riieridionsle, forse per I'acsonsnza col nome di Gesù.
Secondo il Fuiiiagalli s a r e b b e il gerrnanico Gisloald,
Cissoald = ostaggio ~ I e lr c ; m a c' ugualmente p r o h a -
hilc che sia u n a deforinazioiie di Osunldo, flsirnlili~.

Giacinto.
S o m e di fiore e (li g e m m a . S e t t e Santi, uno dei
quali ninrtire a Rouin col fratello S. P r o t o . s o t t o
Valeriano, 1 1 setteinhre.
Cogn. Giaquinto (ineridionale -Jnpuintua piìi volte
in Cndes Diploni. Csvensis).

Giacomo, Giacobbe, Iacopo.


Iri ebraico, secondi, il Kenaii. n Coliii che segue

Dio n.T r a i inolti S a n t i , il più venerato è l'i\l>ostolo.


% luglio.
Ciascuna d i queste t r e f o r m e i l i origine a d iiua
aerie di cognomi. D a Ciacoinelli, -rii<:iti. -mini. Coiiic'l.
Cornclli (friulani); Coiiietti, -mini. .mola. c:oniola. -li.
-Ili, Comoletto, Comoretti, -motti, - m o t t o (piemontesi);
Coininetti. - n o t t i (piernontesi-friulani). D a un rcce-
zionsle Iac&m (friulano): Cum. Comis. Comisso. Co-
r:icssatti. D a I d c a n (id.), Inconissi, Diaconis ( n o n (13
cc diacono n). Nizz ( i n concorrenza con Antonio). A n a -
loghi Lojacono (siciliano); Conelli (piemontese). D 3
lacomui: Comiizzi, 31uz, .zzi, Muzzati, Jluzziii (friu-
Iani) e forse il padovano ?,lussato. Con molta proba.
bilità Mussi, .sso, .\Iiissetti, -to, >luseini, .no. JIus-
sotti, - t t o (1igiiri.lombardi-l>ieinontesi). Di q u s t < ~
116 A. B O N C I O A N N I

passo si a r r i v a fino a... hlussolini ! D a Giacomozro.


-muzzo, per facile scambio della vocale. Camozzi
(bergnmasco); Camolctto, Camosso, Cainusso (pie-
montesi); Jlozzi (toscano). D a Giacomasso (piernon-
tese), Accomasso. E chi piu n'ha, più ne inctta.
Non nicno fecondo, e di figliuolauza i n cui le f a t -
tezze p a t c r n e appaiono talora deformate ... nclla spina
dorsale, i: Giacobbe. Giacobbi è cognome irequentis-
simo i n Cadore; di qiii i. facile il passaggio a Gobbi.
Gobbato. G o b a t t i , Gobetti ( i piu veneti), Gobessi.
G u b i t t a , Sgobino (friiilani), Corino. Guvinn, Cubito
(piemontesi), ecc.
E q u i si fa a v a n t i Iacopo, -ho, -vo. colla s u a niiiiii..
rosa prole: Coppi, -ppino. Copetti. Coppola. Cobelli.
Covelli, Coelli, Coppato. Covazzi, Scovilzzi. E d ancora.
da1 pieniont<:se G i i r c o l i ~ ~ m
, a in coiicorrcnza i:oii
A'icol<i, Collino. e d a Giaco, Giacliino (anclic Gioaehino).
C+iac<:one, Giacotti. Incotti, l ; ~ e o d . l a c q u o t ( i d u e
ultimi savoiardi o valdostani).
Insr~riiiria. lorsyu'il y en < L plas. i l y eri <i e18cor~.
Velli a siio Iiiogu L ~ i p o .

Ginevra.
?iome celtico (Gu~inccer)ilai romanzi ciella T a r o l : ~
Rotontla. Forse il fraocescano G i ~ i c p r u i. lo stesso
noiiic f a t t o ni.zschilc.
L'ogt~. Giuriipero ( t r o v a t o a 'Torino).

Gioachino, Gioachimo.
In ebraico n Geova rcn(lc fermo n. Veneratissiiiiu.
cornc padre di Jlaria. 20 iiiarzo. e l3 domenica dopo
il l 5 agosto.
I n molti cognomi si t r o v a a coinp<:ter<:con Giacomo.
T u t t n v i a gli si posaono asscgnare, con maggiori pro-
babilità, lachino. Giacliinu, Acliino (piernontesi);
Giacbi. -cclii (toscani) e forse qualclie a l t r o .
Giobbe.
L'ebraico Iiob sarebbe u Colui che sopporta I'in-
;iustizia degli uomini e della sorte n. 10 maggio.
S o n molto frequente. C'i: u n a cliiesa d i S. Giohhe
I Venezia.
Cogn. Gioppi (venetu); Giobbe (napoletano); Giohhio,
Siovio (lombardi); Iob, Iop. Ioppi (friulaui).

Giocondo.
Un Santo vescovo di Bologna m. 400. 14 novernbre.
3. Gioconda. di età. incerta, venerata, a Reggio. 25 no-
vemhre.
In qualclie cognome bisillaho può concorrere con
Y~condo.

Gioia.
Bel noiiie feiiirninile, ulie t r a gli Israeliti forse ì:
traduzionc <li un nome ebraico. Al3 in Piemonte, oltre
11 cognome Gioia, si t r o v a Cioia, che nelle Alpi del
IIondovi (ciuaiu. cioia) significa roriiacchia 11. I r i il
C Jlongioie ii che secondo qu;llchc erudito paessnn
<arebhe i Uons lovis >i & invece il << monte drllr cor-
naccbic u.

Giordnno.
È noine appropriato ai battezzati coll'acqira del
ia::ra fiiimr: dove Gesù Cristo ricevette il battesimo
ilal Precursore. i n C;ermania fu talora identificato col
,votico Iornandes, di ignota etimologia. S. Giordano.
13 febbraio.
Frequenti i coytr. Giordani, -no, Zordan, donde il
patronimico Giordanengo. Anche in Fraricia J o u r d a i n ,
Jourdan.
118 A. B O N G I O A N N I
-
Giorgio.
Equivale, in greco, a l latino Agricola. S. Giorgio.
inartire, 303, 13 febbraio.
Subisce nei vari dialetti u n a lunga serie di defor-
inazioni. clie si riflettono nei cognomi e d i n non poclii
nonii d i luogo. D a Giorio ( p e r lo più veneto): Giorato.
Giorin. Giurato, Giuriati, -o, Giuria (femminile). D a
Iorio (iiieridionale, ina anche piemontese), Iorietti. D a
Zorio: Zuri (veneti.friulani); Zori, Zoratto, - r a t t i , - r a t -
tini. Zarattiiii ( n o n s d a Z a r a n ) , Zoretti, Zorut, Zo-
r u t t i , Ziirctti. Zorletti, Zurlett,i. Zurrn. (cfr. Giuria),
Zurri. D a Zorzc (veiieto): Zors, Zuarz (friulani);
Zorzi. -2t.t: -zit, .zut. Zorzcnonl Zorzolotto. D a Zorznt:
Zat. Z a t t a . Zatt,i. D a Zor-.us, - x t , -a:: Zus, Ziit, Zuz.

sono aii<:lieequivalere a u zus » -


Zuzzi ( ( l a notare olic in friulano questi ultiriii pos-
c i v e t t a ) . I:d ancora:
Zit, Ziz. Zizut. Zot. Zotti. Concorre poi con Lorenzo.
Vincenzo i n Zin, Zinato: -nelli, - n e t t i , -notti. Zini,
Zon. Zuuato, ecc. e con d n ~ l ~ r o g i oBiugio, , Eligio.
Luigi. ecc. in Gino c derivati. Dal piemontese Giorn
(cognomr in V;LI di S u s a ) il vercellese Giorcelli. I1 cado-
rino Dordi, Dordolo t. anche cognome. S i o m m e t t o n o i
molti d i etimologia evidente (Giorgini, ecc.); ina forse
alla l u n g a serie ci s a r i qualche cosa d a aggiungere.
Toponimi: S a n Giorio (Siisa). Sanguarzo (Cividale.
d 3 Zuar:, liarz. G u a r i ) , Saorgio (Nizza; la chiesa
parrocchiale dedicata a S . Giorgio), Sorio (Lonigo).

Giosuè.
Si ritiene che Gesù sia u n a abbreviazione o variante
di questo nome, d i c u i il significato t. N il Signore che
salva n; ebraico Ieho, sciuah. I n uso più t r a i P r o t e -
s t a n t i c h e t r a i Cattolici, sebbene l a Chiesa lo festeggi
il 10 settembre.

-
Giova Iona. Vedi Colomba.
Giovanni.
I n ebraico ii Geova è: il Signore D. Nome di più che
duecento Santi. I pih venerati sono il Battista, 24
giugno C l'Evangelista, 27 dicembre.
Xoto soltanto i cognomi in cui il nome C più o
meno deformato. I derivati da Gianni, Giani, Zarmi.
Z a n i sono di evidenza sfolgorante, e i'enumerazionis
sarebbe oziosa.
Se1 reneziano Sanudo sospetto u n friulano Z ~ L -
nutto. Schietti friulani Uanetti. Uanino, Zuanini, vori
Zvanetti ( u n umciale della ben defunta I . R. mariiiu
aiistriaca, c h e trovo citato nel processo di Xazario
Saiiro). I n Romngna Svanetti, Svaniiii (il pascoliaiio
Zzatri). Zueneli ( a tidine, nia di origine non accertata).
Essendo t a n t i i S. Giovanni. anche nel battesimo si
usa aggiungere al nome u n predicato c h e talora prc-
vale sul iioiric; il piii frequente è Battista (vedi ;I
suo luogo); m a si trovano ancbc Apostolo. Evangc-
list:~, Crisostomo, Scpomuceno, Gualberto. Frequenti
i composti; con Eono: Bongiovanni. ~ o n z n n i . ' G i a n ~ -
boni. Zamboni, Zaniboni; con"Eerna7do o ~ e o n a r d o :
Zanardi. -delli, -dini; con Pietro: Sampiero (corso).
Zampieri; con Ubaldo, Teobaldo: Zambaldi; con Bello:
Giambelli, Zambelli, ecc.; con aggettivi, Zambianchi.
Ginnrosai. ecc.

Giovenale.
Latino Iucenalis = giovanile. S. Giovenale martire,
I1 secolo, 3 maggio.
S o m a u s a t o quasi unicamente nelle diocesi d i Fos-
sano e di Xarni, di cui S. Giovenale è patrono.
Cogn. Giorenali (piemontese), Veniali ( o ) .

Giovita.
Yome raramente usato fuori della diocesi di Brescia.
120 A. B O N G I O A N N I

della quale i Ss. F a u s t i n o e Giovita, martiri 134,


sono patroni; 15 febbraio.
Etimologia incerta.

Gisela, Gisella, Gisla, Ghisla, Ghisola.


Varie forme del germanico Gisel, Gisal = ostaggio,
peguo d i fede. Ricorre nella dinastia d e i Berengarii,
m a non f u mai frequente. Forine maschili Gisolus
(Brescia, 760). Ghisus ( L u c i a , 747), ma il secondo
forse d a gis = lancia.
Si t r o v a in vari composti: Gisilhari. Ghiailaii ( P i -
stoia, 767; hari = esercito). L'ogn. C;hiai, Ghisleri,
Ghislieri, Ghisilieri e per un m u t a i i ~ e n t ogh = v = 6,
Bisleri. Gisland (lend = terra, paese), cogn. Gliislaudi,
C;liislanzoni (Ghizlenlioirus documento Lodi 1198. Gisle-
:onus documento P a v i a 1164).

Gismondo. Vedi Sigismondo.

Gisolfo, Gisulfo, Ghisolfo.


l1 primo elcinciito p i u t t o s t o gis = lancia. che non
giaal = ostaggio; il secondo iuulf, ulf = lupo, e guer-
riero. Ricorrc più volte in Paolo Diacono (Gisulfus)
ed in documenti Giaolfus, -solphus ( Benevento, i 4 ? - i 4 3 ;
\'oltcrra, 745). I l nome Gisulfo divenne popolarc a
Cividale dopo il 1 8 i 4 , essendosi in <~uell'aiinos i o -
perto nel centro della c i t t à un sepolcro longobardo,
g.ertarnente di un personaggio d ' a l t o affare. che il
popolo riteiiiir essere Gisulfo I1 duca del Friuli.
l'edere il racconto del f a t t o i n FOCOLARI.Ci7;idale
del Eritili ( a Italia artistica., no 2 3 ) , o visitare il
.\fuse0 di Cividale.
Cogn. Ghisolfi (Nondovi), Solfi, Sulfo, Zizolfo, Suffo,
Chieolfi.
Giuda.
In ebraico, Onorato. Sebbene ci sia u n S. G i u d a
%postolo( 2 8 o t t o b r e ) ed a Torino u n a chiesa dei Ss. Si-
mone e Giuda, il nome f u s e m p r e escluso dall'onomu-
itica cristiana.

È il femininile di Giuda. S a n t a martire v e n e r a t a a.


>lilano, 6 maggio. Zion frequente t r a i Cristiani.

Giulio, Giuiiano.
Yomu di u n a delle piìi a u t i c h e yeiiti romane. che.
Virgilio, per necessaria. adulazione, f a discendere d a
.Tulo, o d Ascilnio, figlio d i Enea. Etimologia incerta.
Parecchi S a n t i . 31 gennaio e t 2 aprile. S. Giulia.
22 maggio.
Dalla f o r m a veneta Zulio cogn. Zuli, Zuletti, Zulini.
Iii %oli. Zolctti concorre :Iniolo. Serzuli (friiilaiio =
e G i u o Derivato d a Giulio, Giuliano, nome clic
dovrebbe essere poco accetto a i Cristiani, perclil'
ricorda Giuliano I'Apofitata. fiero neiiiico del Cristia-
iiesimo; t u t t a v i a , csseiido a n c h e nome d i parecchi
Sai1t.i ( l ? febhraio. 31 agosto) i! iion meno frequente
ali Giulio.
L'ogn.. evidentissimi, i i n i -notti, Zuliani. w c .

Giulitta, Iulitta.
L'agiografia registra t r e S a n t e di questo noiiie.
t u t t e della Chiesa orientale. Etimologia i n c e r t a ; se-
condo il P a p e , d a una c i t t à dell'Asia ;Minore.
Cogn. Giolito (Giolito de' Pcrrari, celebre tipografo
u Venezia, d'origine monferrina), Giolitti, Giolitto.
-V. d. l . Valle Giolita (Casnl Monferrato).
Giunio.
11 latino Iunius & probabilmente u n a contrazione
d i iucenius (cfr. iuvenis. comparativo junior). Nome
non frequente.
Cogn. forse il ligure Zunini. -110.

Giuseppe.
I n ebraico R I'Aggiiinto n. Principalmente venerat.0
S . Ckiuseppe aposo d i Xaria, Patrono dclla Cliiesn
Cattolica.
Frequentissimo. Forme popolari G e p p o , Ileppo ( t n -
sonni): Isepo, Bepo. - p i (veneti); P c p p e , P i p p o (liguri:
iii Toscana P i p p o = Filippo): G i o p i n (bergamasoo).
Xon dai molti cognomi. Iseppi (friulsno-veneto);
Pepino, Pipino (piemontesi); Giupponi. Zupponi. Zup-
petti, - t t a , Zoppelli, Zuppelli: per questi ultimi non i:
d a escludere Eusebio. A Giuseppe ai puO riferire anche
il cognome Arimatei, d a Giuseppe d i Arimatea, che
insieme con Nicodemo diede sepoltura a Gesu Cristo.

Giusto, Giustiio, Giustiniano.


Etimologia evidente.
I1 primo 6 il Saiito patrono d i Trieste (martire 2 8 7 .
2 dicembre) e di Susa. S. Giuatina petroiia di P n -
rlora. martire, secolo I, 7 ottobre.
Gogn. Giust. Gius, I u s t , Ius (friulani); [osti (pie-
montese); ai ommettono quelli di cui l'etimologia
i. eridente.

Glisente.
È un Santo delle valli bresciane. Probabilmente
S. Criaanto o Criaante. martire a P a r i a ,
15 maggio.
Ma Crisantus, nome che non h a nulla d i longobardo.
si trova in documento Farfense, 762.
Cogn. Gliaenti (Brescia).
Godeberto.
I n tedesco assume svariatissime forme, enumerate
d a Heintze i n u n capitolo apposito (vedi Bibliografia).
Significato ir illustre in Dio n. È il nome di 1111 re lon.
gohardo. i n a i cognomi piemontesi che gli a p p a r t e n -
gono derivano dal francese Joubert, Chaberf: Giobert.
Gioherti, Chiaberti, Zabert. Dalla stessa etimologia il
savoiardo Couvert.
Toponomssti~.a: Monte Chaberton, sopra Ouls.

Godebergs.
Radici gcrriianiche god, gud = Dio, e berg, karg =
difesa, protezione.
Do1 francese Joubergc, Chaberge: cogn. piemontesi
Gioberge, Giobergia, Ginbergia, Chiaberge. Cbiabergia.
Bergia, -zia più probabilmente derivano d a bergia.
bevgé, nei dialetti alpini = pecora. pecoraio. Latino
berbez, ueruer, donde i n. d . 1. Bersezio (Cnneo). Ver-
bicaro (Calabria).

Godescalco.
Equivale a l greco Teotlulo = servo d i Dio. Gode-
scalcus i n Paolo Diacono. Gudiscalco in documenti
Lucca. 161. Godeschalcus, Benevento. 566.
Coyir. Odescalchi.

Goffredo.
Radici germaniche God, Gud = Dio, e frid, fried =
pace. Iii piemontese il S a n t o patrono della diocesi
(li Saluzzu i: Srin $7hu/rd (Santuario premo Crissolo;
anche sopra Briancon c'è u n a chiesetta d i S. Chaprey).
S. Goffredo r c s c o r o di Amiens, 8 novembre.
Cog?i. Chiaffrino (Saluzzo); Gioffredi, .do (Nizza
Marittima); Giuffrida (Catania); è il proveuzale
.7aufré, ,Joupré. Correttamente il Carducci G i a r / ~ è
124 A. BONCIOANNI

Rudel; m a iii parecchie edizioiii del P e t r a r c a si legge,


erroneamente, Giaiifrh. Chiaffredo, con A7fanfredo.Sigi-
/redo. Valfredo, Gualfredo è t r a gli etimi dei piemontesi
Frè. Ferreri, -10, che non sempre derivano d a fel'~ari71s.
Vedi specialmente s o t t o Sigifredo.

Questa dovrebbe essere la forma toscana del lon-


gobardo W u l f h a ~ i Wulfuri.
, I n documento Farfense 801
Gulfarius; Gulfari già in u n a lettera di S. Grcgorio
Ilagno, 599. Cfr. il francesc Golfie?, Uouf/i~r. Esiste
u n S. Goufier, francese ( Wilferus). Radici geriiianiclie:
iculf, wolf = lupo e per traslato, guerriero, C hari.
Irer = esercito.
Cogn. Golfarclli (toscano), e per niutameiito ic = b
Borfùri, i o , Bulferelli, Bulferetti. Pinfaretti, .Pin-
farè e forse Far6 (lornbardi); Burferi (ligurc); Brof-
f e n o (piemontese). Per assimilazione (11 = 11, caso fre-
iluente nei derivati d a nomi germanici) Bufaletti. Bu.
falini, Buffoli. Un vescovo d i Belluno ( 1 4 6 5 - i l ) Xoises
Bufarellus è ricordato d a u n o lapide nel Palazzo vesco.
vile, e collo stesso nome si t r o v n in c i Gains, Series E p i -
scoporum a ; m a la famiglia a cui apparteneva oggi si
chiama BuEonclli (Conegliano). I.'acile scainbio coi drri.
v a t i d a l friulano Bulfon = Volfango.
Toponimi: il Piilfero (fraeioiic d i Rodda. O . Pietro
al Xatisone), presso il cancellato confine. clie forse
coincideva con quello del ducato longobardo del
Friuli. N o ~ i iiii rinulta chc sia esistito un Wullavi
nella serie dei duchi del p;tese; ce n'è u n o in quella
dei duchi di Treviso. Golferenzo (Pavia), l a Gonfo.
lina o Golfolina, t r a t t o della rnlle inferiore dell'Arno.
S e t t e Bufialora, -ria in varie parti d'Italia, dalla
Lombardia alla Calabria. Non ini pare verosimile
che t u t t i qiieati nomi derivino d a n bufalo n.
NOMI E COGNOMI 125

Gonsalvo, Gonzalo, Comalvo.


Xonie spagnuolo (Goncales, Gonzales) d i origine ger-
manica. I l Fumagalli lo interpreta: " s a l v o i n guerra H:
etimologia c h e non mi p a r e accettabile, perchè il
n o m e s a r e b b e u n composto di d u e elementi. u n o ger-
manico e l'altro latino.
S. Goncales (Gaudisalvus), portoghese. secolo X I I ,
10 gennaio.
Cogn. Conaalri.

Gradolfo, Grasolfo.
Forse sono d u e forme dello stesso iiome. d a i i i i : r
radice gras. che equivale a l latino uirere. Gradolfus
i n docuinento farfeuse, 735. Grasulfus, d u c a del Friuli.
in Paolo Diacono. Grasolfus i n documenti Lucca. 7 0 3 .
Cogli. Grasolfi, Grisolfi.

Grato.
Significato evidente. 5 . Grato. I V o V secolo.
20 marzo.
C o g n . G r a t i , Gratini, - t t i n i , Grattoui. Gradi.

Grazia. Vedi Maria.

Graziano.
Derivato d a Grato. Oltre a Graziani, cogn. Grcssani.
Cressani (friulani). Così i n francese. d a Gratianopolis,
G?ntinnopolitanus (ager), Greuoble. Gresivaudan.

Gregorio.
Etiniologia gregoréin = eccitare. risvegliare. Tre
P a d r i della Chiesa greca, e sedici Papi. S. Gregorio
BIagno, 12 marzo.
IJorme popolari Goro (toscano), Grivor (friulano).
126 A. BONGIOANNI

Cogn. Gori (toacano e friulano); Gorassi, Gorassiiii


(friulano). I n varie p a r t i d'Italia Gor, Gorretti, Gor,
Gorrini, e d a u n femminile *Gora = Gorra, Goretta.
Gorreta. I1 piemontese Gorregio probabilmente equi-
vale a Gregoreschi.

Grimoaldo, Grimaldo.
I n P a o l o Diacono G ~ i m w a l d ,Gri.maldus. D a giiqi~ =
inaschera, visiera, e wuld = potente.
Cogn. Grimaldi, Crimoldi.

U n n o t a i o Groso in documenti Pavi:~. 772. D n groa.


gross = grande.
L'ogn. Grosoli (lombardo). Forse i pieiiiontesi Gri-
seri, Grisone (3Ioridovi).

Guadagno.
Siiioniiiio di Avanzo in; u n o dei t a n t i iiuini sigiii-
ticativi iii uso nel medio evo.
Cogn. Guadagni, -goini, -gnoli, Guagiii, .giiini,
. p o n i ; i n Piemonte Avagnina, Vagniiio. Vagiioiie.

Longobardo Wala; In forma. Guala si t r o v a gih iii


iin d o c u m e n t o Farfense del 761. Significato equiva-
Lente a tuulsch, iuelseh = forestiero (cfr. il toscano
Fo~ese).
X o m e non frequente. Alla munificenza d e l cardinale
l a c o p o Guala Bicchieri (secolo S I I - S I I I ) i: d o v u t a
i o g r a n p a r t e l a chiesa monumentale d i S. Andre;r
a Vereelli.
Cognomi piemontesi e l o m b a r d i Guala. Valla, Va-
lotti, Galotti, -ttini, Gallio, Gualino, Vallino. I n
Friùli Vale, Valussi, Galliussi; patronimico Gualengbi.
NOXI E COGNOMI 127

k notevole l'analogia t r a il friulano Valoppi, il cala-


brese Galluppi ed il ladino Palioppi, m a la loro deri-
vazione d a W a l a non m i pare sicura. I n molti casi
non è d a escludere che d a W a l a derivi il comunis-
simo Valle, pel quale è ammissibile anche Perciodle.

Gualberto, Valberto.
I1 primo è più conforme all'uso toscano (S. Giovanni
Gualberto, secolo S I , 1 2 luglio). Germanici Waldobert.
Walpert. Walbert; radici walt, wizldae = potenza, do-
minio e behrt = illustre.
Gogn. Gualberti, ValberLi, Valperta.

Gualcarius.
È la forma latina del longobardo IValchari, iVa1cni.i.
(la loala = straniero e hari = esercito.
L'ogn. Gualchieri, -rotti (toscani); Vochieri, Bau.
chiero (piemontesi, cfr. il francese Beauquier), Valca-
rengbi (lombardo patronimico) e non senza probabi-
lità Vachieri, Vacheri, Vaccari, Vaccarino, Vaccarone.
Baccarini.
-4 coloro che lianno u n cognome di cui è or\-ia
l'etimologia dal piu utile degli animali domestici, non
dispiaceri che io ne proponga un'oltra pih nobile.
che h a pure qualche probabiliti.
Toponomastica: blombarcaro (Moodovi); Vachéria
Ifrazione di Guarene, Alba). Probabilmente anche il
n . d. l . provcnzale Beaucaire, nei nostri novellieri
Belcari, divenuto poi cognome.
Visae nel sec. VI1 u u S. Baudecarius, monaco d i
Bobbio; 31 agosto. Cfr. il n. d. l . Baldichieri (Asti).

Gualco.
Walch è variante, più recente, d i wala.
Cognome piemoutese e ligure.
128 A. B O N G I O A N S I

Gualfredo, Valfredo.

dominio, t: /rid, fried -


Germanico Waldifrid, Waltfrid, d a w d t = potenza,
pace. S. Valfredo o Valfrido
& u n S a n t o toscano, 15 febbraio.
Cogn. Galfré, Valfré (piemontesi).

Gualtiero.
Germanici Wdther, Waldhari (latino Vallarius), d a
walt = potenza, dominio, e hari = esercito.
4ogn. Gualtieri, Gualterio, Gualterotti (Italia ccn.
trale); Gottieri (Gautier), Guattkri, Vautero, Vaudero,
Vottcro. Bottero, Rottiero ( t u t t i piemontesi), Ciutero.
Valtri. Vatri (friulani); Baldari (Waltarius, mcridio.
nale); Boldorini, Boldrini, Boltieri (lombardi). E con
altri mutamenti Gattkri (veneto); Gualdieri. Gualde-
rini, Galdieri, ValdrE (romagnolo); Valteroni. F a t t e -
roni, Guantieri, Calderini (?), Calderoni (T), Gal-
trucco (piemontesi) e d a questo forse Trucchi, Trucco.
Concorre con Autari in Tarozzi (piemontese): Tarngi
(toscano); Teruzzi (lombardo): Trauzzi (emiliano);
Teri, Tieri (toscani); Terreno (piemontese, cfr. Cur.
reno d a Conradengus); Terrone (piemontese).
Toponiini, di etimologia più o meno sicura: Val-
dieri (Vudiè. Cuneo), Buttigliera (Butiera, Asti; cfr. il
cogn. Bottieri); Val G a t t a r a (Bologna); Caldiero (Vi.
cenza). T r a i tanti Trucchi, Trucco c h e si incontrano
nelle provincie di Torino e d i Cuneo è probabile c h e
più d'uno derivi d a Galtrucco.

Guarino, Varino, Guerino, Guerrino.


È evidente che l'ultima forma è prodotta dall'ana.
logia con Guerva, abbreviazione d i Nnscingucrra, Viri.
ciguerra, ecc. Nome reso popolare d a l noto romanzo
N Guerino il Mescliino i. Warinus i n documento 765.

S. Agata in Tempagnano. Secondo alcuni, il nome deri.


NOMI E COGNOMI 129

verebbe d a l popolo d e i Varini; secondo altri. etimo-


logia che m i pare preferibile, d a w a h ~ e n , uraren =
difendere, proteggere.
In Piemonte, dove il W germanico ora persiste. ora
si m u t a i11 q, gu: cogn. Garino, Varino, e per falsa
interpretazione della desinenza -ino, Garelii, Varelli.
Varvelli, Garetti. Varetti, Garrone, Varrone. I n L o m -
bardia Guarini, Guerini, Guerrini, Guarinoni, Gueri-
noni. (Vedi Guena). Nel veneziano Querini è evidente
l a reminiscenza del latino Quirinus.
Toponomastica: Guarene (Alba), Irarenna (Corno).
QuaronaY (Novara).
A W w i n è d a riferire il nome composto Warintiert.
Warinpert (behri = illustre). Cogn. Gariniberti. Ga.
limberti.

Guarnieri.
Germanici W c r n e ~ , Wernher, Werinlier, Warinheri.
Radice waTen = difendere. S. Warnerus (Werner.
Garnier) martire. secolo XIII. I 8 maggio.
I n Piemonte cogn. Garneri, -rino, -roiie, Varneri.
Verneri. Vernieri; per m u t a m e n t o t u = b . Bernieri
(in documenti di Nonantola, i 5 2 , Berrreriua) per
mutamento, r a r o m a nou senza esempi, n = 1, Berliri.
(piemontese). L a desinenza er talora diviene a, donde
il u Bernin n o il N Berna a (così il Berni era chiamato
dagli amici), ed i cogn. Bernini, Derenini, Bernetti, Ver.
netti, Bernoni. Vernoni, Bernacchi.
Molti toponimi: Valguarnera (Catania), Bernareggio.
Bernate, Bernasca (lombardi; d a quest'ultimo il co-
gnome Bernasconi); Beriingo, Berlingbetto (lombardi;
ammissibile Berengario), Berniga (lombardo); Ber.
nezzo (Cuneo) e d i n varie p a r t i d'Italia Verna ( F i -
renze); Vernasoa, Vernazzano, Vernasaino, Vernè.
Vernesca, Vernesi. Vernetti, Verney, Vernia, Vernio,
Vernone, e forse il monte della Vernia o dell'Alvernia.
9 - A. BONOIOANNI. Nomi e Copnomi.
130 A. B O N G I O A N N I

Ma nei toponimi piemontesi concorre verna = ontano.


È questione da decidere caao per caso, teiiuto conto
delle condizioni locali, e della possibilità di documen.
tare l'etimologia.

Guelfo.
Secondo il Fumagalli, dal germanico hwalp = ca-
gnolino, inteso forse come simbolo di fedeltà. Ma
non so in quale autore tedesco egli abbia trovato
questa etimologia. Nome frequente negli Estenai. ed
in qualche famiglia toscana.
Cogn. Guelfi. Fucci, Fucini (toscani); Guelpa (Biella).

Guendalina.
Nome non raro a Roma, dove fu importato da una
principessa Borghese, di nascita non so se inglese o
tedesca.
Germanici Tendelin, Windelin (Vindelino da Spira
tipografo a Venezia, secolo XVI).
Etimologia incerta; o dal popolo dei Vandali, o
d a wenden, ainden = volgere, piegare.
Cogn. Gandellini (toscano); Gandolo (Saluzzo) Quéii-
dolo (Condul. Condulus in documenti friulaui).
Toponomastica Gandellino (Bergamo), Gandanni
(Albenga), Monte Vandalino (Pinerolo).

Guerra.
Sia nome personale o cognome, è d a considerare
come abbreviazione di nomi composti. allusivi al mo-
mento della nascita, od esprimenti u n augurio: Buo.
naguerra. Nascinguerra, Finiguerra, Vineiguerra, ed
aiia loro volta divenuti cognomi. Con qualche variante
BonavBra (Oneglia), NassivBra (Carnia; si trova anche
a Treviso). In qualche caao pub concorrere Gvarino.
&errino, come in Guerrazzi (toscano) e nei patro-
nirnici Iombardi Guareschi, Guerreschi, Varisco.
' I O Y I E COGNOMI 131

Guglielmo.
Radici germaniche will = v o l o n t i e helm = eluio,
e per traslato, diieaa, protezioue. Parecchi Santi.
S. Guglielmo a b a t e di Vercelli (secolo X I I I ) , 25 giugno.
Forme popolari Lemma, ~llemrno (toscani); Xemo
(veneto); Gelmo (lombardo). Dovette essere in uso
anche Gem, Iem, doude i eogn. Iern (friulano); Ipmina
(Mondovi = Guglielmiua). I n Toscana Nemmi, I.emmi,
in Lombardia Gelmi. .metti, Gelrnini. V i g ~ l m u sin
qualche genealogia piemontese. Forse il veucl<i Bemho
è u n a v a r i a n t e di Jfemo. Col non raro m u t a m e n t o
W = b spiegherei il veneto Bellemo, ed il toscano Bel-

larmino. C'è i n Va1 d'Aosta Vuillerinin, e di Guilermus


non mancano esempi.
I n documento, 1321 ( a Thes. Eccl. Aquilej. D ) trovo:
a Dominicus dictus Xutulinus qd. D. W-ilhelmi de hlu-
rueio u e d i n altro di poco anteriore questo Wilhelmus
è dictus Xutus N. Ma cib non mi pare sutnciente per
affermare che si debbano riferire a Guglielmo i cognomi
Muti (Calle dei Muti a S. Cassiano, Venezia), Muto-
lini, Mutinelli, ecc. nei quali concorrono d i ~ s e l m oed
altri nomi.

Guglieramo.
Dovrebbe essere l a f o r m a italiana del germanico
W i l l a h ~ a md. a wille = volontà, energia. e ram, rabaii =
corvo.
W i l l e ~ a m u sin documenti P r a t o , 764. GuiEeran~i6s.
Farfa, 770.
Cogn. ligure Guglierame (Pieve di Teco).

Goicciardo, Guiscardo.
Germanici Wisigar, Winichart; radici tcisan = iri-
dicare, guidare, e hart = forte. ardito. Equivale
dunque a u f o r t e P, od ri ardito coudottirro ,v.
Nei cogn. veneti Ciardi, Zardi. Zardiui concorre
con Ricciardo, Rizzardo. I1 W originario si conserva
nei lombardi Vizzardi. Vizzardelli; si m u t a i n b nei
veneti Bisiro (per l a c a d u t a della t c f r . hosiardo,
hosiaro. ecc.) diveliuto poi Bizzarri, Bissardo, Bia-
sardella. P e r contrazione, m a in concorreiiza con
Guido, Guizzoni, Guizzotti.
È superfluo registrare Guicciardi, -dini, d i etiriio-
logia evidente.
Toponomast.: Guicciardera (frazione di Viu, Torino).

Guido, Guidone, Guittone.


Germauico Wido; radice witu, wide = boaco, eelva.
Significato analogo a l l a t i n o Silviua.
Nei derivati, talora si c o n f o n d e cou Vito.
Cogn. Guidi, Guidiccioni, Guidarelli ( t o n i a n i ) ; \'i-
dizzon (friulano); Guidetti, -doni, -dotti, Ghidiui,
Ghidella, Vidoni, Guidazzi, -zio, i n varie p a r t i d'ltalie.

Guiuigi.
1,ongobardi Winichis, Winekis, Winigis. Radice
u i n , wine = amico. Si t r o v a n o anche, i n documenti
non longobardi, le forme Wino, Quino, Wini-o pro-
babilmente diminutivi. S. Guiuigi, 12 settembre.
Cogn. Guinigi (toscnno); Guioicelli, -zclli (bologriesi).
Xon m i p a r e arrischiato riferire allo stesso etirrio il
piemontese Vinsi, - n a y ed i topoiiinii Vinadio (iri
piemontese Vinai, Cuneo) e l'inadia ( t o r r ~ n t epreseo
Tolmezzo).

Guiscardo. Vedi Guicciardo.


Gustavo.
Xome scandinavo, t a r d i e n t r a t o nell'onomaeticn
italiana. Forse d a konung (konig) = re, e stab, stai =
scettro. S. Gustavo, 2 agosto.
N O M I E COGNOMI 133

Ida.
Noil IIR a che vedere col nome geografico greco. Il
nome è germanico, di oscura etimologia; S. Ida (Itha)
di Toggenbnrg, fine secolo X I , 3 novembre.

Igino.
I n latino Hyginus. Di origine greca, equivalente a
sano 1.
Santo papa e martire 142. 11 gennaio.

Ignazio.
Etimologia incerta; noil i: accettabile il la.tino ignir,
perchè S. Ignazio vescovo di Antiochia e martire 108
( l o febbraio) è uno dei Padri della Chiesa greca, e
l'analogia col latino Egnatius forse non è che appa-
rente. S. Ignazio di Lojola, 31 luglio.
Forme popolari ~Vazio, Nassio (piemontesi); Ninz
(cadorino). Queat'ultima è molto strana. ma non è
l'unico esempio di abbreviature popolari nelìe quali
si stenta a riconoscere il nome primitivo.
Cogn. cadorini e friiilani Del Ninz, Ninzatti; toscano
Nazzi.

Ilario, Ilarione.
Latino hilaris, hilarizls. 3. Ilario, papa, secolo V.
7 gennaio. S. Ilarione, 2 1 ottobre.
Ilario !C anche il nome del secondo Patriarca di
Aquileia.
F o r m e popolari reneto-friulanc g l a r o . $llt!ro, ma
c'è anche in Toscana S. Ellero. presso Valloiubrosa.
gllero è cognome frequentissimo in Friuli; probabil-
monte l a s u a patria i: Tricesimo, donde si propagò
a Udiiie. Pordenone ed altrove. I n Carnia Lerueni,
Lirussi, L i t u t t i . Il capostipite della famiglia dello s t o -
rico ftiulano Lirnti & a p p u n t o un IIelartis iliantuanus
dictus Lirutus (documento a s t a m p a ) . Per evitare
l a b r u t t a desinenza (li rutti) egli aboli la doppia tt,
conservata d a altri rami della stessa famiglia. I n
Toscana, d a Ilorione, cogn. Larioni; i n Piemonte, c a -
d u t a l a lettera iniziale, Arietti, Arione.

Ildebrando, Aldobrando.
Radici gernisuiche hildia, hild, halus, hadu =
guerra, battaglia, e brand, prant = fiamnia. lampo.
e per traslato, spadn (brando). S. Ildebrando vescovo
di Bagnorea. 22 agosto. Ms il piu illustre degli llde-
brandi è il P a p a Gregorio V I 1 (1020.1085).
Cogn. Aldobrandi, .dini. Aldobrondesclii. Aldrorindi,
Brandi, D e Brandi, Branda, Brandeechi, Oppran-
dini. È evidente che nei cognomi bisillabi e nei loro
derivati concorrono altri nomi g c r m ~ n i e i di uguale
desinenza (Liutprando, Aliprando, ecc.).
Secondo quasi t u t t i i dantisti, d a Ilde, dldobrando,
Bindo. comunissimo a Firenze al tempo di Dante.
donde i cogn. Bindi, -dacci, -doni.

Ildefonso, IdeUonso.
Qualche volta usato in Toscana, come equivalente
di Alfonso. Ma l'etimologia è diversa: eignificherebbe
a pronto alla battaglia u.
S. Ildefonso arcivescovo d i Toledo, V I I secolo,
25 gennaio.
XOMI E COGNOMI 135

Ildegarda.
Germanico. Da hild = combattere, e gard = recinto,
caaa.
Santa Ildegarda è la seconda moglie di Carlomagno,
m. 783; 30 aprile. Un'altra, scrittrice e dotata di spi-
rito profetico. di nazione tedesca. m. 1179; 17 settembre.
Nome usato, m a raramente, in Toscana; concorre,
con altri nomi di ugual desinenza, nei cogn. Gardi.
A n i , Gardella, ecc.

Ildegonda.
Come sopra. Da hild e gund, radici di significato
quasi uguale.
Nome di due Beate, tedesche, del sec. X I I ; 20 aprile
e 6 gennaio.
Poco frequente. I n concorrenza con altri nomi,
cogn. Gondi.

Imelda.
Radici germanichc imme = diligeute, operoso. e
hild = battaglia. guerra. S. Imelda Lambertini, bo-
lognese, sec. XIV. I 6 setteuibre.
?iome non frequente; si trova in due famiglie bo-
lognesi: Lanibertaazi e Lombertini.
C0g.r~.lnioila, Moda (piemontesi).

Inghiramo.
Credo sia la forma toscana del germanico Angelrana
(Angeiramn?cs. francese Engue~rand)nome di un ve-
scovo di Metz al tempo di Carlomagno, venerato come
Santo nella sua diocesi. 11 secondo elemento è Tam,
rahban = corvo; il primo Angil, Inyfci, divinith ger.
manica, m a in concorso con Engel = Angelo.
Cogn. Inghirami (toscano), Ingaramo (piemontese).
Ancarani (veneto).
136 A. B O N G I O A N N I
~.
. --
Innocente, Innocenzo.
Significato evidente. Ma in Toscana il cognome
Innocenti per lo più indica l a provenienza dall'ospieio
dei trovatelìi. S. Innocenzo papa, 28 luglio.
Cogn. Nocentini (toscano); Nocent (friulano); No-
senzo (piemouteee). In Centazzo, Cenzatti (veneti-
friulani) concorre Vincenzo (friulano Vicanl).

Iolanda.
In franceee Polende, Yolande; per vari parentadi
f i i accolto nella Casa di Savoia (Iolanda moglie di
Amedeo I X , m. 1478). Etimologia iiicerta.
Una B. Yolende franceee (in latinn rolendis),
sec. X I I I ; 17 dicembre. In Portogallo i: venerata una
B. Yolanda, o Violante.

Ippolito.
Significa, in greco: u che scioglie i cavalli n. Yome
d i undici Santi e di un Beato. Il più venerato è S. Ippo-
lito, dottore della Chieea' del I11 secolo; 22 agnsto.
Forse il cogn. Polti.

Irene, Ireneo.
Dal greco Eiréne, che significa W Pace n. Nome di
varie Sante, u n a delle quali martire a Tessalonics
sotto Diocleziano; l o aprile. Ireneo è nome di dieci
Santi; per lo più si festeggia S. Ireneo, vescovo d i
Lione e martire sotto Alessandro Severo; 28 giugno.
Con qualche probabilità, cogn. Reni, Renoni.

Nome di recente entrato nell'onomastica italiana;


forse d a qualche romanzo. Secondo il Fumagalli sa-
rebbe una abbreviazione di Irmina, Santa tedesca,
tonaatrice di conventi, m. sul principio del sec. VIII;
24 dicembre.
N O M I E COGNOMI 131

Irnerio.
Probabilmente d a a r n = aquila, ed her, herc =
esercito.
Cogn. piemontese Arneri.

Isabella.
Etimologia incerta. Nelle Chansons de geete Ysabel,
Psabiau, Ysabiel. Mi pare che siano d a escludere i
nomi ebraici Jezabele ed Elisabetta.
Una Beata Isabella, sorella di S. Luigi re di Francia;
31 agosto.
Forse il eoqn. venato Zab4o.

Isacco.
Significherebbe <i colui al quale Dio sorride a Oltre
72,

a l quale Dio sorride n. Oltre al Patriarca, che la Chiesa


onora il 25 marzo, ci sono dodici Santi di questo nome,
i piu orientali.
S e i cogn. Sacchi, - d e t t i , -ci:hini, -cconi è d a tener
p r e s ~ n t el a serie Zacchi, -cchetti, -cchini, -cconi, dove
I'etimo piu prohabile & Giacomo.

Isaia.
Significato analogo a Giosiiè e Gesii. È: il priino dei
quattro Profeti maggiori, n . circa 1'810 a. C. special-
mente venerato dalla Chiesa perchb, aecondo S. Giro-
lamo, leggendolo par di leggere non un Profeta, ma
u n Evangelista; 6 luglio.
Qualche probabilita per il coqn. Saglietti (in piemon-
tese Sajdt).

Isengardo, Isingardo.
Radici i e a n , isen = ferro e g a d = recinto, chiuso.
Cogn. lombardo Isengardi.
Isengrimo, Isengrino.
Germanico, equivalente a d maschera di ferro ii. Nel
C Roman de Renard n & il nome del lupo.
Cogn. lombardi Isengrini, Esengrini.

lsidoro.
E interpretato dono di Iside D. Sarebbe dunque un
nome greco-egizio. Dodici Santi, dei quali i più vene-
rati in Italia sono S. Isidoro d'Alessandria, m. 404;
15 gennaio; S. Isidoro di Siviglia, Padre della Chieaa.
VI sec.; 4 aprile; S. Isidoro d i JIadrid, m. 1170, pa-
trono dei contaàiui; 10 maggio; ed a Venezia S. Isidoro
di Chio, d i cui si conserva il corpo in S. Marco; 14 maggio.
Nei cogn., concorre con Teodoro.

Isimbardo.
Germanico, equivalente a n barba di ferro u.
Cogn. lombardo Isimbardi, toscano Ueimbardi.

Isolda, Isolina, Isotta.


Xci romanzi del ciclo di Bretagna questo nome si
trova in piu di trenta forme, clie è superfluo ennme-
rare. Isolina. talora abbreviato in Isa, è ancora fre-
quente in Friuli. Etimologia oscura.
Cogn. Isotta (lomhardof), Isolani (Bologna) e forse
Isola, Dell'Isola (piemontese). Ai lombardi Soldi, - a n i
corrispondono Saldi, .dini; B dunque più probabile
la derivazione da dnsnldo.

Ivaldo.
Variante di Ubaldo, nella quale si riconosce il pas-
saggio d a ii ad i, proprio dei dialetti monferrini. C'è
tuttavia un Aivddus in documento Pistoia, 764.
Cogn. Ivaldi.
NOXI E COGNOMI 139

Lamba.
Nome nella famiglia Doria. Probabilmente & una
riduzione di Lamberto.
Cogn. Lambini, Lambarini.

Lamberto.
Radici germanicbe land = terra, paese, e bert =
illustre, splendido, splendore. S. Lamberto, VI1 secolo.
14 aprile.
Nome assai comune; molti cognomi di etimologia
evidente: Larnberti, -tazzi, -tini, -toni, -tenghi, ecc.
Concorre con Alberto, Rohe~to,ecc. nella infinita serie
B e r ~ i . -tacchi, -tazzi, -tini, -toni. ecc. Mutamento
b = p in Lampertico (Vicenza), probabilmente origi-
nano dei Sette Comuni.

Lamissio.
Nome longobardo, di etimologia incerta. È il secondo
nella serie dei re, nella n Origo genti8 L ~ n g o b ,n.. in
Paolo Diacono e nel prologo dell'Editto di Rocari
( L a n ~ i r h o ,Laamisio, Lanrissio).
In Friiiii. u n notaio Lamiasio di Remanzacco (se-
colo XIV) ed il cogn. Hiasio, originano dello stesso
paese. X a il cogn. cadorino Mis, Hiss B dal nome di
un torrente, e di una frazione del comune di Soepirolo.

Lamorale.
Secondo il Fumagalii. nome frequente nella f a -
miglia bergamaeca dei Tassi. doiide passb nella fa-
miglia principesca austriaca Thurn e Tuie. L'etimo-
140 A. B O N G I O A N N I

logia che egli propone, d a Amorul di Galles. uno dei


cavalieri della Tavola Rotonda, mi p a r e probabili^.
sima. Xon mi consta che n e derivi alcun cognome.

Lancia, Lanza, Lanzone.


Nome (o soprannomeP) frequente nei marchesi di
Saluzzo, divenuto cognome diffueo in varie parti del
Pienionte e d altrove. P u ò considerarsi come riduzione
di Lancillotto, o traduzione d i qualche nome germa-
nico in cui entri la radice gar, ger = lancia. Lanzoiie
in Lombardia f u usato conie noine personale.

Lancillotto, Lancellotto, Lanciotto (Lancelot).


Dai romanzi della Tavola Rotonda. Etimologia
incerta. Oltre a Laneellotti, Laneillotti, può s t a r e
come etimo del friulano Zilotti, m a in concorrenza
con Angelo (Anzilotti).

Landollo.
Radici germaniche land = paese, e v d f = lupo,
e per traalato, eoldato. S. Lsndolfo veacovn di Aati,
7 giugno.
Nel cogn. veneto Andolfato l a l , scambiata coll'ar-
ticolo indicativo, è caduta.

Lanttanco.
Radici germaniche land = paeee. e frank = libero.
S . Lanfranco vescovo d i Pavia, secolo XII, 23 giugno.
Cogn. d i etimologia evidente Lanfranchi, .cilini, -coni.
Fvavzco, coi suoi derivati, puh a n c h e oonaiderarai
come nome per sè stante.

Lanfredo.
Radici germaniche land = paese, e frid, f r i l =
pace.
N O M I E COGNOMI 141

Landefredus,Landifredu~in documento Farfense,l'lZ).


Lanfrit è cognome frequente in Friiili, nelle Prealpi
dell'Arzino. Raro esempio di nome germanico rimasto
immutato.

Lantieri, Lantiero.
Questa dovrebbe essere la forma italiana del lon-
gobardo Landhari (duca del Friuli, vedi Paolo Dia-
cono) dalle radici land = paese, e hari, heri = esercito.
Lanteri cognome comunissimo a Briga Marittima
(Cuneo); Lantieri (anche Lanthieri) famiglia nobile
bresciana di cui un ramo si trasferì a Gorizia.

Lapo.
Secondo t u t t i i dantisti. è un'abbreviatura di
Iacopo. Ma lo Zambaldi, non saprei con quale fon-
damento, lo deriva dal germanico Theudelapus. od
Audilapus.
Cogn. Lapi, Lapini, Lapponi (non certamente dalla
Lapponia !), Lapucci. Nei bisillabi Pini, Pucci. Puc-
cini, Puccioni concorrono Pilippo e Giuseppe.

Laudomia, Laldomine.
Secondo lo Zambaldi, etimologia ignota. hla è tanto
cliiara ! Laus Domino. Nome frequente in faniiglia
toscane. Una s Laudamia hcciaiuoli dei duchi di
Atene, moglie di Pierfranceaco de' Medici n trasse in
ingaiino il Fumagalli, che scambiò questo nome col
greco Laodamca. Nessun cognoiiie, se non farse Do-
mini, iu Toscana; ma altrove è Domini = Domenieo.

Laura.
Di rado usato al maschile. sebbene esista un Santo
di questo nome, di etb incel.ta, martire in Illiria;
18 irgooto. C'è anche una B. Laura di Brescia, sec. XVI.
142 A. BONGIOANNI

Come da laurus l a forma popolare a alloro u, così


in Piemonte (Alba) i cogn. Lora, Allora, Aliora, Lorini.

Lazzaro.
Lo stc8so che ELeazaro, Eliezer; in ehraico, ,t Dio
è il mio soccorso n. S. Lazzaro, fratello di Marta e
Maria, risuscitato d a Gesù Criato ( 1 7 dicembre), dalla
tradizione popolare fu identificato col Lazzaro della
parabola del ricco Epulone, e fatto patrono dei lebbrosi.
Cogn. evidente Lazzari, -retti, -rini, -roni, ecc.

Leandro.
È interpretato: a uomo calmo P. o tranquillo n.
S. Leandro, vcscovo di Siviglia, V I sec.; 27 febbraio.
Cogn. Aleandri ( 9).

Lelio.
Cognome romano, di incerta etimologia.
Un Santo, mart. in Ispagna, in età incerta; 27 giugno.

Leonardo.
Tra i nomi germanici, è forae uno dei più recenti,
perchè gli antichi Germani non conoscevano il leone,
e per loro il re degli animali era I'orao. Significherebbe
q leone ardito n.

Forma popolare vencta Lonardo, Lunardo.


Cogn. Lunazzi (carnicn). Cfr. Coradazzi, Corazzi. eoc.,
da Corrado,
Nella serie Nardi, .dini, -doni, -dueci, ecc. concorre
con Bernardo, Mainardo, ecc.
S. Leonardo da Porto Maurizio, 6 novembre.

Leone.
Dei tredici papi di questo nome, dei quali cinque
canonizzati, il più venerato è S. Leorie Jlagno, che
NOMI E COGNOMI 143

salvò Roma da Attila. 11 aprile. Nome ueato anche


dagli Iliraeliti. Derivato Leonzio. Diminutivo Leonello,
Lionello (negli Estensi).
Cogn. di derivazione evidente Leoni, -netti, Leou-
cini, ecc.

Leopoldo.
Simile al precedente, colla sola differenza del secondo
elemento, che è bald, pald, pold = ardito, audace.
Variante Leopardo, che fu in uso in qualche famiglia.
nobile friulana (è un personaggio delle Coufesaioni
di un Ottuagenario n di I. Nievo). In tedesco, il nome
ha altre varianti, in cui il primo elemento può anche
eaaere leut, liul = popolo. gente: Luiipoldo, Luiboldo,
Liwbaldo, ecc. S. Leopoldo 111. duca d'Austria, se-
colo XII, 15 novembre.
Cogn. Leopardi (Leopardus in docum., 747, pubbli-
cati dal Troya), Poldi, Polti (per quest'ultiino è am-
miseibile Ip.polito). Da escludere Pardo, cognome di
Ebrei apagnuoli.

Letizia.
Bel nome italico D di evidente significato: i Francesi.
forse per dissimularne L'origine, lo scrivono latina-
mente Laelifia e lo pronunziano gallicamente Leliaici.
Non si trova nel calendario dei Santi.

Liberio.
Santo papa. secolo IV. Da lui f u iniziata la costru-
zione di Santa Maria ad nives, o Santa Maria Mag-
giore. 23 eettembre.
Cogn. ligure Berio.

Liborio.
Etimologia ignota. È un Santo gallioo, martire, 397,
13 febbraio.
144 A. BONGIOANNI

Nome non raro nell'ltalia meridionale, m a disu-


sato nell'dlta Italia; t u t t a v i a esistono in Piemonte
i cogn. Borio, Rorella, Borelli (anche in Sicilia) ed
in Carnia Boria.

Licinio.
Nome di una gente romana, forse d a un'erba d e t t a
licinia D. C'è d i questo nome u n Santo, 13 febbraio.
Con qualche probabilità, il cognome trevisano L a -
sinio. se non è una f o r m a nobilitata d i Asin = nativo
di Vito d'Asio, donde i cogn. friulani Asino, Bellastno.

Lintprando.
Longobardi Leoprand, Leulprand, Liulprand, Liud-
prand, Liuprand. Radici leut, liut = popolo e brund,
prand = fiamma. e per traslato. spada.
I1 u piede liprando D e r a la base deli'antico sistema
metrico piemontese - circa 33 cm. - Non ricordo
in qual paese della Valle di Suaa esisteva, e forse esiste
t u t t o r a iina pietra eoll'impronta d i un piede, che
secondo la tradizione è quello del R e Liutprando.
Cogn. Liprandi, Prandi (piemontesi); Aliprandi,
Prandini, Praudoni. Pranzini (lombardi).

Livio.
Cognome d i una gente romana, probabilmente dal
verbo liveo, esser livido. Xon è di Santo.
P e r il cogn. toscano Livi B più probabile la deriva-
zione d a Oliso.

Lorenzo.
Latino Laurentius, probabilmente da.lla città d i
Laurentum. Dei vari Santi e Beati di questo nome il
piii venerato è S. Lorenzo, martire 258, patrono d i
molte citth; 10 agosto. Nei eogn. bisillabi Renzi,
NOMI E COGNOMI 146

Rensi concorre con Fiorenao, e nei monosillabi e deri-


vati Zin, Zini, Zon, Zonato eon Vincenzo e Innocenso.
Nei friulani e cadorini Ronzatti, Ronzi, Ronzon, -eoni
non è anormale il mutamento e = o. Credo che sia da
escludere il n . d . 1. Auronzo, perchè di regola i cognomi
derivati d a nomi di luogo non subiscono troncamenti.
Xon conbaco che due ccceaioni: il Iriulano Tuan,
dal frequentissimo Mantuan, -toani, -tovani, Tavaa,
Tavani, ed il veneto Pagotto, d a Alpago.
Laurenti, Lorando (piemontesi, dal francese Laurent)
Si tralasciano i derivati evidenti.

Lotario, Clotnrio.
Radici germaniche hlod, hlud = illuatrc. e huri =
esercito (tedesco moderno Luther). Significato analogo
a Clodoveo.
Cogn. Lautieri. Lotticri (piemontesi); Lotteringhi
(patronimico toscano).
Ricorre in varii toponimi: Lodrino, Ludriano
(Brescia), Lodrignano (Parma), Ludrigno (Bergamo).

Luca.
Il nome dell'Evaugelista (18 ottobre) secondo il
Fumagaili, non sarebbe che u n a variante del latino
Lucius, Lucia = luminoso. È assai comune, e da
alcuni cognomi di etimologia evidente: De Luca.
Lucarelli, Lucatelli, Luchelli, -ccheiii, Luchini, -cchini,
Lucotti, Luchitta. Lucatti, Lugatti (i tre ultimi f n u -
lani). Da Lugatti a Gatti, Gattelli, ecc. è breve il
paeso; m a con uguale probabilits questi cognomi si
poasono riferire ad Agata.

Lucia, Luciano, Lucia.


Da luz = luce. Forme popolari veneto-fnulane
Ltisio, Ltisie, Lusio. S. Lucia, IV secolo, 13 dicembre,
universalmente invocata contro le malattie degli
10 - A. BoNalowm, Nomi c m-i.
146 A. R O N G I O A N N I

occhi, nella Venezia è la patrona dei bambini, come


in altri paesi S. Nicola di Bari. Da Lucio ( P a p a e
martire, secolo 111. 5 marzo) cogn. Luzio (veneto),
Lucini (toscano). Da Luciano (martire, secolo IV,
7 gennaio) eogn. Cinni; ma in tutta la regione veueta
h a maggiore probabilità C'anciano (vedi C a n z i o ) .

Lucifero.
È nome di un Santo, vescovo di Cagliari, secolo IV.
2 maggio. Ma si trova anche Lucafer (senza dubbio
di etimologia affatto diversa) nel n Buovo D franco-
veneto, citato dal Rajna in C Rendiconti dei Lincei ..
1891. vol. VII, fasc. 10.
Oogn. meridionale Lucifero.

Luerezia, -zio.
Probabilmente dal monte Lucretilis nella Sabina.
Nome raro, sebbene esista una S. Lucrecia vergine
e martire a Padova (15 marzo).
Cogn. friulano Nacrezia (Anna Lucrezia 1 ) .

Ludovico, Lodovico, Luigi.


Chi penserebbe che i comunissimi vezzeggiativi
Gigi, V i g i , B i g i o non sono che derivati dal solenne
Clodoveot Pochi nomi hanno subito cosi strane vi.
cende. Radici hlod. h1ud = illustre, e wig = combat-
tere, combattente. Ma nel dialetto franco l'aspirata
diviene gutturale; cosi da Hlud, Hlodwig abbiamo le
forme latine Cl.udo- Clodouicus, Clodoucus. I1 tedesco
moderno ha invece, perduta l'aspirata, L u d w i g ; nel-
l'antico francese troviamo Loois, Louis; la forma fran.
cese, insieme colla germanica, passò presto in Italia,
e nella Venezia divenne Alvise, latinizzato poi in
A l a s i u s , Aloysius. Nei cognomi, tralasciaudo gli evi-
denti derivati da Luigi, abbiamo, da Ludouico: Ludo-
N O M I E COGNOMI 147
--

visi (Italia centrale); Loigo (veneto); Dovico, Davico,


Dovis (in origine oasitono; piemontesi). D a Slvise:
Alvisi, -gi. -sini, i n Lovisato, Visetti. Visocchi,
ed in Piemonte le forme ibride Aluigi, Alluigi. Ana-
logo alla forma inglese Lewia, il cognome Lcvis, che
trovo a Biella, ed a Udine (in un elenco di proprie-
tari di case, 1801). Si p u ò pensare che sia L'israeli-
tic0 Levi. m a mi pare piu probabile che l'accento
debba cadere sull'ultima sillaba, come nella maggior
parte dei cognomi friulani in is.
Dal vezzeggiativo piemontese Vigi il cognome Vigi.
tello, e dal lombardo Bigi, Bigio, Bigini, Biginelli.

Lupo.
11 Perin (Onomaslicon) registra nove yentes, nelle
quali si trova il nome Lupus, e sedici derivati. alcuni
dei quaLi paiono preannunziare le forme volgari, a d
esempio, Lupatus, Lupicinus, Lupidius. Ciò nou nie-
raviglia, perchè la lupa nutrice di Roma. era, come
l'aquila, un animal#: quasi sacro. ,\la nell'onomastica
germanicail lupo (wulf), inteso come simbolo di valore,
h a una parte grandissima. Inoltre il Briickner regiscra
i nomi longobardi Lupo, Lt~bo, dalla radice luba.
liuba = amare, amore. Del nome italiano si possono
tlnnque proporre, con quasi uguali probabilitk_ tre
etimologie. L'agiograEa h a un S. Lupo vescovo di
Bergamo, ni. 300, (r giugno.
Coyn. Lupi, Lupati, .telli, Li~pini. -nscci, Lupo-
rini, Lipparini (?), Lobetti (francese Louliet), Lovati,
-telli. Lubatti, I,uoi;to, Lupotto, Luvini, Lovera, Lo-
varia. I due ultimi sono anche nomi di luogo, r d
oltre a questi, ce n'è più di venti in varie parti d'Italia,
ed è probabile che alcuni derivino non dal lupo, iiia
dal nome personale.
Dal longobardo Lziphari, Lupari, parziale traduzione
di WdJhari, il n. d . l . Lbvere (Brescia).
148 A. B O S G I O A N N I

Lupualdo.
Lopzcald in documento Povigliano, 763. La forma
originaria e probabilmente Liub, Liupwald. da liub.
lieb = amare, amore. e wald. walt = potenza.
Cogn. Lualdi (lombardo).

Lusorio, Luxorio.
Santo sardo (martire 303) che appartiene anche alla
letteratura latina cristiana. 2 1 agosto. I Pisani ne
introdussero il culto in patria (San Rossore).
Cogn. liguri Luxoro, Luxardo. Quest'ultimo si trova
u Zara, m a L'origine ligure mi pare evidente. Nella
grafia genovese la 5, conservata nella trascrizione
italiana di alcuni cognomi e nomi di luogo, rappre-
aenta un suono simile al +e francese.
!49
- - NOMI E COGNOXI
---

Macario.
Greco; equivale al latino Felice.
('ogn. Alaccari, ?i<accarelli, -ni, Carelli, Caretti. Ca-
rini, Carotti, Caroti. D u e Santi anacoreti, I V - V secolo.
2 e 15 gennaio.

Xacco.
I l g e r m a ~ c o.Ilago, ,Placco è abbreviazione di nomi
dei quali il primo elemeuto è magan = potere. E n t r a
in alcuni composti toacani, di oscuro significato:
Buffalmacco, Burlamacoo. e si ritrova nel modo po-
polare N a macca = i n abbondanza.
,j

Cogn. Macchi (lombsrdo), Maccone (pieinoiites~).

Maerino.
l o quasi t u t t i i dialetti i t a l a n i il diininutivo d i
magro è magrolino. Perciò non mi pare improbabile
che il nome Jlacririo (pittore d i Alba, secolo X V ) sia
un diminutivo di 3Iacario; ciò ammesso, l'etimologia
varrebbe anche per Afagrini, Magrelli, JIagroni, ecc.

Maria d i Magdnla, villaggio della Galizia. sorella


di Marta e d i Lazzaro (22 luglio), dalla tradizione
popolare fu confiisa colla peccatrice dell'Evangelo d i
S. Matteo (lib. VII).
Forme. popolari ~Ilalena(veneto e iigure), Lena.
Cogn. Malena {veneto); Malenotti, Malanotte ( u n a
delle t a n t e N fallaci apparenze u, come le chiama il
Poma), ?ilalagniiii, hfaddaiini (notaio a Udinr siil
principio del secolo X I X ) . Mataloni, forne Ilattalia
(Cuneo). I n Madelin non è esclusa l a concorrenza di
Tommaso. Nei friulani Di Lena, Di Lenna, Lenisa
concorre Elena. Leni i: vezzeggiativo comune ai d u e
nomi. m a per 3faddalena è pih frequente Nenc. di.
v e n u t o sinonimo di * b a l i a H.

Madrisio.
,Made~isius in dociimento farfense, 766. La f o r m a
longobarda dovrebbe ensere iNaderic, d a marl = onore,
e rich = ricco, potente. t u Friiili cogn. e n . d . l . Ma-
drisio, Madriaotti. A Trento Madruzzo.

Magaldo.
I n Heinze ~ ~ f a g o a l diìiaiuoldl.
, ~ l f a g o l d .Radici 80.
ticbe magan = potere, C a l t , old = vecchio.
Cogn. Magaldi, Magalli (lombardi); Magalotti ( t o -
s c a n o ) ; hfalvolti (veneto).
D a Magalli a Fumagalli non c'è elie l'aggiunta del
x f u r. che mi pare d i poter interpretare in d u e modi:

o co.m% alterazione del frequente r fi s = r figlio ..


(Cfr. Firidolfi, Fittipaldi, ecc.), oppure nel suo eenso
letterale: x (figlio) del fu llagaldo i. Se ben ricordo,
del proprio cognome lo stesso Fumagalli diede u n a
spiegazione pii1 ingegnosa che attendibile: d a u n a
<:asa di campagna che aveva un gallo, a mo' d i ban-
deruola, iu cima a d u n a fumaiuolo.

Maioardo.
Germanico ~ N a g i n h a ~ tMainhard;
, radici mag. ma.
gan = forza, potenza, e hard, d i significato analogo.
Nome frequente nella famiglia dei conti di Gorizia.
Cogn. Manardi, Mainardi (toecani); Menardi. Mainero,
Meinero, I\lan.$ra (piemontesi; cfr. il francese ,Meynier,
Menier); Dfanara (lombardo).
:iOJdI E COGNOMI 161
-.-.--
..

Topon. Borgomanero (Novara), ManBra (Corno),


C a r a Manara (Pavia), Menarola (Sondrio).

Mainoldo.
Probabilmente è u n a f o r m a lombarda di Mainardo.
Oogn. Mainoldi. I? trietamente famosa l a prigione
della Mainolda a ?dantova.

Mainollo, Magnolfo.
Radici mag (vedi sopra) e uulf = lupo, e per
traslato, guerriero.
Cogn. Magnolfi (toaeano l.

Malachia.
Ebraico: n messo del Signore u. E il dodicesimo dei
Profeti minori. S. Malachia, arcivescovo irlandese del
secolo X I I ( 3 novembre) è famoso per l a profezia a
lui attribuita dalla tradizione, che contiene un motto
relativo a ciascun P a p a , d a Celestino I1 alla fine del
mondo. Nome non raro in Lombardia, d o r e si trova
l a maggior p a r t e dei cognomi cbe ne derivano: >falago
( ~ t i n l o c ù = l\lalachi6lo), Nalagola, ?&alagodi, Mala-
guzai. In Friuli I.acliin. Lncchin (Sacile); Malattia
(Bareis) si spiega col frequente scambio della g u t t u -
rale colla dentale.

Malatesta.
Uno dei t a n t i soprannomi medioevali che diven-
nero nomi personali e poi cognomi. Significato evi2
dente.
Cogn. Testi, Testoni.

Manasse.
Questo nome biblico, che significa a il dimentiaeto n
si trova i n qualche genealogia.
Cogn. Manasse. Manasski. Ma è d a escludere il
piemontese Manassero, -nissero, che è man8é =
monsarius, mansionariu8.

Manfredi, -do.

cetti d i r potenzs a e di i pace


cato a Federico.
..
Germanico Maginfrid, Meinfrid. Contiene i con-
Analogo per signifi-

Nome frequente nei marchesi di Saluzzo; era di


questa famiglia la madre del re Manfredi.
Coqn. Xanfredi (frequente in Piemonte). -dini,
-doni, -dueci, hlanfrin (veneti); Manfroni (lombardo);
Manfroi, Monfrè, Monfredo (friulani).
I n alcuni cognomi bisillabi e monosillabi concorre
con Gualfredo, Goffredo. Sigifredo, ecc.

Mansueto.
Nome di un Santo, vescovo di Milano, secolo V I I ,
19 febbraio. Poco usato, sebbene la mansuetudine aia
u n e virth cristiana per eccellenza. Forse il cognome
piemontese Mansuino.

Marcelliano, Marcello, Martellino.


T u t t i derivati d a Marco. Un S. Marcello Papa,
16 gennaio. Vari cognomi di etimologia evidente.

Marcbionne. Vedi Melchiorre.


I Marco.
D a l l a stessa rudice latina (ma?) donde Marte, W s n o
mos, maris = maschio.
Essendo IrEvarigelista S. Marco il patrono di Ve-
neria (25 aprile) B naturale che nella regione veneta
sia pih frequente che altrove. DA moltissimi cognomi,
ma i pib - Marchetti. -chini, -cori, -cotti,, -cuzri, ecc.
N O M I E COGNOMI 153

- di etimologia cosi evidento che è inutile enumerarli.


In qualche caso - Chini, Cotti, Cotta. Cuzzi, ecc. -
hanno uguali prol)ahilitA Domeoico, Francesco, ecc.
In compenso, Marco piiò rivendicare i suoi diritti
su Narcheschi, Marchesi, -selli, -setti, -sini. U n X u r -
chisinus notaio friulano, secolo XIII. Vanno con
Marco anche i pii?n>outeei Xarchisio, Marchisone. È
da escludere Mar(:hettano, che è una errata tradu-
zione del friuiano m a r p h a d ~ n l = mercante (cfr. napo-
letano 31ercadante).
Da un ' ~ U o r c u t t i ,per intrusione di un o , il carnico
Morocutti. Ma qui si f a avanti Adimuro (cfr. blaracco.
-rocca, -rucco), ed in Xargotti, .gutti h a le sue ragioni
Margherita, iii 4larcolioi, Ermncor« e Jlelchiutre. Quaii
una iiuuva Lega di Camhrai contro S. Marco !

Marcoaldo, Mareovaldo, Marquardo.


'Radici germaniche mork = territorio, confine. c
wall = poteuza, forza.
C'ugn. Narcoaldi, JIarcovaldi. e forse Coardi (pigt-
montese).

Marcolfo, -fa.
Radici germaniche mark -
territorio, coufine. e
uulf = lupo, guerriero. Nome illustre, non meno di
Bertoldo, e come questo, divenuto nella tradizione
popolare quasi ridicolo. Dal n Dialogo di Salomone e
Marcolfo D G . C. Crore derivò il suo <. Bertoldo n.
Cogn. Jfarcolfi.

Margherita.
Latino margaritrr = perla. E notevole che nell'nntico
tedesco rnengrioae, meergrits hanno lo stesso aigni-
ficnto.
Forme popolari Ghita. Rita (toscani); Murghite
(friulano); Margottu (antico friulano e forse anche
toscano, dal francese Rfargot). h'ome d i molte Sante;
in Italia ei festeggiano specialmente S. Margherita
di Antiocbia ( 2 0 luglio) e S. Margherita d a Cortona
122 febbraio).
C'ogn. piemontesi Garitta, hlargario., Margiaria,
Margarioui. Garioni, Alargaritbri: quest'iiltimo è u n o
dei non molti esempi d i genitiio plurale che si t r o -
vano nell'i>iioniastica italiana; veneto G r i t t i ( t ) . Forse
dal provenzale Magali il toscano Magalotti. ma iu
concorrenza con ;llagaldo. Xel friulsno Gerusai .Uar-
g h e ~ i t ocompete c o n Ruggero. Nome Xargirussa in
C Antico Quaderno della F r a t e r n a d i S. Nicolii dei
F a b b r i n. (Arch. Osped. d i Udirle. Per Xsrgotta, -gotti
vedi a n c h e J f n r c o ) .

L'etimologia pii1 probabile i,.ilall'cbraico X i r i a n ~ ,


M a ~ i a m .q u i v a l e n t e al latino domina. È il più dif-
fuso dei iiomi cristiani, e siccome l a Vergine è invo-
c a t a sotto varii titoli. e la Chiesa le 111:ilica q u a t t o r -
dici feste, cosi alcuni suoi attrihuti divcnuero veri
uoirii, iu [tali& e pi" a n c o r i in Ispagna, e d a alcuni
di questi derix-arono cognomi. Xomi spsgnuoli: A n a ~
P ' I ~ O (Protezione), C'arnaen (ilcl Carnielo), Consue10
(Consolazione). Concepcion, Conchita (diminutivo drl
precedente), Dolores (de 10s Dolo~es),Mercedes (de lus
Jfercedes = delle Grazie); Patrocinio, Pila7 (a Sara-
gazza), Puridad. E i n Italia: Annunziata. Nunzaa,
-zio (cogn. D'Annunzio, Nunziante); Assunta, Carnela,
-lo. C a ~ m i n e(cogn. Carmine, Carminati); Consolato, -20
( a Torino), Grazia, Immacolata, Rosario (ypecialmente
a Palermo). A Messina non B raro il nome Letterio.
Idterio, dalla Madonna della lettera, che ivi è in somma
venerazione In alcune famiglie, a t u t t e le figliuole s i
suole dare il nome d i Maria, seguito d a un altro.
NOMI E COGNOMI 155
-
- p---

E anche nome maschile, ma preceduto quaei sempre


d a un altro nome.

Marianna.
Composto di Maria ed Anna.
Coyn. Jlarianini. -nnini.

Mariano.
Patroniniico, nei quale concorrono due nomi, i n
apparenza simili. m a di etimologia affatto diversa,
cioè X a r i a e Mario. S. Mariano martire. 10 dicembre.

Marino.
Per S. Marino (111 secolo) fondatore e patrono della
Repubblica del Monte Titano ( 3 settembre) l'agget-
tivo mnriwzm è l'etimologia più probabile. Ma per
molti eognonii (IIririni, .nelli. -netti, ecc.) hanno uguali
probabilità. rari nomi germaniri colla desinenza -mar,
e principaliiicnte Adin~aro(vedi a suo luogo).

Mario.
Impropriamenti, i: talora interpretato come il ma-
schile d i Alaria. La gente Afaria vantava coriie suo
progenitore il dio aiarte. L'eliinologia i. la stessa.
S. llario martire, I secolo, 10 geni:aio.

Mi pare poco probabile che uel medio evo si usasse


il nome d i un ~iamico, sia pur favoloso, della fede
cristiana, quale è il iNarsilio (dall'arabo emir ...7 ) dei
poemi carallereschi. L'etimologia a da AlarsigLia D pro-
posta dal Fumagaili, non è del t u t t o sicura. A Ve-
nezia S. Marsilian $ S. Marziale.
Cogn. &larsilio, -gli" (piemontese e friulano); Mar-
silli (Bologna). I>&Ma~celliano, 3farsiliaii0, Selan.
Siìan, Sillani. Sellenati (friulani).
Marta.
Nome siriaco, dello stesso significato d i Jfaria.
29 luglio. Ne derivano pochi cognomi. Nel friulano
?dartelosai, - m i (3fartelosse)forse c'è u n a reminiscenza
del diminutivo tedesco Martel. Ma in Martelli (Mar-
l;inelli), Martucci, h a uguali diritti ilfartino. Per il
piemontese Martano vedi Samaritatra.

Martino.
Non diminutivo, m a patronimico derivato d a
a S. Martino, m. 400, 1 1 novembre. llolti
cognomi d i evidentissima etimologia, in alcuni dei
quali concorre X a ~ l a . Molti tol>oni~ni(Martiniana,
Martixnacco, Mattinengo, ecc.) chiari come il sole.

Marziale, Marziano, Marzio.


T u t t i derivati d a X a ~ t e .Nomi di aearsc interesse,
Qa storico che glottologico. P e r Xarziale (Sauto del
JII secolo, 30 giugno). vedi Marsilin. Por i toponimi.
vedi sopra.

D i questo nome, di oscuro etimologia, I'agiografia


registra due Santi, uno del secolo I11 e l'altro del V.
Cogn. Masaenz in Cadore. N. d . 1. Masaenzatira
(Comacchio); Massenzatico (Reggio Em.).

Massimo, Massimino, Massimiano, Massi-


miliano.
T u t t i derivati d a diazimus. I l primo è nome non
raro a, Torino, peroh8 S. Massimo. vescovo d i Torino,
466-70, B uno dei patroni della città e diocesi (25giugno).
Pochi cognomi e nomi d i luogo, sui quali non è il caso
d i soffermarsi.
I l vezzeggiativo di Xassimo è itfamo, ~Tfammolino.
NOMI E COGNOMI 151
-
Così appunto era chiamato in famiglia Masaimo
d'Aeeglio, d a bambino.
Cogn. Mamo, Mimoli, Xamiani (da Ma<reimiano),
Mamini ( d a Massimino).

Mastino.
Non credo che sia stato usato da altra famiglia
che dagli Scaligeri. C'è tuttavia in Sardegna il co-
gnome Mastinu; ma forse f u in origine un soprannome.

Matelda, Matilde.
Gernianico iliachfhild, Mechlhild: radici mag, machC=
forza, e hild = battaglia.
S. Natilde imperatrice, moglie di Enrico I ( 1 4 marzo).
I1 nome f u popolarissimo in Toscana. per riconoscenza
alla contessa 3latilde di Canossa, la N Grande Cou-
tessa n, tanto elle anche questo titolo divenne nome
persoiiale: Contessa, Tessa e produsse i cogn. Contessa,
Coutesfii, Tessi.
Altri cogn.: Natteoda, Mattiauda (piemontesi-liguri),
Teldi (toscano), Dilda (lombardo; ammissibile Cloiilde).
Per mutamento deli'aspirata th = f (cfr. ilfatteo,
nfaueo, ecc.). .3Ia/aida.

Matteo, Mattia.
1 1 1 ebraico, 1'. Uomo di Geova v . S. Matteo E r a n -
gelista, 2 1 settembre. S. Slatteo apostolo, che prese
il posto di Giuda, per lo più B chiamato Mattia.
Oltre ai cogoonii evidenti (htattei, -teini. :teotti,
-teucci, ecc.) sono da notare: Mattioni, Tion, Alattioli,
Tioli, Mattiussi, Tius, Tiussi, Teatini (da :Uateat)
t u t t i fnulani. E d ancora in Friuli, per mutamento
della dentale in gutturale. Ciussi, Chiussi, Kiussi.
I n Tea, Thea, Tej:ì, può concorrere Dorotea, m a non
il re gota Teja. Non credo che nell'onomastica italiana
ci sia alcun nome di cui si possa affermare con sicu-
rezza I'origine gotica. Per m u t a m e n t o f h = j , hlaffci.
Fei, Féoli, F è ( a Brescia), N a 5 , .ilaffii, 31affezz6li,
Maffioli e d a !h = z Alazzéi.

I l nome del patriarca che secondo l a Bibbia visse


969 anni, fu usato, probabilmente come augurio d i
lunga vita, a Siena nei eecoli X I I e XIII nella famiglia
Lambertini, alla quale apparteneva Matasal4 d i Spi-
nello, a u t o r e d i Ricordi, pubblicati in n Archivio Storico
Italiano n, 1847, Appendice vol. V. Forse di qui il
cogn. piemontese Mattasoglio f

Maurilio.
Derivato d a Jfauro. S. Maurilio, 13 settembre. Forae
M o ~ o e l l o ,nonie usato nella famiglia Ma1aspina;B u n a
variante d i Maurilio.
Cogn. ìvlorelli, ed in Friuli, Marob, Maroelli.

Patroniuiico d a Mauro. Martire s o t t o Massirninno,


287, 22 settembre.
Cugn. Mnurigi, Morigi, .ggia (lornbardil; Morizzo
(trentino): Moresiui, Norosini (Intinizzato Xnuro-
cenus) e forse anche Rizzi, -zzini, Risso, -sone. Ricci.
Ricciotti. Rizzaui ( d a Mauriziuno).
Toponomaatica Morozzo, Murazzano (Cuneo: cfr. San
Murezzan, che è il nome Iadino di Sankt-Moriz), >fo-
rozzo (Udine).

Nome di popolo, divenuto uonic di persona. S. )lauro.


u n o dei primi discepoli d i S. Beiiedetto. 15 genuaio.
Inuumere-soli i hloro, Moretti, n -roui, special-
mente nella Venezia, uoii escluso il FriuLi, sebbeni
N O M I E COGNOMI 159

ivi il dittongo u u di regola non subisca mutameuti.


Cib rende più probabile la concorrenza d i -4dimaro
(cfr. Amaretti, dncoretti) e d i Ermolao (Alniorb, .il-
moretto).
Cogn. piemontese Mo' e dal topooinio San \lo
(S. Mauro), Sanmori.

Medardo, Medoro.
I l primo, secondo il Fumagalli, d a una radice anelo-
sassone, significherebbe Onoratiesin~o. Nome raro in
Italia, meno raro in Francia; Santo, vescovo d i Noyon.
aec. V; 8 giugno. &fa che il secondo possa essere una
modificazione del primo, mi pare dubbio.

Melehiade.
Nome d i u n P a p a africano. m. 314, 10 dicembre.
Raro i n Italia. E dubbio se aia da identificare con
Milsiade; forse è iin nome semitico.

Melchiorre.
Uno dei R e Magi, d a u n a radice semitica, che signi-
ficherebbe a r e a. Forma popolare toscana Marchionur
(anche lombardo: el Marchionn d i gancb avert, calchrc
personaggio del Porta); Cionne, -nno ( d a non confon-
dere con Cione = Bellincione). Nella Venezia i noini
dei Ro Magi (Gaepnre, Alfarchi6 e Baldieaera) furono
popolarissimi.
Cogn. filarchiori, -ro, Marchio, Macchio, Maccio,
Malctiodi, Chiovato, Chib (anche i n Piemonte). Chiodi.
Chiodini, &larc6ra (in Cadore, per analogia con Bal-
diseera; è anchc nome di un monte). I n Piemonte Ma-
ciotts (hicllese), hlscchioratti, iUacehiorlatti (escliido
I'etimo maciurld = maculatus), Chionio, Chionetti.
Ma il più illustre cognome derivato d a Melchiorre &...
Machiavelli ! Rivendico a m e il merito, s e ce n'&,
della scoperta.
I Machiavelli sono un ramo dei Buoninsegni. dei
quali l a genealogia (vedi Litta) comincia con un Buo-
ninsegna, fuoruscito dopo la battaglia di Xonta-
perti (1260). Xel secolo XIV un Chiovello de' Buo-
ninsegni sposò una cugina, di nome Chiovella. Per
me C evidente che abbiamo qui il loml>ardo.veneto
Harchi6, L'hid, passato in Toscana, come, viceversa.
passò di Toscana in Lombardia Marchionne. Il dimi.
nutivo Chioello. e per eufonia Chiovello (cfr. in Lom-
bardia, d a lacopo, i cogn. Cobelli, Covelli, Coelii) non
P anormale. E poicbè chiouello, chiacdlo significa anche
chiodo, non è meraviglia che il ramo dei Buoninsegni
che assiinse il cognome )ilacliiavelii abbia mo&i6cato
lo stemma, il quale per i Buoninsegni è la croce di
S. Andrea, d'azzurro in campo d'oro, e.per i MacLia-
velli la croce diritta, d'azzurro in campo d'argento,
con quattro chiodi (ehiavelli). poeti diagonalmente
nei quattro canti deUo scudo.
Alla mia modesta trovata il Poma, cbe in questa
materia è autorevole più di ogni altro studioso in
Italia, oppone un iUaluscla~~as,di u n documento
savonese del secolo XIV. Cib mi conferma iiella mia
opinione. Per me B evidcnte che il notaio savonese.
trovandosi davanti un 3falchid (forse lombardo). ed
ignorando che fosse un iUelchiorre, f u tratto a lati-
nizzare il nome in questa forma. Siffatte erronee t r a -
duzioni di nomi volgari nel latino notarile uou sono
rare. Inoltre, questo Malusclavus spiega l'esistenza
del cognome lilacchiavello in Liguria. I 3fachiavelli
di Firenze sono estinti; il cognome passò, per niatri-
monio delì'ultima discendente dal Segretario Fio.
rentino, ad un ramo dei Rangoui di Raveuna. Ri-
mangono in Toacana i cognomi Cbiavelli, Chiavolini,
Chiavacci.
E come spesso avviene che un cognome di origine
popolare finisce col fissarsi neUa forma datagli dai
notai (ad esempio, De Cimatoribus, De Magistria,
N O M I E COGNOMI 161
-~

De Senibus, i n Friiili, De Regibua in Piemonte), e


talora d a origine a nuovi cognomi, il idalusclavus
d ~ ldocumento savoneae sopravvive nel cognome
Srlavo (Lesegno, Ceva), che appare singolarissimo in
una regione dovo forse, nel medio evo, f u affatto
ignoto il nome degli Slavi.
È notevole chs in Frihii, dove appunto i prossimi
Slavi sono detti Sclaf (plurale Sclis) nelì'onomaetica
si trovano invece, ed esclusivamente, le forme tosco-
venete Schiavi, Ilella Schiava.
Il nome ~Vercurrno(nella famiglia Arborio) forse è =
&ielchiorrino;non escluso.+ie~curiale, S. patrono di Forlì.
Topouoinastica: Marcorengo, Mercurago (lombardi).
Presso Bardonecchia, tre monti sono denominati d a
Gaspare, Nelchiorre e Baldaasare, uia è d a ritenere
che sia uua denominazione recente.

Mcrlino.
11 nonie del celebre mago dei romanzi deUa Tavola
Rotonda è divenuto cognome, io varie parti d'Italia.
Etimologia ignota.

Michele.
Ebraico -. N clii uguale a Dio? n. 29 settembre.
Xolti cognomi di derivazione evidente.
I n Friuli Zicél. Xicelés, Micelin.
Cogn. Micelli, Michelés, >lichelesio, Micés, Micesio,
Michelizza. In Cella, Celotti qualche probabiliti per
altri nomi (Marc:ello, ecc.). Veneti: Chelini, Chelotti,
-lucci. Chelii. Italia meridionale: Miceli.

Migliore.
Forse equivalo a Xelchiorre.
Cogn. Migliore, Migliorati, Miglioretti. -rini. Ma per
il friulano Miorini m i pare più ovvia l a derivazione
dall'aggettivo.
l1 - A. BON(~IOINHI.
Nomi r m m i .
162 A. B O N G I O A N N I

Miniato.
Santo martire, 254, 25 ottobre. Etimologia ignota.
Cogn. Samrniniatelli. Mignatelli.

Minolfo.
Minuljurr in Paolo Diacono. Il primo elemento, se-
condo Weber, è di oscura etimologia; il secondo è il
frequente wulf = lupo, guerriero.
Cogn. Minolfi, toscano.

Modesto, stino.
Martire cartaginese. 12 gennaio. Significato evidente;
ma è nome poco usato, forse in ossequio al proverbio:
Frate Modesto non fu mai priore I.
Qua e là cogn. Modesti. .stini.

Monaldo.
Secondo il Fumagalli, dall'antieo aassone mun =
amabile, e wald = regnare. L'etimologia non mi pare
eicura. S. BIonaldo, 15 marzo.
Cogn. Monaldi, Monaldeschi.

Morando.
Secondo i * Reali di Francia. fu il padre di Car-
lomsgno. Forse è lo stesso che il dantesco Xoronto. se
questo non è il francese Xuuronl, nome di un Santo
del VI1 secolo. Etimologia oscura.
Cogn. Morandi, -dini, -dotti, Randi, Randaccio, -zzo.
Randone.

Morello, Moroello. Vedi Maurilio.


Mosè.
Secondo ietimologia più accettata = u estratto
dalle acque i. Venerato oome Santo anche dalla Chieea
Cattolica. Chiesa di S. Moid a Venezia.
N O M I E COGNOMI 163

Da Moise's. cogn. Moiseeso (friulano); Moiso, Moizo


(piemontesi).

Ilunichi.
-Munikis in Pioli, Diacono. Forse il primo elemento
B munr = piacere.
Cogn. Municchi (Italia meridionale).

Questo nome turco si trova nella genealogia degli


Acciaiuoli duchi dAtene. I1 cognome (Umbria) forse
ai è estinto col m;iestro Mustafà, direttore della Cap-
pella Sistina.

Patronimico o matronimico, dal latino mutus. Nome


non frequente, sebbene ci sia un S. Jluzio martire, 251,
2%aprile. Nei cognomi che gli si potrebbero attribuire
(Mnzzi, Muasi, ecc.) h a maggiori probabilith Giacomo.
Napoleone.
Tra le varie e strane etimologie che si diedero d i
questo nome, indubbiamente toscano, l a più accredi-
t a t a 6 quella proposta dal Rajna (a Archivio storico
italiano o, 1891), che lo deriva da Napoli. R ma con
significato leggermente dispregiativo e satirico o. Con
t u t t o il rispetto dovuto a tanto Maestro, la sua etimo-
logia non mi persuade. I n N a p o (usato frequente-
mente in luogo del nome intiero) io vedrei una variante
del toscano Lapo; sarebbe dunque u n nome com-
posto = Iacopo Leone. Cfr. cog?c. Pierleoui, Gian-
leoni, Ponzileoni (Ponzio) divenuto poi Ponsilioni.
Dalla Toscana il nome passò nell'Alta Italia, ma fu
usato i n poche famiglie: Alberti del Casentino, Oraini
(donde ò tradizione che passasse nei Buonaparte, C
d a questi in qualche altra famiglia corsa) Torriaiii.
Spinola, Gozzadini. I n Friuli uriico esempio u n Xeopolio
(senz'altro) nominato parroco di Flambro nel 1296
dal Patriarca Raimondo della Torre; probabiliilente
un figlioccio ili qualche Torriario, se uoii, Inore lenL-
pori8. un bastardo.
Nei Ricordi di Matasala di Spinello si truva due
volte ~ V e p o l e o n e ;nella famiglia Buonaparte il nome si
pronunciava. all'uso corso, Napolione, ed i n tale forma
appare ancora neliatto di matrimonio di Napoleone
con Giuseppina Beauharnais. Per adulazions, fu inven-
tato un S. Napoleone, travisando il nome di un San
Neopulo, martire in Egitto sotto Diocleziano.
Cogn. Una famiglia Napoleoni esisteva a Firenze
sul principio del sec. XIII. Napione (piemontese).
Poleon (veneto). I toscani Sappi, Xappini, ai quali
NOMI E COGNOMI 165

corrispondono Lapi, Lapini, mi paiono confermare la


mia etimologia.

Narciso.
Dal nome del fiore. Nome d i cinque Santi, dei quali
il più venerato in Italia è S. Narciso, vescovo di Geru-
salemme, 111 sec.; 29 ottobre; non raro nel Trentino.
Cogii. Cis, CisoCti; nia vi h a uguali diritti Tarcisio.

Nascinguerra. Vedi Guerra.


Natale, Natalia.
Significato evidente.
In Friuli, per il frequente scambio a = o, cognomi
Nadalini, X a d o l i ~ u ,Natolini (è d a escludere Anatolio,
nome sconosciuto nella regione), Nadalutti, Talotti.
I n Piemonte Tolucchi (1). Forse il treviaano Di Nal,
Dinale, m a in concorrenza con Bernardo. Cfr. Xalin
(venebo), Nallino (piemontese), Talli (toscano). Dal
francese Noel probabilmente i cogn. piemontesi Xoelli,
Nobello.

Nazareno.
Non è nome di S a n t o - ma, come Galileo, Salva.
tore, ecc., tiene il luogo del nome di Gesu.

Nazario.
Martire a Milano con S. Celso, 68; 28 luglio. Xella
Venezia Giulia è più venerato S. Nazario, vescovo d i
Capodistria, 524-557; 19 giugno. .
Cogn. Xaaario (piem.), Nazari.

Nepomueeno.
Giovanni. I1 nome del Santo patrono della Boemia.
martire del segreto confessionale (m. 1393; 16 niaggio)
f u introdotto in Friuli d a qualcl~epatriarca transal-
pino. Forme popolari Aluchi, ~lfuci (friulani), Xepo
(veneto).
Cogn. friulani ivluch, Mucchi, 3fucin, Mucignit. A
.?lilano il Santo è divenuto S. Giovan n é pti n é meli.
Poichk S. Gior. Nep., per ordine del re Venceslao,
f u precipitato d a u n ponte nella Voldara. si usa collo-
care la sua statua in capo dei ponti.

Nepoziano.
D a Nepote, col auffiaso che indica adozione. C'è u u
S. Nepoziano. vescovo di Clermont d'huvergne, m. 388:
22 ottobre; in Italia è piu venerato S. Nepoziano di
Altino. m. 395; 1 1 maggio. Il Perin (Dnommticon)
registra anche un N e p o t i a n ? ~di~ Aquileja, lodato (la
S. Gerolamo.
Cogn. Pozzani (veneto), Lovazzano (piemontese).
anche n . d . t., Tortona.
Toponomaatica: Nevissano (frazione d i Castelnuovo
d3Aati), Lupazanio, una delle ville clie concorsero aUa
fondazione d i >fondovi, oggi scomparsa. Xipozzano
(Firenze).

Neri. Vedi Ranieri.

Nicodemo.
Greco nike, nikuo = vittoria, vincere, e dcmos =
popolo. Nicodemo, t r a i primi discepoli di Gesù Cristo.
insieme con Giuseppe d i Arimatea gli diede sepoltura;
3 agosto.
Cogn. CodBmo (veneto-friulano), Demo (pieniontesu).
Nicodano (id.).

Nicola, Nicolò, Nicolao.


Etimologia uguale a Nicodemo. Nome ~ n o l t o dif-
fuso. Forme popolari: Cola (Italia centrale); Nico.
NOYI E C O G N O ~ I 167

Colò (veneti-friulaiii); Colau. C d a u (friulani). I n


Friuli produsse una lunga serie di cognomi: Colaetta,
Colarin. Colavini. Collavini, Colaitti, Colavitti, Colaon.
-vane, Colavizza (slavizzante), Colon, Colonello, Colon-
nello, Colosi, Colossi ( d a Nicol6s), Colosetti, Golosetti,
CoUevadino, Collevati, Colovati, ed i famigerati Culau,
Culet. Culin. Culot (frequenti nel Goriziano). Pro-
babilmente analogo a questi Culaseo (piemontehe):
Coletti (veneto); C:olocci (marchigiano); Chilb, Chi-
lavi (trentini). Ra.ddoppiamento della seconda con-
sonante in Colletta (uapoletano. Collino (piemontese).
Ei eiire fine dicenlea.
Topon. Nicoloai (Catania), Nichelino (Toriuo).

Nicomede.
Greco nike =. vittoria e medomai = preparare
Forse i l cogn. Aladia (veneto).

Noè.
Da un vocabolo ebraico che significa n riposo n. fi
cognome. ma raro, in Piemonte e Lombardia; m a non
è da escludere che sia il francese N6el = Natale.

Norberto.
Radici geriiianiuhr n v r d = aetteutrione, c bert.
beraht = illustre. Non rliausato iu Piemonte, special-
mente nella Valle d i Susa; forae nome di qualche
abate delln Novalesa. 6 giugno. Yessun cognome.

Nordlo.
Credo che quenta sia la retta pronunzia, perchk
in documenti treviaani si trova Nordius. Nordilius,
Nordiglus. Certamente germanico, dalla radice nord.
Oggi cognome veneto.
188 A. B O N G I O A N N I

Oberto.
È in errore il Fumagalli, che per questo nome ri-
manda ad Uberto (vedi a suo luogo). L'etimologia è
da a u d . od = patrimonio, e behrt = illustre. In Paolo
Diacono A u t p e d u s ; d u t p e r l (documenti Lucca, 722,747)
A u d i p e r t (Lucca, 754).
Cogn. piemonteai Alidiberti, Odiberti, Oberti, Operti.

Obizzo, Opizio.
Secondo Heintze. forma diminutiva dalla radice
gotica a u d , od = patrimonio. O p p o , O p o , Opiso, O p i t z ,
Obiiz. Un B. Obizio bresciano, secolo XII, 4 febbraio.
Frequente nelle famiglie degli Estensi e dei mal;^.
spina. I n latino per lo più Opizo.
Cogn. Oppizio. Opizzod. Bizzi, Bizzoni, Ubezio.
Ubicini (lombardi); Opeesi, Opezzi, Pisainis, B e ~ a o ,
Besaone (piems~ntesi);Bisotti, Bisutti (friulaiii). In
Toecana Bicci, e forse Bombicci (cfr. Bombacci sotto
Baccio) e per mutamento a u = 1, Albizi, dlbicini,
ma anche Opezzini, Opezzinghi, Upezzinghi (patro-
nimici); Besio, Bisio (liguri). Dubbi, per la concor-
renza di Sulpizio, Picci, Piccio, Picciola, Pizzetti,
Pizzi, Pizzio. E con Pezzi. Pezzin. ecc. si entra nel
regno vegetale ( p e z = abete).
T o p o n o ~ a s t i c s :il Pessione (Chien); Pessinetto (To-
rino); Pesaano. Peeaina (lombardi); Pesaine (Ales-
sandria). Non B d a escludere che d a questo etimo
poesa derivare, in qualche caso. il frequente Piscina.
N O M I E COGNOMI 169

Oddo, Oddone, Ottone.


Radice gotica aud, 6d = patrimonio, che ai ritrova
in molti composti: dudebehrt. d u d i f r i d , ecc. S . Oddone,
m. 942, 2 0 marzo. Si trova in varie famiglie. special-
mente nella Casa di Savoia.
Cogn. Odasso, Odello, Odetti, Oddone, Oddenino.
Odisio. Oddone, Ottino (piemontesi) e nel Monfer-
rato, dove avviene l'ampliamento o = a u , Audanu,
Audasso, Audenirio, Audisio. Invade talora il campo
a d Antonio: ToneUi, ecc.
Toponomastica: Ottone (Pavia), Oddalengo (Ales-
sandria), donde il cognome israelitico Ottolenghi.

Oderica, Oderigi, Oderisio, Odorico. Vedi


Ulderico.

Oggero. Vedi Uggieri.

Ognissanti. Vedi Sante.

Oliviero, Ulivieri.
I n apparenza, è lo stesso che Olitio, francese O l i u i e r .
Ma i cognomi francesi duliward, Oliuard d i n n o fon-
damento a sospettare che sia un nome germanico.
Forse B d a interpretare Aliwarl (cfr. lo spagnuolo
Alcaro, Alcarez) dalle radici da. a6i = straniero, e
wari = difensore. Comunque sia. un nome di etinio-
logia latina t r a gli eroi dell'epopea carolingia non
può non parer riingolarissimo.
I n Italia divenne popolare, poco meno che Orlando.
Cogn. Olivieri, Ulivieri, Vien (toscani); Oliveri, -vero
(piemontese); Livierato (veneto); Veratti, Veritti,
Verili, Virili (friulani). Per gli ultimi due. C'& luogo
a dubbio.
170 A . RONGIOANNI
-. .- n . ..-. -
Olivo, Ulivo.
S. Oliva. palerniitana. 10 giugno. Xome non raro,
di etirriologia evidente; l'olivo, sacro a IMinerva, h a
un significato siinbolico anche nella religione. cristiana.
Per lo pib, è nome clie si dS a chi naace nella Domenica
degli Olivi.
C o g ? ~ .1.ivi (toscano): I.iva. Livotti, Lius, Liutti.
Liussi, Liuzsi (fri'lifani).
.. .

Omobono.
Etimologia evidente. S. Ornobono d i Creinona,
m . 1096, 13 novembre. P a t r o n o dei sarti.
Cogn. Omboni e forse, io qualche caso. Boui. .no.
Bonini, ecc. Per inversione, Bonomi, Bonomelli.
Bonomini.

Omodeo.
Homo Dei. Uno dei t a n t i noini coi quali si consa-
crava 3 Dio il neonato.
Cogn. Omodei, .dea. Omedè (Lomellin%), OndC.
Ondei (Brescia).

Onesto, -a.
Non richiede spiegaziorii.
Cogn. Onesti, Nesti. Forae il cognome trentino, con
suffisso tedesco, Onestinghel.

Onofrio.
Etimologia incerta. S. Onofrio, LO giugno. Le forme
toscane Noferi. Nbfferi, Nofri divennero cognomi.
YOWI E COGNOMI 171

Onorato.
Etimologia evidente. 8 febbraio e 28 ottobre. Ono-
+sta, 11gennaio.
Non d i altri cognomi che Onorati. Honorati.

Onorio.
Significato analogo al precedente. Poco usato

Nome certamenlie germanico, ma di oscura etimo-


logia, divenuto cognome d i u n a potente famiglia di
Forli. Secondo il Litta, u n a famiglia di ugual cognome
esistette a Trevieo. e d a qnesta proverrebbero i Faliero
o Faledro d i Venezia. I1 nome Ordelaf (anagramma di
E'aledro), ricorre piu volte nella geiiealogia dei Faliero.
Finora, ch'io sappia, nessuno h a dato una spiegazione
decisiva di questo f a t t o curioso.
Si trova a Bologna il eogn. Laffi.

Oreste.
.
Significato: abitatore dei monti
tire. 305; 13 dicerobre.
n. S. Oreste. mar-

C ' O ~ I L .Orestano.

Orlando, Rolando.
Radici gerrnaniche hrod, hruod = glorioso e land .=
paese. L a popolariti acquistata dal nome del princi-
pale eroe dell'eyopea carolingia induce a ritedere come
probabiii~aimoc h d~a eseo, anzichA d a altri nomi ger-
manici di uguale desinenza, derivino i cognomi Landi,
-dini, -doai, -ducci. Rolandi, .do prevale in Piemonte.
Orlandi, -do, ecc. nelle altre parti d'Italia.
Oronzo, Oronzio.
Secondo il Fumagalli, siguificherehbe: eccitatore a.
L'etimologia mi para dubbia: forse, più probabilmente,
dal fiume Oronte. È il Santo Patrono di Lecce (22 gen-
naio), dove il nome B frequente.
Cogn. Ronzi. Per i veneti Ronzatti, Ronzon, vedi
Lorznso.

Orso.
L'eqiiivaleiite germanico ( b a r , ber) h a largbissima
p a r t e nella formazione di noini; m a anche nella ono-
mantica latina Ursus è abbastanza freqiie,nte. Otto
Santi; in Italia S. Orso arciaescovo d i Ravenna,
13 aprile.
Cogn. Orsi, Orsatti, Orsetti. Orsini.

Orsola, Ursula.
Diminutivo femminile di 77~6116. L a 16ggenda di
S. Orsola e delle undicimila vergini euc compagne &i
martirio. a l tempo di Attila, è t r a le più popolari, sia
nella tradizioue che nell'arte. Festa 1 1 ottobre. Della
leggenda si d i n n o due spiegazioni: Ursula et .YI.ili.V.
(undecinb Martires Virginea) oppure Ursuia et Unde-
cimilla (nome numerale latino (J1.V).
Cogn. Ursella (iriulano). Seilo (id.). Trovandosi l'uno
e I'altru nello stesso paese (Buja) la derivazione del
secondo dal primo m i pare probabilissima.

Ortensio.
Nome di uua gente romana, d a hortus. S. Ortensic!,
l 1 gennaio.
Cogn. Tenei (lombardo), Teuciui.
N O M I E COGNOMI 173

Oscar ( = Anscario).
Non appare nell'onomastica italiana se non dopo
la traduzione dei poemi di Ossian, del Cesarotti; ma
a renderlo relativamente popolare contribuì aopra-
tutto il 8 BaUo in maschera D del Verdi. Per i cognomi,
vedi Anscario.

Ospizio.
Hospitius. Santo eremita, V I 1 secolo, presso Nizza,
21 maggio; in provenzale Saint Sospis.
La penisoletta di S. Ospizio (o Fraasineto), antico
nido d i pirati Saraceni. che di qui movevano a deva-
stare la Liguria ed il Piemonte, divide il golfo di Nizza
da quello di Villafranca.
Cogn. piemoiiti?se Sospizio.

Osvaldo, Osualdo.
La seconda form3 prev;rle in Friuli, dove il Santo
ire di Northumberland. VI1 secolo, 5 agosto) è po-
polare. Santiiario presso Sauris, isola tedesca in
Carnia, frequentirto da pellegriongsi anche trsnsal-
pioi. Per etimolcgia iiguale ad Ansaldo ( ~ l i i s o u , a l t ,
Osewiilt, O s ~ u a l t ) .
Cogn. D'Osualdo, D'Osvaldo, Sualdn, Sualdin,
Svaldin, Sgublùino. Probabilmente iì toscauo e meri-
dionsle Gesualdo non & che Oscaido. deformato da uua
falsa etiniologia.

Ottavio.
Uno di quei numerali che aoiio proprii dell'ouoma-
stica romana. S. Ottavio martire della Legione Tebea,
uno dei patroni di Torino. 20 novembre. Nesaun altro
cognonie che Otiavi; forse Tavelli (loinbardo).
174 A . RONGIOANNI
--- .- .
p -
--- ~~

D a Oltario. La desinenza anu8 indica sempre ado-


zione.
Cogn. Tavian (friulauo); contende il campo a Vi.
uiano ed al n. d. 1. Aviano (D'Avian) nei cogiiomi
veneti Vian, .ni, Vianello.
Topon. Ottobiano (Alessandria), Tabiano (Piacenaa).
Ottajano (Napoli), donde il cogn. Tajsni.

Ottilio, Odilio, Odilo.


Radici germaniche aud, od = patrimonio.
I1 capostipite delta famiglia udinese Otellio, oggi
Ottelio, B u n Otellio da Bassano, secolo X V , Forse
lo Shakespeare si imbatte per caso in un nome simile
a questo, e ne fece il protagoiiista del suo dramma.
Per il piemontese Odello mi pare proferibile Oddo,
Oddone.
N O M I E COGNOMI 175

Pace, Pacifico.
F u nome maschile e feniminile. Può anche essere
ina riduzione di .4cquistupace o Buonapace.
Cogn. Pacelli, -ciiii. Paeiotti, Paciuotti (Italia cen-
;rale). Il veneto-lombardo P a r e diede Paaelli, -setti,
Paaolini. Pasotti, P a ~ i i ~ a t oPasutti.
, »a Paciotto d a
Urbino, ingegnere militare, chiamato in Piemonte da
Emanuele Filiberto, è probabile che discendano i Pac-
<;hiotti piemontesi (Paciot). Per Pacchioni sono iii
dubbio; i vocabolari hanno u pacchione D d a N pac.
chiare n. Per Pacrhiani l'etimo più probabile è P a g a ~ i o .
Nei dialetti monferrini B frequente l'ampliamento
di o in a u (es. auspidari = oepedale); perciò d a Paciot
mi pare probabilissima la derivazioiie di Paciaudi,
Pachiaudi.
Pacifico è nome di tre Beati, t u t t i francescani; niil
è forse più usato dagli Israeliti che dai Cristiniii.
Cogn. Pacifici.

Pagano, Paganino.
Probabilmente f i i in origine un sopranuoine. oppure
un nome imposto a d un bambino nato in 1.evante ( P a -
gania). Più frequente a Genova (nella famiglia Doria)
che altrove.
Cogn. Pagani, -nelli, -nini, -noni. Xell'Italia meri-
dionale Pacchiani. C'& a Brescia una K Via Paganbra ,l
(Paganorum), probabilmente d a una famiglia che vi
abitava. Forse dallo stesso etimo il cognome Gaoura
(piemontese). D a Pagano deriverei, anzichè d a Gano,
il cogn. Gani. Non è probabile che il nome del traditore
maganzese sia stato accolto nella onomaatica italiana.
176 A. BONOIOANNI

Palamede.
Non è l'eroe omerico, m a il Palamidés d e i romanzi
della Tavola Rotonda.
Cogn. Palaniidesei, Midessi (toscani).

Palla, Pallante.
Significato a Innciatore a . È u n o dei nomi deU3Eneide
che entrarono uell'onomastica italiana. Frequente
nelle famiglie Strozzi e Rucellai.
Cogn. Palla, Palletti, -Ilini, -1lotti.

Palmiere.
È il fraucese yalmier, pnitmier = pellegrino.
Cogn. Palmieri, Palmarini, Palrnaroli, Palmesini. Ma
in FriUli 0 palmarin u è d a Palrnanova.

Palmira.
S o n è il noine dell'antichissima citth della Siria,
iiiail femminile di Palmiere. oppure allusiro al giorno
della nascita. l a Domenica delle Palme.

Panacea.
Questo s t r a n o nome, evidente deforniazionn del
greco Pu~iaghin (la Madonna), ai t r o v a i n Valsesia.
L a B. Paiiacea. nativa d i Qiiarona (secolo S V ) , è l a
protettrice delle serve di campagna. 10 m a ~ g i o .Sulla
costa urientale della Sicilia, Capo di S. P a n ~ g i a .

Panerazio.
Greco par~kration,esercizio misto di l o t t a e di p u -
gilato. San Panerazio. martire aotto Diocleziano.
12 maggio.
NOMI E COGNOMI 177

Forma toscana popolare Brancazio, Brancaccio. A b -


breviato i n Braaca (nome nella fainiglia Doria).
Cogn. Branca, Branchini, Branooni. E n t r a in qualche
compoato; ad eriempio. Brancaleone. In documenti
frinlani è frequenle Pangracius.
Cogn. Grazzini (toscano); Grazzutti, Scrazzutti.
Scrazz6lo. Graziiitti (friulani; per l'ultimo può atarn
a,ncch Qrazia). E forao poseono entrare nella serie:
Graeai (frequente in Carnia, dove di gente grassa non
c'è abbondanza), Grauselii, Graesiui. A Udine, Vicolo
del Pangraaso = di Pancrazio (documentato).

Pandolto.
Radici germaniche band (donde il uostro bando) =
bandiera, e wulf = lupo. guerriero. Il mutamento del b
germanico in p iion B frequente, ma ce ne sono altri
esempi. Nome principalmente longobardo, equiva.
lente a Qandolfo. Infatti B frequente neUa serie dei
principi di Salerno (secoli X-XI); si trova auche nei
Malatesta.
Cognomi Pan~iolfi. -6ni. Concorre con Rodolfo.
Adolfo, ecc. in Do@.

Panfilo, Pamlìlo.
Greco pan = tutto. e philos = amico. 28 aprile.
Forse i cogn. Bampo (veneto). Pamyirio (piemontese),
P a m p u n (meridiouale).

Pantaleone.
Greco pnnta := del t u t t o (neutro plurale. in fun-
zione di avverbio). e léon. 27 luglio.
b'orma popolare veneziana Pantalun. nome deiia
notiaaima maschora che oggi personifica non soltanto il
popolo venezian.~, m a in generale ... il popolo che
paga.
1'1 - A. BONOiOaiM. Nomi e cognomi.
178 A. BONGIOANNI

Cogn. Pantarotto (vcneto), TalIone (piomontese). I n


Carnia l a forma popolare è Pontel, Puxtel. donde i
cog?i. friulani Pontelli, -tini, -toni, -tatti.

Paolo.
Latino paulus = piccolo. È noto che l'Apostolo
a v e v a il nome ebraico à i S a d o , e che si chiamò Paolo
dopo l a convereione, secondo S. Agostiiio, per umilth.
29 giugno.
I n F r i i l i la forma popolare veneta Polo si mescola
colla friulana Pauli.
Cogn. Paoletti, Paulet, Poletto, Paolitti, Politti,
Politi, Paulon. Polon, Poloni, Pol6s. Polese, Palese
(l'ultimo a Gemona). I n Piemonte dalla forma popo-
lare Po cognome Po, Sampb.
Paolo si accompagna speaso con altri nomi, di pre-
ferenza con Pietro: Pierpaoli, Pietrop6li. Subisce io
qualche caso il raddoppiamento della seconda conso-
nante: Polli, Pollini, ecc. Con altri suffissi, oltre ai
sopra enumerati, Paolocci. -lezzi, -lucci, -1uzzi.
Sono a n r h e inolto venerati S. Paolino vescovo d i
Nola (22 giugno). a cui.si attribuisce l'invenzione dolle
campane, e S. Paolino patriarca di Aquileja ( l 1 giugno).

Papo, Papino.
Equivalenti a Lapo, d a lacopo.
Cogn. Papi, Papini, Papotti, Papozzi (toscani).
Topononiastica: le Papozze l Rovigo), d a l nome del-
l'antico proprietario, u n bolognese che vendettc a d

.
u u Contarini il luogo, dal quale furono denominati i
Contarini delle Papozze n.

Paragorio.
S a n t o martire in Corsica (data?), patrono di Noli.
Nome scouosciuto fuori della Liguria occidantale.
NOMI E COGNOMI 179

Nome dei romanzi della Tavola Rotonda. d a non


confondere col greco Paride. F u popolare special-
m e n t e nella Venezia. C'è u n S. Paria, rescovo d i
Benevento, secolo I V , e d un B. Parisio, Bologna.
m. 1207.
Cogn: Parise (vcueto e meridionale); Pariri. Pari-
sotti. Ammesso i:he d a P a r i s derivi Barisouc (vedi
a suo luogo), nulla vieterebbe d i attribuirgli anche
Barsotti. -sottini (toscaui).

Partenio.
Equivale a l latino Virginius. T r e Santi della Chiesa
greca. Coguomc iu Friuli.

Pasqua, P:isquale.
Dalla festa di P n ~ q i i a ; ina c'i.. anche un S. P a -
squale, P a p a (14 maggio) e San Pasquali: Baylon.
spagnuolo, del sec. X V I (17 maggio), che a To-
rino, non saprei per quale ragione, è il patroon dei
pasticcieri.
I n Friiili e d in Rouisgna Pdscml, donde i coga. P a -
scoli, Paecolato. -letti, - 1 , -lutti. Da1 fe!nniiriile
I'asclie, Paschini, Pascot, Pascotti, -acutti, -acottiiii,
-scut,tini. I n Piemonte, da Pascal. molto probal~il.
niente Scalctti, Scalini, e <la Pnsrlrial, Quarelli ( c f r . il
romano Pascarella). Esistono ariche S. P a s i a r i o ( i n
Francia Paquier). VI1 ercolo, 10 luglio e tre S. l'a-
ncazio: u n o roriiano, V secolo: 31 uiaggio.

Paterno, P sterniano.
Cogn. P a d r r o i , Patrignarii.
Circa q u a r a n t a t o ~ i o u i m i , evidrnti. in varie parti
d'Italiii.
Patrizio.
Etimologia evidente, dal latino patriciua. l? 1 ' 8 ~ 0 -
stolo dell'Irlanda (396-469). 17 marzo; per gli Irlan-
desi festa nazionale. Non molto ditfuso in Italia.
Cogn. Patrizi - e forse Petrizzi -
Petriccioli i n
concorrenza con Pietro.

Pazzo, Pazzino.
Probabilmente d a Iacopo. Il secondo t. frequeute
nella famigli& dei Pazzi. L'no dei t a n t i esempi di quella
che il P o m a chiama iterazione.

Pelagio.
Significato uguale a Marino. I n Friuli, S a n P a l a i o
PelBi = S. Pelagio. Molto probabilmente, oltro ai
friulani Plai, Plaino, è d a riferire 3 questo etimo P a l -
ladio. Secondo ilTemanza, la famiglia del celebre arcbi-
t e t t o vicentino cra di origine friulana, e forse il co-
gnome assunse questa forma classica per consiglio
del Trissino, che dcl Palladio f u il primo mecenate.
Esiate iin S. Palladio (in franceee Pallais), I V se-
colo, 10 magzio; m a pare che iu Italia sia sconosciuto.
X e l l i topunimia, ci sono molti C Palazzo » che forse
sono d a riferire a Pelagio, anzichb a palatium. A d
e ~ e n i p i o , Palazzago.

Pellegrino.
Significato evidente. È un Santo del I V secolo.
lo agoato. Si una anche il femminile P d l e g ~ a .
Cogn. Pelarini, Pellarini (friulani; cfr. il francese
pdlerin).

Pellino.
S o m e toscano e d u n ~ b r o (nei Baglioni), probabil.
mente d a dmpelio o d a lipelle.
Cogn. Pellini.
Percivalle.
Dal francese Percesal, Parcecal, personaggio prin-
cipale di un romanzo deila Tavola Rotonda, secolo X I I ,
divenuto popolare, come attestano i cognomi che ne
derivano, in Frani:ia, in Italia, in Inghilterra e in
Germania, dove nel secolo XV fu tradotto, o rifatto
d a Wolframo di Eachenbach, donde il Wagner a sua
volta trasse il C Parsifal rn. IJ'etimologia del nome t:
oscura, n è qui è il luogo di trattare del soggetto del
romanzo.
Cogn. Percivalle, -Ili, Prinzivalli.

Perfetto.
Pih di così non si può essere! Santo spagnuolo,
martire a Cordova, 851; 18 aprile.
È raro; tuttavia esiste il cogn. Perfetti.

Perisendo.
Un Perib+ndus in documento Lucca, i 6 ì . Nella
lingua longoharda il t spesso 6 sostituito dal p. Perciò
arrischio l'interpretazione: b a r , b e ~= orso, e sind =
grande, forte.
Cogn. piemontese, di forma femminile, Persenda,
Pressenda, Psenda.

Perpetua.
Etimologia evid.ente. S a n t a martire, secolo 111,
7 marzo. Se il Manzoni scelse questo nome per la
fedele serva-padrona di Don Abbondio, è probabile
ehe al suo tempo noi, fosse disusato in Lombardia.
Neseuii cognome.

Petronio.
Dal latino petra: aecondo il Fumagalli è un topo-
nimieo ( = dalla pietra); m a non semprr il suf?isso
onivs h a questo aignifii;ato. S. Petronin vexrovn di
Bologna (430-450)C patrono della citth. 4 o t t o b r r .
I1 nome divenne cognome, e con mutamento della
vocale i t o n a , Patroue, -ni. I n Piemonte. d a P e l ~ o n i u ,
cogn. Troiia (Frahosa, )ilondovi). D a I ' e t ~ o n i a ? ~ oco.
.
gnome Petngnaui..
I1 dimiuutivo piu frequent.e. il feiumiuile I'rlronilla,
in Pieinonte h a un significato analogo a u Perpetua in.
Nessun cognonie, sc non forse Silla.

Piacenza.
Cognome ~ I i c~i trova s Biella, s d E n t r u q u e (Cuneo)
ed a Farigliano ( Miindovi). Perciò, p u r non escludendi~
che a Biells possa derivare d a l n o m e della città, mi
p a r c piiz probabile che sia io origine un nome pareo-
uale femrninile, di evidente significato: d a qucsto
il n . d. l . Plaaeucis (Udine), donde il cogn. Plaseirzotti.

Piccardo, i'iccarda.
Non è accertato che equivalga a ,Cnativo della Pic-
cardia Q. Nou sono d a trascurare le radici gerniaoiche
pick = pungere, ferire, donde in italiano picchiare,
beccare, e hard. harl = forte, ardito. 'ion dh altri co-
gnomi che Piccardi.

Picco, Pico.
Per I'ctimolo:i3. vedi sopra. Nonie frequcute in do-
ciinieuti friulani, specialniente carniii. Divenne co-
gnome nella famiglia dei principi della llirandola.
È frequente in Germania il cognonie Pick, anclie tra
gli Israoliti. I n varie p a r t i d'Italia: Pico, Picco. Pi-
cotti, -gatti, Picozzi, -gozzi, Picatto, .gatti, Pichetto,
-ghetto, Picliissiuo e coll'ammollimeitto della labialc.
Bich ( h o s t a ) , Bichi, Bicchi, Biyatti, -gone, .gatti,
-gozzi, ecc.
N O M I E COGNOMI 183

Pietro.
È noto a chiunque abbia letto 1'Evangelo che L'Apo.
etolo Pietro si chiamava Simone, e che il nome signi-
ficativo di Eephas = pietra, tradotto poi in latino
Pelrus gli fuimposto d a Geaù Cri8to (S. Giovanni. I, 42).
NeUa Crist,ianità non c'A altro nonie, se non Maria
e Qiovanni, pib diffuso di queato. Sarebbe fuor di
luogo enumerare i 116 Santi venerati dalla Chiesa
Cattolica; all'8poi;tolo aono dedicati il 29 giugno (Santi
Pietro e Paolo), il l o agosto (S. Pietro in Vincoli).
il 18 gennaio ed il 22 febbraio (Cattedra di S. Pietro
in Roma ed in Antiocbia). Per la seconda festa vedi
Caristio.
Le varie forme popolari Pedro, Piero, Pero, Paro
fanno si che in molti cognomi - e la aerie 0 intermi-
nabile - a Pietro contrastino il campo Gaspero, e
più modestamente Prospero. Notevole in Friuli la serie
Per& PerOz. Peressini, -rissini, -riasinotti. Pt.ru8, PC-
rusini, Perussiui. Da Pero, in Lombardia P, Piemonte
Perasso, -mi, Perini, -no, -relli. -retti. .rotti. -roni ed
in Komagna Pirola, Pirolini. Pirasz6Li, Piroszi. Da
Petro, Pedro: col suffiaso -occo, Pedroccbi, Petrocchi.
con -ucco. Petrucco, Patrucco. e probabilmente. anzicbè
da p a r r w i a , i piemontesi Perucca, -rucchino, Prucca.
Con -acco, -ca. in Piemonte Peracca, -cchino. -cchione.
Pietraequa (cognome di un autore acclamato del
teatro piemontese) richiama alla mente Petrarca, che
sarebbe, cronologicamente. il primo tra i cognomi di
origine volgare (da Petracco) nobilitati dagli umaniati.
Ma di una famiglia Petrarcheachi è memoria a Firenze
fino dai primi anni del sec. XIII; forae ad esaa appar-
teneva il padre del Petrarca. E con tante trasforma-
zioni e deforrnazioni, non è meraviglia che qualche
cognome sia stato erroneamente interpretato; ad
eeempio. il fiorentino Peruzzi (s quei della pera D).
Protto, Prusso (piemonteai). Da Piero, Pieretti, -rotti.
184 A. B O N C I O A N N I

-racci, -raccini. L a filastrocca è lunga, ma forse non


completa.
T r a i vari Santi, ai quali ei aggiunge un cpiteto.
è d a ricordare 8. Pietro Hartire, m. 1282, 29 aprile.
Cogn. Martire, De Martire, Martorelli.

Pinamonte, Pindemonte.
Non mi par dubhio che siano nomi germanici; pro-
babilnicnte sono la etesaa cusn che Buondelmonte
(vedi a suo luogo).

Pio, -a.
Nome frequente, e di evidente significato. Undici
papi, dei quali due Santi: il I ( l i luglio) ed il V
1.5 maggio).
Cognome di famiglia principesca d i Carpi, che nel
1460, per henemerenze militari verso il duca Lodo.
vico, ottenne il predicato a di Savoia P. In Frihli
Pihs, Piuasi, -tti, -mi.Forse d a Pia il piemonteae
Piola.

PIacido.
Non richiede spiegazione. Santo del V I secolo,
5 ottobre. Non dà altro cognome che Placidi.

Platone.
Neli'onomastica italiana entra di straforo, e lo re.
gistro come uno dei tanti casi in cui l'apparenza
inganna. Esiste in Piemonte il cognome Platone; m a
le varianti Pilatone (Crisaolo), Pratone (Saluezo) ne
rivelano l'etimologia da plri = pelato, calvo.

Policarpo.
Equivale al latino Frucluosue. Nome di sei Santi,
t r a i quali il pik venerato B un veecovo di Smime e
martire, del I secolo, 28 gennaio.
N O M I E COGNOMI 185

Polidoro.
Dall'Eneide. I n greco = dai molti doni.
Cogn. Polidori, Pollidoro.

Pompeo.
Dal nunierale ~ a b i n opompe = cinque. Un Santo
martire, 10 aprik?.
L'ogn. Pouipei, Pornpeati (veneti).

Pompilio.
Anche questo i: sabino, ed equivale al latino Quin-
tilius.
L'ogw. Ponipili.

Pomponio.
Dalla stessa etimologia dei precedenti. S. Poin-
ponio, secolo V I . 14 maggio.
C o g n . Poniponaszi.

Ponzio.
Secondo alcuni, dall'osco yomtis cinque; sei:oudo
altri d a ponlua = mare. I n questo caso, sarebbe a n a -
logo a ilfarino.
Non dovrebbe essere molto accetto ai Cristiani.
essendo il prenorue d i Pilato; è vero che C ' & una leg-
genda secondo la quale Pilato sarebbe morto cristiano
e penitente. Foree perciò il nonio Ponzio non f u ripu-
diato, come avvenne d i Giuda. T r a i vari Santi, ce
n'è uno festeggiato il 14 maggio.
Cogn. Pons. Ponzio, Ponsetti, Ponzetti (piemontesi);
Ponzone (figure).
Derivato d a I'onsio, Ponaiuno. Nome d i u n Papa.
santificàto, m. 235, 19 novembre. Cogn. Ponziani.
186 A. BONGIOANNI
---. .-.

Porcio, Porzio.
L a seconda forma i: preferita, per ovvia ragione.
È uno di quei prenomi romani che d à n n o argomento
ai Tedeschi d i tacciare di povera e rozza I'onomastica
romana.
Nella C ~ o n i c adi Dino Compagni i. pii! volte men.
zionato òlesaer Porco SIanieri.
Porzio divenne cognonie, conir il suo derivato P o r -
ciano, Porziano. Forse, per eufemismo, Borciani.

Etimologia incerta; forse dal greco pvassei~c,prwt-


t e i n = fare, operare; equivarrebbe d u n q u e a d
n opc-
rosa D. t una S a n t a del I 1 secolo. 21 luglio. Dallo
stesso etimo. Prassilla.
Nessun cognome, se non forse Silla, che si t r o v a
in qualche parte d'Italia; m a è ammieaibile a n o h r
l'arsilla.

Preziosa.
Nome più usato degli Israeliti che non d a i Cristiani.
Cogn. Preziosi.

Primo.
k evidente che prerrso i Romani come presso i
nioderiii, è il nome del primogeIito. Sa. Primo e
Feliciano, martiri 287, 9 giugno. Si usarono anche
Primiero e P ~ i w e r a n o (primagrnrrae in Ducange à
i'anziano degli scabini; come aggettivo & proprio
deIi'A1ta Italia, e si trova i n Bonveein d e la Riva).
Cogn. Emprin, Amprirno nella Valle di Susa. dove
abbondano i cognomi bilingui (cfr. il ladino imprim),
Priuius, Prinibs. Prombe, Promosio (in Carnia), P r i -
m6Li ( I t a l i a centrale); Prnmbli (lombardo): Prime-
r a n o (Italia meridionale). D a u Buon P r i m o . proba-
bilmente Bombnni.
NOMI E COONOMr 187

Priseo.
Latino ptiecue = antico. Nome usato neli'Italia
meridionale, percliè S. Prisco (9 maggio) è. il primo
vescovo di Nocera ( V sec.). È anche cognome.

Probazio.
Santo gallico, [V aecolo, 10 giugno: in francese
St. Probas.
Cogn. Provaai.

Probo, Probino, Provino.


Significato evidente. NeUa Venezia prevale la terza
forma. S. Probo, 12 gennaio.
Cogn. Provini.

Procopio.

..
Secondo il Fumagalli. equivale a u circonciso u. Se-
condo il Paps. invece. a n progrediente S. Procopio,
martire, venerato a Taormina.
È cognome noll'Italia meridionale ed in Sicilia.

Prosdocimo.
Significato. in greco, N l'aspettato i. .Secolo 11,
'i novembre. Po[:o usato.
Cogn. Prosdociiiii (veneto).

Prospero.
Significato evidente. Secolo V, 25 ,oiugno. Altro:
S. Prospero, patrono di Reggia, id.
Oltre al cognome Prosperi. pub rivendicare qualche
diritto su qualche altro cognome, in competizione con
Gaspero.
188 A. BONGIOAN'II

Protasio.
Dal greco prato8 = primo. Secolo 11. È aempre mao-
ciato, nel culto, al fratello e compagno di martirio
Qervnsio. 17 giugno. È raro, e non dh alcun cognome.

Prudente, Prudenzio.
Significato evidente. Oltre al poeta cristiano del
secolo I V , del quale la Chieaa ha conservato alcuni
inni, c'è di questo nome un Santo gallico del I X secolo,
6 aprile. Kome non frequente.
Cogn. Prudente, -ti.

Trovo queato nome più d'una volta nel Thesaurus


Eccles. dquilej. Forae è da interpretare a figliaatro
di Pnro n?
Cfr. i cogn. toscani Configiiacchi, Gianfigliazzi.
Oogn. veneto Filiasi.
NOMI E COGNOMI 1879

Quinto, Qiiintino, Qnintilio, Quintiliano.


Altro dei nomi numerali usato dai Romani, i n cib
seguiti talora d:ki moderni. So di u n a famiglia neUa
quale t u t t i i figli, in numero d i dieci, hanno nomi n u -
merali. S. Quintino, 31 ottobre. S. Quinto, 19 marzo.
Gogn. Quintini, Quinzio, Quintieri. Ma per queat'ul-
timo bisogna supporre u n Quiiltarius » latino, che
non so se esista.

Quirico.
Secondo il Furnagalli, C u n a fornia volgare di Ciriaco.
Ma oltre a S. Ciriaco patrono d i Ancona (martire, 362.
4 maggio), v'è un S. Quirico (Quiricus), m. 304,
16 giugno. È d u n q u e probabile che siano d u e nonli
diversi; ma l'otirriologia del secondo rimarrebbe incerta.
Dalla f o r m a popolare C h i ~ i c o(Italia meridionale),
che si t r o v a anche nell'Alta Italia, possono derivare
i cogn. Chiericsti (veneto); Chierichetti (lombardo);
Chierchio, d i a , coo nou miuoro probabilità che d a
clericus. D a l ligure Quigo, Guiga, cogn. Ghigo, Guigo
(figuri-nizzardi); Guigoni (anche lombardo); in Pie-
uionte Querio, Quirico, Quilico, Chiri, Chirio e forse
Cino (auclie friiilaiio).

Quirino.
Dio sabino, identificato poi con Romolo (quiris,
c u ~ i s= ascia, picca). S. Quirino, martire. 25 marzo.
Influisce nel .:ognome veneziano Querini. Vedi
Guarino.
190 A . BONGIOANNI

Rabano.
Germanico hraban = corvo, uceello sacro a Wotan.
S. Rabano Mauro, secolo IX,4 febbraio.
Forse il cogn. Ravani, ed il veneto Ravanello.

Rachele.
In ebraico = pecorella. Nome usato anche dai CR-
stiaai, ma non frequente.
Cogn. Racheìi (veneto). Per Chelini, -lotti, ecc. molto
piiì probabile Michele.

Rachi.
Longobardi Radchis, Ratckis, R a t y i s . Rackis. Se-
condo il Weber la retta grafia sarebbe H ~ a d c h i secc.,
dalla radice krod, h ~ a d= gloria, e non d a ?&t, rnd =
consiglio.
Probabilmente i cogn. Racca, Racchetti ed il mar-
chigiauo Raccniiii. Con minore probabiliti Raccagni.
Riccagni.
Toponomaatica: Raceonigi (o).

Radegonda.
Dalle radici gerrnaniche r a d = consiglio, e gund =
battaglia. In Intino Radegundes. Xorne di tre Sante.
una delle quali regina di Francia, m. 587; 13 agosto.
Cogn. Regondi, Riconda (lomb.). N. d . 1. Radicon-
doii (Siena).
NOXI E COGNOMI 191

Raffaele.
Ebraico Rapha. e1 = Dio è il guaritore. 24 ottobre.
Gogn. Raffdle (lombardo); Faelli, Raffa. Raffini (in
concorrenza con Serafino), Faelutti (friulano; può
anche essere una variante di Faedutti. Faidutti = d a
Fahdis, n. d. 1.).

Ragimbert,~,Ragimperto.
Un d u c a di Torino d i questo nome è ricordato d a
Paolo Diacono: D a rag, ragan = senno, intelligenza
(cfr. Raimondo, Bambaldo, ecc.) e behd, pehd = cbiaro,
illustre.
Oogn. Ramperti (lomb.). C'è anche un S. Ramberto
(Ragnebedus) di nazione franca, m. 681; 21 agosto;
ed in Francia due n. d. 1. Saint-Rambert.

Raimondo.
Germanico Raginmund, Rnymund; radici rag. r a -
gan = senno, iiiteliigenza, e mwnd = difesa, prote-
zione. Parecchi Sauti; il più venerato i: S. Raimou<li~
di Yenafort, domenicano, m. 1275, 23 gennaio.
Molti cogn. in Liguria: Raimoudi, e più frequeute
Rarnoudo (è anche forma toscana), Ramognini, Rn-
moino, Raiuoiino (anche iu Corsica; i: il cognouie della
madre d i Napoleoue), Ramoriuo, Ramosiuo, Ramu-
aino, ed in Yiemonte, per metatesi, Armosino. P e r
Ramoriuo, ecc. lascia qualche dubbio un Rodima-
Rnus in documento Farfense, 764. Nella Venezia. Re-
mondi, Ramondini. I n Sicilia Rsmondetta. I n Lom-
bardia Rigamonti, Rivamonti, Ripamonti. D a Rai-
mondo, con più probabilith di altri uomi germanici
colla desirieuza ncufid, Mondo, %Iondella, Mondini, -no,
Monti, Moiitini, -no. Montecchi. Non è esclusa per
quest'ultimo, che in Frikli f u latinizzato in Monticoli,
la derivazioue d:s un nome di luogo.
192 A. B O N O I O A N N I

Rambaldo.
S . Reginbddus, vecovo di Spira. XI sec., 13 ottobre.
I n francese Kogimbaut, Reimbaut, Rimbaud, Rambaud.
Radici raqan, ragitr = intelligenza, e bnld = ardito.
Cogn. Ranibaldi, -dini, -doni, Hambaudi (piemon-
tesi); Rampoldi (lombardo).

Ranieri, Rinieri.
Forme toacane del gernianico Raginhart, Heinarf,
Reinert. d a ragan = senno, intelligenza, e hari, heri =
esercito. Molto popolare i u Toscana, essendo il nome
del Santo patrono d i I'isa, m. 1161, 17 giugno. Vez.
zeggiativo Neri. L a forma veneta, divenuta cognome
illustre, è ReniBr, che mi ricordo d i avere talora udito
pronunziare come s e fosse francese, o peggio, in Friuli.
coli'accento sul primo e = Rhnier.
Cogn. Neri, Nerini, Nerucci !toscani); Raineri,
Reyneri, Reineri (piemontesi), e forsa anche, m a i n
concorrenza coll'sggettivo nei? = nero, Neirono,
Neirotti.

Ranuccio, Ranuzio.
Vezzeggiativi in uso nelle famiglie degli Esteusi e
dei Farnege. Il Fumagalli le riferisce a Rinaldo, m a
forse con maggiore probabilith appartengono a Ranien.
Cogn. Ranucci, -nuzzi.

Raoul, Raul.
P e r vezzo esotico, e forse d a qualche romanzo
francese, si è introdotto in Italia questo nome. il quale
non è altro c h e il nostro Rodolfo.

Rebecca.
Forse Ribgah = rete, in senso traslato; nia è dubbio.
Poco usato dai Cristiani; anzi Rebecca ed Isacco Iaac-
NOMI E COGNOMI 193

chdte in qualche Iiiogo sono usati dal popolo per indi-


care i figli d'Israele.
D a Rebecca taluno volle derivare il nome di u n
airtieo e notissimo albergo di Milono - il Rebecchino.
- Ma è u n a etimologia molto dubbia; è frequente in
Lomhardia il eogn. Robecchi, dal n. d. l . Robe.ccu.
O t t o Cima, autore~,olissirnonella rievocazione d i antiche
memorie milanesi, crede che il nome derivi d a ribeca,
ribechino, s t r u m e n t o musicale popolare.

Redento.
Spiegazione superflu:b. Uii Santo, vescovo di Fereu-
tino. 8 aprile. Ma il llon1e $ considerato auche come
equivalente <li Paaquale.

Regina.
Se n e possouo dare d u e etimologie, ugualmente
accettabili. L a prinia è l a piu ovvia. e d Q giuatitìcata
dall'eaistenza di t.re Sante. u n a delle quali del I l 1 se-
colo ( i settembre). Ma C'& anche il nonie germauico
Regino, Hegina, vczseggintivo che si può riferir0 a
vari nomi, aventi conie primo elemento ragan, ~ a g i n
(Eaimondo, Ii'egir~aldo, R n l t i e ~ i ,ecc.). I1 nome 6 fre-
queutc in Friuli, epecialmente i c campagna.
Cogn. Regirii ~friulario);ammissibile anche il lon-
gobardo . l ~ e g i a , iIrichie.

Regolo.
I n latino, diminutivo d i rez. È u n o dei Santi pa-
troni d i Lucca, 30 marzo. Usato, m a raramente, in
Toscana, dove si t r o v a i l cogn. Regoli.

Remedio.
Forse non u n a variaute d i Remigio, m a u n nome
per sè s t a n t e (due S a n t i ; uno dei quali venerato in

13 - 4. BON~IOANNI.Nmni c cammni.
194 A. BONGIOANNI

Valtellina) , talora apposto ad un bambino nato dopo


la morte di un fratello; analogo per nigiiificato a Re-
aiilu(o, Ristoro.
Cogn. Reniedelli, probabilmente dal n . d . 1. lombardo.

Remigio.
A ragione il Fumagalli dubita della etimologia d a
~ e m e z = rematore, perchi. S. Remigio che nel 496
battezzò il Re Clodoveo, era n a t i r o d i Reime (dal
popolo dei Remi). 10 ottobre.
Cogli. Romizi (Italia centrale).

Remo.
Secondo il Fumagalli, etimologia oscura. Probabil-
mente d a una antichisaima radice, comune a Roma.
Romolo, c,he si trova i n parecchi nomi d i fiumi (greco
r6n = scorrere). È, con S. Romolo, il patrono d i
Sanremo; m a non naulta che sia mai esistito, mentre
d i S. Romolo ce n'è quattro. In uao, m a non frequente.
nella Liguria occidentale.

Reparata.
Significato analogo a Resfiluto, -la. S. patrona d i
Nizzs-Marittima. 8 ottobre. Nome frequente in To-
scana. m a scambiato con Liberala.

Restituto, -ta.
Significato evidente. I1 femminile i n uso nell'Itnlia
meridionale, easendo l a S a n t a p a t r o n a deli'isola
d'lschia. 17 maggio.

Rieeardo, Rieeiardo, Rizzardo.


Germanico Reichhart, Richhart; radici rich = po-
tente e hari = forte. Ma in Italia pare che sia venuto
X O M I E COGNOh(1 195

nella forma franct:ae Richard. Un Santo. Re dei Saa.


soni, VI11 secolo, 7 febbraio. Nome assai diffuso, forse
percbè, per u n a falsa etimologia ( d a a ricco n). pare
di buon augurio. Xella Venezia, da Ricciardo. Riz-
sardo, cogn. Ricciardi, -zzardi, Ciardi, Zardo, Zardini,
Sardi, e d a Riccrirdo, Cardazzo. Cardin. Cardon; in
Toscana Carducci. Il veneto - lombardo Zardini di.
venne altrove Giardini. -no. I n Piemonte, Ricardi.
-ceardi. Richiardi. -dini. -done, Ricaldone (l'ultimo B
anche n . d. 1.). Reccardini (friulano). Forse Cardarelli
(meridionale).

Riccieri, Rizzieri.
Può essere una variante del precedente, percli8 in
francese il su5si;o germanico hard, hart si risolve
spesso in er, ie7, oppure il germanico Richheri, d a
rich = potente, e hari, heri = esercito.
Cogn. Richeri, Riochieri (piemontesi); Riccieri, Riz-
zieri (toscani).

È dato come iina variante di Riccardo; il che mi


pare dubbio.
Cogn. Cardano ( 1 ) .

ina al do, Reginaldo, Rainaldo.


La prima forma. foggicta sulla francese Renault,
Renaud, G la piu comune. Germanici Raginald, Rein-
wald, Reinold; radici ragan = senno, intelligenza, e
walt = poteiiza, dominio. Nome niolto popolare; è
il più noto dei n Quattro figli di Biinone a. k anche
nome di un Sarito, patrono di Xocera, 9 febbraio.
Frequenti i cogn. Riualdi, -dini, -doni. I n Lom-
bardia, per mutamento ald = old. Rinoldi; in Pie-
monte, per influenza francese, Renaldi. Reiiiaudi. Re.
196 ROSGIOASNI

naudi. I n Toscana Rinucci. -nuccini. I n Abruzzo. d a


Ranaldo, forma che si trova a n c h e in Toscana. Ranalli.
Ranelletti.

Ristoro.
Nome toscano significativo, a d a t t o a d iin bambino
che viene quasi a sostituire u n fratello premorto.
Cogn. Ristori, Serristori (Ser Ristoro).

Roherto.
Radici germaniclie hrod = gloria, e bert, beraht =
splendido, illustre. T r a i vari Santi, i piu venerati
sono il fondatore dei Cistercensi, secolo X I I , 2 1 marzo
e d il vescovo di Worms. secolo VII, 27 marzo.
Concorre con Alberto, Lamberto, ecc. nei cogn. bisil-
labi e loro derivati (Berti, -telli, .tiui, ecc.). L'umanista
friulano Robortelli foggib cosi il suo cognome per
avvicinarlo ai latino robur.

Robusto, Rohustiano.
Nomi andati in disuso. S. Robustiano, 24 maggio.
Cogn. Robusti, -bustelli. I n Provenza venerato
il heato Rontaing (Rostagnus), arcivescovo di Arles,
m o r t o 1 3 0 3 ; 30 agosto. Frequenti nella regione i
cogn. Rostan, Rouscan, Rostand, ecc., doiide i pie.
montesi Rostagni, -gno.
Non d ò per sicura L'etimologia d a Robnsliano;
t u t t a v i a nii pare preferibile a qiiella che propoiie il
Miatral, d a Rothstein, che sarebbe noiiie d i luogo.

Rocco.
Forse l'antico scandinavo hrokr = uomo di a l t a
s t a t u r a . I n Italia, dal francese Roc. S. Rocco, d i
Montpeliier. sec. X I V ; 16 agosto.
Cogn. Roccati, -cchetti, -cchietti, -cchini, Rocoa-
rino (piemonteei), e forse Drochi ( = di Rocco).
N O M I E COOSOMI 197

Roderieo, Rodrigo.
Germanico Hrodric; radici hrod = gloria, e riclr =
potente. 15 niarzo. Nome importato in Italia dagli
Spagnuoli; iion f u mai frequente.

Rodolfo, Ridolfo, Rudolfo. Rollo.


Radici germaniche hrod = gloria e wull = lupo e
per traslato, guerriero. S. Rodolfo, vescovo di Cubbio,
17 ottobre. Antica f o r m a francese Raul, Raoul.
Oltre a i frequenti Rodolfi, Ridolfi, il toscano Firi-
do16 (figli <li Ridolfo) e dalla forma contratta. i pie-
montesi Rolfi, Rulfi, donde, per assimilazione ( I / = ff)
Ruffi, Ruffini, Rulfinati ( = Rodolfiuetti), Ruiiati, Ruf-
finoni, Ruffolo, Ruffoni.

Romeo.
Equivale a Pelleyrino. Secondo lo Zairibaldi, po-
trebbe essere u n a riduzione d i Borromeo (Euo,i Romeo);
è come dire: .Marlino da Buonmartino !
Cogn. lombardi Borronieo, Borromini. Probabil-
iiiente dallo steseo etimo il eogn. francese Romean,
divenuto in Vnl di Susa Rumiano.

Romilda.
Radici germaniche hron, hruom = gloria e hild =
guerra, battaglia.
Cogn. lombardo Romilli (cfr. Mangilli d a Erme-
neyildo).

Romolo.
C'è u n Santo ili questo nome, patrono di Fiesole.
6 giugno.
Xon conosco altro cognome che Rornoli,tti.
Romualdo.
Longobardo, dalle radici geruianiclie tiroiri = gloria
e waìt = potenza. dominio. S. Romualdo, secolo X.XI,
fondatorc dell'eremo di Camaldoli, 7 febbraio. Non
d i altri cognomi clie Romualdi. Romoldi.

Ilosa.
Nome frequentissimo; t r a le varie Sante la più
venerata in Italia E S. Rosa d i Viterbo (secolo XIII),
4 settembre. È ancbe diffuso come cognoine, sia tal
quale cbe nella forma diminutiva.
Nessun cognome, ch'io sappia. dai compoati Ro-
salba. R o s a u ~ a ,Rosalinda, ecc.

Forse d a Rosalinda. È ia S a n t a patrooa d i Palerrnu


(secolo XII). 4 settembre. I n Sicilia si usa anche il
maschile Rosulino, Rusolino.

Rosario. Vedi Naria.

Rosrnunda.
Al Fumagalli non piace l'etimologia proposts dal
Foratemann, secondo il .quale il nome significherebbe
n bocca di cavallo n. Probabilmente non h a torto. ed
ancbe a m e parrebbe preferibile interpretarlo i bocce
d i rosa n, tenendo conto della forma che esso h a nel
racconto d i Paolo Diacono: Ro8emunda. C'e una S a n t a
di queato nome. 14 luglio.
Forae il cogn. veneto-dalmatico Rismoado ( 9 ) .

Rotari.
Longobardo Hrotharit; radici hrod = gloria e hori =
esercito. Ci sono d u e famiglie nobili, a Verona e a d
X O M I E COGNOMI 199

Asti, col cogn. Rotari (accento!). Rotolo a Genova;


Rnotolo (Italia meridionale); Radaro, R6dero in
Friuli.
Forse i toponinii piemontesi Roddolo (anche co-
gnome), odd di, Roddino, Rodello (Brescia), Roder0
(Como). Dallo atenso etimo ( I ) il provenzale Rudel,
ed i cogn. piemontesi Rudello, Rodellono, nonchè il
beliunene Rudio.

Ruiino.
Da rufus = fulvo, biondo. Essendo il nome del
Santo patrono di Assisi ( 1 1 agosto), neU'Italia cen-
trale a d esso si possono attribuire, forse con più pro-
babilith che a Ro<lolfo. i cogn. Rufini, R u 5 n i .

Rnggero, Roggero.
Germanico Hro<lgar, Hrodegar; radici hrod = gloria,
e gar = lancia. Si trova la forma latina Rodegarius.
Rodigerius. Nome introdotto in Italia dai Normanni.
C'& un Santo (!$ecolo V I I ) , venerato a Barletta.
15 ottobre.
Oltre ai cognonri evidenti (Ruggeri. Roggeri, ecc.).
Geri, Geretti. -rini (toscani); Gerueai ( p u l a n o ) ; Gi-
retti (pieinontese, ainmissibile Gherardo).

Rustico, Rusticiano.
Per aigiiificato è L'opposto di Urbano. Nome d i u n
Santo (secolo IV). 3 agosto.
Cogn. Rustichelli (Italia centrale), Sticotti (friulano).

Rutilio.
Latino Rutiliua = rosseggiante, rossiccio. Un Santo,
2 agosto.
Cogn. Rutelli ( T ) .
200 A. B O N G I O A N N I

Saba, Sabba.
In ebraico. secondo alcuni. a ehbro n; secondo altri.
Cconvertito n. Parecchi Santi; in Italia S. Saba di
iCesarea (secolo V-VI). 5 dicembre.
Cogn. Saba (Trieste). Ma forse 6 israelitico.

Sabato, Sabbatino, Sabbadino.


È ancora in uso in Fnùli il femni. Sabide, Sabi-
dusse = nata il Sabato Santo.
I1 cogn. friulano Sahot B una delle pochissime ecce-
;:ioni all'ossitonia dei uonii e. cognomi tronchi.
Altri eogn. friulaiii Sabiduasi, Botton. B o t u ~ a i .Ba.
(lini. Quest'ultimo. in Piemonte (Mondavi, Alba) B d a
:Teobddo. Batelli, -ttelli, Batini, Batoni (Italia cen-
trale). E s i ~ t eanche S. Subazio, martire 280, 19 febbraio.

Sabino, -a, Savino, -a.


Dal popolo dei Sabini. Due Santi, 1 7 gennaio e
'i luglio. La forma più ueata, al maschile à Savino,
a l femminile Savina. 30 gennaio.
Cogn. Savini, e forse per contrazione Savi, -vio,
.viotti. -viozzi, Sabeua (piemontesi); Saveiii. Ma in
queati h a qualche diritto h't~sebio(vedi). Sansovino =
dal Monte Snn Savino (Arezzo).

Saladino.
I1 nome del c.elehre Sultano d'Egitto (m. 1194) che
:Dante collocò tra gli r: spiriti rnagni s, fu reso yopo-
NOXI E COGNOXI 201

l a r e dai novcliieri. È cognome in Piemonte e nell'Italia


ce?trale.

Salimbene.
Nonie a u g u r a l e , come Crescimbene, ecc. Rimane
coine cognome.

Salomone.
Xome ebraico, equivalente a l germauico Federico.
a1 greco Ireneo erl al latino Pacifico. I n t o r n o a lui si
formò nel medio evo u u v a s t o ciclo d i leggende.
Cognume in i'ienioute e nell'Italia rneridioriala.

Salvato.
?iome a d a t t o a d u n b a m b i n o venulo a l mondo coli
pericolo d i vita. P u b a n c h e essere abbreviazione di
Saloato~e.
Coyn. S a l v a t i (può a n c h e essere selcati~o,snlvoliro).
Presso Torino, n . d. 1. San Salcii, probabiluitnte &:i
Salvatore.

Salvatore.
Tiene il luogo di Gesu, n o m e escluso. per revt:i...iiza,
daUa <rrtoniasiica cristiana.
Oltre ai derivati evidenti (Salvadori, r e i , - r e t t i )
(: l'etimo più probabile di Torelli. Turiello.

Salvi. Salvino.
Abbreviaaiune di Diolisalvi, nia e anche uiia fornie
toscana di 8 i l v i o ( S a n Salvi).
Cugn. Salvi, -vini, -vatti, -viucci, Salviati (?).

L a d o n n a convertita proaso il pozzo di Sichern d a


Gesb Cristo h a il suo posticino t r s i S a n t i (20 niarzo).
Nome u s a t o nella famiglia d a Polenta, donde passò
negli Scaligeri.
Cogn. Maritano, h f e r i t ~ n o , Martnno, e forse Me-
riaiio. Vt.irano (pienioriteai. il primo anche veneto).

Samuele.
I n ebraico n il Sigoore lia ascoltnto Xel calendario
.1,

cattolico l a s u a festa il 20 agosto. X a sebbene a l


Profeta s i a dedicata qualche chiesa, il nome è più
ueato dagli Iflraeliti e dai Protestanti clie d a i Cattolici.
Cogn. Samueli.

Sante, Santi. Femmiiiile Santina.


D i e u s o in tubta Italia; abbreviarioue di Oguiseanti.
Anche i n francese, d a Toursuint, il nome femminile
e cognome S u i n l i n e .
Cogn. Santi, -tini. -tuc.ci. Santarelli. Singolnriaiaimo
il meridionale Saiitoro. Io ci vedo un vero geuitivo
plurale, d a feslum Sarrctorunr se noti forse dalle Li-
tanie della Vergine: Regina Sun,;lorli!n. Vei cognonii
come nella topoiioniastica, e d aiichr? iiei nostri anticlii
scrittori, iiou sono rare le reliqoie del g e n i t i r o plural<:
latino. H o gih citato i cognoirii Xujieloro e Jlargari-
tori, ed i toponimi Buffalora e Via Yagau6ra (a
Brescia); i ir. d. l. Bertiiioro. Frasoinoro, 3longbidoro
( O u i d o ~ t m ) ,Lombardore, I:efrancore, l a f e s t a della
W Candelora i, e negli antichi scrittori regno pagandro,

regno fenbirbro (come in francese gens francur, gens


puienzir). hla Ue68UU voeabolario cita (ch'io sappia)
e nessun commentatore spiega. il passo dcl Firen-
zuola, 507. IV: per riniedio deli'anima sua, e d i
Monna P i p p a sila moglie, e su0ro i (et suurum).
Santorio a P a d o v a (documento, 1623), è probabil-
niente = S a n Giorgio come il n. d. l. padovano Sorio,
così epiegato dall'Olivieri.
Santorre, Santore.
Il Fumagalli, senza insisterci troppo, d à come pro-
babile I'etimologia d a l greco zanlhds = biondo. Ma
il Yantore Santorio. giustinopolitano (di Capodistria).
medico e fisico, è forse della stessa famiglia c i t a t a nel-
l'articolo precedeote; d u n q u e , uu Swigcorgio, ~ o l l ' i t e -
razione de! cognome nel nome; caso frequentissimo.

bile l'etimologia d a l fraticese Cenlaure


proposta d a l P o m n .
-
P e r S a n t o r r e d i S a n t a r o s a m i pare molto più p r o b a -
ceotauro,

I l nome i: s t r a n o , m a di s i n a t t o stranesze, nell'ono-


maetica medioevale. non C'& penuria. I n origine forse
fu u n soprannome. con reminiscenza mitologica, deri-
v a t o dalla valentia nel cavalcare. Nella famiglia Derosa i
di Santarosa. d i nobiltii non molto antica, il n o m e
Santorre provenne dalla famiglia savoiarda R e g a r d
d e Balloii, alla quale a p p a r t e n e v a I'nvo riiaterno.
Alla etimologia del P o n i a non iiiauca il foudaruento
glottologico: l'erba elio i botanici chiainano 1:entauren

Satiro.
S a u t o venerato forse unicamente a Xilauo. l i net-
tembre, perchè fi:atello d i S: Ainbrogio. II8. il nome
non mi risulta che sia iii uso.

Saturnino.
È evidente l a derivazione d a « S a t u r n o W . È nome
di t r e n t a s e t t c Sariti: i più v e n e r a t i sono S. S. vesc. d i
Verona, 1 I I . I V s ~ t c . ;7 aprile; e S. S. vesc. d i Tolosa,
111 Rec.; 29 novembre.

Saul, Saulle.
I n ebraico. a desiderato n.
L a Chiesa greca h a u n S a n t o di questo nome, che B
pochissimo usato. sia d a i Cristiani c h e dagli [araeliti.
204 A. BONGIOANXI

Esiate t u t t a v i a il cogn. Sauli, forse di etimologia


diversa dalla apparente.

Scevola.
D a l latino scuccus = maiiciiio. 312 il coguome loni-
bardo Scevola uon h o nulla a che fare coll'illustre co-
gnome romano. ?l u n travestimento, umanistico o
nutnrile, del ci>inunissirno Cipolla. Cfr. Sciolla, Sr,iolli
ipiernoiitcsi); Ceolk (venetu].

Scipione.
Cognome di una famiglia della g e n t e Cornelin, che
eecondo l a tradizione fu dapprima soprannome di
I I I I giovine che serviva d i hastone (scipio) al padre
cieco.
N i ~ nè iiome di Santo.
Esistc il cogn. Scipioni.

Scolastica.
Nome d i u n a Santa, sorella di S. Benedetto; 10 feb-
hraio. Poco usato.

Sebastinno.
Dal greoo scbaslos equivalente a d uugustus, col auf-
fieso lati110 ianus. Martire 304, ?O gannaio.
In FriuLi, per il frequente m u t a m e n t o st = se,
coqn. Scian (pronunzia 6'-clan), e per altro m u t a m e n t o
a = o, Boechian, -echiani. L 3 stessa metamorfosi
a r v e u n e nel piemuntcsa Boachiassi (contrazione d i Bas'.
cianass). Superiliin l'enumerazione dei cognomi evi.
denti, quali Bastiaui, ecc.

Secondo.
S o m e uumerale. che neUa diocesi d i Asti, di cui
S. Secondo t. patrouo (martire, I1 secolo, 29 marzo,
S O X I E COGNOMI 205

n a in Aati il 10 martedì di maggio). B usato auche


;enza tener couto del significato. Femmiuile Se.
ondiqta.
Cogn. Secondi, Condio ( P ) , Scionti (Asti), Siondino
un Siondinus Asinerius de Ast, documento Ivrea
!386).

Nonie lihlico (Eiidra. 10, 41). che si t r o v a qualclie


volta in docunienti ebraici austriaci. Ma che aia l'ctimo
del <:ogiiorne Semoria. frequentissimo nella estrema
Liguria occidental<:. è iiubhio. 11 Mistral registra i
cogn. provenzali S b é r i a , Scimérie, Samary, Saramia,
Sarramia, Sarramit. Se il coguomc sia passato d i Pro.
venza iii Liguria, r, viceversa, è arduo decidere. Noto:
per incidciitc, r h e l'ultinio dei cognomi efiuniernti dal
Miatral richiama alla mente i piciuontcsi Sararnitto,
Salarnittc: che noli derivano d a u n noiiie personale:
darngnit, saramitaire erano in Piemonte i raccoglitori
del eslnitro per conto della R. Finanza (vedi: V r n i u ~ ~ o .
Voci e coae del Vei:chio Piemonte). Haiiiio uguale ori.
gine i cogii. veiieti SaLinitri, Salrnistrari.

Senatore.
Xoine usato iinicarnente nella diocesi di >lilano.
Santo, resto\-o. V sec.; ?S maggio. Altro, vescovo di
Avranches. V sec. (S. Seuier); 18 aprile.
Xessun cognome.

Seneca.
Cognome romano, che probabilmente i n origine f u
un noiiic, apposto a , uu n a t o d a genitori molto innanzi
negli anni ( N seuex n = vecchio).
hla il cogn. lombardo Seneca i. dal n . d . 1. Senigo
(Brescia).
206 A. B O N G I O A N N I

Sepolcro.
11 funebre cognome Sepulcri si t r o ~ aunicameiite
a Bagnaria Arsa (Friuli). P u ò essere nome di iin nato
il Gioredi dei Sepolcri, o soprannome di un reduce
dal Santo Sepolcro, od anchc di u n Toscano provr-
niente dal Borgo San Sepolcro.

Serafino, -na.
In ebraico = C serpente D. I1 primo dei nove cori
angelici. 12 ottobre e 3 settembre.
Nel cogn. Raffini (veneto-friulalio) concorre con
Ragaele.

Sereno.
Etimologia evidente. S. Sereno, m. 596, 2 agosto.
Pih usato il fexnminilo che il maschile, sebbene anche
il primo sia raro.
Cogn. Sercna (veneto).

Sergio.
Nome di una gente romana, ma di etimologia ignota.
Frequentissimo in Russia (2.5 settenibre), ma raro
in Italia, dove, piii del Santo russo (secolo XIII), è
venerato S. Sergio papa ( 9 settenibre).
Cogn. Sergi.

Sertorio.
L'etimologia più ovvia è dal Intino serere = semi-
nirre. Significlierabbc dunque u seniinatore n.
Ms i c o g ~ i .Sertorio (Liguria occideatal~)r Sirtori
(lombardo, crroneaniente Sirtori) non sono che va-
rianti di Sxrtori, Sartoria. Esiste a Susa il eoqilome
Sertour, ed in provenzale sartour ì! sinonimo di sarlre
(cfr. il veneto.friulaiio sarte = sarto). Da un disusato
N O M I E COGNOMI 207

femminile sartriz. sertriz il savoinrdo Seratrix ed il


pieniouteae Seratrice.
Il Nistral registra il cogn. provenzale Sartory, di evi-
dente origine italiana, nia ì: in errore derivandolo dal
latino 8ertorius.

Servilio.
Derivato da Se~vio,che aila sua volta deriva da
semus; ma vi è chi lo ritiene equivalente a seronlus =
salvato.
A Veuezia San Se'rvolo. Nella provincia di Treviso
cogn. Servelin, Servoli, Ccrvellato, Cervellini. Cer-
volin, -ni. Ma Cervelli, -Uo, fuori della Venezia. eono
dubbu. Foree il lombardo Serbelloni, se non è d a Ser
Bellone.

Sesto.
Nome numerale. iion frequente. S. Sesto, martire.
31 dicembre.
Cogn. Sesti. Sestelli, Sestini.

Settimo, Sett,imio.
Come sopra, ma di uso pih frequente, perchè talora
si dà non al settimc, nato, m a a chi nasce di sette mesi
(settimino). Nome di quattro Santi. A Jesi è venerato
il vescovo S. Settimio, martire sotto Diocleziano;
5 settembre.
Cogn. Settimelli, .mini.
k quasi superHuo notare che gli ordinali roniani.
indicanti l a distanza dal punto di partenza di una
strada, abbondano nella toponomastica.

Severo, Severino.
Significato evidente. Dei venti Santi di questo nome.
in Italia sono principalmente venerati S. S. martire
208 A. B O H G I O A N N I

sotto Diocleziano (uno dei Quattro Santi coronati n ) ;


8 novembre; S. S., vescovo di Ravenna, m . 389;
l o febbraio; e S. S., vescovo d i Xapoli. V sec.; 30 aprile.
C'ogn. Severi, Severini.

Sibilla.
L a Sibilla è inenaiooata. con Davide, nella priuia
s t r o f a del Dies irae: non A d u n j u e s t r a n o che il nome
sia s t a t o accolto nell'onomaatica cristiana. F u fre-
q u e n t e in Fraricia, e nei Normanni d i Sicilia.
Cogn. Sibille, diffusissimo nella Valle di Susa (Chio-
monte), Sibilla (Frsboaa, &Condovi),Sibellato, Sibiliato.
Bellati (venuti). I n questi è ammissibile l a concorrenza
di Isabella, e nell'ultima, anche d i Bello, Bella. I n
Billia h a uguali probabilità Ancabilq, Amabilia.

Siceardo.
Radici gerninuiche sieg = vittoria. e ha&. hnrd =
forte, ardito.
Cogn. Siccardi frequente iii Piemoute; a b b r e v i a t , ~
iri Sicca ( ) Altrove Seccar&, Secardi (friulaui);
Saccardo (veneto). Dubbio il nome tosiaiio (:eccardo,
coi cognonii derivati. Vedi a siio luogo.

Sigibaldo.
Dovrcbbe essere la furma it,alinna ilel gcrmanico
S i q i h d d ; radici sieg = vittoria, e hnld = baldo. ardito.
11 siiigolarissiuio cognome piemontese Sicbaldi fu tro-
vato, senza sapere l'uno deil'altro, d a l Ponia P. d a
me. Cosi si chiamava un mio scolaro, alessandrino, rli
più che trent'anni or sono.
I n Toscana ed in Sicilia Sigihuldi (la famiglia d i
S a n t a Rosalia), iu 1,ombardia Scbaldi.
N O X I E COGNOMI 209

Sigieri.
Dal francese Si!gier, che forse 6 l'ultima riduzione
di Sieghard (vedi Siccurdo), oppure d a sieg = vittoria,
e hari, heri = eaercito. Probabilmente, anaich8 d a
succo, i cogn. piemontesi-liguri Sacheri, Saccheri,
Sachieri.

Sigifredo, Sigfrido.
Radici germaniche sieg = vittoria, e flied = pace.
F o r m e toscaue, divenute cognomi. Siffredi, Soflredi.
I u Fi<uli Segafreclo, Segafrcddi, Sfrè. Sfreddi, Frè.
I1 toponimo piemontese Saufrl: (S. Sigifredo) di forse
a questo uonie l a prevalenza nella etiniologia dei co-
gnomi piemoiiteai Frè, Ferreri, -ro, Ferraro. -riq,
almeno nella dioceei d i Alba, dove suiio frequentisuiini.
Invece nell'antico >[archesato di Saluzzo hanno mng-
giori probabiliti Ooffredo (Chafr8) e Xanfredo. Con
ciò non si esclude, n& per il Piemonte, riè t a n t o meno
per gli innumerevcili N Ferrari a d i ogni parce d'Italia.
l'etimo più o r v i o , cioè il latino ferrarius, e neppure,
per Ferrarelli, -rini, -rotti. il n. d. l. Perrara. Ala il
cognome F e r r a r a , i n SiciLin. molto probnbilmente è
di origine ebraico-spagnuol:~:Ferrera, Herrera, Errera.
Questi a p p u n t i etimologici potrebbero s t a r e anche
8otto altri nomi (Goifredo, &Ianfredo, Alfredo, ecc.);
li h o posti q u i unioamente perch& il piiuto di partenza
deUa niia sottile disquisizione i! Snnfrd.

Geruianico Sigin.olf, i ~ u l j ;radici sieg = vittoria e


wulf = lupo, e per traslato, guerriero.
Cogn. Siconolfi, ISighinol6, Siginulfi.

Sigizo, Sigizone.
Di regola, pongo i nonii germanici nella fornia to-
scana, nia in quesr;o caso non oaprei quale sia. J? uii
14 - A. BON~IOANNI,
Nomi e cognomt.
diminutivo, col sufiisso -ieo, d a una forma abbre-
viata *Sig (Sigismul~d,Sigfrid. ecc.).
Cogn. Seghezzi, -zzo (veneti) e ligure); Seghizzi,
Secchi& (friulauo) e forse Segatti, Segs.to, Gbez,
Ghezzi (per i due ultimi ammiseibile llgo).
Forse il topoiiimo Chiés d'Alpago ( B ~ l l u n o ) .

Signorio.
Secondo il Fumagalli, questo noiiie, frequente uegli
Scaiigeri, è tuttora in uso nel Veronese.
Cogn. Signori, -relli, -retti, .riui ; composto Housi-
gnore.
Direttamente dal latiuo s e n c o ~il ferrarese Skgneri.
Cfr. il Iadino bap séglher = nonno.

Sillo.
Come cognome si trova, bencliì: raro, in varie parti
d'Italia. Ma è da escludere che derivi dal uome latino.
Probabilmente da qualche noine feniniinile, ad r n ~ m p i o :
i'arsilla.

Silvano.
Dal latino silva; nome di una diviniLh agreste ro-
mana, divenuto nome d i venti Santi, uno dei quali
martire sotto Diocleziano; 4 maggiu. Invece io Pie-
monte (almeno nel Mondovi) ed in Friuli il sarvan
è u n a specie d i folletto. Come nrgli altri derivati d a
silza avviene in questo nome, il mutamento i = e = a
(selvatico, salcatico).
Cogn. Silvani, Silvagiii. Selvagni, Salvagni, Salva-
gnoli, Salvani, Salvanescbi.

Silvestro.
Etimologia come il precedente. S. Silvestro, papa,
31 dicembre. Nella formazione di cognomi subisce
a n ~ l i ~ e u silo mutamento i = e = a.
Cogn. Silvestri, Salveatri, Silvestrelli, Vestri, Vi:stnni.
N O M I E COGNOMI 211

Silvio.
Etimologia coine sopra. 21 agosto. F o r m a popolare
toscana Salvi.
Cogn. Salvi, -vini, -vioiii, -viucci, Salvotti. I r i Pie-
m o n t e Silvetti, Salvetti, Servetti, ed in Liguria Cer-
v e t t o . Nella topononiastica, il superbo Cervino p r o -
b s h i l m e n t e = dfo?ia: Si1oinu.s.

Simeone, Simone.
Iu ebraico e s a u d i n ~ e n t o .È n o m e di molti Santi. nia
il più venerato i n Italia è S . Simone figlio di Cleofa.
cugiuo d i Gesù Cristo. 18 febbraio.
F o r m a popolare veneziana Simioli, doiide i < : u p i r i i i i i
Simioni, Siuiio1,ato e, colla inassinia probabilit:~. Alioii.
I n varie p a r t i d'Italia X o u e t t i , &Ionelli, hloriiiii. I n
Friuli, il solennc De Siriieonibus. hlonino, l\loiiis. A
Chieri, Simeum (così lo pronunciano! !). Tralasciauiìo
i derivati evidenti (Siinonelli, ecc.), c'i: aiii:ora, d a l
femminile, e proprio nelle liste elettorali d i Venezia.
Mona, non certaniente indigefio. Tju S a n t o di questo
nome f i i il primo vescovo d i M i l a n ~ .

Siro.
C'è u n S. Syrius,primo vescovo d i P a v i a ; 9 diceinbre;
ed u n altro di ugnal nome. vescovo di Genova, 1 V sec.:
29 giugno. Ma e n t r a m b i s o n o registrati anclie * o t t o il
nome d i C y ~ u s .

Sisinniu.
Nome usato, m a non frequente, nel Trentino. È u n
Santo, martire, in Va1 di Non, nel 397; 29 maggio.
Altri S a n t i omonimi sono venerati a Roma, a d Osiiiio
ed s Torcello.
Etimologia oscura; forai: dall'etruaco Sisi.iiii;i !
212 A . BONGIOAWNI

sito.
È dubbio che equivalga a a Sesto u. percht. dei t r e
P a p i di questo nome santificirLi dilla, Chiesa, il secondo
era greco, ed è probabile che fossero greci anche il
primo e d il terzo: inoltre, per i due primi si trova anche
Sistus. Xyelus, che equivarrebbe a a polito, levigato n.
È venerato specialmeuti: Sisto I. mart. s o t t o Adriano;
6 aprile.

Socrate.
D a sos = sano. salvo. e kratos = forza. P u b essere
a'ccolto nell'onomaatica itaiiaua, i n grazia di u n
S. Socrate, martirc, I l secolo, 19 aprile.

Sostegno.
I1 Beato So8trgno (Sosleneus) è uno dei sette fonda-
toti dell'otdinc dei Serviti; sec. X I I I ; 10 febbraio.
Forse è lo strsso che Sbstene, discepolo di S. Paolo:
29 novembre.
Coyn. Sostcgni (tosc.).

Sozzo, Sozzino.
Sebbene neii'onomastica medioev:ile iinri innnr:liino
esempi d i iionii ... anche più sozzi. mi pare onesto :a!.tri-
biiirt! 3 l ~ u c s t o nonie tosc:buo, iion raro icci iiostri
crniiisti, una origiue fraricese: S. S o u x (Celsas), ouorato
nella diocesi di Linioges, 7 agosto, t. S. .S'oi~nsin (Ccl-
ainus), secolo VI, I,aon, 25 o t t i ~ h r e .P e r chi volcsse
di più. o'è. S. Sosia, martire sotto Diocleziano, in Cani.
pania, L9 settembre, a S. Sozooe, martire in Cilicii s o t t o
3lassimiari0, 7 settembre.
Coyn. Sozzi, Sozziui, Socci, Socini ( t o s e i u i ) : Sosso
(pieniontese).
NOhlI E COGNOJII 213

Splendore.
Bcl nome femniinile, n o n inveiitato d a l D'Anniiiizio.
m a t u t t o r a iii uso i n Abruzzo. È probabile che sia st;ito
u s a t o anche iii altre p a r t i d'Italia.
Coqn. Spleu<lorelli, i n P i e m o n t e , e con analoga &i-
mologin, Respl<:ndino.

Stefano.
Dal greco slephunoa - coroiia. T r a i vari S a n t i di
questo n o m e il piu \,eiierato in Italia t! il Protornartire,
26 dicenihre.
Per il iiiuta.iiieiito al - sc (fornia popolare friulaua
S'cZlin) ~0911.friulano-veneti Schi6ran0, Schievenato,
Schiavinato e Ligure Schiatìiur, (S'cejin = Stejuni~io).
Ancora i u Friiili Fenos, -nozzi, Fiuos, -nozzi; i n Finato,
Finelii, F i n e t t i concoriouo Seralino e foree a l t r i nomi.
hlutarneuto / = c i u S t A v ~ n o ,Steveuato, Stivenato,
Stivanello (veneti, il priiiio ? n c h e pienioiitese). I n
Fanelli, -nini a u i n i i s ~ i b i l eI;: i:oiicorrenza di Crislofaao.
T r a i composti, n o t e ~ o l iil siciliano h'otaristefani
i.d il friiilano Stellinlongo.
N. <l. 1. S t e v e o i (Sarife).

Stella.
P e r il R U O signiticato, b uonie non raro, specialnienCe
nella Veuezia. dove stelo è u n vezzeggiativo molto
usato dalle niaiiime nel carezzare i b:imbini. J I a per
i cogn. Stella, Steliini, ecc., vedi Ballisto.

Siietonio, Svetonio.
Prubabilmente d a u n a radice verbale (auescere,
suelum). Ma non ini c o n s t a che sia s t a t o accolto nel-
l'onomastico italiana. Perciò i cogn. Suetoni, Suet-
toni sarebbero d a attribuire, con sornm:i probabilit.?.
a iìfansueto.
214 A. B O N G I O A S N I

Sulpizio.
Xome di una autica gente romana; etimologia ignota.
S. Sulpizio, martire, I secolo, 20 aprile.
Ha qualche probabiliti, in competizione con Obirro,
Ofiizio iiei cogn. Pizzi, i'izzio, ecc..

Susanna.
In ebraico giglio n. S., Susanna, iusrtire, secolo I V ,
13 gennaio.
L'ogn. Susanna, De Siisanis, Udine (famiglia estinta).
Taddeo.
In ehraico <r lodatore u o u confessore n. 28 ottobre.
Il nome femminile Dea. i n apparenza poetico. non
4 che iiiia ahbreviazionc d i Tu~lden.
l'orina popolare veneta Tadàio (anche cognoine),
come Dea.

Timmaro.
Etimologia incerta; due Santi, uno venerato a Be-
nevento, 15 ottobre; l'altro a Capua, 10 settembre.
G o g n . Tamaro, T i m m a r o .

Tancredi.
Radici germaniche t a r ~ k ,dn,ik = pensare, meditare
e rat = cousiglio. Introdotto in I t d i a dai Normanni.
L'abbreriazione toscana Credi divenne cognome.

Tarcisiu.
Latino Tarattiit~.Forsc 1113 ii Tarso ni !
È il martire <lell'Eucaristia. 111 secolo, l5 agosto.
Nonie ancora in uso nella Venezia.
Cogn. friulnno-trcntini, Cis, Cisotti, in coucorrenza
con Narciso, nome di Santo venerato nel Trentino.
Forae il treut. Sizzo, se non è coutrazioue di 9igizo.

Tarsilla, Tersilla.
Forse d a Tarao, citth della Cilicia. S. Tarailla,
24 dicembre.
Forsc il c o g n . Silla.
216 A. B O N G I O A N N I

Tasso, Tiissilo, Tassilone.


È tradizione che l a famiglia Tasso d i Bergamo abhia
preso il cognome dal luogo di origine, il Sloiite dei
tssai o del tasso, iu Val Brembana. Ma esistono i
nonii germanici Taso, il'ussio, Taxo, il'assilo, di incerca
etimologia.
Gogn. Tassi, .sso, -sselli, -asini, -asoni, -ssotti.

Taziano, -na.
Q. Taziana o Dacinarz, iiiartire, Hoina 300, 12 geli.
naio. i l femminile è frequeiite iu Russia. Q. Taziana,
martire in Frigia 362. Reliquia, port,ato dai Crociati.
iu varie chiese. Prol~nbilnieiitr.dal nome Totizrs. di
iiicerta etiniologia.
Forse il cogn. pieniootfse Daziano (Ceva).

Tebaldo, Teobaldo.
Germanico Teutpald, Teupald; radici teul, deut =
popolo, e bald = baldo, ardito. S. Teobaldo, 10 luglio.
Cogn. Tebaldi, Tibaldi, Tipaldi. Quest'ultimo paes6
in Grecia ( T y p u l d o s ) , donde ritornu a Venezia. Iii
composizione con figlio, Fittipaldi. In Piemonte Ti-
boldi, -do, Tibb (franccse Thibuut). Il Santo è pa-
trono di Alba e di Vicoforte ( X o ~ d o v iI)v~ ~ nome è
frequente; dalla forma localc San B i d il cognome
Badini, -do, che si ritrova in Friiili, dove equivale
a Sabbadini.
Dalla forma abbreviata Teupo (lat. Teupulus, Teo-
polue) il veneziano Tiepolo.

Tedaldo.
Germanico Tedaid, Tetald, Tedolt, secondo Forste-
mann dalla radice teitr = lieto.
Cogn. Tedaldi, Tedoldi, Tedaldini, Tedallini, Tealdi.
NOMI E COGNOXI 217

Tediee.
Nome toscano, dal germanico Teutgis (Forsternaou);
radici theuda = populo, e gas = ostaggio. Contratto
in Tiee, Tici, Ticcio.
Cagn. Tedici, Ticci. Forse il veneziano Diedo.

Tegrimo.
Germanico Theudegrim. da theud. thiuda = popolo,
e grin = maschera (donde il francese grimnce). la parte
dell'elmo che c o p r i ~ al a faccia. I n Toscana ùiveijne
Tigrino, scambiato poi per un diminutivo, donde il
cognome Tigri.

Teodardo.
Radici theud, thiut = popolo, e hnrt = forte. Iii
Francia S. Audard, vescovo di Narboua, V I I I - I S se-
colo, 10 maggio.
Cap. piemontesi Odiard (Valle di Susa), Odarda.
Odrrda. .irnmissibile la concorrenza di Edoardo.
0doui.do.

Teodeberto, Teoberto, Tiberto.


Gerninnico Theodebert; radici thirrd, thinda = gente.
e bert = splendido.
Coyn. Tiberti. Teberti, -bertelii. Teperti. e proba-
bilmente, per epentesi, Triberti, -bertelli, Drebertelli.
31s per questi 8ono forse più probabili dtriperlus
(docum. Liirca, 767). Austripertus (Lucca, 771).

Teoderico, Teodorico.
Tra le varie forme germanicbe del nome la più fre-
quente è Dietlich; radici thiud. ihiuda = popolo, e
rich = potente. S. Teodorico, vescovo di Minden.
IX secolo. 2 febbraio.
218 A. BONGIOANNI

D a l francese Thicrry la forma popolare toscana


Terigi.
Cogn. Terigi, Terrigi.

Teodoro.
Equivale, per significato, a Tcodosio, Doroteo, -tea
eil al latino Adeodatus, Deodatus. Nome di parecchi
Santi. Venezia, 24 gennaio. &lilano. 29, inartire. B r i n -
disi, 9 novembre.
F o r m a popolare veneta Todnro, divenuta cognome.
Nei cogn. Doretti, Dorini è evidente l a concorrenza
di Isidoro. I n un documento friulano 1373: Tomadus
dictus Tuoterus, probabilniente Gglio di un Tuoteniz =
Teodoruccio. Di qui il cogn. friiilano Toroasi.

Teodulo.
I n greco, a s e r r o <li Lìio n. Sigiiifi<:ato eqiiivalente
all'ebraico Zaccan'n ed al xerinanico Godescalc. S. Teo.
dulo, niartire, 11 secolo, 2 maggio. Xome poco uaato
in I~talia.
Forse i cogn. Totolo, Tottolo, per i quali sono arumis-
sibili a l t r e etimologie. Esistoiio i iioini germanici
Tatto, Tuoto, Duodo, Doddo. hIa i Duodo d i Venezia,
secondo AIarin Sanudo, sarebbero d i origine alhanese.
Dal noine ger~nanicoprobabilmente i cogn. piemonteai
Dò, D h o (Villanova, Xondovi, Roccaforte).

I n greco, N caro a Dio i. 28 febbraio e 27 agosto.


Non molto frequente. Scarsa probabilith, i n concor-
renza con Cristoforo, nel cogn. Thffoli.

Terenzio.
D a l latino tererc, forse equivalente a C< tornitore s
od alcunchè di aimile. Nome non r a r o nella Liguria
X O H I E COGNOMI 1-19

orientale (S. 'i'ercnzio, vescovo di Luni, secolo I X ,


15 luglio) e nelle Marche (S. Terenzio, martire, se-
colo 111. patrono di Pesaro, 24 settembre).
C o g n . Terenzi; il lombardo Tarensi è dubbio; po-
trebbe anche essere un patronimico d a dulnri o Rotari
o d a altro nome germanico.
Toponomastica: Terenzano ( F r i d i ) , d o n d i il co-
g n o m e Terenzani, Tronzano (Vcrcelli).

Teresa.
Dal greco therasia = cacciatrice. 15 ottobre. Si
usa anche. m a raro, il maschile Teresio.
A Teresa appartiene esclusivamente, in Piemonte.
il mozzicone G i n , e spesso anclie G i n o t a . Sarebbe
dunque l'etimo dei cognomi monferrini Ginacca, Gi-
natta. Forse. dal inascbile, Resio, Resi. -nelli, Rasini.

Tiborio.
Dal fiume Tererc. S. Tiberio, 24 aprilc.
C o g n . trevisani Tiveron, -varon, Tivaroiii

Tiburzio.
Probabilmente da Tibur = Tivoli. Santo martire.
11 agosto. I n Friuli, per metatesi, i cogn. Tribos,
Tribuzio. I n Piemonte Burzio. Forse d a Tiburtianus
il toscano Borriani.

Tommaso.
I n ebraico, i< gemello in. Dei molti Santi, i più vene-
rati i11 Italia sono l'Apostolo (21 dicembre) e I'Aqui-
nate ( i marzo).
Oltre a Tommasi, Masi. ecc., ne derivano. in Fnuli.
Tomat, Tomada (anche piemontese), Tomadini, -doni,
-duzzi, Madella, hlatiz e per mutamento a = o , Mo-
dotti, hfodonutti. I n Piemonte Tornati, -tis, Thomatie,
Matis ed il n . d . 1. Matlii. I cogn. Madon, Madonno
(Vicoforte, Mondovi) si possono anche spiegare come
u n a arbitraria forma maschile d i X a d o n n a ; c'è nel
territorio un Santuario veneratissiino, che dagli abi-
t a n t i del paese è d e t t o u l a .\ladonna ii, senz'altro.

Traiano.
Sebbene la pia leggenda dell'assunzione dell'im-
peratore Traialio in Paradiso, per le fervide preghiere
di S. Gregorio Blagrio, sia s t a t a popolare nel medio evo,
e vi a b b i a creduto anche Dante, il n o m e si incontra
di rado, fuorchè in qualche famiglia nobile, a d esempio,
nei Roero d i Asti.
Forse il cogn. friulauo Troiani (scambio a = o).

TranqiiiUo, Tranquillino.
Etimologia superflua. I1 primo è n o m e di u n S a n t o
francese del sec. VI; 15 marzo; il yecoudo d i un S a n t o
martire a Roma, 283; 6 luglio.
Cogn. Tranquilli, -1lini.

Tristano.
L'etimologia proposta dal Fumagalii, dal l atiuo
tristis, non mi pare accettabile, perchè il uome & cel-
tico. Gii diedero popolarità i romanzi della Tavola
Rotonda, e a'iiicontra in varie genealogie:
Credo esista il cogn. Tristani.

D a Troia; uno dei nomi dell'Eneide e n t r a t i neli'ono-


mastica italiana. Si trova iii genealogie toscane e
friulane.
Probabilmente il cogn. friulano Stroili (Gemona).
Pensai dapprima che foase uiia variante di strolic =
astrologo; m a questa etiniologia, a c c e t t a t a anclie d a l
Poma, m i pare meno probabile, sebbene giustificata
dall'analogia di broili = brolo.
'IOXf E C O G N O U I 22 1

Ubaldo.
Germanico Hugibald, Hucbald, Hubold, d a hug =
spirito, e bald = baldo, ardito. Tra i nomi germanici
è uno dei piu frequenti, specialmente nell'Italia cen-
trale, per venerazione a l Santo patrono di Perugia e
di Gubbio (16 maggio); perriò esso h a maggiori pro-
babilità d i altri nomi di uguale desinenza nei cognomi
Baldi, -delli, -dini, desclii, ecc.
In Piemoiite, in territorio dove il suono ii diviene i .
cogn. Iral<li.

Uberto.
Germanico Hugbert; radici hug = spirito, e behrt =
illustre. S . Uberto ( H u g i b e r t m ) , vescovo d i Liegi, sc-
colo VIII. 3 novembre.
Cogn. Uberti, Ijbertini (toscani). Il piemontese Uber-
talli puL equivalere a d Ubcrtclli, od anche a d Uber-
taldi (cfr. l'abruzzese Ranalli d a Rninaldo, Rinaldo).

Ugo, Ugoiino, Ugooe.


Gerrnaitico Hug = spirito, Iatinizzato Iivgo. H U -
gonis. l o aprile.
Anche questo, nulle s u e varie forme. è u n nome fre-
quente, e dA molti cogn.: Ughi. .ghelli, .ghetti, .geni.
Ugolini. ecc., Dugoni, Gullino. Cullino ( V ) , Gulinelli
(piemontesi); ed in concorrenza con altri nomi, Ghelli,
Ghetti, Ghez, Ghezzi, Ghini, Gucci, Guzzi, ecc.
C'+ ancora in Italia chi pronuncia: Victor Eltigo; mi
rirordo anzi di aver l e t t o più d'uua volta. non so
222 A. BONGIOASNI

dove, Vittore Ugo. Non si può dirc <:lic si;r u n a prn-


nuucia e r r a t a , perclik il cogiiome del g r a n d e p o ~ t a
francese è indubbiamente tedesco; il francese h a
Hugues, Huc, IIuet, Huon, m e n t r e nei dizionari bio-
grafici c'è almeno mezza dozzina di Hugo tcdrsclii.
più o m c n o celebri. Un'altra gloria che i paiiger-
manisti possono rivendicare alla loro nazione!

Ulderico, Ulrico, Oderico, Odorico.


T r a l e varie f o r m e mi p a r e preferibile l a prinia,
perchè più eufonica, e t u t t o r a u s a t a in famiglie nobili
friulane, d o v e si ripetono volentieri i nomi degli
a n t e n a t i . Gerinanico Odalrich, d a a u d , od = p a t r i -
monio, e rich = poteute, ricco. S. IJlderico o d Odorico.
beneh6 d i nazioue tedesca (vescovo di Augusta, se-
colo X , 4 luglio), fu molto venerato i n Friuìi, e d il
nome diveiine popolare; il che (: att,cstato d a i molti
cognomi che ne derivano: d a *Odarlico, Dorli, Durti,
Urli, Vuerli, Vucrich. D a Odorico ( a n c h e cognome):
Dorigo, Durigo. Durignto. Durigatti. D a O,lerico,
Oderisi: D e Riz (friulano); De Riseis, D e Riso (Italia
meridionale); Origo, Orrigo, Orrigoni, Orizio ( a n c h e
veneti e liguri), ed ancora. m a in concorreiiza. con
Enrico, Er<lcrieo, ecc.: Rigo, -gatti. -gott.i, I>.isi~.Risi,
Rizzi. ecc. T? vi.ncrato iii F r i Jli an~:lieil i3e:rt.o O<l<irico
d a Pi>r<lenone,si!<:olo S I V . 14 gciiiiaio.

F o r m a latina (la1 greco Odysseus, <:hc Oiuero f a


d e r i v a r e d a u n verbo che significa a irritarsi n. Yon (:
nome d i S a n t o , Kla a b b a s t a n z a frequente.

Ulpiano.
Dalla g e n t e Ulpia. Etimologia ignota. Oltre al
celebre giureconsulto ( m . 228). C'& iin S a n t u ili quesho
nome, martire, 305, 3 aprile.
NOMI E COGNOMI 223

Cogn. Ulpiani (Itaiia centrale).


Toponomastica: Volpiano (Torino).

Urnberto.
Toscano Omberlo. Vedi Cuniberto.
Dei molti Umberti della Casa di Savoia, il 111
(m. 1189) fu beatificato. 4 marzo.
Gogn. i n Piemonte.

Unfredo.
Uno dei t r e figli d i Tancredi d i Altavilla che fonda-
rono nell'Italia meridionale la moriarchia normanna.
È il germanico i i u n i f r i d ; probabilmente il primo e h -
mento è huni = gigante; il secondo è frid = pace.
Cogn. Uffredi, Uffreduzzi, Euffreducci.

Umiltà.
È la S a n t a fondatricc dell'ordine drlle monaclir di
Vallombrosa; nativa di Faenzo, 1226-1310: 22 maggio.
Esiste i n Romagna il cogn. Umiltb.

Urbano.
Di significato opposto a Rustico. S. Urbano. inar-
tire, 31 ottobre. S. Urbano, papa, 25 maggio.
I n Friuli cogn. Urhani. -nis, Diirban. Durbino ( L ' v -
banino), D'Urbino, Bauelli (ammissibile Albano). I I
penultimo ed il terziiltimo non hanno a che fare col
cognome israelitico Urbino.
Toponomastica: Urbiano (Urbaniaiio), frazione di
Mompsntero, Snsa, donde il cogn. Durbiano.
224 A. BONGIOANNI

Valdemaro.
Radici germaniche walt = potenza, e mar = illustre.
Cogn. Valdemarin (veneto) e probabilmente, m a in
concorrenza con Adimaro, il meridionale De Marinis.
Forse il lombardo Vismara, pel quale tuttavia è
ammissibile che il primo elemento sia la radice wSs,
visan = sapere.
In documeiiti longobardi Vadimarus (Chiusi, 750),
Gademarius (Spoleto, 750). 11 nome Guaimaro ricorre
pih volte nei principi di Salerno.
Cogn. meridionale Catemario.

Valente, Valentino, Valentiniano.


I1 primo, del VI secolo, venerato a Verona, 26 luglio.
Cogn. Valcnte, -ti. I1 terzo a Salerno, 3 giugno. Ignoro
se esista il cognome corrispondente.
Dei vari Santi col nome di Valentino il pii1 popo-
Inre forse è il martire dcl 270, 14 febbraio, venerato
specialmeutc in Friuli, dove è invocato contro l'epi-
lessia ( 8 mal di San Valantin~).Il mozzicone l'in equi-
vale quasi sempre a Valentino. Cogn. Tinicco. Tinicolo.
Forse L a n t è una forma contratta deUo stesso nome.

Valerinno.
Santo patrono di Forli, martire 229, 4 aprile.
Cogn. Valeriani.

Valerio.
Nome di due Santi. Surrento. 16 gennaio; Lucca,
19 genriaio.
--p- --
SOMI E COGNOMI 226

Cogn. Valerio (piemontese). Ma per i piemonteai


Vallero, Valleris e fors'anche per il veneziano Valier,
c'è in Paolo Diacono u n Wdlard, duca di Bergamo,
che lascia adito a dubbio.

Vallredo. Vedi Gualfredo.


Vecellio.
Non esiste, ch'io sappia, un nome toscano corrispon-
dente al germanico Vetzel, Vecilo, che secondo Heintze
sarebbe un ~ezzeggiativodi Warin (Guarino). Percib
lo pongo qui nella forma più illustre, che è un co-
gnome tuttora frequente in Cadore. Il nome germa.
nico, latiuizzato Vezilo, Vezelo ed in Cadore Vecellius,
ai ritrova quasi immutato nei cogn. friulani Vécil,
Vécile, Vezzi1 ( a Venezia Vezzi, di origine friulana) e
nei toponimi Vacile (Sequila e Breda di Piare) e
Vaciglio (Modena). Nella pregevole opera del Prati
n I Valsuganotti n, 1923, Torino, trovo, in nota (pa-
gina 81): Becille de Ronquis, 1266; Bezzeile sindaco
dei Ronchi 1622. A Fagagna (Udine) B frequente
PBcile. cognome di famiglia non nobile, m a ragguar-
devole ed antica, di cui il capostipite è un Uecelutus,
tra il secolo XIV ed il XV; è lo atesao nome di un
Savorgnano (documenti 1285). che fu il capostipite
della estinta famiglia udinese Uccelh; in esso, come
in Uecellus, si sente l'influenza del friulano, che suo1
mutare il W germanico, e talora anche il v latino, in u
( ~ a r d i uère
e ecc.). Di qui è facile, per falsa etimologia.
il passaggio a d a uccello n, nei cogn. toscani Uccelli,
Uccellini, nel veoeto Oselin, nei piemontesi OcceUa,
Osella. Oseletto. Secondo il Ciani (Storia del popolo
cadorino. I, 36) il capostipite dei VeceUio in Cadore
(forma secondaria Vezzelli) f u un Ser Guecello di
Tommaso d a Pozzale, delia famiglia dei conti d a Ca-
mino. Nei documenti Guecelus, -Uue, Guecelo, Gucellus.
.Gucelinus. Cogn. Gozzelino (piemontese).
226 A . BONGIOANNI

Venanzio.
Dal latino venari = cacciare. Patrono di Camerino,
18 maggio. La medaglia d i S. Venanzio protegge dalle
cadute. Nome non molto frequente.
Cogn. Venanzi, Nanzi.

Venerando.
Santo martire, 25 maggio.
Cogn. Venerandi, -do (veneti). Ma per Randi, ecc. ri-
tengo più probabile Morando.

Veniero.
Forse dalla radice germanica winnen = acquistare,
guadagnare. Pongo questo nome nella aua forma
veneta, che forse è anche toscana.
Cogn. toscani Yeneroni, Venerosi, Venerucci. I n
Friuli VeniBr (anche veneziano e dei più illustri),
Venir (carnico), Vener6colo. Veneriis, -ruz e da 'Venrzis,
Vendruscolo. Ma esistono in Friuli, benchè non fre-
quenti, i nomi Venerino, -na, dal Venerdì Santo
(cfr. Sabbato e Sepolcro). Anche questa etimologia non
è da respingere, tanto più che una S. Venera o Venerina
ha culto in Sicilia. Per il frequente mutamento del W
germanico in q, gu, cogn. Guaineri (Brescia). C'&
un S. Yenerio, vescovo di Milano, V secolo, 4 maggio,
ed un altro auacoreta in un'isola del Goifo deila
Spezia, VI1 secolo, 11-13 settembre.

Veroniea.
È lo stesso che Berenice, nome macedone, equiva-
lente a phere, nike = apportatrice di vittoria.
Senza esitazione attribuisco a questo nome i molti
Verona carnici, perchè non mi pare ammissibile una
immigrazione da Verona in Carnia, per una ragione
analoga a quella che Tacito adduce per ritenere auto-
ctoni i Germani ( u ...q uis porro, Italia aut Asia aut
d f n c a relieta, Germaniam peterel, informem tema,
asperam coelo N, ecc.). Si emigra daUa montagna aUa
pianura (quanti Carniato, CarniBI, Carnelutti da Udine
a Venezia, Verona, Trieste e più oltre!), daila cam-
pagna alla citth, e non viceversa. Per addurre ancora
un esempio, se si facesse un cenaimento dei n Viganb D
viventi a Xilano ed in altre città di Lombardia, si
vedrebbe che superano in numero la popolazione dei
due comuni di questo nome, che inaieme arrivano
appena a 2000 abitanti. Ed aggiungo che non esistono
cognomi milanesi, veneziani. torinesi, ecc.. benai lom-
bardi, veneti, piemontesi, ecc., dei quali in molti
casi si pub indicare il comune rurale, e fin la frazione
di comune a cui appartengono.

Ventura, Venturino. Vedi Bonaventura.

Vespasiano.
Etimologia incerta.
Cogn. Vespaaiani.

Videmaro.
Radici germaniche w i d , widu = bosco, selva,':e
mar = illustre. Fuor di dubbio il cogn. lombardo Vide-
mari, ed il friulano VidimBr, ma per Vismara vedi
Valdemaro. Guaimaro.

Etimologia evidente. Due Santi, uno dei quali ve-


scovo di Trento, secolo V, 25 giugno. Nome non raro
nel Trentino e presso il Lago di Garda. Non mi consta
che ne derivi alcun cognome.
228 A. BONGIOAYNI

Vincenzo.
Etimologia evidentissima. Tra i molti Santi di
questo nome i più venerati in Italia sono il s a n t o
patrono di Vicenza (martire sotto Diocleziano, 19 luglio)
e S. Vincenzo de' Paoli (L9 luglio).
In Friuli Vicent, Visent, donde i eogn. Visentin.
Visintin, Vicenzotti. Concorre con Innoeenzo (Noeent)
in Centazzo, Centelli, Cenzi. Cenzatti, Ceneo, ecc. Dal
toscano Nencio, -cia, Nenci, Nencetti, -cini, -ciani.
Dal romano Cencio, Cenci, Cencelli, -tetti, -cini. ecc.

Viola.
Nome di una Santa, venerata a Verona, 3 maggio.
Più in uso tra gli Israeliti (forse traduzione di qualche
nome ebraico) che tra i Cristiani.
Cogn. Viola. Violini. Forse vi concorrono Vito (ve-
neto Vio) e Guido.

Virgilio.
I n latino è Vergiliua; i Romani chiamavano Vergiliae
la costellazione più nota sotto il nome greco di Plejadi.
È noto che Virgilio fu onorato nel medio evo come
il n mar d i tutto il senno u e come inconsapevole profeta
di Cristo. Due Santi, uno vescovo di Arles, sec. VII;
5 marzo; e l'altro vescovo di Salisburgo, sec. VIII;
27 novembre.
Gogn. Virgili, -1io.

Virginio.
È interpretato come a virgineo u o s virginale a. È
usato d i preferenza al femminile; non B nome di Santo;
la Chiesa greca onora due Santi d i nome n Partenio i.
che h a lo stesso significato.
Cogn. Virginio, in Piemonte.
NOMI E COGNOMI 220

Vitale.
Etimologia evidente. Dei vari Santi, il più vene-
rato in Italia è S. Vitale. martire, I1 secolo, a Ra-
venna, 28 aprile.
Oltre ai derivati che non richiedono spiegazione,
Vitali, Vidal, ecc., cogn. Viale (in vane parti d'Italia)
ed in Piemonte, da un femminile ' V i d a , Viala, Viara.
Quest'ultimo a Mondod, dove esiste un suono inter-
medio tra l ed T . Patrouimico Viarengo (piemontese);
Vidari (lombardo) è dubbio; pub anche esaere un
longobardo Widhari, o W i d e n c .

Vitaliano.
Deriva dal precedente. S. Vitaliano, papa, VI1 se-
colo, 27 gennaio.
Qualcbe volta nella Venezia, sotto il dominio
austriaco, questo nome f u scelto a dimostrazione di
italianità.
Cogn. Talian, -ni, -no. Italiano in Frifili.

Vito.
Nome latino. ma di etimologia incerta. Ss. Vito,
Modesto e Crescenzia, martiri, secolo V, 15 giugno,
patroni di Udine, Loreto, Recanati e forse di altre città.
Nei cogn., eccettuati Viti, De Vito, Vio. De Vio, si
confonde con Guido, e talora con dgabito.

Vittore, Vittorio.
Latino Victor. Tra i quaranta Santi di questo nome
i più venerati in Italia sono S. Vittore primo vescovo
di Torino (14 maggio) e S. Vittorio o Vitturio, vescovo
dei Cenomani (10 settembre). riconosciuto come ono-
mastico dalla Casa di Savoia.
Cogn. toscani Vettori, Vetturi. ed altri di etimologia
evidentissima. I2 nome concorre con Sduato7e in
Torello, ecc.
Vittoriano.
26 agosto. Vittorino, vescovo di Asaisi, 13 giugno.
Per i cognomi, vedi sopra.

Viviano.
Probabilmente derivato dal nome latino Vibiua, di
cui l'etimologia è incerta. Xartire in Armenia, 320,
10 marzo.
Cogn. Viviani è evidente. Viani, che ai trova in
varie parti d'Italia, può anche essere = Ottauiano.
Ma la frequenza del nome Viuiano nella Venezia gli
d à la preferenza nel diffusissimo Vianelli, -110; ammis-
sibile tuttavia la concorrenza del n . d. l . Aviano.
Esistono a Venezia D'Avian, Davian.

Tedesco Wolfgang. d a wolf = lupo e gang = passo.


andatura. A Parigi erano celebri, or saranno cin-
quant'anni, i concerti Pasdeloup, diretti d a un Wolf-
gang, che aveva così tradotto il suo cognome. Iu
Friuli S. Volfango, vescovo di Ratisbona, secolo X,
31 ottobre, i: venerato in qualche luogo col nome di
San Bulfdn, doude il cogn. Bulfoni, che uscito dal
Friuli divenne Buffoni. Ala per Buffonelli (Conegliano).
vedi anche Golfieri.
Zaccaria.
In ebraico, n servo di Dio >P. Equivale dunque a
Servadio, Teodulo, Godescaldo.
Cogn. Zaccarelii, Saccarelli, Zacearini. Saccariui.
Secondo il Fanfani, in Toscana Zaccaria divenne
Ziicchero (forse per l'intermediario ZUcearo). Cognomi
Zuccari, .ro, Zuccarelìi, Zuccarini.

Zanobi. Vedi Zenobio.

Zefirino, -na.
Da zefiro, vento di primavera; S. Zefirino, papa e
martire, I11 secolo. 2 6 agosto. Non è nome frequente.
forse perchè, per un maschio, pare u n vezzeggiativo
un po' adolcinato.
Tuttavia. gli ai possono attribuire i cogn. Saffirio.
e con qualche probabiliti, Farina, Farini, -nelli, -netti.

Zeno, Zenone.
Probabilmente dal greco zen, equivalente a Zeus,
Giore, o dalla forma verbale zen = vivere. S. Zeno,
vescovo e patrono di Verona, 1V secolo, 12 aprile e
B dicembre.
Cogn. veneti Zen, Zenatto, Zenoni.

Zenobio, -bia.
Probabilmente da Zen = Giove, e bia = forza.
Forse i Toscani importarono in Friuli il loro Bobi.
donde i cogn. Bubinut. -tto. Bubba. Uguale etimologia
per il piemontese Bobba ( T ) .
232 A. BONGIOANNI

Zita.
Etimologia ignota. Santa vergine lucchese, m. 1272,
veneratissima a Lucca, dove il nome è frequente.
È patrona del ceto ancillare.
Cogn. Zitta (Garessio).

Zoe.
I n greco s vita D. Piome di una Santa, martire a Roma,
287; 5 luglio.
Usato in Friuli, ma raro.
INDIDB A1iBdBETlGO DEI E 0 6 N O l I 1')

A Agnelli v . Agnello.
A ~ n e l i av. Agnese.
Abelli v . Abele. Agnetta v . id.
AbeUonio v. id. Agnini v. Angelo.
Abrardi v . Averardo. Agnusdei v. Agnello.
Abrile v . Alberico. Aeosteo v . Aeostino.
Accarisi i.. Accarldio. ,\i;ostl v. id.
A ~ c n t t i n or. Agata. A5rieola v . Agricola.
Acciarcai v . Accarisio. Aicardi v . Aicardo.
Acciarlto v. id. Aimale v. Adimaro.
Accolti v . Buono. Aimassi u. Airno.
Accorsi v. id. Aimerito v . Americo.
Achiardi v . Aicardo. M m i -mini v. Aimo.
Achillini v . AchiUe. Aimo -mone v . id.
Achino v. Gioachino. Ainardi u. Eginardo.
Acuti -to v . Acuzio. Molfi v. Agilulfo.
Adamoll v . Adamo. Airaldi -roldi v . Eraldo.
Ademollo v . id. Alta v . Adelnide.
Adiletta v . ~ l d r l a i d e . Alarnaonl t.. .\larn3nno.
Adlmari C. Adimaro. hlasia v. :\delxiiie.
Adinulfl v . .\iiini>lfo. Alasonatti v . id.
Adoni v . Adone. Alazetta u. id.
Adotti v . id. Albergati v . Alberico.
Agaggi -gio v . Acacio. Alberi -rini v. Adalbero.
Agamennone v . Agamen- Alberizzi v. Alberico.
none. Alberoni v. Adalbero.
Agazzl v . Acacio. Albertario v . Bertarito.
Agazzini v. id. Alborghetti v . Alberico.
Aeazzoni v. id. Albricci v. id.
-ceri v. Acoarisio. Albrighi v. id.
Agiedb-v. A nello Albrile v. id.
Aghinolfi v . i y b i n ~ l f o . Albrlzzi v. id.
Agliardi v. Adelardo. Aldi -dini v . Aldo.

1.) I oognomi segnati con oeterisco non baono che u n a apparente


relazione etimologia col nome n cui ai rimanda, oppure aonii citati
come elementi dl comparazione.
234 I S ~ I C EDEI

A l d r i ~ h e t t i -drichi v. Al- Amprimo v . Primo.


derico. Ancarnni v.Inghiramo.
Aldnini v. Aldiiiuo. Andolfato v. Landolfo.
Aleandri v . Leandro. Andriani v. Adriano.
Aleardi v . Adelardo. Andrigo v . Enrico.
Alemundi W . Almondo. Andrnetti v. Andrea.
Alesina v . Adelaide. Anelli v . Agnello.
Allani v. Alfano. Anlossi -sso v. Alfonso.
Allnzio v . Adolfo. Anqelcri v . iingiolieri.
AIAeri v . Aifiero. Anghileri v. id.
Algnrdi v. Ildegarda Angiolieri v. id.
Alzarotti v. id. Aniello v. tlgnello.
Alphisi -qisi v . Adelchi. Annihaldeschi -di v . An-
Aliberti v. Aliberto. nibale.
Alighieri u. Alighiero. Ano18 v . Agliinolfo.
Alimonda v. Alrnondo. Aiinnrntone o. Anatalone.
.Aliniri v. :\pollinare. Ansaldi .v. ;\nsaldo.
Aiiora v . Laura. Aiisermin v . :\nsi:lrno.
Alippi v . Alipio. Ansevini 21. ilusilino.
Aliprandi v. Aliprando. A n s o ~ i n iv . id.
Allasia v. :\delaide. Ansperti 21. Ansperto.
Allnson L,. id. Ansuini c. r\nsuiiio.
Allegranzi v . Ailegranza. Antinori G. Aiitenore.
Allegretti v . id.
Alleqri v. id.
'Aiieri -liieri v . Diodato.
M o r a v . Laura. Aonzo v. id.
Alluigi v. Lodorieo. Appiotti v. Aeapito.
Almondo v . Almondo. Araldi v. Eraldo.
Almoretti v. Errnoiao. Arehetti e. Artico.
A16, Albi v . Eligio. Archinti v. id.
Aisona v. Adelaide. Arcirnholdi v . Arciml>aldo.
Alticozzi v . .4rtico. hrcioni v . Artico.
AlutR v. Agilulfo. Arcoleo v. Archelao.
Aluiqi v. Lodorico. Arcoloniani v . Ercolano.
Alvisi v. id. Arconati v. Artico.
Alzetta v . Adelaide. Arcozzi v . id.
Alzonn v. id. Ardemngni v . Ardemanno.
Amndnri v. Aniatore. Ardencbi v. Ardirogo.
Amnducci v . Amato. Anlicini v. Artico.
Amnlherti c. Amalberto Ardirò v. id.
Ardimenti v. Ardemanno.
Ariiari u. id. Arditi -tu W . Artico.
Amati v . -1rnato. Ardizzi -zini u . id.
Amarotti v . id. Ardizzo -zone v. id.
Ameglio v. Anielio. Ardrizzo v . id.
Amelio -1li v . id. Arduini -no v. Arduino.
Amerio v . id. Arecco v . Arichi.
Amigani v . Amisano. Arici v . id.
Amoretti v . Adimaro. &letti v. Ilario.
Arigo v. Ilario. Avancini v . Avanzo.
Arimatei v. Giuseppe. Avanzato v . id.
Arimondi v . Almondo. Avanzi -zini v. id.
Arione v. Ilario. Avanzo v . id.
Arizio v . Arichi. Averame v . Averamo.
Armandi -do v . Ermanno. Averardi v. Averardo.
Armani -niuo u . id. Averoldi v. id.
Armeléo W . Ermolao. Avondo v . Abbondio.
Armelllni v. Ermelinda. Azimonti v . Agilmondo.
Armosino v . Raimondo. Azzi v . Azzo -zone.
Arnaboldi v. Arnaldo. Azzolini v . id.
Arneri v. Imerio. Azzoni v . id.
Arneodo v . Arnaldo.
Arneudo v . id.
Arnolt3 -niilti u. Arnolfo.
Arnone v. Arnaldo.
Aroldi v. Eraldo.
Arrivabene v . Bene.
Artemani -uni E . Arde- Baccarini v. Guaìcarius.
manno. Baccelli v . Baccio.
Artico v . Artico. Bacci -cini v. id.
ArtuRo v. Adolfo. Badaracco v. Gualtieri.
Artnsati v . Artù -ro. Badini v . Sabato.
Ariusi -si0 v. id. Badino v. Teobaldo.
Arvedi v . :Lrvedo. Baretti
- < - ~ i -~,. -Bnccio
~~~~-~
Ascari W. Anscario. B a g i v. id.
Ascheri -schieri v . id. Baeciolini .u. id.
Asinardi v. Eginardo. Baiimonti v. Boemoncio.
Asinari u . id. B a i ~ r d i-dini v. kbelardo.
Asperti v . Ansperto. Balbiano v. Balbo.
Asquini v. Asquino. Balbino u. id.
Assandria -dro v . Ales- Balbo -bi v . id.
sandro.
~~~ ~ Balduri v. Gualtiero.
Assarotti v . Accarisio. Baldassi v . Baldassare.
Assauto v. Ansaldo. Baldazzi v . id.
Assereto W . Accarisio. Baldelli v. Baldo.
AstolU v . Astolfo. ~ a l d e s e h i v. Annibale e
Astori v. Eustorgio. Baldo.
Astrua v . Geltrude. Baldi -dini v . Baldo.
Ate, Atinolfl v . Adinolfo. Baldisshr -18 v. Baldas-
Atrepaldi v . Atripaldo. sare.
Atti v. Azzo -zone. Baldlsserotto v. id.
Audano v. Otto -ttone. Baldoni v . Baldo.
Andasso v . id. Raldracco v. Gualtieri.
budenino v . id. Baleeno v. Benieno.
Audiberii v. Oberto. ~ a l l i t h - v .~ a l a t & i .
Andilredi v. Alfredo. Balllni v. Palla, Pallante.
Andisio v. Otto, Ottone. Baloncieri v. Berengario.
Auteri v . Autari. Balsaretti v. Baldassare.
Avagnina v. Guadagno. Balsari v. id.
236 INDICE DEI

Baltazzi v . Baldassare. Baruiialdi v . Averolfo.


Balzaretti v. id. Barulfl v. id.
Baizari v . id. Barnzzi v . Barbara.
Bampo v . Panfilo. Baschibr, -ra, -ri v . Ba-
Banaudi v. Bonaldo. schiera.
Bandeiii v . Bando. Baschirotto v . id.
Bandettini v . id. Baseggio v . Basilio.
Bandi -dini v . id. Baseiii v. id.
Baneiii v . Albano, Urbano. Basiie v . id.
BanA v. Panfilo. Batelli v. Sabato.
Baracca -cc0 v . Barbara. Batini v . id.
Baraldi v . Aoerardo. Batoni v . id.
Barale v . id. Battelli v. id.
Barbareili v . Barbara. Battoni v . id.
Barbarbs -ret v . id. Bauchiero v. Gu3iv3rius.
Barberini v. id. Baudi -no v . Ualdo.
Barbetti u. id. e Baldo. Bauzarn v . Bni~luaare.
Barbi v . Balbo. Bazzaro v . id.
Barbieliini v . Barbara. Bazzi -zini v. Baccio.
Barbini v. Balbo. Bazzoni v . id.
Barbo v . id. Becchia -cchio v . Dome-
Barboni v . id. nico.
Barborini v . Barbara. Becherini v. id.
Barbotti v . Balbo. Becherucci v . id.
Barbui v . Barbara. Bechi v. id.
Bardelii v . Bardo. Becille v . Veceiìio.
Bardi -dini v . id. Bedeschi -ni v . Bernardo.
Bardusco v . id. Bediueiio v . id.
Bardhs, duz v . id. Bedini v . id.
Barel -]li v. Barbara. Bedoni v . id.
Baretti v . id. Beduschi v. id.
Barisanelli v . Barisone. Beggiato v . Basilio.
Barisani v . id. Beggio v . id.
Bariseili v. id. Beghelii v . Dornenico.
Barison -ni v . id. Beqnami -mini v. Benia-
Barisonzo v . id. rniiio.
Baritussio u. Barbara. Beinat v . Benedetto.
Barizaneili v . Barisone. Belardi -ni v. Abelardo.
Barizani v . id. Beicari v . Gualcarius.
Barocci v . Barbara. Beiiugardi v . Berengario.
Baroncelii v . Baroncio. Belingo v. id.
Baronci v . id. Beiisonzo v . Barisone.
Barotti v . Barbara. Bellagarda v . Bereugano.
Barozzi v . id. Beiiandino v . Blandino.
Bartoletti v. Bartolomeo. Beilan~ionev. id.
Bartoii -lini v . id. Beliardi v . Abelardo.
Bartolocci v. id. Bellarmiuo v. Guglielmo.
Bartolomasi -zzi v. id. Beliemo u. id.
Bartoiotti -zzi v. id. Beiletrutti v . Belitruda.
Banicchi v. Baruch. Beiiincioni v. Berengario.
Beiiingeri v . Berengario. Beraudi -do v. Averardo.
Beiiingini v . id. Berengo v . Berengario.
Bellisomi v . Barisone. Berenini v . Guarnieri.
Beilisonzo v . id. 'Bergia v . Godeberga.
Beimondo v . Ebremondo. Berini v . Barbara.
Belotti v . Abele. Berio v . Liberio.
Beitrame -mi v . Bertrando. Berlinghieri v. Berengario.
Beltrarnelli v . id. Beriiri v . Guariiieri.
Beitramini v . id. Bermondi v. Ebremondo.
Beitrandi v . id. Berna v . Giiarnieri.
Beltrani v . id. Beroabè v . Barnaba.
Beitrntti v . Belitruda. Bernaeihi W. Guarnieri.
Beizoni v . Ben80 -20. Bernasconi v . id.
Bernbo v . Guglielmo. Berniva v . Barnaba.
Benasedo v . Bene. Bernetti v . Guarnieri.
Benati v . Benedetto. Berni -niu v . id.
Benazzi u. id. Bernieri v . id.
Benci -ni v . Bene. Bernini i.. id.
Bencivenga v . id. Bernocchi v . id.
Bencivenisti v. id. Bernoni i.. id.
Bencivenni v . id. Bernotti v . id.
Benco v. Benso. Berrini v . Barbara.
Bendazzi v . Benedetto. Berruti -to v . id.
Beneduce v . Bene. Berta v. Adalberto.
Beneitone v . Benedetto. Bertacchi v. id.
Benelii v . id. Bertacci -tini v . id.
Benetazzi v . id. Bertaccioli 1 1 . id.
Benetti -tini v . id. Bertaidi u. Bertoldo.
Benga -chi v . Bene. Bertnmi -mini v. Ber-
Beniceili v . Benso -20. trando.
Benincaso v. Bene. Bertani v. Adalberto.
Benini v . Benedetto. Bertarelii v . Bertarito.
Benintendi v. Bene. Bertarione u. id.
Benisceiii v . Benso -so. Bertazzi v. Adalberto.
Benivieni v . Bene. Bertazzoli v . id.
Benizzi u. Benso -20. Berteili v . id.
Bennassù v . Bene. Bertetti v . id.
Bennati v . id. Bertieri v. Bertarito.
Beoni v . Beno a n o . Bertini v. Adalberto.
Bennioeili v . id. Bertoia v. id.
Bennini v . id. Bertolami v . Bartolorneo.
Benoni v . Benedetto. Bertoiasi -zzi v . id.
Beusi -so v . Benso -20. Bertoietti v . id.
Benti -tlni v. Bene. BBrtoii v. Bertarito.
Bentivegna v . id. Bertoiini v . id.
Bentivoglio v . id. Bertoiissi v . Bartolomeo.
Benussi v . id. Bertoioni v. id.
Benzi -20 -zoni v . Benso. Bertoiotti v . Bertanto.
Beraidi v . Averardo. Bertooe -ni v . Adalberto.
Berardl -dini v . Averardo. Bertotti v . id.
235 INDICE DEI COGNO.\II

Bertncci -zzi v . Adalberto. Bini v . Albino.


Bes, Besio v . Obizzo. Binotti v . id.
Besarel v . Guicciardo. Binntti v . id.
Bessi v. id. Bisir ) v. Guicciardo.
Bessone u. id. Biscioni v . Obizzo.
Bettanini v . Zenobio. Biselli -setti v. id.
Betturini v . id. Bisi -si0 v . id.
Bettazzi v . id. Bisolini v . id.
Betti -tini v . id. Bisotti v . id.
BettOli -lo v . id. Bissardella v . Guicciardo.
Bettoni v . id. Bistoliì v . tistolfo.
Bez v . Obizzo. Bisntti v . Obizzo.
Bezzele v . Vecellio. Bit -tti v . iigapito.
Bezzi v. Obizzo. Bittolo v . id.
Biamino u. Boernondo. Bizzarri -rini v . Guie-
Biainonti v . id. ciardo.
Biancardi v . Berengario. Bizzi v . Obizzo.
Biancheri v . id. Bizzoni v . id.
Bianciardi v . id. Blanehin v. Berengario.
Bicci v . Obizzo. Blandino 9. Blandino.
Bicetti v . Beatrice. Blangetti v . id.
Bich -chi v . Pico. Blnngini -no v. id.
Bidernnccio v . Bernardo. Blurasino v. Blarasino.
Bidin -i v . id. Blnrzino v . id.
Bidinus v. id. Blasoni v . Biagio.
Bidin6st v . id. Blasutti v . id.
Bidin6t v . id. B l e n ~ i n iv . Berengario.
Bidoli v . Agapito. Blin -na u. Bella -lo.
Bidone v . id. Blingini v . Berengario.
Bielli v . id. Bobba v. Zenobio.
Bietti v . id. Bobinnt -tti u id.
Bizatti v. Fico. Bocca v . Boccardo.
Bigineiii v . Ludovico. Boccacci -ni v . id.
Bigini v . id. Boccnrdi v . id.
Biglia v . Amabile. Bocci v. id.
Bigliani v . id. Bocciardi v. id.
Bigliardi v . Biligiardo. Bocconi v. id.
Biqliune v. Amabile. Bodini v . Baldo.
Bigliotti v . id. Bodo -doni v . id.
Biqnami v . Beniamino. Bodouno v. Baldovino.
Bilancioni v . Berengario. Bodrero v . Gualtiero.
Biletta v . Amabile. Boezio v . Boezio.
Billia -li0 v. id. Bogetti v. Buoso.
Billiani v . id. Boggia -o v . id.
Bilotti v . id. Bogino v. id.
Bindi v . Bindo. Bognetti v. Buono.
Bindocci v . id. Bogni -gnolo v. id.
Bindoni v . id. Boiardo v. Abelardo.
Binelli v. Albino. Boldini v . Baldo.
Binetti v. id. Boldorini v. Gualtiero.
I X O I C E DEI

Boldrini v . Gualtiero. Borghelli -tti v . Alberico.


Boltierj v. id. Borghi -ghini v. id.
Bombncci v. Baccio. Borgi v . Borso.
Bombrjni v . Primo. Boria -rio v. Liborio.
Bona -no v . Buono. Boringhieri v . Berengario.
Bonncci v . id. Borini v . Liborio.
Bonncossa v. id. Borioni v. id.
Bonaguzio v . Agostino. Bornengo v . Bmno.
Bonaldi v . Bonaldo. Borromeo v. Romeo.
Bonannte u. Buono. Borromini v . id.
Bonnnni v. id. Borsalino v . Borso.
Bonunsea v. id. Borsarelli v. id.
Boniipiiec v . id. Borsati v. id.
Bonnrdelli v . Bouaido. Borsatti -ttini v . id.
Bonardi v. id. Borselli -tti v. id.
Ilonurelli v. id. Uorsi v. id.
Bonari -rini v. id. Borsicri v. id.
Bonatti -zzi v . Bono. Borsini v . id.
Bonavera v . Guerra. Bortolan v . Bartolomco.
Bonci v . Bonichi. Bortolotti v . id.
Bondi -dini v . hbbondio. Boseiro v. Baschiera.
Bondioli v. id. Bosehian -i v. Scbsstiano.
Bouecco v. Boniciii e Ba- Boschiassi v . id.
roncio. Boschiero v . Baschiera.
Bonelli v. Buono. Boselli -tti v . Boso.
~ ~

Boneschi v . id. Bosi -sia -si0 v. id.


Bonetti v. id. Bosini v. id.
Bonli v . Boniiacio. Botero v . Chaltiero.
Bonlndelli v . id. Bottero v. id.
Bonladini v . id. Bottieri v. id.
Bonladio v . id. . Bott6s v. Sabato.
Bottura v. Bonnventura.
Boniìglio v . Bono.
Bonjhi -gi v. Booichi. Botturini v. id.
Boni v . Bono. Botussi v. Sabcito.
Bonicelli v . Boniohi. Bovetti v. Bovu.
Bonichi v. id. Bovi -vi« v. id.
Bonilntti -letti v . Boni- Bovone .v. id.
f acio . Bozino v. Boso.
Boninconko v . Buono. Brani -mo v . Abramo.
Bonini v . id. Bramés v . id.
Bonisconko v . id. Bramezzn v . id.
Bonirzardi v . Bonichi. Bramcis -so v . id.
Bonizzi v . id. Bramus -muz v. id.
Bonomelli v. Omobono. Bramuzzo v. id.
Bonora -ris v . Buono. Branca v . Panorazio.
Bonturi v. Bonaventura. Brancaeci -zzi v . id.
Bonzi v . Bonichi. Branchi u . id.
Borciani v . Tiburzio. Branehini -coni v . id.
Borelli v. Liborio. Brandeschi v . Ildebrando.
Borgatta -tti v . Aiberico. Brandi v . id.
240 IXDICE DEI

Braudolini v . Iidebrando. Buonaparte v . Buono e Bo-


Brandoni v . id. naldo.
Brasiui v . Ambrogio. Buonarroti v. Buono.
Bremoudi v . Ebremondo. Buoncambi v. id.
Bretti v . Adalbcrto. Buoneompagni v . id.
~ r e z z iv . id. Buoncouti v . id.
Bricci v . Alberico. Buondelmonti v . Ruondel-
Brlcito v . Brigida. moiite.
Urida v . id. Buoniuse~uiv . Buono.
~ r i e i i ie . Gabriele. Buontalentiv.Buontalento.
Brilrnardello v . Bruno. Buonvicini v . Buono.
Brini v . Adalbero. Buosi v . Boso.
Brizio -zzi v . Alberico. Buozzi v . id.
Broceardi v. Roccardo. Bureilo v. Liborio.
Rroeceri v . id. BurfCri v . Goifieri.
Hrofferlo v . Goifieri. Burzio v . Tiburzio.
Broci -gci v . Ainbrogio. Burini v . I i b o r i o .
Brosi -si0 v . id. Busnto v . Boso.
Brugi v. id. Busetto v . id.
Brunacci v . Bruno. Businelli u . id.
Bruuari u. id. Busoliui v . id.
Brunelleschi v . id. Butti -ttini v . Agapito.
Bruneili v. id. Buzzati C. id.
Brunengo v . id. Buzzi u. id.
Brrineri v. id.
Brunetti v . id.
Bruni -no v. id.
Brunialti v . id.
Urunicardi v . id.
Brunoldi v . id. Cabririi v . Gabriele.
Urusnti -io v . Bmbrogio. Cabutti v. Agapito.
Rrusin v . id. *Cacciiipuoti v . Cai:ciaguida.
Brusoni v . id. Cadolini v . Cadalo.
Brutto v . Barbara. Cnffarntti v. Ciffsro.
Bufaietti v . GolEeri. CeRarelli v . id.
Bulalini v. id. Caflarlni v. id.
Bulnrelli v . id. Caffarotti v. id.
Buiiariui v . id. Caffleri v. id.
BiiRoli v . id. Caflero .v. id.
Buiionelli v . id. e Vol- Caguacci v . Ascanio.
fanno. Cagnetto v . id.
~ u f f o g v. i id. id. Cagui -gno v . id.
Biiiamonti v . Boemondo. Cagnola v. id.
Bulleretti v. Golfieri Cagnoni v. id.
Buuico v . Bonicbi. Caimi -mo v. Aimo.
Buonaccolti v . Buono. Callamaro v . Calimero.
Buonaeeorsi v . id. Cnlogeré v . Calbgero.
Buonaggiunti v . id. Cal6giuro v. id.
Buonaiuti v . id. Calosso v . id.
Biionapace v . id. Cambi v. Buono.
*Carniileri v . Camillo. Casetti v. Bene.
Camoietto v . Giacomo. Casini v. id.
Camosso v . id. Casoli v. id.
Camozzi v. id. Casoni v . id.
Camusso v . id. Casotti v . id.
Camnzzi v. id. Cassetti v. Acacio.
Canciani v . Canzio. Cassi v. id.
Candeo v . Candido. Cnssini v. id.
Candetti v. id. .~~..
. - ~
--~
~

Candiani v. id. Cassone v. id.


Candolinl v. id. Cataidi v . Cataido.
Candotti v . id. Catemario v . Guaimaro.
Candussi -ssio v . id. Catinelli v . Caterina.
Cantarini v . Contardo. Catini v. id.
Cantarutti v . id. Catone v . Agata -tone.
Cantelli v . Cai.:ilcante. Cattarossi u. Caterina.
Canti -toni v. id. Cattarussi 2.. id.
'Cantore u. Contnrdo. Cavalcanti v. Cavalcante.
Canuti v . Canuto. Cazzola v . Acacio.
Caoziani v . Canzio Cazzoiini v. id.
Finzio v. id. Ceccaldi v. Ceccardo.
'Carabelli v . Garoiiio. Ceeeardi v . id.
Caracristi v . Caristio. Ceccaroni v. id.
Caramella v . Calimero. Ceccherini v . id.
Caramelii -110 v . id. Cecl v. Felice.
Caramellino v. id. Ceciliot v. Cecilia.
Cardano v. Ricordano. Ceclonl u. Felice.
Cardazzo v. Riccardo. Cecolin v . Francesco.
CardeUn -1li v . id. Cecon -ni v . id.
Cardi v . id. Cecntti v. id.
Cardoni v. id. Celaratti v. Caffaro.
Carducci v . id. Ceili -ni v . MarceUo.
Cureill v . ~Macario. Ceiotti v. Michele.
Carenzi v. Anacario. Cencelli v . Vincenzo.
Carestiato v . Caristio. Cenci o. id.
Cnrcstiottu v . id. Cenga -ghi u. Bene.
Carimnli v . Calimero. Cenni -ni v. id.
Carini v . Xacario. Centazzo v. Vincenzo. In.
Carisio v. Accarisio. nocenzo.
Carlevaris v. Carnevale. Centelll v. id. id.
Carleverl v. id. Cerato v . Baldaseare.
Carminatl v. Maria. Cerettl v. id.
Carmine v. id. Cerilli v . Ciriilo.
Carnevail v. Carnevale. Cerini -no v . Baldassare.
Caronl v . Nacario. Ceronl v. id.
Carotl -ttI v. id. Cerrato v. id.
Carozzl v. id. Cerretti v . id.
Carnssl -zzi v. id. Cerrito v . id.
Casella v. Bene. Cerrone v. id.
Caseliatl v. id. C e m t l v. id.
16 - A. BOXO~OANNI, Nomi e
Cerutti v. Baldassare. Chiovato v . bIelchiorre.
Cervelin v. Servilio. Chiovelli v. id.
Cervellini v. id. Chiri -rio v . Quirico.
Cervolin v. id. *Chiribiri v. Cherubino.
Ceseu I:. Francesco. Chirico v. Quirico.
Ceschia v. id. Chirioni o. id.
Ceschiutti v . id. Chironi v. id.
Ceseiutti v . id. Chisoli3 v . Gisuifo.
Cescutti v. id. Chiussi v. Natteo.
Cevenini v. Bene. Ciacealdi v. Ccccardo.
Cewain v . Cipriano. Cian -ni v. Canzio.
Cewan v. id. Ciconi -eeoni v . Francesco.
Chelini v . Michele. Cicotti -ccotti v . id.
Chelotti v. id. Cicuta -to v . id.
Chiaberpe -xia v. Gode- Cicutti -tini v . id.
berg< - Cilaratti v. Caffaro.
Chiaberti v. Godeberto Cifnriello v. id.
Chiaffrino v . Goffredo. Cimenti v. Clemente.
Chiandetti v. Candido. *Cioia v. Gioia.
Chiandolini v. id. Cioni -nni v . Xelchiorre.
~ h i a n d o t t iv. id. Cipelli v. Eusebio.
Chiandussi v. id. Ciriani v. Cipriano.
'Chiantore v. Contardo. Ciribino v. Cherubino.
Chiarle v . Carlo. 'Ciribiri v. id.
Chiarletti v. id. Cirio v. id. e Cirillo.
Chiarlone v. id. Cis v . Narciso-Tarcisio.
Chinttone v. Agatone. Ciscato -tto u. Francesco.
Chiavnlli v. Melchiorre. Cisco v. id.
Chiavolini v. id. ~ i s o t t v.
i Narciso-Tarcisio.
Chiechio v. Francesco. *Cita -Cittn v. Brigida.
Chierchia v. Quirico. Ciussi v. hlatteo.
Chiericatti v. id. Civelli v. Eusebio.
Chierichetti v. id. Civrnn v. Cipriano.
Chilesotti v. Achille. Claricini v. Chiara.
Chiletti -Ioni v. id. Clarini 2;. id.
Chilb v. Nicola. Clarotti v. id.
Chilori v . id. clemente1 v.Ciemente.
Chimenti v. Clemente. Coardi v. Xarquardo.
Chimienti v. id. Cobelli v. Giacomo.
China v. Francesco e Gioa- Coceani -ncig v. Canzio.
chino. Codemo v . Nicodemo.
Chinato v. id. Coelli v . Giacomo.
Chin6s -nese v. id. Colaetta v. Nicola.
Chinetti v. id. Colaitti v . id.
Chini v. id. Colauin v. id.
Chinotto v. id. Colautti v. id.
Chib v. Melchiorre. Colavini v. id.
Chiodi -dini v. id. Colavizza v . id.
Chionetti v . id. Colavon v. id.
Chionio v. id. Coletti v. id.
Colini -1lini v . Nicola. Covino v . Giacomo.
Collevati v. id. Cozzi v . DornAniw e Maroo.
Collivadino v . id. Cramazzi v . Cromazio.
Colb v . id. Crastan v . Cristiano.
Colocci v . id. Crepaldi v . Crispolto.
Colonnello v. id. Cresci -scini v . Crescenzio.
Colosetti v . id. Cressani v . Graziano.
Colossi v . id. Crestani v . Cristiano.
Colovati v . id. Crispoltl v. Crispolto.
Colutta v . id. Cristante v . Cristiano.
Comberti W . Cuniberti. Croce -se v. Croce.
Comelli v . Giacomo. Croseiti v . id.
Comessatti v . id. Crosilla v . id.
Cometti v . id. Cruciani v. id.
Cominetti -notti v . id. Cubito v. Giacomo.
Comini -no v. id. Culasso v . Nicola.
Comis -sso v . id. Culau v . id.
Comola -1li v . id. Culet v . id.
Comoletti -to v . id. Culin v. id.
Comoretti v . id. Culot v . id.
Comotto v . id. Cum v . Giscomo.
Comuzzi v. id. Cumino v. id.
'Conci - c h i v . Corrado. Cuniberti v . Cuniberto.
C6ncina v. id. Cureiti v. Corrado.
ConeUi v . Giacomo. Cnroito v . id.
Conrotto v . Corrado. Currengo -no v . id.
Contardi v . Contardo. Curr6 v . id.
Coutarini v . id. Cutti v . Domenica, Xarco.
Contessa -ssi v . Hatilde. Cozzi v . id
Conti -tini v . Buono.
Conz -zatii v . Corrado.
Copasso v . Giacomo.
Copeiti v. id.
Coppato v . id. Dadooe v . Edoardo.
Coppi -pino v . id. Dagnino C. Angelo.
Coppola v . id. Dainelli v . Daniele.
Coradazzi v . Corrsdo. Dall'O v. Eligio.
Corazza -zziui v . id. Dalmasso -zzo v . Dal-
Coretto v . id. mazzo.
Corr6 v . id. Dalmasson v . id.
Corrao v . id. D'Al6 v. Elieio.
Corrariui v . id. Damerini v. - b e l i o .
Corridoni v . id. Dandolo v. Angelo.
Corsetto v. Buono. D'AneUs v. Anna.
Corsi -sini v . id. Danelbn v. Danieie.
Cosmacin v . Cosimo. Daneliiz v . id.
Cosaa v. Buono. Danesi u. Uggieri.
Cotta -iti v . Domeuico. Danna v. Anna.
Marco. D'Annunzio v . Maria.
*Cottareiil v. Bonaldo. DardaneUI v. Edoarào.
244 INDICE D E I

Dardi -dini v. Edoardo. Donzelii v . Donizo.


Dati -tini v . Diodato. Dorato v. Teodoro.
Davanzati v . Avanzo. Doretti v. id.
D'Avanzo v . id. Dorigo v . Ulderico.
*Davian v. Ottaviano. Dotti v . Guido.
Davit v . Davide. Dovia v . Lodovico.
Daziano v. Taziano. DreberteiJi v . Atriberto.
Dazzi v. Corrado. Dreossi v . Andrea.
Deana v . Anna. Dreosti v. id.
Delendi n. Fidenzio. Dreotti v . id.
De Fent v . id. Drigo v . Ulderico.
Degli Uomini v . Dome- Drioiino v . Andrea.
nico. Driussi v . id.
Deideri v . Desiderio. Drocco v . Rocco.
Deiendi v . Florindo. Drochi v . id.
Deli90 v. Eligio. Drovetti v . Andrea.
Deli90minut v . Domenice. Druetti v . id.
Del Ninz v. Ignaeio. Drusian v. Drusiano.
Del Sut v . Biagio. Ducci v. Guido.
Demo v . Nicodemo. Dugoni v . Ugo.
Deotti v . Taddeo. Dnina v . Arduino.
Derindelii v . Florindo. Dumlni v . ~ o m e n i c o .
De Riseis v . Ulderico. Durblno v . Urbano.
De Riso v . id. Dnrbiano v. id.
Riz v. id. Duretti v . Teodoro.
Desderi v. Desiderio. Durigatto v. Ulderico.
DesU v. Deeio. Durini v . Teodoro.
Devoto v. Devota. Durii v . Ulderico.
Diaua v. Anna. Duse -810 v. Meliaduse.
Didero v . Desiderio. Dusso v . Guido.
Diedo v . Tedice. Duvina v . Arduino.
Digerini v . Ruggiero.
DUda v. Matilde.
Di Lena -una v . Madda-
lena.
Diminuto v. Domenico. Eicardi v. Aicardo.
Dinaie v . Natale. Einaudi v . Eginardo.
Dirindelli v . Florindo. EUni v . Elia.
Dirindin v . id. Eiiena v . Elena.
Dlnaera v . Baldasaare. Eiiero v . Ilario.
Dodero v. Autari. Emprin v . Primo.
Doilin v. Delfino. Endrici -zzi v . Enrico.
Dominato v . Domenico. Englaro v. Angiolieri.
Domini v . id. Ercolessi v . Ercole.
Dominioni v . id. ErcuiBs v . id.
Domlnissini v . id. Ermolli v . Ermolao.
Dominuto v . id. Esengrini v . Isengrini.
Doni v . Adone. Eeterle v. Eater.
Donini -nnini v . Dounino Etro v . Ettore.
Donizeffl v. Donizo. Ettoreo v. id.
DEI COGNOMI 246

Fedrigo v. Federico.
Fei v. Matteo.
Fenini v . Stefano.
Fen6s -mi v . id.
Fabris v. Fabrizio. Fent -zi v . Fidenzio.
Facca -eco v . Facco. Feoli v . Matteo.
Faccanoni v . id. Ferandi v . Faraldo.
Facci -ceio v . Boiiifacio. Ferlgo v. Federico.
Faceincani v . id. Feroldi v . Faraldo.
Facciolati v . id. Ferracci -ccin v. Federico.
Faccioli v . id. Ferrandi -dini v . Ferdi-
Facciil v. id. nando.
Fachini v . Facco. Ferrazzi -zzini v . Federico.
Facini v . Bonifaiio. Ferreri -IO v. Sigifredo.
Fadeili v . id. Ferretti -mini v . Federico.
Fadini v . id. 'Ferrogli0 v . id.
Fadutti v . id. Ferroii -ni v . id.
Faelli v . Raffaele. *Ferrua v. id.
Faelutti v . id. Ferrucei v. id.
Faga v. Facco. Fermggia v . id.
'Faidutti v . Raffaele. Feruglio u . id.
Failutti v . id. Filiasi v . Purifiliasius.
Falchero v . Fulcieri. Finato u. Stefano.
Falchetti v . Falco. Finazzi v . id.
Falchi -co v . id. F i e l i i -tti u. id.
Falcombr v. Volmaro. Fin6s u. id.
Faneili v . Stefano. Finotti -zzi u . id.
Fanini v. id. Finutti v. id.
Fantnzzini v . Bonfsntc. Fioravanti v . Fiorarante.
Fanti -tini v . id. Fiorelli -tti o. Ferdinando.
Fantoni -tuzzi v . id. Fiorini v . id.
Fanuzzi v. Stefano. Fiorio v . id.
Fanzio u . Bonfsnte. FiridolA v . Rodolfo.
Farn v . Faraldo. -- Fupo v. Filippo.
Faraglia v . id. Fittipaidi v . Tebaldo.
Faraldi -)li v. id. Flaibani v . Flavio.
Faraone v . id. Flarius -uz v . id.
FaraveUi v. id. Flebus -uz v . id.
Farinacci v. id. Focardi v . Fulcoaido.
Farinelli v. id. Foleacchieri v. Folcac-
Farini v . id. chiero.
Faroidi v . id. Folchi v . Fulcieri.
Fassatl v. Bonifacio. Foighera v. id.
FMd -ssio u. id. Follicaldi v. Fulcoaido,
Fa886 v. id. Follini v . Cristoforo.
Fattl -ttini v. id. Foratti v . id.
Faveiti v. ~ a b i o l Forchierl v . Fulcieri.
Fezi -210 v. Bonifacio. Forehir v. id.
Fazzutti v. id Foresi -sti v . Forese.
FB v. Matteo. Forgiarini v . Fulcieri.
24 6 INDICE DEI COGNOMI

F o n a n i v . Forzano. Gabuzzi v . Gabriele.


Foscari -rini C. Fos<:a. Gaffarini v . CaEaro.
Foschiani v. id. i. F:rirsto Gaffaro v . id.
Foschiatti v . id. iai. Gaffè v. id.
Foschini v . Fosca. GaUodio u. id.
Foscolini v . id. Gaffoglio v . id.
Foseolo v . id. Gaffori v. id.
Fossarelll v . AEonso. Gaffuri -rio v . id.
Fossati v . id. Gaffurini v . id.
'Franchetti ti. Fr:biico. Gaggi -gini u. Acacio.
Franchi -chini c. id. Gaggiotti v . id.
Francioni v . Franr.rs<:«. Gaihisso v . Garibddo.
Franconi v . frani:^. Gaidano v . Gaetano.
Franscini v . F r a i ~ c ~ s c o . Galansino v . Galeazzo.
Frnnz- zil u. id. Galassi v . id.
Franzi -zini u. id. Galateo v . Galateo.
Frnnzoni v. id. Galateri v. id.
Fraschini -coni L,. id. Galdieri v . Gualtiero.
Frè Freddi u. Sipifrtido. Galeati v . Galeazzo.
Freschi v . Fraiicecrn. Galeazzi v . id.
Frescohaldi v . id. Galeotti v . id.
Frescot v . id. Galfrè v . Gualfredo.
Fricci v . Federico. Galgani v . Galgano.
Frichignono v. id. Galiani v. G d i a n a -no.
Frigerio v . Fridigerio. Galignani v . id.
Frigo v . Federico. Galimberti v . Guarino.
Frizzi v . id. Galleani v . Galiana -no.
Frizziero v . Fridigerio. Galiia -Ilio v . Guala.
Frizzoni u. Federico. Galliani -no v . Galiana -110.
Fucci v . Guelfo. Galliussi c. Galeazzo.
Fucini v . id, Galotti -ttini v. Gunla.
Fnlcheri -ris u. Viiit:i<,ri. Galtrncco v. Gualtiero.
Fuloieri v . id. Galvagna --no C . (;alvano.
Fnlin v . Cristoforo. Galvani v . id.
Fumagalli v . $la~alil<i. *Gamalcri v . Camillo.
Fumei v . Eufemio. Gambara v . Gdmbara.
Furchir v. Fulcieri. Gambardella -1li v . id.
Gambarclla -1ii 11. id.
Gamharini v . id.
Gambaro v . id.
Gambarottn -tto c . id.
Gabardi v . Gaburii<t Gainhérn v . id.
Gabhioli v . Agapiio. Gamberale v . id.
Gabelli v . irt. Gambierasi v. id.
Gabetti v . id. Gandellini v. Guendalina.
Gabinio v . Gavino. Gandi -dini v . Galdino.
Gabotto v . Agapitn. Gandolfl v . Gandolfo.
Gahrini v . Gabriele. G a n ~ a n e l l iv . Galpano.
Gabussi v . id. Garabelli v . Garvino.
Qabntti v . id. Garabini v . id.
I N D I C E DEI C O G N O X I 247

Garavaglia v . Garvino. Gem t.. Guglielmo.


'Garavatti v . id. Genéro v . Gennaro.
Garavelli v . id. Genin v . Eugenio.
Garavetti v . id. Geninatti v . id.
Garbaecio v . id. Gentile -li v . Gentile.
Garbarino v . id. Genuzlo v . Eugenio.
Garbasso v . id. Gerardi v . Gherardo.
Garbelli -tti v . id. Gerbaldi v . Garibaldo.
Garbini v . id. Gerbi -hini v. Garoino.
Gardella -1li v. Ermen- Geremei v . Geremia.
garda. Geremlcca v . id.
Cardi -dini v . id. Geretti v . Ruggiero.
GareW v . Guarino. Geri -rini v . id.
Garetti v . id. Gerometta v . Gerolamo.
Garganl v . Galgano. Gerussi v . Ruggiero e Mnr-
Gariazzo v . Galeazzo. gherita.
Garihaldi v . Garibaldo. Ghelli v . Ugo.
Garibottl v . id. Ghetti v . id.
Garlmberti v . Guarino. Gh6z -zzi v . id.
Carino v. id. Ghidelln v. Guido.
Garioni v . Margherita. Ghidini 71. id.
Garisendi v . Garisendo. Ghigo v . Quirico.
Garittn v . Marghefits. Ghilardi v . Angiolieri.
Garizio v. Accarisio Chini v . U o
Garneri v. Guarnieri. Ghiotti v . &do.
Garnerini -rone v . id. Ghirardi v. Gherardo.
GaroM v. Averolio. Ghisi -si0 v . I;isrlla.
Garrnne v . Guarino.
~ ~~ -
~~ -~ Ghislandi v . id
~ ~

~ n r u f f iv . Averoifo. Ghislanzoni v . id.


Gaspardis v . Gaspare. Ghisleri -1icri v . id.
Gastinelli v. Gasfoiie. GhisolR v . Giaulfo.
Gastone v . id. Giaecone v. Giacomo.
Gattelli ci. Agats -tone. Giachetti v . id.
Gntteri v. Gualticro. Giachi -chino v . id.
Gntteschi v . A@.%. Giacotti v. id.
Gattini v . id. Giaiierri v . Caffaro.
Gattoni v . id. 'Gianflgliazzi v . Purifilia-
Gauteri v . Gualtiero. sius;
Garelli v . Agapito. Giaquinto v . Giacinto.
Carini v . Gavino. Giardino v. Riccsrdo.
Gavotti v. Agspito. Gihelli v . Eusehio.
Gavuzzi v. id. Gigli -glioli v . E idio
Gazznni v . Acacio. Gilardi v . ~ngiofieri.'
Gazzelli v . id. GUardini -don1 v . id.
Gazzetti v . id. Glletta -tti v . Egidio.
Gazzino v . id. Gilio -Uio v . id.
Gazzola v . id. Ginaeca -tta v . Teresa
Gazzoletti v . id. Ciobblo
~~ - v .. Giobbe.
. ~-~~
Gelmettl v . Guglieimo. Globergla v . Godeberga.
Gelmi -mini v. id. Qioberii v . Godeberto.
248 INDICE DEI

GiotTrb -di v. Goffredo. Gotassi -sini v. Gregorio.


Gioia .v. Gioia. Goretta v . id.
Gioiitti v . Iulitta. Gori -rini v . id.
Giommi v . Gerolamo. Goroero v . Guarnieri.
Glomo v. id. Gorresio v . Gregorio.
Gloppi v. Giobbe. Gorrini v . id.
Giorato -ti v . Giorgio. G6sparo v . Gaspare.
GiorcelU v . id. Gosti v . Anostino.
Giordani v . Giordano. *~ottarelli Bonaldo.
Giorelli v. Giorgio. Gotteri v . GualSieri.
Giorio v . id. Cotti v . Ugo.
Giorumello v. Gerolanio. Gottieri v. Gualticri.
Giovio v . Giobbe. GoveHn v. Galvano.
Girardengo v . Gliorardo. Goviani v . id.
Girardi -dini v . C;herardo. Govino v. Giawmo.
Giretti v. Ru,g' W IRTO. Gradi v . Grato.
Glrlbaldi v . Garibaldo. Grapaldi v . Garibaldo.
Gironi v. Gerolamo. GrasolfJ v . Gradolfo.
Gismondi v . Sigismondo. Grnsselli v . Pancrnzio.
GiuffrB -1rida v . Goffredo. Grassi -mini v . id.
Giunipero v . Ginevra. Grattini v. Grato.
Giurato v. Giorgio. Grattoni v . id.
Giuria v. id. Grazioli v . Pancrazio.
Giuriati v . id. Grazzini v. id.
Gius v . Giusto. Grazzutti v . id.
Glisenti v . Glisente. Gressani v . Graziano.
Gnech -echi v . Angelica. Grimaldi v . Grimoaldo.
*Gnesotto v . Agneso. Grimani v . id.
Gnesutia v. id. Grippa v. A&ippa.
Gnifetti v . Bonifacio. Grlsolil v . Gradolfo.
Gnot v . Antonio. Gritti v . .Margherita.
*Gnudi v. Benvenuto. Grosoli v . Groso.
~-~
Gnut 11. id. Grossi v . id.
Gobutti v. Giacomo. Guaineri v. Veniero.
Gobbato u. id. 'Guaita v . Garoino.
Gobbi v . id. Guala v . Guala.
Gobessi v . id. Gualandl v . id.
Gobetti v . id. Guaichieri -rotti v. Sual-
Gobino v . id. cario.
Gobitta v . id. Gualco v . Guala.
Godenzi v . Gaudenzio. Goalino c. id.
Goidfinich v . Gaetano. *Guardi v. Diodato.
Goilarelli v . Golfieri. Gunrenebi v . Gucrr:~.
Golfleri v . id. Guarini v. id.
GolinellI v. Uco. Gunrnaschelli v . Guar-
Golosetti v . Nicola. niero.
Gomberti v. Cuniberto. Guarnieri v . id.
Gombruti v . Gambara. GuaiiBri v . Gualtiero.
Gondi v. Cunegonda. Guberti v . Cunibcrto.
Gondolo v . id. Gubitta v . Giacomo.
I N D I C E D E I COGXOYI -o

Guelfl v . Guelfo. Inghlraml v. Inghiramo.


Guelpa v . id. IntelmineU v. Antelmo.
Guerra v. Guerra. Inverardi v. Averardo.
Guerreschi v. id. Ineugrinl v . Ieengrino.
Gueninl v. id. Inimbardi v . laimbardo.
Gngiierame vedi Guglie- innardl v. Eeinardo.
ramo. Isnardon v. yd.
Gnicclardl -dini v. Guio- Isolani v. Isotta.
ciardo. Isotta v. id.
Guiccioii v. id. ItaUano v. Vitaliano.
Guidarelli v. Guido. Ivaldi v . Ivaldo.
Guidazio v . id. Izzo v. Ida.
Guidiccioni v . id.
Guigo -goni v. Quirico.
Guinlcelli -zelll v . Guinigi.
Guinigl v. id.
Guizzoni -tti v . id.
Gulinelli v . Ugo. Jacazlo v. Giacomo.
Gullino v. id. Jacod v. id.
Gusberti v . Cuniberto. Jacotti v. id.
Gusmai v. Cosimo. Jaehino v. id.
Gusmini v . id. Jem v. Guglielmo.
Gusmitta v. id. Jemina v. id.
Gusparo v . Gaspare. Joh v. Giobbe.
Guzzi v. Ugo. Jop -ppi v. id.
Jus -@tv. Giusto.

'Kirieleison v . .igoeUo.
Klussi v . &latteo.

Icardl v. Aicardo.
Ieheri v. id.
Imarlsio v. Adimaro.
Imassi v. Aimo. Lacchin v. Malitohia.
Imbertl v. Cuniberto. Lafu v. Ordelaffo.
Imoda v. Imelda. LaW v. Eulalia.
inaldi v . E inardo. Lamba v. Lamha.
~ o a u d iv. i%, Lambarlnl v. id.
Indri v. Enrico. Lambinl v. id.
Indrigo v . id. Lampertico v. 1,amberto.
Ingaramo v. Inghirsmo. Lanari v. Apoliinare.
Ingegnatii v . Eugenio. Landi -dloi 9. Orlaudo.
*Ingegneri v. id. Landolfl v. Landoiio.
ingegnoli v . id. Landonl -ducei v . Orlaodo.
Inghileri v. Angiolieri. Lanlrlt v : Lanfredo.
260 I N D I C E DEI

Lant v . Valentino. Lovatelli v . Lupo.


Lantelme v. Antelmo. Lovati v . id.
Lantermino v . id. Lovera v. id.
Lanteri -tieri v . Laut,iero. Lozxi v . Carlo.
Lanza v. Lancia. Luaidi t,. 1,upuaido.
Lapi -pini v . Lapo. Lubatti v . Lupo.
Lapponi v . id. Lugatti v . Luca.
Lapucci v . id. Luuardi v. Leonardo.
Lari -rioni v . Ilario. Lunazzi v . id.
Lasinio v . Licinio. Luotto v . Lupo.
Legranzi v. Aiiegranza. Lupatelli v . id.
Legreuzi v. id. Liipi v . id.
Leldi v . Adelaide. Lupidi v . Elpidio.
Leita v . id. Lupieri v. Pietro.
Lemmi v. Guglielmo. Lutti v. Carlo.
Lenisa v . Maddalena. Luvini v. Lupo.
Lenti v . Valente. Luxardo v . 1,usorio.
Lenussi v . id. Luxoro v . id.
Leouoris v . Eleonora. Luzio v. Lucio.
Leopardi v . Leopoldo. Luzzi v . id. e Carlo.
Lepidi -o v . Elpidio.
Lerussi -tti v. Ilario.
Lessi v . Alessio.
Lestaui v. Celeste.
Levati v . Nicola.
Levis u. Lodovico. Maberti v . Amalberto.
Liberti v . Aiiberto. Macchi v. Macco.
Libertini v. id. Macchiati v . E r m a g o ~ a .
Linari v . .ipollinare. ~[acchiavellov . Jlelchiorre.
Lippi v. Filippo. Macchib v . id.
Liprandi v. Liutprando. Macehiolo v . id.
Lirussi v . Ilario. Macchiori -ro v . id.
Liruti v. id. Maccib v . id.
Liso -tti v . Eligio. Maccoue v . Macco.
LiiEs -ssi v. Olivo. Machiavelli v . Melehiorre.
Liut -tti v . id. Maeiughi v . Dalmazzo.
Liuz -zzi v . id. Maeiotti -tto v . Melchiorre.
Lira v . id. MBcola v . Ermagora.
Livi -vatti u. id. Mac6r v . id.
Livierato v . Oliviero. Macoretti v . id.
Lobetti v . Lupo. Macorig v . id.
Loi v . Eligio. Macorini v . id.
Loigo v . Lodovico. Maeula v . id.
I.ora -riui v . Laura. Maculati v. I d .
Lorando v . Lorenzo. Maddalozzo v . Maddalena.
Losio Lossa v. Calogero. Madeliu v . id.
Lotteri -ttieri v. Lotario. Madella v . Tommaso.
Lotterighi v . id. Madiui v. id.
Lotti v . Carlo. Nadon -ni -uno v . id.
Lovaria v. Lupo. Madotti v . id.
INDICE DEI

Madrisio v. Madrisio, iHangiarottiv.Emengarda.


Madriiottl v. id. Mangilll v. Ermenegildo.
Madmzzo v. id. Manieri v. Mainardo.
Maflei v. Matteo. Manin v. Alamanno.
Maflezzoli v. id. Manivslio v. Emmanuele.
Malil v. id. Maonelli v. Alamanno.
Maliìoli v. id. Manni -nno v. id.
Magaldi v. Magaldo. Mannini v. id.
Magalli v. id. Manolesso v. Emmanuele.
Magalotti v. id. Man6ll v. id.
Maglia - d i o n e v. Amaìia. Manovello v. id.
~ a g n o h l - v . Mainolfo. Nansuini -no v . Mansueto.
Magrelli v. Macario. *Mantegna v. Diodato.
Megrini v. id. Manueilo v. Emmaniiele.
Mainardi v. Mainardo nlanuzlo -zzi v. Alamanno.
Maineri v. id. Maracco v. Adimaro.
Mainetti v. id. Maranznna v. Emerenzio.
Maino v. id. Rlaratta -tti v. Ailiniaro.
Mainoldi v . id. Narazio v. id.
Mainoni v . id. ~Xarazziu. id.
Malagnini v. Maddalena. Marchesnno .u. Slarco.
Malapò v. Malachia. 3larcheseili v . id.
Maiagbdi v. id. .Varchesi -sini v. id.
Malag6la v. id. *Jfarchettano v . id.
Malaguzzi v. id. Narchib v . Uelchiorre.
Malanotte v. Maddalena. Marchionni v. id.
Malattia v. Malacbia. Marchiori v. id.
Malchi6 -chiodi v. Mel- Rlarchisio -sone u. 'larco.
chiome. Jlarcoaldi v. Jlarquardo.
Malena v. hladdalena. 31arc6rn v. Alelcliiorre.
Malenotti v. id. Marcovnldi v. Xarquardo.
Malvoiti v . Magaldo. Marelii v . Adimaro.
Mamiani v. Massimo. Marenco v. id.
JIamini u . id. Marendazzl -zzo v. Eme-
Mamo v. id. renzio.
Xarnoli v. id. Marendino v. id.
3lanara -pia v. Mainardo. Marenghi -go v. Adimaro.
Manardi v. id. Marensi v. Emerenzio.
Manaresi v. id. Margaria v. Margherita.
Manarini v. id. Margaritoni v. id.
Manassel v. Jfanasse. Margaritori v. id.
Manavello v. Emmanuele. Marghieri v. id.
Mancardi v. Ermengarda. Margiaria v. id.
Manera v. Mainardo. Marinato v. Adimaro.
Manetti v. id. Marinelll -netti v. id.
Manlrin v. Manfredi. Marini -noni v. id.
N a n h o i v. id. Maritano v. Samaritans.
Manlroni v. id. Marocco v. Adimaro.
Maneardl v . Ermenparda. MmoB v. Maurilio.
Manqiardi v. id. Maroelli v. id.
252 INDICE DEI

Maronl v . Adimaro. Mentessi v . Clemente.


Marotti v . id. Menzini v . id.
Xarozzi v . id. Menzio v . id.
Marsiiio -Ili v. 3farsilio. Mereilo v. Adimaro.
Martnno v. Samaritana. Meren v. id.
Martelli v. hlarta -tino. Meriano v . Samaritana.
Martaiossi -zzi v. id. id. Jleriqhi v . ~Irnerico.
Martire v . Pietro. DIerigi -%i v. id.
Martoreiii v. id. Meritano v. Samaritana.
Martncci v . Marta -tino. Miani v. Damiano.
Maesei v . Matteo. MiceiBs v . Michele.
Massenz v. Massenzio. Miceli v . id.
Massini v. Dalmazzo. Miceiii v . id.
Massone v. id. MicBs -810 v . id.
Mathia v. Tommaao. Mlch v. Domenico.
Matlz v . id. Michelessi v. Jdicheie.
Mattaiia v . Maddalena. Micheiti v . Domenico.
Mattasogiio v . Matusalem. Michi v . id.
Matteoda v . Matilde. Miconi v . id.
Mattianda v. id. Micossi v . id.
Mattone v. Matteo. Xicotti v . id.
Manrigi v. Maurizio. Micozzi v. id.
Mazzei v. hlatteo. Migiieni v. Emilio.
Mazzi v. Dalmazzo. Migiino v. id.
Mazzinghi v . id. MigUo v. id.
Mazeini v. id. Migliorati -retti v. Mel-
Mazzoldi v. id. ohiorre.
Mazzoleni v. id. Migliore -rini v. id.
Mazzoni v . id. Mienatelii v . Miniato
Mecacci v . Domenico. ~ i g o n ve. Domenico.
Mecchia v. id. Migotti v . id.
Medin v. Piicorne.de. Mijno v. Emiiio.
Megliorini v. Melchiorre. Milesi v . Amelio.
Meinardi v. Mainardo. Miiiani v . Emilio.
Meineri v. id. Niìii -110 v . Camilio.
Meirano v. Samaritana. Miione v . id.
Meiai v. Ermolao. Minardi v. Mainardo.
Melchioni v . Melchiorre. Minate1 -to v. Domenico.
Meiii v . Ermelinda. Miiazzi v. id.
Mellini v. id. 31ineUi v . id. e Guglielmo.
Meiioni v. id. Kinetti v . id. id.
Meiozzi v. id. ~ i n g a i z i-mini v. Dome-
Memmo v . Guglielmo. nico.
Menazzl v. Domenico. Minghettl v . id.
Mengoni -tti v . id. Miigoni v . id.
Meni8 v. id. Mini v . id.
Menotti v . id. Minicco v . id.
Menocsl v. id. Minislni v. id.
Mens -810 v. Clemente. Minoifl v. Minoifo.
iUentast1 v . id. Miiotti v . Domenico.
M i u t o v. Domenioo.
Minzoni v . Clemente.
Wsaui v. Amisano.
Wsiauo v. id.
Missio v. Lamissio.
Mitri v . Demetrio. Nacrezia v . Liicrezio
Mo v . Mauro. Nadalutti v. Nntaie.
Moda v. Imelda. Naldi v . Bonaldo, Rinaldo.
Modolo v . Tommaao. Nalin v. Natale.
Modonutti v . id. Nallino v . id.
Modotti v. id. Nalbs v. Alfonso.
Moisesso v. Xoa6. Naoione u. Naooleonn
Moiso -20 v. id. Nappi -pini i.id.
Molaioni v . Ermolao. Nardelii -di -dini -doni
Mona v. Simone. -dueci v . Bernardo. Leo-
Mondella v . Raimondo. nardo.
Mondino v . id. Naretto u. Gennaro.
Mondo v . id. Narratone v . .&natalone.
iWonell1 v. Simeone. Nazatio v. Nazaro.
Monetti v . id. Nasciinbene v . Bene.
iUonlrè v. Manfredo. Nascinguerra 71. Guerra.
Xonino v . Simone. Naseivera v . id.
Monls v. id. Naselli v . Atanaaio.
Monti -ni v . Raimondo. Nasi -sini v . id.
Xoresini v. Maurizio. Nassivera v . Guerra.
Jloretti v . blauro ed E r - Natbli v . Anatolio.
molao. Natta v . Donato.
Mori -n1 v . Mauro. Natti -ttini v . id.
Morigi -ggia v . Maurizio. Nava v . Barniba.
Moriaanl v . id. Navello v . id.
Morizzo v . id. Navone v . id.
Morocutti v . Alarco. Nazzi v . Ignazio.
Woroni v . Mauro. Neirone -tti v . Ranieri.
Xornsiui v . Maurizio. Neri -rucci v . id.
Muchi v . Ne~omuceno. Nesti v . Onesto.
Mucignat v. id. Nevissauo v . Nepoziano.
Mucin v . id. Nicodano v . Nicodemo.
Municchi v. Munichi. Ninz -zatti u. Ignazio.
Muratti v. Amurat. Nisio v . Dionigi.
Mussato v. Giacomo. Nizz v. Antonio.
Mussi -ao v . id. ~ & e n t-tini v . Innocenzo.
Mussini v. id. N6lerl -frl v. Onofrio.
Mnssoiiui v . id. Nordio v . Nordio.
Mustali v. hlustafh. Noris -rissa v. Eleonora.
Muti v. Guglielmo. Nosenzo. v . Iunocenzo.
Mntoiini v. id. Not v. Antonio.
Mutineili v . id. Nunzisute v . Maria.
Muz v. Giacomo
~ ~
Nurislo -880 v. Eleonora.
Muzzati v . id. Nussi v. Antonio.
Muzzi -zzin v . id. Nut -n1 v. id.
Oberti u. Oberti. Pacchioni v. Pace.
Obizzi -zzoni v . Obizzo. Pacchiotti v . id.
OcceUa v . Veceliio. PaceUi v . id.
Odarda v. Teodardo. Paciandi v . id.
Odasso v . Oddo. Paeiotti v . id.
Oddenino v . id. Pagni v . Buono.
Oddi v . id. Pagnini -gnoni v . id.
Odello v . id. Palamidessi v . Palamede.
Oderda v. Teodardo. Palese v . Paolo.
Oderisi v. Ulderico. PaUadio v . Pelagio.
Odero v . Autari. Palletti -Uini v. Palla.
Odescalchi v . Godescaloo. PaUotti v . id.
Odetti v. Oddo. Palmarini v . Palmiere.
Odiard v. Teodardo. Palmieri v . id.
Odiberti v . Oberto. Pampirio v. Panfilo.
Odifredi v . Alfredo. Pampuri v. id.
Odino -ddino v . Oddo. Pantarotto v . Pantaleone.
Odisio v . id. Papi -pini v . Papo.
Odorici v . Ulderico. Papotti -pozzi v . id.
Oldofredi v . Alfredo. *Parboni v. Bene.
Oldoini v . Alduino. 'Paribelli v. id.
Oldri v . Eldrado. Pariheni v . id.
Omar v. Adimaro. Paretti o. Gaapare.
Omboni v . Omobono. Parini v . id.
Omedè v . Omodeo. Parise -setti v. Paris.
Omodei v . id. Paroletti v. Gaspare.
Onda -dei v. id. Paroiin v. id.
Onestinghel v . Onesto. Parona -ni v . id.
Operti v . Oberto. Parri -rinl v . id.
Opessi v . Obizzo. Partenio v . Partenio.
Oppezzinghi v . id. Parussia v. Gaspare.
Oppizio v . id. Parussolat v . id.
Opprandini v . Aliprando. Pascarella v . Paaquale.
OrdelalE v. Ordelafio. Pascatti -zio v . id.
Oreglia -1li v. Aurelio. Paschini v. id.
Origo -rrigo v . Ulderico. Pascolato -letti v . id.
Orizio v . id. Pascoli -lini v . id.
Oroboni v. Auribono. Pascot -ttini v . id.
Omatid -setti v. Orso. Pascut -ttini v . id.
Orai -sin1 v. id. Pasetti v . Pace.
Orsolano v . Geruaalemme. Pasinati v . id.
Osella v . Veceliio. Pssini v. id.
Ostasi v . Anaatssio. Pasolini v . id.
Ostinelii -tini v . Agostino. Pasotti v. id.
Otteiio v . Ottilio. Pasquotti v . Pasquale.
Ottini v. Oddo. Patrienanl v . Petronio.
*Ottolenghi v . id. ~ a t r o n ev. id.
Patrucco v . Pietro. Pitacco v . Agapito.
Patuzzi v. Agapito. Pitassi v . id.
Pavollni v. Paolo. Plticco v. id.
Pazzi -mini v. Pazzo. Pitocco -ccbino v . id.
PBcile v. Veceiiio. Pitoiti v. id.
PegUon v. h m elio Pittana v. id.
Peiiarini v . P e t e g r i ~ o . Pittiani v. id.
Peliini v . Ampeli'o. Pittini v . id.
PeUiou .u. id. Pittis v . id.
P e l l i v . id. Pittoni v . id.
PeUizzo v . id. Pitucllo v. id.
Penco -20 v. Benzo Piiis -zzi v. Pio.
Peracca v . Pietro. Pizzetti v. Obizzo.
Peracebino v . id. Pizzi -zini c. id.
Peracchione v. id. Pizzio -zzo v . id.
Percivalle v. Percivalle. Plai -in0 v. Pelagio.
Pcrelli -retti v . Pietro e Ga- Plasenzotti v. Piacenza.
spare. *Platone u. Platone.
Perini -netti v . id. id. Poccardi v . Burcardo.
Perona -ni v . id. id. Poesio v . Boezio.
Perotti v . id. id. Polazzi v . Paolo.
Persenda v . Perisindo. Poldi v . Leopoldo. .
PBrtile v. Alberto. Poleon u. Napoleone.
Pertoldi v. Bertoldo. Polese v . Paoio,
Pemaini v. Pietro e Ga- Poletti v. id.
spare. Poli id.
Peruzzi v. id. id. PoUti -tti v. id.
Petovel v . Aeanito Poliinari v . Apollinare.
Petrarca -ch&&i v. Pietro. PoUini v . Paolo.
Pettazzi v . Agapito. Pollonera v. Apollinare.
Pettoello v . id. Polo -ni v. Paolo.
Piacenza v . Piacenza. Polonia v . Apollooia.
Plcatto v . Pico. Polti v. I ~ u o l i t o .
Picci -ccini v. Obizzo. ~ o m ~ e a t i ' u 'Pompeo.
.
Piccioni v . id. Pons v. Ponsio.
Picbisaino v. Pico. Ponte1 .Ui v. Pantaleone.
Pico -cc0 v. id. Pontini -toni -toni v. id.
Plcottl -zzi v. id.
Pidutti v . Elpidio.
Pletracqua v. Pietro. Pozzanl v. Nepoziano.
Pigatti -zzl v. Pico. Prandi v . Liutprando.
Pigotti -zzi v . id. Prandinl -doni v. id.
Pinfaretti v. Goiiieri. *Pratone v. Platone.
Piola v. Pio. Precemtti v . Baldaesare.
Pirazzoli v. Gaepare e Premoli v. Primo.
Pietro. Pressenda v. Periaiindo.
Plreiii v. id. id. Prim6U v. Primo.
Pirona v . id. id. PrimQ -si0 v. id.
Pirotti -zzl W. id. Primo8 -z v. id.
Pissinis v. Obizzo. PrinzivaUi v. Percivalle.
256 ISDICE DEI COGXOMI

Prisco v. Prisco. Raseminl v . Erssmo.


Plomosio v . Primo. Rasinl v. Tereaa.
Protti -tto v . Pietro. RavaneUo v . Rabano.
Peenda v . Perisindo. Ravanl v . id.
Pucei -mini -cionl v . Lapo. Ravaschieri v . Baachiera.
Pulinarl v . Apollinare. *Raverdino v . Berta.
Puliti v . Paolo. Rebaudengo v . Garibalào.
Punte1 -1li v . Pautaleone. Rebaudi v. id.
Puntoni v. id. Rebizzo v. id.
Rech v. Arichi.
Reginl v . Regina.
Regis v. Ariohi.
Quarelli I ! . Pasquale. Regoll v . Regolo.
Quendoln v. Guenàalinn Regonda -di v . Radegonda.
Querini v . Guarino. Remedelli v. Rernedio.
Qullico v. Quirico. Remondi -dinl v . Rai-
mondo.
Reni -noni v. Irene.
Renler v . Ranieri.
Resimlni v . Erasmo.
Racca v. Rachi. Rmlo v. Teresa.
'

Raccagni v . id. Resplendino v . Splendore.


Racchetti v. id. Reetagno v. Robuatiaiio.
Raccuiul v . id. *Reverdlno v . Berta.
Radiconda v . Radigouda. Riboldi v . Garibaldo.
Radlgonda v . id. Riboni v . Auribono.
Radini -no v . Corrado. RIbotti v . Garibaldo.
Rana v . Raffaele. Riealdone v . Riccardo.
Rafihle v . id. Rieca v. Enrico, Federico.
Raffini v . id. Riccaeni v . Racbi.
Raiberti v . Ariberto. Rlcchini u. Enrico, Fede-
Ralneri v. Ranieri. rico.
R a m o p i n i v . Rairnondo. Ricberi -cchieri v . Ric..
Ramoino v . id. cieri.
Ramolino v . id. Rigo -chini -gotto v . En.
Ramondetta v . id. rioo. Federico.
Ramondl v . id. Rlsmondo v . Rosmunda.
Ramondini v . id. Ristori v . Ristoro.
Ramorino v . id. Bizzant, Rleai v. Maurizio.
Rampertl v . Ragimperto. Rizzieri v . Riccieri.
Rampoldi v . Rarnbaldo. Robaldi -baudl v . Cari.
RanaUi v . Rinaldo. baldo.
Randaccio -220 v. Mo. Robottl v . id.
rando. Roecarino v . Rocco.
Randl v . id. Roecatl -ecbetti v. id.
Randone v. id. R6daro -dero v . Rotari.
Ranellettl v. Rinaldo. Rognetta v. Girolamo.
Rangonl v . Berengario. Bognone v. id.
Ranucci -zzi v . Ranuccio. Rolfi v. Rodolfo.
Rao v. Corrado. RomiUl v . Romilda.
I N D I C E DEI COCSOYI 257

Ronzntti v . Loremo. Sanmorl v . Mawo.


Ronzi v. Oronzo. Santaleoa v. Elena.
Ronzon v . Loremo. Santareiil v . Sante.
Rosmini v. Erasmo. Santero v. Antero.
Rosolcn v . Cerusalemrne. Sanii -tini v. Sante.
Rostacno v . Robustiano. Santoro v . id.
Roia :telli v . Buono. Sanudo v. Giovanni.
Roti v . id. Snpclli v . Eusebio.
Rouinazzi v . hrvino. Sardo v . Riccardo.
Rovini v. id. Ssrini -roni v . Baldamare.
Rubattino v . Garibaldo. Sarotti v . id.
Rubinato -hini v . Clierii- Savelli u. Eusebio.
bino. Savini v . Sabino.
Rulfi v . Rodolfo. Sbarbaro v . Barbara.
Rufiìnati -1fini -toni v. id. SbrIz v. Fabrizio.
Rnini v. Arvino. Scagnetti v. Ascanio.
Ruminno v. Komeo. Scnini v . Asquino.
Russinno v. Drusiano. *Scarabclli 2,. Gnroino.
Rustichelli v. Rustic<i. Scarenzi v . Andcario.
Riitelli v. Rutilio. Scnringi v . id.
Seanone v. id.
Scatton v . Francesco.
~ c a v i o vi . haquino.
Sabadini v . Sabato. *Scesola v . Jcevoli.
Sabatelli -tini v . id. Scbeilini u . I'r.!iicescri.
Sabatucci v . id. Schettiui v. id.
Sabena v. Sabino. SchialEno C. Stefano.
Sabidussi v . Sabato. Schiavinato v. id.
Siibot v. id. Scbievano -venato v. id.
Saccnrdo v . Siccardo. Schinelli -netti v . Fran-
Saccareili -tini u . Z ~ c e a r i a . cesco.
Saccavini v . Asquino. Scinn v . Sebastiano.
Sacchetti v . laacco. Sciandrn v. Alessandro.
Sacchi -chini -coni ,t!. id. *Sciolia v. Scevola.
Sacberi -chieri v . Sigieri. Scionti v. Secondo.
Ssgiiettl v. Isaia. Scl«vo v . &lelchiorre.
Saladini v . Saladino. Scotti -non v . Franceuco.
Salamano v. Alsmanuo. Scorazzi v. Giacomo.
*Salamitto v . Semeria. Serazzolo v. Paricrazio.
Saldi - d h i v. Ansaido. Scrinzi v. Anscario.
SaUmbeni v . Bene. Setintaro v . Contardo.
'Saiinitri v . Semeria. Scbaidi v . Sieibaido.
Salniini i,. hnscltiio. Ycccardi L. g;ccardo.
*Salmirtrari r Serniria Seccbibs v Sipizo.
Salvasni -ncscIii -ni I:. Sii. Seqalt~ddiu. >ir[ifredo.
vano. Segato -tti v . SGzo.
Salvetti -vini -vioni -vatti Scghezzi -ghizzi v. id
ecc. v . Silvio. Segneri v . Signorio.
Samonclni v. Simone. Selan v. &fareilio.
Sampb u. Paolo. Sellenati v . id.
li - B o ~ o l o a ~Nomi
~r. e amomi.
258 INDICE DEI

Sello v . Orsola. *Sirtori v. Sirtorio.


Selmi v . Aneelmo. Sismoodn -di v . Sigi-
Semerin v . Semeria. smondo.
*Seneca v . Seneca. Smeducoi v. Fidesmido.
Seno v . Arsenio. Sniehelotto v . Xicola.
~ e ~ i i l cvr.i Sepolcro. Sourdi v . Ansuardo.
Scruto U. 1331i1as3are. Soaci
~~. ~~v . Sozzo,
~ --.
'Seratrice c. .Senorio. Socini v. id.
Sercambi v. Buono. Soffredi v . Sigifredo.
Serdonati v. Donato. Soldi -dini v. Anaaldo.
Seretti -rini v . Baldassare. SoUi v . Gisolfo.
Serlupi v . Liipo. Solmi v . Anselmo.
Sermini v . Anselmo. Soprunzi v. Esuperanzio.
Sernicoli v . Nicola. Sornnzo v. id.
Serpieri v. Pietro. Sospizii, v . Oòpizio.
Serristori v . Ristoro. Sostcqni v. Sustcgoo
'Sertorio v . Sertorio. Sovini C. ,\iiuiuo.
Serughi v . Ugo. Sozzi -mini v. Sozzo.
Servelin u. Scrvilio. Sparooi ,v. Guspare.
Servetti W. Silvio. Speiianzon v. Esuperan-
Servolin .v. Servilio. zio.
Serzuli v . Giulio. Speranzon v . id.
SfrB, Strcddi v. Sigitredo. Spernti v . id.
Slriso v. Federico. Sperelli v . id.
'Sgarnvatti v. Garoino.
Sgobino v . Giacomo. speroni v . id.
Sgrnzzutti v . Pancrazio. Sperti v . Snsperto.
Sgualdino v. Osvaldo. Spirt v. id.
Sibellato v . Sibiììa. Splendorclli v . Splendore.
Sihilin -118~ v - . id.
- Stucchi -echini v . Eusta-
Sibilinto u. id. chio.
Sicbnldi v . S i ~ i b a l d o Stnnzani v. Costante.
Sicca v . Sicca;do. Stasi v . ~\nistaaio.
Siccnrdi v. id. Steechinii v . Enstacbio.
Sicooolfl v . Siginolfo. Stel -1la v . Battista.
SiRicdi v. Sigifredo. Stelllni v . id.
Sigbinolfi v . Siginolfo. Stieotti v . Rustico.
Sigibnldi -buldi v . Sigi- Stolfi v . hstolfo.
baldo. Stroili v. Troilo.
Siaicri v . Sigieri. Strolengo v . Geltrude.
Siila v. Tersilla. Sturolo v . Boniventura.
Siiiuni v . Martello. Sualdo v. Osvaldo.
Siili -Ilio v . 3Iarsilio. Siiurdi v . Ansuardo.
Silvagni v . Silvano. *Ssetoni v . Suetonio.
Siivetti v. Silvio. Suffo v. Gisoiio.
Simionato v . Simone. Siiino v. Ansuino.
Simioni v. id. ~"110 v. Gisolfo.
Simondi -detti v . Sigi- Sut -tti -ttinn v. Biwio.
smondo. Suvlni v. Ansuino. -
Siondina v. Secondo. Suzzi v . Biagio.
I N D I C E DEI COGSOMI 2.59

;valdin v . Oavaldo. Taruzzl v. id.


ivanetti -nini v . Giovanni. Tassi -sso v. Tasso.
Tasslnnri v . Eginardo.
Tassini v . Tasso.
Tassoni v . id.
Tassotti v. id.
Tarnni v. Ottaviano.
Pacchetti v . .4dalberto. Tavelli v. Ottavio.
Tacchi v . id. Tavian -ni v. Ottaviano.
Tncchinardi E . Eginardo. Tazzi -zzoli v. Alberto.
Tacchini v . Alberto.
Tacconi v . id.
Tacb v. Eustachio.
Tacus v . id.
Taddio v . Taddeo. ~ e h e r t iv . ~ e o d e b e r t o .
Tadini v . id. Teilici v . Tedice.
Tadolini v. id. Tegririi u. Teprino.
Tajani v. Ottaviano. Tein C . .\latteo.
Talamazzo e . Bartoloiiico. T& -11 v . ~ i t t i s t a .
Talaniini v. id. Tellini v. id.
Talanie v . id. Tempi -po v . Buono.
Taliano v . Vitaliano. Tempini v . id.
Tnlli u. Natale. Tenrini v. Ortensio.
Tallone v . Pantaleone. Tensi 71. id.
Talmone v. Detalnio u Teri v. Guaitiero.
Lantelmo. Terigi v . Teoderico.
Talotti v . Pantaleone. Terrengo u. Giialtiero.
Talucchi v . id. Terreno v. id.
Tam -mi v . Bertrandn. Terrone v. id.
'Tam:ti v . id. 1 Teruzzi v . id.
Thmaro -mmaro v. T à m - Testi -toni v. lIalatesta
maro. Thea v . Matteo.
Tamietti v . Bertrando. Tibalili v . Teobaldo
Tamiui v . id. Tiberti -telli v . Teodeberto.
Tani v . Gaetano. Tiboldi v . Teobaldo.
Tanoli v . id. Ticci v . Artico.
Tanueci v . id. Tic6 -cc6 v . id.
Tantin u. Costantino ~ i c o s s i-cozzi u. id.
Tanzi v . Costante. Tlepolo v. Tebaldo.
Tarchetti v. id. Tieri v. Gualtiero.
Tarditi v . Artico. Tigri v. Tegrimo.
Tarelli v. Autari. Timeus -uz v. B a ~ t o l o m e o .
Tarensi v . Terenzio. T i i c o l o v . Valentino.
Targioni v . Artico. Tintin v . Costantino.
Taricco v . Autari. Tion v . Matteo.
Tarino v . id. Tipnldo v . Teobaldo.
Tarizzo v. id. Tirelli v. Gualtiero.
Taroni v. id. Tiretta -tti v. id.
Tarozzi v. id. Tirindelli v. Fiorenzo.
T a ~ g vi . id. Tirone v. Gualtiero.
li. - BoxoroA?iNI. Nomi e eommni.
26 0 INDICE D E I COGHOhII

Tirotti v . Gualtiero. Turin v. Bonaventiirs.


Titolo v. Battista. Turina -netti v . id.
Tius -ssi -zzi v . Matteo. Turoldo v . id.
Tivaron -ni v. Tibcrio. Turolo v. id.
Tiveron v. id. Turotti v . id.
Tizzl -ziiii -zoni v. Artico. Tu169 v . Teodoro.
Tocchi, Tocci v. Alberto. Tut -tti v . Battiat:~.
Todaro v. Teodoro. Tuzzi v . Alberto.
Toiianin v. Criatoforo.
Tofioli v. id.
Tolazzi v. Bartolorneo.
Tolissi v. id.
Tolomei v . id. Uanetti v . Giovanni.
Tolnsso v . id. Uauino v. id.
Tomada v . Tomrnaso. Ubezio v . Obizzo.
Touiadini -doni v. id. Ubicini v . id.
Tomat -mati -tis v . id. Uccellis v. Vecellio.
Tomei v . Bartolomeo. Uerich v . Ulderico.
Tonachini v . Antonio. Uerti v . id.
Tonegntti v . id. Uiireduzzi +.. Unfrcdn.
Tonelli v. id. Ulpiani v . Ulpiano.
Torelli v . Salvatore. Umiiti v . Umiltà.
Torossi v . Teodoro. Uppezzinghi v . Obizzo.
Tot -tis v. Battista. Urti v. Ulderico.
T6tero v . Teodoro. Ursella v . Orsola.
Tottolo v. Battista. Usimbardi v. Isimburdo.
Tozzi v . Alberto. Ustinat v. Agostino.
Trabaldi v . Atripddo. Ustinon v . id.
Trabaudi v . id. Uttini v . Ottone.
Trauzzi v . Gu.dtiero.
Trebertelli v . Teodeberto.
Tribaudino v . Atripaldo.
Tribertelli v . Teodeberto.
Trlbolatl v . Atripddo. Vaccari v . Gualcnrius.
Triboldi v . id. Vaccarino v. id.
Trib6s v . Tiburzio. Vaccarone v . id.
Tribnzio v . id. Vacheri -chieri v . id.
Troiani v . Traiano. Vacondio v . Diodato.
Trona v . Petronio. Vagnina v . Guadagno.
Trucchi -cc0 v. Gualtiero. Vagnone v . id.
Tucci v. Alberto. Valcarenghi v . Gualcanus.
Tuliasl -saio v . Bartolomeo. Valdemarin v . Valdemaro.
Tnmedei v . id. Vale v . Guala.
Tumel v. id. Valfrb v. Gualfredo.
Tumiati v. id. Valiani v. Galiano.
Tunegutti v. Antonio. Valimberti v . Guarino.
Tnnicotti v. id. Valla v. Guala.
Tnra v. Bonaventura. Vallardi v. Abelardo.
Tnrale v. id. Vallino v. Guala.
Turazza v. id. Vallisnieri v. Exinardo.
Valotti v . Guala. Verdoni v . Adalberto.
Valperta v . Gualberto. Veritti v. Oiiviero.
Valpreda v . Gualfredo. Verneri v. Guarnicro.
Valtri v . Gualtiero. Verona v. Veronics.
Valussi v . Guala. Vestri v . Silvestro.
Vanzato v . Avanzo. VBzil -zile v. Verceliio.
Vanzetti v . id. VezzelU v . id.
Vanzini v . id. Viale v. Vitale.
Vanzo v . id. Vianello v . Viviaiio.
Vunzottl C. id. Viani v. id.
Varaldi v . Bverardo. Viara v . Vitale.
Varale v. id. Viarengo v . id.
Varetti v . Guarino. Vico v . Ludovico.
Vnretti t. id. Vidari v . Vitale.
Varino v . id. ~ . - ~~~ ~ ~ -- - - ~~

Varisco v . Guerra. VidimBr v . id.


Varrone v . Guarino. Vidoni -tti v . Guido.
Vnrusio v . id. Vielmi v. G u ~ l i e l m o .
Vsrvelli v . id. 'Viganò v. ~ è s o i i n .
lassotii v . Evasio. Vigltello v. Ludovico.
Vatri v . Gualtiero. VigUardi v. Biligiardo.
Vntteri v . id. Vignaduz v . Bene.
Vaudero v. id. Vignud - m u t v . id.
Vautero v . id. Vigoni v . Ludovico.
Vecellio u. Vecellio. Vinal v . Guinigi.
VBcile v . id. Vinardi v . Ardiiiiio.
Vegnaben v . Bene. Vinciguerra v. (;lierra.
Vegnaduz v . id. Viola -lini v . l'iola.
Velardi -dini v . Abelardo. Visentin -8intin v . Vin-
Veodrame -mini v . B r r - cenzo.
trando. Visetti v. Ludovico.
Vendri v. Enrico. Vismara v. Vidi.iiiaro.
Vendruscolo v . Venicro. Visocchi u. Lridovico.
Yencrocolo v . id. Vizzardelli v . Guicciardo.
Veneronl v. id. Vochieri .v. Giialcarius.
Venerns -ruz v . id. Vottero v . Guaitiero.
Venier -nir t!. id. Vriz v . Fabrizio.
Ventura -ri v . B o n i v e n - Vuan v . Giovanni.
tura. Vuanetti -nino v . id.
Venturelii -rinl v . id. Vuerich v . Ulderico.
Venuta -ti v . Bene. Vuerli v . id.
Veraldi v . Averardo. Vuonvicino v . Buono.
Verardi v. id.
Veratti v . Oliviero.
VerdeUi v. Berto.
Verderame v . Bertrando.
Verdesi v . Adalberto. Zabeo 17. Isabella.
Verdi v . id. Zabert v. Godeberto.
Verdi01 v. id. Zaccarelll -rini u . Znc-
Verdoia v . id. caria.
262 I S I > I C E D E I COG'IOMI

Zacchi -cconi v. Giacomo. Zoholi v. id. e Zenohio.


Zandrini v. Alesandro. Zon v. Lorenzo e Vincenzo.
Zanier v . Gennnro. Zonaro v . Gennaro.
Zaratini u. Giorgio. Zonato v . Lorenzo e Vin-
Znrdini, Zardo v. Riccardo, cenzo.
Guicciardo. Zoratti -tini v . Giorgio.
Znrlino v. Csrlo. Zordan v . Giordano.
Znt -ttn -tti v. Giorgio. Zoretti v. id.
Zen v. Zeno. Zorini v. id.
%inaroli~-~ -1li
~~~ v. Genunro. Zorutti v . id.
Zenatti v . Zeno. Zorzenon v . id.
Zendrini v . Alessandro Zorzit -zut v. id.
Zian -ni v . Canzio Zotti v. id.
Zileri v. Angiolieri. Zoz -zzoli v. id.
Ziiioli -tti v . Egidio. Zubiena -blena v. Eusebio.
Ziiii -iliotto v . id. Znccnri -rini v. Zaccaris.
Zini v. Lorenzo I: Vin- Zueneli v. Giovanni.
..--.
C RnZO. Zuretti -detti v . Giorgio.
Ziz v. Giorzio. Zuri -riato v . id.
Zizoifo v . Giaoifo. Z~ittioniv . id.
Zobi u. Eusebio e Zenobio. Znzz -mi v . id.
Zobianco v. Eiisebio. Zvanetti v. Gin~alllli
Abramo v. Abrarno.
Acquasola v. Acacio.
Agaggio v . id.
Aguzzino v. id.
Agazzonu v. id.
Aleaso v. Alessio. Caffaraecia v. Caffaro.
Amaro v. Adimaro. Caffarena v. id.
Aschieri v. Anncario. Ciffari -ro r. id.
Air~pal<lnv. t r i p a l d ~ C q n o v. hcniiio.
l l q n o l n v . id.
Baiardo v. Abelnr<lo. Cngnonc r. id.
Balangero v. Bereiigario. Cagnore v . iil.
Bddichieri v. GuaIt:ari<is. CaLdiero v. IGualtiero.
Bar v. Bardo. Caste1 Gombedo v. Cuni-
B'ard v. id. berto.
Bardassann v. id.
Bartli v. id.
-
C:astellinaldo v. Eoinardo.
Cacn .IIm<ara v. JIainarda.
Bardinetto v. i<l. Cnt:ngo v. Acacio.
Bardino v. id. Cervino (.llonte) v. Silrio.
Barisonzo v. Barisone. Chaberlon I .lIoniel v. Go-
Basduzzo v. Bnsilio. deberto.
Basiqlio v. id. (!orinaldo v. Eginarilo.
Basiliano v. id.
Beaucaire v. Gunlcariur;. Desio v. Decio.
Beligna v. Beni,ono.
Berlirrqhetio v. id.
Berlingo v. Guarnieri.
Be~naregqiov . id.
Bernasca v. id.
Rernate v. id.
Bernerro v. id. Fiesso d';lrlico v. -4rt.ico.
Rernign v. id. Flaibano v. Flai-!o.,
Bersezio v. Godeherge. Forgaria v. Fulcicri.
lIn7tinoro v. Sante.
Berlorelln v. Bertarito. Gaggi v . Acacio.
Bonro v. Bonizo. Gaggino v. id.
Rorqun~nln v. Adinaro. Glygio v. id.
264 INI>ICE DEI

'Gamalero v. CamiUo. Menarola v. Ilsinardo.


Gambara v. Gambara. ~lfercuragov. hfolchiorre.
Gambarara v. id. :Iferendino v. Emerenzio.
Gambaretlo v. id. 'itfin -6s v. Lamissio.
Gambaretta v. id. il.iombarcaro v. Gualcarius.
Gambcllara v. id. *.Uonqhi&ro v. Sante.
Gambelloro v. id. *iNongioic v. Gioia.
Gaml~old v. id. Nonfagnér v. Eginaido.
Gambuqliano v. id. H a l a n e r a -70 v. id.
Ganr5uiaqa v. id. i l l a h n é r .ra v. id.
Gan<larini v. Guciidaiina. Nonlaynier v. id.
Oandellino v. id. Montdnars v. id.
Gassino v. Acacio. ~Kontesenario v. id.
Gauardo v. Gabariio. Nonlesinaro v. id.
Gaviiuann v. Gaviiio. :Uorozzo v. Jfaurisio.
Garzolo -ruolo v. Acncio. iIlotlizzo v. id.
Oiaueno v. Gavino. Jfurazzano v. id.
Gignod v. Eugenic.
Gollcrenzo v. Golficri. Nevizzano v. Nepoziano.
Golfolina v. id. Nichelino v. Nicola.
Grciioble v. Graziaiio. Nicolosi v. id.
Oresivawlan v. id. Nipozzam v. Nepoziano.
Guicciardem v. G uicciardo.
Odrlalengo v. Ottone
Linronta v. Alrnondo. Ottaiano v. Ottavio.
Leshns v. Celeste. Otfobiano v. id.
'Lestizza v . id. Ottone v. Ottone.
'Lumbardorc v. Sante.
Lovwrano v. Xepoziano. Paderno -ecc. v. Paterno.
Lupaziano v. id. Pagamra ( V i a ) v. Pagano.
Pangrasso (Vicolo)v. P a n -
.UanPra v. Mainardo. crazio.
.Namnzana v. Emerenzio. Papozze v. Papo.
:%faranzanis v. id. Periernno v. Berturito.
Jlar88 v. Adiniaro. Pessano v. Ohizzo.
Marcdrn (Cima) v. MPI- Peosinn v. id.
chiorre.. Peasinetlo v. id.
Marcmengo v. id. Pessione v. id.
Marenca ( R u d ) v Adi- Plasencis v. Piacensa.
maro. Poggibonsi v. Bonian.
Narenco v. id. Polongaro v. Rereng~rio.
Marene v. id. Polonghera v. id.
Noreniella v. Emerenzio. Prdioino v. Alboino.
iUarmtino v. id. Pidfero ( i l ) v. Golfieri.
N a r a e v. Adimaro.
Hartignacco v. Martino. Quaronn v. Guarino.
Xartinengo v. id.
Xartiniuna v. id. Racconigi v. Rachi.
Wassenzatiea -co v. 118s. Radidndoli v. Radegonda.
seozio. Rafchira ( l a ) v. Anscario.
INDICE DEI N O M I DI LUOGO 203

Refrancore v. Sante. Vachéria v. C;ualcoriiis.


Ricaldune v. Riccardo. V h i l e v. Veceiiio.
Roddi v. Rotari. Vaciglio v. id.
Roddinn v. id. Vaidieri v. Gualtiero
Rdfldolo v. id. Pdgatfara v. id.
Rodello v. id Valgwirnera v. Guarnicro.
~ 6 d e r ov. id. V d l e Giolito v. Julit,ta.
Roque-Eynier (la) r. Egi. Vandalino I .lfonte) v.
nardo. Cuendalina.
Vallisnera v. Eginardo.
S a n j r i v. Sigifredo. Parennu v. Guarino.
Sanguorzo v. Giorgio. Farigione v. Barisone.
Saorgio v. id. *Verbicaro v. Godeberga.
Sc nello v. Aacanio. Vema - Venuisoa - Pernus-
~caPenghev . Anscaio. sino - Vernazzotto - Perné
Schieranco v . id. - Verncsca - Vemetti -
Schierano v. id. Verne!~- Pmnia . Vernio
Seniga v. Seneca. - Vernone v. Guarnieri.
Sorio V. Giorgio. Villafredda v. Alfredo.
Sievenfl v. Stefano. 'Fillarioechiardo v. FUI-
chieri.
Tabiano v. Ottavio. -
'Finadia Finadio v. Gui-
Tdamello v. Bartolomeo. nigi.
Tdamcne v. id. Volpiano v . Ulpiano.
Tdlandina v. Buontalento. Vonzo v. Bonizo.
Talmaasons v. Dalniazzo.
Terenzano v. Terenzio. Zubiena v. Eusebio.
Tronzano v. id.

E R R A T A CORRIGE

Errolo comoc
pag. 4 1 lin. 24 Webeì Meyer
118 i 33 Giova Giona
223 s 3 Uniredo U-do
A S G I G S ,Sulle Jor~~i(,liecelebri della Monarchia di S,iti«ia.
lS2-57, Torino.
B A S S , Beitroge :ur Kenvitniss d e r deutscherr Persotien-
namen. 1902, Lell~zig.
~ ~ R I X K M E I E RGlossariunr
, diplo?naticum, 1S5-56. Gotha.
U n t i r ~ x z n ,Die Sprnche der Latigobarden, 1S95. Str3ss-
burg.
C ~ e s u r L, a scieilce iles nr(~ts.Trait4 d e s6rnontiilur. lV27.
Louvaiu.
C H I A P I ' E L L LaI , d o m a pistoinse ilcl firedio eco, 1914. Pi-
s t o i i ( E u l l e t t h o storico pistolese).
CIBRARIO, Dell'origine dei coynomi, 18E, Torino.
Codes diplof?rulicss Cojetallus, 1SSi-91, Montecsssiuo.
Codes diplonraticus Cavensis, 18i4-93. .\1i1aui).
Codes diplomaticuo Cremonae, 1805-98, Toriuu.
Codice iliplomatico laadenne, 1Pi9-$3. Ìvlilauo.
Codici dipluniatico lo>iyobardo ('rroyaj, lW2-%3, S a t ~ o l i .
C R D L L A L . ~Diiiowario
~~.~. st~Tico-blaso?~iro,
lSQli-S?. Rocca
S . Casciano.
DAUZIT.LES noms d e personne - Origiue ct itioluliorr -
Pr~.:!roma - Xoms de famille - Surnoms - P s e u d o r ~ m e s ,
1Y25, Paris.
Delizie degli eruditi toscani, 1789-95, Firenze. vol. 25.
DUCAXGE, Glossariunr mediae et infimae Intii!itutis, 1583-
1884. Xiort.
F . ~ X F A SLI e, accorciaturr: dei nomi proprii italiatli. 1878,
Firenze.
FERRARI.Focabolario dei nomi proprii 8ostantici. 1S2i-a,
Bologna.
FERGUSOX, Surnamcs a s a Science, 1883. London.
FISCHIA, Di alcuni criteri per l'originatione dei cognomi
italiani (Memorie rlella R. Accademia dei Lincei). 1878,
Roma.
F~HSTEMASN, ;IildeuIsche~ N'a~nenbuch. I Band - Perso-
nenoamen, 1856, Nordhansen.
FULCAERI,I l nome j:rrsonale romano in Piemonte, 1S9S.
Mondovi.
FuLoiEnr, I l nome personale medioevole in Piemolile,
1906, Mondovi.
FUHAGALLI, Piccolo dizionario dei nomi italiani d i per-
sone, 1901, Genova.
Gaus, Series Epicoporun~Ecclesiae Catholicae, 1873, Ra-
tisbonae.
G\r-oi:rzi. S d l a storia del cog>rome a Bologna nel se-
colo SI1 (Bollett. dell'Istituto Storico Ital.), 1908. Roma.
GRoHxE, Die Hausnamen ?L. Hausteichen, 1912, Gottingen.
HIESIZE, Die deutscheir Fanlilienamen, 1903, Hnile.
ELEIXPAUL, Menschen- und Volkernamen, 1885, Leipzig.
I..%S<:LOI~, Table des aroms propres de toute nature ConLpriS
dans le8 Chansons de geste imprimées, l W , Paris.
LI'IT.~,Famiglie celebri italiarze, 1810 e contin., Ulilnno.
LORESZI, ~ s s e r u a z i o n i elimologiche sui cognomi ladini
(Archivio per l'Alto Adige. vol. I1 e 111).
XEail, Sprache und Sprachdenkmaler der Langobardetl,
18ii. Pnderborn.
MIGLIORIYI, Dal nome proprio a l ?lome comune, 1953, Gi-
nevra, R Archirum Ronianicum I).
NISTRAL,LOUtrksor dou FBlibrige. Dictinnnnire IlrnrenCal-
frnncais. lSiS, Aix en Provence.
1lcit.\~n111. D i cooliotninurn origine (Dissert. XLII, in m h-
tiquitates Itnlicne medii nevi o), 1740, Nediolani.
M m r r r I , I nomi proprii nel dialetto veneziano, 1898,
Venezia.
OLIVIERI.I cog)zonli della Ve~ierinEuganen, 1824, Ginevra,
« Archirum Romanlcum D.
ORTSJOIILNN, Unsere Vornamen I h r e Ursprung und Bedeu-
t u ~ i g ,1S95, Pnderborn.
PAPE, Wiirterbzlch der griecliiòchcn Eigeniznnlen, 19ii.
Brniinschweig.
PERIs. Totius latiltitnlis O I I O I I I ~ ~ ~Pndova
~ C O ~ I (Nuora
.
edizione ilel Forcellini).
P ~ T I S .BiCtionnnii-e hagiogrnphique. vol. Si.11 e S L I I I .
delin Encyclop6die ecclesiastique del Migne. 1850. Paris.
PIASIGIASI, C h i cosa significa il rnio nome?. 1911. 1,uccn.
268 BIBLIOGRAFIA
- -
I>OXIA, l cognomi longoburdi in Italia, 19U, Torino.
ID., Fallaci appureiizc iir cognomi italiani, 1919 (Archivio
Glottologico Italiano).
P n m , I Valsugaiiotti, 1917. Torino.
RAJSA,O.,iomastica italiona ed epopea carolingia.
ID., Eroi Iiretoni iicll'<i!ioil!osfica ifriliana, in « Romania D,
1SES-89, Parigi.
REZASCO, Dizionario del linyuayyio italiano s t o ~ ed o am-
ministratiuo, 1881, Firenze.
SCEAERF,Cognomi degli Ebrei in Italia, 1925, Firenze.
SCEOXFEW,Worterbuch der altgerrnanischen Personen- und
Colkernamen, 1911, Heidelberg.
SCOLARI, I nomi proprii di perso:ia esposti a l popolo, Di-
zionnrietto storico-etimologico, 1895, Como.
TASSIZII,Curiosità Veneziane, 1963, Venezia.
Tkesaurus Ecclesiae Aquilejensis. Opua saeculi SIT', 1847.
Utinl.
TORLER-&~EYER, Destsche Rnmilieiiuniei~,1S94. Ziiricb.
T o s u l ~ r ,fi'agagna. Cenni storici. 1914, i2dine.
UCOXI,Trattato della ilfrposizione dei fiomi, 16i2, Bologna.
VIRICLIO,Voci e cose del vecchio Piemonte, 1917. Torino.
VITAL.Noms da jami?lias Orischuiias stata miidnts. 1915.
Coira (.innalas della Soc. Retoromantschn. SSIX An-
nndn).
WERLE, Die allesten gerniatiischen Pcrsofiennamen, 1910,
Strassburg.
Znxn.iLor, I nomi di nersona, in n Atti del R. Istituto V e
lieto i>.T. LSI. p. 11, 1901-1902, Venezia.

Oltre alle opere soprneouiuernte, ho consultato con pro-


fitto quasi tutte le pubblicazioni della Societh Stwica Su-
bnlpinn, e molti mss. della Biblioteca Comunnle e del-
l'Archivio dell'oapedlile di Udlne.
Devo iiuo speciale ringraziamento a l sig. Cesare Poma,
R. Console a rlposo (Bielln), che cortesemente m k e a mia
disposizione una parte delle sue preziose note.