Sei sulla pagina 1di 15

Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a.

a. in zona sismica Pag. i/15

Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica

Prof. Paolo Riva


Dipartimento di Ingegneria Civile
Università di Brescia

Convegno

Costruzioni in c.a. in zona sismica:


la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC
Made in Steel - BRIXIA EXPO – 17 Settembre, 2005
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. ii/15

INDICE
pag.
1. Introduzione..................................................................................................................................................... 3
2. Confinamento del Calcestruzzo...................................................................................................................... 6
3. Effetto delle Caratteristiche dell’Acciaio da Armatura sulla Duttilità – Le Reti Elettrosaldate ............. 8
4. Importanza della Conoscenza delle Corrette Caratteristiche dell’Acciaio da parte del Progettista ..... 13
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 3/15

1. INTRODUZIONE

Esemplificazione del Performance Based Design per edifici in zona sismica.


• SLD – Comportamento prevalentemente elastico
• SLU – Comportamento non-lineare e struttura con capacità residua di resistenza. La
struttura deve pertanto essere dimensionata in maniera da garantire un
comportamento sufficientemente duttile (Spostamenti massimi circa 5-6 volte
quelli al limite elastico).
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 4/15

Strutture in c.a.:
PROBLEMI!
• Le strutture in c.a. sono costituite da un materiale FRAGILE, il calcestruzzo
(deformazione massima εcu ≈ 3÷4%o), ed un materiale DUTTILE, l’acciaio da
armatura (deformazione massima εsu ≈ 7÷8%);
700

600

500

σ [MPa]
400

300

200
Hot Rolled d12 Wire Mesh
100 Cold Drawn d12 Wire Mesh
Tempcore d16 Rebar
0
0 2 4 6 8 10 12
ε [%]

Calcestruzzo Acciaio da Armatura


È possibile rendere “Duttile” il Calcestruzzo?
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 5/15

• L’acciaio è un materiale duttile (almeno dovrebbe!), ma è sufficiente che sia anche


solo elastico-perfettamente plastico, o deve essere dotato di incrudimento?
∆max = ∆el + ∆p ∆max = ∆el + ∆p ∆p = θp·Lp
∆p =
H

θp My θp

My=Mu φu Mu φu

fs M fu Mu

fy My fy My

ε φ ε φ

Acciaio Elastico Acciaio con Incrudimento


Lp → 0 - θp deve tendere a ∞ per avere Lp > 0 - θp più contenuta consente di avere
∆max significativa ∆max sufficienti
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 6/15

2. CONFINAMENTO DEL CALCESTRUZZO


Se si ‘costringe’ il calcestruzzo a lavorare in condizioni tri-assiali, la deformazione
ultima aumenta → confinamento rende il calcestruzzo ‘duttile’ (εcu ≈ 1%)

Legame Forza Normale - deformazione su


Legame σ-ε su cilindri confinati con spirali prismi a base quadrata con diverso
in acciaio. contenuto di armatura di confinamento
(staffe).
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 7/15

Effetto del confinamento in presenza di Calcestruzzo confinato e non confinato


azione assiale. nelle sezioni armate con staffe.

Importanza dei DETTAGLI COSTRUTTIVI


Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 8/15

3. EFFETTO DELLE CARATTERISTICHE DELL’ACCIAIO DA ARMATURA


SULLA DUTTILITÀ – LE RETI ELETTROSALDATE

Caratteristiche geometriche degli elementi provati


Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 9/15

700

600

500
B14HR8S 12φ14 Cold Drawn φ8 none Fig. 3a f
B14HR8U Hot Rolled φ8 none Fig. 3a g
σ [MPa]

400 12φ14
B14CD8S 12φ14 Cold Drawn φ8 none Fig. 3a f
300
B14CD8U 12φ14 Hot Rolled φ8 none Fig. 3a g
HR12S none Cold Drawn φ12 none Fig. 3a d
200
HR12U none Hot Rolled φ12 none Fig. 3a e
CD12S none Cold Drawn φ12 none Fig. 3a d
Hot Rolled d12 Wire Mesh
100 Cold Drawn d12 Wire Mesh
CD12U none Hot Rolled φ12 none Fig. 3a e
Tempcore d16 Rebar
0 Caratteristiche dei pannelli
0 2 4 6 8 10 12
ε [%]

Caratteristiche acciaio
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 10/15

600 600
B14HR8S - fc = 28 MPa B14HR8U - fc = 28 MPa
Bars φ14 HR Mesh 8mm Bars φ14 HR Mesh 8mm
400 fy = 540MPa fy = 488MPa 400 fy = 540MPa fy = 488MPa
ft = 635MPa ft = 570MPa ft = 635MPa ft = 570MPa
ft/fy = 1.18 ft/fy = 1.17 ft/fy = 1.18 ft/fy = 1.17
200 εu = 11.2% εu = 10.3% 200 εu = 11.2% εu = 10.3%

Force [kN]
Force [kN]

0 0

-200 -200

-400 -400

-600 -600
-80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80 -80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80
Displacement [mm] Displacement [mm] a) b)
600 600
B14CD8S – fc = 28 MPa B14CD8U - fc = 28 MPa
Bars φ14 CD Mesh 8mm Bars φ14 CD Mesh 8mm
400 fy = 540MPa fy = 622MPa 400 fy = 540MPa fy = 622MPa
ft = 635MPa ft = 642MPa ft = 635MPa ft = 642MPa
ft/fy = 1.18 ft/fy = 1.03 ft/fy = 1.18 ft/fy = 1.03
200 200
εu = 11.2% εu = 4.7% εu = 11.2% εu = 4.7%
Force [kN]

Force [kN]

0 0

-200 -200
c) d)
-400 -400

-600 -600
-80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80 -80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80
Displacement [mm] Displacement [mm]

Risultati di pareti con armatura mista rete + barre


Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 11/15

600 600
HR12S - fc = 28 MPa HR12U - fc = 28 MPa
No Bars HR Mesh 12mm No Bars HR Mesh 12mm
400 fy = 522MPa 400 fy = 522MPa
ft = 603MPa ft = 603MPa
ft/fy = 1.16 ft/fy = 1.16
200 200
εu = 10.0% εu = 10.0%
Force [kN]

Force [kN]
0 0

-200 -200

-400 -400

-600 -600
-80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80 -80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80
Displacement [mm] Displacement [mm]

600 600
CD12S - fc = 28 MPa CD12U - fc = 28 MPa
No Bars CD Mesh 12mm No Bars CD Mesh 12mm
400 fy = 632MPa 400 fy = 632MPa
ft = 687MPa ft = 687MPa
ft/fy = 1.09 ft/fy = 1.09
200 200
εu = 4.6% εu = 4.6%
Force [kN]

Force [kN]
0 0

-200 -200

-400 -400

-600 -600
-80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80 -80 -60 -40 -20 0 20 40 60 80
Displacement [mm] Displacement [mm]

Risultati di pareti con sola rete elettrosaldata


Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 12/15

• Pareti con rete ad Alta Duttilità mostrano maggiore duttilità di pareti con rete
trafilata. Per queste ultime, dato il modesto incrudimento dell’acciaio si ha una
maggiore localizzazione delle deformazioni nella sezione critica con comportamento
più fragile e meno dissipativo;
• Nelle pareti con reti ad Alta Duttilità si osserva il distacco delle saldature, seguito da
collasso per fatica oligociclica delle armature longitudinali;
• Nelle pareti on rete tradizionale si osserva la rottura a trazione della rete con
strizzone, dovuta ad una eccessiva localizzazione dlle deformazioni plastiche in
prossimità della sezione critica, dovuta ad una duttilità ed ad un incrudimento
insufficienti;
• Il comportamento differente delle armature in un caso consente una rottura duttile e
stabile, nell’altro si ha rottura fragile.
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 13/15

IMPORTANZA DELLA CONOSCENZA DELLE CORRETTE


4.
CARATTERISTICHE DELL’ACCIAIO DA PARTE DEL PROGETTISTA
Materiale Legame Costitutivo
Calcestruzzo σ
compresso kf
3c

ε0 ε

Calcestruzzo σct fct σct


teso

Gf

S1 w
ε w1 wu
Aderenza τ
τ
u

τ
0
s
Acciaio da σs
armatura fsu
f Esh
sy

Es
εs
A B
Modelli di pilastri per l’analisi parametrica
Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 14/15

18 4
DF(430) SEZ. A εc
16
DF(500) εs
3.5 [% ]
DF 14
12
3
10 Steel (500)
Steel (430)
8
2.5
Concrete (500)
6
Concrete (430)
4 2
2

0 1.5
430 450 470 490 510 530 550 570 590 610
fy A
30 16
DF(430) DF(500)
SEZ. B 14 ε c
25
εs
DF 12 [% ]

20
10
Steel (500)

Ipotesi sui legami costitutivi 15 Steel (430) 8

di diversi acciai 10
6

Concrete (430) Concrete (500) 4


5
2

0 0
430 450 470 490 510 530 550 570 590 610

fy B
Duttilità (DF = φ /φy), ε , ed ε per sezioni progettate con acciaio
u c s

fsy = 430MPa oppure fsy = 500MPa al variare dell’effettivo valore di fsy.


Costruzioni in c.a. in zona sismica: la richiesta di duttilità e il marchio di qualità SISMIC Duttilità delle strutture in c.a. in zona sismica Pag. 15/15

• Al variare delle caratteristiche meccaniche dell’acciaio si ha una diminuzione della


duttilità effettiva della sezione rispetto alla duttilità ipotizzata nella progettazione.
Tale diminuzione può raggiungere il 50% del valore iniziale ed è particolarmente
elevata se la progettazione viene effettuata ipotizzando un acciaio FeB 44k ed
utilizzando un acciaio di tipo B500B;
• Data l’elevata duttilità delle sezioni analizzate, progettate per contemporanea rottura,
ciò non comporta necessariamente una diminuzione sostanziale nella sicurezza delle
strutture;
• Per sezioni caratterizzate da percentuali meccaniche di armatura più elevate, e
pertanto meno duttili, la variazione delle caratteristiche meccaniche dell’acciaio
rispetto a quanto ipotizzato in fase di progetto, potrebbe portare a situazioni di
effettiva diminuzione della sicurezza strutturale;
• È quindi opportuno che le caratteristiche dell’acciaio siano considerate
adeguatamente dal progettista, il che implica che lo scarto tra i valori caratteristici
minimi dell’acciaio imposti dalla normativa ed i valori reali, debba essere contenuto
entro valori limitati.