Sei sulla pagina 1di 2

SS.

MESSE
Lunedì 14/06 - Feria Sabato 19/05 - Ss. Protaso e Gervaso
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Ernestina, Carlo e Giovanni ore 8:30 (in S.Maria Assunta): Adorazione Eucaristica e SS.
Tresoldi – Rota Rosy e Famigliari Confessioni
ore 17:00 (in S.Maria Ausiliatrice): -
ore 18:00 (in S.Maria Assunta): Facchinetti Carlo e Bianchi
Martedì 15/06 - B. Clemente Vismara Carla – Pessani Antonio – Fam. Nocera e Defunti Cond.
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Colognesi Giuseppe e Primavera – Fam. Caldarola e Colombo – Giuseppina e
Giuseppina – Carlenza Assuntina – Micheloni Pietro e Rota Regina – Ceribelli
Celestina, Luigi e Maria – D’Adda Gerolamo e Motta
Mercoledì 16/06 - Feria Ambrogina – Cazzaniga Angelo e Ronzoni Caterina – Rota
Giovanni, Solcia Alma – Fardella Michela – Guarnaccia Luigi, Foglio d’informazione delle parrocchie S. Maria Assunta e S. Maria Ausiliatrice di Inzago
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Riva Andrea, Anna e Bosi Ivano – Angelo e Norma e Parenti tutti – Elide e Anno XXXII, n° 24 - 13 giugno 2021
Famigliari Gaetano – Cremonesi Antonella e Pomati Antonio – Bonetti È possibile scaricare questa copia di Effatà dal sito internet www.oratorioinzago.weebly.com
ore 18:00 (in S. Maria Assunta): Amati Piero – Corvini Lucia, Luisa, Angelina – Ceserani Roberto – Leonardi Luigi e

IL DONO DI UN
Antonietta e Mapelli Giancarlo – Amati Giuseppe – Villa Fiorina – Giani Armando e Sistina
Carolina – Da Gruppo Unitalsi per Chiarion Emanuela e
Motta Graziella – Criniti Antonio – Pessani Matilde e Frigerio Dalle 17:00 alle 18:00 (in S. Maria Assunta): S. Confessioni
Giuseppe

NUOVO PARROCO
Domenica 20/06 - IV Domenica dopo Pentecoste
Giovedì 17/06 - Feria
ore 8:30; 18:00 (in S. Maria Assunta): S. Messe
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Classe 1940 per Vivi e ore 10:00* (in Oratorio Ss. Luigi e Domenico): S. Messa
Defunti – Ambrogio e Giovanna – Renato ore 11:00 (in S. Maria Ausiliatrice): S. Messa
* verrà anche trasmessa in diretta streaming su sito web e facebook Domenica scorsa, festa del Corpus Do- roci che, nel corso di oltre mezzo secolo,
Venerdì 18/06 - S. Romualdo mini, abbiamo appreso, al termine delle hanno costituito le pietre miliari della
E’ possibile seguire tutte le celebrazioni nella chiesa di S. Maria Assunta sul sito:
Messe, il messaggio con il quale l’arcive- vita religiosa della nostra Comunità.
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): - www.oratorioinzago.weebly.com/streaming.html oppure sull’app “Parrocchia di
Inzago” scaricabile da Google Play Store (solo per Android)
scovo mons. Mario Delpini ha comunica- Il ricordo va a mons. Domenico Boga, a
to alle nostre due Comunità parrocchiali don Davide Mazzucchelli, a mons. Giu-

AVVISI la nomina del nuovo Parroco, nella per-


sona di don Andrea Sangalli.
L’arrivo di un nuovo Pastore è sempre,
seppe Locatelli e a don Antonio Imeri,
insieme ai loro Coadiutori. Sacerdoti che
hanno lavorato sodo, come si suole dire,
• Tutte le domeniche di giugno alle ore • Il gruppo missionario “San Paolo VI” or-
10.00 la S. Messa sarà celebrata in Ora- ganizza un mercatino nei giorni di sabato per una Comunità parrocchiale, motivo “nella vigna del Signore”. Parroci che in
torio Ss. Luigi e Domenico. In caso di 19 e domenica 20 giugno. Il ricavato sarà di gioia; una gioia che affonda le radici tempi diversi hanno saputo guidare la
pioggia sarà celebrata in S. Maria Assunta. devoluto principalmente ai Missionari na- anche nelle esperienze passate: nel ri- Parrocchia con ammirevole impegno, at-
La S. Messa è trasmessa anche in strea- tivi di Inzago ed anche ad altre missioni. cordo, cioè, dei Parroci che hanno pre- tuando strategie pastorali, alcune volte
ming su www.oratorioinzago.weebly.com ceduto nel tempo il nuovo titolare che il accolte con difficoltà perché in contro-
e sulla pagina Facebook dell’oratorio. prossimo settembre inizierà ufficialmen- tendenza alle mentalità correnti, per il
te il suo mandato. bene spirituale e non soltanto di tutta la
• Indicazioni ai fedeli per le SS. Messe:
BELLA E BUONA NOTIZIA! 1. Non partecipare alla celebrazione con Certo non si vuole fare della dietrolo- Comunità.
Dopo tre anni di studi e di discernimento temperatura corporea superiore a 37,5°C, gia, della sterile nostalgia del passato. Certo si deve riconoscere che in pas-
ecclesiale e personale, il giorno 8 settembre con sintomi influenzali o se si è stati a con- Il pensiero, ovviamente, è rivolto al pre- sato la realtà parrocchiale era enorme-
verrà celebrato in Duomo, dal nostro tatto con persone positive al Coronavirus sente, alla realtà di oggi ed al futuro che mente diversa dall’attuale. La Comunità
Arcivescovo, il rito di ammissione 2. Indossare sempre la mascherina ci attende come Comunità parrocchiale; era senza dubbio più coesa, autoctona,
al diaconato permanente, primo 3. É necessario tenere sempre la distanza ai tempi che cambiano in un modo ver- non registrava le numerose presenze
passaggio pubblico per Matteo Distaso, interpersonale di almeno 1 metro tiginoso, dove, come ben si comprende, forestiere, multietniche e multiculturali
cammino che si concluderà fra tre 4. Sedersi nei posti indicati dagli adesivi
anni con l’ordinazione diaconale. 5. Ricevere la comunione solo sulle mani le strategie pastorali diventano sempre che oggi conosciamo. Il tutto ruotava,
Accompagniamo fin da ora con la preghiera 6. Portare a casa il foglietto della Messa più difficili. per usare una simpatica espressione po-
Matteo, affinchè il Signore porti a compimento Ci sono tuttavia aspetti e valori fonda- polare, attorno al perno del campanile.
ciò che Lui ha iniziato. mentali che non conoscono il trascorrere Bastavano, infatti, un cinematografo, un
del tempo; principi che conservano sem- polveroso campo di calcio, le multiformi
pre una fresca attualità. Chi appartiene attività degli Oratori, delle Associazioni
alla mia generazione ricorderà sicura- giovanili e non, per stimolare, entusia-
mente con gratitudine l’operato dei Par-

smare e raggiungere obiettivi pastorali do il C. P. P. ed il Consiglio per gli affari Nasce la Consulta Diocesana sulla Disabilità

Accogliamo tutti o nessuno


gratificanti. economici, riuniti per l’occasione in se-
Oggi quell’atmosfera si è rarefatta se duta comune.
non dissolta completamente ed alcune Questo, dunque, è il retroterra e l’atmo-
nubi hanno oscurato un po’ l’orizzonte, sfera che accoglieranno il nuovo Parro-
lanciando nuove sfide che interpellano co, che attendiamo con entusiasmo, con Esprimiamo la nostra più profonda gratitudi- traverso gli oratori, gli educatori, le famiglie
l’impegno di tutti: Pastori e Laici. stima e simpatia; ed al quale, con il so- ne al nostro arcivescovo Mario, per la scelta nel rapporto con le istituzioni civili e il Terzo
Nonostante tutto la nostra Comunità re- stegno delle nostre preghiere, auguria- di costituire questo nuovo organismo della Settore, accettino nuove sfide inclusive nei
sta una realtà viva e dinamica, una Co- mo ogni bene ed un ministero pastorale Curia milanese, che lavorerà per sensibiliz- confronti della disabilità e delle nuove fra-
munità: “Antica ma non vecchia”, come fecondo. zare le nostre comunità cristiane, affinché gilità.
ebbe a dire l’arcivescovo card. Carlo Ma- maturino uno sguardo sempre più capace di In questo senso la nostra comunità parroc-
ria Martini in occasione della sua Visita accogliere, valorizzare e far sentire le per- chiale e civile inzaghese si sente parte attiva
pastorale del novembre 1983, presieden- Luciano Gorla sone con disabilità parte attiva della Chiesa. in questo percorso iniziato con Don Mauro,
Con queste parole Don Mauro Santoro prete nel corso del convegno sulla legge 112/2016
diocesano nominato referente e Presidente Dopo di Noi, organizzato a Inzago nell’anno
Comincia l’Oratorio Estivo 2021 della Consulta presentando il nuovo organi- 2019, che ha portato alla costituzione nella

Il cuore che arde:


smo, ha ringraziato dalle pagine di Avvenire comunità dell’Associazione “Le Ali dell’Allo-
di domenica 30 maggio persone e realtà che dola Famiglie Oltre Noi ONLUS“, ultima real-
hanno reso possibile la nascita di questo im- tà nata nel mese di marzo dello scorso anno.

Hurra’!
portante organismo. Una nuova realtà promossa dalle famiglie
Questo nuovo organismo non è del referen- che vivono l’esperienza della disabilità, co-
te - ha detto Don Mauro - non appartiene stituita secondo i valori della Dottrina So-
solo ai membri che ne fanno parte e non è ciale della Chiesa, che vuole essere secondo
nemmeno soltanto delle persone sensibili i promotori, una nuova sfida coraggiosa e
Ormai ci siamo…il conto alla rovescia è co- con Gesù lungo la via: il cuore arde. al tema della disabilità. Questa Consulta fa coinvolgente, per un nuovo salto culturale
minciato! Ma che bello! parte della Chiesa diocesana e dunque è di da fare compiere al paese, che a fatica sta
Ancora qualche ora e poi finalmente i can- tutti. Essa si pone nei confronti del territorio uscendo dalla drammatica esperienza della
celli del nostro oratorio si spalancheranno Il cuore non arde solo nell’incontrare i volti con delle finalità ben precise: pandemia. Un paese che sente la necessi-
nuovamente per accogliere bambini, ragazzi e i sorrisi di bambini e ragazzi…arde anche - valorizzare quanto già nelle nostre comu- tà di rialzarsi e ripartire con segnali forti di
e adolescenti pronti a mettersi in gioco. perché un gruppetto di adolescenti e giova- nità esiste in termini di buone prassi inclusi- speranza, dal punto ”dove eravamo rimasti”.
ni sta dedicando tempo a pensare, proget- ve e metterlo in circolo, affinché si conosca e Il supporto delle reti famigliari ancora una
“Ogni giorno è un’emozione, tare, inventare e realizzare giochi e attività possa “contagiare” altre realtà ecclesiali; volta diventa perciò condizione indispensa-
ogni gioco è un’occasione per le 6 settimane di oratorio estivo. - ascoltare le richieste di aiuto che arriva- bile, già sperimentata con la nascita 35 anni
per restare insieme E arde anche perché diversi adulti hanno no dai sacerdoti e dagli operatori pastorali fa della Cooperativa Arcobaleno oggi Archè,
vedere i sorrisi, quei visi, la gioia di vivere accolto e raccolto l’invito a mettersi in gio- delle comunità, per pensare progetti e atti- per preparare un cambiamento culturale.
e cercare nuovi sguardi” co…la loro presenza preziosa e generosa sta vità che accolgano le persone con disabili- Vivere oggi come famigliari e con il paese,
rendendo realtà ciò che fino a qualche mese tà all’interno delle esperienze parrocchiali e il “Durante Noi che prepari il Dopo di Noi“
Come dice la canzone che canteremo a fa sembrava impossibile. oratoriane; nel momento della perdita per cause natu-
squarciagola e che balleremo fino allo sfini- - accompagnare processi di inclusione, rali dell’affetto e l’assistenza dei famigliari,
mento, ogni giorno sarà un’emozione, ogni La canzone continua così: lavorando insieme; a questo proposito, la che crei nuovi percorsi di vita nuova dentro
momento, ogni gioco saranno un regalo re- “Troviamo un Suo gesto d’amore Consulta si pone, nei confronti delle parroc- la rete dei servizi di vicinato di comunità e
ciproco che ci faremo perché forte è il desi- e ora gridiamo insieme: Hurrà” chie, nella logica del “Proviamo a fare insie- di prossimità.
derio di ritrovarsi, di stare insieme e di tor- me”, non nei termini del “Dovete fare”; Questa è la scommessa che la comunità par-
nare ad abitare la nostra casa-oratorio. È proprio vero: quando si cammina insieme, - sostenere progettualità che nascano “dal rocchiale e civile hanno davanti per costruire
e non da soli, Gesù ci si fa vicino, cammina basso”, invitando la comunità cristiana a la- una società più a” misura d’uomo”, condi-
Per poter vedere i sorrisi di bambini e ragaz- con noi e ci aiuta ad individuare i suoi ge- vorare in rete sul territorio, innanzitutto con zione realizzabile solo con segnali forti di
zi, abbiamo bisogno di cercare i loro sguardi sti d’amore per la nostra gioia, per la nostra le famiglie e poi con gli enti del terzo setto- unità e di condivisione.
e di osservare la luce che si accende quando felicità…per far ardere il nostro cuore ogni re, con la scuola e con ogni realtà che ab-
dici loro: oratorio feriale! giorno. bia interesse a diffondere una reale cultura Pierangelo Barzaghi
dell’inclusione.
E quando questo accade ci si sente come E quando il cuore arde così, non si può che La Consulta vuole perciò essere un punto di Indirizzo mail della Consulta Diocesana:
i discepoli di Emmaus mentre camminano dire: GRAZIE. riferimento perché comunità parrocchiali at- inclusionedelladisabilita@diocesi.milano.it