Sei sulla pagina 1di 1

Progetto RaPHAEL (www.raphaelproject.

com) - Incontro nº 154 del 19/01/2005 - Colore Verde scuro

154. “La Tradizione Cabalistica”

La Cabala o Kabbalah (Kabalà significa in Ha Beriyah - le “Acque Superiori”), il Mondo


ebraico Ricevuta, Accettazione o Tradizione) delle Formazioni (Olam Ha Yetsirah - le
rappresenta la tradizione misteriosofica e “Acque Inferiori”), il Mondo della realtà
teosofica dell’Ebraismo, le cui origini sensibile (Olam Ha Asiyah). Le Sephirot (o
iniziatiche si perdono nella notte dei tempi, Sephiroth o Sefiròt) sono le dieci sfere che
ma che storicamente si considera ri-sorta nel rappresentano i dieci attributi attraverso i
II secolo della nostra era nel popolo quali Dio si rivela e mediante i quali crea il
d’Israele. mondo; esse sono: 1) Kether (La Corona);
Secondo la Tradizione Cabalistica l’Universo 2) Chokmah (la Saggezza); 3) Binah
si origina da un punto primordiale attraverso (l’Intelligenza); 4) Chesed (la Misericordia);
la successione di 10 principi archetipali 5) Geburah (il Rigore); 6) Tiphereth (la
suddivisi a loro volta su 4 piani: esiste così il Mondo delle Bellezza); 7) Netzach (la Vittoria); 8) Hod (lo Splendore); 9)
Emanazioni (Olam Ha Atsiluth), il Mondo della Creazione (Olam Yesod (il Fondamento); 10) Malkuth (il Regno).
La figura geometrica che si viene a formare è detta Ets H'ahyìm, Albero di Vita e rappresenta l’ Adam Kadmon, l'Adamo Primordiale, essere
androgino fatto a immagine e somiglianza di Dio (Kether, Hokhmah e Binah costituiscono la testa, essendo queste due ultime sefiroth
identificate con l’occhio destro e sinistro o con i due emisferi cerebrali - Hesed è il braccio destro, Geburah il braccio sinistro, Tiphereth il cuore,
Netsah la gamba e il fianco destro, Hod la gamba e il fianco sinistro, Yesod i genitali e Malkuth i piedi).
Secondo i cabalisti i simboli dell'alfabeto sono una chiave per comprendere il mistero della creazione dell'universo, mediante trasposizioni delle
lettere in numeri si ottengono dei codici interpretativi trans-razionali (ed è così che due parole diverse, le cui lettere però diano - sommandole -
un identico valore numerico, sono considerate analoghe, ed analogo è il loro significato esoterico).
Ogni Sephirah dell’Albero della Vita include in se stessa un’immagine olografica dell’intero Albero che va quindi concepito come
multidimensionale (esistono delle rappresentazioni tridimensionali). Vediamo di seguito le singole Sephirot:
1- Kether (Corona Suprema) è la prima emanazione; rappresenta Dio come Primum Mobile, la Causa Prima. Al di sopra di Kether, si trova Ain,
la cui traduzione è "Nulla" nel senso di Non Essere (ved. incontro n° 130). Simbolo di Kether è la corona.
2- Hokmah o Chokmah (Sapienza o Saggezza) è un principio maschile, attivo, positivo, è la forza da cui origina ogni attività. Simboleggia lo
spirito dispensatore di vita, il verbo creatore. I suoi simboli sono la torre e la linea retta; corrisponde a Urano - Ratziel.
Hokhmah è il soggetto attivo della Conoscenza o Padre di Padri (+), Binah l'oggetto passivo Madre di Madri (-) e Kether la Conoscenza
stessa. Nella sua realtà indivisibile l'Essere stesso è colui che conosce, colui che è conosciuto e la propria Conoscenza (Triunità dei Principi).
3- Binah (Intelligenza) è un principio femminile, passivo, le acque del caos che verranno fecondate e daranno origine a tutto. Le sue divinità
sono le dee madri; i suo simboli la coppa, il rombo, il circolo; corrisponde a Saturno - Binael.
4- Hesed o Chesed (Grazia, Amore, Misericordia) è un principio maschile e rappresenta la forza che ordina le cose e che le edifica, il padre
che protegge il figlio, il Demiurgo, la giustizia, la benevolenza. Suoi simboli sono lo scettro e la bacchetta; corrisponde a Giove - Hesediel.
5- Geburah (Forza, Rigore) è un principio femminile pur corrispondendo a Marte (tutto è relativo!). E' l'autorità della madre che dà la disciplina,
il Distruttore di ciò che deve essere trasformato, talvolta è raffigurato come re montato sul suo carro da guerra; i suoi simboli sono la spada e la
frusta; corrisponde a Marte - Camael.
6- Tiphereth (Bellezza) è la sfera che equilibra le due energie precedenti, costruzione e distruzione, costituisce il Centro dei Centri o Cuore
dell'Albero. E’ assimilato alla figura del Cristo perché discende direttamente da Kether, alcune sue raffigurazioni sono: un bambino che nasce,
un Re splendente, un dio o eroe che si sacrifica, un ponte o una porta stretta che separa il mondo inferiore dal superiore.
Suoi simboli sono la croce e il cubo a sei facce; corrisponde a Sole - Michael.
7- Netsah (Eternità, Vittoria) è un principio maschile; rappresenta l'eternità di Dio, le forze stabili della natura, l'istinto, la spontaneità. Si
incarica di manifestare Hesed, dal quale proviene qualitativamente essendo Netsah un'energia piena, espansiva, benefica; corrisponde a
Venere - Haniel.
8- Hod o Chod (Splendore) è il principio femminile che rappresenta le facoltà mentali e l'immaginazione. È la capacità dinamica di mutare a
seconda delle circostanze esterne; rappresenta anche l'aspetto restrittivo che si occupa di separare le creature sorte da Netsah, dando loro
forma e a un tempo trasformazione e morte. Corrisponde a Mercurio - Raphael.
9- Yesod (Fondazione) concilia le due sfere precedenti, è la Madre Minore grazie alla quale le energie sottili discendono fino alla materia, dove
si concentrano tutte le emozioni; rappresenta l'abisso, l'occulto, la sessualità; corrisponde a Luna - Gabriel.
10- Malkuth (Regno) è la sfera della terra, del corpo, della materia, è la Madre Inferiore che riceve tutti gli effluvi superiori che in essa prendono
forme percepibili dai nostri sensi. Secondo la Cabala Malkuth è la presenza reale di Dio, chiamata anche la Sposa dei Re e la Vergine di
Gerusalemme. Costituisce la discesa della Shekhinah o presenza vera della deità (il volto femminile di Dio), è il ricettacolo finale delle energie
archetipali superiori; la luce appannata di Malkuth - diffrazione della Vera Luce - è definita nella terminologia indù Maya, illusione. Corrisponde a
Terra - Uriel (Sandalphon).
Per approfondire: www.cabala.org - http://spazioinwind.libero.it/popoli_antichi/Religioni/sefirot-ebraismo.html