Sei sulla pagina 1di 6

Dopo questa lunga premessa andiamo a vedere nel

pratico come accelerare il metabolismo. Molte persone


ci accusano d’essere solo teorici e non pratici, ma
semplicemente perchè non leggono fino alla fine quello
che scriviamo. Se volete la pappa pronta, senza prima
capire, avete sbagliato sito. Se siete arrivati fino a qui
non fate parte di quella categoria di persone,
bravi!
Per semplificare la lettura mettiamo 5 step da
seguire per accelerare il metabolismo.

1. Conosci te stesso
Come possiamo decidere una rotta se non sappiamo
dove siamo? E’ palloso da calcolare, ma sapete quante
calorie assumete al giorno? Quanti grammi di
carboidrati, proteine, grassi? Se la risposta è no vi
manca un tassello. Devi prima conoscere il tuo stato
metabolico per poi prendere la strada giusta. Ci sono
diverse applicazioni utili da scaricare col cellulare per
calcolare tutti i dati di cui abbiamo bisogno.

2. Quanti grassi sto assumendo?


Una volta che avete raccolto i vostri dati sapete anche
quanti grammi di lipidi introducete al giorno.

Se sono maggiori di 0,7g/kg in questa fase calateli


gradualmente.
Non potete aumentare il metabolismo tenendo alti
carboidrati e grassi assieme. Il metabolismo lipidico
ostacola il metabolismo glucidico e non disperdete le
energie in calore come dovreste. Addirittura chi per
anni ha seguito low carb ed ha un’affinità col glucosio
pessima, farà bene in un primo periodo a scendere
ancora gradualmente a 0.3-0,4g/kg. Senza tanti lipidi
sarà molto più facile migliorare l’affinità col glucosio.
Non preoccupatevi per gli ormoni steroidei,
riprenderete a mangiare grassi una volta che il
metabolismo si sarà rialzato.

3. Quanti carboidrati sto


assumendo?
Come per i lipidi, dovete sapere anche i grammi dei
glucidi. Si procede per step, “un cm alla volta“. Non
potete passare da una low carb ad una mediterranea di
colpo, soffochereste negli zuccheri.

Ogni settimana, gradualmente aggiungete 10-25g di


glucidi al giorno.

Per esempio se siete a 300g/die la settimana dopo


passate a 310-325g/die, ecc.

Monitoratevi (attraverso le circonferenze e la


plicomentria) e se non ingrassate aggiungetene altri la
settimana seguente. Altrimenti rimanete su quel
quantitativo finché l’organismo non si sarà abituato.
Ingrassare leggermente nelle 20-30 settimane di reset
metabolico è fisiologico, l’importante è aumentare la
massa grassa di massimo 2-4%. Non preoccupatevi
quello che acquistate lo perderete con gli interessi.

Qui abbiamo messo tre traguardi da raggiungere. Mirate


a quello che vi è più vicino. Avete 20-30 settimane di
tempo prima d’invertire la tendenza ed iniziare la fase
di definizione.

1. Livello base: 4g/kg di glucidi al giorno


2. Livello intermedio: 5-6g di glucidi al giorno
3. Livello avanzato: +7g di glucidi al giorno
Come abbiamo scritto all’inizio l’alimentazione è
ciclica, come le stagioni. Ogni anno il vostro stato
metabolico sarà migliore e vi permetterà d’aumentare la
quota di carboidrati che introducete. Se partite da
2,5g/kg mirare alla luna vi farà solo rotolare per terra.
Ci vuole tempo, per questo nessuna dieta ne parla.

4. Quante proteine sto


assumendo?
Mano a mano che aumentate i carboidrati dovete
scendere con le proteine (solo se erano maggiori di
1,5g/kg). Quest’ultime saranno fondamentali durante la
fase di definizione perchè proteggono il muscolo dal
catabolismo. Tuttavia tenere la quota proteica
cronicamente elevata non è consigliabile. L’alto
contenuto glucidico vi proteggerà dalla lisi muscolare e
darà il via all’anabolismo. Sono i carboidrati la benzina
per mettere su muscolo, non le proteine.

Non abbiate paura, in questa fase i protidi possono


stare tra 1,2-1,8g/kg.

5. Migliorate la vostra
prestazione.
Tutto quello che abbiamo scritto finora non ha senso se
non miglioriamo i nostri allenamenti. La disponibilità
energetica e le scorte di glicogeno piene, ci
permetteranno di svolgere allenamenti sempre più
voluminosi e pesanti, senza rischiare di sovrallenarci.
Se vi limitate a fare gli stessi volumi delle settimane
passate non potete sperare d’aumentare le calorie senza
ingrassare. Allenamento ed alimentazione devono
andare di pari passo. Nel bodybuilding si dice che il
70% lo fa l’alimentazione ed il 30% l’allenamento. E’
falso! Tutti e due fanno parte della stessa medaglia,
vanno di pari passo e contano al 50%. Il training vi
permetterà di migliorare tutti e 4 i punti fisiologici che
abbiamo descritto precedentemente alzando il
metabolismo.

Come accelerare il metabolismo


naturalmente: conclusioni

Abbiamo ora la strada aperta, sappiamo dove siamo e


dove vogliamo andare. Ognuno seguirà il suo percorso.
Mangerà i cibi che preferisce (ovviamente salutari), farà
quanti pasti crede, distribuirà i macronutrienti come si
trova meglio, ecc. Alla fine aumentare il metabolismo è
estremamente semplice, basta seguire poche indicazioni
e fare un passo alla volta. Bisogna tuttavia impegnarsi
ed essere costanti. Tutto quello che le persone non
vogliono sentirsi dire.

Volete conoscere un segreto? Avvicinatevi lo scriviamo


piano.

“Il segreto è che non esistono segreti”.

Tutto quello che abbiamo scritto, ovviamente, non è una


nostra invenzione. Alan Aragon, Lyle McDonald,
Layne Norton, ecc ormai da diversi anni ne parlano.
Tuttavia visto che la disinformazione continua ad essere
dilagante aiutaci a combatterla e condividi questo
articolo. Ai primi mille, in omaggio, la dieta del clistere
per un super metabolismo.