Sei sulla pagina 1di 352

Vice-Campioni d’ Europa !

Caricature in copertina di Carmela Piscopia


Yearbook 2011

Siena 2012
Telescacco 2000 Memoranda
Anno XII n° 1-11/2011

YEARBOOK 2011 Quota sociale 2012 € 30,00


Quota sociale 2012 Under 18 e Femminile. La quota prevede
Editore-Proprietario l’iscrizione gratuita rispettivamente al Campionatio Italiano
A.S.I.G.C. € 15,00
Femminile e al Campionato Italiano Juniores; ovviamente la
Via Giambellino 131/5 partecipazione è facoltativa.
20147 Milano
Socio Sostenitore € 60,00
Direttore Responsabile
e Presidente Socio Benemerito a partire da: € 90,00
Guido Bresadola Tornei Marco Polo (per ogni Eliminatoria) € 14,00
Via Scarlatti 33/G
Tornei ASIGC Classe M, Classe A, Classe B, Quartetto, Open
20090 Buccinasco (MI) € 8,00
(webserver e postali)
Redattore Capo Tornei KO (postali o webserver) per ogni 1° turno o rientro € 4,00
Maurizio Sampieri
Tornei Tematici ICCF € 14,30
Composizione
Tornei ICCF Grand Master Norm € 47,10
Maurizio Sampieri
Tornei ICCF Master Norm € 39,30
Redazione
G. Bresadola, M. Caressa Tornei ICCF Master Class € 14,30
P. Colucci, G. Mastrojeni Tornei ICCF Higher Class e Open Class € 8,10
C. Piscopia, L.M. Tinjaca’
Champions League (quota da pagare per Squadra) € 62,70
Collaboratori
Preliminari Campionato del Mondo € 47,10
U. Baumgartner, A. Brugger
M. Campioli, D. Chocenka, P. Clement Semifinali Campionato del Mondo € 23,70
C. Cesetti, M. Ciotoli, J. Corfield World Cup e Veterans Cup € 19,00
R. Ducci, R. Emanuelli Simoncini
G. Ferlito, R. Incelli, C. Jensen Webserver Open € 11,20
N. Limbert, L. Madonia Tornei Internazionali ad Inviti € 30,00
M. Marchisotti, J.A. Pálsson
K.S. Paulus, A. Pavlikov Numeri arretrati “Yearbook” (comprese le spese per la spedi-
€ 15,00
F. Pellegrinon, M. Petrolo, G. Pyrich zione Raccomandata) cad.
M. Rinesi, G. Ruggeri Laderchi, Jubilee Book ICCF € 20,00
P. Ruiz-Vidal,G.Sacripanti
J. Salvador Marques, D.Sartori Cd partite ASIGC: offerta libera con un minimo di € 6,00
M. Sferle, C. Sirotti
M. Wojnar, A. Yeremenko Conto Corrente Postale 19.28.38.60 intestato a:
Associazione Scacchistica Italiana Giocatori per Corrispondenza
E tutti i Soci che hanno inviato C.P. 13626, 20090 Buccinasco (MI)
materiale per la pubblicazione specificando bene: nome, cognome, indirizzo completo di CAP, codice
Stampa socio per i già soci, eventuale Categoria FSI, ASI, UISP, IECG se posse-
Torchio s.r.l. duta al momento della prima associazione. E’ altresì gradita la data di
Via delle Nazioni Unite, 16/18 nascita. Attenzione: specificare sempre bene e chiaramente la Causa-
Loc. S.Martino le del Versamento !
53035 Monteriggioni (SI)

Autorizzazione del Tribunale di


Coordinate Bancarie: Banca Sella Ag.86, Milano
Milano n° 218 del 19 marzo 1999 Via Borgognone, c/c n° 052849258710 intestato a:
Associazione Scacchistica Italiana Giocatori per Corrispondenza
Gli articoli firmati possono C.P. 13626, 20090 Buccinasco (MI)
non rispecchiare la linea ABI 03268 / CAB 01601, CIN L,
della pubblicazione IBAN: IT83L0326801601052849258710
INTERNET: www.asigc.it
E’ possibile pagare con carta di credito direttamente sul nostro sito
info@asigc.it
www.asigc.it tramite il server sicuro di Banca Sella
Cari Soci,

Errata Corrige Yearbook 2010

pag. 61: Piero Alderisio è nato nel 1930


pag. 85: Didascalia immagine: sullo sfondo
ritratto di Dalì (non di Duchamp)
La partita è la Camerini-Bonatti 0-1
(non Bonatti-Camerini 1-0)
pag, 92: Nella didascalia della foto sono
invertiti i nomi di Elena Sedina e
Almira skriopchenko
pag. 94: riga 22: Fernando Arrabal (non
Francisco); terzultima riga: Gutiérrez
è nato nel 1937 (non 1936)
pag. 100: Nel testo della partita sono saltate
le mosse 17...dxc4 18.Axc4
pag. 172 Foto: IM Alan Borwell (non SIM)
pag. 192: Il 4° nella foto è Alberto Zanetti
(non Claudio Casabona)
pag. 269: G. Poli 4° classificato Finale 65°
Campionato Europeo (non 64°)
pag. 272: Champions League A1
3° Blue Team (non Bkue Team)
SOMMARIO 2011
Pag.
Memoranda ................................................................................................................. 4
Editoriale ..................................................................................................................... 5
Sommario .................................................................................................................... 6-7
Organigramma dell’Associazione.................................................................................. 8
Squadre Nazionali 2011 e Memorial Internazionale................................................... 9
7° Campionato Europeo a Squadre................................................................................ 10-19
Preliminari XVIII Olimpiade........................................................................................... 20-22
Gerhard Radoszticz Memorial a Squadre...................................................................... 23-25
Memorial Alfonsino Lannaioli....................................................................................... 26-29
Album Fotografico......................................................................................................... 30
Campionati Italiani Terminati....................................................................................... 31
XI Campionato Italiano a Squadre - Serie A.................................................................. 32-45
Campionato Italiano a Squadre - Serie B....................................................................... 46-50
59° Campionato Italiano Assoluto: bis di Mauro Petrolo.............................................. 51-55
Tornei Terminati
Campionato Juniores, Tornei Classe M, Tornei Classe A............................................... 56
Tornei di Categoria Nazionale (Classe B)....................................................................... 57
Tornei Open Quartetto.................................................................................................. 58-59
Tornei Marco Polo......................................................................................................... 60
Tornei KO....................................................................................................................... 61
Prima Coppa Torre & Cavallo......................................................................................... 62-64
Prima Coppa Torre & Cavallo: Gaetano Laghetti........................................................... 64
Maestri Internazionali nel 2011................................................................................... 65
Alberto Gueci; in appendice: Tea e Laura Gueci............................................................ 66-70
Enrique Fernando Even................................................................................................. 71-72
Incontri
Il Maestro Internazionale Gaetano Quattrocchi............................................................ 73-76
Il Maestro FIDE Florian Gatterer.................................................................................... 77-78
Delfino Sartori............................................................................................................... 79
Album Fotografico......................................................................................................... 80
Amici Sumus: Indice..................................................................................................... 81
Fabrizio Venturelli e Christer Johansson: Italia-Svezia.................................................. 82-83
GM Nikolai Papenin: 1° del rating mondiale................................................................. 84-86
Claus Jensen: 24° Campione di Danimarca................................................................... 87-90
Andreas Brugger: 21° Campione di Svizzera.................................................................. 91-96
Julian Corfield: 85° Campione di Gran Bretagna........................................................... 97-99
La Federazione Inglese.................................................................................................. 100-102
Stuart Graham: 39° Campione di Scozia........................................................................ 103-105
Claude Oger: 75° Campione di Francia.......................................................................... 106-112
Gli Scacchi per Corrispondenza in Francia..................................................................... 113-115
Fernando Cleto: 11° Campione di Portogallo................................................................ 116-121
Gli Scacchi per Corrispondenza in Portogallo................................................................ 122
Stoyan Petkov: 43° Campione di Bulgaria..................................................................... 123-125
GM Sergey Konstantinovich Matyukhin: 5° Campione di Russia.................................. 126-132
GM Zbigniew Szczepanski: 52° Campione di Polonia.................................................... 133-135
Javier Asturiano Molina: 25° e 26° Campione di Spagna............................................... 136-141
SIM Liviu Neagu: Campione di Romania 2011.............................................................. 142-144
Gli Scacchi per Corrispondenza in Belgio...................................................................... 145-146
Album fotografico......................................................................................................... 147-150
Articoli e Partite di interesse teorico
Crimini Analitici - di Roberto Ducci............................................................................... 151-158
Album fotografico......................................................................................................... 159
la Variante Tiviakov della Siciliana Alapin - di Mauro Marchisotti................................ 160-164
Apertura Catalana - di Giancarlo Sacripanti................................................................. 165-166

Incontri Internazionali Amichevoli: Hong Kong, Lettonia e Danimarca....................... 167-168


Comics: Scacchi Matti by Ciotoli................................................................................... 169-172
Battaglie sulla Scacchiera............................................................................................. 173
Partite internazionali..................................................................................................... 174-184
Album Fotografico......................................................................................................... 184-185
Partite Internazionali..................................................................................................... 186-211
Partite Nazionali............................................................................................................ 212-258
ARTICOLI
Riflessioni notturne di un neurologo: Scacco al Sig. Parkison - di Kai S. Paulus............ 259-260
La mia ASIGC - di Renato Incelli..................................................................................... 261-270
Dal 1979 al 2011: I giocatori per corrispondenza nel modenese - di Marco Campioli.. 271-276
Francesch Vicent - di Gianfelice Ferlito......................................................................... 277-290
1935-1939: L’Olimpiade Europea per Corrispondenza - inedito di C.A. Pagni............. 291-298
64° Congresso ICCF: Järvenpää, Helsinki - di Gianni Mastrojeni................................... 299-303
Attività Internazionale
I risultati internazionali dei giocatori italiani................................................................. 304-310
Albi d’Oro ICCF
Tutti i piazzamenti della Nazionale Italiana nelle Olimpiadi.......................................... 312-313
Campionati Europei a Squadre e Coppa del Mondo Individuale................................... 313
Campionati del Mondo e Campionati del Mondo Femminili........................................ 314
Campionato Europeo Individuale.................................................................................. 315

Attività Nazionale......................................................................................................... 316


Tornei Iniziati................................................................................................................. 317-323
Albi d’Oro: Campionati a Squadre Serie A-B-C.............................................................. 324-325
Albo d’Oro dei Solutori asigc e Struttura dei Campionati Italiani.................................. 326
Verbale Consiglio Direttivo di Portici, 17-18 Aprile 2010.............................................. 327
Verbale Consiglio Direttivo di Barletta, 21-22 Maggio 2011......................................... 328-329
Verbale Consiglio Direttivo e Assemblea Soci, S.Vincenzo (LI) 12-13 Novembre 2011. 330-331
Albo d’Oro del Campionato Italiano Assoluto............................................................... 331-333
ELENCO SOCI 2011: anno di Esordio, Elo Asigc, Elo ICCF, Top Elo raggiunto................. 334-347
PROMOZIONI 2011 e Soci Sostenitori............................................................................ 347
INDICE: Tornei Iniziati e Terminati, partite, codici delle aperture................................. 348-349
Organigramma dell’ Asigc
PRESIDENTE ONORARIO: Renato Incelli COMMISSIONI
Via Cerutti 11, 59100 PRATO Commissione Reclami contro
renato_incelli@libero.it le decisioni dei Direttori Tecnici
Marco Alemanni - Presidente
CONSIGLIO DIRETTIVO Via Pascoli 28, Fraz.Pasta - 10040 Rivalta (TO)
Guido Bresadola marco.alemanni@libero.it
Casella Postale 13626, 20090 Buccinasco (MI) Tassa reclamo € 7,00
bresadola@asigc.it Commissione reclami contro le aggiudicazioni
Presidente
Guido Bresadola - Presidente
Gianni Mastrojeni Tassa reclamo € 12,00
mastrojeni@asigc.it
Commissione per le aggiudicazioni
Vice Presidente (Riservata ai DD.TT.)
Webmaster collaboratore
Responsabile Attività Internazionale Gianluca Cremasco - Presidente
gcrema@tin.it
Francesca Capuano Via Lugana 21, 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via S.Andrea 18, 70051 Barletta
Commissione ELO
francy_capuano@yahoo.it Pietro Cimmino, Marco Caressa, Guido Bresadola
Consigliere
Commissione Disciplinare
Marco Caressa Gianni Mastrojeni, Gian-Maria Tani,
marco.caressa@tiscali.it Giuseppe Siviero
Consigliere
Webmaster collaboratore Commissione Tecnica
Segretario Generale dei Tornei (SGT) Guido Bresadola, Marco Caressa, Gian-Maria Tani
Pasquale Colucci Commissione Selezionatrice delle Squadre
Via Sgambati - Parco Sant’Andrea Nazionali Ufficiali e dei Tornei ad Inviti
83020 Sirignano (AV) Gianni Mastrojeni, Giorgio Ruggeri Laderchi,
Luz Marina Tinjaca’
Pasqualecolucci_001@fastwebnet.it
Consigliere COLLABORATORI
Responsabile Marketing - Redattore Newsletter
Roberto Cerrato
Maria Angela Fonio rcerrato@alice.it
Via Scarlatti 33/G, 20090 Buccinasco (MI) Archivista delle Partite Asigc
m.fonio@mclink.it
Consigliere - Tesoriere Claudio Cesetti
clcese@alice.it
Maurizio Sampieri Webmaster collaboratore
msampieri@iol.it Addetto Stampa Asigc
Consigliere
Pietro Cimmino
Capo Webmaster, Redattore Capo Yearbook pietrocimmino.nuovas1@gmail.com
Gian-Maria Tani Responsabile ELO - Collaboratore del SGT per web
Via Tripoli 20, 10136 Torino Webmaster collaboratore
GianMaria.Tani@fastwebnet.it Giorgio Ruggeri Laderchi
Consigliere anziano ruggeri.laderchi@asigc.it
Webmaster collaboratore - Redattore Newsletter
COLLEGIO dei PROBIVIRI Incaricato per i Tornei Internazionali ICCF
Lorenzo Castellano, lorenzo.castellano@tiscali.it Mauro Petrolo
Via Aquileia 15, 00198 Roma mauropetrolo@yahoo.it
Claudio Sirotti, claudio.sirotti@email.it Webmaster collaboratore
Via Mazzini 21, 28100 Novara (per Squadre Nazionali Ufficiali e Forum ASIGC)

Giancarlo Scaramuzzo Luz Marina Tinjaca’


giancarloscaramuzzo@libero.it luzma555@gmail.com
Webmaster (Assistenza Tecnica Servizio Gestpay)
Via G. Longo 50, 82020 Paduli (BN) Responsabile delle Premiazioni
Squadra
Nazionale

VII Campionato Europeo a Squadre - Finale


XVIII Olimpiade - Preliminari
Memorial Gerhard Radosztics - Preliminari
Attività Internazionale

7° Campionato Europeo a Squadre


FINALE

European TC VII, Final 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti T.R.


1 2521 Slovacchia 4 4 3,5 4 6 4,5 4 5,5 4 6 4,5 4 4,5 4,5 63 20
2 2487 Italia 4 4 4 4 4,5 4 5 3 5 4,5 5,5 4,5 5 4,5 61,5 21
3 2458 Slovenia 4 4 4,5 3,5 3 5 3 5 5 5 4,5 4,5 5,5 5 61,5 20
4 2517 Israele 4,5 4 3,5 4 3 4,5 4,5 4 4 4,5 5 4,5 4,5 5,5 60 20
5 2457 Portogallo 4 4 4,5 4 4,5 3 4 4 4,5 4 5 6 4,5 4 60 19
6 2561 Germania 2 3,5 5 5 3,5 3,5 5 4,5 3,5 5,5 4,5 4,5 4 5 59 17
7 2503 Russia 3,5 4 3 3,5 5 4,5 3,5 4,5 5 3,5 4,5 4,5 5,5 4 58,5 16
8 2526 Rep. Ceca 4 3 5 3,5 4 3 4,5 4 4,5 2,5 4 4 5,5 4,5 56 15
9 2398 Romania 2,5 5 3 4 4 3,5 3,5 4 4 3,5 5,5 4 4 4 54,5 11
10 2502 Lituania 4 3 3 4 3,5 4,5 3 3,5 4 5 3,5 3,5 4,5 5 54 11
11 2452 Svizzera 2 3,5 3 3,5 4 2,5 4,5 4,5 4,5 3 4 5 4,5 4 52,5 13
12 2448 Inghilterra 3,5 2,5 3,5 3 3 3,5 3,5 4 2,5 4,5 4 5 4,5 5 52 10
13 2403 Spagna 4 3,5 3,5 3,5 2 3,5 3,5 4 4 4,5 3 3 3,5 4,5 50 7
14 2525 Olanda 3,5 3 2,5 3,5 3,5 4 2,5 2,5 4 3,5 3,5 3,5 4,5 4,5 48,5 6
15 2486 Ucraina 3,5 3,5 3 2,5 4 3 4 3,5 4 3 4 3 3,5 3,5 48 4

L a Squadra italiana che ha partecipato alla Finale del 7° Campionato Europeo a Squadre ha
concluso al 2° gradino del podio - medaglia d’argento - (con 61,5 pt su 112, il 54%) a solo 1,5
pt dalla vincitrice, la squadra della Slovacchia (terza la Slovenia).
Questo piazzamento è sicuramente il miglior risultato sinora raggiunto da una Squadra italiana
(anche la Squadra che aveva partecipato alla Finale del 4° Campionato Europeo a Squadre si
era classificata seconda ma a ben 9,5 punti dalla Germania a quei tempi irresistibile) in una
competizione maggiore.

L’ottimo risultato è stato conquistato dai seguenti giocatori:

1. SIM Eros Riccio 8,5 pt (+4 =9 -1) 1° classificato di scacchiera e norma di GM


2. SIM Claudio Cesetti 9 pt (+4 =10 -0) 1° classificato di scacchiera e norma di GM
3. SIM Vincenzo Dell’Isola 8,5 pt (+3 =11 -0)
4. SIM Giuseppe Pezzica 8,5 pt (+3 =11 -0) 3° classificato di scacchiera
5. IM Pierangelo Turati 7,0 pt (+1 =12 -1)
6. IM Mauro Petrolo 9 pt (+4 =10 -0) 2° classificato di scacchiera e norma di SIM
7. SIM Mario Versili 5 pt (+1 =8 -5)
8. Salvatore Montella 6 pt (+1 =10 -3)

La Squadra, giocatori provenienti dalla semifinale integrati da quelli selezionati fra i migliori del
momento, non ha mostrato la consueta compattezza (caratteristica importantissima nei tornei a
squadre) che contraddistingue le formazioni ASIGC di questo periodo (ha mostrato una leggera
flessione nelle ultime due scacchiere) ma è sempre stata nelle prime posizioni conquistando
sul traguardo un risultato che all’inizio della competizione poteva sembrare assolutamente
irraggiungibile.
Vice Campioni d’Europa !

E’ opportuno ricordare anche coloro che hanno conquistato nell’eliminatoria la qualificazione


e, per svariate ragioni, non hanno potuto partecipare alla Finale (Rinesi, Bellegotti, Castellano,
Lupo e Mori)
Viene pertanto ulteriormente confermato il brillante momento delle nostre Squadre, un vero
salto di qualità tutto merito del vari giocatori che si alternano nelle diverse manifestazioni con
una costanza di rendimento invidiabile!

Ora il testimone passa alla Squadra (fortissima) che ha appena iniziato la Finale dell’8°
Campionato Europeo a Squadre (Giuliani, Riccio, Cesetti, Petrolo, Dosi, Pezzica, Gerola e Cattani);
a loro il nostro in bocca al lupo!

Michele Rinesi

Ecco in dettaglio tutte le scacchiere:

European TC VII, Final board 1 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2556 Riccio Eros ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ 1 1 ½ 8,5 56.75
2 2558 Voll Aleksey Borisovich ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 8 55.00
3 2648 Nimtz Manfred ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 8 54.00
4 2500 Sferle Miron 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7.5 52.50
5 2498 Cleto Fernando ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 7.5 52,50
6 2557 Rubinas Pavel ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 7.5 49.50
7 2634 Dothan Yoav ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 48.50
8 2540 Pugh John 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1 7 46,75
9 2522 Jacot Laurent ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ - ½ ½ 0 ½ 1 6,5 44.75
10 2605 Vošahlik Jiři 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 - ½ ½ ½ 1 ½ 6.5 43.50
11 2610 Plomp Michiel P. ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6,5 44,75
“ 2457 Muñoz Moreno Francisco ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 6,5 44,75
13 2545 Lanč Alois 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ ½ ½ 6,5 44.25
14 2534 Novak Jože 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ ½ 5,5 37,25
15 2526 Saenko Oleg ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ 5 35.75

European TC VII, Final board 2 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2543 Cesetti Claudio ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ 1 9 60.75
2 2506 Žebre Peter ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 8 55.50
3 2505 Scherer Rolf ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 8 54.00
4 2611 Blass Uri ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7.5 52.50
5 2493 Demétrio António E.Robalo ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ 7.5 51,25
6 2481 Gorokhovsky Boris 0 0 ½ 0 1 ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ ½ ½ 7.5 50.25
7 2536 Kupšys Alfonsas ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 49.00
“ 2569 Hefka Vladimir ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 49,00
9 2454 Benlloch Guirau Alvaro ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 7 47.75
10 2589 Unen J. (Hans) van 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6.5 44.75
“ 2399 Lakatos Stefan ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 6,5 44,75
12 2527 Turkov Vladimir Sergeevich 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 6,5 42,50
13 2600 Müller Gerhard (Osnabrück) ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 6 42.50
14 2489 Donnelly Mike J. ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 6 42,25
15 2531 Mráz Milan 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 5 34.75
Vice Campioni d’Europa !

European TC VII, Final board 3 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2544 Glazman Moshe 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 ½ 9 61.25
2 2482 Moura António J. Brito 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 ½ 1 1 9 57.75
3 2547 Stalmach Kamil ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ 1 ½ 8.5 57.25
4 2476 Čopar Anton ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 1 ½ 8.5 56.25
5 2511 Dell’Isola Vincenzo ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 8.5 56
6 2567 Leupold Volker ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 7.5 52.75
7 2588 Bubir Alex N. ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 7 49.25
8 2546 Kolčák Marek ½ 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ 1 1 ½ ½ 6.5 44
9 2579 Gouw Carol-Peter Th. ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6.5 43.75
10 2529 Grigoryev Valery B. 0 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 6.5 41.5
11 2397 Ciucurel Sorin-Marius ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 6 42
12 2478 Nicholson Mike L. ½ 0 ½ ½ 0 ½ 1 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6 41
13 2462 Mayer Roger 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 6 39.75
14 2483 Ročius Marijonas 0 0 0 0 0 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5 32
15 2446 Flores Gutiérrez Carlos ½ 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ 4.5 31.5

European TC VII, Final board 4 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2513 Borzenko Aleksandr M ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ 9 62
2 2545 Helbig Ján 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 8,5 56.75
3 2503 Pezzica Giuseppe ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 8.5 56
4 2539 Soudný Jirí ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ 8 54
5 2530 Silva António Augusto 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 ½ 8 52,25
6 2557 Stephan Jürgen 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 8 51.75
7 2381 Moreno Carretero Carlos ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 7,5 51,75
8 2500 Gusan Boris ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 7.5 49,25
9 2474 Korže Danilo ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 49
10 2447 Pegg Russell M. ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6.5 45.25
11 2456 Dambrauskas Virginijus A. 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 6 39,75
12 2555 Kuiper Jacques 0 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6 39
13 2466 Hugentobler Patrik ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 5 36.5
14 2532 Har-Even Abir ½ 0 ½ 0 0 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 5 32,25
15 2492 Kuznetsov Sergey P. ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 1 0 4.5 31

European TC VII, Final board 5 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2466 Borštnik Aleš ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 ½ 1 ½ 1 1
1 10,5 68,75
2 2516 Povchanič Daniel ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½
1 9 59.75
3 2335 Quaresma Luís Manuel T. ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½
1 8.5 56,5
4 2536 Brodda Wolfgang ½ 0 ½ 1 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½
1 8 52,25
5 2444 Overton David J. 0 ½ ½ 0 1 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1
½ 8 51,75
6 2517 Makovský Petr ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½
½ 7,5 50.5
7 2459 Turati Pierangelo ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½
½ 7 50
8 2368 Călugăru Viorel 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ ½
0 7 47,75
9 2458 Chocenka Dmitrijus 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 1
1 7 43,75
10 2420 Remis Fernández Jesús J. ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½
½ 6 42,5
11 2475 Sukhodolsky Alexandr 0 ½ 0 ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½
½ 6 39,75
12 2453 Matyukhin Sergey K. ½ 0 ½ 0 ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1
½ 5,5 36,5
13 2439 Corbat Philippe 0 0 ½ 0 0 ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½
1 5,5 33.75
14 2485 Hebels Albert 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 5 34,5
15 2468 Rozenberg, Dov 0 0 0 0 ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ ½ 0 ½ 4.5 29,5
Vice Campioni d’Europa !

European TC VII, Final board 6 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2462 Granski Michael ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 9,5 63,75
2 2522 Petrolo Mauro ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 9 60.25
3 2432 Reich Yves ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 8.5 56,25
4 2505 Eiben Pavel 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 8,5 55
5 2451 Keršič Matej ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 7,5 51,25
6 2532 Schneider, Wolfgang ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 7 48
7 2538 Andriulaitis, Vytautas ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 7 47,75
8 2491 Lounek, Jan 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 7 46,75
9 2517 Kashlyak, Anatoly N. ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ 6,5 44,5
10 2297 Enescu, Constantin ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 0 1 6,5 44
11 2486 Andriuschenko, Nikolay ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 6,5 43,75
12 2373 Landero Luna, Vicente 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 6,5 43,25
13 2415 Bowyer, Ken J. 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 5,5 38.5
14 2476 Tazelaar, H. J. A. ½ ½ 0 0 0 ½ ½ 0 ½ 1 0 ½ ½ ½ 5 34,25
15 2454 dos Reis, Luís Simões 0 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 4.5 29,25

European TC VII, Final board 7 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2484 Dolgov Igor Mikhailovich ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 9 60
“ 2468 Gooshchin Dmitry ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 9 60
3 2471 Vlasveld W. Martin ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 1 9 58,5
4 2434 Pessoa Francisco Azevedo 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 1 9 57,75
5 2403 Bandelj Mirko ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 ½ 8 53
6 2474 Horvath Alexander ½ 0 ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 8 51
7 2485 Moučka Jiři ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7,5 52,75
8 2527 Lohmann Heinrich ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ ½ 7 46,5
9 2461 Vaitonis Vytautas ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6,5 42,75
10 2376 Szabo Almos 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 1 ½ ½ 6 41
“ 2395 Lumley W.F. ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ 6 41
12 2410 Muri Heinrich ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ ½ 6 40,5
13 2393 Versili Mario ½ ½ 0 0 0 ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ 0 ½ 5 34.5
14 2358 Lara Ruiz Juan 0 ½ 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 5 32
15 2442 Sukhov Nick 0 0 0 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 4 25,25

European TC VII, Final board 8 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 2470 Kolesar Marek 0 ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 9 59,25
2 2417 Elent Michael 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 8,5 57,75
3 2528 Minelga Dainius ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 8 55,25
4 2443 Karachurin Sagit A. ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 7,5 51,75
5 2399 Kondratyev Evgeny ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 7,5 51,25
6 2351 Câmpian Cristian 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 7,5 49,75
7 2527 Mokrys Christian-Peter 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ 1 7,5 48,75
8 2339 Martin Molinero Raúl ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ 1 0 ½ ½ ½ 7 49,5
9 2379 Shaw Sidney S. ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 48,75
10 2406 Gmür Albi ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 7 48,25
11 2354 Korošec Stane ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ 1 6,5 44,75
12 2497 Matěka Petr ½ 0 ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 6 41,5
13 2432 Osório Pedro 0 ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 6 40.5
14 2410 Montella Salvatore 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6 39,5
15 2436 Schroeder Marc J.P.G. 0 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 4 28
Vice Campioni d’Europa !

2511 SIM Vincenzo Dell’Isola 1 7° Campionato Europeo - Finale


2478 SIM Mike L. Nicholson 0 3ª Scacchiera - 2011

B67 (note di V. Dell’Isola)

1.d4 ¤f6 2.¤f3 d5 3.c4 c6 4.¤c3 e6 preprara la spinta e5 e quindi ¤e4


5.¥g5 h6 6.¥h4 dxc4 7.e4 g5 8.¥g3 b5
9.¥e2 [9.¤e5] 9...¥b7 10.h4 g4 11.¤e5 17...£xd4? 17...c5!? 18.e5 ¤d5 19.¤xb5!
h5?! 11...¦g8 12.¥xg4!? quasi una Novi- cxd4™ 20.¤d6 ¦b8 21.£d2!?
tà! (12.¤xg4 ¤bd7) 12...¤xg4
A) 12...b4 13.¤a4 ¥a6 (13...¤xg4 14.¤xg4 18.¦ad1! £b6 18...£b4 19.e5! ¤d5
rientra in 12...¤xg4) ; 20.¤e4ƒ ‚×»,…¤g5 20...¦fe8 21.¤g5 ‚
B) 12...¤bd7 13.¤xd7 e qui si rientra in
11...¤bd7; 19.e5 ¤h7 20.¥d3 f5 21.exf6 ¤xf6
C) 12...¤xg4 13.¤xg4™ ¤d7 14.0–0 22.¦fe1 ¦ad8 23.¦xe6 ¥c8 24.¦e5 ¢h8N
(14.£f3) 14...¤f6 15.¥c7 (15.¤e5; 24...¦fe8 !? 25.¦g5! (25.¦xe8+ ¤xe8
15.¤xf6+ £xf6÷) 15...£e7™ 16.¥d6 26.b4 ¥e6 27.¤e4 ¥d5) 25...¢h8 26.£c1
£d8™ 17.¤xf6+ (17.¥c7 £e7) 17...£xf6™ £b7 27.¥g6 ¦xd1+ 28.£xd1 ¦f8 29.¤e4
18.¥xf8 ¦xf8 19.£h5 0–0–0 20.¤e2 £g6 £e7 30.£c2 ¦d8 31.¤xf6 ¥xf6 32.¦xh5+
21.£xg6 fxg6 22.¦fd1 il Bianco sta meglio, ¢g8 33.¦h7 1–0 Burghoff,M (2573)-Mer-
ma il finale sembra decisamente difendi- cadal Benejam,J (2410) ICCF 2007, Ope-
bile da parte del Nero; 11...¤bd7 12.¥xg4 ning Master
¦g8 (12...b4 13.¤a4 ¦g8 14.¤xd7 ¤xd7
15.¥e2; 12...¤xg4 13.£xg4 ¤f6 14.£f4ƒ) 25.¤e4 ¦d5 26.¦xd5 cxd5 27.¤d6 ¥e6
28.¦e1 ¥g8 28...¥d7!?
12.0–0 ¤bd7 12...¥g7 13.f3© ƒ;
12...¥e7?N 13.f3 ¦f8 14.fxg4 hxg4 29.¦e7 ¤e4?!
15.¥xg4 b4 16.¤xf7!? (16.¥h5) 29...£d8 30.£e2 (30.¦xa7 ¤e8 31.¤f5 ¦f7
32.£c5) 30...¤e4 31.¦xg7 ¢xg7 32.¥xe4
13.£c2 ¤xe5 14.¥xe5 ¥g7 15.b3!
¦f6 33.¤f5+ ¢f8 34.£d2 £d7 35.¤h6
prepara la spinta in e5 seguita da ¤e4, li-
¥h7 36.¥xd5 £e7 37.b4 £g7 38.¥f4 g3
nea promettente alla luce della successiva
39.¥f7 gxf2+ 40.¢f1 ¥d3+ 41.£xd3 ¦xh6
17.¥g3!
42.£d7 £xf7 43.¥xh6+ ¢g8 44.£xb5 £g6
XIIIIIIIIY 45.£g5
9r+-wqk+-tr0
30.¥xe4 dxe4 31.¦e5!
9zpl+-+pvl-0 Attacco doppio: e4/h8
9-+p+psn-+0
9+p+-vL-+p0 31...¥xe5? Altre mosse non cambia-
no il risultato: 31...£xd6 32.¦xh5+ £h6
9-+pzPP+pzP0 33.¦xh6+ ¥xh6 34.£xe4 ¥g7 35.¥e5 ¦f7
9+PsN-+-+-0 36.£xg4 ¥xe5 37.£h5+ ¢g7 38.£xe5+
9P+Q+LzPP+0 ¢h7 39.£xb5 ¦e7 40.g4; 31...¥f7 32.£xe4
£xd6 33.¦xh5+ ¥xh5 34.¥xd6 ¦e8 35.£f5
9tR-+-+RmK-0 ¦e1+ 36.¢h2 ¥e8 37.b4 a6 38.h5 ¢g8
xiiiiiiiiy 39.¥f4 g3+ 40.¢xg3; ¹ 31...¥h7 32.¦xh5
¢g8 33.£d1 £d4 34.£xg4 £a1+ 35.¢h2
15...cxb3 16.axb3 0–0 17.¥g3!
Vice Campioni d’Europa !

£f6 36.¥e5 £g6 37.¦g5 ¥xe5+ 38.¢h3 ¢h6 37.£g5+ ¢h7 38.£xh5+ ¢g7
£xg5 39.£xg5+ ¥g7 40.£d5+; 31...¦f6 39.£xg4+ ¢h7 40.£f5+
32.¦xh5+ ¦h6 33.¦xh6+ ¥xh6 34.£xe4
¥g7 35.£e8 ¥c3 36.£h5+ ¥h7 37.¥e5+ 36.£g5+ ¢h7 37.£xh5+ ¢g7 38.£xg4+
¥xe5 38.£xe5+ ¢g8 39.£e8+ ¢g7 ¢h8 39.¤e8 £b7 40.£h5+ ¥h7 41.£e5+
40.£e7+ ¢g8 42.¤f6+ ¢g7 42...¢f7 43.¤xh7 ¢g8
44.¤f6+ ¢f8 45.£e8+
32.¥xe5+ ¢h7 33.£xe4+ ¢h6 34.¥f4+
¦xf4 35.£xf4+ ¢g6 35...¢h7 36.£f5+ 43.¤d7+ ¢f7 44.£f6+ ¢e8 45.£h8+ 1–0

2446 SIM Carlos Flores Gutiérrez 0 7° Campionato Europeo - Finale


2511 SIM Vincenzo Dell’Isola 1 3ª Scacchiera - 2011

B67 (note di V. Dell’Isola)

1.e4 c5 2.¤c3 ¤c6 3.¤f3 d6 4.d4 cxd4 34.c4 dxc4 35.¦b1 ¦b7) 30...¥b6 31.¦f6
5.¤xd4 ¤f6 6.¥g5 e6 7.£d2 a6 8.0–0–0 h4 (31...axb2 32.¦df1 ¤d4 33.¤xd4 ¥xd4
¥d7 9.f4 b5 10.¥xf6 gxf6 11.¢b1 £b6 34.¦xf7 ¦xf7 35.¦xf7 h4)
12.¤f3 0–0–0 13.¥d3 ¢b8 14.¦he1 32.¦df1 hxg3 33.hxg3 ¤d8 34.bxa3 ¦xg3
Il Bianco vuole spingere in e5 35.¦h6 ¢a7; 26...¤xb4 27.¥b5 ¥h6
28.¤e1 ¦c7 29.¥xa4 h4 30.gxh4 ¦xh4
14...¥c8 15.g3N
15.¥f1 h5 Byrne,R (2550)-Weinstein,N 27.¤a2 ¦g4 28.¤c3 ¥c5 29.¦ff1 ¦c7
(2475) Pasadena 1978, MCD, ½–½ (31) 30.¤b5 ¦d7 31.¤c3 ¢c7 32.¤e2 ¦d8
XIIIIIIIIY 33.¦de1 ¢b6 34.¤f4 ¦h8 35.¤h4 a3
36.¥e2 ¦g7 È inferiore 36...¤xe5 37.¥xg4
9-mkltr-vl-tr0 ¤xg4 38.¤d3
9+-+-+p+p0
9pwqnzppzp-+0 37.¤xh5 ¦g5 38.¦xf7 ¦hxh5 39.¥xh5™
¦xh5 Con pressione sul § isolato.
9+p+-+-+-0
9-+-+PzP-+0 XIIIIIIIIY
9+-sNL+NzP-0 9-+-+-+-+0
9PzPPwQ-+-zP0 9+l+-+R+-0
9+K+RtR-+-0 9-mkn+p+-+0
xiiiiiiiiy 9+-vlpzP-+r0
15...h5 16.a3 ¥b7 17.¤a2 d5 18.e5 fxe5
9-+-+-+-sN0
19.fxe5 ¦g8 20.¤c1 ¦g4 21.¤b3 ¦c8 9zp-+-+-zP-0
22.¦f1 a5 prepara b4 9-zPP+-+-zP0
23.£f2 £xf2 24.¦xf2 a4 25.¤c1 b4
26.axb4 ¦xb4 La sicurezza del ¢ Bianco
9+K+-tR-+-0
diminuisce. 26...¥xb4 27.¥b5 a3 28.¤d3 xiiiiiiiiy
¥a5 29.¤d2 ¦c7 30.¤b3 (30.¥xc6 ¥xc6 40.¤f3 axb2 41.g4 ¦h8 42.¢xb2 ¤d4
31.bxa3 ¥c3 32.¢a2 ¥d4 33.¦f3 ¥b5 43.g5! ¥c6 44.¦b1 ¥e8 45.¢c1+ ¢c6
Vice Campioni d’Europa !

46.¤xd4+ ¥xd4 47.¦b8 ¥xf7 Non 60...¥e6 61.¦d6 ¥xh4 62.g6+ ¢e7
47...¥xe5 48.¦c8+ ¢d6 49.¦d8+ ¢c5 63.¦b6 63.¦a6 e4 64.¦a7+
50.¦e7 ¥f4+ 51.¢b1 ¦xh2 52.¦dxe8 ¥xg5
53.¦xe6 ¦h1+ 54.¢b2 ¥c1+ 55.¢a2 63...e4 64.¦b7+ 64.g7 ¥xc4

48.¦xh8 ¥xe5 49.¦f8 ¥h5 50.h4 ¢d7 64...¢f6 65.¦b6 65.g7 ¥xc4
51.¦a8 ¢e7 52.¦a7+ ¢f8 53.¦a4 ¥g3
54.¢b2 ¥e2 55.¢c3 e5 56.¦a8+ ¢g7 65...¥g5+ 66.¢d1 ¥h6 67.g7 67.c5 d3
57.¦d8 d4+ 58.¢d2 ¥g4 59.¦d5 ¢f7
60.c4 60.c3 dxc3+ 61.¢xc3 ¢e6 62.¦b5 67...¥xg7 68.¦d6 ¢e5 69.c5 e3 0–1
¢f5 63.¦b1 ¥xh4 64.¦f1+ ¢xg5 65.¢d3
¥f5+ 66.¢c4 ¢g4 67.¢d5 ¥d3

2483 SIM Mrijonas Rocius 0 7° Campionato Europeo - Finale


2511 SIM Vincenzo Dell’Isola 1 3ª Scacchiera - 2011

B97 (note di V. Dell’Isola)

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 42.¦g1 ¤g7 43.¥e4 f6+!
5.¤c3 a6 6.¥g5 e6 7.f4 £b6 8.£d2 £xb2 XIIIIIIIIY
9.¦b1 £a3 10.e5 h6 11.¥h4 dxe5 12.fxe5
g5 ‘N’ 13.exf6 gxh4 14.¥e2 £a5 15.0– 9-+-+-+-mk0
0 ¤d7 16.¢h1 Il Bianco ha intenzione di 9+-+-+-sn-0
attaccare sull’ala di re. Importante sarà
controllare la casa g4.
9p+-+-zp-+0
9+p+-mK-+-0
16...£g5 17.¦f4 e5 18.¤d5 exd4 19.¥f3 9r+-+L+-zp0
19.¤c7+!? ¢d8 20.¤xa8
9+-+-+-+P0
19...¥d6 20.£xd4 ¤e5 21.£b6 0–0 9-+P+-+-+0
22.£xd6 ¥e6 23.¤e7+ ¢h8 24.£b4 ¦ad8
25.¥e2 ¦g8 9+-+-+-tR-0
25...¥xa2? 26.¦f5 £e3 27.¦e1 xiiiiiiiiy
44.¢d5
26.¤xg8 ¦xg8! 27.£e4 ¥d7 28.¦b6
28.¦xh4?? ¥c6 29.¦h5 ¥xe4 30.¦xg5 XIIIIIIIIY
¦xg5 9-+-+-+-+0 dopo:
9+-mK-+-+-0 44.¢xf6 ¦xe4
28...¥h3 29.¥f1 ¤c4 30.¦f2 ¤xb6
31.¥d3 ¥xg2+ 32.£xg2 ¤d5 33.£xg5
9p+-+-+-+0 45.¦xg7 ¦e6+
hxg5 34.¦e2 34.¥e4 ¤f4 35.¥xb7 a5 9+p+-+k+-0 46.¢f7 ¦e7+
9-+-+-+-zp0 47.¢xe7 ¢xg7
48.¢d6 ¢f6
34...¦d8 35.¦e5 ¤xf6 36.¦xg5 ¦d4 9+-+-+-+P0 49.¢c7 ¢f5
37.¢g2 b5 38.¢f3 ¦a4 39.h3 39.¦f5 ¤d7 9-+P+-+-+0 (diagr.) il Nero
9+-+-+-+-0 ha vinto
39...¦xa2 40.¢f4 ¦a4+ 41.¢e5 ¤e8
xiiiiiiiiy
Vice Campioni d’Europa !

44...¢g8 45.¥g6 ¢f8 46.¥h7 ¢f7 51.¦a1 51.c5? ¦g5+! 52.¢d4 ¤e6+
47.¥g6+ ¢e7 48.c4 ¦a3 49.¥h7 53.¢c3 ¤xc5 54.¦f1 ¢e6 55.¢b4 ¤b7
49.¦e1+ ¢d7 50.¦f1 f5 51.cxb5 axb5
52.¦f4 ¦g3 53.¥h7 ¦d3+ 54.¢e5 ¦xh3 51...¦g5+ 51...¤e6?! 52.¥f5 ¦e3 53.¥xe6+
55.¦xf5 ¢e7; 49.c5 ¦c3 50.¦e1+ ¢d7 ¦xe6 54.c5 b4
51.¥f7 ¦d3+ 52.¢e4 ¦xh3 53.¦a1 ¦c3
54.¦xa6 ¦xc5 55.¢f4 ¦g5; 49.cxb5 axb5 52.¢e4 ¦e5+ 53.¢d3 ¤e6 54.¢c3 ¦c5
50.¥h7 ¤e6 51.¦e1 ¦a6 52.¢e4 ¦d6 55.¦xa6 ¦xc4+ 56.¢d2 ¦d4+ 57.¢e3
53.¥f5 b4 54.¢f3 ¢f7 55.¢e4 ¦d4+; ¦d5 58.¥b1 ¦c5 59.¦b6 ¦e5+ 60.¢f2
49.¥c2 ¦g3 50.¦e1+ ¢d7 51.cxb5 axb5 ¢c7 61.¦a6 ¤g5 62.¦xf6 ¤e4+ 63.¥xe4
52.¦f1 f5 53.¦b1 ¢e7 54.¦xb5 ¢f6 ¦xe4 64.¢f3 ¦c4 65.¦h6 b4 66.¢e2 b3
55.¦b3 ¤e6 67.¢d2 b2 68.¦h7+ ¢c6 69.¦h6+ ¢c5
70.¦h5+ ¢b4 0–1
49...¦g3 50.¦e1+ ¢d7!
50...¢f7?! 51.c5! f5 52.c6

2522 SIM Mauro Petrolo 1 7° Campionato Europeo - Finale


2538 GM Vytautas Andriulaitis 0 6ª Scacchiera - 2011

B30 (note di M. Petrolo)

All’inizio della partita io ero IM. Non so ¥b7 11.a4 b4 12.a5 ¥d6 13.£g4 ¤f6
quando Andriulaitis sia diventato GM ma 14.£h4 ¤xd4 15.£xd4 £c7µ 1–0
nel 1999, quando io avevo da poco iniziato Benko,P-Stenborg,A Dublin, 1957, (33)
a giocare a scacchi, lui era 2600 ICCF. il risultato ovviamente non è imputabile
E’ comunque tutt’ora un giocatore molto all’apertura.
valido, visto che ha di recente ottenuto il
secondo posto nel torneo dei 1000 anni 9...¥b7 10.¤b3 ¤a5 11.£e2
della Lituania, ottenendo mezzo punto in Nessun precedente a tavolino, nel mio da-
più di quanto richiesto per la norma di GM. tabase la mossa del testo era una novità,
Andriulaitis chiuderà l’europeo con il 50% ma successivamente ho visto che è stata
ed una sola sconfitta. giocata prima da Perry (si veda più avanti).
L’idea è di esercitare pressione sul centro,
1.e4 c5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 e6 4.0–0 ¤ge7 con la donna sulla colonna ‘e’ e la torre
5.c3 a6 6.¥a4 b5 7.¥c2 d5 8.d4 Pratica- sulla colonna ‘d’, utilizzando la posizione
mente ignorata a tavolino, d4 ha riscosso dei reali del nero.
qualche successo per corrispondenza. Il cambio in a5 rimuove un cavallo in po-
8.e5 La mossa principale 8...d4 9.¥e4 ¥b7 sizione non attiva e toglie la donna dalla
(9...d3 10.a4 b4 11.cxb4 cxb4 12.£b3 ¤a5 colonna ‘d’, quindi mi sembra inferiore
13.£xd3 £xd3 14.¥xd3µ 0–1 Naiditsch,A strategicamente e non ha al momen-
(2612) - Radjabov,T (2682) Mainz 2005/ to una giustificazione tattica. 11.¤xa5
CBM 107 ext (25)) 10.cxd4 cxd4 11.d3 £b6 £xa5 12.¤d2 ¤g6 13.¦e1 £c7 14.¤f3
12.¦e1 ¦c8² 1–0 Morozevich,A (2630)- dxe4 15.¥xe4 ¥xe4 16.¦xe4 ¥c5 17.£e2
Polgar,J (2635) Amsterdam 1995 (29) 0–0 18.a4 £b7 19.¤d4 ¦fd8 20.h4 e5³
0–1 Markowski,D (2315)-Motylev,A (2465)/
8...cxd4 9.¤xd4 9.exd5 ¤xd5 10.¤xd4 Rotterdam 1998/EXT 1999 (41)
Vice Campioni d’Europa !

XIIIIIIIIY
9r+-wqkvl-tr0 ghe è più corretta la presa di pedone per
sfruttare la colonna ‘a’, in questo caso si
9+l+-snpzpp0 può giocare sull’inchiodatura dell’alfiere
9p+-+p+-+0 nero.
9snp+p+-+-0 15...0–0 Ovviamente il nero non è in con-
9-+-+P+-+0 dizioni di accumulare materiale. 15...¤xh4
9+NzP-+-+-0 16.a4 ¦b8 17.axb5 axb5 18.¥f4 ¦b7 19.c4
9PzPL+QzPPzP0 bxc4 20.¥a4+ ¢f8 21.¥c6±

9tRNvL-+RmK-0 16.h5± ¤h4 ‹16...¤h8 17.¥xd5 exd5


xiiiiiiiiy 18.£f3
11...¤g6?! 11...¤xb3 12.axb3 £c7
17.¥xd5 exd5 18.g3 ¤f5 Il Nero cede il
13.¦d1²; 11...dxe4 visto l’esito della
pedone e prova a giocare sul ritardo di
spontanea manovra di sviluppo del nero,
sviluppo del Bianco. L’unica alternativa
meritava attenzione questa linea meno
alla presa immediata del pedone è entrare
naturale. 12.¤c5 ¥c6
in un finale di chiaro svantaggio. 18...¥g5
19.¤d2 ¤f5 20.£f3 £f6 21.¤b3 ¤e7
12.¦d1 ¥e7 13.exd5N Apparentemente
22.¢g2 £xf3+ 23.¢xf3 ¥f6 24.¤c5±
non molto diverso il gioco nel precedente
di cui non ero a conoscenza. 13.h4 ¤xb3
19.£f3 g6 20.¦xd5 £b6 21.¥f4 ¦fd8
14.axb3 ¥xh4 15.exd5 0–0² 1–0 Perry,D
22.¤d2 ¦xd5 23.£xd5 ¦d8 24.£e4
(2417)-Peschardt,S (2430) ICCF email
¥c5 25.£f3 £e6 26.¤e4 ¥e7 27.hxg6
2006 OM Corr (48) il Nero esce però
hxg6 28.a3 ¢g7 29.¢g2 f6 30.¦h1 ¦h8
senza problemi dall’apertura e perderà un
30...£b3? 31.g4+-
finale difendibile.
31.¦xh8 ¢xh8
13...¥xd5 14.h4 XIIIIIIIIY
XIIIIIIIIY 9-+-+-+-mk0
9r+-wqk+-tr0 9+-+-vl-+-0
9+-+-vlpzpp0 9p+-+qzpp+0
9p+-+p+n+0 9+p+-+n+-0
9snp+l+-+-0 9-+-+NvL-+0
9-+-+-+-zP0 9zP-zP-+QzP-0
9+NzP-+-+-0 9-zP-+-zPK+0
9PzPL+QzPP+0 9+-+-+-+-0
9tRNvLR+-mK-0 xiiiiiiiiy
Ora il bianco deve cambiare gli alfieri e
xiiiiiiiiy trovare una posizione favorevole in cui
14...¤xb3? Secondo me l’errore decisivo, cambiare le donne. Con il pedone di
dovrebbe reggere meglio ¤c6, anche se il vantaggio e pedoni su entrambi le ali il
Cavallo bianco gioca più di quello nero. cavallo non è molto utile in difesa. Il nero
non può mantenere l’Alfiere, visto che
15.¥xb3 normalmente in situazioni analo- è legato alla difesa della fondamentale
Vice Campioni d’Europa !

diagonale a3-f8. 36...g5 37.¤c5 £d6 38.¤e6+ ¢g6


39.¤d4 £d5+ 40.£f3 £xf3+ 41.¢xf3
32.¥c7 ¤h6 33.¥a5 ¤f7 34.¥b4 ¢g7 ¤e5+ rimane una questione di tecnica
Il Nero non ha di meglio, rimuovere
l’Alfiere dalla diagonale significa andare in 42.¢e4 ¤c4 43.b3 ¤xa3 44.¢d3 ¢f7
posizione ancora più passiva e permettere 45.c4 bxc4+ 46.bxc4 ¢g6 47.c5 ¢f7
al Bianco ¤c5 48.¢c3 ¢e7 49.¢b4 ¤b1 50.¢a5 ¢d7
51.¢xa6 ¢c7 52.g4 ¤d2 53.¢b5 ¤e4
35.¥xe7 £xe7 36.£e3 è necessario 54.f3 ¤f2 55.c6 ¤d3 56.¢c4 ¤f4 57.¢c5
forzare un cambio delle Donne in posizione ¤d3+ 58.¢d5 ¤f4+ 59.¢e4 ¢d6 60.c7
favorevole. ¢xc7 61.¢f5 ¤d5 62.¢e6 1–0

Finale del Campionato d’Europa


GM Claudio Cesetti
vincitore del torneo
in seconda scacchiera

Finale del Campionato


d’Europa
SIM Vincenzo Dell’Isola
con i suoi
Titoli Internazionali

Appesa alla parete


la Targa per la vittoria nel
IX Campionato Italiano
a Squadre
con il Centurini Genova
Attività Internazionale

XVIII OLIMPIADE - Preliminari

Preliminare 2 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti %
1 Israele 2529 3 3,5 3,5 4,5 4 4,5 45,5 32,5 67
2 Italia 2482 3 3 4 4 3 4 45,5 30,5 63
3 Finlandia 2499 2,5 3 3 3 4,5 3 4 5 28 58
4 Olanda 2513 2,5 2 3 3 3,5 3,5 43,5 25 52
5 Estonia 2449 1,5 2 3 3 3,5 2,5 3,55 24 50
6 Perù 2421 2 3 1,5 2,5 2,5 3,5 4 5 24 50
7 Scozia 2376 1,5 2 3 2,5 3,5 2,5 3 4 22 45
8 Belgio 2371 2 2 2 2 2,5 2 3 4 19.5 40
9 Hong Kong 2254 0,5 0,5 1 2,5 1 1 2 2 10,5 21

Q uando Michele Rinesi mi chiese la disponibilità a capitanare due squadre nazionali "ufficiali"
e a giocare nella squadra che avrebbe partecipato al Memorial Gerhard Radosztics accettai
subito con entusiasmo. La seconda squadra è stata la nazionale che ha partecipato ai preliminari
della 18a Olimpiade.
Avevo sino ad allora capitanato la nazionale in incontri internazionali amichevoli, ma
rappresentare il proprio paese in un incontro ufficiale è stato per me motivo di orgoglio.
Non avrei mai pensato, però, di partecipare a quelle che poi si sarebbero rivelate due
"imprese".
Nei preliminari della XVIII olimpiade ci siamo classificati secondi superando le quotate
formazioni di Olanda e Finlandia, che sulla carta erano più forti di noi, ottenendo l'accesso alla
finale, mentre nel Memorial Radosztics ci siamo classificati al primo posto, ottenendo l'accesso
alla finale con addirittura 17,5 punti su 19 e con il 92% dei punti! (Mentre via via mi arrivavano
i risultati già mi vedevo in smoking, alla testa dei miei "moschettieri", al Quirinale a ricevere il
cavalierato per meriti sportivi dal Presidente della Repubblica)
Ma diamo merito ai protagonisti della 18a Olimpiade, già noti al "grande pubblico" dei soci Asigc,
che sono:

Mauro Petrolo in prima scacchiera con il primo posto


Giuseppe Pezzica in seconda scacchiera con il primo posto
Giuseppe Poli in terza scacchiera con il terzo posto
Marco Cattani in quarta scacchiera con il quarto posto
Amiello Tucci in quinta scacchiera con il secondo posto

Claudio Sirotti

A pag. xx cìè l'elenco dei risultati ottenuti da tutte le nazionali italiane nelle olimpiadi, con
relative formazioni.
XVIII Olimpiade - Preliminari

Prima Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 SIM Petrolo Mauro 2562 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 5,5 20,5
2 GM Acevedo Villalba A. 2496 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 4,5 17,75
3 GM Dothan Yoav 2648 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 4,5 17,25
4 GM Pauwels Christophe 2573 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 4 15,5
5 SIM Beecham C.Richard 2503 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 4 15,25
6 GM Unen J. (Hans) van 2568 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 4 15,25
7 GM Tiits Tõnu 2585 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 3,5 13,5
8 GM Linna Asko 2584 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 3 12,25
9 M Champion Chris 2396 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 3 11,75

Seconda Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 SIM Pezzica Giuseppe 2523 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 5,5 19,25
2 SIM Glazman Moshe 2545 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 5 17,25
3 SIM Figlio Gino Franco 2462 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 4,5 16,5
“ M Siikaluoma Auno 2547 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 4,5 16,5
“ SIM Siigur Jüri 2509 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 4,5 16,5
6 SIM Van Leeuwen Etienne 2451 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 4,5 14,75
7 SIM Moij Walter J. 2518 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 4 16
8 GM Kilgour David A. 2394 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ 0 2 8,75
9 IM Henri James 2329 0 0 0 0 0 0 ½ 1 1,5 4

Terza Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 IM Talpak Tőnu 2446 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 5,5 20
2 GM Elyakim Daniel 2539 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 5 18
3 SIM Poli Giuseppe 2483 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 4,5 17
4 SIM Mannermaa Jari 2495 0 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 4,5 16
5 M Matheis Thomas 2414 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 4 16
“ GM Kuiper Jacques 2550 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 4 16
7 SIM Cottegnie Francis 2435 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 3,5 14
8 SIM Sosa Patino Carlos 2434 0 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 2,5 9,25
“ M Hall Graeme 2282 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 2,5 9,25

Quarta Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 M Gransky Michael 2469 ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 1 6 20,25
2 IM Rakhorst Win W.J. 2492 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 5,5 18,25
3 GM Österman Georg 2465 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 5,5 18,25
4 IM Cattani Marco 2433 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 5 16,75
5 SIM Craig Tom James 2372 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 4,5 14,5
6 IM Laane Einar 2425 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 3,5 11
7 M De la Calle Israel 2306 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 3,5 10,75
8 IM Jonckheere Peter 2402 0 0 0 0 ½ ½ ½ 1 2,5 5,75
9 M Helman Barnard 2165 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
XVIII Olimpiade - Preliminari

Quinta Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 M Elent Michael 2407 ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 6 20,5
2 SIM Oikamo Teijo 2463 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 5,5 19,5
3 IM Tucci Aniello 2425 ½ ½ ½ 0 ½ 1 1 1 5 17
4 M Bell Alan D. 2296 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 4,5 16,25
5 M Lambrechts Camiel 2246 ½ ½ 1 ½ 0 0 1 ½ 4 16
6 IM Fernández Ballón A. 2381 0 0 ½ ½ 1 ½ ½ 1 4 12,75
7 M Gornoi Meelik 2391 0 0 0 ½ 1 ½ ½ 1 3,5 10,5
8 SIM Tazelaar H.J.A. 2481 0 ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ 2,5 9,25
9 M Naach Raja 2207 0 0 0 0 ½ 0 0 ½ 1 3,25

Sesta Scacchiera 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P.ti S.B.


1 SIM Yefremov Yaakov 2567 ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 6 20
2 M Gerola Giorgio 2471 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 5 17,5
“ SIM Jansen Joop H.E.P. 2470 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 5 17,5
4 SIM Peuraniemi Pertti 2440 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 5 17,25
“ SIM Cillóniz Razzeto A. 2450 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 5 17,25
6 M Soobik Marek 2339 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 3,5 13,25
7 M Montgomery Robert 2278 0 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 3 9
8 M Sham Christopher 2147 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 2,5 8,75
9 M Marcin Daniel 2124 0 0 0 0 0 ½ 0 ½ 1 3

SALVATORE CUOMO vincitore in


3a Sc. del Memorial Radosztics
Attività Internazionale

Gerhard Radosztics Memorial - Preliminari

Preliminare 2 1 2 3 4 5 6 P.ti %
1 Italia 1964 3 3,5 4 4 3 17,5 92
2 Portogallo 1947 1 1,5 3,5 2,5 2.5 11 61
3 Olanda 1892 0,5 1,5 3 2 2,5 9,5 52
4 Svezia 1952 0 0,5 1 3 2 6,5 36
5 Francia 1899 0 1,5 2 1 2 6,5 34
6 Belgio 1858 0 0,5 0,5 0 1 2 14

Prima Scacchiera 1 2 3 4 5 6 P.ti Seconda Scacchiera 1 2 3 4 5 6 P.ti


1 Perini G. 1881 ½ 1 1 1 1 4,5 1 Sirotti C. 2085 1 1 1 1 1 5
2 Schulenberg H. 2039 ½ 1 ½ 1 1 4 2 Gamant G. 1973 0 ½ 1 ½ 1 3
3 Silva A. Faria da 2003 0 0 ½ 1 1 2,5 3 van Rooijen M. 1885 0 ½ - ½ 1 2
4 Rabouan J-F. 1989 0 ½ ½ ½½ 2 4 Ferreira L. 1973 0 0 - 1 1 2
5 Cederquist B. 2073 0 0 ½ 3 1 1,5 5 Agnäs T. 1945 0 ½ ½ 0 - 1
6 Vermeulen D. 1999 0 0 ½ 1 0 0,5 6 Foncoux J-C. 1859 0 0 0 0 - 0

Terza Scacchiera 1 2 3 4 5 6 P.ti Quarta Scacchiera 1 2 3 4 5 6 P.ti


1 Cuomo S. 2007 1 1 1 1 1 5 1 Curado A.M. 2107 1 ½ 1 1 x 3,5
2 Curado M.C. 1706 0 ½ 1 ½ 1 3 2 Neri E. 1885 0 1 1 1 x 3
3 Jacobsen F. 1948 0 ½ ½ 1 1 3 3 Struys M. 1800 ½ 0 0 1 x 1,5
4 Mews B. 1745 0 0 ½ ½ 1 2 4 Garcia C. 1748 0 0 1 0 x 1
5 Steenlandt A. 1776 0 ½ 0 ½ ½ 1,5 5 Johansson K. 1845 0 0 0 1 x 1
6 Delahaye M. 1889 0 0 0 0 ½ 0,5 6 Boucq P. 1800 x x x x x 0

Torneo ancora in corso ma con i giocatori italiani inarrivabili nelle rispettive posizioni raggiunte,
una dimostrazione di forza che non ammette repliche. Ecco come si presentano:

Giampaolo Perini: 1ª scacchiera: 5 vittorie su 5 partite


Sono nato nel '47 ed ho imparato a giocare quando avevo circa 6 anni, guardando mio padre
giocare con un amico nei loro appuntamenti di gioco serali, più volte la settimana. Soltanto
a 13 anni, trovato un libro di partite di mio padre ho approfondito il gioco e fatto la solita
trafila...prima battendo mio padre, poi il suo amico che era anche un discreto giocatore di torneo.
Il mio esordio alla Scacchistica Triestina è avvenuto qualche anno più tardi quando, iscrittomi
per pura  curiosità, a un torneo studentesco sono arrivato secondo malgrado la mia conoscenza
scacchistica fosse praticamente limitata all'Italiana,  al Gioco Piano, e su 1.d4 all'Ortodossa.
Ho vinto anche un torneo, e piazzato in altri, ma per varie ragioni ho smesso, sino a quando negli
anni '70 ho iniziato con il gioco per corrispondenza, ma anche qui senza possibilità di essere
costante nel gioco.Costanza che è venuta negli anni '90 quando, smesso di navigare (ero Uff.
Radiotelegrafista nella Marina Mercantile), ed ho trovato lavoro a "terra" all'Alcatel. Io sono uno
di quelli che rimpiangono l'era del non computer, o almeno quella del non programmi di gioco!

Claudio Sirotti. 2ª Scacchiera: 5 vittorie su 5 partite


Ho imparato a giocare seguendo una trasmissione televisiva quando avevo 12 anni. Da bambino
sono stato affascinato dai pezzi , ma nessuno dei miei parenti era capace di giocare e quindi di
Gerhard Radosztics Memorial

insegnarmi il gioco. Da adolescente ho frequentato il circolo di Novara per scoprire nel 1968
l'esistenza dell'ASIGC che è rimasto, prima per motivi di lavoro e poi per motivi familiari, il
mio unico contatto con il mondo degli scacchi agonistici. Sono arrivato in era pre-computer in
quella che una volta era la prima categoria, mio obiettivo di inizio carriera in quanto pensavo
che CM e Maestro fosse un livello da "professionisti". Oltre ai tornei vinti che mi sono serviti
per raggiungere la 1ª categoria ho un 5° posto nel 23° Campionato Italiano Magistrale, e due
volte ho mancato per mezzo punto la semifinale del Veterans Campionship. Il primo posto nel
Memorial Radosztics è il mio primo torneo internazionale vinto.
Salvatore Cuomo. 3ª Scacchiera: 5 vittorie su 5 partite (foto a pag.xxx )
Sono molto fiero di aver fatto parte della squadra italiana nei preliminari del Memorial Gerhard
Radosztics, sono soddisfatto della mia prova e spero di dare un ottimo contributo anche per
la Finale. Sono nato a Napoli alla fine del 1957, vivo a Milano dal 1982 dove svolgo il lavoro di
Ispettore previdenziale, sono sposato da ventotto anni.
Sono cresciuto in un ambiente popolare, i miei giochi erano all’aperto, con i miei amici; giocava-
mo interminabili partite a calcio, per strada o in spiazzi sterrati. Nella mia famiglia e nell’ambian-
te in cui vivevo gli scacchi erano completamente sconosciuti, se ne ignorava perfino l’esistenza.
Conobbi questo gioco all’epoca del match mondiale fra Boris Spassky e Bobby Fischer e me ne
innamorai subito, avevo 14 anni. Con i miei risparmi comprai degli scacchi di plastica, una scac-
chiera ed il libro “L’ABC degli scacchi” di Ugo Pasquinelli ed iniziai a giocare da solo; nella mia
famiglia e nel mio ambiente ero considerato “un originale” a causa di questa mia passione. Non
ho mai avuto la possibilità di frequentare un circolo scacchistico e non conoscevo lo scacchismo
per corrispondenza; gli impegni della vita non mi hanno mai permesso di dedicarmi agli scacchi
come avrei voluto. A 24 anni ho conseguito la laurea in matematica ed a 25 anni mi sono trasferi-
to a Milano. Ho sempre continuato, però, a nutrire questo interesse, comprando qualche rivista
di scacchi e qualche libro di partite, ma senza mai giocare con qualcuno.
Nel 2004, per puro caso, scoprii l’esistenza dello scacchismo per corrispondenza, navigando
in Internet arrivai al portale di una libera associazione internazionale di scacchi via e-mail.
Finalmente potevo coltivare seriamente il mio hobby. In quell’associazione ho mosso i miei
primi passi di scacchista per corrispondenza ed ho imparato ad amare profondamente questa
attività. Qualche anno dopo mi iscrissi all’ASIGC perché avevo intenzione di giocare seriamente,
con avversari forti, in tornei ufficiali. In ASIGC ho conosciuto tante belle persone ed ho avuto le
mie soddisfazioni di gioco vincendo qualche torneo. Pur avendo iniziato a giocare tardi e pur non
avendo alcuna esperienza di gioco a tavolino. Sono sicuro di poter raggiungere buoni traguardi
e di continuare a divertirmi. Conservo ancora gelosamente la scacchiera e gli scacchi di plastica
che comprai a quattordici anni.

Enzo Neri: 4ª Scacchiera: 5 vittorie su 5 partite


Ho 49 anni, bancario, sposato, due figli adolescenti, risiedo da sempre in Sardegna anche se mi
sono spostato per lavoro in varie città. Sono un socio ormai storico dell’Asigc (dal 1980); sono
diventato velocemente Maestro prima dell’avvento dei computer, poi i miei risultati sono
vertiginosamente scesi perché sono uno dei (ritengo) pochi “accaniti” giocatori “no-engine” al
punto che gioco solo con la tradizionale cartolina e “monto” la posizione sulla scacchiera tradi-
zionale tutte le volte. Penso di avere un altro piccolo record, cioè quello di avere performances
a tavolino migliori di quelle per corrispondenza (sono ancora un accettabile CM FSI). Ciò no-
nostante sono ancora un instancabile frequentatore di molti tornei per corrispondenza perché
mi piace sempre aspettare “alla vecchia maniera” la mossa che arriva, sperando, spesso un po’
ingenuamente, che non mi stia rispondendo un PC.
Gerhard Radosztics Memorial

2007 Salvatore Cuomo 1 Gerhard Radosztics Memorial


1889 Marc Delahaye 0 3ª Scacchiera - 2011

C18 (note di S. Cuomo)

1.e4 e6 Difesa francese. Provo sempre £f8 18.¤h3 b5 Timido tentativo del Bian-
un senso di riverente rispetto di fronte a co di creare controgioco sull’ala di Donna
questa difesa. Da alcuni è ritenuta quasi
perdente, ma essa dà ancora ottima prova 19.h5 gxh5 20.g5 g6
di se in tornei percorrispondenza di mas-
simo livello. XIIIIIIIIY
9r+l+rwqk+0
2.d4 d5 3.¤c3 La mia risposta preferita
contro la francese, quella maggiormente
9zp-+-+-+-0
in tema con i principigenerali delle apertu- 9-+n+p+pzp0
re: si sviluppa il Cavallo di donna nella sua 9+p+pzP-zPp0
casa naturale ed il Bianco aumenta la sua
influenza al centro. 9-+pzP-+-+0
9zP-zP-vL-+N0
3...¥b4 4.e5 c5 5.a3 ¥xc3+ 6.bxc3 ¤e7
7.£g4 Il Nero, a costo del suo alfiere buo-
9-+P+QzP-+0
no, ha creato forti debolezze sul lato di 9tR-+-mK-+R0
donna delbianco. Il suo piano conseguen- xiiiiiiiiy
te dovrebbe basarsi, quindi, su un attacco
contro quelle debolezze. Il Bianco, a sua 21.gxh6 £f5 22.¤g5 £f8 23.¦h3 £e7
volta, prosegue espandendosi sul lato di 24.¦f3 Era migliore 24.¦g3 con la
Re attaccando il pedone g7 indifeso mossa del testo volevo aumentare la mia
pressione sulla colonna aperta “f” 24...¦f8
7...0–0 La continuazione scelta dal Nero 25.¤f3 ¢h7 26.¥g5 £c7 27.¤h4 ¦g8
è una delle principali, essa ostituisce la 28.a4 b4 29.¢f1 bxc3 30.¦d1 ¦f8²]
prima scelta nel mio database di partite
ICCF; ciò nonostante io, se fossi stato il 24...¦f8 25.¦g3 ¦f5 26.¤f3 ¥d7? La
nero, avrei giocato diversamente: intrap- posizione del Nero era inferiore a quella
polare il Re proprio dove il Bianco prepara del Bianco ma, in ogni caso, ancora
l’attacco mi sembra un azzardo. Altre con- difendibile. Con questa mossa il Nero
tinuazioni sono: 7...£c7, 7...cxd4, 7...¢f8 lascia indifeso il suo pedone debole g6
26...¢h7 27.¥g5 £e8 28.£e3 ¥a6 29.¥f6
8.¥d3 ¤bc6 9.£h5 ¤g6 10.¤f3 £c7 ¤e7 30.¤h4 ¦xf6 31.exf6 ¤f5 32.¤xf5
11.¥e3 c4 12.¥xg6 fxg6 13.£g4 £f7 exf5 33.¢d2 £xe3+ 34.¢xe3 ¢xh6
Tutto prosegue in modo canonico ma io
sono molto soddisfatto della mia posi- 27.¦xg6+ Ed il nero si arrende 1-0
zione. Anche il mio Alfiere (cattivo) ha un 27...¢h8 28.¥g5 £e8 29.¥f6+ ¦xf6
ruolo attivo, contrariamente a quello del 30.¦xf6 £e7 31.¤g5 ¦g8 32.¤f7+ ¢h7
nero ancora affossato nella sua casa di 33.£xh5 ¥e8
partenza.

14.¤g5 £f5 15.£e2 ¦e8 16.h4 h6 17.g4


Attività Internazionale

ALFONSINO
LANNAIOLI
MEMORIAL

D.T. Eric Ruch


19-07-2007 / 15-03-2011

Categ.15 GM=6 SIM=4½ elo 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 PT SB


1 GM Tocháček Michal 2586 ½ ½ 0 1 1 ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 7.5 43,25
2 GM Nimtz Manfred 2641 ½ ½ 1 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 7.5 43
3 GM Boger Raymond 2626 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 7,5 42,75
4 GM Toth Bela 2617 1 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 7 40,75
5 GM Wunderlich Hans-Dieter 2618 0 1 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 6.5 37,75
6 SIM Olivotto Livio 2568 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6 35,5
7 GM Giuliani Sante 2632 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5,5 32,75
8 SIM Karacsony Zsolt 2621 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5.5 32,5
9 GM Plomp Michiel P. 2602 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 5 30.25
10 IM Dosi Alberto 2563 ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5 29,5
11 GM Soberano Joaquim Pedro 2610 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 0 5 29,25
12 GM Soltau Achim 2624 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5 29
13 GM Karkuth Siegfried 2573 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 5 28,25

Alfonsino Lannaioli (July 19, 1951 - September 27, 2006).


He was one of the most active ASIGC Officials for a lot of years; besides, his activity was impor-
tant also in the international field.
In fact, Alfonsino was the ICCF email contact for Italy for many years until the very last day of
his life.
He was also Team Captain in several ICCF Official Tournaments (the last one, the ICCF EU Team
Championship) and in many ICCF international friendly matches.
He played in 50 different ICCF tournaments , a total of 357 games in 20 years.

Chi era Alfonsino Lannaioli non c’è quasi bisogno di dirlo: tutti i Soci ASIGC (esclusi forse quelli
degli ultimissimi anni) lo hanno conosciuto ed apprezzato.
Per chi volesse conoscerlo meglio, le pagine 117-120 (più la copertina) di Telescacco Settembre-
Ottobre 2006 ci parlano di lui.
Al di là di tutto quello che fatto (tantissimo!) per la nostra Associazione (sin quasi all’ultimo gior-
no!) e per l’ICCF, ciò che caratterizzava Alfonsino era, soprattutto, la sua eccezionale umanità,
il suo spirito sempre positivo, la sua gentilezza nei confronti di tutti, amici, soci e conoscenti, il
suo amore per la vita; in tantissimi anni non l’ho mai visto litigare con nessuno, né durante le
Alfonsino Lannaioli Memorial

riunioni, né durante le inevitabili discussioni epistolari.


Ecco perché chi, come me, ha avuto la fortuna di conoscerlo non lo dimenticherà mai.
Di conseguenza, quando il CD ASIGC mi ha incaricato di organizzare un torneo che ne portasse il
nome, ho sentito il dovere di fare tutto quanto era nelle mie possibilità per poter avere un torneo
di altissimo livello, assolutamente eccezionale, che restasse nel tempo a perpetuare il ricordo di
Alfonsino.
Ecco i dati salienti del “Memorial Lannaioli”:
-> ELO medio: da “marziani”, 2.610.
Cioè ben quarantaquattro punti superiore a quello medio del (precedente) torneo italiano più
forte di tutti i tempi (Zichichi Memorial).
-> Grandi Maestri : sono dieci su 13 giocatori. (nel miglior precedente: tre)
-> Giocatori con ELO oltre 2.600: nove su 13. (nel precedente: quattro)
-> Categoria : XV (precedente: XIII)
In sintesi, non solo il torneo (di gran lunga) più forte mai organizzato in Italia, ma anche uno tra
i più forti, in assoluto, in campo mondiale.
Tanto per fornire qualche termine oggettivo di paragone: il Memorial per Alfonsino è stato di
livello superiore persino a diverse FINALI del Campionato del Mondo (assoluto) ICCF (ctg. 14 la
21a, ctg. 13 la 20a); il famoso torneo del Giubileo riservato esclusivamente ai (nove) Campioni del
Mondo era di categoria 15, come il “Memorial Lannaioli”.
Il torneo è stato poi interessante com’era nelle previsioni, ricco di partite di altissimo livello tec-
nico, giocato da tutti con estrema correttezza ma nel contempo straordinariamente combattuto,
tant’è che ben tre giocatori hanno ottenuto il massimo punteggio, seguiti a solo mezzo punto da
Bela Toth, primo giocatore Asigc a conquistare il titolo di Campione d’Europa nel 1978.
I tre giocatori italiani hanno figurato molto bene, superando diversi giocatori con ELO stratosfe-
rico e realizzando anche (Livio Olivotto) una Norma di Grande Maestro.
Un grazie di cuore a tutti i tredici Campioni che hanno voluto, con la loro presenza, onorare il
ricordo di Alfonsino.
(Gianni Mastrojeni)

2632 GM Sante Giuliani 0 Alfonsino Lannaioli Memorial


2617 GM Bela Toth 1 note: Bela Toth

B90

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 B1) 14.h4 a5 15.¢b1 a4 (15...¤b6=)
5.¤c3 a6 5...¤c6 6.¥g5 (6.¥c4 £b6!) 16.¤bc1 b3 17.cxb3 axb3 18.¤xb3 ¦xa2;
6...e6 7.£d2 ¥e7 8.0–0–0 0–0 9.f4 ¤xd4 B2) 14.¤g3 a5 15.¢b1 a4 16.¤c1 b3;
10.£xd4 h6! 11.¥h4 £a5 12.¥c4 e5 B3)14..f4 a5 15.f5 a4 16.¤bd4 exd4
13.fxe5 dxe5 14.£d3 ¥g4= 17.¤xd4 b3 18.¢b1 bxc2+ 19.¤xc2
¥xa2+ 20.¢xa2 ¤e5;
6.f3 6.¥e3 e5 (6...e6!?) 7.¤b3 ¥e6! C) 8.f3 ¥e7! 9.£d2 (9.g4?! d5!) 9...0–0
A) 8.f4 exf4 9.¥xf4 ¤c6 10.£d2 d5!; 10.0–0–0 (10.g4?! d5!) 10...¤bd7 11.g4 b5
B) 8.£d2 ¤bd7! 9.f3 ¥e7! 10.g4 0–0
11.0–0–0 (11.g5 ¤h5 12.0–0–0 ¤b6 13.¦g1 6...£b6!? Volevo uscire dal Variante prin-
¦c8 14.¢b1 g6=) 11...b5 (11...£c7!?) cipale per giocare una partita originale...
12.g5 b4 13.¤e2 ¤e8 6...e5!? 7.¤b3 sarebbe stato quella che
Alfonsino Lannaioli Memorial

probabilmente avrebbe voluto il mio av- 13.¥g2 13.¢b1 b4 14.¤a4 ¤d8 15.¦d4
versario, la strada principale a5 16.¦c4 ¤c6 17.¤d4 ¦c8 18.h4 £b8;
13.f5 b4 14.fxe6 fxe6 15.¤a4 ¦c8 16.¥g2
7.¤b3 7.g4!? ¤c6 8.¤b3 e6 9.£e2 £c7 (16.g5 ¥e7 17.¥h3 ¤d8 18.¤d4 ¥xe4
10.¥e3 b5! 11.0–0–0 ¤d7! 12.£f2 b4÷ 19.¦hf1 e5 20.¥xd7+ £xd7 21.¤b6 exd4
22.¤xd7 ¦xc2+ 23.£xc2 ¥xc2 24.¦xd4
7...e6 8.g4! 8.£e2 £c7! la pratica inse- ¤c6 25.¦h4) ;
gna, per ¥e7 bisogna aspettare (8...¤c6 13.a3 ¦c8 14.¢b1 ¤a5 15.¤xa5 £xa5
9.¥e3 £c7 10.g4 b5! 11.0–0–0 ¥b7 12.h4 16.¥d2 £c7 17.f5 ¤e5 18.g5 exf5 19.¥h3
¦c8 13.¢b1 ¤d7 14.¦g1 ¤ce5= Gri- (19.exf5 ¥xh1) 19...£c4 20.¥xf5 £xe2
schuk-Shirov, 2000, Match 2) 21.¤xe2 ¦c4 22.b3 ¦c7 23.¥a5 ¦c5
9.¥e3 (9.g4 b5 10.¥e3 ¤c6 11.0–0–0 ¤d7
di nuovo la variante principale) 9...b5! 13...¥e7! 13...b4?! 14.¤d5! (14.¤a4
A) 10.0–0–0; ¤a5 15.¦d4 ¥c6 16.¦xb4 ¥b5³) 14...exd5
B) 10.g4 b4 (10...¤c6 11.0–0–0 ¤d7) 15.exd5 ¤e7 16.¦he1!
11.¤a4 ¤bd7 12.£f2 ¦b8 13.g5 (13.¥a7 A) 16...a5 17.¢b1! ¥a6 (17...a4 18.¤d4
¦b7) 13...¤h5; ¥a6 19.£d2) 18.£d2 a4 19.¤d4 b3
C) 10.£f2 ¤bd7 11.0–0–0 (11.¥d3 b4) 20.cxb3 axb3 21.¤xb3 £c4 22.¥d4! £a4
11...b4 12.¤e2 23.¤c1!±;
B) 16...¤b6 17.¤c5 ¦c8 18.f5;
8...¤c6! 9.£e2! £c7! 10.¥e3 b5! 11.0–0–0 C) 17.¢b1! h6! 18.h3!² a5 19.¤d4
¤d7! 11...¥b7?! 12.h4! ¦c8 13.g5! ¤d7
14.£f2! ¤ce5 15.a3! £d8 16.h5± ¦xc3 14.¢b1 ¦c8 15.a3 15.g5 b4 16.¤a4
17.bxc3 d5 18.exd5 ¥xa3+ 19.¢b1 ¥xd5 ¤cb8! 17.¤d4 0–0 18.h4 ¤c6!=
20.¦xd5±
15...¤b6 16.g5 Fritz voleva questa mossa
XIIIIIIIIY
9r+l+kvl-tr0 XIIIIIIIIY
9+-wqn+pzpp0 9-+r+k+-tr0
9p+nzpp+-+0 9+lwq-vlpzpp0
9+p+-+-+-0 9psnnzpp+-+0
9-+-+P+P+0 9+p+-+-zP-0
9+NsN-vLP+-0 9-+-+PzP-+0
9PzPP+Q+-zP0 9zPNsN-vL-+-0
9+-mKR+L+R0 9-zPP+Q+LzP0
xiiiiiiiiy 9+K+R+-+R0
12.f4!? 12.£f2 ¦b8! 13.f4 (13.¢b1 xiiiiiiiiy
¤ce5 14.¦g1 b4 15.¤e2 ¤c4 16.¥c1
16...b4! questa invece piaceva a me e
¥e7 17.¤ed4 ¤db6 18.f4 a5 Anand-
non al Fritz, che suggeriva ¤c4
Grischuk,2006,1/2,rapid) 13...¤a5 14.¥a7
¦a8 15.¥d4 ¥b7 16.¤xa5 £xa5 17.¢b1
17.axb4 ¤xb4 18.¥h3 ¤c4 18...¦b8!?
¦c8 18.¥g2 b4 19.¤e2 ¤f6= Grischuk-
Kasparov,2004,1/2 19.¥d4 a5!!= è una mossa d’attacco pe-
ricolosissima, il Bianco ha solo un’ unica
12...¥b7!?N 12...¦b8 via per salvarsi
Alfonsino Lannaioli Memorial

20.¤d2? 20.¥xg7! solo cosi il Bian- hxg5 27.¦d2! ¤c6! (27...¤xc2?! 28.¢xc2
co poteva salvare la partita ! 20...¦g8 ¥xb3+ 29.¢b1! e5 30.fxe5 dxe5 31.£g3 f6
21.¥d4! (21.¥xe6 fxe6 22.£h5+ ¢d7 32.¥f2 £c4 33.¢a1 £b4 34.¥f1)
23.£xh7 ¦xg7 24.£xg7 ¥xe4 25.¤xe4 28.£f2 £b7! 29.¦g3! ¥xb3 30.cxb3 £xb3+
¤a3+ 26.¢a1=; 21.¥f6 ¤xb2 22.¤b5 31.¢c1!=
£c4 23.¦de1 £xe2 24.¦xe2 ¤c4 25.¥xe7
25.¥xe7 ¢xe7³) 23.¤f3 23.¤db1?! 0–0!–+
21...a4! XIIIIIIIIY
22.¤d2 ¤xb2 9-+r+k+r+0 23...¤c6 24.¤a2 0–0! 25.£d2
23.¢xb2 ¥a6 9+q+-vlp+p0 25.¢a1 era migliore ma ugualmente
24.£h5 £b7 9l+-zpp+-+0 perdente 25...¥c4! 26.¥c3! ¤a7!µ
25.¦b1! a3+ 9+-+-+-zPQ0
26.¢a1 ¤xc2+ 9-+-vLPzP-+0 25...¥c4 26.f5 26.¢a1 ¥xa2 27.¢xa2
27.¢a2 ¤b4+ 9zp-sN-+-+L0 d5 28.¥c3 (28.c3 dxe4) 28...£d6 29.¥b2
28.¢a1 ¤c2+= 9-+nsN-+-zP0 ¤b4+ 30.¢b1 ¦xc2 31.£d4 ¦xb2+
(diagramma) 9mKR+-+-+R0 32.£xb2 £xf4 33.£e2 ¦b8 34.¢a1 dxe4µ
xiiiiiiiiy
20...¤xb2!! µ tutti i programmi dicono che 26...¦b8+!–+ 27.¢a1 ¥xa2 28.f6 ¤xd4
con questa mossa il Nero va in grande 29.¤xd4 gxf6–+ 30.¦hg1 fxg5 31.¢xa2
svantaggio... 20...0–0 21.¤xc4 £xc4 £c4+ 32.¢a1 £c5 33.¦g3 ¥f6 34.c3 ¦b7
22.¦he1 £xe2 23.¦xe2 d5!= 35.£a2 ¥e5 36.¦f3 ¦fb8 37.¥xe6 fxe6
38.£xe6+ ¢h8 39.£d5 £b6 40.¦f2 a3
21.¢xb2 ¥a6 22.£g2 a4! questa mossa 41.¦df1 ¥g7 il Bianco abbandona. 0–1
tranquilla è la chiave 22...¦b8 23.¤b3! Contro la minaccia a3-a2 non ha difesa
¥c4! 24.¥xg7 ¦g8 25.¥d4 h6! 26.¦hg1!

da sinistra: Gianfranco Massetti. Riccardo Marini, Alfonsino Lannaioli


Marco Caressa, Sante Giuliani, Massimo De Blasio, Remo Reale
Album Fotografico

Lago Laceno di Bagnoli Irpino: Michele Petrillo e Pasquale Colucci

il M° Giancarlo Scaramuzzo - Probiviro Asigc


ATTIVITA’ TORNEI
NAZIONALE TERMINATI
2011

Campionati Italiani a Squadre Campionati Italiani Individuali

Serie A 59° Campionato Italiano Assoluto - Finale


Classifica a Squadre 24: Campionato Italiano Magistrale
Classifiche di Scacchiera 3° Campionato Italiano Juniores
Articolo: partite:
Circolo Scacchistico Genovese 1893 Riccio - Petrolo
(di R. Emanuelli Simoncini) Petrolo - Rinesi
partite: foto:
Dosi - Pannullo Mauro Petrolo
Troia - Poli
Valli - Emanuelli Simoncini Tornei di Categoria
Bresadola - Graziani Classe M
foto: Classe H
Centurini Genova 2003, 2008 e 2011 Classe A
Enrico Cecchelli foto:
Alfredo Savoca Giampaolo Perini
Alberto Dosi Alfredo Adinolfi

Serie B Tornei Open


Classifica a Squadre Quartetto
Classifiche di Scacchiera Marco Polo
Articolo: Tornei KO
Magic4 - Cronaca di una vittoria Coppa Torre & Cavallo
(di F. Pellegrinon) partite:
foto: Frizza - Del Lungo
Fausto Pellegrinon Frizza - Ruggirello
Salvatore Giannetto foto:
Augusto Walter Ciciotti Silvano Frizza
Gianfelice Ferlito Gaetano Laghetti
Danny Porcelli
Susanna Carbone
11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A
Tris del Centurini Genova
dal 15/02/2009 al 4/04/2011

P.ti punti
cl D.T. Marco Caressa Elo 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 %
ind. squadra

1 Centurini Genova: Alberto Dosi, Giuseppe Poli, Renato


Emanuelli Simoncini (Cap.), Guido Bresadola 2471 2 1 3,5 2 2,5 2,5 3,5 3 3,5 3 26,5 66 16

2 Engineering Siena: Nicola Latronico, Mauro Petrolo 2462 2 1,5 2,5 2,5 2 3 3,5 2,5 3 3 25,5 63 16
(Cap.), Francesco De Filippis, Andrea Bondi
3 Master’s Team; Mario Versili, Michele Petrillo, Gianfran-
co Pecis (Cap.), Alfredo Savoca 2332 3 2,5 2,5 1,5 2 2 3,5 2 2,5 3 24,5 61 15

4 Vino Raro: Rosario Amico, Nicola Cipressi, Valerio Ago- 2252 0,5 1,5 1,5 2,5 1,5 3,5 3 2,5 1,5 3,5 21,5 53 10
stini (Cap.), Piero Ballarani (Roberto Nocci)
5 Magistri Cumacini: Dario Luppi, Flavio Pavoni, Luciano
Valli, Mauro Frangi (Cap.) 2321 2 1,5 2,5 1,5 3 2,5 1,5 1,5 2 3 21 52 10

6 Accad. Scacchistica Napoletana: Aniello Tucci, Salvatore 2364 1,5 2 2 2,5 1 1,5 2 1 3 2 18,5 46 8
Montella (Cap.), Alfredo Lupo, Giorgio D’Alessandro
7 Sergio Bianchi: Stefano Moncher (Cap.), Donato Guerri-
ni, Enrico Cecchelli, Alfio Pintaudi 2274 1,5 1 2 0,5 1,5 2,5 2 2,5 2 2 17,5 43 8

8 Villa Fiorita: Umberto Pannullo, Elio Troia (Cap.), Giusep- 2295 0,5 0,5 0,5 1 2,5 2 2 3 2,5 1,5 16 40 8
pe Perina, Mauro Maesa
9 Verona Scacchi: Gabriel Cardelli, Gianluca Cremasco
(Cap.), Valerio Luciani, Gaetano Galvan 2338 1 1,5 2 1,5 2,5 3 1,5 1 2 2 18 44 7

10 Circolo Scacchistico Grossetano: Aspasio Benassi (Cap.), 2137 0,5 1 1,5 2,5 2 1 2 1,5 2 2 16 40 6
Luciano Fedeli, Antonio Santorelli, Filiberto Pivirotto
11 Gli Svitosi: Laura Piazza, David Scuderi (Cap.), Roberto
Bianchin, Mauro Graziani 2251 1 1 1 0,5 1 2 2 2,5 2 2 15 37 6
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

Centurini Genova
Guido Bresadola, Renato Emanuelli Simoncini, Alberto Dosi, Giuseppe Poli
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

Prima Scacchiera Seconda Scacchiera


CS11A1 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 P S.B. CS11A2 1 2 3 4 5 6 7 8 9 01 P S.B.
1 Dosi Alberto ½ 1 1 1 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 7 41,75 1 Cremasco Gianluca ½½½½½1 1 1 1½ 7 38,50
2 Moncher Stefano ½ 1 ½ 0 ½ ½ ½ 1 1 ½ 6 34,50 2 Petrolo Mauro ½ 1½½½½½1 11 7 37,00
3 Benassi Aspasio 0 0 ½ 1 ½ ½ 1 ½ 1 1 6 32,50 3 Cipressi Nicola ½0 ½½1½1 1 ½1 6.5 34,25
4 Pannullo Umberto 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 5.5 30,75 4 Petrillo Michele ½½½ ½½½½1 11 6.5 33,50
5 Amico Rosario 0 1 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 5,5 30,50 “ Poli Giuseppe ½½½½ ½½½1 11 6,5 33,50
6 Latronico Nicola ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5 30,00 6 Scuderi David ½½0½½ 1½½ 11 6 31,25
7 Tucci Aniello ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 4,5 28,00 7 Montella Salvatore 0½½½½0 ½1 11 5,5 26,50
8 Cardelli Gabriel 0 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 1 4,5 24,00 8 Pavoni Flavio 0½0½½½½ ½ ½1 4,5 23,25
9 Piazza Laura ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 4 23,75 9 Troia Elio 0 0 0 0 0½0½ 11 3 10,75
0 Versili Mario ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 3,5 21,00 0 Fedeli Luciano 0 0½0 0 0 0½0 1 2 8,00
1 Luppi Dario ½ ½ 0 0 0 ½ 1 0 ½ ½ 3,5 20,75 1 Guerrini Donato ½0 0 0 0 0 0 0 0 0 0,5 4,00

Terza Scacchiera Quarta Scacchiera


CS11A3 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 P S.B. CS11A4 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 P S.B.
1 Cecchelli Enrico ½½½½1 1 1½1 ½ 7 38,75 1 Savoca Alfredo ½½½ 1 1 ½ 1 1 1 1 8 34,50
2 Santorelli Antonio ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 7 37,00 2 Frangi Mauro ½ ½½ 1 ½ 1 ½ 1 1 1 7,5 32,25
3 De Filippis Francesco ½ ½ 0 ½ 1 ½ 1 1 1 1 7 36,50 3 Ballarani Piero ½ ½ 1 0 0 1 1 1 1 1 7 28,75
4 Pecis Gianfranco ½½1 1 0 0 1½1 1 6.5 37,50 4 Bondi Andrea ½ ½0 ½ ½ 1 1 ½ 1 1 6.5 26,25
5 Emanuelli Simoncini ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ 1 1 1 6,5 34,50 5 Bresadola Guido 0 0 1½ 1 ½ 1 ½ 1 1 6,5 26,00
6 Valli Luciano 0½0 1 0 1½½1 1 5,5 27,75 6 D’Alessandro Giorgio 0 ½1½ 0 0 ½ ½ 1 1 5 20,75
7 Lupo Alfredo 0½½1½0 0 0½ ½ 3,5 23,00 7 Pintaudi Alfio ½ 0 0 0 ½ 1 ½ 1 0 ½ 4 18,25
8 Perina Giuseppe 0 0 0 0½½1 1 0 ½ 3,5 17,25 8 Maesa Mauro 0 ½0 0 0 ½ ½ 1 ½ 1 4 13,75
9 Luciani Valerio ½0 0½0½1 0 0 ½ 3 17,25 9 Galvan Gaetano 0 0 0½ ½ ½ 0 0 1 1 3,5 12,00
0 Bianchin Roberto 0 0 0 0 0 0½1 1 ½ 3 12,50 0 Graziani Mauro 0 0 0 0 0 0 1 ½0 ½ 2 6,50
1 Agostini Valerio ½0 0 0 0 0½½½½ 2,5 12,50 1 Pivirotto Filiberto 0 0 0 0 0 0 ½ 0 0½ 1 3,00

M Enrico Cecchelli di Riva Ligure MS Alfredo Savoca di Messina


Squadra: Sergio Bianchi Squadra: Master’s Team
vincitore del torneo in 3ª scacchiera vincitore del torneo in 4ª scacchiera
in attività dal 1979 in attività dal 1979
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

Circolo Scacchistico Genovese Luigi Centurini 1893


(la Squadra di Scacchi per corrispondenza d’inizio millennio)

Lo storico circolo di Genova, fondato nel 1893, ha iniziato il millennio nel migliore dei modi
vincendo per ben tre volte consecutive il Campionato Italiano di scacchi a squadre per
corrispondenza.

Il IX Campionato Italiano (torneo postale 2000-2004) è stato vinto dalla squadra composta da:

da sinistra in piedi:
1a Scacchiera:
Giuseppe Poli (2449)
con punti 4½ (+1 =7 -0)
3a Scacchiera e Capitano:
Vincenzo Dell’Isola (2412)
con punti 5½ (+3 =5 -0)
2a Scacchiera:
Renato Emanuelli Simoncini (2419)
con punti 5 (+2 =6 -0)
seduto:
4a Scacchiera:
Giancarlo Santoro (2320)
con punti 6 (+4 =4 -0)

La vittoria nel X Campionato Italiano (torneo postale 2005-2008) è stata conseguita con la
formazione:

da sinistra:
1a Scacchiera:
Giuseppe Poli (2469)
con punti 6½ (+6 =1 -1)
2a Scacchiera
Maurizio Sampieri (2451)
con punti 4½ (+2 =5 -1)
3a Scacchiera
Guido Bresadola (2401)
con punti 6 (+5 =2 -1)
4a Scacchiera e Capitano
Renato Emanuelli Simoncini
(2424) con punti 7 (+6 =2 -0)
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

La Squadra campione in carica


da sinistra: 3a Scacchiera e Capitano
Emanuelli Simoncini con p.6,5 (+4 =5 -1)
Dosi 1a Scacchiera con p.7 (+4 =6 -0)
Bresadola 4a Scacch. con p.6,5 (+5 =3 -2)
Poli 2a Scacchiera con p.6,5 (+3 =7 -0)

Quelli che seguono sono i commenti


dei componenti della squadra del 11°
Campionato:
Alberto Dosi (Maestro Internazionale
Senior): Nuovo arrivato in una forma-
zione già due volte Campione d’Italia
all’inizio ho sentito un po’ il peso del-
la prima scacchiera. Poi è stato tutto
più facile ed il merito va anche al
capitano Renato, sempre presente ed
ottimo coordinatore della squadra,
con frequenti scambi di informazioni e con riunioni a Piacenza ed a Genova, ottimo modo per
analizzare le partite e conoscersi meglio davanti a piatti di cucina prelibata. Oltre che compagni
di squadra sono stati veri amici e lo hanno dimostrato in un momento molto triste della mia vita.
La partita che mi ha dato più soddisfazione è stata quella vittoriosa contro il GM Cardelli. Vista la
mia passione per la maratona direi che abbiamo corso bene dietro al gruppo di testa, dosando le
forze nei primi 35 chilometri, per piazzare poi negli ultimi 7 chilometri uno sprint degno di Bolt.
Dedico la vittoria alla memoria della mia amata figlia Alessandra, scomparsa a soli 24 anni nel
corso del torneo.
Giuseppe Poli (Maestro Internazionale Senior): Scrivere in poche righe dieci anni di vita
scacchistica per corrispondenza non è facile. Quanti ricordi, emozioni, volti, come sintetizzare?
Tre campionati a squadre vinti consecutivamente. Quale il più bello? E poi vi chiederete qual’è il
segreto? Certamente l’unità della squadra, il che vuol dire che ognuno non gioca solo le proprie
partite. Nel fluire dell’informazione, nello svolgimento del torneo, nel momento di difficoltà
tutti collaborano, uniti, allo scopo comune! Inoltre, fatto non secondario, le riunioni di squadra
che cementano il gruppo! Dieci anni, sono anche dieci anni di vita quotidiana in cui si alternano
momenti belli a momenti decisamente brutti e, dato che nel nostro gioco la concentrazione e
serenità è fondamentale, inevitabilmente il nostro rendimento risente di questa alternanza. Nel
gioco a squadre, nello spirito di unità che si è formato, anche nei momenti bui, vieni aiutato a
superarli, hai una forza in più per lottare e non lasciarti andare!
Ringrazio e ricordo caramente tutti i miei compagni che, in questo ampio arco di vita, mi hanno
permesso di ottenere questo incredibile filotto di successi.
Infine, dedico questa vittoria a mio padre Alessandro, che più di cinquant’anni fa mi trasmise la
passione per questo meraviglioso gioco e che mi ha lasciato durante lo svolgimento del torneo.
Guido Bresadola (Maestro Internazionale): Quando nel 2005 mi fu chiesto di entrare a far parte
della squadra Campione d’Italia accettai con entusiasmo ma anche un po’ di timore. Si sa, i
campioni in carica sono visti un po’ da tutti come “quelli da battere” e ci si impegna contro dando
sempre il massimo delle proprie capacità.
La squadra fu per me una vera sorpresa nonostante gli allora miei 31 anni di militanza nell’ASIGC.
Il nostro punto di forza stava proprio nel comportarsi da vero team, affiatati, collaboranti, sempre
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

pronti a studiare strategie e tattiche non solo per le proprie partite!


Grande il lavoro di tutti con una menzione speciale al capitano Renato vero coordinatore della
squadra.
E così tra riunioni, telefonate, tirate d’orecchia del Capitano, mi sono ritrovato a vincere per la
seconda volta di fila il Campionato Italiano a Squadre e vi garantisco che non me lo sarei mai
immaginato. In particolar modo l’11° CIS e’ stato veramente duro grazie soprattutto ai nostri
avversari notevolmente saliti di livello.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i miei compagni di squadra per i bei momenti passati
insieme, per altro non ancora finiti poiché la squadra e’ ancora attiva ed impegnata nel torneo
Mare Nostrum dove, sono certo, non faremo sfigurare l’Italia.

Renato Emanuelli Simoncini (Maestro Senior): Conseguita la vittoria questo è stato il commento
a caldo inviato come capitano ai compagni di squadra:
“In questo 11° Campionato Italiano a Squadre abbiamo incontrato avversari degni di tutto il
rispetto. Ricorderete tutti che a metà campionato, dopo la partenza bruciante di Engineering
Siena e sopratutto di Master’s Team, nessuno, nemmeno noi, avrebbe scommesso sulla nostra
vittoria finale. Ma la tenacia che abbiamo dimostrato, sopratutto nelle partite che sapevamo
essere quelle decisive per i punti squadra, ci ha premiati!
Io, come al solito, più di altri ho “sofferto” le vicissitudini del campionato, la fuga di Master’s
Team, la più lenta risalita di Engineering Siena e il nostro disperato rincorrere, sino al colpo di
reni finali che ci ha dato la vittoria sul filo di lana, complice i piccoli inciampi dei nostri avversari.
Proprio perché più sofferta, la vittoria in questo campionato è stata per me la più gratificante,
e rimarrà la più memorabile, tra quelle ottenute con la squadra - Circolo Scacchistico Genovese
Luigi Centurini -. Mando a voi tutti un ringraziamento per quanto siete riusciti a fare, sperando
che la gioia della vittoria vi renda più facile perdonare i fastidi che questo apprensivo capitano vi
ha sicuramente arrecato nell’arco di questi ultimi due anni di Campionato.”
Oggi aggiungo che negli anni il livello di gioco del Campionato è fortemente salito, dando luogo
a partite di maggiore qualità. Questo fenomeno è sicuramente da attribuire alla migliorata
organizzazione del Campionato da parte dell’ASIGC ma anche alla risonanza delle nostre prime
due vittorie consecutive che ha probabilmente richiamato a partecipare giocatori più quotati,
rendendo più avvincente il Campionato.
Una menzione particolare va dedicata alla squadra “Engineering Siena”, forte avversaria che
schierava due vincitori del Campionato Italiano Assoluto, Petrolo e De Filippis, accompagnati da
Latronico e Bondi. Si è classificata seconda, l’abbiamo superata per un solo punto (26,5 contro
25,5) ma a pari punti squadra (16 su 20). Più indietro Master’s Team, formata da Versili, Petrillo,
Pecis e Savoca, l’unica squadra con cui abbiamo perso l’incontro diretto, è arrivata terza, staccata
di un punto squadra, dopo essere stata in testa alla classifica per tre quarti del torneo.
La squadra del “Circolo Scacchistico Genovese Luigi Centurini 1893” in più di dieci anni ha
ottenuto una percentuale punti del 69% con 45 vittorie, 53 pareggi e, dato ancor più significativo,
perdendo solo 6 partite delle 104 giocate!
Attualmente, con la stessa formazione del 11° Campionato, siamo impegnati da oltre un anno a
rappresentare l’Italia nel torneo internazionale Mare Nostrum, 4a edizione, dove abbiamo ormai
la certezza di salire sul podio, con la non celata speranza di arrivare su uno dei gradini più alti.
AMICI SUMUS
Renato Emanuelli Simoncini
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Dosi A. 1
Centurini Genova - Villa Fiorita
Pannullo U. 0 Prima Scacchiera
Elo Bianco: 2599
(Note di A. Dosi) Elo Nero: 2484
[A85]
Entrare a far parte della squadra che ave- 7...0–0 8.0–0 ¤c6 9.¦b1 ¤a5?!
va vinto gli ultimi due Campionati Italiani e Meglio £e8
per di più in prima scacchiera è stata una XIIIIIIIIY
di quelle soddisfazioni che non si dimenti- 9r+lwq-trk+0
cano. La fiducia riposta in me dai 3/4 della 9zppzp-+-zpp0
formazione del Centurini Genova doveva
essere ripagata nel migliore dei modi e 9-+-zppsn-+0
con il massimo impegno. E per comincia- 9sn-+-+p+-0
re bene ci voleva una vittoria nella prima 9-+PzP-+-+0
partita. Ecco come è andata...
9+-zP-+-zPN0
1.d4 f5?! La Difesa Olandese così chia- 9P+-+PzPLzP0
mata per gli studi che su di essa sviluppò 9+RvLQ+RmK-0
alla fine del Settecento l’olandese Stein.
Personalmente non la gioco xiiiiiiiiy
Nel mio database trovai a
mai e la ritengo debole per questo punto una sola partita
almeno due ragioni: la spinta che proseguiva con:
f5 indebolisce l’ala di Re ed 10.£d3 d5 11.cxd5 exd5
impedisce lo sviluppo del- 12.¥g5 c6 13.¤f4 h6 14.¥xf6
l’Alfiere di Donna che rimane £xf6 15.f3 g5 16.¤h3 f4
emarginato dal gioco con 17.e4 ¤c4 18.¦be1 ¥e6
Alberto Dosi a Salisburgo
evidenti difetti posizionali. 19.e5 £g7 20. gxf4 gxf4
E’ una dichiarazione di attacco sul lato di 21.¢h1 ¢h8 e il Nero vinse alla 60a mossa
Re specchio della Siciliana (se a 1. e4 si (Provotorov-Lukovnikov 2004).
risponde c5 a 1.d4 si risponde f5)
10.£a4! Personalmente ritengo sia una
2.c4 ¤f6 3.¤c3 e6 A questo punto è me- novità che si basa su una semplice consi-
glio sviluppare al più presto l’Alfiere di Re derazione: il Nero aveva giocato il Cavallo
in g2 per porlo sulla diagonale, dove il suo per attaccare il pedone c4 e £d3 difende il
pari campo Nero non potrà svilupparsi pedone : ma allora perchè non difenderlo
attaccando il Cavallo stesso ?
4.g3 ¥b4 5.¥g2 ¥xc3+ Il Nero vuole con- Ecco £a4 difesa e contrattacco
trollare la casa e4 e per questo elimina
subito il Cavallo in c3. Altre mosse sono 10...c6 Il Nero decide di difendere il Ca-
5...¤c6 o O-O vallo. L’alternativa era fare retromarcia con
¤c6 perdendo tempi preziosi nello svilup-
6.bxc3 d6 7.¤h3 Tra lo sviluppo del Ca- po oppure giocare:
vallo in f3 o in h3 preferisco quest’ultimo 10...b6 11.¥xa8 ¥d7 12.£c2 £xa8 13.c5
per andare poi in f4 ed attaccare la debole dxc5 14.dxc5 £c6 15.cxb6 axb6 con van-
casa e6 taggio del Bianco
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

11.¥g5 Decido di elimi-


nare il ¤f6 per indebolire
il controllo della casa e4

11...h6 12.¥xf6 ¦xf6


13.¤f4 e5?
La svolta dell’incontro.
Una spinta teorica del-
l’Olandese che, seppur
consigliata da Fritz, è un
errore giocata in questo
momento e pregiudica
l’incontro del Nero. E’
vero che il Nero attacca
il Cavallo e libera la casa
e6 per sviluppare l’Alfie-
re sempre fermo al suo
posto iniziale, ma per-
mette al Bianco di aprire la colonna “d” e di
XIIIIIIIIY
prenderne possesso attaccando la Donna, 9r+l+-+k+0
unico pezzo a difendere il Cavallo in a4. 9zppwq-+-zp-0
Sarebbe stato meglio giocare £c7
9-+p+-tr-zp0
14.dxe5 dxe5 15.¦fd1 Il Nero ha tre pos- 9sn-+-zpp+-0
sibilità per non perdere il pezzo : ostruire
la colonna con ¥d7 o ¦d6 o muovere la
9Q+P+-sN-+0
Donna in c7 9+-zP-+-zP-0
15...£c7
9P+-+PzPLzP0
invece se: 15...¥d7 16.¦xd7 £xd7 17.¤d5 9+R+R+-mK-0
¦f7 18.£xa5 f4 19.¤b4 ¦af8 20.£xe5 xiiiiiiiiy
fxg3 21.hxg3 ¦xf2 22.¤d3 ¦2f7 23.¤c5 16.¤d5! Bellezza degli scacchi !
£c8 (per difendere b2) 24.¤e4 (minaccia La partita, già segnata alla 13a mossa,
¤d6) 24...¦e8 25.£d4 £e6 26.£xa7 £g6 ha il suo epilogo con un bel sacrificio di
27.¦xb7 ¦xb7 28.£xb7 ¦xe4 29.¥xe4 Cavallo che innesca una serie di mosse
£xe4 30.¢f2 £xc4 31.£b3 £xb3 32.axb3 d’attacco di rara efficacia. L’attacco sulla
e il finale di pedoni è vinto facilmente dal Donna obbligherà il nero alla cattura del
Bianco; Cavallo consentendo così £e8+
se: 15...¦d6 16.c5! ¦xd1+ 17.¦xd1 ¥d7
[17...£e7 18.¤g6 £xc5 19.¥d5+! ¢h7 16...cxd5 17.£e8+ ¢h7 17...¦f8 18.¥xd5+
(19...cxd5 20.£e8+ ¢h7 21.¤f8+ £xf8 ¥e6 19.¥xe6+ ¢h8 20.£b5 ¦ad8 [20...a6
22.£xf8±) 20.¥f7 ¥e6 (20...£b5 21.¤f8+ 21.£b4 (minaccia ¦d5 o ¦d7) 21...¤c6
¢h8 22.£h4±) 21.¥xe6 ¢xg6 22.g4! ¢h7 22.£xb7 £xb7 23.¦xb7 ¤d8 24.¦e7 ¤xe6
23.gxf5± con la minaccia f6] 25.¦xe6 ¦fc8 26.¦xe5 ¦xc4 27.¦xf5 ¦xc3
18.¤g6 £c7 19.¥h3 ¦e8 20.e4 ¥e6 28.¦e5±] 21.¦xd8 ¦xd8 22.¥xf5 ¤xc4
(20...fxe4 21.¦xd7±) 21.exf5± 23.£xb7 £xb7 24.¦xb7 ¤d6 25.¦d7 ¦xd7
26.¥xd7±
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

18.¥xd5 h5 unica per evitare il matto con (27.£xa7±)


19.¥g8+ ¢h8 20.¥f7+ ¢h7 21.£g8 matto
27...¤d6 28.£f8! minaccia ¦xd6
19.£xh5+ ¦h6 20.£e8 si ripropone la mi-
naccia di matto ed il Nero deve liberare la 28...¤f7
casa di fuga h6
XIIIIIIIIY
20...¦d6 Notare come l’Alfiere di Donna è 9-+-+-wQ-+0
sempre immobile nella sua casa dall’inizio 9zppwq-+nzp-0
20...¦a6 21.£g8+ ¢g6 22.£e8+ ¢f6
23.¦b5 9-+-+l+k+0
9+-+-+p+-0
21.£g8+ ¢h6 21...¢g6 22.¥f7+ £xf7 9-+-+p+P+0
(22...¢f6 23.¥h5 ¦xd1+ 24.¦xd1 ¥e6
25.£xa8±) 23.¦xd6+ ¥e6 24.¦xe6+ £xe6 9+-zP-+-+-0
25.£xe6+± 9P+-+PzPLzP0
22.¥f3 ¢g6 23.£h8 ¥e6 24.£xa8 ¦xd1+
9+-+R+-mK-0
25.¦xd1 e4 26.¥g2 ¤xc4 xiiiiiiiiy
XIIIIIIIIY 29.£e8 minaccia Dxe6+
9Q+-+-+-+0 29...£e5 30.gxf5+ ¥xf5 30...£xf5 31.¦d4!
9zppwq-+-zp-0 ¢f6 32.¦xe4±
9-+-+l+k+0
31.£xe5 ¤xe5 32.¦d4 1–0
9+-+-+p+-0
9-+n+p+-+0 Il Nero molto sportivamente abbandona
confermando l’errore commesso alla 13a
9+-zP-+-zP-0 mossa.
9P+-+PzPLzP0 E’ la riprova della debolezza della Difesa
9+-+R+-mK-0 Olandese specie per corrispondenza. Il
migliore testimone è proprio l’Alfiere di
xiiiiiiiiy Donna immobile per 23 mosse ed entrato
27.g4! minaccia gxf5+ ¥xf5 29.¥xe4 in scena solo per osservare inerme la
¥xe4 30. £e8+ ¢h6 31.£xe4 e vince disfatta finale.

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Elio Troia 0
Villa Fiorita - Centurini Genova
Giuseppe Poli 1 Seconda Scacchiera
(Note di G. Poli) Elo Bianco: 2185
Elo Nero: 2479
[D43]

1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤c3 e6 5.¥g5 h6 6.¥h4 dxc4 7.e4 g5 8.¥g3 b5 9.¥e2
¥b7 10.0–0 ¤bd7 11.¤e5 ¥g7 12.f4 0–0 13.f5?!N 13.¤xd7 ¤xd7 14.fxg5 hxg5 15.e5
f6 16.exf6 ¦xf6 17.¦e1 ¤f8 18.¥g4 a6 19.¤e4 ¦f4 20.¢h1 ¦xe4 21.¦xe4 c5 22.¦xe6
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

£xd4 23.¦e1 ¦d8 24.£e2 £xb2 25.¥e6+ a) 32...d3 33.¥f6+ ¢d7 34.¥xd8 (34.¥a4+
¢h8 26.£h5+ ¤h7 27.¥h3 ¥c6 28.¦ad1 ¥c6–+) 34...¢xd8 35.¢f1 ¥xf2 36.¢xf2³;
¦xd1 29.¦xd1 ¥f6 30.£g6 £e2 31.¦g1 b) 32...¦e8 33.¦f7+ ¢d8 34.¥d6 ¥xd6
c3 32.¥f5 ¥xg2+ 33.¦xg2 £f1+ ½–½ (33) 35.¦xb7 d3 36.¦b5 ¦e1+ 37.¢f2 ¦e2+
Kozlowski,W (2470)-Wozniak,K (2351) 38.¢f1 ¦xb2 39.¦d5 ¦b1+ 40.¢f2 ¢c7
ICCF email 2006 41.¦xd3 g4 (41...¥xh2 42.¦h3 ¥g1+
43.¢g3³) 42.¥e6 ¥xh2µ; 33.¦xf8 ¢xf8
13...exf5 34.g3 ¢e7 35.¢f1 d3 36.¥c4 ¥e4 37.¢e1
¥e3 38.¥c7 ¢f6 39.¥a5 ¢f5 40.¥xb4 ¢g4
XIIIIIIIIY 41.¥e6+ ¢f3 42.g4 ¥d4 43.b3 ¥e5 44.h3
9r+-wq-trk+0 ¢e3 45.¥c5+ ¥d4 46.¥b4 ¥g2–+]
9zpl+n+pvl-0 30...d3 31.¦f1 ¢e8 32.¥c4 ¥c5+ (32...d2
33.¢e2 ¢d7µ) 33.¢e1 ¥d4 34.¢d2 ¥xg2
9-+p+-sn-zp0 35.¦e1 ¥f2 36.¦c1 ¢e7 37.¥xd3 ¦d7
9+p+-sNpzp-0 38.¢e2 ¥b6 39.¦e1 ¢e6 40.¢d2 ¥f2
41.¦e2 ¥f1 42.¦xf2 ¦xd3+ 43.¢e1 ¢xe5
9-+pzPP+-+0 44.¢xf1µ
9+-sN-+-vL-0
21...£xf5! 22.exf5 ¤xb3 23.axb3 ¥xf8
9PzP-+L+PzP0 E alla fine dei cambi il Nero, oltre ad avere
9tR-+Q+RmK-0 un pedone in più e aver doppiato i pedoni
xiiiiiiiiy “b” al bianco, ha anche una superiore atti-
vità dei pezzi.
14.¦xf5
il bianco mira dritto al punto f7 del nero! 24.¥e5 ¦e8 25.¥xf6 ¦xe2 26.¥xd4 a5
27.h3 27.¦d1 ¥g7 28.f6 ¥f8 29.¢f1 ¦c2
14...£e7 15.£c2 b4 16.¤d1 c5 17.¤f2 30.¦a1 ¥c5 31.¥xc5 ¦xc5 32.¤g4 ¥d5
cxd4 18.£xc4 ¦ac8 33.¤xh6+ ¢h7 34.¤f5 ¥xb3 35.¤d4 ¥d5–
entrando in una fase tattica basata sull’in- +; 27.¢f1 ¦d2 28.¦d1 ¦xd1+ 29.¤xd1
chiodatura del pedone f7 ¥d5 30.¤e3 ¥xb3 31.¤g4 ¥g7 32.¤f6+
¢h8 33.¢e2 ¥c2 34.g4 a4 35.¢d2 ¥e4
19.£b3 19.¤g6 £d8 20.£b3 ¤c5 21.¦xc5 36.¥e5 (36.¢e3 ¥b1 37.¢d2 h5 38.gxh5
¦xc5 22.¤xf8 £xf8 23.¤d3 (23.¥f3 g4 ¥xf5µ) 36...¥c6 37.¢d3 ¥b5+ 38.¢d4
24.¤xg4 ¤xg4 25.¥xg4 ¥xe4 26.¦e1 ¥d5 ¥e2 39.¢c5 ¥xg4 40.¢xb4 ¥d1 41.¥d4
27.£xb4 ¥xg2µ; 23.¦e1 ¤xe4 24.¤xe4 h5 42.¢c5 h4 43.¢d6 g4 44.¢e7 g3
¥xe4 25.¥c4 ¥g6 26.£xb4 d3 27.¦d1 ¥h5 45.hxg3 h3 46.¥g1 ¥b3 47.g4 ¥h6 48.¤e4
28.¦xd3 ¥e2 29.£d2 ¥xd3 30.£xd3 ¦c8 ¥f4 49.¥d4+ ¢g8 50.¤f6+ ¢g7 51.¤e4+
31.b3 £d8–+) 23...¤xe4 24.¤xc5 £xc5 f6 52.¥xf6+ ¢g8 53.¥c3 h2 54.¤f2 ¢h7
25.£d3 ¤xg3 26.hxg3 ¥e5 27.a3 (27.¢h2 55.¥f6 ¥e3 56.¤h1 ¥c5+ 57.¢e8 ¥d5–+
a5 28.a3 ¢g7 29.axb4 axb4µ) 27...bxa3
28.£xa3 £b6 29.£d3 ¢g7 30.¢h2µ 27...¥d6 28.¢f1 28.¦d1 ¥c7 29.g4 ¦c2
30.¢f1 ¥a6+ 31.¢g1 ¥b5–+
19...¤c5 20.¤g6 £e6 21.¤xf8 21.£xe6
fxe6 22.¦xf6 ¥xf6 23.¤xf8 ¢xf8 24.¥d6+ 28...¦d2 29.¥b6 29.¦d1 ¦c2 30.¥b6
¥e7 25.¥e5 ¦d8 26.¦f1 ¢g8 27.¦d1 (30.g4 ¥g3 31.¦e1 ¢f8 32.¥e3 ¥f3
¤xe4 28.¥g4 ¤xf2 (28...¢f7 29.¥h5+=) 33.¥d4 f6 34.¦a1 ¢e7 35.¢e1 ¦e2+
29.¥xe6+ ¢f8 30.¢xf2 36.¢f1 ¦d2 37.¥c5+ ¢d7–+) 30...¥c5
[30.¦f1 ¥c5 31.¦xf2+ ¢e7 32.¥b3 ¦f8 {30...¥g3 31.¤g4 ¢f8 [31...¥xg2+ 32.¢g1
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

¥c6 (32...¥xh3 33.¦d8+ ¢h7 34.¤f6+ b2 42.¥xb2 ¦xb2+–+


¢g7 35.¤h5+ ¢h7=; 32...¢g7 33.¦d7 ¥c6
34.¥d4+±) 33.¤f6+ ¢g7 34.¤h5+ ¢f8 38...f6
35.¤xg3 ¦g2+ 36.¢f1 ¦xg3 37.¥xa5µ]
32.¤f2 ¥c6–+} 31.¥xc5 ¦xc5 32.¢g1 ¦xf5 39.¥c7 ¥a1 40.¦d8 40.¥d6 ¢f7 41.¦b5
33.¦d7 ¦b5 [33...¥c6 34.¦d6 (34.¦c7 ¥d5 b3 42.¦b8 ¦d1 [42...b2 43.¦f8+ ¢g7
35.¤g4 ¢g7 36.¦c5 ¥e6 37.¤e5 ¢f6 44.¦e8 ¦d1 45.¦e7+ ¢f8 46.¥a3 ¦d3
38.¤g4+ ¢e7) 34...¦c5 35.¦xh6 ¢g7 47.¥c5 b1£ (47...¦c3 48.¥d6 ¦c2+ 49.¢f3
36.¦d6 ¦c1+ 37.¢h2 ¦c2 38.¢g1 ¢f8 ¦d2 50.¥c5 ¦d5 51.¥b4 ¦d3+ 52.¢f2 b1£
39.¦f6 ¢e7 40.¦f5 ¦xb2 41.¦xg5 ¦xb3 53.¦e4+ £xb4 54.¦xb4 ¥e5–+) 48.¦b7+=]
42.¦xa5 ¦c3 43.¦a2 b3 44.¦b2 ¥d5 45.g4 43.¥a3 [43.¦f8+ ¢g7 44.¥c5 b2 (44...¦e1
¥c4 46.¦b1 ¦c2 47.¤d1 ¦d2 48.h4 ¢f6 45.¦b8 b2 46.¦b7+ ¢g8 47.¦b8+ ¢f7
49.¤f2 ¢g6–+] 34.¤g4 ¢g7 35.¤e3 ¥c8 48.¦b7+ ¢e8–+) 45.¦e8 ¦d2+ 46.¢g3
36.¦a7 ¥e6 37.¤c4 ¦d5 38.¤xa5 ¦d1+ ¦d5 47.¦e7+ ¢f8 48.¥b4 b1£ 49.¦e4+
39.¢h2 ¦d2 40.¤c4 ¦d3 41.¤a5 ¥d5 £xb4 50.¦xb4 ¥e5+ 51.¢g2 ¦d2+ 52.¢f1
42.¤c4 ¦xb3 43.¤b6 ¥e6 44.¤a4 ¥c4 ¦d3 53.¢g2 ¦g3+–+] 43...b2 44.¦b7+ ¢e8
45.¦b7 ¥d5 46.¦b6 ¦d3 47.¦xb4 ¦d2 45.¥xb2 ¦d2+ 46.¢h1 ¥xb2 47.¦h7 ¢f8
48.h4 f5 49.¢g1 ¥xg2 50.hxg5 hxg5–+ 48.¢g1 [48.¦xh6 ¢g7 49.¦h5 (49.¦g6+
¢h7–+) 49...¥e5 50.¢g1 ¥g3 51.¢f1 ¥h4
29...¦xb2 30.¦d1 ¥e5 31.¤d3 ¥a6 52.¢g1 ¦d3 53.¢h2 ¦g3–+] 48...¥e5–+
32.¢g1 ¥xd3 33.¦xd3 ¥c3 34.¥xa5
¦xb3 35.g4 ¦b1+ 36.¢g2 ¥e5 37.¦d8+ 40...b3 41.¥d6 ¦e1 [41...¦e1 42.¥a3
¢g7 38.¦d5 38.¦c8 ¢h7 39.¦e8 [39.¦c5 (42.¢f2 b2 43.¢xe1 b1£+ 44.¢e2 £b5+–
¥g7 40.¦b5 b3 41.¥d8 ¥c3 42.¥a5 ¥f6 +; 42.¦d7+ ¢g8 43.¦d8+ ¢f7 44.¥a3 b2
43.¥b4 b2 44.¥a3 ¦c1 45.¥xb2 ¦c2+ 45.¥xb2 ¥xb2–+) 42...b2 43.¥xb2 ¥xb2–+]
46.¢f3 ¥xb2 (46...¦xb2 47.¦xb2 ¥xb2–+) 0–1
47.¦b7 ¢g7–+] 39...¥g7 40.¦e3 b3 41.¥c3

11° Campionato Italiano a Squadre


Luciano Valli 0 Serie A
Renato Emanuelli Simoncini 1 Magistri Cumacini - Centurini Genova
Terza Scacchiera
(Note: R. Emanuelli Simoncini) Elo Bianco: 2337
[A45] Elo Nero: 2444

Questa partita è risultata decisiva per la saremmo arrivati al secondo posto del
nostra vittoria dell’11° Campionato Italia- torneo.
no a squadre. Molto presto l’incontro con 1.d4 ¤f6 2.¥g5 ¤e4 3.¥f4 c5 4.f3 £a5+
i Magistri Cumacini si era messo male a 5.c3 ¤f6 6.d5 £b6 7.¥c1 g6 8.¤h3!?
causa di una prevedibile sconfitta in 4ª VanOfen,U.
scacchiera. Avevamo bisogno di una vit-
toria su un’altra scacchiera per pareggiare 8...d6 9.¤f2 e6 10.e4 ¥g7 11.c4
il conto. Risultò poi evidente che in prima e 0–0 12.¤c3 exd5 12...¦e8 Cade,S-
seconda scacchiera le partite si avviavano Spiridonov,N/IECG 2003, 1–0 (63)
alla patta, l’ultima possibilità era vincere
con il nero in questa partita, altrimenti 13.cxd5 ¤a6 13...¤bd7 14.¥e2 a6 15.0–0
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

¦b8 16.a4 ¤e8 ½–½ 21...¦fb8!?³ 21...¤b4 22.¤a2=


Hodgson,J-Marinkovic,I / Cacak 1996
22.¦ad1 Il Bianco ha difeso il pedone d5 in
14.¥e2 ¤e8 14...¥d7 Hodgson,J- previsione della spinta b5 del Nero. Diffici-
Ftacnik,L/Ischia 1996, ½–½ (41) le dire se si poteva giocare meglio.

15.0–0 f5 16.a4N Sia Hiarcs che Fritz 22...¤b4 23.¦a1?! Sperando in ¤ba6
propongono questa mossa 16.¥c4 ¥d7 patta? Era probabilmente meglio giocare
17.a3 ¤f6 18.¦b1 fxe4 19.¤cxe4 ¤xe4 23.¦fe1
20.¤xe4 £c7 21.b4 b5 22.¥e2 c4 23.¥e3
23...b5 24.axb6 axb6 25.¦fd1 25.¦xa8
¦ae8 24.£c2 ¤b8 25.g4 ¥c8 26.¦bd1
¦xa8 26.¦d1 b5 27.¥f1 £e7µ; 25.¦fe1 b5
¤d7 27.a4 a6 28.axb5 axb5 29.£c1 ¥b7
26.¥f1 ¥e8³
30.¤g5 ¤f6 31.¤e6 ¦xe6 32.dxe6 ¤d5
33.¦f2 (33.¥g5 ¦e8 34.e7 ¤xe7 35.£e3 25...b5 26.¥f1 ¦xa1?! Concedere la co-
£d7 36.£c5µ) 33...£e7 34.¥d4 ¤f4 lonna è stata una decisione sofferta, allo
35.¥f1 ¥h6 36.£a3 ¥g5 37.£a5 ¥h4 scopo di catturare il pedone d5, ma tuttora
38.¦e1 ¥xf2+ 39.¥xf2 ¥xf3 40.£xb5 non sono sicuro che fosse la cosa migliore
¥d5 41.h4 £f6 42.£b6 ¤d3 43.e7 ¦e8 da fare
44.¥xd3 £f3 45.¦e4 ¥xe4 46.¥xe4 £xe4
47.£xd6 c3 0–1 Mikhalevski,V-Gutsche,D/ 27.¦xa1 ¥e8 28.¦a7 £d8 29.£d1
Chessfriend.com 2003 ¹29.¥e3 ¥f7 30.£d1; ¹29.g4!? ¥d4
30.gxf5 ¥f7 31.£d1³
16...¥d7 17.a5 Con 17.¥c4 ¤b4 si rien-
29...¥d4 Il Nero è quasi pronto a catturare
trava in una partita già giocata, proseguita
il pedone d5
con 18.¥e3 Velilla Velasco,F (2550)-Iriar-
te Gómez,E (2226) ICCF 2008, 1–0 (31) 30.£e2 30.£e1 ¥f7 31.¦xc7 (31.£d2
¤bxd5µ) 31...£xc7 32.¤xb5 ¦xb5
17...£d8 17...£b4 era meno prudente
33.¥xb5 ¤xd5 34.¥c1 c4µ; 30.¤e2 ¥xf2+
18.exf5 gxf5 18...¥xf5? Avrebbe con- 31.¢xf2 ¤cxd5µ
sentito al bianco di occupare e4 con un
30...¥f7 31.¥e3 ¥h8 31...¥g7? 32.£d2
cavallo
e se 32...¤bxd5 33.¤xd5 ¤xd5 34.¦xf7
19.¥f4 £f6 20.£b3 20.¦e1!? ¤xe3 35.¦xg7+ ¢xg7 36.£xe3±

20...¤ec7 21.¥c4?! 21.¥xa6?! bxa6³; XIIIIIIIIY


¹21.¦fe1 9-tr-wq-+kvl0
XIIIIIIIIY 9tR-sn-+l+p0
9r+-+-trk+0 9-+-zp-+-+0
9zppsnl+-vlp0 9+pzpP+p+-0
9n+-zp-wq-+0 9-sn-+-+-+0
9zP-zpP+p+-0 9+-sN-vLP+-0
9-+L+-vL-+0 9-zP-+QsNPzP0
9+QsN-+P+-0 9+-+-+LmK-0
9-zP-+-sNPzP0 xiiiiiiiiy
9tR-+-+RmK-0 32.g4!? 32.£d2 ¤bxd5³
xiiiiiiiiy
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

32...¤cxd5 33.¤xb5 33.gxf5 ¤c6µ 42...¤f6!–+ La chiave di volta della partita,


subito segnalata e raccomandata dalla
33...¤c6 34.¦xf7 Questo sacrificio di nostra prima scacchiera Alberto Dosi. Non
qualità mi sembrò buono e mi fece pen- ho potuto fare altro che ... dare ragione ad
sare di aver sbagliato a cambiare le torri Alberto!
sulla colonna A
34...¢xf7 35.£c4 ¤ce7 36.¥g5 Nel dopo 43.¢f1 ¢g7 44.¢e2 ¥e5 45.h4
partita Valli mi ha segnalato 36.¥d2÷ che Dopo 45.f4? sono evidenti le conseguenze
sarebbe stata una sorpresa sulla mobilità dei pezzi bianchi; 45.h3 era
da condiderare in previsione del “suicidio”
del ¤ in g4
36...¢f8 37.gxf5 £d7 38.¥d3 38.¤e4
£xf5 e se 39.¤bxd6 ¥d4+ 40.£xd4 cxd4 45...¤c8! la strada più sicura!
41.¤xf5 ¤xf5–+ 45...d5 dà spazio a seguiti meno chiari

38...¥xb2 39.¤g4 39.¤e4 £xf5 40.¥h6+ 46.¥a6 Altrimenti il Nero prosegue con
¢g8 41.¤g5 £f6 42.¥xh7+ ¢h8 43.¤xd6 d5 e prima o poi ¤d6 con effetti deci-
¥d4+ 44.¢h1 £xd6 45.¤f7+ ¢xh7 sivi 46.¥c6 d5 47.¥xf6+ ¥xf6 48.¥xd5
46.¤xd6 ¢xh6–+ ¢xh6–+

39...¦xb5 40.£xb5 40.¥xe7+ ¤xe7 46...¤b6 47.¥e3 ¥d4 48.¥xd4? Un errore


41.£xb5 £xb5 42.¥xb5–+ che lascia il Bianco senza alcuna speran-
za di patta. Strano che questa mossa ven-
40...£xb5 41.¥xb5 Dopo questa mossa il ga suggerita anche da Rybka 3.
5 Aprile 2010 scrivevo ai miei compagni di 48.¥f4 d5–+
squadra:”... dopo giorni di lunga riflessio-
ne sulla posizione derivante da 41...¤xf5 48...cxd4 49.¤g4 hxg4 50.fxg4 ¤xg4
42.¥d3, ... ho deciso di giocare 41...h5, 51.¢d3 51.¢f3 ¤e5+ 52.¢e4 d3 e se
dovrei ottenere un pedone in più. Preve- 53.¥xd3 ¤xd3 54.¢xd3 ¢f6–+ Tavole di
do che giocherà 42.f6 oppure 42.¤h6. Su Nalimov, matto in 24
42.f6 giocherei 42...¤g8 oppure 42...¤f5
(non ho ancora deciso)...” 51...¤e3 52.¢xd4
52.f6+ ¢xf6 53.¢xd4 ¤f5+ 54.¢e4 ¤xh4–
41...h5 41...¤xf5 42.¥d3 ¤de7 43.¥xe7+ + Tavole di Nalimov, matto in 36
¤xe7 44.¥xh7=
42.¤h6? Il ¤h6 resterà intrappolato e per 52...¤xf5+ 53.¢e4 ¤xh4
difenderlo il Bianco dovrà impegnare l’¥ Tavole di Nalimov, matto in 41
di case nere, in pratica giocando d’ora in
poi con un pezzo in meno. ¹42.f6 ¤g8 54.¥e2 ¢f6 55.¥g4 ¤g6 56.¥d1 ¤e5
43.¥c4 ¥xf6 44.¤xf6 ¤gxf6µ nonostante il 57.¥b3 ¤ec4 58.¥d1 58.¥xc4 ¤xc4
vantaggio del Nero la partita sarebbe stata 59.¢d5 ¢f5 60.¢xc4 ¢e4–+
ancora lunga, la coppia degli alfieri è peri-
colosa e se il Bianco fosse riuscito a dare 58...¤a5 59.¥f3 ¤c6 60.¢e3 ¤d8 61.¢d4
un pezzo sui pedoni del Nero (in certi casi ¤e6+ Tavole di Nalimov, matto in 33. Qui
anche su un solo pedone) avrebbe potuto Valli ha abbandonato, il 10 Novembre
ottenere un finale con buone possibilità di 2010, mandandomi simpaticamente an-
patta che un messaggio augurale per il torneo:
Campionato Italiano a Squadre - Serie A

“Renato, è stata una partita per me molto interessante ed anche combattuta. Auguri per
il finale di torneo che vede il tuo team protagonista. Luciano”. Un gradito augurio che si
è realizzato! 0–1

11° Campionato Italiano a Squadre


Guido Bresadola 1 Serie A
Mauro Graziani 0 Centurini Genova - Gli Svitosi
Quarta Scacchiera
(Note: G. Bresadola) Elo Bianco: 2364
Elo Nero: 2240
[C67]
XIIIIIIIIY
1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 ¤f6 4.0–0
¤xe4 5.d4 ¤d6 6.¥xc6 dxc6 7.dxe5 ¤f5
9-+-trktr-+0
8.£xd8+ ¢xd8 9.¤c3 ¢e8 Interessante 9zppzp-vl-+-0
per il Nero anche ¤e7 9-+p+p+n+0
10.h3 ¥e6 Meno giocata rispetto alle più 9+-+-+-zP-0
comuni ¥e7 o ¤e7 o a5
9-+-+NvLP+0
11.g4 ¤e7 12.¤g5 h5 Il mio database
dava come migliore 12. ¥c4 [De Firmian
9+P+-+-mK-0
(2560) - Miles (2595) ½–½ 1990; Senff 9P+P+-+-+0
(2430) - Varga (2520) 0–1 1998] 9tR-+R+-+-0
13.¤xe6 fxe6 14.¢g2 ¤d5 15.¤e4 Come xiiiiiiiiy
nella Valerga (2503)-Slipak (2501) ½–½
24.¥xc7 ¦d7 25.¥d6 b6 26.¥xe7 ¦xd1
2004
27.¦xd1 ¢xe7 28.¤f6 ¦d8 29.¦h1 ¤f8
15...¥e7 16.¦d1 Qui abbandono la partita 30.¦h6 ¦d1 31.¤h5 ¦g1+ 32.¢h3 1–0
suddetta giocando questa mossa non pre-
sente nei miei databases 16...¦d8 17.¥d2
I programmi preferivano altre mosse c3,
a3, ¤g5
17...¤b6 18.b3 ¤d7 19.f4 hxg4 20.hxg4 Altre partite del campionato di Serie A
¦f8 21.¢g3 g5? Probabilmente era me- pubblicate in questo volume sono:
glio ¤c5 che costringe il Cavallo bianco ad
arretrare in f2 Savoca - D’Alessandro pag.212
22.fxg5 ¤xe5 Probabilmente ¤c5 dava Maesa - Savoca pag. 214
ancora qualche chance in più al nero Poli - Guerrini pag. 216
Fedeli - Poli pag. 217
23.¥f4 ¤g6? In una situazione già par- Dosi - Cardelli pag. 219
zialmente compromessa anche questa Bianchin - Emanuelli Simoncini pag. 222
non sembra la mossa migliore. Tra le varie Emanuelli Simoncini - Luciani pag. 223
linee possibili mi sembrava interessante Emanuelli Simoncini - Agostini pag. 228
23...¦d5 24.c4 ¦xd1 25.¦xd1 ¤f7 26.g6 Cremasco - Poli pag. 230
¤d6 27.¤xd6+ cxd6 28.¥xd6; o anche
23...¤f7 24.¤f6+ ¥xf6 25.gxf6 ¦xd1
26.¦xd1 e5
11° Campionato Italiano a Squadre - Serie B
D.T. Marco Caressa

dal 15/02/2009 al 26/11/2010

Vittoria dei “Magic 4”

Promossi in serie A: Desperados Campoleone, I Carri Cisalpini, Moa Chess Club, Arrocco Lungo

punti
Cl Classifica e formazioni Elo 1 2 3 4 5 6 7 8 P %
squadra
1 Magic 4; Fausto Pellegrinon (Cap.), Salvatore Giannetto,
Augusto Walter Ciciotti, Gianfelice Ferlito 2287 2 3 2,5 3 2 4 3,5 20 71 12

2 Desperados Campoleone; Luca Fabri, Marco Mastropie-


tro, Danny Porcelli (Cap.), Susanna Carbone 2000 2 3 2 2 2,5 3,5 4 19 67 11

3 Moa Chess Club; Domenico Fasano (Cap.), Gianmario


Parisi, Marco Alemanni, Mauro Bigando 2108 1 1 2,5 3 2,5 2,5 3,5 16 57 10

4 I Carri Cisalpini; Enrico Borroni (Cap.), Michele De Lillo,


Angelo Carrettoni, Alberto Collobiano 2213 1,5 2 1,5 3 2,5 3,5 4 18 64 9

5 Estense Scacchi; Alessandro Cantelli, Giorgio Terminali


(Cap.), Fabio Bonoldi, Mauro Catozzi 2140 1 2 1 1 2,5 3 3,5 14 50 7

6 Arrocco Lungo; Oliviero Ruggieri, Antonio Sardella


(Cap.), Virgilio Gagliardi, Francesco Trani 2238 2 1,5 1,5 1,5 1,5 3,5 4 15,5 55 5

7 Le Mine Vacanti Roberto Migliorini, Giuseppe Sabbatini,


Michele Cesaro (Cap.), Bruno Elisei 2030 0 0,5 1,5 0,5 1 0,5 3 7 25 2

8 Le Tigri della Penisola; Delfino Sartori (Cap.), Pietro


Oldrati, Cristiano Rossi, Giovanni Boschesi 2010 0,5 0 0,5 0 0,5 0 1 2,5 8 0
I vincitori del Campionato Italiano a Squadre - Serie B

Salvatore Giannetto Gianfelice Ferlito

Fausto Pellegrinon Augusto Walter Ciciotti


Campionato Italiano a Squadre - Serie B

Prima Scacchiera Seconda Scacchiera


CS11B1 1 2 3 4 5 6 7 8 P S.B. CS11B2 1 2 3 4 5 6 7 8 P S.B.
1 Borroni Enrico ½ ½½1 1 ½ 1 5 20,75 1 Giannetto Salvatore ½ ½½1 1 1 1 5,5 20,75
2 Ruggieri Oliviero ½ ½½½1 ½ 1 4,5 18,50 2 Parisi Gianmario ½ ½½1½ 1 1 5 19,00
3 Pellegrinon Fausto ½½ ½½½ 1 ½ 4 17,00 “ De Lillo Michele ½½ ½½1 1 1 5 19,00
4 Fasano Domenico ½½ ½ ½0 1 1 4 15,25 4 Sardella Antonio ½½ ½ ½1 ½ 1 4,5 17,75
5 Cantelli Alessandro 0½ ½½ ½ 1 1 4 14,75 5 Terminali Giorgio 0 0 ½½ 0 1 1 3 9,75
6 Fabri Luca 0 0 ½1½ 1 1 4 14,50 6 Sabbatini Giuseppe 0½ 0 0 1 ½ 1 3 9,50
7 Migliorini Roberto ½½ 0 0 0 0 1 2 7,25 7 Mastropietro Marco 0 0 0½0½ 1 2 5,75
8 Sartori Delfino 0 0 ½0 0 0 0 0,5 2,50 8 Oldrati Pietro 0 0 0 0 0 0 0 0 0,00

Terza Scacchiera Quarta Scacchiera


CS11B3 1 2 3 4 5 6 7 8 P S.B. CS11B4 1 2 3 4 5 6 7 8 P S.B.
1 Porcelli Danny ½ 1 1 1 1 1 1 6,5 25,25 1 Carbone Susanna ½ 1 1 1 1 1 1 6,5 25,50
2 Ciciotti Augusto W. ½ ½1½1 1 1 5,5 20,75 2 Catozzi Mauro ½ ½½½1 1 1 5 18,75
3 Gagliardi Virgilio 0½ ½½½ 1 1 4 13,75 3 Ferlito Gianfelice 0½ 1 1½ 1 1 5 17,75
4 Alemanni Marco 0 0 ½ 1 1 ½ 1 4 13,00 4 Collobiano Alberto 0½ 0 ½1 1 1 4 12,50
5 Carrettoni Angelo 0½ ½0 1 1 1 4 12,75 5 Bigando Mauro 0½ 0½ 1 0 1 3 10,00
6 Bonoldi Fabio 0 0 ½0 0 ½ 1 2 5,00 6 Trani Francesco 0 0 ½0 0 1 1 2,5 7,00
“ Rossi Cristiano 0 0 0½0½ 1 2 5,00 7 Elisei Bruno 0 0 0 0 1 0 1 2 5,00
8 Cesaro Michele 0 0 0 0 0 0 0 0 0,00 8 Boschesi Giovanni 0 0 0 0 0 0 0 0 0,00

M Danny Porcelli CM Susanna Carbone


Squadra: Desperados Campoleone Squadra: Desperados Campoleone
vincitore del torneo in 3ª scacchiera vincitrice del torneo in 4ª scacchiera
in attività dal 2008 in attività dal 2010
Campionato Italiano a Squadre - Serie B

MAGIC 4
CRONACA DI UNA VITTORIA
(di Fausto Pellegrinon)

M agic 4 nasce nel 2000 quando un componente dell’attuale squadra nota su Telescacco il
bando del Campionato Italiano a Squadre e decide di formare una squadra; contatta alcuni
giocatori, incontrati in precedenza in tornei ASIGC. Dopo qualche “no grazie!” ottiene tre “si,
volentieri!!”, e riesce così a realizzare un piccolo sogno: partecipare ad un campionato a squa-
dre! Nel primo campionato (Serie B) i Magic 4 si classificano al sesto posto a solo mezzo punto
dalla promozione, mentre nel secondo, che li vede debuttare nel difficile campionato di Serie A
a seguito di un ripescaggio, il risultato è meno positivo, considerando che con un punticino in più
avrebbero potuto evitare la retrocessione. 
Ma veniamo a questo campionato; rispetto ai tornei precedenti c’è una novità: un componente di
squadra, Francesca Capuano, per motivi personali non riesce a confermare la propria disponibi-
lità; dopo breve ricerca viene sostituita da Salvatore Giannetto, giocatore bravo e preparato, con
una buona esperienza nei tornei a squadre. Scrive uno dei componenti:
“ Come probabilmente accade ad ogni squadra, anche noi iniziamo il torneo con un certo timo-
re, ma anche consapevoli della nostra forza e delle nostre possibilità.
La serie A, considerando che ci sono ben 5 posti disponibili per la promozione, può essere alla
nostra portata. A pochi giorni dall’inizio del torneo, però, ecco la tegola che meno ti aspetti:
Gino Taranto comunica che, pur avendo cercato in tutti i modi di farcela, non riuscirà a iniziare
le partite causa un aumento vertiginoso di impegni, perciò, dispiaciuto e a malincuore, chiede di
essere sostituito. E’ panico! Cosa fare adesso senza il nostro Gino? Il regolamento dice che è con-
cessa una sostituzione durante il torneo, ma trovare un valido sostituto a torneo iniziato e in un
limite di tempo ristretto non è cosa semplice. Inizia una ricerca affannosa, quasi una cinquantina
di contatti, e alla fine riusciamo a trovare un paio di giocatori interessati a giocare. Finalmente
si trova il sostituto, Augusto Ciciotti, scelta che alla fine si dimostrerà quanto mai azzeccata. Ri-
sistemata la formazione ci tuffiamo con decisione sulla scacchiera fra aperture e tattiche più o
meno rischiose a seconda di chi stiamo incontrando. Dopo pochi mesi iniziamo ad intuire quali
saranno le squadre favorite. I Carri Cisalpini, la squadra super-favorita, con una partenza sprint
prende il largo lasciando il gruppetto delle inseguitrici, nel quale ci troviamo anche noi, a buona
distanza. Ad un certo punto del torneo il Capitano di Magic 4 chiede a tutta la squadra un com-
mento sulle partite in corso e tutti quanti gli comunicano di trovarsi a gestire delle partite abba-
stanza positive. La fiducia di conseguenza sale e iniziamo ad intravedere concrete possibilità di
promozione. A metà torneo continua il predominio de I Carri Cisalpini mentre Magic 4 e Arrocco
Lungo sembrano uscire dal gruppo di centro classifica all’inseguimento della prima, lasciando
alle loro spalle il terzetto Estense Scacchi, Moa Chess Club e Desperados Campoleone. Le Mine
Vaganti e sopratutto Le Tigri della Penisola sembrano ormai fuori dal discorso promozione. Ad
un terzo dalla fine del torneo accade l’inprevedibile: I Carri Cisalpini calano leggermente rispetto
all’ ottimo inizio, al contrario di Magic 4 che, in seguito alle clamorose performance di Giannetto
e Ferlito, e alle patte di Pellegrinon che “bloccano” i migliori della prima scacchiera, accelerano
in modo vistoso riuscendo a raggiungere la prima in classifica. Ormai è cosa certa, il discorso
Campionato Italiano a Squadre - Serie B

“primo posto” riguarda solamente queste due formazioni, con Moa Chess Club che punta con
decisione al terzo posto. Il finale di torneo vede I Carri Cisalpini che perdono ancora per strada
punti preziosi per la loro classifica, mentre Augusto Walter Ciciotti, sta per preparare la ciliegina
sulla torta per Magic 4. Le partite da giocare sono ormai pochissime. Non ci possiamo credere
ma, con lo splendido finale di Ciciotti, la prima posizione per la nostra squadra è ormai ad un
passo. Neppure la clamorosa rimonta nel finale di Desperados Campoleone ci toglie lo scettro di
primi della classe. Con uno score finale complessivo di 13-14-1, cioe’ il 71,42% dei punti a dispo-
sizione, possiamo finalmente gridare con forza: I campioni siamo noi !
Per Magic 4, e’ stato un torneo tutto in crescendo, una marcia trionfale che, man mano che pro-
cedeva, ha entusiasmato tutti i componenti della squadra.
Un ringraziamento e una stretta di mano a tutti i compagni di squadra per l’ottimo risultato con-
seguito. Il contributo di ciascuno è stato fondamentale, perché senza tale apporto sicuramen-
te non saremmo mai riusciti a raggiungere questo importante traguardo. Il risultato raggiunto
certamente rimarrà, nella carriera di ognuno di noi, fra quelli che ricorderemo con più piacere”

Le partite del campionato di Serie A pubblicate in questo volume sono:

24° Campionato Italiano Magistrale


La Classifica Finale del 24° Campionato Magistrale non è mai apparsa nel Telescacco, nella co-
pertina dell’ultimo numero fu pubblicata soltanto la foto del vincitore. Dal momento che TUTTI i
tornei Asigc devono apparire nell’ Organo Ufficiale la pubblichiamo adesso.

D.T. Roberto Bottaro


(01-04-2007 / 30/08/2009)

Cl P.ti S.B. scarto

1 Pirrone Massimo 9½ 50,5 17 Perini Giampaolo 5 59,0 3,5


2 Savoca Alfredo 9½ 40,0 18 Bosca Valter Romano 5 57,5
3 Santorelli Antonio 9 39,0 19 Roberti Bruno 4½ 49,5
4 Ravarini Romolo 8 47,0 20 Sossai Silvio 4 59,5
5 Pellegrinon Fausto 7½ 51,0 21 Bigando Mauro 4 57,0
6 Pannullo Umberto 7 47,5 22 Sacripanti Giancarlo 4 53,5
7 Compagnone Gaetano 6½ 53,5 23 Arlenghi Piero 4 46,5
8 Cova Rolando 6½ 47,5 24 Cosentino Aldo 3 54,5
9 Bolignano Giuseppe 6 54,5 25 Petruzzelli Raffaele 3½ 50,5
10 Cantelli Alessandro 6 53,0 5 26 Gambardella Gerardo 2½ 52,5
11 Mauro Lucio 6 53,0 3,5 27 Carpani Adriano 2 60,5
12 Perina Giuseppe 6 52,5 28 Goitre Fabrizio 1 55,0
13 Pietrocola Roberto 6 50,0 29 Leo Giuseppe 1 50,5
14 Palladino Mario 6 49,5 30 Cane Luisito 1 47,5
15 Giuffrida Antonio 5½ 48,0 31 Prestini Davide 0 52,5
16 Nocci Roberto 5 59,0 4,5
Campionati Italiani

59° Campionato Italiano Assoluto


Bis di Mauro Petrolo
dal 15/03/2009 al 19/11/2011
DT: Leonardo Madonia 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 P.ti S.B.
1 IM Petrolo Mauro 2522 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 ½ ½ ½ 8 54,50
2 SIM Riccio Eros 2556 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 7,5 51.25
3 Tomba Fabio Andrea 2418 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6.5 44,50
4 IM Cattani Marco 2426 ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6,5 43,75
5 SIM Latronico Nicola 2499 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6 42,00
6 Gerola Giorgio 2471 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 6 41.25
7 Di Girolamo Giovanni 2263 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 6 40,50
8 Ciciotti Augusto Walter 2367 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 6 39,00
9 SIM Rinesi Michele B. 2515 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 0 5,5 38,00
10 SIM Rezzuti Vincenzo 2427 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 5.5 37.75
11 Pellegrinon Fausto 2411 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 5 36
12 Ruggieri Oliviero 2391 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 0 0 ½ 1 ½ 5 35,25
13 De Filippis Francesco 2455 ½ 0 0 0 ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ 4,5 30.75

Quando ho vinto il 58° titolo italiano non mi sentivo davvero il campione italiano. Ero si cosciente
di aver partecipato ad una delle finali più forti degli ultimi tempi, con i primi due del 56° CIA (De
Filippis e Latronico), i primi due del 53° CIA (Marini e il 25° campione italiano Baiocchi), il secon-
do e il terzo classificato del 52° CIA (Boccia e Sampieri), ma mancava il campione uscente. Eros
Riccio aveva nettamente vinto le due finali a cui aveva partecipato, quelle del 54° e dell’appena
concluso 57° CIA, ed avvertivo la sua assenza. Tra l’altro il 57° CIA si era chiuso con l’esordiente
Petrolo al secondo posto.
So bene che negli scacchi per corrispondenza capita spesso che il campione uscente non parteci-
pi al campionato successivo (il che spiega il perchè dal 1973 al 2011 nessuno abbia vinto il titolo
due volte di seguito), so anche che il campione italiano non è necessariamente il primo nella lista
ELO italiana, così come il campione del mondo non è necessariamente il primo nella lista ELO
mondiale; la finale di un campionato è una cosa a sé, così come è una partita a sé la finale del
campionato mondiale di calcio.
Ora, finalmente, mi sento davvero il campione italiano. La 59° finale vedeva fra i partecipanti gli
ultimi tre campioni, De Filippis, Riccio e me; non penso che tale circostanza sia capitata molto
spesso nella storia dell’ASIGC. Alla fine il titolo è stato assegnato per mezzo punto di distacco,
quindi si potrebbe dire che tutte le partite mie e di Eros siano state decisive. Solo oggi, dopo
aver visto le partite di Riccio, ritengo invece che la finale sia stata decisa nello scontro tra i primi
3 ELO del torneo, in ordine Riccio, Petrolo ed il SIM Michele Rinesi, che hanno disputato tre
partite nella stessa variante della Najdorf, identiche fino alla mossa 26 del bianco, con i seguenti
risultati:
Riccio – Petrolo ½
Petrolo – Rinesi 1-0
Riccio – Rinesi ½

Eros ha giocato una variante molto interessante che io ho confutato ed ho utilizzato con Rinesi,
Michele ha risposto con la stessa novità teorica sia a me che ad Eros. La chiave del campionato
è, secondo me, in questo scontro a distanza, nel quale io e Riccio abbiamo giocato la stessa po-
59° Campionato Italiano Assoluto

Mauro Petrolo

sizione con lo stesso forte avversario, con risultati diversi.


Ho successivamente usato la stessa linea con successo con il GM Unen nei preliminari della XVIII
Olimpiade e con Bondi e Cattani nella finale del 60° CIA.
Alla fine della Riccio-Petrolo dissi a Eros che rischiavo di finire fuori podio e che doveva pensare
lui a impedire che l’esordiente (per cio’ che riguarda le finali CIA) Tomba, il quale aveva già vinto
con De Filippis, togliesse il titolo a noi veterani. In realtà io ero veterano sino a un certo punto nei
confronti di Alberto, visto che abbiamo condiviso, insieme all’altro neo-finalista Ciciotti, il podio
del mio primo torneo ASIGC, il 3° CIN (2003-2005).
Riccio aveva già pattato molte partite ma mi rispose che era messo bene nelle altre. Io invece
stavo vincendo con il solo Rinesi, gli altri miei avversari erano usciti senza grossi problemi
dall’apertura e non mi davano speranze di vittoria.
In seguito però, mentre Eros si apprestava a concludere il torneo con 3 vittorie, le cose sono
cambiate. Ciciotti, uscito con perizia da una apertura tagliente, è entrato a pie’ pari in un finale
difficilmente difendibile. Ciò sicuramente a causa di un suo errore di valutazione, dato che
Augusto non solo mi ha proposto patta appena arrivati al finale, ma ha perso il medesimo molto
velocemente.
Per quanto riguarda la Petrolo-Rezzuti, una spagnola in cui ho giocato una novità teorica alla
mossa 13, siamo passati molto lentamente da una posizione di lieve vantaggio a una posizione
di vantaggio chiaro e poi decisivo senza particolari sforzi. L’impressione, al termine di questa
e di altre partite, è che alcune varianti della Ruy Lopez siano ottime a tavolino ma difficili da
difendere per corrispondenza.
A questo punto avevo anche io tre vittorie in arrivo come Riccio, e la Petrolo-Di Girolamo
ancora in corso. Dato che Giovanni aveva di gran lunga il peggior ELO del torneo, non avevo fin
lì dedicato troppo tempo alla partita, che mi vedeva di bianco in una di quelle posizioni superiori
ma quasi impossibili da vincere per corrispondenza. Ho affrontato quindi la partita con un diverso
spirito, visto che essa era diventata decisiva per il titolo, ed ho trovato una lunga manovra che
mi permetteva di entrare in un finale in chiaro vantaggio, posizione che Di Girolamo non ha
probabilmente difeso al meglio.
59° Campionato Italiano Assoluto

Guardando ora il tabellone sembra strano vedere uno dei giocatori più forti in circolazione,
Francesco De Filippis, all’ultimo posto del torneo; mi risulta che lui abbia lasciato un pò andare
il torneo dopo un errore di trascrizione in una delle partite, ma la conclusione del 60° CIA gli
dovrebbe rendere più giustizia.

59° Campionato Italiano Assoluto


Eros Riccio ½
Finale - 2010
Mauro Petrolo ½ Elo Bianco: 2556
Elo Nero: 2522
[B90] (Note di M. Petrolo)

Il due volte campione italiano Eros Riccio vità teorica alla mossa 26, che non è stata
all’inizio del torneo era SIM con ELO 2556 mai rigiocata. Inizio quindi un lungo lavoro
(il più alto della finale), anche se poco di analisi, che mi porterà a scartare tutte
dopo supererà i 2600 punti e otterrà il titolo le risposte possibili alla mossa 26, tranne
di GM. Io ho invece iniziato il torneo come quella del testo. La partita viene in pratica
MI dato che il titolo di SIM non era ancora decisa da questo studio effettuato prima di
stato omologato. giocare la mossa 18, se non avessi trovato
la mossa 26 del nero avrei dirottato sulla
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 inesplorata 18...¤c7.
5.¤c3 a6 6.¥e3
L’attacco inglese è la principale risorsa del 18...¦xa2 19.¥xe6+ ¢h8
bianco contro la Najdorf. Son curioso di Fino a questo punto sono possibili vari
vedere cosa ha in serbo uno dei maggiori rientri, tutti aventi in comune ¢b1. Con la
esperti al riguardo in circolazione. prossima mossa il bianco rinuncia defini-
tivamente a tale possibilità e prepara un
6...e5 7.¤b3 ¥e6 8.f3 ¥e7 9.£d2 0–0 cambio delle torri sulla prima traversa. Mi
10.0–0–0 ¤bd7 11.g4 b5 12.g5 b4 13.¤e2 piace tale scelta, visto tra l’altro che con i
¤e8 14.f4 a5 15.f5 a4 16.fxe6 pezzi pesanti in gioco la casa b1 non sem-
Prima sorpresa. La principale è 16.¤bd4 bra affatto sicura.
exd4 17.¤xd4 Karjakin,S (2660) - Anand,V
(2792) Corus Wijk aan Zee 2006 0-1 20.¤g3 20.¢b1 £a5 21.¥xd7 [21.¤g3
¤c5 22.¥c4 ¤c7 Baramidze,D (2542) -
16...axb3 17.cxb3!? Seconda sorpresa. Nielsen,P (2668) Bundesliga 2005 0-1]
Gli unici precedenti di rilievo, a tavolino, 21...¦a1+ 22.¢c2 £c7+ 23.¤c3 ¦xd1
sono nella linea 17.exf7+ ¦xf7 18.¢b1 24.£xd1 bxc3 25.¥e6 Baramidze,D (2554)
bxc2+ Topalov,V (2757) - Vallejo Pons,F - Lahno,K (2500) Pulvermuehle 6th 2006
(2686) Linares 22nd 2005 (6) 1-0 (4) 1-0

17...fxe6 18.¥h3 20...¤c7 21.¥c4 £a8 22.¦hf1 ¦xf1


Suonano i miei campanelli d’allarme. 23.¦xf1 ¦a1+ 24.¢c2 ¦xf1 25.¥xf1 d5
Questa linea era ritenuta patta, mi metto a 26.£f2! Ecco la mossa chiave della va-
rovistare nel database e nessuno dei pre- riante, giocata per la prima volta dal te-
cedenti per corrispondenza sembra dare desco Gerard Duben. E’ una mossa silen-
nulla al bianco. Suscita la mia attenzione ziosa che rivela tutta la pericolosità della
la vittoria di un 2172 in seguito a una no- posizione del nero. Il Bianco ha l’attacco
59° Campionato Italiano Assoluto

sull’ala di re, può giocare sul pedone b, ed (2174) - Dushin,A (2310) corr. 60 years
ha un re incredibilmente al sicuro. L’even- BdF Worldopen EM03 2007 1-0
tuale spinta d4 non fa altro che incattivire
l’Alfiere del nero, che deve scegliere molto 27.exd5 Mi sorprende l’immediata presa
accuratamente le sue mosse. in d5, che secondo me semplifica il gioco
26.exd5 ¤xd5 27.¥f2 [27.h4 ¤xe3+ del nero. Eros non è evidentemente della
28.£xe3 £d5 Hoeven,D (2647) - stessa opinione, dato che giocherà in
Avotins,M (2459) corr. Olympiad 15 Final maniera analoga contro Rinesi.
board 3 2006 ½-½] 27...£c6+ 28.¢b1 Mi attendevo 27.h4 ¢g7
unico precedente a tavolino: Olszewski,M
(2409) - Czakon,J (2505) Rewal op. -A 27...¤xd5 28.¥d2 ¢g7 29.¢b1 £f8
2007 (6) ½-½] 30.£g2 ¤5b6 31.£e2 £g8 32.£f3 £d5
33.£e3 ¥c5 34.£d3 £xd3+ con proposta
XIIIIIIIIY di patta. ½–½
9q+-+-+-mk0
9+-snnvl-zpp0
9-+-+-+-+0
9+-+pzp-zP-0
9-zp-+P+-+0
9+P+-vL-sN-0
9-zPK+-wQ-zP0
9+-+-+L+-0
xiiiiiiiiy
26...g6N Faccio largo al re, che punta
a difendere f7, e non allontano la donna
dalla difesa come fece Dushin: 26...£c6+ I trofei di Petrolo per la doppietta nel
27.¢b1 d4 28.¥d2 g6 29.h4 Duben,G 58° e 59° Campionato Italiano Assoluto

59° Campionato Italiano Assoluto


Mauro Petrolo 1
Finale - 2011
Michele B. Rinesi 0 Elo Bianco: 2522
Elo Nero: 2515
[B90] (Note di M. Petrolo)

Il SIM Michele Rinesi aveva il terzo ELO, dietro Riccio e me, fra i finalisti. Chiuderà il
torneo al nono posto, sconfitto solo da me e dall’ex campione italiano De Filippis.
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 19.¤xc2 ¥b3 20.axb3 axb3 21.¤a3 ¤e5
5.¤c3 a6 6.¥e3 e5 7.¤b3 ¥e6 8.f3 ¥e7 22.h4 ¦a4 23.¥d4 ¤f3 Gueci,A - Riccio,E
9.£d2 0–0 10.0–0–0 ¤bd7 11.g4 b5 12.g5 ½-½, 2° Webchess Op. Tourn. Final 2010
b4 13.¤e2 ¤e8 14.f4 a5 15.f5 a4 16.fxe6
16.¤bd4 exd4 17.¤xd4 b3 18.¢b1 bxc2+ axb3 17.cxb3 fxe6 18.¥h3 ¦xa2
59° Campionato Italiano Assoluto

19.¥xe6+ ¢h8 20.¤g3 ¤c7 21.¥c4 £a8 h4-h5 e in alcune linee garantisce la dife-
22.¦hf1 ¦a1+ 23.¢c2 ¦xf1 24.¦xf1 ¦xf1 sa di f1 permettendo all’Alfiere di spostarsi
25.¥xf1 d5 26.£f2 £e8N Michele pensa a sulla diagonale a8-h1.
difendere subito f7. 34...g6 35.¢b1 ¤ec5 36.£f3 ¥e7 37.¥c6
XIIIIIIIIY ¤e6 Il Nero non può contestare la colon-
na 37...£f8 38.£xf8+ ¥xf8 39.¥xb4 ¤xb3
9-+-+q+-mk0 40.¥xf8 ¤xf8 41.¢c2±
9+-snnvl-zpp0 38.h5!± ¤ef8 38...£f8? 39.£g4 ¤dc5
9-+-+-+-+0 40.hxg6 hxg6 41.¥d5 £f7 42.¥xb4+-
9+-+pzp-zP-0 39.£f1! Molto meno ovvia di h5, £f1
9-zp-+P+-+0 decide la partita. Permette al bianco di
mantenere il controllo della colonna “ f ” e
9+P+-vL-sN-0 di giocare sulla diagonale a6-f1
9-zPK+-wQ-zP0 XIIIIIIIIY
9+-+-+L+-0 9-+-+qsn-mk0
xiiiiiiiiy 9+-+nvl-+p0
27.h4 Ritengo inferiore la mossa giocata
da Eros Riccio 27.exd5 ¤xd5 28.h4 ¤xe3+
9-+L+-+p+0
29.£xe3 £f7 Riccio,E (2556) -Rinesi,M 9+-+-zp-zPP0
(2515) 59° Campionato Italiano Assoluto 9-zp-zpP+-+0
- Finale, 2009 ½-½
9+P+-+-sN-0
27...d4 Non mi piace, l’Alfiere nero è ora 9-zP-vL-+-+0
più cattivo, mentre il Bianco ha gioco sulle
case chiare, in particolare sulla diagonale 9+K+-+Q+-0
a2-g8. xiiiiiiiiy
39...£c8 Non c’è molto di meglio 39...gxh5
28.¥d2 ¤e6 29.¥c4 ¥d6 30.¤f5 40.¤f5 £f7 41.¥d5 £e8 42.£a6!+-
Al contrario di quanto accadeva nella Ric-
cio-Petrolo, qui il bianco può usare la casa 40.¥d5 gxh5 40...£e8 41.hxg6 £xg6
f5 per manovrare. (‹41...¤xg6 il nero non ha difesa sulle case
chiare 42.¤f5 ¥c5 43.¤h6 £f8 44.¤f7+
30...¥c5 31.£g3 ¥f8 32.£g4 ¤d8 ¢g7 45.£h3) 42.¤f5 ¥xg5 43.¥xb4 h5
La variante seguente mostra le possibi- 44.£c4 h4 45.£c8 ¥h6 46.£d8 ¥g5
lità del Bianco in seguito a semplifica- 47.£a8+- Idea ¤xh4 ¤f5 e ¥c6
zione 32...¤c7 33.h5 ¤b6 34.¥f1 ¤e6
35.¢b1 ¤c5 36.£f3 £c6 37.¥xb4 ¤xe4 41.£f7 ¤g6 42.¤xh5 £f8 43.£f5 £d8
38.¤xd4 ¥xb4 39.¤xc6 ¤d2+ 40.¢c2 43...£xf5 44.exf5 ¤h4 45.¤g3+-
¤xf3 41.¤xb4± I pedoni bianchi faranno
probabilmente la differenza 44.¥e1 d3 45.¥d2 ¤h4 46.£f2 ¤g6
47.£f7 £f8 48.£f5 £d8 49.¥c4 ¤h4
33.¥b5 ¤e6 34.¤g3 50.£f7 £f8 51.£d5 ¤f3 52.¥e3 £d8
L’idea è quella di entrare nella colonna “ f ” 53.g6! hxg6 54.£f7 £f8 55.£xg6 d2
con la Donna senza rischo di inchiodature. 56.¥e2 ¤h4 57.£g4 ¤b8 58.¥c4
Inoltre il cavallo in g3 difende e4, supporta Idea ¤f6 £h5 1–0
Tornei Terminati

3° Campionato Italiano Juniores Tornei Magistrali

dal 15/04/2007 al 10/09/2011 DT: Pasquale Colucci dal 01/03/2010 al 19/11/2011 DT: Federico Leone

Jun03 1 2 3 4 5 6 7 P S.B. M/125 1 2 3 4 P S.B.


1 Cattani Edoardo 1 1 1 1 1 1 6 22 1 Perini Giampaolo 1½ 1½ 1½ 4,5 15,75
2 Capilla Murphy Serena 0 1 1 1 1 1 5 16 2 Ruggirello Stefano ½ 2 2 4,5 12,75
3 Movileanu Daniela 0 0 ½ 1 1 1 3,5 8,25 3 Petrelli Carmelo ½ 0 2 2,5 5,75
“ Cipollaro Giovanni 0 0 ½ 1 1 1 3,5 8,25
5 Disi Federico 0 0 0 0 1 1 2 3 4 Arlenghi Piero ½ 0 0 0 2,75
6 Carnicelli Valerio 0 ½ 0 1 ½ 0 2 1
7 Mastrantonio Giuseppe 0 0 0 0 0 0 0 0

Giampaolo Perini vincitore del torneo


Memorial Radosztics in 1a Scacchiera
e del Torneo M/125

Tornei per Candidati Maestri

dal 15/04/2007 al 10/09/2011 DT: Guido Bresadola dal 06/02/2010 al 29/05/2011 DT: Guido Bresadola

A/149 1 2 3 4 5 6 7 P S.B. WA/013 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.


1 Pavia Sergio (+) ½ 1 1 1 1 1 5,5 17,00 1 Besozzi Ferdinando ½ 1 1 1 1 1 5,5 18,75
2 Ruggirello Stefano ½ 0 1 1 ½ 1 4 12,75 2 Lanzani Paolo ½ 1 ½½ 1 1 4,5 15,75
3 Danese Giuseppe 0 1 0 ½ 0 1 2,5 7,75 3 Sossai Silvio 0 0 1 1 ½ 1 3,5 10,00
4 Vallone Gaetano 0 0 1 ½ 0 1 2,5 6,25 4 Pasta Pietro 0 ½ 0 ½½ 1 2,5 7,50
5 Perini Giampaolo 0 0 ½½ ½ 1 2,5 6,00 “ Sabbatini Giuseppe 0 ½ 0 ½ ½ 1 2,5 7,50
6 Palladino Mario 0 ½ 0 1 ½ 0 2 7,75 6 Terminali Giorgio 0 0 ½½½ ½ 2 6,50
7 Barera Giuseppe 0 0 0 0 0 0 0 0,00 7 Cesaro Michele 0 0 0 0 0 ½ 0,5 1,50

dal 25/05/2009 al 01/11/2011 DT: Alberto Secondi dal 20/06/2010 al 27/02/2011 DT: Guido Bresadola

A/155 1 2 3 4 P S.B. WA/015 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.


1 Adinolfi Alfredo 2 2 2 6 18,00 1 Collobiano Alberto ½ ½ 1 1 1 1 5 16,50
2 Palladino Mario ½ ½ 1 1 ½ 1 4,5 15,50
2 Senzacqua Fabrizio 0 1 2 3 6,00
3 Sgherri Marco ½½ ½ 1 1 1 4,5 15,25
“ Cesaro Michele 0 1 2 3 6,00 4 Balosetti Davide 0 0 ½ ½½ ½ 2 6,75
4 Barera Giuseppe 0 0 0 0 0,00 5 Cosentino Aldo 0 0 0 ½ 1 ½ 2 5,25
6 Cottarelli Franco 0 ½ 0 ½ 0 ½ 1,5 5,50
7 Senzacqua Fabrizio 0 0 0 ½½½ 1,5 4,25

dal 05/11/2010 al 11/07/2011 DT: Guido Bresadola

WA/016 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.
1 Sossai Silvio ½ 1 ½ 1 1 1 5 17,25
2 Sgherri Marco ½ ½ 1 1 1 1 5 16,50
3 Palladino Mario 0 ½ 1 ½ 1 1 4 12,50
4 Andreani Carlo ½ 0 0 0 1 1 2,5 7,50
5 Costa Fabrizio 0 0 ½ 1 0 ½ 2 7,00
6 Senzacqua Fabrizio 0 0 0 0 1 ½ 1,5 4,00
7 Scotto Di Carlo Romualdo 0 0 0 0 ½ ½ 1 2,75

Alfredo Adinolfi - Vincitore del Torneo A/155


Tornei Terminati

Tornei di Categoria Nazionale


POSTALI
dal 08/05/2010 al 16/11/2011 DT: Marco Caressa
dal 30/09/2007 al 28/12/2009 DT: Roberto Davide
B/196 1 2 3 4 P.ti S.B. WB/013 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.
1 Cuomo Salvatore 2 2 2 6 18,00 1 Ducci Roberto 1 1 1 1 1 1 6 21,00
2 Evangelisti Massimo 0 1 2 3 6,00 2 Francescone Giovanni 0 1 1 1½ 1 4,5 14,25
“ Colletto Davide 0 1 2 3 6,00 3 Lugli Andrea 0 0 ½1 1 1 3,5 9,25
4 Laudati Lelio 0 0 0 0 0,00 4 Sartori Delfino 0 0 ½ ½½ 1 2,5 6,75
5 Grossi Katia 0 0 0½ 1 1 2,5 5,75
dal 20/04/2010 al 09/03/2011 DT: Davide Balosetti 6 Zazzeri Massimo 0½ 0½0 ½ 1,5 5,25
7 Aulino Giovanni 0 0 0 0 0½ 0 1,25
B/205 1 2 3 4 P S.B.
1 Andreani Carlo 1½ 2 2 5,5 16,25
2 Secondi Alberto ½ 2 2 4,5 11,25 dal 30/06/2010 al 24/02/2011 DT: Marco Caressa
3 Pellegrini Francesco 0 0 2 2 2,00
4 Tripaglia Demo 0 0 0 0 0,00 WB/014 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.
1 Capuzzi Gabriele F. ½ 1 1 1 1 1 5,5 18,25
“ Cottarelli Franco ½ 1 1 1 1 1 5,5 18,25
dal 20/04/2010 al 18/10/2011 DT: Davide Balosetti 3 Caridi Nicolo’ 0 0 0 1 1 1 3 7,50
B/206 1 2 3 4 P S.B. 4 Di Pietro Rosario 0 0 1 0½ 1 2,5 6,75
1 Brusiani Angelo 2 2 2 6 18,00 5 Delgrossi Sergio 0 0 0 1 ½ 1 2,5 6,25
2 Pellegrini Francesco 0 2 2 4 8,00 6 Zaccaria Vincenzo 0 0 0½½ ½ 1,5 4,25
3 Tripaglia Demo 0 0 0 2 2,00 7 Parente Massimo 0 0 0 0 0½ 0,5 1,25
4 Bianchini Federico 0 0 0 0 0,00
dal 05/11/2010 al 06/11/2011 DT: Marco Caressa
WEBSERVER
WB/015 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.
dal 31/01/2010 al 27/07/2011 DT: Marco Caressa 1 Sartori Delfino ½ 1 1 1 1 1 5,5 18,50
WB/011 1 2 3 4 5 6 7 P S.B. 2 Daniele Vincenzo ½ ½1 1 1 1 5 16,00
1 Balosetti Davide 1 1 1 1 1 1 6 21,00 3 Cobianchi Matteo 0½ 1 1 1 1 4,5 13,00
2 Lugli Andrea 0 1 1 1 1 1 5 15,00 4 Biagi Luigi 0 0 0 1 0 1 2 4,50
3 Capuzzi Gabriele E. 0 0 ½ 1 1 1 3,5 8,50 5 Bonaretti Alberto 0 0 0 0 1 1 2 4,00
4 Aulino Giovanni 0 0 ½ ½ 1 1 3 7,00 6 Rinaldi Mario 0 0 0 1 0 ½ 1,5 3,75
5 Bonaretti Alberto 0 0 0 ½ 1 1 2,5 5,00 7 Di Pietro Rosario 0 0 0 0 0½ 0,5 2,25
6 Di Pietro Rosario 0 0 0 0 0 1 1 1,00
7 Paccione Patrizio 0 0 0 0 0 0 0 0,00 dal 01/05/2011 al 15/12/2011 DT: Guido Bresadola

WB/018 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.
Davide Balosetti 1 Macchia Giovanni ½ 1 1 1 1 1 5,5 18,50
è il Campione 2 Borrelli Salvatore ½ 1 1½1 1 5 17,00
Nazionale in 3 Gionfriddo Mario 0 0 ½1 1 1 3,5 8,75
carica. Nella “ Sartori Delfino 0 0 ½ 1 1 1 3,5 8,75
foto: la Targa per 5 Caponi Saverio 0½ 0 0 1 1 2,5 4,00
il campionato 6 Di Pietro Rosario 0 0 0 0 0 1 1 1,00
vinto 7 Marcantognini Denis 0 0 0 0 0 0 0 0,00

dal 02/03/2010 al 17/02/2011 DT: Marco Caressa dal 11/07/2011 al 04/12/2011 DT: Guido Bresadola

WB/012 1 2 3 4 5 6 7 P S.B. WB/020 1 2 3 4 5 6 7 P S.B.


1 Grossi Katia 1 0 1 1 1 1 5 17,00 1 Prencipe Gaetano A. ½1 1 1 1 1 5,5 18,50
2 Francescone Giovanni 0 1 1 1 1 1 5 16,00 2 Nicotera Alessandro ½ ½ 1 1 1 1 5 16,00
3 Capuzzi Gabriele 1 0 ½½ 1 1 4 13,25 3 Calio’ Mario Filippo 0 ½ 1 1 1 1 4,5 13,00
4 Di Pietro Rosario 0 0 ½ ½ 1 1 3 7,75 4 Zazzeri Massimo 0 0 0 1½ 1 2,5 5,25
5 Pogliano Ventola M. 0 0 ½½ ½ 1 2,5 6,75 5 Gionfriddo Mario 0 0 0 0 1 1 2 3,50
6 Rinaldi Mario 0 0 0 0 ½ 1 1,5 2,75 6 Cavezzana Davide 0 0 0½0 1 1,5 2,75
7 Tognola Paolo 0 0 0 0 0 0 0 0,00 7 Secondi Alberto 0 0 0 0 0 0 0,0 0,00
Tornei Terminati

SILVANO FRIZZA

Torneo Open Quartetto postale


FINALE

dal 05/10/2009 al 23/03/2011 DT: Alberto Secondi


QF007 1 2 3 4 P S.B. Frizza - Ruggirello
1 Frizza Silvano 1 1½ 1½ 4 14,25
[A40]
2 Ruggirello Stefano 1 1 1½ 3,5 13,00
3 Del Lungo Paolo ½ 1 1 2,5 10,00 1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤f3 b6 4.g3 ¥a6
4 Cuomo Salvatore ½ ½ 1 2 8,25 5.b3 ¥b4+ 6.¥d2 ¥e7 7.¥g2 c6 8.¥c3 d5
9.¤bd2 ¤bd7 10.0–0 0–0 11.¦e1 c5 12.e4
Frizza - Del Lungo dxc4 13.¤xc4 ¥b7 14.e5 ¤d5 15.¥b2 £c7
16.¦c1 a5 17.a3 ¥c6 18.¤d6 ¦fd8 19.£c2
[D11] ¦ab8 20.£d2 h6 21.¦c4 a4 22.bxa4 ¦a8
1.d4 d5 2.¤f3 c6 3.c4 ¤f6 4.e3 £b6 5.¤c3 23.£c2 ¥xd6 24.exd6 £xd6 25.¤e5 ¤xe5
¥f5 6.cxd5 cxd5 7.¤e5 ¥d7 8.¥d3 e6 26.dxc5 £e7 27.¦xe5 bxc5 28.¦g4 ¤f6
9.0–0 ¥d6 10.e4 dxe4 11.¥xe4 ¥c6 29.¦xg7+ ¢xg7 30.¥xc6 ¦ab8 31.¥c3 £d6
12.¥xc6+ ¤xc6 13.¤c4 £b4 14.b3 ¥c7 32.¦xc5 £d1+ 33.£xd1 ¦xd1+ 34.¢g2
15.¥b2 0–0 16.¦c1 £e7 17.¥a3 ¤b4 18.d5 ¦c8 35.¥b4 ¤d5 36.¦c4 ¦b8 37.¥c5 ¦c8
exd5 19.¦e1 £c5 20.¤e3 £d6 21.¥xb4 38.¥xd5 ¦xd5 39.¥d4+ ¦xd4 40.¦xd4 ¦c3
£xh2+ 22.¢f1 d4 23.¤cd5 ¤xd5 24.¤xd5 41.¦d8 ¦xa3 42.¦a8 ¢g6 43.a5 ¢f5 44.a6
£h1+ 25.¢e2 £h5+ 26.¢d3 £xd5 27.¦xc7 e5 45.a7 h5 46.h4 ¢f6 47.f3 ¦a2+ 48.¢g1
¦fc8 28.£c1 £f5+ 29.¦e4 ¦e8 30.£f4 1–0 ¢g7 49.g4 1–0
Tornei Terminati

Torneo Open Quartetto Webserver Tornei Open Quartetto


FINALI Eliminatorie
Webserver Webserver
dal 24/01/2011 al 12/02/2012 DT: Marco Caressa dal 01/09/2009 al 01/04/2011 DT: Marco Caressa
WQF006 1 2 3 4 P S.B. WQE012 1 2 3 4 P S.B.
1 Palladino Mario 1 2 2 4,5 15,00 1 Quattrocchi Gaetano 1 1½ 2 4,5 13,75
2 Caradonna Gaetano 1 1 2 4 12,50 2 Palladino Mario 1 1 2 4 12,00
3 Dugo Ivanhoe 0 1 1½ 2,5 7,25 3 Catalano Ravaglioli G ½ 1 2 3,5 9,75
4 Pasta Pietro 0 0 ½ 0,5 1,75 4 Macchia Giovanni 0 0 0 0 0,00

dal 28/02/2011 al 10/09/2011 DT: Marco Caressa dal 15/01/2010 al 17/02/2011 DT: Marco Caressa
WQF007 1 2
3 4 P S.B. WQE014 1 2 3 4 P S.B.
1 Catalano Ravaglioli G. 1
2 1½ 4,5 14,50 1 Petruzzelli Raffaele 1 1½ 2 4,5 13,75
2 Palladino Mario 1 1½ 2 4,5 14,00 “ Catalano Ravaglioli G. 1 1½ 2 4,5 13,75
3 Petruzzelli Raffaele 0 ½ 1½ 2 5,75 3 Franchitti Luigi ½ ½ 1½ 2,5 7,75
4 Fedeli Luciano ½ 0 ½ 1 4,25 4 Giussani Igor 0 0 ½ 0,5 1,75

dal 08/05/2010 al 13/02/2011 DT: Marco Caressa


Tornei Open Quartetto WQE017 1 2 3 4 P S.B.
1 Palladino Mario 1½ 2 1½ 5 16,75
Eliminatorie 2 Sperandio Andrea ½ 1 1½ 3 10,25
3 Fedeli Luciano 0 1 1½ 2,5 7,75
Postali 4 Sartori Delfino ½ ½ ½ 1,5 6,75

dal 28/02/2009 al 09/04/2011 DT: Alberto Secondi dal 05/04/2011 al 10/12/2011 DT: Marco Caressa
QE032 1 2 3 4 P S.B. WQE019 1 2 3 4 P S.B.
1 Carradori Diego 2 2 2 6 18,00 1 Palladino Mario 1 1½ 2 4,5 15,25
2 Maes Jacques 0 2 2 4 8,00 2 Cobianchi Matteo 1 1 1 3 12,00
3 Leone Alfonso 0 0 2 2 2,00 3 Senzacqua Fabrizio ½ 1 1 2,5 9,75
4 Di Pietro Rosario 0 0 0 0 0,00 4 Maccapan Fabio 0 1 1 2 7,50

dal 16/07/2009 al 17/02/2011 DT: Alberto Secondi dal 31/07/2011 al 01/12/2011 DT: Marco Caressa
QE035 1 2
3 4 P S.B. WQE020 1 2 3 4 P S.B.
1 Ghinelli Luigi 2
2 2 6 18,00 1 Petruzzelli Raffaele 1 2 2 5 14,00
2 Carini Giovanni 0 1½ 2 3,5 7,25 “ Senzacqua Fabrizio 1 2 2 5 14,00
3 Scalia Giuseppe 0 ½ 2 2,5 4,25 3 Gionfriddo Mario 0 0 2 2 2,00
4 Tripaglia Demo 0 0 0 0 0,00 4 Di Pietro Rosario 0 0 0 2 0,00

dal 10/01/2010 al 12/12/2011 DT: Alberto Secondi


QE037 1 2 3 4 P S.B.
1 Franchitti Luigi 1½ 2 2 5,5 16,50
2 Ghinelli Alberto ½ 1½ 2 4 10,50
3 Neri Enzo 0 ½ 2 2,5 4,50
4 Tripaglia Demo 0 0 0 0 0,00

dal 01/03/2010 al 18/11/2011 DT: Federico Leone


QE038 1 2 3 4 P S.B.
1 Adinolfi Alfredo 2 2 2 6 18,00
2 Secondi Alberto 0 2 2 4 8,00
3 Scalia Giuseppe 0 0 2 2 2,00
4 Tripaglia Demo 0 0 0 0 0,00
Tornei Terminati

Tornei Marco Polo


FINALE

Torneo webserver
DT: Marco Caressa
dal 21/09/2009 al 12/09/2011

WMPF01 1 2 3 4 5 6 7 8 9 P S.B.
1 Bonfissuto Giulio ½ ½ 1 1 1 1 - - 5 17,25
2 Di Girolamo Giovanni ½ ½ ½ 1 ½ 1 - - 4 14,25
3 Pezzica Giuseppe ½ ½ ½ ½ ½ 1 - - 3.5 13 Rimborsi spese:
4 Maffei Umberto 0 ½ ½ 1 1 ½ - - 3.5 11,5 al 1° Classificato: 516,00 euro
5 Secchi Dino 0 0 ½ 0 ½ 1 - - 2 6 al 2° Classificato: 258,00 euro
6 Palladino Mario 0 ½ ½ 0 ½ 0 - - 1,5 6,25 al 3° Classificato: 77,00 euro
7 Carpenito Mauro 0 0 0 ½ 0 1 - - 1,5 4,75 al 4° Classificato: 51,00 euro
8 Scacco Mauro - - - - - - - - - -
9 Alesi Gaspare - - - - - - - - - -

Tornei Marco Polo


Eliminatorie

dal 22/04/2009 al 16/11/2010 DT: Giorgio Terminali


MPE065 1 2 3 P S.B.
1 Pagliafora Alberto 2 2 4 8,00
2 Neri Enzo 0 2 2 2,00
3 Parente Massimo 0 0 0 0,00

dal 03/11/2009 al 01/09/2010 DT: Giorgio Terminali


Postali
MPE066 1 2 3 P S.B.
dal 01/03/2006 al 22/06/2009 DT: Roberto Davide 1 Sardella Antonio 2 2 4 8,00
2 Oldrati Pietro 0 2 2 2,00
MPE058 1 2 3 P S.B. 3 Di Pietro Rosario 0 0 0 0,00
1 Sanna Pietro Paolo 1 2 3 6,00
“ Avanzi Ennio 1 2 3 6,00
3 Cesaro Michele 0 0 0 0,00 Webserver

dal 15/10/2007 al 28/12/2009 DT: Roberto Davide dal 05/04/2011 al 29/10/2011 DT: Marco Caressa
MPE062 1 2 3 P S.B. WMP014 1 2 3 P S.B.
1 Evangelisti Massimo 1 2 3 6,00 1 Franceschetti Giorgio 2 2 4 8,00
“ Zaccaria Vincenzo 1 2 3 6,00 2 Cesaro Michele 0 2 2 2,00
3 Mascia Giovanni G. 0 0 0 0,00 3 Lombardi Donato 0 0 0 0,00

dal 06/12/2008 al 18/05/2010 DT: Giorgio Terminali dal 31/07/2011 al 12/10/2011 DT: Marco Caressa
MPE064 1 2 3 P S.B. WMP016 1 2 3 P S.B.
1 Ballarani Piero 1½ 2 3,5 7,25 1 Secchi Dino 1½ 2 3,5 7,25
2 Ruggirello Stefano ½ 2 2,5 4,25 2 Palladino Mario ½ 2 2,5 4,25
3 Parente Massimo 0 0 0 0,00 3 Di Pietro Rosario 0 0 0 0,00
Tornei Terminati

TORNEI KO
WEBSERVER
2° Round
1° Round D.T. Guido Bresadola
D.T. Guido Bresadola KW2024 Gagliardi V. - Lanzani P. 1-0
KW0090 Di Pietro R. - Lugli A. 0-1 KW2038 La Valle L. - Di Pietro R. 1-0
D.T. Marco Caressa KW2039 Lanzani P. - Lugli A. 1-0
KW0092 Delizia C. - Viviani E. 1-0 KW2040 Palladino M. - Delizia C. ½-½
KW0093 Maccapan F. - Viviani E. ½-½ D.T. Marco Caressa
KW0094 Delizia C. - Cortigiani M. 1-0 KW2041 Gionfriddo M. - Delizia C. 0-1
KW0095 Palladino M. - Romito D. 1-0 KW2042 Palladino M. - Delizia C. ½-½
D.T. Guido Bresadola KW2043 Palladino M. - Viviani E. ½-½
KW0096 Antei T, - Oldrati P. ½-½ D.T. Guido Bresadola
KW0097 Oldrati P. - Palladino M. 0-1 KW2047 Palladino M. - Leone C. ½-½
KW0098 Maccapan F. - Oldrati P. ½-½ 3° Round
KW0100 Viviani E. - Oldrati P. 1-0 D.T. Marco Caressa
KW0101 Biasutto S. - Oldrati P. 1-0 KW3018 Gagliardi V. - Elmi M. ½-½
KW0102 Viviani E. - Casella S. 1-0 KW3019 Visintin R. - Gatto C. 0-1
KW0103 Gionfriddo M. - Di Pietro R. 1-0 KW3020 Lanzani P. - Palladino M. ½-½
KW0104 Casella s. - Palladino M. ½-½ KW3021 Quattrocchi G. - Litigio S. 1-0
KW0105 Palladino M. - Di Pietro R. 1-0 4° Round
D.T. Marco Caressa D.T. Guido Bresadola
KW0106 Palladino M. - Gionfriddo M. 1-0 KW4007 Riccio E. - Ballarani P.. 1-0
D.T. Guido Bresadola KW4008 Perini G. - Riccio E. 0-1
KW0107 Tricerri P. - Leone C. 0-1
POSTALI
KW0108 Palladino M. - Leone C. ½-½
KW0110 Gionfriddo M. - G. Pili 1-0 1° Round
KW0111 Mastrojeni G. - Gionfriddo M. 1-0 D.T. Leonardo Madonia
KW0112 Palladino M. - G. Mastrojeni 0-1 10520 Cesaro M. - Maes J. ½-½
KW0113 Leone C. - Palladino M. 0-1 D.T. Federico Leone
D.T. Marco Caressa 10527 Tripaglia D. - Brusiani A. 0-1
KW0116 Di Pietro R. - Quattrocchi G. 0-1 10528 Brusiani A. - Brescia A. 1-0
D.T. Guido Bresadola 10530 Parente M. - Brescia A. 1-0
KW0117 Tricerri P. - Gionfriddo M. 0-1 10531 Casella C. - Evangelisti M. 1-0
KW0118 Palladino M. - Gionfriddo M. 1-0 10532 Cortigiani - Tripaglia D. 1-0
2° Round
D.T. Federico Leone
20244 Parente M. - Brusiani A. 0-1
Tornei Terminati

Prima Coppa Torre & Cavallo


Eliminatorie (E-mail)

da 01/10/2010 a 24/12/2011 DT: Pasquale Colucci da 01/10/2010 a 06/12/2011 DT: Marco Caressa
CTC002 1 2 3 4 5 P S.B. CTC009 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Cantelli Alessandro 1 2 1½ 2 6,5 26,00 1 Gacnik Ljubomir 1 2 2 1½ 6,5 27,25
2 Figus Maurizio 1 1 2 2 6 23,00 2 Grossi Katia 1 1½ 1½ 2 6 24,00
3 Bonoldi Fabio 0 1 1½ 2 4,5 15,00 3 Cattaneo Piero 0 ½ 1½ 2 4 12,50
4 Cesaro Michele ½ 0 ½ 2 3 8,50 4 Aulino Giovanni 0 ½ ½ 2 3 9,00
5 Ruoppolo Alfonso 0 0 0 0 0 0,00 5 Pica Livia ½ 0 0 0 0,5 3,75

da 01/10/2010 a 08/02/2011 DT: Pasquale Colucci da 01/10/2010 a 28/08/2011 DT: Marcio Caressa

CTC003 1 2 3 4 5 P S.B. CTC010 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Cantelli Alessandro 2 2 2 1½ 7,5 32,25 1 Ruggirello Stefano 2 2 2 2 8 32,00
2 Bigini Davide 0 2 2 2 6 19,00 2 Carnemolla Giampaolo 0 1½ 2 2 5,5 16,75
3 Mazzarone Maurizio 0 0 2 2 4 9,00 3 Sartori Delfino 0 ½ 1 2 3,5 10,25
4 Marano Daniele 0 0 0 2 2 3,00 4 Cozzi Daniele 0 0 1 1 2 6,50
5 Frattarelli Italo ½ 0 0 0 0,5 4,25 5 Bonaretti Alberto 0 0 0 1 1 3,00

da 01/10/2010 a 22/08/2011 DT: Pasquale Colucci da 01/10/2010 a 21/06/2011 DT: Federico Leone

CTC004 1 2 3 4 5 P S.B. CTC012 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Mascetra Nicola 1 2 2 2 7 26,00 1 Compagnone Gaetano 2 2 2 2 8 32,00
1 Sardella Antonio 1 2 2 2 7 26,00 2 Sabbatini Giuseppe 0 2 2 2 6 18,00
3 Marinelli Tobia 0 0 2 2 4 8,00 3 Solombrino Giovanni 0 0 2 2 4 8,00
4 La Carrubba Daniele 0 0 0 2 2 2,00 4 Caridi Nicolo’ 0 0 0 2 2 2,00
5 Frattarelli Italo 0 0 0 0 0 0,00 5 Porpora Ivano 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 27/04/2011 DT: Pasquale Colucci da 01/10/2010 a 27/04/2011 DT: Federico Leone
CTC005 1 2 3 4 5 P S.B. CTC013 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Secchi Dino 1 2 1½ 2 6,5 26,50 1 Brusiani Angelo 1 2 2 2 7 26,00
2 Viviani Enrico 1 1 1½ 2 5,5 21,50 “ Troia Elio 1 2 2 2 7 26,00
3 Cosentino Aldo 0 1 2 2 5 16,50 3 Ghignone Alessio 0 0 2 2 4 8,00
4 Ruoppolo Alfonso ½ ½ 0 2 3 9,00 4 Grasso Gaetano 0 0 0 2 2 2,00
5 Quarta Francesco 0 0 0 0 0 0,00 5 Marturana Daniele 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 01/08/2011 DT: Marco Caressa da 01/10/2010 a 31/08/2011 DT: Giorgio Terminali

CTC006 1 2 3 4 5 P S.B. CTC014 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Vannicola Roberto 1½ 2 2 2 7,5 29,75 1 Alemanni Marco 1 2 2 2 7 27,50
2 Ceratto Alfredo ½ 1 2 2 5,5 18,25 2 Balosetti Davide 1 ½ 2 2 5,5 19,25
3 Gagliardi Virgilio 0 1 2 2 5 14,50 3 Cattaneo Piero 0 1½ 2 2 5,5 17,75
4 Vannini Aldo 0 0 0 2 2 2,00 4 Marturana Daniele 0 0 0 2 2 2,00
5 Patriarca Giovanni 0 0 0 0 0 0,00 5 Pauselli Claudio 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 01/10/2011 DT: Marco Caressa da 01/10/2010 a 08/08/2011 DT: Federico Leone

CTC008 1 2 3 4 5 P S.B. CTC015 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Parente Massimo 2 2 2 2 8 20,00 1 Laghetti Gaetano 1½ 2 2 2 7,5 29,25
2 Bocci Alessandro 0 0 0 2 2 2,00 2 Alemanni Marco ½ 2 2 2 6,5 22,25
2 Iaselli Michele 0 0 0 0 2 2,00 3 Altieri Danilo 0 0 1 2 3 6,50
2 Vincenzi Marco 0 0 0 2 2 2,00 4 Maiorano Raffaele 0 0 1 1½ 2,5 6,25
5 Tesone Crescenzo 0 0 0 0 0 0,00 5 Ferrari Cristiano 0 0 0 ½ 0,5 1,75
Coppa Torre & Cavallo

da 01/10/2010 a 07/11/2011 DT: Federico Leone da 01/10/2010 a 09/06/2011 DT: Alberto Secondi
CTC016 1 2 3 4 5 P S.B. CTC030 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Troia Elio 1½ 2 2 2 7,5 29,25 1 Bascetta Biagio 1 1 2 2 6 22,00
2 Del Vivo Marco ½ 2 2 2 6,5 22,25 1 Chiesa Roberto 1 1 2 2 6 22,00
3 Altieri Danilo 0 0 1 2 3 6,00 1 Leone Cataldo 1 1 2 2 6 22,00
3 Baldini Andrea 0 0 1 2 3 6,00 4 Cortesi Marco 0 0 0 2 2 2,00
5 Colucci Maria 0 0 0 0 0 0,00 5 Gallicchio Andrea 0 0 0 0 0 0,00
da 01/10/2010 a 08/11/2011 DT: Federico Leone da 01/10/2010 a 25/01/2012 DT: Giorgio Terminali

CTC019 1 2 3 4 5 P S.B. CTC033 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Caradonna Gaetano 1½ 2 2 2 7,5 29,50 1 Caradonna Gaetano 1½ 2 2 2 7,5 29,25
2 Benedetto Davide ½ 1½ 2 2 6 20,50 2 Petruzzelli Raffaele ½ 2 2 2 6,5 22,25
3 Pasta Pietro 0 ½ 2 2 4,5 11,50 3 Iandolo Vincenzo 0 0 1 2 3 6,00
4 Elisei Bruno 0 0 0 2 3 2,00 3 Cottin Michele 0 0 1 2 3 6,00
5 De Paola Vito Andrea 0 0 0 0 0 0,00 5 Paglia Angelio 0 0 0 0 0 0,00
da 01/10/2010 a 08/11/2011 DT: Federico Leone da 01/10/2010 a 07/02/2011 DT: Giorgio Terminali
CTC020 1 2 3 4 5 P S.B. CTC035 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Cosentino Aldo 1 1½ 2 1½ 6 24,75 1 Fedeli Luciano 1 2 1½ 2 6,5 25,75
1 Pagliafora Alberto 1 1½ 1½ 2 6 24,75 2 Pasta Pietro 1 1 2 2 6 23,50
3 Oldrati Pietro ½ ½ 2 2 5 17,00 3 Parente Massimo 0 1 1 2 4 13,50
4 Secondi Alberto 0 ½ 0 1 1½ 6,00 4 Sortino Antonio ½ 0 1 2 3,5 10,75
5 Rossi Giovanni ½ 0 0 1 1 6,00 5 Sgarito Pasquale 0 0 0 0 0 0,00
da 01/10/2010 a 12/11/2011 DT: Alberto Secondi da 01/10/2010 a 14/12/2011 DT: Giorgio Terminali
CTC024 1 2 3 4 5 P S.B. CTC036 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Venturelli Fabrizio 1 2 2 2 7 26,00 1 Collobiano Alberto 1½ 2 1½ 2 7 28,50
1 Zini Valerio 1 2 2 2 7 26,00 2 Sandrucci Paolo ½ 2 2 2 6½ 23,00
3 Pivirotto Filiberto 0 0 2 2 4 8,00 3 Gallicchio Andrea 0 0 2 2 4 9,00
4 Ruzza Claudio 0 0 0 2 2 2,00 4 Rossi Giovanni ½ 0 0 2 2,5 6,00
5 Masoni Paolo 0 0 0 0 0 0,00 5 Nobile Angelo 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 08/02/2011 DT: Alberto Secondi da 01/10/2010 a 25/02/2011 DT: Giorgio Terminali
CTC027 1 2 3 4 5 P S.B. CTC037 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Calabrese Claudio 1 2 2 2 7 26,00 1 Elmi Marco 1½ 2 2 2 7,5 25,25
1 Pepe Savino 1 2 2 2 7 26,00 2 Palladino Mario ½ 2 2 2 6,5 18,25
3 Buonamano Fabio 0 0 1½ 2 3,5 7,25 3 De Paola Vito Andrea 0 0 0 2 2 2,00
4 Testa Italo 0 0 ½ 2 2,5 4,25 3 Rigamonti Paolo 0 0 0 2 2 2,00
5 Donadio Andrea 0 0 0 0 0 0,00 5 Nobile Angelo 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 16/11/2011 DT: Alberto Secondi da 01/10/2010 a 26/09/2011 DT: Giorgio Terminali
CTC028 1 2 3 4 5 P S.B. CTC039 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Rebeggiani Andrea 1 2 2 2 7 26,00 1 Blasi Sergio 2 2 2 2 8 32,00
1 Gueci Riccardo 1 2 2 2 7 26,00 2 Grech Gerlando 0 2 2 2 6 18,00
3 Dugo Ivanhoe 0 0 2 2 4 8,00 3 Alberio Silvio 0 0 2 2 4 8,00
4 Maggiora Aldo 0 0 0 2 2 2,00 4 Gerevini Michele 0 0 0 2 2 2,00
5 Aloe Cristian 0 0 0 0 0 0,00 5 Garibaldi Giovanni 0 0 0 0 0 0,00

da 01/10/2010 a 23/02/2011 DT: Alberto Secondi da 10/10/2010 a 18/03/2011 DT: Giorgio Terminali
CTC029 1 2 3 4 5 P S.B. CTC040 1 2 3 4 5 P S.B.
1 Carradori Diego 1 2 2 2 7 22,00 1 Grammatica Andrea 2 2 2 2 8 28,00
1 Franchitti Luigi 1 2 2 2 7 22,00 2 Friselle Mirco 0 1½ 2 2 5,5 12,25
3 Aloe Cristian 0 0 2 2 4 4,00 3 Maiorano Raffaele 0 ½ 2 2 4,5 7,25
4 Colucci Giuseppina 0 0 0 0 0 0,00 4 Matteoli Maurizio 0 0 0 0 0 0,00
4 Riva Nicola 0 0 0 0 0 0,00 4 Biagi Luigi 0 0 0 0 0 0,00
Coppa Torre & Cavallo

da 05/03/2011 a 11/01/2012 DT: Federico Leone da 05/03/2011 a 12/08/2011 DT: Federico Leone

CTC042 1 2 3 4 5 P S.B. CTC045 1 2 3 4 5 P S.B.


1 Calandri Fausto 2 2 2 2 8 32,00 1 Tesio Yvon 1 2 2 2 7 26,00
2 Lo Conte Vittorio 0 2 2 2 6 18,00 1 Maccapan Fabio 1 2 2 2 7 26,00
3 Stocchi Oscar 0 0 2 2 4 8,00 3 Cottarelli Franco 0 0 2 2 4 8,00
4 Mingione Luigi 0 0 0 2 2 2,00 4 Burattini Dario 0 0 0 2 2 2,00
5 Lunelli Lorenzo 0 0 0 0 0 0,00 5 Pili Giangiuseppe 0 0 0 0 0 0,00

GAETANO LAGHETTI

S ono un 1N FSI di Bari e gioco da sempre a tavolino. La mia esperienza per corrispondenza è
cominciata nel 1996 in occasione del famoso ‘Match 2000’ tra le squadre di Italia e Germa-
nia giocato con le ‘mitiche’ cartoline postali. Nel 2006 ho cominciato a giocare con la FICGS (un
sito francese dove ho un ELO di 2363 e 2 norme di Maestro FICGS) con 26 vittorie, 19 patte e
una sconfitta con colui che, in quello stesso torneo in cui giungemmo a pari punti (insieme ad
Alberto Gueci), diventò il primo Campione del Mondo FICGS (il francese Pichelin). Sempre nel
2006 cominciai a giocare con l’associazione IECG (la prima a costituire un sito Internet) con 47
vittorie, 47 patte e nessuna sconfitta. Con la IECG ho appena vinto la ‘Coppa del Mondo 2006’,
ho conseguito 2 norme di IM IECG e una di Maestro, ELO 2334. Nel 2008 ho finalmente avuto la
possibilit di ‘misurarmi’ con i ‘mostri sacri’ del gioco per corrispondenza ossia i giocatori iscritti
all’ICCF, in quanto era un torneo (3rd Webchess Open Tournament ICCF) aperto anche ai non
soci. Ho vinto imbattuto il mio girone preliminare e attualmente sto giocando le Semifinali. Nel
2010 inizio la mia esperienza con l’ASIGC partecipando, non ancora socio, alla ‘Prima Coppa
Torre & Cavallo’ e qualche mese dopo, constatata la grande cordialità, disponibilità e simpatia
di alcuni membri dell’ASIGC con cui ho avuto contatto, mi sono iscritto a questa federazione in
cui sono diventato recentemente CM.

Torneo CTC015: la partita Laghetti-Alemanni è a pagina xxx


MAESTRI INTERNAZIONALI nel 2011

Alberto Gueci
Enrique Fernando Even

INCONTRI

Gaetano Quattrocchi
Florian Gatterer
Delfino Sartori
Titoli Internazionali 2011

Alberto Gueci promosso Maestro Internazionale

2257 Alberto Gueci 1 15° Coppa del Mondo


Semifinale 6 - 2011
2528 Guillermo Santana Peñate 0

[B12] [Note: Alberto Gueci]


1.e4 c6 2.d4 d5 3.e5 la variante di spinta 7.¤c3 interessante e non molto esplorata
è quella che preferisco contro la Caro- è anche 7.c4!?
Kann.
7...¤c6 l’alternativa 7...£xb2 può condurre
3...¥f5 4.¤f3 e6 5.¥e2 questo semplice in alcune varianti a posizioni poco chiare,
sviluppo con ¤f3 ed ¥e2 (con cui il Bianco ma non sembra preferibile alla mossa del
rinuncia ad attaccare l’Alfiere in f5) è stato testo. Ad esempio: 8.£b1 £xb1+ 9.¦xb1
reso popolare negli anni ‘90 da Nigel Short c4 10.¦xb7 ¤c6 11.¤b5 ¤d8 12.¦c7 ¦b8
ed è oggi molto giocato. 13.¤d6+ ¥xd6 14.exd6 ¦b1+ 15.¥d1 ¥xc2
16.¢d2 ¥xd1 17.¦xd1 Karjakin,S (2747)-
5...c5 6.¥e3 £b6 di moda recentemente Eljanov,P (2761) Khanty Mansiysk ol
ad alti livelli a tavolino. 6...cxd4 7.¤xd4 (Men) 39th 2010 (8.3) 1–0
¤e7 l’alternativa più solida; un’altra possi-
bilità è: 6...¤d7 7.0–0 ¤e7 8.c4 dxc4 8.0–0 £xb2 9.¤b5 è considerata buona
Alberto Gueci

anche 9.£e1 11.£xc2 ¥xc2 12.¦b2 ¥a4 13.¤c7+ ¢d7


14.¤xa8 b5 15.¥d1 ¥a3 16.¦b1 ¥xd1
9...c4! questa mossa inattesa (speravo in 17.¦xb5 ¤ge7
9... ¦c8) e poco giocata (una sola partita 17...¥xf3 18.gxf3 ¢c8 (18...¤ge7 19.¦b7+
nel mio database per corrispondenza di ¢d8 20.¦fb1) 19.¦fb1
allora) mi è sembrata subito piuttosto pe-
ricolosa. Il Nero invita il Bianco a prendere 18.¦xd1 ¦xa8 il Cavallo in a8 infine spa-
in a8 in cambio di un altro pedone e (forte risce dalla scacchiera, ma il compenso del
del fatto che il Cavallo del bianco rimarrà Nero per la qualità non è più così chiaro
intrappolato) mira ad ottenere un buon
compenso per la qualità. 19.¤e1 una mossa elastica. Il Bianco
9...¦c8?! un po’ lenta, concede al bianco cerca una migliore collocazione per il suo
l’inziativa con 10.c4 e se 10...dxc4 l’aper- Cavallo e si prepara nel contempo a spin-
tura delle linee favorisce la maggiore at- gere al momento opportuno i suoi pedoni
tività dei pezzi bianchi (se invece 10...a6
segue 11.¤d6+ ¥xd6 12.exd6 ¤f6 13.dxc5 19...¥b4 20.¤c2 ¥a5 21.¦b7+ ¢c8
ancora favorevole al bianco) 22.¦bb1 ¢d7
XIIIIIIIIY XIIIIIIIIY
9r+-+kvlntr0 9r+-+-+-+0
9zpp+-+pzpp0 9zp-+ksnpzpp0
9-+n+p+-+0 9-+n+p+-+0
9+N+pzPl+-0 9vl-+pzP-+-0
9-+pzP-+-+0 9-+pzP-+-+0
9+-+-vLN+-0 9+-+-vL-+-0
9PwqP+LzPPzP0 9P+N+-zPPzP0
9tR-+Q+RmK-0 9+R+R+-mK-0
xiiiiiiiiy xiiiiiiiiy
10.¦b1 ho preferito questa mossa al- 23.g4
l’immediata ¤c7+. E’ interessante notare è il momento di aprire un altro fronte sul
come a tavolino sia stata giocata sinora (in lato di Re
una decina di partite recenti e con buoni
risultati per il nero) solo 10.¤c7+, per cor- 23...f5 24.g5 ¤g6 25.¦b7+ ¥c7 26.f4 ¦h8
rispondenza invece solo 10. ¦b1. Eviden- 27.¢g2 h6 28.gxh6 ¦xh6 29.¦g1
temente il parere autorevole dei motori ha il Bianco ha ottenuto una posizione leg-
fatto la differenza. germente favorevole, anche se non è
10.¤c7+ ¢d7 11.¤xa8 ¥xc2 12.£e1 ¥b4 chiaro adesso come progredire.
13.¥d2 ¤ge7 14.¥xb4 £xb4
29...¢c8 30.¦bb1 ¥b6 31.¢h1 ¢d8
10...£xc2 avevo analizzato anche 32.¦g3 ¢e8 33.¢g2 ¤h4+ 34.¢f2 ¤g6
10...£xa2 11.¤c7+ ¢d8 12.¦a1 £xc2 35.h3 ¤f8 36.¤e1!
13.£xc2 ¥xc2 14.¤xa8 Colin,S (2322) inizia una manovra di Cavallo che alla fine
- Torner Planell,J (2278) Champions Lea- risulterà vincente. Attraverso f3 il cavallo
gue 2010 C Group 4 [3] 1–0 raggiungerà prima f7 e poi d6.
Alberto Gueci

Una manovra lenta ma il nero non ha con- 47.¥d2 ¢c6 48.¦xa7 ¥b6 49.¦xg7 ¥xd4+
trogioco. 50.¢e2 ¤f8 e probabilmente riesce a te-
nere la posizione.
XIIIIIIIIY
9-+-+ksn-+0 40.¤f7 ¦h7 41.¥d2 ¢c7 42.¤d6 il Nero
9zp-+-+-zp-0 adesso è vulnerabile sul lato di donna.
9-vln+p+-tr0 42...g6 42...¥xd4+ 43.¥e3 ¥xe3+
9+-+pzPp+-0 44.¢xe3 ¤d8 45.¢f2 g6 46.a5 ¢c6
9-+pzP-zP-+0 47.¦gg1+-; 42...¤xd4 43.a5 ¥c5 44.¥e3
¢c6 45.¤b7 ¤b3 46.¤xc5 ¤xc5 47.¥xc5
9+-+-vL-tRP0 ¢xc5 48.a6 g5 49.¦xg5 ¢d4 50.¦b7 ¦h6
9P+-+-mK-+0 51.¦gg7+-
9+R+-sN-+-0
43.¥c3 ¦h8 44.¤b5+ ¢d7 44...¢b7
xiiiiiiiiy 45.a5 ¥xa5 46.¥xa5 ¤xa5 47.¤d6+
36...¤g6 37.¤f3 ¤h4 38.¤g5 ¢e7 39.a4
¢d7? lascia troppa libertà al Cavallo; 45.a5+- il vantaggio del Bianco è ormai
il Nero avrebbe dovuto cercare di impedire decisivo ed il Nero abbandona 1–0
¤f7/d6, ad esempio: 39...¢e8 40.¦gg1 Ad esempio: 45.a5 ¥xa5 46.¤xa7 ¥c7
¤a5 41.¦b5 ¤b3 42.¦b1 ¢d7 43.¦5xb3 (46...¤b4 47.¥xb4 ¦b8 48.¦a3 ¦xb4
(43.¤f7?! ¦g6 44.¤d6? ¦g2+) 43...cxb3 49.¦xb4 ¥xb4 50.¦a6) 47.¤xc6 ¢xc6
44.¦xb3 ¤g6 45.a5 ¥xa5 46.¦b7+ ¥c7 48.¦gg1 g5 49.¦xg5 ¦a8 50.¦a1

2354 Jean-Michel Refalo 0 Chessfriends Rochade 5171


2370 Alberto Gueci 1 20 Years - 2011

[D15] [Note: A. Gueci]

1.¤f3 d5 2.d4 ¤f6 3.c4 c6 4.¤c3 a6 qui ho seguito la Troia,E (2207)-Gulevich,A


questa mossa introduce la variante Che- (2264) corr. WS/M/145 2008, 0–1
banenko della Slava, un sistema che ho
iniziato a giocare da poco e con il quale mi 12.f3
trovo abbastanza a mio agio.
XIIIIIIIIY
5.g3 b5 il Bianco ha scelto una linea mi- 9rsnq+-trk+0
nore. Le più giocate sono 5.c5 e 5.e3 ed il
Nero ha molte alternative, 9+-+-zppvl-0
5... b5 è forse quella più nello spirito della 9p+p+lsnp+0
Chebanenko 9+pzPpsN-+p0
6.c5 g6 7.¥g2 ¥g7 8.¤e5 le poche parti- 9-+-zP-+P+0
te presenti nel mio database proseguivano 9+-sN-+P+P0
con: 8.0–0 0–0 9.¤e5 ¥e6 10.h3 ma si trat-
ta solo di una trasposizione. 9PzP-+P+L+0
9tR-vLQ+RmK-0
8...0–0 9.0–0 ¥e6 10.h3 £c8 11.g4 h5 sin
xiiiiiiiiy
Alberto Gueci

12...¤fd7N a questo punto, sia la partita 16...¥xh3 17.exd5 coerente con la mossa
citata in precedenza sia la monografia di precedente, ma non porta nulla di buono
Bologan su questa difesa proseguono con al Bianco. Un’interessante alternativa
12... ¤h7 ma, analizzando a fondo con sarebbe stata: 17.¦f2 ¥xg2 18.¦xg2 dxe4
l’ausilio dei motori i possibili sviluppi, ho 19.fxe4 b4 20.¤a4 ¤xe4 21.¤b6 £e6
preferito seguire strade nuove. 22.¤xa8 ¦xa8 23.¥e3 ¤d6 24.£b3 £xb3
12...¤h7 13.gxh5 gxh5 14.e4!? questa 25.axb3
spinta sembra dare buon gioco al Bian-
co 14...dxe4 [14...¥xh3 15.exd5 ¥xg2 17...b4 18.¤e4 ¤xe4 la posizione che
(15...¦d8 16.¦f2) 16.¢xg2] 15.fxe4 ¤d7 risulterà dai cambi favorirà il Nero
16.¤xd7 £xd7 17.d5
19.fxe4 £g4 20.£xg4 ¥xd4+ 21.¢h1
13.¤xd7 ¤xd7 14.gxh5 14.¥f4!? hxg4 ¥xg4 22.e5 ¥xe5 23.dxc6 ¥f5 i motori
15.hxg4 f6 16.¥g3 £b7 17.£c2 ¥f7 danno una valutazione di quasi parità, ma
i pedoni passati del Nero appaiono più mi-
XIIIIIIIIY nacciosi di quelli del Bianco
9r+q+-trk+0
24.¦f2 a5 25.¥e3 ¦ad8 26.¦e2 ¥g4
9+-+nzppvl-0 27.¦c2 ¢h7 28.¦e1 f6 29.¢g1 e6
9p+p+l+p+0 30.¢f2?! offre maggior resistenza: 30.b3
¥g3 31.¥f2 ¥c7 32.a3 bxa3 33.¦a2 g5
9+pzPp+-+P0 34.¦xa3 ma è comunque molto difficile per
9-+-zP-+-+0 il Bianco fermare l’ avanzata dei pedoni.
9+-sN-+P+P0 XIIIIIIIIY
9PzP-+P+L+0 9-+-tr-tr-+0
9tR-vLQ+RmK-0 9+-+-+-+k0
xiiiiiiiiy 9-+P+pzppzP0
14...¤f6 14...gxh5?! anche in questo 9zp-zP-vl-+-0
caso e4 appare leggermente favorevole
al Bianco ... 15.e4 dxe4 (15...¤f6 16.e5 9-zp-+-+l+0
¤e8 17.¢h2) 16.fxe4 ¦d8 17.¥e3 ¤e5 9+-+-vL-+-0
18.£xh5
9PzPR+-mKL+0
15.h6 15.hxg6 fxg6 16.£d3 ¥f5 17.e4 9+-+-tR-+-0
¥xh3 18.e5 ¥f5 19.£d1 ¤h5 xiiiiiiiiy
15...¥h8 16.e4?! la spinta qui è meno 30...g5 31.¦h1 ¢g6 32.a3 f5 33.axb4
convincente. axb4 34.h7 b3 35.¦c4 f4 36.¥c1 ¦h8
Rybka preferisce: 16.h4 ¤h5 17.¥g5 37.¥f3 ¥f5 38.¦b4 ¦xh7 39.¦xh7 ¢xh7
¤g3 18.¦f2 £d7 19.e3 ¢h7 20.b4; 16.¦f2 40.¦xb3 ¢g6 41.¦b4 ¥d4+ 42.¢g2 e5
¥xh3 17.¥f4 ¤h5 18.¥h2 ¥f6 19.e4 dxe4 43.c7 ¦c8 44.¦b6+ ¢g7 45.¥d5 ¦xc7
20.¤xe4 46.b4 e4 47.¦b8 ¦a7 48.¦g8+ ¢f6 0–1
Tea e Laura Gueci

TD: Pheby Ian M (IA) 15a Coppa del Mondo - Semifinale 06


Cat. 5 SIM=8½ IM=8 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Score SB
1 Gueci Alberto 2257   ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 ½ ½ ½ 1 8 45.75
2 Magalhães Leonardo Guedes de 2432 ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 7,5 42
3 Pasko Peter 2458 ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 7.5 40.75
“ Efendiyev Enver Mikhailovich 2416 ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 7.5 40.75
5 Schweer Carsten 2352 ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 7 40
6 Siikaluoma Auno 2522 ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6.5 37.25
7 Würschner Miroslav 2401 0 ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ 1 ½ ½ 1 6,5 35.5
8 Santana Peňate Guillermo 2528 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ 1 ½ 6 33.75
9 Rodríguez Rey Juan 2352 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ 1 1 6 31.5
10 Zubov Yury Fedorovich 2364 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½   ½ ½ 0 4.5 28.5
11 Franzén Thomas 2336 ½ 0 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½   1 ½ 4.5 23.75
12 Seelig Jürgen 2281 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ 0   ½ 3.5 21.5
13 Carvaga Roman 2137 0 0 0 0 ½ 0 0 ½ 0 1 ½ ½   3 15

Tea e Laura Gueci:


Campionato del Mondo
Juniores

In casa Gueci gli scacchi


sono una cosa seria. A
Caldas Novas, in Brasile,
la figlia Tea ha conqui-
stato il settimo posto nel
campionato mondiale di
scacchi nella categoria
under 12 femminile, il
miglior risultato degli italiani dopo l’europeo in Bulgaria di settembre dove aveva totalizzato 5,5
su 9. In Brasile Tea con 6,5 su 9 ha ottenuto un piazzamento che mai nessuna giovane italiana
aveva prima conquistato in un campionato del mondo. L’undicenne campionessa italiana partiva
numero 22 di tabellone, ha perso soltanto con la vincitrice, maestro internazionale femminile, la
kazaka Zhansaya Abdumalik, e con la terza classificata, l’uzbeca Gulruhbegim Tohirjonova, ma ha
vinto o pareggiato anche con avversarie più quotate. “Sono partita benissimo con 4,5 punti su
cinque e sono arrivata al sesto turno - dice Tea - in prima scacchiera giocando una partita per la
prima volta vista in diretta su Internet. La partita è stata a lungo in parità, ma dopo oltre cinque
ore di gioco ho dovuto cedere. L’emozione più grande l’ho provata all’ultimo turno in cui ho
battuto una WFM statunitense sulla carta molto più quotata di me. Insieme a Tea era presente
in Brasile anche la sorella Laura che ha gareggiato nell’under 14 femminile ed ha concluso con
4,5 su 9. Si è trattato per loro del secondo campionato del mondo, dopo Antalya 2009 in Turchia.
Laura e Tea si sono laureate campionesse italiane rispettivamente nelle categorie under 14 e
under 12 a Porretta Terme in luglio e da circa un anno studiano con i maestri internazionali
Martha Fierro e Roberto Mogranzini, dell’Accademia internazionale di scacchi di Perugia.
Titoli Internazionali 2011

Enrique Fernando Even promosso Maestro Internazionale


Io sono argentino, ho 46 anni, nel 2003 sono venuto in questo bellissimo paese per lavorare.
Vivo con la mia famiglia (moglie e due figli di 8 e 12 anni),
Lavoro come operario nelle Trafilerie Brambilla SpA di Calolziocorte (lavoro a ciclo continuo,
quindi il fine settimana per me non esiste)
Ho iniziato a giocare a scacchi all’età di 7/8 anni e all’Università sono arrivato alla Prima Catego-
ria in un Club nel mio paese. Poi mi sono allontanato della scacchiera, ma nel 2005 ho ricomicia-
to a giocare via internet, in SchemingMind e poi iscrivendomi all’ ASIGC.
Poche volte, quando ho tempo, gioco a tavolino. nella foto (dell’anno scorso) sono con mio pa-
dre, colui che mi ha insegnato a giocare a scacchi.
Le mie attività al di fuori degli scacchi sono poche: computer e matematica.

Enrique Fernando Even con il padre

BdF 60 Years Open - Semifinal 5 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 Schweer Carsten 2544 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½
1 1 1 1 9,5 59
2 Even Enrique Fernando 2482 ½ 0 1 0 ½ ½ 1 1 ½ ½
1 1 1 1 9,5 58.25
3 Pawlowski Slawomir 2547 0 1 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½
½ 1 1 1 9 56.5
4 Poljak Dusan 2476 ½ 0 0 ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1
1 1 ½ 1 9 53.5
5 Noble Mark F. 2511 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½
½ 1 0 1 8.5 54
6 Ebert Jürgen 2567 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1
½ 1 ½ 1 8.5 52.25
7 Heinke Richard 2588 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½
½ 1 ½ 1 8 48.25
8 Florea Mihail 2546 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½
1 1 ½ 1 8 47,25
9 Wichert Gerd 2579 ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1
1 1 ½ 1 8 46
10 Beskov Vladimir Alekseevich 2529 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½
½ 1 ½ 1 7 41.5
11 Lagemaat Gert 2397 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 1 6,5 39,75
12 Cillóniz Razzeto Alfredo. 2478 0 0 0 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 1 6,5 37
13 Ivanov Valery Petrovich 2462 0 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 1 1 5,5 28.5
14 Baier Günter 2483 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 ½ 0 0 1 1,5 3,25
15 Müller Achim (Rheine) 2446 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0b b
Enrique Fernando Even

2385 Enrique Fernando Even 1 2385 Enrique Fernando Even 1

2479 Mihail Florea 0 2472 Ervin Liebert 0

BdF 60 Years Open - Semifinale 5 BdF 60 Years Open - Semifinale 4


[B97] [C18]
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤c3 ¥b4 4.e5 c5 5.a3
5.¤c3 a6 6.¥g5 e6 7.f4 £b6 8.£d2 £xb2 ¥xc3+ 6.bxc3 ¤e7 7.£g4 0–0 8.¥d3
9.¦b1 £a3 10.e5 h6 11.¥h4 dxe5 12.fxe5 f5 9.exf6 ¦xf6 10.¥g5 ¦f7 11.£h5 g6
¤fd7 13.¤e4 £xa2 14.¦d1 £d5 15.£e3 12.£d1 ¤bc6 13.¤f3 £a5 14.¥d2 £c7
£xe5 16.¥e2 ¥c5 17.¥g3 ¥xd4 18.¦xd4 15.dxc5 e5 16.¤g5 ¦f8 17.c4 e4 18.cxd5
£a5+ 19.¦d2 0–0 20.¥d6 ¦e8 21.0–0 f5 exd3 19.d6 £d7 20.dxe7 £xe7+ 21.¥e3
XIIIIIIIIY ¦f5 22.¤f3 dxc2 23.£xc2 ¥e6 24.0–0
¥d5 25.¤d2 ¦h5 26.¦fd1 £e6 27.¦e1
9rsnl+r+k+0 ¦e5 28.£c3 ¦e8 29.h3 £f5 30.¦ad1 ¦5e7
9+p+n+-zp-0 31.f3 £f7 32.¤f1 ¦e5
9p+-vLp+-zp0 XIIIIIIIIY
9wq-+-+p+-0 9-+-+r+k+0
9-+-+N+-+0 9zpp+-+q+p0
9+-+-wQ-+-0 9-+n+-+p+0
9-+PtRL+PzP0 9+-zPltr-+-0
9+-+-+RmK-0 9-+-+-+-+0
xiiiiiiiiy 9zP-wQ-vLP+P0
22.£g3 ¦f8 23.¥h5 ¢h8 24.¦dd1 ¤c6
25.¥xf8 ¤xf8 26.£d6 ¥d7 27.¤c5 ¦d8 9-+-+-+P+0
28.¤xd7 ¢g8 29.¥e8 ¦xe8 30.¤xf8 ¦xf8 9+-+RtRNmK-0
31.£xe6+ ¢h7 32.¦d7 £c5+ 33.¢h1
¤d4 34.£e1 ¤xc2 35.£g3 ¦g8 36.h3 xiiiiiiiiy
b5 37.¦f3 £c6 38.¦fd3 £f6 39.£f2 ¤b4 33.¤g3 h5 34.¥d2 ¦xe1+ 35.¥xe1 £e7
40.¦3d6 £a1+ 41.¦d1 £e5 42.¦e1 £f6 36.¥d2 £e5 37.£d3 ¦e6 38.¥f4 £xf4
43.£c5 a5 44.£xb5 £g5 45.¦e5 £c1+ 39.£xd5 £e5 40.¤e4 £xd5 41.¦xd5
46.¢h2 £f4+ 47.¢g1 ¦f8 48.¦ee7 £c1+ ¦e7 42.¢f2 ¢f7 43.¢e3 ¤e5 44.¢d4
49.£f1 £xf1+ 50.¢xf1 ¦g8 51.¦e5 a4 ¤c6+ 45.¢c4 ¤e5+ 46.¢b5 a6+ 47.¢b4
52.¦a5 ¤c6 53.¦xa4 ¦b8 54.¦c7 ¦b1+ ¤c6+ 48.¢b3 ¦c7 49.¢c3 ¤e7 50.¦d6
55.¢f2 ¦b2+ 56.¢g1 ¦b1+ 57.¢h2 ¦b6 ¢g7 51.g4 ¤c6 52.f4 ¦e7 53.¢d3 hxg4
58.g4 ¢g6 59.gxf5+ ¢f6 60.¦a8 ¤e5 54.hxg4 ¦f7 55.¤g5 ¦e7 56.¤f3 a5
61.¦f8+ ¢g5 62.¦xg7+ ¢f4 63.¢h1 h5 57.¤h4 ¦e1 58.¦d7+ ¦e7 59.¦xe7+ ¤xe7
64.¦a8 ¦b1+ 65.¦g1 ¦b2 66.¦aa1 ¢xf5 60.¢d4 ¢f6 61.g5+ ¢f7 62.¢e5 1–0
67.¦af1+ ¢e4 68.¦g2 ¦b3 69.¦e2+ ¦e3
70.¦xe3+ ¢xe3 71.¢g2 h4 72.¦f6 ¤d3 Oltre ai 9,5 punti fatti nella Semifinale 5 (vedi
73.¦h6 ¤e1+ 74.¢f1 ¤f3 75.¦h8 ¤d4 tabella) Even ha fatto 9,5 punti nella Semifinale
76.¦xh4 ¤f5 77.¦a4 ¢f3 78.h4 ¤g3+ 4 (3°posto) e 8,5 nella Semifinale 6 (5° posto).
79.¢e1 ¤h5 80.¢d2 1–0 Attualmente sta disputando la Finale.
INCONTRI

il Maestro Internazionale
GAETANO QUATTROCCHI

F orza di volontà e perseveranza, due doti che certamente non mancano al prof. Gaetano Quat-
trocchi e che gli hanno permesso in gioventù di “rimettere in carreggiata” la propria vita, in
età adulta di conquistare titoli prestigiosi negli scacchi per corrispondenza.
Il prof. Gaetano è nato a Catania il 18-5-1929. Dopo aver ottenuto la licenza di 3ª media, a
causa di una lunga e grave malattia, dovette interrompere gli studi. Come se ciò non bastasse
erano tempi di guerra che lui ha vissuto da ragazzo, sopportando tutte le avversità ma restando
claudicante; com’è facile intuire, in tempo di guerra le cure erano del tutto carenti. Ritrovata
la salute, non senza sacrifici, si rimise a studiare fino a ottenere le lauree in Lettere e Filosofia e
l’abilitazione all’insegnamento, quindi ha fatto il professore per molti anni fino al pensionamen-
to giunto nel 1994. Una volta raggiunta la pensione avrebbe potuto dedicarsi alle passeggiate
o al gioco delle carte in qualche circolo per anziani, invece il professore ha comiciato a menar
fendenti sulla scacchiera, a vincere trettante volte dai terremoti, l’ultimo
tornei internazionali, a castigare gente nel 1818. Gli abitanti non si sono mai
con tanto, tanto Elo in più e con tanti arresi, tutte le volte si sono rimboccati
anni in meno. le maniche e hanno ricostruito.
Vive a Tremestieri Etneo, situato tra Perseveranza, coraggio e profonda
l’Etna e la città di Catania, distrutto fede religiosa, Tremestieri Etneo oggi
tre volte dalle eruzioni vulcaniche, al- ha 22.000 abitanti.
Gaetano Quattrocchi

Nel XVII secolo contava 1.200 abitanti


e ben sette chiese. Il nome “Treme-
stieri” pare che derivi dal latino “Tria
Monasteria”
Quattrocchi ha cominciato a giocare a
scacchi dal 1978 quando ancora non
esistevano computer e motori scac-
chistici e, dice lui, si divertiva molto di
più. Le sue più grandi affermazioni in
ambito nazionale sono state le vittorie
in due Campionati Italiani Seniores (e
ben tre volte si è classificato al 2° po-
sto) e le due vittorie nel Campionato
Italiano a Squadre di Serie A con il
Catania Scacchi (la prima volta giocando in prima scacchiera). Inoltre ha concluso al primo posto
diversi tornei di classe M e classe A e alcuni tornei Quartetto tra Eliminatorie e Finali. In campo
internazionale ha conquistato il titolo di Maestro Internazionale nel 2000 concludendo al 3° po-
sto, imbattuto, il Master Morm EMN/009, dove per un errore di trascrizione ha gettato al vento
la promozione a SIM.

Master Norm EM/005 1 2 3 4 5 6 7 8 9


1 P 0
1 Quattrocchi Gaetano ½ 1 1½1 1 1 1
1 9 1
2 Groot Adri de ½ ½½1 1 ½ 0 1
1 7 1
3 Fuhrwerk Klaus 0½ 0 1½ 1 ½ 1 1
1 6,5 EM/005: G. Quattrocchi a 70 anni
4 Simmelink Joop 0½ 1 ½½ 1 ½ 0
1 5 0
5 Cherrington Philip ½0 0½ 1 ½ ½ 1
½ 5 ½ WS/M/116: G. Quattrocchi a 79 anni
6 Mueller Thomas 0 0 ½½0 ½ 1 1 0
1 4,5 WS/M/192: G. Quattrocchi a 81 anni
7 Schaar Manfred 0½ 0 0½½ 1 0 1
1 4,5
8 Shaw Alan 0 1 ½½½0 0 0
½ 4 1
9 Elburg John 0 0 0 1 0 0 1 1 ½ 4 ½
0 Vujadinovic Milan 0 0 0 1½1 0 0 ½ ½ 3,5
1 Bellas Vyron 0 0 0 0½0 0 ½½½ 2

Master Class WS/M/116 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 P


1 Quattrocchi Gaetano ½½½1½½½1 1 1 7
2 Dorer Manfred ½ 1 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 6,5
3 Van Damme Liban ½ 0 1 1 ½ 1 ½ 0 1 1 6.5
4 Van Enk Steven ½0 0 ½½½1 1 1 1 6
5 Würschner Miroslav 0½0½ ½½1 1 1 1 6
6 Arnold Horst ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 5,5
7 Vonhoff Jörg ½½0½½½ ½1½½ 5
8 Valczak Piotr ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 1 4,5
9 Carrettoni Angelo 0 ½ 1 0 0 ½ 0 ½ 0 1 3,5
0 Larsen Soren M. 0 ½ 0 0 0 ½ ½ ½ 1 ½ 3,5
1 Mergard Hans-Peter 0 0 0 0 0 0½0 0½ 1

Master Class WS/M/192 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 P


1 Quattrocchi Gaetano ½ ½1 1 1 0 ½ ½ 1 1 7
2 Rau Manfred ½ ½½½½ ½ 1 1 1 1 7
3 Glaser Karel ½½ ½½½ 1 ½ ½ 1 1 6,5
4 Cvak Rudolf 0½ ½ ½½ 1 ½ 1 1 1 6,5
5 Rawlings Alan 0½ ½½ ½ ½ 1 1 ½ 1 6
6 Tritt Maciej 0½ ½½½ ½ ½ 1 1 1 6
7 Simkin Aleksandr P. 1½ 0 0½½ 1 0 1 1 5,5
8 Garus Edward ½0 ½½0½ 0 ½ 1 1 4,5
9 Shubin Viktor P. ½0 ½0 0 0 1½ 1 1 4,5
0 Beltins Gunars 0 0 0 0½0 0 0 0 1 1,5
1 Harris Timothy 0 0 0 0½0 0½½½ 0
Gaetano Quattrocchi

Gaetano Quattrocchi a 81 anni


TD: Chambers, Duncan 32° Campionato del Mondo - Preliminare 10
Cat. 3 SIM=9½ IM=8½ LGM=6 ILM=4 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Score SB
1 Quattrocchi Gaetano 2278   ½ 1 1 ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 1 ½ 9 51.5
2 Lloveras Rebell Joaquín 2345 ½   ½ ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 1 1 1 9 48.5
3 Krečak Zvonko 2367 0 ½   1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ 1 7.5 40.75
4 Sogin David 2287 0 ½ 0   ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 7 34.75
5 Legemaat Gert 2380 ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 6.5 38
6 Tugsavul Ugur 2365 ½ ½ ½ ½ ½   ½ 0 ½ ½ 1 1 ½ 6.5 36.5
7 Steiger Walter 2285 ½ 0 ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ 1 6 33
8 Arounopoulos Stephan 2313 0 0 0 ½ ½ 1 ½   ½ 1 ½ ½ 1 6 30.25
9 Nierobisz Jim 2388 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ 1 5.5 28.75
10 Fekih Brahim 2143 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ 0 ½   ½ 1 ½ 4.5 24.25
11 Abdala Hilda Noemí 2180 ½ 0 0 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½   ½ ½ 4 22
12 Prokopp Heinz 2305 0 0 ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½   ½ 3.5 19.25
13 Hietanen Pauli 2329 ½ 0 0 0 ½ ½ 0 0 0 ½ ½ ½   3 17

2350 Manfred Schaar 0 Master Norm MN/005


2001
2394 Gaetano Quattrocchi 1

[C02] (note di M. Sampieri)

1.e4 e6 Delle aperture più giocate, è l’uni- Roma 1995 (in 64 mosse)]
ca ad aver preso il nome in seguito ad un 7...¥d7 8.¥xc6 bxc6 9.£xd4 £b6 =
torneo per corrispondenza, quello tra una (a questo punto si potrebbe giocare per-
squadra di Parigi ed una di Londra. Per i sino 9...f5 senza eccessivi timori; oppure
parigini risultò vincente e da allora prese il 9...fxe5 10.£xe5 ¤f6 =)
nome di Difesa Francese, era il 1834.
4...¤c6 5.¤f3 ¥d7
2.d4 d5 3.e5 la Variante Nimzowitsch: il 5...£b6 ! controlla le case b2 e d4
Bianco spinge per rendere problematico lo
sviluppo del Nero 6.a3 con questa mossa il Bianco accen-
na all’ intenzione di espandersi sul lato di
3...c5 il contrattacco sul lato di donna, Donna 6.¥e2 ¤ge7 7.¤a3 cxd4 8.cxd4
perfettamente in linea con lo spirito della ¤f5 9.¤c2 ¤b4 10.¤e3 ¤xe3 11.fxe3
francese Spassky-Korčnoj 0–1, Finale dei Candidati
1977 (41 mosse)
4.c3 per sostenere d4. Per Nimzowitsch,
invece, era preferibile ignorare l’attacco al 6...¦c8 7.¥e2
centro per avvantaggiarsi nello sviluppo: le alternative sono 7.b4; oppure 7.¥d3
4.¤f3 ¤c6 5.¥d3 cxd4 6.0–0 ma in seguito
saltò fuori la novità teorica: 6...f6 ! merita 7...f6 dopo c5, con quest’ altra mossa si
un punto esclamativo, anche se i motori concretizza l’ assalto al centro
scacchistici non sono d’accordo 7.¥b5
[7.¦e1 fxe5 8.¤xe5 ¤xe5 9.¦xe5 ¤f6 8.0–0 cxd4 9.cxd4 fxe5 10.dxe5 ¤ge7
10.¥b5+ ¢f7 Tribuiani R.-Picardi A. 0–1 10...¥c5 ?! 11.¥d3 ¤ge7 12.¤c3 0–0
Gaetano Quattrocchi

13.¤a4 ¥b6 14.¤xb6 £xb6 15.¥e3 £c7 ¦xd8 24.¦fd1 e il Nero ha un buon
16.¦c1 b6 17.¥d2 £b8 18.£e2 h6 19.b4 vantaggio, determinato soprattutto da una
¤f5 20.¦fe1 ¢h8 21.¥b1 ¥e8 22.b5 ¤cd4 coppia di alfieri estremamente mobile e
23.¤xd4 ¦xc1 24.¦xc1 ¤xd4 25.£d3 ¤f5 dalla cattiva struttura dei pedoni bianchi
26.g4 £xe5 27.gxf5 exf5 28.¦e1 £d6 sul lato di re.
29.¥b4 £g6+ 30.£g3 ¦f6 31.¥c3 ¦e6
32.¦xe6 Kornasiewicz S.-Markmann U. 22...fxg3 23.hxg3 ¥g4 24.£c4 h5 !
1–0, Oberliga Sued W9798, 1998 se vuole scardinare l’ arrocco, il Nero non
deve esitare nemmeno un secondo. Con
11.¤c3 ¤g6 12.¤b5 ¥e7 13.¥e3 il Bian- altre mosse il Nero avrebbe conservato
co avrebbe potuto semplificare il tutto con un buon vantaggio, ma il gioco si sarebbe
13.¤d6+ ¥xd6 14.exd6 0–0 15.£b3 = concentrato in tutt’ altre zone, lontane dal
Re bianco: 24...¥h5 25.g4 ¥g6 26.¦ad1
13...0–0 14.g3?! a6 15.¤d6 ¦b8 16.¥d4 £c8 27.¢g2 b5 28.£e6 £xe6 29.¦xe6
¦c8 30.¦d7
XIIIIIIIIY
9-tr-wq-trk+0 25.¢g2 £f8 26.£e4 £f7 27.f3 ¥f5 28.£f4
¦f8 29.¦ad1 £g6 30.£c4 b5 31.£e2 ¥d6
9+p+lvl-zpp0 32.¦xd6 esattamente dopo 16 mosse
9p+nsNp+n+0 il Bianco deve restituire la qualità. E’ la
9+-+pzP-+-0 meno peggio, ma il vantaggio del Nero è
già incolmabile.
9-+-vL-+-+0 se: 32.¢h1 ¥xg3 33.¦g1 h4 –+
9zP-+-+NzP-0
32...£xd6 33.¦h1 £g6 34.g4 ¦e8 35.£d1
9-zP-+LzP-zP0 ¦d8 36.¦xh5+ £xh5 37.£xd8+ ¤xd8
9tR-+Q+RmK-0 38.gxh5 ¢h7 39.¢g3 ¢h6 40.¢h4 ¤f7
xiiiiiiiiy 41.¥d2+ g5+ 42.hxg6+ ¢xg6 43.¥f4
¥e6 44.¥b8 ¤g5 45.¢g3 ¢f5 46.¢f2
16...¦xf3 ! 17.¥xf3 ¤gxe5 18.¤f5 ¤xf3+ ¥d5 47.f4 ¤e4+ 48.¢e2 ¤c5 49.¢e3
19.£xf3 exf5 20.£xd5+ ¢h8 21.¥c3 ¤a4 50.¥e5 ¤b6 51.¥b8 ¤c4+ 52.¢d4
¥f7 53.¢c3 ¢e4 54.¥c7 ¤e3 55.¥d6
XIIIIIIIIY ¤d5+ 56.¢c2 ¥g6 57.¢b3 ¤xf4 58.¢b4
¤d3+ 59.¢c3 ¢d5 60.¥c7 ¤c5 61.b3
9-tr-wq-+-mk0 ¢c6 62.¥f4 a5 63.¥h6 ¥f7 64.b4 ¤a4+
9+p+lvl-zpp0 65.¢d4 axb4 66.axb4 ¤b6 67.¥f8 ¤d5
9p+n+-+-+0 68.¢d3 ¢d7 69.¢c2 ¥g6+ 70.¢b3 ¢e6
71.¥c5 ¢e5 72.¢b2 ¢f4 73.¢b3 ¢f3
9+-+Q+p+-0 74.¥d4 ¢e4 75.¥c5 ¢d3 76.¥f8 ¥f5
9-+-+-+-+0 77.¥g7 ¤e3 78.¢b2 ¢c4 79.¢c1 ¢xb4
80. il Bianco abbandona, ma avrebbe
9zP-vL-+-zP-0 potuto farlo prima 0–1
9-zP-+-zP-zP0
9tR-+-+RmK-0
xiiiiiiiiy
21...f4 !! 22.¦fe1 22.gxf4 ¥h3 23.£xd8+
Incontri

MF Florian Gatterer
Sono nato nel 1977 a Brunico, provincia di Bolzano. Ho imparato a giocare a scacchi
da mio padre, all’ eta’ di 7 anni. A 13 anni sono entrato nel circolo del mio paese e
ho cominciato a frequentare tornei giovanili. Il mio primo successo fu nel ’93, quando
sono arrivato secondo nel campionato italiano Under 16. I miei ricordi più belli legati
agli scacchi sono la simultanea con Karpov a Merano (partita persa), la simultanea
con Kasimdzhanov ad Ortisei (partita patta) e le quattro vittore in varie categorie nell’
Open Internazionale di Bolzano. Dopo la maturità sono andato ad Innsbruck, Austria,
per studiare giurisprudenza, psicologia e filosofia. In questa bella città faccio parte del
circolo Rochade/Rum, per il quale partecipo con passione ai campionati a squadre.
Nel 2007 ho conquistato il titolo di Meastro Fide a tavolino. Ho iniziato a giocare per
corrispondenza quest’ anno. La “grande famiglia” dell’ ASIGC mi ha accolto con calore
e cosi’ spero di vivere qualche bella emozione in questa per me nuova disciplina. Gens
una sumus!

A sinistra: MF Carlo Micheli, due volte campione italiano individuale


a destra: MF Florian Gatterer
Florian Gatterer

2258 Jens Andersen 0 2176 Arthur Ryder 0

2200 Florian Gatterer 1 2200 Florian Gatterer 1

EU/WS/M/027 EU/WS/M/027
2011 2011
Note di F. Gatterer Note di F. Gatterer
[D11] [B19]

1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤bd2 una 1.e4 c6 2.d4 d5 3.¤c3 dxe4 4.¤xe4 ¥f5
variante secondaria 5.¤g3 ¥g6 6.h4 h6 7.¤f3 ¤d7 8.h5 ¥h7
9.¥d3 ¥xd3 10.£xd3 e6 11.¥d2 ¤gf6
4...¥f5 5.¤h4 ¥e6 6.e3 g6 7.¥d3 ¥g7 8.0– 12.0–0–0 ¥e7 13.£e2 c5 14.dxc5
0 0–0 9.¤hf3 dxc4 10.¤xc4 c5 11.b3 ¤c6 14. ¦he1 è considerata migliore
12.¥b2 ¦c8 13.¦c1 cxd4 14.¤xd4 ¤xd4
15.¥xd4 ¤d5 16.¥xg7 ¢xg7 17.£d2 14...£c7 15.¥c3 0–0 16.¤f5 £f4+ 17.¤e3
b5 18.¤a3 a6 19.¤c2 ¤f6 20.¤d4 ¥d5 £c7 18.¦h4 ¤xc5 19.¥e5 £c6 20.¢b1
21.¦xc8 £xc8 22.¦c1 £a8 ¦fd8 21.¦hd4 ¤ce4 22.c3?!
XIIIIIIIIY il Bianco doveva giocare 22.g4

9q+-+-tr-+0 22...¤xh5 un pedone è sempre un


pedone
9+-+-zppmkp0
9p+-+-snp+0 23.¦xd8+ ¥xd8 24.¤d4 £b6 25.¤b3
9+p+l+-+-0 ¤hf6 26.f3 ¤g5 27.¦d6 £c7 28.¤c4
£e7 29.¦d3 ¥c7 30.f4 ¤gh7 31.¤d4 ¤f8
9-+-sN-+-+0 32.£f3 £c5 33.b3 ¤d5 34.¥xc7 £xc7
9+P+LzP-+-0 35.f5 ¦d8 36.fxe6 ¤xe6 37.¤xe6 fxe6
9P+-wQ-zPPzP0 38.£g4 £f7 39.¢b2 b5 40.¤e3 £f2+
41.¤c2 £f6 42.£e4 a5 43.¦f3?
9+-tR-+-mK-0 una mossa debole; bisognava giocare
xiiiiiiiiy 43.a3
23.f4?! un momento critico; il Bianco
doveva giocare 23.¥f1 43...¤xc3 44.¦xc3 b4 45.¤xb4 axb4
46.£xb4 ¦c8 47.g3 h5 48.¢c2 £f2+
23...¦e8 24.a4 bxa4 25.bxa4 e5 26.fxe5 49.¢b1 £e1+ 50.¢c2 ¦f8 51.£b7 h4
¦xe5 27.¦c5 £a7 28.¦a5 £c7 29.¦xa6 52.¦c8 £e2+ 53.¢b1 h3 54.¦c2 ¦f1+
¤g4 30.¥e2 ¤xe3 31.¤b5 £e7 32.g3 55.¢b2 £xc2+ 56.¢xc2 h2 57.£c8+ ¢h7
h5! 33.£d4 ¤c2 34.£c3 ¢h7 35.¦a7 il Nero abbandona. 0–1
£g5! 36.£xc2 h4 37.¤c3 hxg3 38.¤xd5
EU/WS/M/027
gxh2+ 39.¢xh2 £h4+ 40.¢g2 il Bianco
2011
abbandiona. 0–1

40.¢g2 ¦g5+ 41.¢f1 £h3+ 42.¢e1 £g3+


43.¢d2 ¦xd5+ 44.¢c1 £e3+ 45.¢b1
£xa7–+
Incontri

Delfino Sartori
Mi chiamo Delfino Sartori, ho 59 anni,
laureato in Scienze Politiche, ora gior-
nalista e viaggiatore ma in passato
anche marinaio e ferroviere. Ho inizia-
to a giocare a scacchi a 18 anni dedi-
candomi nei primi tempi a imparare,
e perdere, con il mio maestro “Mago”.
Negli anni ’70 la rivista Panorama pro-
poneva delle soluzioni (facili) e quanti
ne avevano il diritto partecipavano alle
finale che si svolgeva a Levico dove
sistematicamente prendevo batoste a
non finire. Successivamente mi sono
avvicinato all’A.S.I.G.C. giocando per
corrispondenza ma i tempi delle poste
e i costi mi hanno bloccato dopo un paio di stagioni. Così mi sono messo a giocare dal vivo ed essendo assai
estroso non ho mai seguito schemi ed altro. Forse perché non avendo una memoria sviluppata non ricor-
davo le aperture. Nel frattempo ho viaggiato molto come accompagnatore di Viaggi nel Mondo e prima di
ritornare nei vari aeroporti ho acquistato una serie di scacchiere. Tre anni fa sono rientrato nell’A.S.I.G.C. in
virtù del fatto che ora si gioca via internet. Il che mi da la possibilità, quando sono in difficoltà, di analizzare
sulle varie scacchiere che tengo sempre sotto mano, l’andamento dei vari tornei. Essendo rientrato come
nazionale ho migliorato la mio punteggio ELO ma portandomi dietro le disgrazie di 20 anni fa vedo difficoltà
ad arrivare a Candidato Maestro che è l’obiettivo che mi prefiggo. Il curriculum dice: 115 partite finite con
53 successi, 25 patte e 37 sconfitte. Ho vinto a pari merito 2 tornei, 2 volte secondo e tre volte terzo.

Delfino Sartori in Bolivia, a sinistra il missionario


al centro, con il vestito bianco, la bambina in adozione
Album Fotografico

a sinistra: il M° Giuseppe Bolignano mentre tiene un corso di scacchi


presso la scuola media Mauro Leone di Pomigliano D’Arco

il M° Oliviero Ruggieri. Ha fatto parte della squadra che ha portato la


nazionale italiana a qualificarsi per la Finale dell’ 8° Campionato Europeo
Amici Sumus
▪ Fabrizio Venturelli & Christer Johansson: Match Italia-Svezia pag.83
▪ Nikolai Papenin - 1° del rating mondiale pag.85
▪ Claus Jensen - 24° Campione di Danimarca 88
▪ Andreas Brugger - 22° Campione di Svizzera 92
▪ Julian Corfield - 85° Campione di Gran Bretagna 99
▪ Stuart Graham - 39° Campione di Scozia 105
▪ Claude Oger - 75° Campione di Francia 108
▪ Fernando Cleto - 11° Campione di Portogallo 117
▪ Stoyan Petkov - 43° Campione di Bulgaria 124
▪ Sergey Konstantinovich Matyukhin - 5° Campione di Russia 127
▪ Zbigniew Szczepański - 52° Campione di Polonia 134
▪ Javier Asturiano Molina - 26° Campione di Spagna 137
▪ Liviu Neagu - 4° Campione Internet di Romania 143
▪ Campionato del Belgio 146
Amici Sumus

Match Internazionale Amichevole


2161 Fabrizio Venturelli ½ Italia - Svezia
23ª Scacchiera
2154 Christer Johansson ½
[B81]
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 5.¤c3 e6 6.g4 h6 7.¥e3 a6 8.£f3 ¤bd7 9.¦g1
¤e5 10.£e2 b5 11.f4 ¤c4 12.0–0–0 ¥b7 13.e5 ¤d5 14.¤xd5 ¥xd5 15.¥g2 ¥xg2 16.¦xg2
£c7 17.¤f3 dxe5 18.¤xe5 ¤xe5 19.fxe5 ¥e7 20.g5 hxg5 21.¥xg5 ¥xg5+ 22.¦xg5 g6
23.¦f1 ¦d8 24.£f2 ¦d7 25.£f6 ¦xh2 26.¦g2 ¦xg2 27.£h8+ ¢e7 28.£f6+ ½–½

Quando “Amici Sumus” non è solo un motto:


Fabrizio Venturelli e Christer Johansson
Scrive Fabrizio Venturelli: Fin da bambino, sono stato affascinato dal servizio postale;
con un semplice rettangolino incollato su una lettera, questa poteva fare il giro del
mondo! Per me era una cosa straordinaria e misteriosa allo stesso momento. E poi, l’
uomo che recapitava la posta, il postino o portalettere che dir si voglia, sempre di fretta,
con la sua bicicletta spinta a mano e con una grande borsa di cuoio davanti al manubrio
da cui levava centinaia e centinaia di cartoline, lettere, giornali che la borsa di Mary
Poppins in confronto era una barzelletta...
Per questo, nel mio immaginario infantile, avevo messo come attività futura il recapitare
posta al secondo posto, dopo l’ archeologia! Arrivato al 1980, con un posto di lavoro
da operaio metalmeccanico e non come avevo sperato da bambino, il Maestro Pietro
Lubrano mi fece conoscere l’ ASIGC e diventai socio.
Naturalmente si giocava solamente per cartolina postale e, quindi per la mia gioia,
ricevevo tantissima posta tutti i giorni. Oltre al piacere di ricevere ed inviare le risposte,
mi domandavo chi fossero gli avversari con cui “incrociavo” gli scacchi, che aspetto
avessero, cosa facessero ecc. ecc.; e più l’ avversario era di un Paese lontano e più era la
mia curiosità! Con qualcuno intrattenevo una corrispondenza che esulava dal gioco vero
e proprio e, specialmente con l’ avvento del computer, le cose migliorarono tanto da

Stoccolma
Hotel Tapto Clarion

Fabrizio Venturelli
e
Christer Johansson
con la moglie
Christabel
Fabrizio Venturelli & Christer Johansson

“vedere” anche il “chessfriend” sullo schermo, in fotografia! Ma, forse perché provengo
dallo sport attivo (calcio, tennis e podismo), mi è sempre mancato il “contatto fisico”
con l’ avversario; fra l’ altro anche il normale gioco a tavolino dà questa sensazione.
Per questo, dopo il solito scambio di saluti e cortesie, quando ho notato che con il mio
antagonista nel match Italia-Svezia, Christer Johansson, si stava instaurando un buon
feeling, ho deciso di andare a Stoccolma per conoscerlo personalmente: naturalmente
anche per il fatto che mia moglie (e veramente anch’ io) starebbe sempre con la valigia
in mano e perché siamo innamorati delle capitali del nord e la Svezia ci mancava! Così la
sera del 23 luglio 2011 all’ Hotel Tapto Clarion di Stoccolma, contornato da mia moglie,
mia figlia col suo fidanzato ed una coppia di amici, ho incontrato Christer e sua moglie
Christabel.
Naturalmente all’ inizio c’ è stato un naturale imbarazzo, causato sopratutto dalla
lingua, ma dopo i primi minuti, supportato nella lingua inglese dalla mia amica e dal
ragazzo di mia figlia, l’ atmosfera si è scaldata a tal punto che non sono mancate delle
grasse risate, che in Svezia non è proprio usuale sentire.
Capitemi, per un toscano verace come me, cui piace molto dialogare, dover parlare in
una lingua in cui sono molto limitato non è proprio il massimo e... quindi mi difendevo
con la gestualità e con parole inventate o sbagliate. Naturalmente anche la simpatia di
Christabel, di origine peruviana, e quella dei miei accompagnatori ha fatto il resto, tanto
che abbiamo strappato la promessa che l’anno prossimo i Johansson verranno in Italia
a renderci la visita.

Christer Johansson e Fabrizio Venturelli


Amici Sumus

Nikolai Papenin
1° del rating mondiale
26 anni, nato 1985/09/30, vivono a Simferopol (Sud
> Ucraina, Crimea). Sposato, una figlia. Ha iniziato a giocare a scacchi a 5,
> A 14 ottenuto norme di Maestro Nazionale, a 15 norme di Intenational FIDE
> Master. Laureato presso l’Università a Simferopol (Finanze). Dopo questo
> Smesso di giocare over-the-scacchiera, e ha iniziato a giocare

Sono nato il 30 settembre 1985, vivo a


sponden

Simferopol (Sud Ucraina, Crimea).


Sono sposato ed ho una figlia.
Ho iniziato a giocare a scacchi all’età di 5
anni, a 14 ho ottenuto il titolo di Maestro
Nazionale a tavolino, a 15 anni quello di
Maestro Intenazionale FIDE. Mi sono lau-
reato in scienze finanziarie presso l’Uni-
versità di Simferopol. Dopo questo, nel
2007 ho smesso di giocare a tavolino ed ho
iniziato a giocare a scacchi per Corrispon-
denza; adesso è il mio hobby preferito.
Nel 2010 ho conseguito i titoli di Maestro
GM Nikolai Papenin Internazionale e di SIM, nel 2011 sono
diventato Grande Maestro.

Top 20 del mondo al 31 dicembre 2011 (partite disputate e punteggio Elo)

1 Papenin Nikolai 212 2741 11 Voss Maximilian 230 2656


2 Oosterom Joop J. van 254 2708 12 Boger Raymond 324 2653
3 Sch�n Wolfram 96 2699 13 Wunderlich Hans-Dieter 180 2653
4 Neumann Joachim 118 2692 14 Kribben Matthias 167 2651
5 Chytilek Roman 168 2687 15 Ljubi�i� Leonardo 357 2650
6 Langeveld Ron A.H. 122 2679 16 Hertel Peter 181 2650
7 Dronov Aleksandr S. 115 2679 17 Lafarga Santorromán D. 169 2657
8 Zhak Boris M. 262 2670 18 Văluțanu Marius 155 2645
9 Timmerman Gert Jan 194 2667 19 Nickel Arno 291 2640
10 Bern Ivar 184 2667 20 Hall Richard V.M. 227 2639

2616 Nikolai Papenin 1 10° Anniversario CS University Craiova


2011
2585 Zsolt Karacsony 0

[note di N. Papenin]
[D43]

1.d4 ¤f6 2.c4 c6 3.¤f3 d5 4.¤c3 e6 9...h5 9...¤bd7!? la mossa alternativa


5.¥g5 h6 6.¥h4 dxc4 7.e4 g5 8.¥g3 b5
9.¤e5 Attualmente è la linea più popolare 10.h4 g4 11.¥e2 b4 idea molto attiva per il
Nikolai Papenin

Nero ma forse non corretta, perché il Nero 21.£xc5 £e7 22.£e5 ¦d8 23.¦ac1 £d6
ha un cattivo sviluppo e perché il Bianco 24.¥xc4 £xd4 25.£e2 ¥xc4 26.¦xc4
ha un buon compenso per il materiale in £d3 27.£xd3 ¦xd3 28.¦xb4 f5 Il Nero ha
meno. La linea classica era 11...¥b7 12.0– giocato molto bene e si è procurato una
0 ¤bd7 13.£c2 ¤xe5 14.¥xe5 ¥g7 15.b3 buona chance per pattare, ma non sarà
con posizione migliore per il Bianco. facile... 29.¦a4 ¦g7 30.¦c1 ¦c7 31.¦a6
¢d7 32.b4 ¦d5 33.¢g2 ¦b5 34.a3 ¦b6
12.¤a4 ¤xe4 13.0–0 ¥a6 La mossa 35.¦a5 ¦cb7 36.h5 ¢e7 37.¦ac5 ¢f6
più logica. L’alternativa per il Nero era Le torri in posizione passiva ed i pedoni
13...¤xg3 14.fxg3 ¥g7 15.¤xf7 £xd4+ cattivi sul lato di donna non sono forieri di
16.¢h2 £xd1 17.¦axd1 0–0 18.¤g5 e il patta per il nero. 38.¦xc6 ¦xc6 39.¦xc6
Bianco sta decisamente meglio, ma il Nero ¦e7 40.f4 gxf3+ 41.¢xf3 ¦h7 42.¦a6
ha ancora qualche possibilità di pattare ¦xh5 43.¦xa7 ¦h2 44.b5 e5 45.¦a6+!
¢e7 46.b6! e4+ 47.¢f4 ¦f2+ 48.¢g5 e3
XIIIIIIIIY 49.b7 ¦b2 50.¦a5 ¦xb7 51.¦e5+! il Bianco
ha una sola linea per vincere, il Nero non
9rsn-wqkvl-tr0 può salvare la partita. 51...¢f7 52.¦xe3
9zp-+-+p+-0 ¦b5 53.¦f3 ¢g8 54.¢f6! ¦a5 55.¢g6! ora
9l+p+p+-+0 è zugzwang ! 55...¦c5 56.a4 ¦a5 57.¦f4!
Firnhaber ha perso ora. 57...¦c5 58.¦xf5
9+-+-sN-+p0 ¦c6+ 59.¢g5 Bucker ha perso ora.
9NzppzPn+pzP0
18.£e3 ¦g6
9+-+-+-vL-0
9PzP-+LzPP+0 XIIIIIIIIY
9tR-+Q+RmK-0 9rsn-wqk+-+0
xiiiiiiiiy 9zp-+-+p+-0
14.¥f4! La mossa migliore; il Bianco salva 9l+p+p+r+0
l’Alfiere e vuole giocare £c2. 9+-+-+-+p0
14...¥h6 15.£c2! ¥xf4 16.£xe4 ¥xe5
9NzppzP-+pzP0
17.£xe5 il Bianco ha una posizione 9+-+-wQ-+-0
migliore, il Nero adesso deve lottare per 9PzP-+LzPP+0
la patta.
9tR-+-+RmK-0
17...¦h6 penso che ora per il Nero sarebbe xiiiiiiiiy
stata migliore 17...¦g8. Ho giocato questa
posizione contro due giocatori tedeschi nel 19.¤c5! Il Bianco piazza il Cavallo in una
Memorial Bogolyubov e fortunatamente ho buona casa e non lascia sviluppare il ¤b8.
vinto entrambe le partite; i due tedeschi Ora vediamo come lo sviluppo totale del
hanno giocato mosse simmetriche. Bianco porta ad una facile vittoria, bisogna
Firnhaber ha perso solo dopo 57 mosse, soltanto evitare lo scambio delle donne.
Bucker ha giocato poco di più perdendo
in 59 mosse. E’ uno “score” molto buono 19...£xh4 20.¦ae1! ¢f8 21.b3 ¢g8 Il
vincere due partite con la stessa posizione. Nero tenta di salvare il Re ma è lento,
18.£xh5 ¤d7 19.g3 ¥b5 20.¤c5 ¤xc5 mentre il Bianco gioca su entrambi i lati.
Nikolai Papenin

22.bxc4 ¥c8 23.¥d3 ¦g7 24.d5 26.¤e4! ¦g6 27.¤g3 £f6 28.£e3 ¦h6
La mia idea di ostacolare lo sviluppo del 29.f3 £g7 30.fxg4 hxg4 31.dxe6
¤b8 era giusta. Ora dò al Nero la possibilità di sviluppare
l’ ¥c8, ma ormai è facile vincere
24...£e7 25.£d4 £d8
31...¥xe6 32.¤f5 ¥xf5 33.¥xf5
XIIIIIIIIY ora laminaccia è ¦f4
9rsnlwq-+k+0
9zp-+-+ptr-0 33...¤d7 34.¥xd7 1–0

9-+p+p+-+0 Buona partita per il Bianco, il Nero non


9+-sNP+-+p0 aveva più scampo dopo 20.¦ae1, infatti
penso che l’errore decisivo sia stato 19 ...
9-zpPwQ-+p+0 £h4. Per il Nero era molto difficile giocare
9+-+L+-+-0 in questa posizione, perché il compenso
9P+-+-zPP+0 del Bianco per un pedone era molto gran-
de. Ritengo che questa partita sia un buon
9+-+-tRRmK-0 esempio illustrativo di scacchi dinamici !
xiiiiiiiiy

ex Unione Sovietica: busta da lettere a tema scacchistico


molto utilizzata per giocare a scacchi per corrispondenza
Amici Sumus

Claus Jensen
24° Campione di Danimarca

Data di nascita: 6 luglio 1965


Residenza: Copenhagen, Danimarca
Professione: Manager retail
Collaboratore e Autore di video di scacchi

G ioco a scacchi dall’età di 5 anni, è stato il nonno


ad insegnarmi a giocare. Nella scuola primaria ho
giocato nel club locale e in seguito mi sono iscritto al
club di scacchi Alssund di Sønderborg.
Ho giocato lì per diversi anni, fino all’età di 18 anni
quando mi sono trasferito a Copenaghen per studiare
all’università.
Nei successivi 20 anni ho giocato molto poco, ma di
tanto in tanto continuavo a leggere libri di scacchi.
Sto lavorando ad un sito web di scacchi (clausjensen.com) dove ho caricato un sacco di miei vi-
deo con partite commentate e anche il mio primo libro elettronico: Master Marshall; un libro in
cui descrivo i recenti sviluppi tra i maestri del famoso Attacco Marshall C89.
Negli ultimi anni ho preso in considerazione la possibilità di iscrivermi nuovamente ad una asso-
ciazione, ma è così facile giocare su internet che alla fine ho deciso di giocare nei tornei ICCF.
Devo dire di non avere rimpianti, perché c’ è un sacco di bella gente che gioca lì !
Ho vinto alcuni tornei ICCF, ma il più importante fino ad ora è ovviamente la mia vittoria nel
campionato danese 2009-2011.

Campionato di Danimarca 2009-2011


T.D.: Peter Lindegaard 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 Score S.B.
1 Jensen, Claus 2126   ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ 1 1 1 1 10.5 63.5
2 Peschardt, Søren 2196 ½   ½ ½ ½ ½ 1 0 1 1 1 1 1 1 1 10.5 63
3 Jørgensen, Brian Jørgen 2239 ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 1 1 1 10 60.25
4 Ottesen, Søren Rud 2360 ½ ½ ½   ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 1 1 1 10 60
5 Hansen, Lars-Henrik B. 2039 ½ ½ ½ ½   1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 9.5 58.25
6 Andersen, Lars Kirstein 2110 ½ ½ ½ ½ 0   ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 1 1 9 52.5
7 Nielsen, Jens Holm 1983 0 0 ½ ½ ½ ½   ½ 0 1 ½ 1 ½ 1 1 7.5 41.75
8 Vestergård, Steen S. 2241 ½ 1 ½ 0 ½ 0 ½   0 0 1 ½ ½ 1 1 7 42
9 Varberg, Kenneth 2208 0 0 0 ½ ½ ½ 1 1   ½ ½ 1 0 ½ 1 7 41.5
10 Feldborg, Brian 2238 0 0 0 0 ½ ½ 0 1 ½   ½ ½ 1 1 1 6.5 31.5
11 Laursen, Bjørn 2142 ½ 0 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½   ½ ½ 1 1 6 32
12 Larsen, Arne Walther 2149 0 0 ½ 0 ½ 0 0 ½ 0 ½ ½   1 1 1 5.5 25.5
13 Nielsen, Poul Henning 1850 0 0 0 0 0 0 ½ ½ 1 0 ½ 0   ½ 1 4 18.25
14 Pontoppidan, Erik 2077 0 0 0 0 0 0 0 0 ½ 0 0 0 ½   1 2 5.5
15 Larsen, Niels Georg 2017 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0   0 0
Claus Jensen

Arne Walther Larsen (2149) - Claus Jensen (2126)


Campionato Danese 2009-2011
[E68] Note di C. Jensen
1.¤f3 g6 è il mio invito alla Difesa Moderna, 11.¥e3 ¦b8 seconda mossa preparatoria
con questa apertura mi sento veramente a per la spinta in b5
mio agio; il Bianco ha altri piani.
12.b3 £e7!? l’idea originale di Gallagher
2.c4 ¥g7 3.g3 ¤f6 4.¥g2 0–0 5.0–0 d6 era quella di giocare c5 immediatamente,
6.d4 ¤bd7 7.¤c3 e5 8.e4 ora abbiamo lasciando il pedone d6 al suo destino.
un Indiana di Re con il Bianco che pure ha Le mosse del testo sono suggerite dallo
giocato il fianchetto sul lato di re. L’Indiana stesso Gallagher come un possibile
di Re è un’apertuta ricca di possibilità e miglioramento.
normalmente il Nero cerca di giocare sul
lato di re, ma se il Bianco ha giocato lo 13.£c2 c5! 14.¤de2?!
stesso fianchetto è molto solido, pertanto credo che 14.¤f3 fosse migliore
è logico che il Nero tenti di creare un XIIIIIIIIY
controgioco sul lato di Donna. Per cui,
poco dopo... 9-trl+r+k+0
9+p+nwqpvlp0
8...exd4 9.¤xd4 ¦e8 10.h3 a6 !? Questa
modesta mossa è un’idea del GM Joe
9p+-zp-snp+0
Gallagher. Inizia un piano molto rischioso 9+-zp-+-+-0
per il Nero: giocare c5 per allontanare il 9-+P+P+-+0
¤d4, quindi giocare b5 per fare pressione
sul pedone c4. L’idea è che l’Alfiere bianco 9+PsN-vL-zPP0
è in g2 e quindi non può sostenere il 9P+Q+NzPL+0
pedone c4. La parte rischiosa del piano
nero è che il pedone d6 diuventa molto
9tR-+-+RmK-0
debole, la sua posizione è discutibile, xiiiiiiiiy
ma io ho ottenuto discreti successi con la 14...b5! il Nero esegue il piano. Per ci-
variante Gallagher. tare lo stesso Gallagher: “questa variante
XIIIIIIIIY dell’Indiana di Re è un ottimo modo, per il
Nero, per creare il caos sulla scacchiera!”.
9r+lwqr+k+0 Per citare lo stesso Gallagher: “questa va-
9+pzpn+pvlp0 riante dell’Indiana di Re è un ottimo modo,
per il Nero, per creare il caos sulla scac-
9p+-zp-snp+0 chiera!”. Quello che mi piace di più è che il
9+-+-+-+-0 Nero ha un piano attivo, mentre il Bianco
9-+PsNP+-+0 ha difficoltà a trovarne uno.

9+-sN-+-zPP0 15.¤f4 ¥b7 16.¦ae1 ¤e5 17.¤cd5?


9PzP-+-zPL+0 il Bianco difende il pedone c4 con la sua
regina e occupa una buona casa con il
9tR-vLQ+RmK-0 Cavallo, ma è un errore di posizione!
xiiiiiiiiy Mi consente di scambiare due volte sulla
Claus Jensen

casa d5, dopo di che il mio pedone d6 non della colonna “c”; 21.f4? cxb3 22.£xb3!
è più debole e io alla fine resto con una ¦c3! ancora con il vantaggio dovuto alla
maggioranza di pedoni pericolosa sul lato minaccia dell’attacco di scoperta sulla
di donna lunga diagonale

17...¤xd5 18.¤xd5 ¥xd5! 19.cxd5 21...¤d3 22.¦b1 £c7 23.£d1 £a5


invece 19.exd5 bxc4 20.bxc4 ¦b2! 24.¢h2 h5 25.f4 £a3 26.¢h1 a5 27.¥a7
dovrebbe portare ad una posizione Con una mossa come questa, e la se-
molto attiva per me. La Torre non può quenza precedente, il Bianco ottiene so-
essere presa a causa di 21.£xb2? ¤f3+! lamente di sottolineare il fatto di non avere
guadagnando la Donna. Dopo la mossa un piano!
del testo ho una pedina in più sul lato di
27...¦a8 28.¥e3 ¤b2!
donna e l’iniziativa, altrimenti il Bianco
pensando di obbliìgare la Torre alla difesa
avrebbe potuto iniziare un piano con f4-e5
del pedone a2 e preparando la spinta in
che sarebbe stato pericoloso.
c3
19...c4! 20.¦e2 29.£c2 £xa2! Ho deciso di prendere il
dopo 20.f4 avrei avuto a disposizione la pedone invece di giocare 29 ... c3, sembra
casa d3 per il mio Cavallo, un bell’effetto un po’ da pazzi in vista di:
collaterale della mia mossa precedente.
30.e5! Bloccando l’¥g7. Ora il mio ¤b2
20...¦ec8 aggiunge concrete minacce è in trappola! ma io speravo che i miei
tattiche al vantaggio posizionale nero. pedoni collegati tra loro e quello passato
La posizione del bianco, ora, è molto sarebbero stati un compenso sufficiente
difficile da giocare per il pezzo.
XIIIIIIIIY
30...cxb3 31.£xb2 £xb2 32.¦bxb2 a4
9-trr+-+k+0
9+-+-wqpvlp0 XIIIIIIIIY
9p+-zp-+p+0 9r+r+-+k+0
9+p+Psn-+-0 9+-+-+pvl-0
9-+p+P+-+0 9-+-zp-+p+0
9+P+-vL-zPP0 9+p+PzP-+p0
9P+Q+RzPL+0 9p+-+-zP-+0
9+-+-+RmK-0 9+p+-vL-zPP0
xiiiiiiiiy 9-tR-+R+L+0
9+-+-+-+K0
21.£d2 il mio avversario sceglie di togliere
la Donna dai pericoli della colonna “c”. xiiiiiiiiy
La mossa che consideravo critica per me Si tratta di posizione vinta per il Nero ?
era 21.b4!? cercando di limitare la mobi- Il gioco sembra suggerire che la risposta
lità dei miei pedoni e anche prevenendo sia sì. Il Bianco è in grado di catturare uno
l’apertura della colonna “c”. Tuttavia il mio dei pedoni, ma i restanti due diventano
avversario, comprensibilmente, sceglie inarrestabili e alla fine il Bianco dovrà dare
di spostare la donna lontano dai pericoli l’Alfiere per uno di essi.
Claus Jensen

33.¦b1 ¦c2 34.¦ee1 b2 35.¥e4 ¦c4 36.¥d3 ¦c3 37.¥xb5 a3 38.¥d4 ¦b3 39.¥c4 ¦b4
40.¥xb2 axb2 41.¥f1 dxe5 42.fxe5 ¦a5 43.¥g2 ¢f8 44.¢g1 ¦c5 45.¢f1 ¦c3 46.d6
¢e8 47.¥d5 ¦b5 48.¦bd1 ¦c1 49.¦xc1 bxc1£ 50.¦xc1 ¦xd5 51.¦c8+ ¢d7 52.¦c7+
¢d8 53.¦xf7 ¥xe5 54.¦f8+ ¢d7 55.g4 hxg4 56.hxg4 ¥xd6 0–1

ALBO d’ORO
del
Campionato di Danimarca

2009 - 2011 Jensen Claus


2008 - 2010 Ottesen Søren Rud
2007 - 2009 Ottesen Søren Rud
2006 - 2008 Ottesen Søren Rud
2005 - 2007 Christiansen Tonny
2004 - 2006 Teimer Torben
2003 - 2005 Teimer Torben
2002 - 2004 Vermehren Kaj
2001 - 2003 Kramer Svend Erik
2000 - 2002 Kramer Svend Erik
1999 - 2001 Jørgensen Eskild
1998 - 2000 Kristensen Finn
1997 - 1999 Laursen Bjørn
1996 - 1998 Tanggaard Hans
1995 - 1997 Jørgensen Arne Bjørn
1994 - 1996 Jørgensen Arne Bjørn
1993 - 1995 Fries Nielsen
“ Jens Ove
1992 - 1994 Fries Nielsen
“ Niels Jørgen
1991 - 1993 Holmsgaard Henrik
1990 - 1992 Jardorf Sven
1989 - 1991 Fries Nielsen
“ Niels Jørgen
1988 - 1990 Quist Viggo Bove
1987 - 1989 Jensen Vagn Søren Peschardt e Marco Caressa
1986 - 1988 Jensen Vagn
Amici Sumus

Andreas Brugger
21° Campione Svizzero
Andreas Brugger è il nuo-
vo campione di Svizzera !
La finale del 21° Campio-
nato Svizzero per corri-
spondenza é iniziata il 15
novembre 2007 con 13
partecipanti . Dopo due
anni era prevedibile un
testa a testa tra il top-Elo
Yves Reich e un Andreas
Brugger in grande forma.
Per il titolo alla fine é
stato decisivo lo scontro
diretto. Dopo 61 mosse
Andreas Brugger è stato
capace di battere il suo
concorrente principale in
Andreas Brugger con i nipoti durante una simultanea di Korchnoj una “lotta tra titani”.
Il nuovo campione Sviz-
zero aveva ripreso a giocare per corrispondenza nel 2004 dopo 30 anni di pausa. Ha 67 anni,
ha lavorato come ingegnere elettrotecnico e oggi è in pensione. Gioca a scacchi a tavolino da
quando aveva 15 anni (dice lui: “ all’ inizio con buon successo, oggi discreto”). La sua vittoria nel
21° Campionato Svizzero è il suo successo più prestigioso. Pubblichiamo la partita decisiva per il
titolo contro Yves Reich con i suoi commenti. Andreas Brugger annota: “La parte finale era molto
complessa. Spesso le mosse del computer non si potevano utillizzare. Spiegare questo richiede-
rebbe troppo tempo. E ancora un’ altra volta vale l’affermazione: “gli scacchi per corrispondenza
sono più che solo scacchi per computer!”
I suoi commenti danno l’ impressione di essere una combinazione tra varianti del computer ed
ingegno del pensiero strategico e critico.

Albo d’Oro del Campionato Svizzero

22. Rolf Scherer 11. Georg Weissen


21. Andreas Brugger 10. Jurij Janzek
20. Albi Gmür 09. Edgar Walther
19. Patrik Hugentobler 08. Otto Krausz
18. Martn Leutwyler 07. Irenée Egger, Josef Steiner
17. Patrik Hugentobler 06. Hans Selhofer
16. Laurent Jacot 05. Max Meier
15. Jens-Uwe Klügel 04. Max Blau
14. Toni Thaler 03. Moriz Henneberger, Walter Henneberger
13. Fabrice Liardet 02. Jules Ehrat
12. Alex Crisovan 01. Karl Flatt
Andreas Brugger

Andreas Brugger - Yves Reich 1-0


21° Campionato Svizzero

Note di A. Brugger Elo Bianco: 2119


E15 Elo Nero: 2386

1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤f3 b6 4.g3 ¥a6 5.b3 ¦ac8 19.a4 e il Bianco blocca il pedone in
b5 Yves Reich evita la variante principale b6.; altra possibilità era: 12...¦c8
5...¥b4+ 6.¥d2 ¥e7 7.¥g2 %02, ecc.
13.¤a4 £e7 14.¦ac1 ¦ab8 15.¤c5 ¥a8
6.cxb5 ¥xb5 7.¥g2 d5 7...¥b4+ 8.¥d2 a5 16.¤e5 ¤xc5 17.dxc5 ¥xe5 18.¥xe5
era l’altra possibilità, che recentemente si ¤g4 19.¥a1 f5 20.£d3 ¥c6 21.£a6 £e8
gioca anche per corrispondenza ad alto li-
vello.
XIIIIIIIIY
9-tr-+qtrk+0
8.0–0 ¤bd7 9.¤c3 ¥a6 10.¦e1 La Torre
si toglie dalla diagonale dell’ ¥a6 e ren-
9zp-zp-+-zpp0
de possiblibe e2-e4. Se il Bianco avesse 9Q+l+p+-+0
giocato subito ¥b2 il Nero, dopo qualche
mossa preparatoria, avrebbe potuto gio-
9+-zPp+p+-0
care c7-c5 9-+-+-+n+0
10...¥d6 !? 10...¦c8
9+P+-+-zP-0
9P+-+PzPLzP0
11.¥b2 La mia mossa preferita.
11.e4 con gioco attivo al centro; porta
9vL-tR-tR-mK-0
ad una buona posizione dopo: 11...dxe4 xiiiiiiiiy
12.¤xe4 ¤xe4 13.¦xe4 0–0 14.¥g5 f6
22.h3 il Bianco rinuncia alla poco
15.¥e3 ¥b7 16.¦h4 ma dopo attenta ana-
chiara: 22.£xa7 ¦f7 23.£a5 e5 con
lisi non ho visto come proseguire. 16...a5
compensazione.
11...0–0 12.£c2 Era più aggressiva 12.e4 22...¤f6 23.¥e5 ¦f7 24.¦ed1 ¥b5 25.£a5
A tavolino un calibro come Magnus Car- £c6 26.¦c2 ¥a6 27.¦d4 ¦b5 28.£a4
lsen puo’ anche giocare così, ma... per ¤d7 29.¥f4 h6 Se 29...¤xc5 ?! ed ora
corrispondenza ? Ad esempio: 12...¤xe4 ci sono minacce pericolose: 30.¦d1 !
(12...¥b4) 13.¤xe4 dxe4 14.¦xe4 ¥b7 30...£b6 (30...¥b7 31.£xa7 ecc.) 31.¦xc5
15.¦h4 ¥e7 16.¦h3 ¤f6 17.£e2 ¥d5 (più ! 31...¦xc5 32.¥e3 ¥xe2 33.¦e1± con
forte sembra: 17...a5 ! con controgioco del vantaggio per il Bianco.
Nero. Gli Alfieri diventano attivi e la Torre
del Bianco in h3 è fuori posto; non minac- 30.b4 Minaccia ¥xc7
cia niente 18.¦e1 £b8 come in Carlsen- 30...¤b8 31.a3 Forse sarebbe stata
Tallaksen, 2005, 1-0 in 37 mosse) migliore: 31.£a3 !? ma un futuro a7-a5
avrebbe potuto essere spiacevole.
12...¥b7 Se ora: 12...c5 ?! il Bianco pas-
sa al contrattacco con 13.e4 ! (13.dxc5; 31...¦b7 32.£b3 £e8 33.£e3 ¥b5
13.£d2) 13...¤xe4 14.¤xe4 dxe4 15.£xe4 Se 33...¦e7 allora 34.¥d6; invece se
¤f6 16.£c6 £b6 17.£xb6 axb6 18.¤e5 33...£d7 34.a4 ! 34...¤c6 35.b5 ! ecc.,,
Andreas Brugger

34.¦dd2 ¦e7 difficile.


XIIIIIIIIY
40...¤xa5 41.e4 c6 42.¦dd1 Una mossa
9-sn-+q+k+0 preferita dal computer era: 42.¥d6 ¦e8
9zprzp-tr-zp-0 43.f4 h4 44.£h3 (44.£xh4 ¤b3) 44...¤c4
9-+-+p+-zp0 45.¦dd1 ¦f7 o (45...¦a7) 46.£xh4 ¤e3 e
dubito che il Bianco possa sperare in una
9+lzPp+p+-0 vittoria, al massimo può giocare per la
9-zP-+-vL-+0 patta.
9zP-+-wQ-zPP0 42...¤c4 43.£h4 ¦f7 43...¦a7 44.¦c3 e5
9-+RtRPzPL+0 45.¥c1 d4 46.¦g3 ! e il Bianco sta meglio,
grazie ai suoi Alfieri attivi e alla forza del
9+-+-+-mK-0 pedone c5. Inoltre c’è la minaccia di una
xiiiiiiiiy forte pressione collocando l’Alfiere in f5.
A questo punto Yves Reich mi ha offerto
la patta. Ero anch’ io della sua opinione 44.¦c3 ¦f8 ?! Ritengo che questa mossa
dopo che il Nero aveva rafforzato la pro- sia svantaggiosa. Secondo me 44...¦a7!
pria posizione. Potevo anche essere fiero dava più possibilità di difesa. Ad esempio:
di pattare contro il favorito del torneo, ma 45.¥c1 ¦f8 46.¥f3 ?! (46.f4 con l’ inten-
da come si era messo il torneo potevo già zione f4-f5-f6) 46...¦xf3 ! 47.¦xf3 ¤e5 e
sognare il titolo, così ho rifiutato. controgioco.

35.g4 fxg4 36.hxg4 ¤c6 37.g5 45.¥g3 ¤b2 46.¦d4 ¤c4 47.¦f3 ¦bf7
48.¦xf7 ¦xf7 49.f4 ¦a7 Dopo una mossa
XIIIIIIIIY ovvia come 49...¤xa3 c’è il motivo tattico
9-+-+q+k+0 50.¥f3 ¤c2 ! 51.¦d2 ¤e3 segue 52.¥xh5
(52.¦a2 ! 52...¦f8 53.f5 ! e vince) 52...£xe4
9zprzp-tr-zp-0 con compensazione.
9-+n+p+-zp0
50.f5 exf5
9+lzPp+-zP-0
9-zP-+-vL-+0 XIIIIIIIIY
9zP-+-wQ-+-0 9-+-+-+k+0
9-+RtRPzPL+0 9tr-+-+-zp-0
9+-+-+-mK-0 9-+p+-+q+0
xiiiiiiiiy 9+lzPp+pzPp0
37...h5 Come reazione all’ attacco del 9-+ntRP+-wQ0
Bianco segue una sorprendente mossa di 9zP-+-+-vL-0
difesa, con la quale il Nero rafforza un po’
la propria posizione. 9-+-+-+L+0
9+-+-+-mK-0
38.¦c1 £g6 39.£g3 a5 40.bxa5 40.e4 e5
41.exd5 exf4 42.£xf4 ¦b8 43.dxc6 ¥xc6
xiiiiiiiiy
44.¥xc6 £xc6 45.£c4+ ¢h8 46.¦cd1 ma 51.£f4 ! Mossa decisiva. Il computer
nonostante il pedone in più la vittoria resta non la vede subito. Suggerisce 51.exf5
Andreas Brugger

£xf5 (51...¤e3 52.a4 ¤xg2 53.¢xg2 57.¥xf4 g5 58.¥xg5 ¢g6 59.¥h4 ¢f5
¥a6 54.fxg6 segue il matto in 8 mosse) 60.¦xb5 cxb5 61.c6 1-0
52.£xh5 g6 53.£e2= 61.c6 ¢e5 62.c7 ¤b6 63.¥g3+ ¢d4
64.¥d6 ¤c8 (64...e3 65.¥f1 ¤c8 66.¥b4)
51...fxe4 52.£b8+ ¢h7 53.£xa7 £xg5 65.¥a3 ecc...
Una costellazione di materiale piuttosto
bizzarra ! come osserva Yves Reich a Alla fine Yves Reich si è congratulato per
questo punto. Il finale non è per niente il titolo di Campione Svizzero e inoltre ha
facile. Il Bianco deve stare attento a non osservato: “Hai mostrato un incredibile
perdere il pedone in c5. E fino alla fine coraggio combattivo e hai sempre man-
non ero sicuro che mi bastasse il mezzo tenuto la pressione; devo proprio dire che
punto. nella mia lunga carriera negli scacchi per
corrispondenza non ho visto spesso una
54.£c7 ¤xa3 55.¦b4 ¤c4 56.£f4 £xf4 strategia così profonda.”

Andreas Brugger - Alexandre Desboeufs 1-0


21° Campionato Svizzero

Note di A. Brugger Elo Bianco: 2119


C18 Elo Nero: 2203

1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤c3 ¥b4 4.e5 c5 5.a3 (27...¤f5 28.¦xf5! 28...exf5 29.e6 ¦b7
¥xc3+ 6.bxc3 ¤e7 7.£g4 0–0 8.¥d3 30.£h2) 28.¥h6 ¢h8 29.¦f4 ! 29...£c7
f6 9.exf6 ¦xf6 10.¥g5 ¦f7 11.£h5 g6 30.£e3 con netto vantaggio del Bianco
12.£d1 ¤bc6 13.¤f3 £a5 14.£d2 !? XIIIIIIIIY
14...¤f5 15.¤e5 15...¤xe5 16.dxe5 ¥d7
XIIIIIIIIY 9-+r+-+k+0
9r+-+-+k+0 9zp-+-+rsnp0
9zpp+l+r+p0 9-+-+p+-+0
9-+-+p+p+0 9wqpzp-zPPvLp0
9wq-zppzPnvL-0 9-+-zp-+P+0
9-+-+-+-+0 9zP-zPP+-+-0
9zP-zPL+-+-0 9R+-wQ-+-+0
9-+PwQ-zPPzP0 9+-+-+RmK-0
9tR-+-mK-+R0 xiiiiiiiiy
27.¥f6 £xc3 28.£g5 £b3 29.¦g2 h4
xiiiiiiiiy 30.fxe6 £xe6 31.£xh4 ¤e8 32.g5 1–0
17.g4 !? 17...¤g7 18.h4 ¦af8 19.f4 ¥b5
20.¥h6 ! ¥xd3 21.cxd3 b5 22.¦a2! Il breve commento finale di Brugger: “ La
Prima di spingere h4-h5 i pezzi del minaccia è g5-g6.
Bianco vanno messi in posizione
Una possibile continuazione è:
22...¦c8 23.0–0 £d8 24.¥g5 £a5 25.h5 32...¤xf6 33.£h6! ¦cc7 34.gxf6+ ¢h8
gxh5 26.f5 ! 26...d4 26...hxg4 27.f6 ¤e8 35.¦f4 £xe5 36.¦e4!
Andreas Brugger

21° Campionato di Svizzera


T.D.: Ulrich Baumgartner 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Score S.B.
1 Brugger Andreas 2119   1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 1 1 9.5 50.25
2 Reich Yves 2386 0   ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 1 1 1 9 44,25
3 H�chli Marc 2200 ½ ½   ½ 1 ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 1 8,5 45.75
4 Freytag Walter 2006 ½ ½ ½   ½ 0 ½ 1 1 1 ½ 1 1 8 40,75
5 Riedener Toni 2421 ½ ½ 0 ½   ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 7.5 37.25
6 Maitre Fabien 2200 ½ 0 ½ 1 ½   ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 7 37.75
7 Schiendorfer Reinhard 2299 0 ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ 1 1 ½ ½ 6.5 34.75
8 Weber-Widmer Daniel 2316 ½ 0 0 0 ½ ½ ½   ½ ½ 1 ½ 1 5,5 26
9 Brundisch Volker 2141 0 0 ½ 0 0 0 ½ ½   ½ ½ ½ 1 4 17.25
10 Schneider Hans 2208 0 0 0 0 ½ ½ 0 ½ ½   ½ ½ 1 4 17
11 Salzmann Stefan 2292 0 0 ½ ½ 0 ½ 0 0 ½ ½   ½ ½ 3,5 18,25
12 Desboeufs Alexandre 2203 0 0 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ 3.5 16
13 Nielsen, Poul Henning 1850 0 0 0 0 0 0 ½ 0 0 0 ½ ½   1,5 6.75

Stefan Salzmann - Daniel Weber-Widmer 0-1


21° Campionato Svizzero

Note di M. Sampieri Elo Bianco: 2292


B80 Elo Nero: 2316

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 15.¥f2 g6 16.¤g3 £c7 16...¥g7 17.h4 h5
5.¤c3 a6 6.¥e3 un modo di sviluppare 18.g5 ¤d7 19.f4 exf4 20.¤ge2 f3 21.¤xd4
l’¥c1 molto praticato in preparazione delle Mauro,Lucio (2227) - Riccio,Eros (2480)
prossime tre mosse ½-½, (34 mosse) AT-2005–0–00310]

6...e6 7.f3 b5 8.g4 h6 9.£d2 b4 10.¤ce2 17.h4 h5 18.g5 ¤d7 19.f4³ 19.¤ge2 ¤c5
e5 11.¤f5 Nella Finale della 15ª Olim- 20.¥h3³
piade, la partita Hamarat-Oosterom si è
svolta così: 11.¤b3 a5 12.¦d1 a4 13.¤bc1 19...¥g4 20.¤ge2 ¥g7
¤c6 14.¤g3 £a5 15.¤f5 d5 16.exd5 ¥xf5 XIIIIIIIIY
17.gxf5 ¦d8 18.¥c4 ¥c5 19.0–0 ¤xd5
20.¥xd5 ¥xe3+ 21.£xe3 ¦xd5 22.£e4 9r+-+k+-tr0
£c5+ 23.¢h1 ¦xd1 24.¦xd1 0–0 25.¤d3 9+-wqn+pvl-0
£xc2 26.¦c1 £d2 27.¦g1 ¦d8 28.¤xe5
¤xe5 29.£xe5 £d4 30.¦xg7+ ¢f8
9p+n+-+p+0
31.£xd4 Patta 9+-+-zp-zPp0
9-zp-zpPzPlzP0
11...d5 12.0–0–0 ¥e6 13.¢b1 ¤c6 14.¤c1
d4 14...dxe4 15.£e2 £c7 16.h3 h5 17.¥g2 9+-+-+-+-0
exf3 18.¥xf3 hxg4 19.hxg4 ¦xh1 20.¦xh1 9PzPPwQNvL-+0
Maesa,Mauro - Gokerman,Ersan ½-½,
WS/M/230, 2011 (73 mosse)
9+KsNR+L+R0
xiiiiiiiiy
Andreas Brugger

21.¤b3?! 21.¤d3 0–0 22.¥h3!= la sofferenza del bianco, indubbiamen-


te c’era di meglio: 29...axb3 30.a3 ¦fc8
21...a5 22.fxe5 ¤dxe5 23.¤bxd4 0–0 31.£e3 ¤b4 32.¦xc8+ ¦xc8 33.¦g1 ¤c2!!
24.¤xc6 ¤xc6 25.¥g3
25.£d6 £b7 26.£f4 a4!µ 30.¦c4?! 30.¤c3 ¥e5!

25...£a7 26.£f4 il Bianco, in apparenza, XIIIIIIIIY


sembrerebbe avere una possibilità di con- 9r+r+-+k+0
trattacco su lato di re, magari dopo aver
sviluppato in ¥g2 e ¦f1, il problema è che i
9+q+-+pvl-0
pezzi bianchi sul lato di donna hanno mol- 9-+n+-+p+0
ta più mobilità, al Nero basterà conservare 9+-+-+-zPp0
l’iniziativa per non lasciare scampo al
Bianco. 9-+R+PwQlzP0
9zPp+-+-+-0
26...b3 non solo il Nero conserva l’iniziati-
va, vuole anche bruciare i tempi ! 9-zP-+NvL-+0
9+K+-+L+R0
27.cxb3 a4 28.¥f2 il Bianco sta pratica-
mente giocando le mosse migliori, ma è
xiiiiiiiiy
tardi, troppi gli “spifferi” sull’arrocco del Re iniziano i fuochi pirotecnici:
bianco !
31...¥xb2! 32.¢xb2 ¦xa3! 32...£a6
28...£b7µ 28...£e7! 29.a3 axb3µ 33.£d6 £xc4

29.¦c1? se proprio non si voleva muovere 33.¤c3 se si prende la Torre arriva il


l’¥f2 si poteva almeno piazzare meglio matto 33.¢xa3 b2 34.¤c3 b1£ e matto
questa Torre ! in 4 mosse.

29...¦fc8?! così si prolunga inutilmente 33...¦a2+ 34.¢b1 ¦ca8 0–1

Thun - Svizzera
Congresso ICCF 1999

a sinistra:
Silvana Sollazzo
Pietro Cimmino
Alfonsino Lannaioli
a destra:
Marco Caressa
GM FIDE Vlastimil Hort
Gianni Mastrojeni
Rubens Battistini
in piedi:
Maurizio Sampieri
Amici Sumus

Julian Corfield
85° Campione di Gran Bretagna

Julian Corfield
con scacchiera
volutamente
al contrario
(per la foto)

Campionato Britannico 2010-2011


T.D.: Phillip J. Beckett 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 Score S.B.
1 Corfield Julian 2401   ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ 1 9 59.25
2 Lumley W.F. (Bill) 2369 ½   ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 8.5 58
3 Eldridge Mark 2283 ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 8 54.50
“ Vachtfeidl Petr 2200 ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 0 8 54,50
5 Overton David J. 2462 ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 8 53.25
6 Lloyd Geoffrey 2268 ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 7,5 52
7 Pheby Jan M. 2368 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 7.5 51.25
8 Balshaw Anthony 2207 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½   1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 7,5 50,25
9 Taylor Terry J. 2358 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0   ½ ½ ½ ½ ½ 1 7 47.5
10 Evans Gorfon R. 2423 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ 1 1 1 7 43.5
11 Thompson Brian 2140 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½   1 ½ ½ ½ 6,5 44,5
12 Lockwood Austin 2284 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0   ½ ½ ½ 6 41.75
13 Mason Jan J. 2225 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½   0 ½ 5 35.50
14 Girling Clive F. 2315 ½ 0 0 0 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 1   1 5 31.25
15 Anderson John 2332 0 ½ ½ 1 0 ½ ½ 0 0 0 ½ ½ ½ 0   4,5 32,5

Mio padre mi ha insegnato a giocare a scacchi quando avevo circa 10 anni, insieme a mio fratello
maggiore. Dopo avermi insegnato le mosse annunciò l’intenzione di comprarmi un libro di scac-
chi. Ricordo che gli damandai: “Perché comprare un libro? adesso sappiamo come giocare! “.
A giocare regolarmente non ho iniziato che a 17 anni, con il risultato che mi mancava l’esperien-
za dei miei coetanei che, a differenza di me, avevano iniziato in età precoce. Di conseguenza non
ho mai avuto molto successo nel gioco a tavolino.
All’età di circa 30 anni ho scoperto gli scacchi per corrispondenza, e subito mi resi conto che
Julian Corfield

quella era una forma di gioco che mi si addiceva.


I punti salienti della mia carriera sono state le partecipazioni ai campionati britannici per corri-
spondenza 2009-2010 e 2010-2011.
Nel primo caso ho ottenuto sette vittorie ma subendo una scionfitta, mentre nel secondo, nono-
stante abbia vinto soltanto 4 partite, ho conquistato il titolo di campione assoluto!
Dopo aver studiato coscienziosamente il nostro gioco per mezzo secolo, ho “soltanto” tre rima-
nenti debolezze: la prima è che non riesco a ricordare le linee migliori nelle aperture, ma questo,
che può risultare fatale nel gioco a tabvolino, non costituisce un problema nel gioco per corri-
spondenza perché ci sono sempre stati i libri (e ora anche i database) da poter consultare.
Il mio secondo punto debole è l’incapacità di calcolare troppo in profondità le varianti nel medio-
gioco. Tuttavia, qui ci sono i motori scacchistici che possono fornire un valido aiuto.
La mia terza debolezza è nei finali, ma quanto detto nei due punti precedenti significa che ben
raramente una mia partita raggiunge il finale!

Julian Corfield - Jan Mason 1 - 0


Campionato Britannico 2010-2011

Note di J. Corfield Elo Bianco: 2395


D46 Elo Nero: 2225
1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤f3 d5 4.¤c3 c6 5.e3 16.a4 Con questa mossa siamo usciti dai
¤bd7 6.£c2 ¥d6 7.¥d3 0–0 8.0–0 dxc4 miei libri di apertura. Col senno di poi, dico
9.¥xc4 b5 10.¥e2 Ho avuto questa stessa che forse avrei fatto meglio a giocare 16)
posizione contro Eldridge nello stesso a3, perché ora il mio pedone b4 è privo di
torneo e il gioco è continuato con 10.¥d3 sostegno.
¥b7 11.a3 a6 12.b4 a5 13.¦b1 axb4
14.axb4 £e7 15.¥d2 ¥xb4 e finì in parità 16...e4 17.¤h4 ¥xb4 18.¤xb5 axb5
dopo 13 mosse tranquille. 19.¥xb4 ¦xa4 Non siamo nemmeno alle
20 mosse giocate che io ho un pedone
10...¥b7 11.¦d1 £c7 12.¥d2 a6 13.b4 in meno. Questo non promette nulla di
Tutto “libro” fin qui.. Non riuscivo a vedere buono.
alcun vantaggio di apertura per il Bianco.
20.£b3 £b6 21.¤f5 ¦e6 22.¤e7+ sul
13...e5 14.¦ac1 ¦fe8 15.h3 h6 momento questa mi è sembrata una buona
XIIIIIIIIY idea, ma ho subito cambiato opinione.

9r+-+r+k+0 22...¢h7 23.f4 exf3 24.¥xf3 g6 Ora, oltre


9+lwqn+pzp-0 ad avere un pedone in meno ho il Cavallo
che non ha più una ritirata. Anche se il
9p+pvl-sn-zp0 suo re è circondato di difensori, in preda
9+p+-zp-+-0 alla disperazione ho pensato che dovevo
provare ad attaccare f7, il suo unico punto
9-zP-zP-+-+0 debole.
9+-sN-zPN+P0
9P+QvLLzPP+0 25.¦f1 ¢g7 26.¦f2 h5 Questa è per
impedire ¥g4, che sarebbe una minaccia
9+-tRR+-mK-0 una volta che avrò raddoppiato le torri
xiiiiiiiiy
Julian Corfield

sulla colonna “f” Nero fa capire come egli fosse in guai seri.
Tuttavia, ci sono molte varianti in cui l’ ¥b7
27.£b2 £a6 Solo molto gradualmente è vulnerabile alla cattura da parte della
ho iniziato a comprendere quanto fosse mia torre.
difficile la posizione del Nero. La sua
Donna ha intrapreso un lungo viaggio per 37.¦1f4 Mi ci è voluto del tempo per
raggiungere e8, al fine di attaccare il mio trovare questa mossa; L’ingresso di
Cavallo; nel frattempo la sua ¦a4 e il suo questa Torre in attacco è decisivo!
¥b7 danno un ben misero contributo e non
possono aiutare il proprio re. 37...¤df6 38.¦f8+

28.¦cf1
XIIIIIIIIY
XIIIIIIIIY 9l+-+qtR-mk0
9-+-+-+-+0 9+-+-+-+-0
9+l+nsNpmk-0 9-+p+rsn-sN0
9q+p+rsnp+0 9+pvL-+-+p0
9+p+-+-+p0 9r+-zPntR-+0
9rvL-zP-+-+0 9+-+-wQ-+P0
9+-+-zPL+P0 9-+-+-+P+0
9-wQ-+-tRP+0 9+-+-+-mK-0
9+-+-+RmK-0 xiiiiiiiiy
38...£xf8 39.¥xf8 c5 il Nero sacrifica un
xiiiiiiiiy pedone per attivare il suo Alfiere ed è una
28...£a7 29.¥xh5 gxh5 la pricipale delle poche linee in cui la mia casa g2
alternativa è 29...¦xb4 ma ora 30.£xb4 risulta debole.
gxh5 31.¤f5+ ¢h7 (31...¢h8 32.d5 cxd5
33.¤d4!±) 32.d5 cxd5 33.¤d4!± 40.dxc5 Questa non è l’unica mossa
per vincere, ma nel finale di partita mi
30.¥c5 £b8 31.e4 £e8 32.¤f5+ ¢g8 piace conservare più pedoni possibili. Il
33.¤h6+ ¢g7 A questo punto il mio mio nuovo pedone “c” vale un pezzo, nel
avversario ha gentilmente offerto la patta, senso che presto richiederà il sacrificio
rivelando che anche lui si era reso conto di un pezzo per evitare che giunga a
che l’onda stava girando. 33...¢h7 34.£c1 promozione.
¤xc5 (34...¥c8 35.e5 ¤xc5 36.¦xf6 ¦xf6
37.¦xf6+-; 34...¤xe4 35.¦xf7+ ¢h8 40...¤d5 41.£c1 ¤xf4 42.£xf4 ¦g6
36.£e3 come nella nostra partita; 34...¦c4 43.£e5+ ¤f6 44.¥e7 ¦a6 45.¤f7+ ¢g7
35.£g5 ¦xc5 36.dxc5 £f8 37.¤f5 ¥c8 46.¤g5 b4 47.¥d6 ¥d5 48.£e7+ ¢h6
38.¤d6 b4 39.£f5+ ¢g8 40.¦f3 e l’attacco 49.¤f3 ¦xd6 49...¥xf3 non offre alcuna
del Bianco prevale) 35.¦xf6 ¦xf6 36.¦xf6 speranza dopo 50.¥f4+ ¦g5 51.¥xg5+
¤xe4 37.¤f5+- ¢xg5 52.£e3+ ¢g6 53.£d3+ ¥e4
54.£xa6
34.£c1 ¤xe4 35.¦xf7+ la svolta!
35...¢h8 36.£e3 ¥a8 Il fatto che questa 50.cxd6 Ecco che il mio avversario
sia la mossa migliore a disposizione del abbandona. 1–0
Amici Sumus

Anche se il lavoro da fare è ancora molto, dopo: 50...¥xf3 51.£e3+ ¢g7 52.£xf3 il
risultato non è in dubbio.

Proponiamo ora la vittoria dall’attuale presidente della BFCC Richard Hall contro il 16°
Campione del Mondo Tunc Hamarat.

2607 GM Richard Hall 1 Hermann Heemsoth Memorial


2010
2645 GM Tunc Hamarat 0

[C70] Note di R. Hall

1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 sione. Stephan Busemann (sempre nel
5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 0–0 8.c3 d6 Memorial Heemsoth) ha giocato 24...¦e7
9.h3 ¥b7 10.d4 ¦e8 La Zaitsev, varian- che è meno rischiosa. La partita è con-
te della Ruy Lopez molto solida e quindi tinuata con 25.¦d3 ¦ec7 26.¥xe6 fxe6
popolare ai più alti livelli del gioco per 27.a4 £e8 28.axb5 axb5 29.¦a5 ¦a8
corrispondenza. La giustificazione tattica 30.¦xa8 £xa8 31.£g4 £e8= e il nero ha
è che dopo 11.¤g5 ¦f8 12.f4 exf4 13.¥xf4 un appiglio per giocare per un pareggio.
¤a5 14.¥c2 ¤d5³ il Nero sta meglio.
25.¥xe6 fxe6 26.a4 axb4 27.cxb4 ¦c4
11.¤bd2 ¥f8 12.d5 ¤b8 13.¤f1 ¤bd7 28.axb5 £b8 29.¦db1 £xb5 30.¦a7 ¦e7
14.¤3h2 ¤c5 15.¥c2 c6 16.b4 ¤cd7 31.¦xe7 ¥xe7 32.£g4 Un’idea classica; il
17.dxc6 ¥xc6 18.¥g5 h6 19.¥xf6 ¤xf6 Bianco ha ottenuto un pedone passato sul
20.¤g4 ¤xg4 21.£xg4 ¥d7 22.£f3 ¦c8 lato di Donna e ora attacca sul lato oppo-
23.¥b3 ¥e6 sto della scacchiera.
XIIIIIIIIY
32...¢f7 33.£e2 ¥f6 34.¢h2 ¦c5 35.£h5+
9-+rwqrvlk+0 ¢e7 36.¤e3 ¦c7 37.£g6 £e8 38.£h7
9+-+-+pzp-0 E’ una manovra molto insolita, ma è anche
l’unico modo per vincere la partita.
9p+-zpl+-zp0
9+p+-zp-+-0 38...£f7 39.b5 Il Nero ha dovuto trasferire
9-zP-+P+-+0 la Donna in difesa del lato di re, questo
permette al pedone passato “b5”, che è
9+LzP-+Q+P0 stato pazientemente in attesa, di avan-
9P+-+-zPP+0 zare.
9tR-+-tRNmK-0 39...¥h4 40.b6 ¦b7 41.¤g4 g6± 41...h5
42.£h8±; invece se 41...¥g5 42.¦a1±
xiiiiiiiiy
24.¦ed1 Una mossa forte che non è 42.£xh6 £f4+ 43.£xf4 exf4 44.g3 fxg3+
nemmeno menzionata nel libro del 2007 45.fxg3 ¥g5 46.¦b5 ¥d2 47.h4 ¢d8
di Johnsen e Johannessen basato sulla 48.¢g2 ¢d7 49.¢f3 Il Bianco ora offre il
Zaitsev; il Bianco mantiene l’altra Torre in pedone “b” per infiltrarsi una seconda volta
a1 preparando a4 sul lato di re.

24...a5 giocata da Tunc dopo lunga rifles- 49...¢c6 50.¦b2 ¥a5 51.¢f4 ¥xb6
Amici Sumus

52.¦c2+ ¥c5 53.¢g5 ¦b3 54.¦g2 ¦b8 55.¢f6 ¥d4+ 56.¢f7 ¥a1 57.¦c2+ ¢d7 58.¦a2
¥b2 59.¤f6+ ¥xf6 60.¢xf6 d5 61.e5 1–0

La FEDERAZIONE INGLESE
L’organizzazione degli Scacchi per Corrispondenza in Gran Bretagna risale al 1824 con il
famoso match postale Londra-Edimburgo. E’ seguìto un boom di matches tra Club ver-
so la metà del 19° secolo, insieme alla diffusione di partite individuali e all’organizza-
zione dei primi tornei per corrispondenza, gestiti principalmente da giornali o riviste.
Il 1906 ha visto la formazione della BCCA (British Correspondence Chess Association)
che è ora la più antica organizzazione CC “continua” di tutto il mondo. Sotto l’egida
della Federazione Scacchistica Britannica (BCF), la BCCA ha organizzato il primo Cam-
pionato Britannico per corrispondenza (1920) mentre la BCF stessa organizzò i “Coun-
ties & District CC Championship” (1922). Entrambi i tornei vengono tuttora organizzati.
Tuttavia la Gran Bretagna è del tutto particolare, in quanto non ha una sola organizzazione per il
gioco per corrispondenza ma ne ha diverse. Così come la BCCA, c’è la National Correspondence
Chess Club (NatCorr) formata nel 1932 e ancora attiva, La Social Correspondence Chess Associa-
tion nata nel 1941 e sempre attiva, la Postal Chess Club (1931-1991), la British Correspondence
Chess Society (BCCS 1962-2010) ed altre associazioni più piccole.
Nel 1962 nasce la British Postal Chess Federation (BPCF) per supervisionare il funzionamento dei
campionati britannici per corrispondenza e fornire un fronte unito per tutto ciò che concerne i
rapporti internazionali. La neonata federazione è regolarmente affiliata all’ ICCF per cui, da allo-
ra, l’Inghilterra è uno stato membro. Scozia e Galles hanno formato le loro federazioni CC verso
fine del 1970, ottenendo l’adesione parziale all’ICCF nel 1981 e la piena appartenenza nel 1991,
così la BPCF ha rappresentato solo l’Inghilterra a livello internazionale nell’ ICCF. Il nome è stato
cambiato in BFCC (British Federation for Correspondence Chess) nel 1999 per ribadire il fatto che
il gioco per corrispondenza non è più solo postale.
Oggi, anche se la BFCC rappresenta soltanto l’Inghilterra, la federazione continua ad assistere i
giocatori del Galles e dell’Irlanda del Nord quando è necessario.
La storia della federazione per corrispondenza inglese è stata impreziosita da due attori vera-
mente eccezionali: il GM CC e FIDE Jonathan Penrose che ha vinto il campionato britannico a ta-
volino molte volte consecutive prima di concentrare le sue attenzioni sugli scacchi per corrispon-
denza, ha ottenuto il 3° posto nella Finale del 13° Campionato del Mondo ed è stato 2° della lista
Elo al culmine della carriera, e il GM Keith Richardson, primo giocatore britannico a ricevere il ti-
tolo di GM quando ha concluso al 4° posto il 7° Campionato del Mondo e il 3° nella finale del 10°.
Ai giorni nostri, il miglior giocatore d’ Inghilterra è il GM Richard Hall, attuale Presidente BFCC.
Nel Memorial Heemsoth (2008-10) uno dei tornei CC più forti di tutti i tempi, Richard ha ottenu-
to gli stessi punti del vincitore, anche se è finito 3 ° per il S.B., inoltre sta giocando la Finale del
25 ° Campionato del Mondo insieme ad un altro GM inglese, il dottor Ian Brooks. Si spera che un
titolo mondiale, prima o poi, approdi sulle nostre coste!

I migliori risultati
La Gran Bretagna ha vinto la Medaglia d’oro nella 9a Olimpiade e di seguito con la stessa squa-
dra ha ottenuto la Medaglia d’Argento nella 10a Olimpiade in rappresentanza dell’Inghilterra.
Dopo questi successi, la squadra inglese non è più salita sul podio.
Tornei internazionali organizzati
La BFCC é orgogliosa dei numerosi tornei da essa organizzati che hanno permesso la conqui-
sta di titoli internazionali non solo ai giocatori inglesi, ma anche ai giocatori di tutto il mondo.
La tradizione é iniziata nel 1974 con il fortissimo Reg Potter Memorial (c’è un libro sul tor-
neo pubblicato da Ken Messere);  poi il BFCC-25 seguì nel 1987 ed ancora i Memorial Reg
Gillman iniziati nel 1999. Nello stesso anno l’Inghilterra ha anche organizzato l’11a Coppa
ICCF, terminata solo nel 2010 ! Gli altri tornei organizzati comprendono il 1° North Sea Tour-
nament a squadre ed il 5° North Atlantic Tournament, anch’esso a squadre. Si sono inoltre
svolti altri 16 Memorial fra i quali spicca il pretigioso Simon Webb Memorial di Categoria 15.
Amici Sumus

La prossima pietra miliare sarà la celebrazione del Giubileo della BFCC che si svolgerà nel 2012.
Una storia più completa può essere apprezzata nell’eccellente libro di Tim Harding “Correspon-
dence Chess in Britain & Ireland 1924-1987” pubblicato nel 2011, che raccomandiamo forte-
mente.

Albo d’ Oro del Campionato Britannico


85. 2010-11 Julian Corfield 45. 1965-66 Adrian Swayne Hollis, S. Milan
84. 2009-10 Julian Corfield, Austin Lockwood 44. 1964-65 S. Milan
83. 2008-09 Robert Wakefield 43. 1963-64 Peter Brian Dodson
82. 2007-08 Oliver Lightowlers, Freddy Bush 42. 1962-63 S. Milan
“ Sidney Shaw 41. 1961-62 S. Milan
81. 2006-07 Bill Lumley, Harvey Williamson 40. 1960-61 C.S. Hunter, S.C. Davey
80. 2005-06 Keith Kitson, Oliver Lightowlers 39. 1959-60 B. Cafferty
79. 2004-05 Michael Micklethwaite 38. 1958-59 S. Milan
78. 2003-04 Keith Kitson 37. 1957-58 P.J. Oakley
77. 2001-03 Paul Dargan, Sidney Shaw 36. 1956-57 S.C. Davey
76. 1999-01 Stephen Tatlow 35. 1955-56 F. Parr
75. 1997-99 Charles Rich 34. 1954-55 J.A. Fuller
74. 1995-97 Richard V. M. Hall 33. 1953-54 J.A. Fuller
73. 1993-95 Kevin Verney, Anthony Barnsley 32. 1952-53 H.G. Rhodes
72. 1992-93 Giuseppe Valerio, Kevin Verney 31. 1951-52 A. Hallmark
71. 1991-92 Maurice Johnson, Michael Singleton 30. 1950-51 R.W. Bonham, E. Brown
70. 1990-91 Alan Munro Stewart 29. 1949-50 F. Parr
69. 1989-90 Peter J. Millican 28. 1948-49 H. Israel, F. Parr
68. 1988-89 Clifford Chandler, 27. 1947-48 F. Parr, G. Wood
“ Michael Singleton 26. 1946-47 R.W. Bonham, J. Cairncross
67. 1987-88 Ken Bowyer, Alan Ludgate, J. Thorn 25. 1945-46 G. Wood
66. 1986-87 Clifford Chandler, Martin Hawley 24. 1943-45 B.H. Wood
“ Alan Templeton Ludgate 23. 1943-44 D.V. Hooper
65. 1985-86 Colin Woodford 22. 1942-43 R.W. Bonham
64. 1984-85 Douglas Bryson, 21. 1941-42 W.R. Morry
“ Christopher Williams 20. 1940-41 J. Wolstenholme
63. 1983-84 Douglas Bryson 19. 1939-40 W.L. Roche
62. 1982-83 Douglas Bryson 18. 1938-39 H.A. Marshall
61. 1981-82 Clifford Chandler 17. 1937-38 F.A. Richardson, E.A. Ellison
60. 1980-81 Colin Woodford 16. 1936-37 R.C. Macdonald
59. 1979-80 Alan Munro Stewart 15. 1935-36 W.L. Roche
58. 1978-79 S.D.Cunliffe, Chris Shephard 14. 1934-35 G.S.A. Wheatcroft
“ Alan Munro Stewart 13. 1933-34 T.H. Tyler
57. 1977-78 Chris Shephard 12. 1932-33 T.H. Tyler
56. 1976-77 P.H. Clarke 11. 1931-32 T.H. Tyler
55. 1975-76 John Kenneth Footner 10. 1930-31 W.H. Whicher
54. 1974-75 Gordon H. Davies, D. Ebbett 09. 1929-30 R.C. Macdonald
53. 1973-74 Alan Munro Stewart 08. 1928-29 J.E. West
52. 1972-73 M.A. Walker 07. 1927-28 W.H. Gunston
51. 1971-72 F. Boyd 06. 1926-27 R.C. Macdonald
50. 1970-71 Adrian S. Hollis 05. 1925-26 R.C. Macdonald
49. 1969-70 S. Hopewell 04. 1923-24 W.H. Gunston
48. 1968-69 S. Milan 03. 1922-23 W.A. Hooper
47. 1967-68 J. Timperley 02. 1921-22 J.H. Blake
46. 1966-67 Adrian Swayne Hollis 01. 1920-21 Rev. F.E. Hammond
Amici Sumus

Stuart Graham
39° Campione di Scozia
Sono nato il 25/11/1961 e sono cresciuto nelle
Higher Openshaw, Manchester. Ho vissuto nella
stessa casa per più di 30 anni. Mi considero per-
sona tranquilla e timida, e passavo molto tempo
da solo. Ho letto un bel pò e questo mi è servito
a trovar facile il trascorrere ore ed ore davanti alla
mia scacchiera con un buon libro di scacchi.
E’ stato mentre frequentavo la scuola primaria St.
Clements che ho giocato per la prima volta a scac-
chi; quando dico “giocare a scacchi”, veramente.
voglio dire che avevo imparato a muovere i pezzi.
Alla scuola secondaria (Wright Robinson High
School) con l’approvazione dei miei genitori mi
sono iscritto al Club di Scacchi, e questo mi teneva
occupato dopo la scuola per un paio di ore, due
volte alla settimana. Il mio interesse per gli scacchi
presto si è spento, quando ho scoperto di essere
abbastanza bravo nello sci di fondo e nel rugby.
Ho giocato nella squadra di rugby della mia scuola
per un anno. Nel 1978 ho lasciato la scuola secon-
daria e mi sono arruolato nell’esercito, ma un infortunio ad entrambe le ginocchia ha brusca-
mente interrotto la mia carriera nelle Forze Armate. Dopo molte visite all’ospedale è stato deciso
che era necessario un intervento chirurgico, ma durante l’operazione ho subìto danni ai nervi,
il che ha significato dover indossare un tutore sulla gamba sinistra per poco meno di 2 anni,
costringendomi ad abbandonare ogni velleità nello sci di fondo e nel rugby. In seguito a tutto
ciò decisi di iscrivermi al club locale di biliardo. Mai stato bravo a biliardo, in realtà mi dicevo
che non avrei potuto giocare peggio di così se avessi usato una racchetta da tennis piuttosto
che una stecca. Un giorno, mentre ero nel club di billiardo, ho trovato una borsa che qualcuno
aveva lasciato in un angolo, dentro c’era un set di scacchi e un libro di Janos Flesch sul Gambetto
Smith-Morra. Più tardi, nello stesso giorno, ho rintracciato Steve Pope, il propietario del gioco di
scacchi e del libro, e dopo aver giocato con lui ho scoperto che in effetti non avevo idea di come
si giocasse veramente a scacchi. Nel corso dei seguenti 6 o 8 mesi ci siamo frequentati e così mi
ha insegnato le basi dei finali prima ancora di aver preso in esame le aperture. Mi diede anche
alcuni dei migliori consigli di scacchi che io abbia mai sentito, ed i progressi maggiori li ho fatti
con l’aiuto delle partite dei grandi maestri (ho studiato attraverso le partite di Morphy, Steinitz,
Lasker ed altri); “Tu imparerai un sacco”, mi disse lui, e ancora: “invece di memorizzare una lunga
lista di mosse è più importante capire la posizione sulla scacchiera !” E questo è il consiglio che
adesso, a mia volta, dò ai principianti.
Poi, a causa di forza maggiore, mi sono trasferito a Ashton-Under-Lyne, dove in varie occasioni
ho frequentato il club di scacchi locale. Ma la mia salute è andata peggiorando, costringendomi
a passare lunghi periodi di tempo in casa. Ad un certo punto sono stato costretto dalle circon-
stanze a prendere parte ad un progetto per tornare a lavorare, così sono diventato un carrellista
patentato, lavoro che sono riuscito a conservare per 5 anni, fino a quando i miei problemi di
Stuart Graham

salute sono riemersi costringendomi a lasciare quel lavoro.


E’ stato nel 1994, durante il Festival di agosto a Chorley (Bank Holiday Congress), che mi è stata
inculcata l’idea di giocare a scacchi per corrispondenza; nei successivi 4 anni ho giocato soltanto
molte partite amichevoli per corrispondenza, però ho sviluppato un discreto spirito competitivo
finché non è emerso il desiderio di giocare in “competizioni serie”, cosa che ho realizzato intorno
al 2004 quando mi sono iscritto alla BCCA. Il 2005 è stato un anno molto importante per me,
perché in aprile ho incontrato Paoline; ci siamo sposati il 3 giugno 2006 e abbiamo trascorso una
felice luna di miele a Edimburgo. Nel 2006 ho aderito alla SCCA (e smesso di giocare nella BCCA);
sento di poter affermare che è stato nel periodo in cui ho giocato nella SCCA che il mio gioco è
migliorato maggiormente. Ho avuto anche l’onore di rappresentare la SCCA in incontri interna-
zionali amichevoli contro Ecuador, SchemingMind, Lituania e Svezia. Oltre agli Scacchi mi piace
il gioco del Backgammon on-line; mi piace studiare, in questo periodo ad esempio sto studiando
la storia dei canali “Bridgewater” e “Manchester Ship” che si trovano entrambi nella regione
in cui abito. Occasionalmente amo anche leggere romanzi di fantascienza. Ora sento il dovere
di rendere omaggio a determinate persone: a George Pyrich, che è sempre a disposizione degli
altri, a Iain Mackintosh per il suo aiuto, e anche a David Cumming per il suo incoraggiamento,
ma soprattutto devo ringraziare Pauline, la mia bella moglie, sempre comprensiva quando devo
passare ore ed ore davanti a un libro o alla scacchiera ! Che Dio benedica ognuno di voi !!

TD: Alistair Maxwell 1 2 3 4 5 6 7 8 P.ti SB


1 Graham Stuart ½ ½ 1 1 1 1 1 6 16,75
39° Campionato 2 Cumming David R. ½ ½ ½ 1 1 1 1 5,5 15.25
3 Mackintosh Jain ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 5 14.75
Scozzese 4 Cormack William H. 0 ½ ½ 0 ½ 1 1 3,5 8.25
5 Coope Derek William 0 0 0 1 ½ 1 1 3,5 6,50
6 Goodwin Brian J. 0 0 0 ½ ½ 1 1 3 5,00
7 Jamieson Jan M. 0 0 ½ 0 0 0 1 1,5 2.50
8 MacMillen Andrew N. 0 0 0 0 0 0 0 0 0,00

Albo d’ Oro del Campionato Scozzese


39. 2010-11. Graham S. “ Mackintosh I. 14. 1982-83. Giulian P.M.
38. 2009-10 Cumming D.R. 27. 1995-96. Gillam S.R. 13. 1981-82. Giulian P.M.
“ Dawson A.G. “ Watson J. 12. 1980-81. Bryson D.M.
“ Mackintosh I. 26. 1994-95. McKay C.C. 11. 1979-80. Morrison C.J.
37. 2008-09. Dawson A.G. “ Watson J. 10. 1978-79. Bryson D.M.
36. 2007-08. Beecham C.R. 25. 1993-94. Boyle C.F. “ Jenkins D.M.
35. 2004-05. Brown A.C. 24. 1991-93. Down N. “ McKerracher D.
“ Mackintosh I. 23. 1990-92. McGowan P. 09. 1977-78. McAlpine K.B.
“ Reeman I.F. 22. 1989-91. Craig T.J. 08. 1976-77. McAlpine K.B.
34. 2003-04 Brown A.C. 21. 1988-90. Sprott G.R. 07. 1975-76. McAlpine K.B.
33. 2002-03. Brown A.C. 20. 1987-89. Shaw A.J. 06. 1974-75. Holmes H.D.
32. 2001-02. Beecham C.R, 19. 1986-88. Norris A.J. 05. 1973-74. MacNeill J.N.
31. 2000-01. Beecham C.R. 18. 1985-87. Wickens T.S. 04. 1972-73. Johnston W.
30. 1999-00. Lennox C.J. 17. 1984-86. Norris A.J. “ Marshall C.W.
“ Thomson T. 16. 1984-85. Norris A.J. 03. 1971-72. Ponting A.
29. 1998-99. Gillam S.R. 15. 1983-84. Giulian P.M. 02. 1970-71. Hunter D.B.A.
28. 1997-98. Lennox C.J. “ Morrison G.J. 01. 1969-70. Hunter D.B.A.
Stuart Graham

Stuart Graham - Andrew MacMillen 1 - 0


Campionato Scozzese 2010-2011

Note di S. Graham Elo Bianco: 2210


Elo Nero: 1998

B30
XIIIIIIIIY
1.e4 c5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5
In questa partita non volevo giocare contro
9-trl+-trk+0
la Pelikan, la Sveshnikov o la Taimanov, 9+-wqpvlpzpp0
così ho deciso di fare le cose semplici e 9p+-+p+-+0
giocare la Rossolimo, una delle più in voga
contro la Siciliana. 9+-zp-zP-+-0
9-+-+NvLQ+0
3...e6 4.0–0
Il Bianco può anche giocare 4.¥xc6
9+P+-+-+-0
9P+P+-zPPzP0
4...¤ge7 5.¤c3 5.c3 é la mossa più 9tR-+-+RmK-0
giocata ma io preferisco ¤c3.
xiiiiiiiiy
5...a6 6.¥xc6 ¤xc6 7.d4 cxd4 8.¤xd4 14...¦d8 ??
¥e7 9.¤xc6 bxc6 9...dxc6 il Nero non 14...¢h8 probabilmente é la migliore.
ha nulla da temere dallo scambio di Donne
10.£xd8+ ¥xd8 conduce ad un gioco pari. 15.¤f6++- ¢h8 16.¦fd1 ¦b4 ?
16...¥b7 17.¦d3 gxf6 18.exf6 ma il Bianco
XIIIIIIIIY é ancora in vantaggio.
9r+lwqk+-tr0
9+-+pvlpzpp0 17.c4 £c6 18.¦d3 Con l’intenzione di
portare la Torre sulla colonna g o h.
9p+p+p+-+0
9+-+-+-+-0 18...¥xf6 A 18...gxf6 segue 19.¦g3 ed il
matto é inevitabile.
9-+-+P+-+0
9+-sN-+-+-0 19.exf6 g6 L’unica mossa buona per il
9PzPP+-zPPzP0 Nero.

9tR-vLQ+RmK-0 20.¦h3 £e4


xiiiiiiiiy 20...¥b7 21.f3 e matto in poche mosse.

10.e5 0–0 11.¤e4 £c7 21.¦xh7 1–0


Minacciando £xe5.
21... ¢xh7 (21...¢g8 22.¦g7+ ¢f8 23.¥d6+
12.¥f4 12.f4 ¥b7 (12...£b6+) ¢e8 24.¦g8#) 22.£h4+ ¢g8 23.£h6 ed il
Bianco dà matto.
12...¦b8 13.b3 c5 14.£g4
Amici Sumus

Claude Oger
75° Campione di Francia
75° Campionato Francese
TD: Louis Burnier 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 1112 13 14 15 P.ti SB
1 Oger Claude ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 1 1 1 - 9,5
2 Tinture Laurent ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ ½ 1 ½ - 9 56.50
3 Girard Ểric ½ 0 ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 1½ 1 1 - 9 51.75
4 Ghiani Bruno ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1½ 1 1 - 8 46.00
5 Pellen Mikaël ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 - 8 45,25
6 Fister Bernard 0 ½ ½ 1 ½ 0 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 - 7.5 42.50
7 Ruiz-Vidal Pierre ½ 0 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 - 7,5 42.25
8 Vertes Alain ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ 1 1 1 - 6.5 34,75
9 Bobel Philippe ½ 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 - 6.5 33.00
10 Deneuville Christian 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 0 1 0 1 - 6 35.25
11 Le Page Claude 0 ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1 1 - 6 30,50
12 Bouchez Dominique 0 ½ ½ ½ 0 ½ 0 0 0 0 ½ ½ ½ - 3,5
13 Lorin Fabrice 0 0 0 0 0 0 ½ 0 0 1 0 ½ 0 - 2 11.50
14 Hervet Gilles 0 ½ 0 0 0 0 0 0 0 0 0 ½ 1 - 2 8,25
15 Ricard Jean-Louis non inizia il torneo per motivi di salute

Claude Oger è nato in provincia di Nantes nel 1945. All’età di 22 anni, a Parigi, decide di imparare
a giocare a scacchi giocando per corrispondenza, acquista le prime monografie (di Estrin e di
Panov), gioca un torneo organizzato dalla rivista Europe Echecs.
A 25 anni si iscrive all’ AJEC (Association des Joueurs d’ Echecs par Correspondance), a 30 si
classifica all’8° posto nella finale del 40° Campionato di Francia. Nel 1976 vive ad Angers dove
insegna matematica e fisica, all’età di 31 anni si tessera nella FFE per giocare a tavolino ed
ottiene il 6° posto nell’Open A del Campionato di Francia che si disputa a St. Jean de Monts. Nel
1976 viene eletto presidente del Circolo Scacchistico “David d’Angers”, carica che detiene fino al
1979; dal 1977 al 1979 è presidente della Lega Atlantica-Anjou (che nel 1978 diventa “Lega dei
Paesi della Loira”).
Quindi... per 30 anni si dimentica del gioco per corrispondenza e solo nel 2008 deciderà di
rientrare in attività.
Nel corso delle sue due presidenze ha contribuito a dare slancio alle attività scacchistiche di
tutte le regioni, ha lanciato le riviste “Le trait d’Union” e “David-Echecs”, ha curato una rubrica
di scacchi nel giornale “Le Courrier de l’Ouest”, ha fatto formazione per giovani e per adulti; Ha
organizzato incontri amichevoli ed ufficiali sia a squadre che individuali, ha organizzato festival
di grandissimo successo (160 partecipanti a Chȃteau-Gontier nel 1977, 100 invitati di Haarlem
e Osnabrȕck nel 1978 ad Angers). In questa prima fase della sua vita, ha giocato a tavolino fino
al 1989, vincendo nel frattempo per due volte il Campionato Dipartimentale della Maine-et-
Loire (1978 e 1979) ed il Challenge di Saumur nel 1982. Nel 2000, a Parigi, ritorna prepotente
la passione per gli scacchi e all’età di 54 anni ricomincia a prepararsi. Nel 2003 ottiene buoni
risultati nell’Open A del Campionato di Francia e raggiunge 2063 di Elo FIDE e 2075 di Elo FFE,
vince il Campionato a Squadre di Parigi.
Nel 2005 sceglie la Normandia per concludere la carriera lavorativa e si stabilisce a Villers-
sur-Mer. Fino al 2008 il suo Elo FIDE resta sopra ai 2000 punti, dopo la disputa di Open A del
Campionato di Francia e di Parigi, Nationale IV, Élancourt, Le Touquet, Cappelle la Grande. Nel
Claude Oger

2007 va in pensione e, inevitabilmente, riprende a giocare per corrispondenza: è il gennaio 2008


ed ha 63 anni. Il titolo di Campione di Francia, conquistato il 1° marzo 2011 dopo le patte contro
Laurent Tinture e Alain Vertes, lo riempie di soddisfazione.

Ecco una vittoria importante ottenuta da Oger (a sinistra); l’avversario Bernard Fister (a destra)
aveva appena vinto il Memorial Pierre Giraudet. A seguire: un’altra partita dello stesso campio-
nato.

Claude Oger (2351) - Bernard Fister (2281)


75° Campionato Francese
Note di Claude Oger B17 Caro-Kann variante Steinitz

1.e4 c6 2.d4 d5 3.¤c3 dxe4 4.¤xe4 ¤d7 8...h6 oppure 8...0–0 9.¥g5 h6
L’altra variante è 4...¥f5 5.¤g3 ¥g6 e il
Bianco dovrà scambiare questo Alfiere; 9.¥d2 0–0 oppure 9...b6, adottando una
dopo 4...¤f6 5.¤xf6+ i pedoni doppiati del posizione d’attesa.
Nero possono essere più un inconvenien-
te che un vantaggio. 10.0–0–0² da questa lotta di arrocchi con-
trapposti il Bianco vuole tentare di con-
5.¤f3 5.¤g5!? ¤gf6 6.¥d3 ed il Nero non cretizzare il vantaggio posizionale con un
deve giocare troppo in fretta h6... attacco sul lato di re.

5...¤gf6 6.¤c3 oppure 6.¤g3 10...¦e8 la mossa che impedisce al Bianco


di attaccare immediatamente con 10.g4!
6...e6 7.¥d3 ¥d6
7...¥e7 8.0–0 0–0 9.¦e1 c5 11.¤e5 blocca il pedone e6 e libera il pe-
done “f“
8.£e2 preferibile alla teorica 8.0–0 per
prendere in considerazione la possibilità di 11...c5 12.¤b5 ¥f8 13.dxc5 ¥xc5
fare l’arrocco lungo se 13...¤xc5 14.¥xh6! £a5 15.¥g5 £xa2
non è chiara.
Claude Oger

14.f4 22.¤g4 £c6 23.¤xh6+ e vince.


XIIIIIIIIY 21.fxg5 ¥d4 22.¤f3 ¥xf3 23.£xf3 ¤d5
9r+lwqr+k+0 24.¦hf1 g6 la minaccia era £e4
24...¦ac8 25.¢b1
9zpp+n+pzp-0
9-+-+psn-zp0 25.h4 e anche l’ultimo pedone è spinto
9+Nvl-sN-+-0 25...¦f8 26.¦de1 prepara l’assalto finale
9-+-+-zP-+0 26.¢b1 mettendo prudentemente il re al
9+-+L+-+-0 riparo.
9PzPPvLQ+PzP0 26...¦ad8 non c’è più difesa 26...£h2
9+-mKR+-+R0 27.¦e2 £d6 28.h5!; 26...¤b6 27.h5!
xiiiiiiiiy
27.h5!+- e5 28.¢b1 £d6 28...£d7
14...a6 se 14...¤d5 allora 15.c4! 29.¥e4; 28...¢g7 29.c3; 28...¤e7 29.¦h1

15.¤c3 £c7 16.g4 29.£h3 £d7 30.£h4 ¤f4 31.¥xf4 exf4


seguito dell’attacco alla baionetta 32.hxg6 più sbrigativa di 32.¦xf4

16...b5 17.¤e4! 32...fxg6 33.¥xg6 mira direttamente la


XIIIIIIIIY coppia reale nera

9r+l+r+k+0 33...£g7
9+-wqn+pzp-0 XIIIIIIIIY
9p+-+psn-zp0 9-+-tr-trk+0
9+pvl-sN-+-0 9+-+-+-wq-0
9-+-+NzPP+0 9p+-+-+L+0
9+-+L+-+-0 9+p+-+-zP-0
9PzPPvLQ+-zP0 9-+-vl-zp-wQ0
9+-mKR+-+R0 9+-+-+-+-0
xiiiiiiiiy 9PzPP+-+-+0
17...¤xe4 17...¥b7 non resiste meglio:
18.¤xf6+ gxf6 (18...¤xf6? 19.g5) 19.¤xd7
9+K+-tRR+-0
£xd7 20.g5! xiiiiiiiiy
34.¦e6! ¥xb2 34...¦d5 35.¥e4
18.£xe4
18.¥xe4 è ugualmente buona 35.¦h1 ¦d7 35...¥a1 36.c3 ¦d7 37.¥c2
¥xc3 38.¥b3!
18...¤f6 19.£e2 ¥b7 19...¥d4 20.h4;
19...¤d7 20.¥e4 36.c3 ¥xc3 37.¥c2 il Nero non può evitare
delle pesanti perdite materiali e poi un
20.g5!± hxg5 20...¥xh1 21.gxf6 gxf6 rapido matto 1–0
Amici Sumus

Bernard Fister (2281) - Pierre Ruiz Vidal (2346)


75° Campionato Francese

Note di P. Ruiz Vidal A02 Apertura Bird

Come d’abitudine, eccoci ! questa non è 5...0–0 6.¥e2 ¤c6 7.0–0 d6 8.¤c3 a6 9.a3
che la mia terza partecipazione al cam- b5 10.£e1
pionato francese e “soltanto” la terza volta XIIIIIIIIY
che affronto Bernard con i neri.
9r+lwq-trk+0
1.f4 c5 in una delle altre due occasioni in 9+-+-zppvlp0
cui egli aveva giocato f4, avevo deciso, sia 9p+nzp-snp+0
pure ingenuamente, lo ammetto, di gio-
care il Gambetto From; quando giocavo a 9+pzp-+-+-0
tavolino mi riusciva abbastanza bene, ma 9-+-+-zP-+0
Bernard se ne uscì con una refutazione
impeccabile. Quella partita si trova nel 9zPPsN-zPN+-0
webserver ICCF: se trovate un migliora- 9-vLPzPL+PzP0
mento per il nero... io sarei interessato a
conoscerla. In attesa di ciò, io ho concluso
9tR-+-wQRmK-0
le mie esperienze con il Gambetto From xiiiiiiiiy
(per corrispondenza...). Qui ho preferito 10...¥b7 tra i diversi piani del Bianco pre-
optare per un dispositivo ispirato dal Dra- visti dopo 8 ... a6, risalta che l’ Alfiere nero
gone della Siciliana che mi è più familiare: sia meglio piazzato in b7 (pressione sul
c5, d6, ¤f6, g6, ¥g7 per giocare in seguito centro e sull’arrocco del bianco) piuttosto
sul lato di Donna con ¦b8, b7-b5-b4 poi che in f5 o d7. Possiamo prevedere di gio-
¤c6-d4. care in seguito £b6 e d6-d5-d4. L’opzio-
ne ¤d5!? per approfittare della posizione
2.¤f3 ¤f6 3.b3 g6 4.¥b2 ¥g7 5.e3 non protetta dell’ ¥b2 è interessante e
XIIIIIIIIY sempre valida.

9rsnlwqk+-tr0 11.£h4 £b6


il Nero prepara la spinta in d5-d4
9zpp+pzppvlp0
9-+-+-snp+0 12.¤d1

9+-zp-+-+-0 XIIIIIIIIY
9-+-+-zP-+0 9r+-+-trk+0
9+P+-zPN+-0 9+l+-zppvlp0
9PvLPzP-+PzP0 9pwqnzp-snp+0
9tRN+QmKL+R0 9+pzp-+-+-0
xiiiiiiiiy 9-+-+-zP-wQ0
In quel periodo ero interessato ad alcune 9zPP+-zPN+-0
statistiche che avevo notato nel Mega2008: 9-vLPzPL+PzP0
in 175 partite trovate con questa posizione,
il Bianco aveva realizzato soltanto il 37%
9tR-+N+RmK-0
xiiiiiiiiy
Amici Sumus

12...d5!? avevo l’intenzione di preparare 17.¥e4?! perché non 17.e6 e se 17...f5


questa spinta per ¦ad8, ma qualcosa mi allora 18.¤g5 ed il Nero ci metterebbe un
dava fastidio... dopo aver lasciato la po- bel po’ di tempo ad estrarre la spina e6.; è
sizione ferma per qualche giorno, ho sco- anchegiocabile: 17.exf6 exf6 con chances
perto che l’immediata 12...¦ad8 era troppo reciproche.
lenta e quindi poteva lasciare al Bianco
l’iniziativa per un attacco sul lato di re, per 17...¥c8 18.¦ae1 c4! fedele al suo piano
esempio: 13.¤f2 d5 14.f5! d4 (14...¥c8!?; originale, il Bianco continua le operazioni
14...gxf5? 15.¥d3!) 15.fxg6 fxg6 16.¤g5 sul lato di donna e minaccia di aprire le
con attacco doppio su e6 e h6; il nero è due diagonali bianche: a7-g1 sul re bianco
ben lungi dalla sconfitta, ma la posizione e a1–h8 sull’¥b2. E’ irrilevante: 18...fxe5?!
dopo 16...h6 17.¤e6 dxe3 18.dxe3 ¤d4!? 19.¤g5 h6 20.¤g4! hxg5 21.¤h6+ ¥xh6
è piuttosto confusa. 22.£xh6 ¦xf4 23.£xg6+±; o peggio an-
La mossa del testo ha quindi lo scopo di cora: 18...f5? 19.¥xd5+ ¦xd5 20.¤g5±
prendere l’iniziativa e di anticipare l’at- XIIIIIIIIY
tacco bianco, in considerazione del fatto
che dopo aver giocato ¤f2, l’¥b2 non è 9-+ltr-trk+0
più difeso. 9+-+-zp-vlp0
13.¤f2 d4 14.e4 ¦ad8 15.e5!? La dife- 9pwqn+-zpp+0
sa passiva dell’Alfiere con 15.¦ab1 non è 9+p+nzP-+-0
molto appetibile poiché il Nero troverà il
tempo per attivare i suoi pezzi, per esem-
9-+pzpLzP-wQ0
pio: ¥c8 16.a4?! ¤b4 17.axb5 axb5 18.c3 9zPP+-+N+-0
dxc3 19.dxc3 ¤c2µ 9-vLPzP-sNPzP0
15...¤d5 16.¥d3 era allettante 16.e6 ma 9+-+-tRRmK-0
il Nero ha 16...h6 che impedisce ¤g5 se- xiiiiiiiiy
guito da f7-f5. Dunque la mossa del testo
prepara e5-e6. 19.bxc4?! Come di consueto, dall’apertu-
ra del gioco non può che apprittarne il me-
XIIIIIIIIY glio sviluppato. A me sembra che la partita
9-+-tr-trk+0 si giochi qui e che la spinta tematica 19.e6
si imponeva per compensare l’offensiva
9+l+-zppvlp0 del Nero sul lato di donna.
9pwqn+-+p+0 19...bxc4 Dopo aver rapidamente escluso
9+pzpnzP-+-0 19...¥xe6 20.¥xg6! e 19 ... f5 20.¥d5 ¦Xd5
9-+-zp-zP-wQ0 ¤g5, mi chiedevo come proseguire e an-
che dopo me ne restai a soppesare quanto
9zPP+L+N+-0 valevano 19...c3 e 19...d3 finché non arri-
9-vLPzP-sNPzP0 vò la risposta del mio avversario.
9tR-+-+RmK-0 20.¦b1 £c5 Evita l’attacco di scoper-
xiiiiiiiiy ta dell’Alfiere e naturalmente minaccia
21...c3
16...f6 Un po’ provocatoria. Forse sarebbe
stato meglio far precedere questo colpo 21.¦be1 qui il grande maestro Chubby
da ¥c8. Checker commenterebbe: “Yeahh, come
Amici Sumus

on, let’s twist again, like we did last sum- se potesse sacrificare da qualche parte
mer...” e il Bianco propone la patta !! l’Alfiere. Naturalmente non è il caso di
dargli questa opportunità!
21...a5!? No, niente patta ... non importa
cosa dicono i computer, io trovo che il nero 29.£g3 ¢h7 30.¤h4 ¤e7 31.¤f3 Il bian-
qui stia maglio. Sono possibili differenti co è condannato ad attendere ciò che
piani. Prima di forzare il centro o il lato l’avversario sta organizzando. Il piano del
di re, decido di attendere che il bianco nero è il seguente: ¦b8-b6 o b1, ¦fb8,
si comprometta un po’ di più circa il suo £c5, ¥a6-b5-e8 (per liberare il Cavallo
progetto di penetrare al centro o sull’ala di alla difesa di g6), Af8, poi invadere il lato
re, “rosicchiando” nel frattempo spazio sul di donna minacciando tra l’altro di pro-
lato di donna. muovere il pedone “a”. La realizzazione
sembra incontrastabile, ma richiedeanco-
22.¢h1 a4 23.¥c1 f5 24.¥xd5+ £xd5 ra un certo numero di mosse!
25.¤d1
31...¦b8 32.¤e3 £d7 33.¢g1 ¦fc8
XIIIIIIIIY 34.¤d4 curiosamente, il Bianco qui rinno-
9-+ltr-trk+0 va la sua offerta di patta.

9+-+-zp-vlp0 34...¦b1 35.¤f3 ¥f8 36.¤h4 ¥b7 37.£h3


9-+n+-+p+0 ¤d5 38.£g3 non era migliore 38.¤xd5
¥xd5 39.¤f3 ¥c5+ 40.¢h1 ¦a1 41.¤g5+
9+-+qzPp+-0 ¢g7 42.¤f3 ¦b8–+
9p+pzp-zP-wQ0
38...£e8 39.¤xd5 ¥xd5 40.¢h1 ¦cb8–+
9zP-+-+N+-0 41.£h3 ¦a1 42.£e3 ¥xa3 43.¥xa3 ¦xa3
9-+PzP-+PzP0 44.£c5 ¦a2 45.¦d1
9+-vLNtRR+K0 oppure 45.¦b1 ¦b3 46.£a7+ ¢g8

xiiiiiiiiy 45...a3 46.h3 46...¦b7 il Nero controlla


tutta la scacchiera, tuttavia bisogna re-
25...¥a6 Lentamente la situazione diventa
stare precisi e attenti, non precipitarsi su
chiara: la coppia di pedoni centrali c4/d4,
asinerie come per esempio: 46...£f8?
sostenuta dalla coppia di alfieri, è la chiave
47.£c7+ ¢g8 48.¤xg6=
di volta dell’attacco nero. Ostacolare l’ar-
rivo del Cavallo in g5 con 25...h6 indeboli-
47.£e3 ¦ab2 48.¦a1 a2 49.¢h2 £e7
rebbe inutilmente g6
50.£f2 50.£g3 g5!
26.c3 e6 l’immediata 26...d3, per sep-
50...¦c2 51.£g3 g5 52.¤f3 ¥xf3 53.£xf3
pellire l’Alfiere bianco, sembra regalare
¦bb2 0–1
prematuramente la casa e3, per esem-
pio: 27.¤e3 £d7 28.e6! £d6 (28...£e8 Una partita ricca e difficile sul piano stra-
29.¤g5 h6 30.¤f7„) 29.¤g5 h6 30.¤f7 tegico. Il centropartita in particolare è stato
¦xf7 31.exf7+ ¢xf7 32.¦f3!?÷ molto complesso, con numerose opportu-
nità per entrambi. Questa vittoria, contro
27.¤g5 h6 28.¤f3 d3! il Nero ormai gioca un avversario duro e fantasiosio, è per me
con un pezzo in più. E’ anche probabile motivo di grande soddisfazione. Non vedo
che il Bianco potrebbe difendersi meglio l’ora che arrivi l’anno prossimo !
Albo d’Oro

ALBO d’ORO dei CAMPIONATI di FRANCIA


76. 2010-11 Roubaud 32. 1966-67 Bachschmidt
75. 2009-10 Oger 31. 1965-66 Ruzinek
74. 2008-09 Tombette 30. 1964-65 Le Guichaoua
73. 2007-08 Jaulneau 29. 1963-64 Leplay
72. 2006-07 Pichelin 28. 1962-63 Cormier
71. 2005-06 Thirion 27. 1961-62 Leplay
70. 2004-05 Barré 26. 1960-61 Javelle
69. 2003-04 Chopin 25. 1959-60 Jaudran
68. 2002-03 Serradimigni 24. 1958-59 Javelle
67. 2001-02 Gorge 23. 1957-58 Sapin
66. 2000-01 Gorge 22. 1956-57 Roos
65. 1999-00 Dieu 21. 1955-56 Guillard
64. 1998-99 Horchman 20. 1954-55 Sansas
63. 1997-98 Ruch 19. 1953-54 Bergraser
62. 1996-97 Léotard 18. 1952-53 Bergraser
61. 1995-96 Léotard 17. 1951-52 Bergraser
60. 1994-95 Léotard 16. 1950-51 Pillon
59. 1993-94 Spitz 15. 1949-50 Evrard H.
58. 1992-93 Boissel 14. 1948-49 Pinson
57. 1991-92 Baron 13. 1947-48 Pinson
56. 1990-91 Jean 12. 1946-47 Pinson
55. 1989-90 Druon 11. 1945-46 Bigot
54. 1988-89 Daillet 10. 1944-45 Renaud
53. 1987-88 Pécot 09. 1942-43 Bigot
52. 1986-87 Boulard 08. 1941-42 Daniel
51. 1985-86 Carniol 07. 1938-39 Viaud
50. 1984-85 Derondier 06. 1937-38 Joineaux
49. 1983-84 Jean 05. 1936-37 Evrard P.
48. 1982-83 Delmas 04. 1934-35 Bos
47. 1981-82 Farcy 03. 1932-33 Gibaud
46. 1980-81 Stawiarski 02. 1931-32 Gibaud
45. 1979-80 Belluire 01. 1929-31 Gibaud
44. 1978-79 Masurel
43. 1977-78 Goldenberg
42. 1976-77 Roque
41. 1975-76 Biaux
40. 1974-75 Talvard Organo Ufficiale
39. 1973-74 Dulhauste dei giocatori per
38. 1972-73 Lemaire corrispondenza
37. 1971-72 Pinson francesi
36. 1970-71 Gonzales Gil
35. 1969-70 Gastine
34. 1968-69 Roque
33. 1967-68 Dubois
Amici Sumus

Gli Scacchi per Corrispondenza in Francia


Fino al 1920 il gioco per corrispondenza in Francia è stato possibile
soprattutto per iniziative particolari e grazie a riviste come “La Stra-
tégie”, “L’Échiquier de France” e “Le Monde Illustré” che occasio-
nalmente organizzavano tornei privati. Nel 1919, Georges Renaud e
Gaston Legrain riuniscono i migliori giocatori e organizzano i primi
incontri internazionali a squadre contro Inghilterra (1919) e Spagna
(1920), poi contro Italia (1925 ) e Germania (1929). Una sezione per il gioco per corrispon-
denza fu immediatamente creata dalla Federazione Scacchistica Francese (EFF), fondata il
22 maggio 1921 da Henri Delaire. Il “Bulletin Fédéral n° 1”, pubblicato nel dicembre 1921,
dedica una delle sue otto pagine al regolamento dei tornei per posta. Nel 1926 Gaston Le-
grain organizza il primo Campionato di Francia, la cui finale è vinta da Amédée Gibaud nel
1931. Nel 1935 la Francia partecipa alla prima Olimpiade organizzata dalla “FernSchachBund
International” (IFSB) fondata nel 1928, con altre sedici nazioni, e conclude al terzo posto.
Nel novembre del 1938, sotto la guida del Dr. Pierre Bos, la Francia si dota della sua prima strut-
tura con la fondazione dell’ “Association Française des joueurs d’Échecs par Correspondance”
(AFEC) che inizialmente conterà una trentina di adesioni. Pierre Biscay, che all’epoca era anche
presidente della FFE, viene eletto presidente. Il successo è tale che il numero dei soci cresce ra-
pidamente (70 nel 1939) mentre nascono i primi tornei regionali; i primi sono Borgogna League
e Franche-Comté. Sfortunatamente, appena uscita dalla fase organizzativa, ed anche se alcuni
tornei bene o male continarono ad essere dispuati sotto la guida di Gaston Legrain, dal 1939
al 1945 l’AFEC vide interrotta la sua attività per la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1945, l’ormai
anziano Gaston Legrain, che dirige i tornei per corrispondenza da 20 anni, si ritira, ed è Gaston
Balbo (Direttore dei tornei internazionali) a prendere il suo posto, coadiuvato da una squadra
di pionieri: Pierre Bos (Arbitro nazionale), Jules Delannoy (Tesoriere), Robert Sutra (Redattore
del CDE), Noel-Maurice Boulle (Direttore dei tornei) e Isidore Bernstein (Segretario). Il gioco per
corrispondenza vive una nuova alba, nel 1946 l’associazione prende il nome di Association des
Joueurs d’Échecs par Correspondance (AJEC) sotto la presidenza di Georges Renaud e registra
immediatamente un incremento di 125 soci. L’ AJEC partecipa, in quanto membro fondatore,
alla creazione dell’ International Correspondence Chess Association (ICCA) che rimpiazza l’IFSB.
Nel gennaio 1947, per iniziativa di Gaston Balbo, fa la sua apparizione il n° 1 del Cour-
rier des �checs. La redazione fu affidata a Robert Sutra. Nel 1951, con l’appoggio del-
l’AJEC, l’ICCA diventa l’International Correspondence Chess Federation (ICCF) e Gaston
Balbo sarà il primo delegato per la Francia. Nel 1954 l’AJEC ha quasi 700 iscritti e sen-
te il bisogno di classificare i giocatori e di gestire al meglio le gare che organizza. Nel
1956, Claude Broutin istituisce un sistema che divide i giocatori in cinque categorie.
Nel 1959, il Dr. Volf Bergraser diventa, grazie alle sue eccezionali prestazioni, il primo maestro
internazionale ICCF della Francia; l’ AJEC ha più di 900 soci.
Ma i dirigenti invecchiano, dopo la scomparsa di Gaston Legrain (1951) e di Isidore Bernstein
(1952), l’AJEC registra i decessi successivi di Jules Delannoy (1963), poi quello di Noel-Maurice
Boulle e Henri Évrard (1964); tutto ciò coniugato con il ritiro di Robert Sutra per motivi di salute.
L’AJEC, che non sarebbe quella che è senza il lavoro compiuto da questi pionieri nel corso di 15
anni, va incontro alle prime difficoltà per rimpiazzarli.
In qualche modo viene costituita una nuova squadra, presieduta da Fernand Sup-
per (tornei internazionali), assistita dall’ indistruttibile Gaston Balbo, J. Girard (Se-
gretario), F. Maître (Tesoriere), Fernand Weyand (Direttore di tornei), Roland
Jouanisson (Classificazione) e Sylvain Zinser (Redattore del Courrier des Échecs).
Amici Sumus

Il 1966 inizia con l’arrivo in Consiglio Direttivo di Jacques Jaudran e di Francis Alozy. In omaggio ai
sui dirigenti scomparsi, l’AJEC decide di organizzare un monumentale torneo a squadre tra città:
la Coppa Évrard Delannoy che riunirà 200 squadre di sei giocatori appartenenti a 19 paesi, di cui
20 per la Francia, 28 per l’ URSS e 50 per la sola Repubblica Democratica Tedesca ! Con oltre 1200
giocatori, questo sarà il più grande torneo mai organizzato all’epoca. Nel 1967, il Courrier des
Échecs diventa mensile, i soci aumentano (superando le 1000 unità nel 1968, i 1200 nel 1969).
Nel 1970, Fernand Supper viene chiamato alla presidenza della FFE, ed è Jac-
ques Jaudran prende le redini dell’associazione. Il comitato direttivo è ora com-
posto da 12 membri, con un responsabile per ciascuna categoria di tornei.
Nel 1973, un nuovo sistema di classificazione, inventato da Pierre Bridier, entra in vigore.
Più pratico e più preciso del precedente, non piacerà tuttavia a tutti perché avrà, tra l’altro,
il difetto di non prendere in considerazione le patte... questò provocherà diversi dibattiti
appassionati. Nel 1974 la FIDE, fondata a Parigi nel 1924, ha 50 anni e per celebrare l’even-
to viene organizzata la XXI Olimpiade di Scacchi e la riunione del Presidium ICCF a Nizza.
I soci dell’ AJEC continuano a crescere: 1500 nel 1974, 1700 nel 1975.
Nel 1977 Jaudran lascia la presidenza per dedicarsi completamente al Courrier des Échecs, ed è
rimpiazzato da Pierre Couet. L’AJEC conta adesso 2100 soci !
Nel 1979 insieme a Europe Échecs, l’AJEC organizza il torneo del 20° anniversa-
rio della storica rivista; vi partecipano quattro GM e sei IM, cinque giocatori rap-
presentano l’AJEC tra cui il dottor Bergraser che conquista il titolo di Gran Maestro!
André Giraudet viene nominato vice-presidente dell’ ICCF e nel 1983 succede a Pierre Couet alla
presidenza dell’Associazione (una partita di questo torneo è nella pagina che segue).
Jacques Bodis viene nominato rappresentante ufficiale dell’ ICCF presso l’UNESCO, e nel
1985 Arbitro Internazionale, mentre Giraudet e Balbo vengono premiati per i servizi resi
all’ICCF, il primo con la medaglia d’oro Bertl von Massow, il secondo con quella d’argento.
Nel 1989 René Salaün è eletto a capo dell’Associazione.
La Francia è presente in tutte le competizioni ad alto livello, Christophe Léotard (tre volte campione
nazionale) dà alla Francia il suo primo Campionato del Mondo vincendo la finale del 19° nel 2006!
Il gioco si evolve, lo sviluppo dei computer e l’emergere di nuovi mezzi di trasmissione fanno si
che nel 2010 non si giochi più per corrispondenza come si faceva 50 anni fa. Anche se si conti-
nua a giocare per posta, i tornei si svolgeranno inizialmente tramite e-mail (1995-2005) per poi
lasciare rapidamente spazio ai tornei giocati sul web server. Le partite sono più brevi, le strategie
cambiano per l’assistenza fornita dai motori scacchistici nell’analizzare le posizioni in profondità.
Il profilo tipico del giocatore per corrispondenza cambia e l’AJEC, come le altre federazioni in
Europa, è alla ricerca di una nuova generazione di concorrenti. Tutto questo genera un acceso
dibattito all’interno dell’Associazione e porta all’ elezione di Olivier Coclet a Aubusson (2001).
Molte riforme saranno effettuate sotto la sua presidenza.
Citiamo in particolare l’abbandono del sistema di classificazione Bridier per il Siste-
ma Elo, più moderno e riferimento incontestabile nel mondo del gioco a tavolino.
Sempre nel 2001, grazie al notevole lavoro di Olivier Bouverot, l’AJEC si dota di un sito ufficiale,
sostituendo quello creato alcuni anni prima da Frank Geider.
Nel frattempo, nonostante una notevole riduzione dei suoi effettivi nel 2000, l’AJEC occupa il suo
posto nel mondo degli scacchi per corrispondenza ed è molto ben rappresentata ai più alti livelli
dell’ICCF: Frank Geider, direttore di tornei, Jean-Christophe Chazalette, responsabile delle Direct
Entry (è stato eletto direttore del servizio nel 2011), Laurent Tinture, responsabile degli archivi.
Dal 2006 l’AJEC è presieduta dal GM Michel Lecroq.
Nel 2009 Éric Ruch succede a Med Samraoui come Presidente dell’ICCF.
Questo 2011 ha visto la completa ristrutturazione del sito web dell’associazione (www.ajec-
echecs.org); il webmaster è Jocelyn Ferdinand.
Amici Sumus

Jaudran, Jacques - Atabek, Fazil Moindrot, M - Roos, Michel


Europe Echecs-Jub20 GM corr FRA-23ch AJEC, 1958
AJEC-Echiquier Belge, 1979 [Note di Michel Roos]
[note di J. Jaudran]
[A05]
[A36]
1.¤f3 ¤f6 2.b3 b6 3.g3 ¥b7 4.¥g2 e5
1.c4 c5 2.¤c3 ¤c6 3.g3 g6 4.¥g2 ¥g7 5.¥b2 e4 6.¤g5 h6 7.¤h3 7.¥xf6 £xf6
5.e4 e5 6.¤ge2 ¤ge7 7.0–0 0–0 8.a3 d6 8.¤xe4 ¥xe4 9.¥xe4 d5 (9...£xa1 10.¥xa8
8...f5 9.exf5 gxf5 10.¤d5 c6) 10.¥xd5 c6
9.¦b1 ¤d4 10.b4 ¤xe2+ 11.¤xe2 b6
7...d5 8.d3 ¥b4+ 9.c3 ¥d6 10.dxe4 dxe4
11...f5 12.exf5 gxf5 13.bxc5 dxc5 14.¥xb7
11.¤a3! 11.¤d2 b5
¦b8? 15.¥d5+
12.d3 ¤c6 12...¤c6 13.f4 exf4 14.gxf4 11...¤bd7 12.¤c4 ¥e7 13.£c2 ¤c5 14.b4
¤d4 ¤e6 14...¤d3+ 15.exd3 exd3 16.£a4+

13.b5! ¤d4 13...¤e7 14.h3 -- 15.f4 15.¤e3? 15.¦d1 £c8 16.0–0 ; 15.¤d2
14.¤xd4 cxd4 15.f4 f6 15...exf4
15...£d7 16.¤f5? ¤g5 17.¤xg5 17.¤xe7
16.f5 g5 16...gxf5 17.¦xf5! ¤xh3 ; 17.¤xg7+ ¢f8

17.h4 h6 18.hxg5 fxg5 18...hxg5 17...£xf5 18.¤h3 ¥d6 19.f3 0–0 20.0–0
19.¥d2 ¥d7 20.¥f3 ¥e8 21.¢g2 £f6 £h5 21.fxe4 ¤g4 21...¥xe4 22.¥xe4
22.¦h1 ¢f7 23.¥h5+ ¢e7 24.¥xe8 ¢xe8 ¤xe4
25.¦b4! ¦b8 26.£h5+ £f7 27.£xf7+ ¦xf7
28.¦a4 28.-- a5 29.bxa6 ¦a7 30.¦hb1 22.¦f5 g5 23.¥c1 ¦ae8 24.e5
(30.¦a4 b5) 30...¦xa6 24.-- ¥xe4 25.¥xe4 £xh3
28...¦bb7 29.¢f3 ¥f8 30.¢g4 ¦f6 31.¢h5 24...¥xg2 25.¢xg2 ¥xe5 26.£d3
31.¥xg5?! ; 31.¦a6?! ¦c7 32.a4 d5 33.cxd5
(33.exd5 ¦cf7 34.¦f1 h5+ 35.¢xh5 ¦xf5
XIIIIIIIIY
36.¦xf5 ¦xf5 37.¦xa7 ¦f3) 33...¦c2 9-+-+rtrk+0
9zp-zp-+p+-0
31...¢f7 32.g4!? ¢g7 33.¦e1 ¦ff7 34.¦a6 9-zp-+-+-zp0
¦fd7 34...¦xf5! 35.a4 ¦f2 9+-+-vlRzpq0
35.a4 ¥e7 36.a5 ¥d8 37.¥b4 ¥c7 38.¦f1 9-zP-+-+n+0
¢f6 39.¦c1 39.¦c1 -- 40.c5 dxc5 9+-zPQ+-zPN0
(40...bxc5 41.¦xc5) 41.¥xc5 9P+-+P+KzP0
39...¢g7 40.axb6 ¥xb6 40...axb6 41.¦a8
9tR-vL-+-+-0
xiiiiiiiiy
41.¥d2 41.¥d2 -- 42.¥xg5; 41.¥d2 ¥c7
42.¦c6 26...¥xc3! 27.£xc3? 27.¦b1

41...¥d8 42.¦c6 1–0 42.¦c6 ¦b8 43.¦a1 27...¦xe2+ 28.¦f2 £xh3+! 0–1
¢h7 44.¦aa6 ¥e7 45.¥b4 ¦bd8 46.¥a3 ; 28...¦xf2+ 29.¤xf2 £xh2+ 30.¢f3 ¤xf2
42.¦c6 ¦bc7 43.¦a1 ¦xc6 44.bxc6 ¦c7 31.¥b2 f6 ; 28...£xh3+ 29.¢xh3 ¤xf2+
45.¦a6 30.¢g2 ¤d1+ 31.¢f3 ¤xc3
Amici Sumus

Fernando Cleto
11° Campione di Portogallo

A ttualmenteo è uno dei giocatori


portoghesi più esperti e costanti.
Fernando Cleto non è soltanto
un giocatore instancabile, mostra
anche un amore ed una dedizione
sempre crescente per gli scacchi per
corrispondenza.
Nel gioco riesce a mettere a frutto la
sua eccellente preparazione teorica
che gli permette di ottenere una
selezione di varianti molto accurata;
tutto questo fa di lui un avversario
molto difficile da battere. Quando si
analizzano le sue partite ci si accorge
che il suo è uno stile molto vario,
sia nelle lunghe partite posizionali
che nel gioco duro, ma anche nelle
complicate battaglie tattiche che
spesso gli garantiscono delle belle
vittorie.
(Prof. Arlindo Vieira)

La sua carriera inizia nel 1992.


1998. 1° nella 15ª Coppa del Portogallo - Prel. Albo d’ Oro
1998. 1° nel 1 Torneo “Peão distante” Prel. del
1999. Portogallo-Croazia: Cleto-Ljubicic 1,5-0,5
1999. 2° nel 9° Campionato Portoghese Campionato Portoghese
1999. 1° nel 17° Torneo de Honra postal
2000. 1° nel 1° Torneo de Honra e-mail 11. Fernando Cleto
2001. 3° nel I° Campionato Portoghese e-mail 10. Joaquim Pedro Soberano
2001. 2° nel Portela Memorial B 09. António Demétrio
2004. 6° nel Memorial Kopylov I 08. José Gonçalves
2004. Russia-Resto del Mondo: Yamaliev-Cleto 0-2 07. José Gonçalves
2005. 8° nel Memorial Altshuler 06. João Cordovil
2005. 1° nell’11° Campionato Portoghese 05. João Cordovil
2006. Bulgaria–Portugallo: Minchev-Cleto 0,5-1,5 04. Àlvaro Pereira e Luis Santos
2006. 1°/2° nella Finale della 15ª Olimpiade, Bd.3 03. João Cordovil
2007. 8° nel Torneo AEAC 5 Years – Mezquita 02. João Cordovil
2008. 5° nella Finale del 7° Camp.Europeo, Bd. 1 01. Virgilio Lopes
2010. 2° in Israeli Championship 49
Fernando Cleto

11° Campionato Portoghese Organo Ufficiale

D.T.: J.P. Soberano 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 P.ti SB


1 Cleto Fernando ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 1 1 7,5
2 Silva Antonio A. ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 1 1 7
3 Pessoa Francisco A. ½ ½ ½ 1 ½ 0 1 ½ 1 1 6,5
4 Reis Luis Simões dos ½ ½ ½ 1 ½ 1 0 ½ ½ 1 6
5 Moreira José A.P. ½ ½ 0 0 1 0 1 ½ 1 1 5,5 23,00
6 Calhau Eduardo J.G. ½ 0 ½ ½ 0 ½ 1 ½ 1 1 5.5 22,75
7 Pinho Joachim B. de 0 ½ 1 0 1 ½ ½ ½ 0 1 5 22.50
8 Louro Eugénio Diogo 0 ½ 0 1 0 0 ½ 1 1 1 5 19,00
9 Bravo António 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 0 1 3.5 14.25
10 Morais Gustavo João 0 0 0 ½ 0 0 1 0 1 1 3,5 11.50
11 Vasconcelos Paulo 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

2498 SIM Fernando Cleto 1 Israeli Championship 49


2010
2485 GM Sakae Ohtake 0

[A64] Note di F. Cleto

1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤f3 c5 4.d5 exd5 12.¤c4 ¤e5 13.¤xe5 ¥xe5 14.¥h6 ¤g7
5.cxd5 d6 la Benoni Moderna è un’arma 15.£d2 f5 16.¦ae1 ¥d7 17.f4 ¥f6 18.e4
pericolosa, il Nero dispone spesso di ¥d4+ 19.¢h1 ¥xc3 20.£xc3 fxe4 21.¦xe4
trucchi tattici £f7 22.h3 ¦fe8 23.¦xe8+ ¦xe8 24.g4
¥xa4 25.¦a1 ¥b5 26.¦xa7 ¥a6 27.¢h2©;
6.¤c3 g6 7.g3 ¥g7 8.¥g2 0–0 9.0–0 e) 9...¤a6 10.h3 ¥d7 (10...¦e8 11.¤d2
6.¤c3 g6 7.g3 ¥g7 8.¥g2 0–0 9.0–0 la ¤c7 12.a4 b6 13.e4 ¥a6 14.¦e1 ¤d7
posizione iniziale del fianchetto variante 15.¤f3 £e7 16.¥f4 £f8 17.£c2 h6
della Moderna Benoni 18.¦ad1 ¦ad8 19.h4²; 10...¤c7 11.e4
¤d7 12.¥f4 ¤e5 13.¥xe5 dxe5 14.¤d2
9...a6 altre sei continuazioni giocate ¤e8 15.¤c4 ¤d6 16.£b3 ¤xc4 17.£xc4
comunemente sono: £d6 18.¦fc1²) 11.e4 ¦e8 12.¦e1 b5 13.e5
a) 9...¥g4 10.¤d2 £d7 11.a4 ¥h3 12.¤c4 dxe5 14.¤xe5 b4 15.¤a4 £a5 16.b3 ¥xa4
¥xg2 13.¢xg2 £e7 14.¦e1 ¤bd7 15.e4 17.bxa4 ¤d7 18.¤xd7 ¥xa1 19.d6 ¦ad8
¦fd8 16.f4²; 20.¥g5 ¥c3 21.¦e7+-;
b) 9...b6 10.¥f4 ¥a6 11.a4 ¦e8 12.¦e1 f) 9...¤bd7 10.a4! ¦e8 11.¤d2 a6 12.h3
¤e4 13.£c2 ¤xc3 14.bxc3 ¤d7 15.e4 ¦b8 13.¤c4 ¤e5 14.¤a3 £c7?! 15.f4
£c7 16.¦ab1²; ¤ed7 16.e4 c4 17.¥e3 ¤c5 18.e5 dxe5
c) 9...¦e8 10.¤d2 b6 11.a4 ¥a6 12.¤b5 19.d6 £a5 20.fxe5 ¤fd7 21.£d5+-
¤bd7 13.¦e1 ¥xb5 14.axb5 £c7 15.e4 10.a4 ¦e8 11.¤d2 ¤bd7 12.h3 ¦b8
¤e5 16.¥f1! g5 17.¦a4! g4 18.h3 h5 19.f4 13.¤c4 ¤e5 14.¤a3 ¤h5 15.e4 ¥d7
gxf3 20.¤xf3 ¤xf3+ 21.£xf3 ¤xd5 22.¥c4 altre opzioni sono:
¤f6 23.¦f1©; 15...f5 in questa pèosizione questa è la
d) 9...£e7 10.¤d2 ¤bd7 11.a4 ¤h5 più antica; oggi è stata dimenticata dalla
Fernando Cleto

teoria 16.exf5 ¥xf5 17.g4 ¥xg4 18.hxg4 ha dovuto lottare per un pareggio,
£h4 unica idea del Nero 19.gxh5 ¦f8 (Avrukh - Kamsky , Mansiysk 2007)
mossa unica. (il Nero non può giocare
19...¤g4 20.¥f4 ¥e5 21.£f3 ¤h2 18...¤exg4 19.hxg4 ¤xg4
22.£g3+- Granda Zuniga - Gruenfeld, XIIIIIIIIY
2006) 20.h6 ¥h8 21.¤c4! ¤g4 22.£xg4 9-tr-+r+k+0
£xg4 23.¤e4 Boris Avrukh afferma che
questa è l’unica possibilità del Bianco di 9+p+l+pvlp0
lottare per un vantaggio. Nel “Mastering 9p+-zp-+p+0
the chess openings 2“, l’americano John
Watson tratta la posizione del Nero come 9wq-zpP+-+-0
perdente dopo: 23.¤xd6. 23...b5 24.axb5 9-+-+PzPn+0
axb5 25.¤cxd6 ¥e5 26.f4 (si tratta di un
netto miglioramento rispetto a: 26.¥e3
9sN-sN-+-+-0
£h4 27.f4 ¥xf4 28.¥xf4 ¦xf4 Johansen 9-zP-+-+L+0
-Yndesdal, 1993 corr.) 26...¥d4+ 27.¢h2 9tR-vLQ+RmK-0
£h4+ 28.¥h3 £h5 29.¢g3 £xd5 30.¤g5!
£b3+ (30...£xd6 31.¥e6+ ¢h8 32.¦a7+-) xiiiiiiiiy
31.¢g2 ¦f6 32.¤de4 ¦fb6 33.¦a7²; 20.f5! mossa veramente importante: il
Bianco elimina il collegamento tra i pezzi
15...¦f8, Korchnoi-Kasparov, Lucerne ol. minori del Nero, apre la diagonale all’¥c1
1982, 16.¢h2 ¥d7 17.£e2 f5 18.f4 ¤f7 e crea alcune idee attive sul lato di re.
(18...fxe4 19.fxe5 ¦xf1 20.£xf1 ¥xe5
21.¤xe4 ¤xg3 22.¤xg3 £h4 23.£e1 20...h5N una novità per me, il mio
¦f8!? 24.¥e3 ¥xh3 25.¥xh3 ¦f1 26.¥g5! avversario gioca questa mossa molto
¦xe1 27.¥xh4 ¦xa1 28.¤c4²) 19.exf5 ¦e8 velocemente! La linea critica è: 20...¥d4+
20.£d1 b5 21.axb5 axb5 22.fxg6 hxg6 21.¢h1 ¤f2+ 22.¦xf2 ¥xf2 23.¥g5 ¥d4
23.¤c2 ¤f6 24.¦e1² 24.¤c4 £b4 25.£e2 f6 26.¥f4 ¥e5
27.¤xe5 dxe5 28.¥e3 Io penso che il
16.a5 penso che sia l’ unica possibiltà Bianco sia preferibile, perché ha buone
del Bianco per llottare per la vittoria. Con possibilità di sviluppare un’iniziativa sul
questo sacrificio di pedone il Bianco cerca lato di re sfruttando il fatto che la Donna
di distrarre la Donna nera dal lato di re. nera è piuttosto fuori dal gioco.
20...¤e5!? è un’altra idea, come nella
partita Avrukh - Bar, Israel League 2008,
16...£xa5 [16...b5 17.axb6 ¦xb6 18.f4!
e probabilmente è quella corretta. 21.f6
¤xg3 19.¦f2 ¤g4 20.hxg4 ¥xc3 21.bxc3
¥h8 22.¥g5 £d8 23.¤c2 b5! (23...h6
¤xe4 22.¥xe4 ¦xe4 23.g5 non vedo
24.¥h4 g5 25.¥g3 ¥xf6 26.¤e3 ed ora il
compenso per il pezzo.
Bianco mantiene il controllo ed ha un lieve
margine di vantaggio) 24.¤e2 b4 25.¦xa6
17.g4 ¤f6 17...b5 18.gxh5 b4 19.¤c2
¥b5 26.¦a7 £b6 27.¦a1 ¦a8 28.¦xa8
£d8 20.¤e2 con compenso discutibile:
¦xa8 29.b3 £d8 30.¥h4 h6 31.¤e3 ¦a2
M. Luyks - J. Pinheiro , Lisbona 2002
32.¦f2 ¤d3 33.¦f3 £a8 34.¤c2 ¤e5
35.¦f2 ¦b2 36.¤c1 ¦b1 37.¥f1 ¥xf1
18.f4 non mi piace 18.g5 ¤h5 19.f4 ¤c4 38.¦xf1 c4 39.¤d4 £a1 40.£d2 g5 0-1
20.¤xc4 £xa1 21.¤xd6 ¥xc3! 22.bxc3 Halldorsson-Dhanish, Israel Ch.corr,2010
£xc3 23.¤xe8 ¦xe8 24.¦f3 £d4+ 25.£xd4
cxd4 26.¦d3 ¦c8 27.¥d2 a5 ed il Bianco 21.¥g5 è peggiore: 21.£f3 ¥d4+
Fernando Cleto

(21...£d8 22.¤c2 gxf5 23.exf5 £h4 22...£c5!? 23.£f3 ¦f8;


24.£h3 £xh3 25.¥xh3 ¥d4+ 26.¤xd4
cxd4 27.¥xg4 hxg4 28.¤a2 ¦e5 29.¦f4 22...¥xc3 23.¤c2 £c5 24.bxc3 ¤f2+
¦xd5 30.¦xg4+ ¢h7 31.¦h4+ ¢g7 32.¤b4 25.¦xf2 £xf2 26.£d4 £xd4 27.¤xd4
¦xf5 33.¦xd4²) gxf5 28.exf5 ¦e5 29.¥f4 ¦be8 30.¥xe5
22.¢h1 £d8 23.¤c4 ¥b5 24.¤xb5 axb5 dxe5 31.¤f3 ¥xf5 32.d6 ¢g7 33.¢h2 e4
25.fxg6 fxg6 26.£f7+ ¢h8 27.¦a3 ¦e7 34.¤d4 ¥c8²
28.£xg6 ¦g7 29.£xd6 bxc4 30.£xd8+
¦xd8 31.¦af3 ¦e8 32.¦f5 ¦g6 33.¦xh5+ 23.¤c2 ¥e5 23...a5 24.£f3 ¤e5 25.£g3
¢g7 34.¥f4 ¤f2+ 35.¢h2 ¦g4 36.¥g3 b5 26.¤d1 b4 27.¥f4 £d8 28.¤d4 h4
¤xe4 37.¥xe4 ¦gxe4 38.d6 ¢g6 39.¦d5 29.£e3 a4 30.fxg6 fxg6 31.¤e6 ¥xe6
¦d8 40.¢g2 ¥xb2 41.¦xc5 ¥a3 42.¦d5 c3 32.dxe6 a3 33.bxa3 £a5 34.¤b2 £c5
43.¦d3 ¥b4= 35.£xc5 dxc5 36.axb4 c3 37.¥xe5 cxb2
38.¥xg7 ¢xg7 39.¦ab1 ¦xb4 40.¦f2 ¦eb8
21...c4 22.¢h1 41.e7 h3 42.¥xh3 ¦xe4=
XIIIIIIIIY
24.£d2 f6 25.¥f4 ¥xf4 26.¦xf4 g5 27.¦ff1
9-tr-+r+k+0 ¦e7 28.¤d4 £b6 29.¥f3 ¤e5 30.¥e2
9+p+l+pvl-0 ¦h7 31.¤e6 £a7 32.¤d1 b5 33.¤e3 £b6
34.¦g1 ¢h8 35.¢g2 ¢g8 36.¦gb1 ¢f7
9p+-zp-+p+0 37.b3 cxb3 38.¦xb3 h4 39.¤g4 ¤xg4
9wq-+P+PvLp0 40.¥xg4 b4 41.¦c1 il Nero non ha alcuna
9-+p+P+n+0 possibilità di bloccare l’attacco del Bianco.

9sN-sN-+-+-0 41...a5 42.¦c7 ¢e8 43.£d1 ¦d8 44.¥h5+


9-zP-+-+L+0 ¢e7 45.e5 dxe5 46.d6+ £xd6 47.¦d3
£xc7 48.¤xc7 1–0
9tR-+Q+R+K0
xiiiiiiiiy
22...£c7?! questa non mi piace.

VII Campionato Europeo a Squadre


2466 SIM Maurizio Sampieri ½ Italia - Portogallo
2310 SIM Fernando Cleto ½ 1ª Scacchiera
2001 - Semifinale 3

[D46] Note di M. Sampieri


1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤f3 d5 4.¤c3 c6 5.e3 ho giocato £c2 di istinto, pensando alla
¤bd7 6.£c2 spinta e3-e4 che nella Difesa di Merano
molto più giocata 6.¥d3 dxc4 7.¥xc4 b5 è la mossa che normalmente permette al
Bianco di conservare un minimo di van-
6...¥d6 7.¥e2 0–0 8.0–0 dxc4 9.¥xc4 b5 taggio. A giochi fatti non posso ritenermi
si è sviluppato il tema della Difesa di soddisfatto della scelta, come vedremo ri-
Merano; rispetto all’impianto classico ab- nuncerò del tutto all’idea di spingere in e4.
biamo qui due pezzi “fuori posto”, la £c2
del Bianco e l’¥d6 del Nero. Al sesto tratto 10.¥d3 ¥b7 Il Nero, come prevede la
Fernando Cleto

teoria, con dxc4 ha deciso di “lasciare“ il esitare, il suo di tema era il dominio del
controllo del centro al Bianco, in cambio lato di Donna, con questa mossa perde,
ha ricevuto il “via libera“ per acquisire un come minimo un tempo.
certo predominio sul lato di Donna. Oltre a 15...¦fa8 16.a4 b4 17.¤ce4 ¤xe4 18.¤xe4
questo ottiene di poter assegnare all’¥c8 b3
il controllo della grande diagonale a8-a1, XIIIIIIIIY
risolvendo così il problema dello sviluppo
dell’Alfiere campochiaro che negli impianti 9-+-+-trk+0
tipo Ortodossa costituisce normalmente 9+lwqn+pzpp0
un grave problema.
9-+pvlpsn-+0
11.a3 non tanto per impedire ¥b4, come 9trp+-+-+-0
potrebbe sembrare, ma perché non avrei 9-+-zP-+-+0
gradito la spinta b5-b4
9zP-sNLzP-+-0
11...a6 la motivazione di questa mossa è 9-vLQsN-zPPzP0
chiara: spingere c6-c5 ! 9tR-+-+RmK-0
XIIIIIIIIY xiiiiiiiiy
9r+-wq-trk+0 16.f4?! troppa fiducia da parte mia.
9+l+n+pzpp0 6.g3! sarebbe stata molto più solida e a
parte questo... non potrò più giocare f3 !
9p+pvlpsn-+0
9+p+-+-+-0 16...¦fa8 17.¦fc1 £b6 appunto,
parlavamo di tempo perso, la Donna torna
9-+-zP-+-+0 dove si trovava due mosse prima.
9zP-sNLzPN+-0
9-zPQ+-zPPzP0 18.a4! è ora di provare a semplificare, fino
a quando mi dovrò preoccupare del lato di
9tR-vL-+RmK-0 donna non potrò giocare né al centro né
xiiiiiiiiy sul lato di re.

12.b4?! e con questa mi sono giocato 18...¥b4 19.axb5 cxb5 20.¦xa5 ¥xa5
l’ultima possibilità per spingere in 21.¤b3 ¥xc3 22.¥xc3 il “tema” del Nero
e4 e assumere l’iniziativa; se il tema non c’è più, il problema è che ormai è dura
dell’apertura era per il Bianco cercare il anche per il Bianco vincere. Inoltre, cosa
dominio del centro... avrei dovuto provarci. ci fa adesso quel pedone in f4 ? come
Le alternative: 12.¤g5; 12.¦d1; 12.e4 starebbe meglio in f3 ! almeno sarebbe
rimasto in piedi un minimo di tema
12...a5 13.bxa5 13.¦b1 non sarebbe stata strategico originale: il controllo del centro !
migliore 13...£e7 14.¥d2 axb4 15.axb4 il
è gioco equilibrato, ma la povera ¦b1 è 22...¦c8 23.¤c5 voglio liberarmi di un
relagata nel compito ingrato di difendere Cavallo troppo decentrato e nel tempo
il pedone b4 stesso “rompere” la coalizione dei due
Cavalli neri.
13...¦xa5 14.¥b2 £b6 15.¤d2 £c7?!
Anche il Nero per mia fortuna sembra 23...¤xc5 24.¥b4 £c6 25.dxc5 25.£e2
Fernando Cleto

£d5 26.dxc5 ¤g4 27.c6 ¥xc6 28.¥xb5= Cercare il vantaggio materiale sul lato di
re sarebbe stato un suicidio, si sarebbe
25...¦d8 25...¤g4 26.£e2 ¤xe3 27.¥xb5 aperta un’autostrada per la Torre nera
£d5 28.c6 ¥a8 29.¦c5! ben supportata dall’Alfiere. Mettiamola
così: ogni tanto, per divertirsi, vale la
26.¦d1 ¦b8 27.¦b1 ¤e4 28.¦c1 f5 pena tentare strade meno sperimentate,
29.¥xe4 £xe4 30.£xe4 ¥xe4 31.c6 ma non contro un avversario come
proviamoci, ma senza la minima Fernando Cleto, per di più quando si ha
convinzione, ormai la patta sembra la responsabilità di giocare nella prima
inevitabile. scacchiera della nazionale italiana che qui
era impegnata nel Campionato Europeo.
31...¦c8 32.c7 ¢f7 33.¥d6 ¢e8 34.¥e5 Unica consolazione... anche se ex-aequo,
¢d7 35.¦d1+ ¥d5 ½–½ vinsi ugualmente il torneo, il che non è poco

2498 SIM Fernando Cleto 1 VII Campionato Europeo a Squadre


Portogallo - Spagna
2457 SIM F. Muñoz Moreno 0
1ª Scacchiera - FINALE

[C04] (2011)

1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤d2 la Variante Tarrasch ¥b1 33.a3 ¢d7 34.¦f1 ¥c2 35.¦c1 ¥b3
della Difesa Francese. 36.¥e1 ¢c6 37.¥h4 ¦d7 38.¦e3 ¢b7
39.¢f2 ¥a4 40.¤f3 ¦c7 41.¢g3 ¥e8
3...¤c6 4.¤gf3 ¤f6 5.e5 ¤d7 6.c3 f6 XIIIIIIIIY
7.¥b5 7.exf6 £xf6 8.¥b5 ¥d6 9.0–0 0–0
10.¤b3 e5 11.¥xc6 bxc6 12.dxe5 ¤xe5 9r+-+lsn-+0
13.¤xe5 £xe5 14.f4³ 9+ktr-+-zp-0
a) 14...£e4 15.£d4 £g6 16.¦f3 ¥f5,
Peptan Corina - Sedina Elena ½-½,
9-zp-+p+-+0
Yeravan Olimpiade Femminile, 1996 (65) 9zp-zpp+-+P0
b) 14...£e7 15.¦e1 £h4 16.g3 £h3= 9-+-+-zPPvL0
Novgorodskij - Nedochetov 1–0, Mosca,
Open Alekhine, 1996 (50 mosse); 9zP-zP-tRNmK-0
c) 14...£f6 15.¥e3 a5 16.£d2 ¥f5=, 9-zP-+-+-+0
Eickhoff - Zaerban ½-½, Baunatal Open,
1998 (27 mosse)
9+-tR-+-+-0
xiiiiiiiiy
7...fxe5 8.dxe5 ¥e7 9.¤d4 ¤dxe5 10.f4 42.¥g5 ¥f7 43.¦h1 ¥g8 44.h6 gxh6
a6 11.£h5+ ¢d7 12.¥xc6+ ¤xc6 13.¤2f3 45.¦xh6 ¥h7 46.¥f6 ¦d7 47.¤g5 ¥g8
¥d6 14.¥e3 £e8 15.£h3 £g6 16.0–0 ¦f8 48.a4 ¦c8 49.¥e5 ¢a6 50.¦d3 ¦e8
17.¦ae1 £h6 18.£g3 ¢e8 19.¤g5 ¤e7 51.¦d1 ¢a7 52.¦dh1 ¢a6 53.¦1h2 ¦c8
20.¥d2 ¦f6 21.£d3 c5 22.¤df3 £g6 54.¤f3 ¦b7 55.¥d6 ¦d7 56.¥xf8 ¦xf8
23.£xg6+ ¤xg6 24.¤xh7 ¦f7 25.g3 ¤f8 57.¦g6 d4 58.¤e5 ¦c7 59.c4 ¦d8 60.g5
26.¤hg5 ¦e7 27.h4 b6 28.¤e5 a5 29.h5 ¦dc8 61.¦h8 ¥h7 62.¦xc8 ¦xc8 63.¦xe6
¥a6 30.¦f2 ¥xe5 31.¦xe5 ¥d3 32.g4 ¥c2 64.g6 ¦g8 65.¢h4 ¥f5 66.¦d6 1–0
Amici Sumus

Gli Scacchi per Corrispondenza


in Portogallo

La storia definitiva degli scacchi in Portogallo deve ancora essere scritta, tuttavia sappiamo che
nel nostro paese la storia degli scacchi come sport organizzato è iniziata nel 1920, non solo a
tavolino ma anche per corrispondenza.
Il Portogallo ha disputato diverse Olimpiadi:
Olimpiade Europea (4°posto), I Olimpiade (4° posto), IX Olimpiade (5° posto), XVII Olimpiade
(4° posto).
Recentemente il Portogallo ha concluso al 5° posto il VII Campionato Europeo a Squadre.
La squadra nazionale portoghese ha vinto l’ultima Coppa Latina (VI). Nella Finale del XIII Cam-
pionato del Mondo, Alvaro Pereira si è classificato al quinto posto e Luís Santos all’ottavo. Più
recentemente Horacio Neto ha raggiunto l’8° posto nella Finale del XXIII Campionayo del Mon-
do. Ilda Miranda ha concluso al 10° posto la Finale del V Campionato del Mondo femminile.
Ci sono cinque Grandi Maestri portoghesi: Álvaro Pereira, Luis Santos, Pedro Soberano, Horacio
Neto e Antonio Silva; dodici Maestri Internazionali Senior, otto Maestri Internazionali e una
Maestro Internazionale Femminile.
Dalla metà del 20° secolo fino ad oggi, gli scacchi per corrispondenza in Portogallo hanno at-
traversato diversi cambiamenti e aggiustamenti. Per molti anni hanno fatto parte della Federa-
zione Scacchistica Portoghese, senza personalità giuridica e senza autonomia amministrativa e
finanziaria. Tuttavia, nel 2010, APXC è emersa come un’associazione autonoma, governata da
un consiglio di cinque membri esecutivi e con una struttura giuridica propria, registrata pres-
so un notaio. Attualmente abbiamo quasi 100 giocatori affiliati, un numero che ci auguriamo
possa aumentare nel prossimo futuro. Abbiamo inoltre il nostro sito www.apxc.pt e il blog
www.apxcpt.blogspot.com

Benalmadena (Spagna) Ottobre 2007

a sinistra: George Pyrich

a destra: il delegato ICCF per il Portogallo


António Moura ritira i Titoli di IM e SIM per
António Augusto Silva (diventato poi GM nel
2009)
Amici Sumus

Stoyan Petkov
43° Campione di Bulgaria

43° Campionato di Bulgaria

DT: Georgi Sapundjiev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB


1 Petkov Stoyan 1 ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 1 ½ 1 ½ ½ 1 10,5 70,25
2 Semov Dobri 0 ½ ½ 1 0 ½ 1 1 ½ 1 1 ½ 1 1 9,5 59.25
3 Yordanova Svetla ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 9 58.50
4 Davidov Alexandar ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 1 1 1 8,5 54.25
5 Stoyanov Zlatin 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 1 1 8 48,25
6 Stefanov Plamen 0 1 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 7.5 47.75
7 Bochev Krasimir ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 7 46.50
8 Vinchev Simeon ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ 1 7 45,50
9 Ivanov Ivelin 0 0 ½ 1 0 0 1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 6.5 42.00
10 Parushev Alexandar M. 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 1 ½ 6,5 41.75
11 Mateev Genadi ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 1 6,5 40,75
12 Tenev Toncho Spasov 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 6,5 38,25
13 Simeonov Lyuben ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ 1 0 0 1 0 ½ ½ 5,5 38.00
14 Spasov Spas ½ 0 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 ½ ½ 1 5 31,25
15 Iliev Dimitar 0 0 0 0 0 0 0 0 ½ ½ 0 0 ½ 0 1,5 9,25

Stoyan Yonkov Petkov è nato nel 13


luglio 1976 a Sliven, in Bulgaria.
E’ laureato con due master, uno in finanza
ed uno in criminologia e prevenzione
sociale. Lavora come ufficiale di polizia
nella sua città natale.
Gioca a scacchi dal 1986. Nel 1994, a
tavolino, si è classificato al 3 ° posto nel
Campionato Juniores a Sliven e nel 2001
è risultato 3° nel campionato nazionale
bulgaro.
Ha iniziato a giocare per corrispondenza
nel 2004. in questo breve periodo di
tempo ha ottenuto buoni risultati. Gioca
nella squadra “TEMP Sliven” e per due
volte ne è stato il miglior giocatore.
Inoltre ha vinto il 43° campionato
nazionale assoluto per corrispondenza e
nel 2010 il campionato blitz individuale.

Stoyan Petkov
Amici Sumus

Stoyan Petkov (2387) - Ivelin Ivanov (2337)


43° Campionato Bulgaro Assoluto

[B92]
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 32.¤xg4 ¥xg4
5.¤c3 a6 6.¥e2 e5 7.¤b3 ¥e7 8.0–0
0–0 9.¥e3 ¥e6 10.£d2 ¤bd7 11.a4 £c7
XIIIIIIIIY
12.a5 ¦ac8 13.¦fd1 ¦fe8 14.¥f3 ¥f8 9-+-+-trk+0
15.£e1 h6 16.h3 ¤h7 17.¤d2 g6 18.¤f1 9+p+-vl-+q0
f5 19.exf5 gxf5 20.¤d5 £c4 21.c3 £h4
22.£e2 ¤g5 23.¥xg5 hxg5 24.¥h5 ¦e7 9p+-zp-+-+0
25.¤xe7+ ¥xe7 9zP-+-sn-+-0
XIIIIIIIIY 9-tR-+R+l+0
9-+r+-+k+0 9+-zP-+-+P0
9+p+nvl-+-0 9-zP-+QzPP+0
9p+-zpl+-+0 9+-+-+-mK-0
9zP-+-zppzpL0 xiiiiiiiiy
9-+-+-+-wq0 33.¦xg4+ ¤xg4 34.£xg4+ ¢h8 35.¦xb7
£b1+ 36.¢h2 £e1 37.£h5+ ¢g8 38.f3
9+-zP-+-+P0 £e3 39.¦b4 £e5+ 40.£xe5 dxe5 41.¦b6
9-zP-+QzPP+0 ¦a8 42.¦c6 ¢f7 43.g3 ¦d8 44.h4 ¦d2+
9tR-+R+NmK-0 45.¢h3 ¦xb2 46.¦xa6 ¦b5 47.¢g4 ¦c5
48.h5 ¦xc3 49.h6 ¥b4 50.¦a8 ¢g6 51.a6
xiiiiiiiiy ¦a3 52.a7 ¢h7 53.¦b8 ¦xa7 54.¦xb4
26.¦d4! e4 27.¤e3 ¤e5 28.¦aa4 ¦f8 ¢xh6 55.¦b6+ ¢g7 56.¦e6 1–0
29.¦ab4 g4 30.¥xg4 fxg4 31.¦xe4 £h7

Alaxandar Miroslavo Parushev (2350) - Stoyan Petkov (2387)


43° Campionato Bulgaro Assoluto

[B33]
1.e4 c5 2.¤f3 ¤c6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 gxf5 20.¤d5 £c4 21.c3 £h4 22.£e2 ¤g5
¤f6 5.¤c3 e5 6.¤b3 ¥b4 7.¥c4 0–0 8.0–0 23.¥xg5 hxg5 24.¥h5 ¦e7 25.¤xe7+
¥xc3 9.bxc3 ¤xe4 10.¥a3 d6 11.£d3 ¤f6 ¥xe7 21.g4 ¥xe4 22.fxe4 ¢e7 23.g5
12.¦ad1 ¤e8 13.¥xd6 ¤xd6 14.£xd6 ¦c8 24.¥b5 ¦c7 25.¦d5 ¢e6 26.¥c4
¥g4 15.f3 ¥f5 16.£xd8 ¦axd8 17.¤c5 b6 ¤d8 27.¥e2 ¢e7 28.¦xe5+ ¤e6 29.c4
18.¤e4 ¦xd1 19.¦xd1 ¦d8 20.¦d3 ¢f8 ¦c5 30.¦xc5 ¤xc5 31.¥f3 ¤e6 32.h4 f6
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 33.gxf6+ ¢xf6 34.¢f2 ¢e5 35.¢e3 g5
5.¤c3 a6 6.¥e2 e5 7.¤b3 ¥e7 8.0–0 0–0 36.hxg5 ¤xg5 37.¥h5 ¤xe4 38.¥f3 ¤g3
9.¥e3 ¥e6 10.£d2 ¤bd7 11.a4 £c7 12.a5 39.a4 h5 40.¥d5 ¤f5+ 41.¢e2 a5 42.¥f7
¦ac8 13.¦fd1 ¦fe8 14.¥f3 ¥f8 15.£e1 h6 h4 43.¢f3 ¤d6 44.¥g8 ¤e4 45.¥d5 ¤c3
16.h3 ¤h7 17.¤d2 g6 18.¤f1 f5 19.exf5 46.¥c6 ¢d6 47.¥e8 ¢c5 0–1
Amici Sumus

0–0 5.d4 d6 6.¤f3 ¤c6 7.0–0 a6 8.d5


Stoyan Petkov (2371)-Georgi Zekov (2200)
¤a5 9.b3 ¥d7 10.¥g5 b5 11.cxb5 axb5
12° Campionato Bulgaro a Squadre
12.¤d4 b4 13.¤a4 £b8 14.¦c1 £b7
(Temp Sliven - Montana) 15.£d3 h6 16.¥xf6 ¥xf6 17.e3 h5 18.¦c2
4ª Scacchiera - 2011 h4 19.¦fc1 ¦fc8 20.gxh4 ¥xh4 21.f4 ¥f6
22.¥e4 ¢f8 23.f5 g5 24.h4 gxh4
[B33] XIIIIIIIIY
1.d4 ¤f6 2.c4 g6 3.¤c3 d5 4.cxd5 ¤xd5 9r+r+-mk-+0
5.e4 ¤xc3 6.bxc3 ¥g7 7.¤f3 c5 8.¦b1 0–0
9.¥e2 cxd4 10.cxd4 £a5+ 11.¥d2 £xa2
9+qzplzpp+-0
12.0–0 ¥g4 13.¥g5 h6 14.¥h4 g5 15.¥g3 9-+-zp-vl-+0
¤c6 16.d5 ¤a5 17.¦e1 ¦ac8 18.¤d4 ¥d7 9sn-+P+P+-0
19.h4 ¦fd8 20.hxg5 hxg5 21.¥b5 ¥xb5
22.¤xb5 a6 23.¤d4 e6 24.£h5 ¥xd4 9Nzp-sNL+-zp0
25.£xg5+ ¢f8 26.¦ec1 ¦a8 27.¦b4 ¥g7 9+P+QzP-+-0
28.¦b6 £a3 29.dxe6 fxe6 30.¦c5 £a1+
31.¢h2 ¤c4 32.¦xe6 ¦d1
9P+R+-+-+0
XIIIIIIIIY 9+-tR-+-mK-0
9r+-+-mk-+0 xiiiiiiiiy
25.¤e6+ fxe6 26.fxe6 1–0
9+p+-+-vl-0
9p+-+R+-+0 Stoyan Petkov (2387)-Dobri Semov (2378)
9+-tR-+-wQ-0 43° Campionato Bulgaro Assoluto
9-+n+P+-+0
9+-+-+-vL-0 [C88]
9-+-+-zPPmK0 1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6
9wq-+r+-+-0 5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 0–0 8.a4 b4 9.h3
¤a5 10.¥a2 d5 11.exd5 e4 12.¤e5 ¥b7
xiiiiiiiiy 13.c4 c6 14.d4 cxd5 15.c5 ¤c6 16.¥f4
33.¥b8! ¦h1+ 34.¢g3 ¦xb8 35.£f4+ ¤xe5 17.¥xe5 ¤d7 18.¥f4 ¥xc5 19.dxc5
¢g8 36.£xb8+ ¢h7 37.¦xc4 ¦h5 38.£d8 ¤xc5 20.¥e3 ¤d3 21.¥d4 ¤xe1 22.£xe1
£a3+ 39.¢g4 ¦h2 40.g3 ¦xf2 41.£h4+ ¦c8 23.¤d2 a5 24.£e2 ¢h8 25.¤f1 f5
¢g8 42.¦c8+ ¦f8 43.¦xf8+ £xf8 44.£g5 26.¤e3 £d7 27.£b5 £xb5 28.axb5 f4
£c8 45.£d5 ¢f7 46.£f5+ ¢g8 47.¦e7 29.¥xd5 ¦b8 30.¥xb7 ¦xb7 31.¦xa5
£xf5+ 48.¢xf5 1–0 fxe3 32.¥xe3 ¢g8 33.b6 b3 34.¢h2 ¢f7
35.¦a4 ¦c8 36.¢g3 ¦c2 37.¦a7 ¦xa7
38.bxa7 ¦c8 39.¢f4 ¢e6 40.¢xe4 ¢d6
Stoyan Petkov (2371)-Danail Dimov (2316) 41.¥d4 g6 42.f4 ¦e8+ 43.¢d3 ¢d5 44.g4
12° Campionato Bulgaro a Squadre ¦f8 45.f5 gxf5 46.gxf5 ¦a8 47.f6 1–0
(Temp Sliven - Vratza)
4ª Scacchiera - 2011

[E63]
1.c4 ¤f6 2.¤c3 g6 3.g3 ¥g7 4.¥g2
Amici Sumus

GM Sergey Konstantinovich Matyukhin


5° Campione di Russia
Sono nato a Mosca nel 1960, mio padre era un militare. Poco dopo la mia nascita i miei genitori
si trasferirono nella regione di Astrakhan, dove ho frequentato la scuola.
Durante le vacanze estive, stando a casa della nonna in Novy Oskol (regione Belgorod), trovai
una pila di libri impolverati tra i quali ce n’era uno, “Racconti brevi” di F. Sologub, con una dedica
che diceva: “ A Konstantin Mathyukhin, vincitore di un torneo di scacchi, 1955”. Così mio padre
divenne il mio primo allenatore di scacchi, prima che io cominciassi a studiarli; ciò accadde più

tardi, quando avevo 13 anni. Avevo l’influenza, Albo d’Oro del Campionato di Russia
stavo a letto e soffrivo l’inattività. Quasi per caso
5° 2007-2009 Matyukhin Sergey (Moskva)
mi capitò tra le mani il libro “Scacchi divertenti” 4° 2003-2006 Davletov Jalil (Ufa)
di M. Yudovich; lo lessi dall’inizio alla fine e mi 3° 2000-2003 Dushin Aleksandr (Yaroslavl’)
appassionai al gioco. 2° 1997-1999 Romanov Sergey (Chelyabinsk)
Avevo ormai una discreta preparazione teorica 1° 1994-1996 Kuznetsov Sergey (Kazan’)
grazie ai libri, ed un allenamento pratico grazie
a mio padre (giocammo un sacco di partite) quando tornai a casa della nonna materna a Mosca
per trascorrere le vacanze estive. Presto scoprii che venti o trenta anziani scacchisti dilettanti si
ritrovavano di solito in una piazza al centro della città. Giocavano a scacchi per molte ore, dall’ora
di pranzo sino alla sera. Il loro livello di gioco era più alto del mio e spesso perdevo le partite,
tuttavia senza crollare. Quando pioveva ci trasferivamo in un filobus vuoto e continuavamo a gio-
care a scacchi fino a quando i pezzi erano visibili. Tornavo a casa a tarda sera, affamato come un
cacciatore, ma soddisfatto di me stesso. Di solito nei miei sogni notturni vedevo una scacchiera
Sergey Matyukhin

con i pezzi degli scacchi. C’erano pochi giocatori nella regione Astrakhan. Malgrado ciò fui for-
tunato, incontrai G. Vyalov che era appassionato di scacchi; era un ufficiale di polizia, Candidato
Maestro , e (letteralmente) una fonte di idee scacchistiche; continuò lui a portare avanti la mia
preparazione scacchistica.
Un anno dopo vinsi un premio nel campionato della città dove vivevo; presi parte anche, con
successo, a tornei regionali. Quando cominciai a giocare a scacchi per corrispondenza smisi in
parte di giocare a tavolino. Terminati gli studi, mi iscrissi all’Accademia Militare d’Ingegneria a
Leningrado (ora S. Pietroburgo), e dopo la laurea, promosso tenente, fui assegnato nella regione
di Mosca. Io so progettare, costruire e gestire qualsiasi costruzione, e lo faccio concretamente,
p.es. ho costruito diverse strutture in una cittadina di campagna, ed anche mobili.
Giocavo per corrispondenza e nel contempo mi interessavo alla soluzione di problemi e di studi,
partecipavo a tornei sia a tavolino che per corrispondenza, vincendone diversi ed ottenendo pa-
recchi premi. Mi piaceva anche giocare lampo quando avevo tempo, e partecipai ad alcuni tornei
organizzati dal famoso giornale russo “The evening Moscow”, molti dei quali vinti da Mikhail
Tal. Naturalmente il mio principale interesse erano, e sono, gli scacchi per corrispondenza, che
gioco ormai dal 1976. Ho disputato 53 tornei vincendone 16, tra i quali due campionati nazionali
a squadre per corrispondenza; facevo parte della squadra di Mosca che vinse le finali del 4° e
del 5° campionato nazionale. Ottenni il titolo di I.M. ICCF nel 1999, due anni dopo quello di SIM,
e nel 2003 quello di Grande Maestro Internazionale. Ho diretto molti tornei nazionali ed inter-
nazionali, ottenendo il titolo di arbitro nazionale russo e quello di Arbitro Internazionale ICCF.
Faccio parte del consiglio direttivo russo da più di dieci anni. Tutti questi traguardi non sarebbero
stati raggiunti se mia moglie Natalya non mi avesse aiutato: lei ha portato avanti la maggior par-
te del lavoro casalingo, ha cresciuto i nostri due figli. Sia mia moglie che mio figlio lavorano nel
campo finanziario, l’altro figlio in quello dei computer. Ora sono un colonnello in pensione, ma
ho lavorato anche come ingegnere e sono un esperto statale del Governo di Mosca.
Oltre a giocare a scacchi, che è ben più di un hobby, mi piacciono il bowling, il biliardo russo, i
giochi di carte. Io ed i miei amici abbiamo una tradizione che dura da 24 anni: un volta all’anno,
il 15 febbraio, il giorno in cui l’Armata Sovietica ha lasciato l’Afganistan, ci riuniamo per ricordare
i nostri compagni ed alla fine della giornata giochiamo a carte, a “preference”.
La più forte impressione in Afganistan l’ho avuta dalla piccola città di Puli-Khumri, situata in
una depressione tra due montagne. Il vento che soffia costantemente porta in città un sacco
di polvere e sabbia che per lo più è alta quasi mezzo metro. Noi dovevamo passare attraverso
questa polvere, affondando nella sabbia sino alla cintura, come se fosse neve. Un’impressione
indimenticabile! Abbiamo chiamato quella città “Morte nella sabbia” (in russo molto simile a
Puli-Khumri). Comunque giocavo a scacchi anche lì.
Io mi inchino alla logica ed alla teoria delle probabilità. Ho letto libri sulla storia russa. Viaggio
un sacco con la macchina, posso viaggiare per più di cinquemila chilometri. Sono stato quasi
dappertutto in Russia. Il mio lavoro nell’Armata mi ha aiutato molto, son dovuto andare in molti
posti. Ho visto le balene bianche del Chukotka, i vulcani nel Kamchatka, sono stato in molte isole,
nonché al confine tra Europa ed Asia. Sono stato in Siberia, nelle località per l’esilio interno; ho
assaggiato il miele naturale del Bashkortostan, ho pescato nel Mar Caspio, ho visitato Valaam e
le isole Solovietskie.
Mi sono goduto il calcio sia in tv che allo stadio, mi piace pescare in Karelia, mi piace fare il turi-
sta, negli anni scorsi ho visitato più di cento abbazie.
Se mi viene chiesto quali sono i miei progetti rispondo come segue: mi piacerebbe vedere mio
nipote ed insegnargli a giocare a scacchi; non ho dubbi che sarà un giocatore più forte di suo
nonno...
Sergey Matyukhin

Molta gente gioca a scacchi, ma pochi giocatori amano questo gioco come lo amo io. Io farò del
mio meglio per introdurre mio nipote nel meraviglioso e splendido mondo degli scacchi.

5° Campionato di Russia
DT: Valery Igorevich Myakutin (IA) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 P.ti SB
1 Matyukhin Sergey Konstantinovich ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ 1 ½ 1 9 60
2 Borzenko Aleksandr Mikhailovich ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 8,5 56.50
3 Turkov Vladimir Sergeevich ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 8,5 55.75
4 Korepanov Sergey Alekseevich ½ ½ ½ ½ 0 1 0 ½ ½ 1 1 ½ 1 1 8,5 55.00
5 Isaev Anatoly Nikolaevich ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 8 54
6 Osipov Sergey Adolfovich ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ 7.5 53
7 Poleshchuk Nikolay Nikolaevich ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ 1 ½ 1 7,5 49.75
8 Kopelevich Aleksandr Solomonovich 0 ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ 0 ½ 1 1 ½ ½ 7 47,50
9 Grigoryev Valery Borisovich 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 1 ½ 7 46.25
“ Kharlamov Vladimir Pavlovich ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 7 46.25
11 Emelyanov Mikhail Nikolaevich ½ 0 ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1 ½ 0 ½ ½ ½ 6,5 45
12 Konstantinov Vitaly Aleksandrovich ½ 0 ½ 0 ½ 1 ½ 0 ½ ½ 1 0 ½ ½ 6 41,5
13 Nopin Vyacheslav Mikhailovich 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 0 0 ½ ½ 1 1 1 6 37.50
14 Blinkov Pavel Vladimirovich ½ ½ 0 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 0 4 29,50
15 Muzyka Yury Avraamovich 0 0 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 0 1 4 25

GM Vladimir Turkov (2521) - GM Sergey Matyukhin (2437)


Jubilee RCCA 10b, 2003-2007

(B22) (note di S. Matyukhin)


La partita è interessante grazie alla nuova 14.b3 Questa posizione è stata analiz-
idea della 14ᵃ mossa che porta ad un gioco XIIIIIIIIY
vivace e complicato; io non sono riuscito
a vincere perché il Bianco si è difeso in
9-tr-+k+-tr0
maniera irreprensibile, tuttavia entrambi 9zp-wQlvlpzpp0
abbiamo apprezzato la partita che ne è 9-+n+psn-+0
scaturita.
9+-+-+q+-0
1.e4 c5 2.c3 Non mi ha sorpreso perché 9-+LzP-+-+0
conosco personalmente Vladimir Turkov
da molti anni e possiamo dire di essere 9+PsN-+N+-0
amici; ecco perché conoscevo molto bene 9P+-+-zPPzP0
il suo repertorio di aperture.
9tR-vL-+K+R0
2...d5 3.exd5 £xd5 4.d4 ¤f6 5.¤f3 ¥g4 xiiiiiiiiy
6.£a4+ Una delle linee teoriche zata dal GM Sergey Shipov nelle anno-
tazioni della sua partita contro Alexander
6...¥d7 7.£b3 cxd4 8.¥c4 £e4+ 9.¢f1 e6 Zakharov (Mosca, 1995); in quella partita
10.cxd4 ¤c6 10...£c6 11.¤c3 ha giocato 14.., 0–0 ma non ha pattato, poi
Con vantaggio per il Bianco ha suggerito 14...¥b4 15. ¥d2 £c2 16. ¦c1
£b2 17. ¦b1 £c2 giungendo ad un giudi-
1.¤c3 £f5 12.£xb7 ¦b8 13.£c7 ¥e7 zio di parità. Io ho approfondito la posizio-
Sergey Matyukhin

ne ed ho trovato un piano che consente al 22.¤xf2 £c3+ unica.


Nero di pattare e per di più di giocare per
la vittoria. E’ vero che infine non ho vinto la 23.¢e2 Se 23. Bd2 allora 23...£a1, così il
partita, ma considero l’esito del mio studio Bianco ha una mossa forte.
come un miglioramento del gioco nero.
23...£xc4+ Ora segue una linea forzata.
14...e5!
24.¤d3 ¥b5 25.¦d1 0–0 26.h3
XIIIIIIIIY La linea segue con:
9-tr-+k+-tr0
26...£c2+ il Nero ha dovuto scegliere tra
9zp-wQlvlpzpp0 26... £b4, 26...¦b8 e la mossa del testo.
9-+n+-sn-+0
27.¢e1 ¥xd3µ 27...£c3+ Ed il seguito
9+-+-zpq+-0 28.¦d2 ¦b8 29.£xb8 ¦xb8 30.¦b1 ¤xe5
9-+LzP-+-+0 31.¤fxe5 £d4 32.¦db2 £g1+ 33.¢d2
9+PsN-+N+-0 £xg2+ 34.¢e1 £d5 35.a4 ¦e8 36.¦xb5
£xd3 37.¦b8 non è interessante perché
9P+-+-zPPzP0 porta il Nero allo scacco perpetuo
9tR-vL-+K+R0
28.¥d2 ¥e4 28...¤xe5 Porta ad una
xiiiiiiiiy posizione di parità dopo: 29.¦ac1 ¥e4
15.dxe5 ¦c8 16.£b7 ¤a5 17.£xa7 ¤xc4 (29...¦b8 30.£xb8 ¤xf3+ 31.gxf3 ¦xb8
18.bxc4 ¥c5 19.£b7 ¤g4 Ora tocca al 32.¦xc2 ¥xc2 33.¦a1 =) 30.¦xc2 (30.£xc8
Bianco prendere una decisione impor- ¤xf3+ 31.gxf3 ¦xc8 32.¦xc2 =) 30...¥xb7
tante: 31.¦xc8 ¤xf3+ 32.gxf3 ¦xc8 =

20.¤d1 £d3+ 21.¢e1 ¥xf2+ Il Nero 29.£b3 ¥xf3 30.£xc2 ¦xc2 31.¦dc1 Se
aveva altre due opzioni come 21...0–0 e 31.gf3 segue 31...Ne5 con parì possibilità.
21...£c4 che meritavano uno studio più
approfondito, tuttavia ha preferito giocare 31...¦xc1+ 32.¦xc1 ¥xg2 33.hxg4 ¥h3
la mossa del testo. 34.g5 ¦e8 35.¥c3 ½–½

Sergey Matyukhin - Aleksandr Gorin 1-0


1° Campionato Russo a Squadre, 4ª scacchiera, 1996

(E74) (note di S. Matyukhin)

Questa partita è stata riconosciuta come la 5.¥e2 0–0 6.¥g5 c5 7.d5 h6 8.¥f4 £b6
migliore giocata per corrispondenza da un 8... e6 e 8... a6 sono le linee più popolari.
giocatore russo nel 1997.
Il concorso era stato indetto dalla rivista 9.£d2 ¢h7 10.h4 Altre possibilità erano
russa “Herald of Correspondence Chess”. 10. ¤f3 oppure 10. h3.
Le seguenti annotazioni sono state pub-
blicate nel n. 2/1998 della rivista stessa. 10...e5 11.dxe6 ¥xe6 12.¤f3 ¤c6
12...¤e8 è meglio 13.0–0 ¤c6 14.¦ab1
1.c4 ¤f6 2.¤c3 g6 3.d4 ¥g7 4.e4 d6 ¤f6 15.¤d5 con piccolo margine per
Sergey Matyukhin

il Bianco (Tukmakov Vladimir - Gufeld 25.¥c3 25.¦xg7 era inutile a causa di


Eduard, USSR 1981) 25...¢xg7 26.¥c3+ ¦e5 27.f4 £d7

13.¤g5+ hxg5 14.hxg5+ ¤h5 14...¢g8


XIIIIIIIIY
Nella partita Wolfgang Uhlmann - Petru- 9r+-+rmk-+0
shin Alessandro, Lipsia 1980, si è visto 9zp-+-+pvlR0
15.gxf6 ¥xf6 16.0–0–0 ¤d4 17.¥d3 ¦fe8
18.¦h2 Con vantaggio per il Bianco. 9-+qzp-+P+0
9+pzpN+-zP-0
15.g4 Questa mossa è stato raccoman-
data dal GM Uhlmann; ora il Nero cerca di
9-+L+P+-+0
guadagnare la Donna bianca. 9+PvL-+P+-0
9P+-+K+-+0
15...¤d4 16.gxh5 ¥xc4 17.hxg6+ ¢g8
18.¥xc4 ¤f3+ 19.¢e2 ¤xd2 20.¥xd2 9tR-+-+-+-0
¦fd8 Questa posizione si è verificata nella xiiiiiiiiy
partita Zdenek Necesany - Dotlacil Ladi-
25...¦e5 la mossa migliore. 25...¥xc3
slav, giocata per corrispondenza nel 1984.
26.¦xf7+ ¢g8 27.¤f6+ ¥xf6 28.gxf6 d5
Il gioco continuò con 21. gxf7+ ¢f8 22.
29.¦h1 £xf6 30.¦xf6 conduce ad una po-
¤d5 £b2 23. ¦ab1 £c2 24. ¥d3 £a2 con
sizione persa per il Nero
posizione poco chiara. Un commentatore
della partita aveva suggerito 21.b3, nuova
26.¥xe5 26.¦ah1 in caso di 26...fxg6
mossa che, come potete vedere, ho testa-
27.¦xg7 ¢xg7 28.f4 bxc4 29.fxe5 dxe5
to in questa partita.
30.¥xe5+ ¢f7 31.¦f1+ ¢e8 32.¦f6 £c8 il
XIIIIIIIIY Nero ha qualche possibilità di fuga.
9r+-tr-+k+0 26...dxe5 27.¤e7 ! Il Cavallo si sta
9zpp+-+pvl-0 muovendo per la casa f5; ora Nero ha due
9-wq-zp-+P+0 possibilità, la prima è 27...£d7, la seconda
è quella del testo.
9+-zp-+-zP-0
9-+L+P+-+0 27...¢xe7 27...£d7 28.¤f5 bxc4 29.¦d1
£xd1+ (29...£b5 peggiore è 30.¦xg7;
9+-sN-+-+-0 29...£e6 oppure 30.gxf7) 30.¢xd1 fxg6
9PzP-vLKzP-+0 31.¦xg7 (31.¤xg7 ¢g8) 31...gxf5
9tR-+-+-+R0
28.¦xg7 bxc4 Se 28...¦f8 allora 29.¥xf7
xiiiiiiiiy
21.b3 ¢f8 22.¤d5 £c6 23.¦h7 ¦e8 Una 29.¦xf7+ ¢e8 Se 29...¢d8 30.g7
mossa di precisione.
Se 23. . . . b5 allora 24. ¥c3. 30.¦h1 £xg6 31.¦b7 £g8 32.g6 ¢f8
32...¢d8 non aiuta a causa di 33.g7 ¢c8
24.f3 b5 24...¥xa1 altra mossa, per 34.¦e7 ¢d8 35.¦f7 ! 35...£xf7 36.¦h8+
esempio: 25.¦xf7+ ¢g8 26.¦c7 ¢f8 ¢e7 37.¦xa8 £xg7 38.¦xa7+
27.¦xc6 bxc6 28.¤c7+-; ora 24...fxg6
25.¥c3 ¦e5 26.a4 ! 26...a6 27.a5+- porta 33.¦hh7 £xg6 34.¦h8+ £g8 35.¦xg8+
il Nero alla sconfitta. ¢xg8 36.bxc4 ¦d8 37.¦xa7 1–0
Sergey Matyukhin

2457 GM Sergey Matyukhin 1 34° Campionato del Mondo


Semifinale 4 - 2011
2493 SIM Lars Hyldkrog 0

(C03) (note di S. Matyukhin)

1.e4 In questa partita, in pratica, il Bianco meglio... io non ho trovato precedenti. Per
è riuscito a reralizzare un attacco posizio- esempio, nella partita Pavasovic Dusko
nale. Non è frequente che il Bianco, dopo - Franic Milan, Zara 2006, si è visto
aver fatto un qualsiasi sacrificio di mate- 10...b5 11.0–0 c4 12.a3 ¤b6 13.£d2 h6
riale, riesca a concludere la partita con un e la posizione del Bianco è leggermente
matto imparabile. migliore.

1...e6 2.d4 d5 3.¤d2 ¥e7 è la prima volta 11.0–0 ¦c8 12.£d3 ¤ab8 13.¥d2 ¤c6
che affronto questa variante, sebbene un 14.¤h5 il Bianco ha completato lo
così semplice ordinamento di mosse non sviluppo dei pezzi e sceglie un piano di
significhi nulla. attacco con i pedoni sul lato di re. Il Bianco
deve prima indebolire la struttura dei
4.¤gf3 ¤f6 5.e5 ¤fd7 6.¥d3 c5 7.c3 b6 pedoni neri; è per questo che un Cavallo si
Il Nero risolve il problema del suo Alfie- dirige verso la casa h5. L’obiettivo è quello
re camposcuro e prepara il controgioco di provocare g7-g6. Tuttavia il Nero darà il
sul lato di donna. Nell’Enciclopedia delle via al controgioco sul lato di Donna con la
Aperture questa variante è trattata molto spinta anticipata di un pedone.
superficialmente. Inoltre, è piuttosto raro
vedere questa variante messa in pratica. 14...¦b8 15.¦fe1 ¦e8 16.£e2 £c7
17.¦ac1 b5 il Nero ha un piano evidente
8.¤f1 Il Cavallo si fa strada verso il lato di che è in fase di completamento ed in modo
re. In realtà non ha nulla da fare sul lato di sistematico; il Bianco deve accelerare il
donna. gioco sul lato re prima che sia troppo tardi

8...¥a6 9.¥xa6 ¤xa6 10.¤g3 XIIIIIIIIY


XIIIIIIIIY 9-tr-+r+k+0
9r+-wqk+-tr0 9zp-wqnvlpzpp0
9zp-+nvlpzpp0 9-+n+p+-+0
9nzp-+p+-+0 9+pzppzP-+N0
9+-zppzP-+-0 9-+-zP-+-+0
9-+-zP-+-+0 9+-zP-+N+-0
9+-zP-+NsN-0 9PzP-vLQzPPzP0
9PzP-+-zPPzP0 9+-tR-tR-mK-0
9tR-vLQmK-+R0 xiiiiiiiiy
xiiiiiiiiy 18.¤g5 Il Bianco sembra non avere uno
10...0–0 Questa mossa è una novità, o scopo specifico, ma il Cavallo ha trovato
Sergey Matyukhin

una casa ideale in cui soggiornare. Sor- evitare il piano attivo del Bianco, così
prendentemente resterà immobile in g5 cerca di avere controgioco sul lato di
per 20 mosse, sino alla fine del gioco! donna, ma è tardi.

18...¤f8 Finalmente il Nero comincia a 25.¤f6+ ¥xf6 26.exf6 h6 27.¥e5!


reagire al piano del Bianco. Il Cavallo non ha alcun desiderio di lasciare
la sua posizione; il Bianco avrebbe fatto un
19.£g4 ¤g6 Sembra che sia l’unica cattivo affare se avesse giocato 27.¥xb8
mossa; il Nero avrebbe potuto giocare
19 ... g6, ma sarebbe stata una mossa che 27...¤d7
il Bianco stava aspettando.
XIIIIIIIIY
20.£h3 ¤f8 La migliore possibile. 9-tr-wqr+k+0
21.b4! Si scopre che il pedone b4 è tabù,
9+-+n+p+-0
pertanto il Nero gioca così: 9-+n+pzPpzp0
9zpp+pvL-sN-0
21...c4 E sul lato di donna è tutto finito! il
Bianco ha raggiunto l’obiettivo di fermare
9-zPpzP-+-+0
l’attività del Nero su quel lato. Ora si può 9+-zP-tR-wQ-0
giocare sul lato di re senza preoccupa- 9P+-+-zPPzP0
zioni.
XIIIIIIIIY 9+-tR-+-mK-0
9-tr-+rsnk+0 xiiiiiiiiy
9zp-wq-vlpzpp0 28.¦f3! ¤dxe5 29.dxe5 £c7 la posizione
del Nero, adesso, è proprio pessima !
9-+n+p+-+0
9+p+pzP-sNN0 30.£h4 h5 Unica mossa.
9-zPpzP-+-+0 31.¦e1 ¤xe5 32.¦xe5!
9+-zP-+-+Q0 Rende evidente la fine dei giochi; altre
9P+-vL-zPPzP0 mosse avrebbero lasciato al Nero qualche
possibilità di sopravvivenza.
9+-tR-tR-mK-0
iiiiiiii 32...£xe5 33.g4! ¦f8 34.gxh5 ¦b7
Il matto è ormai inevitabile. Per inerzia il
22.¥f4 g6 Alla fine è successo! Nero farà ora poche mosse non obbligate.
L’indebolimento della struttura dei pedoni
è ormai fatto compiuto, e il viaggio del ¤h5 35.¢f1 axb4 36.h6 ¢h8 37.h7 b3 38.£h6
si è rivelato giusto. Il nero abbandona a tre mosse dal matto.
Se 22...,h6 segue 23.¤xf7 1–0
23.£g3 £d8 24.¦e3 a5 Il Nero non può
Amici Sumus

GM Zbigniew Szczepanski - 52° Campione di Polonia

I l Grande Maestro Zbiegnew Szcze-


panski è nato il 12 maggio 1957 e vive
a Sosnowiec, è sposato con la Sig.ra
Danuta, ha un figlio (Marcin, 23).
Ingegnere capo e responsabile delle
vendite per parecchi anni nell’industria
dell’acciaio; al momento lavora per una
compagnia privata.
I suoi hobbies: calcio (ex giocatore),
letteratura, musica, film, viaggi.
Gioca per corrispondenza dal 1982,
ha ottenuto il titolo di GM nel 2011.
Oltre alla vittoria nel 52° Campionato ,
è stato vice-campione nel 48°, nel 49°,
nel 50°.

Storia del telegioco polacco.


Le notizie più antiche relative all’attività
scacchistica organizzata in Polonia ven-
gono dalla città di Poznan e risalgono al
19° secolo. Nel periodo 1839-1840 fu
disputato un match per corrispondenza
tra i club di Poznan e Berlino. Le mosse
erano inviate tramite i giornali.
La Federazione CC polacca fu fondata
nel 1933, quando Mr. Henryk Friedman,
editore della rivista “Lo scacchista”, si
impegnò per realizzare quel progetto.
L’Executive Board della PCCF era forma-
to dal Presidente Friedman, vicepresidenti A. Wagner e J. Hermanowski, J. Madfes segretario e
tesoriere; altri membri M. Steifer, L. Tuhan-Baranowski, H. Salzman, B. Korenhlit, A. Sternak, L.
Gerlicz. La CC Commission della Federazione Scacchistica Polacca, KSzGK, è un’organizzazione
autonoma, sin dal 1951, all’interno della FSP.
Il primo Campionato polacco, organizzato da Friedman, cominciò nel 1934 (3 Semifinali). La Fina-
le terminò nel 1936 ed il vincitore fu M. Tomaszewicz, seguito da Friedman e Koscielak.
Il primo campionato polacco del dopoguerra fu giocato negli anni 1948-1950, organizzato da S.
Czerniakow di Torun, famoso giocatore e dirigente cc.
Alla Finale parteciparono 22 giocatori, compresi i più forti giocatori polacchi otb del tempo,
come Sliwa o Plater, ed i principali giocatori cc anteguerra, come Hermanowski, Czerniakow
e Zakrzewski; quest’ultimo divenne campione polacco con 18,5 punti, seguito da Sliwa 18 ed
Hermanowski 17,5.
Per molti anni il telegioco ebbe in Polonia una grande popolarità, con il picco nel 1984, quando
si raggiunse un numero enorme di giocatori attivi, oltre cinquemila!
Oggi il telegioco non è altrettanto popolare, ed i giocatori attivi sono circa trecento.
Zbigniew Szczepansky

La Polonia ha vinto le seguenti medaglie olimpiche:


• Medaglia d’Oro: 8° Olimpiadi femminili (2008-2010), con la squadra formata da Barba-
ra Skonieczna, Alicja Szczepaniak, Bronisława Lubas, Bożena Wójcik-Wojtkowiak;
• Medaglia di Bronzo - 13° Olimpiade (2004-2009): Ryszard Skrobek, Maciej
Jędrzejowski, Wojciech Krzyżanowski, Dariusz Szczepankiewicz, Tadeusz Szafraniec e
Waldemar Kozłowski;
• Medaglia di Bronzo - 4° Olimpiade femminile (1992-1997): Krystyna Radzikowska-
Hołuj, Dorota Pietrzak, Wiesława Zając, Alicja Szczepaniak

Tadeusz Kubicki (2467) - Zbigniew Szczepanski (2555)


52° Campionato di Polonia, Finale - 2011

[C00] [note di Z.Szczepanski]


1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤c3 ¥b4 4.e5 c5 5.a3 £b2 20.¦c1 ¥d3 21.h5 £xa3 22.hxg6
¥xc3+ 6.bxc3 ¤e7 7.£g4 0–0 8.¥d3 c4 £e7 23.¦a1 ¤c6 24.¥c1 ¥xg6 25.£g4
Qui preparo una sorpresa ¢h7 Fondamentalmente questa è la fine
della partita
9.¥h6 ¤g6 10.¥xg6 fxg6 11.¥e3 ¥d7 ho XIIIIIIIIY
già intravisto il sacrificio di qualità
9r+-+-+-+0
12.¤e2 [Migliore era l’immediata 12.h4 9zpp+-wq-zpk0
12...£e8 13.h4 ¥a4 “Invito” 9-+n+p+lzp0
14.¤f4
9+-+pzP-+-0
XIIIIIIIIY
9-+pzP-+Q+0
9rsn-+qtrk+0 9+-zP-+P+-0
9zpp+-+-zpp0 9-+-+-tRP+0
9-+-+p+p+0 9tR-vL-+-mK-0
9+-+pzP-+-0 xiiiiiiiiy
26.¥a3 Il Bianco effettua le mosse migliori,
9l+pzP-sNQzP0 ma non c’è salvezza
9zP-zP-vL-+-0
26...£e8 27.¥d6 a5 28.¦fa2 b5 29.¢h2
9-+P+-zPP+0 ¥f5 30.£h4 ¦a7 31.¥c5 g5 32.£e1 ¦b7
9tR-+-mK-+R0 33.¦xa5 ¤xa5 34.¦xa5 £h5+ 35.¢g1 g4
xiiiiiiiiy 36.f4 b4 37.cxb4 ¥e4 38.£g3 £g6 39.¦a3
¥f3 40.¦e3 £f5 41.£f2 ¥e4 42.¦c3 ¢g6
14...¦xf4 15.£xf4 ¥xc2 Questo è il bene- 43.¦a3 h5 44.¦a8 c3 45.¦g8+ ¢h7
ficio, l’Alfiere “cattivo” diventa la chiave per 46.¦g5 £f7 47.£e3 c2 48.¢f2 h4 49.¢e2
la vittoria. ¦b8 50.f5 ¥xf5 Questa partita dimostra
che la valutazione delle figure dipende
16.0–0 h6 17.f3 £a4 18.¦f2 £b3 19.¥d2 dalla posizione. 0–1
Zbigniew Szczepansky

52° Campionato di Polonia


DT: Józef Lubas (IA) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 P.ti SB
1 Szczepański Zbigniew ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 1 ½ ½ 1 1 ½ 1 1 1 12 87,75
2 Staniszewski Jerzy ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 1 1 1 ½ 1 1 1 1 12 86.5
3 Sławiński Tomasz ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 1 1 11 80
4 Ciażela Wiesłav ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 10 73.75
5 Walczak Piotr ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 9,5 70,5
6 Baranowski Tadeusz ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 9 65
7 Kubicki Tadeusz 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 9 64.75
8 Skonieczna Barbara 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ 8,5 60,5
9 Szczepankiewicz Witoslaw 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 8 57.25
10 Łucki Stanislaw ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 7,5 56
11 Szczepankiewicz Dariusz ½ 0 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 7,5 52
12 Gniazdowski Marian 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 7 52,5
13 Trusewicz Janusz 0 ½ 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ 1 0 1 1 7 48
14 Makowski Tomasz ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ 1 6 45,25
15 Kasperek Ryszard 0 0 0 0 0 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ 1 1 ½ ½ 5 32,25
16 Król Władysław 0 0 0 ½ ½ ½ 0 0 ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 4,5 32,25
17 Bortnik Eligiusz 0 0 0 0 0 0 0 ½ 0 ½ 0 ½ 0 0 ½ ½ 2,5 16,25

Albo d’ Oro dei Campionati di Polonia


52. 2009-11 Szczepański Z. 24. 1981-83 Skrobek R.
51. 2008-09 Sławiński T. 23. 1980-82 Galicki R.
50. 2007-09 Sch�n A. 22. 1979-81 Pogorzelski M.
49. 2006-08 Sch�n A. 21. 1978-80 Końca D.
48. 2005-07 Nowakowski M. 20. 1977-79 Babiak J.
47. 2004-06 Baranowski T. 19. 1976-78 Pinkas K.
46. 2003-04 Kozłowski W. 18. 1975-77 Leszczyński Z.
45. 2002-03 Krzyźanowski A. 17. 1974-76 Franczak T.
44. 2001-04 Szafraniec T. 16. 1973-75 Filutowski R.
43. 2000-01 Tustanowski R. 15. 1972-74 Pioch Z.
42. 1999-01 Tołłoczko J. 14. 1970-72 Pioch Z.
41. 1998-99 Jędrzejowski M. 13. 1969-71 Widera J.
40. 1998-99 Gronkowski D. 12. 1969-70 Sokołow J.
39. 1996-98 Ogiewka R. 11. 1968-69 Górski J.
38. 1995-97 Pierzak R. 10. 1967-68 Szewczyk G.
37. 1994-96 Tkaczyk P. 09. 1966-67 Krzysztoń
36. 1993-95 Tustanowski R. 08. 1965-66 Brzózka S.
35. 1992-94 Chruszcz T. 07. 1964-66 Pytel K.
34. 1991-93 Chruszcz T. 06. 1964-65 Braczko M.
33. 1991-92 Studziński D. 05. 1963-64 Sokołowski R.
32. 1990-91 Zajączkowski J. 04. 1963-64 Golemo E.
31. 1988-90 Marciniak Z. 03. 1962-63 Martyniak J.
30. 1987-89 Dors R. 02. 1959-60 Golemo E.
29. 1986-88 Kwieciński R. 01. 1948-50 Zakrzewski A.
28. 1985-87 Blak Z.
27. 1984-86 Warta A. Prima della 2a guerra mondiale
26. 1983-85 Lew H.
25. 1983-84 Karpik T. 01. 1935-36 Tomaszewicz M.
Amici Sumus

Javier Asturiano Molina


25° e 26° Campione di Spagna

S ono nato a Murcia il 13 dicembre 1971,


ho quindi 40 anni di età, tutti vissuti in
questa città e sono single. Mi sono laurea-
to in Lettere (Geografia e Storia) e in Storia
dell’Arte presso l’Università di Murcia, ed ho
una laurea in Storia presso la UNED (Natio-
nal University of Distance Education). Lavoro
come insegnante di scuola secondaria in un
istituto della provincia di Almería. Attualmen-
te sto studiando per un dottorato di ricerca.
Per quanto riguarda il gioco degli scacchi,
ho iniziato grazie a mio nonno Jose Molina-
Niñirola (giocatore locale leader, diventato
famoso nel 1935 per aver pattato con Alekhine in simultanea) ed ho iniziato la mia carriera in
competizioni ufficiali a 17 anni, tra le quali c’è un campionato universitario spagnolo a squadre,
ma il mio miglior risultato è stato il primo nel torneo zonale di Murcia nel 1992 ed il 3 ° posto
nella finale del Campionato Regionale a Murcia nel 2001. Negli ultimi anni, per motivi familiari
e professionali sono riuscito a giocare ben poco a tavolino, ma quando posso non manco di
partecipare a qualche torneo semilampo nei weekend. Detengo il titolo di Monitor Nazionale di
Scacchi della FEDA, ho insegnato scacchi, colleziono libri e riviste antiche e sono il responsabile
del Blog Escacultura, dedicato alla storia del nobil giuoco. Mi piace la ricerca storica in gene-
rale e, naturalmente, quella sul gioco degli scacchi, soprattutto in riferimento ai giocatori del
passato; ultimamente mi sono interessato soprattutto nella figura e all’opera di Nimzowitsch.
Ho iniziato a giocare a scacchi per corrispondenza nel 1990, in seconda categoria, ed ho raggiun-
to il titolo di Maestro AEAC. Dopo aver partecipato a diversi tornei e dopo un certo periodo di
inattività, ho ripreso il gioco a distanza nel 2006 con il nuovo sistema webserver, e nel 2009 ho

XXVI Campionato di Spagna


T.D.: Carlos Flores Gutiérrez 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Score S.B.
1 Asturiano Molina Javier 2429   ½ ½ ½ 1 - ½ 1 ½ 1 1 ½ 1 8 44
2 Boccanegta Moreno Rufino 2450 ½   ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 7 39,75
3 De Carlos Arregui Inigo 2392 ½ ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 1 7 38.75
4 Aupì Royo Juan Ignacio 2328 ½ ½ ½   ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ 1 6,5 36,25
5 Alonso González Carlos 2515 0 0 ½ ½   ½ 1 ½ 1 ½ ½ 1 ½ 6,5 35
6 Punzón Moraleda Jesús 2431 - ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ 6 33,50
7 Learte Pastor Tomas 2371 ½ ½ ½ 1 0 ½   ½ ½ ½ ½ ½ ½ 6 35
8 Benlloch Guirau Alvaro 2472 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½   ½ 1 0 ½ ½ 5,5 31,25
9 Paredes Prats José 2166 ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½   - ½ ½ ½ 5 29.75
10 Pérez Fernández José Vicente 2404 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 -   1 1 ½ 5 28
11 Moreno Carretero Carlos 2420 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ 0   ½ ½ 5 28,50
12 Destruels Moreno Francisco 2307 ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½   ½ 4,5 26.50
13 Da-Riva Alonso José Eduardo 2225 0 0 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½   4 21.75
Javier Asturiano Molina

avuto la soddisfazione di vincere il 25° Campionato di Spagna, titolo che ho recentemente con-
fermato vincendo anche la finale del 26°; Ho avuto anche la fortuna di ottenere il primo posto
nella finale della IX Coppa di Spagna (2008-2011).

NdR: Javier Asturiano Molina è un assiduo frequentatore dei Tornei Tematici dell’ICCF.
Ha vinto le finali dei seguenti tematici mondiali:
1999: Ruy Lopez con p.8,5/10 (TT/TW/2/93),
2000: Difesa Siciliana con p.10/10 (TT/TW/3/93)
2002: Gambettio Budapest con p.5,5/8 (TT/8/92)

Asturiano Molina - Moreno Carretero Penades Ordaz - Asturiano Molina


(2429) (2420) (2381) (2374)
XXVI Campionato di Spagna - Finale XXV Campionato di Spagna - Finale
2011 2009
[B96] [B90]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6
5.¤c3 a6 6.¥g5 e6 7.f4 ¤c6 8.e5 h6 5.¤c3 a6 6.f3 e6 7.¥e3 b5 8.g4 ¥b7
9.¥h4 g5 10.fxg5 ¤d5 11.¤xd5 exd5 9.£d2 £a5 10.¤b3 £c7 11.0–0–0 ¤c6
12.exd6 ¥xd6 13.¤xc6 bxc6 14.£d2 12.g5 ¤d7 13.£f2 ¤ce5 14.¢b1 ¦b8
£e7+ 15.¥e2 ¦b8 16.¥g3 hxg5 17.¥xd6 15.h4 ¥a8 16.h5 ¤c4 17.¥xc4 bxc4
£xd6 18.0–0–0 f6 19.¦df1 £e5 20.c3 ¢d8 18.¤d4 £b6 19.b3 ¤c5 20.g6 £b4
21.¥d3 ¢c7 21.¥d2 £b7 22.gxf7+ £xf7 23.¥c1 ¥e7
24.£h2 ¦b6 25.¦hg1 ¥f6 26.¥g5 ¥e5
XIIIIIIIIY 27.f4 ¥xd4 28.¦xd4 cxb3 29.axb3 h6
9-trl+-+-tr0 30.¥h4
9+-mk-+-+-0 XIIIIIIIIY
9p+p+-zp-+0 9l+-+k+-tr0
9+-+pwq-zp-0 9+-+-+qzp-0
9-+-+-+-+0 9ptr-zpp+-zp0
9+-zPL+-+-0 9+-sn-+-+P0
9PzP-wQ-+PzP0 9-+-tRPzP-vL0
9+-mK-+R+R0 9+PsN-+-+-0
xiiiiiiiiy 9-+P+-+-wQ0
22.£f2 ¦xh2 23.¦xh2 £xh2 24.£xf6 9+K+-+-tR-0
£xg2 25.£g7+ ¥d7 26.£e5+ ¢b7 27.£d6 xiiiiiiiiy
¢a8 28.£a3 ¦b6 29.¥xa6 ¢b8 30.¥d3
£g3 31.£c5 ¢c7 32.£d4 ¦b8 33.¦f7 30...¤xb3! 31.cxb3 e5! 32.¤d5 ¦xb3+
£e1+ 34.¢c2 £e6 35.¦h7 ¦b7 36.b4 33.¢a2 exd4 34.¢xb3 0–0 35.¢a2 ¦c8
£d6 37.¥f5 ¢b8 38.¦h8+ ¢c7 39.¥xd7 36.£g2 d3 37.¢a1 ¥xd5 38.exd5 ¦c5
£xd7 40.£e5+ ¢b6 41.£e3+ 1–0 39.¥d8 ¢h8! 40.¥b6 ¦c4 0–1
Javier Asturiano Molina

2342 Aleksandr Nikolichev 0 TT/TW/2/93/Final


Tematico Mondiale Ruy Lopez
n.c. Javier Asturiano Molina 1 1999

(C92) (note di J. Asturiano Molina

1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 18.¤bd2 cxd4 19.¥xd6 £b6 20.e5 ¥e7
5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 d6 8.c3 0–0 9.h3 21.¤e4 ¦ad8 Ernst-Tisdall, Gausdal
¤d7 Una delle idee di Chigorin in questa 1991; e anche 16...g6 17.¤bd2 ¤f8 18.e5
nota posizione della Variante Chiusa della Prasad-Babu, India 1996
partita Spagnola.
Le alternative sono diverse: XIIIIIIIIY
9...¤a5 anche questa è un’idea di Chigo- 9r+-wqrsnk+0
rin;
9...¥b7 Zaitzev;
9+lzp-+pzpp0
9...¤b8 Breyer; 9p+-zp-vl-+0
9...h6 Smyslov.e altre ancora. 9sn-+-+-+-0
10.d4 ¥f6 11.a4 ¥b7 oppure: 11...¦b8 9Pzp-zPPvL-+0
9+-+-+N+P0
12.¤a3 il posizionamento del Cavallo in a3
è considerato il tratto migliore per la pres-
9-zPL+-zPP+0
sione che esercita su b5, anche se è pro- 9tRN+QtR-mK-0
babile la mossa axb4 seguita dallo scambio xiiiiiiiiy
delle torri.
17.£d3 Più naturale sembra 17.¤bd2
12...exd4 13.cxd4 ¦e8 Karpov, nel cam- giocata in precedenti partite, per esem-
pionato del mondo 1990 contro kasparov pio: 17...¤e6 18.¥e3 c5
testò 13...¤db8?! e 13...¤a5 senza molto
successo. 17...c5 18.¤bd2 ¤g6 19.¥g3 cxd4
20.¤xd4 ¦c8 21.¦ac1
14.¥f4 Il mio avversario russo (dovevate
vedere quanto tardavano le sue cartoline XIIIIIIIIY
!) decide di seguire la via più praticata.Altre 9-+rwqr+k+0
opzioni erano: 14.axb5; 14.£d2; 14.¥c2
9+l+-+pzpp0
14...¤a5 15.¥c2 b4 16.¤b1 ¤f8!?N 9p+-zp-vln+0
Una novità in questa posizione, ma più 9sn-+-+-+-0
avanti, nello sviluppo del gioco, appare
nella famosa “Enciclopedia” come la linea 9Pzp-sNP+-+0
principale di oggi. Inoltre, questa mossa fu 9+-+Q+-vLP0
praticata da grandi maestri come Smagin e
Onischuk ! Incluso il riciclaggio di questo 9-zPLsN-zPP+0
Cavallo che può dirigersi verso le importanti 9+-tR-tR-mK-0
case e6 o g6, attaccando l’¥f4, sembra che
la prima volta che si giocò fu in questa
xiiiiiiiiy
partita. Si era giocato 16...b3 17.¥d3 c5 21...£b6!µ Con questa mossa il Nero au-
Javier Asturiano Molina

menta la pressione sul centro e acquisisce 30.¦xc2 £xe4 Con la doppia minaccia del
un chiaro vantaggio; osservate l’eccellente matto in h1 e dell’attacco alla ¦c2 si ot-
piazzamento dei pezzi neri che controllano tiene un vantaggio decisivo, però bisogna
molte case importanti. tener presente che anche il ¤f4 è sotto
attacco.
22.¤2b3 Se: 22.¤4b3? ¥xb2 23.¤xa5
£xa5 (ma non 23...¥xc1? 24.¤dc4±) 31.¢h2 £xc2 32.gxf4 ¦d8! Anche se
24.¤c4 (24.¦b1) 24...¦xc4! 25.£xc4 ¦c8 c’erano altre giocate vincenti ho preferito
26.£d3 ¥xc1 27.¦xc1 £c5–+ con idea di occupare l’importante colonna aperta “d”
b4-b3 e Ab7-e4
33.£e1
22...¤xb3 23.¤xb3 ¥xb2 diverse minac- Se: 33.fxe5 £f5! con minacce mortali
ce si sono concluse con il guadagno di un
importante pedone. 33...¦d3 34.¤a1 Una triste casa per il
Cavallo; notare la differenza con il forte
24.¦b1 ¥e5 25.¥xe5 Questo cambio Alfiere nero.
sembra dare ancor più vantaggio al nero. XIIIIIIIIY
25...dxe5 26.a5 £c6 27.¦ec1 ¤f4! Un ec- 9-+-+-+k+0
cellente casa per il Cavallo. Probabilmente 9+l+-+pzpp0
il vantaggio del Nero è già decisivo.
9p+-+-+-+0
28.£f1 £g6 29.g3 Questo consente una 9zP-+-zp-+-0
combinazione semplice, ma pure le alter-
native non erano molto buone 29.¢h1?
9-zp-+-zP-+0
¦xc2! 30.¦xc2 ¥xe4–+; 29.¢h2? ¦xc2! 9+-+r+-+P0
30.¦xc2 ¥xe4 31.¦cb2 ¥xg2–+ 9-+q+-zP-mK0
XIIIIIIIIY 9sNR+-wQ-+-0
9-+r+r+k+0 xiiiiiiiiy
9+l+-+pzpp0 34...¦xh3+!! colpo conclusivo che pone
9p+-+-+q+0 fine alla lotta. E’ la seconda torre che si
sacrifica nella partita. Come risultato il
9zP-+-zp-+-0 Nero resta con tutta una torre in meno,
9-zp-+Psn-+0 però il suo attacco si conclude con il
matto.
9+N+-+-zPP0
9-+L+-zP-+0 35.¢xh3 £f5+ 36.¢h2 oppure: 36.¢g3
9+RtR-+QmK-0 exf4+ 37.¢h4 (37.¢h2 £h5+ 38.¢g1
£h1#) 37...g5+ 38.¢h5 ¥f3+ 39.¢h6
xiiiiiiiiy £g6#
29...¦xc2!–+ Un colpo devastante. Con
questo sparisce l’Alfiere bianco, unico di- 36...£xf4+ 37.¢g1 £g4+ 38.¢f1 ¥g2+
fensore del pedone e4, ed ora la diagonale 39.¢g1 ¥f3+ 0–1
aperta h1–a8 e la conseguente debolezza
delle case bianche saranno di grande im-
portanza.
Javier Asturiano Molina

Javier Asturiano Molina 1


Per Corrispondenza
Jérome Bert 0 2000

(C92) (note di J. Asturiano Molina

1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 Efimov-Feigelson, URSS 1988; 21...gxf5?
5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 d6 8.c3 0–0 22.¦g3+ ¢h7 23.£h5 ¤e5 24.exf5+-)
9.h3 ¥b7 La variante Zaitzev, diventata di 22.bxa3 ¤xd5 23.exd5 ¦xe1 24.£xe1 gxf5
moda grazie a Karpov con gioco complicato, secondo Efimov e
Feigelson.
10.d4 ¦e8 11.¤bd2 ¥f8 12.a4 h6 13.¥c2
exd4 14.cxd4 ¤b4 15.¥b1 c5 16.d5 ¤d7 21.¦g3
17.¦a3 Una posizione teorica della Partita
Spagnola. Linea nota che fu spesso adott- XIIIIIIIIY
tata negli incontri tra Kasparov e Karpov 9r+-+rvlk+0
per il campionato del mondo.
XIIIIIIIIY 9+l+-+pzp-0
9-wq-zp-+-zp0
9r+-wqrvlk+0 9+p+PsnN+-0
9+l+n+pzp-0 9-snp+P+-+0
9p+-zp-+-zp0 9+-+-+-tRP0
9+pzpP+-+-0 9-zP-sN-zPP+0
9Psn-+P+-+0 9+LvLQtR-mK-0
9tR-+-+N+P0 xiiiiiiiiy
9-zP-sN-zPP+0 21...¢h7?! una giocata dubbia, che va ad
9+LvLQtR-mK-0 essere la fonte dei futuri problemi del Nero.
Sembra migliore: 21...g6 22.¤f3 ¤ed3
xiiiiiiiiy 23.¥e3 £d8 24.¤xh6+ ¥xh6 25.¥xh6 £f6
17...c4 era pure interessante: 17...f5!? 26.¥xd3 ¤xd3 27.¦e2 con gioco compli-
giocata da Karpov in varie occasioni. cato, secondo Romanishin e Bijovsky.

18.axb5 era possibile 18.¤d4 senza 22.¤f3 ¤bd3 Se: 22...¥c8 23.¤xg7!+-
cambio di pedoni creando quindi una posizione simile a
quella della partita Sax-Nikolic, Open di
18...axb5 19.¤d4 £b6!? 19...¦xa3 Lugano 1987, con la differenza che in
20.bxa3 ¤d3 21.¥xd3 cxd3 22.¦e3 ¤c5 quella partita non si verificò il cambio di
con parità, secondo Romanishin e Bijo- pedoni in b5. L’attacco del Bianco sarebbe
vsky. stato decisivo.
D’altra parte, non valeva la pena collocare
20.¤f5 ¤e5 se 20...¦xa3 21.bxa3 ¤d3 il Cavallo in d3: 22...¤ed3 23.¥e3 £c7
22.¥xd3 cxd3 23.¤xh6+! gxh6 24.£g4+ [23...£a5 24.¥xh6! ¤xd5 (non 24...gxh6?
¥g7 25.£xd7±; però era anche possibile 25.¤g5+ e matto in tre mosse.; e nemme-
20...g6 21.¤f1! ¦xa3! (21...¢h7? 22.£d2!± no 24...¤xe1 25.¥xg7+-) 25.¥xg7 ¤5f4
Javier Asturiano Molina

26.¥xf8+-] 24.¤g5+ (oppure 24.¥xh6!? XIIIIIIIIY


gxh6 25.¤g5+ ¢h8 26.¤xh6!+-) 24...hxg5 9r+-+rvl-+0
25.£h5+ ¢g8 26.¥xg5+- con idea di ¥f6
9+l+-+psNk0
23.¥e3 ¤xf3+ 9-+-zp-+-zp0
23...£c7 24.¤xe5 ¤xe1 25.¤g4 ¤d3 9wqp+P+-+-0
26.¥xh6 ¦xe4 27.¤f6+ gxf6 28.£h5+-
9-+p+P+-+0
24.£xf3!! una sorpresa per il Nero che 9+-+nvLQtRP0
sperava nella naturale ¦xf3. Il Bianco ap-
parentemente si è dimenticato della ¦e1;
9-zP-+-zPP+0
questa è la prima occasione del Nero (ma 9+L+-tR-mK-0
non sarà l’unica!) per catturarla. xiiiiiiiiy
XIIIIIIIIY 25...£xe1+ il Nero si decide a catturare
9r+-+rvl-+0 la Torre dando scacco. Non serviva
9+l+-+pzpk0 25...¤xe1? 26.£f5+ ¢h8 27.£f6!; e
neppure 25...¥xg7? 26.£xf7! (di nuovo,
9-wq-zp-+-zp0 sacrificando la Torre) 26...£xe1+ 27.¢h2
9+p+P+N+-0 ¦g8 28.¥xh6! £xe4 29.¥xg7 con matto
inevitabile in entrambi i casi.
9-+p+P+-+0
9+-+nvLQtRP0 26.¢h2 £xe3 unica.
9-zP-+-zPP+0 Perché se 26...¥xg7 27.£xf7 e vince.

9+L+-tR-mK-0 27.£f5+! ¢h8 28.¤xe8! £xg3+ perdente


xiiiiiiiiy Ma non avrebbe risolto 28...£xf2 29.¤f6!
£xg3+ (unica) 30.¢xg3 ¢g7 (unica)
24...£a5 il Nero attacca la Torre con la 31.¤h5+ ¢g8 32.£g4+ ¢h8 33.£d7 con
Donna, ma lo attende un’altra sorpresa. vantaggio decisivo
Si scopre che la Torre è intoccabile, per-
ché se 24...¤xe1? 25.£g4+- con attacco 29.fxg3 era anche possibile 29.¢xg3
decisivo, perché tutti i pezzi bianchi pun-
tano sull’arrocco nemico. 29...¦xe8 30.£xf7 ¦a8
oppure 30...¦b8 31.£c7+-
25.¤xg7!! Una bomba ! risulta che non
solo non si difende la Torre ma si cede 31.e5! ¥g7 31...dxe5 32.£xb7+-
un altro pezzo ! questo colpo tattico è un
completamento della mossa anteriore, 32.£xb7 ¦g8 33.e6 ¥e5 34.£xb5 ¦xg3
simile a quella della partita di Sax men- 35.¢g1 ¢g7 36.£xc4 1–0
zionata. Il Nero può catturare la ¦e1 in
due modi differenti (uno con scacco al re!)
e pure il Cavallo in g7, ma niente gli può
evitare di subire un forte attacco.
Amici Sumus

S.I.M. Liviu Neagu


Campione di Romania 2011

La 4° Finale del Campionato Romeno per


corrispondenza (via internet) è termina-
ta a giugno 2011, dopo quasi tre anni
dall’inizio. Il torneo è stato ospitato dal
webserver ICCF, sotto il controllo di Ma-
rius Ceteras, Coordinatore Nazionale del
telegioco via internet.
La prima edizione era cominciata nel giu-
gno del 2003, via email; la 9° edizione è
iniziata nel 2011, e rappresenta la princi-
pale competizione in corso degli scacchi
romeni per corrispondenza.
Cionondimeno, dal punto di vista storico,
la prima edizione del Campionato cc ro-
meno ebbe luogo tra il 1962 ed il 1963,
ovviamente per posta normale.
Mr. Aurel Anton fu il primo campione
nazionale, e piu’ tardi vinse la 9° edizio-
ne del Campionato d’Europa, EU-FSM/9,
1971-1976.
Ma nel tempo il telegioco è cambiato,
ed ora internet è passato al primo posto.
Percio’ le Finali del Campionato cc posta-
li furono abbandonate nel 2010, dopo
43 edizioni, soprattutto per lo scarso
numero di partecipanti; negli ultimi anni
solo due o tre semifinali all’anno sono
state giocate per posta, sotto il controllo
del Sr. Eugen Hang, coordinatore postale SIM Liviu Neagu
nazionale.

Il Campione di Romania del 2011 è il SIM ICCF Liviu Neagu.


Pur essendo relativamente giovane, 33 anni, il SIM Neagu ha già una notevole esperienza nel te-
legioco. Sin dall’inizio è stato un importante componente della squadra “Energy CS Cameron” di
Campina (Prahova), con la quale ha vinto tre volte il campionato della Romania ed ha raggiunto
la serie “A” della Champions League ICCF.
L’elenco dei traguardi raggiunti dal SIM Neagu è lungo, qui vengono presentati i più rilevanti: 2°
nella seconda edizione del campionato CC, G.M. Norm sia nella Champions League 2007-2009
che nella 3a edizione della Coppa del Danubio 2008-2010 (in 4a scacchiera), 1° nella Semifina-
le 33SF01 del Campionato del Mondo ICCF con relativa qualificazione al torneo dei Candidati
(31CT06). Ha ottenuto un buon risultato anche sulla 3° scacchiera dei preliminari della 18° Olim-
piade, dove la squadra romena si è qualificata per la Finale.
Le capacità di Liviu Neagu sono state riconosciute dalla Federazione Scacchi della Romania, che
Liviu Neagu

lo ha incluso tra i “Top 10” del 2011.


Anche dal punto di vista professionale Mr. Neagu ha ottenuto risultati di rilievo: è laureato in
Fisica e lavora come ricercatore nel settore degli studi avanzati sui laser.
Il secondo posto nel Campionato 2011 è stato ottenuto da un altro giocatore del Campina, il
Maestro nazionale Razvan Oprisor ; devo sottolineare che i risultati di Oprisor da due anni sono
in costante miglioramento.
Infine, devo precisare che gli odierni successi della squadra del Campina sono basati sul tenace
lavoro e sugli sforzi di Mr. Achim, nel doppio ruolo di allenatore e giocatore.
Giocatori come Liviu Neagu, Razvan Oprisor, Valentin Cotos e molti altri hanno mosso i loro pri-
mi passi nel mondo degli scacchi sotto la guida del Prof. Nicolae Achim, che da quasi vent’anni
si dedica, con grande passione ed impegno, alla crescita scacchistica dei giovani del Circolo di
Campina.

4° Campionato Internet di Romania - Finale


T.D.: Sferle Miron 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Score S.B.
1 Neagu Liviu 2406   ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 1 8 38.5
2 Opri�or Răzvan 2396 ½   ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 7,5 35.75
3 Voiculescu Costel 2371 ½ ½   ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 7 34.25
4 Zarnescu Marius 2306 ½ ½ ½   ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 6,5 34.25
5 Matei Cornel 2542 ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 6.5 32.5
6 Florea Mihail 2363 ½ ½ 0 0 ½   ½ 1 1 ½ 1 1 6,5 29.5
7 Câmpian Cristian 2338 0 ½ ½ ½ ½ ½   ½ ½ ½ 1 1 6 27.5
8 Mathe Josif 2435 ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½   ½ ½ ½ 1 5 23.75
9 Călugăru Viorel 2347 0 ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½   ½ ½ 1 5 23.5
10 Volovici Daniel 2481 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½   1 1 5 21
11 Chitescu Ioan 2299 0 0 0 0 ½ 0 0 ½ ½ 0   1 2.5 8.75
12 Taras Julian 2261 0 0 0 ½ 0 0 0 0 0 0 0   0.5 3.25

Cerimonia di consegna degli


Awards ICCF 2011 ai neo-titolati
giocatori Romeni, presso la sede
della Federazione Scacchi
di Romania (Settembre 2011)

Da sinistra: 
G.M. FIDE C. Ionescu
G. Mastrojeni Delegato Asigc
Sig.ra Elena Nastasi Mastrojeni
S.I.M. Miron Sferle Presidente
della Federazione di Scacchi per
Corrispondenza della Romania,
C. Palamar Segretario Generale
della Federazione otb della Ro-
mania.
Liviu Neagu

Liviu Neagu (2406) - Viorel Calugaru (2347)


4° Campionato Internet di Romania, Finale - 2011

[C91] (note di L. Neagu)


1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 1–0, Kondratski V.-Sorokin S., Bila Tserkva
5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 d6 8.c3 ¤a5?! 2004.
Qui la continuazione normale è 8...0–0
9.h3 ¤a5 10.¥c2 c5 13...c5 14.d5 ¤d7 15.¦b1 ¥f6 16.¤e2 g6
17.¥f4 £c7 18.£d2 ¦ac8 19.¦bd1 ¥g7
9.¥c2 0–0 10.d4 exd4 10...c5!? 20.¥h6 ¥a8 21.¥xg7 ¢xg7 22.h4!
il Bianco domina il centro e ottiene una
maggiore mobilità dei pezzi XIIIIIIIIY
11...¥b7 12.¤c3 Più spesso è stato gio-
9l+r+r+-+0
cato 12.¤bd2 d5 9+-wqn+pmkp0
a) 12...c5 13.d5 ¤d7 (13...¥c8 14.a4 ¥d7
15.¤f1 ¦c8 16.¤g3 ¥g4 17.axb5 axb5
9p+-zp-+p+0
18.h3 ¥xf3 19.£xf3 ¤c4 20.¤f5 ¦e8 9snpzpP+-+-0
21.£d3 ¥f8 22.b3 ¤b6 23.¥g5 c4 24.bxc4
bxc4 25.£d4 ¤bd7 26.¦a6² Bakus M.-
9-+-+P+-zP0
Nathan J., Meudon 1992) 14.¤f1 ¤c4 9+P+-+N+-0
15.¤g3 (15.¤e3 ¤xe3 16.¥xe3 ¥f6
17.¦b1) 15...g6 16.b3 (16.¥h6 ¦e8 17.b3
9P+LwQNzPP+0
¤a3 18.¦c1 ¥f6 19.£d2 ¤xc2 20.¦xc2 9+-+RtR-mK-0
¤e5 21.¤xe5 ¥xe5) 16...¥f6 17.¦b1 ¤ce5
18.¤xe5 ¤xe5² Blazquez Lopez B.-Gar-
xiiiiiiiiy
cia Suarez J., Asturias 1997.; Con due pezzi isolati, il nero non può fer-
b) 12...¦c8 13.¤f1 c5 14.d5 ¤c4 15.¤g3 mare l’attacco bianco sul lato di Re
£d7 16.¤f5 ¥d8 17.b3 ¤b6 18.¥b2 g6
19.¤h6+ ¢g7 20.£d2 ¦e8 21.£g5 £e7 22...¤b7 23.h5! ¤e5 24.¤g5 h6 25.¤f3
22.¤f5+ 1–0, Albano Jeremias B.-Oliveira ¤xf3+ 26.gxf3 £d8 27.hxg6 fxg6 28.f4
M., Vila Nova de Foz Coa, 2011.; 13.e5 £f6 29.¤g3 c4 30.f5! cxb3 31.axb3 ¢g8
¤d7 14.¤f1 c5 15.dxc5 ¥xc5 16.¥xh7+ 32.fxg6 £xg6 33.¦e2 £g7 34.f3 ¢f7
¢xh7 17.¤g5+ ¢g8 18.£h5 ¥xf2+ 35.¢f2 £g5 36.f4! 1–0. A questo punto
19.¢h1 ¦e8 20.£xf7+ ¢h8 21.£h5+ ¢g8 il Nero abbandona la partita a causa delle
22.£h7+ ¢f8 23.£h8+ 1–0, Stark T.-Bec- minacce multiple, come:
ker M., Pinneberg, 1997.;
12.b3 c5 13.d5 ¤d7 14.¥b2 ¦c8 15.£e2 36...£g4 36...£f6 37.¤f5 ¤c5 38.¦h1 ¦h8
39.e5 dxe5 40.fxe5 £b6 41.¤d6+
12...¦e8 La prossima continuazione meri-
ta una certa attenzione. 12...b4 13.¤a4 d5 37.¦g1 ¦g8 38.e5 dxe5 39.¥f5 £xf4+
14.e5 ¤e4 15.¥d3 f5 40.£xf4 exf4 41.¥e6+ ¢f8 42.¥xg8
fxg3+ 43.¦xg3 ¤c5 44.b4 ¤d3+ 45.¦xd3
13.b3 13.a3!? c5 14.d5 ¥f8 15.¥g5 ¤c4 ¢xg8 46.¦e6 1–0
16.b3 ¤e5 17.¤xe5 dxe5 18.£f3 b4
19.axb4 cxb4 20.¤e2 ¥e7 21.¦ed1 £d6±
Amici Sumus

Gli Scacchi per Corrispondenza in Belgio


Gli inizi
L’ Associazione dei Giocatori di Scacchi per Correspondenza (AJEC) fu fondata nel 1933, pertanto
costituisce una delle prime associazioni nazionali del mondo. L’Ajec organizza il primo campio-
nato del Belgio nel 1935 e comincia a pubblicare un bollettino mensile. Le difficoltà nella pubbli-
cazione regolare del bollettino e le opinioni divergenti circa i contenuti dello stesso portano, nei
primi anni quaranta, alla creazione di una nuova associazione per corrispondenza.

L’Echiquier Belge
E’ il 14 giugno 1942 che viene fondata l’Echiquier Bege, che quindi è ormai giunta al suo 70°
anno. Già nel 1947 viene introdotto un sistema per il calcolo del punteggio di merito; i principi
erano gli stessi di quelli adottati dalla FIDE nei primi anni ’70 e più tardi dall’ ICCF. Fino ai primi
anni ‘80 il numero dei soci oscilla tra 600 e 800. Dal 1982/83, il numero dei soci è costantemente
diminuito, come in altri paesi. L’avvento del computer con i primi software per giocare a scacchi,
a buon mercato e abbastanza forte, certamente non è estraneo a tale fenomeno.
I 50 anni dell’ Echiquier Belge
Nel 1992, in occasione dei suoi 50 anni di storia, l’EB organizza un
torneo senza precedenti. Sei dei più forti giocatori per corrispondenza
e cinque campioni a tavolino si affrontano davanti ad una scacchiera.
Prevalse il Maestro FIDE e GM per Corrispondenza Geenen (Bruxelles)
davanti al GM per Corrispondenza Boey, entrambi con 7,5 punti su
10. Una raccolta di 33 pagine, contenente tutte le partite, molte delle
quali commentate dai protagonisti stessi, fu dedicata all’avvenimento.

La comparsa di Internet
Negli anni 2000 uno sviluppo importante è costituito dall’avvento degli scacchi via internet. I
Webserver agevolano il lavoro amministrativo dei giocatori (annotando le mosse e i tempi di
riflessione) e riducono i costi (in francobolli). Il server semplifica anche il compito del direttore di
torneo (meno contenziosi) e, ultimo ma non meno importante, impedisce le frodi circa i tempi
di riflessione.
L’Echiquier Belge ha anche un sito web: www.ebbs.be

I Campionati del Belgio


Dal 2007 anche i Campionati del Belgio si disputano nel Server ICCF.
I più recenti vincitori sono stati:
66e championnat 2010/11 1. Ghysens 6,5/8
65e championnat 2009/10 1. Ghysens 8,5/10
64e championnat 2008/09 1. Mignon 10/12
63e championnat 2007/08 1. Ghysens 8,0/10
62e championnat 2006/07 1. Van Osmael 8,5/10

Il Campionato 2011/12 è iniziato il 15 ottobre 2011 con la partecipazione di 3 ex Campioni del


Belgio.

Il futuro. Una grande sfida attende il gioco per corrispondenza in Belgio come altrove: come
Amici Sumus

ridurre il numero troppo elevato di patte ?

Ecco la partita decisiva del 66° Campionato tra il vincitore ed il 2° Classificato :

2367 Dirk Ghysens 1 66° Campionato Belga


2371 IM Peter Jonckheere 0 2010 - 2011

(C92) (note di D. Ghysens)


1.e4 c6 2.d4 d5 3.e5 ¥f5 4.¤f3 e6 5.¥e2 £e4 30.h3 ¥e5 31.¦c4 £d3 32.£e1 ¦f8
c5 6.0–0 ¤c6 7.c3 cxd4 8.¤xd4 si gioca 33.£c1 £d7 34.£c2 ¦d8 forse per il Nero
più frequentemente 8.cxd4 ¤ge7 era migliore 34...b5 35.¦c5 ¥b8

8...¤ge7 9.¤xf5 ¤xf5 10.¥d3 ¥e7 35.¥g5 ¦f8 36.£e4 £f7 37.¥e3 ¥d6
11.£e2 fin qui la teoria con questa mossa la posizione del Nero,
per qualche colpo di astuzia del Bianco, si
11...£c7 12.¦e1 d4 deteriora completamente.
Bisognava tentare 37...£f6 38.f4 ¥d6
XIIIIIIIIY 39.£c6 £e7 ma malgrado il pedone in
9r+-+k+-tr0 meno il Bianco ha l’iniziativa
9zppwq-vlpzpp0 XIIIIIIIIY
9-+n+p+-+0 9-+-+-trk+0
9+-+-zPn+-0 9zp-+-+qsnp0
9-+-zp-+-+0 9-zp-vlp+p+0
9+-zPL+-+-0 9+-+-+-+-0
9PzP-+QzPPzP0 9-+R+Q+P+0
9tRNvL-tR-mK-0 9+L+-vL-+P0
xiiiiiiiiy 9P+-+-zP-+0
13.¤d2 0–0 14.¤f3 dxc3 15.bxc3 g6 9+-+-+-mK-0
16.¦b1 ¦ac8 17.¥f4 ¤g7 ugualmente
giocabile era 17...¤a5 18.¦ec1 a6 con
xiiiiiiiiy
parità 38.¦c6 £d7 39.h4 ¦f7 40.¥h6 ¦f8 41.f3
b5 42.¢g2 b4 43.£d4 e il Nero abbando-
18.¤d4 ¦fd8 19.¥e4 ¤xd4 20.cxd4 b6 na. Un abbandono un po’ prematuro, ma il
21.¦bc1 £d7 22.¦ed1 ¦xc1 23.¥xc1 vantaggio del Bianco è diventato decisivo,
£a4 24.¥e3 f6 25.exf6 ¥xf6 26.g4 per esempio: 43...¤e8 44.¥a4 ¦f7 45.¥g5
¥xd4 27.¥c2 £b4 28.¥b3 ¥f6 29.¦c1 ecc... 1–0
da sinistra:

GM Perrti Lehikoinen (FIN)


20° Campione del Mondo

GM Tunc Hamarat (AUT)


16° Campione del Mondo

GM Fritz Baumbach (GER)


11° Campione delMondo

GM Horst R. Rittner (GER)


6° Campione del Mondo

GM Semrl

(foto: G. Mastrojeni)

IM Uwe Staroske
Album fotografico
dietro, da sinistra: Marco Caressa, Stefano Ruggirello, Gianluca Cremasco, Pasquale Colucci, Guido Bresadola, Enrico Gorgoglione, Gianni Ma-
strojeni, Gian-Maria Tani; davanti, da sinistra: Luz Marina Tinjacá, Oscar Abatantuono, Francesca Capuano, Gaia Paolillo.
(foto: M.Sampieri)

Tre foto di Barletta - 21 maggio 2011


album fotografico

da sinistra:
CM Vincenzo Marrone, Pasquale Colucci, Maurizio Sampieri Tra una seduta e l’altra del consiglio direttivo
album fotografico

premiazione di Vito De Bari

Due foto di Barletta - 21 maggio 2011


Tripla premiazione per Stefano Ruggirello, nella foto con la Sig.ra Bartolomea Rosaria Taormina
Crimini Analitici

(di Roberto Ducci)

Da quasi cinquant’anni la mia


passione per il gioco mi porta
pazientemente a ricercare il
perfezionamento scacchistico
attraverso le letture e l’analisi
delle partite. Sono sempre
stato affascinato dai misteri
del “sentire” con la mente,
più che del comprendere.

Mi chiamo Roberto Ducci e sono figlio di Reykjavik. Lo studio delle perle scacchistiche offerte
dal mitico Bobby, tuttora consolazione alla mia mediocrità, mi ha portato ad indagare la natura
di quelle magiche relazioni che, scoccando la scintilla vitale sulla miscela spazio-tempo-forza, si
beffano della nostra brutale e noiosa supremazia della ragione.
L’incontro con i capolavori di Tal ha favorito un approccio dove l’eccitazione creativa vibra forte
nella ricerca dell’iniziativa e dell’attività dei pezzi.
Attualmente Prima Nazionale, ho dovuto diradare sempre più le mie presenze agonistiche a
favore del gioco per corrispondenza, più facile da conciliare con il quotidiano.
Ho cominciato nel 2004 partecipando ai tornei e-mail internazionali della IECC, che tuttora
m’impegnano a livello magistrale.
Da due anni sono entrato nella bella famiglia dell’ASIGC, e proprio nel torneo d’esordio ho realiz-
zato, con particolare soddisfazione, un en plein, 6 su 6. Grazie a quel successo sono stato invitato
a scrivere alcuni personali punti di vista sul gioco. Imbratto quindi, con grande modestia, questi
fogli.
Molti sostengono che, negli scacchi, la versione per corrispondenza sia radicalmente differente
da quella tradizionale, per modalità d’analisi e implicazioni agonistiche: come fosse regolata da
leggi proprie. Per questo anch’io, nel corso delle mie prime esperienze, mi aspettavo di trovarmi
di fronte ad una più facile prevedibilità degli eventi, grazie all’accessibile visualizzazione sulla
scacchiera delle varianti e all’enorme tempo a disposizione. Invece... ciccia: ecco che anche la
vita per corrispondenza ti riserva un mondo pieno di sorprese!
Continua ad essere complicato “antevedere” tra le pieghe nascoste di alcune posizioni, ANCHE
POTENDO SPOSTARE I PEZZI A PIACERE.
Quali sono le cause? Azzardiamo alcune ipotesi.

1) Giocare al ritmo dei cambi


Concentriamo la nostra attenzione su quella sviluppata sensibilità che ogni giocatore che voglia
eccellere deve coltivare, cioè quella che serve per operare vantaggiosamente cambi di pezzi:
bisogna costantemente porsi il problema derivante dalla modifica dei fattori posizionali a se-
guito di ogni cambio. È richiesta la capacità di evolvere il giudizio strategico perché le posizioni
rinascono ogni volta nuove con esigenze diverse.
Crimini Analitici

I cambi richiedono risposte adeguate pre- di 25...£c2 con l’idea, in caso di 26.£xb7?
parate in anticipo, perciò sviluppare queste di proseguire con 26...¦d1 27.£b8+ ¢f7
capacità previsionali è indispensabile nel no- 28.£a7+ ¢f6 29.£e3 ¥g4 e il Bianco
stro gioco, in tutte le forme in cui esso venga deve fare i conti con la prima traversa; era
praticato. migliore ¦ed1, anche se dopo il cambio in
Vediamo l’esempio tratto da una partita gio- d6 avrei centralizzato la Donna in e5 con
cata proprio nel torneo ASIGC del 2010 prima gioco più facile.
citato dove la serie di cambi partorisce una
posizione che era necessario prevedere: 22...¦xd6 23.cxd6 ¦d8 24.£a3 Il Bianco
preferisce difendere il suo pedone, ma re-
Katia Grossi - Roberto Ducci sterà legato passivamente. Perde invece
l’occasione per rimettere in gioco il Cavallo
WB/013 via 24.¤f4; Il cambio dell’Alfiere delle case
[E94] scure e il gioco contro e4 non producono
vantaggio, perché la dislocazione in cui si
Dopo 1.d4 ¤f6 2.c4 g6 3.¤f3 ¥g7 4.¤c3 sono trovati i pezzi bianchi manca di coor-
0–0 5.e4 d6 6.¥e2 e5 7.¥e3 c6 8.0–0 exd4 dinamento e di scopo.
9.¥xd4 £e7 10.¦e1 ¤bd7 11.£d2 ¤c5
12.¦ac1 ¤fxe4 13.¤xe4 ¤xe4 14.£e3 f5 24...¦d7 25.¦d1 ora è tardi per 25.¤f4 a
15.¥d3 ¦e8 16.¦cd1 causa di 25...£e5 Il Bianco a partire dai
è inferiore 16.¥xe4 per via di 16...fxe4 cambi in e4, non riesce ad assegnare in-
17.¥xg7 £xg7 18.¤d4 £e5 carichi significativi ai pezzi restanti.

16...¥d7 17.¥xe4 fxe4 18.¥xg7 £xg7 25...£e5 26.¢h1 a6 27.¤g1 ¥e6 28.£e3
19.¤g5 ¥f5 20.¦xd6 h6 21.¤h3 ¦ad8 28.¤e2 ¥g4
22.c5?! abbiamo raggiunto la posizione:
28...£xb2 29.£xe4 meglio 29.f3 e si po-
teva ancora lottare.

29...£f6 30.¤f3 ¥f7


30...¥f5? 31.£c4+ ¢g7 32.£c5

31.£e5?! ¢g7 32.a4 ¥d5 33.£g3 ¥xf3?!


catturare il pedone in d6 sarebbe stato
obiettivamente più semplice.

34.gxf3 b5 35.axb5 axb5 36.¦d3 h5


37.h4 b4 38.¢g2 ¢h7 38...¢f7 Avrebbe
vinto lo stesso, permettendo però al Nero
di spararsi le ultime cartucce con 39.¦d1
c5 40.¦d5 c4 41.¦c5 c3 42.¦c7
39.¦d1 c5 40.¦d5 c4 41.¦c5 c3 42.¦c7
Con l’ultima spinta il Bianco si accolla un
pedone in d6 che richiederà continua pro- ¦g7 ecco spiegato l’allontanamento dal
tezione. Forse non se la sentiva di lasciar- centro del Re.
mi in mano l’iniziativa con:
22.¦xd8 ¦xd8 23.b3 g5 24.£xa7 £c3 43.d7 perde anche 43.¦xg7+ £xg7
25.¦f1µ (che fa il Cavallo in h3?) in vista 44.£h3 b3 45.£c8 c2 46.d7 c1£
Crimini Analitici

43...£d4 44.£h3 £d5 Zugzwang questa posizione, come la precedente, è


figlia di una prematura liquidazione cen-
45.¦c5 45.¢h2 £d6+ 46.£g3 £d2 trale, con l’aggravante di essere rimasto
senza forze da opporre alla pressione
45...£xd7 46.£g3 £d4 47.¦c7 b3 48.¦c8 nera. Mentre la partita si può dire già
¦b7 49.¦c6 £g7 0–1 conclusa, l’ignaro Fritz assegnava ancora,
La scarsa attenzione alle implicazioni solo due mosse prima, leggero vantaggio
posizionali dei cambi centrali, ha posto al Nero.
il Bianco in una situazione senza idee
da perseguire. L’apertura standardizzata 15.¦d2 15.£xc5 ¥c4
conduce ad un medioigioco inferiore.
15...¦fe8 16.a3 ¤e5 17.¦xd5?! Cercando
Il diagramma successivo (Holanda-Ducci, compenso nel materiale, ma il sacrificio
Torneo e-mail IECC CL2-2004) dimostra forzante è pronto e brucia i tempi.
lo stesso tema come caso limite.
17...¤d3+! 18.¦xd3 ¥xd3 19.£xd3 £xb2
Dogeval Holanda - Roberto Ducci 20.f3
20.f4 ¦xa3 21.£c4 ¦c3 22.£d5 £c1+
[A58]
20...¦xa3 21.£d7 £c1+ 22.¢f2 22.£d1
Dopo 1.d4 ¤f6 2.c4 c5 3.d5 b5 4.cxb5 a6 £c3+ 23.¢f2 ¦a1 24.£d3 £e1#
5.bxa6 g6 6.¤c3 ¥xa6 7.¥g5 ¥g7 8.d6?!
0–0 9.dxe7 £xe7 10.¤d5?! £e5 11.¥xf6 22...£e3+ 23.¢g3 c4 24.¤h3 c3 25.£c7
¥xf6 12.¤xf6+ £xf6 13.£c2 d5!µ 14.¦d1 ¦e4 26.£d8+ ¢g7 27.¤g5 ¦e7 28.£d3
arriviamo alla posizione illustrata. £xd3 29.exd3 ¦e1 30.¢f2 c2 0–1

2) La necessità di un piano
Affrontiamo adesso un secondo tema che per
noi può rappresentare un rischio d’incom-
prensione posizionale. Riguarda la sovrastima
strategica che ci vede protagonisti nelle posi-
zioni equilibrate.
Sono quelle partite giocate per molte mosse
sul filo dell’equilibrio, che scivolano, lenta-
mente o all’improvviso, verso una china inar-
restabile.
Situazioni in cui, falsamente rassicurati dal-
l’enorme tempo disponibile, ci convinciamo
di avere assolto ai nostri meccanici “doveri
posizionali”, trascurando la priorità di scorgere
Catturare con la Donna sarebbbe stato un i segnali logici della posizione.
cattivo affare: 14.£xc5? ¦c8 15.£xd5 ¤c6 Cominciamo ad ipotizzare troppi seguiti, allar-
16.£d2 ¤d4 gando l’indagine creativa a macchia d’olio, mai
convinti, finendo col perdere contatto con il
14...¤c6!? Entrambi i pedoni sospesi sono buon senso scacchistico. J. Silman direbbe che
in presa, ma il Nero è l’unico a giocare. non siamo stati in grado di cogliere gli “squili-
Al Bianco mancano tempi e spazio. Anche bri” che veramente contano.
Crimini Analitici

Pure l’amico di silicio, se interpellato, snoccio- chieste della posizione. Il blocco centrale
la incerte varianti. La bonaccia si trasforma in mi invitava a riattizzare la brace sull’ala e
quella tempesta dove si prepara già il tuo nau- mi misi in animo di organizzare un assalto
fragio nel mare ostile delle semimosse. di pedoni con obbiettivo la distruzione del-
Attenzione! In questi casi ci viene incontro l’arrocco. Il vantaggio di spazio favorisce
quella risorsa che è la stessa a distinguerci infatti il Bianco in quel settore, mentre
dalle macchine. Sto parlando di quel modo il Nero può solo contrapporre qualche
umano di affrontare il problema scacchistico scorribanda di Cavallo a Ovest, nessuna
che tutti ben conosciamo, cioè quello di ri- rottura al centro o, al limite, un’invasione
cercare ostinatamente un piano, semplice o di Donna senza serie conseguenze. Ecco
ambizioso, ma comunque un piano, anziché la collocazione ideale dei pezzi da preve-
una sequenza di mosse. dere dietro ai pedoni all’assalto: Torri che
spingono da g1 e h1, Donna e Alfiere che
La seguente partita, giocata nel 2010, esempli- picchiano sulla diagonale d2-h6, l’Alfiere
fica egregiamente come la ricerca ostinata di campochiaro, raggiungendo la diagonale
un piano sia gratificante anche in presenza di f5-h7, potrebbe provocare l’indebolimento
situazioni livellate. (Ducci R. - Markus R. IECC g7-g6, mentre il flessibile Cavallo resta
KO-4029) ben piazzato in f3, sia per l’attacco, sia per
il ripiegamento difensivo in e1. Questa è la
Roberto Ducci - Roland Markus visione, si tratta ora di metterla in pratica.

[B11] 18.h4 ¤f6 18...f5 renderebbe incontra-


stata l’azione dell’¥g2 sulla grande dia-
1.e4 c6 2.¤c3 d5 3.¤f3 ¥g4 4.h3 ¥xf3 gonale, per esempio: 19.exf5 ¦xf5 20.¤g5
5.£xf3 ¤f6 6.d3 e6 7.a3 d4 8.¤b1 c5 ¥xg5 21.hxg5 ¦ff8 22.¥e4
9.g3 ¤c6 10.¥g2 ¥e7 11.0–0 0–0 12.¤d2
£c7 13.£e2 e5 14.a4 a6 15.¤f3 15.f4 b5 19.¥h3 ¥d6 20.¥f5 h6
16.¤f3 ¤h5„

15...¤d7
15...b5 16.¤h4 ¦fc8 17.¤f5 ¥f8 18.f4²

16.c4! Una novità ispirata dall’esigenza di


ritardare la spinta del Nero in b5 e relegare
l’Alfiere e7 dietro ai suoi pedoni. In cambio
si concede un buco in b4, che offre però
un gioco modesto, contro la possibilità di
attivarsi subito a Est

16...¤b4 17.¥d2 a5 La partita ha raggiunto


una fase di svolta. Anestetizzato il contro-
gioco nero, valuto la situazione priva di ur-
genze per via del centro bloccato e perché
21.h5! con 21.g4 il Nero riuscirebbe a
all’orizzonte non ci sono obiettivi d’attacco.
congelare i pedoni: 21...g6 22.g5 ¤e8
Eppure sentivo che non era il momento di
23.¥h3 h5
giocare di rimessa; smisi di pensare alle
sequenze di mosse per immaginare le ri-
21...¢h8 ¹21...¤c6 22.¤h4 £b6.
Crimini Analitici

In effetti la spinta f5 non è stata un vero 38.e5 Il Nero si deve arrendere all’evi-
sacrificio, perché il Nero non poteva ac- denza che il suo gioco, mal pianificato, è
cettarlo per finire velocemente sotto at- risultato inefficace. Avrebbe dovuto pre-
tacco: 21...¤xh5 22.¢g2 ¤f6 23.¦h1 ¦fe8 stare per tempo più attenzione all’assetto
24.¥xh6 gxh6 25.¦xh6 ¥f8 26.¦xf6 ¥g7 difensivo
27.¥h7+ ¢xh7 28.¦xf7 £xf7 29.¤g5+
37.h7 f6 inutile la cattura 37...¤xb2 38.f6
22.¢g2 ¤g8 23.¦h1 £c6 24.g4 ¥c7 ¦e5 39.¦g8+
Se 24...¤e7 si va alla baionetta: 25.¤h4
¦g8 26.g5 ¥c7 27.¦ag1 £xa4 28.gxh6 38.¤f3 ¤f4 39.¦1g4 ¦d8 39...¤h3
gxh6+ 29.¤g6+ 40.¦g8+ ¦xg8 41.hxg8£+ ¦xg8 42.¦h4+

25.g5 ¦ae8 la temporanea invasione 40.e5 1–0 black resigns


25...¤c2 avrebbe trovato 26.¦ac1 ¤b4
27.¦cg1 £xa4 28.¢f1 £a1+ 29.¤e1 ¦a6 se 40...d3 41.exf6 ¤h5 42.¦g8+ ¦xg8
30.gxh6 ¤xh6 31.¦xg7 43.hxg8£+ ¦xg8 44.¦h4

26.¦ag1 ¥d8 l’immediata presa 26...£xa4 3) Chi è il mio avversario ?


avrebbe permesso al Bianco di aggrega- I segreti del nostro gioco sono celati in quel
re la sua Donna all’attacco dalle retrovie: “sentire magico” che porta alle vette, tipico
27.gxh6 gxh6 28.¢f1 £a1+ 29.¤e1 ¥d8 dei grandi. Ma per noi, piccoli giocatori, non
30.¥xh6 ¤xh6 31.£d2 è facile riconoscere la rotta invisibile che porta
al risultato nel corso di mesi e mesi di fatica.
27.¢f1 hxg5 28.¥xg5 ¥xg5 29.¦xg5 Quale comportamento in gara, allora, è
¤h6 29...¤f6 30.£d2 £xa4 31.¦xg7 da considerarsi virtuoso, tanto da fare la
differenza? Domande di chi vuole migliorarsi.
30.¦hg1 £xa4 Se la Donna avesse ri- Sappiamo quanto sia importante l’attenzione
piegato in f6, il salto del Cavallo h4-g6 da dedicare agli elementi posizionali noti
e il velenoso piazzamento della Donna quali, per esempio, il coordinamento armonico
in d2 si sarebbero verificati ugualmente. (Smyslov), il principio di limitazione delle forze
Teneva un po’ di più 30...¦g8 31.£d2 ¤xf5 (profilassi e dominazione), il blocco, il principio
(31...£f6 32.¤h4 ¤c6 33.¤g6+) 32.¦xf5 di creazione della seconda debolezza, le
f6 33.¦g6 ¢h7 34.¤g5+ tecniche di distruzione in attacco ecc.
QUESTE CHIAVI DI LETTURA DOVREBBERO
31.£d2 £c2 31...£a1+ 32.¢g2 £a4 FARTI “SENTIRE” LA POSIZIONE COME UNA
33.¦xg7 ¢xg7 34.¢h1+ SECONDA PELLE (capacità negata ai velocissimi
chip: tutti muscoli, niente cervello).
32.¦xg7 ¤xf5 33.exf5 £xd2 Là dove l’ostinata ricerca dell’iniziativa ti
se 33...£xd3+ 34.£xd3 ¤xd3 si va verso bracca come un istinto di sopravvivenza, por-
il matto 35.h6 ¦g8 36.f6 ¤f4 37.¤xe5 ¤h5 tandoti contro le abitudini ad esplorare strade
38.¤xf7# nuove, con la volontà spinta all’estremo: là ci
sei tu, solo, contro i tuoi stessi limiti, teso per
34.¤xd2 e4 35.dxe4 ¤d3 36.h6 a4 superarli.
ormai la difesa è saltata: 36...¤xb2 37.f6 Come riconoscere il vero avversario contro cui
a4 38.h7 a3 39.¦g8+; lottare per far emergere queste qualità?
anche 36...¤e5 37.f4 ¤d3 38.h7 non Un primo ostacolo, nel gioco per corrispon-
funziona; così come 36...¤f4 37.¤f3 ¤h5 denza, potrebbe essere proprio la nostra
Crimini Analitici

stessa aspirazione ad essere esenti da errore. Zdenec Nemec - Roberto Ducci


Quest’attitudine può anzi indurre a commet-
tere mostruosi crimini analitici, esasperando [B07]
paradossalmente proprio l’attenzione per
l’analisi. Dopo 1.e4 c5 2.c3 d6 3.d4 ¤f6 4.¥d3
Intendo dire che non è infrequente, per cor- ¤c6 5.¤f3 e5 6.d5 ¤e7 7.0–0 g6 8.b4
rispondenza, svolgere in modo sistematico e b6 9.¤a3 ¥g7 10.bxc5 bxc5 11.¦b1
ossessivo l’analisi di tutte le varianti possibili. 0–0 12.¤d2 ¤e8 13.¤dc4 f5 14.f3 ¥d7
Lo dimostra il fatto che raramente saremmo 15.£b3 f4 16.£b7 g5 17.¤a5 g4 non si
disposti ad imbarcarci in un sacrificio posizio- tratta di approvare o meno la mossa mi-
nale (che a tavolino ci accolleremmo volentie- gliore, ma di combinare la difesa con un
ri) di cui non riusciamo a verificare le estreme piano che generi gioco, senza cioè trascu-
conseguenze. rare i presupposti per l’attività
Abbiamo già accennato a come possa sem-
brarci naturale naturale perseguire l’ideale 18.¤3c4 gxf3 19.gxf3?! imprudente?
della “migliore continuazione possibile”. Pur-
troppo questo ci porta spesso a naufragare in 19...¦f6 20.¢h1 ¤c7 21.¦g1 ¥c8 22.£b3
un mare di varianti, tra cui l’orientamento può ¢h8 23.£a4 ¥d7 24.£c2 ¤e8 25.¦b7
risultare difficoltoso. Così le sessioni di lavoro ¥c8 26.¦b2 ¦g6! si arriva alla posizione
si ripetono, i calcoli si moltiplicano, i giudizi si del diagramma.
complicano, le idee si confondono.
Nel gioco per corrispondenza, l’eccessivo tem- 27.¥f1
po dedicato all’analisi rischia di trasformare
posizioni intuitivamente lineari in veri e propri
labirinti.
Peggiora questo quadro, talvolta, anche la
tentazione di sbirciare l’interfaccia di quel
maledetto motore, in grado solo di etichettare
dubbie valutazioni. Così, ingurgitando mosse
senza idee, la posizione diviene incompren-
sibile!

IL COMPUTER USATO MALE DIVENTA UN CAT-


TIVO INSEGNANTE.
Meglio sarebbe, per una crescita personale e
di gioco, verificare le proprie scelte solamen-
te DOPO esserci assunti la responsabilità del
seguito prescelto, utilizzando la macchina per La cattura in g6 richiamerebbe veloce-
istruttivi check tattici o per indagare le aper- mente troppe forze nere a tu per tu col
ture. Re bianco; per esempio 27.¦xg6 ¤xg6
28.¤c6 £g5 29.£f2 £h5; mentre in caso
Per finire riporto un modello di caparbietà di 27.£d1 ¥d7 28.¦b7 ¥c8 29.¦b2 , mi
nella ricerca dell’iniziativa, si tratta della sarei accontentato di ripetere, non avendo
partita Nemec-Ducci (finale IECC KO-2011). ancora un’organizzazione sviluppata. Nel
gioco che segue, l’indecisione del Bianco
tra le due ali lo priva di un piano coerente,
procedendo con sequenze di mosse, pur
Crimini Analitici

buone, ma senza un’idea di fondo. su d6 con una partita tutta in discesa. In


realtà avevo in serbo un colpo tattico che
27...¦xg1+ 28.¢xg1 ¤g6 29.¢h1 ¤h4 mi avrebbe garantito quanto meno un gio-
Coerentemente con le mie spinte in f5- co più facile. I motivi sono lo sgombero di
f4 e g5-g4. Si tratta semplicemente di e8 per l’entrata repentina della Torre sulla
un piano tipico degli schemi est-indiani colonna “g”, e lo sblocco del chiodo f4-f3-
verso cui ho dirottato questa partita dalla f2. Sono convinto che l’opportunità tattica
sua iniziale sicilianità. Faccio curiosamen- nasca, in questo caso come in altri, dalla
te notare come di fronte a questi schemi coerenza delle manovre strategiche, in
di contrattacco ben rodati dai giocatori accordo col piano di gioco a cui si ha dato
esperti, il computer sia restio a ricono- fiducia.
scerne l’efficacia, preferendo quasi sem-
pre il gioco del Bianco. Piccoli orizzonti
strategici! Per conto mio, sono sempre
andato dritto per la mia strada, fidandomi
solo del mio “naso” per il gioco attivo. Non
bisogna arrendersi all’opinione comune o
alle idee dell’avversario rinunciando alla
ricerca ostinata dell’iniziativa. In questo
caso, dopo aver rintuzzato l’invasione a
Ovest, cercherò di produrre gioco a suf-
ficienza sul Re per fargli definitivamente
mollare la presa. Il Bianco resta tuttavia
ancora molto solido e perfettamente in
grado di respingere le minacce.

30.¤c6 £g5 31.£f2 £h5 32.¤d2 ¥f6 36...¤f6!! 37.¤xd6 non c’è di meglio
33.¦b3 ¤g6 riorganizzo le forze più lo-
gicamente 37...¤g4 38.¤f5? è troppo rischioso
tollerare il mio Cavallo in g4, che è come
34.£e2 34.¦a3 ¥h4 35.£g2 ¥d7 seppure una granata in campo nemico. Forse il mio
simile, avrebbe evitato complicazioni tatti- avversario non accettava l’idea di restare
che; mentre l’ingorda 34.¦a3 ¥h4 35.£e2 inferiore dopo 38.fxg4 ¥xg4 39.£d2 (l’at-
¥d7 36.¤xa7? ¤f6 37.¤c6 ¦g8 sarebbe tacco nero continua dopo 39.£b2 ¥f3+
stata perdente. Osserviamo la catena pe- 40.¢g1 ¦g8 41.¤f7+ ¢g7 42.¦xa7 ¢f6)
donale bianca puntare verso l’ala di Don- 39...¥f3+ 40.¢g1 ¤e7! Questa linea non
na: è là che il Bianco doveva giustamente è forzante, ma mostra, in chiave pratica
pressare, anche se avrebbe forse già do- e a parità di esito finale, come convenga
vuto valutare piani difensivi visto che il pa7 sempre scegliere seguiti che contengono
si immolerebbe volentieri pur di trattenere possibilità di errori per l’avversario.
le truppe nemiche.
38...¤f2+ 39.¢g1 ¤xe4 Magnifico gi-
34...¥h4!? 35.¦a3 ¥d7 36.¤c4 Zdenek rotondo! Il bianco sperava in 39...¥xf5
sente già che, dopo il cambio in c6, il gioco 40.exf5 ¦g8 41.¥g2 £g5 42.¤xe5=
sulle case chiare gli permetterà di portare
la Donna in g4, alleggerendo la pressio- 40.¤xh4 qualunque alternativa conduce
ne sul suo Re, per cominciare a premere sempre alla sconfitta: 40.fxe4 f3 41.£c4
Crimini Analitici

(41.£e3 f2+ 42.¢h1 ¥xf5 43.exf5 £g4) divertente dare credito alle nostre capacità
41...f2+ 42.¢g2 £g4+ 43.¤g3 ¥xg3 intuitive, ma solo chi riuscirà a smettere di
44.hxg3 ¦f8; oppure 40.£xe4 ¥xf5 41.£e2 pensare in termini di mosse vedrà emergere
e4! 42.c4 e3 43.£g2 ¥f2+ 44.¢h1 £h4 le proprie idee.Le potenzialità di una posizio-
45.¥b2+ ¢g8 46.d6 e2 ne potranno uscire dall’oscurità con l’aiuto
dell’intuito e con la forza del nostro bagaglio
40...¤xh4 41.fxe4 41.£xe4 ¤xf3+ 42.¢f2 posizionale.
¦g8 43.£xf3 £h4+ 44.¢e2 ¥g4 OCCORRE VIETARE A NOI STESSI DI ESTENDERE
41...¤f3+ 42.¢h1 42.¢f2 £xh2+ 43.¥g2 L’INDAGINE A TUTTA LA RAMIFICAZIONE CHE
(43.¢xf3 £g3#) 43...¥g4 44.£f1 £g3+ SI DIPANA DA UNA POSIZIONE DATA. Meglio
45.¢e2 ¤d4+ poco e buono, che tanto ma confuso.Aagard
sostiene provocatoriamente che “non trovere-
42...¦g8 Il Bianco abbandona. 0–1 te le mosse necessarie per vincere calcolando
lunghe continuazioni, ma giocandone una
Poteva seguire 43.Df2 Tg1+ 44.Dxg1+ buona per volta.”Bussole indispensabili resta-
Cxg1 45. Rxg1 Dd1 0–1 no, a questo scopo, i principi generali e le linee
guida ben coltivate.
4) Datemi un’idea, vi solleverò la partita! Concluderei col paradosso, tratto dall’espe-
A me piace sempre analizzare spegnendo rienza regalataci da Nunn nelle sue pagine mi-
l’amico elettronico e apparecchiando al suo gliori, che tutto quello che dobbiamo sapere di
posto la mia calda scacchiera di legno, par- una posizione lo possiamo acquisire nei primi
tendo alla volta di avventure come “al tempo venti minuti di riflessione. Possiamo dire che,
delle diligenze”. Come analizzare? soprattutto nel gioco per corrispondenza, lo
PRENDENDO LE DISTANZE DAL COMPUTER scopo di una prolungata e insistita analisi non
POTREMO GODERE DEL SICURO BENEFICIO deve mai essere quello di acquisire il control-
CHE IL METODO ANALITICO, SVOLTO CON lo di tutte le varianti. E’ una sirena che canta
GIUDIZIO, DISPENSA. Riscopriremo quanto sia storie di naufragi.

ex Unione Sovietica : busta da lettere a tema scacchistico


molto utilizzata per giocare a scacchi per corrispondenza
Album Fotografico

FINLANDIA: Il delegato Asigc Mastroieni riceve dal presidente ICCF Eric Ruch
i titoli internazionali di Enrique Fernando Even e di Alberto Gueci

il 9 novembre 2011 Vittorio Colò ha compiuto 100 anni. AUGURI CAMPIONE !!

Certamente avrà smesso di


partecipare alle gare di atleti-
ca, l’ultima apparizione di cui
abbiamo memoria fu quella
fatta al Meeting “Ambrosiana
Day” il 3 aprile 2006, a quasi
95 anni di età; a 93 aveva
annunciato il suo ritiro dalle
gare, fu dunque grande, quel
giorno, lo stupore di giornali-
sti e addetti ai lavori quando
Vittorio si presentò allo stadio
per partecipare alla gara di sal-
to in lungo.

Una cronista sportiva che aveva assistito nel 2004 alle Gare di Società di Formia scrisse:
“Ricordo ancora il silenzio quasi sacrale, a testimoniare rispetto, ammirazione ed emozione che
univa giudici, pubblico e atleti, nel vedere il quasi novantatreenne di allora saltare in lungo 3
metri esatti ”
Ma a scacchi gioca ancora !
nel 2010 Vittorio Colò ha iniziato il Torneo postale ICCF WT/H/1082
La Variante Tiviakov
della
Siciliana Alapin

(di Mauro Marchisotti)

[B22]

M° Mauro Marchisotti

2258 Mauro Marchisotti 1 64° Campionato Italiano Assoluto


2256 Fausto Pellegrinon 0 Semifinale A - 2011

1.e4 c5 2.c3 ¤f6 3.e5 ¤d5 4.¥c4!? subito il nero a decidere sul futuro del suo
Cavallo e nel contempo si riserva l’opzione
XIIIIIIIIY di sviluppare il proprio ¤g1 in f3 o e2
9rsnlwqkvl-tr0
4...¤b6 4...e6
9zpp+pzppzpp0 naturalmente ¤b6 non è obbligata, il Nero
9-+-+-+-+0 può decidere di puntellare il Cavallo e la
9+-zpnzP-+-0 spinta in e6 è la più logica. Va detto però
che nel 90% dei casi il Nero sceglie di far
9-+L+-+-+0 sloggiare l’¥ bianco, pensando forse di
9+-zP-+-+-0 neutralizzarne l’azione costringendolo a
‘rifugiarsi’ in c2....
9PzP-zP-zPPzP0 5.d4 d6 6.exd6 cxd4 7.¥xd5 exd5 8.£xd4
9tRNvLQmK-sNR0 £xd6
[8...¥e6!?N 9.¥f4 ¤c6 10.£d3 ¥xd6
xiiiiiiiiy 11.¥xd6 £xd6 12.¤f3 0–0 (12...¤e5
L’ idea di questa mossa è del GM natura- 13.¤xe5 £xe5+ 14.£e2=) 13.0–0 ¦ad8
lizzato olandese Sergei Tiviakov. (13...¦fd8 14.¤a3 £f4 15.¦ad1 ¥g4
Tiviakov, con questa mossa, costringe 16.¤b5 f6 17.¦fe1=; 13...f6 14.¤bd2 ¦ae8
La Variante Tiviakov della Siciliana Alapin

15.¦fe1 ¤e5 16.¤xe5 fxe5 17.£e3²) 9.¤a3!? una mossa laterale di Cavallo
14.¤bd2 d4 15.¤g5 f5 16.¤xe6 £xe6 tematica in moltissime varianti della sici-
17.¤f3 dxc3 18.£xc3 £d5 19.¦fe1 liana Alapin.
£d3 20.¦ac1= £xc3 21.¦xc3 g6 ½–½ 9.h3 ¥g7 10.0–0 ¤xe5 11.¤xg5 d5
Marchisotti,M-Romitsin,N / 33° Campio- 12.a4 ¤g6N Collins {12...¥d7 13.a5 ¤c8
nato del Mondo Preliminare 06, 2009] 14.d4 [14.¤f3 ¤g6 15.d4 cxd3 16.¥xd3
9.¤e2 ¤c6 10.£d3 ¥e6 11.¥f4 £d7 (16.£xd3 e6 17.¦e1 ¤ce7 18.a6 e5
12.¤d2 ¥e7 13.¤b3 0–0 14.0–0 ¦fe8 19.axb7 £xb7 20.£a6 £c7 21.£a5 £b7=)
15.¤ed4 ¤xd4 16.¤xd4 ¥c5 17.¦fe1 16...e5 17.a6 ¤ce7 18.axb7 £xb7 19.¥a6
¥g4 18.¥e3 ¥f8 19.h3 ¥h5 20.£b5 ¦ad8 £c7 20.¤a3 0–0 21.¤b5 £c6 22.¥e3 ¤f5
21.£xd7 ¦xd7 22.¤f5 secondo Collins 23.¦fd1 ¤xe3 24.fxe3³ 0–1 Tiviakov,S-
il Bianco ha un finale favorevole. 1–0 Sakaev,K/FIDE World Cup 2005/CBM 111
Tiviakov,S-Neverov,V/VI Campionato eu- (53)] 14...cxd3 15.¥xd3 ¤d6 16.¦e1 0–0–0
ropeo ass 2005 (47) 17.¤f3 ¤c6 18.a6 b6 19.¤a3 e5 20.¤b5
¤xb5 21.¥xb5 ¦hg8 22.¥g5 ¦de8 0–1
5.¥b3 c4 5...d6 Tiviakov,S-Shabalov,A/Monarch Assu-
rance 14th 2005/CBM 108 ext (48)} ;
6.¥c2 ¤c6 7.¤f3 £c7 9.¤xg5 (Stohl) 9...£xe5 10.d4 cxd3
a questa posizione si giunge, per inver- 11.¥xd3 £xe2+ 12.¥xe2 ¥g7 13.0–0
sione di mosse, anche se il Bianco sceglie (13.¤a3!? forse migliore) 13...0–0 14.¦d1
di giocare la classica 4.¤f3, p.es 4...¤c6 d5³ “ 0–1 Torre,E-Ivanchuk,V/Erevan olm
5.¥c4 ¤b6 6.¥b3 c4 7.¥c2 £c7 1996/EXT 97

9...g4 10.¤b5 £b8 11.¤h4!? 11.¤g5!?


8.£e2 g5
¤xe5 12.0–0 a6 (12...¦g8 13.f4 gxf3
XIIIIIIIIY 14.¤xf3 ¥g7 15.d4 cxd3 16.¥xd3
¤d5 17.c4 a6 18.cxd5 axb5 19.¥f4²
9r+l+kvl-tr0 1–0 Galant,S-Ellis,J/Lindsborg Rotary
9zppwqpzpp+p0 op 2002/CBM 091 ext (25); 12...d5 13.f4
gxf3 14.¤xf3 ¥g7 15.¤xe5 ¥xe5 16.£h5
9-snn+-+-+0 ¥e6 17.d4² 1–0 Thirion,P-Ripper,D/
9+-+-zP-zp-0 WCCC32SF11 2008 (47))
9-+p+-+-+0 13.¤d4 h6 14.¤e4 d5 (14...d6 15.b3 ¥g7
16.bxc4 ¤bxc4 17.¤g3 £c7 18.¤df5± 1–0
9+-zP-+N+-0 Megaranto,S-Becker,M/Vlissingen HZ op
9PzPLzPQzPPzP0 2005/CBM 107 ext (28))
15.¤g3 h5 (15...£c7 16.f4 ¤c6 17.¤h5
9tRNvL-mK-+R0 ¤xd4 18.cxd4 ¤d7 19.d3 b5 20.dxc4
xiiiiiiiiy dxc4 21.f5² 1–0 Kislinsky,A-Petukhov,D/
Voronezh op 11th 2007/CBM 118 ext (35))
Siamo arrivati ad uno snodo importante 16.f4 (16.¦e1N ¤bd7 17.d3 cxd3
dell’ apertura, il Bianco deve decidere 18.¥xd3=)
come proseguire nello sviluppo. I migliori 16...¤c6 17.¤xc6 bxc6 18.d4= 1–0 Ki-
risultati Tiviakov li ha ottenuti con 9.e6 slinsky, A-Pavlov, S / Platonov mem 5th
(verrà esaminata nella partita successiva) 2007/CBM 116 ext (44)
molto giocata anche la più timida 9.h3 ed 18...cxd3N 19.¥xd3 h4 20.¤f5=
anche (ma in misura decisamente minore)
9.¤xg5 11...¤xe5 12.0–0 12.b3!?N da provare
La Variante Tiviakov della Siciliana Alapin

XIIIIIIIIY
26.¤f5 ¤c4
9rwql+kvl-tr0 26...¤xf5 27.£xf5 a6 28.£xg4±
9zpp+pzpp+p0 27.¤xh6 ¤xe5 28.¦xe5 ¥xh6 29.¦h5
9-sn-+-+-+0 ¥f8 30.a5 ¢e7 31.¦h8 ¢d6 32.b4 ¢d7

9+N+-sn-+-0 XIIIIIIIIY
9-+p+-+psN0 9r+-+kvl-tR0
9+-zP-+-+-0 9zpp+-+-+-0
9PzPLzPQzPPzP0 9-+l+p+-+0
9tR-vL-+RmK-0 9zP-+p+-+-0
xiiiiiiiiy 9-zP-vL-+p+0
12...d5N 12...a6 13.¤d4 d6 14.b3 £c7 9+-zP-+-+p0
15.a4 (15.¦b1!?N) 15...¦g8 16.a5 ¤d5
17.bxc4 £xc4 18.£xc4 ¤xc4 19.f4 gxf3
9-+-+-+-+0
20.¤hxf3 h5 21.¥b3 b5 22.d3 ¤ce3 9+-+-+RmK-0
23.¦f2 e5 24.¦e2 ¤xg2 25.¦xg2= ¤xc3?? xiiiiiiiiy
(25...¦xg2+ 26.¢xg2 ¤xc3=) 26.¦xg8+-
1–0 Hýbl,V-Binas,J/3. Czechian Team Nulla viene gratis, ma il vantaggio del
Championship - 1. Leag 2009 Bianco è oramai decisivo
13.¦e1 ¥d7 14.d4 cxd3 15.¥xd3 ¤bc4
37...¢d7 38.¦hxf8 ¦xf8 39.¦xf8 g3
16.¥xc4 ¤xc4 17.¥g5 e6 18.¥f6² £f4
19.¥xh8 ¥xb5 20.a4 ¥c6 21.¥d4 £g5 40.¦f7+ ¢d8 41.¦h7 e5
22.g3 ¤d6 23.f3 h5 XIIIIIIIIY
23...¥e7 24.fxg4 ¤e4 25.¦ac1 £d2 26.£f1
¥xh4 27.gxh4± 9-+-mk-+-+0
9zpp+-+-+R0
24.£e5 £h6 25.fxg4 hxg4
9-+l+-+-+0
XIIIIIIIIY 9zP-+pzp-+-0
9r+-+kvl-+0 9-zP-vL-+-+0
9zpp+-+p+-0 9+-zP-+-zpp0
9-+lsnp+-wq0 9-+-+-+-+0
9+-+pwQ-+-0 9+-+-+-mK-0
9P+-vL-+psN0 xiiiiiiiiy
9+-zP-+-zP-0 42.b5 ¥xb5 43.¥xe5 h2+ 44.¢g2 ¥d3
9-zP-+-+-zP0 45.¦h8+ ¢d7 46.¢xg3 b6 47.axb6 axb6
48.¦xh2 ¢c6 49.¦h6+ ¢b7 50.¢f4 b5
9tR-+-tR-mK-0 51.¦d6 ¢c8 52.¦xd5 1–0
xiiiiiiiiy
26.¤f5 ¤c4
26...¤xf5 27.£xf5 a6 28.£xg4±
La Variante Tiviakov della Siciliana Alapin

2204 Mauro Marchisotti ½ 33° Campionato del Mondo


2300 Reidar Gramstad ½ Preliminare 06 - 2011

[B22]

1.e4 c5 2.c3 ¤f6 3.e5 ¤d5 4.¥c4 Ti- 18.a5 ¤d5 19.a6 b6 20.¤d2 e6 21.¦e1
viakov ¤f4 22.¥b5 ¢c7 23.¤f3 ¤d3 24.¦e2 ¦d5
25.¥xc6 ¢xc6 26.¥e3 ¥c5 27.¥xc5 bxc5
4...¤b6 5.¥b3 c4 6.¥c2 ¤c6 7.¤f3 £c7 28.¤f1 ¦b8³ ½–½ Mrugala,A-Costa,C/
8.£e2 g5 9.e6 dxe6 10.¤xg5 £e5 EM/OL14/G3/B1 2000 (60)
10...h6 11.¤e4 ¥d7 (11...¤e5) 12.¤a3
0–0–0 13.b3 ¤e5 14.bxc4 ¤exc4 15.d4 15...¥e6 15...e6 16.0–0 f5 17.¤d2 (17.¦d1
¦g8 16.¤xc4 ¤xc4 17.0–0 ¥c6 18.¥d3 ¥d7 18.¤h5 ¥e7 19.¤d2 ¦d8 20.¤c4
¥d5 19.¦b1 f5 20.¤g3 ¢d7?? 21.¦b5 ¤xc4 21.¥xc4 ¢f7= Tiviakov-Van Wely,
¤d6 22.¦c5 1–0 Tiviakov,S-Czarnota,P/VI Enschede, 2005 1–0) 17...¥d7 18.¤c4
Campionato europeo ass 2005 ¤xc4 19.¥xc4 h5 20.¦d1 1–0 Tiviakov,S-
Stellwagen,D/Campionato olandese 2006
11.d4 Il GM Sveshnikov gioca 11.¤e4 (40)
ma non è mai andato oltre la patta. 11...f5
12.¤g3 ¥h6 (12...£xe2+ 13.¢xe2=) 16.0–0 0–0–0 16...¥c4N 17.¥xc4 ¤xc4
13.¤a3 £xe2+ 14.¢xe2 0–0= 18.¦d1 (18.¤d2!?=) 18...e6 19.b3= ¤b6
20.¤a3 f5= ½–½ Marchisotti,D-Hudák,D/
11...cxd3 12.¥xd3 £xe2+ 12...¥h6 13.h4 WCCC33PR06. 2009 (32)
£xe2+ 14.¢xe2 ¥d7 15.¤a3 ¤e5 16.¥e4
¤d5 17.c4ƒ 1–0 Kristjansson,S-Eames,R/ 17.¦d1N 17.¦e1 f6 18.¤d2 ¤d5 19.¤df1
Masters 2006 (36) ¥f7 20.¥h5 ¥xh5 21.¤xh5 f5 22.¤e3
¤xe3 23.¥xe3 ¦g8 24.f4 1–0 Zhigalko,S-
13.¥xe2 h6 13...e5 14.¥h5 ¤d8 15.f4 Potapov,P/World Youth Stars 2nd 2004/
exf4 16.¥xf4 ¥g7 17.¤a3 h6 18.¤e4 ¤e6 CBM 100 ext (60)]
19.¥d2 0–0 20.0–0 f5 21.¤g3 ¤c5 22.b4
¤ca4 23.¦ac1 ¥d7 24.¥f3 ¦ac8 25.¥xb7 XIIIIIIIIY
¦c7 26.¥a6 ¤xc3 27.¤h5 ¥d4+ 28.¢h1 9-+ktr-vl-tr0
¤bd5 29.¥xh6 ¦c6 30.¥xf8 ¦xa6 31.¤c2
¥h8 32.¥xe7 ¤xe7 33.a3 ¥b5 34.¦f3
9zpp+-zpp+-0
¥e2 35.¦e3 ¤ed5 36.¦e8+ ¢h7 37.¤g3 9-snn+l+-zp0
¥b5 38.¦f8 f4 39.¤f5 ¤e2?! 40.¦d1 ¦c6? 9+-+-zp-+-0
(40...¤dc3) 41.¦xd5± 1–0 Tiviakov,S-
Nijboer,F/NED-ch 2004/CBM 102 (55) 9-+-+-+-+0
9+-zP-+-sN-0
14.¤e4 e5 15.¤g3 15.¤bd2 ¥f5 16.b4
¤d5 17.g3 ¦c8 18.¥b2 ¥g7 19.¦d1 9PzP-+LzPPzP0
0–0 20.h4 ¦fd8 21.a3 e6 22.¦g1 ¢f8 23.h5 9tRNvLR+-mK-0
¤f6 24.¥f3 ¥xe4 25.¤xe4 ¤xe4 26.¥xe4
f5 27.¥xc6 ¦xd1+ 28.¢xd1 ¦xc6= ½–½
xiiiiiiiiy
Pauwels,C-Schmelz,T/EM/MN/020 2000 17...¥g7 18.¤d2 f5 19.a4 e4 20.a5 ¤d7
(52); 15.0–0 ¥f5 16.¤g3 ¥g6 17.a4 0–0–0 21.¤h5 ¥e5
La Variante Tiviakov della Siciliana Alapin

XIIIIIIIIY
ziativa dei pedoni bianchi sull’ala di donna.
9-+ktr-+-tr0 A questo punto ho provato a sacrificare la
9zpp+nzp-+-0 qualità con l’idea di ottenere un gioco più
9-+n+l+-zp0 attivo.

9zP-+-vlp+N0 26...¦xd7 27.¤xf5 e6 28.¤g3 ¤d5 29.b5


9-+-+p+-+0 ¤d8 30.¤xe4 ¥xf4 31.¥f3 ¥xc1 32.¦xc1
¦e7 33.g3 ¤f7 34.c4 ¤f4
9+-zP-+-+-0 35.c5 l’inferiorità di materiale del Bianco è
9-zP-sNLzPPzP0 compensata dal ruolo attivo dei 3PP
9tR-vLR+-mK-0 35...¢b8 36.¦f1 ¤e5 37.¤d6 ¤xf3+
xiiiiiiiiy 38.¦xf3 e5 39.¢f2 ¤e6 40.¢e3 ¦f8
22.f4 ¥c7 23.b4 ¤f6 24.¤g7 ¥d7 25.¤b3 il Nero costringe il Bianco alla semplifica-
¦hg8 zione portando il risultato verso la patta.
XIIIIIIIIY 41.¦xf8+ ¤xf8 42.¢e4 ¤d7 43.b6 ¦e6
9-+ktr-+r+0 44.¢d5 è il mio ultimo, purtroppo infrut-
9zppvllzp-sN-0 tuoso, tentativo di ottenere qualcosa in più
della divisione del punto.
9-+n+-sn-zp0
9zP-+-+p+-0 44...¦g6 44...¦f6 45.c6 bxc6+ 46.¢xc6
¤xb6 47.¤c5 ¦f2 48.axb6 axb6 ma anche
9-zP-+pzP-+0 così si andrebbe probabilmente verso un
9+NzP-+-+-0 finale patto.
9-+-+L+PzP0 45.¤d2 ¤f6+ 46.¢e6 ¤g4+ 47.¢f5 ¦g5+
9tR-vLR+-mK-0 48.¢e6 ¦g6+ 49.¢f5 ½–½
xiiiiiiiiy
26.¦xd7 Il Nero si è ben difeso dall’ini-

il dott. Marchisotti
in famiglia
Apertura Catalana

Note di G. Sacripanti
Apertura Catalana [E04]

2229 Giancarlo Sacripanti ½


2a Coppa del Mondo Veterani
2348 Bernd Laube ½ Semifinale 3 - 2011

L’apertura Catalana è talmente popolare 9...¥d7 9...a6?! 10.¤e5 0–0 11.¤xc6


che diventa sempre più difficile trovare ¤xc6 12.¥xc6 bxc6 13.£xc4 ¦b8 1–0
percorsi non conosciuti., ma d’altra parte Aronian,L (2750) - Adams,M (2712) Wijk
c’è anche da chiedersi se è ancora pos- aan Zee 2009
sibile sorprendere il proprio avvversario
con delle novità ! 10.0–0 a5 10...a6 11.¤e5 b5 12.£a3 ¦b8
13.¤xc6 ¤xc6 14.d5 b4 (14...¤e5 1–0
1.¤f3 ¤f6 2.c4 e6 3.g3 d5 4.d4 dxc4 Wen Yang (2509)-Pham Chuong (2376)
5.¥g2 ¤c6 6.£a4 ¥b4+ 7.¥d2 ¤d5 Ho Chi Minh City VIE 2011) 15.£xa6 ¦b6
8.¥xb4 ¤dxb4 9.¤c3 1–0 Jumabayev,R (2555) - Ulko,J (2458)
dalla partita Aronian - Adams questa Mosca RUS 2011 (65)
mossa diventa “moderna“ ! 9.0–0 ¦b8
10.¤a3 [10.¤c3 a6 11.¤e5 0–0 12.¤xc6 11.£d1 0–0 12.e3 posizione complessa
¤xc6 13.¥xc6 bxc6 14.£xc4 ¦xb2 per il bianco, si poteva pensare di gio-
(14...£d6 15.¤e4 £d5 ½–½ Khenkin,I care : 12.¤d2 ¤xd4 13.¥xb7 ¦b8 ½–½
(2644)-Fridman,D (2650) Saarbruecken Heinig,W (2338) - Teske,H (2487) Ger-
2009) 15.¦ab1 ¦b6] mania 2006 14.¥g2 ¥c8 15.¤xc4 c5 16.e3
10...0–0 Anand - Kramnik , Bilbao 2010 ¥a6 17.b3 ¤f5 18.£e2 £c7 19.¦fd1 ¦fd8
(10...a6 11.¤e5 0–0 12.¤xc6 ¤xc6 20.¦xd8+ ¦xd8 21.¦d1 ¦xd1+ 22.£xd1
13.£xc4 £xd4 14.¥xc6 £xc4 15.¤xc4 ¥xc4 23.bxc4 £d6 24.£a4 h6 25.a3 ¤d3
bxc6 16.¦ac1 a5 17.¦c2 ¦b5 18.b3 a4 26.¤b5 £d8 27.£d1 £d7 28.g4 ¤e7
19.bxa4 ¦b4 20.a5 ¦b5 21.¦fc1 ½–½ 29.f4 ¤e5 30.£xd7 ¤xd7 31.¤d6 ¤b6
Gelfand,B (2703) - Van Wely,L (2697) 32.¥b7 ¢f8 33.¢f2 f5 34.h3 g5 35.¥a6
Wijk aan Zee 2002) 11.£b5 b6 12.£xc4 gxf4 36.exf4 fxg4 37.hxg4 ¤c6 38.¤b7
¥a6 13.¤b5 £d5 14.£xd5 ¤xd5 15.a4 e5 39.¥b5 ¤d4 40.fxe5 ¢e7 41.¤xc5
¤a5 16.¤e5 ¦bd8 17.¥xd5 ¥xb5 18.¥xe6 ¤c2 42.a4 ¤a3 43.¢e3 ¤bxc4+ 44.¢d4
¥e8 19.b4 fxe6 20.bxa5 ¦xd4 21.axb6 ¤xb5+ 45.¢xc4 ¤c7 46.¤d3 ¢e6 47.¢d4
cxb6 22.a5 ¦d5 23.¤d3 ¦xa5 24.¦xa5 ¢e7 48.¢c5 ¢d7 49.¤f4 ¤a6+ 50.¢b6
bxa5 25.¤c5 ¥b5 26.¤xe6 ¦e8 27.¤d4 ¤b8 51.e6+ ¢d6 52.¢xa5 ¢c5 53.¤g6
¥xe2 28.¤xe2 ¦xe2 29.¦c1 ¦e8 30.¦c6 1–0 Leko,P (2724) - Grischuk,A (2760)
a4 31.¦a6 ¦a8 32.¢f1 ¢f7 33.¢e2 a3 Khanty-Mansiysk RUS 2010
34.¢d3 a2 35.¢c3 a1£+ 36.¦xa1 a5
37.¦a4 ¢e6 38.h4 ¢d5 39.¦d4+ ¢c6 12...a4 semplice ed efficace !
40.¦g4 ¦a7 41.¢b3 a4+ 42.¢a3 ¢d5
43.f3 ¢e5 44.¦e4+ ¢d5 45.¦g4 ¢e5 13.£e2 ¤a5 14.¤e5 ¤d5 14...£e8
46.¦e4+ ¢d5 ½–½ Grischuk,A (2728)- 15.¤xc4 ¥b5 16.¤xb5 £xb5 17.¦fc1
Gelfand,B (2720) Sochi 2008; ¤d5 18.¥f1 ¤xc4 19.¦xc4 c6 20.a3
9.a3 b5 10.£xb5 ¤c2+ 11.¢d2 ¥d7 ¦fd8 21.¦ac1 £b6 22.£c2 ¦a5 23.¦c5
12.¢xc2 ¤xd4+ g6 24.£d2 ¦a7 25.h4 ¤f6 26.£c2 ½–½
Apertura Catalana

Dziuba,M (2556) - Landa,K (2626) Mo- 31.¢f3 £d3+ 32.¢f4 £xd4+ 33.¢f3 £d3+
scow 2009 34.¢f4 £d4+ 35.¢f3 £d3+ 36.¢f4 ½–½
Khairullin,I (2620)-Alekseev,E (2691) Irku-
15.¤xd5 exd5 16.¥xd5 ¥h3 17.£f3 ¥xf1 tsk RUS 2010] 22...h6 23.£e2 £f6 24.¥b1
18.¥xf7+ ¢h8 19.¦xf1 ¤c6 20.£h5!? c5 25.¦d1 ¦fd8 26.£xc4 ¦xb2 27.¥c2
cxd4 28.exd4 a3 29.¦e1 ¦f8 30.f4 ¦xc2
XIIIIIIIIY 31.£xc2 £xd4+ 32.¢g2 £d5+ 33.¢h3
9r+-wq-tr-mk0 £h5+ 34.¢g2 £d5+ 35.¢g1 ¦b8 36.¦e2
c5 37.¦e5 £d4+ 38.¢g2 c4 39.¢h3 £d7+
9+pzp-+Lzpp0 40.f5 £f7 41.g4 ¦c8 42.¦e3 £f6 43.£c3
9-+n+-+-+0 £d6 ½–½ Rodshtein,M (2609)-Landa,K
(2598)/Copenhagen DAN 2010]
9+-+-sN-+Q0
9p+pzP-+-+0 20...¤xe5 21.dxe5 ¦a5!
bloccca la spinta in e6
9+-+-zP-zP-0
9PzP-+-zP-zP0 22.¦d1 £e7 23.¥g6 h6 24.f4 £e6
24...¦b5 25.¥c2 ¦b6 26.£f3 ¦d8 27.¦xd8+
9+-+-+RmK-0 £xd8 28.£e4 g6 29.e6 £e7 30.f5 gxf5
xiiiiiiiiy 31.£d4+ ¢g8 32.¥xf5 ¦d6 33.£xc4 ¢f8
34.¥g4 £g7 35.¢g2 £f6 36.£c2 ¦d5
questa novità giocata da Sasikirian nel 37.e4 ¦b5 38.b3 c6 39.¥f5 a3 40.¢h3
2011 permette al bianco di attaccare e £e7 41.£c3 ¢g8 42.£d3 ¦c5 43.£d7 ¢f8
di crearsi un pedone forte in e5. 20.¤xc6 44.£d2 ¢g7 45.£b4 ¢f8 46.£xa3 ¦c2
bxc6 21.£h5 ¦b8 (21...c5 22.¥xc4 cxd4 47.b4 £d8 48.£f3 ¢e7 49.e5 ¦b2 50.£c3
23.¥d3 g6 24.¥xg6 £e7 25.exd4 ¦ab8 £d2 51.£c5+ ¢d8 52.e7+ 1–0 Sasikiran,K
26.¦b1 ¦b6 27.¥d3 ¦d6 28.£c5 £f6 (2676)-Alekseev,E (2673)/Lublin POL
½–½ Walters,G (2111) - Siegel,W ICCF 2011; 24...a3 25.¥c2 ¦d8 26.b3 cxb3
2008) 22.¥g6 [22.¥xc4 ¦xb2 23.¥d3 g6 27.¦xd8+ £xd8 28.¥xb3 ¦c5 29.£f7 ¦c3
24.¥xg6 £e7 25.a3 (25.¥b1 £f7 26.£c5 30.f5 ¦xb3 31.£xb3
¦xf2 27.£e5+ ¦f6 28.¦f4 £g7 29.¥f5 ¦d6
30.¥c2 ¦xf4 31.£xf4 a3 32.g4 £e7 33.g5 25.¥c2= c3 26.b4 26.bxc3 £xa2³
c5 34.dxc5 ¦d2 35.¥b3 ¢g7 36.h4 ¦d3
37.¢g2 ¦xe3 38.£d4+ ¦e5 39.¥d5 c6 26...axb3 27.¥xb3 £a6 28.a4 28.¦d7
40.¢g3 h6 41.gxh6+ ¢xh6 42.£f4+ ¢h7 ¦xa2 29.¥xa2 £xa2 30.£g6=
43.¥xc6 ¦xc5 44.£e4+ £xe4 45.¥xe4+
¢g7 46.¢f4 ¢f6 47.¢e3 ¢e5 48.¢d3 28...£b6 29.¥c2 £xe3+ 30.¢g2 ¦a6
¦b5 49.¢c4 ¦b2 50.¥h7 ¦h2 51.h5 ¦xh5 31.¦d7 £c5 32.£d1 32.¢h3
52.¥c2 ¦h2 53.¢b3 ¢d4 54.¥g6 ¦h4
55.¢b4 ¦h6 56.¥f7 ¦a6 57.¥g8 ¦a7 32...g6 33.£d3 33.h4
58.¥e6 ¢d3 59.¥b3 ¢d2 60.¥a4 ¦b7+
61.¢c4 ¢c1 62.¢c3 ¢b1 63.¥b3 ¦c7+ 33...£c6+ 33...¦e6=
64.¢d3 ¢b2 65.¢d2 ¦d7+ 66.¢e3 ¢c3
67.¥g8 ¦e7+ 68.¢f2 ¢d2 69.¢f3 ¢d3 34.¢g1 £c5+ 35.¢g2 £c6+ 36.¢g1 £e6
70.¢f2 ¦e2+ 71.¢f3 ¦e8 0–1 Aronian,L 37.¦d8 ¦a8 38.¦d4 £b6 39.¢g2 £c6+
(2783) - Kramnik,V (2780) Shanghai CIN 40.¢h3 ¦g8 41.¦c4 la partita finisce pat-
2010) 25...¦b5 26.£h3 ¦b3 27.¥f5 ¦xa3 ta, ma dopo diverse “situazioni“ interes-
28.¦c1 ¦xe3 29.fxe3 £xe3+ 30.¢g2 £d2+ santi . ½–½
Incontri internazionali Amichevoli

ITALIA - HONG KONG 18 - 4


dal 3/3/2010 al 13/11/2011

Formazione Italia Formazione Hong Kong


Capitano: G. Mastrojeni Capitano: C. Champion RISULTATI
01. Alberto Dosi Hin Sing Leung Bd. 01: Dosi - Leung 2-0
02. Fabio Andrea Tomba Barnard Helman Bd. 02: Tomba - Helman 1-1
03. Paolo Salati Allan Johnston Bd. 03: Salati - Johnston 0,5-1,5
04. Vito De Bari Christopher Sham Bd. 04: De Bari - Sham 2-0
05. Fausto Pellegrinon Hon-Ki Tsang Bd. 05: Pellegrinon - Tsang 1-1
06. Nicola Cipressi Edmund Bau Bd. 06: Cipressi - Bau 2-0
07. Marco Alemanni Michael Spooner Bd. 07: Alemanni - Spooner 2-0
08. Fabrizio Senzacqua Shun-wai Lung Bd. 08: Senzacqua - Lung 2-0
09. Claudio Sirotti Luen-wah Luk Bd. 09: Sirotti - Luk 1,5-0,5
10. Salvatore Cuomo Kwok-cheung Lau Bd. 10: Cuomo - Kwok 2-0
11. Marco Marturano Chun Keung Yeung Bd. 11: Marturano - Yeung 2-0

ITALIA - LETTONIA 27,5 - 20,5


dal 5/11/2009 al 14/12/2012

Formazione Italia Formazione Lettonia


Capitano: G. Mastrojeni Capitano: A. Gaujens RISULTATI

01. Eros Riccio Maigonis Avotinš Bd.01: Riccio - Avotinš 1-1


02. Mario Bellegotti Raivo Dzenis Bd.02: Bellegotti - Dzenis 1-1
03. Lorenzo Castellano Maris Auzinš Bd.03: Castellano - Auzinš 1-1
04. Roberto Cerrato Leonids Borisovs Bd.04: Cerrato - Borisovs 1-1
05. Alessandro Cantelli Aivars Plenkovs Bd.05: Cantelli - Plenkovs 1-1
06. Dino Secchi Gunars Pulkis Bd.06: Secchi - Pulkis 1-1
07. Michele De Lillo Aleksejs Andaburskis Bd.07: De Lillo - Andaburskis 1-1
08. Riccardo Antonone Guntis Gerhards Bd.08: Antonone - Gerhards 1,5 - 0,5
09. Carlo Santagata Aivars Kažoks Bd.09: Santagata - Kažoks 0,5 - 1,5
10. Elio Troia Sergejs Klimakovs Bd.10: Troia - Klimakovs 0-2
11. Mauro Marchisotti Juris Saksis Bd.11: Marchisotti - Saksis 2-0
12. Luciano Nucci Vairis Kurpnieks Bd.12: Nucci - Kurpnieks 1-1
13. Stefano Sparnacini Janis Dzenis Bd.13: Sparnacini - Dzenis 1-1
14. Fabrizio Venturelli Nikolajs Limanskis Bd.14: Venturelli - Limanskis 1-1
15. Mario Palladino Artis Gaujens Bd.15: Palladino - Gaujens 2-0
16. Roberto Migliorini Sergejs Pavlovs Bd.16: Migliorini - Pavlovs 1-1
17. Alberto Collobiano Alberts Cimins Bd.17: Collobiano - Cimins 1,5 - 0,5
18. Michele Cesaro Janis Grasis Bd.18: Cesaro - Grasis 0-2
19. Paolo Lanzani Karlis Gobleja Bd.19: Lanzani - Gobleja 1,5 - 0,5
Attività Internazionale

20. Giampaolo Perini Osvalds Mačs Bd.20: Perini - Mačs 1-1


21. Sergio Casella Gunars Beltins Bd.21: Casella - Beltins 1-1
22. Nicola Crisci Vitauts Boreisis Bd.22: Crisci - Boreisis 2-0
23. Danny Porcelli Gunars Plume Bd.23: Porcelli - Plume 2-0
24. Diego Carradori Harijs Gulbis Bd.24: Carradori - Gulbis 1,5 - 0,5

ITALIA - DANIMARCA 39 - 21
dal 15/1/2010 al 28/11/2011

Formazione Italia Formazione Danimarca


Capitano: C. Sirotti Capitano: K.R. Jensen RISULTATI

01. Mattia Mario Boccia Henrik B.Pedersen Bd.01: Boccia - Pedersen 1-1
02. Flavio Pavoni Ejvind Jensen Bd.02: Pavoni - Jensen 0,5 - 1,5
03. Laura Piazza Ejvind Jensen Bd.03: Piazza - Jensen 0,5 - 1,5
04. Andrea Bondi Rud Søren Ottesen Bd.04: Bondi - Ottesen 0,5 - 1,5
05. Alberto Gueci Rud Søren Ottesen Bd.05: Gueci - Ottesen 1,5 - 0,5
06. Rosario Amico Erling Nilsson Bd.06: Amico - Nilsson 1,5 - 0,5
07. Federico Leone Henrik Ginderskov Bd.07: Leone - Ginderskov 2-0
08. Alessandro Cantelli Henrik Ginderskov Bd.08: Cantelli - Ginderskov 2-0
09. Dino Secchi Bjarne Jensen Bd.09: Secchi - Jensen 1-1
10. Carmine Salvatore Bjarne Jensen Bd.10: Salvatore - Jensen 1-1
11. Roberto Carnevale D.F.Michael Sørensen Bd.11: Carnevale - Sørensen 1-1
12. Gianni Mastrojeni Søren Peschardt Bd.12: Mastrojeni - Peschardt 1-1
13. David Scuderi D.F.Michael Sørensen Bd.13: Scuderi - Sørensen 1,5 - 0,5
14. Giancarlo Sacripanti Kristian Rohde Jensen Bd.14: Sacripanti - Jensen K. 1-1
15. Massimo Pirrone Kristian Rohde Jensen Bd.15: Pirrone - Jensen K. 1-1
16. Francesco Costa Claus Jensen Bd.16: Costa - Jensen C. 1-1
17. Elio Troia Claus Jensen Bd.17: Troia - Jensen C. 0-2
18. Mauro Catozzi Aage Justesen Bd.18: Catozzi - Justesen 1,5 - 0,5
19. Giancarlo Scaramuzzo Aage Justesen Bd.19: Scaramuzzo - Justesen 0,5 - 1,5
20. Angelo Carrettoni Palle Skov Bratholm Bd.20: Carrettoni - Bratholm 1,5 - 0,5
21. Gaetano Compagnone Palle Skov Bratholm Bd.21: Compagnone - Bratholm 1-1
22. Luciano Fedeli Peter Lindegaard Bd.22: Fedeli - Lindegaard 1-1
23. Massimo Parente Johan Waagner Nielsen Bd.23: Parente - Nielsen 2-0
24. Delfino Sartori Michael B. Koch Bd.24: Sartori - Koch 1,5 - 0,5
25. Giuseppe Sabbatini Alan Krag-Jacobsen Bd.25: Sabbatini - Krag-Jacobsen 2-0
26. Oscar Stocchi Jan Erik Zimmermann Bd.26: Stocchi - Zimmermann 2-0
27. Davide Balosetti Jen Erik Zimmermann Bd.27: Balosetti-Zimmermann 2-0
28. Aldo Bonatti Karsten Kjeldsen Bd.28: Bonatti - Kjeldsen 2-0
29. Giuseppe Bolignano Klaus Grenaa Giessing Bd.29: Bolignano - Giessing 2-0
30. Ferdinando Besozzi Klaus Grenaa Giessing Bd.30: Besozzi - Giessing 2-0
- Hi, I am a Staunton model tower. Who are you ?
- Regency style tower obviously !

- My name is rock
- We are Phillip. Charles, Henry. We were made in precious red sandalwood with inlays in wood of rose and triple
lead to want of your majesty King George IV of Hannover.
- Recycled plastic, colored with artificial pigments, single lead, Made in China.

- Therefore you would have met an odd bloke...


- An odd bloke with a red sandal, wood things and a triple rhombus, that spoke in strange way from the summit of a
strange thing of stone...
- was it stranger than this ?
- Hello! how smurf ?
Chess School - The Bishop: - That is a Bishop...
- He is slippery, disloyal, abjet and evil - I had to go into politics

- I understand the emulation desire elicited by the recent olympiads...


- ... But I would prefer a more traditional castling.

- Open the door! the enemy is at one’s heels!


- Ha! ha! ha! in the world there is no surer place of King’s Fianchetto!
with three Pawns, a Tower and a Bishop! I am invincible!
- By the way... but where is Alf ?
- Really... he said he’d be come back at once...
- Here is the trustworthy tower while in guard the open column...
- Its comrade in arms count on it because they knows that nothing could avoid to its vigilant look.

- So...A, B, C, D, E... G, H. Darn! I have again finished the “F” pawn!


- A.A.A. Wanted referenced self-injurer with innate spirit of sacrifice for capital responsability position. Guaranted
advancements

- Boss, some candidates have arrived for the “F” pawn position.
- Excellent! what types are they ?
- Heterogeneous!
Battaglie sulla Scacchiera
Partite Internazionali

2610 GM Eros Riccio 1 XVII Olimpiade - Finale


2011
2574 GM Jason Bokar 0

[B90] [Note: E. Riccio]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 21...£xh1 22.f6 ¥d8 Hirneise,J (2251) -
5.¤c3 a6 6.¥e3 l’attacco Inglese della Bobras,P (2561) Dresden ZMD op 2008
Najdorf, la mia scelta preferita con en- (4) ½-½] 20...¥xg5 21.£d3 ¤ef6 22.¥g2
trambi i colori (22.¤g3 ¥xe3 23.£xe3 ¦c8 24.¥b5 ¤c5+
25.¢xb4 ¦b8 26.¦a1 ¤a6+ 27.¦xa6 £xa6
6...e5 7.¤b3 ¥e6 8.f3 ¥e7 9.£d2 0–0 28.£d3 ¤d7 29.¦c1 ¤c5 30.¦xc5 dxc5+
10.0–0–0 ¤bd7 11.g4 b5 12.g5 b4 13.¤e2 31.¢xc5 £a5 32.£d7 £b6+ 33.¢c4 £f2
¤e8 14.f4 a5 15.f5 ¥xb3!? qui di solito Domingo,J (2186) -Boehme,S (2175) FI-
preferisco 15...a4, ma anche questa va- CGS Chess Rapid M 000017 rapid 2009
riante dà una facile parità al Nero (1) 0-1) 22...¥xe3 23.£xe3 ¤g4! 24.£f3
¦c8 25.h3 Jansen,J (2467) - Florea,M
16.cxb3 a4 17.bxa4 ¦xa4 18.¢b1! (2461) 8th European Team Championship
la variante che mette più in difficoltà il - Semifinal 2009 [3] 0-1 (25.¦xd6 Bucsa,I
Nero. L’altra invece porta solo alla patta (2172) - Borkovec,M Money Prize Tourna-
per ripetizione dopo: 18.b3?! ¦a5 19.¢b1 ment 09/009 2009 0-1)
d5 20.exd5 ¥c5 21.¥xc5 ¤xc5 22.d6 £a8
23.d7 ¤xd7 24.¤g3 ¤c7 25.¥g2 £a7 19...¦a8 20.¤b3 £c7 20...£b8!?
26.£xd7 ¦xa2 27.¦d2 ¦a3 28.¢b2 ¦a2+
29.¢b1 ¦a3 21.¥b5! 21.¦g1!? £c6=
XIIIIIIIIY 21...¤c5 21...¤b6?! 22.f6 gxf6 23.¦c1
9-+-wqntrk+0 £a7 24.¦c6 £a2+ 25.¢c2 ¤a4 26.¦b1
9+-+nvlpzpp0 fxg5 27.¥c4 ¤xb2 28.¦xb2 £a4
29.¥d5Riccio,E (2562) - Mueller,R (2391)
9-+-zp-+-+0 FICGS Chess WCH Candidates Final 000
9+-+-zpPzP-0 2009 (1) 1-0
9rzp-+P+-+0 22.£c2 22.¤xc5!? dxc5 23.f6 gxf6
9+-+-vL-+-0 24.gxf6 ¥xf6=
9PzP-wQN+-zP0 22...¢h8? finalmente un errore, che per-
9+K+R+L+R0 mette al Bianco di portarsi in vantaggio. La
xiiiiiiiiy migliore continuazione qui era: 22...¤xb3
23.£xb3 d5! con parità
18...¦xa2! sacrificio spettacolare di Tor-
re... che è bene non accettare per non 23.¥c4!?N 23.¦hg1!? Boehme,S-
rischiare di cadere in posizione inferiore: Mueller,A 2nd Money Prize Tour Remote
1-0
19.¤c1! 19.¢xa2?! £a8+ 20.¢b3?!
conviene accontentarsi della parità con: 23...¦c8 24.¦c1 £a7 25.¦hg1 ¦a8
[20.¢b1 £xe4+ 21.£d3 (21.£c2 £xh1=) 26.¦cd1 £a2+ 27.¢c1 ¤a4 28.£b1
Partite Internazionali

£xb1+ 29.¢xb1 dopo il cambio delle 36...¦b7 37.¦ed3 ¤b5 38.¤xe5 dxe5
Donne il Bianco è pronto ad affrontare il 39.¥xb5 ¦xb5 40.¦d8 ¢g8 41.f6 ¤d6
finale dove ha un indubbio vantaggio 42.¦xf8+ ¢xf8 43.¦xd6+- ecco fatto!

29...¦b8 30.¥d5 ¥d8 31.¥c6 ¥b6 32.¦g3


XIIIIIIIIY
¥xe3 33.¦xe3 ¤b6 34.¤a5 ¤c8 35.¥d7! 9-+-+-mk-+0
¤c7 9+-+-+pzpp0
XIIIIIIIIY 9-+-tR-zP-+0
9-trn+-tr-mk0 9+r+-zp-zP-0
9+-snL+pzpp0 9-zp-+P+-+0
9-+-zp-+-+0 9+-+-+-+-0
9sN-+-zpPzP-0 9-zP-+-+-zP0
9-zp-+P+-+0 9+K+-+-+-0
9+-+-tR-+-0 xiiiiiiiiy
9-zP-+-+-zP0 43...¦b8 44.¢c2 ¢g8 45.h4! gxf6 46.¦xf6
9+K+R+-+-0 ¦d8 47.¦f5 ¦d4 48.¦xe5 ¢f8 49.h5! ¢g7
50.¦e8 h6 51.¦e5 ¦d7 52.gxh6+ ¢xh6
xiiiiiiiiy 53.¦f5 ¦e7 54.¢b3 ¦b7 55.e5 ¢h7 56.¦f6
36.¤c6! il Bianco è pronto a cambiare tutti ¦e7 57.¢xb4 ¢g8 58.¢c4 ¦xe5 59.h6
i pezzi, entrando tra poche mosse in un ¦e4+ 60.¢b5 ¦e5+ 61.¢a4 ¢f8 62.b4
finale di Torre contro Torre vinto. ¢e7 63.¦c6 Il Nero Abbandona 1–0

2545 GM Claudio Cesetti 1 XVII Olimpiade - Finale


2011
2497 Hansruedi Glauser 0

[B42] [Note: C. Cesetti]


1.e4 c5 2.¤f3 e6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 a6 seguito 16.£e3 ¦c8 17.f4 ¤c4 18.¥xc4
5.¥d3 ¥c5 6.¤b3 ¥e7 7.£g4 g6 8.£e2 £xc4 19.¦d4 £c7 ecc.
d6 9.0–0 ¤d7 10.¤c3 £c7 11.a4 equiva-
lente 11.¥e3 a cui poteva seguire 11...b6 16...¤xd3 17.cxd3 ¤c5 18.¤d2 b5
12.¦ad1 h5 13.h3 ¤gf6 14.a4 ¥b7 15.¥g5 19.axb5 axb5 20.d4 ¥a6 21.b4
nettamente migliore di 21.£f3 seguita da
11...b6 12.¥e3 migliore di ciò che deriva 21...¤a4 22.f5 ¤xc3 ecc.;
da 12.f4 ¤gf6 13.¥e3 ¥b7 14.¦ad1 0–0 e di 21.¦a1 seguita da 21...¤a4 22.f5 b4
15.f5 exf5 ecc. 23.¤b5 £a5 24.fxe6 fxe6 ecc.

12...¥b7 13.¦ad1 ¤gf6 14.¥h6 ¤e5 21...¤a4 22.¤xa4 bxa4 23.b5 ¥b7 24.d5
15.h3 preferibile alla possibile 15.f4 con exd5 25.f5 d4 26.¦c1 £b6 27.£d3 gxf5?
seguito 15...¤eg4 16.¥g5 h6 17.¥h4 g5 avrebbe offerto maggiore resistenza il
18.¥g3 gxf4 19.¥xf4 ecc. seguito 27...f6 28.fxg6 hxg6 29.¥g7 ¢f7
30.¥xh8 ¦xh8 ecc.
15...¤fd7 16.f4 leggermente migliore del
Partite Internazionali

28.¤c4 £d8? seppur compromessa si 29.exf5 ¦g8 30.¦f2 d5 31.¤e5 1–0


poteva giocare meglio; avrebbe assicurato lo stesso risultato
ad esempio: 28...fxe4 29.¤xb6 exd3 quanto derivante da: 31.f6 dxc4 32.£xh7
30.¤xa8 ¦g8 31.¤c7+ ¢d7 ecc.; ¦xg2+ 33.¦xg2 £d5 34.£g8+ ¢d7 ecc.
oppure 28...¥xe4 29.£xe4 fxe4 30.¤xb6
¦b8 ecc.

2545 GM Claudio Cesetti 1 XVII Olimpiade - Finale


2011
2538 GM Alvar Kangur 0

[B76] [Note: C. Cesetti]


1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 30.b4 a5 31.a3 axb4 32.axb4 ¦e6 33.¢d2
5.¤c3 g6 6.¥e3 ¥g7 7.f3 ¤c6 8.£d2 0–0 ¢e7 34.b5 cxb5 apparentamente migliore
9.0–0–0 d5 10.exd5 ¤xd5 11.¤xc6 bxc6 di 34...e3+ 35.¦xe3 ¦xe3 36.¢xe3 cxb5
12.¥d4 ¥xd4 13.£xd4 £b6 14.¤a4 £a5 37.¢d4 ¢d7 ecc.
15.b3 £c7 16.h4 h5 17.¦d2 preferibile a
quanto scaturisce da 17.¥c4 ¤b6 18.¦he1 35.fxe4 ¥g4 36.¦c1 b4 situazione
¤xa4 19.bxa4 ¦b8 20.£e5 £xe5 21.¦xe5 compromessa; avrebbe offerto maggiore
resistenza 36...g5 37.hxg5 ¦g6 38.c6
17...¦d8 avevo previsto il seguito 17...¤b6 ¦xg5 39.c7 h4 40.e5 ¦xe5 ecc.
18.g4 ¤xa4 19.£xa4 hxg4 20.fxg4 c5 ecc.
37.¢e3 b3 38.¦b1 g5 39.¥d5 ¦g6 40.¦xb3
18.c4 e5 19.£c5 ¤b6 20.¦xd8+ £xd8 ¥c8 41.¦b8 ¥e6 42.c6 giocabile anche
21.¤c3 £f8 22.¤e4 £xc5 23.¤xc5 ¤d7 42.¦b7+ con probabile continuazione
24.¤xd7 ¥xd7 25.¥d3 ¢f8 26.¦e1 ¦e8 42...¢d8 43.g3 gxh4 44.gxh4 ¦g4
27.c5 ¥f5 28.¥a6 e4 sicuramente migliore
era 28...f6 seguita da 29.¢d2 ¢e7 30.f4 42...¢d6 43.¢d4 gxh4 44.e5+ ¢c7
¦d8+ 31.¢c3 e4 32.b4 45.¦b7+ ¢c8 46.¥f3 f6 avrebbe
prolungato l’agonia 46...h3 seguita da
29.¥b7 ¦e5? mossa debole; andava 47.gxh3 h4 48.¦a7 f6 49.¢c5 fxe5 50.c7
giocata 29...¦e6 seguita da 30.¢d2 ¢e7
31.f4 ¢d7 32.¢e3 ¢c7 33.¥a6 ecc. 47.¢c5 fxe5 48.¢b6 ¢d8 49.¦h7 h3
XIIIIIIIIY 50.gxh3 ¥xh3 51.¦xh5 ¥e6 52.¦h7 ¥f5
53.¢b7 ¥c8+ mi aspettavo 53...¦xc6
9-+-+-mk-+0 54.¦h8+ ¢d7 55.¥xc6+ ¢d6 56.¦f8 ¥h7
9zpL+-+p+-0
54.¢b8 abbandono inevitabile in vista di
9-+p+-+p+0 54.¢b8 ¦xc6 55.¥xc6 ¥f5 56.¦h5 ¥e6
9+-zP-trl+p0 57.¦xe5 ¢e7 58.¥d5 ¢d6 59.¦xe6+ ¢xd5
ecc... 1–0
9-+-+p+-zP0
9+P+-+P+-0
9P+-+-+P+0
9+-mK-tR-+-0
xiiiiiiiiy
Partite Internazionali

2382 Arsen Miletic 0 XVII Olimpiade - Finale


2011
2545 GM Claudio Cesetti 1

[B90] [Note: C. Cesetti]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 39...¤f2 più aggressiva di 39...¥d8 se-
5.¤c3 a6 6.¥e3 e5 7.¤b3 ¥e6 8.f3 ¥e7 guita da 40.a3 b5 41.¢b1 ¥f6 42.£f3 £c5
9.£d2 h5 10.0–0–0 ¤bd7 11.¢b1 ¦c8 43.f5 ¤e5 ecc.
12.¤d5 ¥xd5 13.exd5 ¤b6 14.¥xb6
£xb6 15.g3 0–0 16.¥h3 ¦c7 40.¥xh5?? compromette irrimediabil-
giocabile anche 16...¦c4 seguita da mente la partita; andava giocata 40.¥e2
17.¦he1 ¦e8 18.c3 ¥f8 19.£c2 £d8 ecc. £c5 41.f5 ¤e4 42.£e1 gxf5 43.¥xh5
£xd5 ecc.
17.¦he1 ¦e8 18.f4 exf4 19.gxf4 ¥d8
20.¦xe8+ ¤xe8 21.c3 ¤f6 22.¥g2 ¦e7 40...£c4 41.¥g4 ¢f8 42.£f3 £f1+ 43.¢c2
23.¤d4 £c5 24.¤f5 ¦e8 25.¥f3 ¥b6 f5 44.£e2 £xg2 45.¥f3 £h2 46.h5 gxh5
26.£g2 g6 27.£g5 ¤h7 largamente sufficiente per vincere an-
migliore di 27...¥d8 28.£g2 ¥b6 ecc. che la sequenza 46...£xf4 47.£e6 ¤e4
48.£c8+ ¢g7 49.£d7+ ¢h6 ecc.
28.£g2 ¢h8 29.¤h4 £e3 equivalente a
29...¥d8 con possibile seguito 30.¤xg6+ 47.¥xh5 ¥e3 48.£xe3 ¤g4+ 49.£d2
fxg6 31.£xg6 ¦g8 32.£xh5 £e3 ecc. £xh5 50.¢b3 il festival delle imprecisio-
ni; migliore quanto scaturisce da 50.£d4
30.£g3 ¤f6 31.¤g2 £e7 32.¦e1 £d7 con probabile seguito 50...£h1 51.c4 ¢f7
33.¦xe8+ ¤xe8 34.¥e2 ¤f6 35.£f3 più 52.¢b3 £e1 53.a4 ecc.
precisa 35.£d3 con possibile sviluppo
35...£c8 36.h3 £c5 37.£f3 £g1+ 38.¢c2 50...£e8 migliore di 50...¤f6 seguita da
51.£d3 £g4 52.£f1 ¢f7 53.¢a3 ¤xd5
35...£f5+ 36.¢c1 ¤g4 preferibile alla
sequenza 36...¥g1 37.h3 b5 38.a4 bxa4 51.c4 £e3+ 52.£c3?? ancora una colos-
39.¥xa6 £d7 40.¢c2 ecc. sale imprecisione; bisognava abbandona-
re ma, per continuare senza speranza, era
37.h4 ¢g7 38.¥d1 £c8 39.£g3 necessario giocare 52.¢c2 con il seguito
XIIIIIIIIY 52...£e4+ 53.¢c3 £f3+ 54.¢b4 ¤e3
ecc.; oppure 52.£xe3 ¤xe3 53.¢c3 ¢e7
9-+q+-+-+0 54.¢d3 ¤g2 ecc.
9+p+-+pmk-0
2...¢e8 alternativa un pò inferiore 52...¢e7
9pvl-zp-+p+0 seguita da 53.¢b4 £xc3+ 54.¢xc3 ¤e3
9+-+P+-+p0 55.¢d4 ¤g2 ecc.
9-+-+-zPnzP0 53.¢b4 £xc3+ 54.¢xc3 b5 indeciso se
9+-zP-+-wQ-0 giocare il seguito 54...¤e3 55.¢d4 ¤g2
9PzP-+-+N+0 56.¢c3 ¤xf4 57.¢d4 ¤g6 ecc.
9+-mKL+-+-0 55.cxb5 axb5 56.¢b4 ¤e3 57.¢xb5 ¢d7
xiiiiiiiiy
Partite Internazionali

abbandona in vista di 58.¢b4 ¤xd5+ 59.¢c4 ¤xf4 60.¢d4 ¢c6 61.¢e3 ¤e6 .. 0–1

2545 GM Claudio Cesetti 1 XVII Olimpiade - Finale


2011
2558 SIM Oleg Saenko 0

[B90] [Note: C. Cesetti]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 ¢g7 29.¤d1 £a8 probabilmente migliore
5.¤c3 a6 6.f3 e5 7.¤b3 ¥e6 8.¥e3 ¤bd7 29...¦d7 con possibile seguito 30.¤e3 ¦d4
9.g4 h6 10.£d2 b5 11.0–0–0 ¤b6 12.£f2 31.¤f5+ ¥xf5 32.gxf5 £d8 ecc.
¤fd7 13.¢b1 ¥e7 14.h4 ¤c4 15.¥xc4
preferibile a 15.¥c1 seguita da 15...£b6 30.hxg5 hxg5 31.¤e3 c3 32.b3 sicura-
16.£e1 £c6 17.¥xc4 bxc4 18.¤a5 ecc. mente migliore della possibile 32.£h2 se-
guita da 32...¦h8 33.£xh8+ £xh8 34.¦xh8
15...bxc4 16.¤c1 ¦b8 17.¤1e2 ¦b7 ¢xh8 35.bxc3 ¦xb1+ 36.¢xb1
18.¢a1 £b8 19.¦b1 ¥d8 20.£g3 ¥a5
21.f4 ¥xc3 22.¤xc3 exf4 23.¥xf4 ¤e5 32...¦bb8 33.¤f5+ ¥xf5 34.gxf5 ¦h8
35.¦h5 ¦bg8 36.¦d1 ¦xh5 37.£xh5
XIIIIIIIIY £e8 38.£f3 £c6 io avrei preferito gio-
9-wq-+k+-tr0 care 38...£e7 con sviluppo 39.£xc3 ¦d8
40.¦c1 £d6 ecc.
9+r+-+pzp-0
9p+-zpl+-zp0 39.¦d3 ¦h8 40.¦xc3 £b6 41.¦c4 £g1+
9+-+-sn-+-0 42.¢b2 ¦h1 43.¦c7+ ¢h6 44.¦c6 ¢g7?
mossa debole; migliore quanto derivante
9-+p+PvLPzP0 da 44...g4 45.¦xf6+ ¢h5 46.£e2 ¦h2
9+-sN-+-wQ-0 47.£d3 £d4+ ecc.
9PzPP+-+-+0 45.¢a3 £c1+ 46.¢a4 £d1 47.¦c7+
9mKR+-+-+R0 ¢h6 48.£c3 ¦h4 49.£c6 ¢h5 50.£xf6
¦xe4+ 51.c4 £b1 52.a3 ¦f4 53.£xe5 ¦f3
xiiiiiiiiy 54.¦h7+ ¢g4 55.¦b7 ho preferito questa
24.¦hg1 migliore del seguito 24.g5 h5 mossa a 55.£d4+ seguita da 55...¢g3
25.¥xe5 dxe5 26.¦hd1 0–0 27.¦d2 ecc. 56.£d6+ ¢g4 57.¦b7 £e4 ecc.

24...0–0 25.¥xe5 l’ho preferita a 25.g5 55...£xf5 56.£xf5+ ¢xf5 57.¦f7+ ¢g4
con probabile seguito 25...h5 26.¦gd1 ¦e8 58.¦xf3 ¢xf3 59.c5 g4 60.c6 g3 61.c7
27.¦d4 a5 28.a3 ¦ee7 29.¦d2 ecc. g2 62.c8£ g1£ 63.£xa6 essendoci matto
forzato in max 45 mosse il Nero abban-
25...dxe5 26.£f3 f6 27.£e2 g5 28.¦h1 dona 1–0
Partite Internazionali

2401 IM Keith A. Rodriguez 0 XVII Olimpiade - Finale


2545 GM Claudio Cesetti 1 2011

[B96] [Note: C. Cesetti]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 30...¥b7 31.¢a2? altra mossa dubbia; do-
5.¤c3 a6 6.¥g5 e6 7.f4 £c7 8.¥xf6 gxf6 vrebbe essere migliore il seguito 31.¢b2
9.£f3 b5 ero indeciso se giocare 9...¤c6 ¦a8 32.¦ee1 ¦gc8 33.¦h1 ¦c7 ecc.
seguita da 10.0–0–0 ¤xd4 11.¦xd4 £c5
12.£d3 b5 ecc... 31...¦a8 32.¦b1?? un, due, tre e la frittata
è fatta; era necessaria 32.£c4 con svilup-
10.a3 ¥b7 11.¥e2 h5 l’alternativa era co- pi migliori tipo 32...¦g3 33.£b3 h3 34.¦h1
stituita dalla serie 11...¤c6 12.¤xc6 ¥xc6 ¦h8 35.¦ee1 ecc.
13.f5 0–0–0 14.0–0–0 ¢b8 ecc.
32...¦a5 33.¦b3? migliore quanto scatu-
12.0–0–0 ¤d7 13.f5 e5 14.¤b3 ¦c8 riva dal gioco dopo 33.¢b2 ¦c8 34.¥h5
15.¢b1 ¤b6 16.¤a5 migliore di 16.¦d3 ¦h8 35.g4 ¥a6 36.c4 ecc.
con probabile sviluppo 16...¤a4 17.¦hd1
h4 18.£e3 ¥a8 19.¥f3 ecc. 33...¦ga8 34.£d1? ancora una mossa
dubbia; meglio 34.¢b2 £a7 35.¢c1 h3
16...¥a8 17.£d3 migliore dello svilup- 36.gxh3 ¦xa3 ecc.
po derivante da 17.¦d3 ¦g8 18.¦c1 h4
19.£f2 £c5 20.£f1 ecc. 34...¢e8 più forte di 34...¢d7 con conti-
nuazione 35.¦e1 £a7 36.£c1 ¥c6 37.¢b1
17...¢e7 avrebbe offerto migliore sviluppo ¥a4 ecc.
al Bianco 17...¤a4 con seguito 18.¤xa4
£xa5 19.¤c3 ¦xc3 20.bxc3 £xa3 ecc. 35.£c1
18.¦he1 h4 19.¤a2 ¤c4 20.¤xc4 bxc4
21.£f3 ¥h6 22.¤b4 ¥f4 sembra essere XIIIIIIIIY
equivalente l’alternativa 22...£b6 seguita 9r+-+k+-+0
da 23.£c3 £e3 24.£xe3 ¥xe3 25.¥f3 ¥f4
9+l+-+p+-0
23.£c3 ¦hg8 a lungo ho pensato di gio- 9-wq-zp-zp-+0
care il seguito 23...¥xh2 24.¤xa6 £b6 9tr-vl-zpP+-0
25.¤b4 ¦hg8 26.¥f3 ¥g3 ecc.
9-sN-+P+-zp0
24.¤xa6 £b6 25.¤b4 ¥xh2 26.¥f3 9zPRzP-+L+-0
¥g3 27.¦e2 ¥f2 ero indeciso se giocare
27...¥f4 con probabile seguito 28.¦h1 ¦h8
9K+P+R+P+0
29.¦h3 ¢d7 30.¦e1 £d4 31.£xd4 exd4 9+-wQ-+-+-0
28.£d2 c3 29.bxc3 ¥c5 30.£d3? im-
xiiiiiiiiy
precisa; era corretto giocare 30.¢a2 con 35...¥c6 in un primo tempo avevo deciso
seguito 30...£a5 31.¦b1 ¦g3 32.c4 £a4 di giocare 35...¥a6 con probabile seguito
33.£d3 ecc. 36.¤d5 ¥xa3 37.¤xb6 ¥xc1+ 38.¢b1
¥xe2 ecc.
Partite Internazionali

36.¢b1 £b7 37.¦e1? senz’altro migliore 40.¦a1 ¥xb4 41.£b2 ¦xa3 42.¦xa3 ¦xa3
quanto scaturisce dopo 37.¤d3 ¥xa3 43.cxb4 £a7 44.¥d1 d5 45.exd5 ¥a2+
38.¦xb7 ¥xc1 39.¢xc1 ¥xb7 ecc. 46.¢c1 ¥xd5 47.¦xe5+ fxe5 48.£xe5+
£e7 49.£xd5 £e3+ 50.¢b1 £c3 51.£b5+
37...¥a4 38.¦b2 ¥b5 39.¦a2 ¥c4 non ¢e7 52.£c5+ £xc5 53.bxc5 ¦g3 0–1
di poco migliore del seguito 39...¥xb4 il Bianco abbandona in vista di 53...¦g3
40.cxb4 ¥c4 41.£b2 ¥xa2+ 42.¢xa2 ¦a4 54.¢b2 ¦xg2 55.c6 h3 56.f6+ ¢d6 ecc.

2380 LGM Barbara Skonieczna ½ 10°Campionato del Mondo Femminile


Semifinale 1 - 2011
1900 Andreina Colucci ½

[C96] [Note: A. Colucci]

1.e4 e5 E’ la mia prima partita contro una 19.¦h4 f5!? Ora il Bianco ha a disposizione
GM (Le rendo circa 500 punti Elo!!) e pre- dei sacrifici spettacolari: [19...g6 20.¦g4
ferisco giocare un’apertura più tranquilla, fxe5 21.¦xg6+!! hxg6 22.£xg6+ ¢h8
evitando ad es. la Siciliana. (22...¢f8?? 23.¤xe5 e poi matto) 23.¤xe5
¦f8 24.£h6+ E forse il Bianco ha solo la
2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 5.0–0 ¥e7 patta per scacco perpetuo, ma temevo
6.¦e1 b5 7.¥b3 d6 8.c3 0–0 9.h3 ¤a5 tutte queste complicazioni col mio Re
10.¥c2 d5 Ho trovato un articolo di teoria completamente scoperto] 20.¦xh7!! ¢xh7
di questo Gambetto su una rivista scac- 21.£xf5+ ¢g8 22.£e6+ ¢f8 23.¥xg7+!!
chistica di qualche anno fa. ¢xg7 24.¤e5 Ed anche qui non ero per
niente tranquilla sulla sorte del mio Re!
11.exd5 e4 12.¥xe4! Secondo il GM
Gajewsky il nero ottiene l’attacco dopo: 19.¤bd2
12.¤g5?! ¤xd5 13.¤xe4 f5 14.¤g3 f4 Giustamente, continua a sviluppare i pezzi
15.¤e4 f3 per attaccare a pieno organico.
XIIIIIIIIY
12...¤xe4 13.¦xe4 ¥b7 14.d4 ¦e8 Seguo
la Adams-Carlsen, 2007. Secondo l’arti- 9r+-wqr+k+0
colista più forte di 14......Axd5 9+l+-vlpzpp0
15.¥f4 Ottima mossa di sviluppo
9p+-+-+-+0
15...¤c4 Riposiziono il cavallo prima che il 9+pzpnvL-+-0
Bianco me lo impedisca con b2-b3 9-+-zPR+-+0
16.b3 ¤b6 17.£d3 ¤xd5 18.¥e5 Le 9+PzPQ+N+P0
intenzioni di questa mossa sono ine- 9P+-sN-zPP+0
quivocabili: l’obiettivo è indebolire il mio
arrocco!
9tR-+-+-mK-0
xiiiiiiiiy
18...c5! Cerco il contrattacco al centro. 19...b4! Ancora più rischiosa ora: 19...f6
Molto pericolosa: 18...f6 Ad esempio: 20.¦h4 g6 21.¦g4 fxe5 22.¦xg6+! hxg6
Partite Internazionali

23.£xg6+ ¢h8 24.¤xe5 Con un tempo in


XIIIIIIIIY
più per il Bianco 9-+-tr-+k+0
9+-+-+pzp-0
20.c4 ¤c3 Ottimo avamposto!
9-+-+-+-zp0
21.¦g4 ¥f6! Perde subito: 21...f6?? 9zp-zp-zP-+-0
22.¦xg7+!! ¢xg7 23.¤g5!! ¦h8 (Pren-
do matto dopo: 23...fxe5 24.£xh7+ ¢f6
9-zpP+-+-+0
25.£h6+ ¢f5 26.g4+ ¢f4 27.¤e6#) 9+P+-+-+P0
24.¤e6+ Con guadagno della Donna. 9P+-+-zPP+0
22.¥xf6 Interessante: 22.£f5 ¥xe5 9tR-+-+K+-0
(22...¥c8?! 23.¥xf6 ¥xf5 24.¦xg7+ ¢f8 xiiiiiiiiy
25.¥xd8 ¢xg7 26.¥b6 Con una posizione
poco chiara) 23.¤xe5 Ed il Bianco preme 30...g5!! Forse la mossa più difficile da
con tutti i suoi pezzi sull’arrocco nero] trovare in tutta la mia partita! Creo la
casa di passaggio per il Re ma soprattutto
22...£xf6 23.¤g5 h6! Scelta soffer- impedisco la spinta in f4.
ta! 23...£h6?! 24.£f5 f6 25.¤ge4 ¥c8
26.£xf6!! ¥xg4 27.£xh6 gxh6 28.¤f6+ 31.g3 31.¢e2 ¦e8! Ecco l’idea!
¢g7 29.¤xe8+ ¦xe8 30.hxg4 Il finale mi
sembra vinto per il Bianco. 31...¦d2 Ho pensato: forse ce l’ho fatta!
32.a3 32.¢e1 ¦b2
24.¤ge4 24.£h7+ ¢f8 25.¤gf3
(25.£h8+? ¢e7 26.¦e1+ ¢d7 Ed il Nero 32...¦b2 33.axb4 axb4 34.¦a5 ¦xb3
scappa.) 25...g5 26.h4 ¤e2+ 27.¢h1 ¤xd4 35.¦xc5 ¦c3 36.¢e2 b3! Forzo il baratto
28.hxg5 hxg5 29.¤xg5 ¤e6 30.¤xe6+ dei pedoni dopodiché non vedo come il
¦xe6 L’attacco sembra terminato. Bianco possa vincere.

24...¤xe4 Devo scambiare tutti i pezzi per 37.¦c8+ Avevo previsto: 37.¢d2 ¦c2+
entrare in finale 38.¢e3 ¢f8 39.¦b5 b2 40.¦b7 h5 41.f4
h4!! 42.gxh4 gxf4+ 43.¢f3 ¦c3+ 44.¢g4 f3
25.¤xe4 ¥xe4 26.¦xe4 ¦xe4 27.£xe4 45.¦xb2 ¦xc4+ 46.¢xf3 ¦xh4 Ed il Bianco
¦d8 Finalmente recupero il pedone, ma la non può difendere entrambi i pedoni
strada per la patta è ancora lunga....
37...¢g7 38.¢d2 b2! E’ fatta!
28.£e5 Una scelta inaspettata: qui ho
cominciato a credere nella patta! Teme- 39.¦b8 ¦xc4 40.¦xb2 ¦c5
vo: 28.¦d1! cxd4 29.c5! Sarei curiosa di 40...¦e4? 41.¦b5
conoscere il parere di qualche Maestro
su questo finale: la vedo molto dura per 41.f4 gxf4 42.gxf4 ¦c4 43.¢e3 Qui la mia
il Nero! fortissima avversaria propone la patta,
28...£xe5 29.dxe5 a5 30.¢f1 inevitabile dopo: 43....¦c3+ con cattura del
Come insegnano i manuali, il Bianco cen- pedone h3. ½–½
tralizza il Re
Partite Internazionali

2618 GM Bela Toth 1 XVII Olimpiade - Preliminare


2006
2495 SIM J�n A. Halldórsson 0

[D27] [Note: B. Toth]

1.d4 d5 2.c4 dxc4 3.¤f3! (8...c6 9.¥g5 h6 10.¥h4 £b6 11.¥e2 e6


3.e4 ¤f6! [3...e5!? 4.¤f3 exd4 5.¥xc4 12.0–0 ¥e7 Knaak-Chekhov,1986 13.¥xe7
¤c6 (5...¥b4+!?) 6.0–0 ¥e6 7.¥b5! (7.¥xe6 ¤xe7 14.b3) 9.¤xb5 ¥xe4 10.¥xc4 ¥b4+
fxe6 8.£b3 Berdychesky-Morgado, 1999, 11.¤c3 ¥xf3 12.£xf3 ¤f6 13.0–0 0–0
1/2, corr. 8...£d7 9.£xb7 ¦b8 10.£a6 ¤f6 14.¦d1 ¤bd7² Inkiov-Raetsky, 1998.
11.¤bd2 ¥d6 12.£d3 0–0 13.a3 ¤g4 14.h3
¤ge5 15.¤xe5 ¤xe5 16.£xd4 £b5³) 3...e6 4.e4! b5 5.a4
7...¥c5 8.b4!? (8.¤bd2 ¤ge7!= 9.¤g5 A) 5...¥b7 6.axb5 ¥xe4 7.¥xc4 ¤f6 8.¤c3
£d7 10.¤df3 f6 Umansky-Langeweld, ¥b7 9.0–0 ¥e7 10.£e2 0–0 11.¦d1 ¤d5
2006, 0–1, corr) 8...¥b6 9.a4!N a5 10.bxa5 12.¤e5 c6? (12...¤d7 13.¤xd5 exd5
¦xa5 11.¤bd2 ¤ge7 12.¤g5 0–0 13.£h5 14.¥d3 ¤f6²) 13.¤xd5 cxd5 14.¥d3 ¥d6
h6 14.¤xe6 fxe6 15.¤c4± Lafarga-Kul- 15.¥f4± Anand-Hübner, 1997.
viets,2002,1–0] B) ...c6! 6.axb5 cxb5 7.b3
4.e5 ¤d5 5.¥xc4 ¤b6 6.¥d3! [6.¥b3 B1) 7..,¥b4+ 8.¥d2 ¥xd2+ 9.¤bxd2
Berdichesky-Ehlwert, 1999, 0–1, corr An- ¤c6! 10.bxc4 ¤xd4 11.cxb5 ¤f6
ton-Gasiorovski, 1987, 1/2, corr. 6...¤c6 B1a) 12.¤c4 ¤xf3+ 13.gxf3 0–0 14.£xd8
7.¤e2 (7.¤f3 ¥g4 8.¥xf7+ ¢xf7 9.¤g5+ ¦xd8 15.¦g1 ¥d7 (15...h6 16.b6) 16.¦g5;
¢e8 10.£xg4 £xd4=) 7...¥f5 8.¤bc3 B1b) 12.¥d3 ¥b7 13.0–0 0–0 Dautov -
e6 9.a3 £d7 10.0–0 0–0–0 11.¥e3 ¥e7=] Raetsky, 1997 14.e5 ¤xf3+ 15.¤xf3 ¤d5
6...¤c6 7.¥e3 (Rause-Tarnovicki, 2002, 16.£e1 £b6 17.£e4 f5;
1/2, corr.) 7...¤b4 8.¥e4 f5 9.exf6 exf6 B1c) 12.e5! ¤xf3+ 13.£xf3 ¤d5 14.¥d3
10.¤c3 f5 (Hamarat-Hase,2003,1/2,corr 0–0 15.0–0²
Rause-Ehlwert, 1999, 1/2, corr.) B2) 7...¥b7! 8.bxc4 ¥xe4 9.cxb5 ¤f6
11.¥f3 ¤4d5 12.¥d2 ¥e6 13.¤h3 £d7 10.¥e2!²
14.0–0 0–0–0= B2a) 10...¥e7 11.0–0 0–0 12.¤c3 ¥b7
13.¤e5 a6 (13...¥b4 14.¥b2 ¥xc3
3...¤f6 3...a6!? preferita da Penrose, un 15.¥xc3 a6 16.¥f3!²) 14.¥f3 ¤d5 15.¤xd5
grande esperto. 4.e4! (per evitare questo exd5 16.¦b1 £b6 17.¥e2!± Anand-
sistema si dovrebbe giocare, con il Nero, Karpov,1996;
3..,Cf6 come nella nostra partita). (4.e3 B2b) 10...¥b4+ 11.¤bd2! (Gyimesi -
e6 5.¥xc4 c5 6.0–0 ¤f6 ma è preferibile Ortega, 2000) 11...0–0 (11...¥xf3 12.¥xf3
evitare il sacrificio di pedone con 4.¤c3 £xd4 13.¦a4 ¤d5 14.0–0 0–0 15.¤b3
a6) 4...b5 5.a4 ¥b7 £xd1 16.¦xd1 a5 17.¥xd5 exd5 18.¦xd5²)
A) 6.¤c3 b4 7.¥xc4 e6 8.£b3 ¤c6 9.a5 12.0–0 ¥d5 13.¥a3 ¥xa3 14.¦xa3 ¤bd7
¤xd4 10.¤xd4 £xd4 11.¥e3 £d7 12.f3 15.¦a6²;
¥d6 13.¤a4 £e7 14.e5! ¥xe5 15.¤c5 B2c) 10...¤bd7! 11.0–0 ¥e7 12.¤c3 ¥b7
Pedersen-Sadler,1995 15...¥c6! 16.¥xa6 B2c1) 13.¥f4 0–0
£h4+ 17.¥f2 £g5 18.¥b7 ¥xb7 19.¤xb7 B2c11) 14.¤e5 ¤xe5 15.¥xe5 (15.dxe5
£xg2 (19...¤e7!) 20.¦g1 £xh2 21.£a4+ ¥b4 16.£xd8 ¦fxd8=) 15...¤d7
¢f8 22.£xb4+ ¤e7 23.a6÷ B2c12) 14.£d3 ¤b6 15.¦fb1 ¤fd5
B) 6.axb5, axb5 7.¦xa8 ¥xa8 8.¤c3 e6 16.¤xd5 ¤xd5 17.¥g3 ¥d6 18.¤e5²
Partite Internazionali

B2c2) 13.¤e5 £c7 14.¥f3 £xc3 15.¥xb7 9.d5 Chytilek-Sakai, 2003, 1/2, corr
£xa1 16.¥xa8 0–0 17.¤c6 ¦xa8 18.¤xe7+ (9.£e2 cxd4 Bang-Ehlwert, 1999, 1/2,
¢h8 (Bacrot - Kharlov, 2001) 19.£f3 ¦e8 corr)
20.£d3 £a4 21.¥a3 a6 22.bxa6 ¤b8= B) 8.£e2! cxd4 9.¦d1 d3 (9...¥e7 10.¤c3
0–0 11.¤xd4 ¤xd4 12.exd4 ¤d5 13.£f3
4.e3 4.¤c3 a6 (4...c6) 5.e4 b5 6.e5 ¤d5 ¤xc3 14.bxc3²) 10.¦xd3 £c7 11.¤c3 ¥e7
7.a4 ¤xc3 8.bxc3 £d5 9.g3 ¥b7 10.¥g2 12.e4 ¤d7 13.¥e3 ¤c5 14.¥xc5! ¥xc5
£d7 11.¥a3 g6 12.0–0 ¥g7 13.¦e1 0–0 15.e5²;
14.e6 fxe6 15.¤e5 £c8 16.¥h3 ¥d5= 7...cxd4 Alvarez-Müller, 2003, 1–0, corr,

4...e6 5.¥xc4 c5 6.0–0 6.£e2 cxd4! 8.a4 b4 8...¥b7 9.axb5 axb5 10.¦xa8
7.exd4 a6 8.0–0 ¥e7 9.¤c3 b5 10.¥b3 ¥xa8 11.¤a3 c4 12.¥c2 ¥xa3 13.bxa3
¤c6 11.¦d1 ¤a5 12.¥c2 ¥b7 13.¥g5 0–0 £d5÷; 8...c4 9.¥c2 ¥b7 10.axb5 axb5
14.¤e5 ¦c8= 11.¦xa8 ¥xa8 12.b3 cxb3 13.¥d3²

6...a6 7.¥b3 9.¤bd2 ¥b7 10.e4! cxd4 10...¥e7;


7.dxc5 £xd1 8.¦xd1 ¥xc5 9.¤bd2 0–0 10...¤xe4? 11.¤xe4 ¥xe4 12.¦e1 ¥d5
10.¥e2 ¦d8 11.b3 b6 12.¥b2 ¥b7 13.¦ac1 13.dxc5!N (13.¥g5 ¥e7 14.¥xe7 ¥xb3
¤bd7 14.¤c4 ¦ac8=; 15.£xb3 £xe7 16.d5 0–0 17.dxe6 ¤c6)
13...¥xb3 14.£xb3 ¥xc5 15.¥g5 £b6
7.£e2 b5 8.¥b3 (8.¥d3 Palm-Penrose, 16.a5 £c6 (16...¥xf2+ 17.¢h1 £c6
1982, 1/2, corr) 18.¤e5) 17.¦xe6+ fxe6 18.¦e1 ¥xf2+
8...¥b7 9.¦d1 (9.a4 ¤bd7 10.axb5 axb5 19.¢xf2 £c5+ 20.¢g3 0–0 21.£xe6+ ¢h8
11.¦xa8 £xa8 12.¤c3 b4 13.¤b5 £b8!= 22.¥e7; 10...¥xe4? 11.¤xe4 ¤xe4 12.¦e1
analisi di Hübner) 9...¤bd7 10.¤c3 (10.e4 ¤f6 13.d5 ¥e7 14.dxe6
cxd4 11.e5 ¤g4 12.¥f4 ¥xf3 13.gxf3
¤h6 Povah-Anton, 1984, 1/2, corr, 11.e5 ¤fd7 12.¤c4 ¤c5 13.¥g5!
Gasiorovsky - Penrose, 1977, 1/2, corr.) 13.¤xd4 ¤xb3 14.¤xb3 £xd1 15.¦xd1
10...£c7! (10...£b6 11.d5 ¤xd5 12.¤xd5 ¥d5 16.¤ba5 ¤d7 17.¥e3 f6=
¥xd5 13.¥xd5 exd5 14.¦xd5 £b7 15.e4
¥e7 16.¥g5 ¤b6 ez az ECO fövarija (=) 13...£c7! 13...f6 14.exf6 gxf6 15.¤xd4
17.¦ad1 f6 18.¥f4 0–0) 11.e4 (11.d5? An- h5 (15...fxg5 16.£h5+ ¢d7 17.¦ad1 ¢c8
ton-Penrose, 1977, 0–1, corr) 11...cxd4 18.¤xe6) 16.¤xe6 £xd1 17.¦axd1 fxg5
12.¤xd4 ¥c5= 13.¥e3 Povah-Penrose, 18.¤xc5 ¥xc5 19.¦fe1+ ¢f8 20.¦e5 ¥e7
1979, 0–1, corr , Krzyszton-Penrose, 21.¤d6+-
1982, 1/2, corr , Zilberger-Pereira, 1989,
1/2, corr =+ (13.¥g5 Yubrich-Penrose, 14.¤xd4! 14.¦c1 d3! 15.a5! ¤bd7 16.¥a4
1973, 0–1, corr , Danner-Penrose, 1985, ¥c6 17.¥xc6 £xc6 18.¤fd2! h6=; 14.¥c2
1/2, corr; 13.a3 Santoro-Penrose,1982,0– ¤c6! 15.¦c1 h6 16.¥f4 ¦d8 17.¥b1 ¦d5
1,corr) ; 18.¥a2 ¥e7=
7.¥d3!?
14...¤xb3? 14...¤c6!= 15.¤xc6 £xc6
7...b5 7...¤c6! 16.f3 ¤xb3 17.£xb3 ¥c5+ 18.¢h1 0–0
19.¦ac1 £c7 20.¤d6 ¥d5 21.£d3 £a7
A) 8.¤c3!? b5 (8...cxd4 9.exd4 ¥e7
22.¦fd1
10.¥g5 0-0 11,£d2 ¤a5 12.¥c2 b5 13.£f4
g6 14.£h4 ¦e8 15.¤e4 ¤xe4 16.¥xe4 15.£xb3 ¤c6 15...¥d5 16.¦ac1 ¤d7
Halldorosson - Silva, 2006, 1/2) 17.a5±
Partite Internazionali

XIIIIIIIIY
17.¤e3!+- £c8 18.¦c1
9r+-+kvl-tr0 18.¦fe1 ¥c5 19.¤ef5 0–0 20.¦xe5 exf5
9+lwq-+pzpp0 21.¤xf5 £c6 22.£g3±
9p+n+p+-+0 18...£d7 19.¦fd1 ¥d6 20.f4! ¤c6
9+-+-zP-vL-0 20...¤g6 21.f5 ¤f8 (21...h6 22.¤xe6)
9PzpNsN-+-+0 22.¤f3 ¥xf3 23.gxf3 f6 24.¤c4 ¥c5+
25.¥e3 £e7 26.¤b6 ¥xb6 27.¥xb6 £b7
9+Q+-+-+-0 28.a5+-
9-zP-+-zPPzP0
21.¤xc6 ¥xc6 22.£d3+- ¥xa4 23.b3 f6
9tR-+-+RmK-0 24.¥xf6! ¥xf4 25.£e4 ¥xe3+ 26.£xe3
xiiiiiiiiy gxf6 27.¦xd7 ¥xd7 28.£h6 ¦f8 29.£xh7
16.¦ad1!± ¤xe5 16...¤xd4 17.¦xd4 ¥d5 ¦f7 30.£g8+ ¦f8 31.£g6+ ¢e7 32.¦c7
18.¦e1 £c5 19.£d3 h6 20.¤d6+ ¥xd6 ¦fd8 33.h4 a5 34.h5 a4 35.bxa4 ¦xa4
21.exd6± 36.£g7+ ¢d6 37.¦c1 1–0

Non albergo, non agriturismo, ma uno splendi-


do castello medioevale speduto tra le foreste
della Toscana; solo noi, senza terze persone
(avevamo semplicemente le chiavi), senza TV,
senza telefono e senza segnale per i cellulari.
Qui è stato ideato il nostro primo Yearbook
nell’autunno 2010. in piedi da sinistra: Ruggiero
Capuano, Maurizio Sampieri, Guido Bresadola,
Pasquale Colucci, Marco Caressa. Seduti: Luz
Marina Tinjaca’, Francesca Capuano, la Sig.ra
Lia, Caterina Guerriero e Pietro Cimmino.
album fotografico

da sinistra seduti: Alberto Secondi, Giancarlo Sacripanti, Gaetano Caradonna


da sinistra in piedi: Fabrizio Venturelli, Filiberto Pivirotto, Alfonso Carolei

S.Vincenzo (LIvorno) - 13 novembre 2011


Partite Internazionali

2543 SIM Olivier Bouverot 0 WC-2011-T-00001


XIV Olimpiade - Finale
2556 GM Bela Toth 1

[B22] [Note: B. Toth]

1.e4 c5 2.c3 ¤f6! 2...d5 3.exd5 £xd5 forzato, il Bianco sta male, ma il Nero deve
4.d4 ¤f6 5.¤f3 ¥g4 6.¥e2 e6 Kasparov giocare con estrema precisione.
giocava spesso cosi, ma la posizione è
molto sterile, e vincere con il Nero è quasi 21.¦e4 a6! 22.¤d4 ¤e7! 23.£xb2 £c7!
impossibile 24.£d2 ¤c6 25.¤f3 ¦ad8 26.£h6 f6
27.exf6 ¦xf6 28.¦fe1 ¦df8 29.£e3 ¦f4
3.e5 ¤d5 4.d4 4.¤f3; 4.g3 30.¦e6 £d8 31.h3 ¤d4? stanco delle 12
partite complessive di questa olimpiade
4...cxd4 5.¤f3 ¤c6! 5...e6 innaturale, ma facco un errore “brutale”.
Rosenthal riusciva sempre ottenere un Avrei dovuto giocare 31...£d5!µ
vantaggio (+=)
32.¤xd4 £xd4 33.¢h2 £xe3 34.¦1xe3
6.¥c4 ¤b6 7.¥b3 d6! 8.exd6 £xd6 9.0–0 ¦8f6 35.¦e8+ ¢g7 36.g4 ¦f7 37.¢g3 ¦b4
¥e6= 10.¤a3?! un Variante di Gambetto 38.h4 ¦bf4 39.g5 h6=
che il GM Gottardi giocava spesso con
successo. XIIIIIIIIY
9-+-+R+-+0
10...dxc3 11.£e2 ¥xb3 12.¤b5 £b8
13.axb3
9+p+-+rmk-0
9p+-+-+pzp0
XIIIIIIIIY 9+-+-+-zP-0
9rwq-+kvl-tr0 9-+-+-tr-zP0
9zpp+-zppzpp0 9+P+-tR-mK-0
9-snn+-+-+0 9-+-+-+-+0
9+N+-+-+-0 9+-+-+-+-0
9-+-+-+-+0 xiiiiiiiiy
9+Pzp-+N+-0
40.gxh6+?–+ senza questa errore il Nero
9-zP-+QzPPzP0 non avrebbe potuto vincere, adesso c’è
9tR-vL-+RmK-0 spazio per manovrare
xiiiiiiiiy 40...¢xh6 41.¦d8 ¦b4!–+ 42.¦h8+ ¦h7
13...g6!!N Questa novità fortissima 43.¦d8 ¦c7! 44.¦h8+ ¢g7 45.¦b8 ¦d7!
demolisce il gambetto. 46.¦c3 a5! 47.¦a8 ¦d5! 48.¢g2 ¦db5
49.¦c7+ ¢f6 50.¦f8+ ¢e5 51.¦e7+ ¢d4
14.¥e3 ¤c8 15.¦a4 ¥g7 16.¥f4 e5 52.¦g7 ¢c3 53.¦xg6 ¦xh4 54.¦g3+ ¢b4
17.¤xe5 ¤xe5 18.¥xe5 ¥xe5 19.f4 55.¦d3 ¢a3 56.¦ff3 ¦g4+ 57.¢f2 ¦gb4
0–0 20.fxe5 cxb2µ il tutto è praticamente 58.¦f7 ¦xb3 59.¦dd7 a4 0–1
Partite Internazionali

2546 IM Igor-Alexandre Nataf 0 27° Campionato del Mondo


2501 SIM Vincenzo Dell’ Isola 1 Torneo dei Candidati 6

[Note: V. Dell’Isola] ¦d3 26.¦xd3 cxd3 27.¦d1 (27.h3 £d6


28.¥g4 ¦g6 29.¥f5 ¦g8 30.£a7 £c7
[D43] 31.£e3 £d6) 27...£d6 28.¥h7 ¦h8 29.¤f5
£c6 30.£d4 f6 31.¦xd3 ¦xh7 32.£d8+
1.d4 d5 2.¤f3 ¤f6 3.c4 c6 4.¤c3 e6 ¢f7 33.¦d6 £c1+ 34.¦d1 £c5 35.¦d6
5.¥g5 h6 6.¥h4 dxc4 7.e4 g5 8.¥g3 b5 £c1+ 36.¦d1 £c5 37.¦d6 £c1+
9.¥e2 ¥b7 10.0–0
un’altra linea è 10.h4. 25.a4 25.£e3 !? 25...¢e7 26.¥h7 ¦xd1
27.¤f5+ ¢e6; 25.h3 ¦xd1 26.¦xd1 ¢e7
10...¤bd7 11.¤e5 ¥g7 12.¤xd7 ¤xd7 27.¥h7 ¦d8 28.¤f5+ ¢e8 29.¦xd8+ ¢xd8
13.¥d6 a6 14.¥h5 ¥f8 15.¥xf8 ¦xf8 30.¤xh6
16.d5 £e7 17.b3 cxb3 18.dxe6N
18.£xb3 ¤e5 ½–½ Gajewski,G (2540) 25...b4 26.£e3
- Dreev,A (2633); Dresden 2007 (71); 26.¤h5 !?, ¢e7 27.¦b1
18.axb3 !? 0–0–0
26...¦xd1 27.¦xd1 c4 28.£d4?
XIIIIIIIIY 28.a5 !? ¢e7 29.h4 ¦d8 30.¦xd8 ¢xd8
9r+-+ktr-+0 31.hxg5 hxg5 32.£xg5+ £e7 33.£e3
£d6; 28.¤e2 ¢f8 29.h4 c3 30.¦c1 gxh4
9+l+nwqp+-0 31.¤xc3 bxc3 32.¦xc3 £d6
9p+p+P+-zp0 XIIIIIIIIY
9+p+-+-zpL0 9-+-+k+r+0
9-+-+P+-+0 9+lwq-+p+-0
9+psN-+-+-0 9p+-+-+-zp0
9P+-+-zPPzP0 9+-+-snLzp-0
9tR-+Q+RmK-0 9PzppwQP+-+0
xiiiiiiiiy 9+-+-+-sN-0
18...£xe6 ³ Anche se la sicurezza del Re
Nero diminuisce.
9-+-+-zPPzP0
9+-+R+-mK-0
19.¥g4 19.axb3 0–0–0 20.¥g4 £e7 21.£d4 xiiiiiiiiy
¢b8;
È inferiore 19.£xb3 0–0–0 28...¢e7 29.¥h3?
29.¥d7 ¤xd7 30.¤f5+ ¢e6 31.¤xh6;
19...£e7 20.£xb3 20.axb3 0–0–0 29.¥g4 ¤xg4 30.h3

20...¤e5 21.¥f5 ¦g8 22.¦ad1 ¦d8 29...¦d8 30.¤f5+ 30.£xd8+ £xd8


23.¤e2 c5 24.¤g3 £c7 con idea di spin- 31.¤f5+ ¢e8 32.¤g7+ ¢f8 33.¦xd8+
gere in c4. ¢xg7 34.¦b8 c3 35.¦xb7 c2 36.g3 c1£+
Prematuro giocarla subito: 24...c4 25.£e3 37.¢g2 g4 38.¥xg4 ¤xg4 39.¦xb4 £c2
Partite Internazionali

30...¢e8 31.¤g7+ 34.¦xd8+ ¢e7 35.¦b8 c3 36.¦xb7+ ¢d6


31.£a1 non migliora la situazione: 31...c3 37.g3
32.¦f1 (32.¤e3 ¥xe4) 32...g4 33.a5 c2 37.¦xb4 c2 38.g3 [38.¦d4+ ¢c5 39.g3
34.£a4+ ¢f8 35.£xb4+ ¢g8 36.¤xh6+ (39.f4 c1£+) 39...c1£+] 38...¤f3+ 39.¢g2
¢h7 37.¤xg4 ¦d1 38.¤e3 ¦xf1+ 39.¤xf1 c1£; 37.g4 c2 38.¥f1 c1£ 39.¦xb4 £e1
c1£
37...c2 38.¦xb4 ¤f3+ 39.¢g2 c1£ 0–1
31...¢f8 32.£xd8+ £xd8 33.¤e6+ fxe6

2193 Michael Preussner 0 Torneo Magistrale Mondiale


2289 Luca Fabri 1 WS/M/228

[D00] [Note di Luca Fabri, 2009]

1.d4 ¤f6 Sapevo dalle partite giocate dal 6.¤e5 6.¥c4 e6 7.0–0 c6 8.¤e5 ¥xc2
mio avversario che ci saremmo avviati 9.¤xf7 ¢xf7 10.£e2 £d7 (10...£xd4+
verso il gambetto chiamato Blackmar- 11.¢h1 £d7 12.£xc2 ¥d6 13.¥g5 ¥e5
Diemer. Nei database di partite per cor- 14.¦ad1 £e7 15.¥xf6 ¥xf6 16.¤e4 h6
rispondenza si trovano molte partite tra i 17.¦d6+-) 11.¥g5 b5 12.¥xf6 gxf6 13.£f2
due teorici tedeschi Diemer e Gunderam. bxc4 14.£xf6+ ¢g8 15.£xf8# Kraus,A-
Purtroppo gli sforzi di Gunderam (che Baum,HJ 1994;
prendeva le parti del Nero) non sono stati 6.¥d3 ¥xd3 7.£xd3 c6 8.0–0 e6 9.¥g5
apprezzati quanto quelli di Diemer, che ha ¥e7 10.¦ad1 ¤bd7 11.¤e4 ¤xe4 12.¥xe7
dato il nome alla variante... ingiustizia! £xe7 13.£xe4 ¤f6 14.£f4 0–0 15.£h4
¦ad8 16.c3 ¦d5 17.¤e5 ¦e8 18.¦d3 ¤d7
2.f3 d5 3.e4 dxe4 4.¤c3 exf3 5.¤xf3 ¥f5 19.£g3 ¤xe5 20.dxe5 ¦ed8 21.¦df3 £c5+
Qui il Nero ha molte alternative. Questa è 22.¢h1 ¦8d7µ Drueke,V-Baum,HJ; 1994
stata una scelta difficile, visto che questa
mossa (ed è solo la quinta!) definisce il ca- 6...e6 6...c6 7.¥c4 [7.g4 ¥g6 8.g5 (8.h4
rattere della partita. Probabilmente la più ¥e4 9.¤xe4 ¤xe4 10.£f3 ¤d6 11.¥d3
famosa è 5...¥g4 cui segue 6.¥c4. Oppure ¤d7 12.0–0 f6 13.¤c4 £c7 14.¥f4 0–0–0
anche 5...c6 6.¥d3 (6.¤e5 ¤bd7 7.£f3 15.£g3 ¤b6 16.¥f5+ ¤xf5 17.gxf5 £d7
¤b6 8.¥e3 ¥e6 9.¥d3 ¤bd5 10.¤xd5 18.¤xb6+ axb6µ Studier, G-Jacob,J
¥xd5 11.£f2 g6 12.0–0 ¥g7 13.c4 ¥e6 1994) 8...¤d5 9.£f3 e6 10.¥d3 £e7?
14.£h4 0–0 15.¤f3 ¤g4 16.¦ae1 ¤xe3 (10...¤d7!?) 11.¤xd5 exd5 12.0–0 £c7
17.¦xe3 h5 18.¦xe6 fxe6 19.¥xg6 ¦xf3 13.¥f4 ¥d6 14.¤xg6 hxg6 15.¥xd6+-
20.¦xf3 £xd4+ 21.£xd4 ¥xd4+ 22.¢f1 Studier,G-Drueke, V 1994].
¦f8 Neininger,R - Studier,G 1994) 6...¥g4 7...e6 8.g4 ¤e4 9.0–0 ¤xc3 10.bxc3 ¥g6
7.¥e3 e6 8.a3 ¥d6 9.£d2 ¥xf3 10.gxf3 11.£f3 £e7 12.¦b1 f6 13.¤xg6 hxg6
¤d5 11.¤xd5 cxd5 12.0–0–0 £b6 13.¥f4 14.£e2 b6 15.¥xe6 ¢d8 16.¥f4 g5 17.¥g3
¤d7 14.¥xd6 £xd6 15.£g5 g6 16.¥b5 0–0 £a3 18.¦fe1 £e7 19.£f3 £b7 20.a4
17.¥xd7 £xd7 18.£f6 £d8 19.£e5 ¦c8 ¤a6 21.¥f5 1–0 Leisebein,P-Apitzsch,M;
20.¦d2 £h4 21.¢b1 £h6µ Schwarz,W- corr,1992
Studier,G 1994; O infine 5...g6 che dà
luogo a tutto un altro tipo di partita. 7.g4 Moralmente obbligata. Dopo una
Partite Internazionali

mossa “normale” come: 7.¥e2 il Nero sta (22 Qd5 c6) A.Hall-MJ Franklin, Southend
giocando una Caro-Kann con un Pedone 1987
il più.
11...f6
7...¥e4 Una fantastica variante (parto
della mente di Gunderam) è 7...¤e4!?
XIIIIIIIIY
8.¥b5+ c6 9.0–0 ¥xg4 10.¤xg4 ¤xc3 ma 9rsn-+kvl-tr0
qui avevo studiato la posizione giungen- 9zppzp-+-zpp0
do (con l’aiuto del PC si intende!) ad un
miglioramento per il Bianco 11.£f3! do- 9-+-snpzp-+0
podiché il Bianco può addirittura sperare 9+-+-sN-+-0
di prendere l’iniziativa. L’idea del Nero si
giustifica dopo 11.bxc3 cxb5 12.¤e5 f5 e
9-+-zP-+Pwq0
il N sta meglio, ad esempio 13.£e2 £d5 9+-+-+Q+-0
14.¦e1 ¤c6 15.¤d3 ¥d6 16.¦b1 ¤d8 9PzPP+K+LzP0
17.¥g5 0–0 18.¥xd8 ¦fxd8 19.£xe6+
£xe6 20.¦xe6 a6 21.a4 ¦ac8 22.axb5 a5 9tR-vL-+-+R0
23.b6 ¦xc3 24.¦b2 a4 25.¦a2 ¦c4 26.d5 xiiiiiiiiy
¦d4 27.¢f2 a3 28.¢e3 ¦xd5 29.c4 ¦a5
30.c5 ¥xh2 31.¦e7 ¥g1+ 32.¢e2 ¦b8 12.£b3? Un sorprendente errore, per
0–1 Wilson,J (2168)-Rodriguez,K (2221)/ una partita per corrispondenza di livello
ICCF-US 1998. magistrale. Infatti si basa essenzialmente
su una analisi tattica superficiale. Me-
8.¤xe4 ¤xe4 9.£f3 £h4+ 10.¢e2?! glio 12.¥e3 fxe5 13.dxe5 ¤c6 14.exd6
Probabilmente è migliore 10.¢d1 che è ¥xd6 15.£e4 0–0–0 16.c3 £f6 17.¦af1
stata provata qualche volta. Il Bianco non £e5 18.£xe5 ¤xe5 19.¦f4 h5 20.gxh5
ha ottenuto grandi risultati, ma mi pare che ¦xh5 21.h4 ¢b8 22.¥h3 ¤g6 23.¦g4
il suo gioco si possa migliorare. 10...¤d6 ¤xh4³; O anche 12.£g3 £xg3 13.hxg3
11.¤xf7 ¤xf7 12.£xb7 £xg4+ 13.¥e2 fxe5 14.dxe5 ¤c6 15.exd6 ¥xd6 16.¥e3
£xd4+ 14.¥d2 ¥d6 [14...¥a3 15.¦b1!? 0–0 17.¦ad1 ¦f7 18.¥e4 [18.¦h3 a5 19.g5
(Non 15.c3 £d5 16.¥f3 £d7 17.bxa3 ¤e5 ¦af8 (19...a4) 20.a4 g6 21.¥xc6 bxc6
0–1 Jackson,R (2235) - Percze,J (2267); 22.¦d4 ¥e5] 18...g6 19.¥xc6 bxc6 20.¦d4
IECG email 2001) 15...0–0 16.£xa8 e il ¥xg3 21.¦e4 a5 22.¦xe6 ¥d6 23.¦e4 ¦af8
Nero ha un ottimo compenso per la Qua- 24.¦a4 ¦b8³ In entrambi i casi il Nero ha
lità, però la posizione bianca dovrebbe un leggero vantaggio, ma il Bianco può
tenere.] 15.£xa8 £xb2 16.¦c1³ Anche difendersi. Comprensibile che non voglia
qui il Nero è leggermente preferibile, ma rassegnarsi a farlo, però la sua decisione
il Bianco non ha motivi per disperare di lo spinge verso il baratro.
difendersi. Ah, dimenticavo quasi : si ca-
12...fxe5µ 13.£xe6+?! Forse è meglio
pisce che di vantaggio bianco non se ne
13.dxe5 £xg4+µ ad esempio 14.¥f3 £c4+
parla neanche!
15.£xc4 ¤xc4 16.¥xb7 ¤b6 17.¥e3 c5
10...¤d6 [10...f5] 18.¦ad1 ¤8d7 19.¥xa8 ¤xa8 20.¦d3
¤xe5 21.¦a3 ¤c6 22.¥xc5 ¥xc5 23.¦c3
11.¥g2N 11.c4 f6 12.c5 fxe5 13.cxd6 ¤d4+ 24.¢d3 ¢e7 25.¦xc5 ¦d8 26.¢e4
¤c6 14.d7+ ¢xd7 15.¥e3 ¥d6 16.d5 ¤d8 ¤f5 27.b3 ¦d7 Ancora una volta il Bian-
17.dxe6+ ¤xe6 18.¥g2 ¦hf8 19.£xb7 co potrebbe cercare salvezza in un finale
£xg4+ 20.¢d3 ¤d4 21.¦he1? ¦ab8 0–1 inferiore, mentre invece continua ad inse-
Partite Internazionali

guire il miraggio di un impossibile attacco. 20.¢g3 £g6+ 21.¢h3 £d3 22.¦hf1 £xe3
, per esempio 23.¦ae1 £h6+ 24.¢g2 c6
13...¥e7 14.dxe5 ¤f7 15.£c8+ 25.£xa7 ¥c5 26.£a8 0–0 27.¢h1 £h4
15.¥xb7 ¤d8 16.£c8 0–0; 15.¥f4 ¤d8 28.¥g2 ¦xf1+ 29.¦xf1 ¥d4 30.¥h3 ¤c7
16.£c4 £xg4+ 17.¥f3 £f5 18.¦hg1 ¤d7 31.£a3 ¤ce6 32.£f3 dove il Bianco sta
19.¥g4 ¤b6 20.£b5+ c6 21.¥xf5 cxb5 certamente peggio ma può resistere.
22.¦xg7 ¦f8 23.¥g5 ¥xg5 24.¦xg5 ¤c4
25.¦f1 ¤c6–+ 20.¢g2 Le alternative non sono migliori:
15...¤d8 16.¥e3 20.¦ad1 0–0–+; 20.¦hd1 0–0 21.¢g2 £xc2+
22.¢g1 ¦xf3 23.¦xd8+ ¥xd8 24.£xd8+
XIIIIIIIIY ¦f8–+; 20.£xa7 ¤bc6 21.¥xc6+ ¤xc6
9rsnQsnk+-tr0 22.£a8+ ¤d8 23.¦he1 0–0+ 24.¢g1 £g4+
25.¢h1 £e4+ 26.¢g1 ¤e6–+; La mia va-
9zppzp-vl-zpp0 riante principale era 20.¦ac1 0–0 21.¢g2
9-+-+-+-+0 cui sarebbe seguito [21.¦hf1 ¤d5 22.¥xa7
¤c6 23.£xf8+ (23.£xb7 ¤a5) 23...¥xf8–+]
9+-+-zP-+-0 21...¦xf3!! 22.¢xf3 £c6+ 23.¢g3 £g6+
9-+-+-+Pwq0 24.¢f2 ¥h4+ 25.¢f1 £e4 26.£xa7 £f3+
27.¢g1 ¤d5 28.£a4 £xe3+ 29.¢g2 ¤f4+
9+-+-vL-+-0 e il Nero vince in modo spettacolare.
9PzPP+K+LzP0
9tR-+-+-+R0 20...£xc2+ 21.¥f2
21.¢h3 0–0 22.¦af1 £d3 23.£xa7 ¤c2
xiiiiiiiiy 24.£a4 ¤xe3 25.£b3+ £xb3 26.axb3
16...¤a6! Questa (o più probabilmente, ¤e6 27.¥e2 ¤g5+ 28.¢g3 ¤e4+ 29.¢h3
la 19ª mossa) è l’ idea sfuggita al Bianco ¦f2–+ [Note di Luca Fabri, 2009]
quando ha giocato 12. £b3. Infatti le prime
linee di Rybka non vedono questa brillante 21...¤d3 22.¦hf1 0–0 23.¦ad1 ¤e6 La più
manovra del Cavallo nero. Solo dopo un semplice. Rybka ha segnalato anche la
certo tempo viene fuori la verità. Il Bianco variante inverosimile 23...¦xf3?! 24.¢xf3
potrebbe già abbandonare ! ¤xe5+ 25.¢f4 £e2 26.¦xd8+ ¢f7 dove
il Nero finisce con il vincere... ma sareb-
17.£xa8 £xg4+ 18.¥f3 £c4+ 19.¢f2 be solo puro e semplice esibizionismo. Il
¤b4!! Assai più forte di 19...£xc2+ Bianco abbandona. 0–1

2354 Paulo Leal 0 34° Campionato del Mondo


2326 IM Flavio Pavoni 1 Preliminare 01 - 2010

[E05] Note di F. Pavoni


1.d4 d5 2.c4 e6 3.¤f3 ¤f6 4.g3 ¥e7 guito 15.£xa5 (15.¦c1 c6 16.£d3 (16.£b3
5.¥g2 0–0 6.0–0 dxc4 7.£c2 a6 8.a4 ¥d6 17.¤e5 ¤b4) 16...¤b4 17.£b1 ¥d6)
¥d7 9.£xc4 ¥c6 10.¥f4 a5 11.¤c3 ¤a6 15...¥b4 16.£b5 c6 17.£d3 ¥xe1 18.¤xe1
12.¦ae1 ¥d5 13.¤xd5 exd5 14.£b5 ¦a8 19.£b3 b5 20.axb5 £b6 21.¤d3
14...¤b4!?N Una novità teorica. In pre- £xb5 22.£xb5 cxb5 23.¥e5 ¦fd8 24.¦c1
cedenza è stato giocato 14...¦b8 con il se- ¤e4 25.¥h3 ¤g5 26.¥g4 ¤e6 27.¦c6
Partite Internazionali

¤b8 28.¦b6 ¤d7 29.¦b7?! (29.¦xb5 21.¥xc7 ¦xd7 22.¥e5 ¥b4) 19...¦a7
¤xe5 30.dxe5 ¦ab8 31.¦a5 ¦a8=; Da- (19...¦e8) 20.h4 c6 21.¥h3 ¤e4=;
vies) 29...¤xe5 30.¤xe5 ¤xd4 31.¤xf7
¦f8 32.¤d6 ¦ab8 33.¦e7 ¦b6 34.¤e8 15.¤e5 £c8 16.e4 c6 17.£e2 dxe4
¦f7 35.¦e5 ¦f8 36.¤c7 ¦d6 37.¤xd5 18.¥xe4 ¤xe4 19.£xe4 ¤d5 20.¥d2 ¥b4
¤c6 38.¦e3 h5 39.¥e6+ ¢h7 40.¤f4 21.£d3 ¦e8 22.¤c4 £d7 23.¦xe8+ ¦xe8
¤d4 41.¥a2 b4 42.h4 ¤f5 43.¦e5 g6 24.¤xa5 ¥xa5 25.¥xa5 ¦a8 26.¥c3 ¦xa4;
44.¥d5 ¤xh4 45.¥e4 ¤f5 46.¤xh5 ¦d2
47.¤f4 ¦xb2 48.g4 ¤h4 49.e3 b3 50.g5 15.¥g5 ¤e4 16.¥xe7 £xe7 17.e3 (17.£xb7
¦xf4 51.exf4 ¦d2 52.¦e7+ ¢h8 53.¦b7 ¦fb8) 17...¤d6 (17...c6 18.£e2 ¦ae8)
b2 54.¢h2 ¦xf2+ 55.¢g3 ¦e2 56.¦b8+
¢g7 57.¦b7+ ¢h8 58.¥d3 ¦e3+ 59.¢xh4 15...¤e8 16.¦c1 16.£b5 c6 17.£b7 ¤d6
¦xd3 60.¦xb2 ¦d4 61.¢g4 ¢g7 62.¦b7+ (17...g5!?) 18.¥xd6 ¥xd6
¢g8 63.¢f3 ¦a4 64.¦d7 ¦b4 65.¢e3
¦a4 66.¦d4 ¦a1 67.¦d7 ¦a4 68.¦c7 XIIIIIIIIY
¦b4 69.¦a7 ¦c4 70.¦d7 ¦a4 71.¦d4 9r+-wq-trk+0
¦a1 72.¦d8+ ¢f7 73.¦d7+ ¢e6 74.¦g7
¢f5 75.¦f7+ ¢g4 76.¦f6 ¦a4 77.¦f7 ¦b4 9+Qzp-vlpzpp0
78.¦f8 ¦a4 79.¦f6 ¦b4 80.¦xg6 ¦xf4 9-+-+-sn-+0
81.¦g8 ¦a4 82.g6 ¢g5 83.g7 ¢g6 84.¦b8
¢xg7 85.¦b7+ 1/2–1/2 Inarkiev,E (2681) -
9zp-+p+-+-0
Jakovenko,D (2720) Odessa 2008 9Psn-zP-vL-+0
9+-+-+NzP-0
15.£xb7 Dopo questo tratto il Nero ottiene
facilmente la partità.
9-zP-+PzPLzP0
Sono equilibrati anche i seguiti 15.¦c1 9+-+-tRRmK-0
¤e8 (15...c6? 16.£xb7) 16.¤e5 (16.¥h3) xiiiiiiiiy
16...¤d6 17.£d7 £xd7 18.¤xd7 ¦fd8
19.¤c5 (19.¦xc7 ¤a6 20.¥xd6 ¤xc7 16...¦b8 17.£a7 ¦a8 18.£b7 ¦b8 ½–½

2354 IM Flavio Pavoni 1 34° Campionato del Mondo


2326 Kivanc Haznedaroglu 0 Preliminare 01 - 2010

[E05] Note di F. Pavoni

1.e4 c5 Nel messaggio email di presen- Siciliana variante Grivas, che gioca si-
tazione il mio avversario scrisse di essere stematicamente a tavolino. Pur conscio
“professional chess player”. Colpito da di correre qualche rischio, accettai la sfida
questa affermazione, feci subito una ricer- di giocare contro una variante in cui non
ca su Internet e venni a scoprire che Haz- avevo precedenti esperienze e contro un
nedaroglu è un Grande Maestro a tavolino, GM specialista della medesima!.
già Campione di Turchia nel 2003.
5.¤b3 ¤f6 6.¤c3 e6 7.¥d3 Prediletta dal
2.¤f3 ¤c6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 £b6 Nel- grande Fabio Caruana, che aveva spe-
la ricerca in Internet avevo scoperto che rimentato 7. ¥e3 contro Zhang Pengxian
il mio avversario è uno specialista della senza rimanere soddisfatto. Secondo
Partite Internazionali

Caruana 7. £e2 “is another popular move, 19.f5! Il Bianco prende l’iniziativa contro
but looks artificial to me”. l’arrocco avversario.

7...a6 8.¥e3 £c7 9.f4 d6 10.£f3 ¥e7 19...exf5 20.exf5 ¤xb3 21.axb3 ¥d5
11.g4 b5 12.0–0–0 ¤b4 Proprio Caruana 22.f6 ¥xb3 22...¥e6 23.£h5 ¥xb3
si è confrontato nel 2009 contro il giocatore a) 23...a5 24.¤d4;
turco sulla variante Grivas. Ecco il seguito b) 23...¦fe8 24.fxe7 ¥xb3 25.¦d2 £xe7
dell’avvincente sfida: 12...¤d7 13.g5 ¤b6 26.¥f2 (26.¥d4 ¦ac8) 26...¦ac8 27.¤d4;
14.¢b1 ¤a4 15.¤e2 ¥b7 La migliore per il 24.¦d2 ¦ac8 (24...£a5 25.¤c1) 25.¤d4
Nero, sempre secondo Caruana. (15...¤b4 ¥a2+ 26.¢xa2 £a5+ 27.¢b1 ¥xf6 28.¤b3
16.¥d2! ¤xd3 17.cxd3²; 15...¥d7 16.h4 £d5 29.£d1±
¤b4 17.¥d2 ¤xd3 18.cxd3) 16.£h3!
0–0–0 17.f5 £d7 18.¦hf1 exf5 19.£xf5 ¤e5 23.¤d4! Il sacrificio di qualità consente al
20.¤a5 g6? “A serious positional error. Bianco di ottenere la massima attivazione
Black had to trade queens”: Caruana. (Il di tutti i pezzi sulla scacchiera.
Nero doveva giocare 20...£xf5 21.¦xf5
g6 (21...¥a8? 22.b3 g6 23.¦xe5 dxe5 23...¥xd1 24.¦xd1 ¦fd8 Anche le altre
24.bxa4) 22.¤xb7 ¢xb7 23.¦ff1 Qui per alternative non danno chance al Nero
Caruana il Bianco sta meglio, ma il Nero 24...¦fe8 25.g6 hxg6 26.fxg7 ¥h4 27.£xh4
ha del controgioco. Un seguito possibile: f6 28.£h8+ ¢f7 29.g8¥+ ¦xg8 30.£h7+
23...¦df8 24.b3 ¤c5 25.¤c3 ¤e6 26.h4 h6 ¦g7 31.£xg7+ ¢xg7 32.¤e6++-; 24...¥d8
27.¤d5 ¥d8 28.gxh6 ¥xh4) 21.£f4! £c7 25.fxg7 ¦e8 26.¦f1 ¥xg5 27.¥xg5 ¦ac8
22.¤xb7 ¢xb7 23.¥d4 ¦hf8 24.£e3 £c8 28.¥d2 a5 29.¢a1 £b7 30.¤f5 ¦e6
25.h4 f6 26.¤f4 fxg5 27.¤d5 £d7 28.hxg5 31.¤h6+ ¦xh6 32.¥xh6 £c6 33.¦c1 £a4+
¦xf1 29.¥xf1! ¦f8 30.¥e2 ¤c6 31.b3 ¤xd4 34.¢b1 ¦xc1+ 35.¢xc1 £c6+ 36.¢d2 b3
32.¦xd4 ¤c5 33.a4+- bxa4 34.¦b4+ 37.¢e1 d5 38.£h4; 24...¦fc8 25.fxg7
¢a7 35.¦xa4 ¥d8 36.¥xa6 ¢b8 37.¦b4+
¢a8 38.¥b5 £c8 39.¦c4 ¦f1+ 40.¢b2 25.g6! hxg6 25...fxg6 26.£e6+ ¢f8
£e6 41.¦xc5 1–0 Caruana,F (2662) - (26...¢h8 27.fxg7+ ¢xg7 28.¤f5+)
Haznedaroglu,K (2499), Novi Sad 2009] 27.fxg7+ ¢xg7 28.¤f5+; 25...¥xf6
26.£xh7+ ¢f8 27.¥g5 ¥xg5 (27...¥xd4
13.¢b1 ¥b7 14.g5 ¤d7 15.£h3 ¤xd3 28.£h8#) 28.¦e1 £c1+ 29.¦xc1 ¥xc1
16.cxd3 0–0 17.¦hg1 b4 18.¤e2 ¤c5 30.¤f5 ¢e8 31.£xg7 ¢d7 (31...¦a7
32.£g8+ ¢d7 33.£xf7+) 32.£xf7+ ¢c6
XIIIIIIIIY
9r+-+-trk+0 26.fxg7 Il Nero sportivamente abbandona.
1–0
9+lwq-vlpzpp0
9p+-zpp+-+0 L’attacco del Bianco è inarrestabile. Dopo
26...¢xg7 segue 27.¤f5+ ¢g8 28.¥d4 f6
9+-sn-+-zP-0 29.£h6 ¥f8 30.£xg6+ ¥g7 31.¥xf6 ¦d7
9-zp-+PzP-+0 32.¦c1+-
9+N+PvL-+Q0 Sinceramente, all’inizio della partita, non
9PzP-+N+-zP0 avrei immaginato di poter vincere la sfida
9+K+R+-tR-0 contro il Nero, e la sua variante prediletta,
in questo modo!
xiiiiiiiiy
Partite Internazionali

2282 Luca Fabri 1 Torneo Magistrale Mondiale


WS/M/267
2319 IM Karlheinz Weber 0

[C99] [Note: L. Fabri, 2010]

Il mio avversario è un esperto IM, che In seguito Spassky gli ha giocato la Breyer
aveva vissuto diversi anni a Milano (ed era senza una grande fortuna, a dire il vero.
tifosissimo del Milan!) prima di ritornare a
Monaco di Baviera. 15.¥d3 ¤d7 16.¤f1 f5

1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.¥b5 a6 4.¥a4 ¤f6 XIIIIIIIIY


5.0–0 ¥e7 6.¦e1 b5 7.¥b3 d6 8.c3 0–0 9-+r+-trk+0
9.h3 ¤a5 La variante Cigorin era conside-
rata la linea principale negli anni ‘50 e ‘60.
9+lwqnvl-zpp0
In seguito aveva subìto dei rovesci preoc- 9p+-zp-+-+0
cupanti, ad opera soprattutto di Fischer e 9snp+Pzpp+-0
Karpov. Significativamente, il dodicesimo
Campione del Mondo, grandissimo esper- 9-+-+P+-+0
to della Spagnola con entrambi i colori, ha 9+-+L+N+P0
giocato diverse varianti a questo punto:
9...¦b8; 9...¦e8; 9...¤d7 sempre con
9PzP-+-zPP+0
grande successo, ma mai la Cigorin... 9tR-vLQtRNmK-0
10.¥c2 c5 11.d4 £c7 12.¤bd2 cxd4
xiiiiiiiiy
12...¤c6?! 13.d5! ¤d8 14.a4 ¦b8 15.axb5 “known from the game Matanovic-Gel-
axb5 16.b4! ed il Nero subì una umiliante ler (Zagreb 1958) and later employed by
lezione di strategia per un GM (Karpov Korchnoi, also does not promise Black an
- Unzicker, Nizza Ol. 1974). La partita di- easy life” (Kasparov). Va detto tuttavia che
venne giustamente famosissima e contri- la posizione nera non è priva di risorse, e
buì a gettare la Cigorin nell’oblio per molti quindi il B farebbe un grande errore a so-
anni. pravvalutare la propria.

13.cxd4 ¥b7 13...¤c6! Il punto esclama- 17.exf5 Una decisione importante. Leko
tivo è di Kasparov (My Great Predecessors ha giocato 17.¤g3 e ha dato un bel punto
vol. 4 partita 54). Questa mossa è stata la esclamativo a questa mossa. Però stava
causa del recente “revival” della Cigorin. giocando con un avversario molto al di
sotto della sua classe (un certo Gomez
14.d5 ¦ac8 14...¥c8?! è considerata Estevan), quindi la sua vittoria deve es-
inferiore sin dagli anni ‘50, anche se ha sere valutata anche in questa luce. Dopo
avuto importanti sostenitori. Vedasi Ka- 17...f4 18.¤f5 ¥d8! (18...¦xf5?! 19.exf5
sparov, Op. Cit., Vol. 4 partita 54.; infine ¤c5 20.b3 e Leko vinse nella partita ci-
14...¦fc8?! 15.¥d3 ¤c4? 16.¥xc4 bxc4 tata, giocata a Pamplona nel 1993) 19.b3
17.¦e3 a5 18.¦c3 è stata l’ultima lezione g6 20.¤h6+ ¢g7 21.¤g4 h5 22.¤gh2 nel
del “Professor” Fischer sulla Cigorin (con- commento di Leko il Bianco ha un van-
tro Rossetto, Palma de Mallorca Izt 1970). taggio marcato, ma in realtà l’analisi non
Partite Internazionali

sembra confermare il parere sel superGM Nero deve giocare 30...¥xc4 [e mai e poi
: 22...£b6 23.¥d2 ¥e7 24.h4 ¦c7 25.¤g5 mai 30...hxg5?? visto che dopo 31.hxg5
¥xg5 26.hxg5 ¤c5 27.¥c2 ¤d7 28.¤f3 ¥xc4 32.gxf6 ¥d3 33.£g4 ¦d7 (33...£f7
¦fc8 29.¥d3 b4² Quindi mi sono fidato 34.¦xc3 £xf6 35.¥b2 ¦f8 36.¦xd3 £xb2
del “Professor” Fischer : quando potresti 37.¦xe4 £f6 38.¦f3 ¦f7 39.¦e6 è senza
mangiare un Pedone e non lo fai, devi speranza per il N) 34.¦h1 il Nero prende
avere una buona scusa! rapidamente matto, visto che ha incau-
tamente aperto la colonna “h” : (34.£g6
17...¤c4!? A tavolino questa mossa è ¦f8 35.¦h1 Ecco la differenza di avere la
quasi sconosciuta, ma ci sono diversi colonna “h” aperta !) 34...¦f8 35.£g6 £d8
esempi nel database Ultracorr2. Il Nero 36.£h7+ ¢f7 37.¦h6 ¦g8 38.£g6+ ¢f8
trascura il Pd5 e gioca sulla colonna “c” , 39.¥xd6+ ¦xd6 40.fxg7+ ¢e7 41.f6+ ¢d7
cercando di dimostrare che la supremazia 42.£f7+ ¢c8 43.¦xc3+ ¢b8 44.¦h8 ¦xh8
bianca a Est non potrà dare risultati tan- 45.gxh8£ £xh8 46.£c7+ ¢a8 47.£xd6
gibili. Il gioco diventa ben presto a doppio £g8+ 48.£g3 £xd5 49.f7 ho detto “rapi-
taglio. damente” ? Beh, Rybka dice che è matto
in 24 mosse... comunque rapido o no, il
18.¥xc4 bxc4 19.¤e3 ¤b6 20.a4 a5 matto è inevitabile.] 31.gxf6 ¥d3 32.£h5
21.b3 c3 Il Nero ha un Pedone di meno (32.£g4 ¦d7) 32...£f7 33.£xf7+ ¢xf7
ed un altro (il Pc3) ha un piede nella fossa. 34.¦xc3 ¢xf6 35.¥b2 ¢xf5 36.¦c7 ¦b8
Però il suo sviluppo è superiore, il Pedoni 37.¥xg7 ¦g8 38.¢h2² Il Bianco ha un fi-
bianchi (Pd5, Pf5, Pb3) sono deboli, e poi nale chiaramente superiore, ma se riuscirà
la coppia degli Alfieri potrebbe essere un o meno a convertirlo in una vittoria è tutto
fattore se la posizione dovesse aprirsi. In da vedere.
breve, il Bianco ha un leggero vantaggio,
ma il Nero ha ottime possibilità di difen- 29.g5 Questa mossa è ancora quella giu-
dersi. sta, ma il fatto di averla giocata convinto
che il mio Re fosse in g2 è imperdonabile.
22.¥a3 ¥f6 23.¦c1 ¦fe8 24.h4 h6
24...£d7 25.¤g5 e4 26.¤e6 ¥e5 27.f3 29...hxg5? Comunque sia, l’idea di aprire
exf3 28.£xf3 ¥a8 29.¦ed1 £b7 30.¢h1 la colonna ¨h¨ è infelice. Il Nero doveva
£f7 31.h5 h6 32.£h3 ¢h8 33.¦d3² prendere in c4 subito, rientrando nella va-
riante vista sopra.
25.¤d2 e4 25...cxd2? 26.¦xc7 dxe1¦+
27.£xe1 ¦xc7 28.£xa5+- 30.hxg5 ¥xc4 31.gxf6 ¥d3 32.£g4 In-
credibile ma vero, non mi ero ancora sve-
26.¤dc4 ¤xc4 27.¤xc4 27.bxc4 era me- gliato... ‘stavo analizzando un’altra partita,
glio o peggio? E’ molto difficile dare una come se il Re fosse già in g2 !!’
risposta. Ho preferito fare giocare i pezzi
anziché usarli per difendere i Pedoni. 32...¦d7 E finalmente mi sono dovuto ren-
dere conto che la Torre in h1 non ce la po-
27...¦cd8 28.g4 ¥a6 A questo punto mi tevo mettere...! Per un pò sono stato preso
è successa una cosa spiacevole, per non dallo scoramento : a livello magistrale
dire mortificante. La mia analisi principa- certe leggerezze sono imperdonabili, ol-
le partiva da 28...¥c8 29.¢g2 ¥a6 30.g5 tre che ridicole. Per fortuna sono rientrato
dopodiché si giunge alla posizione della in me stesso e ho ripreso ad analizzare
partita, ma con il Re bianco già in g2. Il obiettivamente. La posizione del Bianco
Partite Internazionali

rimane sempre nettamente superiore. ¦f8+ 46.¢e7 dxe5 47.¢d6 e4 48.¦e3 ¦h3
49.¦xh3 ¥xh3 50.¥c5 ed il Bianco ha un
33.¢g2 33.¦e3 era una alternativa. certo vantaggio, ma visti gli Alfieri di colore
contrario la sua vittoria è sempre in serio
33...¦f8 33...£d8 34.¦xc3 ¦f8 35.¥b2 dubbio) 36...£d8 37.¦xc3 ¦g7 38.¦xd3
£xf6 36.¦xd3 £xb2 37.£xe4 £f6 38.£e6+ gxf5 39.£xg7+ ¢xg7 40.¥b2 f4 41.¦f3
¦df7 39.¦f3 £g5+ 40.¢f1 £f6 41.£xf6 ¢g6 42.¥xf6 £xf6 43.¦g1 £e5 44.¢f1+
¦xf6 42.¦e6 ¢f7 43.¢e2 ¦c8 44.¢d3 ¦c5 ¢f6 45.¦g4 £b2 46.¦fxf4+ ed anche qui
45.¢d4 ¦c2 46.¦c3 e il B vincerà il finale; il vantaggio bianco è molto difficile da
33...¦f7 34.¥b2+- non è certo migliore. convertire, visto che la Donna nera tiene
bloccato il Re sulla prima traversa.
34.f3!
35.£xf3 ¥a6 36.¦xc3 Il Bianco si trova
XIIIIIIIIY all’ultimo bivio. Ci sono infatti due varianti,
9-+-+-trk+0 che portano entrambe ad una posizione
probabilmente vinta, solo che entrambe
9+-wqr+-zp-0 possono sfociare in amarissime sorpre-
9-+-zp-zP-+0 se. Infatti in un caso ci sono gli Alfieri di
colore contrario, nell’altro c’è un pezzo
9zp-+P+P+-0 in più ma un Pedone di Torre con Alfiere
9P+-+p+Q+0 “cattivo”... in breve, due finali dove Rybka
cercherebbe di convincervi che “il Bianco
9vLPzpl+P+-0 vince” anche se fosse patta. Quindi ho
9-+-+-+K+0 dovuto analizzare molto in profondità.
9+-tR-tR-+-0 36.¦e6!? gxf6 37.¥xd6 ¦g7+ 38.¢h3
¦h7+ 39.¢g3 ¦g7+ 40.¢f4 £a7 41.¢e4
xiiiiiiiiy (41.£e3 £xe3+ 42.¢xe3 ¦c8 43.¥e7
¥b7 44.d6 ¦g3+ 45.¢f4 ¦f3+ 46.¢g4
Rybka ha provato a “convincermi” a gioca-
¦d3 47.¥xf6 c2 48.¥b2 ¥f3+ 49.¢f4 e
re 34.¦e3 che porta secondo lui ad un fi-
probabilmente il Bianco dovrebbe vincere
nale vinto : 34...£d8 35.¥xd6 ¦xf6 36.¥e5
anche così) 41...¦c8 42.¦xc3 £f7 43.¦c7
c2 37.¦g3 e3 38.¥xf6 £xf6 39.¦xe3 ¥xf5
¦xc7 44.¥xc7 ¥b7 45.¥xa5 ¦g5 46.¢d4
40.£f4 ¦d8 (40...¦d8 41.¦e5 £g6+ 42.¢f1
¥c8 47.¥d2 ¥xe6 48.¥xg5 £a7+ 49.¢d3
¦f8 43.¢e1 ¥d3 44.£e3 £d6 45.¢d2 ¥g6
£a6+ 50.¢e3 ¥d7 51.¥h6 e il Bianco vin-
46.¦xc2 ¥xc2 47.¢xc2 £g6+ 48.¢b2 dove
ce nonostante gli Alfieri contrari.
gli scacchi finiscono ed il B vince) 41.¦e5
(41.f3) 41...¦f8 42.£xf5 £xf5 43.¦xf5 ¦xf5
36...£d8 Adesso inizia una sequenza
44.d6 ¦d5 45.¦xc2 ¦xd6 46.¦c5 ¦d3
praticamente forzata, e che quindi avevo
47.¦xa5 ¦xb3 48.¦a8+ e qui casca l’asino
potuto valutare facilmente in anticipo.
: il “finale vinto” non si vince affatto...
37.¦e6 ¦xf6 38.£e3 ¦f8 39.f6 ¦df7
34...exf3+?! Probabilmente l’ultimo erro-
39...gxf6 40.¥xd6 ¦xd6 41.£h6
re. Non era meglio 34...¦c8 35.¦h1 £d8
36.¦h6!+-; però 34...¦xf6! era la più re- 40.¦xd6 £a8 41.¦xa6 £xd5+ 42.¢g3
sistente: 35.fxe4 g6 36.£g5 (36.£h4!? ¦xf6 43.¦xf6 ¦xf6 44.¦c8+ ¢h7 45.¦c4
£d8 37.e5 ¦xf5 38.£xd8+ ¦xd8 39.¦xc3 ¦e6 46.£c3 £g5+ 47.¦g4 £e3+ 47...¦e3+
¦g5+ 40.¢h2 ¦h5+ 41.¢g3 ¥f5 42.¦c7 48.¢f2 £xg4 (48...¦xc3 49.¦xg5 ¦xb3
¦h3+ 43.¢f4 ¦h4+ 44.¢g5 ¦h5+ 45.¢f6 50.¥c1 ¦b7 51.¦xa5 non è che una ver-
Partite Internazionali

sione peggiorata della variante giocata si troverà in Zugszwang prima o dopo. Una
in partita) 49.¢xe3 £g5+ 50.¢d3 £f5+ volta perso il Pedone “g”, cadrà anche il
51.¢d2 ¢g8 52.¥c5 £d5+ 53.¢c1 ¢f7 Pa5 e la parola passerà al Tablebase...
54.¢b2 £g2+ 55.¢a3 £g5 56.£c4++- Semplice, no?

48.£xe3 ¦xe3+ 49.¢h4 ¦xb3 Prima di 50.¥d6 ¦b7 51.¥e5 ¦d7 Non sempre
decidermi a giocare questa variante, ho cambiare le Torri garantisce la patta :
analizzato con l’aiuto del Tablebase dispo- 51...¦b4 52.¦xb4 axb4 53.a5 ed il Re nero
nibile sul sito di ChessOK diverse versioni è fuori del “quadrato”.
del finale a 6 pezzi (cioè quello senza i due
Pedoni neri). Il responso è stato: il Bianco 52.¢g5 ¦e7 53.¢f5 ¢g8 54.¦g6
vince! Del resto il Nero non può difedere ed a questo punto il mio avversario ha
il Pa5 (che sta su casa nera) e neanche il abbandonato. La mia prima vittoria contro
Pg7. Il Bianco avanzerà con il Re, e il Nero un IM ! 1–0

WSTT/7/08 - Semifinale 1 1 2 3 4 5 6 P
2301 Luca Fabri 1 1 Fabri Luca 1½ 1½ 1½ ½ 2 7
2 Refalo Jean-Michel ½ 1½ 2 1 2 6,5
2228 Mikael Bäckström 0 3 Guevara J Pijoan J. ½ ½ 1 2 2 6
4 Bäckström Mikael ½ 0 1 1 1 3.5
5 Sánchez Ortega R. ½ 0 0 1 1 2.5
Torneo Tematico Mondiale 6 Glauser Paul 0 ½ 0 1 1 2,5
Catalan Opening
[E09] [Note: L. Fabri, 2010]

In questo torneo tematico ho potuto impie- 13...¤c7 13...a5?! 14.¥f1 Il N ha spinto in


gare per due volte una variante che in teo- a5 troppo presto, e allora il B ne approfitta
ria non dovrebbe dare pericoli per il Nero. per portare in f1 l’Alfiere. Di lì potrà anda-
Però avevo letto un articolo del GM Marin, re in d3 e puntare contro il Re avversario.
che metteva bene in evidenza le poten- 14...¤c7 15.¥d3 ¥a6 16.¥b1 ¤b5 17.£b3
zialità del Bianco. Riporterò entrambe le f5 18.¥d3 ¤c7 19.¤b1 b5 20.¤c3 ¤b6
partite : come “principale” la partita più 21.h4 a4 22.£d1 ¥b4 23.a3 ¥a5 24.h5
spettacolare, e nelle note quella più tec- ¤c4?! (¹24...h6) 25.h6! g6 26.¥g5 La po-
nica (il M francese Refalo è certamente di sizione del Re nero diventa sempre più cri-
livello superiore, tanto che mi ha conteso tica, e quel che è peggio, il PC non “sente”
fino alla fine la vittoria nel torneo.) il pericolo... 26...£d7 27.b4 axb3 28.£xb3
¦a8 29.¦eb1 ¦a7 30.¢g2 ¥b7 31.¤e2
1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.g3 d5 4.¥g2 ¥e7 ¦fa8 32.¤f4 £f7 33.¦a2 ¥b6 34.¦ba1
5.¤f3 0–0 6.0–0 c6 7.£c2 ¤bd7 8.¤bd2 ¦a4 35.¥f6 ¤a5 36.£d1 ¦xd4 37.¤g5
b6 9.e4 ¥b7 10.¦e1 ¦c8 11.e5 ¤e8 ¦xd3 38.£xd3 d4+ 39.¢g1 £e8 40.g4
12.cxd5 cxd5 13.£a4 Questa mossa è £c6 41.¢h2 ¤d5 42.¤xg6! ¥c5 43.f4 ¤e3
raccomandata da Mikhail Marin, il quale 44.gxf5 exf5 45.¤h4 ¤g4+ 46.¢h3 ¥c8
sostiene che questa variante non è così 47.¦g2 ¤c4 48.¦xg4 1–0 Fabri,L (2301)
priva di rischi per il Nero come la teoria -Refalo,D (2362) ICCF 2010
sostiene (e come sostiene anche Rybka,
che sembra dare una leggera preferenza 14.¤f1 b5?! 14...a5 Avrukh - Filippov,
al Nero nelle sue valutazioni iniziali). Halkidiki 2002, che è la partita modello
Partite Internazionali

secondo Marin, è migliore per il Nero. si scontra con (21.¦c1 £b6) 21...£c2!
Questa è la mossa chiave per la difesa.
15.£d1 b4 16.h4 Il Bianco attacca sull’ala Ecco l’utilità di includere ¥f1 : le difese
di Re, ovviamente. Il Nero stranamente (£c7, £a5, ¥c6) rendono impossibile
(forse fidandosi dei “consigli fraudolenti” questa risorsa e costringono il Nero a
di Rybka, che non riconosce i pericoli di cedere la ¦f8. 22.£h5 £g6 23.£xg6+ fxg6
questa posizione se non a livelli profondi) 24.¤xe6± Il Bianco con 3 Pedoni per il
lo lascia fare... pezzo è probabilmente da preferirsi, ma il
Nero è tutt’altro che privo di risorse.
16...h6 17.¤e3 ¤b5 ¹17...¥a6 per im-
pedire il riposizionamento dell’Alfiere di re 19...a6 Il Nero ormai non ha difese
bianco a partire da f1. Ad esempio : 18.¥d2 soddisfacenti : 19...£b6 20.¤xh6+! Si
¥b5 19.¦c1 ¤b6 20.b3 ¦e8 21.¤g4 dove capisce ! 20...gxh6 21.¥xh6 f5 (21...¦fd8
il Bianco è da preferirsi, ma la posizione 22.¤g5+-) 22.¥xf8 ¤xf8 23.£d2 ¥c6
nera è solida. 24.¦ac1 ¦c7 25.h5 a5 26.¢g2 a4 27.h6
¤h7 28.¥e2 ¦a7 29.£f4+-; 19...¥c6
18.¤g4 £c7? 20.¤xh6+ gxh6 21.¥xh6 f5 (21...¦fd8
22.¤g5+-)
XIIIIIIIIY
9-+r+-trk+0 20.¤xh6+ gxh6 21.¥xh6 ¦fe8? Accelera
la fine. Bisognava rassegnarsi a giocare
9zplwqnvlpzp-0 21...f5 anche se il Bianco dovrebbe vince-
9-+-+p+-zp0 re ormai in ogni caso.
9+n+pzP-+-0 22.¦c1 £xc1 22...£d8 23.¤g5 ¦xc1
9-zp-zP-+NzP0 24.£g4!!+- Ecco un altro motivo per in-
9+-+-+NzP-0 cludere ¥f1 : adesso la seconda Torre
bianca non è in presa di scacco! Anche
9PzP-+-zPL+0 così. la decisione del Nero di “resistere”
9tR-vLQtR-mK-0 sacrificando la Donna è curiosa, si poteva
già abbandonare.
xiiiiiiiiy
Un passo piccolo ma deciso verso l’abisso. 23.¥xc1 ¤f8 24.¤g5 f5 25.exf6 ¥xf6
Il Nero doveva a tutti i costi prendere 26.£f3 ¥xg5 27.¥xg5 ¦c7 28.¥h6 ¦f7
misure contro l’imminente attacco contro 29.£g4+ ¢h8 30.£h5 E il Nero abbando-
il proprio arrocco : 18...h5 19.¤e3 ¤b6 na. Come abbiamo visto, la sua posizione
20.¤g5 g6 21.£d3 £e8 22.g4 Anche qui il era insostenibile già alla diciannovesima
Bianco ha l’iniziativa, tuttavia la posizione mossa. Battere un Maestro così rapida-
nera regge. mente per corrispondenza è davvero un
caso raro! Se qualcuno dei lettori ha modo
19.¥f1!! Una brillante “trovata” di di parlare con il GM Marin (che viene
Stockfish. spesso in Italia, se non sbaglio) lo prego di
Rybka suggeriva direttamente 19.¤xh6+?! ringraziarlo da parte mia! 1–0
gxh6 20.¥xh6 ¦fd8 21.¤g5 che però
Partite Internazionali

2666 SIM René-Reiner Starke 0 WC-2011-T-00001


Lechenicher ScachServer
1800 Gaetano Laghetti 1

[A45] [Note: G. Laghetti]

Partita per corrispondenza sul server LSS. che la mia ‘mossa psicologica’ precedente
Il mio avversario è un forte SIM tedesco, aveva funzionato! In realtà le cose stavano
attualmente il N. 12 del mondo con ELO diversamente (l’ho potuto appurare solo
2666 nella graduatoria ICCF. qualche mese dopo...) in quanto Starke,
in questo stesso torneo, stava giocando
1.d4 ¤f6 2.¥f4 ‘Sistema London’, mai la stessa posizione contro Schuster (il N.1
giocatomi in precedenza, mentre Starke lo del torneo, e specialista di questa varian-
conosce molto bene te, che col Nero aveva già vinto alcune
partite). Alla fine vincerà abbastanza age-
2...c5 volmente, e in poche mosse, contro Schu-
trattasi di una quarta scelta, più giocate ster, per cui era molto tranquillo e sicuro a
sono, nell’ ordine: 2...g6, 2...e6 e 2... d5 giocarla anche contro di me!
Ecco la variante di patta: 6.¦b1 £xa2
3.e3 £b6 con un avversario del genere ho 7.¦a1 £b2 8.¦b1 £a2=
scelto una variante che poteva, in alcuni
casi, portare alla patta molto precoce per 6...a6 7.¦b1™ £a2 8.£c1 con 8.¦a1 era
ripetizione di posizione. ancora possibile la patta per ripetizione
di posizione. Tra poco inizieranno i fuochi
4.¤c3 £xb2 eccoci in uno dei succitati d’artificio con la perdita/scambio della
casi di probabile patta per ripetizione di Donna nera ed altri tatticismi non ovvi...
posizione. Secondo alcune fonti tecniche
(libri, database etc.) il Bianco farebbe 8...axb5 9.¦a1 £xa1 e così il Nero, già
già bene ad accontentarsi della patta, dalla nona mossa, gioca senza Donna!
ma altri ‘sacri testi’ di teoria la pensano
diversamente, staremo a vedere... Devo 10.£xa1
confessare che, a questo punto, ho usato
anche l’arma psicologica, ossia: insieme XIIIIIIIIY
all’ invio della mossa ho elogiato il mio 9rsnl+kvl-tr0
avversario (poi siamo diventati amici e
ci siamo addirittura incontrati a Berlino
9+p+pzppzpp0
in occasione delle mie vacanze, a partita 9-+-+-+-+0
ancora in corso e per nulla decisa!) della 9+pzpn+-+-0
sua forza e prestigio, e che per me era un
grande onore giocare con lui. Questa mia 9-+-zP-vL-+0
‘sviolinata’ mirava a non fargli accettare la 9zP-+-zP-+-0
‘ripetizione di posizione’ contro un neofita
come me... 9-+P+-zPPzP0
5.¤b5 ¤d5 6.a3 Questa mossa è un pri- 9wQ-+-mKLsNR0
mo indizio che il Bianco non vuole la patta
per ripetizione di posizione (che si avrebbe
xiiiiiiiiy
dopo 6.¦b1, vedi variante) per cui pensavo 10...e5!? secondo me questo il momento
Partite Internazionali

chiave di tutta la partita! 10...e5 (trattasi di ¥a3 20.£e1 ¥b2 21.¥d6 ¦e8 22.g3µ
un sacrificio netto di pedone) una novità
18...d6 così si imprigiona l’Alfiere campo-
(nessun libro di teoria né database la cita-
scuro del Bianco
no) che fa diventare la partita molto tattica
e complicata.
19.¤e2 a questo punto Starke, accam-
La teoria qui consiglia 10...¤c6 mirante
pando la scusa che stava giocando una
a 11...b4; secondo il libro/monografia sul
cinquantina di partite, mi propone di pat-
Sistema London di Johnsen & Kovacevic,
tare. Secondo me iniziava a sentire puzza
10...¤c6 è l’unica mossa a disposizione
di bruciato...
del Nero per ‘cercare di resistere’...
In effetti 10...e5 mi sembrava rischiosa e
19...¥e6 decido di continuare la partita per
stavo per giocare proprio 10... ¤c6 che
la reale curiosità di conoscere l’evoluzione
(questo lo sapevo) aveva fatto vincere
di una posizione così particolare
il Nero nella Rosso P. vs Schuster (corr
2006, 0–1) (N.B. non sapevo ancora che
20.g4 ¦xb8 21.¥g2 ¥a3 in questa po-
Starke stava giocando la stessa apertu-
sizione venne comunicata la succitata
ra contro Schuster che gli giocò proprio
vittoria di Starke vs Schuster in questo
10...¤c6, che questa volta sarà per lui
stesso girone (N.B. la regola della IECG
perdente). Un’altra variante giocabile ma
prevedeva che fino a quando le partite
inferiore: 10...¤xf4
sono in corso gli altri giocatori non posso-
no vederle)
11.¥xe5 c4 12.£b2
XIIIIIIIIY 22.£b1 ¤c7 23.¤f4 un’alternativa gioca-
9rsnl+kvl-tr0 bile sarebbe stata: 23.h4 d5 24.¥h3 ¥d6
25.g5 b4
9+p+p+pzpp0
9-+-+-+-+0 23...d5 la partita è davvero complicata, e
se non facevo mosse attive la superiorità
9+p+nvL-+-0 materiale del Bianco avrebbe deciso nel
9-+pzP-+-+0 finale
9zP-+-zP-+-0 24.g5 ¥f5 qui sembrava giocabile anche
9-wQP+-zPPzP0 24...¥d6
9+-+-mKLsNR0
25.¢g3 ¥d6 26.¥h3 ¥e4 27.¥g2 b4
xiiiiiiiiy ponevo molta speranza in questa massa
¦a5!? questa è un’altra mossa difficile da pedonale
trovare, in quanto comporta il sacrifico del
Cavallo in una situazione già di inferiorità 28.¥xe4 forse 28.h4 era leggermente mi-
materiale! Più canonica ma meno incisiva gliore. E’ comunque bene precisare che il
era 12...¥xa3; 13.£xb5 ¥b4+ Bianco non ha finora (e anche in futuro)
fatto errori tattici, anche perché quasi si-
13.¥xb8 ¥xa3 14.£b1 ¤c3 15.£a1 ¥b4 curamente si avvale del controllo di qual-
16.£b2 ¤d5+ 17.¢e2 0–0 18.¢f3 mai vi- che ‘motore di analisi’ (Starke inoltre è un
sto un Re in una simile posizione! informatico di professione)
Il tentativo da parte del Bianco di salvare l’
Alfiere non va bene: ‹18.¥g3 ¦a2! 19.£c1 28...dxe4 29.¢g4 g6 questa è una mossa
Partite Internazionali

profilattica contro le future spinte di pedoni 34...h5+!? probabilmente si vince anche


‘h’ e ‘f’ da parte del Bianco così: 34...hxg6 35.£g3 (35.h4 ¦a3 36.h5
gxh5+ 37.¦xh5 ¦f3) 35...¦a6 36.¦e1 e3
30.£f1 ¥xf4 31.exf4 b5 32.f5 ¤d5
33.£g2 ¦e8 34.fxg6?! prima di questa 35.gxh6 ¦a6 36.h7+ ¢g7 37.gxf7 ¢xf7
imprecisione la posizione era davvero an- 38.£h3 ¢g7 39.¦g1 ¦h6 40.£f1 e3
cora poco chiara, ma ora, a gioco corretto, 41.¢f3+ ¢xh7 42.¦g5 e2 43.£e1 ¦f6+
il Nero vince in tutte le varianti 44.¢g3 ¦g6 a questo punto, dopo quasi
¹34.£g3 h5+ 35.gxh6 ¦a6 36.¦e1 ¢h7 un anno di gioco (e analisi...) Starke
XIIIIIIIIY abbandona.

9-+-+r+k+0 Probabilmente sarebbe seguito: 44...¦g6


9+-+-+p+p0 45.h4 ¦xg5+ 46.hxg5 ¢g6 47.f4 ¢f5
48.¢f3 ¤xf4 49.d5 ¤xd5 50.g6 ¢xg6
9-+-+-+P+0 51.¢g3 ¢f5 52.¢f3 b3 53.cxb3 cxb3
9trp+n+-zP-0 54.£b1+ ¢f6 55.£e1 ¢f7 56.¢g3 b2
9-zppzPp+K+0 57.¢h2 ¤f4 58.£b4 ¤d3 59.£xb5 e1£–+
0–1
9+-+-+-+-0
9-+P+-zPQzP0
9+-+-+-+R0
xiiiiiiiiy

2143 Gregory W. Cross 0 Match Internazionale


Italia - USA
2263 Gianni Mastrojeni 1 2010

[B23] [Note: G. Mastrojeni]

1.e4 c5 2.¤c3 il Bianco, optando per que- 12...¤ce5 il programmino che uso per
sta mossa, evita i classici e molto cono- evitare lapsus proponeva 12...f6, che però
sciuti sviluppi derivanti da 2.¤f3 ecc... (come molte altre da lui proposte) non mi
piaceva per niente, perché in sostanza mi
2...d6 3.f4 anche in questo caso si evita la impedisce il controllo della diagonale con
più giocata 3.¤f3 ecc... l’Alfiere, ho preferito quindi la mossa del
testo che mi consente, finalmente, di co-
3...g6 4.¤f3 ¥g7 5.¥c4 ¤c6 6.0–0 e6 7.d3 minciare a giocare in maniera attiva
¤ge7 8.£e1 0–0 9.f5 gxf5 10.£h4 fxe4
11.dxe4 ¤g6 12.£h5 13.¥h6 sembra migliore l’alternativa
La situazione è abbastanza equilibrata. 13.¥e2 seguita da 13...¤xf3+ 14.¦xf3 £h4
Il mio arrocco ha un ‘buco’ centrale e la 15.£xh4 ¤xh4 16.¦d3 b6 17.¦xd6 ¥d4+
Donna nera è troppo vicina per i miei gu- 18.¢h1 ¥e5 ecc...
sti (scacchistici), ma l’¥g7 difende e nel
contempo controlla la diagonale, i pedoni 13...¤xf3+ equivalente lo sviluppo dopo
controllano solidamente il centro, i 2 Ca- 13...£f6 14.¥xg7 £xg7 15.¤xe5 £xe5
valli sono ben sviluppati 16.¥e2 ¥d7 17.¦ad1 ¦ad8 18.£xe5 dxe5
Partite Internazionali

19.¦d6 ¥c6 20.¦fd1 ¦xd6 21.¦xd6 sviluppo dopo 26.¥f3 seguita da 26...f5
27.exf5 ¤xf3+ 28.gxf3 exf5 29.¢f2 f4
14.¦xf3 £h4 15.£xh4 ¤xh4 16.¦g3 ¤g6 30.c4 ¢e7 31.¤c2 ¥e8 32.¤e1 ¥f7
17.¥xg7 ¢xg7 18.¦d1 ¦d8 19.¤b5 la
situazione per il Nero è ancora molto 26...a6 comincia la manovra per chiudere
difficile e delicata, in precario equilibrio, in una gabbia il Cavallo
soprattutto al centro, ove sono costretto ad
accorrere in strenua difesa... 27.¢f2 ¢e7 28.¢e3 f5 29.g3 preferibile
eliminare subito il Pf5: 29.exf5 seguita
19...¢f8 20.¦gd3 del tutto equivalente da 29...¤xd3 30.¢xd3 ¥xg2 31.fxe6 ¥h3
il seguito 20.¤xd6 ¢e7 21.¦gd3 ¤e5 32.¤c4 ¥f5+ 33.¢d2 ¥xe6 34.¤b6 ¢d6
22.¤xc8+ ¦dxc8 23.¦c3 b6 24.¥e2 ¦d8 35.b3 ¢c6 36.¤a4 b5 37.¤c3 ¥f5 con
25.¦xd8 ¦xd8 26.¢f2 ¦d4 equilibrio assoluto
XIIIIIIIIY 29...fxe4 30.¥xe4 ¤g4+ 31.¢f4 ¥xe4
9r+ltr-mk-+0 32.¢xg4 b5 33.¢f4 ¥g6 posizione pari
9zpp+-+p+p0 34.c3? ora il Bianco inizia una serie
9-+-zpp+n+0 di imprecisioni che lo porteranno alla
sconfitta; con 34.¢e5 poteva ottenere
9+Nzp-+-+-0 una facile patta; ad es. 34...h5 35.h3 ¥f5
9-+L+P+-+0 36.¤b1 c4 37.¤c3 ¥xc2 38.¤e2 ¥f5
9+-+R+-+-0 39.h4 ¥h3 40.a3 ¥g4 41.¤c3 ¥f5 42.¤e4
¥g4 43.¤c3 ecc...
9PzPP+-+PzP0
9+-+R+-mK-0 34...¢f6 35.¢f3 migliore 35.¢e3 seguita
da 35...¢g5 36.h3 h5 37.¢d2 ¥f5 38.c4
xiiiiiiiiy b4 39.¤c2 ¥xh3 40.¤e3 ¥f5 41.a3 bxa3
20...¤e5 21.¦xd6 ¥d7 L’unica possibilità, 42.bxa3 ¥h7 43.¢c3 ¥b1
a parer mio, per impedirgli di sfruttare
la superiorità numerica di pezzi e nel 35...e5 36.g4? era necessario giocare
contempo di attivare anche la ¦a8, è di 36.¢e3 a cui avrei risposto 36...¢g5
restituirgli il plus-pedone. Buona anche con probabile seguito: 37.h3 ¥f5 38.¢f3
l’alternativa 21...¦d7 con probabile seguito h5 39.¢e3 ¥xh3 40.¤b1 ¥e6 41.b3 ¥f5
22.¥e2 a6 23.¦xd7 ¥xd7 24.¤c3 ¢e7 42.¤d2 ¢g4 43.¢f2 ¥d3 44.b4 c4 ecc...
25.¢f2 ¥c6 26.¥f3 ¦f8 27.¦e1 f6
36...¥d3 ora l’Alfiere nero è attivo al
22.¥e2 ¢e7 23.¤a3 il Cavallo non uscirà massimo, mentre il Cavallo avversario è
mai più da quella casella. inutilizzabile. La situazione è ovviamente
favorevole al Nero, l’unico problema è
23...¥c6 24.¦xd8 ¦xd8 come sfruttare il pedone centrale libero,
Dopo questi scambi la partita è equilibrata, come farlo prenetrare (vivo) nelle difese
sembra avviata verso un’inevitabile patta avversarie
che l’americano mi propone per due volte
nell’arco di dieci mosse. Io, per due volte, 37.b3 ¢e6 38.h4 a mio parere mossa
la rifiuto debole, penso quella decisiva. Il Bianco
tenta di sfruttare la superiorità a destra,
25.¦xd8 ¢xd8 26.¥d3 sembra migliore lo ma in realtà allunga troppo il braccio, la
Partite Internazionali

zona di (potenziale) influenza del proprio cerco sempre di insistere con i giocatori
Re, che deve ora controllare dalla colonna delle mie squadre: se la situazione è pari,
“e” arretrata (per fermare il pedone nero) se è stabile, se non rischiate nulla, MAI
sino alla “h” avanzata. Sarebbe stato accettare patte prima della 125ª mossa!!!
meno peggio per lui, ritengo, “pendolare” Prima o poi puo’ capitare che l’avversario
con il Re. stia appena un briciolo meno concentrato
sulla partita, trovi altri obiettivi cui dedicare
38...e4+ 39.¢f4 ¢f6 40.¢e3 ¢e5 il proprio interesse prioritario e finisca
41.h5 h6 dopo questo tratto il Bianco ha per fare una mossa non dico debole,
praticamente tutti i pezzi bloccati, per cui, ma che non è la migliore... E talvolta ciò
prima di arrendersi, decide di muovere capita realmente, più volte è successo
(finalmente) il Cavallo, sacrificandolo che uno dei ‘miei’ vincesse partite patte
inutilmente quasi da tablebase..; e probabilmente
questo ha contribuito, almeno un po’, a
42.¤xb5 axb5 0–1 far sì che le squadre Nazionali “A” da
me dirette vincessero ben quattro tornei
Ho proposto questa partita per la internazionali ufficiali (VI Olimpiade
pubblicazione non per il livello tecnico (non femminile SF, 5ª Coppa Latina Europa, 3ª
eccezionale) ma perchè è la traduzione e 4ª Finale mondiale della Coppa Latina).
sulla scacchiera di un concetto su cui

2393 Alfonso Carolei 1 68° Campionato Europeo


Semifinale 05 - 2010
2424 GM J. Mercadal Benejam 0

[D43] [Note: A. Carolei]

1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤c3 e6 La 10.h4 g4 11.¥e2 b4 Anche questa è piut-
Semi-Slava. Il Nero generalmente la usa tosto rischiosa; il Nero è in forte ritardo di
quando vuole giocare per vincere, cosa sviluppo e si espone ad un contrattacco
che sicuramente era nei propositi del GM notevole. Probabilmente migliore è, an-
spagnolo. cora una volta, 11...¥b7, preferita sia da
Karjakin (ex-orgoglio d’Ucraina, recente-
5.¥g5 h6 6.¥h4 il gambetto Anti-Mosca : mente acquisito dalla squadra russa) che
si preannuncia una grande battaglia ! da Aronian, rispettivamente nelle partite
Grischuk-Karjakin (Sochi 2008) e Gri-
6...dxc4 7.e4 g5 8.¥g3 b5 9.¤e5 Questa schuk-Aronian (Linares 2009)
è una variante minore, molto in voga a li-
vello magistrale in questi ultimi tempi. 12.¤a4 ¤xe4 13.¥xc4
L’idea del Bianco è di portare la Regina in 13.0–0 ¥d6 14.¥f4
g4 dopo 9...¥b7 - 10.h4 g4 - 11.¤xg4,
una volta che siano stati scambiati i Cavalli 13...¤xg3 14.fxg3 ¤d7 15.¤xd7 £xd7
16.0–0 ¥b7 17.£e2 ¥g7 Questa, anche se
9...h5 Molto aggressiva ma forse pre- è già stata giocata, è debole. Per affrettare
matura. Sono più tranquille e soprattutto lo sviluppo, il Nero abbandona il controllo
più solide 9...¥b7 e 9...¤bd7, con gioco della casa “c5”, che sarà fondamentale
complesso. per l’attacco del Bianco. Bisognava gio-
Partite Internazionali

25.£h5 £f7 26.¢g2 ¤d7 Difficile dire se 39.¥g3+-; 31...¦a6); Ritardare il cambio
il cambio immediato sia o meno da pre- nella migliore delle ipotesi non sposta
ferirsi : 26...£xh5 27.gxh5 ¢h7 28.¢g3 la questione, il Nero deve farlo prima o
¦fc8 29.¢g4 ¤d7 30.¥d2± ed il Bianco poi : 27...¤c5 28.¥d2 ¤d7 29.¥c2 ¤c5
ha una posizione dominante; o addirittura (29...£xh5) 30.¦h3 £xh5 31.gxh5 e qui
ritardarlo con 26...¦fc8 27.¦f2 ¦a7 28.¢g3 si può ipotizzare l’idea che verrà messa
¤d7 29.¥d3 ¤c5 30.¥c2 ¤d7 31.b3 ¦ac7 in atto nella partita : 31...¥h6! e se 32.¦a3
32.¢g2 £xh5 33.gxh5 ¢h7 34.¢g3 axb3 ¢g7 33.¢g3 g4!?„
35.axb3 ¦a7 36.¢g4±; Infine 26...¦fb8 dà
luogo a situazioni simili a quelle avutesi in 28.gxh5 Il Bianco ha realizzato il suo
partita. piano. Qui ho preso la decisione migliore :
ho “spento” il PC! Infatti Rybka non riesce
27.¦c3! Mossa dai molteplici scopi : la a capire la gravità della posizione nera, e
Torre può andare a Est se il Nero tiene suggerisce mosse attendiste, durante le
le Donne in campo, e ad Ovest nel caso quali il Bianco migliora la propria posizione
opposto. La posizione nera si va facendo a suo piacimento e poi si prepara all’as-
critica. A titolo di esempio riporto alcune salto decisivo.
varianti che avevo studiato dopo 27.¢g3
¦fc8 28.¦f3 ¦a7 29.£xf7+ ¢xf7 30.¥xg5 XIIIIIIIIY
¦ac7 (30...¢g6!? 31.¥e3 ¥h6 32.¥xh6 9r+-+-trk+0
¢xh6 33.¥d3 ¢g7 34.¦cf1 ¤c5 35.¥c2
¤d7 36.b3 b5 37.¦c3 axb3 38.axb3 bxc4
9+-+n+-vl-0
39.¦xc4 ¦xc4 40.bxc4± : il Nero ha un 9-zp-zp-zp-+0
certo compenso per il Pedone in meno 9+-+Pzp-zpP0
vista l’attività della Torre e l’Alfiere cattivo
avversario) 31.b3 axb3 32.axb3 b5 33.¥d2 9p+P+P+-+0
bxc4 e per il Nero il peggio è passato. 9+-tR-vL-+-0
27...£xh5 Il Nero non può più ritardare il
9PzP-+-+K+0
cambio delle Donne : 27...¦fc8 28.£xf7+ 9+L+-+R+-0
¢xf7 29.¥xg5 ed il compenso per il Pe- xiiiiiiiiy
done è insufficiente, ad esempio 29...¦h8
30.¥d2 ¦h4 31.¦h3 ¦xg4+ 32.¢f3 ¦g6 28...¥h6! Non sono stato mai un appas-
33.¥c2 ¤c5 34.¦h7 ¢e7 35.¥e3 ¢f8 sionato dell’Est-Indiana, ma ho incontrato
36.¦hh1 ¢e7 37.¦a1 ¦a7 38.b4 axb3 tanti che lo sono, e qualcosa mi hanno in-
39.axb3 ¦xa1 40.¦xa1 ¥h6 41.¥xh6 segnato! L’Alfiere nero in queste strutture
¦xh6 42.b4 ¤b3 43.¥xb3 ¦h3+ 44.¢g4 sembra un pezzo inerte, ma in realtà è
¦xb3 e nonostante la apparente attività una “bella addormentata” che deve essere
della Torre nera, il Bianco vince il finale svegliata anche a costo di sacrifici. Qui il
: 45.¦a7+ ¢d8 46.b5 ¦c3 47.¢f5 ¦xc4 Nero sta pensando già ad un sacrificio di
48.¦b7 ¦b4 49.¦xb6 ¢d7 50.¦b7+ ¢c8 Pedone. 28...¦fc8 è troppo passiva. Il Nero
51.¦f7 ¦xb5 52.¦xf6 ¦b6 53.¢e6+-; Op- verrà strangolato se non reagisce.
pure 27...¦a7 28.¥c2 ¤c5 29.¥d2 £xh5
30.gxh5 ¦b8 31.¦a3 ¦ba8 ed il Nero è 29.¥c2 ¢g7 30.¢g3! Il Bianco impedisce
sempre più legato (31...¢h7 32.¢f3 ¢h6 il piano dell’avversario. Adesso invece
33.b4 axb3 34.¦xa7 bxc2 35.¦c1 ¦g8 il Nero deve di nuovo inventare qualco-
36.¢g4 ¤xe4 37.¥e1 ¤c5 38.¦xc2 e4 sa. Ma vediamo cosa aveva preparato il
Partite Internazionali

care ¦h6, rafforzando la difesa del punto (22.¦af1 ¦a7 23.¦g5) 22...¦a7 23.dxe6
“e6”. (17...£xd4+ 18.¢h2 ¥d6 19.¦ad1) fxe6 24.¥xe6 ¦e7 25.¥f7+ ¢f8 26.¥b3+
¢e8 27.£c2 ¥xf5 28.£xf5 ¢d8 29.¦d1
XIIIIIIIIY ¥d4 30.£g5 ¢e8 31.¤e6 ¦xe6 32.¥xe6
9r+-+k+-tr0 b3 (32...£xe6 33.¦xd4) 33.¦e1 bxa2
9zpl+q+pvl-0 34.¥xg4+ ¢f7 35.¥xh5+ ¦xh5 36.£xh5+

9-+p+p+-+0 22.¦af1 Forse era più forzante 22. d5, ma


9+-+-+-+p0 la possibilità di raddoppiare le Torri sulla
colonna “ f ” era troppo stimolante !
9NzpLzP-+pzP0
22...¦a7 23.¦g5 f6 24.£g6+ ¢d8 25.¦xf6
9+-+-+-zP-0 Logicamente la Torre non può essere cat-
9PzP-+Q+P+0 turata altrimenti il Nero perde subito.
9tR-+-+RmK-0 E’ interessante la concentrazione delle
forze bianche.
xiiiiiiiiy
18.¢h2 Questa è la novità di questa parti- 25...¦h6 25...¦e8 26.¦xh5 ¦ae7 27.£g5
ta. Finora, da quel che mi risulta, era stata ¢c7 28.¦g6 ¥xd4 29.¤e4 £d8 30.£xa5+
giocata soltanto 18. ¦ad1, ma il Bianco ¥b6 31.£e5+ ¢b7 32.¤c5+; 25...¥xf6
non ne aveva ricavato granché. Il Bianco 26.£xf6+
mette il Re al sicuro e si prepara ad attac- 26.£xh6 Ormai è solo questione di tec-
care. 18.¦ad1 £e7 19.¤c5 ¦h6 20.£d2 nica con l’aggiunta di qualche tatticismo
¦f6 21.£xb4 ¦xf1+ 22.¢xf1 ¥c8 23.¥b3 forzato. In questo l’amico di silicio viene
18...£e7 18...¥c8 19.¤c5 £d6 20.¤e4 in aiuto . . . !
£e7 21.¤g5 ¦f8 22.¦f4 ¥h6 23.¦af1 f5 26...¥xh6 27.¦xh6 ¦e7
24.£e5 ¥g7 25.£a5 27...¢c7 28.¦h7+ ¢b8 29.¦h8
19.¤c5 Inizia l’attacco del Bianco. 28.¦g8+ ¢c7 29.¦hh8 ¥b7 30.¦b8 £xd4
19...¥c8 19...¦h6 20.¦f4 ¦d8 21.¦af1 31.¦xb7+ ¢d6 32.¦d8+ ¢xc5 33.¦xd4
¥xd4 22.¤xb7 £xb7 23.¥a6 ¦xb7 34.¦f4 34.¦e4 e5 35.b3 (35.¥b3)
35...¦e7 36.¢g1 Il Nero abbandona 1–0
20.£e4 Il Bianco centralizza la Regina.
segue: 34...¦e7 35.¥b3 ¢b6 36.¦f6 ¦d7
20...£d6 21.¦f5 a5 21...a6 22.d5 37.¦xe6 ¦d2 38.¥a4 ¦xb2 39.¦xc6+

L’ Alfiere
Partite Internazionali

2006 Giampaolo Perini 1 III Veterans World Cup


Section 3 - 2011
2282 IM Itamar Oren 0

[Note: G. Perini]
[A26]

1.c4 e5 2.g3 ¤c6 3.¤c3 g6 4.¥g2 ¥g7 fare; con ¦f1 provo a far lavorare i neuroni
5.e4 d6 qui scelgo il sistema Botvinnik per e non il silicio...
la sua solidità, affrontando un M.I.
XIIIIIIIIY
6.¤ge2 ¤ge7 7.d3 f5 8.0–0 0–0 9.¥g5 h6 9-+l+-tr-+0
10.¥e3 ¥e6 11.¤d5 £d7 12.£d2 ¢h7
13.b4 a6 qui inizia il tematico attacco sul 9tr-zp-wq-vlk0
lato di donna 9Pzp-+-+p+0
14.¦ab1 fxe4 15.dxe4 ¦f7 16.¦fc1 ¦c8 9+Pzp-zp-+p0
17.b5 axb5 18.cxb5 ¤d8 19.¤ec3 b6 9-+L+P+-zP0
20.¤xe7 £xe7 21.¤d5 £e8 non si può
prendere il cavallo perché il pedone c7 9+-sNR+PzP-0
sarebbe indifendibile 9-+-+Q+K+0
22.a4 ¤b7 23.¦c6 ¤d8 24.¦c3 la Torre 9+-+-+R+-0
ha praticamente guadagnato un tempo xiiiiiiiiy
tornando su una casella più attiva
42.£c2 ¥h6 43.¤d5 £e6 44.g4 £e8 non
24...¤b7 25.£c2 ¤c5 26.a5 ¦a8 non si si può prendere!
può prendere il pedone, altimenti il lato di
donna crollerebbe 45.g5 ¥g7 il Nero è sempre più stritolato

27.a6 ¦a7 con questa mossa è come se il 46.¦fd1 ¢h8 lavorato il lato di donna, poi il
mio avversario mi concedesse una Torre lato di re, ora si sfonda al centro...
in più...
47.¤f6 £e7 non si può toccare il Cavallo
28.¥f1 ¦f8 29.¥xc5 dxc5 30.¥c4 ¥g4 altrimenti si perde come mnimo un pezzo
31.¢g2 h5 32.¦d3 ¥d7 33.h4 ¥h6
34.£b3 ¥g4 35.f3 ¥c8 36.¦bd1 ¥g7 48.¤g8 £e8 una posizione davvero in-
37.£b2 £e6 38.¦h1 £e8 39.£e2 ¥d7 credibile!
40.¤c3 £e7 41.¦f1 ¥c8 malgrado il van-
taggio dato al bianco i programmi di gioco 49.¦d8 £xd8 50.¦xd8 ¦xd8 51.¤e7 1–0
girano a vuoto, non sapendo bene cosa
Partite Internazionali

WS/M/228 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 PT
1 Fabri L. ½ ½ 1 1 ½ 1 ½ 1 1 1 8
2 Hagen T. ½ ½ ½ 1 1 ½ 1 ½ 1 1 7.5 1807 Juhani Pitkänen 0
3 Rawlings A. ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 1 1 ½ 6
4 Budkin G.A. 0 ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ 1 ½ 6 2289 Luca Fabri 1
5 Veček M. 0 0 1 ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 4.5
6 Albano A. ½ 0 ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ - 4
7 Preussner M. 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 1 ½ ½ 4
8 Compagnone G. ½ 0 0 0 1 ½ 1 ½ 0 ½ 4 [Note: L. Fabri, 2009]
9 Almarza M.C. 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 4
10 Melander B. 0 0 0 0 0 ½ ½ 1 ½ 1 3.5
11 Pitkänen J. 0 0 ½ ½ ½ - ½ ½ 0 0 2.5 [E13]

Questa partita era molto delicata per me, 13...£e7 14.£d3N il Bianco offre la pat-
visto che il mio avversario, giocatore ta. Questo mi è un pò dispiaciuto, non mi
molto esperto, aveva un punteggio Elo sembra infatti questo lo spirito del gioco,
incredibilmente basso, probabilmente a copiare 13 mosse dal database e offrire la
causa di un periodo negativo, e che non patta alla prima mossa effettiva. 14.£a4 c5
corrispondeva al suo valore. Una patta con 15.¦d1 ¢f8 16.£c2 ¢g7 17.¤f1 f5 18.d5
un giocatore che ha quasi 500 punti meno ¤f6 19.exf5 exd5 20.cxd5 ¤xd5 21.c4
di te è come una sconfitta... Quindi dovevo ¤f6 22.¤e3 ¦ad8 23.0–0 h5 24.¥f3 ¦he8
provare a vincere a tutti i costi. 25.¦fe1 g4 26.¥xb7 £xb7 27.¤d5 ¦xe1+
28.¦xe1 ¤xd5 29.£d2 ¤e7 30.£g5+ ¢f8
1.d4 ¤f6 2.c4 e6 3.¤c3 ¥b4 4.¤f3 b6 31.£f6+ ¢e8 32.£h8+ ¢d7 33.¦xe7+ 1–0
4...c5 è la variante considerata “più sicura” Tihonov,J (2497)-Smirnov,V (2394); Minsk
dalla teoria. Sapevo dagli archivi che il mio 2008
avversario avrebbe probabilmente seguito
con 5.g3. Proprio in quei giorni era appena 14...0–0–0 15.£e3 ¢b8 16.¦b1 e5 17.d5
finito il match unificato Anand-Kramnik, ¦dg8 18.a4 a5 18...g4 19.a5
dove il neo-campione aveva perso una
19.g4 ¤c5 20.¥d1 £d7 21.¦a1 La posi-
partita sola... indovinate un pò, con il Nero
zione nera è leggermente preferibile, se
con la “difesa sicura”! Allora ho cercato
non altro per motivi psicologici: la sua par-
uno schema più complicato, dove le pos-
tita si gioca in modo più naturale, mentre il
sibilità di semplificare e forzare la patta
Bianco non ha un piano costruttivo e può
sono minori.
solo andare avanti e dietro con i pezzi.
5.¥g5 ¥b7 6.£c2 h6 7.¥h4 g5 8.¥g3 21...¥c8 22.¢f1?! L’ inizio di un piano
¤e4 9.¤d2 ¥xc3 10.bxc3 ¤xg3 11.hxg3 sbagliato. Il Re bianco non dovrebbe muo-
d6 12.e4 ¤d7 13.¥e2 versi dal centro. 22.¦a2 £d8 (22...h5!?)
13.¥d3 £e7 14.a4 a5 15.¤f1 h5 16.¤e3 23.¤f1 £f6 24.f3 ¥d7 25.¤g3 £f4 26.£xf4
0–0–0 17.¦b1 ¦dg8 18.£e2 h4 19.g4 ¤f8 exf4 27.¤h5 ¥c8 28.¦d2 ¦g6 29.¥c2 ¥a6
20.¢d2 ¦h6 21.d5 ¤d7 22.¤c2 ¤c5 30.¦d4³
23.¤d4 £f6 24.¦h3 ¦e8 25.¦f3 £g7
26.¦e3 £e5 27.¥c2 ¦eh8 28.¦h1 £f4 22...£e8 23.¢g1?
29.¦hh3 ¥a6 30.¤b3 Questo è un vero e proprio errore. Adesso
exd5 31.g3 hxg3 32.¦xh6 ¦xh6 33.fxg3 il Nero prende decisamente l’ iniziativa.
£f6 34.¤xc5 dxc5 35.exd5 £d6 36.¥d3 23.g3 ¥d7 24.¢g2 ¦g7 25.£f3 ¦gh7
¢b7 37.¢c2 ¦h1 38.£f3 ¦a1 39.¢b3 £d7 26.¦h5 ¤xa4 27.¤b3 f6 28.£e3 ¤c5
40.d6+ 0–1 Kadimova,I (2363) - Docx,S 29.¤xc5 dxc5 30.£e2 ¢b7 31.¦a3 £g6
(2279); Belgio 2003 32.¥c2³ La posizione bianca è più passi-
Partite Internazionali

va, ma ancora solida. preso la buona vecchia scacchiera ed ho


analizzato “à la Capablanca” disponendo
XIIIIIIIIY i pezzi senza badare alle varianti specifi-
9-mkl+q+rtr0 che. Così è nato lo schema vincente : Re in
9+-zp-+p+-0 g5, Alfiere in e8 (e se serve in g6), spinta
in f3 e SOLO DOPO in g3...
9-zp-zp-+-zp0
9zp-snPzp-zp-0 32...¥d7 33.¦a3 ¢c8 34.¤f1
34.¤b3 ¥xa4 35.¤xc5 ¥xc2 36.¦a2 bxc5
9P+P+P+P+0 37.¦xc2 può solo prolungare l’agonia.
9+-zP-wQ-+-0 Infatti il finale può magari essere un pò
lungo, ma senza speranze per il Bianco ,
9-+-sN-zPP+0 ad esempio : 37...c6! 38.¦a2 ¦a7 39.¦a4
9tR-+L+-mKR0 ¢c7 40.¢f1 ¢b6 41.¢e2 cxd5 42.cxd5
xiiiiiiiiy ¢b5 43.¦a3 a4 44.¢f2 c4 45.¢f1 ¢b6
46.¢f2 ¢a5 47.¦a1 ¦b7 etc...
23...h5!ƒ 24.¦xh5?!
Probabilmente migliore era 24.gxh5 g4 34...¢d8 35.¤d2 ¢e7 36.¦a1 ¢f6
25.h6 ¦g6 26.¥c2 £f8 27.¤f1 ¦hxh6 37.¢f2
28.¦xh6 ¦xh6 29.¤g3 £h8 30.£g5 ¥a6 37.¦a3 non cambia nulla: 37...¢g5 38.¤f1
31.£xg4 ¥xc4 32.£f5 f6 33.¦d1 ¦h4 ¥e8 39.¤d2 ¥g6 40.¦a1 f3 41.gxf3 g3
34.£f3 £h6µ 42.¤f1 ¢f4 etc...

24...¦xh5 25.gxh5 g4 26.f4 37...¢g5 Adesso ci siamo !


26.¥c2 ¦h8 27.h6 £d8 28.¢f1 £h4
29.¢e2 ¦xh6 30.¤b3 ¤xb3 31.¥xb3 XIIIIIIIIY
g3 32.f3 f5–+; 26.h6 ¦g6 27.¤b3 ¤xb3
28.¥xb3 £h8 29.¢f1 ¦xh6 30.¢e2 f5 9-+-+-+-+0
31.exf5 ¥xf5 32.¢d2 £h7 33.g3 ¦f6 9+-zpl+-+r0
34.¥d1 £h2 35.c5 bxc5 36.£g5 ¦f8–+
9-zp-+-+-+0
26...f5 27.fxe5 27.exf5 £xh5 28.fxe5 ¥xf5 9zp-snPzp-mk-0
29.e6 ¦h8–+ 9P+P+Pzpp+0
27...£xe5 28.h6 f4 29.h7 ¦h8 30.£d4 9+-zP-+-+-0
¦xh7 31.£xe5 dxe5 Il cambio delle Donne 9-+LsN-mKP+0
ha evitato al Bianco dei pericoli immediati
al proprio Re (che a questo punto si sarà
9tR-+-+-+-0
certo pentito di essersi spostato ad Est), xiiiiiiiiy
però adesso il Nero domina la scacchiera.
38.¢g1 f3!
32.¥c2 A questo punto mi sono accorto 38...¥e8 39.¦a2 f3 40.gxf3 g3 è una finez-
che i miei “aiutanti” non erano in grado di za ormai non più necessaria.
aiutarmi un granché; infatti i loro piani si
basavano sulla orrenda spinta in g3, do- 39.gxf3 g3 40.¤f1 40.¤b3 ¤xa4 41.¤c1
podiché il gioco è bloccato su tutti i lati ed il ¤c5 42.¤d3 ¤xd3 43.¥xd3 ¢f4 44.¥f1 a4
Nero non può mai più progredire. Allora ho 45.¥e2 ¦h2–+
Partite Internazionali

40...¢f4 41.¦e1 ¤xa4 Anche la pre- 45.¥d3 ¦h2 (45...¤b4 46.c5 bxc5 47.¥f1
sa di Alfiere vince : 41...¥xa4 42.¥xa4 ¤c2 48.¦c3 ¤d4 49.¤e1 ¥h3 50.¥a6
¤xa4 43.¢g2 ¤xc3 44.¦a1 ¤e2 45.d6 ¦h6)] 45...¦h2 46.d6 ¥h3 47.f4+ exf4
cxd6 46.¦b1 ¤d4 47.¦xb6 ¤xf3 48.¦xd6 48.¤xf4 ¢xf4 49.¦f3+ ¢e5 50.¦xg3 ¦d2
¤e1+ 49.¢g1 g2 50.¤h2 ¦c7 51.¦f6+ 51.¥a4 cxd6 (51...¥e6 52.dxc7) 52.¦xh3
¢xe4 52.¦f2 ¤d3 53.¦xg2 ¦xc4 54.¦a2 ¢d4 (52...¢xe4 53.¦b3 ¤b4 54.¢f1 ¢d4
a4 55.¦a3 ¦b4–+ 55.¦b1 ¢xc4 56.¥b3+ ¢c3 57.¥a4 d5
58.¦c1+ ¢d4 59.¦b1 ¢d3 60.¦e1 ¦a2–+)
42.¥xa4 42.¤e3 ¤xc3 43.¤g2+ ¢g5 53.¦b3 ¤b4 54.¥b5 ¢xe4 55.¦g3 ¢d4
44.¦e3 ¤a2 45.¥d1 56.¦g8 ¤d3 57.¢f1 ¢c5 58.¦g5+ ¢b4
[45.¥d3 ¦h2 (45...¤b4 46.c5 bxc5 47.¥f1 59.¦d5 a4 60.¥xa4 ¢xa4 61.¦xd6 ¦f2+
¤c2 48.¦c3 ¤d4 49.¤e1 ¥h3 50.¥a6 62.¢g1 ¦b2! ed il Nero vince anche senza
¦h6)] bisogno del Cavallo, come Tablebase di-
45...¦h2 46.d6 ¥h3 47.f4+ exf4 48.¤xf4 mostra in pochi secondi...
¢xf4 49.¦f3+ ¢e5 50.¦xg3 ¦d2 51.¥a4
42...¥xa4 43.¦a1 ¥e8 44.¢g2
38.¢g1 f3! 44.c5 era la mia variante principale,
38...¥e8 39.¦a2 f3 40.gxf3 g3 è una finez- che tuttavia dopo 44...¥h5 45.¤d2 ¥xf3
za ormai non più necessaria. 46.¤xf3 ¢xf3 porta ad un finale di Torri
disperato per il Bianco : 47.c4 (47.¦a3
39.gxf3 g3 40.¤f1 40.¤b3 ¤xa4 41.¤c1 bxc5 48.c4+ ¢xe4 49.¦xg3 ¢d4 50.¦a3
¤c5 42.¤d3 ¤xd3 43.¥xd3 ¢f4 44.¥f1 a4 ¦f7 51.¦xa5 ¢xc4; 47.cxb6 g2) 47...¢xe4
45.¥e2 ¦h2–+ 48.cxb6 cxb6 49.¦d1 a4–+

40...¢f4 41.¦e1 ¤xa4 Anche la pre- 44...a4 A questo punto il mio avversario,
sa di Alfiere vince : 41...¥xa4 42.¥xa4 anziché abbandonare, ha superato i limiti
¤xa4 43.¢g2 ¤xc3 44.¦a1 ¤e2 45.d6 di tempo. Una conclusione un pò amara
cxd6 46.¦b1 ¤d4 47.¦xb6 ¤xf3 48.¦xd6 per una partita che considero una delle
¤e1+ 49.¢g1 g2 50.¤h2 ¦c7 51.¦f6+ mie migliori fino ad oggi. Il mio avversario,
¢xe4 52.¦f2 ¤d3 53.¦xg2 ¦xc4 54.¦a2 come avevo giustamente previsto, ave-
a4 55.¦a3 ¦b4–+ va una forza molto superiore al suo Elo
iniziale. Basti pensare che alla fine della
42.¥xa4 42.¤e3 ¤xc3 43.¤g2+ ¢g5 partita il suo punteggio era salito fino a
44.¦e3 ¤a2 45.¥d1 2473 punti ! 0–1

2281 Stepán Urbánek 0 Torneo Mondiale Magistrale


2282 Luca Fabri 1 WS/M/267

[B90] [Note: L. Fabri, 2010]

Questa partita mi sembra piuttosto inte- e non con il PC !


ressante, perchè è un esempio dei rischi
che si corrono quando si gioca “con il pi- 11.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6
lota automatico”. Infatti il Nero ha dovuto 5.¤c3 a6 6.¥e3 e5 7.¤b3 ¥e6 8.£d2
trovare il piano giusto con i pezzi di legno ¤bd7 9.f3 h5 10.¤d5!?
Partite Internazionali

Questa mossa è probabilmente la più sta non dovrebbe preoccupare il Nero,


pericolosa per il Nero, in quanto pone sempreché non si cerchi dei guai da solo
problemi di difficile interpretazione. Il gioco : 22.£d2 ¢h7 23.¦c3 ¤c5 24.¥c2 ¤d7
assume un carattere meno tattico ma mol- 25.£c1 ¦fc8 26.£d1 ¤c5 27.¦a3² dove il
to complesso strategicamente. Bianco sta sempre un pò meglio ma non si
vede quali progressi stia facendo.
10...¥xd5 10...¤xd5 è l’alternativa. Il
Nero conserva la coppia degli Alfieri però 22...hxg4 23.hxg4 ¤c5 24.£h4! Il van-
deve perdere un tempo. Il gioco assume taggio del Bianco si fa minaccioso. Infatti
un carattere più a doppio taglio. grazie al suo vantaggio di spazio, alla
coppia degli Alfieri, alla colonna aperta e
11.exd5 £c7 12.c4 b6 12...a5 13.¦c1 b6 (come se non bastasse!) al Pa4 debole,
14.¥e2 g6 15.0–0 ¥g7 16.¤a1 0–0 17.¤c2 può guardare con ottimismo sia ad un
¤c5 18.¤a3 ¤h7 19.¤b5 £e7 20.¥d1 f5 mediogioco che ad un finale.
21.¥c2 g5 22.b3 g4 23.fxg4 f4 24.¥xc5 Meno convincente appare 24.¥c2 ¤d7
bxc5 25.£d3 e4 26.£xe4 £xe4 27.¥xe4 25.£e2 g5 26.¢g2 ¦fc8 27.¥b1 ¤f8
hxg4 28.¤xd6 ¥d4+ 29.¢h1 ¤g5 30.¥d3 28.£f2 ¦ab8 29.£f5 £d7; o anche 24.£g3
g3 31.¦ce1 ¦a6 32.¤f5 ¥f2 33.¦e5 ¢f7 g5 25.¢g2 ¦f7 26.£f3 £b7 27.¦h1 b5
34.¤xg3 fxg3 35.¦xg5 ¢e7 36.¦h5 ¦af6 28.¥xc5 dxc5 29.£f2 bxc4 30.¦xc4 ¦b8
37.hxg3 ¥xg3 38.¥f5 ¢d6 39.¦f3 ¥e5 31.¥c2 £d7 32.¥d1 ¦b4 33.¦xb4 cxb4
40.g4 ¥d4 41.¢g2 ¦e8 42.g5 ¦ff8 43.¦h6+ 34.¢g3 dove il vantag gio del Bianco ri-
¢e5 44.¥d7 ¦xf3 45.¢xf3 ¦f8+ 46.¢g4 schia di evaporare a causa degli Alfieri di
¦f4+ 47.¢h5 ¦f2 48.¥h3 ¦f3 49.¥g4 ¦f1 colore contrario.
50.d6 ¦h1+ 51.¢g6 ¦xh6+ 52.gxh6 ¢xd6
53.¢f7 1–0 24...g5!?
Zakhartsov,V (2529) - Kovchan,A (2488)
Kharkov 2005 XIIIIIIIIY
13.¥d3 g6 14.0–0 ¥g7 15.h3 9r+-+-trk+0
15.¥g5 0–0 16.£e2 ¤h7 17.¥e3 ¤hf6= 9+-wq-+-vl-0
15...0–0 16.£f2 9-zp-zp-zp-+0
16.¦ac1 ¦ac8 17.£c2 ¦fe8 18.£f2 ¦b8 9+-snPzp-zp-0
19.¥e4² In genere il Bianco ha un certo
vantaggio di spazio che gli consente di 9p+P+P+PwQ0
condurre l’iniziativa. Però il Nero ha una 9+-+-vL-+-0
posizione molto solida, e vista la natura
chiusa del gioco non è detto che i suoi Ca-
9PzP-+-+-+0
valli siano da meno degli Alfieri avversari. 9+LtR-+RmK-0
xiiiiiiiiy
16...a5 17.¦ac1 a4 18.¤d2 ¤c5 19.¥b1
¤fd7 20.¤e4 ¤xe4 “g5” è apparentemente orribile, ma alla
20...f5 mi sembra dubbia. Il Nero non do- base c’è un’idea concreta. Il Nero accetta
vrebbe avanzare troppo i Pedoni. Gli Alfieri di indebolire in modo cronico le sue case
bianchi potrebbero diventare letali in caso bianche, ma impone il cambio delle Don-
si apertura del gioco. ne. Il suo ragionamento è che senza le
Donne sulla scacchiera sarà più difficile
21.fxe4 f6 22.g4!ƒ Una tattica attendi- per il Bianco far pesare il suo vantaggio
Partite Internazionali

Nero : 30.¦a3 g4! 31.¥f2 [31.¥xh6+ ¢xh6


XIIIIIIIIY
32.¦f5 ¦fc8 33.¥xa4 ¤c5 34.¥c2 ¦xa3 ed 9r+-+-tr-+0
il Bianco non può sperare di vincere con 9+-+n+-mk-0
la struttura di Pedoni rovinata e l’Alfiere
cattivo, ad esempio 35.bxa3 ¤d7 36.¥b3 9-zp-zp-+-vl0
¢g7 37.¢g3 ¤c5 38.¥c2 ¦a8 39.a4 9+-+PzppzpP0
¤xa4 40.¢xg4 ¤c5 41.a4 ¤xa4 42.¥xa4
¦xa4 43.¦f1 ¦a2!= (ma non 43...¦xc4?? 9p+P+P+-+0
44.¢f5+-) ] 31...¤c5 32.¢g3 ¦g8 33.¢xg4 9+-tR-vL-mK-0
¢h7+ 34.¢h3 ¥f4 35.¦g1!?
a) 35.¥g3 ¥xg3 {Curioso notare que-
9PzPL+-+-+0
sta variante, che testimonia le difficoltà 9+-+-+R+-0
di Rybka a “capire” questa posizio- xiiiiiiiiy
ne : 35...¥g5 36.¦af3 ¦g7 37.¥e1 ¦h8
38.b4 axb3 39.axb3 ¢h6 40.b4 ¤d7 Quindi si trova per esclusione (e a PC
41.¢g4? (¹41.¥d1) 41...¥d2+ 42.¢f5?? spento !) l’idea giusta. Devo dire che la
(42.¢h4™²) 42...¥xe1 43.¦xe1 ¦c8 spinta in f5, che Rybka non considera
[%eval 107,19] (Naturalmente il “vantag- affatto, è la prima mossa che mi è venuta
gio del Bianco” evapora dopo 43...¦e8 e in mente con i pezzi di legno sulla scac-
matto... da questa distanza Rybka non chiera... Innanzitutto bisogna capire che
ci vede più!) } 36.¦xg3 ¦xg3+ 37.¢xg3 il sacrificio preventivato non va più bene :
¦g8+ 38.¢h3 ¦g5 39.¦xf6 ¦xh5+ 40.¢g2 30...g4 31.¢xg4 ¥xe3 32.¦xe3 ¢f7 33.¦g3
¦h6 41.¦xh6+ ¢xh6 42.¢f2 ¢h5 43.¢f3 ¦g8+ 34.¢h3 ¦xg3+ 35.¢xg3 ¤c5 36.¦h1
¢h4 44.¢e3 ¢g5 45.¥d1 ¢f6 46.b4 axb3 ¦g8+ 37.¢f3 ¦a8 38.¦h3 ed il Bianco
47.axb3 ¤a6 48.¥e2 ¤b4 49.¥d3 ¢g5 mantiene il Pedone ed il vantaggio, e.g.
50.¥b1 ¤a6 ed il Nero ha raggiunto il suo 38...¢g7 39.¢e3 ¢h6 40.¢d2 ¦h8 41.b4
obiettivo. Nonostante il parere di Rybka, axb3 42.axb3 ¦d8 43.b4 ¤d7 44.¥d1 ¦a8
qui il Bianco non vince mai; 45.¦g3 ¤f8 46.¢e3 ¦a3+ 47.¢f2 ¦a8
b) 35.¥h4 ¢h6 36.¥xf6 ¦a7 37.¦af3 ¦f7 48.¦g8 ¢h7 49.¦g1 ¦a3 50.¥g4+-; Poi
38.¥h4 ¢xh5 39.¥d1 ¢h6 40.¥g3 ¦h8 bisogna capire che la difesa passiva è
41.¥c2 ¢g7+ 42.¢g2 ¦h6 43.b4 axb3 priva di speranze : 30...¦fc8 31.¢g4 ¢h7
44.axb3 ¦g6² 45.¦a1 ¢h7 46.b4 ¦fg7 (31...¦c7 32.¢f5 ¢h7 33.¥d1 ¥g7 34.¥g4
47.¦aa3 ¤a6 48.¦xa6 ¦xg3+ 49.¦xg3 ¢h6 35.¢e6 ¥f8 36.¥d1 ¦e8+ 37.¢f5 ¦a8
¦xg3+ ed il Nero ha ottime possibilità di 38.¥e2 ¦cc8 39.¢e6 ¦a7 40.¦a3 ¤c5+
cavarsela; 35...¦xg1 36.¥xg1 ¦g8 37.¥f2 41.¥xc5 ¦e8+ 42.¢f5 bxc5 43.b3) 32.¥d1
¦g5 38.¥h4 ¦xh5 39.¢g4 ¦h6 40.¥xa4 ¥g7 33.¢h3 ¢h6 34.¥g4 ¦c7 35.¥f5 ¤c5
¥c1 41.¥c2 ¥xb2 42.¦a7+ ¢g6 43.¦c7 36.¢g4 ¦f7 37.¥d2 ¦ff8 38.¦a3 ed il Nero
¥d4 44.¦c6 ¤b7 45.¦c8 ¥e3 46.¦g8+ non ha gioco e può solo aspettare la fine.
¢f7 47.¦b8 ¤a5 48.¦c8 ¥g5 49.¦c7+
¢g6 50.¥g3 ¦h1 51.¥a4 ¦g1 Potrebbe 31.¦xf5 ¦xf5 32.exf5 ¤f6 33.¥xb6 g4!
essere la migliore chance pratica per il La “bella addormentata” (l’ ¥h6) riapre gli
Bianco. Infatti il N si è difeso bene, però occhi ! 33...¤xh5+ 34.¢g2 ¤f6 35.¥g1
non ha liquidato le potenzialità avversarie, g4 36.¦a3 ¦c8 37.¦xa4 ¤xd5 38.c5 ¤f4+
che magari non sono molto preoccupanti, , 39.¢g3 ¤e2+ 40.¢xg4 ¤xg1 41.¦a7+
ma rimangono tuttavia. ¢f6 42.¥b3 ¦f8 43.c6+-

30...f5!! 34.c5 34.¥c7!? ¥f4+ 35.¢g2 e4 36.c5 e3


Partite Internazionali

37.¢f1 ¤xd5 38.¦c4 e2+ 39.¢xe2 ¦e8+ grandi problemi al Nero.


40.¢d3 g3 41.f6+ ¢xf6 42.cxd6 g2= anche
se il Bianco può ancora continuare spe- 36...¦c8 37.¢f2 37.d6 adesso non porta
rando magari in un passo falso, dopo tutto a nulla : il Bianco sacrifica un pezzo ma
la posizione è ancora complicata. non riesce a sfondare. 37...¥f4+ 38.¢g2
¤d7 39.¥xa4 ¦xc5 40.¦xc5 ¤xc5 41.d7
34...dxc5 34...¦b8 35.¥a7 ¥f4+ 36.¢g2 ¥g5 42.¥c6 ¢h6 43.b4 ¤d3 44.b5 e4
¦xb2 37.c6 ¤xd5 38.c7 ¤e7 39.c8£ ¤xc8 45.¥xe4 ¤c5 46.¥c6 ¥d8 47.f6 ¥xf6
40.¦xc8 ¦xa2 41.h6+ ¥xh6 42.¥b8 ¥f4 48.b6 ¥d8 49.b7 ¤xb7! Il Nero restituisce
43.¥xd6 ¢f6 44.¦c6 ¢g7 45.¦c7+ ¢f6 il pezzo e forza un finale patto a causa
46.¢f1 ¦a1+ 47.¢e2 ¦a2 48.¥e7+ ¢f7 degli Alfieri di colore contrario. 50.¥xb7
49.¥c5+ ¢f6 50.¥d6+- ¢xh5 51.a4 ¢g5=; Un’altra variazione
sullo stesso tema è 37.¥xa4 ¦xc5 38.¦xc5
35.¥xc5 35.¦xc5 ¥f4+ ¤e4+ 39.¢xg4 ¤xc5 40.¥c2 ¤d7 41.¢f3
¤f6 42.a4 ¤xd5 43.¢e4 ¤f6+ 44.¢xe5
35...¥d2! Il Nero deve giocare con grande ¤xh5 45.¢d5 ¢f6 46.¢c5 ¢e5 47.b4
concretezza, e non può più contentarsi di ¤f6 48.b5 ¥a5 49.¢c6 ¤d5 50.¢b7 ¤c7
mosse “naturali”. Per esempio 35...¥f4+ 51.¥d3 ¤d5 I pezzi neri riescono a ferma-
36.¢g2 ¦b8 37.¥xa4 e il Nero non riesce re i Pedoni nemici.
ad avere un compenso sufficiente per il
materiale perso : 37...¤e4 (37...¦xb2+ 37...¥f4 38.¥d3 Un altro tentarivo era
38.¦c2 ¦xc2+ 39.¥xc2 ¤xd5 40.a4 ¤e3+ 38.¢e2 ¤d7 39.¥f8+!? (39.¥xa4 ¦xc5)
41.¥xe3 ¥xe3 42.a5 ¢f6 43.¢g3 ¢g5 39...¦xf8 40.¦c7 ¦f7 41.¥xa4 ¤b6 42.f6+
44.h6 ¢xh6 45.f6 ¥d4 46.a6 ¥b6 47.¢xg4 ¢g8 43.d6 ¦xf6 44.d7 ¦d6 45.¦c8+ ¢g7
¥a7 48.¥f5 ¥d4 49.¢f3 ¥a7 50.¢e4 ¥d4 46.d8£ ¦xd8 47.¦xd8 ¤xa4 48.¦d6 ¤xb2
51.¢d5 ¥e3 52.¢xe5 ¥a7 53.¢d5 ¥e3 49.¦g6+ ¢h7 50.¦xg4 ¢h6 51.¦h4 ¤a4
54.¢e6 ¥b6 55.¥e4 ¥d4 56.¢d5+-) Anche qui non si vede un risultato diverso
38.¦c2 ¤xc5 39.¦xc5 ¦xb2+ 40.¦c2 ¦b4 dalla patta.
41.¥c6 e4 42.a4 ¦b3 43.d6 ¦g3+ 44.¢f2
¦f3+ 45.¢g1 ¦g3+ 46.¢f1 ¦f3+ 47.¦f2 38...¤xd5 39.¥a7 ¦d8 40.¥e2 Patta su
¥xd6 48.¥xe4 ¦xf2+ 49.¢xf2+- Non tutti proposta del Bianco.
i finali di Alfieri contrari sono patti! La mia linea principale era 40.¦xa4 ma
non era sufficiente a cambiare il risul-
36.¦c4 36.d6!? è una variante dramma- tato; 40...¢h6 (40...¤c3!? è persino più
tica ma insufficiente per dare la vittoria al diretta : 41.bxc3 ¦xd3 42.¦a6 ¦xc3 43.a4
Bianco: 36...¥xc3 37.bxc3 ¦h8 38.¥b4 ¢f7 44.h6 e4 45.¦g6 ¦c2+ 46.¢g1 ¦c1+
¦xh5 39.c4 ¦h3+ 40.¢g2 ¦e3 41.¥xa4 47.¢g2 ¦c2+ 48.¢h1 e3 49.¥xe3 ¥xe3
¤h5 42.d7 ¤f4+ 43.¢g1 ¦g3+ 44.¢f2 50.h7 ¥d4 51.¦xg4 ¥e5 52.¦e4 ¦h2+
¦f3+ 45.¢e1 ¦e3+ 46.¢d2 ¦d3+ ed il N 53.¢g1 ¥c7 54.¦c4 ¥e5 55.¦c5 ¥f4=)
riesce a fermare il Pd7, dopodichè avan- 41.¦c4 ¤f6 42.¢e2 ¤xh5 43.¥f2 ¢g5
zerà il Pg4. Il risultato più probabile è la 44.b4 g3 45.¥b6 ¦d6 46.¥g1 g2 47.¥c2
patta. Comunque il B poteva tentare anche ¦d2+ 48.¢f3 ¤f6 49.¦c8 e4+ 50.¥xe4
questa, specie in considerazione del fatto ¦d1 51.¥f2 g1£ 52.¥xg1 ¦xg1 53.¥c2
che la variante scelta in partita non dà ¦g3+= ½–½
Partite Nazionali

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Alfredo Savoca 1
Master’s Team - Accademia Scacchistica Napoletana
Giorgio D’Alessandro 0 Quarta Scacchiera
2010
(Note di A. Savoca)
Elo Bianco: 2260
[B22] Elo Nero: 2346
1.e4 c5 2.c3 d5 3.exd5 £xd5 4.d4 ¤f6 co è attiva
5.¤f3 ¤c6 6.¥e2 Tra le continuazioni
più giocate ci sono 6.¥e3 cxd4 (6...¥g4 20.d6= ¥f6 21.¤e5 ¤c6
7.¥e2) 7.cxd4 e6 8.¤c3 £d6; Non 21...£xb2 22.£f3 ¢g7 23.¤g4+-
6.dxc5 £xd1+ 7.¢xd1
22.¥a4 £a5?!² ¹22...£xb2 23.¥xc6
6...cxd4 7.cxd4 e6 8.0–0 ¥e7 9.¤c3 £d6 ¦xc6 24.¤xc6 (24.¦b1 £c3) 24...¥xc6=
10.¤b5= £d8 11.¥f4 ¤d5
Oppure 11...0–0 12.¥c7 £d7 13.¤e5 ¤xe5 23.¥xc6

12.¥g3 0–0 12...a6 13.¤c3 0–0 14.¦c1 XIIIIIIIIY


9-+rtr-+k+0
13.¦c1 £b6 14.¥c4 Il Bianco ha decisa-
mente molta attività 14.¤e5 a6 15.¤xc6
9zpp+l+p+p0
bxc6 16.¤d6 ¥f6 17.¤c4 £xd4 18.£xd4 9-+LzPpvlp+0
¥xd4 19.¥e5 ¥xe5 20.¤xe5 ¥b7 21.¤xc6 9wq-+-sN-+-0
¦ac8 22.¤d4 ¤f4 23.¥f3 ¦xc1 0–1 (23)
Afek,Y (2285) - Kagan,S (2415) Israel 1986, 9-+-+-+-+0
CBM 001; 9+-+-+-vL-0
14.£d2 ¦d8 15.¦fd1 ¥d7 16.¤c3 ¥e8
17.¥c4 ¤f6 18.¤a4 £a5 19.¤c3 ¦ac8 9PzP-+-zPPzP0
20.¥b3 £b6 21.£e2 ¤a5 22.¥c2 ¤c4 9+-tRQtR-mK-0
23.¥b3 ¤a5 24.¥c2 g6 25.¥d3 ¤c6
26.¥e5 ¤h5 27.g3 f6 28.¥c4 ¥f7 Rovid,K
xiiiiiiiiy
(2325)-Emms,J (2450)/Cappelle la Gran- ¦xc6!? Oppure 23...¥xc6 24.b4 £xb4
de 1993/TD/0–1 (49)] 25.d7 ¦a8 26.¤xc6 bxc6 27.¥c7²;
23...bxc6?? 24.£f3 ¢g7 25.¤g4+-
14...¦d8 15.¦e1 ¥d7 16.¥xd5 £xb5
È sbagliata 16...exd5? 17.¤c7 ¥b4 24.¤xc6 24.¤xd7?! ¦xd7 25.¦xc6 bxc6³;
18.¤xa8 ¦xa8 19.¦e3± Era buona anche 24.¦b1 ¥xe5 25.¥xe5
¦f8 26.£d4²
17.¥b3 ¤a5 17...¦ac8 18.d5 ¥e8 19.d6
¥f6 20.¦e4 h6= 24...¥xc6 Il Bianco vince lo scambio
25.¦e2 25.£b3 h5 26.h3 h4 27.¥f4²
18.¥c2 18.¥c7!? ¤xb3 (18...¦dc8 19.¦e5
¤xb3 20.axb3 £b4 21.¦c4 ¦xc7 22.¦xb4 25...£xa2 26.b4 £d5 26...£a3 27.£d2
¥xb4=) 19.axb3 ¦dc8 20.¦e5 £b4 21.¦c4 ¥g7 (27...h6 28.h4 h5 (28...¥d5
¦xc7 22.¦xb4 ¥xb4= 29.£xh6±; 28...¥g7 29.¢h2±) 29.¥f4±)
28.h3²; 26...£a6 27.£d2 £b6 28.¦e5 ¥d5
18...¦ac8 19.d5 g6 La posizione del Bian- 29.¦ee1²
Partite Internazionali

27.£xd5 exd5 28.¦ec2 h5 [28...¢f8 46.¢a4 ¢d7 46...¥b6 47.b5+ ¢d7


29.¦c5 a6 30.¦xc6 bxc6 31.¦xc6 ¢e8 48.¢b4 ¢e6 49.¥h6
32.¦xa6²]
47.b5 ¥b6 L’Alfiere nero è al sicuro di
29.h4 ¢f8 30.¦c5 a6 fronte a b5 [47...¥c5?! 48.¢a5 d4 49.¢a4
30...¥d4?? 31.b5!+- d3 50.¢b3+-; 47...¥a7? 48.¢a5; 47...¥f2?
XIIIIIIIIY 48.¢a5; 47...g5? 48.hxg5 fxg5 49.¥xg5]

9-+-tr-mk-+0 48.¢b4 ¢e6 49.¥h6 ¢d7 49...¢xd6


9+p+-+p+-0 50.¥f8+ ¢d7 51.¥c5 ¥c7 52.b6 ¥e5
53.¢b5 d4 54.¢c4²
9p+lzP-vlp+0
9+-tRp+-+p0 50.¥f8
50.¥g7 ¢e6 (50...¥d4?! 51.¢a5) 51.¥f8²
9-zP-+-+-zP0
9+-+-+-vL-0 50...f5
9-+-+-zPP+0 ¹50...¢e8 51.¥e7 ¢f7 52.¢c3 ¥c5²

9+-tR-+-mK-0 51.¥h6 ¥g1?? Errore gravissimo, biso-


xiiiiiiiiy gnava muovere il Re.
¹51...¢e6!?² è degna di considerazione
31.¦xc6 bxc6 32.¦xc6 ¢e8 33.¦xa6 ¥d4
52.¥f4 ¢d7 53.g3 ¢e6 54.¢b3²
34.¦a2 34.b5 ¢d7 35.¦c6 ¦c8 36.¦xc8
¢xc8 37.¢f1²
52.¢a5+- Ora è solo questione di tempo
34...¢d7 35.¦c2 ¥b6 35...¦c8 36.¦xc8 52...¥c5 52...¥h2 53.b6 (53.¥f8 d4
¢xc8 37.¢f1 ¢d7 38.¢e2² 54.¢b4 d3 55.¢c3 d2 56.¢xd2 ¥g1
57.¢d3 ¥f2 58.¥e7 ¢e6 59.¢c4 ¥b6
36.¦e2 ¦e8 37.¦xe8 ¢xe8 60.¥g5 ¢xd6 61.¥f4+ ¢e6 62.¥d2 ¥f2
Si è giunti ad un finale di alfieri 63.¥g5) 53...¥xd6 (53...¢c6 54.¢a6
¥xd6 55.¥e3 ¥b8 56.b7 f4 57.¥d4+-
38.¢f1 ¢d7 39.¢e2 f6 Assicura e5 ) 54.¥e3 ¥e5 55.b7 ¥b8 56.¢a6+-;
52...¢xd6 53.¢a6 ¢d7 54.b6 ¥h2 55.f4
40.¢d3 ¥a7 41.f3 ¢c6 42.¥f4 ¥f2 Co- ¢c8 56.b7++-
mincia la manovra Aa7-f2-g1–b6
53.¥f4 53.¢a6 d4 54.b6 ¥xd6
43.¢c2 43.¢c3 ¥e1+ (43...¢d7 44.b5
¥a7 45.¢b4 ¥b6; 43...¥a7 44.¢b3 ¥d4 53...d4 53...¥xd6 54.¥xd6 ¢xd6 55.b6+-
45.¢a4) 44.¢b3 ¥f2 45.¢a4 ¢d7 46.b5
¥b6² 54.¢a4 ¥b6
54...d3 55.¢b3 d2 56.¢c2 ¥b4 57.g3 ¥a5
43...¥b6 44.¢c3 ¥f2 Il Nero minaccia di 58.¥xd2+-; 54...¢e6 55.¢b3 ¥b6 56.¢c4
guadagnare materiale: ¥f2xh4 ¥a7 57.¥g3 ¥b6 58.¢d3+-

45.¢b3 ¥g1 45...¢b5 Si rientra nella 55.¢b4 ¢e6 56.¢c4 ¥a7 57.¥g3 ¥b6
Continuazione con 43.Rc3,; 45...¥xh4? 58.¢d3 ¥a7 58...¥c5 59.¥f2 ¢xd6
non è buona a causa di 46.b5+ ¢d7 60.¢c4+-; 58...f4 un sussulto, ma senza
47.b6+- speranza 59.¥xf4 ¥a7+-
Partite Nazionali

59.¥f2 ¥c5 60.¥xd4 60...¥xd6 60...¢xd6 61.¥xc5+ ¢xc5+-


60.d7 ¢xd7 61.¥xd4 ¥e7 62.¥f2 ¥d8
63.¢c4+- 61.¢c4+- il Nero abbandona 1–0

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Mauro Maesa 0
Villa Fiorita - Master’s Team
Alfredo Savoca 1 Quarta Scacchiera, 2010
(Note di A. Savoca) Elo Bianco: 2214
Elo Nero: 2260
[C12]
1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤c3 ¤f6 4.¥g5 ¥b4 B) 11.¥d2 ¤e4; è interessante 9...h5!?
4...¥e7 5.e5 ¤fd7 10.£f3 c5 11.¥d3 ¤xc3 12.dxc5 ¤c6
A) 6.h4 h6 (6...0–0 7.£g4; 6...¥xg5 7.hxg5 (12...d4 13.¥d2) 13.£f4 d4=
£xg5) 7.¥e3 c5 8.£g4 ¢f8;
B) 6.¥xe7 £xe7 7.f4 (7.£d2) ; 10.¥d3 h5 11.£f4 11.£e2 ¤xc3 12.£d2
4...dxe4 5.¤xe4 ¥e7 6.¥xf6 ¥xf6 7.c3 cxd4 13.¥xd4 ¤e4 14.¥xe4 dxe4 il nero
¤d7 8.¤f3 0–0 pareggia il gioco 15.¤e2= (15.¤h3) ;
11.£f3 ¤xc3 12.dxc5 ¤c6 13.£f4 d4
5.e5 h6 6.¥e3 6.exf6 hxg5 7.fxg7 ¦g8 14.¥d2 ¤d5 15.£e4 £e7 16.¤f3 £xc5
8.h4 ¤c6 (8...¦xg7 9.hxg5 £xg5 10.¤f3; 17.0–0=
8...gxh4) 9.h5 ¦xg7 10.¥b5 11...g5 12.£f3 ¤xc3 [‹12...g4 13.£f4
6...¤e4 7.£g4 g6 7...¢f8 8.a3 ¥xc3+ ¤xc3 14.dxc5²
9.bxc3 c5 10.¥d3 ¤xc3 11.dxc5 ¤c6 13.dxc5= d4 14.¥d2 ¥d7 14...¤d7
12.¤f3 (12.¥d2 f5 13.exf6 £xf6 14.£f3 15.¥xc3 (15.£g3 ¤xc5 16.£xg5 £xg5
¤e4 15.£xf6+ ¤xf6 16.¤f3 ¤d7 17.¥b5 17.¥xg5 b6) 15...g4 16.£f4 dxc3; 14...¤c6
¢g8 18.¥e3‰) 12...f5 13.£h5 d4 15.£f6 £xf6 16.exf6 ¤a4
14.¥d2‰
15.£g3 ¥c6
8.a3 8.¤ge2 c5 9.0–0–0 ¤xc3 10.¤xc3
¥xc3 11.bxc3 ¤c6 12.£f3 cxd4 13.cxd4 XIIIIIIIIY
£a5 14.¢b2 £b4+ 15.¢a1 £c3+ 16.¢b1 9rsn-wqk+-tr0
£b4+
9zpp+-+p+-0
8...¥xc3+ 9-+l+p+-+0
8...¥a5 9.¤ge2 c5 10.dxc5 ¤c6 11.b4
¤xe5 12.£h3 ¤xc3 (12...¥c7 13.¤xe4 9+-zP-zP-zpp0
dxe4 14.¦d1 £e7 15.¤c3 f5 16.¤b5 ¤f7 9-+-zp-+-+0
17.¤xc7+ £xc7 18.¥b5+±) 13.¤xc3 ¥c7
14.¤b5 ¥b8 15.¤d6+ (15.c4!? ¤c6=)
9zP-snL+-wQ-0
15...¥xd6 16.cxd6 £xd6 17.£g3² 9-+PvL-zPPzP0
9.bxc3 c5 9...¤xc3 10.¥d3 b6 9tR-+-mK-sNR0
A) 11.h4!? Questa continuazione, in alcu- xiiiiiiiiy
ne partite, ha dato buon esito per il Bianco
11...¥a6 12.h5 g5 13.f4 gxf4 (13...£d7 16.¤f3 la pressione su g5 aumenta
14.fxg5 ¥xd3 15.cxd3) 14.£g7 ¢d7 16.¤e2 ¤xe2 ¤d7=
15.£xf7+ £e7 16.£xe7+ ¢xe7 17.¥xf4 16.¥xg5
Partite Nazionali

A) 16...h4 17.£f4 (17.£g4 £a5 18.¢f1 21.¥g6+ ¢f8²) 20...¢f8 21.¥xc3+-


¤d7 19.£xd4 h3 20.¤xh3 ¦xh3 21.gxh3
¥xh1 22.¥d2 0-0-0 23.¥xc3 ¤xc5 19.¤xe6 19.¤xc6 ¤xc6 20.£xg5 £xg5
24.¥xa5 ¦xd4 25.¢e2 ¥c6 26.¦g1 ¦h4 21.¥xg5 hxg2 22.¦g1 ¦xh2 (22...¤xe5
27.¦g3 ¤xd3 28.cxd3 ¢d7 29.¥d2 ¥d5 23.¢d2 ¤e4+ 24.¥xe4 ¦xe4 25.¦xg2
30.¥g5 ¦h7 31.h4 ¢c6 Hutois,M (2021)- ¤f3+=) 23.¢d2 ¤a4=
Peynichon,J (1843) Aix les Bains 1-0 (47)
2009) 17...£a5 18.¢f1 19...¦xg4 20.¤xd8 hxg2 21.¦g1
A1) 18...h3?! 19.¤xh3 ¤d7 (19...¦xh3? ¢xd8 22.¥xc3 ¤d7 23.¥e2 23.e6 fxe6
20.gxh3 ¥xh1 21.£f6±) 20.£xd4²; (‹23...¤xc5 24.¥e2=) 24.¥e2 ¦f4
A2) 18...¤d7 19.£xd4 £xc5 (19...¦g8
20.¤h3) 20.£xc5 ¤xc5 21.f3; 23...¦f4 24.¥d2 ¦f5
B) 16...£a5 17.¢f1 (17.¥d2?! ¤d7³)
B1) 17...¤d7
XIIIIIIIIY
B1a) 18.h4!? ¤xc5 19.£f4 (19.¤f3 ¤3e4 9r+-mk-+-+0
20.¥xe4 ¤xe4 21.£f4 £c3) 19...¦g8; 9zpp+n+p+-0
B1b) 18.¤f3 £xc5 19.h4 ¥b5 20.£f4 ¤d5
21.£d2 ¦c8 22.¦h3 ¥xd3+ 23.£xd3 £xc2 9-+l+-+-+0
24.£xc2 ¦xc2 25.¤xd4 ¦c5=; 9+-zP-zPrzp-0
B2) 17...£xc5 18.¤f3 (18.h4 ¥b5
19.¥xb5+ £xb5+ 20.£d3 £xd3+ 21.cxd3
9-+-+-+-+0
¤c6 22.¤f3 ¦c8=) 18...¥b5 19.¦e1 ¤d7 9zP-+-+-+-0
20.£f4 ¦c8 21.¤xd4 ¥xd3+ 22.cxd3 9-+PvLLzPpzP0
¤d5=;
16.£xg5?? £xg5 17.¥xg5 ¥xg2–+; 9tR-+-mK-tR-0
16.¥xg5?! è più debole 16...h4 17.£g4 xiiiiiiiiy
£d5=
25.0–0–0
25.f3 ¤xe5 26.¦xg2 f6 27.0–0–0 ¢e7=
16...h4 Il Nero conquista maggior spazio
=16...¥xf3 17.£xf3 ¤c6 18.0–0 (18.¥xc3
25...¦xf2 26.¥g4 ¢e8 27.¦de1 ‹27.¥xg5
dxc3 19.0–0 g4 20.£e2 £d5 21.¦ab1 0–0–0
¤xe5 28.¦de1 f6 29.¥e3 ¦xc2+ 30.¢xc2
22.¥e4 £xc5 23.¦b5 ¦d2 24.¦xc5 ¦xe2
¤xg4³
25.¥xc6 bxc6 26.¦xc6+ ¢d7 27.¦xc3
¦xe5=) 18...g4 19.£g3=
27...¤xc5 28.¥e3 ¦f4 29.¥h3 ‹29.¥xf4
gxf4 30.¦e2 ¢e7 31.¦exg2 ¥xg2 32.¦xg2
17.£g4 h3 18.¤xd4 18.¤xg5 hxg2
¦g8 33.h3 f5 34.exf6+ ¢xf6³
19.¦g1 ¦g8 20.h4 (20.f3 ¤d7 21.¤xf7
¦xg4 22.¤xd8 ¦xd8 23.fxg4 ¤xe5)
29...¦c4 29...¤e6 30.¥xg2 ¥xg2 31.¦xg2
20...£d5 21.£f4 ¦xg5 22.£xg5 ¤d7
¦e4 32.¥d2 ¦xe1+ 33.¥xe1 ¦c8=]
23.£g8+ ¤f8=
30.¥xc5
18...¦h4 18...hxg2 19.¦g1 ¦h4 20.¤xc6
30.¢b1!? ¤e6 31.¥xg2 ¥xg2 32.¦xg2=
¤xc6 21.£xg2 ¤xe5 22.¥xc3 ¤xd3+
23.¢f1 ¦c4=;
30...¦xc5 31.¥xg2 ¦c8 32.¥f1 ¥a4 33.c4
18...¥xg2? non risolve nulla 19.¤xe6
¥b5 33...¥b3 34.¢b2 ¥xc4³
(19.¥xc3 ¦h4 20.£g3 ¦xd4²) 19...£e7
20.¤g7+ (20.¥xc3?! è più debole 20...fxe6
34.¢b1 34.¦xg5 ¥xc4; Era più precisa
Partite Nazionali

34.¢b2 ¥xc4 35.¥xc4 ¦xc4 36.¦xg5³ 48.¦b8 ¦b4+ 49.¢c2 ¢e6 50.h4 ¦c7+

34...¥xc4 35.¥xc4 ¦xc4 36.¦xg5 Siamo 48...¦b4+ La Torre nera è ben piazzata
arrivati ad un finale con le coppie delle
torri. 49.¢a3 ¦d1 50.¦c7+ ¢e6 51.¦e8+ ¢f5
52.¦xf7+ ¢e4 53.¦f2 ¦dd4 54.¢a2
36...¦8c6 37.¦e2 ¦c3 Comincia la mano- 54.¦f1 ¦xa4+ 55.¢b2 ¦db4+ 56.¢c3
vra ¦c4-c3-d3-h3-h5-h4-f4-b4. Il Nero ¦a3+ 57.¢c2 ¦a2+³ (57...a4)
minaccia di guadagnare materiale: ¦xa3
54...¦xa4+ 55.¢b1 ¦db4+ 56.¦b2 ¦xb2+
XIIIIIIIIY 57.¢xb2 ¢d5 58.e6 questo può essere un
9-+-+k+-+0 pedone molto forte. 58.¦h8? ¢xe5 59.¦h6
(59.¦d8? ¦h4µ) 59...¦b4+ 60.¢a3 ¢d5µ
9zpp+-+p+-0
9-+r+-+-+0 58...¦e4µ 59.e7 ¢d6 60.¦b8
9+-+-zP-tR-0 60.¦d8+!? ¢xe7 61.¦d2µ

9-+-+-+-+0 60...¦b4+–+ 61.¢a3


9zP-tr-+-+-0 61.¢c3 ¢xe7 62.h4 ¢d6 63.h5 ¢c5
9-+-+R+-zP0 61...¢xe7 62.h4 ¢d6 ¹62...¢d7!?–+
9+K+-+-+-0
63.h5 63.¦h8 ¢c5 64.¦h5+ ¢c6 65.¦h8
xiiiiiiiiy ¢b5 66.¦h5+ ¢a6 67.¦h8 ¦f4 68.h5 ¦f3+
38.¦g8+ ¢e7 39.¦b8 ¦c7 40.¢a2 69.¢b2 (69.¢a2 ¦h3)
40.¢b2 ¦h3 41.¦c2 ¢d7 42.¦d2+ ¢e6³ 69...a4 (69...¦h3 70.h6 a4)
70.h6 ¦h3 71.h7 ¢a7 72.¢a2 (72.¦c8
40...¦d3 41.¢b2 b6 42.¦a8 ¦h3 43.¦b8 ¦xh7#; 72.¦d8 ¦xh7#)
¦h5 44.a4 ¦h4 45.¢b3 ¦d7 46.¦a8 ¦f4 72...b5 73.¢b2 b4 74.¦c8 ¦xh7#;
47.¦e3 a5 Il Nero ha un pedone arretrato ¹63.¦h8µ

48.¦c3 63...¢c5–+ il Bianco abbandona 0–1

SIM Giuseppe Poli 1 11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Centurini Genova - Sergio Bianchi
Donato Guerrini 0
Seconda Scacchiera, 2010
(Note di G. Poli) Elo Bianco: 2479
[C12] Elo Nero: 2175

1.e4 e6 2.d4 d5 3.¤c3 ¤f6 4.¥g5 ¥b4 23.¥xe7 £b3 24.¦d2 £c3+ 25.¥c2 £a1+
5.e5 h6 6.¥e3 ¤e4 7.£g4 g6 8.a3 ¥xc3+ 26.¥b1 ¦c8 27.c5 g4 28.£e3 ¢xe7 29.¦a2
9.bxc3 ¤xc3 10.¥d3 ¤c6 11.h4 ¤e7 £xa2 30.¥xa2 b6 31.¢b2 bxc5 32.£f4
12.h5 g5 13.¤e2 ¤xe2 14.£xe2 c5 Popov,I (2594) - Nepomniachtchi,I (2634)
15.dxc5 £a5+ 15...d4 16.¥d2 (16.0–0–0 1–0 Dagomys 2008) 16...¥d7 17.£f3
¥d7 17.¥xd4 ¥c6 18.¥c3 £d5 19.¦hg1 ¤d5 18.¦b1 ¥c6 19.¥b5 ¥xb5 20.¦xb5
£xc5 20.¥b4 £b6 21.c4 ¥a4 22.£f3 a5 £d7 21.¦b2 ¦c8 22.£e4 ¦xc5 23.£xd4
Partite Nazionali

£c6 24.¦xb7 0–0 25.0–0 ¦c4 26.£d3 ¦g4 20.£xh6 £d4 21.¦c1 ¦h8 22.£xg5
27.£f3 ¦d4 28.¥e3 ¦h4 29.¦xa7 £c4 £xe5+ 23.£xe5 ¤xe5 24.¥d3 ¥d7 25.f4
30.¦d7 ¤c3 31.¦e1 £b5 32.¦d4 ¦xd4 ¤xd3+ 26.cxd3 ¥c6 27.¥c3 ¦h7 28.¥f6
33.¥xd4 ¤d5 34.£b3 £a5 35.¢f1 ¦c8 ¢d7 29.g4 ¦g8 30.g5 a6 31.¢d2 ¢d6
36.c4 ¤f4 37.g3 ¤xh5 38.¥b6 £a6 39.¦c1 32.h6 ¦c8 33.¦hf1 ¦e8 34.¢e3 ¦c8
¦b8 40.¦b1 ¦c8 41.¦c1 ¦b8 42.¦b1 35.¢d4 ¦e8 36.a4 ¥xa4 36...¦g8 37.a5
¦c8 43.¥e3 ¦xc4 44.£b5 ¦a4 45.£xa6 ¦g6 38.¦h1 ¦g8 39.f5 exf5 40.¦hf1 ¥d7
¦xa6 46.¥c5 ¢g7 47.¢e2 ¦a5 48.¦c1 41.¦c5 ¥c6 (41...¥e6 42.¦b1+-) 42.¦xf5
f6 49.¢d3 fxe5 50.¢c4 ¤f6 51.¢b4 ¦a8 ¢e6 43.¦f2 ¦g6 44.¦c1 ¢d6 45.¦cf1 ¥d7
52.a4 ¤d5+ 53.¢b5 h5 54.a5 h4 55.gxh4 46.¥e5+ ¢e6 47.¦f6+ ¢e7 48.¦xf7+ ¦xf7
gxh4 56.¥d6 ¢f6 57.a6 h3 58.¦h1 ¦d8 49.¦xf7+ ¢xf7 50.h7+-; 36...a5 37.¦c5
59.¢c6 ¦c8+ 60.¢b7 ¦c3 61.a7 ¦b3+ ¦a8 (37...b6 38.¦c2 ¥xa4 39.¥e5+ ¢e7
62.¢a6 ¤b6 63.¦xh3 ¦b1 64.¦f3+ ¢g6 (39...¢d7 40.¦c7+ ¢d8 41.¦fc1 ¥d7
65.¥xe5 ¤a8 66.¦f8 ¦b6+ 67.¢a5 1–0 42.¥f6+ ¦e7 43.¦b7 e5+ 44.¢xd5+-)
Najer,E (2652)-Nepomniachtchi,I (2506) 40.¦c7+ ¥d7 41.¥f6+ ¢f8 42.¦xd7+-)
Moscow 2006 38.f5 ¢d7 39.¥g7 ¢e7 (39...¦g8 40.f6+-)
40.f6+ ¢d6 41.g6 e5+ 42.¢c3 d4+ 43.¢d2
16.¥d2 £xc5 fxg6 44.¦cc1 ¥g2 45.f7 ¥xf1 46.¦xf1 g5
47.f8£+ ¦xf8 48.¦xf8+-
XIIIIIIIIY
9r+l+k+-tr0 37.¥e5+ ¢e7 37...¢d7 38.¦c7+ ¢d8
39.¦xb7 ¥c6 40.¦a7 ¦f8 41.¦c1 f6
9zpp+-snp+-0 42.¦xh7 fxe5+ 43.¢xe5+-
9-+-+p+-zp0
38.¦c7+ 38.¦c7+ ¥d7 (38...¢f8 39.¦g1
9+-wqpzP-zpP0 ¥c2 40.¥d6+ ¢g8 41.g6 f6 42.gxh7+
9-+-+-+-+0 ¢h8 43.¥e7 e5+ 44.¢c3 ¢xh7 45.¥xf6+
¢xh6 46.f5+-) 39.¦fc1 (39.¥f6+ ¢d6
9zP-+L+-+-0 40.¦fc1 e5+ 41.¥xe5+ ¢e6 42.¦xb7+-)
9-+PvLQzPP+0 39...¦a8 40.¦xb7 ¢e8 41.¦cc7 f6 42.¥xf6
¢f7 (42...e5+ 43.¢xe5 ) 43.¦xd7+ ¢g6
9tR-+-mK-+R0 44.¦xh7+- 1–0
xiiiiiiiiy
17.£f3 ¤c6 18.£f6 ¦g8 19.¥h7 ¦f8

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


Luciano Fedeli 0
Centurini Genova - Circolo Scacchistico Grossetano
SIM Giuseppe Poli 1 Seconda Scacchiera, 2010
Elo Bianco: 2479
(Note di G. Poli) Elo Nero: 2175
[C12]

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 ¤c4 16.¥xc4 ¦xc4 17.¥xg7 ¢xg7 18.g4
5.¤c3 g6 6.¥e3 ¥g7 7.f3 0–0 8.£d2 ¤c6 hxg4 19.h5 ¦h8 20.hxg6 fxg6 21.f4 ¦xh1
9.¥c4 ¥d7 10.¥b3 ¦c8 11.0–0–0 ¤e5 22.¦xh1 ¢f7 23.£d3 Nello stesso torneo
12.h4 h5 13.¥g5 ¦c5 14.¢b1 ¦e8 15.¥h6 Cipressi mi ha giocato: 23.e5 dxe5 24.fxe5
Partite Nazionali

¥f5 25.¦d1 ¦xd4 26.£xd4 £xd4 27.¦xd4 g4 42.¢e3 g3 43.¦f8 g2 44.¢f2 ¢e5
¤d7 28.¦a4 Una novità 45.¦g8 ¤f4 46.¦g3 g1£+ 47.¢xg1 ¤e2+
(28.¤e4 ¤xe5 29.¤g3 ¢f6 30.¢c1 48.¢f2 ¤xg3 49.¢xg3 ¢d4 50.¢f4 ¥a4
¢g5 31.¦a4 ¢h4 32.¤e2 ¤c6 33.¢d2 0–1 Marcinkiewicz,J (2447)-Simmelink,J
e5 34.¦a3 ¥e4 35.¤g1 a6 36.¦e3 ¥h1 (2315) IECG email 2005; 31.a4 ¥xa4
37.¢e1 e4 38.¦b3 b5 39.¦a3 ¤b4 40.¢f1 32.¤c5 ¥c6 33.¤d3 ¢g7 34.£d4+ £f6
¥f3 41.c3 ¤d5 42.c4 bxc4 43.¦xa6 ¢g3 35.e5 £e6 36.£xa7 g3 37.£e3 g2 0–1
0–1 De Luca,S (2158)-Cimicki,D (2312) Asquith,J (2446)-Donnelly,M (2465) ICCF
ICCF email 2006) email 2007
28...a6 29.¦b4 b6 30.¢c1 ¢e6 31.¢d2
¢xe5 32.¢e3 g3 33.¢f3 ¥xc2 34.¦h4 31...£e5 32.¤c5 32.¤d4 ¥xe4 33.£e3
¥f5 35.¢xg3 a5 36.¦h8 ¢d4 37.¦c8 ¢d3 ¤f6 34.¤b3 g5 35.¤d2 £d5µ
38.¤d5 ¤f6 39.¦c3+ ¢d2 40.¤xf6 exf6
A) 41.41.¦c6 32...£g3
A1) 41...¥b1 42.¦xf6 (42.a3 a4 43.¦xb6
¥c2 44.¦xf6 ¢c1=) 42...¥xa2 43.¦xb6
XIIIIIIIIY
¢c2 44.¦xg6 ¢xb2=; 9-+-+-+-+0
A2) 41...b5 42.¦b6 b4 43.a3 ¢c2 44.axb4
a4 45.b5 ¢xb2=;
9zpp+-+k+-0
B) 41.¦b3 ¥e6 42.¦xb6 ¥xa2 43.¦xf6 ¢c1 9-+l+-+p+0
44.¦b6 a4 45.¢h4 ¥b3 46.¦c6+ ¢xb2=;
C) 41.¦b3 ½–½ Cipressi,N (2178)-Poli,G
9+-sN-+-+n0
(2479) CS11A2 2009 9-+-+P+p+0
23...¦c5 24.¦e1 e5 25.¤b3
9+-+-+pwq-0
XIIIIIIIIY 9PzPP+-wQ-+0
9-+-wq-+-+0 9mK-+-tR-+-0
9zpp+l+k+-0 xiiiiiiiiy
9-+-zp-snp+0 33.£f1 ¥b5 34.c4 ¥c6 35.¤d3 35.e5 ¤f4
36.e6+ ¢e7–+; 35.¦d1 ¤f6 36.e5 £xe5
9+-tr-zp-+-0 37.¤d3–+
9-+-+PzPp+0
9+NsNQ+-+-0 35...¢g7 35...¤f4 36.¤f2 g5
A) 37.£h1 ¤h3 (37...¢g7 38.¦f1 £g2
9PzPP+-+-+0 39.¤xg4 £xg4 40.£xf3 £xf3 41.¦xf3 ¤h5
9+K+-tR-+-0 42.¦f5 ¢g6–+) 38.¦f1 ¢g6 39.¤xg4 £xg4
40.£xf3 £xf3 41.¦xf3 g4–+
xiiiiiiiiy B) 37.¦d1 ¤h3 38.¤d3 ¢g6–+
25...¦xc3 26.£xc3 exf4 27.£d2 f3
28.£xd6 £e7 29.£h2 ¤h5 30.£f2 ¥c6 36.¦d1 ¥xe4 36...¤f4 37.a3 ¤h3
31.¢a1 31.¤c5 £f6 32.¤d3 ¢g7 33.e5 (37...¤e2 38.£h1 ¥a4 39.b3 ¥xb3 40.¦b1
£f5 34.£xa7 g3 0–1 Simmelink,J (2310)- ¤d4 41.e5 b6 42.¦g1 £h3 43.£xh3
Evans,G (2295)/IECG email 2004 35.e6 gxh3–+) 38.¢a2 f2 39.¦d2 £e3 40.¦xf2
f2 36.¤xf2 £xf2 37.£xf2 gxf2 38.¦f1 ¤xf2 41.¤xf2 g3 42.¤g4 £d4 43.£f4
¢f6 39.¦xf2+ ¢xe6 40.¢c1 g5 41.¢d2 g2 44.£h6+ (44.¤e5 g1£ 45.£f7+ ¢h6
Partite Nazionali

46.¤f3 £b1+ 47.¢xb1 £xe4+ 48.¢a2 38...£f4 39.¤d4 f2 40.¤e2 40.£h1 ¤g3
£xf3–+) 44...¢f7 45.£h7+ ¢f8 46.£h6+ 41.£xb7+ ¢h6 42.£e7 f1£ 43.£f8+ ¢h5
¢e7 47.£g5+ ¢d7 48.¤e5+ ¢c7 49.£xg2 44.£h8+ £h6 45.£xh6+ ¢xh6 46.¦xf1
£xe5 50.£xg6 ¥xe4 51.£f7+ ¢c6–+; ¤xf1 47.¤e2 ¥d3 48.¤f4 ¥xc4–+
36...£h2 37.£e1 £c2 38.¦d2 £xc4–+
40...£e3 41.a3 g3 42.¤c1 ¤f4 43.¤b3
37.¤c5 37.¤f2 ¥f5 38.£e1 £f4 39.£e7+ g2 0–1
¢h6™ 40.¦h1 £d4 41.£f8+ ¢g5 42.£e7+
¤f6–+

37...¥f5 38.¤b3 38.¤xb7 £f4 39.£h1 g3


40.a3 g2 41.£g1 ¥e4 42.¤c5 f2 43.¤e6+
¢f6 44.¤xf4 fxg1£ 45.¤d5+ ¥xd5
46.¦xg1 ¥e4 47.c5 ¤f4 48.b4 ¤e2 49.¦e1
g1£ 50.¦xg1 ¤xg1–+

11° Campionato Italiano a Squadre - Serie A


SIM Alberto Dosi 1
Centurini Genova - Verona Scacchi
GM Gabriel Cardelli 0 Prima Scacchiera, 2010
Elo Bianco: 2599
(Note di A. Dosi)
Elo Nero: 2443
[C42]

Incontravo Cardelli per la seconda volta 10...¤a6 11.a3 ¥g6 12.c5 ¥c7 13.¤c3 f5
dopo l’unica partita giocata nel 10° Cam- 14.b4 ¥h5 14...¤b8 15.¤e5 ¤d7 16.¤xg6
pionato Italiano a Squadre. Allora avevo hxg6 17.¤xe4 fxe4 18.¥f1 ¤f6 19.¥e2
giocato con il Bianco d4 e avevo vinto. £d7 20.h3 ¤h5 21.¥g4 £e7 22.¥e3 ¥f4
Ora decido per e4 onde evitare strade già 23.£d2 ¥xe3 24.£xe3 ¦f7 25.¦f1 ¦af8
battute 26.a4 ¤f4 27.b5 ¢h7 28.f3 £h4 29.fxe4
1.e4 e5 2.¤f3 ¤f6 3.¤xe5 d6 4.¤f3 dxe4 30.bxc6 bxc6 31.a5 ¦f6 32.a6 ¦8f7
¤xe4 5.d4 d5 6.¥d3 ¥d6 7.0–0 0–0 8.c4 33.¦ac1 ¦f8 34.¦a1 ¦8f7 35.¦ac1 ¦f8
c6 9.¦e1 Sono più giocate 9.¤c3, 36.¦a1 ¦8f7 37.¦ac1 ¦f8
9.cxd5 cxd5 10.¤c3, Ruggirello-Cantelli, ASIGC 64° Campio-
oppure 9.£c2 ¤a6 10.a3 ¥g4 11.¤e5 nato Italiano Assoluto Semifinale C, 2011,
¥xe5 12.dxe5 ¤ac5 13.f3 ¤xd3 14.£xd3 1/2–1/2
¤c5 15.£d4 ¤b3 16.£xg4 ¤xa1 17.¥h6
g6 18.¤c3 £b6+ 19.¢h1 £xb2 20.£f4 f6 15.¤e5 ¤b8 15...¥xe5 16.dxe5 ¤c7 17.f3
21.¤a4 £c2 22.¦xa1 £xa4 23.e6 £a5 £h4 18.¥e3 ¤xc3 19.£xc3 ¤e6 20.£c2
24.£d6 ¦fc8 25.£e7 £c7 Jakovenko- g6?! 21.b5 f4 22.¥f2 £e7±
Kramnik 1/2–1/2 Dortmund 2009 Lanka-Lauk 1–0 Vilnius 1993 (43)

9...¥f5 10.£c2 si può anche ridurre subito 16.f3 ¤d7 17.fxe4N Una novità. Non mi
la tensione al centro con 10.c5 come nella risulta essere mai stata giocata prima
Naiditsch-Kramnik, Dortmund 2009 vinta
dal Nero ma a causa di un grave errore di 17...¤xe5 18.dxe5 fxe4 19.¤xe4 dxe4
Naiditsch 20.£c4+ ¥f7 21.£xe4 Le ultime mosse
Partite Nazionali

avevano lo scopo di semplificare il gioco al re al cambio delle Donne con la Torre in


centro e di giungere a minacciare il matto settima ma guadagnando una casa nella
in h7. corsa del Re verso il centro.

21...¥g6 22.£c4+ ¢h8 23.¥f1 ¥xe5 33...¢g8


24.¦xe5 ¦xf1+ 25.£xf1 £d4+ 26.¦e3!
La migliore in quanto rispetta il principio XIIIIIIIIY
che, in vista del finale, l’idea è quella di 9-+-tr-+k+0
collocare la Torre in settima.
9zp-+-tR-vLp0
XIIIIIIIIY 9-+p+-+l+0
9r+-+-+-mk0 9+pzP-+-+-0
9zpp+-+-zpp0 9-zP-+-+-+0
9-+p+-+l+0 9zP-+-+-+-0
9+-zP-+-+-0 9-+-+-+PzP0
9-zP-wq-+-+0 9+-+qwQ-+K0
9zP-+-tR-+-0 xiiiiiiiiy
9-+-+-+PzP0
34.£g1! E’ la mossa che realizza il piano
9tR-vL-+QmK-0 sopracitato
xiiiiiiiiy
34...£xg1+ 35.¢xg1 ¦d1+ 36.¢f2 ¦d2+
26...£xa1 27.¦e7 b5 28.£e1 Ero tentato
37.¢g3 ¦d3+ 38.¢f4 ¦xa3 Il Nero ha
di guadagnare il pedone in a7, ma dopo
recuperato il pedone ma ha consentito al
28.¦xa7 £d4+ 29.¢h1 ¦e8 30.¦e7, dopo
mio Re di raggiungere il centro della scac-
il cambio delle Torri ed il probabile cambio
chiera, diventando la forza in più del finale,
delle Donne in e3, mi sarei ritrovato con il
a differenza del Re nero che, grazie alla
Re che doveva partire dalla casa h1 anzi-
mia torre in settima, è confinato a restare
ché dalla g1 per raggiungere il centro ed il
lontano dalla lotta
Nero avrebbe facilmente pattato.

28...£d4+ 29.¥e3 £f6 30.¥d2 £d4+ 39.¥h6 ¦b3 40.¦g7+ ¢h8


Il Nero cerca la patta e non potendo ripe- 40...¢f8 41.¦xg6+!
tere 31.¥e3 mi rifugio a malincuore con il
Re nell’angolo 41.¢e5 ¦xb4 42.¦xa7 ¦e4+ 43.¢d6 ¢g8
44.¦g7+ Ricaccio il Re in h8 e guadagno
31.¢h1 ¦d8 32.¥c3 £d1 33.¥xg7+! un tempo nell’attacco al pedone c6
Cambiando le Donne in questa posizione
era subito patta, cosa da evitare perché 44...¢h8 45.¦c7 ¢g8 46.¦xc6! Non va
l’incontro di squadra contro Verona Scac- 46.¢xc6? perchè si toglie il controllo della
chi era a rischio a causa di una possibile casa e6 e dopo 46...¦h4 47.¦c8+ ¢f7 non
sconfitta in seconda scacchiera 33.£xd1 c’è più il matto in f8 per la possibilità di
¦xd1+ 34.¦e1 ¦xe1+ 35.¥xe1= fuga nella casa e6.
Anche la presa del pedone in a7, consi-
gliata da Fritz, non va per il cambio delle 46...¥f5 47.¦b6 ¦e6+ 48.¢c7 ¢f7 49.¥d2
Donne con il mio Re in h1. Volevo arriva- ¦e7+ 50.¢c6 ¥d3 51.¥f4 ¥c4 52.g3 h5
Partite Nazionali

53.¢d6 ¦e6+ ¥g4 66.gxh4 ¦xh4 67.¢c6 ¥f3+ 68.¢b6


¥g4 69.¦d8 ¦h1 70.¥d6 ¦e1 71.¦f8+ ¢g7
XIIIIIIIIY 72.¦f2 ¥d7±
9-+-+-+-+0
59.¦b7+ ¢f6 60.c7 ¦a2+
9+-+-+k+-0 60...b4+ 61.¢a7 ¥e6 62.¦xb4 ¦c2 63.¢b7
9-tR-mKr+-+0 ¥d7 64.¥d6 ¥e6 65.¦f4+ ¢g6 66.¢b6
9+pzP-+-+p0 ¥d7 67.¥e5 ¦c6+ 68.¢b7 ¦c5 69.¦f6+
¢g5 70.¦d6 ¥f5 71.¥f4+ ¢g4 72.¦d2
9-+l+-vL-+0 ¦b5+ 73.¢c6 ¦b4 74.¦h2±
9+-+-+-zP-0
61.¢b6 ¥e6 62.¢c5 ¦a4 62...b4 63.¦xb4
9-+-+-+-zP0 ¢e7 64.¢b6 ¦c2 65.¦b5 ¥g4 66.¦e5+
9+-+-+-+-0 ¢f6 67.¦e8 ¢f7 68.¦d8 ¦c3 69.¥e5 ¦e3
xiiiiiiiiy 70.¥d6 ¦b3+ 71.¢c5 ¦c3+ 72.¢d4 ¦c6
73.¢d5 ¥f3+ 74.¢e5±; 62...¥g4 63.¦xb5
54.¢c7! ¦e7+ 55.¢b8 ¦e8+ 56.¢a7 ¢e7 64.¢b6 ¦c2 65.¦e5+ ¢f6 66.¦e8
¦e7+ 56...¥d5 57.¢a6 b4 58.¦xb4 ¦e2 ¢f7 67.¦d8 ¦c3 [67...¦c4 68.¥d6 ¦c1
59.¦d4 ¥f3 60.h3 ¥g2 61.h4 ¦e6+ 62.¢b5 (68...¦c2 69.¦f8+ ¢g7 70.¦f4 ¥c8 71.¥e5+
¥f1+ 63.¢a5 ¥g2 64.¦d2 ¥e4 65.¥d6 ¢g6 72.¦f8 ¥d7 73.¢b7 ¦c5 74.¦d8 ¥h3
¢e8 66.¢b6 ¢d7 67.¦f2 ¥b1 68.¦f7+ 75.¥d6 ¦c4 76.¦g8+±) 69.¦f8+ ¢g7
¢d8 69.¦f1 ¥e4 70.¦f4 ¢d7 71.g4 hxg4 70.¦f4 ¥c8 71.¥e5+ ¢h7 72.¦f8 ¥g4
72.¦xg4 ¥f5 73.¦g7+ ¢d8 74.¦g5 ¥c2 73.¦h8+ ¢g6 74.¦g8+ ¢f5 75.¥b2±]
75.¦d5±; 56...b4 57.¦xb4 ¥d5 58.¦d4 68.¥d6 ¦b3+ 69.¢c5 ¦b1 70.¦f8+ ¢g7
¦e7+ 59.¢b6± 71.¦f4 ¦c1+ 72.¢d5 ¦d1+ 73.¢c6 ¦c1+
74.¢b6 ¥c8 75.¥e5+ ¢g8 76.¦h4 ¢f7
57.¢a6 ¦e2 57...b4+ 58.¢a5 b3 59.c6 77.¦xh5±
¦a7+ (59...¦e8 60.c7; 59...¥e6 60.c7
¦e8 61.¦b8 ¦c8 62.¢b6±) 60.¢b4 ¥e6 63.¦b6 ¦c4+ 63...¦a8 64.¦xb5 ¥g4
61.c7 b2 [61...¥c8 62.¢xb3 ¦b7 63.¦xb7 65.¦b8 ¦a4 66.¦g8 ¥e6 67.¦f8+ ¢g7
¥xb7 64.¢c4 ¥c8 (64...¢e6 65.¢d4 68.¥h6+ ¢g6 69.¥e3 ¦c4+ 70.¢d6 ¢g7
¢f5 66.¢c5 ¢g4 67.¢b6 ¥c8 68.¢a7 71.¥h6+ ¢xh6 72.¦f6+ ¢g5 73.¦xe6 ¢g4
h4 69.¢b8 ¥f5 70.c8£ ¥xc8 71.¢xc8 74.¦e5 h4 75.gxh4 ¢xh4 76.¦c5±
h3 72.¢d7 ¢f3±) 65.¢d5 ¥e6+ 66.¢c6
¢f6 67.¢b7 ¢f5 68.c8£ ¥xc8+ 69.¢xc8 64.¢xb5 ¦c2 64...¦c3 65.¢a6 ¢f7
¢g6 70.g4±] 62.¢c5 ¦a5+ 63.¢d4 ¦a4+ 66.¢b7 ¥g4 67.¥e5 ¦e3 68.¥d6 ¦c3
64.¢c3 ¦a2 65.¦xb2 ¦xb2 66.¢xb2 ¢e8 69.¦b4 ¥f5 70.¦f4 ¢g6 71.¥b4 ¦c2
67.¢c3 ¢d7 68.¢d4 ¥g4 69.¢d5 ¥f3+ 72.¢b6 ¥e6 73.¦f8 ¢g7 74.¦f3 ¦b2
70.¢c5 ¥g4 71.¥e5 ¥h3 72.¢d4 ¥g4 75.¢c5 ¦c2+ 76.¥c3+ ¢g8 77.¢d6 ¥g4
73.¢e4 ¢c6 74.¢e3 ¢c5 75.¢f2 ¢c6 78.¢e7 ¦e2+ 79.¢d8 ¦e4 80.¦f1±
76.¢e1 ¢d7 77.¢d2 ¢c6 78.¢d3±
65.¢a6 ¢f7 66.¢b7 ¥g4 67.¥e5 ¦c1
58.c6 ¦xh2 58...b4+ 59.¢a5 b3 60.c7
68.¦f6+ ¢e7 69.¥d4 ¥h3 70.¦h6 ¥g4
¦e8 61.¦b8 ¥e6 62.¢b6 ¥g4 63.¢c6
70...¦c4 71.¦xh5 ¦xd4±
¥e6 64.¢d6 ¦c8 65.¥e5±; 58...¦a2+
59.¢b7 ¥e2 60.¢c7 ¥f3 61.¢d6 ¦xh2
71.¦g6 ¥f5 71...¥h3 72.¥b6 ¦c3 73.¦g5
62.c7 ¥g4 63.¦xb5 h4 64.¦b7 ¥c8 65.¦b8
¢d6 74.¦xh5 ¦xg3±
Partite Nazionali

72.¦g5 ¥e4+ 73.¢c8 ¥d3 74.¢b8 ¦b1+ tano della squadra Renato Emanuelli Si-
74...¥a6 75.¦g7+ ¢f8 76.¦g6 ¥d3 77.¦f6+ moncini, dei suoi consigli sempre preziosi
¢e7 78.c8£ ¦xc8+ 79.¢xc8± e dell’incoraggiamento sempre avuto.
Una vittoria che ho voluto dedicare a mia
75.¢a7 ¦c1 76.¦c5 Il Nero abbandona. figlia Alessandra.
Una vittoria sofferta, frutto di lunghissime ora se 76...¦xc5 77.¥xc5+ ¢d7 78.¢b7
analisi riportate solo in parte. Ricordo le ¥a6+ 79.¢xa6 Matto in 26 1–0
ore ed ore passate a parlare con il Capi-

11° Campionato Italiano a Squadre


Roberto Bianchin 0
Serie A
R. Emanuelli Simoncini 1 Gli Svitosi - Centurini Genova
Terza Scacchiera, 2010
(Note: R. Emanuelli Simoncini) Elo Bianco: 2192
[A65] Elo Nero: 2444

Il bianco sacrifica il pedone e4 come nella causa dell’indebolimento delle case nere
partita Braun,A (2536) - Huschenbeth,N sul lato di ¢. Il nero dovrà fare molta at-
(2437) Bad Woerishofen GER 2008, ma tenzione a non permettere la creazione
questa volta il nero accetta la sfida e porta della batteria £ e ¥ sulla grande dia-
a casa il punto. A differenza da una partita gonale. Il piano del nero sarà spingere
a tavolino, nella partita per corrispon- prima possibile b5 e b4 per controllare
denza, con l’aiuto dei computer e mag- la casa c3 16...£a5 17.¤d2 b5 18.0–0
gior tempo a disposizione per le analisi, c4 19.£c2 b4 20.¤xc4 £c7 21.¤b1 ¤c5
i vantaggi di materiale sono ancora più 22.¤xd6 £xd6 23.¥xc5 £c7 24.¥d3 b3
importanti. 25.£f2 ¤f6 26.¥b6 £b8 27.¤c3 ¤g4
28.£c5 ¥f8 29.£d4 ¥g7 30.£c5 ¥f8
1.d4 ¤f6 2.c4 g6 3.¤c3 ¥g7 4.e4 d6 5.f3 31.£a5 ¦a7 32.¢h1 ¦b7 33.¥c5 ¤e3
0–0 6.¥g5 c5 7.d5 e6 8.¤ge2 h6 9.¥e3 34.¥xe3 ¥b4 35.£xa6 1–0 Braun,A (2536)
exd5 10.cxd5 a6 11.a4 ¤bd7 12.¤g3 h5 - Huschenbeth,N (2437) Bad Woerishofen
13.¥e2 h4 14.¤f1 ¤h7 15.f4 ¦e8 16.£d3 GER 2008
XIIIIIIIIY 17.£xc3 17.bxc3 £e7 18.¤d2 ¤df6
9r+lwqr+k+0 19.¥f3 ¥f5 20.exf5 £xe3+ 21.£xe3 ¦xe3+
9+p+n+pvln0 22.¢d1 ¦xc3 23.fxg6 fxg6³

9p+-zp-+p+0 17...¤df6 18.¤d2 ¤xe4 19.¤xe4 ¦xe4


9+-zpP+-+-0 20.¥f3 ¦b4 21.0–0 ¥f5 22.¥d2 £d7
23.¦fe1? Può davvero il bianco concedere
9P+-+PzP-zp0 tutti questi pedoni? [¹23.a5]
9+-sNQvL-+-0
23...¦xa4 24.¦xa4 £xa4µ 25.¦e7 b5
9-zP-+L+PzP0 Realizzando la prima parte del piano
9tR-+-mKN+R0
xiiiiiiiiy 26.b4 26.£c1 £d4+ 27.¥e3 £f6–+; 26.£e3
£a1+ 27.¥c1 (27.¥e1 £xb2 28.¥xh4 b4
16...¥xc3+!?N Una cattura pericolosa a 29.¦e8+ ¦xe8 30.£xe8+ ¢g7–+) 27...¤f6
Partite Nazionali

28.£c3 ¢g7–+ … b4; 26.g4 hxg3 27.hxg3 bianco!


b4–+ … ¤f6
43.¥d2 a5 44.¦a7 ¦a3+ 45.¢xe4 ¤f6+
26...cxb4 27.£xb4 27.£c6 ¦c8–+ ‹45...b4–+

27...¤f6 28.h3 28.£xd6 ¤e4–+; 28.£xa4 46.¢d4 ¦a4+ 47.¢d3 ¤xd5 48.¦xa5
bxa4–+; 28.£b2 ¤e4–+ 48.f5!? gxf5 49.¦xa5 ¦xa5 50.¥xa5+
¢d7–+; 48.¥xa5+ ¢c8–+
28...£xb4 29.¥xb4 ¤e8–+ Cambiate le £
e difesi per il momento tutti i pedoni il Nero 48...¤xf4+ 49.¢e3 ¤d5+ 50.¢d3?!
rimane con due pedoni in più, e passati. 50.¢f3 era leggermente meglio ma la
Occorrerà però risolvere ancora qualche partita era comunque compromessa.
problema tecnico.
50...¤b4+ 51.¥xb4 ¦xb4 52.¢c3 ¦c4+
30.¥a5 ¢f8 31.¦b7 ¦c8 finalmente il Nero 53.¢b3 ¦c5 54.¦a7 ¦g5 55.¦a2
può attivare la Torre, risolvendo il primo 55.¢b4 ¦xg2 56.¢xb5 ¦g3 57.¢c6 ¦xh3
problema tecnico. Il secondo problema è 58.¢xd6 ¦d3+ ;
quello di spingere i due pedoni “a” e “b” 55.¦h7 ¦g3+ 56.¢b4 g5 57.¢xb5 ¦xg2
senza perderli entrambi! 58.¢c6 ¦g3 59.¢xd6
(59.¦g7 ¦xh3 60.¦xg5 ¢e7 Tavole di Na-
32.¥e1 limov, matto in 30)
32.¦a7 ¦c1+ 33.¢f2 ¦a1 34.¦xa6 b4–+ 59...¦d3+ 60.¢e5 ¦xh3 Tavole di Nalimov,
matto in 30
32...¦c1 33.¢f2 ¥d3 34.¦a7 ¦a1 35.¦a8
f5 36.¥b4 ¢e7 37.¢e3 ¥e4 38.¦a7+ ¢d8 55...¢c7 56.¦d2 ¢c6 57.¢b4 ¦e5
39.¥xe4 fxe4 40.¦f7 ¢c8 58.¦c2+ ¢b6 59.¦d2 ¦e4+ 60.¢b3 ¢c5
40...a5? 41.¦a7=; 40...¦a4 41.¥e1 ¤c7³ 61.¦c2+ ¦c4 62.¦f2 d5 63.¦f6 d4 Il Bian-
41.¦f8 ¢d7 42.¦f7+ ¢d8 Zuzwang del co abbandona - 21 Dicembre 2010 0–1

11° Campionato Italiano a Squadre


R. Emanuelli Simoncini 1
Serie A
Valerio Luciani 0 Centurini Genova - Verona Scacchi
Terza Scacchiera, 2010
(Note: R. Emanuelli Simoncini) Elo Bianco: 2444
[D19] Elo Nero: 2289

Questa partita è di un certo interesse vi risparmierò quasi tutte le chilometriche


teorico di apertura, a chi volesse appro- analisi del finale.
fondire segnalo in particolare la partita
Harikrishna,P-Vescovi,G / Khanty Man- 1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤c3 dxc4
syisk, 2005, commentata da Lukacs/Ha- 5.a4 ¥f5 6.e3 e6 7.¥xc4 ¥b4 8.0–0
zai. Alla 22ª mossa il Maestro FIDE Valerio 0–0 9.£e2 ¤bd7 10.e4 ¥g6 11.¥d3 ¥h5
Luciani introduce una interessante novità, Bagirov,V: … e5
ottenendo una rapida liquidazione di pezzi
12.e5 12.¥f4 ¦e8 … e5
ma entrando in un finale di ¥ contro ¤ leg-
gerente inferiore per il Nero. Non temete, 12...¤d5 13.¤xd5 13.¤e4 ¥e7 (13...c5
Partite Nazionali

14.¥g5±) 14.a5 (14.¥d2 c5=) 14...¦c8 Lubbock USA 2008


15.h3 c5÷
18.¥xg5 Lukacs/Hazai: Questa posizione
13...cxd5 14.£e3!² Bagirov,V. contiene più veleno di quanto si pensasse
prima! Il Bianco ha la possibilità di gua-
14...¥e7 14...h6 15.¤e1²
dagnare spazio in entrambi i lati. Se può
XIIIIIIIIY aprire la posizione la coppia degli ¥ diven-
ta molto pericolosa.
9r+-wq-trk+0
9zpp+nvlpzpp0 18...¤b8 18...f6 19.exf6 gxf6 20.¥f4 e5
21.¥e3² Lukacs/Hazai: la posizione si
9-+-+p+-+0 apre favorendo la coppia degli ¥ ;
9+-+pzP-+l0 18...¦fc8 Vedi Harikrishna,P-Vescovi,G /
9P+-zP-+-+0 Khanty Mansyisk, 2005, (42) 1–0

9+-+LwQN+-0 19.¥d2 19.a5 Vedi Cheparinov,I-


9-zP-+-zPPzP0 Akopian,V / Elista RUS 2008, (59) 1–0
9tR-vL-+RmK-0 19...¤c6 20.¥c3! ¦fc8 21.a5
xiiiiiiiiy 21.g4 Neverov,V-Ansell,S / Hastings ENG
2007 (39) 1–0
15.¤g5!? 15.¤e1 Vedi commenti di
Lukacs/Hazai in Harikrishna,P-Vescovi,G 21...¦c7 21...a6 Topalov,V-Bu Xiangzhi/
Khanty Mansyisk, 2005. Bilbao ESP 2007, ½–½ (59)
15...¥xg5 15...¥g6!? 16.¥xg6 (‹16.¥e2 22.g4!? 22.¦fd1 Comas Fabrego,L-Gual
¦c8) 16...hxg6 17.£g3! ¦e8 (17...¦c8?! Pascual,A / Catalunya 1996, ½–½ (42);
18.£h4 ¥xg5 19.¥xg5 £b6 20.¦a3± 22.h4 Timar,Z-Koch,C / IECG 2003, ½–½
Lukacs/Hazai: … ¦h3 con grande iniziativa) (41); 22.¦a3?! ¦ac8 23.g4 f5 24.exf6 gxf6
18.£h4 ¤f8 19.¥d2ƒ 25.f4 ¥e4=

16.£xg5 ¥g6 16...£xg5 Vedi Comas XIIIIIIIIY


Fabrego,L - Gual Pascual,A / Catalunya 9r+-+-+k+0
1996 ½–½, commenti di Rogozenko
9zpptr-+pzpp0
17.¥e2! Lukacs/Hazai: Questo è il punto! 9-+n+p+l+0
17.¥xg6 Vedi commenti di Lukacs/Hazai
in Harikrishna,P-Vescovi,G Khanty Man-
9zP-+pzP-+-0
syisk, 2005, (42) 1–0. 9-+-zP-+P+0
17...£xg5 17...¦c8!? 18.£xd8 ¦fxd8
9+-vL-+-+-0
19.a5 ¦c2 20.¥b5 ¤b8 21.¥a4 ¦c4 22.b3 9-zP-+LzP-zP0
¦xd4 23.¥e3 ¦e4 24.¥xa7 ¦xe5 25.¥b6²; 9tR-+-+RmK-0
17...¤b8 18.£xd8 ¦xd8 19.¥d2 ¤c6
20.¥c3 f6 21.exf6 gxf6 22.b4 e5 23.¦fd1
xiiiiiiiiy
¦ac8 24.¥g4 f5 25.¥e2 e4 26.¦ac1 ¦e8 22...¥c2!?N Una interessante novi-
27.g3 ¤d8 28.¥b5 ¤c6 29.¥e2 ¤d8 tà 22...¦ac8 23.h4 ¥c2 24.¦a3 f6 25.f4
30.¥b5 ½–½ Onischuk,A-Harikrishna,P ¥e4 26.¢f2 ¢f7 27.h5 ¤e7 28.¢e3 ¥g2
Partite Nazionali

29.¦g1 ¥e4 30.¦aa1 g6 31.h6 a6 32.¢d2 39.¦xd7 ¢xd7²] [ 35...¢d7 36.¦xc7+


¦c6 ½–½ Lindström,B (2372)-Özmen,H ¢xc7 37.¢e4 g6 38.f4²]
(2351) ICCF 2006
36.¥xc5± b6 Il Bianco ha l’Alfiere di case
23.¦fc1 Non volevo rientrare nella già scure, quindi in teoria il Nero avrebbe
menzionata Lindström,B -Özmen,H con dovuto mettere i suoi pedoni sulle case
23.¦a3 ¦ac8 24.h4= chiare giocando 36...a6. Qui il Nero ha
preferito guadagnare un tempo attaccan-
23...¥b3 24.¦a3 ¥c4 24...¤xd4!? do l’Alfiere, scelta difficile da valutare ma
25.¥d3 ¤f3+ 26.¢g2 ¤xe5 27.¥xe5 ¦xc1 che lascia qualche dubbio.
28.¦xb3²
37.¥e3 ¢d7 38.¢e4 ¢c6 39.f4 a5
25.¥xc4 dxc4 Il Nero è riuscito nell’intento 39...¤e6 40.f5
di cambiare il suo Alfiere cattivo, lasciando A) 40...¤c5+? 41.¥xc5 ¢xc5 42.b4+!
al Bianco solo qualche prospettiva di un ¢c6 (42...¢xb4 43.e6+-) 43.b5+! ¢c7
finale leggermente migliore (43...¢xb5 44.¢d5+-) 44.¢d5+-;
B) 40...¤c7 41.h4²
26.¦a4 ¦ac8 26...¤e7 27.¥b4 ¤d5
28.¥d6 b5 29.axb6 ¤xb6 30.¦b4² 40.f5 ¤b7 41.¢d4 41.e6

27.¦xc4 ¤xa5 28.¦xc7 ¦xc7 29.¦d1 41...¤c5 42.g5


¤c6 29...¤c4!? 30.d5 exd5 31.¦xd5 Scrivevo al tempo ai miei compagni di
¢f8 32.¢g2 ¢e7 33.¢f3 ¤b6 34.¦d4²; squadra: “non ho ancora trovato linee
29...¤b3 30.d5 exd5 31.¦xd5 ¢f8 conclusive per vincere, giocherò 42.g5
A) 32.f4 b6 (32...¦c4 33.¦b5 ¤c1 34.¥b4+ che per lo meno toglie al nero la possi-
¢e8 35.¦xb7 ¦xf4 36.h3±) 33.¢f2² bilità di reagire sul lato di ¢ con g6. Dopo
B) 32.¢g2 42...¤a4 posso decidere di pattare con
43.¥c1, ¤c5 44. ¥e3 o analizzerò a fondo
30.d5 exd5 31.¦xd5 ¢f8 32.¢g2 Con il sacrificio del pedone b2”
l’idea di centralizzare il ¢ ancor pri-
ma di stabilizzare la struttura pedonale. XIIIIIIIIY
32.f4 ¢e7 33.¢f2 ¦d7 34.¦xd7+ ¢xd7 9-+-+-+-+0
35.¢e3²
9+-+-+pzpp0
32...¢e7 33.¢f3 ¤d8 9-zpk+-+-+0
33...¦d7 34.¢e4 ¦xd5 35.¢xd5²
9zp-sn-zPPzP-0
34.¥b4+ ¢e8 35.¦c5 ¦xc5 Il Nero con- 9-+-mK-+-+0
tinua a liquidare pezzi ma in questo finale
si coglierà la superiorità dell’ ¥ sul ¤ in 9+-+-vL-+-0
posizione aperta. 9-zP-+-+-zP0
35...¤c6 era un’alternativa 36.¢e4
(36.¥c3 b6 37.¦d5 ¤d8=) 36...¦d7 37.¥c3
9+-+-+-+-0
g6 (se 37...¦d1 per cercare controgioco, xiiiiiiiiy
segue 38.e6 g6 39.¦d5 ¦xd5 40.¢xd5² il
Bianco è preferibile perché ha il ¢ che è in 42...¤a6? Impiegando ben 24 giorni di
posizione molto aggressiva; 37...g5 38.e6 riflessione prima di giocare questo errore
¦e7 39.¦xg5 ¦xe6+ 40.¢f3±) 38.¦d5 ¤e7 che decide la partita a favore del Bianco.
Partite Nazionali

A difesa del Nero bisogna però segnalare 60.¥xe5 ¢e6 61.¥xg7 ¢f5 62.h4 ¢xg6
che questa mossa venne giocata a Giugno 63.¥c3 ¢h5= neppure arrivando in questa
2010, quando era ormai chiaro che nell’in- posizione i softwares si accorgono che il
contro di squadra Centurini Genova - Ve- Bianco non può più vincere. Il Nero deve
rona Scacchi in prima scacchiera Cardelli soltanto oscillare con il ¢ tra h5 e g4 o g6,
avrebbe perso con il nostro Dosi, mentre impedendo la spinta del pedone h. Se il ¢
le partite in seconda e quarta scacchiera bianco si allontana da b3 il ¢ nero resta in
erano già terminate pari. Ritengo quindi h5 e il ¤ oscillerà tra c2 ed a1. Siamo al-
possibile che Luciani abbia cercato di l’assurdo ma avere a disposizione per il ¤
complicare a tutti i costi, sapendo che pa- la casa a1, dove non è attaccabile dall’ ¥
reggiare questa partita non sarebbe stato permette al Nero questa originale posizio-
utile alla sua squadra. Io avevo previsto ne di patta!;
42...¤a4 su cui mi ero appuntato una li- B2) e se 48.b3 ¤c5 49.¥d6+ ¢e8 50.¥xc5
brata di analisi. Dopo 43.e6 il gioco avreb- bxc5+ 51.¢xc5 ¢e7 52.¢b5 ¢f6 53.¢xa5
be potuto diventare rocambolesco (non ¢f5!! una posizione molto istruttiva! (Da
ho qui incluso tutte le analisi delle varianti notare che 53...¢xg6 perde per 54.b4+-,
minori) 43...fxe6 44.g6 hxg6 45.fxg6 ¢d6 mentre 53...e5 perde per 54.¢b4!+-)
46.¥f4+ ¢e7 47.¥e5 54.¢b4 ¢f4 55.¢c3 ¢f3 56.¢d4 ¢f4
A) 47...¤xb2 secondo vari software porta 57.h4 e5+ 58.¢c3 ¢f3 59.h5 e4 60.h6 e3
alla parità, ma dopo 48.¥xg7 a4 49.h4 a3 61.hxg7 e2= Nonostante i due pedoni in
50.¢e4 ¤c4 (50...¤a4 51.h5 ¤c5+ 52. più dopo le promozioni a £ il Bianco non
¢f3 ¤d7 53.¥a1 ¢f8 54.h6 e5 55.h7 ¢g7 può evitare lo scacco perpetuo.
56.¢e3+-) 42...g6? 43.e6! fxe6 44.fxg6 hxg6 45.¢e5
51.¥c3 b5 (51...e5 52.¢f5+-; 51...¤d6+ a4 46.¢f6 b5 (se 46...¤d3 47.h4+- …
52.¢f4 ¤e8 53.¢g5+-) 48.h5 gxh5 49.g6)
52.h5 a2 53.¥a1! ¤d2+ 54.¢f4! e qui i
vari software si mettono d’accordo nel 43.h4 Giocata dopo quasi un mese de-
prevedere la vittoria del Bianco. Inutile dicato sopratutto ad analizzare le conse-
guadagnare l’¥ con 54...¤b3 55.¥b2 a1£ guenze di 43.e6 fxe6 44.fxe6 che sembra-
56.¥xa1 ¤xa1 57.¢g5 b4 58.g7! ¢f7 va la linea più contundente, ma dava luogo
59.¢h6 b3 (59...¢g8 60.¢g6 Matto in 2) a molteplici varianti per me troppo difficili
60.¢h7+-; da analizzare a fondo.
B) 47...¢f8!?
B1) Dopo 48.¥d6+ il Nero può tentare 43...¤c7 43...¤b4 non era una vera al-
di entrare in una curiosa variante di patta ternativa perchè dopo 44.h5 ¤c2+ (per
48...¢e8 49.¢e4 (49.b3 ¤c5 vedi 48.b3) 44...¤d5 vedi 43...¤c7 44.h5 ¤d5)
49...b5 (49...¤xb2 50.¥e5 ¤c4 51.¥xg7 45.¢e4 e il Nero non può entrare nel finale
a4 52.¥c3) 50.¥e5 ¤c5+ (50...¢f8 di pedoni a causa di 45... ¤xe3 46.¢xe3
51.¥d4+-) e il Nero ha un finale di pedoni perso
51.¢d4 ¤b3 52.¢c3 ¤c1 e se il Bianco 46...¢d7 (46...¢d5 47.e6+-)
gioca come suggerito dai vari software 47.h6! (47.¢e4? g6 48.e6+ ¢e7 49.exf7
che ho consultato 53.¢d2? (secondo i gxh5 50.g6 hxg6 51.fxg6 h4 52.¢f4 h3
miei appunti è vincente 53.h4+- ma solo 53.¢g3 b5 54.¢xh3 a4 55.¢g4 b4 56.¢g5
dopo varianti ancora lunghe e complesse, a3 57.¢h6 axb2= Tavole di Nalimov)
quindi qualche dubbio è lecito) 53...¤b3+ 47...gxh6 (47...g6 48.e6++-)
54.¢c2 ¤a1+ 55.¢c3 ¢f8 56.¥c7 b4+ 48.gxh6+-
57.¢c4 b3! 58.¥xa5 ¢e7 59.¥c3 e5 Dopo 43...a4 il Bianco può permettersi di
Partite Nazionali

sacrificare subito un pedone 44.e6 fxe6 45...¤c7? 46.e6 fxe6 47.g6 hxg6 48.fxg6
45.g6 hxg6 46.fxg6 ¤c7 47.¥f4 ¤e8 ¤e8 ¤e8 49.¥d4 ¤d6+ 50.¢d3 ¤f5 51.¥xg7
(47...¤d5 48.¥e5+) 48.¥e5 ¢d7 (48...b5 ¢d7 52.¥f6 ¢e8 53.¥g5 b5 54.h6 ¤xh6
49.h5 b4 50.¢c4 a3 51.bxa3 bxa3 52.¢b3 (54...¢f8 55.h7 ¢g7 56.¥f6+ ¢xf6
¢d7 53.¥xg7+-; 48...¤d6 49.h5 ¤f5+ 57.h8£++-)
50.¢d3 ¢d7 51.¥xg7+-) 55.¥xh6 ¢e7 56.¥g7+-; 45...g6 46.h6 gxf5
49.¢c4 ¢e7 50.¢b5 ¤f6 (50...¤d6+ 47.e6 ¤d6+ (47...fxe6 48.¥f4+-) 48.¢d4
51.¢xa4+-) 51.¢xa4+- fxe6 49.¢e5 ¢d7 (49...¤f7+ 50.¢xe6
¤h8 51.¢f6 ¢d5 52.¢g7 f4 53.¥xb6+-;
44.h5 ¤e8 44...¤d5 45.¢e4 ¤e7 49...¤c4+ 50.¢xe6 ¤xe3 51.g6+-)
(45...¤xe3+- Vedi 43...¤b4 44.h5 ¤c2+ 50.¢f6 ¤e4+ (50...¢e8 51.¢g7 ¤f7
45.¢e4; 45...a4 46.¥d2+-; 45...b5 46.f6 52.¢xh7 ¤xg5+ 53.¥xg5 ¢f7 54.¥d8+-)
gxf6 47.e6 fxe6 48.g6 h6 49.¥xh6 ¢d7 51.¢g7+-
50.g7 ¤e7 51.¥g5 ¢e8 52.¥xf6 ¢f7
53.¥xe7+-; 45...¤c7 46.e6 fxe6 47.f6 gxf6 46.¢d4 b4 46...a4 47.¥d2 (Zuzwang -
48.g6 hxg6 49.h6+-) Vedi 45...a4 46.Ad2 b5+ 47.¢d4 +-)
46.f6 gxf6 47.exf6 ¤d5 48.¥d4 ¢d6 49.g6
¤xf6+ 50.¥xf6 fxg6 51.h6 a4 (51...¢c5 47.¢c4 g6 47...b3 48.¢xb3 ¢d5 49.¥f4
52.¥d4++-; 51...b5 52.¢d4 a4 Vedi ¢e4 50.f6 gxf6 (50...¢xf4 51.g6+-; 50...g6
51...a4 52.¢d4 b5) 51.e6+-)
52.¢d4 b5 53.¢c3 ¢e6 54.¥d8 ¢f5 51.e6 fxe6 52.g6 h6 (52...hxg6 53.h6 ¢xf4
55.¢b4 g5 56.¢xb5 g4 57.¥c7+-; 54.h7+-)
44...a4+- Vedi 43....a4 ; 44...b5? 45.e6 53.¥xh6+-; 47...¤c7 48.e6 fxe6 49.g6
fxe6 46.g6 hxg6 (46...h6 47.f6+-) hxg6 50.fxg6 ¤e8 (50...¤d5 51.¥g5+-)
47.f6 e5+ 48.¢d3 gxf6 (48...e4+ 49.¢e2 51.¥d4 ¤d6+ 52.¢b3 ¤f5 53.¥xg7+-
gxf6 50.h6+-) 49.h6+-
48.e6+- Il Nero da alcune mosse giocava
45.¢c4 b5+ in ristrettezze di tempo, non ha più rispo-
45...a4 46.¥d2 e il Nero è in zuzwang sto ed ha perso per il tempo il 27 Agosto
a) 46...b5+ 47.¢d4 ¤c7 (47...¢d7 48.¢c5 2010. Un clic sulla casella “Resign” sareb-
g6 49.e6+ fxe6 50.fxg6 hxg6 51.h6 ¤d6 be stata un’alternativa elegante. 1-0
52.h7 ¤f7 53.¥c3+-; 47...¢b6 48.¢d5 g6 48.e6
49.e6 fxe6+ 50.¢xe6 ¤g7+ 51.¢f7 ¤xf5 A) 48...¤d6+ 49.¢b3 fxe6 (49...gxf5
52.h6 ¢c5 53.¢g8 b4 54.¥xb4+ ¢xb4 50.exf7 ¤xf7 51.g6+-)
55.¢xh7+-) 50.fxg6 hxg6 51.hxg6 (51.h6 ¢b5 52.¥d4
48.e6 fxe6 49.g6 hxg6 50.f6 gxf6 51.h6+-; a4+ 53.¢c2 ¤f7 54.h7+-)
b) 46...g6 47.e6 fxe6 48.fxg6 hxg6 49.h6 51...¤f5 52.¢a4+-;
¤d6+ 50.¢b4 ¤f7 51.h7 e5 52.¢xa4+-; B) 48...fxe6 49.fxg6 hxg6 50.hxg6 e5
c) 46...¤c7 47.e6 fxe6 48.g6 hxg6 49.fxg6 ( 50...¤d6+-Vedi 48...Cd6+)
b5+ (49...¤d5 50.¥g5! x e7 50...b5+ 51.¥c5 ¢d7 52.¢d5 e4 53.¢xe4 ¢e6
51.¢d3 b4 52.h6+-) 54.b3 ¤c7 55.¥b6 ¤a6 56.¥xa5 ¤c5+
50.¢d3 ¤e8 51.¥c3 ¢d6 52.¥xg7 ¤xg7 57.¢e3 ¤xb3 58.¥xb4+- Le tavole di Na-
53.h6+-; limov segnalano Matto in 21
Partite Nazionali

11° Campionato Italiano a Squadre


R. Emanuelli Simoncini 1
Serie A
Valerio Agostini 0 Centurini Genova - Vino Raro
Terza Scacchiera, 2010
(Note: R. Emanuelli Simoncini) Elo Bianco: 2444
[D52] Elo Nero: 2119

Strategia o tattica? Una discussione infinita, 16.¥e2!?N


alcuni giocatori moderni sostengono che 6.¥b3 Gandalf 5-Sjeng/Internet Chess
gli scacchi sono principalmente tattica, io Club 2002, 1–0 (48)
la penso diversamente.
In una interessante Cambridge Springs, 16...¤d5 17.¦ac1 ¥g4 18.¥xg4 ¤xg4
Valerio Agostini, noto compositore e 19.¤f5!? Per eliminare la coppia degli
solutore di problemi scacchistici, mi ha alfieri del Bianco, il Nero ha allentato il
portato in una partita ricca di tatticismi. Per controllo delle case bianche sul lato di
questa volta ho trovato io la soluzione del ¢, permettendo questa avanzata del
problema. ¤ in territorio nemico. Ora non è facile
rimuoverlo senza indebolire l’arrocco e il
1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤c3 e6 Nero dovrà preoccuparsi di ¤d6
5.¥g5 ¤bd7 6.e3 £a5 7.¤d2 ¥b4 8.£c2
0–0 9.¥e2 e5 10.0–0 exd4 11.¤b3 £c7 19...¦fe8 Il bianco sta meglio dopo 19...g6
12.¤xd4 dxc4 13.¥xc4 £a5 Quasi una 20.¥g3 ¦fd8 (20...gxf5?? 21.£xf5+-;
novità, questa mossa è stata giocata 20...¤df6 21.¤d6±) 21.h3±
pochissimo e non è neppure menzionata
dall’enciclopedia delle aperture. Seguiti 20.¥g3² Assumendo il controllo di una
“normali” sono: 13...£e5 14.¤f3 £e7; più importante diagonale ‹20.¤d6 ¦e6
13...¥xc3 14.bxc3 £e5 21.¥g3 (21.¤xb7? £c7–+)

14.¥h4 14.¤f3 Saemisch,F-Kashdan,I/ 20...b6 Salvare il pedone costa al Nero un


Frankfurt 1930, 0–1 (36) tempo, a scapito del completamento dello
14...¥xc3 14...£h5!? Pleci,I-Bolbochan,J/ sviluppo
Buenos Aires 1931, 0–1 (69)
21.¦fd1 idea ¦d4 attaccando il ¤g4 e
15.bxc3 ¤e5 guadagnando un altro tempo utile alla
spinta e4 ed al successivo raddoppio delle
XIIIIIIIIY torri
9r+l+-trk+0
9zpp+-+pzpp0 21...¤gf6 Oppure 21...¦e6 22.¦d4 ¤gf6

9-+p+-sn-+0 22.¦d4 ¦e6 23.e4 ¤e7 23...¦ae8?


9wq-+-sn-+-0 24.¤d6+-
9-+LsN-+-vL0 24.¤d6 ¤h5 Un momento importante
9+-zP-zP-+-0 della partita e dell’incontro di squadra
contro Vino Raro. Ai primi di Settembre
9P+Q+-zPPzP0 2009 scrivevo ai compagni di squadra:
9tR-+-+RmK-0 ”Nell’incontro con Vino Raro, data la
xiiiiiiiiy
Partite Nazionali

situazione pattosa nelle vostre tre partite, 28.¤xf7 ¢xf7 29.f4 ¤xf4 30.¥xf4 £f6
la mia con Agostini potrebbe essere ma non trovando qui seguiti decisivi ho
quella decisiva per il risultato di squadra: preferito aumentare la pressione
la posizione raggiunta è decisamente
tattica, sono benvenuti suggerimenti. La 28...¤xg3 29.hxg3 £h5 Agostini,
linea di attacco del bianco è costituita dalle esperto problemista, lascia il Cavallo
mosse ¦cd1, ¤b7 (non necessariamente apparentemente indifeso 29...¦h6 30.£d3
nell’ordine) e ¤d8. Il primo dubbio è se £h5 è equivalente
giocare adesso 25.¤b7 o 25.¦cd1 ...”
30.£d3 Una triplicazione! Accade
25.¤b7 Con il senno di poi 25.¦cd1 era raramente ed è piacevole anche da un
probabilmente più precisa perché con punto di vista estetico. 30.¦xe7? ¦h6
quest’ordine di mosse il Nero non può 31.¢f1™ (31.f4 £c5+ 32.¢f1 £e3–+)
giocare ¦e8. 25...¦f8 (25...¤g6 26.¤b7 31...£g4 32.¢g1 (32.f3 £xg3 con la
£g5 27.¤d8 ¦e8 28.¤xc6±) 26.¤b7 £g5² minaccia ¦h1+) 32...£h5=
rientrando nella partita giocata.
30...¦h6 La superiore situazione strategica
25...£g5 26.¦cd1² Il raddoppio delle del Bianco confina la reazione del Nero sul
torri sull’unica colonna aperta consolida il solo piano tattico, ma le minacce di matto
vantaggio posizionale del Bianco in una non possono essere trascurate.
26...¦f8?! ¹26...¦e8 e se 27.¤d6 (se 31.f4 b5 Allo scopo di liberare la casa b6
27.¤d8 rispetto alla partita la ¦e8 già per il ¤.
difende il ¤e7) 31...£c5+ 32.£d4 £xd4+ 33.¦1xd4±
A) 27...c5!? 28.¤xe8 cxd4
A1) 29.cxd4 ¤xg3 30.hxg3 ¦c6 31.£b3± 32.f5 Eliminando il tatticismo dello scacco
Il Bianco ha due bei pedoni centrali ma di £ in c5. Adesso il Nero è costretto
non è chiaro se possa vincere il finale di ¦ a rimuovere il ¤e7 o a difenderlo con
e ¤ 31...¢f8 32.d5 ¦c1 33.¤d6
£g5, rinunciando però alla minaccia sulla
A1a) non va bene 33...¦xd1+ 34.£xd1
colonna “h” e lasciando il pedone a7 in
£e5 35.¤b5 a6 (35...£xe4? 36.d6+-)
presa.
36.£d4 £xd4 37.¤xd4+- Il finale di ¤ e
§§ è nettamente superiore per il Bianco) 32...¤c8 33.e5+- ¤b6 Non credo che ci
A1b) 33...£d2 34.¦f1 £c2 35.£xc2 ¦xc2 fosse di meglio. Contro 33...a6 34.¦c7
36.a3±; ¤b6 35.¤xc6+- è per il Bianco un seguito
A2) 29.¤c7 ¦c6 30.¦xd4 h6 31.¦d8+ ¢h7 semplice ed efficace.
32.¦d7 ¤xg3 33.hxg3±
B) 27...¦f8² 34.¦xf7 La Torre era attaccata ed il Bianco
doveva muoverla. La partita è finita qui.
27.¤d8 ¦g6?! Non era chiaro quale fosse
la casa migliore per la Torre tra f6 o h6. 34...¦e8 La ¦ era intoccabile 34...¦xf7
Con ¦g6 il Nero 35.¤xf7 ¢xf7 (35...£xf7 36.£d8+ £f8
si assicura che l’Alfiere non possa 37.e6+-) 36.e6+ ¢f6™ 37.£d8+ ¢xf5
muoversi ma presto perderà un altro 38.¦f1+ ¢e5™ (38...¢xe6 39.¦e1+ con
tempo per portare la ¦ in h6 [27...¦f6!?; matto in poche mosse) 39.¦e1+ ¢f5™
27...¦h6!?] 40.£f8+ ¦f6™ 41.e7+-

28.¦d7 Qualche software suggeriva 35.e6 ¤d5 36.¦d7! ‹36.£d4


Partite Nazionali

36...¤f6 36...£h2+ 37.¢f2 ¤f6 38.¤f7 43.fxe6 £xf7 44.¦xe8+ £xe8 45.£d8
¤g4+ 39.¢f3 £h5 rientra nella partita ¤f6 46.¦d7+-; 42...¤e5+ 43.¢e3 Vedi
giocata. 40.¤e5+

37.¤f7 £h1+ 38.¢f2 ¤g4+ 39.¢f3 £h5 43.£e4™ ¦hxe6 43...£h5 44.¦xe8+
con l’apparentemente terrificante minac- £xe8 45.£xg4+-
cia tattica dello scacco doppio ¤e5++. In
altre situazioni un incubo per qualunque 40.¦d8! Il Bianco si difende ... minacciando
scacchista! matto in una.
XIIIIIIIIY 40...¤f6+ Dopo 40...¤e5+ 41.¢e3 i vari
9-+-+r+k+0 software non si mettono d’accordo sul
numero di mosse con cui il bianco darà
9zp-+R+Nzpp0 il matto.
9-+p+P+-tr0
9+p+-+P+q0 41.¢f2 ¤g4+ 42.¢e2 £xf7 42...¦hxe6+
43.fxe6 £xf7 44.¦xe8+ £xe8 45.£d8
9-+-+-+n+0 ¤f6 46.¦d7+-; 42...¤e5+ 43.¢e3 Vedi
9+-zPQ+KzP-0 40.¤e5+
9P+-+-+P+0 43.£e4™ ¦hxe6 43...£h5 44.¦xe8+
9+-+R+-+-0 £xe8 45.£xg4+-
xiiiiiiiiy 44.£xe6 44.fxe6?? sarebbe stato un
40.¦d8! Il Bianco si difende ... minacciando modo terribile per perdere la partita. Dopo
matto in una. 44...£f2+ il Nero dà matto in una decina
di mosse!
40...¤f6+ Dopo 40...¤e5+ 41.¢e3 i vari
software non si mettono d’accordo sul 44...¢f8 45.¦1d7 £xd7 46.¦xd7 ¦xe6+
numero di mosse con cui il bianco darà 47.fxe6 a5 48.¦f7+ Il Nero abbandona il
il matto. 20 Marzo 2010 1–0

41.¢f2 ¤g4+ 42.¢e2 £xf7 42...¦hxe6+

11° Campionato Italiano a Squadre


Gianluca Cremasco ½
Serie A
Giuseppe Poli ½ Centurini Genova - Verona Scacchi
Seconda Scacchiera, 2010
(Note: G. Poli) Elo Bianco: 2472
[B76] Elo Nero: 2479

1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 ¥e6 17.£a3 ¦ad8 18.¦e1 ¦d5 19.¥c4
5.¤c3 g6 6.¥e3 ¥g7 7.f3 0–0 8.£d2 ¦a5 20.£c3 ¥xc4 21.£xc4 ¦b8 22.b3
¤c6 9.0–0–0 d5 10.exd5 ¤xd5 11.¤xc6 ¦xa2 23.¦e7 ¦f8 24.£c3 £a5 24...¦a5
bxc6 12.¥d4 ¤xc3 13.£xc3 ¥h6+ 25.¦he1 (25.¢b2 ¦c5 26.£e3 ¦d5 27.¦e1
14.¥e3 ¥xe3+ 15.£xe3 £b6 16.£xe7 c5 28.£c3 ¦d4 29.¦1e4 a5 30.¦7e5 £b8
Partite Nazionali

31.£xc5 ¦xe4 32.fxe4 a4 33.b4²; 25.h4 h5 Improvvisamente mi sveglio dalle mie illu-
26.¦he1 ¦d5 27.¦1e6 £d4 28.¦xc6 £g1+ sioni di pattare facilmente. Si complica tut-
29.¢b2 £xg2 30.¦c8 £d2 31.¦xf8+ ¢xf8 to!!! Incomincio disperatamente ad analiz-
32.¦xa7 £xc3+ 33.¢xc3 ¦f5 34.b4 ¦xf3+ zare, ma alla lunga tutte le varianti sono
35.¢c4 ¦f4+ 36.¢c5 ¦xh4 37.b5 ¦h2 perdenti!!! Prendo il coraggio di chiamare
38.c4 ¦b2 39.¢b6 h4 40.c5 g5 41.c6 h3 il capitano e dare la notizia, ”CAPITANO
42.c7 ¦c2 43.¦a2 ¦c1 44.¢b7 g4 45.¦h2 LA PARTITA E’ PERSA!!” Dramma, oltre la
f5 46.b6 f4 47.¦h1 ¦c2 1–0 Dragomirescu,R partita si rischia di perdere anche l’incon-
(2188)-Hajbok,R (2073)/Amara 2007) tro di squadra con Verona e il campionato
25...¦c5 26.£e3 (26.£b2 ¦d5 27.£f6 ¦f5 si mette male!! 30.¦e7 ¦d1
28.£d6 ¦d5 29.£f4²) 26...£b4 27.¢b1 A) 31.¦xa7 ¦h1 32.h3 ¦h2 33.¦c7 ¦xg2
¦h5 28.h3 a5 29.¦e4 £d6 30.£f4 £d8 34.b4 ¦g3 35.¦xc6 ¦xf3+ 36.¢d4 ¦xh3
31.¦c4 ¦f5 32.£e3 ¦b5 33.£c3 £d7 37.b5 ¦h5 38.¦c5 ¦h4+ 39.¢c3 (39.¢d5
34.g4 ¦a8 35.¦xc6 a4 36.¦c7 £d8 37.£c4 ¦b4 40.¢c6 h5 41.b6 h4 42.¦c3 g5 43.¦h3
¦d5 38.¦ce7 £d6 39.¦e8+ ¦xe8 40.¦xe8+ ¦c4+ 44.¢d7 ¦xc2 45.¦b3 ¦d2+ 46.¢c7
¢g7 41.£c3+ f6 42.bxa4 £d7 43.¦e4 1–0 h3 47.b7 h2 48.¦b1 ¦c2+ 49.¢b6 h1£
Manso Gil,A (2492)-Simmelink,J (2148)/ 50.¦xh1 ¦b2+ 51.¢c7 ¦xb7+ 52.¢xb7
IECG email 2007 ¢f6=) 39...¦h1 40.¦c4 ¦d1 41.b6 ¦d8
42.¢b4 h5 43.¢b5 g5 44.b7 ¦b8 45.¢a6
25.£xa5 ¦xa5 26.¦he1 ¦a1+ 27.¢b2 g4 46.¦c5 ¢g6 47.¦c8 ¦xb7 48.¢xb7
27.¢d2 ¦d8+ 28.¢c3 ¦xe1 29.¦xe1 rien- ¢g7 49.¦c5 ¢g6=;
trando nella partita. B) 31.¦e4 a5 32.¦d4 ¦h1 33.h3 ¦e1
34.¦d2 ¦e5 35.¢d4 ¢f6 36.¢c4=;
27...¦xe1 28.¦xe1 ¦d8 29.¢c3 ¢g7 C) 31.¦e2 ¦d5 32.¦e4 ¦d1 33.¦d4 ¦e1=;
Confesso che, pur pensando che il Bianco 30.¦a1 ¦e8 31.¦xa7 ¦e2 32.¦d7 ¦xg2
avesse il fisiologico vantaggio dell’apertu- 33.¦d2 ¦g5=
ra, ritenevo a questo punto di non avere
grosse difficoltà a pattare la partita. 30...h5 Da qui riporto solo una minima
parte delle complesse analisi fatte.
XIIIIIIIIY 31.¦e7 ¦a8 32.¦e5 32.¦c7 a5 33.bxa5
9-+-tr-+-+0 ¦xa5 34.¦xc6
9zp-+-+pmkp0 A) 34...h4!?
A1) 35.¢d3 h3 36.gxh3 ¦h5 37.c4 ¦xh3
9-+p+-+p+0 38.¢e3 g5 (38...¦xh2 39.c5 ¢f8 40.¦c7
9+-+-+-+-0 ¢e8 41.f4 ¦c2 42.¢d4 ¦f2 43.¢e4 ¦c2
9-+-+-+-+0 44.¢d5 ¦f2 45.¢e5 ¦e2+ 46.¢d6 ¦d2+
47.¢c6 ¦d4=) 39.¢e4 ¦xh2 40.c5 ¢f8
9+PmK-+P+-0 41.¦c7 ¢e8=
9-+P+-+PzP0 A2) 35.¦d6
9+-+-tR-+-0 B) 34.¦g5 5.g3 h4 36.gxh4 (¹36.g4²)
36...¦h5 (36...¦f5!=) 37.¢b4 ¦xh4+ 38.c4
xiiiiiiiiy ¦xh2 39.c5
30.b4!! Ma fulmine a ciel sereno, Crema- B1) 39...g5 40.¦d6 ¦c2 (40...f5 41.c6 ¦c2
sco gioca questa mossa che non avevo 42.¢b5 ¢f7 43.¦d5 ¢f6 44.¦c5+-) 41.c6
considerato. Ottima, blocca il pedone c6, ¢f8 42.¢b5 ¦c3 43.¦d7 ¢e8 44.¦a7 f5
ora la semplice minaccia di salire col Re 45.¦g7 ¢d8 46.c7+ ¦xc7 47.¦xg5=
per mangiarselo, crea difficoltà al Nero. B2) 39.¦c2 40.¦d6 g5 41.¦d4 f5 42.¦c4
Partite Nazionali

¦xc4+ 43.¢xc4 ¢f6= 47.¦xa7+ ¢g6 48.¦a8 ¦b4 49.¦g8+


¢f6 50.¦g5 ¦b3+ 51.¢e2 ¦b2+ 52.¢e1
32...¦d8 33.¦c5 ¦d6 34.h4 ¦e6 35.¢d3 f4 53.gxf4 ¦b4 54.¢f2 (54.¦xh5 ¦xf4=)
¦d6+ 36.¢e3 ¦e6+ 37.¢f2 Il Bianco 54...¦xf4 55.¢g3 ¦a4 56.¦xh5=;
ha tutti i tempi che vuole, sia prima per
sistemare i pedoni ad est, sia poi per 43.c4 ¢e8 (43...¢f7 44.¦a5 ¦c7 45.¢e3
tornare ad ovest col Re e promuovere a ¦xc6 46.¦xa7+ ¢e6 47.¦a4 ¢e5 48.f4+
Donna. 37.¢f4 ¢f6 38.c3 ¦d6 39.g4 hxg4 ¢f6 49.¢d4 ¦d6+ 50.¢c3 ¦d1 51.¦a3
40.fxg4 ¢g7 41.g5 f6 42.¦a5 ¦d7 43.¦a6 ¢e6 52.¢c2+-) 44.f4
¦c7 44.gxf6+ ¢xf6 45.¢e4 (45.b5 ¢e7=) A) 44...¢d8 45.c7+ (45.c5 ¢c8²) 45...¦xc7
45...¢e6 46.b5 ¢d7 47.bxc6+ ¢d6= 46.¦xg6 ¦xc4 47.¦g5 ¦c5 48.¦xh5 a5
49.¦h7 ¦c2+ 50.¢g1 ¢e8 51.¦a7 ¦a2
37...¦d6 38.g3 52.h5 ¢f8 53.¦c7 (53.¦d7 a4 54.¦d5 ¢g7
XIIIIIIIIY 55.¦xf5 ¦a3 56.¦g5+ ¢h7+-) 53...¦a3
54.¢h2 a4 55.¦c5 ¦b3 56.¦xf5++-;
9-+-+-+-+0 B) 44...¢f7 45.¢f3 ¢g7 46.¦a2 ¢f6
9zp-+-+pmk-0 47.¦d2 ¢f7 48.¦b2 ¦e6 49.¦b7+ ¢f6
50.c7 ¦c6 51.¦xa7 ¦xc4 52.¢e3 ¢e6
9-+ptr-+p+0 53.¢d3 ¦c5 54.¢d4 ¦c1 55.¦b7 (55.¦a6+
9+-tR-+-+p0 ¢f7=) 55...¦c2=;
C) 44...¦e4 45.¦xa7 (45.¦a4 ¦e7)
9-zP-+-+-zP0 45...¦xc4 46.¦c7 (46.c7) 46...¦c3 47.¦c8+
9+-+-+PzP-0 (47.¢g2 ¢f8 48.¦c8+ ¢e7 49.c7 ¢d6
50.¦g8 ¦xc7 51.¦xg6+ ¢d5 52.¦g8 ¦c2+
9-+P+-mK-+0 53.¢f3 ¦c3+ 54.¢e2 ¦b3 55.¦d8+ ¢e6
9+-+-+-+-0 56.¢f2 ¢f7²) 47...¢e7 48.c7 ¢d6 49.¦g8
¦xc7 50.¦xg6+ ¢d5 51.¦g5 ¢e4 52.¦xh5
xiiiiiiiiy ¦c2+ 53.¢e1 ¦g2 (53...¦h2 54.¦h7 ¦g2
55.¦g7 ¢f3 56.¦g5 ¢e3 57.¢f1 ¢f3
38...¦e6!? Limitando i movimenti del Re
58.¦g8 ¦a2 59.¢e1 ¢e3 60.¢d1 ¦d2+
bianco.
61.¢c1 ¦h2 62.¦g5 ¢e4=) 54.¦g5 ¦h2
55.¦g7 ¢f3 56.¦g6 ¦e2+ 57.¢d1 ¦h2
39.¦a5 ¦e7 40.¦a6 c5 Nei finali di torri
58.¦g7=
bisogna cercare di essere attivi. La pas-
siva difesa del pedone porta alla sconfitta
43...¢e8 44.c3 ¢f7 45.c4 ¢e8 46.¦a5
velocemente. Prendendo il coraggio a due
46.¢f3 ¦e4
mani, decido di togliermi la debolezza del
A) 47.¦a4 ¦e7 48.¦a5 ¦c7 49.¦b5 ¦xc6=;
pedone c6, doppiando i pedoni “c” del
B) 47.¦xa7 ¦xc4 48.c7 ¦c6 49.¦a6 ¦c3+
bianco. 40...¦c7 41.¢e3 ¦e7+ (41...¢f6
50.¢e2 ¢f7 51.¦a7 ¢e6 52.¢d2 ¦c4
42.¢d4 ¢e7; 41...¢f8 42.¢d4 ¢e7
53.¢d3 ¦c1 54.¦b7 (54.¦a3 ¦xc7=)
43.¢c5 ¢d7 44.c3 f6 45.f4 f5 46.c4+-
54...¦c5 55.¢e2 ¦c4=;
zuzwang) 42.¢d4 ¦e2 43.¦xc6 ¦g2 44.b5
C) 47.c7 ¦xc4 48.¦xg6 ¦c3+ 49.¢f2 ¦xc7
¦xg3 45.¦a6 ¦xf3 46.¦xa7 ¦f1 47.b6 ¦b1
50.¦g5 ¦c2+ 51.¢f3 ¢f7 52.¦xf5+ ¢g6
48.¢c5 g5 49.hxg5 h4 50.¦a3 ¦b2 51.c4
53.¦g5+ ¢h6 54.¦a5 ¦c3+ 55.¢e4 ¦xg3
¢g6 52.¢c6 ¢xg5 53.b7 f5+-
56.¦xa7 ¦g4=;
41.bxc5 ¢f8 42.c6 f5 43.f4 43.c7 ¦xc7 46.c7 ¦xc7 47.¦xg6 ¦xc4 48.¦g5 ¢f7
44.¦xg6 ¢f7 45.¦a6 ¦xc2+ 46.¢e3 ¦c4 (48...¦c5 49.¦xh5 a5 50.¦h7 ¦c2+ 51.¢f3
Partite Nazionali

¦c3+ 52.¢g2 a4 53.¦a7 a3 54.¢h3 ¢f8 66.¢d5 ¢d7 67.¢e5 ¢e7=)


55.h5 ¢g8 56.¢h4 ¦b3 57.¦a5 ¦e3 53...¢e7 54.¢c6 ¦b8 (54...¢d8 55.¢b5
58.¦xf5 a2 59.¦a5 ¦e2+-) 49.¦xf5+ ¢g6 ¦b8+ 56.¢xa4 ¢c7 57.¦b3 ¦a8+ 58.¢b5
A) 50.¦a5 ¦c2+ 51.¢e3 ¦c3+ 52.¢d2 ¦a1 59.¦e3+-)
(52.¢d4 ¦f3 53.¢e4 ¦b3 54.¦d5 ¢f7 55.¦xa4 ¦b3 56.¢c7 (56.¦d4 ¦xg3
55.¦xh5 ¦xg3 56.¢f5 ¦h3 57.¢g4 ¦h1 57.¢b7 ¦b3+ 58.¢c7 ¦e3 59.¦d7+ ¢e8
58.¦h7+ ¢g6 59.¦xa7=) 52...¦b3 53.¢e2 60.c6 ¦c3 61.¦d8+ ¢e7 62.¦d4)
¦b2+ 54.¢f3 ¦b3+ 55.¢g2 ¦b2+ 56.¢h3 56...¦xg3 57.c6+-
¦b7 57.¦a6+ ¢g7 58.¦a3 ¢h6±
53.¦c3 ¢e7 54.¢c6 ¢d8
B) 50.¦g5+ ¢h6 51.¢e3 ¦c3+ 52.¢d4 54...¦b8 55.¦a3 ¦b3 56.¦xa4+-
¦f3 53.¢e4 ¦b3 54.f5 ¦b4+ 55.¢e5
¦b5+ 56.¢d6 a5 57.¢c6 ¦e5 58.¢d6 55.¦a3 ¦e4 56.¢b5 ¢c7 57.¦xa4 Il pe-
¦b5 59.¢e6 ¦b6+ 60.¢e7 a4 61.¦g8 ¦a6 done del controgioco è andato, il baratro si
62.f6 ¦a7+ 63.¢e6 ¦a6+ 64.¢e5 ¦a5+ apre per il povero nero. Che fare? Intanto
65.¢f4 ¦a7= per il principio dell’attività andiamo a cat-
turare pedoni.
46...¦c7 46...¢d8 47.¢f3 (47.¦e5 ¦c7
48.¦e6 ¦g7 49.¦f6 a5 50.¢e3 a4 51.¢d4 57...¦e3 58.¦a7+ ¢d8 59.¢c6 ¦e6+
a3 52.¦f8+ ¢c7 53.¦a8 ¢xc6 54.¦a6+ 60.¢d5 ¦e3 61.¢d6 ¦d3+ 62.¢c6 ¦xg3
¢b7 55.¦xa3+-) 47...¢c8 (47...¢e8 La base è caduta, altro passetto in avanti.
48.¦e5 ¢f7 49.¦c5 ¦c7 50.¢e3 ¢f6
51.¢d4 ¢e6 52.¦e5+ ¢d6 53.¦a5+-) 63.¦a8+ ¢e7 64.¢c7 ¦g4 65.¦a4 ¦xh4
48.¦e5 ¢d8 49.¢e3 ¦c7 50.¦a5 ¦xc6 Prendiamo anche il secondo pedone, libe-
51.¦xa7 ¦xc4 52.¦a6 ¦c3+ 53.¢f2 ¢e7 rando quello h per la spinta!
54.¦xg6 ¦c2+ 55.¢f3 ¦c3+ 56.¢g2 ¦c1
57.¦g5 ¢f6 58.¦xh5 ¦c2+ 59.¢h3 ¦c1 66.c6 ¦h3 67.¦a7 ¦c3 67...¢e6??
60.¦g5 ¦d1 61.h5 ¦h1+ 62.¢g2 ¦d1 68.¢d8 ¦c3 69.c7 ¢d5 70.¦a4 h4 71.c8£
63.¦g6+ ¢f7 64.¦a6 ¢g7 65.h6+ ¢f7 ¦xc8+ 72.¢xc8 h3 73.¢d7 h2 74.¦a1
66.h7 ¦d8 67.¦h6 ¦h8 68.¢f3 ¢g7 69.¦h5 ¢e4 75.¦f1 h1£ 76.¦xh1 ¢xf4 77.¢e6
¢g6 70.g4 ¢g7 71.¦h1 ¢f6 72.gxf5 ¢g7 g5 78.¦f1+ ¢e4 79.¢f6 g4 80.¢g5 g3
73.¢g4+- 81.¢h4 g2 82.¦g1 ¢f3 83.¢h3+-

47.¦e5+ ¢f7 48.¢e3 ¦xc6 49.c5 a5 68.¢b8+ ¢d6 Il punto critico della partita.
Cercando di creare un controgioco con il La promozione del pedone non si può im-
pedone lontano. pedire! Allora, fase due, parte l’attività del
Re. Quando il Nero sacrificherà la Torre sul
50.¢d4 a4 50...¦a6 51.¢d5 a4 52.c6 a3 pedone, sarà importante che il Re possa
53.c7+- essere vicino alla sua massa pedonale,
allora essendo il Re bianco lontano, la
51.¢d5 ¦c8 52.¦e3 Torre dovrà fare gli straordinari per tenere
52.c6 a3 53.¦e2 ¦d8+ 54.¢c5 ¦d3= i pedoni neri!

52...¦e8 52...¦a8 53.¦a3 (53.c6? a3 69.c7 69.¦g7? ¦xc6 70.¦xg6+ ¢d5


54.c7 a2 55.¦e1 ¦a5+ 56.¢d6 ¦a6+ 71.¦g5 ¢e4 72.¦xh5 ¢xf4 73.¦h8 ¦f6
57.¢d7 a1£ 58.¦xa1 ¦xa1 59.c8£ ¦d1+ 74.¢c8 ¢g3 75.¢d7 f4 76.¦g8+ ¢f2
60.¢c7 ¦c1+ 61.¢b7 ¦xc8 62.¢xc8 ¢e8 77.¢e7 ¦a6 78.¦h8 f3 79.¦f8 ¢e3 80.¢d7
63.¢c7 ¢e7 64.¢c6 ¢e6 65.¢c5 ¢e7 ¦a4–+
Partite Nazionali

69...¢d5! g6 fondamentale per cercare di salvare la


XIIIIIIIIY partita. Il problema del Bianco è la lon-
tananza del Re dalla massa pedonale
9-mK-+-+-+0 nera!
9tR-zP-+-+-0
72.£c2 72.£e8 ¢d4
9-+-+-+p+0 A) 73.£e1
9+-+k+p+p0 A1) 73...h4 74.£f2+ ¢e4 75.¢c7
9-+-+-zP-+0 A1a) 75...¦f3? 76.£e1+ ¦e3 (76...¢xf4
77.£xh4+ ¢e3 78.¢d6 ¢e2 79.¢e5 1–0)
9+-tr-+-+-0 77.£xh4 ¢f3 78.£f6 ¢xf4 79.£xg6 1–0
9-+-+-+-+0 A1b) 75...¦g4 76.¢d6 h3 77.£h2 ¢f3
78.¢e5 (78.£xh3+ ¢xf4 79.£d3 ¦g3
9+-+-+-+-0 80.£d4+ ¢f3 81.¢e5 ¦g4 82.£d3+ ¢f2
xiiiiiiiiy 83.£d1 ¦e4+ 84.¢f6 ¦g4 85.£d2+ ¢g3
70.¦a3 La classica deviazione della Torre, 86.£e3+ ¢g2 87.£e2+ ¢g3 88.£d3+
ed ora ... ¢g2 89.£d5+ ¢g3=) 78...¦g3 79.£h1+
70.¦a4 ¦b3+ 71.¢a7 ¦c3 72.¢b7 ¦b3+ ¢g4 80.£d1+ ¢h4 81.£d8+ ¢g4 82.£b6
73.¢c8 ¦b6 (82.£d2 ¦g2 83.£d1+ ¢g3 84.£d3+
A) 74.¦a2 ¢e4 75.¦f2 ¦c6 76.¢b7 ¦c1 ¢g4 85.£a6 ¢f3 86.£f1+ ¢g3=) 82...h2
77.c8£ ¦xc8 78.¢xc8 ¢e3 79.¦f1 ¢e2 83.£xg6+ ¢h3 84.£xf5+ ¢g2 85.£c2+
80.¦h1 ¢f3 81.¢d7 ¢xf4=; (85.£e4+ ¦f3 86.£g6+ ¦g3 87.£c6+
B) 74.¢d7 ¦d6+ 75.¢c8 (75.¢e7 ¦c6 ¦f3=) 85...¢h3= 86.£c8+ ¢g2 87.£b7+
76.¦a7 ¢e4 77.¢d7 ¦xc7+ 78.¦xc7 ¦f3 88.£b1=
¢xf4=) 75...¦b6 76.¦a7 h4 77.¦b7 ¦c6 A2) 73...¦g4 74.£e5+ ¢d3 75.¢c7 h4
78.¦b4 h3 79.¢b7 ¦c1 80.c8£ ¦xc8 76.¢d6 h3 77.£e1 ¦xf4 78.£g3+ ¢e4
81.¢xc8 h2 82.¦b1 ¢e4 83.¦f1 h1£ 79.£xh3 ¦g4 80.¢e6 ¢f4 81.¢f6 ¢e4=;
84.¦xh1 ¢xf4=; B) 73.£e2 ¦g4 (73...h4) 74.£e5+ (74.£f3
C) 74.¦a1 ¢e4 75.¦c1 ¦f6 76.¢b7 ¦f7 h4 75.¢c7 ¦g3 76.£e2 ¦g4 77.¢d6 ¦g3
77.¦f1 ¢e3 78.¢b8 ¦f8+ 79.c8£ ¦xc8+ 78.£e1 ¦g4 79.¢e6 ¦g3 80.¢f6 ¦g4
80.¢xc8 ¢e2 81.¦h1 ¢f3 82.¦g1 ¢xf4=; 81.£e2 ¦g3 82.£h2 ¦g4 83.£h1 ¢e3
84.¢e5 ¢f2 85.£h2+ ¢f3 86.£h3+ ¢f2
70.c8£ ¦xc8+ 71.¢xc8 ¢e4 72.¦a4+ ¢f3 87.¢f6 ¢g1=) 74...¢d3 75.¢c7 h4 76.¢d6
73.¢d7 h4 74.¢e6 h3 75.¢e5 (75.¦a3+ ¦g3 77.£e6 ¦g4 78.¢e5 ¢e3 79.£a2 ¢f3
¢xf4 76.¦xh3 g5=) 75...h2 80.£h2 ¢e3 81.£h1 ¢f2 82.£h3 ¢g1=;
A) 76.¦a3 ¢g4 77.¦a1 ¢f3 78.¦h1 ¢g2 C) 73.¢c7 ¢d3 74.¢c6 ¦g4 75.¢d5 ¢d2
79.¦e1 ¢g3 (79...h1£?? 80.¦xh1 ¢xh1 76.£a4 ¢e3 77.¢e5 ¢f3 78.£b3+ ¢g2
81.¢f6 ¢g2 82.¢xg6 ¢g3 83.¢xf5+-) 79.£d5+ ¢h2 80.£d2+ ¢g3 81.£e3+
80.¦f1 ¢g2 81.¦d1 ¢g3 82.¦c1 ¢f3= ¢g2 82.¢d4 h4 83.£e2+ ¢g1 84.£f3 g5
B) 76.¦a1 ¢g3 77.¦h1 ¢g2 78.¦c1 ¢g3 85.¢e5 ¦xf4 86.£h5 ¦f2 87.£xg5+ ¢f1
79.¢f6 ¢xf4= 88.£xh4=

70...¦xa3 70...¦xc7 71.¢xc7 ¢e4 72.¦a4+ 72...h4 Posizione delicatissima, basta nul-
¢f3 73.¢d6 h4 74.¢e5 h3 75.¦a3+ ¢g4 la per perdere, in più tutti i motori d’analisi
76.¦a8 h2 77.¦h8 ¢g3 78.¦h6+- danno la vittoria al Bianco!!
A mio giudizio, questa partita dimostra
71.c8£ ¦g3 Il Nero difende il suo pedone come ancora oggi ci sia, in particolare nel
Partite Nazionali

centro partita e in complessi finali, margine 87.¢g5 ¦f1 88.£h2+ ¦f2 89.£e5+ ¢f1
per l’inventiva umana, al di là della valuta- 90.¢h4™ f4 91.¢h3™ ¦f3+ 92.¢h2 ¦f2+
zione del silicio! 72...¦f3?! 73.£a4 93.¢h1 ¦f3 94.£f5 ¢f2 95.¢h2 ¢e2
A) 73.£c7 ¢e4 74.£e5+ ¢d3 75.¢c7 96.£e5+ ¢f1 97.£d5 ¦f2+ 98.¢h1 ¢e2
¦g3 76.£e7 ¦g4 77.£e6 h4 78.¢d6 ¦g3 99.£e4+ ¢f1 100.£b1+ ¢e2 101.¢g1 ¦f3
79.£e1 ¦g4 80.¢e5 ¦g3 81.£f2 ¦g4 102.£e4+ ¦e3 103.£xf4+-)
82.£f3+ ¢d2 83.¢d4 ¦g3 84.£f2+ ¢d1 C2b) 76...¦g3 77.£a8+ ¢c5 78.£h8
85.£h2 ¦g4 86.¢e3 ¦g3+ 87.¢f2 ¦g4 ¦g4 79.£c3+ ¢d5 80.£e3 ¦g3 81.£e6+
88.£h1+ ¢d2 89.£d5+ ¢c2 90.¢e2 ¦g3 ¢c5 82.£f6 ¦g4 83.£d6+ ¢c4 84.£d2
91.£c4+ ¢b2 92.£b5+ ¢c2 93.£c6+ ¦g3 85.¢f6 ¢b3 86.¢e5 ¦g4 87.¢d4
¢b3 (93...¢b2 94.£f6+ ¢c2 95.£xh4+- g5 88.£c3+ ¢a2 89.£c2+ ¢a1 90.£h2
) 94.£e6+ ¢c2 95.£c8+ ¢b3 96.£b7+ ¢b1 (90...¦xf4+ 91.¢c3 ¦f3+ 92.¢c2
¢c2 97.£a8 ¦g4 98.£c6+ ¢b3 99.¢d2 ¢a2 93.£d2+-) 91.¢c3 ¦g3+ 92.¢d2
¦g3 100.£b5+ ¢a2 101.£b7 h3 102.£a6+ gxf4 93.£xh4 ¦g2+ 94.¢e1 f3 95.£f4 ¦b2
¢b3 103.£b5+ ¢a2 104.¢c2 ¦g2+ 96.£xf3 ¢c2 97.£xf5++-
105.¢c3 ¦g3+ 106.¢c4 ¦a3 107.£d5
¦b3 108.£a5+ ¢b2 109.£d2+ ¢a3 73.£a4 ¦g4 74.¢c7 74.£b4
110.£d1+- A) 74...¦g3!? 75.¢c7 h3 76.£e1 ¦g4
B) 73.£g2 ¢e4 74.£xg6 ¢xf4 75.£xh5=; 77.£h1+ ¢d4 78.£xh3 ¢e4 79.£h6 ¢f3
C) 73.£a4 ¦g3 74.¢c7 80.¢d6 ¢g3 81.¢e5 ¢f3 82.£h1+ ¢g3
C1) 74...h4 75.£c6+ ¢d4 76.£f6+ 83.£e1+ ¢f3 84.£c3+ ¢f2 85.£d2+ ¢f3
C1a) 76...¢e3 77.£xh4 ¦g4 78.£h6 86.£d3+ ¢f2 87.£c2+ ¢f3 88.£d2 ¦h4
¦xf4 79.¢d6 ¢e4 (79...¢f3 80.£xg6 ¢f2 89.¢f6 ¦g4 90.¢f7 ¢g3 91.£e3+ ¢h4
81.£h6 ¦f3 82.£h2+ ¢f1 83.¢e5 ¦f2 92.¢f6 ¦g2 93.¢e5 ¢g4 94.£e1 ¦g3
84.£h1+ ¢e2 85.¢d4 ¦f4+ 86.¢c3 ¦f3+ 95.£e2+ ¢h3 96.¢d4 ¢h4 97.£f2 ¢g4
87.¢c2 ¦f2 88.£h3 ¢e1+ 89.¢d3 ¦d2+ 98.£h2 ¢f3 99.¢d3 ¦g4 100.£e2+ ¢g3
90.¢e3 ¦e2+ 91.¢f3 ¦f2+ 92.¢g3 f4+ 101.¢e3 ¢h3 102.£f1+ ¢h2 103.¢f3
93.¢g4 ¢e2 94.£h1 ¦f1 95.£e4+ ¢d2 ¦g3+ 104.¢f2 ¦g4 105.£c1 (105.£e1??
96.£d4+ ¢e2 97.£c4+ ¢e1 98.£d3 ¦f2 ¦xf4+ 106.¢e3 ¦e4+ 107.¢f2 ¦xe1
99.¢h3 ¦e2 100.£c3+ ¢d1 101.£d4+ 108.¢xe1–+) 105...¦g2+ 106.¢e3 ¦g3+=
¦d2 102.£xf4+-) 80.£xg6 ¦f1 81.£g2+ B) 75.¢c7 h2 76.£d2+ ¢e4 77.£xh2 ¢f3
¦f3 82.£g1 ¦d3+ 83.¢e6 ¦f3 84.£e1+ 78.£h6 ¢g3=
¢d4 85.£d2+ ¢e4 86.¢f6 ¦e3 87.£b4+
¢d5 88.£b7+ ¢c4 89.¢xf5+- 74...¦g3 75.£c6+ ¢d4 76.£f6+ ¢e3
C1b) 76...¢e4 7.£xh4 ¦g4 78.£h6 77.£xh4 ¢f3 Ceduto un ulteriore pedone,
¦xf4 79.£xg6 ¦f3 80.¢d6 ¢e3 81.£g1+ il re nero si porta in posizione favorevole
¢e2 82.¢d5 ¦f1 83.£h2+ ¦f2 84.£e5+ per mettere sotto pressione il pedone f4!
¢f1 85.¢d4 ¦d2+ 86.¢c3 ¦f2 87.£g3
f4 88.£g4 ¢e1 89.¢d3 ¦f3+ 90.¢e4 78.¢d6 ¦g4 79.£h6 ¦g3 80.¢e5 ¦g4
¦f1 91.£h5 ¦f2 92.£b5 ¢d1 93.£d3+ 81.£g7 81.£h2 ¦g2 82.£h3+ (82.£h1
¢e1 94.¢f5 ¦f1 95.¢g4 ¦f2 96.¢h3 ¦e2 ¢f2 83.£d1 ¦g4) 82...¦g3
97.£c3+ ¢d1 98.£f3 ¢d2 99.£xf4++- A) 83.£f1+ ¢e3 (83...¢g4) 84.£e1+ ¢f3
C2) 74...¦g4 75.¢d7 h4 76.¢e7 85.£c3+ ¢g4 86.£d2 ¢f3
C2a) 76...h3 77.¢f6 (77.£a8+ ¢d4 B) 83.£f1+ ¢f2 (83...¢g4) 84.¢d5
78.£f3 h2 79.£f2+ ¢e4 80.£xh2 ¦xf4 (84.£d5 ¦e3+ 85.¢f6 ¦g3) 84...¦g4
81.£g2+ ¢e3 82.£xg6 ¢f2 83.£h5 ¦f3 (84...¦e3 85.£h7 ¢g3 86.£xg6+ ¢xf4
84.£h2+ ¢f1 85.¢f6 ¦f2 86.£h1+ ¢e2 87.£h6+ # in 37) 85.¢e5 ¦g3=
Partite Nazionali

81...¢e3 82.£a7+ ¢f3 83.£a1 ¢f2 84.£b2+ Il Bianco non riesce a demolire il castello
costruito dal Nero e la patta è inevitabile, per cui Cremasco la propone !
Un mezzo punto importantissimo per la vittoria finale del campionato!!! ½–½

Mancando una partita per riempire questa pagina ne approfittiamo per raggruppare alcuni degli Albi storici
dell’Asigc; una volta non c‘era una sola Categoria Nazionale ma tre, esattamente come nel gioco a tavolino.
In questo modo, conservando in biblioteca tutti i nostri Yearbook, finiremo per avere a portata di mano
una vera e propria enciclopedia del gioco per corrispondenza. E’ anche una dimostrazione che i trionfi nei
tornei Asigc sono indelebili nel tempo; del resto, è vero che molte di queste vittorie sono “epiche” per chi
le ha conquistate, molti tornei erano formati da 70-80-90 partecipanti e qualcuno anche di più !!

Campioni Italiani Campioni Italiani Campioni Italiani


di Prima Categoria di Seconda Categoria di Terza Categoria

31 Mascia Giovanni G. ME 31 Battaglia Giuseppe CT 31 Sibille Maurizio TO


30 Orsini Pierluigi TR 30 Zerbino Claudio AL 30 Brizio Tiziano TO
29 Giannetto Salvatore MI 29 Giammanco Sebastiano TP 29 Sacchetti Luciano FI
28 Spagnoli Luigi NA 28 Fezzi Mario CE 28 Giuliani Angelo LU
27 Vinciguerra Gabriele RC 27 Costanzo Carlo CT 27 Pastore Francesco MI
26 Bigi Massimo RE 26 Spagnoli Luigi NA 26 Panattoni Angelo LU
25 Zei Gherardo RM 25 Spagnoli Luigi NA 25 Piantoni Emilio BG
24 Rossi Franco GE 24 Gagliardi Virgilio TO 24 Buttiglione Nicola BA
23 Maccario Luigi TO 23 Ruggeri Laderchi Giorgio VT 23 Storace Stefano GE
22 Franchi Giuseppe AP 22 Danese Giuseppe FG 22 Sgherri Marco LI
21 Angelucci Marco RM 21 Saviozzi Luca PI 21 Scalella Luigino AP
20 Perez Giorgio RM 20 Forti Gino RO 20 Leombruno Andrea MI
19 Astengo Marcello GE 19 Juresich Giuseppe NO 19 Amico Rosario CL
18 Agazzi Marco SV 18 Ruzza Claudio MI 18 De Lucia Mario CE
17 Calandri Fausto PG 17 Zorat Paolo UD 17 Boccia Mattia Mario FR
16 Oppici Gabriele MN 16 Sala Tiziano MO 16 Bottelli Ermanno MI
15 Attanasio Antonio NA 15 Ruggeri Giuseppe AN 15 Burgassi Daniele FI
14 Minerva Enzo NO 14 Carocci Piero RM 14 Fragapane Maurizio AG
13 Massetti Gianfranco VT 13 Mazzeo Alberto TP 13 Bonetta Salvatore MO
12 Culiat Daniele MI 12 Rotondi Umberto RM 12 Gallo Carlo NA
11 De Rosa Renato MS 11 Napoli Costa Aurelio ME 11 Maresca Francesco VA
10 Bertolucci Giovanni SV 10 Paccoia Claudio PG 10 Terminali Giorgio FE
9 La Tanza Emanuele TA 9 Ravagnati Walter MI 9 Cantone Carmelo CF
8 Stassi Emilio ME 8 Pavoni Flavio CO 8 Gerundini Cataldo BA
7 Drei Andrea RA 7 Calamassi Flavio GR 7 Magari Roberto SI
6 Giuganino Sergio CN 6 Nunziata Vincenzo NA 6 Giovanardi Marco MO
5 Fiorini Alessandro AR 5 Revello Giobatta SV 5 Mariotti Piero PI
4 Muscolino Attilio BZ “ Nitti Francesco CN 4 Vita Silvio MS
3 Sommovigo Arnaldo AL 4 Miriello Franco SP 3 Cossini Leone FE
2 Gasser Giorgio TS 3 Granieri Aldo CT 2 Braschi Sergio LU
1 Amantea Mario NA 2 Peluso Angelo TA 1 Giuganino Sergio CN
1 Di Gennario Giovanni NA
61° Campionato Italiano Assoluto
SIM Giorgio Gerola 1 Finale
Riccardo Antonone 0 Elo Bianco: 2498
Elo Nero: 2268

[D45] (Note di G. Gerola)

1.d4 d5 2.c4 c6 3.¤f3 ¤f6 4.¤c3 e6 5.e3 zione. Era da preferirsi 24...Dd6+
¤bd7 6.£c2 ¥d6 7.b3 0–0 8.¥e2 b6 9.0–0
¥b7 10.¥b2 £e7 11.¦ad1 ¦ad8 12.h3 25...¦f5
¦fe8 13.¦fe1 c5 14.dxc5 ¤xc5 15.cxd5
¤xd5 16.¤xd5 ¥xd5 17.¥b5 ¦f8
XIIIIIIIIY
XIIIIIIIIY 9-+-tr-+k+0
9-+-tr-trk+0 9zp-+-wqpzpp0
9zp-+-wqpzpp0 9-zp-+p+-+0
9-zp-vlp+-+0 9+-+-sNr+-0
9+Lsnl+-+-0 9P+L+Q+-+0
9-+-+-+-+0 9+P+-+-+P0
9+P+-zPN+P0 9-vL-+-zPPmK0
9PvLQ+-zPP+0 9+-+-+-+-0
9+-+RtR-mK-0 xiiiiiiiiy
xiiiiiiiiy 26.f4 £d6 26...£h4 27.¤c6 ¦d2 28.¥e5
h6 29.£e3 ¦d1 30.£f3 ¦d7 31.¥d3 ¦xe5
18.e4 Questa mossa scatena uno scam- 32.¤xe5 ¦d4 33.£a8+ ¦d8 34.£e4 g6
bio di pezzi: il Bianco perde entrambe le 35.g3 £f6 36.h4 ¦d5 37.£e2 £d8 38.¢h3
torri ed un pedone contro 3 pezzi leggeri h5 39.£c2
del Nero.
27.¥c3 ¦f6 28.g4 £c5 29.¤d3 £d6
18...¤xe4 19.¦xe4 ¥xe4 20.£xe4 ¥h2+ 30.¢g3 Il Bianco lentamente aumenta il
21.¢xh2 ¦xd1 22.¥e2 ¦d5 Il Bianco è proprio vantaggio posizionale.
quindi in leggero svantaggio di pezzi
30...h5 31.¤e5 h4+ 32.¢g2 £d1 Il nero
23.¥c4 ¦h5 porta la Torre ad impantanarsi tenta un controgioco infilandosi nelle
in una zona poco attiva. Meglio sarebbe retrovie del nemico
stato 23...¦fd8.
33.¤f3 £c1 34.¥e5 ¢f8 35.¤xh4 ¦d2+
24.a4 24.£d4 £f6 25.£xf6 gxf6 26.¥xf6 anche la Torre.
¦f5 27.¥e5 ¦d8 28.a4 h6 29.¥g3 ¦c5
30.¥f4 ¢g7 31.¥c1 ¦dc8 32.¥b2+ ¢g8 36.¢g3 £g1+ 37.¤g2 ¢g8 38.g5 38.¥e2
33.¤e5 ¦d8 34.¤g4 ¢h7 35.¥f6 ¦d2 £c5 39.¥xf6 gxf6 40.£c4 (40.h4 ¢g7
41.£c4 ¦c2 42.£xc5 bxc5 43.¥d1 ¦c3+
24...¦d8 risposta debole 44.¢f2 c4 45.bxc4 ¦xc4 46.¢f3 e5 47.fxe5
fxe5 48.¤e3 ¦f4+ 49.¢e2 a5 50.¤f5+)
25.¤e5 con consolidamento della posi- 40...£a3 41.¤e3 £b2 42.¢f3 ¢g7 43.h4
£b1 44.g5 £h1+ 45.¤g2 £h3+ 46.¢f2 pur avendo mantenuto il leggero vantaggio
fxg5 47.hxg5 ¦a2 48.¤e3 £h2+ 49.¢f3 dei pezzi con due Torri contro due Alfieri e
un Cavallo.
38...£f2+ Donna e Torre nere nella
seconda traversa del Bianco sembrano 43...£d2 Il possibile seguito. 44.¥d3 ¢g8
minacciare il Re, ma in realtà il vantaggio 45.h4 e5 46.¥xe5 £f2 47.£a8+ ¢h7
posizionale è del Bianco. 48.¥xg6+ fxg6 49.£b7 £xh4+ 50.¢g1
£f2+ 51.¢h1 £f1+ 52.¢h2 ¦xg2+
39.¢h2 ¦g6 40.¥c3 ¦a2 41.¥d4 £c2 53.£xg2 £e1 54.¥d4 1–0
42.£a8+ ¢h7 43.£f3 il Nero abbandona,

64° Campionato Italiano Assoluto


Mauro Frangi 0
Semifinale B
Gianfranco Pecis 1 Elo Bianco: 2304
Elo Nero: 2350
(Note di G. Pecis)
[B22]

1.e4 c5 2.c3 d5 3.exd5 £xd5 4.d4 ¤f6 sacrificato. E’ incredibile ma non sono
5.¤f3 ¤c6!? 5...¥g4!? La mossa favorita riuscito a trovare nessuna nota di conforto
di Garry Kasparov: rifiutarla sembrerebbe nel nuovo libro: The complete c3 Sicilian
un suicidio, ma non è da sottovalutare del grande esperto della Alapin: Evgeny
l’aspetto psicologico di tale rifiuto... Sveshnikov edito dalla New In Chess
2010.
6.dxc5 £xd1+!?
7.¢xd1 ¥g4 8.¥e2!? mi aspettavo 8.b4
XIIIIIIIIY con vantaggio, oppure la più giocata
9r+l+kvl-tr0 8.¥e3.
9zpp+-zppzpp0 XIIIIIIIIY
9-+n+-sn-+0 9r+-+kvl-tr0
9+-zPq+-+-0 9zpp+-zppzpp0
9-+-+-+-+0 9-+n+-sn-+0
9+-zP-+N+-0 9+-zP-+-+-0
9PzP-+-zPPzP0 9-+-+-+l+0
9tRNvLQmKL+R0 9+-zP-+N+-0
xiiiiiiiiy 9PzP-+LzPPzP0
Il finale sembra offrire al Nero ottime 9tRNvLK+-+R0
possibilità: Re bianco in posizione xiiiiiiiiy
critica, pedoni raddoppiati sulla colonna
“c”. Tuttavia, il Nero deve giocare con 8...¦d8+!?N 8...0–0–0+ 9.¢e1 e5 10.b4
attenzione per dimostrare che ha (10.¤g5 ¥xe2 11.¢xe2 ¦d7 12.b4 h6
compensazione sufficiente per il pedone 13.¤f3 e4 14.¤fd2 ¤e5 15.¤a3 ¥e7
16.¤dc4 ¤d3 17.¤b5 ¢b8 18.¤a5 ¦c8 raggiungere questo impianto dove si
19.¥e3 a6 20.¤d4 ¤d5 21.¢d2 ¤e5 incomincia a intravedere l’idea del Nero e
22.¦ab1 b6 23.cxb6 ¤xc3 24.¢c2 ¤b5+ cioè bloccare il gioco del Bianco, la tela del
25.¢b2 ¤d3+ 26.¢a1 ¤xd4 27.¥xd4 ragno è quasi pronta!..:-)
¦xd4 28.b7 ¦c2 29.¦b3 ¦xb4 30.¦xb4
¥xb4 31.¤c6+ ¦xc6 32.f3 ¦c2 33.a3 ¥c3+ 15.¤a3 ¤f6 16.¥e3 ¤e4 17.¤b1 ¦d7
34.¢b1 ¦b2+ 35.¢a1 ¦xg2+ 36.¢b1 ¦b2+ 18.¤g1 ¦fd8 19.a5 a6 20.¤f3 ¤f6
37.¢a1 ¦xh2+ 0–1 (37) Hatzigrigoriou,G 21.¤fd2 ¤d5 22.g3 ¥e6 23.h4 e4 24.¦f1
(1584)-Dembo,Y (2470) Paleochora GRE f5 25.¤c4 ¥f6 26.¦a3 ¤xc3 27.¦xc3
2010) ¥xc3+ 28.¤xc3 ¦d3 29.¥xd3 ¦xd3
10...e4 11.¤g5 ¤e5 12.¥xg4+ ¤fxg4 13.h3 30.¤d6 ¦xc3 tutto più o meno scontato
¤d3+ 14.¢e2 ¤ge5 15.¤xe4 f5 16.¤g5
g6 17.¤a3 ¥h6 18.h4 ¦he8 19.¥e3 ¤g4 31.¢d2 ¦d3+ 32.¢e2 ¦b3 33.¢d2 ¤xb4
20.¢f3 ¤dxf2 21.¦he1 ¥xg5 22.hxg5 34.¦a1 ¤d5 35.¦c1 ¢h7 36.¢e2 ¦b2+
¤d3 23.¦e2 ¦e4 24.¤b5 ¤de5+ 25.¢g3 37.¢e1 ¤b4 38.¢f1 ¤d3 39.¦a1 h5
f4+ 26.¢h3 ¦xe3+ 27.¦xe3 fxe3 28.¤d6+ 40.¦d1 ¢g8 41.¥d4 ¦b3 42.¦a1
¦xd6 29.cxd6 ¤f2+ 30.¢g3 ¤fd3 31.d7+
¢xd7 0–1 (31) Mellado Trivino,J (2400)- XIIIIIIIIY
Groszpeter,A (2515) Palma de Mallorca 9-+-+-+k+0
1989;
8...e5 9.b4 a5 10.b5 ¤a7 11.¥e3 ¤d5
9+p+-+-zp-0
12.¤xe5 ¦d8 13.¥xg4 ¤xe3+ 14.¢c1 9p+-sNl+-+0
¤xg4 15.¤xg4 ¥xc5 16.a4 0–0 17.¤d2 9zP-zP-+p+p0
f5 18.¤e5 ¤c8 19.¤b3 ¥xf2 20.¤xa5
¦d5 21.¤f3 ¦f7 22.¢c2 ¦c7 23.¦hf1 ¥e3 9-+-vLp+-zP0
24.¦ad1 ¤b6 25.¢b3 ¦dc5 26.¦d8+ ¢f7 9+r+n+-zP-0
27.c4 ¢e7 28.¦g8 ¤xc4 29.¤xc4 ¦xc4
30.¦xg7+ ¢f6 31.¦xc7 ¦xc7 32.¤h4 ¦c5 9-+-+-zP-+0
33.¦d1 ¢e6 34.¦e1 f4 35.g3 ¦c1 36.¦xc1 9tR-+-+K+-0
¥xc1 37.¢c4 fxg3 38.hxg3 b6 39.¤f3
¥e3 40.g4 h6 41.¢d3 ¥f4 42.¢e4 ¥c1
xiiiiiiiiy
43.¤d4+ ¢d6 44.¤f5+ ¢e6 45.¤g7+ ¢f8 Il Bianco è completamente paralizzato
¢d6 46.¤e8+ ¢d7 47.¤f6+ ¢d6 48.¤d5 da diverse mosse... ora Il mio Re si
¢c5 49.¢e5 ¥g5 50.¢e6 ¥d2 51.¤e7 trasferirà nella casa strategica d5, il
¥g5 52.¢d7 ¥f4 53.¤f5 1–0 (53) Verducci Bianco potrebbe abbandonare....
Silvelo,S (2516)-Blanco Gramajo,C (2508)
CADAP 2001 43.¢e2 g6 44.¢d2 ¢e7 45.¢e2 ¢d7
46.¢f1 ¢c6 47.¦d1 ¢d5! 48.¥e3 ¦b2
9.¢e1 e5 10.b4 ¤d5 11.¤g5 ¥f5 12.¥d2 49.¢g1 ¢c6 50.¦a1 ¦b3 0–1
h6 13.¤h3 ¥e7 14.a4 0–0 quando giocai
la delicata 8...¦d8 pensavo proprio di
Partite Nazionali

11° Campionato Italiano a Squadre


Marco Alemanni 0
Serie B
Augusto W. Ciciotti 1 Moa Chess Club - Magic 4
Terza Scacchiera
(Note di A.W. Ciciotti) Elo Bianco: 2184
[B78] Elo Nero: 2367
XIIIIIIIIY
1.e4 c5 2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6
5.¤c3 g6 6.¥e3 ¥g7 7.f3 ¤c6 8.£d2 0–0
9-+-wqr+k+0
9.¥c4 La variante Soltis dell’attacco Jugo- 9zpp+lzp-vl-0
slavo è sempre una partita a doppio taglio, 9-+-zpp+p+0
ma per me è comunque quello che il Nero
si aspetta giocando il Dragone! 9+-+-+-+n0
9-+rsN-zPpzP0
9...¥d7 La variante classica è la mia pre-
ferita. 9...£a5!? 10.0–0–0 ¤e5 11.¥b3 ¥d7 9+-sNQvL-+-0
12.¢b1 ¦fc8 13.g4 ¤c4 14.¥xc4 ¦xc4 9PzPP+-+-+0
15.h4 ¦ac8 16.h5 ¦xc3 17.bxc3 ¥xg4
18.h6 ¥xf3 19.¦h4 ¥xd1 20.hxg7 £xc3
9+K+R+-+R0
21.£c1 e5 22.¥g5 £xd4 23.¥xf6 ¥xc2+ xiiiiiiiiy
24.£xc2 ¦xc2 25.¢xc2 £f2+ 0–1 19...¦xd4!? Si rende necessario il sacri-
Wu Mingqian (2145) - Frometa,Z (2030) ficio che spesso è tematico su c3 o g5
Dubai 1986/TD oppure d5!

10.0–0–0 ¦c8 11.¥b3 ¤e5 12.¢b1!? 20.¥xd4 ¤xf4


Ancora una mossa fondamentale della La semplificazione ulteriore del centro
variante introdotta nientemeno che dal sembra favorire il gioco del Nero.
grande Karpov!
21.£c4 £c8 22.£b3 ¥c6
12...¦e8!? Finalmente il Nero riesce a portare gli altri
12...¤c4!? 13.¥xc4 ¦xc4 14.g4÷ pezzi all’attacco.
23.¥xg7 ¢xg7 24.¦he1 ¥f3 25.¦d4 e5!
13.h4 h5 14.g4 hxg4 15.f4 Qui la posizio-
26.¦c4 ¥c6 Non c’è fretta a far entrare in
ne si fa alquanto complicata, il Bianco cer-
gioco la Regina nera, il vantaggio di ma-
ca di aprire le linee forzando le case scure
teriale inizia a farsi sentire e l’attacco del
per avere buon gioco su quelle chiare.
Bianco sembra terminato nel nulla.
15...¤c4 Unica per mantenere l’attacco 27.¤d1 b5!? 28.¦c3 ¦h8 29.¦g3 ¦xh4
sul lato opposto. 30.£e3 ¦h3 31.£f2 ¦xg3 32.£xg3 ¥f3
33.¤e3 b4! Mossa utile e necessaria per
16.¥xc4 ¦xc4 17.e5 ¤h5 18.e6!? Il mio bloccare i pedoni rimasti del Bianco.
avversario tenta di accellerare ulterior-
mente per non lasciare al Nero alcuna 34.£h4 £e6 35.£f2 d5 36.¤f1 ¤g2
possibilità di attacco. 37.¦c1 d4 38.£d2 £d6 39.¤g3 e4!
L’avanzata dei pedoni neri determina il
18...fxe6 19.£d3 vantaggio finale.
Partite Nazionali

40.£g5 ¤e3 41.¦g1 £c7 42.¦c1 ¢f7 43.£h4 ¢g8 44.¤h1 ¤f5 45.£e1 e3 46.£xb4
g3 0–1

11° Campionato Italiano a Squadre


Augusto W. Ciciotti 1
Serie B
Fabio Bonoldi 0 Magic 4 - Estense Scacchi
Terza Scacchiera
(Note di F. A.Ciciotti) Elo Bianco: 2367
[A42] Elo Nero: 1993

1.d4 g6 Il mio avversario sceglie una so- 10.¥xe2 fxe4 11.¤xe4 ¤f6 12.¤c3
lida apertura spesso molto fastidiosa: la Ho preferito non continuare nei cambi
difesa Moderna. per avere un controllo migliore sulle case
chiare e dove il Cavallo, prima o poi, mi
2.c4 La mia risposta però cerca di non tornerà utile.
andare sulle linee più comuni con e4. 2.e4
¥g7 3.¤c3 d6 4.¥e3ƒ (4.f4÷) 12...¥d7 13.f3 0–0–0 Finalmente si è de-
ciso, forse il Re Nero era più al sicuro
2...¥g7 3.e4 L’intenzione è proprio quella al centro, ma ugualmente resta un pò
di occupare il centro ma di tenerlo il più schiacciato dietro i suoi pedoni e confinato
flessibile possibile. nell’ottava traversa.

3...d6 4.¤c3 E’ chiaro che il Nero non 14.¦he1 ¦de8 15.¥d3 Ho migliorato
vuole entrare nella solida Est Indiana, ma anche la posizione dell’ultimo pezzo ora
trovare strade alternative. posso iniziare ad attaccare il mio avver-
sario.
4...¤c6 5.d5!? 5.¥e3?! e5 6.d5 ¤ce7
7.g4 f5 8.gxf5 gxf5 9.£h5+ ¢f8 10.¥h3 15...¦hf8 16.¦e2 ¤h5 17.¦de1
¤f6 11.£f3 a6 12.exf5 £e8 13.¤ge2 £h5 Minando il punto debole e7, ma come si
14.£xh5 ¤xh5 15.¥g5 ¤xf5 16.¤g3 ¤d4 difende il Nero?
17.¥xc8 ¦xc8 18.¤xh5 ¤f3+ 19.¢e2
¤xg5 20.¦ag1 ¥h6 21.h4 ¤f7 22.¤e4 c6 17...¥e5!? Solida, ma mi permette di
scardinare la falange dei pedoni neri.
5...¤d4 6.¥e3 c5 7.¤ge2 £b6 Cercando
di sfruttare al massimo le case nere occu- 18.¥h6 ¦f7
pate e/o controllate, ma così facendo si và
incontro a varianti molto tese. XIIIIIIIIY
9-+k+r+-+0 19.¦xe5!
8.£d2 f5 Il mio avversario dimostra di 9zpp+lzpr+p0
Ecco la mossa
esser molto aggressivo e cerca di aprire 9-wq-zp-+pvL0
di rottura, un
più di un fronte per avere la possibilità di 9+-zpPvl-+n0
bel sacrificio
attaccare su entrambi i lati. 9-+P+-+-+0 posizionale
9+-sNL+P+-0 che accelera
9.0–0–0 ¤xe2+ Allentando un pochino la 9PzP-wQR+PzP0 l’attacco
pressione al centro ma restando indietro 9+-mK-tR-+-0 al Re Nero.
nello sviluppo. xiiiiiiiiy
Partite Nazionali

19...dxe5 20.¦xe5 £f6 21.¦e4 £d6 concludere l’ attacco.


22.£e3 £xh2 Qui il mio avversario dimo-
stra di non avere più molte idee. 26...£h2 27.¥xb6! axb6 28.£xb6+ ¢c8
29.£a6+ ¢d8 30.£a8+ ¥c8 31.d6 exd6
23.£xc5+! ¢b8 24.¥e3 b6 25.£b4 £h1+ 32.£a5+ ¦c7 33.¦xe8+ ¢xe8 34.£xc7
26.¤d1! Una bella mossa difensiva che ¥d7 35.c5! 1–0
non lascia nulla al Nero e mi permette di

11° Campionato Italiano a Squadre


Cristiano Rossi 0 Serie B
Augusto W. Ciciotti 1 Le Tigri della Penisola - Magic 4
Terza Scacchiera
(Note di A.W. Ciciotti) Elo Bianco: 1910
[E93] Elo Nero: 2367

1.d4 ¤f6 2.c4 g6 3.¤c3 ¥g7 4.e4 d6 effettuare la spinta tematica f5, ma il mio
5.¤f3 0–0 6.h3 E’ la prima volta che mi avversario ha avuto un eccesso di pru-
capita di affrontare questa variante che denza.
sembra molto promettente.
16...b5 17.¤e2 £b7 18.£b1 ¤e8 19.¤g3
6...¤bd7 Forse non la migliore, sicura- ¤xd3 Sembra anti posizionale cambiare
mente è una linea inferiore, ma qui sono un Cavallo buono per l’Alfiere delle case
voluto andare sul sicuro, senza strafare. chiare, ma tatticamente realizza una spinta
6...e5!? 7.d5 a5; 6...¤a6 7.¥g5 £e8 di pedoni che si rivelerà quella vincente.

7.¥e2 e5 8.d5 ¤c5 9.£c2 a5 10.¥g5 c6 20.£xd3 b4 21.¤d2 ¥b5 22.¤c4 £a6
L’idea del Nero è cercare di aumentare la 23.b3
pressione sul lato di Donna che sembra XIIIIIIIIY
favorire l’attività dei pezzi neri.
9-trr+n+k+0
11.0–0 ¥d7 12.¦ad1 cxd5 13.cxd5 ¦b8 9+-+-+pvlp0
14.¥e3 £c7 15.¦c1 ¦fc8 16.¥d3?!
9q+-zp-+p+0
XIIIIIIIIY 9zpl+Pzp-+-0
9-trr+-+k+0 9-zpN+P+-+0
9+pwql+pvlp0 9+P+QvL-sNP0
9-+-zp-snp+0 9P+-+-zPP+0
9zp-snPzp-+-0 9+-tR-+RmK-0
9-+-+P+-+0 xiiiiiiiiy
9+-sNLvLN+P0 23...a4!? 24.¦c2 ¥xc4 25.¦xc4 ¦xc4
9PzPQ+-zPP+0 26.£xc4 £xc4 27.bxc4 Finiti i cambi, il
9+-tR-+RmK-0 Bianco è rimasto con due debolezze in a2
e c4 sulle quali però si dovrà ancora lavo-
xiiiiiiiiy rare prima che diventino un vero e proprio
E’ chiaro che non sono intenzionato ad vantaggio.
Partite Nazionali

27...¤c7 28.¤e2 ¤a6 29.g4 ¥f6 30.¢g2 50.d6 ¦xh4 51.¢e3 ¦h3+ 52.¢d4 ¦a3
¥d8 31.¦b1 ¦c8 32.¦c1 ¤c5 33.¥xc5 La posizione migliore per la Torre.
¦xc5 34.¦c2 ¦c7!? La Torre ora si pre-
para ad entrare nelle retovie dei pedoni 53.¢d5 ¦a6 54.¢c5 ¥xe5 55.fxe5 ¢d7
bianchi. 56.¢b4 ¢e6 57.¢b5 ¦a8 58.¢c5 ¢xe5
59.d7 ¦d8 60.¢c6 ¢e6 61.¦xa2 Il mio
35.¤c1 ¢g7 36.¢f3 ¦b7 37.¦b2 ¥g5 povero pedone in a2 è stato catturato, ma
38.¤d3 b3! 39.axb3 a3 L’idea è di avere ha svolto un lavoro incredibile: ha tratte-
un pedone in seconda traversa, pronto a nuto la Torre bianca per 20 mosse!
promuovere lontano dal Re e difficile da
catturare dal cavallo. 61...¦xd7 62.¦a8 ¦e7 63.¦h8 f6!? Il cam-
bio dei pedoni favorisce il Nero che può
40.¦b1 a2 41.¦a1 ¦xb3 Recuperando catturare tutti i pedoni deboli rimasti.
materiale e mantenendo la pressione sul
pedone a2. 64.gxf6 ¢xf6 65.¢d5 ¦d7+ 66.¢c6 ¢e6
67.¢c5 h5 68.¦g8 ¦h7! La medesima
42.¢e2 ¦a3 43.c5 dxc5 44.¤xc5 ¢f8 idea che abbiamo visto nella 52ª mossa.
45.¤d3 ¢e7 46.¤xe5 ¥f6!? 47.f4 ¢e8
48.g5 ¥g7 49.h4 ¦h3! La Torre ora può 69.¢d4 ¢f6 70.¢e3 h4 71.¢f2 ¢g5 0–1
catturare e, con tempo, controllare il pe-
done a2.

Sandro Litigio - Silvano Frizza Giuseppe Bolignano - M. G, Galasso


KO30108, 2010 2° Campionato Regionale Campano, 2011

[C45] [C67]

1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.d4 exd4 4.¤xd4 1.e4 e5 2.¤f3 ¤c6 3.d4 exd4 4.¥c4 ¥c5
¥c5 5.¤xc6 £f6 6.£d2 dxc6 7.¤c3 5.c3 dxc3 6.¥xf7+ ¢xf7 7.£d5+ ¢f8
¥d4 8.¥d3 ¤e7 9.0–0 ¤g6 10.¢h1 ¤e5 8.£xc5+ d6 9.£xc3 ¤f6 10.¤bd2 10.£e3
11.¥e2 ¤g4 12.¤d1 £d6 13.¥xg4 ¥xg4 ¥g4 11.0–0 £e7 12.¤c3 ¦e8 13.¤d4 ¤e5
14.£g5 £g6 15.f3 £xg5 16.¥xg5 ¥e6 14.f4 ¤f7 15.f5 ¤d8 16.£d3 h6 17.¥f4
17.¥e3 ¥f6 18.a4 a5 19.¥d2 ¥e7 20.¥c3 ¢g8 18.¦ae1 ¢h7 19.e5 dxe5 20.¥xe5
f6 21.¤f2 b6 22.¤d3 0–0–0 23.¦ad1 £c5 21.¥xf6 gxf6 22.¤e4 £b6 23.¢h1
c5 24.¤f4 ¥f7 25.¤d5 ¥xd5 26.exd5 ¦hg8 24.¤e6 1–0 Theon, Pierre - Tinture,
¦d7 27.¦d2 ¦hd8 28.¦fd1 ¥d6 29.g3 Laurent, corr. Francia 1993
¦e7 30.¢g2 ¦de8 31.b3 ¦e3 32.¥b2
c4 33.¥d4 ¦e2+ 34.¢f1 ¦xd2 35.¦xd2 £e8 11.0–0 ¤xe4 12.¤xe4 £xe4 13.¦e1
cxb3 36.cxb3 ¥b4 37.¦d3 ¦e1+ 38.¢f2 £g6 14.b4 £f6 15.£d2 £xa1 16.¥b2
¦c1 39.h4 ¦c2+ 40.¢f1 ¥c5 41.¥xc5 £xe1+ 17.£xe1 ¦g8 18.b5 ¤d8 19.£c1
¦xc5 42.¢e2 ¢d7 43.¢e3 ¢d6 44.¢e4 ¤e6 20.¤d4 ¢e8 21.¤xe6 ¥xe6 22.£xc7
g6 45.h5 ¦c1 46.hxg6 hxg6 47.¢f4 ¦d8 23.£xb7 ¦d7 24.£e4 ¢f7 25.£xh7
¦c5 48.¢e4 b5 49.axb5 ¦xb5 50.g4 ¥xa2 26.h4 ¥e6 27.h5 ¢f8 28.£e4 ¢f7
¦b4+ 51.¢e3 g5 52.¢d2 ¦b5 53.¢c2 29.£g6+ ¢e7 30.h6 1–0
¦xd5 54.¦e3 ¦d4 55.¦e8 ¦f4 56.¦e3 c5
57.¦d3+ ¦d4 58.¦e3 c4 59.bxc4 ¦xc4+
0–1
Partite Nazionali

11° Campionato Italiano a Squadre


Fausto Pellegrinon 1
Serie B
Roberto Migliorini 0 Magic 4 - Le Mine Vacanti
Prima Scacchiera
(Note di F. Pellegrinon) Elo Bianco: 2411
[B12] Elo Nero: 2058

1.e4 c6 stidire successivamente l’ Alfiere del Nero


L’ idea base di questa difesa è la spinta in con le spinte di pedone g4 ed h4
d5, sostenuta in questo caso dal pedone
c6. In questo modo si permette un libero 4...e6 5.¥e2 c5 6.¥e3 cxd4 7.¤xd4 ¤e7
sviluppo all’ Alfiere campochiaro del nero. 8.c4 ¤bc6 9.£a4 a6 10.¤a3
Il rovescio della medaglia è rappresentato si giocano anche cxd5 oppure ¤c3
dal fatto che la spinta di liberazione in c5
non è attuabile con la stessa facilità con ù10...£a5+ 11.£xa5 ¤xa5 12.0–0 ¤ac6
cui la si potrebbe fare nella Difesa Fran- meglio dxc4
cese, a causa del tempo perso con c6;
inoltre la stessa casa c6 non è accessibile 13.¦fd1 ¥e4 forse meglio ¤xd4
ad un Cavallo che dovrà svilupparsi nella
casa passiva d7. Per questi motivi la dife- 14.f3 ¥g6 15.¤xc6 bxc6 16.¦ac1 il Nero
sa Caro-Kann è considerata un impianto sembra già in difficoltà nello sviluppo dei
solido, dove il Nero ha per lo più una po- pezzi.
sizione ristretta, con i pezzi disposti quasi
sempre solo nelle sue prime tre traverse, 16...¤f5 17.¥f2 ¥xa3 (meglio f6)
ma senza debolezze e difficilmente attac- 18.bxa3 ¢d7 19.¦b1 ¦hb8 20.¦b3 f6
cabile. È adatta a giocatori dallo stile posi- 21.f4 h5 22.¥c5 a5 23.¦d2 h4 24.¢f2
zionale che non hanno paura a giocare in fxe5 il Nero è riuscito a mettere in movi-
posizioni in un certo modo passive mento i suoi pezzi però è ancora in ritardo
rispetto al Bianco
2.d4 d5 3.e5 Con questa spinta il Bianco
chiude il centro, guadagnando spazio e 25.fxe5 ¤h6 26.¦db2 ¦xb3 27.¦xb3 ¤f5
ponendo le basi per una pericolosa inizia- 28.g4 hxg3+ 29.hxg3 a4 30.¦b4 ¦a5
tiva sul lato di Re, analogamente a quanto 31.¥b6 la pressione dei pezzi bianchi ini-
avviene in molte varianti aggressive della zia a creare qualche problemino al Nero
Difesa Francese, con in più il vantaggio
che la classica spinta di rottura in c5 (per 31...¦a8 32.g4 ¤h6 33.¥c5 ¢c8 34.cxd5
minare il centro Bianco) qui costerebbe un exd5 35.e6 ¢c7 per ben due volte il Nero,
tempo. Il Nero deve giocare con energia prevedendo il probabile ko, chiederà la
e attenzione per non cadere in posizioni patta, prontamente rifiutata dal Bianco
passive che intravede la possibilità di acquisire un
punto d’ oro per la sua squadra
3...¥f5 il Nero si ritrova con un Alfiere atti-
vo che, a differenza della Difesa Francese, 36.¢e3 ¦e8 37.e7 ¦a8 38.¢f4 ¤f7 39.g5
può entrare subito in mischia ¤h8 questo Cavallo sembra non aver
pace. ..
4.¤f3 Nelle varianti più taglienti il Bianco
gioca 4. ¤c3 (impedendo ¥e4) per infa- 40.¥d4 ¢d6 41.¦b7 ¥e8 42.¥e5+
Partite Nazionali

XIIIIIIIIY
il cerchio si stringe... ora il vantaggio del
9r+-+l+-sn0 Bianco è più che evidente
9+R+-zP-zp-0
9-+pmk-+-+0 42...¢e6 43.¥g4+ ¢f7 44.¥d6 ¤g6+
45.¢g3 d4 46.¦b2 ¢g8 47.¥e2 ¥f7
9+-+pvL-zP-0 48.¥d3 ¦e8 49.¦b7 ¦c8 50.¦d7 ¥e8
9p+-+-mK-+0 51.¦d8 ¤xe7 52.¥xe7 ¦xd8 53.¥xd8
¥f7 54.¥b6 ¥xa2 55.¢f4 ¥d5 56.g6 ¥b3
9zP-+-+-+-0 57.¥e4 1–0
9P+-+L+-+0
9+-+-+-+-0
xiiiiiiiiy
11° Campionato Italiano a Squadre - Serie B
Pellegrinon F. ½
Magic 4 - Estense Scacchi
Cantelli A. ½ Prima Scacchiera
2009
(Note di F. Pellegrinon) Elo Bianco: 2411
Elo Nero: 2291
[C42]

1.e4 e5 2.¤f3 ¤f6 La difesa Russa si continuazioni valide, quella da me scelta


basa sull’ idea di non perdere tempo nella posiziona la Torre su una colonna centrale
difesa del pedone e5 attaccato, imitando molto importante
il Bianco nello sviluppo e contrattaccando
sul pedone e4. In realtà, dopo una even- 9...¥f5 10.£c2 ¥g6 11.c5 ¥c7 12.¤c3
tuale cattura del Bianco (3.¤xe5), il Nero ¤a6 13.a3 ¦e8 14.b4 ¤xc3 15.¦xe8+
non procede subito alla cattura del pedone £xe8 16.¥xg6
e4, ma preferisce prima allontanare il Ca- XIIIIIIIIY
vallo con 3. ...d6 e solo allora riprende il
materiale temporaneamente ceduto 9r+-+q+k+0
9zppvl-+pzpp0
3.¤xe5 d6 è la difesa Petroff, l’ arma
preferita di Gelfand contro 1.e4, un’ aper-
9n+p+-+L+0
tura solida 9+-zPp+-+-0
4.¤f3 il Bianco può decidere di non ritirare 9-zP-zP-+-+0
il cavallo giocando 4. ¤xf7 (Gambetto Co- 9zP-sn-+N+-0
chrane), ma la teoria giudica poco corretto
questo sacrificio, pur essendo stato gioca-
9-+Q+-zPPzP0
to qualche volta anche ad alto livello 9tR-vL-+-mK-0
4...¤xe4 5.d4 d5 6.¥d3 ¥d6 xiiiiiiiiy
è più giocata ¤c6 16...¤e2+ 17.¢f1 hxg6 18.£xe2 £xe2+
7.0–0 0–0 8.c4 c6 9.¦e1 ci sono diverse 19.¢xe2 ¤b8 il Nero più che altro cerca
Partite Nazionali

di difendersi una timida pressione ma la partita è ormai


indirizzata verso la patta
20.a4 a6 21.¢d3 ¤d7 22.¦b1 f6 23.b5
axb5 24.axb5 ¤f8 25.b6 25...¥d8 26.h4 ¤e6 27.¥e3 ½–½
con le ultime mosse il Bianco accenna ad

11° Campionato Italiano a Squadre


Delfino Sartori ½
Serie B
Fausto Pellegrinon ½ Le Tigri della Penisola - Magic 4
Prima Scacchiera
(Note di Fausto Pellegrinon)
Elo Bianco: 2000
[B87] Elo Nero: 2411

1.e4 c5 Dato che è difficile, dopo 1 e4, sistema difensivo contro 1 e4 hanno con-
contrastare al Bianco il dominio della casa tribuito i successi di grandi campioni come
d5, il Nero opta per una soluzione diversa, Bobby Fischer e Garry Kasparov.
ovvero controllare la casa centrale d4 per
bilanciare la posizione. Tuttavia il controllo 6.¥c4 tra le continuazioni che si propon-
della casa d4 viene effettuato con il Pe- gono di impedire la spinta in e5 mettendo
done semicentrale c5. Questo comporta sotto forte pressione il centro. L’ Alfiere da
due sostanziali vantaggi: tale pedone non c4 esercita una certa pressione sulla dia-
è immediatamente attaccabile dal Bianco gonale a2-g8 e sul punto f7 in particolare.
(come invece accade al pedone e5 nelle Il piano del Bianco è quello di riuscire ad
aperture inizianti con 1 e4, e5), inoltre è aprire la colonna “ f ” con le spinte f2-f4-f5
scambiabile vantaggiosamente col pedo- per lanciare un violento attacco sull’ ala di
ne avversario della colonna “ d ” nel caso re. Se il Nero non reagisce con prontezza
che il Bianco decidesse di aprire veloce- al centro e sull’ ala di donna può finire ra-
mente il gioco con la spinta d2-d4 (infatti pidamente travolto.
un pedone semicentrale, in genere, vale
meno di un pedone centrale). Questo pia- 6...e6 la principale contromossa del Nero
no strategico, comunque, presenta alcuni è data dal tentativo di chiudere la diago-
difetti, primo fra tutti la relativa lentezza nale immediatamente
con cui alcuni pezzi neri entrano in gioco.
7.¥b3 è la mossa più usuale giocata dal
2.¤f3 d6 3.d4 cxd4 4.¤xd4 ¤f6 5.¤c3 Bianco in questa posizione
a6 La variante prende il nome dal forte
GM argentino Miguel Najdorf che la intro- 7...b5 oltre a questa mossa il Nero ha altre
dusse per primo nei tornei ad alto livello. valide scelte
La mossa del Nero mira ad impedire fin
dall’ inizio fastidiose incursioni delle figure 8.0–0 ¥e7 9.¥e3!? il Bianco esce dalla
leggere bianche nella casa b5, cosa che, usuale continuazione che si avrebbe con
in effetti, spesso avviene in alcune altre £f3
famose varianti della Difesa Siciliana dove
la spinta a7-a6 viene omessa o ritardata. 9...0–0 10.a3 la variante sembrerebbe
A mantenere alte le quotazioni di questo dare maggiori possibilità al Nero
Partite Nazionali

10...¥b7 11.¥xe6 fxe6 12.¤xe6 £c8 suo bel da fare per trovare un controgioco
13.¤xf8 ¥xf8 14.f3 ¤bd7 15.£d4 d5 valido.
16.exd5 ormai si è usciti dalla teoria
22.¦fe1 £c6 23.¥g1 ¦a8 24.¦e7 ¤f8
16...£c7 17.¦ad1 ¥d6 18.¢h1 ¦c8 25.¥d4 ¥f7 26.¥b2 ¤g6 27.¦ee1 ¤f4
19.£d3 28.£f5 ¤4d5 29.¦d2 ¢h8 30.£g5 £c4
31.£g3 il gioco poco preciso di entrambi
XIIIIIIIIY non consente di trarre alcun vantaggio de-
9-+r+-+k+0 cisivo ai due contendenti, anche se pare
9+lwqn+-zpp0 che il Nero ora sia meno sotto pressione
dei pezzi bianchi
9p+-vl-sn-+0
9+p+P+-+-0 31...£a2 32.¥c1 ¦c8 33.£d6 h6 34.£a6
¦e8 35.¦xe8+ ¥xe8 36.£c8 ¤e3 si com-
9-+-+-+-+0 batte su due fronti!
9zP-sNQvLP+-0 37.¦e2 £b1 38.¦e1 ¢h7 39.¥d2 £xc2
9-zPP+-+PzP0 40.£c3 £xc3 41.¥xc3 ¤ed5 42.¥xf6
9+-+R+R+K0 ¤xf6 43.¢g1 ¥f7 44.¢f2 ¤d5 45.¦c1 b4
46.axb4 ¤xb4 47.¢e3 g5 48.h4 ¤d5+
xiiiiiiiiy 49.¢e4 gxh4 50.¦h1 ¤e7 51.¦xh4 ¥d5+
19...¥xa3 20.¤xb5 axb5 21.bxa3 ¥xd5 52.¢d3 partita molto difficile per entram-
nonostante il Nero abbia guadagnato un bi, probabilmente la patta è il risultato più
pedone dallo scambio di materiale avrà il giusto ½–½

1ª Coppa Torre & Cavallo


Angelo Carrettoni ½
Eliminatoria 041
Claudio Calabrese ½ 2011
Elo Bianco: 2179
(Note di Claudio Calabrese) Elo Nero: 2022
[B15]

1.e4 g6 2.d4 ¥g7 3.¤c3 c6 4.¤f3 d5 Il 5.h3 Lo scopo di questa mossa è quello di
Nero attacca subito il centro del Bianco per limitare l’azione dell’¥c8. Ed effettivamen-
limitare il vantaggio di spazio. La variante te il Nero con ¥g4 eserciterebbe una forte
scelta è la Gurgenidze della difesa Mo- pressione al centro, soprattutto in “d4”.
derna (ci si può arrivare anche dalla difesa Altri seguiti interessanti sono: 5.e5; 5.¥f4;
Caro-Kann) la strategia iniziale è su “casa e 5.¥e2.
bianca“. in seguito, però, i piani strategici
subiranno un brusco cambimento ! 5...¤f6!? Una mossa provocatoria che
Questo rende lo schema da me adottato mette il Bianco di fronte ad una scelta che
flessibile ed interessante. Altra possibilità influnzerà il corso della partita.
era data dal seguito: 4...d6 5.¥e3 ¤f6
6.¥d3 ¤a6 con gioco completamente di- 6.e5 Il Nero accetta la sfida tattica!
verso da quello della partita. La mossa: 6.¥d3 sarebbe stata più solida
Partite Nazionali

ma meno ambiziosa ed il Nero potrebbe £a5+ 13.¥d2 Il seguito più tagliente è:


pareggiare il gioco con: 6...dxe4 7.¤xe4 13.¢f1 h6 14.¤xe4 ¦d8 con forte pres-
¤bd7 8.0–0 ¤xe4 9.¥xe4 ¤f6 10.¥d3 £c7 sione su “d4” che compensa il pedone in
11.¦e1 0–0 12.¥g5 e6 13.£d2 b6 seguita meno.; oppure: 13.£d2 £xd2+ 14.¢xd2
da Ab7 e c5 Stefanova-Iastratescu, Kry- h6 15.¤xe4 ¦d8 16.¢c3 ¥f5 17.¤g3 ¦ac8
nica 1998. e il Nero sfrutterà la posizione esposta del
Re bianco recuperando il pedone con ini-
6...¤e4 7.¤xe4 dxe4 8.¤g5 c5!? ziativa.
Il nero deve attaccare “d4” altrimenti il
pedone e4 si perde senza compenso. 13...£b6 14.¥c3 h6! Prima di aumentare
Entrambi gli schieramenti hanno cambiato la pressione su “d4” con ¦d8, bisogna al-
piano strategico. Il Bianco, che ha comin- lontanare il Cavallo bianco.
ciato in maniera solida, ora ha accettato la
“bagarre” tattica per il controllo del centro. 15.¥xf7+!? Il Bianco gioca aggressivo, mi
Il Nero, che inizialmente aveva adottato aspettavo il seguito: 15.¤xe4 ¦d8 16.£a4
una strategia su “casa bianca”, ora lotta (se: 16.£f3 ¥f5 17.g4 ¤xd4 18.¥xd4 ¦xd4
per il controllo delle case nere cecando 19.¥xf7+ ¢xf7 20.gxf5 ¦f8 21.fxg6+ ¢g8
di demolire la catena di pedoni d4-e5 del 22.£e3 ¦xe4) 16...¥f5 17.¤g3 ¤xd4
Bianco 18.¤xf5 gxf5 19.0–0 £c5³ con gioco al-
XIIIIIIIIY l’incirca pari. Ora la lotta entra in una
9rsnlwqk+-tr0 interessante fase tattica.
9zpp+-zppvlp0 XIIIIIIIIY
9-+-+-+p+0 9r+l+-trk+0
9+-zp-zP-sN-0 9zpp+-zpLvl-0
9-+-zPp+-+0 9-wqn+-+pzp0
9+-+-+-+P0 9+-+-zP-sN-0
9PzPP+-zPP+0 9-+-zPp+-+0
9tR-vLQmKL+R0 9+-vL-+-+P0
xiiiiiiiiy 9PzP-+-zPP+0
9.¥c4 Ora sono possibili vari seguiti che 9tR-+QmK-+R0
portano a posizioni molto taglienti ed in- xiiiiiiiiy
teressanti, vediamoli: 9.dxc5 £a5+ 10.¥d2
(10.c3 £xc5 11.£a4+ ¤c6 12.¥e3 £xe5 15...¦xf7 !? 16.¤xf7 ¢xf7 17.e6+ ¢g8
13.0–0–0 0–0 14.¤xe4 £c7 15.¥b5 ¤a5 18.d5 ¤e5 19.0–0 £d6= Il Nero non riu-
16.¤c5 a6 17.¥e2 b5= Cantelli - Calabre- scirà a mantenere i due pezzi per la Torre.
se 28° Camp. Ital. Magistrale) 10...£xc5 La partita si avvia verso i binari della parità
11.¥c3 ¤c6 12.¤xe4 £b6 13.¥c4 0–0 ma le insidie sono molte e bisogna gio-
14.0–0 ¥xe5; 9.d5 ¥xe5 10.¤xe4 0–0 11.c3 care
£c7 (11...¤d7) ;
9.¥c4; 9.e6 f6 10.¤f7 £xd4 11.¤xh8 ¥xe6 15...¦xf7 !? 16.¤xf7 ¢xf7 17.e6+ ¢g8
12.¤xg6 hxg6 13.¥b5+ ¤d7 14.0–0 a6! 18.d5 ¤e5 19.0–0 £d6= Il Nero non riu-
15.¥xd7+ ¥xd7 16.¥e3 £e5÷ scirà a mantenere i due pezzi per la Torre.
La partita si avvia verso i binari della parità
9...0–0 10.c3 cxd4 11.cxd4 ¤c6 12.¥e3 ma le insidie sono molte e bisogna giocare
Partite Nazionali

con attenzione e precisione, altrimenti si 22...£xd5! Il Nero semplifica entrando in


rischia. un finale con un pedone in meno, ma teo-
ricamente patto.
20.¦e1 b5 Il Nero deve immediatamente 22...a6 23.axb5 axb5 24.¦xa8+ ¥xa8
completare lo sviluppo. Anche la mossa: 25.¦d4 ¢h7 26.b3 £c5 27.¥a1÷
20...b6 era giocabile, ma il Bianco sarebbe
passato in leggero vantaggio con: 21.£a4 23.£xd5 ¥xd5 24.¦xe5 ¥xe5 25.¥xe5
£xd5 (21...¥b7? 22.£xe4 ¥xd5 23.¥xe5 bxa4 26.¦xa4 ¥xe6 27.¦a6 ¢f7 28.¥d4
¥xe4 24.¥xd6 ¥xb2 25.¦ad1 ¥c2 26.¦d2 ¥c4 29.¦xa7 ¦xa7 30.¥xa7 e5= 31.f3
¥c3 27.¦xc2 ¥xe1 28.¥xe7 ¦e8 29.¦c7 ¢e6 32.¢f2 ¢d5
a5 30.¦b7±) 22.£e8+ ¢h7 23.£xe7 £xe6 Gli Alfieri di colore contrario e il Re centra-
24.£xe6 ¥xe6 25.¦xe4 ¥d5 26.¦xe5 ¥xe5 lizzato assicurano al Nero la parità pur con
27.¥xe5 un pedone in meno.

21.¦xe4 ¥b7 22.a4!? Il Bianco vuole 33.b4 e4 34.f4 h5 35.¥b6 ¥d3 36.h4 ¥b5
aprire il gioco sull’ala di donna per dare 37.¢e3 ¥d7 38.¥d4 ¥b5 Giusto pareggio
la massima capacità offensiva ai propri di una partita molto interesante sia dal
pezzi. punto di vista tattico che teorico. ½–½

28° Campionato Italiano Magistrale


Luciano Fedeli ½ 2011
Claudio Calabrese ½
Elo Bianco: 2079
Elo Nero: 2046
(Note di Claudio Calabrese)
[B06]

1.e4 g6 2.d4 ¥g7 3.¤c3 d6 4.f4 a6!? E’ possibile giocare prima: 6...¥b7 7.e5!?
Ho impostato la Difesa Moderna e il Bian- (7.£e2 ¤d7 8.e5 c5 9.¤g5 cxd4 10.e6 f5
co ha adottato la variante più aggressiva 11.exd7+ £xd7 12.¤d1÷) 7...c5!? 8.dxc5
dei tre pedoni (Austrian Style, come la dxe5 9.£e2 ¤d7 10.¤xe5 ¦c8 11.¥e4
definisce il GM Hillarp Persson nel suo bel ¥xe4 12.¤xe4 ¤xc5 13.¤xc5 ¦xc5
libro “Tiger’s Modern“). Lo schema si dif- 14.¥e3 ¦d5 15.c4² con posizione un pò
ferenzia dalla Difesa Pirc, perché il Bianco più vantaggiosa per il Bianco perché può
non svilupperà il ¤g8 in f6, ciò porterà a completare prima lo sviluppo. Salvatore
temi strategici diversi rispetto a questa C.- Calabrese C., 1ª Coppa Torre & Ca-
difesa. vallo, 2011

5.¤f3 b5 Il Nero conquista spazio sull’ala 7.e5 ¥b7 Ora era possibile anche l’imme-
di donna e inizia a realizzare una pres- diata spinta: 7...c5!? che porta a varianti
sione contro il centro di pedoni del bianco molto complicate come possiamo vedere:
(dopo aver sviluppato l’¥b7 si minaccia la 8.¤g5! (8.e6?! fxe6 9.¤g5 ¥xd4 10.¤xe6
spinta b4) nel più puro “stile ipermoder- ¥xc3+ 11.bxc3 £b6 12.£f3 d5! 13.£xd5
no”. ¥b7 14.¤g7+ ¢d8 15.£f7 ¤gf6÷)
8...cxd4!? 9.e6 f5 10.¤d5!? (10.exd7+
6.¥d3 ¤d7 ¥xd7 11.¤b1 e5 12.0–0 ¤e7)
Partite Nazionali

XIIIIIIIIY
10...¤c5 11.¤f7 ¥xe6 12.¤xd8 ¥xd5 13.0– 9r+-wq-+ntr0
0 ¦xd8 14.b3 ¤f6 con gioco interessante 9+l+n+kvlp0
ma molto complicato, più indicato in partite 16.¥xf5+ ¢f7
9p+-+-+-+0
a tavolino che per corrispondenza! 9+-zppzPL+-0
17.0–0 ! 1–0
Feldborg-Wettering
9Pzp-zP-+-+0
8.£e2 e6!?
WC15/WS37, 2006 9+-+-+-+-0
9-zPP+Q+PzP0
XIIIIIIIIY 9tR-vL-mK-+R0
9r+-wqk+ntr0 xiiiiiiiiy
9+lzpn+pvlp0
9p+-zpp+p+0 9...¤b6 10.¥d2 ¤e7 Il cambio: 10...¥xe4
9+p+-zP-+-0 con blocco del centro, portava ad un gio-
co favorevole al Bianco per il vantaggio
9-+-zP-zP-+0 di spazio che avrebbe avuto. 11.¥xe4 d5
9+-sNL+N+-0 12.¥d3 ¤e7 13.0–0–0 ¤c4 14.¥e1 0–0
9PzPP+Q+PzP0 15.b3 ¤c6 16.c3 ¤a3 17.g4 b4 18.h4 bxc3
19.¥xc3±
9tR-vL-mK-+R0
xiiiiiiiiy 11.b3! Il Bianco gioca una buona mossa
“flessibile”, si riserva l’opzione di giocare
Ho giocato questa mossa dopo attenta le spinte a4 o c4 l’arrocco corto o lungo
riflessione. Lo scopo (anche psicologico) a seconda della necessità, questo tipo di
è quello di impedire la spinta “e6” che in mosse rende la prossima scelta del nero
molte varianti porta ad un gioco tagliente difficile.
dove il bianco porta costanti minacce.
Così “blocco” le intenzioni del Bianco e 11...£d7!? Anch’io gioco una mossa
successivamente cercherò di attaccare il “flessibile”, cerco cioè di non dare delle
forte avamposto “e5” del Bianco. Il forte informazioni chiare al mio avversario che
programma “Deep Fritz 12“ non considera gli consentirebbero di fare delle scelte ben
la mossa da me giocata e questo dimostra precise, come possiamo vedere dopo:
che c’è ancora spazio per l’inventiva 11...0–0?! 12.g4 c5 13.¤xd6 ¥xf3 14.£xf3
personale! Ad un gioco molto tattico cxd4 15.g5 ¤bd5 16.h4 ¤c6 17.£h3 £e7
portava l’immediata: 8...c5 leggere la nota 18.h5+- e il Bianco è in vantaggio con forte
precedente. 9.exd6 (9.e6 fxe6 10.¤g5 attacco. La mossa che ho giocato porta ad
¥xd4 11.¤xe6 £b6 12.a4 ¥xc3+ 13.bxc3 una variante tattica molto complessa in cui
c4 14.¥e4 ¥xe4 15.£xe4 ¦c8÷) 9...¤gf6 sacrifico un pedone, ma ottengo un forte
10.0–0 ¥xf3 11.£xf3 0–0 12.a4 (12.dxe7 dinamismo per i miei pezzi che metterà in
£xe7 13.¥d2 cxd4 14.¦fe1 £c5) 12...b4 difficoltà il Bianco! Come vedremo.
13.¤e2 exd6 14.c3 d5÷
12.a4!? Il Bianco accetta la sfida! Del
9.¤e4 resto il nero ha un ottimo controllo della
9.a4 b4 10.¤e4 d5 11.¤eg5 c5 12.f5 gxf5 casa ”d5” in cui convergono molti pezzi, se
13.¤xf7 ¢xf7 14.¤g5+ ¢e7 15.¤xe6 il Bianco gioca mosse poco attive il Nero si
¢xe6 16.¥xf5+ ¢f7 (vedi diagramma nella consolida e pareggia facilmente.
colonna a fianco) 12...bxa4 Se: 12...¥xe4?! 13.¥xe4 d5
14.¥d3 bxa4 (14...b4 15.a5 ¤bc8 16.¥xa6)
Partite Nazionali

15.bxa4 ¤xa4 16.¥xa6± 29.¥e3 £f6 30.£d3+-)] 24.¥c3 (24.c5


¦b2 25.¦c1 ¤c6=) 24...¦b3 25.¤d2 ¦a3
13.bxa4 ¤xa4 14.exd6 cxd6 15.¦xa4! 26.¦c1 £b2 27.¥xb2 ¦xd3 28.¤f3 ¥h6
¥xe4! Botta e risposta! 29.¤g5 ¥g7 30.c5 ¥xd4+ 31.¥xd4 ¦xd4
Del resto se: 15...£xa4? 16.¤xd6+ ¢f8 32.c6 ¦d8 33.¤f3 ¢f8 34.¢f2 ¤d5²
17.¤xb7 ¥xd4 18.c4 £a1+ 19.£d1 £b2
20.£c2 £a1+ 21.£b1+- 23...£a4 24.¤e5 ¦b2 25.¦c1 ¤f5 Vedia-
mo come l’attività dei pezzi neri esercita
16.¥xe4 d5 17.¦xa6 una forte pressione verso i pedoni del
XIIIIIIIIY Bianco con ottimo compenso per il pedone
9r+-+k+-tr0 in meno!

9+-+qsnpvlp0 26.c3 ¥xe5!


9R+-+p+p+0 XIIIIIIIIY
9+-+p+-+-0 9-+-+-+k+0
9-+-zPLzP-+0 9+-+-+p+p0
9+-+-+N+-0 9-+-+p+p+0
9-+PvLQ+PzP0 9+-+-vln+-0
9+-+-mK-+R0 9q+-zP-zP-+0
xiiiiiiiiy 9+-zPQ+-+-0
17...¦xa6 18.£xa6 dxe4 19.£a8+ £c8 9-tr-vL-+PzP0
20.£xe4 0–0! Non subito: 20...£c4? 9+-tR-+-mK-0
21.£a8+ ¤c8 22.£b7 ¤d6 23.£b8+
¢d7 (23...¤c8 24.¥b4 ¢d7 25.¤e5++-)
xiiiiiiiiy
24.£a7+ ¢c6 25.¢f2+- Con questo cambio ben calcolato il Nero
elimina il pezzo più attivo del Bianco e pa-
21.£d3 Altrimenti il nero giocherebbe reggia completamente il gioco. Anzi...
21..,£c4; controllando le case bianche
e bloccando i pedoni bianchi con parità. 27.fxe5
Questa è la posizione che avevo calcolato Se: 27.dxe5 ¤h4 28.c4 £c6 29.£e2 ¤f5
dopo 11..,£d7!?; ma sinceramente non 30.¢h1 ¤d4 31.£d3 ¤b3 32.£d8+ ¢g7
avevo previsto la forte attività che i miei 33.£f6+ ¢g8 34.£d8+=
pezzi, da qui a qualche mossa, avrebbero
avuto! 27...£a2 28.¦d1™ ¦c2 Il Bianco è quasi
21...£a8! 22.0–0 ¦b8 Con mosse naturali in “zugzwang” ma il Nero non ha la mossa
controllo le due colonne aperte e minaccio che lo porta in vantaggio! Peccato.
di penetrare in seconda traversa.
29.h3 ¤e7 30.£e3 ¤d5 31.£e1 ¤xc3!
23.¦d1 Ora l’immediata spinta 23.c4 Forzando la patta. 32.¥xc3 ¦xg2+ 33.¢f1
per valorizzare il pedone passato non £d5 34.¦d3™ ¦h2 35.£g3™ £h1+
avrebbe portato alla vittoria 23...£a2! 36.£g1 £e4 37.£g3 £h1+ Non c’è nien-
[23...¤f5?! 24.c5 ¦b2 25.¦c1 £d5 te, è solo patta! Una bella partita giocata
(25...¤xd4? 26.¤xd4 £d5 27.c6 £xd4+ con grande dinamismo da parte del nero
28.£xd4 ¥xd4+ 29.¢h1+-; 25...¥xd4+? che forse avrebbe meritato qualcosa di più
26.¤xd4 £d5 27.c6 ¤h4 28.£e2 £xd4+ del pareggio. ½–½
Partite Nazionali

Prima Coppa Torre & Cavallo


Gaetano Laghetti 1 Eliminatoria 015
2011
Marco Alemanni 0
Elo Bianco: 1800
(Note di G. Laghetti)
Elo Nero: 2172
[E88]

1.d4 ¤f6 2.c4 g6 Alemanni gioca anche e to porta all’ apertura della colonna ‘‘c’’,
più frequentemente 2...e6 lungo la quale il Nero potrà imbastire un
fastidioso attacco contro l’ eventuale 0–0–0
3.¤c3 ¥g7 4.e4 d6 5.f3 La variante Sae- del Bianco e, comunque, per contrastare
misch dell’ Est Indiana, la mia apertura con un controgioco attivo l’ iniziativa del
preferita col Bianco. Per corrispondenza Bianco sul lato di Re
l’ ho giocata la prima volta (era anche
la mia prima partita in assoluto per cor- 8.¥d3 cxd5 9.cxd5
rispondenza) nel famoso Match 2000
Italia-Germania e persi. Poi ho acquisito XIIIIIIIIY
più esperienza e l’ ho rigiocata, per cor- 9rsnlwq-trk+0
rispondenza (la gioco anche a tavolino),
una ventina di volte, vincendo quasi tutte 9zpp+-+pvlp0
le partite (ho pattato solo in due occa- 9-+-zp-snp+0
sioni). Contro il forte e simpatico maestro
Alemanni ero quindi pronto a dar battaglia
9+-+Pzp-+-0
in un impianto che conoscevo bene e di 9-+-+P+-+0
cui, ufficialmente, non esistevano partite 9+-sNLvLP+-0
da lui giocate. In questa posizione infatti
gli avevano giocato più spesso la variante 9PzP-+-+PzP0
principale 5.¤f3 e in alcuni casi 5.¥e2 9tR-+QmK-sNR0
5...0–0 6.¥e3 e5 ossia questa la variante xiiiiiiiiy
principale contro la Saemisch, però ulti-
mamente si sta affermando l’ interessante a6?! mossa inferiore alle più giocate,
gambetto 6...c5 (molto studiato e proposto nell’ordine, 9...¤h5, 9...¤e8 e 9... ¤bd7.
da Kramnik e Shirov) che in alcune varianti Secondo il GM Sax questa mossa è un
consente al Bianco di guadagnare due e errore. Considerata prematura da J. Gal-
in certi casi addirittura tre pedoni, ma che lagher (nel suo libro ‘‘The Samisch King’s
sono compensati dal suo scarso sviluppo. Indian’’, Batsford, 1995) in quanto prepara
Ebbene, le uniche mie due patte in questa la dubbia 10...b5? Es. 10.¤ge2 b5?, 11.b4!
apertura sono avvenute proprio allorquan- con l’idea di 12.a4 con forte attacco del
do ho deciso di accettare il gambetto. Ov- Bianco sul lato di Donna ‘gratuito’ !
viamente ora ho preso le mie precauzioni 10.¤ge2 la più flessibile, rispetto, per
ed ho incominciato a vincere anche contro esempio, all’ immediata 10. ¦c1
6...c5, come? semplicemente rifiutando il
gambetto...! 10...¤bd7 11.0–0 l’alternativa più giocabile
era 11.£d2 col probabile seguito 11...¤c5;
7.d5 c6 questa variante del Nero, secondo 12.¥c2 a5; 13.0–0 ¥d7
me, è il modo migliore per contrastare il
gioco del Bianco nella Saemisch, in quan- 11...¤h5 tematica per preparare ...f5
Partite Nazionali

Non sono però da scartare 11...¤c5, avrebbe giocato qualcos’altro allontanan-


11...¤e8 o 11...b5 doci così da questa variante, invece...

12.£d2 iniziano le scelte importanti da 13...gxf5


decidere. Anche la letteratura in questa
posizione non dà indicazioni univoche. Ad
XIIIIIIIIY
es. Petrosian giocò 12.¢h1 contro Gligoric 9r+lwq-trk+0
a Palma di Maiorca nel 1968 (1–0) e nel 9+p+n+-vlp0
commento di Gligoric (vedi Informatore N.
6/771) vi è un punto esclamativo. 9p+-zp-+-+0
Un altro ‘!’ l’ho trovato a commento di 9+-+Pzpp+n0
12.£b1 nella trattazione della ‘ECO E88’
fatta da Hazai e Ftacnik (vedi Opening 9-+-+-+-+0
Encyclopaedia 2011 della ChessBase). La 9+-sNLvLP+-0
mossa da me scelta, l’avevo già giocata
nel 2002 a tavolino e mi aveva condotto a
9PzP-wQN+PzP0
una bella vittoria contro un forte CM, con- 9tR-+-+RmK-0
tro cui mi ero preparato con cura per una xiiiiiiiiy
settimana intera (leggi commenti e dettagli
più avanti) 14.¥xf5! ho giocato questa mossa con
lo stesso impeto (interiore...) di quando
12...f5? anche se è la mossa più giocata la giocai a tavolino (in quell’occasione
(26 volte su 36 col 52% dei punti a favore ricordo che, alquanto furbescamente, ci
del Nero secondo il database ‘on line’ della pensai alcuni minuti prima di giocarla per
ChessBase) a me non piace, in quanto fa- non dare l’impressione che si trattasse di
vorisce l’ attacco del Bianco sul lato di Re. una variante preparata...) Tecnicamente
Preferirei invece agire sul lato di Donna parlando la ritengo la più efficace, anche
con 12...¦b8 con l’idea di ...¤c5 e a segui- se sono state giocate un ugual numero di
re ...b5 (il tutto, ovviamente, in relazione partite con 14.f4, 14.¦ac1, 14.¢h1, 14.a4
alle mosse del Bianco...) Gli stessi motori la giudicano equivalente
a 14.¢h1, 14.b4 e 14.b3 probabilmente
13.exf5 l’inizio di una variante, già nota
perché non riescono a prevedere (per il
alla teoria, che avevo ben studiato nella
famoso ‘effetto orizzonte’) le conclusioni
mia preparazione contro un CM da affron-
dell’ attacco ‘immediato’ del Bianco, o ri-
tare a tavolino in occasione di un Campio-
tenendo che l’ attacco lo si possa meglio
nato Provinciale. Fui fortunato a disporre
preparare (es. con 14.¢h1) oppure che
di ben una settimana di tempo e di cono-
sia meglio agire sul lato di Donna (es. con
scere il nome del mio avversario per cui,
14.b4) ma io non la penso così in quanto,
scartabellando tra i miei database, notai
con varianti un po’ più lente, tipo 14.¢h1
che lui giocava spesso questa variante ma
f4; 15.¥f2 ¤hf6; 16. b4 ¢h8, il Nero si di-
che gli avversari lo ‘graziavano’ in quan-
fende molto meglio che in partita, mentre
to non giocavano il piano migliore per il
dopo 14.¥xf5 sono alquanto certo che,
Bianco (es. 13. ¦ac1 era la mossa più fre-
addirittura, la partita non si possa già più
quentemente giocatagli). Ovviamente, per
salvare !!
arrivare a questa posizione, si dovevano
giocare una trentina di precise ‘semimos- 14...¦xf5 15.g4 ¦f7 la più giocata e forte.
se’ per cui ero anche convinto che, dopo Per la cronaca, nella succitata partita a ta-
quattro o cinque mosse, il mio avversario volino, il mio avversario mi giocò la meno
Partite Nazionali

frequente 15...¦f8, che non avevo analiz- 20...¤e7 21.¢h1 ¢h8 22.h6 si potevano
zato nelle mie analisi casalinghe (dedicate anche giocare 22.¦g1 o 22.¤2g3, è solo
solo a 15...¦f7), ma la posizione era tale questione di gusti.
che riuscii lo stesso a vincere in modo
convincente e combinativo. 22...¥f8 23.f4 ¤g8 24.¦g1 l’alternativa
era 24.¤2g3 ¦c8; 25.fxe5 dxe5; 26.¤f6
16.gxh5 ¤b6 con la stessa frequenza si ¤xf6; 27.¥xf6 ¦xf6; 28.¦xf6 +/-
gioca anche 16...¤f6 forse un po’ più te-
nace, infatti, dopo 17.b3, il Cavallo in ‘b6’ si 24...¥xh6 25.fxe5 equivalente era la va-
è solo allontanato dalla difesa del suo Re riante col cambio degli Alfieri: 25.¥xh6
e, prima o poi, deve fare retromarcia ¤xh6; e poi 26. fxe5
17.b3 ¥h3 18.¦f2
25...dxe5 26.¦xf7 £xf7 27.¤f4!? una
XIIIIIIIIY buona alternativa era 27.¦g3 £f5 28. ¥xh6
9r+-wq-+k+0 £xe4+ 29.¢g1 ¥g4 30.h3 £g6 31.¥e3
¤f6 32.¤c3 h5 33.hxg4 ¤xg4; 34.¥c5+-
9+p+-+rvlp0
9psn-zp-+-+0 27...¥f5 anche l’alternativa 27...£f5 non
9+-+Pzp-+P0 salvava, poteva infatti seguire 28.£e2
¥g7; 29.¤e6 £f7; 30.¤xg7 £xd5; 31.¤h5
9-+-+-+-+0 ¦f8; 32.¤f4! ¦xf4; 33.¥xf4 ¥f5 (se 33...
9+PsN-vLP+l0 exf4? segue 34.£b2+ con #3); 34.¥xe5
£xe5; 35.¤g5+- [27...exf4? 28.¥xh6 #13]
9P+-wQNtR-zP0
9tR-+-+-mK-0 28.¤d6 £f8 29.¤xf5 ¥xg5 30.¦xg5 exf4
xiiiiiiiiy 31.£d4+ ¤f6 32.d6 la via più rapida per
chiudere la partita.
18...¤c8?! N novità, secondo me, inferio-
re a 18...¥f6. In precedenza si era giocato 32...¦e8 a 32...¦d8 avrei fatto seguire
solo 18...¦c8, 18...e4 e 18...¥f6 che forse è 33.¦g4
la migliore perché, come ho già affermato,
anche col miglior gioco da parte del Nero
33.¤e7 ¦xe7 vi erano due minacce: 34.d7
la partita ormai è irrecuperabile.
e 34.¦g8+
es. 18...¥f6; 19.¤e4 ¥e7; (19...¦g7+;
20.¤2g3 ¥e7; 21.¥h6 ¦f7; 22.¤g5 ¥xg5;
34.dxe7 £xe7 35.¦e5 più forte dell’ im-
23. ¥xg5 £d7; 24.¤e4 ¢h8; 25.¢h1 ¦af8;
mediata 35.£xf4 a cui poteva seguire
26. ¦g1 ¤c8; 27.¥h6 ¦g8; 28.¤g5+-)
35...£d8; 36.h3 etc.
20.¢h1 ¤d7; 21.¦g1+ ¢h8; 22.¥h6 ¤c5;
23.¤xc5 dxc5; 24.¤g3 con attacco vin-
cente. 35...£c7 36.¦e6 chiaramente vinceva
anche 36.¦e8+ ¢g7; 37.¦e6 £f7; 38.£d6
19.¤e4 ora il Bianco rompe gli indugi e £h5; 39.£e7+ £f7; 40. £xf7+ ¢xf7;
comincia l’attacco che, forse, poteva es- 41.¦b6+-
sere preparato da 19.¢h1, col probabile
seguito 19...¢h8; e poi 20.¤e4 36...£c1+ 37.¢g2 f3+ i vantaggi dell’uso
del server rispetto all’email... In questa
19...£d7 20.¥g5 le alternative erano posizione abbiamo perso quasi due mesi
20.¢h1 e 20.¤2g3 (!) in quanto Alemanni mi aveva inviato
Partite Nazionali

(per email) questa mossa che per qualche 40.¢xh4 ¢g7 41.¢g3 ¤g4 42.¢xf3 pic-
motivo (forse a causa del mio programma cola trappola di Alemanni, se 42.¢xg4? il
antiSPAM) non mi era mai pervenuta. Nero patta con 42...f2 in quanto il Bianco
è costretto al perpetuo con 43.¦e7+ ¢g6;
38.¢h3 il seguito più, rapido ma si poteva 44.¦e6+ ¢g7 etc. [era giocabile anche:
anche catturare il pedone: 38.¢xf3 Qf1+; 42.¦e7+ (o 42.¦b6) 42...¢f6 43.¦xb7 f2
39.¢g3 ¢g7; 40.¦e7+ ¢g6; 41.¢h4 h6; 44.¢g2 ¤xh2 45.¢xf2 +-]
42.£e3 £f5; 43.£g3+ £g5+ 44.£xg5+
hxg5+; 45.¢g3 b5; 46.¦a7 ¤e4+; 47.¢f3 42...¤xh2+ se 42...h5 seguiva 43.¦b6
¢f5; 48.¦xa6+-
43.¢f4 h5 44.¦e7+ ¢f6 45.¦xb7 1–0
38...£h6+ 39.£h4 £xh4+ forzata

28° Campionato Italiano Magistrale


Franco Cottarelli ½
2011
Claudio Calabrese ½ Elo Bianco: 1902
Elo Nero: 2077
[B15] (Note di C. Calabrese)

1.e4 g6 2.d4 ¥g7 3.¤c3 c6 4.¤f3 d5 5.h3 ¥f5 17.¤g3 ¦ac8 18.¤xf5 gxf5 19.¦ac1 f4
¤f6 6.e5 ¤e4!? 7.¤xe4 dxe4 8.¤g5 c5!? 20.¥xf4 ¤xd4=
9.¥c4 9.dxc5; 9.d5; 9.e6
13...h6 14.¤xe4 ¦d8 15.¦c1! 15.b5
9...0–0 10.c3 cxd4 11.cxd4 ¤c6 12.¥e3 16.¥e2 ¤xd4 17.¥xd4 £b4 18.¤d6 exd6
£a5+ 19.a3 £a5 20.¥c3 £b6 21.£e1 ¦e8³
XIIIIIIIIY 15...¤xd4! 15...£b4?! 16.b3 £a3 17.£f3
9r+l+-trk+0 ¥f5 18.¥xf7+! ¢xf7 19.¦xc6! bxc6 20.g4
9zpp+-zppvlp0 e6 21.gxf5 exf5 22.¦g1 £xa2 23.¤c5

9-+n+-+p+0 16.¥xd4 ¥xe5 17.£f3 ¥xd4 18.£xf7+


9wq-+-zP-sN-0 ¢h8 19.£xg6 £b6! 20.£xb6 axb6
21.¤c3 21.g4 ¥xb2 22.¦c2 ¥d4 23.¢g2
9-+LzPp+-+0 ¥d7 24.f3 ¥c6=
9+-+-vL-+P0
21...b5!? 22.¥xb5 ¥xc3 23.bxc3 ¦xa2
9PzP-+-zPP+0 24.g4 ¦b2 25.c4 ¦dd2= 26.¢g2 ¦xf2+
9tR-+QmK-+R0 27.¢g3 ¢g7 28.¦he1 ¦g2+ 29.¢h4
xiiiiiiiiy ¦b3 30.¦xe7+ ¢f6 31.¦e4 ¦h2 32.¦f1+
¢g6 33.¥e8+ ¢g7 34.¦f7+ ¢g8 35.¢h5
13.¢f1!? 13.¥d2 £b6 14.¥c3 h6! ¦hxh3+ 36.¢g6 ¦b6+ 37.¦f6 ¥f5+!?
15.¥xf7+! ¦xf7 16.¤xf7 ¢xf7 17.e6+! 38.gxf5 ¦g3+ 39.¢xh6 ¦xf6+ 40.¥g6 b6
¢g8 18.d5 ¤e5 19.0–0 £d6 20.¦e1 b5 41.¦e8+ ¦f8 42.¦e7 ¦h3+ 43.¢g5 ¦g3+
21.¦xe4 ¥b7 22.a4!? £xd5 ; 13.£d2 44.¢h6 ½–½
£xd2+ 14.¢xd2 h6 15.¤xe4 ¦d8 16.¢c3
Per ricordare ROBERTO NOCCI

Il M° Roberto Nocci è scomparso nell’agosto potuto essere oggi, fatti con l’ausilio dei mo-
2009, eppure, ogni anno, la famiglia continua tori scacchistici. Un modo come un altro per
a versare l’equivalente della quota associa- renderci conto, una volta di più, della svolta
tiva. E’ certamente un modo affettuoso per epocale impressa dall’avvento del computer.
ricordarlo, ben sapendo di quanto il nostro (Maurizio Sampieri)
Roberto fosse affezionato all’Asigc; e qui voglio
“spiegarvi” una cosa: per gestire la nostra at- Lars Ekenlov - Roberto Nocci
tività disponiamo di un magnifico programma (Svezia) (Italia)
gestionale creato dal nostro “matematico”
Pietro Cimmino. Tra le tantissime funzioni ce EU/M/GT/366, 1992
n’è una semplicissima ma molto significativa:
[note di R. Nocci]
nella schermata di ogni giocatore c’è una voce
che dice: “Anni di iscrizione consecutivi”, se- [A05]
gue una parentesi [N] oppure [S]. Nella scheda 1.¤f3 ¤f6 2.g3 g6 3.¥g2 ¥g7 4.0–0 0–0
di Nocci spicca la [S], il che significa che dal 5.d3 d6 6.c3?! 6.e4 e5 7.c3 (7.¤bd2 c6
1974 al 2009 Roberto non ha saltato un anno, 8.a4 a5 9.¤c4 £c7 10.h3 ¤bd7 11.¦e1 b5
ovvero... 36 anni di associazione ininterrotti ! 12.¤e3 b4 13.¤h2 c5 14.¦f1 ¤b6 15.f4
Certamente nessuno di noi, “addetti ai lavori” ¤h5 16.f5 ¤xg3 Nouro-Myllyniemi 0–1
e altrettanto fedeli all’associazione, potrebbe (78) Helsinki op. 1992; 7.a4 h6 8.¦e1 ¤c6
dimenticare Roberto Nocci, non abbiamo 9.c3 ¦e8 10.¤a3 ¥d7 11.h3 a6 12.d4 exd4
certo bisogno di vedere il versamento annuale 13.¤xd4 ¦e7 14.f3 d5 15.¤xc6 ¥xc6 16.e5
per ricordare un amico come lui, ma ogni volta £e8 17.f4 ¥xa4 18.¤c2 ¥xc2 19.£xc2 c6
ne rimaniamo colpiti; sul momento è come se 20.¥e3 ¤d7 21.c4 dxc4 22.£xc4 ¢h7
fosse arrivato il rinnovo di un socio in attività, 23.¦ad1 f6 24.¦d6 fxe5 25.¦xg6 ¢xg6
ma è solo un attimo, passato il primo momen- 26.¥e4+ ¢f6 27.¦d1 ¥f8 28.¥c2 ¢g7
to di stupore riaffiora la realtà in tutta la sua 29.¦d6 ¢h8 30.£e4 ¦f7 31.¦g6 ¦d8
crudezza; il brutto è che proprio il fatto di ave- 32.¥b3 ¤f6 33.£f5 exf4 Knezevic-Marja-
re, in questo momento, un magnifico organo novic 0–1, Vrsac) 7...¦e8 8.¤bd2 h6 9.h3
ufficiale, ci fa più male che mai. Per anni Ro- ¤bd7 10.¤c4 b5 11.¤e3 ¥b7 12.a4 a6
berto ha collaborato con il Telescacco, anche Arapovic-Marjanovic, Beograd op.;
negli anni in cui la rivista si avviava a diventare 6.c4 e5 7.¤bd2 ¤c6 8.¦b1 a5 9.b3 ¤h5
sempre più povera di contenuti e di contribu- 10.a3 ¥d7 11.£c2 f5 12.e3 ¤f6 13.b4
ti. Sfogliando i vecchi numeri della rivista è axb4 14.axb4 ¤e7 15.¤b3 h6 16.¤a5 b6
facile vedere la montagna di sue partite (ben 17.¤b3 ¥c6 18.¤fd2 ¥xg2 19.¢xg2 £d7
commentate) che Roberto, nonostante tutto, 20.¥b2 ¦a4 21.¥c3 ¦fa8 22.¦a1 ¦xa1
amava veder puibblicate. sacripanti-Borroni 1/2, 3° Campionato
Ed è proprio qui che ci arriva la “mazzata” più Magistrale, 1986
dura, il pensiero di come gli sarebbe piaciuto,
ora, ricevere lo Yearbook, con le sue immanca- 6...e5 7.£c2 ¤c6 8.¤bd2 ¥e6 9.b3 con-
bili 5-6 partite !! trolla “c4”
Quelle che seguono vogliono essere un omag-
gio all’amico che non c’è più. 9...£d7 10.¤g5 £e7 11.¤xe6 fxe6 un po’
grezza, ma controlla d5
E’ curioso e molto interessante confrontare i
commenti del 1992 con quelli che avrebbero 12.a4 a5 13.¥a3 ¤d7 14.e3 ¤b6 15.¦ae1
Per ricordare Roberto Nocci

¤d5 16.d4 £g5 17.e4 ¤b6 18.¤f3 £h5


19.£d3 ¦f7 20.dxe5 ¤xe5 21.¤xe5 £xe5
22.¥h3 ¦e8 22...£xc3? sembra una buo- 44.dxc6+ ¢h8 45.cxb7 ¤xb7 46.¥g2
na mossa, ma: 23.£xc3 ¥xc3 24.¦c1+- £b5 ¹46...¤d6+-
(24.¥xe6?! ¥xe1 25.¦xe1 ¦e8 26.¥xf7+
¢xf7=) XIIIIIIIIY
9-+-+q+k+0
23.¦e3 £h5 24.¥g2 ¤d7 25.f4 ¤f6 26.h3
controlla “g4”
9+pzp-+rvl-0
9-sn-zp-+p+0
26...¤d7 27.b4 ¦ef8 28.¦ee1 e5 29.g4 9+-+-zp-+-0
£h4
9PzP-+P+PzP0
XIIIIIIIIY 9vLQ+-+-+-0
9-+-+-trk+0 9-+-+-+L+0
9+pzpn+rvlp0 9+-tR-+-mK-0
9-+-zp-+p+0 xiiiiiiiiy
9zp-+-zp-+-0
47.a6??± quest’ultima mossa cancella
9PzP-+PzPPwq0 ogni speranza di vittoria. 47.£e6!? ¦xb4
9vL-zPQ+-+P0 48.£c8+ ¢h7 49.¥xb7 £xa5 50.£c2+-
9-+-+-+L+0 47...£xa6 48.b5 £d6 49.£g3 49.¥xb7?!
9+-+-tRRmK-0 £b6+ 50.¢g2 £xb7+ 51.¢g3 ¦h5=
xiiiiiiiiy
49...¦h5 50.¥e3 50.¥xb7?! era
30.f5 il Bianco guadagna ancora spazio chiaramente peggiore 50...£b6+ 51.£e3
£xb7µ
30...axb4 31.cxb4 ¤b6 32.£b3 £d8
33.fxg6 hxg6 34.¦xf7 ¦xf7 35.¦c1² 50...e4 51.£g4 ¢h7 52.£xe4=
35.¦f1!? £e8 36.a5± 52.¦d1!? £h2+ 53.¢f1±

35...£e8? 35...¥h6 la mossa corretta 52...£h2+ 53.¢f2 ¤d6 54.£f4 £xf4+


36.¦f1 ¥f4² 55.¥xf4 ¥d4+ 56.¢f3 ¤xb5 57.¢g3²
57.¦b1!? ¤c3 58.¦b7+ ¢h8 59.¦d7±
36.h4??³ 36.¦xc7! sarebbe stata la mossa
giusta 36...d5 37.¦xf7 £xf7 38.exd5+- 57...¢g7²
57...¥e5! 58.¢g4 ¥xf4 59.¢xf4 ¦h2
36...c6?? ma il Nero sta bene quanto
il Bianco. Era chiaramente migliore 58.¦b1 ¤c3 59.¦b7+ ¢g8 60.¥f3 ¦h7
36...£xa4 37.£g3 c6µ 61.¦b8+ ½–½

37.a5 ¤c8 38.g5 ¢f8 39.¦d1 ¦f4 40.¥c1


¦xh4 41.¥h3 d5 42.exd5 ¤d6 43.¦f1+
¢g8+- 43...¢e7 44.dxc6 ¦xh3 45.£xh3
£xc6²
Per ricordare Roberto Nocci

17.fxg4 hxg4 18.¢g1 ¤g6 19.c5 ¤h4


20.cxd6 cxd6 21.¥e1 ¤xg2± 21...¤e8!?=
Roberto Nocci - Michael Preussner era da prendere in considerazione
(Italia) (Germania)
22.¢xg2 f3+ 23.¥xf3 gxf3+ 24.¦xf3 ¤h5
25.¦xf8+ ¥xf8 26.£c2 £g5+ 27.¢h1 £e3
EU/M/GT/384, 1993
27...¥h6 28.¤b5 ¥g4=
[note di R. Nocci]
[E99] 28.£f2 £xd3 29.£xf8+ ¢h7 30.¦d1
£h3 31.£f7+ ¤g7 32.¥g3 ¥g4 33.¦d3
1.d4 ¤f6 2.c4 g6 3.¤c3 ¥g7 4.e4 d6 33.£xb7?? ¥f3+ 34.¢g1 £g2#
5.¤f3 0–0 6.¥e2 e5 7.0–0 ¤c6 8.d5 ¤e7
9.¤e1 ¤d7 10.f3 f5 11.¤d3 ¢h8 11...f4 33...£h6
12.¥d2 g5 13.¦c1 ¤g6 14.¤b5 a6 15.¤a3
b6 16.b4 ¤f6 17.¤f2 h5 18.h3 ¦f7 19.c5 XIIIIIIIIY
¥f8 20.cxb6 cxb6 21.b5 Gligoric - Vukic
0–1 (57) Jugoslavia
9r+-+-+-+0
9zpp+-+Qsnk0
12.¥d2 f4 13.b4 13.¦c1 h5 14.b4 g5 15.c5
¤f6 16.¤b5 ¤e8 17.£c2 ¥d7 18.¤f2 a6 9-+-zp-+-wq0
19.¤a3 b5 20.cxb6 cxb6 21.¤c4 ¦c8 9+-+Pzp-+-0
22.£d1 b5 Hjartarson-Shirov 0–1 (40)
Reykjavik, 1992
9PzP-+P+l+0
9+-sNR+-vL-0
XIIIIIIIIY 9-+-+-+-zP0
9r+lwq-tr-mk0 9+-+-+-+K0
9zppzpnsn-vlp0 xiiiiiiiiy
9-+-zp-+p+0
34.¥e1 34.£xb7?? questo pedone è
9+-+Pzp-+-0 avvelenato! 34...£f6 35.h3 £f1+ 36.¢h2
9-zPP+Pzp-+0 £xh3+ 37.¢g1 ¦f8 38.£xg7+ ¢xg7
9+-sNN+P+-0 39.¥xe5+ dxe5 40.¦xh3 ¥xh3–+

9P+-vLL+PzP0 34...£c1 35.£f2 ¢g8 36.£d2 £a1 37.¦g3


9tR-+Q+RmK-0 ¥d7 37...¥h5 38.¢g2 ¦f8 39.¤b5+-
xiiiiiiiiy 38.£h6!+-
13...h5?! 13...g5 14.c5 ¤f6 15.¦c1 ¦f7 adesso la partita è persa per il Nero
16.¤b5 ¤eg8 17.a4 h5 18.£c2 ¤e8
19.cxd6 cxd6 20.¤f2 ¤h6 21.h3 ¥f8 38...£xe1+ 39.¦g1 £xg1+ 40.¢xg1 ¦f8
22.¤xa7 ¦c7 23.¤c6 Neverov-Loginov 41.h4 1–0
1/2 (40) URSS 1985
41.£xd6? ¥h3 42.£xf8+ ¢xf8µ; 41.h4
14.£b3 g5 15.a4 ¤f6 16.¢h1 g4 il Ni- ¤e8 42.h5+-
mzowitsch insegna: attacca la base della
catena.
Riflessioni notturne di un neurologo: Scacco al Sig. Parkinson

di Kai S. Paulus

Se avete veramente intenzione di leggere queste righe dovete promettermi di non dire
niente ai miei datori di lavoro.
Non sono un buon giocatore di scacchi, ma mi piacciono tanto.
Per molti anni non ho potuto giocare, prima per motivi di studio, quindi per il lavoro e la
famiglia. Per me è praticamente impossibile frequentare un circolo, tanto meno partecipare
ad un torneo anche se locale o provinciale. Ma da quando mi ricordo, la voglia di giocare era
molto grande e tre anni fa ho scoperto l’ASIGC: davanti a me si è spalancato il mondo degli
scacchi. Non dovevo più cercare questo gioco fuori da qualche parte, ma il gioco ora veniva
a casa mia. E’ stata una scoperta incredibile. Da qualche anno posso partecipare a tornei ed
assistere a partite di grandi maestri senza spostarmi.
Certo, lavoro tanto, oltre alla mia attività assistenziale come neurologo nel Centro Parkinson
della Clinica Neurologica di Sassari che sta assistendo circa 1600 persone da tutto il nord
della Sardegna, organizzo eventi scientifici e seguo giovani alle prese con tesi e tirocini.
Quando torno a casa mi dedico completamente alla mia famiglia, non vedo l’ora di giocare
con i nostri fantastici Eleonora e Samuele e cerco di essere un buon marito per mia moglie
Paola (anche se ciò forse non mi riesce così bene come vorrei e come lei meriterebbe):
insomma, mi do da fare, tutto casa e lavoro. Allora, vi chiederete, come è possibile trovare
un piccolo spazio per gli scacchi?
Ecco che entrano in gioco i miei datori di lavoro: principalmente faccio le mie mosse durante
i turni della notte e dei festivi. Francamente non so se faccio un torto a chi mi paga e se
rischio l’ira dell’ex-ministro Brunetta, ma prima, quando non c’erano visite da fare, sedevo
insieme ad altri colleghi, chiacchieravo ed ammazzavo il tempo bevendo caffè.
Ora chiacchiero e bevo meno, in compenso ho tempo per replicare alle precise mosse
dei miei avversari. Come vi ho già detto, non sono un buon giocatore e non è per niente
facile offrire una buona partita contro giocatori anche del mio stesso livello; quindi, tranne
qualche rara patta o una sporadica vittoria per abbandono, prendo fondamentalmente colpi
e lo scenario è quasi sempre lo stesso: la mia armata soccombe piuttosto velocemente ed il
Re se la dà a gambe appena può. Però mi diverto tremendamente.
A pensarci bene, l’ASIGC non è la mia prima esperienza nel gioco per corrispondenza.
Durante gli studi accettavo qualche sfida a distanza: il mio amico Vincenzo abitava a neanche
cento metri; dovevamo studiare e non potevamo passare interi pomeriggi spostando pezzi
sulla scacchiera (anche se ciò accadeva ogni tanto), per cui ci inoltravamo le nostre mosse (e
commenti , già allora nello stile del Telescacco) su pezzettini di carta lasciati nella buca delle
lettere. L’attesa era emozionante. In realtà non è cambiato molto da allora.
Posso dire che, grazie all’ASIGC, posso rivivere queste emozioni e ho conosciuto molte
persone simpatiche ed interessanti con cui scambiarsi tra una mossa e l’altra idee ed
opinioni.
Marco Zini sta vincendo la nostra partita nel torneo no-engine: dall’inizio del torneo stiamo
commentando gli eventi della politica italiana (che ci ha dato, come potete immaginare,
molti spunti) e che mi sta insegnando non solo degli elementi base degli scacchi; mi dispiace
che la partita finirà tra non molto, mi mancheranno le sue riflessioni, le sue critiche, i suoi
Riflessioni notturne di un neurologo

ricordi. Antonio Cerina aveva mollato il torneo no-engine regalandomi uno dei miei pochi
preziosi punti del mio scarso curriculum scacchistico, ma ora cerchiamo di mettere insieme
una squadra sarda per il prossimo campionato nazionale.
Alberto Secondi, un ragazzo molto entusiasta e motivato che gioca tanto, ma non raccoglie
quello che meriterebbe; gli ho consigliato di giocare di meno e di concentrarsi di più sui
singoli incontri; non so se mi darà retta, intanto il nostro bilancio di due partite è a suo
favore (...).
Poi c’è il giornalista Delfino Sartori, la mia bestia nera, troppo forte, contro di lui non c’è
storia, lui gira il mondo, scrive libri, è impegnato nel sociale, ciò nonostante le nostre due
partite sono durate poco.
A livello internazionale, in un Open europeo, il tedesco Olaf Kreuchauf mi informava
puntualmente sulle partite della Bundesliga, ma la sua Hertha Berlino non stava andando
bene; io, da parte mia, lo consolavo con risultati simili del ‘mio’ Cagliari.
Gentilissimi responsabili dell’ASIGC, sono onorato del vostro invito di scrivere alcune
righe sul prestigioso Yearbook. Quando Pasquale Colucci e Maurizio Sampieri mi hanno
contattato, devo dire onestamente, non li ho presi sul serio e gli ho risposto che lo spazio
nello Yearbook sarebbe stato utilizzato meglio con una intervista ad un personaggio del
calibro di un Guido Bresadola, ma loro hanno insistito volendo sapere da me come si riesce
ad unire una attività professionale come quella di medico con il gioco degli scacchi.
La risposta è che questo gioco mi appassiona e mi aiuta a prendere la giusta distanza dal mio
lavoro; a volte prendo anche spunto per una reazione ad un congresso medico animando le
diapositive con partite famose. Forse il gioco, il metodo di riflettere, mi aiuta nel riflettere
su sintomi, diagnosi e terapie, non saprei.
Forse il nostro gioco mi dà la possibilità di vedere le cose da angolature diverse, non
mollo se non trovo subito una risposta. O forse cerco semplicemente di dare scacco al Sig.
Parkinson. Lui è forte, troppo forte; a volte penso di averlo intrappolato nell’angolo, ma poi,
ecco, si prende gioco di me e conduce nuovamente il gioco. Studio tanto e, come già detto,
non mi arrendo, alla fine non deve vincere sempre lui. Proprio ieri, in un evento scientifico
sul Parkinson, ho sottolineato l’importanza di impostare la corretta terapia sin dall’inizio, e
che questo sarebbe da paragonare al gioco degli scacchi, dove l’apertura, l’impostazione
del gioco, è una delle fasi più importanti di tutta la partita: giocando bene all’inizio si
potrà contare su una buona gestione nel medio gioco. Ecco, un paziente ben impostato
terapeuticamente sin dall’inizio, avrà più aspettative future.
Ci sono diversi modi di vedere il rapporto tra il medico e gli scacchi. Il più semplice è il
divertimento, credetemi, ci vuole.
Sì, certamente, gli scacchi e la mia attività come socio dell’ASIGC mi divertono tanto.
E’ quasi mezzanotte ed ho finito questo mio piccolo racconto. Vado in corsia per vedere
come stanno gli ammalati. Mi raccomando: non dite niente a Prof. Rosati!

Sassari, 25.11.2011
LA MIA ASIGC
(di Renato Incelli)
L’Asigc che oggi conosciamo è nata il 31 agosto 1969, ma l’Associazione esisteva già nell’ambito
dell’Italia Scacchistica, ed era gestita dall’Ing. Castiglioni.
Perché è sorta la nuova Asigc ? Perché l’Ing. Castiglioni, unico responsabile, non aveva interesse
a propagandare il gioco per corrispondenza per non avere un sovraccarico di lavoro che portava
avanti per l’amicizia che lo legava al Maestro Ferrantes, direttore e proprietario dell’Italia
Scacchistica, unica rivista di scacchi allora esistente in Italia.
Non intendo rifare la storia dell’ASIGC, che ha già un autorevole autore nel M° FIDE Antonio
Rosino, che però si ferma al 1990, anno della pubblicazione del suo libro (scritto in collaborazione
con il compianto storico Adriano Chicco).
Voglio solo raccogliere i miei personali ricordi, che vivacizzano l’ufficialità della storia.
Per cominciare: nel giorno dell’Assemblea dei Soci, che si svolse a Roma, presso il bar Gallico,
unico centro degno di nota dello scacchismo romano, io e Silli (due dei più impegnati al rinnovo
dell’ASIGC) sedevamo a due tavoli diversi, in attesa dell’inizio dei lavori, come due perfetti
sconosciuti. Solo quando salimmo nella sala dell’Assemblea, ci presentammo: ah, tu sei Silli ? E
tu sei Incelli ? Nacque così allora il nostro lungo sodalizio che si concluse soltanto nel 1987, con
la scomparsa di Silli per infarto.
Fu eletto, allora, il primo Consiglio Direttivo della nuova ASIGC, composto da dodici membri eletti
dall’Assemblea: Bozzo, D’Agostino, Incelli, Nicotra, Pulieri, Roselli, Sacripanti, Santo, Sicuteri, Silli,
Simoni e Gennario Siviero.
Io fui spinto a candidarmi dai numerosi avversari, presenti all’assemblea, dei miei molteplici
tornei. Ricordo in particolare il calore del Maestro Alfonso Leone, padre di Federico, ancora oggi
sulla breccia. Venni eletto!! dodicesimo su dodici, cioè ultimo!!
Ci riunimmo per stabilire le competenze ed affidare gli incarichi.
Scontata la presidenza di Silli, e la Vicepresidenza di Roselli, c’era tutto da fare.
Mi fu chiesto quale fosse la mia attività lavorativa e, poiché ero un amministrativo, mi venne
affidato l’incarico di Tesoriere.
Nacque così il primo CD della rinata ASIGC.

1970: Congresso I.C.C.F. a Roma

Su richiesta del Presidente von Massow, Roma ospitò per la prima volta in Italia il Congresso
dell’ICCF.
Arrivarono i primi problemi: che significa ospitare un Congresso ICCF ?
Non ricordo a chi ci rivolgemmo, per avere informazioni sul problema, ma resta il fatto che tra
i nuovi consiglieri solo io e Roselli eravamo residenti a Roma, e sulle nostre spalle cadeva la
responsabilità dell’organizzazione.
Ed allora: bisognava trovare un albergo per ospitare un centinaio di persone; una sala Congressi,
possibilmente nello stesso albergo, offrire una cena di benvenuto ai congressisti, ed organizzare
un giro turistico della citta’.
Vennero fuori due problemi: quello finanziario e quello linguistico.
Per quello finanziario si formò allora, e continuò per diversi anni (una decina!?), un “triumvirato”
composto da Silli, Roselli ed il sottoscritto, che si accollarono in varia misura le passività
dell’ASIGC.
Per quello linguistico, posto che Roselli parlava solo italiano, anzi napoletano, dovetti rispolverare
il mio francese scolastico studiato al ginnasio con buoni risultati ma ormai vecchio di trent’anni;
ed il mio tedesco studiato da autodidatta durante la guerra, appena sufficiente, tenuto conto
che dovemmo assumere un interprete perché il tedesco è stata la lingua ufficiale dell’ICCF fino
La mia ASIGC

alla scomparsa dell’insostituibile Presidente Von Massow.


Io poi mi occupai dell’aspetto turistico della situazione, poiché lavoravo in una società che si
occupava anche di turismo.
Ottenni quindi facilitazioni per il noleggio di due pullman con relativi autisti: uno diretto a
Napoli con a bordo Roselli come accompagnatore, e l’altro per un giro turistico a Tivoli e “castelli
romani”, con pranzo all’aperto a Castel Gandolfo. In questo caso fui io l’accompagnatore.
Ho ricordato il pranzo all’aperto perché passammo una bella giornata, una di quelle note come
“ottobrata romana”, che i congressisti apprezzarono molto. Io rivedo ancora quelle tavole
apparecchiate sotto una pineta e sullo sfondo in basso lo specchietto celeste del lago.
Tutto andò bene, anzi benissimo, perché riuscimmo anche ad ottenere udienza da Papa Paolo
VI°, che si vede con Silli e Von Massow in una foto.
Alla cena di chiusura, offerta dall’ICCF, io presi la parola per esprimere l’augurio di rivedere
i congressisti a Roma, o quantomeno in Italia (il discorso me lo ero preparato con l’aiuto
dell’interprete!!). Abbiamo dovuto aspettare il 2001 a Rimini, ed anche questo , mutatis
mutandis, è stato un successo.
Avevo dimenticato di segnalare che l’amico Roselli era, nientepopodimenoché un magistrato
militare, con il grado di Generale di Corpo d’Armata.
Mi è ora venuto in mente perché, quando si trattò di ricevere i congressisti dell’ICCF, avevamo
contattato il Presidente Von Massow, che ci aveva scritto segnalandoci che sarebbe arrivato con
la moglie con il treno xj….. ma chi lo conosceva??
A questo punto rivedo ancora il generale fermo sull’attenti alla testa del treno, alla stazione
Termini, con in mano ed in bella vista una scacchiera, trait d’union tra gli ospiti.

Torniamo alle cose di casa nostra

Nell’arco di qualche mese, i consiglieri sparirono, con l’eccezione di Gennaro Siviero che merita
un discorso a parte, e Sacripanti, con il quale si persero i contatti per il suo trasferimento da
Roma a Livorno. Siviero, come dicevo sopra, sostenne l’ASIGC ospitando la nuova rivista per
quattro anni senza chiedere neppure un rimborso spese.
“Telescacco” visse infatti come inserto della nuova rivista “Scacco”, che nacque nel 1970, ad
opera di Siviero e del M.I. Giorgio Porreca, più volte (sette) vincitore del Campionato Italiano del
telegioco.
L’ASIGC che si era resa indipendente dalla FSI, e Scacco, la nuova rivista che si affiancò all’Italia
Scacchistica di Ferrantes, sconvolsero il panorama scacchistico italiano e dettero luogo ad un
clima di insofferenza tra Silli, ideatore della nuova ASIGC, e Ferrantes, che considerò la situazione
come un’impropria invasione di campo, che durò sino alla morte dei due contendenti.
Non è il caso di spendere altre parole per questa incresciosa situazione.
Voglio solo ricordare che i miei tentativi di conciliazione non ottennero i risultati sperati: nel
1974, attraverso colloqui con il Presidente della FSI, il conte Dal Verme, in occasione di un nostro
incontro a Nizza dove si svolgevano le olimpiadi scacchistiche, e l’annuale Congresso dell’ICCF;
e qualche anno più tardi in un pomeriggio trascorso inutilmente a casa di Ferrantes, grazie alla
mediazione del dottor Marzorati di Como, buon amico di Ferrantes e neo-consigliere del CD
ASIGC.
Torniamo all’ASIGC. L’infaticabile Silli pensò bene di festeggiare l’autonomia dell’ASIGC
organizzando un torneo a livello mondiale, libero a tutti, che intitolò “Targa Castiglioni”, in
memoria di chi aveva condotto l’ASIGC prima di noi, deceduto il 12.09.1971 (ignorando che la
stessa cosa faceva l’ICCF con il nome di Coppa ICCF).
Alla manifestazione aderirono molte Federazioni e fu un successo di iscrizioni (682), ma (...
c’è sempre un ma) la cosa non era conforme alle norme statutarie dell’ICCF ed il Presidente
Von Massow ordinò di recedere a tutte le Federazioni che avevano aderito all’iniziativa che
praticamente si spense sul nascere.
La mia ASIGC

Andò invece in porto un’altra iniziativa: gli incontri tra squadre nazionali (amichevoli) che ci
videro impegnati contro molte Federazioni e servirono a conoscere ed a farci conoscere nel
mondo dell’ICCF. In questa occasione il Vicepresidente Roselli fu nominato Capitano delle
squadre Nazionali italiane, compito che svolse per molti anni.
Roselli è stato anche l’ideatore della Coppa Latina, incontro a squadre nazionali da disputarsi
tra i Paesi di origine latina: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Romania; ai quali nelle
successive edizioni si aggiunse la Moldavia.
Insomma, è tutto in movimento; anche il Campionato Militare che, grazie ancora al Generale
Roselli, fu autorizzato dal Ministero della Difesa.

Di questo Campionato mi piace ricordare almeno tre soci che entrarono nell’ASIGC forse da
capitani e sono ancora tra noi da Generali: Sergio Blasi, Giorgio Blais e Fausto Cilento. Alla
Sapienza si riunì il 18 marzo 1972 il CD dell’Associazione, al quale parteciparono… Silli ed Incelli
ed il giorno successivo Siviero che era interessato, da giornalista, al torneo internazionale in
corso
La mia ASIGC

Il 1972 è un anno pieno di notizie importanti: io andai al Congresso dell’ICCF a Arnhem in Olanda
e fui “processato” per il “reato di insubordinazione”, in rappresentanza dell’ASIGC che aveva
organizzato un torneo scavalcando l’autorità dell’ICCF sulla materia (La Targa Castiglioni).
Il processo fu condotto dal Presidente Von Massow alla presenza di quanti vollero assistere
tra i Delegati presenti. Io dovetti avvalermi di un’interprete, nella persona del Delegato belga,
Clement, che era bilingue (francese e tedesco), poiché il tedesco di Von Massow era per me
troppo difficile in quella circostanza.
In sostanza l’ASIGC fu “condannata” a pagare una multa di mille franchi svizzeri ed ad assumere
l’impegno di non prendere più iniziative del genere.
Naturalmente ciò provocò il risentimento di Silli che non volle aderire, a titolo personale, a
quanto sopra, mentre invitava l’Associazione ad accettare la decisione dell’ICCF.
Per coerenza (e caparbietà) Silli si dimise da Presidente dell’ASIGC nella seduta del CD del 10
dicembre 1972, ed io divenni il nuovo Presidente con votazione unanime del CD.
La notizia della mia elezione fu pubblicata da Armando Silli sul suo “Telescaccolampo”, di cui
non avevo parlato, e che accompagnò la nostra Associazione per diversi anni con totali spese
a carico di Silli; ciò per meglio evidenziare la personalità dell’autentico fondatore della nostra
Associazione.
Ad Arnhem ero andato con una roulotte presa in prestito per l’occasione, a titolo di esperimento
per il futuro. A questo punto devo chiarire quale era la mia situazione familiare.
Allora si lavorava dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, con un intervallo di tre ore, che a Roma era
appena sufficiente, tenuto conto del traffico e delle distanze della grande città.
La sera, dopo cena, rispondevo ai miei avversari delle partite in corso.
All’ASIGC riservavo il mio sabato e la domenica, che significava tenere la contabilità
dell’Associazione. Tutto si svolgeva tramite i c/c postali e , se la partenza era stata facile perché
i soci erano circa 500, poi grazie al nostro proselitismo ed al boom scacchistico derivato dal
famoso match Fischer-Spassky, raggiungemmo il massimo storico di 1750 soci (poi attestandoci
intorno ai 1500), che comportò un carico di lavoro tale da assorbire tutti i miei momenti liberi,
trascurando la famiglia.
Registrare manualmente tutti  i versamenti che arrivavano dai soci per i più vari motivi (quote
sociali, iscrizioni a tornei, ecc...) era un’ impresa, perché oltre alle pure registrazioni bisognava
poi  tenere aggiornato lo schedario, inviare a chi di competenza (Silli !) l’elenco degli iscritti ai
tornei , separatamente per le diverse categorie e tra ASIGC e ICCF, ecc. ecc..
La famiglia ? Mia moglie fece buon viso alla nuova situazione, ma dopo il congresso dell’ICCF di
Lugano del 1971, che mi tenne lontano da casa per una settimana nel periodo delle ferie, mi disse
che bisognava trovare una soluzione al problema di fare insieme almeno le vacanze. Nacque
così l’idea della roulotte: potevamo unire l’utile al dilettevole poiché, mentre io frequentavo le
riunioni dell’ICCF, mia moglie e le figlie potevano fare le turiste con tutto comodo e così è andata.
Nel successivo CD dell’ASIGC proposi una forma di rimborso per chi andava ai Congressi ICCF, che
fu stabilito nella misura forfettaria di 150.000 lire.
Io, nel frattempo, ero stato designato a questa incombenza grazie all’esperienza acquisita nel
congresso di Roma ed alla mia conoscenza, anche se non eccellente, del tedesco.  Per la verità,
anche perché non c’era nessun altro disponibile. Io ormai ero diventato un volto noto nell’ICCF
ed avevo imparato a conoscere tutti i congressisti abituali e molti di quelli occasionali.
Nel 1973 il congresso dell’ICCF si tenne a Varsavia e mia moglie non volle affrontare l’esperienza
di recarsi oltre cortina (così si chiamava l’Europa dell’Est prima della caduta del muro di Berlino
nel 1989) per cui la roulotte rimase a casa ed io andai in aereo.
Non c’è molto da dire di questa manifestazione, ma io ho un ricordo banale a titolo personale,
ma che avrà un seguito interessante.
Ricordo che, mentre eravamo in pullman per la visita della città, passammo vicino a una  statua
equestre e subito il delegato russo Eventov mi si avvicinò per dirmi che ricordava un’altra
statua equestre: quella di Marco Aurelio sul Campidoglio che aveva visto durante il congresso
La mia ASIGC

di Roma nel 1970. Certo il confronto faceva ridere, ma si ruppe il ghiaccio e mi avvicinò ad
un frequentatore abituale dei congressi ICCF. In questo  congresso conobbi Gillman, delegato
inglese, che partecipava per la prima volta e divenimmo amici malgrado la lontananza linguistica.
Egli parlava solo inglese e io non conoscevo (e non conosco) l’inglese.

Varsavia 1973 - Congresso I.C.C.F.


Prima fila, da sinistra: Lindroos, Larsson, Incelli, Gillman, Brglez, Lukas, Heemsoth.
Ultima fila: i primi 3 da destra sono: Perfors, Zagorovsky (4° Campione del Mondo nel 1965)
ed il Presidente ICCF von Massow

Conobbi anche il delegato bulgaro Kiprov, con il quale parlavo francese, che aveva una particolare
simpatia per l’Italia che veniva dai tempi anteguerra, quando la Bulgaria era una monarchia con
re Boris e la regina Giovanna figlia del nostro Vittorio Emanuele  III.
Ci fu uno scambio delle rispettive riviste ed egli mi disse che se mi fossi candidato per una vice-
presidenza dell’ICCF, avrebbe appoggiato la mia candidatura e mi avrebbe portato i voti di tutti i
paesi est-europei; come infatti andò nel 1975 a Bad Mittendorf in Austria.
Ma torniamo al 1974. Il russo Eventov mi telefona da Mosca per dirmi che suo figlio sarebbe
venuto a Roma per poi emigrare negli USA, e mi pregava di assisterlo per quanto potevo.
Non potevo certo rifiutarmi, come in effetti avvenne. Andai a prenderlo all’aeroporto e lo
accompagnai presso un’agenzia di Ostia che si occupava di questi problemi e che gli trovò
un’abitazione a Ladispoli, circa 40 km a nord di Roma sul mare.
Allora, non so per quanto tempo andò avanti questo modus vivendi, chi espatriava per andare
negli USA doveva fare una specie di quarantena per ottenere il visto dell’ambasciata americana
di Roma. Non so altro su tutto ciò, ma mi resi conto che esisteva ad Ostia  una comunità che
ospitava tutti gli emigranti provenienti dai paesi dell’Africa, del medio oriente  e dell’est europeo
in attesa del visto; attesa che durava circa quaranta giorni (ecco perché quarantena).
Il “nostro” comunque si sistemò a Ladispoli e veniva a Roma ogni due o tre giorni. Era un giovane
di circa 25 anni, laureato in geofisica che parlava benissimo inglese ed io non potevo fare con
lui lunghi discorsi, ma lo portai in giro per Roma per conoscere la città e quando era possibile lo
portavo a casa dove poteva conversare con mia figlia, ormai adulta, che aveva studiato inglese.
Una sera a cena per metterlo a suo agio feci venire una compagna di scuola di mia figlia che
La mia ASIGC

studiava il russo. Cosa che egli gradì moltissimo.. Le cose andarono così per i previsti 40 giorni,
durante i quali avevo messo a sua disposizione il mio telefono per parlare con la sua famiglia a
Mosca. Incidentalmente ero venuto a sapere che la famiglia Eventov era ebrea e che ebrei erano
tutti quelli che aspettavano  il visto. Comunque il ragazzo parti per la California e la cosa finì lì,
con i ringraziamenti del mio amico Eventov.
Ma il capitolo Eventov non si esaurisce qui, anzi è appena cominciato.
L’anno successivo nuova telefonata di Eventov da Mosca che mi annuncia che sarebbe venuto
a Roma con la famiglia (moglie ed un altro figlio, down) e mi pregava di assisterlo, scusandosi
ancora del fastidio che mi avrebbe  arrecato.
In realtà non ebbi inizialmente alcun fastidio, perché si rifece vivo quando già era arrivato a
Roma e si era sistemato in un appartamentino di Ostia, per la solita trafila del visto per  gli USA.
Non so come abbia fatto a trovarmi non a casa ma in ufficio, dove mi si presentò un giorno senza
preavviso... Per fortuna io avevo una stanza tutta per me e quindi si poté accomodare senza
problemi, ma con una bella faccia tosta...
La cosa non finì lì, perché ogni due o tre giorni veniva a trovarmi e si parlava del più e del meno.
Mi raccontò della sua famiglia, della possibilità che avevano avuto di espatriare soltanto e perché
erano ebrei. Potevano lasciare l’URSS, ma portando con sé solo l’abito che avevano indosso. Mi
disse che sua moglie era medico (pediatra) e che aveva avuto la possibilità di un lavoro presso
la comunità ebraica in attesa del visto, guadagnando così qualcosa per sopravvivere. Mi disse
del suo figliolo, che era venuto con lui, che era down e che costituiva un gran problema, data la
situazione.
Era un omone alto un metro e novanta ed era un accanito fumatore. Alla fine diventammo
amici e quando tardò a farsi vivo alcuni giorni, mi dissi che forse era partito e non aveva avuto
la possibilità di avvertirmi. Ricevetti invece una telefonata da una signora polacca sposata ad
un italiano, che quindi parlava russo, che mi comunicò che un signor Eventov era ricoverato 
nell’ospedale di S. Camillo a seguito di un infarto e che era vicino di letto di suo marito.  
Eventov allora aveva 72 anni e mi sembrava vecchio; oggi gli direi: ne hai solo 72?... così va il
mondo! Naturalmente mi precipitai  in ospedale per rendermi conto della nuova situazione e
trovai la comprensione del primario che mi permise di trattenermi fuori orario, e che mi relazionò 
sulla situazione medica di Eventov che non era grave,  ma che doveva sottostare ad un rigido
programma dietetico e motorio per poter affrontare il viaggio che lo aspettava. Nell’occasione
Eventov mi presentò la moglie e il figlio, che stava su una sedia nel corridoio e non si muoveva
se non su ordine della mamma, la quale invece mi creava problemi perché essendo medico
pretendeva essere informata, ignorando le difficoltà linguistiche tra italiano tedesco e russo del
vicino di letto. D’altra parte io avevo anche i miei impegni professionali che non sempre potevo
lasciare. Andammo avanti così per circa un mese, nel corso del quale io mi affacciavo spesso per
controllare come andavano le cose e ricevendo sempre i ringraziamenti della famiglia Eventov.
Nel frattempo il loro appartamento di Ostia era stato requisito d’autorità e si trovarono a dover
affrontare anche questa nuova realtà, proprio ora che ne avevano più bisogno;  si trovarono in
un saloncino separato da un’altra famiglia soltanto da una tenda. A questo punto stabilimmo
che noi (io e mia moglie) saremmo venuti a trovarli per vedere la situazione una volta alla
settimana, la domenica mattina. La cosa andò avanti così anche con prestiti di denaro in attesa
che la comunità  ebraica pagasse alla moglie il servizio reso come medico. Il denaro mi fu
sempre restituito con puntigliosa regolarità. Quando la salute lo consentì andammo a passeggio
sulla riva del mare di Ostia (la domenica mattina) dopo aver vuotato il cartone pieno di generi
alimentari, alcuni dei quali su suggerimento del medico. Con la prima lettera dalla California mi
arrivarono, insieme ad un fiume di ringraziamenti, 50 dollari a copertura del’ultimo prestito che
non aveva avuto il tempo di restituirmi. Nella lettera mi diceva che se fossimo andati in America
sarebbero stati felici di ospitarci, ecc. ecc. Mia figlia continuò per qualche anno a mantenere
una corrispondenza con il primo figlio, fino ad arrivare ai soliti auguri e poi più nulla. Ma ormai
parliamo di quasi quaranta anni fa !!
La mia ASIGC

L’assemblea del 1975 elesse il nuovo CD che comprendeva il solito Roselli (alla vice-presidenza)
ed il nuovo arrivato Zaniratti, che sarà anche presidente del’ASIGC per circa un anno nei primi
anni 80. Gli altri consiglieri sono nomi che non apportarono niente di nuovo e che scomparvero
presto dalla dirigenza dell’ASIGC.
L’amico Roselli, dall’alto della sua posizione, continuerà a scrivere alle più alte cariche dello stato
per ottenere una riduzione delle tariffe postali per i nostri soci o per cercare nuovi soci in tutte
le scuole della repubblica. Purtroppo senza ottenere alcun risultato.
Grandi successi invece in campo internazionale: con Porreca che conquista il titolo di Maestro
Internazionale e l’ammissione alla finale del campionato mondiale, con la mia elezione a vice-
presidente dell’ICCF, primo italiano ad entrare nelle alte sfere dell’ICCF, grazie anche a quanto
mi aveva promesso il bulgaro Kiprov che mi permise di battere il mio antagonista: il finlandese
Lindroos, abituale frequentatore dei congressi ICCF e mio amico personale dal congresso
di Roma del 1970. Silli troverà poi il modo di indorare la pillola intervenendo con il suo
“Telescaccolampo”
A proposito di Silli, bisognerà ricordare un altro successo di questo felice 1975. L’ICCF aveva
autorizzato l’ASIGC ad organizzare e gestire la IV Coppa ICCF (forse per farsi perdonare quella
multa di qualche anno prima e di cui ho già parlato) ma soprattutto autorizzò l’adozione del
“Sistema Silli” negli accoppiamenti, già sperimentato nella targa  Castiglioni, che era stata
portata avanti a titolo personale da molti giocatori. “Sistema Silli” di cui io non mi sono mai
occupato e che quindi non sono in grado di illustrare.
Nel 1976 scoppiò la bomba del 22° campionato italiano per corrispondenza organizzato
dall’Italia Scacchistica. Bisogna ricordare che il 22° camp. Ital. per corr.  era stato già disputato e
vinto dal M.I. Porreca negli anni 1970-1972.  Ci fu uno scambio di lettere e telegrammi tra il M°
Ferrantes (proprietario dell’Italia Scacchistica), il presidente della FSI conte Giancarlo Dal Verme
ed il sottoscritto, presidente dell’ASIGC.
Nell’ambito dell’ICCF il congresso si svolse a Bucarest  e conobbi Jacques Bodis, nuovo delegato
francese che prendeva il posto di Giraudet, ormai anziano. Di Giraudet ero sato molto amico
e, fra l’altro, era stato a cena a casa mia poco tempo prima con la moglie, in occasione di un
viaggio turistico di tre giorni da Parigi a Roma. Così avvenne anche con Bodis, un guascone
simpaticissimo.  A Bucarest venne anche per la prima volta il delegato argentino che pretendeva
di raccontare  barzellette in uno spagnolo sudamericano a un uditorio di svedesi (Larson),
ungheresi (Vandorffy), ecc...
Nel 1976 doveva partire la IV Coppa ICCF ed io cominciai a ricevere le iscrizioni da mezzo mondo
nei modi più disparati, non ultimo l’elenco dei partecipanti russi (circa 200) scritto in cirillico.
Dovetti quindi fare anche questa traslitterazione. Poi, a un cero punto, scoppiai.
Non arrivavo più, con il tempo a disposizione, a portare avanti il lavoro. Feci appello a Silli che mi
disse: “portami su tutto”. Andai a Torino e gli consegnai tutto il materiale della coppa ICCF, che
portò avanti fino alla fine.
In quegli anni cominciano a venir fuori alcune  lamentele relativamente al comportamento
di Roselli, capitano della squadra nazionale, che non era obiettivo nelle valutazioni dei
comportamenti dei giocatori italiani.  
Naturalmente i Delegati interessati al problema si rivolgono a me per avere chiarimenti e fui
quindi costretto a portare in CD il problema. La cosa non piacque a Roselli che effettivamente
era un nazionalista secondo il quale gli italiani avevano sempre ragione in quanto tali. La cosa
non era accettabile e glielo dissi sostenuto dal CD, fatta ecezione per il consigliere Aprà che si
astenne. Roselli si dimise dal CD  nel 1978  per motivi di lavoro e così fu risolto il problema.
Non ci sono testimonianze su tutto questo, perché tutti i consiglieri di allora non ci sono più, salvo
Zaniratti (se è ancora tra noi) e Sacripanti che era consigliere ma…..assente a quella seduta.
Di questo periodo non si può trascurare il fenomeno “Domenica Quiz”, nato da un amichevole
rapporto tra Silli ed il maestro Renzo Cambi di Firenze, che gestiva la rubrica “Scacchi” su
questo periodico. Il maestro Cambi si mise senz’altro a disposizione per vedere che cosa
La mia ASIGC

sarebbe scaturito da questa iniziativa, per portare a conoscenza dei “suoi” scacchisti  l’esistenza
dell’ASIGC. L’iniziativa ebbe successo perché aumentò il numero dei soci, ma dopo qualche
anno cambiò la direzione del periodico e la cosa finì lì.  Ritrovai poi il M° Cambi quando, nel
1987, ormai ultrasessantenne, cominciai a partecipare al Campionato Italiano Seniores, di cui
Cambi  era da anni un assiduo frequentatore e ….vincitore !
Tira una brutta aria nel 79, tanto che il CD si dimise in toto  ed ad un comitato di emergenza (di
cui forse ho fatto parte, ma i ricordi sono lontani) fu affidata la direzione dell’associazione fino
all’assemblea di Napoli nella primavera del 1980.
Io ormai non più in grado di portare avanti la gestione dell’associazione con il dovuto impegno
e le mie dimissioni, già annunciate agli amici, sono la naturale conclusione della mia lunga
militanza in seno alla dirigenza dell’ASIGC. Per chiudere questo capitolo lasciatemi ricordare il
caloroso riconoscimento dei nuovi dirigenti dell’ASIGC che con orgoglio  e senza falsa modestia
riproduco qui di seguito.
Dall’assembla dell’ASIGC del 1980:
Bruni presenta una mozione di plauso per l’opera prestata all’ASIGC per 11 anni dal presidente
Incelli. L’assemblea approva per acclamazione. Il presidente Incelli spiega le ragioni per le quali
deve lasciare l’incarico: motivi di lavoro e familiari. Chiarisce che il ritiro non è dovuto ad alcun
contrasto con nessuno e ribadisce gli impegni che lo hanno indotto a lasciare, riservandosi un
rientro nell’ambito dirigenziale quando si modif