Sei sulla pagina 1di 9

Il Tatuaggio

2018

Ma!a Nieddu
Il Tatuaggio Old School

Il tatuaggio Old School risale a Sailor Jerry, un marinaio californiano che negli anni ’20
imparò l'arte del tatuaggio in Alaska e Polinesia. Al tempo non esistevano le macchinette con
cui tatuare in maniera più o meno precisa la cute, e inizialmente Sailor Jerry usava la classica
mano libera e inchiostro diretto.

La grande svolta arriva facendo il suo ingresso nella marina statunitense, lì nota i tatuaggi
grossolani e malfatti dei marinai. Il più delle volte il tema era di tipo marinaresco, altre volte
erano delle semplici scritte e dediche. Sailor Jerry decide allora di implementare questi temi
con uno stile personale e aprire uno negozio di tatuaggi alle Hawaii dove marinai di tutto il
mondo si fermavano per tatuarsi un ricordo o un simbolo. La tematica di base ha quindi temi
marinari come rose dei venti e ancore, ma nel corso degli anni amplia ulteriormente i propri
soggetti grazie ai bikers americani che sfoggiavano cuori, pin up, ecc, aggiungendo questi di-
segni allo stile Old School.

Le linee dei tatuaggi Old School sono semplici, spesso contornate da una linea nera e rap-
presentano oggetti reali in maniera stilizzata. Pur avendo dei significati, il concetto è molto

1
semplicistico e non vi è nulla di astratto. Il tatuaggio quindi si presenta come tale, ovvero un
disegno chiaro e subito decifrabile. I colori scelti sono spesso vividi, brillanti ma caratterizza-
ti da un'assenza di sfumature ottenendo quindi un risultato pressoché bidimensionale e piat-
to. La scelta di non utilizzare le sfumature è per avvicinarsi quanto più possibile allo stile co-
niato da Sailor Jerry, che optava per togliere il superfluo lasciando solamente la struttura
base del disegno.

Storicamente, questo stile è riuscito a resistere fino agli anni del Dopoguerra, solamente ne-
gli anni '70, il tatuaggio Old School ritorna grazie ai movimenti punk e skinhead che ne han-
no accolto lo stile cambiandone i soggetti, era infatti comune tatuarsi elementi e rappresen-
tazioni socio-politiche. Con il declino di questi gruppi, il tatuaggio Old School è ritornato al-
la sua matrice originaria con temi ironici, realistici e privi da qualsiasi significato politico.

A partire dagli anni 2000, la tendenza a tatuarsi questo genere di tatuaggi è aumentata, gra-
zie alla riscoperta del genere e della moda delle nuove pin up che hanno rispolverato i temi
del burlesque e della vecchia scuola e ancora oggi il mood è in costante aumento.

2
ALCUNI DEI TATUAGGI PIÙ CONOSCIUTI

ANCORA: è un simbolo marinaresco e sta ad indicare la stabilità, la sicurezza e il desiderio


di trovare un porto sicuro.

RONDINI: spesso tatuate in coppia sul seno o sui pettorali, è simbolo di libertà ma originaria-
mente era un simbolo di prestigio/violento che i marinai si tatuavano sui polsi per rappresen-
tare la loro lunga esperienza marittima o la loro tendenza a tirare pugni.

NAVE MARITTIMA: è legata all'assenza di una madre terra e alla ricerca continua. Ma in tem-
pi passati indicava anche il lato mercenario del mestiere di marinaio.

CUORI E ROSE: in tutte le loro forme, sono legati ai sentimenti di passione e romanticismo.
Classica è l'iconografia del tatuaggio con il cuore e la pergamena della persona amata, uno
dei più frequenti tra i marinai.

ROSA DEI VENTI: è un classico simbolo marinaro e vuole simboleggiare la ricerca della giu-
sta via.

PUGNALI:rappresentano la giustizia anche a discapito della legalità.

3
Bambole Kokeshi

Le bambole Kokeshi sono un’usanza centenaria tramandata di generazione in generazione


nella regione del Tohokula. Le bambole Kokeshi, sono realizzate da un intero blocco di le-
gno e la loro peculiarità è la mancanza di arti e la stilizzazione dei caratteri del viso di forma
sferica mentre il corpo è di forma cilindrica.

Una delle leggende che nasce intorno a questo bambole é quella narrata da Alan Booth. Se-
condo lui, questi oggetti erano dedicati dalle madri ai propri figli uccisi dopo la nascita (poi-
chè questa pratica era ancora in uso nei primi del Novecento).

Le Kokeshi sono costruite da artigiani del legno fin dal Periodo Edo (1600-1868). Venivano
usate come souvenir da donare ai turisti in visita alle terme di Miyagi, piacquero così tanto
che continuarono a essere costruite con amore e dedizione, nello stesso modo, fino ad ora.
Essendo un lavoro interamente eseguito a mano, le conoscenze e le abilità venivano traman-
data da padre in figlio. A grandi linee il lavoro consisteva nella ricerca del legno da utilizzare,
spesso acero giapponese, il quale veniva lasciato asciugare per un tempo da qualche mese

4
fino a 5 anni. Successivamente con un tornio venivano levigate e sagomate le varie parti e infi-
ne dipinte e cosparse di cera per preservarle nel tempo.

Ora le bambole Kokeshi vengono regalate a persone speciali come simbolo di buon auspicio
e bene augurio.

Nell’arte del tatuaggio i tratti che contraddistinguono questi soggetti sono tratti definiti, pri-
vi di ombreggiature e di sfumature, i colori più utilizzati sono il rosso, il giallo e il porpora.
Vengono realizzate con una quantità di dettagli e particolari, spesso disegnate insieme a fio-
ri, quali il pesco, il ciliegio, il loto oppure affiancate a piccoli animali anch’essi disegnati come
cartoon.

Le Kokeshi dolls vengono spesso tatuate semplicemente a scopo decorativo, oppure per-
ché simboleggino un sentimento, piuttosto che un concetto astratto: amore (passionale o
per i propri figli), amicizia (una Kokeshi è un’amica del cuore), pace, gioia, amore per la natu-
ra… ogni bambolina ha un suo carattere, una sua verve unica e assolutamente originale.

5
S tile Avantgarde

Tutto ha inizio col Realistic Trash Polka, uno stile moderno ed innovativo inventato da due no-
ti tatuatori che hanno registrato il marchio Trash Polka che si può quindi utilizzare solo riferi-
to ai loro lavori. Di conseguenza i tatuaggi realizzati in uno stile simile a quello vengono deno-
minati quindi Avantgarde.

Lo stile Avantgarde è uno stile che prende qualcosa da tutti gli altri stili e li stravolge facen-
doli diventare una raffigurazione di grande impatto con forti contrasti.Ritratti, teschi ed altri
elementi realistici si uniscono ad elementi astratti e stilizzati quali reticolati, cerchi, linee e
quant’altro. Altra caratteristica è l’uso di pochi colori, in genere soltanto due: un mare di ne-
ro e il rosso a contrasto.

La perfezione delle linee, l’uso del colore pieno e compatto come se fosse passato sulla pel-
le da pennello e vernice, e non da macchinetta ed aghi, creano delle composizioni di impatto
ma sempre armoniche.

6
L’atmosfera post apocalittica è spesso parte integrante della composizione che si viene a
creare mentre le scritte, spesso asimmetriche, sporche e poste in maniera da divenire quasi
illeggibili, rappresentano palesemente il messaggio che si vuole lanciare.

Immagine di un tatuaggio Trash Polka© di Volko Merschky e


Simone Pfaff del rinomato studio Buena Vista Tattoo Club dal
quale deriva lo stile Avantgarde.

7
8

Interessi correlati