Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R 36a giornata MERCOLEDÌ 18 APRILE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

Frosinone secondo IL PROTAGONISTA

Operazione

con un gran finale per Ciofani:


i gol adesso
li fa il gemello
Crollo dell’Avellino INVIATO AD AVELLINO

S
aranno un anno e un

1La squadra di Foscarini resiste sullo 0-0 per 85’ torneo indimenticabili
per Federico Dionisi,
Prima Dionisi, poi Paganini: ora Longo rivede la A nel bene e nel male. Calcio,
affetti familiari, gol, delu-
sioni, contestazioni alla
Longo ne cambia ben cinque squadra e poche gioie. Persi-
AVELLINO 0 Gaetano Imparato da sabato, torna alla difesa a 3 no l’amico-alleato Daniel
INVIATO AD AVELLINO (niente 4-3-1-2) rispolverando Ciofani che lo lascia solo
FROSINONE 2 Paganini e rinfoltendo la me- (senza colpe) quando tutto

L’
inizio è nella fine: prima diana con un quintetto aggres- diviene più difficile. Sì, capi-
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Dionisi al 40’,
la traversa di Ciano, che sivo. Decisione saggia: rinfor- tan Dionisi ha calmato i bol-
Paganini al 44’ s.t. entra nel match come un zare il reparto che offre crepe e lori, s’è infilato la fascia del
tuono rumoroso, poi due gol scricchiolii, Longo rimedia rin- graduato al braccio e s’è
AVELLINO (4-4-2) Lezzerini 6; letali. Il Frosinone stende foltendo la schiera di rubapal- messo il Frosinone sulle
Laverone 5,5, Ngawa 5,5, l’Avellino e sorpassa il Parma loni e delegando Maiello alla spalle, soprattutto ora che
Migliorini 6,5 (dall’11’ s.t. Kresic 6), sui titoli di coda. Tutto dal 38’ regia offensiva oltre a rincasto- l’amico fidato, Ciofani, s’è
Marchizza 6; Molina 6,5, De Risio
al 44’ della ripresa: il lungo di- nare Bardi tra i pali. L’inizio è Federico Dionisi, 30 anni, attaccante del Frosinone KOMUNICARE bloccato per infortunio. Ieri
6,5, Di Tacchio 6, Vajushi 7 (dal 37’
s.t. Morosini s.v.); Asencio 6 (dal giuno di reti in trasferta (371 un bel vedere, il Frosinone si è stato operato in Finlandia
18’ s.t. Gavazzi 5,5), Castaldo 6,5. minuti) è finito. Longo fa botti- muove da blindo, sicuro, subi- CAMBI Bardi getta i guanti nel- zioni buone, errore di Ngawa («È andato tutto bene, ci sia-
PANCHINA Casadei, Pozzi, no perché coi to pungente (te- l’intervallo, il dolore alla gam- porta Lezzerini in affanno a mo sentiti in tempo reale an-
Moretti, Ardemagni, Morero, cambi trova una sta di Kone poco ba lo lascia negli spogliatoi: 5- smanacciare prima che Paga- che con gli altri», ha assicu-
Evangelisti, Cabezas, Wilmots. marcia in più, IL NUMERO fuori su cross di 3-2 netto i ciociari, Maiello po- nini devii in gol (2’). Ma non rato Dionisi a fine gara). Il

5
ALLENATORE Foscarini 5,5. dopo che Fosca- Beghetto). co avanti la difesa, tutti in un dura, se gli tiri la coda il lupo ti Frosinone sbanca perché
FROSINONE (3-5-2) Bardi 6,5 rini invece rimo- L’Avellino è sor- fazzoletto di zolle e pronti al morde: al 10’ Castaldo di testa gioca con un’altra testa, al-
(dal 1’ s.t. Vigorito 6,5); Brighenti dellava il suo preso, si sveglia contropiede. Rabbiosi. Inten- e Migliorini poi (su due cross, tra velocità e soprattutto al-
6, Terranova 6, Krajnc 6; Paganini Avellino sguar- in tempo. Ribat- Vigorito subito becca applausi) tra rabbia. Quella di Dionisi,
6,5, Chibsah 6,5, Maiello 6,5, Kone nendolo un po’ te, alza barriere sfiorano il vantaggio. Il Frosi- per esempio, che non appare
7, Beghetto 6; Ciano 5,5 (dal 21’ s.t. sul lato (Vajushi Le partite fuori casa e baricentro, none si perde, Paganini non ar- più irascibile ad ogni fallo,
Citro 7), Dionisi 7 (dal 42’ s.t. IL MIGLIORE
il migliore fino a del Frosinone senza tant’è che la gara gina Vajushi che continua a ma che studia ogni mossa e
M. Ciofani s.v.).
quel momento) ristagna a cen- scodellare cross. La mossa Ci- slancio in campo. Ieri aveva
e alleggerendo vittorie dopo quella
PANCHINA Crivello, Russo, Gori,
Besea, Frara, Soddimo, Ariaudo, trocampo. Venti- tro rialza dalle corde la squa- solo Ciano come compagno
Matarese, Sammarco. l’attacco rinfol- di Cittadella del 28 sette minuti ini- dra di Longo: subito due guizzi di merende in attacco, un
ALLENATORE Longo 7. tendo la media- gennaio scorso ziali quasi di nul- in contropiede e un tiro da qua- tacco e due genialate delle
na (Gavazzi per la, solo laborioso ranta metri vedendo il portiere sue le ha regalate e non ha
ARBITRO Sacchi di Macerata 6. Asencio). Tre punti anti-crisi spostar palla ma senza racco- fuori dai pali, poi la traversa fallito la palla d’oro che ha
GUARDALINEE Citro 6-Scatragli
6. per Stirpe con una mediana to- gliere un soldo bucato. Fa fred- dopo una botta di Kone respin- innescato la vittoria anti-cri-
ESPULSI nessuno. sta (Kone cresce, Chibsah si dino (pioggia a dirotto da sei ta. Lo stesso Kone che serve a si. Ad Avellino ci ha pensato
AMMONITI Castaldo (A) per straconferma) e la difesa con ore prima del via), Ciano scal- Dionisi l’assist per la botta di si- lui, il quartetto formato con
proteste; Brighenti (F) per gioco
scorretto.
un filtro avanti affidabile più da i cuori con una punizione
Dionisi (con Ciano, non in gran (29’) radente il palo. Il Frosino-
7 nistro. Pressione premiata, il
raddoppio nasce grazie a Chib-
Citro, Ciofani e Ciano stati-
stiche alla mano ha prodotto
NOTE paganti 719, incasso non vena) terminali di tutto. ne incanta a strappi, tra un a ● CITRO sah che verticalizza per Paga- il 73% dei punti in classifica.
comunicato; abbonati 2.778, quota
non comunicata. Tiri in porta 3-6
pausa e l’altra l’Avellino si infi- ATTACCANTE DEL FROSINONE nini, non più schiavo di Vajusi: E nemmeno ieri, capitan
(con una traversa). Tiri fuori 2-3. LA CHIAVE Foscarini non cam- la con fare propositivo (34’ pu- Entra e spacca la gara, prima la botta dell’esterno chiude i tempesta, s’è tirato indietro.
In fuorigioco 1-4. Angoli 3-10. bia modulo e ripudia il turn- nizione di Di Tacchio, Bardi si prendendo la traversa e poi giochi. g.im.
Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’. over (solo Vajushi dentro). supera). con due giocate al veleno © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Torregrossa in gol È Cremonese da X


care dentro di piede anticipan- ristabilisce la parità nel giro di
do Pessina. Nel finale del tem- 4’: punizione di Piccolo e colpo
po una doppia occasione per di testa vincente del difensore

E il Brescia esulta Sprint Salernitana


De Francesco, tanta sostanza, Canini. Le emozioni non sono
ma la mira imprecisa. finite. Al 36’ Camara tocca in
area Rosina e l’arbitro concede

Spezia, un altro flop poi Ujkani la stoppa


SPERANZE Nella ripresa lo Spe- il rigore. Sulla palla va Kiyine,
zia non ha più il 60 per cento di ma Ujkani intuisce e respinge
possesso palla, però giochereb- sui piedi di Bocalon, che da due
be in superiorità numerica se passi colpisce l’incrocio.
l’arbitro estraesse il secondo le-
SPEZIA 0 Marco Magi gittimo cartellino giallo (forse CREMONESE 1 Giorgio Barbieri ROSSO Nella ripresa meglio la
LA SPEZIA il primo era «forzato») a Rivas, CREMONA Cremonese, che impegna un
BRESCIA 1 per una trattenuta evidente su SALERNITANA 1 paio di volte il portiere avver-

S L
ullo sfondo della gradi- una ripartenza di Juande. Una a Cremonese rimane ab- sario con tiri di Scamacca e Pic-
PRIMO TEMPO 0-1 PRIMO TEMPO 1-1
MARCATORE Torregrossa al 18’
nata, in lontananza, si curiosità: lo Spezia, che ha vin- MARCATORI Minala (S) al 29’,
bonata ai pareggi. Anche colo. La Salernitana perde Po-
p.t. stagliano gli ultimi piani to nel girone di ritorno al Picco Canini (C) al 33’ p.t. contro la Salernitana i gri- pescu al 29’ per reazione su
della Symphony of the Seas, la soltanto una volta (il 23 febbra- giorossi non vanno oltre l’1-1 e Piccolo e si chiude in difesa. La
SPEZIA (4-3-1-2) Manfredini 7; nave da crociera più grande del io 3-0 alla Salernitana), nel suo CREMONESE (4-3-1-2) Ujkani 7; devono ringraziare il portiere Cremonese le prova tutte, ma
De Col 6, Masi 5,5 (dal 28’ s.t. mondo, che lascia il porto della stadio è stato battuto in altri Cinaglia 6 (dal 37’ s.t. Perrulli s.v.), Ujkani, che al 36’ del primo non riesce a infilare la porta di
Augello 6), Ceccaroni 6, Lopez 6; Spezia e trasporta con sé, forse, due turni, contro Cesena e Car- Canini 6,5, Marconi 6,5, Renzetti tempo para un rigore a Kiyine, Radunovic. Si torna in campo
Pessina 5,5, Juande 6, Mora 5,5 6; Cinelli 6 (dal 22’ s.t. Macek 6),
(dal 21’ s.t. Ammari 6);
pure le speranze della squadra pi, ed in quest’ultimo dirigeva Arini 5,5, Cavion 5,5; Piccolo 6
e Bocalon, che sulla ribattuta sabato. La Cremonese è di nuo-
De Francesco 6,5; Marilungo 6,5, ligure di rientrare nei playoff sempre Baroni. Lo Spezia con- (dal 42’ s.t. Scappini s.v.); Camara colpisce in pieno l’incrocio dei vo in casa con l’Ascoli per un’al-
Granoche 5,5 (dal 17’ s.t. Forte (ora a 5 punti). È un Brescia ci- tinua a spingere, meriterebbe, 5,5, Scamacca 6. PANCHINA pali. Nella ripresa, però, la tra partita spareggio. Tesser
5,5). nico, ordinato, che colleziona il anche se là davanti Minelli non Ravaglia, D’Avino, Sbrissa, Pesce, squadra di casa ha una forte re- conta di recuperare qualche in-
PANCHINA Di Gennaro, Bolzoni, suo secondo acuto esterno di fi- viene impegnato duramente. Il Gomez, Massari. ALLENATORE azione e la Salernitana è co- fortunato (anche ieri erano
Corbo, Maggiore, Mulattieri. la, il quinto risultato utile con- viaggio degli spezzini potrebbe Strukelj 6 (Tesser squalificato). stretta a chiudersi in difesa del dieci gli uomini fuori, compre-
ALLENATORE Gallo 5,5. secutivo. riprendere nel recupero quan- pareggio. Lo fa comunque con so lo squalificato Garcia Tena)
SALERNITANA (4-3-2-1)
BRESCIA (4-3-3) Minelli 6,5; do Marilungo sfina con la testa Radunovic 6,5; Casasola 6, Tuia 6, equilibrio e rischia solo su un per poter uscire definitivamen-
Coppolaro 6, Somma 6,5, BOMBER Caracciolo non è al la punizione di Juande dalla Monaco 6,5, Popescu 5,5; Odjer paio di titri da lontano e qual- te dalle posizioni a rischio. Per
Gastaldello 6,5, Curcio 6,5; meglio e sta in panchina, ma trequarti, ma l’assistente Robi- 6, Ricci 6, Zito 6 (dal 21’ p.t. che mischia. In una serata in la Salernitana gara casalinga
Bisoli 6, Tonali 6,5, Rivas 5,5 poco importa se c’è un Torre- lotta alza la bandierina e il di- Minala 6,5); Kiyine 5,5 (dal 31’ s.t. cui entrambi gli allenatori Tes- con il Cittadella: la salvezza è
(dall’8’ s.t. Embalo 6); Furlan 7 grossa che tiene in apprensione rettore di gara annulla la rete. Vitale 6), Rosina 6,5; Bocalon 5 ser e Colantuono sono squalifi- sempre più vicina.
(dal 47’ s.t. Meccariello s.v.), un’intera difesa, segna e si di- © RIPRODUZIONE RISERVATA
(dal 18’ s.t. Rossi 6). PANCHINA cati il compito di dirigere le © RIPRODUZIONE RISERVATA
Torregrossa 7,5, Spalek 6,5 Russo, Signorelli, Iliadis, Akpa,
(dal 21’ s.t. Okwonkwo 6). verte. Per il siciliano è la deci- Palombi, Schiavi, Di Roberto, squadre è toccato ai secondi
PANCHINA Pelagotti, Viviani, ma rete, una doppia cifra che Asmah, Sprocati. ALLENATORE Strukelij e Beni. Alla fine, co-
Caracciolo, Lancini, Longhi. mancava dalla Prima divisione IL MIGLIORE Beni 6 (Colantuono squalificato). munque, il pari porta a entram- IL MIGLIORE
ALLENATORE Boscaglia 6,5. di quattro stagioni fa (13 gol be le squadre il vantaggio di un
nel Lumezzane). Il gioco è nel- ARBITRO Balice di Termoli 6. punto in più rispetto ai playout
ARBITRO Baroni di Firenze 5,5. le mani degli spezzini, che rie- GUARDALINEE Bellutti 6- con una giornata in meno.
GUARDALINEE Pagliardini 5,5- Margani 6.
Robilotta 6. scono a penetrare in ogni mo- ESPULSI Popescu (S) al 29’ s.t.
ESPULSI nessuno. do, col tiki taka, in contropie- per c.n.r. EMOZIONI Nel primo tempo la
AMMONITI Rivas (B), Masi (S) e de, dalle fasce. Così Minelli toc- AMMONITI Popescu (S), Salernitana sembra avere una
Mora (S) per gioco scorretto. ca in corner sulla deviazione di Bocalon (S) e Rossi (S) per gioco marcia in più, il centrocampo
NOTE paganti 1.151, incasso di testa di Marilungo e guarda al- scorretto; Canini (C) e Camara campano riesce sempre ad ave-
8.762 euro; abbonati 4.200, quota tri avversari sbagliare. Poi, pe- (C) per proteste; Piccolo (C) e re la meglio sui palloni vaganti.
di 25.143 euro. Tiri in porta 3-2. Radunovic (S) per c.n.r.
Tiri fuori 3-1. In fuorigioco 3-3.
rò, è il Brescia a passare in van- NOTE paganti 3.554, incasso di
E al 29’ sul terzo tentativo da
Angoli 6-2. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 5’. taggio: Torregrossa, sul traver- 18.935 euro; abbonati 3.850, calcio d’angolo passa in van-
sone di Furlan, ruba in eleva-
zione il tempo a De Col e Masi,
7,5 quota di 19.786 euro. Tiri in porta
4-4 (con una traversa).
taggio con un piattone da due
passi di Minala (appena entra-
7
ma trova la risposta da applau- ● TORREGROSSA Tiri fuori 2-4. In fuorigioco 3-0. to) su spizzata di testa di Mo- ● UJKANI
si di Manfredini, prima di toc- ATTACCANTE DEL BRESCIA Angoli 5-5. Recuperi: p.t 2’, s.t. 5’. naco. La Cremonese reagisce e PORTIERE DELLA CREMONESE