Sei sulla pagina 1di 1

Raccolta differenziata nell’ATO BR/2

15 dicembre 2008 – 17:05 |

I recenti dibattiti e precauzioni per scongiurare l’emergenza rifiuti, che ha profondamente colpito regioni geograficamente
vicine alla nostra, ci confermano ancora una volta che la Raccolta Differenziata è una necessità che non può più
essere trascurata. E ciò a causa del crescente aumento del quantitativo dei rifiuti prodotti e al fine di un vantaggio
socio-ambientale per la collettività.

Occorre dare nuova vita ai rifiuti considerandoli risorse preziose e non più un problema di cui disfarsi profondendo il
massimo impegno nel separare i rifiuti riciclabili da quelli non riciclabili.
L’ATI composta dalle ditte MONTECO s.r.l. e COGEIR è l’affidataria del nuovo servizio di raccolta rifiuti e di Igiene
Urbana nei Comuni del Bacino BR/2.

Il nuovo servizio che l’ATI gestirà, si caratterizza per un sistema di raccolta differenziata spinta dei rifiuti, mediante il
metodo del “porta a porta”. L’assistenza all’utenza sarà obiettivo costante, per questo motivo sarà messo a
disposizione un numero verde dove far pervenire le prenotazioni di servizio per il conferimento di rifiuti ingombranti di
provenienza domestica, i suggerimenti e le eventuali lamentele. Analoghe strategie di sensibilizzazione e coinvolgimento
saranno attuate anche nei confronti di tutte le utenze non domestiche.

Questo nuovo servizio permetterà ai Comuni dell’ATO BR/2 di aumentare la percentuale di raccolta differenziata, con
notevoli vantaggi ambientali per l’intera comunità, quale ad esempio l’eliminazione dalle strade di contenitori sporchi e
maleodoranti.

L’ATI e il Consorzio ATO BR/2, al fine di conseguire il raggiungimento degli obiettivi di raccolta, parallelamente ai
suddetti servizi, effettueranno una capillare campagna di informazione e di sensibilizzazione tramite l’affissione di
manifesti murari per instillare curiosità e creare l’attesa nei cittadini, la distribuzione alle famiglie e ai piccoli e grandi
produttori locali, di locandine, volantini informativi sul servizio di raccolta attivo sul territorio e altre forme di
comunicazione. Infine, una particolare attenzione sarà dedicata alla popolazione studentesca di ogni ordine e grado:
durante il periodo scolastico, infatti, saranno organizzati incontri con un esperto in materia ambientale che, con l’ausilio
di interessante materiale didattico sia cartaceo che audiovisivo sui processi di riciclaggio e di smaltimento, illustrerà il
corretto conferimento dei materiali riciclabili. Seguiranno, inoltre, visite guidate presso piattaforme di selezione per
constatare in prima persona i processi che avvengono dopo la separazione dei rifiuti effettuata in casa, e manifestazioni
finali durante le quali i ragazzi avranno il compito di spiegare ai propri genitori e a tutta la cittadinanza la necessità della
raccolta differenziata.

Tutti noi dobbiamo pensare ai rifiuti come potenziali materie prime seconde. Solo così saremo al passo coi tempi,
risparmieremo risorse non rinnovabili e rispetteremo l’ambiente nel quale viviamo.