Sei sulla pagina 1di 1

28 Serie B R 22a giornata DOMENICA 21 GENNAIO 2018 LA GAZZETTA SPORTIVA

Palermo felice: Rincorsa Bari


zio sulle corsie laterali. Fiordi- vo ad innescare al tiro Laribi
lino a destra e Aleesami a sini- invertendo - una tantum - il co-
stra, così, possono spesso rice- pione tattico previsto. L’oscilla-
vere palla indisturbati, ma non re dal 4-4-1-1 al 4-2-3-1 di Ca-

un buon punto Un’autorete


trovano mai il modo di incide- stori, a gara in corso, produce i
re, andando spesso a schian- suoi effetti: esterni alti, Laribi
tarsi su Lopez e De Col. Il Paler- dietro la punta, e il Bari fa fati-
mo, in ogni caso, parte con ca a concretizzare. Anche per-

Questo Spezia come replica


prudenza, quasi con timore. Il ché i palloni d’oro che arrivano
primo squillo è dello Spezia, dai lati Kozak li liscia, invece di
immediato: 22 secondi e Mag- deviarli in rete (14’ e 35’) e fati-
giore ha la palla buona in area, ca a trovare lo specchio della

è un vero muro al bel Cesena


su cross da sinistra e buco di porta (girata al 41’).
Bellusci. Il centrocampista
spezzino, però, alza la mira. ASSALTO Il Bari non fa tappez-
Per vivere un altro brivido i ti- zeria, non molla. Reagisce, cer-
fosi di casa dovranno attende- ca il pari, Grosso avanza il bari-
1La squadra di Tedino non rischia tanto re fino al 19’ s.t. quando Gilar-
dino invita Granoche al cross,
1La squadra di Castori scatta con Laribi centro tanto che Anderson gio-
ca in linea quasi con le punte e
Di Gennaro adesso è imbattuto da 453’ poi si fa trovare pronto in area, Poi rischia di perdere: traversa di Cisse Galano si sposta per trovare
Pomini, però, devia il tiro, pe- varchi, inserimenti e il tiro. Le
raltro non angolatissimo, del sue 4 palle gol - nel primo tem-
centravanti. po - il Bari le assembla ma la
SPEZIA 0 Alessio Da Ronch CESENA 1 Gaetano Imparato mira è da travaso di bile. Tant’è
INVIATO A LA SPEZIA CHANCE PALERMO Le due for- INVIATO A CESENA che s’incarica Suagher - bontà
PALERMO 0 mazioni si annullano nella zo- BARI 1 sua - di risolvere il problema

U E’
n muro contro la prima na centrale, dove si pressano a pari, tutto sommato gol: incursione di Galano,
SPEZIA (4-3-1-2) Di Gennaro 6; PRIMO TEMPO 1-0
De Col 6,5, Terzi 7, Giani 7, Lopez
della classe. Il Palermo vicenda e dove la fantasia di MARCATORI Laribi (C) al 13’
prevedibile, perché a cross di Sabelli e il centrale di
6,5; Pessina 6, Bolzoni 6,5, non riesce a sfondare la Mastinu svanisce (meglio Pal- p.t.; aut. di Suagher (C) al 5’ s.t. Cesena non si passa più. Castori, di testa, manda in rete.
Maggiore 6; Mastinu 5 (dal 25’ s.t. barriera difensiva che sta por- ladino, all’esordio, nel finale) e Se qui frenano le prime della E’ un altro Bari nella ripresa,
Palladino 6); Granoche 5,5, tando lo Spezia nelle zone alte quella di Coronado si annac- CESENA (4-4-1-1) Fulignati 6,5; classe, Palermo e Frosinone, Galano trova varchi e spazi per
Gilardino 6 (dal 42’ s.t. Marilungo della classifica, anzi, a ben ve- qua. Il centrocampista del Pa- Donkor 6, Suagher 5, Scogna- normale si blocchi anche il Bari il tiro, Grosso s’aiuta inserendo
s.v.). dere i siciliani ci provano ben lermo è protagonista dell’occa- miglio 6,5, Perticone 6; Kupisz 6 di fronte al pragmatismo di Ca- Cisse per Kozak e l’eterno
PANCHINA Bassi, Manfredini, (dal 42’ s.t. Cacia s.v.), Schiavone
Capelli, Ceccaroni, Juande, Forte,
poco, preferendo non correre sione migliore del match: al 25’ 6,5 (dal 38’ s.t. Emmanuello s.v.),
stori, beffato da un autogol del Brienza. L’incrocio colpito da
Augello, Giorgi, Corbo, Ammari. rischi contro un avversario s.t. si avventa su una palla re- Di Noia 6, Dalmonte 5,5 (dal 19’ suo Suagher. Ma l’1-1 è giusto, Cisse al 41’ è il prodotto d’una
ALLENATORE Gallo 6,5. che, soprattutto nella sua tana, spinta dalla difesa e piazza il s.t. Vita 5,5); Laribi 7; Jallow 7. vista la ripresa pugliese e il le- pressione crescente, del copio-
merita grande rispetto. Del re- destro, la sfera passa in mezzo PANCHINA Agliardi, Melgrati, gno colpito da Cisse sul finire ne che cambia: Bari gioca, Ce-
PALERMO (3-5-2) Pomini 6,5; sto i numeri lasciavano inten- a difensori ed attaccanti e fini- Mordini, Moncini, Esposito, del match che ha fatto sfiorare sena si difende. Anche Floro
Dawidowicz 6,5, Struna 7, Bellusci dere in anticipo quanto la sfida sce per scheggiare il palo, pri- Panico, Ndiaye, Sbrissa, Setola. il blitz agli ospiti. Flores nella mischia, come Ca-
6; Fiordilino 5,5 (dal 21’ s.t. Moreo potesse essere equilibrata, e ma di terminare sul fondo. Di ALLENATORE Castori 6. cia che nemmeno sfiora palla.
5,5), Coronado 6, Jajalo 6,
Chochev 6, Aleesami 5,5; pure rischiosa, anche per il Pa- Gennaro e lo Spezia tirano un BARI (4-3-3) Micai 6; Sabelli LA CHIAVE Aveva visto giusto Finisce 1-1, la classifica si muo-
Nestorovski 5,5 (dal 42’ s.t. La lermo, mai battuto in trasferta. sospiro di sollievo, ma il k.o. 6,5, Diakitè 6, Marrone 5, D’Elia chi, da Bari, ha intuito un im- ve, ma fa paura per il Cesena e
Gumina s.v.), Trajkovski 6 (dal 36’ Lo Spezia è la formazione che sarebbe stato immeritato. 6; Anderson 5,5 (dal 31’ s.t. piego di Anderson in mediana. col Bari a perdere il 3° posto.
s.t. Muravski s.v.). ha vinto più di tutte in casa: © RIPRODUZIONE RISERVATA Brienza s.v.), Basha 5, Tello 6,5; In pratica Grosso si schiera col © RIPRODUZIONE RISERVATA
PANCHINA Maniero, Accardi, ben sette volte. Gli uomini di Galano 6,5, Kozak 4,5 (dal 25’ centrocampo a 3 ma Basha è
Embalo, Gnahorè, Szyminski, s.t. Cisse 6,5), Improta 6 (dal 43’
Gallo non incassano un gol al s.t. Floro Flores s.v.).
un metro dietro, sentinella da-
Petermann.
ALLENATORE Tedino 6,5. Picco dall’11 novembre, sono IL MIGLIORE PANCHINA De Lucia, Conti, vanti la difesa, mentre Tello e IL MIGLIORE
trascorsi più di due mesi. Con i Oikonomou, Petriccione, Anderson operano due metri
ARBITRO Piccinini di Forlì 6,5. 90 minuti di ieri l’imbattibilità Balkovec, Iocolano, Fiamozzi, avanti, a ridosso del tridente,
GUARDALINEE Rocca 6-Galetto di Di Gennaro è arrivata a 453’. Busellato, Gyomber. con reparti a contatto. Sabelli
6. Non c`è da stupirsi, insomma, ALLENATORE Grosso 6. esterno a sinistra, inesorabil-
ESPULSI nessuno. se alla fine arriva lo 0 a zero e mente Kozak (due errori racca-
AMMONITI Struna (P) per gioco ARBITRO Marini di Roma 6.
scorretto; Bolzoni (S) e Aleesami neppure sul fatto che la sfida GUARDAL. Cecconi 6-Sechi 6. priccianti) preferito a Floro
(P) per comportamento non finisca per proporre pochissi- AMMONITI Marrone (B), Flores e Cisse acciaccato. Buo-
regolamentare. me occasioni da rete: un paio Kupisz (C), Kozak (B) e Tello (B) ne intenzioni e scelta plausibili
NOTE paganti 2.686, incasso di per i liguri, una, ma importan- per gioco scorretto. che, però, impattano sul prag-
20.144 euro; abbonati 4.200, tissima, per gli ospiti. NOTE paganti 3.967, incasso di matismo di Castori, al 13’ già in
quota di 25.143 euro. Tiri in porta
1-4 (con un palo). Tiri fuori 3-6.
SUPER POMINI Il 3-5-2 di Tedi-
7 43.441 euro; abbonati 9.445,
quota di 35.394 euro. Tiri in
porta 4-7 (con una traversa).
vantaggio: Schiavone pressa
su Basha appena ricevuta palla
7
In fuorigioco 2-0. Angoli 8-4.
Recuperi: p.t. 0’, s.t. 2’. no, opposto al 4-3-1-2 di Gallo ● TERZI Tiri fuori 6-4. In fuorigioco 1-1. da Marrone. Il play perde pal- ● JALLOW
regala ai siciliani un po’ di spa- DIFENSORE DELLO SPEZIA Angoli 2-7. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’. la, la sfera arriva a Jallow bra- ATTACCANTE DEL CESENA

Castagnetticrea Vido, è subito gol


che ha messo in corner con un fuori dai pali e lo batte con una
vero miracolo. palombella di sinistro.

MONTALTO K.O. Andreazzoli si VENTURATO CHE CAMBI La ri-

Provedelconserva gode la vittoria: un pari col


Brescia e i successi con le due
umbre. Il suo 4-3-1-2 è più pro- Cittadella show presa è un’altra musica. Il Citta-
della torna in campo determi-
nato e chiude l’Ascoli negli ulti-

Empoli,chescatto Primo k.o. Cosmi


positivo dello schema con dife- mi venti metri. Iori detta il rit-
sa a tre di Vivarini, ma è forse mo, sugli esterni Salvi e
la convinzione a essere cam- Benedetti non trovano opposi-
biata. La Ternana al Castellani zione. Venturato dalla panchi-
poteva fare il colpaccio. Mon- na ci mette del suo buttando
talto si è fatto male a un ginoc- dentro al 15’ Vido (appena tor-
EMPOLI 2 Giacomo Cioni chio ed è uscito: da capire l’en- ASCOLI 1 Peppe Ercoli nato dall’Atalanta) e Settembri-
EMPOLI (FI) tità della distorsione. La parti- ASCOLI PICENO ni, subito protagonista al 18’
TERNANA 1 ta era iniziata secondo prono- CITTADELLA 2 quando costringe al fallo da ri-

M A
entalità, filosofia di stici: Empoli con in mano il l Del Duca c’erano due gore Mogos: dal dischetto Iori
PRIMO TEMPO 1-1 PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Donnarumma (E) al
gioco, gestione del gioco e Ternana a ripartire. La MARCATORI Monachello (A) al
squadre: una, il Cittadel- pareggia. A questo punto il Cit-
16’, Montalto (T) su rigore al 36’ gruppo; poi c’è anche qualità dei toscani emerge tut- 41’ p.t.; Iori (C) su rigore al 18’, la, compiuta e qualitati- tadella ci crede, l’Ascoli non ne
p.t.; Castagnetti (E) al 36’ s.t. la tattica, la preparazione e ta nel vantaggio: rifinitura di Vido (C) al 41’ s.t. vamente di buon livello. L’altra, ha più e capitola al 41’ quando
l’interpretazione del match. Caputo, tiro di Zajc ribattuto e l’Ascoli, in fase di ricostruzione Salvi crossa da destra, Gigliotti
ASCOLI (3-5-2) Lanni 6; De
EMPOLI (4-3-1-2) Provedel 7; Ma alla fine, se tutto quello che Donnarumma puntuale. Era il Santis 5,5, Padella 5,5, Gigliotti
dopo che agli errori progettuali ci mette un piede, irrompe Vido
Di Lorenzo 6,5, Romagnoli 6,5, un tecnico può metterci non 16’ del primo tempo e forse la della scorsa estate la società ha che firma il gol vittoria che
Veseli 6,5, Pasqual 6; Krunic 6,5, 5,5; Mogos 5, Addae 5,5,
Castagnetti 7,5, Bennacer 7;
basta, beh alla fine c’è l’essenza Ternana ha accusato mental- Buzzegoli 6, Bianchi 6 (dal 33’ s.t. cercato di porre riparo affidan- blinda il Cittadella in zona
Zajc 6,5 (dal 46’ s.t. Untersee s.v.); del calcio: il gesto tecnico di un mente. Al 35’ il fallo di mano di Carpani 5,5), Martinho 5 (dal 39’ dola a Cosmi e acquistando playoff. Sistemato l’attacco, an-
Donnarumma 7 (dal 39’ s.t. Lollo giocatore. Empoli-Ternana si Zajc in area, involontario ma s.t. Rosseti s.v.); Monachello 6,5, Ganz e Monachello per l’attac- che col recupero di Rosseti pro-
6), Caputo 6,5. sintetizza qui: sull’1-1 sembra- decisivo nel parare la palla che Ganz 5,5 (dal 7’ s.t. Lores 5,5). co e Martinho per la fascia sini- tagonista nei minuti finali, Co-
PANCHINA Ragni, Mengoni,
PANCHINA Giacomel, Simic, va che la partita non si sbloc- sarebbe finita in rete, mette De Feo, Parlati, Castellano, Florio,
stra, tutti in campo dall’inizio. smi aspetta un difensore cen-
Seck, Luperto, Polvani, Zappella, casse. I toscani spingevano per Montalto nelle condizioni di Alla fine ha prevalso la squadra trale e il nome forte è quello di
Traore, Piu, Jakupovic, Ninkovic. Pinto, Clemenza, Perri.
ritrovare il vantaggio, gli um- trasformare il penalty. Nella ri- ALLENATORE Cosmi 5,5. già fatta, quella costruita bene, Garcia Tena della Cremonese.
ALLENATORE Andreazzoli 6,5.
bri tenevano botta e ogni tanto presa tantissimo Empoli. Poi il e lo ha fatto, come ha ammesso Vido potrebbe far decollare ve-
si affacciavano là davanti. Ma capolavoro di Castagnetti che CITTADELLA (4-3-1-2) Alfonso lo stesso Cosmi «meritatamen- ramente il Cittadella, a caccia
TERNANA (3-5-1-1) Plizzari 6; 5,5; Salvi 6,5, Scaglia 6, Varnier 6,
Valjent 5,5, Vitiello 6,5, Gasparetto si restava sull’1-1. Poi alla fine sarebbe stato il migliore in Benedetti 6,5; Bartolomei 6, Iori 7,
te». Per il tecnico è la prima forse di un altro attaccante se
6 (dal 40’ s.t. Finotto s.v.); Carretta Michele Castagnetti, che di campo anche senza la perla. Pasa 6 (dal 15’ s.t. Settembrini sconfitta sulla panchina bian- Litteri va a Venezia.
6,5, Defendi 6, Bordin 6, Angiulli 6, mestiere non fa il bomber, ma è © RIPRODUZIONE RISERVATA 6,5); Chiaretti 6; Arrighini 5,5 (dal conera. Una doccia fredda do- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Statella 6 (dal 21’ s.t. Favalli 5,5); un bel mediano, ha guardato la 15’ s.t. Vido 6,5), Strizzolo 5,5 (dal po che il girone d’andata s’era
Tremolada 5,5; Montalto 6,5 (dal 33’ s.t. Kouame s.v.).
31’ s.t. Piovaccari 5,5). porta e ha provato da quasi 30 chiuso con la vittoria a Brescia.
metri indovinando un gol bel- PANCHINA Paleari, Pezzi, Liviero, «Ma è giusto così, perché ha
PANCHINA Sala, Vitali, Signorini, IL MIGLIORE Maniero, Fasolo, Pelagatti, Adorni. IL MIGLIORE
Ferretti, Rigione, Zanon, Varone, lissimo. Fattore C? Beh, in una ALLENATORE Venturato 6,5.
vinto chi ha giocato meglio e
Albadoro, Tiscione. certa percentuale anche quel- quando si perde con chi gioca
ALLENATORE Pochesci 5,5. lo, ma la fortuna aiuta gli au- ARBITRO Aureliano di Bologna 6. meglio bisogna saperlo accetta-
daci e Castagnetti ha tentato, GUARDALINEE Colarossi 6- re e ripartire. Così intendo fa-
ARBITRO Pillitteri di Palermo 7. Intagliata 6.
GUARDALINEE Scarpa 6,5- in un attimo. Ha osservato, si è ESPULSI nessuno. re» il suo commento.
Imperiale 6,5. coordinato e ha calciato se- AMMONITI Chiaretti (C), Padella
ESPULSI nessuno. gnando. Non solo, la Ternana (A), Mogos (A), Monachello (A) e IL GOL DELLA SPERANZA Pri-
AMMONITI Bordin(T) e Zajc (E) (mai doma), nel finale ha sfio- Vido (C) per gioco scorretto; mo tempo tutt’altro che all’in-
per gioco scorretto rato pareggio e successo: Tre- Varnier (C) per c.n.r. segna dello spettacolo. Serve
NOTE paganti 4.271, incasso di molada prima ha sparato alto NOTE paganti 1.778, incasso di una gran giocata per sbloccare
24.147 euro; abbonati 3.495, quota
di 16.330 euro. Tiri in porta 9-2.
da buona posizione, poi ha ri-
provato ma un altro gesto tec-
7,5 13.856,60 euro; abbonati 3.551,
quota di 25.289,51 euro.
Tiri in porta 3-5. Tiri fuori 1-4.
la partita e la inventa Mona-
chello, all’esordio in biancone-
7
Tiri fuori 3-4. In fuorigioco 4-0.
Angoli 8-5. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 3’. nico ha fatto la differenza. Sta- ● CASTAGNETTI In fuorigioco 3-0. Angoli 3-6. ro, che al 41’ va via a Scaglia, ● IORI
volta di un portiere, Provedel, CENTROCAMPISTA DELL’EMPOLI Recuperi: p.t. 1’, s.t. 7’. vede Alfonso mal posizionato CENTROCAMPISTA CITTADELLA