Sei sulla pagina 1di 1

Febbre, orticaria 17/04/2008

tonsille gonfie
Marzia di Firenze
Categoria/Argomento: Apparato tegumentario Epidermide Connettivo e derma

Richiesta
Sono mamma di una bambina di 5 anni. Non stata vaccinata e non ha mai effettuato analisi del
sangue.
Ora in seguito alla terapia per la scarlattina (ha preso antibiotici per 9 giorni ed era la prima volta)
dopo 4 giorni dala fine della cura tornata la febbre max 38 e si e coperta di bollicine tipo orticaria
dal tronco si sono sparse anche alle gambe e leggermente al viso.
Il pediatra a cui ho parlato della NM dice di conoscerla e mi ha pescritto alcuni esami per vedere se
si tratta del virus della mononucleosi e citomegalovirus.
La bambina oggi al 4 giorno dalla comparsa della nuova eruzione e presenta tonsille gonfie e con
placche linfonodi sotto le orecchie gonfi e febbre che va e viene sempre max 38, ha 'alito pesante e
non respira per niente dal naso. Da quello che ho capito qualsiasi sia stato il conflitto questa e la
fase di riparazione e posso lasciarla tranquillamente passare.
Il dubbio ... Sono troppo ottimista? Forse in questi casi meglio fare indagini ed effettuare gli esami
richiesti.
Vi ringrazio per la rubrica che curate e che leggo con molta attenzione.
Un saluto cordiale.

Risposta
Cara Marzia,
ALBA non si occupa di cure e quindi non possiamo entrare in merito di una diagnosi che solo un
medico esperto che conosce le leggi biologiche pu fare. Tuttavia da quello che mi dici, dubito che il
medico di cui mi parli conosca davvero la Nuova Medicina se ti ha consigliato esami occupandosi
solo di etichette (mononucleosi e citomegalovirus) invece che aiutare la bimba in relazione ai
sintomi e nella ricerca delle cause.
In merito ai sintomi:

Febbre: ti spiego cosa vuol dire quando la febbre persiste dopo la cura di antibiotici. La fase di
riparazione ha un tempo proporzionale al tempo di conflitto attivo. Gli antibiotici sono degli
astringenti (simpaticotonici) e quindi riducono la fase vagotonica (contenendo anche i sintomi) per il
tempo in cui vengono assunti. Ma se la fase di riparazione del corpo pi lunga del tempo di
assunzione allora succede che, sospesi i farmaci, il corpo continua la sua riparazione con i soliti
sintomi.

Bollicine tipo orticaria: sono due cose diverse. Le bollicine sono la soluzione di una separazione
ingiusta nella prima fase di riparazione (PclA) mentre l'orticaria la seconda fase di riparazione
(PclB) della corteccia sensoriale che risponde ad un conflitto di rottura di contatto (separazione).

Tonsille gonfie: la fase di riparazione di un conflitto endo che ha a che vedere con un boccone che
rimasto per un po' in gola (non poter prendere= tonsilla dx; n sputare= tonsilla sx) e che ora
in soluzione (con caseosi = alito pesante).

Anche per il naso gonfio (per cui fa fatica a respirare) si tratta della fase di riparazione delle mucose
nasali.

Rispetto invece al fatto che tutti questi sintomi si presentino nella fase di riparazione, non significa
che non bisogna fare niente, ma che occorre aiutare sintomaticamente la bimba per ridurre i sintomi
per lei troppo fastidiosi e aiutare il corpo a portare a termine le sue riparazioni. Ma qui ti ripeto che
cosa fare va valutato da una mamma tranquilla e, se i sintomi sono troppo importanti, da un medico
esperto.