Sei sulla pagina 1di 5
elle scorse puntate dedicate a questa tematica abbiamo proposto lettori alcuni capitol della storia delle fortificazioni italiane del ventesimo secolo. Le numerose lettere 4 mie une commento ricevute ci . , aes incoraggiano ad affrontare una nuova importante pagina della storia dell'architettura militare del nostro Paese. FESTUNG ITALIEN COL Carlo Alfredo CLERICI Descriveremo ora la struttura ¢ Forganizza- zion do) sistem’ difensivi reallzzat) durante foccupazione tedesca, dal 1943 al 1945, ese enen er meglio comprendere questo argomento vale la pena di accennare alle prime espe- Fienze condo dale Forze Armate germani- ‘che nel campo della cosiruzione di linee for- ica. eR RSSEESERESSCHEETT IL WESTWALL La Germania iniza a realizzare opere diten- sive al nuova concezione ia prima dal se- condo confitto mondiale, Dal 1937 al 1939, dopo la miitarizzazione della Renania, viene costruto il Westwall, meglio conosciuto ale- Stero come Linea Sigfndo, per garantie la esa dela frontieralungo la Francia. Havori sono complut in soli diciotto mesi a opera dalfOrganizzazione Todt (0. .), la stessa struttura paramiltare che dal 1988 al 1938 portera a termine la costruzione della trande rete delle autostrade tedesche; ma di {questo vero e proprio “esercto nelfesercito” Parieremo in uno dei prossiml articol Nal Westwall a cfferenza dalla francese Li ‘nea Maginot che & basata su grandi opere, sono. impiegate fortficazion' ci piccole dr ‘mension, adatte a struttare appieno la. con: formazione del terrano @ a offrira un minimo bersaglo al tuoco avversaio, Por sompliicare Forganizzazione del lavoro vengono largamente utlizzate opere di tipo- logia standard, anche se questo sistema comporta spesso dele difficota di adatta menio alle diverse conformazion! dei terior! da difendere. Tr Westwail éi estende su un fronte di pit di ‘inquecento chilometr, con una profondita, Varlablle che arriva a toccare gli tanta chi lomotri nei trati pit saldamente cifest tutto ® costtulto da un insieme di pit di quattord 27 Cimilaforti, che divengono addirtura vent: ‘duemila secondo alcune font ed LA SECONDA GUERRA MONDIALE Durante il secondo confitto mondiale YEser- Glo tedesco, protagonista della guerra lam- po che nel primo anno travolge le principal linge fortficate europee, una volta costretto alla difensiva si dimostra anche un costruto fe dh foriicazion’ assal able, Organizzazione Todt, sirutiando le espe- rienze maturate con a costruzione del Wost- wall, realizza un numero incalcolabile di ope- fe forificato in tut | settori Europa espost alla minacela di azioni offensive angio-ame- ricane. In Francia nel 1941 iniziano i lavor i costru- zione del Vallo Atlantico, destinato a diventa- fe una delle opere simbolo delle moderne Tertfleazioni, Questa linea, che si estende per 3.500 Km dalla frontiera danese a quella. Spagnola, comprende circa 12.000 opere Permanenti pid un numero elevatissimo di Strutture campali, Contemporaneamente & la costa moditerranea viene avviata la realiz~ Zazione di una linea fortficata meno nota, battezzata dalla propaganda Valio Medite raneo. ee LE LINEE FORTIFICATE IN ITALIA LLungo la penisola italiana, dopo armistz del8 settembre 1943, sono realizzate dalle forze germaniche numerose linee difensive. E’utlle ricordare qui solo le pit famose da sud a nord. La Linea Gustav i principale complesso di fensivo delfinverno 1943-44, imperiata su Cassino, mente la Linea Hitler sara la va: le del Lit, presso Aquino. La Linea Gotica si estende fra Pisa e Rimini lungo gli Appennini e costtuisce Futimo ba- luardo prima deliruzione alleata nella Pia- ura Padana, (Queste linee difensive, atfiancate da nume- rosissime alte di tipo campale, hanno le ca- fatteistiche di una vera fortfieazione semi permanente, con ampio impiego di opere in emento armato. Ole alle ditese ciate, vier UN APPELLO Al LETTOR! manga oo rere vsti te Chal por opi abbandorate anced ea Se al parcao dl demotion Un proc meno pu essere eran fai anazore 2ppet ito iresat ‘schzzo dellopora ‘Atredo Clee va T Tasso 9, 2012 RINGRAZIAMENTI Questa neerea@ stata candi con a colbors “Bone degl amc! Eugene Vana, Glas Muar, ‘Stotano Andreozl e Amado Barres ol Grup 0. Sto doo Fortiloasion Modeme che mr [azio por contol af repermena dele i ‘magi Th vngaziamento partcolare va anche a Evra Costa a Laura i Gampecla, ane Ge grt he comedino questo aricala eal Generale ‘Abe irause, che ha generosamonte messo a Spoatone i suo ache datera St net Aiovante spessore dalla protezigne in cemento armato (isegne di Laura DI Giampaci). Pate ete {(GEy strata ono