Sei sulla pagina 1di 5
ola di Pantelleria é stata soprannominata la “perla nera” del Mar Mediterraneo per la sua bellezza e le caratteristiche rocce scure di origine vulcanica. Anche se questo luogo incantevole, alla Tunisia che non alla Sicilia, si é salvato dalle inva: hanno deturpato larga parte delle coste italiane, la sua storia é stata segnata nei secoli da periodiche invasioni per lo pit provenienti dal continente africano. I Carlo Alfredo CLERICI In questo articolo desidero illustrare ai lettori iplu recent event belli di cui sola & stata protagonista nel secondo confitto mondiale @ le loro vestigia ancor ogg} esistenti a di stanza di oltre mezzo seco. ‘A mota degli anni Trenta la politica coloniale italiana provoca evident att internazionall Ssoprattutlo con la Gran Bretagna. Proprio ‘con questa nazione e con la Francia, nel pr mo dopoguerra, Italia aveva condiviso i Controllo del Mediterraneo. In quegl anni a difesa di Matta, isola posta in posizione strategica lungo la rotta per i Canale di Suez @ quindi per raggiungere 1 ‘rica Orientale Italiana, inizia ad essere rin- forzata, Nello stesso periodo assume un'estrema im- portanza strategica anche Tisola alana di Pantelleria. Sono awiati cosi alcuni studi per rinforzarne le dfese Nel 1936 viene compilato un grandioso pro: getto dinstallazione di batterie di grosso ca: Toro lungo fe coste italiane. Sullisola oi Pantelleria & provista addiritura Tinstallazione di due batterie da 320/40 0 305/42 in torre binata e di due da 203/45, Di fatto viene realzato in breve tempo un si stoma di difesa antiaerei ed antinave, basa- 44 Una dele tp postazin’costere A Le mittarzzazione detisola#testinoniata Siew ip Vail ing nada ror Viloggiofrttieate a aura An, Strada por ta su un congruo numero ai batterie di pie ‘colo © medio calibro, Nel 1995 il corpo responsabile della ditesa costiera in Italia era stato ristrutturato @ | Reggimenti dell Ariglioria da Gosta esistenti sosiitulti dalla Milzia Costiera. Questo corpo ha assunto il compito, assieme alla MDLLC.AT. (Milzia Ditesa Contraerea Terri- toriale), di “ditendere il Paese da attacchi ae rele navali nemict Nel 1938 la Miizia Costiera prende il nome ai Milmart(Milizia Artiglieria Maritima), cor- o formalmente autonomo, alle dipendenze Golla Regia Marina per il materiale, Tadde- stramento e limpiego nella difesa dle prin Cipali Piazze Maritime italiane, Nel 1939 ef haimente costiuita la9° Legione Mimart, dostinata ad armare 17 batterie costiere © ccontraereiesistent in Pantellria e composta er lo pit da personale reciutato direttamen te sulisola, 126 marzo dello stesso anno in iano le prime eserctazioni di tro di sette batterie delfisola Sempre nel 1939, nel mese di settembre di: viene operativo aeroporo @ Thangar in ce- mento armato, su due piani, di enormi a mensiont di cul la Regia Aeronautica ha av. vito la costruzione nel 1933, ‘Quando inizia it confito isola pur essendo pesantemente miltarizzata, 6 ancora sprov Vista di batterie di grasso calibro. La minaccia di uninvasione delltalia a part re proprio da Pantelleia inizia a rappresen- tare un pericolo. Nelfottobre 1940 gl ingles! ‘mettono allo studio idea di uno Sbarco @ Pantelleria © Toccupazione dell'sola, con luna operazione denominata influx che non Viene pero realizzata, Nel 1941 viene studiato un nuovo progetto dlfensivo, modificato rispeto ai precedent, in ‘modo da avere una batteria su tro poz2! da 305/42 su atfusto singolo a Cuddle Bruciate luna su tre pezzi da 203/45 singol in localta BBrignone ed una su quattro pezzi da 190/45 sul Dosso Dietro isola In questo periode non mancano in arsenale artglierie pesanti da impiegare per la dfesa ‘UBICAZIONI DELLE BATTERIE ANTIAERE!/ANTINAVE. ATTIVE SULL'ISOLA DI PANTELLERIA DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE eeegeceecu! ere iteria PT 382 in ocala Punta dela {roan con 78a (antaorevantne). 2, Batteria Caminita localta Cuda del font. "1200. 9. Batteria PT 292 n locals Punta di San 13, Batera Roses Punta Limarsi, IV 152/46. 14. Gateria PRametta,lcalite Punta Te Ptr 120080. 15. Batra PT 738, n local Groppa dello ‘tort, con VI" 78/0 fantioereVantnave) 18, Batera PT 405, ocalta Cuda ‘Satria, con - 7680 (amooreVantinave) 4, Batter U Bolo, Punta della Guard, wigan. 17 Batora W. Grasso, Roncone di Salmo, Wigan, 12, oateria PT 128m lat Punt ym. con Vi 76a (aniaerevantinav). 12, Bao PT agg eas cua 5, Una batteria non identiieata con VI- is a Pa Karuecla (aniaoroantinave). 6. Batteria PT 200 oeaits Punta Karusea, eon ¥- 7640 (antaerevantinave. 7. Batteria PT 185 n los Spaato,con vs flu antaerevantinave) 20. Una batteria non dentiteata con VI- 0/582 Pa Sider (antigerevantinave) 21. Batterla PT 873m ocala Fossa det Fuiseo, con VI-76/40 (aniaereVentinave). in ocala Cuca FRondaesa, con W780 (cotaereventinavey 10. Battria PY 174 in locas Pu ‘Tracno, con V+ 7640 (anieeraVantnave), 22. Aaroporto. 23, Staione radiotelegraicn, 28, Sematoro. 1, Batter PT 688, n locaita Monte Glbals con V1 -7440(atieereVontnave) 12 Batteria PY 947, in locata Punt Umarai con Vi = 7840 (antaerevntinave). LLingresso i alcune calle, alinterno del castello Sart ‘chiamato el mtar allan! prigioner dog Ales costiera ma le igorse economiche sono senz'alro inferior alle spese per la loro in- stallazione nei tempi breviimpostidall anda. mento del contitt. Questo progetto & pol ostacolato anche dal la diffcotta di fare afiure nellisola i materia Wed il personale necessari alle costruzioni Le arigierie disponibii sono destinate altro: ve e nel 1942.a Taranto iniziano lavor per la Costruzione, in localta Ginosa Marina, della Batteria Ammiraglio Toscano, gia opera "M’, ‘con | pezzi da 203/46 in precedenza previst per Pantelleria Netautunno del 1941 lo stato maggiore del Fesercito ha nel frattempo emanato le dre ve per la difesa delle Trontiore maritime. I programma prevedeva il potenziamento del- le forticazioni dei grandi port e dei punti della costa piu vulnerabil Viene aviata cos! sulisoia la costruzione di un sistema di difesa antisbarco lungo i pochi watt deimpervia costa che potrebbero off re a uomini e mezzi nemich possibiita. di ‘barca. E’cosi realizzata una fita rete difortni in ce- mento armato per armi automatiche @ pezzi anticarro che in molti casi sono ancor o9gi ‘pono di Panalor, una plazzolacartgi ‘Spade, dovetata da bor rdamont sistent Nonostante i granal sforzi compiut, le difese italane verranne travolte dall'attacco angloa- LLaccupazione angloamericana di Pantelleria ® pianiicata come operazione Corkscrew. Per rentacinque giomi, dalf® maggio allt glugno 1943, Tisala viene incessantomento Dombardata dal cielo e dal mare. Pantelleria viene “arata’ da piu di seimila tonnellate di bombe dacreo. Alle 11 di mattina del't1 glugno 1943 fam: mmiraglo di divisione Gino Pavesi da ordine di fesporte il segnale di reea, mentee una for mazione navale angloamericana ha iniziato il bombardamento del porto.’ la fine della i fesa ¢ Tinizio di una serie di polemiche sul rmotivi della capitolazione, | cul echi sono {iunt fino ad oggi. Pantelieria e Lampedusa frano gli avamposti che gli Alleati dovevano ‘occupare per avere via libera alfoperazione Husky, linvasione della Sicilia (vedi 'artcolo «i pagina 37). Non voglio addentrarmi nel campo insidioso della polemica storica in cui moti alti si so- ro cimental. Bastera qui ricordare fra | punt ‘eboll del sistema difensivo delfisoa il fatto the | collegamenti con il continente, ind Spensabil per tilarnire la guarnigione di vi veri @ munizioni sono stati presto intrrot Anche lo stesso Musso det rforniment! dai deposti deisola alle varie parti della piaz Zalorte sono stall resi estremamente afi {ai continui bombardament Le batterie han- rho mostrato pol unestrema vulnerabilta al: Totfesa aerea. Anche se accuratamente mi- rmetizzate, le postazioni in barbota (ciod a Clelo aperto) per le artigirie non hanno of- ferto un riparo sicuro contro gli incessant ombardamenti aeronavali che hanno pre- ceduto gi sbarch ‘A poggiorare il quadro complessivo va ricor- data la grave carenza dimpianti radio per | ollagament tra | capisaldl e la scarsita di mine, indispensabili per formare | provist Sbattament!ant-sbarco, Ala fine del confto Italia deve sottostare a tutte lo norme proviste dal Trattato di Pace. 46 Fra gli obblighi riguardanti la difesa costiora dola Penisoia & contomplata la smiltarizza- ione di un tratto di costa di 15 chilometri Adlacente la frontieraitalo-rancese © quella italo-ugostava. Alftaia viene interdetta la ‘costFUzione di nuove forticazions castiere in Sicila, in Puglia ¢ in Sardegna. E° prevista pol la demiltarizzazione completa entro un anno dalentrata in vigore del tratlato, delle isole di Lampedusa, Lampione, Linosa e Pantelleia. Tutte le batterie costiore delliso- la devono essere cosi smantellate. vendo perso ogni interesse miltare, queste opere versano attualmente tutte in condizio: nl estremamente precarie. Abbandonate a loro stesse nel dopoguerra sono state ogget- to di spaliazioni e demalizion indiscriminate Le vestigia, @ volte assai imponent di que slo sistema di difesa costiera costituiscono (ogg) testimonianze storiche assai preziose per gli studios! degli avvenimenti belici del assato recente e meriterebbero adeguati Intervent di tutela contro i degrado che mi rhaccia di anno in anno di farie scomparire. Non @ possibile tracciare qui una guida com: peta per la visita alle opere miltari di Pan ria dela batter i Punta Una piszzola cart sci itor bralle raciaso rondeva sat fice la mimotizzarione & queste oper telleria ma intendo concludere questo artic: lo fornendo alcuni spunti per que! letori che vorranno visitarle personalmento. isola e molt roca di tascino dal punto i vi- sta naturalistico, pochi abitanti (poco pill di 7.000 resident) e consente di coniugare fel- ‘Comente Tinteresse storico con la possibilita di relax in una vacanza in un luogo lontano {ai ritmi del continente, Quaiche dato generale permette di com- prendere come Te limitate dimensioni dell- Sola (83 chilometri quadrat, con una circon: ferenza di 51 chilometr) permettano di visi- tarla completamente in un breve sogglorno. opera fortiicata pit. famosa @ senz’altro hangar corazzato ediicalo dalla Regia Ae: ronautica. Ha dimensioni veramente gigante She, piu di 300 met dilungheeza, 28 di lar ghez2a ¢ 16 daltezza ed & ben visibile, da Chi arrva in volo sulfisola, direttamente dal aereo oppure peroorrendo la strada che cir ccondsa il perimetro dell aeroport. Non presento qui fotografie di questa instal lazione dato che, dopo un periodo di abban- dono é stata da’ aleun) anni riprstinata per ust mit I suo ricordo & ben vivo fra gli anziani del sola visto che durante la guerra diede rifugio anche a numerosi evil durante | bombarda monti angio american La ita di Pantoleria @ quasi interamente moderna, ricostruita dopo le devastazion| beliche, E" interessante. sapore che motte ‘eostruzioni che seamparono ai bombarda- ment furono demote daglianglo americani Gurante la realizzazione di fimati di propa: ganda, Eappassionato di storia militare potra co ‘munque trovare ancora alcune casemate in Cemento armato ancor ogg) esistenti nel pressi delfospedale destinate alla difesa dol fate orientale delimboceatura del porto. Pur twoppo versano ogg) in pietose condizioni di La visita delle opere fortiicate descrite in questo articolo pud rappresentare un espe~ flenza estremamente. suggestiva. Data. la particolare natura del luogh! visita Io sta- to di conservazione in alcuni casi assai pre- cario, non sara mai abbastanza raccoman. ato il spetto delle indispensabili misure di Sicurezza e delle pil elementari norme di prudenza, La maggior parte delle opere at {ialmente abbandonata, tuttavia 2 buona ‘orma Informarsi se esiste un proprietario © ln concessionario a cul chiedere preventiva mente lautorizzazione allaccesso Nol centro di Pantelleria@ visitabile il vecchio Castello, impropriamente chiamato "Barba~ ‘cane”, attualmente in corso direstauri. Adib to a carcere dallepoca fascista ospitd per breve tempo dopo Toccupazione angio ame- ‘ieana alcuni prigionien di guerra, E' possibile compiere in macchina il gio del- Tisola, percorrendo la comico, la strada ito ranea asfatata lunga una quarantina di chi romet \Volenda dedicare una visita a ciascuna delle forticazioni deserite oecorrera compier® i porcorso in pit giomi Visitando isola non vi stupirete di incontrare quest! toponimi che sembrano russi @ punta Karuscia, accanto alla strada, sono visbil et dalla batteria P-299, armata un tempo Con cingue pezzi da 76/40. Piu oltte una deviazione sterrata per punta Spadillo consente di raggiungere i resti di una batteria da 76/40 6 della batteria A Stroscio con quattro da 120/50, mascherate ‘Alcune bombe ds0r00 "Sonservaie come monument corade ‘oceldentale dei soln na ot Soitimbeceatura eel porto a Panella, protesione delfuscha dl emergensa aun spans pr fries nteramente se {ta rocce vuleaniche, Proseguendo di nuovo lungo la comice, & possibile vedere allinerocio della strada per Kamma i resti di una postazione per mitra gliatrice parzialmente demolta che domina fe rotabit Deviande per Kamma si pud proseguire per Fineantevole Piana di Ghianda, unico watto ianeggiante delisola dove, al pied di una Colina si pud vedere Tingresso parzialmente Croliato al uristallazione protetta scavata in TTornando sulla comice si giunge a Punta ‘Tacino, una localta

Potrebbero piacerti anche