Sei sulla pagina 1di 11

Geometria Sacra Armonia delle forme nella pianta di base della

Chiesa romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure La Spezia


Sergio Dr. Ing. Berti

Associazione Architettura e Geobiologia Studi Integrati e ALSSA

Abstract
A seguito delle esperienze di ricerca e di studio, gi effettuate, su alcuni monumenti storici,di epoche diverse,in Italia e
all estero,al riguardo dell armonia delle forme di base relative (Chiesa della Vera Cruz di Segovia,Chiesa di
Eunate,Cappella Templare di Laon,Giardino della Villa Medicea di Quarrata, Cavaneo dello Spirito Santo Lerici,Duomo
di Carrara,Pantheon adrianeo di Roma e altri ), stato eseguito lo studio della pianta di fondazione della Chiesa
romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure La Spezia .E stata verificata la conformit con la Matrice di Progetto
Rettangolare ( MDPR ) e con le direzioni cardinali geografiche. I risultati ottenuti sono stati confrontati ed hanno
corroborato lipotesi che la Chiesa romanica di Santa Maria ed i suoi successivi ampliamenti siano stati progettati e
realizzati facendo riferimento ai canoni di armonia basati sul rapporto aureo e sulle direzioni cardinali geografiche.

Premessa
La Chiesa di Santa Maria un edificio religioso sito in via Santa Maria a Vezzano Inferiore
a Vezzano Ligure, nella bassa val di Magra in provincia della Spezia. Officiata inizialmente
dai canonici regolari, e quindi parrocchiale di Vezzano Basso, nel XII secolo verr
ricostruita in stile romanico, ad unica aula, sui resti di un preesistente sito religioso dell'alto
medioevo ancora oggi visibile nella zona del presbiterio. Una seconda navata, a sinistra
della struttura, le verr aggiunta nel XV secolo; nel 1599 verr eletta al titolo di vicaria
perpetua dalla diocesi di Luni. L'antico campanile medievale, a base quadrata e tozza,
verr ricostruito in forme barocche nel 1708, nonostante l'intero sito mostrasse gi segni di
decadenza. Gli ultimi restauri significativi risalgono tra gli anni ottanta e novanta del XX
secolo ( tratto da : La Chiesa di Santa Maria ( Vezzano Ligure ) Wikipedia ).

Figura 1 Facciata della Chiesa romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure La Spezia e ampliamenti successivi ( Fonte
: Foto di Sergio Berti )

L armonia dell edificio iniziale ed i successivi ampliamenti hanno stimolato la presente


ricerca che ha lo scopo di verificare se, anche , la pianta di base dell attuale complesso
compatibile con la Matrice Di Progetto Rettangolare ( MPDR ) .Verifiche simili sono state

gi effettuate per altri monumenti antichi ,di epoche diverse , fino ad arrivare agli inizi del
milleottocento. L edificio, come si evince dalla sua storia,ha avuto diversi importanti
ampliamenti nel corso dei secoli fino alla realizzazione dell attuale campanile avvenuta
nel 1708. Nella ricerca stata verificata anche la compatibilit degli ampliamenti rispetto
all impianto romanico del XII secolo. In figura 2 rappresentata la pianta attuale del
complesso con evidenziate nel tempo le parti edificate successivamente.

Figura 2 Pianta attuale della Chiesa di Santa Maria ed et di realizzazione degli ampliamenti (
Fonte : Foto di Sergio Berti da Pianta esposta all interno della Chiesa )

La pianta relativa di base ,utilizzata nella presente ricerca, indicata nella figura 3
dove ,a fianco, rappresentata una vista dell interno della Chiesa dallasse
maggiore.

Figura 3 - Interno e piantina di base attuale della Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure La
Spezia (Fonti :Foto di Sergio Berti ;piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa
romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ).

L asse principale dell edificio ha un orientamento verso EST con una direzione
buona approssimazione pari a 104,8 .

con

Il valore stato calcolato facendo riferimento all ora in cui il Sole,filtrante dalla monofora
meridionale centrale, proiettava una figura luminosa perpendicolare all asse maggiore
dell edificio il 10 marzo 2016 ( vedere figura 4 ).

Figura 4 Verifica con buona approssimazione dell orientamento dell asse maggiore della Chiesa
romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure ( Fonte : Fotografie ed elaborazioni di Sergio Berti )

Alla pianta di base attuale ,indicata in figura 3, stata sovrapposta ,passo dopo passo
,durante lo studio la Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ),nella versione pi
semplice, con solamente gli elementi di riferimento principali ( vedere figura 5 ).

Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR )


B1
F
E

A1

C1
A2

C2
O

E2

F2

F1

E1

AC = OB * 1,618

A C C1 A1 = E F F1 E1 = Quadrati

AE = AB * 3,14

A C A2 = C A C2 = E F E2 = F E F2 = Triangoli Pitagorici 3 - 4 - 5

Figura 5 : Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) e relazioni geometriche principali relative ( Fonte : Sergio Berti ed
elaborazione di Sergio Berti )

La Matrice ( MDPR ) basata su di un rettangolo con ben definite relazioni geometriche


ed, in particolare,come indicato anche in figura 5 , le principali sono :
AC = OB * 1,618

AE = AB * 3,14 ( circa )

Sono, inoltre, riportati i Triangoli Pitagorici 3 , 4 , 5 ed i Quadrati con dimensioni pari al lato
minore del rettangolo principale. Nelle ricerche precedenti effettuate su monumenti
antichi , si notato una corrispondenza tra le linee principali della Matrice e gli elementi
portanti della struttura dell edificio. Elaborazioni geometriche pi complesse,mediante il
tracciamento di linee verticali al lato minore ed orizzontali al lato maggiore integrate
,anche, da proiezioni da vari punti del perimetro del rettangolo principale, possibile
ricavare tutti i punti caratteristici della piantina di base ed individuare completamente le
forma ed il dimensionamento delle pareti e delle eventuali colonne.

Applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla pianta di base


della Chiesa romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure
Lapplicazione della Matrice ( MDPR ) stata effettuata alla piantina di base della
Chiesa di Santa Maria ,di figura 2 , come indicato in figura 6 e successive .

Figura 6 Applicazione iniziale della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla pianta della Chiesa di
Santa Maria a Vezzano Ligure ( Fonti : piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa
romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di
Sergio Berti )

In figura 7, riportata l applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) in forma pi estesa e
si pu notare che le suddivisioni principali della pianta di base iniziano ad essere compatibili con le linee
principali della matrice stessa.

Figura 7 - Applicazione in forma pi completa della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla pianta della
Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure ( Fonti : piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa
romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di Sergio Berti
)

La compatibilit con la parte dell edificio sacro risalente al XII secolo inizia ad emergere man mano che si
prosegue nell applicazione delle ulteriori linee interne possibili della Matrice ( MDPR ).In figura 8,le linee
interne della Matrice ( MDPR ) sono state ulteriormente incrementate evidenziando ,ancora di pi , la
compatibilit con le forme architettoniche di base dell edificio sia per l abside che per il campanile del XIII
secolo .

Figura 8 - Applicazione in forma pi completa della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla piantina
della Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure con evidenza della compatibilit con l abside ed il campanile
del XIII secolo. ( Fonti : piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa romanica di Santa Maria
di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di Sergio Berti )

L abside si pu derivare dal semiribaltamento di met della MDPR iniziale ,verso l esterno,
attraverso le opportune proiezioni dagli angoli e mezzeria .La realizzazione della base del
campanile del XIII secolo determinata dalle diagonali e semidiagonali delle Matrici in
relazione anche allipotenusa di uno dei triangoli pitagorici della Matrice principale.
In figura 9 indicato il dimensionamento della seconda navata del XV secolo sempre
legato alle diagonali e semidiagonali delle Matrici di riferimento per l edificio romanico
del XII secolo ,incluso anche le proiezioni delle ipotenuse di due triangoli pitagorici relativi.

Figura 9 - Applicazione in forma pi completa della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla piantina
della Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure con evidenza della compatibilit con la seconda navata del
XV secolo. ( Fonti : piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa romanica di Santa Maria di
Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di Sergio Berti )

In Figura 10 , sono state incrementate sia le linee orizzontali che le linee verticali ed ,
inoltre ,sono state incrementate pure le connessioni ,tramite linee rette, i tra gli angoli
principali dei rettangoli esterni delle matrici ed alcuni punti caratteristici del perimetro che
permettono di evidenziare il dimensionamento ed il posizionamento di base del
campanile del XVIII secolo.
In Figura 11 , sono riportate tutte le Matrici di progetto utilizzate sia nella fase iniziale di
dimensionamento relativa all edificio romanico del XII secolo che negli ampliamenti che
ha subito l edificio sacro fino ad arrivare alla configurazione attuale.

Figura 10 - Applicazione in forma pi completa della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) alla piantina
della Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure con evidenza della compatibilit con la seconda navata del
XV secolo e del campanile del XVIII secolo. ( Fonti : piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La
Chiesa romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di
Sergio Berti )

Figura 11 Messa in evidenza di tutte le Matrici Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) applicate alla piantina
della Chiesa di Santa Maria a Vezzano Ligure con evidenza della compatibilit con il vecchio campanile del
XIII secolo , con la seconda navata del XV secolo e del campanile del XVIII secolo. ( Fonti : piantina tratta dal
Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato
pag. 159 ;foto ed elaborazioni di Sergio Berti )

L applicazione quasi completa delle Matrici (MDPR ),evidenzia sempre di pi i particolari


minori definendo cos quasi totalmente la pianta di base stessa dell edificio nella
configurazione attuale .L applicazione completa viene lasciata intuire poich il disegno
relativo sarebbe poi risultato di pi difficile realizzazione e comprensione.
Si nota che le linee principali delle Matrici ( MDPR ) individuano esattamente la
suddivisione interna della piantina di base della Chiesa di Santa Maria e che le proiezioni
di rette da punti caratteristici delle Matrici ( MDPR ), relative all edificio romanico del XII
secolo, ( vertici, mezzerie,etc., ) permettono di individuare pi in dettaglio la struttura dell
edificio ,incluso la parte esterna del campanile del XVIII secolo, ed ,in particolare, lo
spessore delle pareti perimetrali. Una ulteriore elaborazione sia per linee orizzontali che per
linee verticali,incluso anche le proiezioni dai punti caratteristici perimetrali principali della
rete delle Matrici , permetterebbe di ricavare in dettaglio tutti i particolari costruttivi
basilari con correlazioni dirette basate sul rapporto aureo o numero divino ( 1,618) ed il
Pi Greco ( 3,14 ).In effetti, come se la matrice ( MDPR ) ed i suoi sviluppi contenessero
nel suo interno tutto il progetto che solo menti e mani esperte erano in grado di portare
alla luce della realt. E ovvio che in caso di edificio maggiore ,come dimensioni, l utilizzo
della Matrice ( MDPR ) portava ad avere, durante lo sviluppo, forme analoghe ma con
dimensionamenti diversi dei muri, delle colonne e di quanto altro in modo da garantire
sempre la solidit necessaria. Questo tipo di struttura ,legata principalmente al rapporto
aureo, tipica della struttura del corpo umano e delle forme e strutture della Natura (
piante, fiori,foglie,galassie, etc. , ).Un edificio realizzato con l utilizzo della Matrice ( MDPR
) si inserisce nella Filiera Armonica dell Uomo,della Natura e del Cosmo in maniera non
dissonante. Un edificio Armonico se basato sul numero aureo che alla base della
nostra struttura fisica su questa Terra. I costruttori che ci hanno preceduti molti secoli fa ,ai
quali erano sconosciute le tecniche di calcolo delle sollecitazioni sugli edifici ,operavano
in modo pseudo empirico utilizzando, per , molto la Geometria,una scienza
deterministica priva di incertezze, che ha permesso loro, con una metodologia
standardizzata , di realizzare edifici molto complessi anche attraverso l uso multiplo dell
applicazione della Matrice ( MDPR ).

Conclusioni
L applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare alla pianta di base della
Chiesa di Santa Maria A Vezzano Ligure, mette in evidenza che i costruttori del tempo
e per un numero notevole di secoli hanno operato facendo riferimento ad una
tecnica di dimensionamento e costruttiva gi utilizzata i monumenti pi antichi basata
sul Rapporto Aureo e su Pi Greco. Hanno, inoltre , legato la costruzione ,attraverso l
orientamento geografico ,ai moti del Cosmo e, principalmente, al moto apparente
del Sole.La Chiesa romanica di Vezzano Ligure ed i suoi successivi sviluppi ha ,infatti,
anche alcune aperture sulle pareti con le funzioni di Meridiane e di Calendari Solari
.Possiamo ,quindi ,affermare che la Chiesa romanica di Santa Maria un mero
esempio di come la costruzione degli edifici sacri,di una certa importanza, fosse
codificata per ottenere delle strutture correttamente dimensionate ,in modo da
potere sopportare le sollecitazioni d uso e quelle impreviste di tipo sismico ; tutto

questo, facendo riferimento a dei parametri armonici comuni alla Natura , al Cosmo e
all Uomo.

Bibliografia
S.Berti- Sacred Geometry-Hypothesis about the modality of project of La Vera Cruz Church in
Segovia Spain www.scribd.com/sergio_berti
S.Berti- Geometria Sacra-Matrici di Progetto a confronto nella realizzazione di Terra del Sole,citt
ideale e fortezza rinascimentale della Romagna Toscana,nei pressi di Forlwww.scribd.com/sergio_berti
S.Berti-Geometria Sacra-Armonia delle forme nella pianta di base del Duomo di Carrarawww.scribd.com/sergio_berti
Giornale storico della Lunigiana-La chiesa romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure :Un edificio
ritrovato ATTI del Convegno di Studi Numero speciale per l Anno Giubilare 2000
Wikipedia- La chiesa romanica di Santa Maria Vezzano Ligure

Ringraziamenti
Un particolare ringraziamento a :
-

Wikipedia
Ringraziamenti speciali a :

Don Hugo Infante Parroco di Santa Maria di Vezzano Ligure per la grande

disponibilit e collaborazione.

Sig.ra Nadia Ferdeghini Presidente della Pro Loco per la grande


disponibilit , collaborazione,volont , tenacia e Amore per i luoghi vezzanesi.

Al Sig. Sindaco Fiorenzo Abruzzo per il patrocinio alla ricerca.

All Assessore alla Cultura e Turismo Dr.ssa Paola Baldini

Al dr. Gianni De Nobili per averci ospitato in occasione di alcuni seminari tematici e
sostenuto.

Al Dr. Geologo Marco Zanicchi della Eptaconsult.

Al Geom. Ofelio Scintu.

A Tutti i soci dell Associazione ARCHITETTURA&GEOBIOLOGIA STUDI


INTEGRATI che hanno partecipato e sostenuto la ricerca.

A tutti i membri della Pro Loco che hanno partecipato alle varie fasi della ricerca.

A tutti i Cittadini che ci hanno sostenuto con la loro presenza ed aiuto durante
le varie fasi della ricerca.

Foto ed elaborazioni
Fig. 1 Foto di Sergio Berti
Fig. 2 Foto di Sergio Berti della Piantina a esposta all interno della Chiesa
Fig. 3 Piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa romanica di Santa
Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto di Sergio Berti

Fig. 4 , Fig. 5 Foto ed elaborazioni di Sergio Berti.


Figg. 6,7,8,9,10,11 Piantina tratta dal Giornale Storico della Lunigiana-La Chiesa romanica
di Santa Maria di Vezzano Ligure : Un edificio ritrovato pag. 159 ;foto ed elaborazioni di
Sergio Berti