Sei sulla pagina 1di 9

Geometria Sacra – Applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare

( MDPR ) allo Stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano


Sergio Dr. Ing. Bert Associazione Architettura e Geobiologia Studi Integrat

Abstract
Esperienze di ricerca e di studio già effettuate su alcuni monumenti storici,di epoche diverse,in Italia e all’ estero,al riguardo dell’
armonia delle forme di base e di facciata relative (Chiesa della Vera Cruz di Segovia,Chiesa di Eunate,Cappella Templare di
Laon,Giardino della Villa Medicea di Quarrata, Cavaneo dello Spirito Santo Lerici,Duomo di Carrara,il Pantheon di Roma nella forma
Adrianea,la Chiesa romanica di Santa Maria a Vezzano Ligure e altri ), hanno evidenziato la conformità delle stesse con la Matrice
Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) ,uno speciale rettangolo derivabile da due triangoli aurei identici contrapposti sul medesimo asse
( Trilungo Aureo ).Verifiche anche su altri monumenti hanno messo in evidenza la conformità delle forme di base con la matrice
(MDPR ) che non è evidenziata, esplicitamente, negli antichi testi di Architettura divulgati. Una nostra ricerca sulla Pietra Tombale
del Maestro Costruttore Hue Libergier ( morto nel 1263 ) nella Cattedrale di Reims ha messo in risalto alcuni contenuti esoterici
presenti nella stessa già noti come, ad esempio, il rettangolo aureo o il quadrilungo o il rettangolo del Partenone e, per la prima
volta , anche il rettangolo della Matrice Di Progetto Rettangolare molto simile al Rettangolo Egizio. Questa evidenziazione ha dato
alla Pietra Tombale una importante valenza, come documento esoterico di sintesi, da dove si possono evincere le semplici modalità
di realizzazione di edifici complessi o manufatti speciali in armonia con la struttura dell’ Uomo,la Natura ed il Cosmo, attraverso l’
utilizzo basilare del rapporto aureo o “Numero Divino” ,nell’ ambito di una Architettura Antropomorfa.La disponibilita’del testo di
Carlo Ferrari Da Passano ( “Storia della Veneranda Fabbrica”- Nuove Edizioni Duomo ) ha fornito lo spunto per una ricerca sullo
stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano allo scopo di comprendere se,come per la Pietra Tombale di Reims,potesse
contenere delle informazioni relative alle modalita’ costruttive delle Cattedrali.I risultati ottenuti sono stati interessanti ed hanno
corroborato le ipotesi alla base della ricerca.

Premessa
Nella cattedrale di Reims, dove venivano incoronat i re di Francia, si può ammirare tuttora la pietra tombale di Hue
Libergier, maestro degli “Onest Companions” morto nell’anno 1263: egli tene in mano la riga, nota anche come la
“canna cifrata”, e gli stanno accanto la squadra , il compasso e sotto i piedi la corda a 13 nodi ( Figura 1 ).

Figura 1 – Cattedrale di Reims : Pietra tombale di Hue Libergier, maestro degli “Onest Companions” morto nell’anno 1263 ( Foto di
Sergio Bert )
La pietra tombale è molto eloquente, per quanto riguarda gli strument utlizzat dai Maestri d’ Opera
Medioevali, e meno, per quanto riguarda i contenut esoterici in essa contenut, relatvamente ai rapport
geometrici che essi prediligevano basat sul “Rapporto Aureo” o “Numero Divino “. Una analisi più
dettagliata può consentre di definire delle linee di livello a partre dai piedi fino alla sommità della pietra.
Quest livelli, se relazionat con la larghezza della pietra, mettono in evidenza una serie di rettangoli di
dimensioni diversi ma con in comune la relazione con il rapporto aureo coniugata in vari modi.

I rettangoli evidenziabili sono :

-Il Rettangolo Egizio

-Il Rettangolo aureo

-Il Rettangolo doppio quadrato ( o Quadrilungo )

-Il Rettangolo del Partenone

-La Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR )

La Matrice (MDPR ) è rappresentata in figura 2 con in evidenza i due triangoli uguali contrappost ( Trilungo
Aureo ),l’asse maggiore ,l’asse minore,i triangoli pitagorici insistent sui lat minori ed i quadrat con lato pari al lato
minore.

Figura 2 – Matrice Di Progetto Rettangolare ( Elaborazione di Sergio Bert )

Sono important i punt di incrocio ,individuabili tra le varie linee all’interno del rettangolo ACEF ,perché,
come vedremo nell’applicazione a seguire ,saranno di riferimento nella definizione della rappresentazione
in esame. La matrice ( MDPR ) è basata sul rapporto aureo perché è ricavata da due triangoli aurei
perfettamente contrappost per i vertci ( AOC e EOF ).Le due altezze relatve identche se moltplicate per il
numero aureo 1,618… sono pari alle dimensioni dei due lat minori del rettangolo ACEF.

Un ‘ analisi più accurata della Pietra Tombale del Maestro Costruttore Hue Libergier mette in evidenza che è
possibile la realizzazione di un rettangolo ,prendendo sempre come riferimento inferiore il livello dei piedi e
come livello superiore il livello della parte inferiore del pulvino. Questo rettangolo ,che è leggermente più
piccolo in altezza del Rettangolo Egizio,ha gli stessi rapport tra i lat del rettangolo della Matrice ( MDPR ) e
quindi può contenere all’ interno un trilungo identco a quello contenuto all’ interno della Matrice
( MDPR ).Questa constatazione ci può permettere di affermare che anche la matrice ( MDPR ) è contenuta
,in forma esoterica, nella Pietra Tombale del Maestro Costruttore di Reims. Nella figura 3 è evidenziato
come è possibile ricavare le dimensioni del rettangolo che può contenere all’ interno la Matrice ( MDPR ).

Figura 3 - Evidenza del Rettangolo della Matrice Di Progetto Rettangolare e delle relazioni geometriche relatve ( Foto
tratta da : L’ Abbazia di Chiaravalle della Colomba e il suo tappeto di fiori- Edizioni – Comunità Cistercense di
Chiaravalle della Colomba Alseno Piacenza ; elaborazioni di Sergio Bert )

L’ applicazione della Matrice (MDPR) alla pianta di base del Pantheon di Roma, nella versione Adrianea ,ha
messo in evidenza che la Matrice Di Progetto Rettangolare era già nota prima del periodo medioevale, a cui
ci riporta la Pietra Tombale, e probabilmente già utlizzata al tempo degli antchi Egizi.

E’ da notare che la Pietra tombale del Maestro di Reims e’, in un certo senso, un documento sinottico, in
grado di essere letto da pochi, che sintetzza le tecniche costruttive del tempo basate essenzialmente su
una progettualita’ di tpo geometrico ,mutuata dalle forme della Natura, e basata quindi sul Rapporto Aureo
e la serie di Fibonacci.

La disponibilita’del testo di Carlo Ferrari Da Passano ( “Storia della Veneranda Fabbrica”- Nuove Edizioni
Duomo ) ha fornito lo spunto per una ricerca sullo stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano
allo scopo di comprendere se,come per la Pietra Tombale di Reims,potesse contenere delle informazioni
relatve alle modalita’ costruttive delle Cattedrali.Allo scopo e’ stata applicata allo Stemma la Matrice Di
Progetto Rettangolare del tpo Trilungo.

Applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare ( MDPR ) allo Stemma della


Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano
In figura 4 e’ riportato lo Stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano ,utlizzato nella
ricerca e tratto dall’immagine di copertna del testo di Carlo Ferrari Da Passano, risalente
probabilmente al XIV secolo.

Figura 4 –Stemma della Veneranda fabbrica del Duomo di Milano ( Immagine tratta dal testo di Carlo Ferrari da
Passano: “Storia della Veneranda Fabbrica” Nuove Edizioni Duomo : Foto ed Elaborazione : Sergio Bert )
In figura 5, e’ riportata l’applicazione iniziale della Matrice Di Progetto Rettangolare nella forma Trilunga.Come si puo’
notare, il rettangolo principale della matrice contene tutta l’immagine, con buona approssimazione, e nella figura e’
possibile individuare le relazioni matematche che legano le dimensioni della figura al numero aureo 1.618...

Figura 5 – Applicazione della Matrice Di Progetto Rettangolare Trilunga allo Stemma della Veneranda fabbrica del
Duomo di Milano ( Immagine tratta dal testo di Carlo Ferrari da Passano: “Storia della Veneranda Fabbrica” Nuove
Edizioni Duomo : Foto ed Elaborazione : Sergio Bert )

Proseguendo nell’applicazione della Matrice alla immagine dello Stemma e suddividendo opportunamente l’immagine
in part uguali ( divisione iniziali in 16 part uguali del lato maggiore ed in 16 part uguali del lato minore ) si nota che le
suddivisioni principali dell’ immagine contenuta all’interno corrispondono ai termini della serie di Fibonacci
1,2,3,5,8,13 ( vedere figura 6 ) .E’ possibile dividere il lato maggiore ed il lato minore per 32 e realizzare un retcolato
( volendo su tutta l’immagine ) formato da tant rettangoli piu’ piccoli uguali tra di loro e che ricoprono tutta la
superficie.

Figura 6 – Applicazione piu’ espansa ma parziale della Matrice Di Progetto Rettangolare Trilunga allo Stemma della
Veneranda fabbrica del Duomo di Milano con evidenza delle suddivisioni ed i termini della serie di Fibonacci
( Immagine tratta dal testo di Carlo Ferrari da Passano: “Storia della Veneranda Fabbrica” Nuove Edizioni Duomo : Foto
ed Elaborazione : Sergio Bert )

Con questa tecnica ,legata al Numero Aureo ed alla serie di Fibonacci, e’ possibile ricavare tutte le part che
compongono l’immagine e che risultano in rapporto armonico tra di loro ma e’ anche possibile evincere che nello
Stemma e’ anche indicata,probabilmente, la tecnica utlizzata,nella fase iniziale, per la progettazione e realizzazione del
Duomo di Milano, in una versione molto piu’ semplice di quella odierna ,risalente forse ad un periodo antecedente il
XIV secolo.

Conclusioni
La matrice ( MDPR ) che è memorizzata ,in forma non evidente,nella Pietra Tombale del Maestro Costruttore Hue
Lebergier sembra contenere nel suo interno tutto il progetto di un edificio o di speciali particolari che solo menti e
mani esperte erano in grado di portare alla luce della realtà.Possiamo affermare, dopo la nostra ricerca, che anche
lo Stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e’ una sorta di Sinottico in grado di indicare agli addetti
ai lavori la tecnica dimensionale e costruttiva adottata per la realizzazione dello specifico edificio sacro.

E’ ovvio che in caso di edificio maggiore ,come dimensioni, l’ utlizzo della Matrice ( MDPR ) portava ad avere, durante
lo sviluppo, forme analoghe ma con dimensionament diversi dei muri, delle colonne e di quanto altro in modo da
garantre sempre la solidità necessaria ordinaria e straordinaria. Questo tpo di struttura ,legata principalmente al
rapporto aureo,è tpica della struttura del corpo umano e delle forme e strutture della Natura ( piante,
fiori,foglie,galassie, etc. , ).Un edificio realizzato con l’ utlizzo della Matrice ( MDPR ) si inserisce nella “Filiera”
Armonica dell’ Uomo,della Natura e del Cosmo in maniera non dissonante.

Un edificio,infatti , è Armonico se è basato sul numero aureo che e’ alla base della nostra struttura fisica su questa
Terra. Si può, quindi, parlare di Architettura Antropomorfa già a partre dagli edifici dell’ antco Egitto ;questa
Architettura verrà poi più o meno lentamente soppiantata con l’ introduzione del sistema metrico decimale,durante il
periodo della Rivoluzione francese, con unità di misura di base determinata da rapport fisici o astronomici non facente
più riferimento alla struttura dell’ Uomo.

I costruttori che ci hanno precedut molt secoli fa ,ai quali erano sconosciute le tecniche di calcolo delle sollecitazioni
sugli edifici ,operavano in modo pseudo empirico utlizzando, però , molto la Geometria,una scienza deterministca
priva di incertezze, che ha permesso loro, con una metodologia standardizzata , di realizzare edifici molto complessi
anche attraverso l’ uso multplo dell’ applicazione della Matrice ( MDPR ).La Pietra Tombale di Hue Libergier e lo
Stemma della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano possiamo, quindi, affermare che è sono sicuramente una
memoria sintetca sinottica di questa tecnica costruttiva di Architettura Antropomorfa che è stata utlizzata per molt
secoli nella Storia dell’Uomo.

Bibliografia
S.Bert- Sacred Geometry-Hypothesis about the modality of project of La Vera Cruz Church in
Segovia Spain – www.scribd.com/sergio_bert

S.Bert- Geometria Sacra-Matrici di Progetto a confronto nella realizzazione di Terra del Sole,città
ideale e fortezza rinascimentale della Romagna Toscana,nei pressi di Forlì-
www.scribd.com/sergio_bert

S.Bert-Geometria Sacra-Armonia delle forme nella pianta di base del Duomo di Carrara-
www.scribd.com/sergio_bert

S.Bert- Geometria Sacra- Armonia delle forme nella pianta di base del Pantheon Adrianeo di
Roma-

www.scribd.com/sergio_bert
S.Bert- Geometria Sacra – La Matrice Di Progetto Rettangolare e la pietra tombale del Maestro
Costruttore Hue Libergier nella Cattedrale di Reims-

www.scribd.com/sergio_bert

Comunità Cistercense di Chiaravalle della Colomba Alseno ( Pc )-L’Abbazia di Chiaravalle della Colomba
ed il suo tappeto di fiori-

H.Bilheust-L’art de batsseurs romans-Crots,Associaton des amis de l’abbaye de Boscodon,1995

G.Duby-San Bernardo e l’ arte cistercense-Torino, Einaudi ,1992

Wikipedia-La Cattedrale di Reims

Guido Araldo - I Templari e la crociata delle cattedrali-Sito web

Carlo Ferrari Da Passano – Storia della Veneranda Fabbrica-NED Nuove Edizioni Duomo

Ringraziament
Un partcolare ringraziamento a :

- NED Nuove Edizioni Duomo

- Sergio Dr. Ing. Avenia

Figure ed elaborazioni
Fig. 1 – Foto di Sergio Bert.

Fig. 2 –Elaborazione di Sergio Bert

Fig. 3 –Tratta da : L’ Abbazia di Chiaravalle della Colomba e il suo tappeto di fiori- Edizioni –
Comunità Cistercense di Chiaravalle della Colomba Alseno Piacenza ; elaborazioni di Sergio Bert .

Figg.4,5,6 - Immagine di base tratta dal testo di Carlo Ferrari da Passano: “Storia della Veneranda
Fabbrica” Nuove Edizioni Duomo ; Foto ed elaborazioni di Sergio Bert.

Potrebbero piacerti anche