Sei sulla pagina 1di 7

Passato Prossimo

Indica unazione realizzata in un passato prossimo o in un passato lontano ma i cui


effetti si sentono ancora, al presente
TEMPO COMPOSTO
Verbo Ausiliare al Presente
Verbo Principale al Participio Passato
Avere
Essere
Verbi in -ARE
Verbi in ERE
Verbi in -IRE
Risponde alle
Risponde alle
-ATO
-UTO
-ITO
domande:
domande:
CHE COSA?
Altre domande
sempre
moltissime
alcune
CHI?
eccezioni
eccezioni
Esempi:
1 - Io vendo [che cosa?] la mia macchina. (presente)
Io ho venduto la mia macchina.
(passato prossimo)
2 - Io vado [dove?] a casa presto. (presente)
Io sono andato/a a casa presto. (passato prossimo)
CANTARE
Io
Ho cantato
Tu
Hai cantato
lui
Ha cantato
lei
Ha cantato
Lei
Ha cantato
Noi Abbiamo cantato
Voi Avete cantato
Loro Hanno cantato

Io
Tu
lui
lei
Lei
Noi
Voi
Loro

ANDARE
Sono andato/a
Sei andato/a
andato
andata
andato/a
Siamo andati/e
Siete andati/e
Sono andati/e

PRENDERE
Ho preso
Hai preso
Ha preso
Ha preso
Ha preso
Abbiamo preso
Avete preso
Hanno preso

FINIRE
Ho finito
Hai finito
Ha finito
Ha finito
Ha finito
Abbiamo finito
Avete finito
Hanno finito

CADERE
Sono caduto/a
Sei caduto/a
caduto
caduta
caduto/a
Siamo caduti/e
Siete caduti/e
Sono caduti/e

PARTIRE
Sono partito/a
Sei partito/a
partito
partita
partito/a
Siamo partiti/e
Siete partiti/e
Sono partiti/e

Particolarit da osservare:
1 - Verbi di movimento osservare il punto di riferimento
2 - Verbi intransitivi (azioni fisiche) ausiliare avere
3 - Verbi che indicano fenomeni meteorologici durata
4 - Verbi che, dipendendo dal senso dellidea utilizzano sia essere che avere
5 - Verbi servili (dovere, potere, volere, ecc...)
6 - Verbi Riflessivi/pronominali

1 - Verbi di Movimento:
a - Io cammino tutti i giorni.
b - Io vado tutti i giorni. Dove?
Nella proposizione (a) si ha unidea completa (non si ha bisogno di qualsiasi punto di
riferimento per dare lidea come completa). Nella frase (b), invece, ho bisogno di un punto
di riferimento per dare lidea come completa: la prima domanda che viene fatta dove.
Vediamo:
a - Io cammino tutti i giorni (idea completa posso aggiungere altre informazioni
complementari ma non ho lobbligo di farlo)
b - Io vado tutti i giorni (dove?) al ristorante. (necessit di un punto di riferimento per
completare lidea).
Cos si ha:
a - Io ho camminato tutti i giorni.
b - Io sono andato/a tutti i giorni al ristorante.
- Per verbi che non richiedono punto di riferimento lausiliare AVERE.
- Per verbi che lo richiedono lausiliare ESSERE.

2 - Verbi intransitivi - Azioni Fisiche:


a) Io dormo molto. (azione a cui non manca il complemento per renderla completa).
Io dormo [che cosa? chi?] (non risponde a queste domande ma intanto richiede
lausiliare Avere).
Esempi: dormire, russare, mangiare, bere, cantare, ecc.... (Ho dormito molto; Hai
russato tutta la notte; Maria ha mangiato bene al ristorante; Ieri ho bevuto al bar; Mio
fratello ha cantato cos bene durante la serata.)

3 - Verbi che indicano Fenomeni Meteorologici:


I verbi che indicano fenomeni meteorologici (piovere, tuonare, lampare, ventare, ecc...)
ammettono tanto essere quanto avere, con una lieve sfumatura di significato:
a) Ieri piovuto molto.
b) Ieri ha piovuto per due ore.
Si usa lausiliare avere quando menzionata la durata del fenomeno e ormai questo
ausiliare tende a prevalere nelluso vivo della lingua, anche quando non la si menziona.

4 - Verbi che possono utilizzare sia Essere che Avere, dipendendo dal caso:
a - Io passo [che cosa?] il libro al mio compagno di classe.
b - Io passo [dove] dal supermercato a fare la spesa.
c - Io salgo [che cosa?] la scala per arrivare a casa sua.
d - Io salgo [dove?] sul monte per osservare la citt da lass.
e - Io comincio [che cosa?] la lezione alle 7.00.
f - La lezione comincia [quando? a che ora?] alle 7.00.
Osserviamo i casi a, c, e in cui il complemento la risposta alla domande [che cosa?], e
cos lausiliare sar AVERE. Per gli altri casi (b, d, f) le domande fatte non sono del tipo
[che cosa?/chi?] per dare senso alle frasi: sono altre domande, cos lausiliare sar
ESSERE.
Dunque:
a - Io ho passato il libro al mio compagno di classe.
b - Io sono passato/a dal supermercato a fare la spesa.
c - Io ho salito la scala per arrivare a casa sua.
d - Io sono salito/a sul monte per osservare la citt da lass.
e - Io ho cominciato la lezione alle 7.00.
f - La lezione cominciata alle 7.00.
Altri verbi che funzionano nello stesso modo: aumentare, diminuire, crescere, finire,
iniziare, correre, bruciare, esplodere, ingrassare, dimagrire, invecchiare, scendere, guarire,
ecc.
5)- Verbi Servili
I verbi dovere, potere e volere si dicono servili perch spesso accompagnano un altro verbo,
posto allinfinito, allo scopo di completarne il significato, indicandone la modalit della
azione e precisandone il tempo, il modo e la persona:
Io {posso, devo, voglio} partire.
1 - Nei tempi composti tali verbi, quando usati da soli, vogliono lausiliare AVERE.
Paolo ha voluto per s lorologio del nonno.
2 - Quando, invece, sono usati come verbi servili si costruiscono con lausiliare richiesto
dal verbo che reggono:
a - Il verbo partire, nellesempio, richiede lausiliare essere, pertanto il verbo servile deve
concordare in genere e numero con il soggetto:
Paolo {potuto, dovuto, voluto} partire subito.
Laura {potuta, dovuta, voluta} partire subito.
b - Il verbo studiare, nellesempio, richiede lausiliare avere, pertanto il verbo servile non
concorda in genere e numero con il soggetto:
Paulo ha {dovuto, potuto, voluto} studiare tutto il giorno.
Laura ha {dovuto, potuto, voluto} studiare tutto il giorno.

Osservazione:
a - Oggi, per, nelluso linguistico quotidiano e specialmente nel registro familiare, si va
estendendo sempre pi lausiliare avere anche quando i verbi in questione sono usati come
servili:
Esempi: Paolo ha dovuto partire; non ho potuto arrivare in tempo; non hanno voluto
venire.
b - Lausiliare avere, per altro, dobbligo quando dovere, potere, volere sono servili del
verbo essere: Non ho voluto essere noioso.
6 - Verbi Riflessivi/pronominali
Con i verbi riflessivi/pronominali, lausiliare sar sempre essere e si deve osservare la
concordanza di genere e numero:
P.Personale
Io
Tu
lui
lei
Lei
Noi
Voi
Loro
Accendere
Assolvere
Chiedere
Concedere
Coprire
Crescere
Decidere
Discutere
Dovere
Esplodere
Fare
Giungere
Mordere
Nascere
Percuotere
Piacere
Prendere
Rendere
Rifletere
Riuscire
Scendere
Scuotere
Sorridere
Spingere
Tendere
Uccidere
Vedere

P.Riflessivo
mi
ti
si
si
si
ci
vi
si

Alzarsi
Presente indicativo
alzo
alzi
alza
alza
alza
alziamo
alzate
alzano

Passato prossimo
sono alzato/a
sei alzato/a
alzato
alzata
alzato/a
siamo alzati/e
siete alzati/e
sono alzati/e

Alcuni verbi che hanno il participio passato irregolare


Acceso
Aprire
Aperto
Ardere
Assolto
Avere
Avuto
Bere
Chiesto
Chiudere
Chiuso
Cogliere
Concesso
Condurre
Condotto
Conoscere
Coperto
Correggere
Corretto
Correre
Cresciuto
Cuocere
Cotto
Dare
Deciso
Difendere
Difeso
Dire
Discusso
Distinguere
Distinto
Dividere
Dovuto
Emergere
Emerso
Espellere
Esploso
Esprimere
Espresso
Essere
Fatto
Fingere
Finto
Friggere
Giunto
Leggere
Letto
Mettere
Morso
Morire
Morto
Muovere
Nato
Nascondere
Nascosto
Offrire
Percosso
Perdere
Perso/perduto Persuadere
Piaciuto
Piangere
Pianto
Porre
Preso
Proteggere
Protetto
Pungere
Reso
Ridere
Riso
Ridurre
Riflesso/rifletut Rimanere
Rimasto
Rispondere
o
Riuscito
Rompere
Rotto
Scegliere
Sceso
Sciogliere
Sciolto
Scrivere
Scosso
Seppellire
Sepolto
Sorgere
Sorriso
Spegnere
Spento
Spendere
Spinto
Stringere
Stretto
Succedere
Teso
Tingere
Tinto
Tradurre
Ucciso
Ungere
Unto
Valere
Visto/veduto
Venire
Venuto
Vincere

Arso
Bevuto
Colto
Conosciuto
Corso
Dato
Detto
Diviso
Espulso
Stato
Fritto
Messo
Mosso
Offerto
Persuaso
Posto
Punto
Ridotto
Risposto
Scelto
Scritto
Sorto
Speso
Successo
Tradotto
Valso
Vinto

Vivere

Vissuto

Volere

Voluto

Volgere

Volto

Passato Prossimo dei verbi riflessivi/pronominali e verbi servili


Con i verbi riflessivi/pronominali, lausiliare sar sempre essere e si deve osservare la
concordanza di genere e numero:
P.Personale
Io
Tu
lui
lei
Lei
Noi
Voi
Loro

P.Riflessivo
mi
ti
si
si
si
ci
vi
si

Alzarsi
Presente indicativo
alzo
Alzi
alza
alza
alza
alziamo
alzate
alzano

Passato prossimo
sono alzato/a
sei alzato/a
alzato
alzata
alzato/a
siamo alzati/e
siete alzati/e
sono alzati/e

Passato Prossimo dei Verbi Riflessivi/pronominali e Verbi Servili

Io

Presente
mi sveglio

Tu

ti svegli

lui

si sveglia

lei

si sveglia

Lei

si sveglia

Noi

ci svegliamo

Voi

vi svegliate

Loro si svegliano

Svegliarsi
Passato Prossimo
Passato Prossimo con Verbi Servili
mi sono svegliato/a mi sono dovuto/a
ho dovuto
svegliare
svegliarmi
ti sei svegliato/a
ti sei dovuto/a
hai dovuto
svegliare
svegliarti
si svegliato
si dovuto svegliare
ha dovuto
svegliarsi
si svegliata
si dovuta svegliare
ha dovuto
svegliarsi
si svegliato/a
si dovuto/a svegliare
ha dovuto
svegliarsi
ci siamo svegliati/e ci siamo dovuti/e
abbiamo dovuto
svegliare
svegliarci
vi siete svegliati/e
vi siete dovuti/e svegliare avete dovuto
svegliarvi
si sono svegliati/e
si sono dovuti/e svegliare hanno dovuto
svegliarsi

Osservazione:
1 - Il passato prossimo con i verbi riflessivi/pronominali sar sempre con lausiliare essere
e, pertanto si dovr fare attenzione alla concordanza di genere e numero.
2 - Il passato prossimo con i verbi riflessivi/pronominali pi servili potr utilizzare sia
lausiliare essere che lausiliare avere.
3 - Se si usa lausiliare essere si deve fare attenzione alla concordanza di genere e numero e
la posizione del pronome una; se si usa lausiliare avere la concordanza di genere e
numero non verr fatta e la posizione del pronome unaltra (vedi griglia).

Pronomi Diretti con i tempi composti

Quando

mi hai visto?
mi hai visto/a?
ci hai visto/i?
ci hai visto/e?

Ti ho visto ieri, Giorgio.


Ti ho visto/a ieri, Maria.
vi ho visto/i ieri, ragazzi!
vi ho visto/e ieri, ragazze!

mi hai visto/a?

Lho visto ieri, Signor Rossi.


Lho vista ieri, Signora Rossi.
Lho vista ieri, Signor Rossi.

hai visto Pietro?


hai visto Maria?
hai visto i ragazzi?
hai visto le ragazze?

(io)

lho visto due giorni fa.


lho vista due giorni fa.
li ho visti ieri sera.
le ho viste ieri sera.

Esercizi:
I - Sostituire ai puntini i pronomi diretti appropriati:
1 - Lei ha preparato dei biscotti molto buoni e noi ............. abbiamo mangiat ...... volentieri.
2 - Non trovo i miei occhiali: ........... hai vist..........?
3 - Noi abbiamo fatto la traduzione e il professore ...........ha corrett.......
4 - Hanno comprato delle riviste e ........ hanno lett.........
5 - Non trovo la mia penna: ...........hai pres.......tu?
6 - Hanno vinto il primo premio ma non ............hanno ritirat......
7 - A Caterina hanno offerto un nuovo lavoro, ma lei ........... ha rifiutat......
8 - Ho perso le chiavi: ......... hai trovat...... tu?
9 - Non trovo pi il mio anello: .............. avete vist....... voi?
10- Abbiamo ordinato la merce ma non ..........abbiamo ricevut......
11- Ho capito le regole, ma non ......... ho studiat ......
12- Hai scritto quella lettera, ma non ............. hai imbucat......
13- Ho cominciato quel lavoro, ma non .............. ho finit........
14- Abbiamo regalato un bel giocattolo al bambino di Lucia, ma lui ........ ha rott..... subito.
15- Ieri ho cercato per tutto il giorno la mia agenda, ma non ........ ho trovat......
16- Mercoled c stato un bel film alla televisione, ma io non ....... ho vist......
17- Ho visto tre belle stampe e ........ho comprat..... tutte e tre a un ottimo prezzo.
18- Ho lasciato un paio di guanti sul tavolino del bar e non .......ho pi trovat.....
19- Non trovo il mio ombrello: ...... hai vist.......?
20- Non trovo la mia borsa: .........hai vist......?
21- Avevo un pacchetto di sigarette, ma ........ ho fumat.......tutto.
22- Hai una sigaretta? No, ....... ho finit...... tutte.
23- Hai letto questo libro? No, non ....... ho ancora lett......
24- Dove sono i miei libri? ........ho mess ...... l ma non ci sono pi.
25- Loro hanno avuto delle buone occasioni, ma non ........hanno saput.... sfruttare ( ma non
hanno saputo sfruttar.....).

I Volgere al Passato Prossimo le seguenti frasi:


1 - La segretaria arriva a scuola alle otto.
2 - Apre la porta dellufficio
3 - Scrive a macchina una lettera.
4 - Risponde al telefono.
5 - D le informazioni agli studenti.
6 - Suona la campanella per linizio delle lezioni.
7 - Fa le fotocopie.
8 - Indica la classe a un nuovo studente.
9 - Il direttore arriva presto a scuola.
10- Legge gli appunti sul tavolo.
11- Firma alcune lettere.
12- Consegna i diplomi agli studenti.
13- Telefona allambasciata.
14- Riceve una nuova studentessa nel suo ufficio.
15- Saluta gli studenti.
16- Presenta linsegnante alla classe.
17- Linsegnante arriva a scuola alle nove.
18- Entra in classe.
19- Fa lappello.
20- Spiega una nuova lezione.
21- Scrive delle frasi alla lavagna.
22- Ripete la spiegazione.
23- Risponde alle domande degli studenti.
24- Aiuta una studentessa.
25- Corregge le frasi sbagliate.
26- Assegna i compiti per il giorno dopo.
27- Peter arriva a scuola alle otto e mezza.
28- Controlla la posta.
29- Chiede uninformazione alla segretaria.
30- Va al bar.
31- Beve un cappuccino.
32- Fuma una sigaretta.
33- Legge un giornale italiano.
34- Parla con un insegnante.

35- Entra in classe.

36- Saluta i suoi compagni.


37- Mette i libri e i quaderni sul tavolo.
38- Il Signor Muller passeggia per le strade di Firenze.
39- Visita una chiesa e un museo.
40- Fa delle fotografie.
41- Cerca un caff per bere qualcosa.
42- Ordina una birra.
43- Legge la guida della citt.
44- Scrive delle cartoline.
45- Paga il conto.
46- Esce dal bar poco dopo.
47- Torna in albergo.
48- La signorina Brown va in banca per cambiare un
assegno.
49- Fa la fila davanti allo sportello.
50- Parla con limpiegato.
51- Firma lassegno.
52- Mostra il passaporto.
53- Riceve il denaro.
54- Mette il denaro nella borsetta.
55- Ringrazia limpiegato.
56- Saluta.
57- Esce dalla banca.
58- Marco e Giulia vanno al ristorante.
59- Vogliono sedersi a un tavolo vicino alla finestra.
60- Marco chiede la lista al cameriere.
61- Il cameriere consiglia il vino della casa.
62- Marco e Giulia ordinano il primo e il secondo.
63- Giulia prende anche il contorno.
64- Marco e Giulia mangiano con gusto.
65- Finiscono la cena con un dolce.
66- Pagano il conto.
67- Lasciano la mancia al cameriere.
68- Marco e Giulia escono dal ristorante.