Sei sulla pagina 1di 2

La pallamano

Il terreno di gioco La pallamano si gioca su un campo rettangolare lungo 40 m e largo 20, diviso a met da una linea mediana. Dietro le linee che delimitano il fondo campo (linee di fondo), in posizione centrale si trovano le due porte di 3 m di larghezza e 2 metri di altezza. A 6 m dalla linea di porta si trova u8na linea semicircolare continua che delimita larea di porta. detta linea dei 9 m (linea del tiro di punizione). La linea del rigore, lunga 1 m, si trova a 7 m dalla porta ed situata parallelamente alla porta in posizione centrale. Un segno di limitazione per il portiere della lunghezza di 15 cm tracciato davanti al centro di ciascuna porta, parallelamente a essa, a una distanza di 4 m dal lato esterno della linea di porta. Questa linea indica il limite massimo che il portiere, in caso di rigore, non pu superare.

Come si gioca La palla utilizzata nella pallamano, meglio se in cuoio, misura 58-60 cm di circonferenza e pesa dai425 ai 475 g. Il gioco consiste nel far entrare il pallone in rete tirando da qualsiasi parte del campo. Si considera valido il punto quando la palla supera completamente la linea di porta. La durata degli incontri di due tempi di 30 ciascuno, con intervallo di 10. Ogni squadra composta da 12 giocatori compresi i due portieri che hanno luniforme completamente diversa dagli altri giocatori. Le partite sono dirette da due arbitri: un prende posizione dietro la squadra in difesa (arbitro di linea di porta), laltro dietro la squadra in attacco (arbitro di campo). Regole fondamentali -Azioni del giocatore in possesso di palla. Il giocatore pu: 1. Lanciare, spingere, colpire con il pugno, arrestare e afferrare il pallone con laiuto delle mani, delle braccia, della testa, del tronco, delle cosce e delle ginocchia; 2. Trattenere la palla per non pi di tre; 3. Palleggiare la palla senza limiti di tempo;

4. Effettuare, tenendo la palla in mano, al massimo 3 passi. Il giocatore non pu passare la palla al proprio portiere quando questi si trova nellarea di porta, n gettarsi su di una palla che rotola a terra. Come ci si comporta con lavversario E proibito strattonarlo, cinturarlo, colpirlo, sgambettarlo, sbarrargli la strada con le mani e con le braccia, strappargli la palla di mano e lanciargliela contro con lintenzione di colpirlo. E possibile invece sbarrargli la strada con il busto e toglierli la palla con la mano aperta -Area di porta. Solo il portiere pu stare nellarea di porta; quando un giocatore la viola con chiaro intento di difesa, viene concesso il rigore; negli altri casi viene concesso il tiro dai 9 m. se larea viene violata da un giocatore che vi entra dopo aver lanciato la palla, linfrazione non viene punita. -Il portiere. Allinterno dellarea, ha la possibilit di muoversi con la palla in ogni direzione e pu intercettarla con il corpo o fermarla. Diventa come un altro giocatore quando esce dalla propria area e prende parte alle azioni di attacco della propria squadra. Il portiere non pu afferrare la palla fuori dallarea tenendo i piedi allinterno di essa. -Il tiro franco e il tiro dai 9 m. il tiro franco viene concesso ogni qualvolta si compie un fallo nei confronti dellavversario: viene effettuato nel punto in cui stato commesso e si esegue senza il fischio dellarbitro. Lavversario non pu ostacolare colui che beneficia del tiro franco e deve tenersi ad una distanza di 3 m. per i falli commessi nelle immediate vicinanze dellare a di porta (6 m), viene battuta la punizione da 9 m. -Il rigore. Viene concesso per un fallo grave su di un giocatore o per il passaggio intenzionale del pallone al proprio portiere nellarea di porta; diretto in porta e viene effettuato dallapposita linea dei 7 m, che non deve essere toccata dal piede di chi tir a; durante il tiro il piede non deve oltrepassare la linea di rigore, pena lannullamento.