Sei sulla pagina 1di 2

I SEGRETI DEL GARAGE

cambiare i paraoli
Testo: Alan Foto: A. Sydenham

RIMETTERE IN SESTO LA FORCELLA

Al giorno doggi abbastanza raro vedere dei paraoli della forcella che perdono. Tuttavia, le schegge di pietrisco, linvecchiamento dei componenti o il vostro innato amore per le impennate, possono portare al loro danneggiamento. Ecco quindi come procedere nel caso dobbiate sostituirli, o semplicemente revisionarli
onostante siano tra le componenti pi importanti di una moto moderna, molto spesso le sospensioni vengono sistematicamente trascurate. Chiedete al classico gruppetto di smanettoni della domenica se hanno mai cambiato da soli lolio motore e il filtro, e qualcuno sicuramente vi risponder orgogliosamente di s. Chiedete allo stesso gruppo se qualcuno abbia mai revisionato la forcella, e scender un silenzio imbarazzato. Non necessario sentirsi dei somari, per. Cos come tanti altri lavoretti di manutenzione, una volta che sapete come fare, e dopo averlo fatto un paio di volte, una sommaria rinfrescata o una riparazione veloce della forcella, diventeranno operazioni facili come unimpennata con unR1. vero, lavorare sugli steli della forcella richiede un tipo di attrezzi leggermente pi specialistico di quelli usuali, ma linvestimento che farete vi verr ripagato da un netto miglioramento nel comportamento della sospensione. Detto questo, di solito la gente non mette mano alla forcella finch non c qualcosa da riparare, e nella quasi la totalit dei casi, il problema pi comune la perdita di una guarnizione paraolio con il conseguente trafilaggio dolio sullo stelo fino a gi sul piedino della forcella. Visto che un paraolio costa poco a differenza della manodopera del meccanico perch non sporcarsi un po le mani, e sostituirlo da soli? Ecco come fare.
Per sostituire i paraoli bisogner rimuovere gli steli dalle piastre di sterzo. Prima di cominciare, per, misurate la posizione degli steli relativa alle piastre: vi servir quando li dovrete rimontare. un errore classico omettere questo primo passo, e poi ritrovarsi a dover andare a cercare una moto uguale da un concessionario per misurare lo sfilamento delle canne dalla piastra superiore. una buona idea appuntarsi anche tutti gli altri valori di regolazione della forcella (precarico, compressione ed estensione). Una volta fatto, potete estratte gli steli e lavarli accuratamente con acqua saponata, per rimuovere i moscerini e lo sporco accumulati.

1Giocare danticipo

ma per la maggior parte delle forcelle stradali basta una semplice bussola. Una volta fatto, ponete lo stelo in posizione verticale, e svitate del tutto il tappo superiore, senza estrarlo: il fodero scivoler lungo la canna, esponendo i componenti interni dello stelo.

3Smolla la molla

2Via il tappo

Molto pi che in qualsiasi altro lavoro di manutenzione, fondamentale disporre degli attrezzi giusti, visto che le superfici degli steli possono venire facilmente danneggiate. Basta una veloce ricerca in rete per ottenere un elenco degli attrezzi che vi servono, ma in ogni caso le officine specializzate in sospensioni, come Andreani, saranno ben felici di vendervi loccorrente. Un set completo dovrebbe venirvi a costare tra i 70 ed i 150 euro. Il primo passo consiste nello svitare il tappo superiore dello stelo. Prima di farlo, per, bisogna allentare completamente il precarico della molla tramite lapposito regolatore (se presente). Il tappo superiore pu essere svitato con lo stelo ancora alloggiato nelle piastre, ma assicuratevi che la bulloneria di serraggio della piastra superiore sia gi stata allentata. Le forcelle hlins, di solito, hanno bisogno di un attrezzo speciale per svitare il tappo,

Il prossimo passo pu essere un po insidioso. Bisogna togliere il tappo superiore, perch altrimenti non riuscirete a disassemblare lo stelo. Per farlo, per, dovete spingere in gi il tubo di precarico della molla, ed infilare una piastrina dentellata sotto al dado del tappo superiore, in modo da contrastare la spinta della molla (con gli attrezzi giusti diventa molto pi facile). Una volta fatto, potrete togliere il tappo superiore e rimuovere il tubo di precarico della molla e la molla stessa. A questo punto, la canna ancora piena di olio (assumendo che non ve lo siate perso tutto attraverso il paraolio sfondato). Rovesciate lo stelo e pompatelo un paio di volte per far uscire tutto lolio, dopodich, sfilare il fodero dallo stelo e metterlo da parte. Prima di procedere, vale la pena controllare che la canna non abbia subito danni. Limpatto con i sassolini molto spesso provoca delle incisioni con i bordi rialzati che inevitabilmente tagliano i paraoli. Se ne trovate una, limatela molto delicatamente con una pietra da affilatura e della carta abrasiva molto fine occhio a non fare pi danni di quanti ce ne siano gi. Se lincisione profonda, meglio far levigare e ricromare la canna in unofficina specializzata, o semplicemente sostituire il pezzo.

4Fuori il vecchio

fai da te
5Questione di tenuta
Adesso ora di sostituire il paraolio. Sul fodero, usando un cacciavite piatto, fate delicatamente leva in modo da estrarre il parapolvere. Mettete un pezzo di panno sotto al cacciavite, per non danneggiare la superficie del fodero. Una volta tolto il parapolvere, si pu rimuovere lanello di ritenzione. Per estrarre il paraolio vero e proprio, invece, possibile che si debba scaldare leggermente il fodero. Attenzione a non scaldarlo troppo, si rischiano danni. Come prima, usate un cacciavite per sollevare delicatamente lanello dalla sede, poi esaminate la superficie della sede, che non presenti rigature o incisioni. Montare il paraolio nuovo una procedura che richiede una cura leggermente maggiore. importante non piegare n torcere la guarnizione mentre si cerca di inserirla. Esistono diversi attrezzi speciali per ridurre al minimo questo rischio. Assicuratevi che la guarnizione sia inserita secondo il verso giusto in caso di dubbi, sempre meglio annotarsi la posizione di quella vecchia, prima di estrarla. Una volta rimessa in sede la tenuta dellolio, possibile rimontare lanello di ritenzione.

6Di nuovo intera

Tornando a lavorare sulla canna, infilateci il parapolvere fino a met. Attenzione a inserirlo secondo il verso giusto e a non danneggiarlo mentre lo fate scivolare sulla canna. Usate dellolio per forcelle come lubrificante, oppure infilate una grossa busta di plastica sopra la canna e fateci scivolare sopra il parapolvere. Una volta fatto, potete reinserire il fodero sulla canna. A questo punto, potete rimettere al suo posto, sempre con grande attenzione, il parapolvere. Tenendo lo stelo verticale, riempitelo dolio fino al livello corretto. Ogni forcella ha un metodo diverso per impostare il livello dellolio (e quindi quello dellaria libera). Seguite dunque le istruzioni fornite con la vostra forcella o nel manuale dofficina della moto. Rabboccate lolio e pompate lasta (la lunga sbarra sulla quale si avvita il tappo superiore dello stelo) diverse volte, per essere sicuri che allinterno della cartuccia non ci sia aria. Per impostare il livello dellaria libera, meglio riempire lo stelo con pi olio del necessario e poi succhiarlo via finch non si raggiunge il livello desiderato. Anche qui esistono degli attrezzi dedicati, ma in mancanza vanno bene anche una fascetta legata attorno ad un tubo ed una siringa.

7Liscio come lolio

8Fatto!

Montare il tappo superiore esattamente loperazione inversa alla rimozione. No, sul serio. Una pinza per tirare lasta un attrezzo utile in questi casi, perch diventa complicato tenere lasta insieme al tappo. Basta semplicemente avvitarla allestremit dellasta per evitare che cada allinterno della cartuccia. Una volta che avete richiuso il tutto, assicuratevi che tutti i regolatori funzionino normalmente, che la loro escursione sia dolce, e che lazione ammortizzate dello stelo sia avvertibile e progressiva. Per farlo, coprite il tappo dello stelo con entrambe le mani, e lasciate che il peso del vostro corpo vi gravi sopra, facendolo rimbalzare. Cercate di farlo con lo stelo appoggiato su una superficie ruvida, in modo che non vi scivoli via da sotto. Se tutto OK, impostate le regolazioni idrauliche e del precarico ai valori che vi siete segnati allinizio, e rimontate gli steli nelle piastre.