Sei sulla pagina 1di 10

CANTIERI DI MATEMATICA

Nellanno scolastico 2003/04 tre insegnanti della scuola dellinfanzia di S. Piero: Cioli Elvira, Gabellini Roberta e Innocenti Daniela, hanno aderito al gruppo di ricerca azione Sperimentazione di un curricolo di matematica nella scuola di base Fanno parte del gruppo docenti di scuola dellinfanzia, elementare, media dei comuni di Montale, Agliana, Quarrata e Serravalle. Le finalit del progetto quella di proporre ai bambini, tramite attivit ludiche, occasioni di costruzione della conoscenza ed attivare motivazione tale da mettere in moto risorse personali per giungere allacquisizione di competenze. In particolare stato proposto un primo approccio alla forma geometrica solida, tramite: Invenzione di una storia Costruzione degli elementi del percorso (castello, bauli, strega, etc) Esecuzione del percorso motorio Realizzazione di oggetti (regali per il matrimonio) mediante lassemblaggio di forme solide reperite nellambiente Rappresentazione grafica del percorso.

STORIA
Cera una volta un principe e una principessa che si amavano teneramente e avevano gi fissato la data delle loro nozze. Per una vecchia strega che abitava in un castello non molto distante, gelosa della bellissima ragazza, la rap. Il principe insieme ad alcuni coraggiosi cavalieri part alla volta del castello per liberare la ragazza e durante il viaggio dovette affrontare numerosi ostacoli Si trov di fronte ad una montagna altissima che super attraversando una galleria buia e stretta; arriv ad un fiume impetuoso che riusc ad attraversare passando sopra ad un ponte sospeso, poi giunse ad una palude che super passando sopra dei sassi. Attraversando la foresta il principe e i cavalieri incontrarono una fata che li voleva aiutare nella difficile impresa. Guardando nella sfera magica, ella scopr che la principessa era rinchiusa nella torre pi alta del castello e che per raggiungerla, molte erano ancora le difficolt da superare. La fata allora, decise di donare al principe e ai cavalieri il suo cappello che rendeva invincibile e donava saggezza e forza a chiunque lo indossava.

Il principe con i cavalieri riprese allora il cammino e dovette: Passare sotto un piccolo arco cosparso di schegge di vetro ed infine scoprire la serie di incastri che apriva la porta del castello Giunto finalmente allinterno, il principe scopr subito dove la ragazza era tenuta prigioniera e la liber; poi insieme fuggirono. La strega che si era accorta della loro fuga, li insegu. I due per non farsi prendere si nascosero in un baule, ma siccome la strega li aveva scoperti, i ragazzi ripresero a correre. Alla strega scivol di mano il bastone magico che fu prontamente raccolto dal principe; ormai era priva di ogni potere e non poteva pi far niente contro i due innamorati. Il principe e la principessa si sposarono e organizzarono una grande festa a cui tutta la popolazione partecip. Ogni invitato port un dono agli sposi.

Conversazione collettiva

Prima si passava dentro la galleria stretta e si strisciava come un serpente, io ho camminato a gatto. Poi si passava sopra il ponte perch sotto cerano tanti coccodrilli a bocca aperta che aspettavano che qualcuno cadeva.

Si incontrava una palude e siamo montati sopra i sassi per attraversarla.

Ci voleva un po di attenzione perch altrimenti si mettevano i piedi nel fango

Poi per entrare nel giardino della strega cera un arco.ma prima abbiamo incontrato una fata con la sfera magica. La fata dava il cappello magico . E si diventava invisibili

Poi il principe doveva passare sotto larco dove cerano ..le fiammeno! Cerano le schegge di vetro e cos si doveva stare attenti e si doveva strisciare.

Dopo siamo arrivati al tappeto delle formeche era la combinazione per aprire la porta del castello

Si sono rimesse a posto le forme La porta del castello si aperta e il principe trovava la principessa

,.ma la strega se ne accorge. Allora ci siamo nascosti nei bauli..cerano uno grande e uno piccolo.nei bauli ci si stava un po stretti e si doveva stare tutti raccolti.. Nel baule grande ci si entrava in duein quello piccolo no ci si entrava uno solo e ci stavo stretti

Noi per il matrimonio abbiamo fatto i gioielli..( 3 anni) Noi la televisione e la macchina (4 5anni)