Sei sulla pagina 1di 18

SCUOLA MEDIA STATALE FRANCESCA DE CAROLIS SAN MARCO IN LAMIS (FG)

LA FAMIGLIA

DOMENICO RUGGIERI III E

INDICE

Italiano: Natalia Ginzburg : lessico famigliare Storia: Il fascismo e la famiglia Geografia: Il Brasile Arte: Cubismo. Pablo Picasso: la famiglia di acrobati con scimmia Scienze: Lenergia Francese: La nascita dello stato francese Inglese: La regina Elisabetta II, regina del Regno Unito Musica: La simultaneit Educazione fisica: Il calcio

ITALIANO

Natalia Ginzburg
Ada Negri nacque a Lodi il 3 febbraio del 1870. Le sue origini erano umili: suo padre Giuseppe era vetturino e sua madre, Vittoria Cornalba, tessitrice; pass l'infanzia nella portineria del palazzo dove la nonna, Peppina Panni, lavorava come custode presso la nobile famiglia Barni, legata un tempo al celebre mezzosoprano Giuditta Grisi, fino alla morte della quale era stata governante Peppina: sul rapporto tra Grisi e la sua famiglia, Ada costruir il mito della propria infanzia. In portineria Ada passava molto tempo sola, osservando il passaggio delle persone, come descritto nel romanzo autobiografico Stella Mattutina (1921).

Lessico famigliare
Lessico famigliare descrive dall'interno la vita quotidiana della famiglia Levi, dominata dalla figura del padre, Giuseppe Levi. Il libro la cronaca ironicoaffettuosa della famiglia dagli anni '20 ai primi anni '50, attraverso abitudini, comportamenti e soprattutto la comunicazione linguistica, da cui deriva il titolo. Figure ed eventi si avvicendano nella pagina senza ordine gerarchico e si presentano da s, vivono attraverso i loro gesti e le loro parole. In questo libro si affrontano anche tutti i conflitti e le vicende della famiglia Levi. Importante anche il personaggio della madre di Natalia, e i suoi fratelli, anche loro in nominati molto,

soprattutto durante il del fascismo. Il romanzo ripercorre vicende familiari cronologicamente legate soprattutto all'et fascista e la seconda guerra mondiale, quando vengono evocati l'uccisione del marito dell'autrice, Leone Ginzburg, per attivit politica antinazista, la persecuzione degli ebrei, fino ad arrivare al suicidio di Cesare Pavese e alla caduta delle illusioni della Resistenza.

STORIA

Il fascismo e la famiglia
"Tutto nello stato, niente al di fuori dello stato": questa concezione totalitaria faceva considerare la famiglia come l'avamposto pi lontano del potere governativo. Non doveva esserci alcun conflitto tra gli obblighi verso la famiglia e i doveri verso la patria. Il regime doveva eliminare la famiglia tipo borghese: quella con tendenze individualistiche, con donne pretenziose e uomini egoisti. Si doveva quindi creare un nuovo tipo di famiglia: quella fascista. Da una parte orientata alla sfera pubblica, che non si mettesse mai contro lo Stato o in conflitto con gli interessi della Nazione; dall'altra che si ponesse come istituzione privata dove la sua forza e il suo benessere generale derivassero dalla mediazione tra i bisogni individuali e le richieste della societ moderna .Molti vedevano la famiglia come la cellula madre della societ; la famiglia, in quanto opposta allo Stato, garantiva meglio di questo la continuit della razza e della religione attraverso le generazioni. Per un verso il fascismo esaltava la famiglia e faceva dei suoi valori un momento essenziale dell'arte del governo. La famiglia, ordinata in base a una suddivisione naturale del lavoro tra i sessi, prefigurava le gerarchie corporative dello Stato. In sostanza, la famiglia era per il regime una fonte di stabilit sociale, il fulcro vitale della societ stessa. In quell'epoca, dove regnavano ordine e disciplina che in qualche modo assicuravano alla famiglia un forte senso di solidit, le donne e gli uomini soli venivano considerati come non facenti parte della societ, in sostanza per esserne parte integrante

bisognava passare attraverso la famiglia. La famiglia ideale "fascista" era quindi quella che riproduceva e trasmetteva la struttura autoritaria e classista della societ; era il regime stesso con le sue iniziative a formarla e prepararla. Qui inizia ad emergere il concetto e la richiesta di una stirpe sana, ponendo le basi per la tutela della madre e del fanciullo e conseguentemente per una notevole spinta alla prolificazione. Negli anni trenta il ceto medio era sensibile a quello che il regime andava predicando sull'educazione di massa: la famiglia era responsabile della salute, della conservazione della razza, quindi della crescita demografica.

GEOGRAFIA

Il Brasile

Il Brasile una repubblica federale dell'America meridionale. Confina a nord con la Colombia, il Venezuela, la Guyana, il Suriname e la Guyana francese (Francia), a sud con l'Uruguay e ad ovest con l'Argentina, il Paraguay, la Bolivia e il Per. Ad est si affaccia sull'oceano Atlantico. Il Paese ha come caratteristica principale la sua grandezza: grandezza fisica, climatica, ambientale e in termini di popolazione. Pu essere considerato un Paese in

via di sviluppo, un Paese industrializzato, postindustriale a seconda dell'aspetto che ne viene valutato. in via di sviluppo in quanto sta superando la transizione demografica, potenzia le vie di comunicazione, esporta prodotti tropicali e minerali, e stringe relazioni commerciali con nuove nazioni. La popolazione aumenta ragionevolmente insieme alla crescita economica, favorita dal Mercosur (Mercato Comune del Sud) e dalla Comunit delle Nazioni del Sud America. Tutte queste premesse unite alla forte e sicura identit nazionale, alla cultura ricca e unitaria, pongono il Brasile in una posizione di primaria importanza per quanto riguarda gli sviluppi futuri dell'economia e della politica sulla scena mondiale. Il Brasile membro del raggruppamento non ufficiale

chiamato BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica), ovvero l'insieme dei cinque grandi Paesi emergenti a maggior crescita economica.

ARTE
IL CUBISMO
Il Cubismo un movimento artistico che nasce a Parigi attorno al 1907 che coinvolge, non solo il mondo dell'arte, ma la letteratura e la musica. Nella pittura cubista gli oggetti sono ripresi da differenti angoli visuali simultaneamente. I pittori cubisti dipingevano non solo ci che vedevano, ma anche quello che sapevano e, dipingere ci che si sa degli oggetti, proprio il cuore del cubismo.

Pablo Picasso
Pablo Picasso nacque a Malaga, in Spagna, nel 1881,da un padre, insegnante nella locale scuola darte, che lo avvi precocemente allapprendistato artistico. A soli quattordici anni venne ammesso allAccademia di Belle Arti di Barcellona. Due anni dopo si trasfer allAccademia di Madrid. Dopo un ritorno a Barcellona, effettu il suo primo viaggio a Parigi nel 1900. Vi ritorn pi volte, fino a stabilirvisi definitivamente.Dal 1901 lo stile di Picasso inizi a mostrare dei tratti originali.

Pablo Picasso
La famiglia di acrobati con scimmia

Questo quadro da' subito una possibile sensazione di somiglianza con un piccolo presepe. Tutta l'attenzione rivolta verso il bambino, tenuto in braccio dalla madre e sotto le attenzioni di tutti, anche della scimmia. La situazione sembra descrivere un momento di riposo dei due acrobati. L'atmosfera di grande delicatezza e tenerezza, questo grazie all'uso di colori prevalentemente sui toni del rosa, dell'arancio e del bianco, che sottolineano il centro della scena, e poi blu-verde per una parte dello sfondo e toni scuri per la scimmia e le scarpette dell'acrobata. Una particolarit, non trascurabile, che il cappello dell'uomo non stato dipinto: traspare il cartone sottostante, su cui l'opera stata eseguita.

SCIENZE
LENERGIA LA CAPACIT DI COMPIERE LAVORO
Lenergia di un corpo la capacit che esso possiede di compiere lavoro. Tra energia e lavoro esiste unequivalenza ed per questo che anche lenergia si misura in joule. Esistono varie forme di energia come lenergia meccanica, energia termica, elettrica, chimica, luminosa e nucleare.

Energia meccanica

data dalla somma di energia cinetica (posseduta da un corpo in movimento) e di energia potenziale ( posseduta da un corpo sollevato dal suolo).

Energia termica
lenergia che pu essere trasferita da un corpo pi caldo a un corpo pi freddo come calore; anche lenergia liberata, sempre come calore, quando brucia un combustibile.

Energia elettrica

quella posseduta da cariche in movimento.

Energia chimica

quella racchiusa nei legami chimici delle sostanze e che pu essere liberata come calore nelle reazioni di combustione.

Energia luminosa

Detta anche energia radiante o elettromagnetica, quella che libera il sole e che raggiunge la terra sotto forma di radiazioni elettromagnetiche.

Energia nucleare

quella racchiusa nel nucleo degli atomi e che viene sfruttata nelle centrali elettronucleari.

FRANCESE

La nascita della nazione francese


Il concetto di nazione pu essere definito in primo luogo come una forte necessit da parte del popolo francese di mettere le carte in regola allinterno

dellorganizzazione politica e sociale dello Stato; la Rivoluzione francese pone fine allAncien Rgime, periodo in cui il potere era concentrato solo ed esclusivamente nelle mani del re; a lui spettavano le decisioni pi importanti, anche quelle che riguardavano la successione dinastica; sappiamo infatti che in Francia solo i figli, i nipoti o i ministri nominati direttamente dal sovrano godevano della sua piena fiducia; si tratta quindi di un controllo totale su tutto il territorio e anche e soprattutto sugli affari di politica interna; ma, parallelamente a questo tipo di governo monarchico, comincia a svilupparsi in Francia un nuovo concetto che inizialmente pu essere definito come mito di fondazione di uno Stato.

INGLESE
Elisabetta II regina del Regno Unito

Elisabetta II, nome completo Elizabeth Alexandra Mary (Londra, 21 aprile 1926), la regina del Regno Unito. Elisabetta II anche capo del Commonwealth e governatrice suprema della Chiesa Anglicana, comandante in capo delle forze armate e signora dell'Isola di Man. salita al trono del Regno Unito il 6 febbraio 1952, alla morte del padre Giorgio VI. Circa 125 milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Il suo regno ha visto 12 primi ministri britannici e decisamente ben pi numerosi primi ministri e governatori dei rispettivi Stati aderenti al Commonwealth. sposata con Filippo Mountbatten e ha quattro figli.

MUSICA
La simultaneit

Sulla simultaneit delle percezioni basato il movimento artistico del cubismo, unavanguardia nata in Francia nei primi anni del Novecento. In questo periodo storico il principio della simultaneit applicato anche a ad altro aspetti del linguaggio musicale e precisamente alla tonalit e al ritmo. Con la politonia i musicisti impiegano simultaneamente due o pi tonalit in una composizione con vari sistemi: la tecnica pi usata la sovrapposizione di pi melodie, ognuna in una diversa tonalit. Con la poliritmia invece i musicisti impiegano simultaneamente due o pi ritmi distinti.

EUCAZIONE FISICA Il calcio

Il calcio uno sport di squadra nel quale si affrontano due squadre composte ciascuna da undici giocatori usando un pallone sferico all'interno di un campo di gioco rettangolare con due porte. Il gioco regolamentato da una serie di norme codificate e il suo obiettivo quello di segnare pi punti (detti gol o reti) dell'avversario, facendo passare il pallone fra i pali della porta avversaria. La competizione calcistica pi importante il Campionato mondiale di calcio, che si disputa ogni quattro anni sotto l'egida della FIFA, il massimo organismo calcistico mondiale. Si tratta dell'evento sportivo pi seguito in assoluto. I ruoli principali del calcio sono 4: il portiere, il difensore, il centrocampista e l'attaccante. Il compito del portiere quello di evitare che la propria squadra subisca gol. In questo viene aiutato dai difensori, la cui funzione principale quella di impedire agli attaccanti avversari di segnare delle reti. Infine i centrocampisti fanno da raccordo tra i difensori e gli attaccanti.

Bench i giocatori abbiano solitamente compiti specifici di attacco o difesa non devono necessariamente rimanere sempre nella loro zona di competenza, ma possibile per un difensore partecipare alla fase offensiva o, viceversa, per un attaccante aiutare nella fase difensiva. Le squadre solitamente vengono disposte in campo secondo alcuni moduli che si sono canonizzati nel tempo e durante lo svolgersi della partita applicano diversi schemi di gioco a seconda dell'interpretazione dell'allenatore o del responsabile tecnico della squadra.