Sei sulla pagina 1di 160

IL LIBRETTO DORO DEL BECCACCIAIO

Come Arrivare Da Dove Ti Trovi A Dove Vorresti Essere

In Copertina: Beccaccia. Bellissimo Esemplare di Scolopax Rusticola dalle Ali Albine.

Tutti hanno un sogno. Per trasformare in realt il tuo sogno ti servono il piano, il processo, le persone, la perseveranza, la pazienza e la passione.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

Non rinunciare mai al tuo sogno. La perseveranza di enorme importanza. Se non hai il desiderio e la fiducia in te stesso per continuare a tentare anche dopo che ti stato detto che dovresti arrenderti, non avrai mai successo.
TAWNI ODELL Autore di Back Roads, scelto da Oprah Book Club

Il desiderio il punto di partenza di ogni risultato: non una speranza, non un augurio, ma un desiderio acuto e palpitante che trascende ogni cosa.
NAPOLEON HILL Scrittore del libro motivazionale Pensa e arricchisci te stesso

Condizioni per riprodurre i materiali permesso di condividere [copiare, distribuire e trasmettere] il mio lavoro a condizione di citarne la fonte e di non alterarlo.

Progetto Grafico Mirko Samuel Pizzato Oscar Pietro Pizzato

Stampa Grafiche Simonato Snc

Diventi ci a cui pensi tutto il giorno


EARL NIGHTINGALE

Sono i pensieri alla base delle tue parole che creano il tuo atteggiamento
JEFFREY GITOMER

Latteggiamento positivo definito come:

Il modo in cui ti dedichi al modo in cui pensi


La definizione di atteggiamento negativo esattamente la stessa.

Questo LIBRETTO dedicato al modo in cui dovresti pensare

Ci eleviamo attraverso il pensiero. Se volete ampliare la vostra vita, dovete prima ampliare il vostro pensiero sulla vita e su di voi. Pensate lideale di voi stessi l dove vorreste essere, sempre e ovunque.
ORISON SWETT MARDEN [1850 1924] Autore e fondatore della rivista Success

Pensare di poter riuscire crea la forza per riuscire.


ORISON SWETT MARDEN Dal libro Victorious Attitude, 1916

Allinizio di qualsiasi azione, pi di ogni altra cosa, il tuo atteggiamento che influenza la sua riuscita.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

Latteggiamento positivo terra terra


Uno dei motivi per cui poche persone si impegnano a riflettere sullatteggiamento positivo dipende dal fatto che ne sentono parlare e pensano che sia stupido. Non stupido, terra terra.

La differenza tra stupido e terra terra : stupido, stupido, terra terra efficace
In questo LIBRETTO uno dei miei obiettivi di condividere con te le citazioni di alcuni maestri
11

di pensiero positivo che prima di ogni altra cosa mi hanno permesso di cambiare e che mi hanno ispirato.

Questo libro un mosaico formato da vari tasselli. Ognuno stato inserito con un scopo specifico e risulta collegato al precedente per creare in te una consapevolezza totale e un metodo che ti aiuteranno a capire, eseguire, diventare esperto e soprattutto padroneggiare e conservare il tuo atteggiamento.

tutta questione di volont, di voler ad ogni costo arrivare ed essere il migliore, oltre che di intelligenza e di strategia.

Tutto quello che devi fare leggerlo e metterlo in pratica. Ogni giorno.

Hai tra le mani la tua prima lezione. Lintera formula tutto ci che Ti serve per avviarTi sul sentiero della positivit e restarci qualunque siano le circostanze esterne
Dovrai applicare un po di sana autodisciplina e seguire alcuni precisi principi.

13

Questo libro pu

IspirarTi

MostrarTi dove sei

Imbeccare le Tue Azioni

DarTi risposte sullAtteggiamento

MA io non posso cambiare il Tuo

Atteggiamento: posso solo creare latmosfera

giusta perch Tu lo cambi da solo.

15

Leggilo oggi

Studialo domani

Tienilo per sempre

Consultalo spesso

E se qualcuno dovesse chiederTi in prestito questo LIBRETTO, compragliene una copia.

Se ho finito di imparare, sono finito.


JOHN WOODEN Allenatore di basket dellUCLA che ha vinto 10 campionati della NCAA

17

Immagini

fotografiche

di

propriet

esclusiva dell'

Allevamento del Setter Inglese con Affisso ENCI "OPPIS"


di Oscar Pietro Pizzato

John Wanamaker, fondatore dei grandi magazzini omonimi, confess una volta: Ho imparato trentanni fa che inutile rimproverare la gente. Ho gi abbastanza guai per superare i miei limiti personali senza bisogno di farmi il sangue amaro per levidente constatazione che il buon Dio non ha ritenuto di distribuire a tutti uneguale misura di intelligenza.

19

Sei un mio nuovo cliente. Grazie per aver acquistato il mio LIBRETTO. Per me una grande soddisfazione, perch sono convinto che Ti sar utile. Se hai dei commenti o suggerimenti da fare puoi aggiungerli collegandoti al mio sito www.oscarpizzato.com oppure contattandomi ai recapiti che troverai in fondo al libro.

ora di iniziare a vivere la vita che hai immaginato.


HENRY JAMES Autore americano di 20 romanzi, 112 racconti e 12 opere teatrali

Crea il tuo futuro a partire dal tuo futuro, non dal tuo passato.
WERNER ERHARD Fondatore di EST training e del Landmark Forum

21

Agli inizi del prossimo autunno 2011 compir cinquantadue anni. Da quanto ho imparato fin qui, nel mezzo del cammin di mia vita, sento di poter affermare che:

La mediocrit deriva dal non credere in se stessi, pi ancora che dalla mancanza di capacit.
Questa una mia considerazione, una mia valutazione interiore, e col seguito di tutte le esperienze [positive e negative] da me vissute, guadagnate, godute, ed anche a volte subite, credo proprio che non avrei potuto scrivere parole pi vere.
OSCAR PIETRO PIZZATO

Dal Libro COME TRATTARE GLI ALTRI E FARSELI AMICI di Dale Carnegie:

Perch leggere questo libro per scoprire come comportarsi per farsi un amico? Perch non studiare la tecnica del pi grande conquistatore di amici che il mondo abbia mai conosciuto? Chi ? Lo si pu incontrare in ogni angolo di strada. Se ti avvicini, comincia a scodinzolare, se ti fermi e lo accarezzi quasi salterebbe fuori dalla pelle per mostrarti quanto gli piaci. E si sa che dietro queste dimostrazioni daffetto non si nascondono bieche motivazioni: non vuole venderti niente e neppure ti vuole sposare. Avete mai pensato che il cane lunico animale che non lavora per vivere? La gallina deve fare le uova, la mucca deve produrre il latte,
23

il canarino deve almeno cantare. Ma il cane vive dellamore che vi d. Quando avevo cinque anni mio padre mi comper un cagnolino per mezzo dollaro. Era la luce e la gioia della mia infanzia. Ogni pomeriggio alle quattro e mezza si metteva seduto in giardino con i suoi bellissimi occhi fissi sulla porta d'ingresso e non appena sentiva la mia voce o mi intravedeva arrivare con una secchia in mano attraverso il bosco, si lanciava fuori e mi raggiungeva di corsa, fino in cima alla collina, per farmi festa, abbaiando felice. Tippy fu il compagno della mia infanzia per cinque anni. Poi una tragica notte non lo dimenticher mai mor a non pi di tre metri da me, ucciso da un fulmine. La morte di Tippy fu una tragedia, per me.

Non avevi mai letto un libro di psicologia, Tippy. Non ne avevi bisogno. Sapevi per una specie di sesto senso che potevi farti pi amici in due mesi mostrandoti sinceramente interessato agli altri che non in due anni tentando di indurre gli altri ad interessarsi di te. Lasciatemelo ripetere, ci si fa pi amici in due mesi mostrandosi interessati agli altri che non in due anni tentando di indurre gli altri ad interessarsi a noi. Eppure voi ed io conosciamo bene persone che si comportano stupidamente per tutta la vita, cercando di attirare gli altri e indurli ad interessarsi di loro. Naturalmente non funziona. Alla gente non importa niente n di voi n di me. Lunico oggetto del loro interesse la loro stessa persona. Ventiquattrore su ventiquattro.
25

Dedicato a tutti quelli che


Non hanno tempo.

Non trovano tempo.

Non possono perdere tempo.

Tempo per i Cani, perlopi da Caccia, e soprattutto tempo per la Caccia.

Ma anche a chi ha scelto il volontario rifiuto della Libert e della Vita.


27

lindividuo che non si interessa agli altri quello che ha pi difficolt nella vita e che procura pi danno al prossimo. E sono questi gli individui che falliscono nei loro intenti.
ALFRED ADLER Psicologo viennese, autore di Il significato della vita

uesta mia Nuova Fatica, questo LIBRETTO, a mio parere pu essere molto istruttivo e

dinsegnamento al Lettore per comprendere il significato di frasi come Passione per i Cani e Passione per la Caccia, quantomeno per come io intendo dette Passioni, dette Malattie, cos come per capire i perch di certe sopportazioni, certe fatiche, certe sofferenze, certi immani sacrifici per taluni incomprensibili, a cui i

patiti, veri e propri ammalati cronici, si sottopongono fino ad apparire talvolta dei benemeriti imbecilli. Pertanto esporr alcune delle risposte alle questioni che di volta in volta mi vengono presentate quando stabilisco relazioni con molti dei Clienti del mio Allevamento, ma forse ancor pi con i Cacciatori, e questo col preciso ed unico scopo di spiegare perch queste non sono, non possono e non potranno mai essere, Passioni condivise da tutti, per tutti, in dote a tutti, in poche parole perch non sono per tutti.

Il mio lavoro non mi lascia tempo! Non potrei n liberare n allenare i Cani. La Caccia poi

29

Ormai Lavoro anche la notte, non ho tempo! I Cani non li potrei muovere, e a Caccia pi di cos!

Dopo il lavoro per me viene la Famiglia, di conseguenza non mi rimane tempo! I Cani non li potrei tenere meglio, e la Caccia

A casa mia moglie vuole un bel giardino, laffascinante prato allinglese, quindi odia i Cani e la Caccia, ed io non posso che adeguarmi.

Non ho tempo da perdere io, n per la Caccia n tantomeno per i Cani.

La mia Azienda, i miei Clienti, i miei Dipendenti Vivo per Loro, non potrei mai spendere il mio tempo in maniera diversa da cos, n per la Caccia n per i Cani.

Alla sera quando rientro dal lavoro sono stanco e non ho proprio la voglia di dedicarmi ai Cani, perci neppure alla Caccia.

Dal profondo del mio Cuore di Cinofilo, di Cacciatore Cinofilo, sento di dover replicare ai punti sopra elencati con le Citazioni che reputo pi adeguate, e che riporto di seguito:

Il tempo si gestisce oggi


31

Negli affari, nulla pi prezioso del tempo.


JOHN PATTERSON Luomo che ha inventato il registratore di cassa e lo scontrino

La persona di successo sfrutta continuamente il tempo. Chi non ha successo ne lamenta la mancanza.

Ad ogni persona concessa la stessa quantit di tempo. Un investimento saggio del tempo il migliore investimento non monetario che Tu possa fare. Il time management, la gestione del tempo, per alcuni intuitivo, ma un processo che si pu anche apprendere.

Il principio fondamentale alla base della gestione del tempo : Fai prima le cose importanti.
La gente fa lo sbaglio di sbarazzarsi delle piccole cose prima di affrontare le grandi cose. Togliti dai piedi quelle grandi, e quelle piccole scompariranno. Tutti non hanno tempo. Quante balle tutti hanno lo stesso tempo, dipende solo se lo sprecano o lo investono. Se non stai preparando qualcosa per il Tuo elenco progetti A [i primi in ordine di priorit, n.d.r.], probabilmente stai sprecando il Tuo tempo. La gente, usa il Suo tempo per pisciare sul fuoco. Fa le cose urgenti, ma non quelle importanti, e c
33

una grossa differenza. Se sta facendo qualcosa di importante, un progetto A, e poi salta fuori qualcosa di urgente, toglie tempo alle cose importanti. Io credo che sia imperativo capire la differenza tra urgenza e importanza. Il problema di tante persone che non riescono a bilanciare luso del tempo perch credono di DOVER gestire da sole tutti i problemi urgenti. Grosso errore. Non un problema soltanto per Te, lo per tutti. Anchio, come Te, penso di essere la persona pi adatta a risolvere ogni problema. Finalmente, dopo dieci anni di corse a destra e a manca, ho deciso di difendere il mio tempo. Cerco di programmare il mio tempo in modo da usare pienamente ogni ora del giorno.

Voglio scrivere questa proposta in un momento della giornata in cui ho la mente lucida e la giusta energia, invece di essere costretto a farlo quando sono straincasinato.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

Ed io aggiungo:

Chi non ama i Cani, non ama i Cristiani.

Svegliatevi: ora di iniziare a Vivere!


OSCAR PIETRO PIZZATO

Chi vuol intendere, intenda!


35

37

Qualcuno cercher di guastare la tua festa perch non ha una festa sua.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

Come si arrivati a

IL LIBRETTO DORO DEL BECCACIAIO


facile essere negativi e non motivati, ma occorre pi lavoro per essere positivi e motivati. Anche se non c nessun pulsante di spegnimento per quei nastri inesorabili, ci sono cose che puoi fare per abbassare il volume e spostare la focalizzazione del negativo al positivo.
DONNA CARDILLO, R. N. Conferenziera, imprenditrice, umorista e motivatrice

39

ei primi giorni del 2010 in un pomeriggio in cui ero immerso nei miei

incartamenti e nei miei appunti Venatori e CinoVenatori per cominciare E a scrivere IL

SETTERMAN

LARTE

DELLA

BECCACCIA mi squillato il cellulare. Osservando il display ho notato che si trattava di Mirko, il maggiore dei miei figli, e aperta la comunicazione mi sono sentito dire dallaltra parte:

Ciao pap, qualche minuto fa ho ricevuto la conferma di un importante Incarico

Professionale, e mi sto organizzando per spostare alcuni impegni programmati da tempo. Uno di questi in particolare non pu essere assolutamente rimandato, poich si tratta di una Conferenza alla quale tenevo molto e che ho gi

pagato. Mi sono iscritto ancora a Dicembre, per cui volevo chiederti se per favore potresti sostituirmi.

Non sapendo che pesci pigliare, gli ho risposto:

Di cosa tratta lincontro?

E Lui:

Si tratta di un Seminario di Formazione. Il relatore JEFFREY GITOMER, un Guru delle Vendite ed anche uno scrittore di Libri di successo. Credo sia unoccasione interessante, e siccome non gratis, anzi ho pagato dei bei soldi, non vorrei averli spesi per nulla."

41

Ed io:

Chi ha organizzato levento?

Limprenditore Mirco Gasparotto, ma il mio referente il Dott. Alessandro Carli, al quale se mi confermi comunicher gi in giornata la variazione.

E la durata?

Tutta la giornata. prevista una pausa allora di pranzo.

Che mio figlio, essendo della Vergine, fosse un venale, un taccagno, un tirso pur nel senso buono del termine per me era cosa risaputa [fatalit delle fatalit nato lo stesso

giorno di mio fratello Orfeo e di sua moglie Raffaella, ossia il 13 Settembre], ed in ogni caso cosa mai non si farebbe per un figlio? Gli ho risposto subito di s, dicendogli a mia volta che avrei organizzato in altro modo i miei impegni per quella giornata di Febbraio. Dentro di me pensavo Vuoi vedere che mi tocca subire unintera giornata ascoltando un rompibal che vuole insegnarmi a vivere, a mangiare, a dormire, magari credendosi un Essere Superiore la classica americanata?. Comunque il dado era ormai tratto e non potevo pi tirarmi indietro. La sera prima dellevento, al rientro dal Lavoro, Mirko mi ha ripetuto:

Pap, ricordati che domattina sei impegnato 43

alla conferenza.

Ed io, facendo lo gnorri:

Quale conferenza?

Come quale conferenza, quella di JEFFREY GITOMER, a Vicenza!

Tranquillo, ci sar di sicuro, e sar anche puntuale.

Continuavo a pensare alla noia mortale che avrei dovuto subire, ma dovevo andarci per forza per sostituirlo e non potevo rinunciare. Alla fine mi sono detto: Cos sia. Il mattino seguente mi sono messo in viaggio per tempo, poich simili incontri di solito

presentano qualche inconveniente, perlopi di comodo, difatti poco dopo il mio arrivo ho saputo che la Conferenza si sarebbe svolta in leggero ritardo [unora o forse pi] a causa della mancanza di Energia Elettrica. Credo che una scusa pi banale non sarebbe potuta esistere, ma tanto stato. Allentrata ho avuto modo di conoscere di persona il Dott. Alessandro Carli, per fortuna molto gentile, disponibile ed utile, almeno per loccasione, ed infine dopo aver indossato le cuffie per la traduzione simultanea mi sono addentrato nella sala. In origine, oltre a ritenerla una giornata buttata via, o peggio, una giornata persa, mi ero fatto convinto che al seguito del Seminarista, del Guru GITOMER, non potessero che
45

esserci alcune decine di interessati, inoltre credevo che si sarebbe trattato solo di cultori del Settore, dello Specifico Settore, ma con mia immensa sorpresa allingresso in sala erano presenti perlomeno sei o settecento persone, mica sciocchezze. Addirittura, prima del Seminario il presentatore ha comunicato che tutti e mille i posti a sedere erano stati occupati, e che pi di altre trecento persone avevano chiesto di entrare, ma che le dimensioni ed i regolamenti non lo permettevano. Questa per me stata una botta sui denti, la prima della giornata. Il bello comunque doveva ancora venire, infatti gi dalle prime battute Mr. GITOMER riuscito ad impressionarmi minuto dopo minuto,

parola dopo parola. Lattenzione che ho dedicato a quel simpatico ometto, quel piccolo genio americano [a prima vista mi pareva un comune

metalmeccanico, forse per il Suo modo di vestirsi], non credo di averla mai prestata a nessuno dei professori avuti a scuola, nemmeno alle professoresse Ogni passaggio, ogni esempio del

discorso, era spiegato con grande semplicit, a volte persino disarmante, ma altres vera, e proprio questo modo di fare terra terra mi ha coinvolto oltre ogni aspettativa. Da quando mi stato insegnato a Scrivere mi sono sempre dilettato in lunghe, se non lunghissime, raccolte di appunti, di aneddoti e di quantaltro di simile, ma quel giorno con la
47

miriade di citazioni esplose a raffica dal Grande Jeffrey mi sono superato di molto. Nonostante i miei consumati

cinquantanni ho trascritto con puntiglio, con voglia, e ad un certo punto anche con volont interiore, tutto quello che potevo in ben Quattro diversi Blocknotes: se me lavessero detto prima mi sarei messo a ridere. Nemmeno descrivo lentusiasmo provato al momento di raccontarlo a Mirko, per posso affermare che da tale Importante Simpaticissima Esperienza ho avuto modo di ascoltare, di imparare e in fin dei conti anche di guadagnare molto, certamente pi di quanto potevo

immaginare allinizio, infatti ho subito cercato di mettere in pratica la lezione nel primo libro che allepoca stavo scrivendo, IL SETTERMAN E

LARTE DELLA BECCACCIA, cos come ora in questo LIBRETTO e nellormai prossimo BECCACCE DELLALTOPIANO. Ricordo che le frasi che mi hanno colpito di pi sono state:

Le citazioni mettono in risalto il principio e predispongono la tua mente a rifletterci sopra. Una breve pillola di informazioni sempre gradita. E le citazioni aiutano a chiarire cosa stai per leggere e ti preparano mentalmente al pensiero contenuto nel principio.

Le citazioni immortali sono quelle che hanno resistito alla prova del tempo. La sfida delle citazioni che di solito la gente [non io, ovviamente] gli d unocchiata, non ne
49

comprende la potenza e, peggio ancora, non agisce. Leggere non significa credere. Per agire obbligatorio credere. Le tue parole e azioni sono lo specchio di ci in cui credi. Il motivo per cui queste citazioni e verit riescono a far presa che ti mettono di fronte a te stesso. Ti fanno pensare a dove sei stato, dove sei adesso e dove vorresti essere.

Posso aggiungere che nello stesso periodo del successivo 2011, vista la pi che Positiva Esperienza passata, ho partecipato ad un ulteriore Seminario organizzato sempre a Vicenza, dove lunica Variante era rappresentata dallOratore: anche lui americano ma con nuovi strumenti e

nuove visioni per il raggiungimento di obiettivi di successo, che a mio parere funzionano davvero. Loratore era JACK CANFIELD. A questo punto il Lettore si chieder cosa avranno mai a che fare dei Seminari sulla Crescita Personale perlopi legati ai Settori del Commercio, dellArtigianato e dellIndustria con lAllevamento, lIstruzione ed il Dressage Specialistico dei Cani, insomma con parte della Cinofilia in genere ed altres con la Caccia. S, proprio con la Caccia, e per loccasione quella specifica alla Beccaccia, che seppur di tipo particolare, una vera e propria Arte, tanto quanto alcuni mestieri e professioni.

51

Si potrebbe rispondere che lArte della Caccia ha origini Contadine [e Montanare] e prende il via da unantica Cultura Rurale delle Nostre Genti, tramandata nel tempo per tradizione, che si distingue per purezza e naturalit assolute. Per la mia raggiunta Cultura Venatoria, reputo che una minima parte della Vita della mia almeno possa essere pienamente coinvolta dalle suddette riflessioni, da simili citazioni, e perch no, da simili strategie.

In seguito alle importanti Esperienze vissute e realizzate dopo aver assistito a quelle conferenze direttamente sulla mia pelle, sui miei Cani, sulla mia Caccia, e su tutto ci che mi circonda sento di dover invitare tutti i Lettori che valuteranno queste affermazioni come positive, interessanti e pertinenti, a considerarle in ugual modo ed a parteciparvi, o perlomeno a Studiarle, Leggendo, Leggendo ed ancora

Leggendo gli scritti dei due Esperti sopraindicati. Ad entrambi va il mio ringraziamento:

53

Grazie Jeffrey, grazie Jack: mi siete stati daiuto ben oltre le mie aspettative.

Nessuno di noi pu cambiare i nostri ieri, ma tutti noi possiamo cambiare i nostri domani.
COLIN POWEL Segretario di Stato degli Stati Uniti dAmerica sotto il presidente George W. Bush

Il cambiamento la legge della vita. E coloro che guardano solo al passato o al presente, sicuramente perderanno il futuro.
IOHN F. KENNEDY Trentacinquesimo presidente degli Stati Uniti

n questultimo decennio sono stato voglia o non voglia costretto a riprendere in esame

tutti e quarantadue gli anni precedentemente vissuti, sia per come li ho gestiti sia per ci che ne ho ricavato. Le mie conclusioni sono state le seguenti:

Per tanto, forse troppo tempo, mi sembrato che giorno dopo giorno, mese
55

dopo mese, anno dopo anno, la mia Nuova Vita Futura una Realt ben Migliore di quella vissuta fino ad allora dovesse iniziare da un momento

allaltro.

Ma cera sempre qualche ostacolo di mezzo che mi bloccava, qualcosa che prima dovevo per forza risolvere: lavori in sospeso, momenti [famigliari e che dovevano

passare

professionali],

situazioni non ancora definite, uno o pi debiti da pagare.

Poi la vita sarebbe iniziata, sarebbe cambiata.

Alla fine mi venuto un dubbio, un enorme dubbio: che quegli ostacoli fossero la mia vita. Ed era proprio quella la risposta che cercavo.
Ecco come e perch sono finalmente riuscito a cambiare [almeno in parte, una buona parte] la mia vita.
OSCAR PIETRO PIZZATO

57

Istruzioni dUso

Dentro di te, proprio ora, c il potere per fare le cose che non hai mai ritenuto possibili. Questo potere sar a tua disposizione non appena cambierai ci in cui credi.
MAXWELL MALTZ [autore di Psicocibernetica]

o voluto dare alle stampe IL LIBRETTO DORO DEL BECCACCIAIO, un

succinto Manuale di Istruzioni in versione mini, come Copia separata del Nuovo Capitolo aggiunto alla Quarta Edizione del mio Libro IL

SETTERMAN BECCACCIA.

LARTE

DELLA

Pur ricondotto ad un Unico Racconto Esperienziale, ritengo che il Capitolo

intitolato Beccacce Nella Tormenta sia molto chiarificatore concreti, ed altres palpabili, intriso di

significati

unici,

raggruppati per puro caso in un'unica Giornata Venatoria, un'unica Battuta di Caccia Vera, che a mio modesto parere potranno essere di sicuro utili allinformazione del Lettore, attento Aspirante Beccacciaio [ma non solo a lui]. Difatti in tutte le mie avventure narrate fino ad oggi mai mi ero spinto a descrivere cos nei dettagli ogni singolo evento, ogni

comportamento, ogni reazione vissuta, e questo,


59

tutto questo, ben distinto a partire dall'inizio alla fine della Giornata, della Cacciata. In passato ho fatto scelte editoriali differenti perch non reputavo quellavventura cos particolare, cos dinsegnamento, da poter interessare il Lettore con un preciso principio positivo, fattivo, nonostante si trattasse di un esempio estremo, addirittura quasi irreale per come si era sviluppato. Ogni situazione, ogni singolo incontro avvenuto con la Beccaccia o con le Beccacce di quel Fantastico Giorno, se esaminati in maniera razionale fin nei minimi particolari lasciano trasparire una specie di cultura, della quale a mio parere di Maturo Praticante Beccacciaio nello scorrere delle Esperienze, delle Stagioni e degli Anni di Caccia a venire,

lattento Lettore potr servirsi con tangibile, sicuro ed effettivo vantaggio a proprio esclusivo favore: questo certo, anzi, garantito. Qui giunto, vorrei ancora una volta riportare in elenco [e forse anche in ordine dimportanza] alcune mie precise singole

affermazioni, considerazioni, per di pi esposte punto per punto in modo da favorire non solo la lettura del presente testo ma anche quella del Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA e del Nuovo BECCACCE DELLALTOPIANO.

1. Esperienza. Nello scorrere di Beccacce nella Tormenta, leggendo i vari

comportamenti che io stesso ho tenuto


61

nelle molteplici situazioni vissute comportamenti per la maggior parte corretti, positivi e di sostanza,

contraddistinti da un basso numero di errori lattento Lettore potr prenderli come insegnamenti formativi per il proprio Avvenire Beccacciaio: i risultati saranno assicurati.

2. Costanza.

La

concentrazione,

lattenzione ed il coinvolgimento sempre attivi, mai distratti o rilassati, che sono riuscito a condurre con tenacia nel corso di tutta quella favolosa Indimenticabile Giornata, mi hanno permesso di poter essere sempre presente, perlopi

avvantaggiato ed altres risolutivo, oltre che di giungere ogni volta nel punto giusto al momento giusto: dati, questi, non dovuti al caso.

3. Preparazione Fisico-Atletica. Come ho sottolineato anche nei miei scritti precedenti, desidero tralasciare la

moltitudine di vari Meriti e Titoli Sportivi da me guadagnati negli anni Giovanili in giro per il Mondo Intero. Viceversa, da queste specifiche positive Esperienze, da dette Discipline Sportive, cos come dagli annessi Allenamenti, dagli Insegnamenti, dalle Istruzioni, dalla Cultura dovuta allAnalisi dei Dettagli e molto altro
63

ancora, ho tratto dei vantaggi ed ho imparato molto, se non addirittura

moltissimo [il piacere di poter Girare il Mondo per prima cosa]. Ho imparato

molto anche da ognuna delle singole Opere Professionali svolte nei miei confronti dai vari Tecnici e Commissari Nazionali [anche nellArte dello Sparo, perlopi con luso della Carabina nello Sport, nel Biathlon per esempio], coi quali ho avuto la fortuna di Lavorare. A seguito di ci, ho cercato di mettere in pratica a tutti gli effetti quanto appreso, nelle mie stesse abitudini di vita

quotidiana cos come nelle mie Passioni, e fra queste nellArte Venatoria appunto. In questo LIBRETTO, cos come nel mio

primo Libro sulla Scolopax Rusticola, IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA, ed altres nel Nuovo BECCACCE DELLALTOPIANO, ho cercato inoltre di spiegare, calcando anche un po la mano in qualche occasione, limportanza della

Preparazione Fisica e Psicologica, poich credo sia fondamentale per avere

successo nellAttivit Venatoria col Cane da Ferma, soprattutto per quel che riguarda le movenze, le reazioni, le istintivit, le sequenze, il recupero respiratorio nelle Azioni di Sparo e quantaltro. Nellevolversi degli Allenamenti ed
65

altres in alcuni Passaggi Istruttivi che ho

praticato ieri ed ancor pi che pratico oggi, nel Dressage Specifico dei miei Ausiliari, ho applicato pi duna teoria qui presentata, che nel passato io stesso ho avuto la fortuna di godere, di poter saggiare, nonostante le enormi fatiche corrispondenti, ma con tutti i benefici derivati.

4. Sicurezza. Continuando con lelenco dei principi suddetti, il fatto di rimanere riflessivo, sereno e cosciente dei miei mezzi, pur reagendo con la nitida istintivit perlopi uditiva guadagnata nellindispensabile Esperienza acquisita, mi hanno permesso di sopraffare e

superare tutto da solo ogni tentativo, ogni furbizia, ogni astuzia ed ogni invenzione che Una per Una, tutte le Dodici Regine incontrate ed incarnierate hanno cercato di realizzare contro di me: anche questi sono fatti non dovuti al caso.

5. Specialisti. Disporre di Ausiliari che rispondono volont, positiva, con concentrazione, egoismo, mai con

con con

sano

rabbia doma,

saziet

comportandosi da Esemplari Corretti, Perfetti, Solidi, Risolutori, Riportatori, Rispettosi lun laltro, Espressivi nelle Movenze ed ancor pi nelle Indicazioni, in ununica parola da Specialisti,
67

significa n pi n meno che partire col piede giusto, quello corretto, e forse anche di pi, con oltre l80 percento del Vantaggio Venatorio sul probabile Risultato Finale.

6. Insegnamento

Specialistico.

LAusiliare Specialista non e non pu essere un Cane Comune, a qualsiasi tipologia di Razza esso appartenga. Non e non sar mai Frutto di Selezione, infatti Geneticamente lArte Cino-

Tecnico-Venatoria [perch di questo si tratta] non pu essere per nulla trasmessa. La Selezione viceversa, pu e deve incidere sul carattere, sulle caratteristiche,

le predisposizioni, laspetto fisico e psicologico, il fondo atletico, la

resistenza, la mentalit e ladattamento. Il Soggetto Specialista rimane senza

discussioni il concreto Risultato di un Professionale Insegnamento essenzialmente quanto Competente impartito

Specialistico, da un

Beccacciaio

Cinofilo di Accertata Esperienza: non pu essere di certo preparato n utilizzato dal Neofita solitario.

7. Accessori. La prima vera malattia mentale che mi ha colpito sin dalle mie Origini nellesercizio della Caccia, ed in particolare in quella alla Beccaccia,
69

riporta allutilizzo del Campano. Ai tempi io non ne conoscevo i benefici, n tanto meno le eventuali controindicazioni,

perch effettivamente di Caccia ed ancor pi di Caccia col Cane da Ferma ero del tutto ignorante, non ne sapevo proprio nulla. Ogni volta che si presentava lopportunit osservavo lOperato

Specifico di un mio conoscente di Famiglia, oltretutto anche mio Padrino di Battesimo [forse era destino], di nome Checco Postin [alias Francesco Tosin], cos chiamato per via del suo lavoro di portalettere: questi era residente a

Valrovina [il paese natale di mia Madre], e risultava noto per essere un Cacciatore davvero Capace e Competente, un Vero

Beccacciaio

come

pochi,

se

non

addirittura uno dei rari, come io stesso ad oggi ho avuto modo di vedere con i miei occhi direttamente sul campo. Proprio attraverso i Suoi saperi in materia di Scolopax ho avuto lopportunit di carpirne, di rubarne i distinti segreti tanto quanto gli effettivi vantaggi

[come mio nonno Massimo ripeteva sempre: Oscar, ricordati che il segreto di tutto imparare a rubare con gli occhi]. Nel Racconto il Lettore attento avr modo di appurare il preciso

significato, la reale importanza che io stesso riservo in ogni azione dei miei Fantastici Setter Inglesi al Loro
71

muoversi, cos come alla perlustrazione,

al ricercare, e ci unicamente attraverso lascolto dellecheggiare dei Loro

Campani, che per conto mio sono e rimangono in ogni caso le vere spie, i veri segnalatori, i primi trucchi che un Aspirante necessariamente Beccacciaio apprendere. deve Certo,

dapprima bisogna per forza di cose conoscere in tutto e per tutto i propri Ausiliari, per poter poi comprenderne le movenze, i rallentamenti, le frenate, le eccitazioni, i rumori ecc.: non sono cose da poco. Luso del Beeper invece lho effettivamente potuto assaporare pi in l nel tempo, per esser precisi nel 1976, quanto mio Padre mi diede lopportunit di seguirlo in una Trasferta Venatoria

organizzata in Territorio Canadese per la Caccia alla Scolopax Rusticola di quei luoghi incantati. Nel mio precedente Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA ho riservato maggior rilievo agli interessi che un Neofita Aspirante Baccacciaio a mio parere dovrebbe obbligatoriamente

coltivare, bench gli stessi consigli valgano per lintenditore esperto. Infine, anche se non ultimo reputo in ordine doveroso

dimportanza,

menzionare, se non altro per cause di forza maggiore e per convinzione

personale, il mio invidiabile portafortuna, la mia seconda pelle: lo Zaino. Questo accessorio non solo un elemento di
73

Corredo

Venatorio

indispensabile

[quantomeno per chi ama la Montagna], ma altres linsostituibile, lunico Vero Compagno del quale non si pu proprio fare a meno.

8. Fucile. Premetto che il mio secondo regalo in Materia di Caccia [il primo notoriamente Inglese stato DICK, il Setter

capostipite

dellAllevamento

OPPIS], con cui mio Padre ha voluto allietarmi, stato il Semi-automatico Benelli 121 Calibro 12, con Canna da 65 cm [senza variatori] e Strozzatura

Quattro Stelle, per cui non posso che essere un Benellista a tutti gli effetti. A

tuttoggi Caccio con un Benelli Raffaello calibro 12, con Canna da 61 cm [con variatori del tipo esterno] e Strozzatura Cilindrica, e contemporaneamente in alcune occasioni mi accompagno con un Sovrapposto di marca Rizzini calibro 12, con Canne Distanziate da 60 cm aventi Strozzature Cilindrica e Tre Stelle, del tipo Monogrillo. Nella mia Fuciliera personale risulta essere presente pi di qualche altra marca di Fucile da Caccia, ma in effetti sono esposti pi per ricordo che per altro. Col trascorrere delle mie Prime Stagioni Venatorie ho cercato dapprima di farmi una specifica cultura in Materia, poi di cambiare la Visione Generale di quel periodo [ero Giovane,
75

perci Inesperto ed Influenzabile], ed infine di Attrezzarmi unicamente di unArma Specifica, per di pi

Personalizzata attraverso la certosina Opera di un Artigiano Vicentino [ho voluto le Pieghe e le Inclinazioni pi adatte al mio fisico, alla mia persona, alla mia postura, al mio tipo di sparo], perch mi permettesse lutilizzo Passione: la nella mia Caccia alla

Primaria

Beccaccia appunto. Allora credevo, come credo oggi per una serie di precise motivazioni fra cui la maneggevolezza, lingombro, il peso, la possibilit di scelta della canna da adoperare in base alle necessit del momento, ecc. ecc. che il Fucile pi adatto alla predetta tipologia

di Caccia, soprattutto in Zona Alpi, fosse il Sovrapposto [o la Doppietta per gli altri gusti] calibro 12, con Canne da 60-62 cm aventi Strozzature Cilindrica e Quattro Stelle, ancor pi se dotato di variatori, ma fintanto che le regole son quelle che sono, avendo inoltre la fortuna, la volont e le possibilit di girare il Mondo Intero, io impiego e continuer ad impiegare ovunque e senza particolari Vergogne Venatorie il mio inseparabile Benelli Raffaello. Tengo molto ad anticipare fin da subito, col seguito di quanto esposto, che non per niente mia intenzione innescare eventuali inutili diatribe intorno alle mie asserzioni. Desidero aggiungere inoltre che nel Nuovo Libro
77

BECCACCE

DELLALTOPIANO

dichiaro e sottoscrivo, senza timor di smentita, che il Sovrammanico Naturale, che limparziale Madre Natura ha voluto singolarmente riservare ad ogni uno di Noi, me compreso, quello che fa la vera differenza.

9. Cartucce. Sin dagli inizi della mia Avventura Venatoria, quandero appena sedicenne, perlopi contagiato da una schiera di Famigliari Cacciatori, tutti orientati alla Passione per la Caccia di Pelo col Segugio [allepoca, cos come oggi, si usavano Cariche Esplosive a dir poco per Elefanti], ho cercato di

rispondere a delle precise domande che mi facevo in merito alle Cartucce ed alle Munizioni pi Specifiche e pi Adatte per lutilizzo nella Caccia da me Praticata, quella col Cane da Ferma, la Caccia di Penna. Dapprima il mio interesse era rivolto in Senso Generale alle necessit pertinenti la mia stessa Passione,

chiaramente credendo di essere sulla giusta strada, invece pratica, tali poi, ho con la

persistente approfondire

voluto fino a

argomenti

comprendere nei minimi dettagli le mie caratteristiche, le mie peculiarit, le mie particolarit, le mie esigenze di Sparatore Stoccatore. Da quel preciso momento in avanti, le Cartucce che mi
79

porto ovunque nel Mondo le faccio Caricare e Preparare in funzione delle mie Esperienze accumulate, proprio come ho riportato nel Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA. Nella mia deformazione per detta Caccia di Penna col Cane da Ferma, credo che tutte le componenti della Cartuccia o delle Cartucce che si

vogliono adoperare per questa o per quella delle Singole Specie di Selvatico, siano di gran lunga pi influenti e pi importanti dellArma, del Fucile, come descritto nel Nuovo Libro BECCACCE DELLALTOPIANO, ed anche in

questo caso senza voler far nascere discussioni.

10. Vestiario. In virt delle molteplici Esperienze, delle infinite Vicende vissute, positive e negative, degli Infortuni

purtroppo subiti e quantaltro comunque di inerente, sono pervenuto alla

conclusione che lAbbigliamento, sia esso inteso per intimo che di

contorno, sia un passaggio obbligatorio per chiunque intenda continuare nellArte della Caccia. In pi di uno dei passaggi esposti in Beccacce nella Tormenta, risulta chiaro agli occhi dellattento Lettore il motivo, la necessit sorta a partire da un preciso momento, di utilizzare uno o pi dei Segmenti Tecnici messi a disposizione dai Capi di
81

Abbigliamento

mirato

[ad

esempio

limpermeabile, il berretto col frontino, il tascone laterale dei pantaloni, ecc. ecc.], e spero che tale rimarco appaia anche del tutto disinteressato, come in effetti [non sono mosso da nessuna

sponsorizzazione], mentre viceversa mi auguro possano essere utili e proattive tutte le indicazioni gi descritte nel mio precedente Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA, ad esclusivo interessato. favore di chi ne fosse

11. Calzature. Nel presente LIBRETTO DEL BECCACCIAIO, tanto quanto nei

Racconti

del

mio

Nuovo

Libro

BECCACCE DELLALTOPIANO e nei contenuti dellapposito Capitolo del Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA, ho cercato di esporre e di consigliare fra le righe al Lettore di fare attenzione a valutare i perch delle cose, anche al fine di indurlo a comprendere limportanza delle Attrezzature Specifiche da Calzare, ossia i Calzetti, i Calzettoni, gli Scarponi e gli Stivali, e questo essenzialmente perch per chi scarpina tutto il giorno, per lintera giornata, tanto pi in Montagna ma pure in Pianura, il primario obiettivo rimane il benessere dei Propri Piedi: senza quelli non si cammina per nulla.
83

12. Rispetto per lAmbiente. Nei miei ricordi di bambino, fra i tanti rimasto impresso un Cartello Informativo che gi a quellepoca era stato esposto nel tentativo di Educare prima di tutto i Turisti [ma non solo loro, ed in ogni caso quegli scellerati che bazzicavano allora i miei Monti lasciando immondizie

dappertutto], che per periodi pi o meno lunghi usufruivano dellAmbiente Montano dove io stesso vivevo e risiedevo: lAltopiano di Asiago. Quel Cartello, costruito con una Lamiera di Metallo di forma rettangolare esposta in senso verticale, mostrava ben in evidenza le varie colorite specie di Fiori Selvatici

esistenti nella Zona, disegnate ad arte su sfondo Bianco incorniciato da un Filo Verde, e sulla parte bassa era scritta a caratteri cubitali la seguente frase:

Chi ama la montagna, la rispetta e le lascia i suoi fiori.


Sulla base di questi principi, ed in relazione alla ferrea Educazione

Montanara ricevuta, sin dagli inizi del mio Operato di Cacciatore non mi sono mai permesso di abbandonare un Bossolo di Cartuccia sul Terreno, fosse stato di Plastica che di Cartone [comera duso a quei tempi], e questo pur
85

usufruendo sin dai miei inizi dellarma che pi di ogni altra stata favorita dalla mentalit consumista in termini di diseducazione ambientale [forse

involontariamente]: il Semi-automatico. Tanto basta per spiegare i perch dei miei comportamenti che descrivo in maniera maniacale in ogni occasione riguardante il post-fucilata, il postsparo. Il fatto di raccogliere le Piume invece rimane un mio vezzo, una mia gelosia, ed anche un mio accorgimento nei confronti dei Rivali.

Lentusiasmo uno dei motori pi potenti del successo. Quando fai una cosa, falla con tutta la tua forza. Investici tutta la tua anima. Imprimici la tua personalit. Sii attivo, sii energico, sii entusiasta e fiducioso, e realizzerai il tuo obiettivo. Non mai stato realizzato nulla di grande senza lentusiasmo.
RALPH WALDO EMERSON Saggista e poeta americano

87

La Tua biblioteca il pozzo artesiano della Tua conoscenza

Che cosa meravigliosa il tuo cervello. Il tuo cervello fatto di tutto quello che hai incontrato: quindi, incontra dei grandi uomini puoi trovarli nei libri.
JOHN PATTERSON, Luomo che ha inventato il registratore di cassa e lo scontrino

89

Listruzione scolastica ti far guadagnare da vivere, listruzione che dai a te stesso ti far guadagnare una fortuna.
JIM ROHN Il pi eminente esperto dAmerica nel campo degli affari

Sei tu che determini quanto vuoi guadagnare, decidendo quanto dedicare alla tua auto-istruzione.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

91

difficile leggere dei Libri se non ne hai. Una biblioteca piena di Libri Ti d lopportunit di acquisire la saggezza di altri semplicemente impiegando una parola: LEGGERE. Se vuoi scoprire gli intimi flussi di pensiero di qualcun altro, guarda da vicino la Sua biblioteca.

I libri non sono solo da leggere, sono anche da consultare.


Io da molti anni a questa parte

colleziono Libri sulle Armi, sulle Munizioni, sullArte Venatoria [principalmente sulla Regina del Bosco], Cino-Venatoria, sulla Cinofilia in genere, sul Setter Inglese e sullAllevamento. Si

tratta perlopi di Vecchi Libri, alcuni rari, alcuni comuni, tutti buoni, tutti utili, tutti con perle di conoscenza. Mi sono perci Associato e sono inoltre stato nominato Responsabile per il Veneto della ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIANA per la TUTELA delle TRADIZIONI

VENATORIE e per il COLLEZIONISMO.

La formazione non Ti porta a raggiungere la vetta. Listruzione s. La formazione Ti insegna come. Listruzione Ti insegna PERCH.

93

Impara a Leggere i Libri Capitolo per Capitolo, ossia: un Capitolo per volta. Scriviti appunti, pensieri, idee e spunti di azione ai margini del Libro stesso e fai delle orecchie segna-libro sulle pagine pertinenti o copia subito le informazioni sul Tuo PC. Cos sarai sicuro che a partire da quel preciso momento in poi, da quello stesso istante, agirai n pi n meno che sulla base delle Tue conoscenze e delle Tue idee.
OSCAR PIETRO PIZZATO

Perch un LIBRETTO DORO DEL

BECCACCIAIO?

Per ogni insuccesso c una linea dazione alternativa. Devi solo scoprirla. Quando giungi a uno sbarramento, fai una deviazione.
MARY KAY ASH Fondatrice di Mary Kay Cosmeteics

uesto LIBRETTO un chiaro esempio di

quello che ho imparato a mie spese,

vivendo le mie Esperienze Venatorie e CinoVenatorie con grande costanza, in unica

compagnia dei miei Magnifici Setter Inglesi


95

appartenenti al Dream Team OPPIS. Nei contenuti mi sono impegnato al massimo per tentare di passare a Te la versione condensata di questa guadagnata saggezza. Il mio scopo che Tu, Aspirante Beccacciaio, impari la lezione leggendo,

osservando, carpendo e comprendendo come io, nello scorrere delle varie descrizioni, ho con concretezza, con sicurezza e con tenacia centrato lObiettivo facendo risuonare di volta in volta il mio Benelli Raffaello, affinch sempre Tu riesca a far risuonare con altrettanti risultati positivi il Tuo Spezzone dAcciaio. Ti ringrazio per aver comprato questo LIBRETTO, e per avermi cos aiutato a far rimbombare leco dei miei pensieri.

Qualunque sogno Tu abbia, qualunque desiderio Tu abbia, qualunque obiettivo Tu abbia, dopo aver consolidato e memorizzato i precisi concetti espressi nel mio LIBRETTO, Ti sfido a far risuonare con efficacia le tue Armi in ogni occasione. Quel suono, quella musica, quel rimbombare, se realizzato e migliorato perseguendo le istruzioni e degli insegnamenti riportati, grazie agli effettivi risultati raggiunti ed agli obiettivi guadagnati confermer il Tuo duro lavoro svolto, e allo stesso tempo aumenter la Tua fiducia in Te stesso, incoraggiandoTi a scalare ulteriormente nuove vette. Questo un percorso molto importante, indispensabile per farTi ottenere quello che vuoi dallArte Venatoria praticata col Cane da Ferma,
97

alla Beccaccia in particolare, e farTi incarnierare quello che meriti.

Successo e Notoriet
Tutti vogliono raggiungere il successo e la notoriet. Pochissimi hanno la volont di Lavorare Sodo per raggiungerli. Pochi hanno voglia di studiare, informarsi ed applicare le lezioni dei maestri che lhanno gi fatto e che si prestano ad insegnarglielo. E sono ancora di meno quelli che amano ci che fanno senza fine, quel tanto da portare il successo e la notoriet nellArte Venatoria e Cino-Venatoria, cos come negli Affari e nella Vita di tutti i giorni.

Hai il controllo solamente di tre cose nella vita: i pensieri che hai, le immagini che visualizzi e le azioni che compi [il comportamento]. Il modo in cui usi queste tre cose determina tutto ci che sperimenti. Se non ti piace ci che stai producendo e sperimentando, devi cambiare le risposte. Trasforma i pensieri negativi in pensieri positivi. Cambia ci che sogni ad occhi aperti. Cambia le abitudini. Cambia ci che leggi. Cambia i tuoi amici. Cambia il modo in cui parli.

99

Se continui a fare ci che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere ci che hai sempre ottenuto.
JACK CANFIELD Autore, oratore professionista, leader di seminari, istruttore societario e imprenditore di successo

Un principio un concetto, una strategia o un pensiero, che una volta compreso, esercitato e messo in pratica nel Tuo processo di Aspirante Beccacciaio, diventa parte della Tua filosofia. Non solo una tecnica. I principi sono la forma pi alta di Azione e Sicurezza di s. Ad esempio: Datemi la libert o la morte un principio. Questi principi sono applicabili a

CHIUNQUE

VOGLIA

AVERE

SUCCESSO

NELLARTE DELLA BECCACCIA [cos come anche nella Vita Quotidiana]. Se Ti ci riconosci, leggi questo LIBRETTO, studia questo

LIBRETTO, metti in pratica questo LIBRETTO e fallo avere a tutti i Cacciatori che ritieni meritevoli di ci, cos capiranno anche loro la Tua filosofia e si sintonizzeranno sui Tuoi pensieri e processi mirati per ottenere il successo con la Fatata Regina del Bosco. Cerca di capire al pi presto, leggendo questo LIBRETTO, che ogni principio richiede da parte Tua un pensiero per comprenderlo e unazione per padroneggiarlo. Questi pensieri saranno la Colonna Portante delle Tue idee e della loro attuazione: le
101

Tue Azioni per il successo. Un sacco di gente in cerca di una formula segreta per il successo. Tu possiedi gi il segreto dentro di Te: questo LIBRETTO stato scritto per aiutarTi a scoprirlo e compiere con ci le Azioni Giuste per far echeggiare il Tuo Spezzone concretezza. RicordaTi che questi principi sono stati creati molto prima che esistessero cose come il telefono o lautomobile. Quando le strade erano ancora tutte sterrate. C un vecchio adagio che recita: Pi le cose cambiano, pi rimangono le stesse. Come molti dei migliori aforismi e pensieri, sopravvissuto alla prova del tempo perch dice dAcciaio con positivit e

una cosa vera. Affinch tu riesca a leggere, comprendere e capire, ed altres incarnare ed usare questi specifici principi per raggiungere il successo Venatorio e Cino-Venatorio, devi obbligarTi a recepirli con fermezza, metterli in pratica ed attuarli sempre e comunque, ovunque Tu Ti possa trovare, in ogni singola situazione. Da parte mia, sento di poterTi promettere sin da ora che se riuscirai effettivamente ad impegnarTi, raccoglierai senza dubbio anche Tu il Massimo, lObiettivo: la Tua Regina del Bosco. Questo posso prometterTi. molto facile leggere i principi ed ancor pi facile impararli a memoria. normale, semplice, realistico
103

leggere i principi e pensare: Si, questo lo sapevo gi. Ma c una grossa differenza, un mare di differenza tra il SAPERE ed il FARE. Sapere non vuol dire vivere questi principi. La strada per la maestria il Fare. Vivere i principi significa integrarli nella Tua vita di tutti i giorni, la quotidianit, e sforzarTi nel padroneggiarli. Questi concetti funzionavano cento anni fa e funzionano ancor pi, se non meglio, oggi. Compiendo delle Azioni per ogni

principio, impari a vivere quel principio. Per Fare non basta: li devi

padroneggiare. Padroneggia le Azioni e vivrai i principi alla massima potenza. Ci vorr

certamente un po di tempo, e altres un sacco di

sana autodisciplina anche solo per diventare competente, ma il Risultato Finale Ti far raggiungere lObiettivo preposto [la Tua

Beccaccia] in tanti pi modi, pi di quanti Tu stesso possa immaginare. E tutto questo non solo nel Vivere la Sua Ricerca, non solo nel cercare di AccostarLa, non solo nel cercare di AssecondarLa, non solo nel cercare di IncontrarLa, ma soprattutto per quanto concerne lAbbattimento vero e proprio: IncarnierarLa. A pensarci bene non mi rimane che affermare che simili principi si ripropongono a tutti Noi, con identici meccanismi, anche nella Vita, la Nostra Vita: la Quotidianit. Leggendo sopra puoi notare che non ho
105

detto prova i principi, ho detto vivili. Lesercizio reale di quanto esposto, una combinazione, una giusta miscela di Sapere pi Fare. Ecco, a mio modo di vedere la corretta lettura della FORMULA VINCENTE:

Sapere + Fare = Vivere.


Questa FORMULA sar ancor pi

potente, pi efficace, quando lavrai davvero interiorizzata.

Inizia con poco, ma inizia


Scegli due principi che sei convinto di aver quasi padroneggiato. Scopri un modo, un metodo, per migliorare nelle cose in cui sei gi bravo. Poi scegline altri due, ma questa volta fa che si tratti di principi in cui non sei molto bravo, e inventaTi una strategia per migliorare. Di solito ogni uno di Noi, le persone, la gente, non bravo nelle cose che non lo divertono. Nella strategia che intendi adottare per migliorare i Tuoi punti deboli, devi metterci dei modi, delle metodologie che si prefiggano lobiettivo di farTi divertire. Sii certo che si migliora pi in fretta se accompagnati dal divertimento che non dalle lezioni.

107

Decidi

di

dedicarti

anima

corpo

allautodisciplina per avere successo


Tutto ci che ho descritto e riportato, tutte queste informazioni, sono da considerarsi senzaltro inutili per una persona che le legge e non agisce. I segreti sono la decisione di agire e la volont di continuare a farlo. Apparentemente non sembrano dei segreti. Anzi, sembra

unovviet. Quasi tutti i viventi sono alla ricerca della strada pi facile. Perlopi sono quelli che comprano i biglietti della lotteria, sperando di vincere. A mio parere queste persone

continueranno a cercare e a perdere, per sempre. Consultando IL LIBRETTO DORO DEL BECCACCIAIO, imparando a leggere tra

le righe gli insegnamenti e gli apprendimenti, mettendoli poi in pratica ed usandoli di conseguenza, Tu avrai lopportunit di

sorpassare tutte queste persone, e anche gran parte delle altre. Lunica direttiva che devi perseguire, deciderTi e decidere di farlo, per poi dedicarTi a farlo.

Sappilo
Nessuno inizia unAvventura Venatoria, cos come un Lavoro, o si butta in una Seria Iniziativa pensando: So che fallir. Tutti VOGLIONO avere successo. Eppure in pochissimi ci riescono.

109

Se vuoi avere successo


Ci sono degli elementi che devi pianificare e valutare, perci dovrai avere Passione, tanta Passione, che alla fine Ti permetter di Padroneggiarli cos da poter acchiappare la Preda e non lasciarteLa sfuggire di mano. Se osservi attentamente lo scorrere di ogni singolo episodio narrato, la particolare situazione che lo soggiace, i singoli compromessi che si avvicendano, e le effettive scelte comunque da me attuate, gli elementi che Ti possono fornire unistruzione ed un

insegnamento sono:

1. Unidea che secondo Te funziona 2. Una chiara visione di cosa serve per vincere.

Un fine definito, per citare Napoleon Hill 3. Capacit di vedere lopportunit e coglierla 4. Il coraggio di guardare avanti nei momenti e nei tempi difficili 5. La tolleranza del rischio per considerare gli ostacoli come temporanei 6. Risolutezza verso il momento e i problemi che stai affrontando 7. Persone buone che Ti aiutano e che Ti stimano 8. Competenza in ci che fai. E la volont di imparare cose nuove 9. Lesperienza di altri che ci sono gi passati 10. Un genuino desiderio di farcela, al di l di tutto 11. Lamore e la Passione per ci che fai

Osserva bene questi elementi, e prova a


111

darTi un voto per ognuno. A che livello sei? Se cerchi lOro, il voto minimo sette su dieci per poter raggiungere lObiettivo, cio per far echeggiare il Tuo Spezzone dAcciaio. Se Vuoi buttarTi nellAmbiente dellArte Venatoria e della Caccia alla Beccaccia, se Vuoi afferrare la Preda, pi riesci ad avvicinarTi alleccellenza in ciascuno di questi elementi, pi sar facile impadronirTi della Preda stessa. Far echeggiare lo Spezzone dAcciaio in assoluto laspetto pi fondamentale nel processo conclusivo di una Battuta di Caccia. Se fai tutto quello che prevede il ciclo della cerca e della perlustrazione naturalmente assecondato dal Lavoro dei Tuoi Ausiliari, dei Tuoi Specialisti ma non fai risuonare

positivamente lo Spezzone dAcciaio, allora hai fallito come Cacciatore, ed ancor pi Sparatore. Il risuonare del boato e la pertinente Preda Inerme che lo segue sono leffettiva unit di misura che determina il successo o il fallimento nellArte della Caccia. RicordaTi: come

Finch non trattieni la Preda inerme fra le mani, bella ed appariscente, non avvenuto nulla.
La visione della Tua Caccia potr essere diversa. La missione della Tua Caccia potr essere diversa. Il prodotto della Tua Caccia potr

113

essere diverso. Il servizio della Tua Caccia potr essere diverso. Il modo in cui Tu fai Caccia potr essere diverso. Ma lobiettivo comune sempre lo stesso: far echeggiare lo Spezzone dAcciaio. Creare un abbattimento. Concludere unAzione di Battuta, unOpera di Caccia. Fare in modo che accada. Cio: ottenere un successo.

Ci sono molti Aspiranti Beccacciai [quasi tutti] che credono che lArte Venatoria e Cino-Venatoria alla Beccaccia sia qualcosa che un giorno troveranno da qualche parte gi pronta.
Viceversa, grazie a tutti i miei saperi ed a

tutte le mie conoscenze, accumulati ed altres guadagnati fino ad oggi scarpinando in giro per il Mondo Intero, sento di poter affermare senza timore che:

Non si pu diventare bravi nellArte della Beccaccia in un giorno, ma si pu diventare bravi a Cacciare, a far Cacciare i propri Ausiliari ed a Sparare per di pi a Stoccare giorno dopo giorno.
Il saper Cacciare, il saper Guidare e Gestire i propri Ausiliari, cos come il saper Sparare, sono Capacit che si possono apprendere grazie allatteggiamento, alla

prontezza, alla forza danimo, al desiderio, alla


115

perseveranza

alla

determinazione

di

raggiungere lObiettivo. Tutte queste Capacit sono necessarie per poter migliorare lo Sviluppo Personale nellArte della Caccia alla Beccaccia, e della Caccia in Generale [e nelle altre aree della Vita], e devono essere necessariamente integrate nelle Tue competenze Venatorie e Cino-Venatorie. In ogni sinfonia c' un Direttore. Quello dovresti essere Tu. Il Tuo compito non solo dirigere l'orchestra, ma dirigere Te stesso come Uomo Cacciatore ed eseguire questi principi con il Tuo stile, la Tua sensibilit e il Tuo tocco personale, e fare del Tuo "meglio" in base alle Tue capacit. Quando lo farai, troverai il successo, la notoriet e la realizzazione nell'Arte

Venatoria.

Credere in s la caratteristica pi convincente per gli altri e IN ASSOLUTO la pi convincente per se stessi.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

117

LAutore

Devo ancora trovare un uomo, per quanto sia eminente la sua posizione, che non abbia svolto un lavoro migliore e non abbia compiuto uno sforzo pi grande con uno spirito di approvazione anzich uno spirito di critica.
CHARLES M. SCHWAB Primo presidente di U.S. Steel Corporation

scar Pietro Pizzato [1959], Allevatore ed Istruttore Cinofilo, Cacciatore, Scrittore e

Designer Italiano. Uomo di mondo e di montagna, nato e cresciuto presso la rinomata Trattoria al
237

Cacciatore di Rubbio, una piccola Localit di Montagna ricompresa nellAltopiano di Asiago [VI], che si innalza sulla sottostante Pianura Veneta in faccia al celebre Monte Grappa e ai piedi del quale si sviluppa la fiorente citt conosciuta fra le altre per il suo Ponte Vecchio, il Ponte di Legno pi volte distrutto e ricostruito sopra il fiume Brenta: Bassano del Grappa.

Allevatore Cinofilo Il 10 Luglio 1972 ancora molto giovane grazie allindispensabile aiuto del Padre Rizzieri [come acquirente], del Nonno Paterno Massimo [come consigliere] e del pi giovane degli Zii Paterni Ampelio [come

collaboratore], Allevatore del

inizia Cane

la dal

Sua

carriera di

di

Pelo

Seta,

lamatissimo Setter Inglese. In poche stagioni diviene Allevatore Professionista, fino ad ottenere il rilascio dellAffisso ENCI denominato OPPIS

[acronimo di Oscar Pietro Pizzato Italian Setterman]. Sin dal 1973 distribuisce i Prodotti dellAllevamento, dapprima rifornendo vari

Amici, Conoscenti e Parenti del circondario, e poi, visti i pi che positivi entusiasmanti risultati, a sempre pi ampio raggio soprattutto negli ultimi 30 anni in Provincia, in Regione, su tutto il Territorio Nazionale ed infine ancora oltre, nel Mondo.
239

La Selezione continua di Esemplari votati alle Cacce di Montagna, lIstruzione [come Lui stesso ama definirla] ed il Dressage, condotti in forma Specialistica sui Tetraonidi di Bosco e di Roccia, sulla Coturnice ed in primis sullimmancabile Beccaccia, restano i Suoi principali pallini oltrech le Sue prime

aspirazioni, apprezzate anche da molti altri Operatori di Diana.

Cacciatore Con il permesso scritto rilasciatogli dai genitori, al compimento dei 16 anni inizia la carriera di Cacciatore di Montagna, che nel corso degli anni si indirizzer strettamente allArte

Venatoria col Cane da Ferma e con ci a due precise distinte passioni: la Selvaggina Tipica Alpina, formata dai Tetraonidi e dalla Coturnice, e pi tardi la specializzazione, la ricerca, lo studio e la Caccia alla Fatata Regina del Bosco: la Beccaccia. Attraverso la frequentazione di appositi corsi ed esami, ottiene lAutorizzazione alla Caccia di Confine ed il Patentino di

Selezionatore Esperto di Ungulati, pur non avendone dato seguito sia per mancanza di tempo che di vera passione.

241

Scrittore autore da qualche decennio di scritti tecnici, professionali ed altres pubblicitari incentrati sullo Studio, la Progettazione, il Design, lArredo, il Restauro ed il Recupero Edilizio, in particolare per i Settori del Mattone e dellArredo Urbano. Riserva fin dalle proprie origini una speciale attenzione allArte Venatoria e CinoVenatoria, curando articoli, capitoli e scritti riguardanti in particolare la Caccia col Cane da Ferma ed il Setter Inglese. La maniacale passione per la Beccaccia, la Scolopax Rusticola, lo spinge ad avviare un Ampio Progetto Editoriale incentrato sui

Racconti delle Esperienze guadagnate negli anni, scarpinando ovunque in lungo ed in largo: dallesclusivo Altopiano di Asiago allintero Nord Italia, dal Centro e Sud della Penisola, Sicilia compresa, allEuropa ed infine al Mondo intero. Tutto ci mettendoci sempre la faccia senza riserve, da principio con la pubblicazione del Libro IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA la cui prima edizione stata esaurita in pochi mesi e la cui ristampa ha goduto di identiche simpatie fra i Lettori di tutta Europa, tanto da renderne necessaria una ulteriore ed ora con il IL LIBRETTO DORO DEL BECCACCIAIO oltre che con BECCACCE DELLALTOPIANO.
243

Le successive pubblicazioni previste sono in fase preparatoria e di esse gi si conoscono gli argomenti trattati:

1. La Coturnice, lUrogallo e gli altri Tetraonidi. A Caccia con lo Specialista, il SETTER INGLESE 2. Selezione, Allevamento, Istruzione, Dressage e Specializzazione Venatoria del SETTER INGLESE

Designer Gi dai tempi della scuola super appassionato di disegno, di tutto ci che il

disegno

comporta,

tanto

da

divenire

la

disperazione degli insegnanti. Intraprende Giovanissimo la carriera Imprenditoriale nel Settore Edile, attraverso lAnalisi, lo Studio, la Progettazione e la Direzione dei Lavori, evolvendosi in un sempre pi ricercato Design in Stile e in Emozionanti Realizzazioni di Arredi Personalizzati, dei veri e propri Pezzi Unici. LOpera Professionale va dal Rustico allArte Povera, dal Classico al Moderno, dal Vecchio al Nuovo, dal Recupero al Rifacimento, concretizzandosi nelle realizzazioni di Interni ed Esterni di Strutture Abitative come Rustici, Casali, Attici, Dependance, Ville Contemporanee

245

ed Antiche, Villette, Masi, Baite e Residenze di ogni luogo. Si dedica inoltre allImmagine ed alle Strutture Autorit, Rappresentative Professionisti, daccoglienza Ospiti, Clienti di e

Visitatori, realizzando Uffici ed Aree Direzionali appositi per Manifestazioni, Convegni,

Conferenze, Fiere ecc. su commissione di importanti Aziende, Negozi, Operatori del Commercio, dellArtigianato, Campioni dello Sport e molto altro ancora. Crescendo si diletta a disegnare con Fascino ed Originalit diversi Oggetti ed Illuminotecnica dArredo per la Casa, lAzienda, il Negozio e lUfficio, oltre a Marchi Aziendali, Commerciali e Sportivi.

Unattivit

straordinaria

sviluppata

soprattutto nel Nord Italia [in parte anche nel Centro], arrivando persino nellEuropa CentroOccidentale.

247

DETERMINATO AD ESSERE UN ARTISTA A TUTTI I COSTI

Il violinista leggendario Isaac Stern una volta si trovato dinanzi a una donna di mezza et dopo un concerto. Essa ha esclamato con entusiasmo Oh, darei la vita per suonare come lei! Signora, ha detto Stern in modo pungente, io ho fatto proprio questo!

Bibliografia

ADDESTRAMENTO DEL CANE DA FERMA Delfino Felice, 2005, Editoriale Olimpia

AMMALARSI DI NATURALIT E BECCACCITE Materasso Francesco, 2010, Gigliotti Editore

BECCACCE DELLALTOPIANO Pizzato Oscar P., 2011, Oppis Planet Edizioni

BAGLIORI DI CACCIA Ponce de Leon Adelio, 2008, Editoriale Olimpia

249

BECCACCE E BECCACCIAI Garavini Ettore, 1948, Editoriale Olimpia

BECCACCE PERCH Bracciani Giorgio, 2010, Ex libris Editore

CACCIA ALLA BECCACCIA. LA REGINA DEL BOSCO TRA MITO E REALT VENATORIA Celano Vincenzo, 1997, Editoriale Olimpia

CACCIATORI, AGRICOLTORI E AMBIENTALISTI. EGUALI E DIVERSI Materasso Francesco, 2011, Youcanprint Edizioni

IL PUNTO SULLA BECCACCIA Span Silvio, 2001, Editoriale Olimpia

LA BECCACCIA E I CANI DA FERMA Carrier Jacques-Jean, 2007, Editoriale Olimpia

LA BECCACCIA E IL PROFESSORE Celano Vincenzo, 2006, Editoriale Olimpia

LA BECCACCIA NEL WHISKY. MEMORIE DI UN CACCIATORE Pieroni Piero, 1999, Editoriale Olimpia

LA CACCIA ALLA BECCACCIA Ullmann

251

LE ASTUZIE DELLA BECCACCIA Demole Edouard, 2001, Editoriale Olimpia

LE BECCACCE SONO DI PASSO. LE DONNE SONO STANZIALI Bracciani Giorgio, 2010, Malu Editore

IL PATRIMONIO BECCACCIA Martino Marcello, 2006, Carlo Lorenzini Editore

IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA Pizzato Oscar P., 2010, Oppis Planet Edizioni

OSTERIA DEL CACCIATORE Rinaldo Boscetto, 1998, Grafiche Amadeo

ROBERTO LEMMI: EMOZIONI DIPINTE Autori Vari, 2010, Milano

QUANTO DATO SAPERE SULLA BECCACCIA E DINTORNI. IL SELVATICO PI SELVATICO Materasso Francesco, 2009, Calabria Letteraria

TUTTI I RACCONTI. RACCONTI DELLA BECCACCIA Maupassant Guy de, 1996, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

ZORRO E LE REGINE Cappozzo Renzo, 2011, Edizioni Grafiche Leoni

253

Dello stesso autore:

IL SETTERMAN E LARTE DELLA BECCACCIA acquista su www.oscarpizzato.com

Cosa si intende con Specialista della Fatata Regina del Bosco? Quali sono le attrezzature indispensabili al Beccacciaio? Quale il Fucile pi adatto e le Munizioni pi specifiche, quali ancora le Performances fisiche e psicologiche del Beccacciaio e degli Ausiliari? Il libro Il Setterman e lArte della Beccaccia, che ho scritto in occasione dei 38 anni del mio Allevamento, si occupa di queste e altre domande, cercando di rispondere attraverso un approccio esperienziale, grazie alle avventure vissute sulla mia pelle in tutto il Mondo, dalla Croazia, alla Grecia, allIran. Si pu acquistare ad Euro 17,50 effettuando il pagamento con PayPal [metodo sicuro ed efficace di acquisto

255

on-line] oppure eseguendo lordine via email ad info@oscarpizzato.com per la spedizione in

Contrassegno postale. Leggi la presentazione del libro su

www.bighunter.it

Leggi

un

estratto

da

Google

Libri

su

www.google.it

Libro divorato. Molto bello il sentimento che traspare per la caccia specifica alla beccaccia e per i propri cani. Forse un eccessivo compiacimento per le doti di sparatore ma comunque quelli son momenti indimenticabili! Interessante la stampa su carta speciale e splendide, veramente splendide, le foto dei cani, specie quelle dei cuccioli. Un libro che si legge tutto dun fiato, semplice e sincero, il che non guasta mai. Complimenti allautore, in attesa di nuovi prodotti della sua penna.
[Renato Musumeci, Milano]

257

Premetto che non sono una cacciatrice ma nonostante questo ho letto il libro tutto dun fiato: interessante assaporare una passione innata per la Fatata Regina del Bosco in tutte le sue sfumature e il grande rapporto uomo/cane. Ho avuto modo di conoscere il Signor Oscar, grazie a Lui che la mia famiglia si allargata con larrivo di uno splendido Yorki, esemplare stratosferico per carattere e morfologia. Complimenti e grazie.
[Alessia Collicelli, Verona]

Caro Oscar, ancora una volta sei riuscito a stupirmi. Il libro che hai scritto una vera opera darte, sia dal punto di vista tecnico, curato nei minimi particolari, per non parlare poi delle tue avventure di caccia alla Regina, spettacolari. Lho letto in una notte, non potendo fare a meno di fantasticare ad ogni ferma ed a ogni sparo; sei stato proprio bravo. Ti volevo mettere anche a conoscenza dei passi da gigante che sta facendo la cucciolona che ho preso da te un paio di mesi fa, morbida nella ferma, eccezionale nel riporto, grande faticatrice, roghi e spine sembrano non esistere al suo passaggio. Sono veramente felice, te la far vedere quando verrai a cacciare la Regina insieme a me, nei terreni faticosi di Reggio Calabria. Baci a presto.
[Ernesto Pontari, Condofuri - Reggio Calabria]

259

Il tuo Libro bellissimo, complimenti. Lunica cosa sai, secondo me meno cose si scrivono sulla Regina e meglio per la sua salute. Agli inizi degli anni 80 a fare la caccia alla beccaccia eravamo in 6 o 7 in tutta la riserva, adesso anche grazie alle chiacchierate di un amico comune [mio parente] siamo in 35. Questo stupendo selvatico deve essere custodito meglio di unamante segreta perch ormai per la moda generata dalla stampa e dal business ha una dichiarazione di guerra sulla schiena, la cacciano in tutti i modi dal primo gennaio al 31 dicembre!! Questo non va bene ma il tuo libro come una bibbia per questo tipo di caccia. Complimenti uno fra i migliori che ho letto fino a oggi.
[Augusto Rigon, Gallio - Vicenza]

Gentilissimo sig. Oscar, ho letto con entusiasmo il suo libro e devo dire che molto interessante per quel che riguarda la caccia alla beccaccia ma quel che ancora pi interessante il rapporto uomo cane un binomio che tiene viva e fa vivere di emozioni la caccia con il cane. Complimenti per quello che ha trasmesso in questo libro, si nota chiaramente la sua grandissima passione e grandissima esperienza, la ringrazio di cuore e arrivederci alla prossima. Cordiali Saluti
[Piergiorgio Trentini, Rovereto]

261

Il libro mi piaciuto moltissimo, mi sono immedesimato nel personaggio e da appassionato cacciatore ho provato delle meravigliose sensazioni: avrei voluto essere io al posto del protagonista per vivere quelle stupende avventure in quei paradisi venatori con i suoi stupendi ausiliari. Io lho interpretato come un vero manuale di caccia alla beccaccia e il giorno seguente alla lettura mi sono recato in un negozio e mi sono attrezzato come mi ha consigliato lautore: scarponi, zaino e campani. Sembrer strano ma da quel giorno il mio nuovo zaino ha sempre accolto un selvatico abbattuto; non sar forse stato merito dellattrezzatura per, da giovane ed inesperto cacciatore, ho sempre fatto tesoro dei consigli che il Signor Pizzato mi ha dato e questo libro ha arricchito di molto il mio bagaglio culturale venatorio. Grazie Oscar, continua ad allevare quei cani stupendi e non fermarti, scrivi ancora. P.S.: Aspetto il secondo libro
[Filippo Martini, Montecchio Maggiore - Vicenza]

Sono proprietario di un Oppis, precisamente Oppis Gihss, campione italiano di lavoro, internazionale, vincitore dellultimo trofeo Alectoris Barbara 2010, Settimana Sarda su pernici sarde dicembre 2010. Io devo dire che di cani cosi [ 20 anni che allevo e possiedo setter da prove] me ne sono passati pochi tra le mani. Un cane considerato da diversi giudici di caccia a starne e grande cerca un ottimo esemplare con un Movimento setter eccellente, presa di punto e guidata spontanea nella piena nota. Il cane stato convocato alle prossime prove di febbraio 2011 di caccia a starne in Croazia, dove verr condotto come sempre dal grande dresseur Luca Carnevale, che colui che con grande impegno e competenza ha ottenuto ottimi risultati. Vi auguro sempre delle grosse soddisfazioni con lottimo lavoro di allevamento che state svolgendo e la grande passione del Setterman Oscar Pizzato.
[Maurizio Stalatile, Genova]

263

Spesso la vita ti riserva molte sorprese, a volte un po brutte, a volte molto piacevoli. Volevo leggere un libro e ho incontrato un Uomo. E che Uomo. Da attempato bibliofilo e vecchio cacciatore, curioso di scoprire cosa potr mai dire ancora di nuovo uno sconosciuto autore sul setter e su beccacce [argomenti ormai triti e ritriti], un giorno decido di comperare quel libro apparso sul web che tratta di cani e regine del bosco. Ho per delle difficolt, per mie scarse predisposizioni con le indicazioni di un sito un p complicato e cos, per concludere loperazione e aiutarmi a risolvere gli impicci, spunta telefonicamente lUomo Oscar Pizzato. E chi Oscar? Oscar un grandUomo, ed lautore del libro. Scopro che un geometra, che nella vita ha avuto brillanti successi come designer e che, per quel che ne so e ho letto, ha lasciato la sua geniale impronta di lavoro in tante ville venete e non. Ma luomo ha anche una forte passione: la Caccia, e un amore sviscerato per i Cani, i cani di

seta. Lamore cos radicato e profondo che lo costringe ad una diversa scelta di vita: abbandonare la professione per dedicarsi, anima e corpo, a queste nuove ed emozionanti pulsioni. Diventa allevatore, selezionatore ed addestratore professionista di setters. Il suo Allevamento Oppis, dopo pochissimi anni, per qualit e risultati, viene riconosciuto e certificato dallE.N.C.I., che la massima espressione della Cinofilia Nazionale. Lavora sui vari soggetti che alleva, sperimenta correnti, incrocia genealogie e sceglie i migliori prodotti, che prova e ne verifica doti, personalmente, nelle sue cacce preferite: cotorni sui monti e beccacce in ogni dove. Vuole ausiliari veri, per cacce vere, per cacciatori veri. Il canile con gli anni aumenta di numero, come il successo e le richieste, e dove lui non arriva per il moltiplicato impegno, affida i suoi cuccioloni ad amici cacciatori esperti, soprattutto montanari e beccacciai di Sicilia, Calabria, Albania, Montenegro, serbi/croati e di italiche valli ecc.ecc,che poi controlla, addestra e completa,
265

portandoli a cacce vere in quei luoghi difficili. Ma non gli basta: per la salute dei suoi [e nostri] cani allarga le sue attivit imprenditoriali e si associa a un mangimificio di qualit. Oscar un uomo forte, un duro, che ha vinto nel Biatlhon titoli mondiali e per lui oggi scalar montagne coi suoi setters in cerca di cotorne e tipica alpina, per addestrare e cacciare, come per noi comuni mortali salire le scale di casa. Insegue beccacce per il resto del mondo, con una ricerca quasi spasmodica, totale, ma anche, e questo cosa importante, un uomo schietto, generoso, onesto e simpatico. Se lo conosci lo ami, se lo frequenti, un vero amico per sempre. E il libro? Non un saggio di letteratura venatoria. un Manuale completo che, con competenza, tratta di tecnica di caccia alla maliarda, scritto con uno stile del tutto personale, da geometra, senza fronzoli e lirismi. Ha avuto successo, per le pagine scorrevoli, dai contenuti essenziali, per suggerimenti e consigli precisi, sintetici, pragmatici, fotografici, di chi

sullargomento ha fatto migliaia e migliaia di prove ed esperienze sul campo, e tante e tali da rendere per chi li seguir quasi certi [a caccia mai dire ...] i risultati. Oscar, sono felice di averti conosciuto e di collaborare, per il poco che sapr fare, al tuo nuovo sito. Come ben sai, da poco ho ideato e, con altri amici, ho fondato lAssociazione Culturale Italiana per la Tutela delle Tradizioni Venatorie e per il Collezionismo, e sar molto felice per la tua partecipazione e collaborazione attiva, allo scopo di migliorarla, arricchirla ed incrementarla. Ho un solo grande rincrescimento di non averti incontrato prima, quando let era pi consona e adeguata per seguirti nelle tue cacciate lass nel coro degli angeli alle mie amate cotorne, i fiori di roccia dalle mille emozioni, e alle nostre fatate regine dei boschi. Oscar omen nomen dicevano gli antichi per affermare certi principi, connaturati nel nome
267

continua cos e vedrai che, prima o poi, qualche autorit cinofila importante si accorger dei tuoi molteplici meriti di selezionatore di una razza canina pregiata, e conferir un Oscar al tuo lavoro e perch no, alla tua vita. Con tanta amicizia e affetto.
[Romano Pesenti, Milano]

Contatti

Oscar Pietro Pizzato oscarpizzato@live.it www.oscarpizzato.com

Cambiano gli strumenti, ma i principi che generano reali profitti sono rimasti fondamentalmente inalterati. Impara a riscoprirli e a metterli in pratica.
JEFFREY GITOMER Venditore, scrittore di successo, creativo, coach, trainer internazionale e consulente

269

Tutto quello che una mente umana pu concepire e credere, pu ottenerlo.


NAPOLEON HILL, Scrittore del libro motivazionale Pensa e arricchisci te stesso

Le persone non comprendono limmenso valore dellutilizzare i momenti liberi.


ORISON SWETT MARDEN dal Suo Libro He Can Who Thinks He Can! [1908]

Finch non perdonerai, quella data persona e quella cosa occuperanno spazio nella tua mente senza pagare laffitto.
ISABELLE HOLLAND Autrice premiata di 28 libri

Il risentimento come bere veleno e poi sperare che uccida i tuoi nemici.
NELSON MANDELA Vincitore del premio Nobel per la pace

271

Indice
15 27 39 Questo libro pu Dedicato a tutti quelli che Come si arrivati a IL LIBRETTO DORO DEL BECCACCAIO Istruzioni dUso Perch un LIBRETTO DORO DEL BECCACCIAIO? Prefazione

58 95

118

127

Beccacce nella Tormenta

237 249

LAutore Bibliografia

269

Contatti

273

Sul retro copertina: lAutore.