Sei sulla pagina 1di 23

Cause di Epatiti

• Tossine o farmaci
– (falloidina, paracetamolo, CCl4, isoniazide,)

• Alcol
• Virus
• Autoimmunità
• Metaboliche:
– alterato metabolismo del rame, deficit
a1antitripsina, emosiderosi, steatoepatite non
alcolica, glicogenosi...
Epidemiologia Epatiti Virali in Italia
(rif. Anno 2000 – seieva – casi/100000 abitanti)

0,1 0,1/100000 2/100000 0,7/100000

Età: 0 –14 anni 3 /100000 Età: 14 -24 anni 5 /100000

Epatite A 0,7/100000 2 /100000

Epatite B

Epatite C
2/100000
Età: > 25 anni
Epatiti A,E

- Consumo di alimenti contaminati:


- mitili, verdure (epatite A) in aree endemiche
- acqua contaminata (epatite E) in peculiari aree
endemiche le ex Repubbliche Sovietiche
India, Pakistan…(zoonosi?)

Entrambi i virus sono a RNA:


- HAV picornaviridae
- HEV caliciviridae

Entrambi i virus sono a trasmissione enterale.


Epatiti A,E
Cronicizzazione

Epatite A NO Epatite E
Epatite Acuta Epatite Acuta

Epatite Epatite
Fulminante Fulminante
99 99
in Gravidanza %
%

morte
Guarigione
morte Guarigione
Epatiti A,E: Diagnosi

Accurata anamnesi comprendente:


- possibili viaggi all’estero in aree endemiche
- consumo di possibili alimenti contaminati (mitili, etc)
- tipo di lavoro (insegnanti di asili nido)

Biochimica:
- IgM anti HAV
- IgM anti HEV [se IgM anti HAV negative e il paziente
proviene da aree a rischio (India)] test non
disponibile in Italia
- Transaminasi
Epatiti A,E: Terapia & Prevenzione

Terapia sintomatica

Prevenzione:
vaccinazione per l’HAV per i soggetti non vaccinati
naturalmente che si recano in aree di endemia.

L’immunità conferita è duratura per l’HAV


HBV
• Virus a trasmissione parenterale (apparente o
inapparente), sessuale, verticale (madre-figlio)

• Elevata prevalenza nei paesi dell’estremo


oriente, dell’Africa subsahariana;prevalenza
intermedia nell’area mediterranea; prevalenza
bassa nelle aree del nord dove è comune nei
gruppi a rischio.

• Virus a DNA della famiglia dell’Hepadnaviridae:


la persistenza del virus intracellulare è garantita
dalla riserva di DNA virale superspiralizzato
indovato nel nucleo degli epatociti.
HBV
caratterizzati alcuni genotipi

• Wild Type (Selvatico) • Mutante e-


– HBeAg + – HBeAg- (delezione
precore)
– molto frequente nelle
forme croniche bacino
Mediterraneo

Infezioni con miscele di virus (wild type +mutante): la


prevalenza percentuale dell’uno sull’altro determinerà se nel
tempo il paziente svilupperà l’infezione da mutante
Geographic distribution of HBV genotypes and
serotypes
Genotypes Serotypes Distribution
A adw2, ayw1 NW Europe, N America, Central Afric
B adw2, ayw1 SE Asia, China, Japan
C ayr, adrq+, adrq–, adw2 SE Asia, China, Japan
D ayw2, ayw3 S Europe, Middle East, India
E ayw4 Africa
F adw4q– American natives, Polynesia, Central
and South America
G adw2 United States, France
HBV Diagnostic categories

anti-HBs immunity

anti-HBc exposure

HBsAg infection

HBV-DNA, HBeAg replication

IgM anti-HBc disease

Brunetto, J Hepatol. 2002


Marcatori del virus B e diagnosi
Diagnosi HBs HBs HBc HBc HBe HBe HBV AST
Ag Ab IgM IgG Ag Ab DN /
A ALT
Infezione:
acuta + - + - + +/- +/- abn
cronica + - +/- + +/- +/- +/- abn

carrier + - +/- + - +/- +/- nor

vaccinato - + - - - - - nor
guarito - + - + - +/- - nor
Epatite B (storia naturale)
Epatite B
Adulto e Neonati

Infezione cronica 90% Infezione


Epatite Acuta 1%
verticale

10%
Epatite 99%
Fulminante
Guarigione

morte
Guarigione 60 - 70%
30 - 40%

Ragazzi 3-12 anni


Epatite Acuta da HBV e+: eventi
biochimici
HBsAg + HBsAg -

HBeAg + HBeAg -

HBV-DNA + HBV-DNA - -+-+--

IgG anti HBc


IgM anti HBc ALT

antiHBs

mesi/anni
HDV
• Virus difettivo ad RNA che necessita della funzione
helper del virus B
• Elevata prevalenza nei gruppi a rischio
• Modalità di trasmissione: uguale a quella dell’HBV
• Alcune aree di endemia (bacino Mediterraneo,
Venezuela, alcuni paesi subsahariani)
• Titoli elevati di IgM anti HDV perdurano per tutta
la durata dell’infezione: scarsa utilità pratica nella
diagnosi di epatite acuta D.
• Potrebbe essere un virus citopatico diretto
Epatite D
Sovrainfezione su
Coinfezione B - D Infezione Cronica B

Epatite acuta Epatite acuta

guarigione Epatite Epatite


fulminante guarigione fulminante

cronicizzazione cronicizzazione
HCV
• Virus a trasmissione parenterale (apparente o
inapparente)
• Appartiene alla famiglia delle Flaviviridae,
analogamente ai Pestivirus
• Ha un diametro di circa 50-60 nm, un mantello
lipidico ed un genoma a singola elica RNA
positivo.
• significativa eterogeneità genomica
conseguenza delle mutazioni accumulate
durante la replicazione virale.
HCV POLIPROTEIN

Structural proteins Non-structural proteins

C E1 E2 p7 NS2 NS3 A NS4 B A NS5 B

Aminoacids
Aminoacids Protein
Protein Function
Function

1-191
1-191 CC capside
capside
384-746
384-746 E2
E2 envelope
envelope

1027-1657
1027-1657 NS3
NS3 Serin-protease
Serin-protease
RNA-dependent
RNA-dependentNTPase
NTPase
1658-1711
1658-1711 NS4A
NS4A RNA
RNAelicase
elicase
1711-1972
1711-1972 NS4B
NS4B NS5A
NS5Aphosphorylation
phosphorylation

1973-2420
1973-2420 NS5A
NS5A IFN-resistence
IFN-resistence
2421-3010
2421-3010 NS5B
NS5B RNApolimerase
RNApolimeraseRNA
RNAdep.
dep.
HCV POLIPROTEIN

Structural proteins Non-structural proteins

C E1 E2 p7 NS2 NS3 A NS4 B A NS5 B

HVR1

- High nucleotide variability


- Target of the host immune response
ISDR

- PKR repression IFN resistence


Apoptosis Modulation
DINAMICA Di REPLICAZIONE Dell’ HCV
Emivita: 2.7 - 7.2 hours
Turnover/giorno: 95 - 99%
Production giornaliera: 1011 - 1012
Trascrizione senza correzione delle bozze

QUASISPECIE

selezione di mutanti

IMMUNORISPOSTA UMORALE E CELLULARE


Eterogeneità dell’ HCV
Ruolo del virus nella persistenza e outcome
Selezione
Negativa

Replicatione e mutazioni Selezione


Positiva
Virus C: genotipi

• Classificazione che fa riferimento


ai rami maggiori di un albero
filogenetico.
• Indica la distanza dal comune
progenitore
• I tipi si designano con un numero
arabo, mentre i sottotipi con una
lettera minuscola
• L’analisi filogenetica a partire
dalle sequenze complete
pubblicate, comprende sei tipi
genetici maggiori (e numerosi
sottotipi): 1 (a, b, c,) 2 (a,c,b),
3(a, b), 4 (a,b,c,d,f )
Testing for HCV

ELISA I

ELISA II

ELISA III

HCV-RNA

Weeks 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22
Epatite C (storia naturale)
Epatite C - Sequele Cliniche

Infezione
Epatite Acuta 60 -70
Infezione cronica
% verticale <7%

30-40%
Portatore
Epatite Epatite
Asintomatico
Fulminante Cronica
(?)
Attiva

morte
Guarigione Cirrosi

HCC