Sei sulla pagina 1di 32

Corso integrato di Igiene e

Sanità Pubblica

Poliomielite

5/11/2004 h : 12,00

P. Crovari
Caratteristiche dei virus poliomielitici

Echo
Enterovirus Coxsackie
PICORNAVIRIDAE
Poliovirus (3 sierotipi)
Rhinovirus

Principali polipeptidi del capside del virus polio: VP1+ , VP2+ , VP3+ , VP4+
POLIOMIELITE

AGENTE INFETTANTE Poliovirus

sierotipo 1, 2, 3

SERBATOIO Uomo

FONTE DI CONTAGIO Feci, muco faringeo

MODALITA’ DI TRASMISSIONE Catena oro-fecale,(aereodiffusione + o - )

PERIODO DI INCUBAZIONE 7 – 20 gg

MECCANISMO DI PATOGENICITA’ Replicazione nelle cellule neuronali


motorie e loro distruzione
Poliomielite
Cenni Clinici

• Infezione inapparente
• Malattia febbrile non differenziata
(quadro clinico abortivo)

Forma spinale
• Forma paralitica
Forma bulbare
Cenni storici

1800 malattia endemica rara

1887 epidemia di Stoccolma (Svezia) oltre 40 casi

1894 epidemia di Vermont (USA) 119 casi

1916 epidemia USA (epicentro New York) 27.000


casi (6.000 deceduti)

Anni ‘30-50 crescente numero di epidemie in tutto il mondo


(negli USA in media 17.000 casi/anno; in Italia in
media 3.000 casi/anno)
Poliomielite: una patologia grave e
temuta
POLIOMIELITE: MORBOSITA’ IN ITALIA DAL 1925 AL 1960

20
Casi notificati x 100.000 abitanti

10

0
1925 1930 1935 1940 1945 1950 1955 1960
Anno
Italia: Epidemiologia della Poliomielite
fino ad anni ‘50

• Numero di casi non elevato in senso


assoluto
Malattia
(rapporto infezione/malattia = circa
3000/1

• Concentrazione dei casi nell’età pediatrica

• Fortemente invalidante
1949 - Enders, Weller e Robbins
coltivazione dei poliovirus in colture di tessuti in vitro
Premio Nobel per la Medicina nel 1954
1954 Vaccino Salk
VACCINO SALK (IPV) 1954 

Produzione virus colture primarie di rene di scimmia


Inattivazione virus formolo
Composizione trivalente Polio 1+2+3
Somministrazione parenterale
Conservazione 2-8 °C
Ciclo vaccinale 3°,4°,5°,12° mese
Studio clinico controllato del vaccino
“Salk 1954”

Partecipanti 1.829.916 bambini - USA, Canada,

Finlandia

Risultati raccolti nel “Rapporto Francis”, 12-4-1955


EPISODIO CUTTER
USA – aprile-giugno 1955

Casi di Polio causati dall’inoculazione di vaccino Salk = 204 (polio1)


In due lotti (distribuiti a 70.000 soggetti) fu trovato virus vivo
60 casi di polio nei vaccinati
89 casi nei contatti familiari
• Infezione silente da poliovirus osservata nel 10-25% dei vaccinati con detti
lotti
• Incidenza casi paralitici 1 ogni 10-600 infezioni
1958 Vaccino Sabin (OPV)
I ceppi di Sabin sono stati attenuati mediante

ripetuti passaggi in colture di rene di scimmia

e selezione e controllo di singoli “cloni” virali


Virus poliomielitici attenuati
CEPPO SABIN
Genoma : RNA a singola elica di circa 7500 nucleotidi

• Polio 1 : differisce dal progenitore virulento per 55


mutazioni geniche, la maggioranza delle quali
riguardanti l’attenuazione (Mahoney);
• Polio 2 : differisce dal progenitore virulento per molte
mutazioni genetiche;
• Polio 3 : differisce dal progenitore virulento per 10
mutazioni geniche, di cui solo 2 riguardanti
l’attenuazione (MLeon);

Sito immunogeno dominante per gli anticorpi neutralizzanti = YP 1


VACCINO SABIN (OPV) “originale”
(USA 1961; Italia 1964)

Virus vivi attenuati (per ripetuti passaggi in colture di rene di scimmia)

Polio 1 = 300.000 TCID 50


Vaccini monovalenti, una dose contiene: Polio 3 = 300.000 TCID 50
Polio 3 = 300.000 TCID 50
Vaccino trivalente Polio 1+2+3 300.000 TCID 50
Somministrazione Via orale
Conservazione - 20 °C = diversi anni
Ciclo vaccinale monovalenti 3°, 4°, 5° /trivalente 11°mese/2°-3° anno
Italia: Epidemiologia della Poliomielite
fino alla campagna di vaccinazione di
massa del 1964
Infezione Molto diffusa nell’età pediatrica
(2/3% portatori)

Malattia • Numero di casi non elevato in senso assoluto


(rapporto infezione/malattia = circa 3000/1
• Concentrazione dei casi nell’età pediatrica
• Fortemente invalidante
Herd Immunity In Italia, negli anni ‘60, oltre il 90% della
popolazione di età > di 14 anni risultava
immunizzata verso i 3 poliovirus
Italia vaccinazione di massa con Vaccino
OPV di Sabin del 1964
• Offerta la vaccinazione a tutti i bambini
da 6 mesi a 14 anni
• Marzo 1964 - somministrazione vaccino
monovalente tipo 1
• Aprile 1964 - somministrazione vaccino
monovalente tipo 3
• Maggio 1964 - somministrazione vaccino
monovalente tipo 2
• Ottobre 1964 - somministrazione vaccino
trivalente 1 +2 +3
POLIOMIELITE: MORBOSITA’ IN ITALIA DAL 1925 AL 2000
20
Casi notificati x 100.000 abitanti

Inizio della vaccinazione


di massa

10

0
1925 1930 1935 1940 1945 1950 1955 1960 1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000
Anno
Italia

• 1966 - vaccinazione antipolio obbligatoria


per i nuovi nati; catch-up dei non vaccinati
• 1972 - passaggio al vaccino trivalente
“bilanciato” per tutte le dosi:
– Tipo 1 = 1.000.000 TCD 50
– Tipo 2 = 100.000 TCD 50
– Tipo 2 = 300.000 TCD 50
1988 - Progetto OMS

• Eradicazione della Poliomielite dal mondo


entro il 2000

NB Fattibilità attualmente prevista entro il 2010


Strategia base per le Nazioni in via di
sviluppo

• Giornate Nazionali di vaccinazione


– I bambini sotto i 5 anni ricevono due dosi di OPV
• Mopping-up - in caso di focolai epidemici
RISULTATO DEL PROGRAMMA DI ERADICAZIONE, 1988-
2000

35.000 cases in
1988*

Less than 3.500 cases in


*Estimated by WHO as April 2001 2000*
Regioni OMS dichiarate Poliofree
Americhe 1994
Western Pacific 2000
Europa 2002

Regioni OMS non ancora Poliofree


Africa
Mediterraneo Orientale
Sud est Asiatico
Obiettivi da conseguire per mantenere
l’Italia “polio free”

• Mantenere alto il livello di copertura vaccinale della popolazione

• Con quale vaccino?

• Problema delle VAPP


VAPP = Vaccine Associated Polio Paralysis

• 1 caso ogni 750.000 prima vaccinazione con OPV

• 1 caso ogni 2.500.000 vaccinazione con OPV


VACCINO Salk “potenziato” (enhanced) - IPV
Expansion of cell culture seeds by passage on microbeads to reach density of 1012 cells per 1000-L fermenter

Inoculation of seed virus (types 1,2 or 3)

Incubation at 37 °C for 3 to 4 days

Harvest 1000 L supernatant

Filter for clarification

Concentrate to 2 L by ultrafiltration

Purify by column chromatography to volume of 15 L

Filter for sterility

Dilution in medium 199 and new filtration

Inactivate with 1/4000 formalin for 6 days at 37 °C

Filter again for elimination of clumps

On days 9 and 12, sample for control *

Combine with other serotypes for trivalent vaccine; adjust antigen concentration *

Ciclo vaccinale (3 dosi) 3°, 5°, 11-12° mese


Nuovo calendario delle vaccinazioni obbligatorie e
raccomandate per l’età evolutiva.
(D.M. 07/04/1999)
3° 5° 11° 12° 15° 3° 5-6 11-12 14-15
Vaccino Nascita mese mese mese mese mese anno anni anni anni

Difterite-Tetano- DTP DTP DTP DTP Td


Pertosse
Polio virus IPV IPV OPV OPV

Epatite B HB * HB HB HB HB°
Haemophilus Hib Hib Hib
Influenzae b
Morbillo, Parotite, MRP-1 MPR-2
Rosolia

* per i bambini nati da madre portatrice di HBsAg (contemporaneamente a immunoglobuline


specifiche)
° per adolescenti non vaccinati precedentemenete (entro l’anno 2003)
Td vaccino antidifterite-tetano per adulti
Nuovo calendario delle vaccinazioni obbligatorie e
raccomandate per l’età evolutiva.
(D.M. 07/04/1999; aggiornato da D.M.18/06/2002)
3° 5° 11° 12° 15° 3° 5-6 11-12 14-15
Vaccino Nascita mese mese mese mese mese anno anni anni anni

Difterite-Tetano- DTP DTP DTP DTP Td


Pertosse
Polio virus IPV IPV IPV IPV

Epatite B HB * HB HB HB HB°
Haemophilus Hib Hib Hib
Influenzae b
Morbillo, Parotite, MRP-1 MPR-2
Rosolia

* per i bambini nati da madre portatrice di HBsAg (contemporaneamente a immunoglobuline


specifiche)
° per adolescenti non vaccinati precedentemenete (entro l’anno 2003)
Td vaccino antidifterite-tetano per adulti
Situazione epidemiologica attuale in
Italia

• La maggior parte della popolazione è fornita di anticorpi neutralizzanti


verso i tre tipi, negli adulti generalmente a basso titolo;
• Cominciano ad individuarsi quote di soggetti sieronegativi per singoli
tipi, con distribuzione geografica a macchia di leopardo;
• Isolamento di poliovirus selvaggi dall’ambiente non più riscontrato;
• Circolazione interumana di poliovirus vaccinici molto bassa
RISERVE