Sei sulla pagina 1di 13

PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

PEI
Piano Educativo Individualizzato

2019/2020

Stefano Di Tore
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Anagrafica

Nome: Gianfranco

Cognome: Gianfranchi

Sesso: Maschio

Data di nascita: 1/1/2003

Luogo di nascita: Salerno

Lingua madre: Italiano

Dati scuola

Anno scolastico: 2019/2020

Classe: 3° classe secondaria di secondo grado A

Scuola: DISUFF - DISUFF

Dirigente: Mario Rossi


Coordinatore/ Maria Rosa
Referente BES:

Insegnante di Stefano Di Tore


sostegno/
supplementare:

Ore di frequenza 18
sostegno:
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Diagnosi

Codici ICF-10: F84.90,F91.3,F81.0

Codici ICF-CY: d750.2,b1301.3,b140.3,b144.3,b163.2,b164.3,d145.3,b172.3,d175.3,d177.3,d250.


3,d130.3,d159.3,d160.3,d179.3,d210.3,d220.3,d230.3,d240.2,d250.3d355.3,d570.
2,d650.3,d710.3,d720.3,d7203.2,d730.2,d779.2,d880.3

Data prima diagnosi: 01/01/2007


Figure sanitarie di Marco Polo (Neuropsichiatra infantile)
riferimento: Giuseppe Garibaldi (Pediatra)
Napoleone Bonaparte (Psicologo)
Pino Pini (Logopedista)
(Terapista della neuro-psicomotricità dell’età evolutiva)
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

NUCLEO FAMILIARE
Gr. di parentela Cognome e nome Data di nascita Titolo di studio Professione
Scuola Secondaria di
Padre xxxxxxx xx/xx/xxxx +
II grado
Scuola Secondaria di
Madre xxxxxx xx/xx/xxxx
II grado
Frequenta la scuola
Fratello xxxxx xx/xx/xxxx
materna

Situazioni mediche particolari  SI NO [Se SI, specificare]

Trattamenti farmacologici  SI NO


In orario scolastico  SI NO
È stato attivato il protocollo  SI NO Nome del somministratore ………………………

Terapie riabilitative in corso SI  NO


 In orario extrascolastico
 In orario scolastico con ingresso posticipato o uscita anticipata
[Se ALTRO,
Tipologia di intervento: Logopedico  Fisioterapico Psicomotorio  Altro
specificare]
Sede dell’intervento: Ore settimanali:

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE


Assistenza domiciliare  SI NO

INTERVENTI DI CARATTERE SOCIALE


Interventi di carattere sociale  SI NO

DESCRIZIONE DELLA SCUOLA

DESCRIZIONE DELLA CLASSE

Classe e sezione: Indirizzo: Scuola Secondaria II grado

TEAM DOCENTI / CONSIGLIO DI CLASSE

Cognome e nome Ambito di competenza Continuità n° anni


PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Sezione 2 - ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA


Strumenti utilizzati per la osservazione/descrizione dell’allievo nel contesto scuola/classe:
 Osservazione libera  Strutturata su base ICF  Altro [Se ALTRO, specificare]

AREA COGNITIVA E DELL’ APPRENDIMENTO


Dalla Diagnosi Funzionale:
Dalla diagnosi emerge che

Dall’osservazione nel contesto scuola/classe:


FUNZIONI MENTALI GLOBALI
0 nessun problema, 1 problema lieve, 2 problema moderato, 3 problema severo, 4 problema completo, 8 non specificato, 9
non applicabile

ICF Capitolo Q

AREA DELLA COMUNICAZIONE


Dalla Diagnosi Funzionale:
Dalla diagnosi emerge che

Dall’osservazione nel contesto scuola/classe:


0 nessun problema, 1 problema lieve, 2 problema moderato, 3 problema severo, 4 problema completo, 8 non specificato, 9
non applicabile

ICF Capitolo Q

AREA RELAZIONALE
Dalla Diagnosi Funzionale:
Dalla diagnosi emerge che

Dall’osservazione nel contesto scuola/classe:


0 nessun problema, 1 problema lieve, 2 problema moderato, 3 problema severo, 4 problema completo, 8 non specificato, 9
non applicabile

ICF Capitolo Q

Inserire altre aree


PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Obiettivi e attività

AREA COGNITIVAE DELL’APPRENDIMENTO


FUNZIONI MENTALI -> Attenzione -> Componenti intensive -> Vigilanza
Capacità di mantenere un'adeguata prestazione in compiti monotoni, per periodi relativamente lunghi di tempo.
Codici ICF-CY:
b1400: Mantenimento dell'attenzione
b1101: Continuità della coscienza
b1102: Qualità della coscienza
b1103: Regolazione degli stati di veglia

Obiettivo Di fronte a una sequenza di suoni o immagini, riuscire a identificare uno stimolo target
presentato in precedenza, con caratteristiche percettive più salienti rispetto agli altri e con
maggiore frequenza di accadimento.
Attività Presentare all’alunno un suono o un’immagine e poi chiedergli di ritrovarlo all’interno di una
sequenza più ampia. Modificare gradualmente la salienza dello stimolo (sempre meno
importante) e la frequenza di accadimento (sempre meno frequente).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Individuare persone note all’interno di un gruppo di sconosciuti numericamente maggiori.


Attività Presentare all’alunno delle fotografie di volti (una alla volta) e poi chiedergli di ritrovare le
persone in questione all’interno di una foto di gruppo (progressivamente più estesa, ampia e
articolata).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Di fronte a una sequenza di suoni o immagini, riuscire a identificare uno stimolo target
presentato in precedenza, con caratteristiche percettive di uguale salienza e con uguale
frequenza di accadimento rispetto agli altri.
Attività Presentare all’alunno un suono o un’immagine e poi chiedergli di ritrovarlo all’interno di una
sequenza più ampia. Modificare gradualmente la salienza dello stimolo (sempre meno
importante) e la frequenza di accadimento (sempre meno frequente).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Individuare voci conosciute all’interno di sequenze di voci sconosciute numericamente


maggiori.
Attività Presentare all’alunno un suono target e poi chiedergli di ritrovarlo all’interno di una serie di
suoni (progressivamente più estesa, ampia e articolata).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Di fronte a una sequenza di suoni o immagini, riuscire a identificare uno stimolo target
presentato in precedenza, con caratteristiche percettive di minore salienza e con minore
frequenza di accadimento rispetto agli altri stimoli.
Attività Presentare all’alunno un suono o un’immagine e poi chiedergli di ritrovarlo all’interno di una
sequenza più ampia. Modificare gradualmente la salienza dello stimolo (sempre meno
importante) e la frequenza di accadimento (sempre meno frequente).

Modificato il 09/12/2019 19:57


Verifica Non raggiunto

Obiettivo Individuare oggetti conosciuti all’interno di sequenze di oggetti sconosciuti numericamente


maggiori.
Attività Presentare all’alunno delle fotografie di oggetti (una alla volta) e poi chiedergli di ritrovarle
dentro a una foto più ampia (progressivamente più estesa e articolata).
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

FUNZIONI MENTALI -> Attenzione -> Componenti selettive -> Attenzione focale
Capacità di dirigere l'attenzione su un determinato compito ignorando stimoli distrattori.
Codici ICF-CY:
d160: Focalizzare l'attenzione
d161: Dirigere l'attenzione
b1400: Mantenimento dell'attenzione

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario,
con compiti ripetitivi, in assenza di distrazioni esterne.
Attività Proporre attività che impegnino lo studente in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario
a svolgere almeno tre cicli di azioni, con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne su
un altro canale sensoriale (ad esempio, musica di sottofondo, persone che parlano, ecc.)
Attività Proporre attività che impegnino il soggetto in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario
a svolgere un’azione, con compiti ripetitivi, in assenza di distrazioni esterne.
Attività Proporre attività che impegnino il soggetto in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario
a svolgere almeno tre cicli di azioni, con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne su
un altro canale sensoriale (ad esempio, musica di sottofondo, persone che parlano, ecc.).
Attività Proporre attività che impegnino lo studente in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario,
con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne sul medesimo canale sensoriale (ad
esempio, televisione accesa di fronte a sé mentre si manipola del materiale).
Attività Proporre attività che impegnino il soggetto in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario
a svolgere almeno tre cicli di azioni, con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne su
un altro canale sensoriale (ad esempio, musica di sottofondo, persone che parlano, ecc.).
Attività Proporre attività che impegnino il soggetto in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario,
con compiti ripetitivi e di basso impegno cognitivo, in presenza di distrazioni esterne sul
medesimo canale sensoriale, con intensità e livello di elaborazione cognitiva maggiore.
Attività Proporre attività che impegnino lo studente in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario,
con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne sul medesimo canale sensoriale (ad
esempio, televisione accesa di fronte a sé mentre si manipola del materiale) e con intensità
maggiore degli stimoli stessi.
Attività Proporre attività che impegnino lo studente in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Focalizzare la propria attenzione sul compito che si sta svolgendo per tutto il tempo necessario,
con compiti ripetitivi, in presenza di distrazioni esterne sul medesimo canale sensoriale (ad
esempio, televisione accesa di fronte a sé mentre si manipola del materiale).
Attività Proporre attività che impegnino il soggetto in una ricerca di informazioni (visive o uditive) o in
un compito di manipolazione, variando progressivamente il tipo di interferenza (stesso o
differente canale), la quantità di interferenza (prima poca, poi sempre più) e il carico cognitivo
del compito (prima compiti semplici, poi compiti sempre più difficili).
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto
PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

AREA DELLA COMUNICAZIONE


FUNZIONI MENTALI -> Attenzione -> Componenti selettive -> Attenzione divisa-distribuita
Capacità di focalizzare l'attenzione su più compiti simultaneamente.
Codici ICF-CY:
b1402: Distribuzione dell'attenzione
b1403: Condivisione dell'attenzione

Obiettivo Rispondere a semplici domande (la cui risposta è "sì/no") mentre sta eseguendo un compito
manuale e ripetitivo senza interrompere l’attività in corso.
Attività Durante un compito manuale semplice e ripetitivo, chiedere all’alunno di rispondere con "sì" o
"no" a domande poste dall’insegnante. Mediante la guida fisica e l’imitazione di altre persone
coinvolte nel medesimo compito, aiutare lo studente a rispondere senza interrompere l’attività
in corso.
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Rispondere a semplici domande (la cui risposta è "sì/no") mentre sta eseguendo un compito
manuale e ripetitivo senza allontanare le mani dagli oggetti
Attività Durante un compito manuale semplice e ripetitivo, chiedere all’alunno di rispondere con “sì” o
“no” a domande poste dall’insegnante. Mediante la guida fisica e l’imitazione di altre persone
coinvolte nel medesimo compito, aiutare lo studente a rispondere senza allontanare le mani
dagli oggetti che sta utilizzando. È permesso interrompere l’attività in corso.
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Eseguire un’attività di manipolazione con la mano dominante e con l’altra mano o un piede
eseguire (in maniera continuativa e in contemporanea) una seconda azione, di natura più
semplice e ripetitiva senza interrompere l’attività in corso.
Attività Proporre un’attività di manipolazione con la mano dominante e contemporaneamente chiedere
di utilizzare l’altra mano o un piede per svolgere una seconda azione, di natura più semplice e
ripetitiva senza interrompere l’attività in corso.
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Eseguire un’attività di manipolazione con la mano dominante e con l’altra mano o un piede
eseguire una seconda azione in contemporanea, di natura più semplice e ripetitiva, senza
allontanare la mano dominante dall’oggetto che sta manipolando.
Attività Proporre un’attività di manipolazione con la mano dominante e contemporaneamente chiedere
di utilizzare l’altra mano o un piede in maniera continuativa per svolgere una seconda azione, di
natura più semplice e ripetitiva, senza allontanare la prima mano dall’oggetto.
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Eseguire un compito di manipolazione e contemporaneamente (in maniera continuativa)


guardare altrove (come una persona che parla o uno schermo) senza interrompere l’azione in
corso.
Attività Proporre un compito di manipolazione e contemporaneamente (in maniera continuativa)
proporre un secondo compito che spinga a guardare altrove (ad esempio, una persona che parla
o uno schermo) senza interrompere l’azione in corso.
Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

Obiettivo Eseguire un compito di manipolazione e contemporaneamente (in maniera continuativa)


guardare altrove (come una persona che parla o uno schermo) senza allontanare le mani dagli
oggetti.
Attività Proporre un compito di manipolazione e contemporaneamente (in maniera continuativa)
proporre un secondo compito che spinga a guardare altrove (ad esempio, una persona che parla
o uno schermo) senza allontanare le mani dagli oggetti.
SOFIA - PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

Creato il 09/12/2019
Modificato il 09/12/2019 19:57
Verifica Non raggiunto

FUNZIONI EMOZIONALI/INTERAZIONI E RELAZIONI INTERPERSONALI -> Interazione sociale ->


Interazione a scuola/extra scuola -> Interazione con gli insegnanti
Capacità di instaurare una relazione di tipo cooperativo con gli insegnanti.
Codici ICF-CY:

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo
Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica
SOFIA - PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

COMUNICAZIONE -> Linguaggio verbale -> Comprensione -> Comprensione semantico lessicale
Capacità di conoscere le parole contenute nella frase e la plausibilità semantica di ciò che viene richiesto o affermato.
Codici ICF-CY:

Obiettivo
Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Obiettivo

Attività

Creato il
Modificato il
Verifica

Inserire altre aree


SOFIA - PEI - Gianfranco Gianfranchi - 09/12/2019

OBIETTIVI DIDATTICI SPECIFICI


L’alunno segue la programmazione della classe, pertanto, si fa riferimento agli obiettivi minimi stabiliti per
ciascuna disciplina.

Materia
Obiettivo
Attività e metodologie

Creato il
Modificato il
Verifica

Materia
Obiettivo
Attività e metodologie

Creato il
Modificato il
Verifica

Materia
Obiettivo
Attività e metodologie

Creato il
Modificato il
Verifica

Materia
Obiettivo
Attività e metodologie

Creato il
Modificato il
Verifica

Firme