Sei sulla pagina 1di 120

Seconda edizione 2016

Grafica impaginazione
Fabio Ardente

© Copyright 2015 − Edizioni Santa Croce s.r.l.


Via Sabotino 2/A − 00195 Roma
Tel. (39)0645493637 − Fax (39)0668164400
info@edusc.it
www.edizionisantacroce.it

ISBN 978-88-8333-610-2
IL LATINO ECCLESIASTICO
PER TUTTI

SELF LATIN
Manuale di Latino
con didattica per l’autoapprendimento

MARIA CRISTINA FORMAI

EDUSC
Ringraziamenti
Un ringraziamento particolare va a chi ha permesso la concretizzazione dell’opera,
allo studente di Diritto Canonico Fabio Ardente, il quale si è cimentato non soltanto
nell’intera impaginazione, ma anche nella struttura grafica dei testi con un lavoro
sovraumano nella realizzazione delle svariate tabelle, schemi e vocabolario. Senza il
suo ausilio non si sarebbero mai concretizzati tali testi.
Infatti iniziando quasi per scherzo, “scandalizzato” per l’originaria e pessima
impostazione grafica dei testi, si è offerto volontario per rimpaginare le intere unità
didattiche. Ritengo che se all’inizio, solo avesse immaginato quale mole di lavoro lo
aspettava non me lo avrebbe mai proposto.
Un grazie anche a tutti quei miei studenti che nel corso di questi quindici anni
mi hanno dato suggerimenti e consigli e che, con le loro domande, m hanno aiutato a
capire cosa dovevo cambiare e come dovevo migliorare le spiegazioni.
Una menzione speciale è indirizzata alla Mia Mamma che ha sempre creduto in
me e mi ha spinto a scrivere questi testi, seguendone con interesse lo svolgimento, a
Lei dedico questo mio lavoro.
L’autore si scusa per le eventuali imperfezioni o errori, poiché il lavoro è nato
dalla necessità di agevolare gli studenti durante le lezioni ed in seguito alla richieste
degli stessi si è giunti all’attuale redazione.
Inoltre lo stesso è aperto alle eventuali correzioni, osservazioni e chiarimenti, al
seguente indirizzo e-mail di posta elettronica: manualelatinoformai@gmail.com

Maria Cristina Formai


AUTOCORREZIONI
Autocorrezioni

UNITÀ 1
Esercizio 1
1. La ragazza loda Maria nella villa 13. La padrona manda le figlie con le amiche
2. La ragazze lodano Maria nella villa 14. La buona padrona loda le ancelle per la
3. Le ancelle ornano l’altare di Maria con le diligenza
rose 15. Le buone padrone lodano le ancelle
4. L’ancella orna l’altare di Maria con la rosa 16. L’ancella è amica della figlia della padro-
5. Le ancelle ornano gli altari di Maria con na
le rose 17. L’ancella dà l’acqua all’amica
6. L’ancella dona la rosa alla ragazza 18. Non è colpa delle figlie è colpa delle
7. Le ancelle donano le rose alla padrona amiche
8. L’ancella dona le rose a Maria 19. L’acqua sta sulla terra
9. L’ancella prega con l’amica nella villa 20. La chiesa sta in terra
10. Le ancelle pregano con le amiche nella 21. Stiamo in chiesa con le ragazze
villa 22. La potenza e la giustizia sono sulla terra
11. Maria ha molte figlie in terra 23. La figlia sta nei boschi con l’amica
12. Maria ama le sue figlie in terra

Esercizio 2
1. La storia mostra la famiglia umana amiche
2. La mia famiglia è grande 13. La ragazza in chiesa loda Maria
3. La maestra loda la ragazza per l’obbe- 14. La signora dà la medicina con l’acqua alla
dienza figlia dell’ancella
4. La maestra loda le ragazze per l’obbe- 15. La ragazza è bella.
dienza 16. Le ragazze sono belle
5. Le maestre ascoltano le ragazze con gioia 17. La villa è grande; le ville sono grandi
6. La maestra legge la storia alle ragazze 18. Gli abitanti dell’Italia amano la concor-
con pazienza dia e l’amicizia
7. La maestra legge le storie alle ragazze con 19. La padrona loda la laboriosità delle
pazienza ragazze
8. La scienza biologica mostra la natura 20. La padrona custodisce nella villa le
umana gemme preziose
9. La scienza psicologica mostra l’anima 21. La ragazza vede la violenza delle acque
umana 22. Siamo nei boschi con le figlie della
10. L’invidia distrugge l’amicizia padrona
11. La ragazza sta nella chiesa con l’amica 23. Maria possiede una bella villa in...
12. La ragazza prega nella chiesa con le

6
Unità 1

Esercizio 3
1. Le ragazze vedono l’acqua fredda 8. Nella scuola la ragazza ascolta la favola
2. Le ragazze temono la violenza 9. Maria legge la lettera dell’amica
3. La ragazza teme la violenza 10. Maria legge le lettere delle amiche
4. La ragazza piange nel bosco 11. La nonna racconta alle ragazze le favole
5. Le ragazze piangono nel bosco con sapienza
6. Nel bosco c’è l’aria pura 12. La nonna non ama la violenza e l’avarizia
7. Nella scuola le ragazze ascoltano le favole

Esercizio 4
1. Le colombe temono la violenza delle coltori
aquile 8. La fama accende grandi ire.
2. I poeti lodano la gloriosa storia di Roma 9. Le belve feroci amano il fitto bosco.
3. Giulia, figlia di Claudia, legge nel bosco 10. Le matrone puniscono con acrimonia le
presso la scuola le lettere dell’amica. ancelle.
4. La padrona con pazienza insegna la 11. La nonna manda con gioia le lettere alle
clemenza. figlie della maestra.
5. La misera colomba è preda dell’aquila 12. L’avarizia uccide l’amicizia
6. Le mie figlie sono povere. 13. Le ragazze amano la grande vittoria
7. Le formiche sono dannose per gli agri-

Esercizio 5
1. Le figlie del marinaio donano le rose alla 13. La filosofia mostra la via della vita alle
maestra discepole
2. Le ragazze giocano con gioia presso la 14. La serva chiude la porta con prudenza
villa della nonna 15. La violenza delle onde devasta le spiag-
3. La maestra legge le favole dei poeti nella ge dell’isola
biblioteca della scuola vicino al bosco 16. Le alunne imparano la lingua latina
4. Le ragazze giocano nel bosco 17. Le rose e le viole ornano l’altare nella
5. Le ragazze cadono in acqua chiesa
6. Le figlie studiano con diligenza 18. Le maestre spiegano la grammatica alle
7. L’avvocatessa legge la sentenza alla ragazze
convenuta 19. La superbia sempre è la causa delle
8. La terra è piena di acqua discordie
9. Sotto l’ombra nel bosco la maestra loda 20. A volte le ragazze sono preda dell’invidia
la pazienza della formica è disprezza la 21. L’opulenza spesso è causa di invidia
pigrizia della cicala 22. L’ombra dei boschi è gradita agli agricol-
10. Le alunne pigre non amano studiare, ma tori
amano giocare 23. Le ragazze sono grate alla maestra
11. La luna e le stelle mostrano la via ai mari- 24. Con molte lacrime la serva chiede perdo-
nai no alla padrona
12. Spesso la discordia turba le famiglie. 25. La figlia entra in chiesa con la lampada

7
Autocorrezioni

26. La vita rustica è maestra di parsimonia e clemenza e temperanza


di giustizia 30. Varia è la fortuna della vita
27. Le rane agitano l’acqua dei fossi 31. La coscienza malvagia non è mai tran-
28. Gli agricoltori interrompono il lavoro e quilla
riposano sotto l’ombra 32. Spesso la rosa è vicina all’ortica
29. La padrona amministra la famiglia con 33. L’amicizia è figlia della natura

Esercizio 6
1. La medicina non cura le ferite delle scuola le favole alle alunne
anime 12. Le ragazze lavano con l’acqua la palla
2. Le figlie della maestra giocano nella villa 13. La ragazza piange nel bosco perché la
vicino alla chiesa con le amiche maestra è malata e non viene a scuola
3. Maria ha molte amiche perché è una 14. La figlia della maestra dà la tromba all’a-
ragazza allegra mica
4. La maestra ama le alunne operose perché 15. La padrona dà l’acqua alle ancelle
studiano con grande perseveranza 16. La nonna ha molta clemenza
5. La storia è la maestra della vita 17. La sentenza è negativa
6. Gli abitanti vengono in chiesa dove 18. Con innocenza la ragazza prega vicino
ascoltano le parabole e pregano con gioia all’altare
7. L’agricoltore coltiva la terra vicino alla 19. Le alunne hanno prudenza, perseveran-
mia villa za, benevolenza e temperanza
8. La medicina della nonna guarisce la 20. La mia terra ha abbondanza di acqua
figlia della maestra 21. La maestra con indulgenza dà il perdo-
9. La ragazza instaura l’amicizia con la no alle ragazze
maestra della scuola 22. Maria è la regina
10. Le ragazze cantano in chiesa perché sono 23. La ragazza ogni giorno lascia la sua villa
felici e va a scuola
11. La maestra legge nella biblioteca della

Esercizio 7
1. Le ragazze sono lodate dalla maestra 6. L’altare è ornato dalle rose
2. Le ferite delle serve sono curate dalla 7. L’altare era ornato dalle ragazze
padrona 8. La villa è posseduta dalla padrona
3. Le famiglie erano turbate dalla discordia 9. La rosa è donata dalla figlia
4. Le favole sono lette dalla maestra 10. La storia è ascoltata dalle ragazze
5. La lingua è imparata dalle ragazze

8
Unità 2

UNITÀ 2
Esercizio 1
1. Il servo sta con i figli nella terra degli medici
apostoli 14. Cristo dà sempre gloria a Dio
2. I santi apostoli stanno in cielo con i beati 15. Gesù è il figlio di Maria
3. L’apostolo sta in cielo con i beati 16. Maria ha un figlio unigenito
4. Gesù ama gli apostoli ed i beati 17. Maria dà gloria a Dio nei cieli
5. Gesù ama lapostolo ed il beato 18. I beati con i santi amano Dio
6. Il medico cura la malattia con la medi- 19. Il figlio buono sta con i servi in Chiesa
cina 20. Maria loda gli amici e le amiche di Dio
7. Il medico cura le malattie con le medi- sulla terra
cine 21. Stiamo con gli amici nella terra degli
8. I medici curano le malattie con le medi- apostoli
cine 22. La signora con le ancella e con i servi
9. I medici danno le medicine ai malati prega nella terra degli apostoli
10. Il medico dà la medicina ai malati 23. Il padrone con il figlio orna l’altare degli
11. I malati non amano le medicine apostoli
12. Il malato non ama la medicina del medi- 24. Maria vede la vittoria di Cristo
co 25. Gli apostoli vedono in cielo la vittoria di
13. Le ragazze non amano le medicine dei Cristo

Esercizio 2
1. L’anima abita negli occhi mistero di Cristo
2. Il medico cura, la natura risana 14. Il turno è formato
3. Il cavallo beve nel guado 15. Il patrono rivela l’anomalia di natura
4. Il cavallo agita l’acqua psichica nella convenuta
5. La signora dà l’acqua ai figli 16. Il perito ha cinque colloquii con la
6. Il padrone mette il cavallo nella villa convenuta
7. La ragazza dona la rosa bianca a Maria 17. Dagli atti non sono scaturiti argomenti o
8. I cristiani lodano l’gnello di Dio indizi validi
9. Io sono la via e la vita 18. Licia è rappresentata in giudizio dall’av-
10. I cristiani leggono le lettere degli apostoli vocato SS
11. L’acqua è profonda 19. Il turno pronuncia la sentenza definitiva
12. I Magi vedono Gesù nel presepio 20. La sentenza definitiva è pronunciata dal
13. Nel sacramento dell’Eucarestia vive il turno

9
Autocorrezioni

Esercizio 3
1. Dalle circostanze risulta chiara l’anoma- secondo la formula: “…”
lia psicologica 13. L’oggetto dell’Eucarestia è il mistero di
2. Il turno emette il decreto Dio
3. Il sinodo espone la dottrina 14. I ragazzi sono visti dal maestro
4. La Messa è il sacrificio di Cristo 15. L’uomo è ascoltato dall’avvocato
5. La lingua latina è insegnata (si insegna) 16. La Chiesa riconosce il sacrificio di Cristo
nelle scuole 17. Il sinodo spiega il vincolo tra l’Eucarestia
6. Il magistero della Chiesa dà i precetti ai e la Chiesa
cristiani 18. Il sinodo tratta l’argomento del sacerdo-
7. La malattia è curata dal medico zio
8. I precetti del sinodo sono esposti nel 19. L’economia è lo strumento per il bene
catechismo della famiglia
9. Ne Vangelo è narra la vita di Cristo dagli 20. Il presbitero proclama il mistero nella
evangelisti Santa Messa
10. Il Vangelo narra la vita di Cristo 21. I precetti sono dati dal Magistero della
11. La perizia d’ufficio è redatta dal perito Chiesa
12. Nel decreto il dubbio è concordato

Esercizio 4
1. Il servo temeva l’ira del padrone 14. Il decreto era emesso dal turno
2. Il servo temerà l’ira del padrone 15. Il ragazzo con l’amico passeggerà nel
3. L’ira del padrone sarà temuta dal servo giardino
4. L’ira del padrone era temuta dal servo 16. Il sinodo dei vescovi sarà radunato (si
5. L’anima della ragazza era elevata a Dio radunerà) in Vaticano
6. Le mie labbra annunzieranno la gioia di 17. Nel giardino passeggiavano i ragazzi con
Dio gli amici
7. Le parabole di Cristo sono narrate dagli 18. I frutti saranno mangiati dai ragazzi
evangelisti 19. Le rose saranno coltivate dalle ragazze
8. Gli evangelisti narravano la vita di Cristo 20. Le rose sono coltivate dalle ragazze
9. Il libello era presentato dall’uomo 21. Maria sarà sempre pregata dai cristiani
10. La malattia sarà curata dal medico 22. I peccati sono rimessi dal presbitero
11. La malattia era curata dal medico 23. L’agnello correva nel prato
12. La malattia è curata dal medico di fami- 24. I ragazzi stavano presso il muro della
glia scuola e ridevano
13. Gli atti della causa erano letti dagli avvo- 25. I ragazzi giocheranno con la palla nel
cati giardino

Esercizio 5
1. Nella Chiesa le famiglie pregheranno per zio
i bambini 3. Il vino era bevuto dagli apostoli nell’ul-
2. Le famiglie saranno distrutte dal divor- tima cena

10
Unità 2

4. Il corpo di Cristo è offerto per i cristiani 14. Si il ragazzo non obbedisce, sarà castiga-
5. Il tabernacolo è sempre vigilato dagli to
angeli 15. Se il ragazzo non obbediva, era castigato
6. Il mio amico cenerà con le ragazze 16. L’ozio è un vizio
7. Domani in Chiesa sarà adorata nella 17. Le ragazze sono trascinate dagli esempi e
Chiesa sono mosse dalle parole
8. Il Dio era invocato dal vescovo 18. La porta è distrutta dal grande sasso
9. Le favole saranno narrate dalla maestra 19. La porta sarà lavata dalle ragazze
10. La storia di Roma era spiegata dal 20. La via sarà lavata dall’acqua
maestro 21. Le ragazze sono attratte dalle ricchezze
11. Il vino era proibito ai ragazzi 22. Dio manda il Figlio nel mondo
12. L’amicizia sarà turbata dall’invidia e 23. Il figlio è mandato da Dio
dall’odio 24. Il peccato sarà cancellato dalla penitenza
13. L’invidia e l’odio turberanno l’amicizia 25. La vita è guidata dai precetti

Esercizio 6
1. Il nuovo testamento narra la vita di 9. Il ministro dà l’acqua al discepolo
Cristo 10. L’acqua è data al discepolo dal ministro
2. La vita di Cristo è narrata dal nuovo 11. Il popolo lodava l’agnello di Dio
testamento 12. L’agnello di Dio era lodato dal popolo
3. Gli apostoli narravano le parole di Cristo 13. I peccati del mondo sono tolti dall’agnel-
4. Le parole di Cristo erano narrate dagli lo di Dio
apostoli 14. L’agnello di Dio toglie i peccati del
5. Le ragazze avevano le rose mondo
6. Le rose erano avute dalle ragazze 15. Noi lodavamo la vergine buona
7. Pietro per primo chiama Cristo Gesù 16. Siete serviti da servi buoni
8. Gesù è chiamato Cristo da Pietro

Esercizio 7
1. L’acqua è data dalla maestra tesori della dottrina della Chiesa
2. La maestra dava l’acqua 11. L’uomo in giudizio mostra una profonda
3. Maria legge i libri ai figli ed alle figlie coerenza
4. La convenuta risiedeva presso la famiglia 12. I cristiani sono ammoniti dall’esempio
dell’uomo con il figlio dei vizi
5. La sacra scrittura si fonda sulla parola 13. L’avarizia è una malattia dell’animo
scritta di Dio 14. La cultura della vita urbana è cresciuta
6. Nell’animo dell’avaro abita l’avarizia per (a causa dell’) l’aumento degli abitan-
7. Il ragazzo non beveva il vino ti
8. L’alunno e l’alunna leggono le storie dei 15. La causa è conclusa (si conclude) con la
poeti nel giardino sentenza negativa
9. Adamo era la figura di Cristo 16. Il decreto è emesso (viene emesso) dal
10. I precetti sono proposti dal Sinodo dai foro ecclesiastico

11
Autocorrezioni

17. Antonella prima delle nozze aveva un 19. Il ragazzo e la ragazza vedono l’amico
aborto spontaneo vicino al giardino della scuola
18. La convenuta non confermava la testi- 20. Mario dopo quattro anni chiedeva il
monianza dell’uomo divorzio

Esercizio 8
1. La sentenza confermava l’impotenza 13. I libri erano letti dagli alunni
dell’uomo 14. Gli alunni buoni obbediscono al maestro
2. Tra gli scritti del testamento eccellono i 15. I precetti di Dio sono rispettati dai
vangeli cristiani
3. I vangeli sono la testimonianza sulla vita 16. La dottrina della Chiesa è esposta nel
e sulla dottrina di Cristo catechismo della Chiesa cattolica
4. Grandi doni saranno dati all’amica dalla 17. Giulia prima delle nozze concepiva la
ragazza figlia
5. Gli sposi sono uniti dal sacramento del 18. La figlia era concepita da Giulia prima
matrimonio delle nozze
6. Dio crea il cielo e la terra 19. Il figlio è concepito dalla convenuta
7. Il cielo e la terra sono creati da Dio 20. La sentenza difende il vincolo del matri-
8. Dio raduna le acque in un solo luogo monio
9. Dio tira fuori le piante dalla terra 21. Nel sacramento dell’Eucarestia vive il
10. La poligamia ed il divorzio oscurano il mistero di Cristo
matrimonio 22. Il turno è formato
11. L’agnello di Dio è lodato dal popolo 23. Il libello presentato dall’uomo
12. Gesù manda gli apostoli il Galilea

Esercizio 9
1. La perizia d’ufficio è redatta (scritta) dal 11. I precetti sono dati dal maestro
perito 12. Nel Vangelo è narrata (si narra) la vita di
2. Nel decreto il dubbio è concordato Cristo
3. L’oggetto dell’Eucarestia è il mistero di 13. Il Vangelo narra la vita di Cristo
Cristo 14. La storia è ascoltata dai discepoli
4. I ragazzi sono visti dal maestro 15. Maria è pregata dalla ragazza
5. L’uomo è ascoltato dall’avvocato 16. Le figlie sono amate dalla signora
6. La Chiesa riconosce il sacrificio di Cristo 17. L’amicizia è distrutta dall’invidia
7. Il sinodo espone il vincolo tra l’Eucare- 18. La clemenza è insegnata dalla maestra
stia e la Chiesa 19. Le ragazze sono lodate dal maestro
8. Il sinodo dei vescovi tratta l’argomento 20. Le ferite delle ancelle sono curate dalla
del sacerdozio signora
9. L’economia è lo strumento per il bene 21. Le famiglie sono turbate dalla discordia
della famiglia 22. Le favole sono lette dalla nonna
10. Il presbitero proclama il mistero nella 23. La lingua è imparata dalle ragazze
Santa Messa 24. L’altare è ornato dalle rose (con le rose)

12
Unità 2

25. La villa è posseduta dalla signora rivo del regno di Dio


26. La rosa è donata dalla figlia 29. La vita di Cristo è narrata dal Vangelo
27. Il mistero del sacrificio di Cristo è mani- 30. Il matrimonio è distrutto dalla poligamia
festato (si manifesta) nella Santa Messa e dall’edonismo
28. La Chiesa aiuta i cristiani ed aspetta l’ar-

Esercizio 10
1. La natura della Messa è enunciata (viene adora l’ostia immacolata
enunciata) dal Concilio Tridentino 5. L’ostia immacolata è adorata dal popolo
2. Cristo, figlio unigenito di Dio, nell’ulti- cristiano
ma cena istituiva il sacrificio eucaristico 6. Le norme odierne della Messa sono
3. I presbiteri offrono il sacrificio nella prescritte dal concilio
persona di Cristo 7. Il popolo loda l’agnello di Dio
4. Il popolo cristiano con somma riverenza 8. Il vincolo è sempre difeso dalla Chiesa

Esercizio 11
1. Il Papa scriveva la lettera con gioia
2. La lettera era scritta dal Papa 14. Le favole erano raccontate dal maestro
3. Le alunne saranno amate dalla maestra nel giardino pubblico
4. La maestra amerà le alunne 15. Le favole sono raccontate dalla nonna
5. La violenza delle aquile era temuta dalle vicino al bosco
colombe 16. La nonna racconta le favole
6. La grammatica è spiegata dal maestro 17. L’altare della Chiesa sarà ornata dalle
7. Le ferite saranno curate dal medico con ragazze con le rose
le medicine 18. Tra i ragazzi nasce l’amicizia
8. La via della vita è mostrata dalla filosofia 19. Maria è pregata dalla ragazza nella Chie-
9. L’istanza della convenuta contiene moti- sa
vi validi 20. L’acqua era bevuta dalla ragazza
10. Le famiglie saranno turbate dalla discor- 21. La volpe correva nel bosco
dia 22. La signora vede la ragazza nell’acqua
11. La discordia turberà le famiglie 23. La ragazza è vista nell’acqua dalla signora
12. La clemenza era insegnata dalla signora 24. L’agricoltore abiterà con la famiglia nella
13. Le favole saranno raccontate dalla nonna villa vicino al bosco

Esercizio 12
1. Il matrimonio è distrutto dall’egoismo 5. I libri sono letti dalle ragazze
2. L’egoismo distrugge il matrimonio 6. La ragazza berrà acqua e vino
3. Il Vangelo era spiegato con gioia dal 7. Nel libello il patrono spiega i motivi e le
ministro sacro cause del naufragio del matrimonio
4. Nell’atrio della villa le ragazze leggevano 8. Dio ama i pellegrini
i libri

13
Autocorrezioni

Esercizio 13
1. La vita con l’amica è serena 14. L’ancella dona la rosa alla signora
2. Dopo la scuola Lidia ritorna alla villa 15. I cristiani amano Maria
3. Le ragazze frequentano senza invidia le 16. L’amica dava l’acqua
amiche 17. La signora lodava la giustizia
4. Il fitto bosco offre l’ombra agli abitanti 18. Le ragazze tagliavano le rose
5. La ragazza mandava le lettere alla 19. L’amica ornava l’altare
maestra 20. Le ragazze non amano le medicine
6. Le lettere erano mandate dalla ragazza 21. La rosa è donata dall’ancella alla signora
7. La colomba lava le penne presso la riva 22. Maria è amata dai cristiani
8. La colomba vedeva la formica nell’acqua 23. L’acqua era data dall’amica
9. Maria è maestra nella scuola 24. La giustizia era lodata dalla signora
10. L’abitante beveva l’acqua 25. Le rose erano tagliate dalle ragazze
11. La nonna aveva l’usignolo nella gabbia 26. L’altare era ornata dall’amica
12. Le rose sono donate dalle ancelle alla 27. Le medicine non sono amate dalle ragaz-
signora ze
13. Le ancelle donano le rose alla signora

14
Unità 3

UNITÀ 3
Esercizio 1
1. Il cristiano santo ama le molte parole di 10. I beati ascoltano le parole vere del nuovo
Cristo testamento
2. Il cristiano santo amava le molte parole 11. Il beato ascoltava nella chiesa il nuovo
di Cristo testamento
3. I ragazzi amano l’acqua calda 12. In Cristo abbiamo un esempio vero di
4. Il ragazzo amava l’acqua calda vita santa.
5. La ragazze buone donano rose bianche 13. In Cristo avevamo esempi veri di vita
alla padrona santa
6. La ragazza buona donava la rosa bianca 14. La vita dei beati è monito
alla padrona 15. L’esempio dei vizi ammoniva i cristiani
7. I ragazzi cristiani ascoltano le parole 16. La padrona lieta da`alle piccole ancelle
sacre di Cristo nel tempio con gli amici grandi doni
8. Il nuovo testamento narrava la vita sacra 17. I discepoli avevano gli esempi del
e i miracoli grandi di Cristo maestro
9. La santa Messa è il mistero dell’acqua e 18. La ragazza vede i grandi premi nella
del vino mensa

Esercizio 2
1. La ragazza eleva l’anima a Dio bianco e acqua fredda
2. I ragazzi elevavano l’anima a Dio 14. In principio era il verbo
3. Gli apostoli avevano pochi pesciolini 15. Eravate nella terra dei nemici di Dio con
4. Il ragazzo ha pochi pesciolini i servi cattivi
5. Il vescovo benedice i doni e offre i santi 16. Siete apostoli buoni
sacrificia Dio sull’altare del tempio sacro 17. Maria dà aiuto agli apostoli nel cenacolo
con molti cristiani 18. Il vescovo stava nella chiesa con la nostra
6. Sull’altare c’è l’ostia pura santa e immaco- famiglia
lata 19. I discepoli dormivano nel bosco, Gesù
7. Nella santa Messa mangiamo l’ostia. pregava
8. Nel santo sacramento dell’Eucarestia c’è 20. Le ragazze amavano la musica sacra e i
Cristo, figlio unigenito di Dio giochi profani
9. Maria annuncia ai discepoli le parole 21. La ragazza ama la musica sacra
degli apostoli 22. Noi vediamo nella chiesa l’agnello sacro
10. Le tenebre sono sulla terra 23. Il maestro lodava i discepoli studiosi
11. Le tenebre erano sulla terra nella scuola
12. I nostri servi mangiavano e bevevano 24. L’agnello di Dio toglie i peccati del
nell’atrio mondo.
13. Mia figlia mangia una mela e beve vino 25. Voi vedevate nella nostra mensa libri

15
Autocorrezioni

nuovi, molti doni, vino puro, acqua fred- 27. I discepoli ascoltavano la dottrina dei
da filosofi nel liceo
26. Il filosofo nel liceo lodava i discepoli e 28. Nella biblioteca vi erano molti libri e
le discepole per le diligenza e per l’obbe- poche lettere
dienza 29. Con il battesimo siamo figli di Dio

Esercizio 3
1. camminiamo nella via del Signore con Signore
gli amici 9. Il popolo ha un famoso documento di
2. Nella Messa il popolo di Dio lodava Gesù Maria
3. Il vescovo invocava Dio in favore della 10. Pietro chiama i ragazzi dai campi
chiesa 11. Eva nasce dalla costola di Adamo
4. Nei nostri animi regna sempre Cristo 12. La chiesa è la sposa di Cristo
5. La vita darà i premi ai buoni. 13. Il matrimonio sarà celebrato dagli sposi
6. Il mistro eucaristico è manifestato dalla 14. I ragazzi sono chiamati da Pietro.
formula “mistero della fede” 15. Il vino è mischiato con l’acqua dal presbi-
7. Pietro da un grande premio al servo tero
buono 16. Ora il ministro mescola il vino con l’ac-
8. Cantiamo il salmo alla presenza del qua

Esercizio 4
1) L’ORSO LA PANTERA E L’AGNELLO
L’orso e la pantera vedono nel prato il piccolo agnello. “È mio!” esclama l’orso; e
la pantera “è mio, perché vedevo l’agnello per prima l’agnello”. Così iniziano una aspra
battaglia. Mentre le belve combattono acremente, il furbo agnello fugge nel vicino
bosco. Quindi l’orso e la pantera dopo la battaglia non vedono più l’agnello. Allora
l’orso dice: “quanto siamo sciocchi! ... l’agnello è salvo, mentre noi siamo pieni di ferite.”
2) L’ASINO ED IL CANE
L’agricoltore aveva un cane pigro ed un asino operoso. Il cane era caro al padrone
e passava la vita nell’ozio; l’asino al contrario trasportava pesanti sarcine, girava la
mola nel mulino sopportava la vita dura e misera e non riceveva il ringraziamento
del padrone. Infatti il padrone dava ogni giorno il cibo al cane, all’asino la pala e
poco cibo. Il misero asino paragona la sua vita con la vita del cane e desidera avere
la benevolenza del padrone; perciò imita il cane: agita festosamente la coda, salta …,
mette gli zoccoli sulle spalle del padrone; ma il padrone spaventato chiama i servi in
aiuto; i servi accorrono, prendono l’asino, lo colpiscono con duri bastoni.

16
Unità 3

3) PAOLO E LIDIA
Paolo e Lidia ogni giorno lasciano la villa e vanno a scuola, dove arrivano anche
ragazzi e ragazze delle ville vicine. Lì i discepoli ascoltano attentamente il maestro,
leggono storie famose, scrivono con lo stilo diligentemente e contano con l’abaco. I
discepoli lodano i libri dei poeti; infatti nei libri vi sono favole meravigliose. Ma oggi
il maestro è malato, perciò vi sono la ferie della scuola. Paolo gioca con gli amici,
Lidia passeggia attraverso il giardino o legge una piacevole favola. Poi ritornano
insieme alla villa. Lì Lidia gioca vicino al ruscello o nel cortile della villa con le figlie
piccole dell’ancella. Paolo passeggia con gli amici oltre il ruscello e cerca i nidi degli
uccellini sopra i rami dei pioppi. Alle ore vespertine Lidia e Paolo ritornano alla villa
4) SULL’AMICIZIA
La vita con gli amici è serena e felice, ma senza amici è dura. Infatti gli amici
godono per la gioia degli amici, soffrono per la tristezza, comunicano gioie e
preoccupazioni, inoltre offrono sollievo nelle malattie, consiglio e aiuto nei pericoli;
perciò giustamente riteniamo l’amicizia difesa della vita. I ragazzi devono scegliere
cautamente gli amici e distinguere la rette amicizie dalle cattive amicizie e poi
devono amare gli amici, offrire aiuto agli amici, lodare i consigli degli amici. Il veleno
dell’amicizia è l’invidia, perciò frequentiamo senza invidia gli amici se desideriamo
conservare amicizie durature. L’amicizia è più necessaria dell’acqua e dell’aria; la vere
amicizie non finiscono mai, ma sono eterne; inoltre i poeti ritengono le amicizie un
dono di Dio. Giustamente dice il proverbio: chi trova un amico, trova un tesoro.
5) MARIA E TITO
Maria è maestra nella scuola primaria; Maria è una ragazza bella di vent’anni
e ama molto i bambini. Nel giardino pubblico conosce Tito, maestro nella scuola.
Tra Maria e Tito nasce l’amicizia; dopo tre anni celebrano il matrimonio canonico
in chiesa: Maria e Tito hanno due figli; Tito spesso narra favole e storie ai figli con
grande pazienza: i figli ascoltano la parole di Tito con gioia. Nella bibliteca della
scuola ci sono molti libri e anche Maria legge i libri ai figli. La vita tra Maria e Tito è
lieta e i fgli sono operosi. A Maria piace vivere nella villa
6) LA RAGAZZA E L’USIGNOLO
Il fitto bosco offre agli agricoltori l’ombra. Nell’aia sotto la grande pianta le figlie
dell’agricoltore giocano con la amiche. In una gabbia avevano un piccolo usignolo e
davano all’usignolo il cibo e le necessarie cure. Ma l’usignolo era triste e desiderava
uscire fuori dalla gabbia. I suoi lamenti commuovono la misericordia delle ragazze.
Allora la figlia piccola dell’agricoltore apre la finestra della gabbia. L’usignolo vola via
e canta felice nell’aria.

17
Autocorrezioni

7) IL SERVO E IL PADRONE
Il servo teme l’ira del padrone poichè il padrone non ha pazienza e poichè il
padrone è avaro; infatti l’avarizia è una malattia dell’animo. Un amico dona al servo
un agnello e il servo mangia l’agnello con il figlio nel giardino. L’amico viene nella
villa con le figlie e dice: “Il servo rispetta il padrone, ma il padrone non rispetta il servo”.
8) MARIO E GIULIA
Mario e Giulia abitavano in edifici vicini. Mario era un bel ragazzo e Giulia era
una ragazza bella. Mario desiderava sposare Giulia ma i genitori vietano le nozze. Ma
l’amore cresceva ed il ragazzo amava profondamente la ragazza. Il muro dell’edificio
aveva una stretta fessura: il ragazzo e la ragazza vedono la fessura del muro e Mario
attraverso la fessura invia le lettere alla amata ragazza. Spesso stavano vicino al muro
e Giulia ascoltava le dolci parole di Mario. Una volta il ragazzo e la ragazza arrivano
al solito luogo e piangono; dopo stabiliscono di incontrarsi sotto l’ombra del moro
presso il vicino bosco. C’erano le tenebre; Giulia fugge dall’edificio paterno ad arriva
presso il moro e siede sotto il moro. Il moro aveva frutti rossi e vicino al moro c’era un
fiume gelido. Viene la volpe, mangia molti frutti e mentre ritorna nei boschi per caso
strappa e macchia il mantello della ragazza con il rosso dei frutti.
Viene Mario e vede le orme della volpe, dopo vede il mantello strappato e
macchiato. Raccoglie l’indumento della ragazza ed arriva al moro: piange, dà baci
al mantello, chiama l’amata ragazza, ma inutilmente: alla fine infila la spada nelle
viscere e giace dopo supino: poco dopo la ragazza ritorna al moro e cerca l’amato
ragazzo. All’improvviso vede Mario gravemente ferito. Mario rivolge alla ragazza
gli occhi tristi. La misera ragazza piange, infila la spada nelle viscere e con l’amato
ragazzo muore (si allontana dalla vita).
9) LA VOLPE E IL CAPRONE
Una volpe correva nel bosco e cade per caso in un profondo pozzo, dove c’era poca
acqua. Allora tenta di raggiungere il bordo del pozzo, ma invano e già dispera della
sua vita. Ma un caprone, stanco e assetato, poiché era accaldato per la calura viene e
chiede: “c’è acqua nel pozzo?”. Risponde la volpe ingannatrice:” l’acqua è abbondante e
picevole!”: e il caprone” dici il vero?”. “Certamente, lo giuro: rimango nel pozzo perché
a me piace”. Lo stolto caprone crede e scende. Allora la volpe sale sulle corna del
caprone e esce fuori dal pozzo. Il caprone nel pozzo deplora la sua stoltezza.
10) LA COLOMBA E LA FORMICA
Vicino alla riva del fiume la colomba lavava le bianche penne, quando vede
nell’acqua una piccola formica. Con molte lacrime la formica chiede l’aiuto alla
colomba. Allora la colomba infila nell’acqua un ramoscello e lo dà alla formica. La
formica sale sul ramoscello, nuota verso la riva, rende molti ringraziamenti alla

18
Unità 3

colomba e fugge tra le erbe della riva, dove un agricoltore prepara la freccia contro la
colomba. La formica grata alla colomba, morde l’agricoltore: la freccia cade in terra e
la colomba con l’aiuto dell’amica vola via salva.
11) LUCIA E MARCO
Lucia è una ragazza di venti anni e nel 200 conosce Marco medico di ventisette
anni nell’ospedale vicino alla sua villa, dove la ragazza visitava ogni giorno una amica
malata. Tra Lucia e Marco nasce l’amicizia. Dopo un anno iniziano il fidanzamento e
nel 2007 celebrano le nozze nella chiesa dedicata a san Paolo.
Nascono litigi e la sposa lascia la casa coniugale. Chiede ed ottiene il divorzio.
L’uomo poiché desiderava contrarre un nuovo matrimonio, presentava il libello al
Foro Apostolico dove accusava il vizio di forma del suo matrimonio. Il libello era
accettato ed il dubbio era (veniva) concordato. Il turno era costituito (si formava), gli
sposi erano ascoltati (si ascoltavano gli sposi).

19
Autocorrezioni

UNITÀ 4
Esercizio 1
1. Il padre conduce i figli nell’acqua 8. Gli uomini buoni e clementi convertono
2. Ora lodiamo e sempre loderemo la vergi- i nemici
ne buona 9. Gli angeli scendono dal cielo
3. Il sacerdote poneva sull’altare un gran- 10. La vergine scusava le colpe dei servi
de calice 11. La madre dava il pane al figlio
4. Dio è il padre onnipotente di tutte le 12. L’angelo dice a Maria: tu sei e sarai sempre
genti della terra una vergine buona e clemente
5. I cristiani pregano nel nome del padre 13. I padri danno i nomi ai figli
6. Gli uomini precedono le vergini nella 14. Ave, Maria, piena di grazia, benedetta tu
strada tra le donne
7. Cristo manda gli apostoli in tutte le 15. I sacerdoti imploravano l’aiuto di Dio nel
regioni tempio con i fedeli

Esercizio 2
1. Gli uomini amavano la legge 11. Noi pregavamo per la salvezza di tuo
2. Gli uomini amano le leggi fratello
3. Gli apostoli davano agli uomini le leggi e 12. Tu sei, o Dio la mia la mia fortezza e
i precetti di Cristo salvezza
4. Il sacerdote dà alle vergini una veste 13. Pilato conduceva Gesù a morte
purpurea 14. I figli rispetteranno i padri e le madri
5. Il sacerdote darà alle vergini le vesti 15. Gesù è resurrezione e vita
purpuree 16. Non vi era luce nella vostra abitazione
6. Pietro ama la vergine Maria, madre di 17. Gli amici vengono nella vostra casa con
Gesù gli animali
7. Voi rispettate la volontà e le leggi dei 18. La vergine buona implorerà il padre e la
giudici madre in favore dei fratelli
8. Maria stava con gli apostoli nell’ora della 19. Nell’altare di Dio vi sono i calici d’oro
morte 20. Con Gesù avremo la legge, la salvezza, la
9. I discepoli benedicevano Maria con le resurrezione e la croce
lodi 21. Gesù stava sulla croce con i ladroni
10. Il sacerdote dirà la verità ai fedeli

Esercizio 3
1. Gli uomini entreranno nella città con le 3. I cristiani rendono lode a Maria, Maria
donne dona ai cristiani fortezza luce e verità
2. Gesù narrava agli uomini e alle vergini 4. La madre di Dio prega per i peccatori
le parabole 5. Molti uomini non amavano la croce

20
Unità 4

6. Gesù è il re dei re, luce delle luci, verità 13. Cristo inviava gli apostoli nelle regioni
delle verità della Galilea
7. L’uomo buono ama la verità della legge 14. Vengono all’altare
di Cristo 15. L’attore presentava al tribunale di secon-
8. Non crederemo ai giudici malvagi da istanza il libello introduttorio della
9. La madre conduceva le figlie nell’acqua lite.
10. Nei boschi vi sono molti animali 16. L’attore accusava di nullità il suo matri-
11. Preparerò le lezioni monio per il difetto di discrezione di
12. Voi lodate e loderete sempre la vergine giudizio
buona

Esercizio 4
1. Gesù istituisce l’Eucarestia come comme- 6. il matrimonio chiede indissolubilità,
morazione della sua morte fedeltà e donazione
2. La donna chiede la separazione 7. la patrona dell’attrice presentava l’appello
3. Presso il tribunale di appello è costitui- 8. le norme della Santa Messa sono stabili-
to (si costituisce) il collegio di tre giudici te dalla volontà del Concilio Ecumenico
4. il libello dell’attore era accettato con gli Vaticano II
atti della investigazione preliminare 9. la dottrina del concilio è espressa dalle
5. la donna non ha il potere del suo corpo formule della Messa

Esercizio 5
1) FRATELLI IN CRISTO
Noi siamo cristiani per grazia di Dio. Quindi siamo fratelli per la legge di Cristo
(oppure: per merito della legge di Cristo): “Siete fratelli”. Cristo, figlio di Dio, è figlio
di Maria. Quindi è uomo e Dio. Cristo è re degli uomini poichè è Dio. In Cristo è la
salvezza degli uomini, poichè per la salvezza degli uomini viene nel mondo. E` luce
del mondo poiché da agli uomini la verità Quindi i cristiani rendono ringraziamenti
a Dio e a Cristo e lodano Cristo, come re e imperatore

Esercizio 6
LE UCCISIONI DEI CRISTIANI
Dopo l’avvento di Cristo nel mondo vi era la luce della verità, ma i Romani non
erano amici di Cristo e della verità. Invece i cristiani erano amici di Cristo. Nell’impero
romano vi erano molti cristiani: nei porti, nelle città delle province e nei boschi e nei
monti. Erano servi e soldati, padri e madri. Per paura di Cristo re e per il nome del
Dio dei cristiani i romani uccidevano i cristiani. Ora sono in cielo con Maria e Cristo
e vedono la gloria di Dio padre.

21
Autocorrezioni

Esercizio 7
IL NOME DI GESÙ
Il nome di Gesù è un nome santo, nobile e pieno di speranza. Nel nome di Gesù
pregano tutti i cristiani; tutti lodano Gesù; tutti rendono grazie a Gesù; tutti i santi ed
i beati in cielo vedono Gesù con Maria. Nel nome di Gesù pregavano i primi cristiani.
Per merito di Gesù Dio padre dava ai primi cristiani il premio della vittoria. Quindi
Gesù Cristo è sia il Signore e il re di tutti gli uomini.

Esercizio 8
IL PADRE E LA MADRE DI FAMIGLIA
La madre di famiglia dapprima educa i figli nel suo grembo, poi li affida a maestri
fidati. Il padre di famiglia deve scegliere bene i maestri per i figli e per le figlie: un
buon padre offre ai figli e alle figlie l’animo paterno; perciò non deve essere iracondo,
né litigioso: il buon padre spesso loda, frequentemente ammonisce, con pazienza
corregge, raramente punisce e castiga.
Tratta i ragazzi non con animo inasprito e con ingiurie ma con grande indulgenza.
I figli devono dedicarsi allo studio assiduamente e con diligenza ed obbedire con
solerzia agli insegnamenti. Il buon padre insegna la verità e l’onestà. Il padre e la
madre devono insegnare non solo con le parole ma anche con l’esempio: infatti le
parole muovono, gli esempi trascinano.

Esercizio 9
CRISTO UOMO NUOVO
Realmente nel mistero del Verbo Incarnato diventa evidente veramente il mistero
dell’uomo. Adamo, infatti, primo uomo, era la figura (un esempio) dell’uomo futuro,
cioè di Cristo Signore. Cristo è l’ultimo Adamo e nella rivelazione del mistero
dell’amore del Padre, manifesta pienamente l’uomo all’uomo e manifesta l’altissima
vocazione. L’uomo perfetto poiché aveva perduto la somiglianza divina a causa del
peccato, viveva nella schiavitù del diavolo. Dio mandava nel mondo suo figlio. Cristo
liberava l’uomo dalla schiavitù del peccato e dava all’uomo la vita eterna. Infatti
Cristo si univa on la sua incarnazione in qualche modo con ogni uomo. Lavorava
con mani umane, pensava con mente umana, agiva con volontà umana, amava con
cuore umano. Nato da Maria Vergine, veramente era uno di noi, in tutte le cose
simile all’uomo eccetto il peccato. Agnello innocente, quando versava il suo sangue,
meritava la vita per l’uomo, e riconciliava Dio con l’uomo e portava via gli uomini
dalla schiavitù del peccato.

22
Unità 5

UNITÀ 5
Esercizio 1
1. Il bambino è frutto della fecondità 19. Rispetteremo le leggi dei magistrati
2. I bambini sono frutti della fecondità 20. Nelle membra del padre non vediamo la
3. I bambini colgono i frutti degli alberi paura
4. I frutti degli alberi attirano i bambini 21. L’anima è felice all’avvento di Cristo
5. Tutti apprezzano la dolcezza del frutto 22. La madre lava il volto del figlio
6. La mano lava la mano 23. Il padre lavava i volti dei figli
7. Le mani lavano le mani 24. Il libro è frutto delle mie mani
8. La luce toglie la paura 25. Le nostre mani puliscono la casa
9. Il gioco nei ragazzi è segno di vivacità 26. La mano è una parte del corpo
10. I giochi nei ragazzi sono segni di vivacità 27. Noi amiamo il rito del pane e del vino
11. Voi date gigli a piene mani 28. La luce dei volti dei ragazzi era grande
12. Il lusso corrompe i costumi dei cittadini 29. I ragazzi danno gloria allo Spirito Santo
13. La quercia sta nei boschi 30. Sul volto di Cristo regna la giustizia
14. Le querce stanno nei boschi 31. Nel nome del Padre e del Figlio e dello
15. La ghianda è frutto della quercia Spirito Santo
16. Spiego i corsi del sole e i moti della luna 32. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito
17. Il pianto nasconde la bellezza del volti Santo
18. Non vi era paura nel volto della madre

Esercizio 2
1. I frutti delle mie mani aiutano gli uomini 8. Per ordine della madre le figlie verranno
2. Il sacerdote lava le sue mani nella vostra bella casa
3. Nei nuovi riti vi sono nuove orazioni 9. Il cervo loda le sue corna ramificate e
4. Nei tempi antichi le querce davano il critica l’eccessiva gracilità delle zampe
miele 10. All’arrivo dei carri una grande paura
5. Il sacerdote lodava la gioia degli spiri- invase le case, i bambini e le vecchie
ti buoni 11. Con un dolce canto la nonna lenisce il
6. I movimenti della luna sono causa delle pianto dei ragazzi
maree 12. Verrete volentieri nella casa ornata di
7. Nei vasti portici della tua casa d’esta- archi e di colonne
te riposeremo e ascolteremo i versi dei 13. Gli uomini entrano nella città con i corni
poeti famosi

Esercizio 3
1. La notte è parte del giorno 4. Daremo i libri nelle tue mani
2. Arrivavamo ai muri della città 5. L’uomo è potente, ma Dio è onnipotente
3. Dormiranno nel sonno dei giusti 6. Tutti i discepoli oggi avevano lezioni

23
Autocorrezioni

valide 10. Abbiamo tutti i libri salvati dalle fiamme


7. Il volto della vergine era buono e clemen- 11. Il ragazzo guarda la grande croce data da
te suo padre
8. Mio fratello entra in casa 12. In Cristo è la speranza del mondo
9. Vedevano la citta illuminata con una 13. Dio loda i cristiani per la fedeltà e la virtù
grande luce

Esercizio 4
1. L’uomo abbellisce il luogo, non il luogo 10. Gli agricoltori nei monti raccoglievano
l’uomo molti erbe salubri
2. Molti sono soliti promettere mari e monti 11. Il ricordo dei benefici è fragile, delle
3. I petti dei cittadini difendono la città ingiurie è tenace
contro i nemici 12. Ogni arte è imitazione della natura
4. Con le orecchie ascoltiamo, con la bocca 13. Tutti i cittadini onesti resistono alle scel-
parliamo, con gli occhi vediamo, con i leratezze dei cittadini arroganti
piedi camminiamo 14. Con una fatica assidua ed un impegno
5. La primavera caccia i freddi dell’inverno tenace supereremo le frequenti difficol-
6. Verrò con i genitori; ameremo sempre la tà della vita
quiete dei boschi 15. Con l’aiuto dei cani sagaci recupereremo
7. Leggerete molti esempi di umanità pres- il nostro strumento
so gli antichi scrittori 16. Il ricordo di uomini eccellenti ed egregi
8. Il miele delle api era cibo grato agli uomi- sarà immortale per tutti
ni antichi 17. Sul litorale per l’aria salubre e per il cielo
9. Grande è la varietà degli uomini antichi (clima) mite vi erano molte case di ricchi

Esercizio 5
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio ed ora e sempre e
nei secoli dei secoli. Così sia.
Ave Maria, piena di grazia, il signore è con te, benedetta tu tra le donne, e benedetto il
frutto del tuo ventre, Gesù. Santa Maria Madre di Dio, prega per noi peccatori, ora e nell’ora
della nostra morte. Così sia.

Esercizio 6
1. Nell’anno sesto del sommo pontifica- 5. La convivenza coniugale era felice
to del Papa XY, il tribunale emetteva il 6. L’esercizio del canto aiuta il cuore degli
decreto uomini
2. La gioia dei volti mostra l’animo dei 7. L’ingresso degli eserciti spaventa i citta-
cittadini dini
3. Nel terzo grado di giudizio il giudice 8. Dalle parole (secondo le parole) del codi-
emetteva la sentenza negativa ce la simulazione del consenso avviene
4. Nel processo erano ascoltate (si ascolta- per mezzo dell’atto positivo della volontà
vano) le parti ed i testimoni 9. Nel caso sotto le mani (in esame) la nulli-

24
Unità 5

tà del matrimonio era trattata sottotre 11. Gli effetti sacramentali del rito del matri-
specie di simulazione del consenso monio dipendono dalla istituzione di
10. Circa l’esclusione della dignità sacra- Cristo
mentale secondo il principio riguardo 12. La validità del contratto matrimoniale
alla inseparabilità del sacramento e del dipende dalla volontà dei contraenti
contratto coniugale, nella giurispruden- 13. Dal difetto di consenso nasce la probabi-
za rotale è affermato (si afferma) così: se lità della nullità
i battezzati contraggono con retta inten- 14. La brevità del processo mostra la perizia
zione, contraggono il matrimonio vali- dei giudici
damente

Esercizio 7
1. Gli atti umani sono divisi (si dividono) dai cristiani
in atti dell’uomo ed atti propriamente 11. La chiesa di rito romano ha un nuovo
umani messale
2. Gli atti umani dipendono dalla volontà 12. Il popolo di Dio, nutrito dalla parola di
umana Cristo è radunato dal Signore nella santa
3. Nel primo anno del suo sommo pontifi- chiesa
cato il Papa Benedetto scriveva l’enciclica 13. I sacerdoti sono dispensatori fedeli dei
4. L’atto del consenso è l’atto della libera misteri di Cristo
volontà 14. Nel terzo grado di giudizio l’attore rivela
5. La conseguenza degli atti della volontà è la sua omosessualità
l’azione libera 15. È messo in luce il regale sacerdozio dei
6. Il difetto di discrezione di giudizio è un fedeli
cappo di nullità 16. Tutte le volte che è celebrata (si celebra)
7. Il matrimonio soffre del difetto di discre- la commemorazione dell’ostia, è esercita-
zione di giudizio ta (si esercita) l’opera della nostra reden-
8. Le parti consideravano il gruppo parroc- zione
chiale come la loro famiglia 17. L’attore chiedeva la separazione civile
9. La decisione dell’episcopato è trasmessa 18. Il difensore del vincolo è sempre in favo-
ai fedeli re della validità del matrimonio
10. Nel corso del tempo il vangelo è diffuso

Esercizio 8
1. Gli uomini dei nostri tempi ricercano la loro vocazione
una fraternità universale salda 4. La proposta del sinodo dà soltanto un
2. Gli uomini devono rispondere alle indirizzo generale di fronte alla immensa
urgenti richieste della nostra età, sotto la diversità delle circostanze e delle forme
spinta dell’amore, con uno sforzo gene- di cultura nel mondo
roso e condiviso 5. Sia i pastori sia i fedeli formano il solo
3. I cristiani devono percepire chiaramente popolo di Dio

25
Autocorrezioni

UNITÀ 6
Esercizio 4
1. Nella mensa dei poveri vi erano dei vasi 7. Nel corpo inerme vi era una ferita morta-
lignei le
2. Dio udiva le preci dei supplici e dava 8. Gli uomini di campagna vivono nel
aiuto alla plebe bisognosa campo fertile con gli animali utili
3. Dopo una aspra guerra una gran parte 9. La virtù degli uomini forti è un grande
dei nemici superstiti giunse nella nostra esempio
città 10. La donna modesta e sobria è decoro della
4. Il padre viene in Chiesa con la madre famiglia
infelice 11. Con mio padre vengono gli amici fedeli
5. Gli uomini modesti e temperanti agisco- 12. I cristiani imploreranno Maria mediatri-
no sempre rettamente ce con voce supplice
6. Il diritto divino è legge divina, il diritto 13. I ragazzi memori delle leggi della fami-
umano è legge umana: ma è necessario glia agiscono rettamente
obbedire alle leggi divine e umane

Esercizio 5
1. Il ragazzo gioca con l’amico 8. I ragazzi temeranno la ferocia dei lupi
2. La ragazza giocherà volentieri con l’ami- 9. Il ragazzo non temerà il lupo, ma (lo)
ca ucciderà con frecce acute
3. I ragazzi giocano volentieri con gli amici 10. I lupi divoravano gli agnelli
4. Le ragazze giocavano volentieri 11. La signora con le figlie lava l’anfora
5. Gli uomini non approveranno sempre i nell’acqua
giochi dei ragazzi 12. L’amico del padrone non verrà a cena a
6. La diligenza del ragazzo otterrà la bene- causa della malattia
volenza del maestro 13. L’amico del padrone ritorna dalla cena a
7. I ragazzi otterranno la benevolenza del causa della malattia del figlio
maestro con la diligenza

Esercizio 6
1. L’altare è sacro sul sedile nuovo
2. Sull’altare antico c’è il calice nuovo 8. L’attore viene in tribunale
3. I fedeli laici vengono verso l’altarecon 9. I giudici giudicano nel tribunale
grande fede 10. L’uomo è un animale razionale
4. La ragazze operose curano la bellezza 11. Gli uomini sono animali con la ragione
degli altari 12. Il conclave è in Vaticano
5. Nella Chiesa vecchia ci sono molti altari 13. Gli uomini cattivi non amano pagare le
6. Nel mondo odierno vi sono molti tribu- tasse
nali 14. Cristo è un esempio massino di verità
7. Nel tribunale vecchio il giudice giudica

26
Unità 6

Esercizio 7
1. Il tribunale adito ammetteva il libel- remissione dei peccati
lo, definiva i termini della controversia 5. Il sinodo dei vescovi trattava l’argomen-
ed espletava l’istruzione della causa per to del sacerdozio ordinato sia sulla(circa)
mezzo della (tramite; con) l’escussione idoneità del ministero, sia sulla (circa)
della parte attrice e dei testimoni formazione dei candidati
2. Nella Eucarestia è presente il sacrificio 6. Molti principi riguardano il rapporto
della redenzione di Cristo tra il sacramento Eucaristico e l’ordine
3. Gesù è il mediatore del padre, vittima di sacerdotale
espiazione nell’altare della croce 7. I giudici esaminano la distinzione tra la
4. Il calice del sangue di Cristo è offerto in mera difficoltà e la incapacità morale

Esercizio 8
1. Gesù desiderava celebrare la cena tua il sacrificio della croce
pasquale con i suoi discepoli 8. I precetti del Concilio sono espressi dalle
2. La discrezione di giudizio rimanda alla formule della Messa
virtù della prudenza 9. Le formule della Messa esprimono i
3. Il motivo della esclusione della fedel- precetti del concilio
tà sarà provato dalle dichiarazioni delle 10. Il sacerdote in nome del popolo rende
parti grazie a Dio
4. Le dichiarazioni delle parti proveranno il 11. Nel libello l’attore invocava la sua imma-
motivo dell’esclusione della fedeltà turità al tempo delle nozze
5. Nella cena pasquale Gesù istituiva il 12. Nell’esecuzione dei doveri della vocazio-
sacrificio del suo corpo e sangue ne è richiesta (si richiede) una virtù insi-
6. La natura sacrificale della Messa è affer- gne
mata dal Concilio Tridentino e di nuovo 13. Per l’esecuzione di tale compito, in ogni
è annunciata dal Concilio Vaticano II tempo incombe (spetta) alla Chiesa il
7. Con il sacrificio Eucaristico Gesù perpe- compito dell’esame dei segni dei tempi

Esercizio 9
1. Il padre buono ama il figlio obbediente ne viene meno
2. La vergine clemente prega per tutti i 8. La scelta del genere di vita è nel potere
cristiani dei singoli
3. La santa Vergine delle vergini ama i suoi 9. La salvezza della persona e della società
figli umana e collegata con la felice condizio-
4. La capacità minima è distinta (si distin- ne della comunità coniugale
gue) dalla capacità piena 10. La celebrazione della Santa Eucarestia è
5. Il Signore vede sulla terra la grande mali- l’azione di tutta la Chiesa
zia degli uomini 11. Dal tribunale è designato l’avvocato d’uf-
6. Tutti gli sforzi dell’arte tecnica non seda- ficio
no l’ansia degli uomini 12. Dalla parte sono date diverse spiegazioni
7. Di fronte alla morte ogni immaginazio- riguardo alle cause delle difficoltà

27
Autocorrezioni

13. L’uomo è l’autore, il centro ed il fine della za


vita economica e sociale 16. Il Sinodo ricordava l’eccellenza dell’ordi-
14. La volontà sceglie tra il bene ed il male ne dei presbiteri nella Chiesa
con la libera attività morale 17. Cristo rende i presbiteri successori degli
15. Non in ogni luogo la dignità dell’istitu- apostoli, partecipi della sua consacrazio-
zione del matrimonio brilla con chiarez- ne e missione

Esercizio 10
CAIA E TITO
Caia, di venti anni, conosce Tito, commerciante, soldato, di ventiquattro anni,
nel paese di Caia. Caia instaura con il soldato un legame amoroso e dà liberamente
al soldato il suo corpo, poiché Tito proponeva davanti agli occhi un futuro destino
sicuro. Quando Tito finisce il servizio militare, ritorna al suo paese natale, Caia è
incinta da Tito e racconta il fatto ai suoi genitori ed a Tito.
Quindi subito celebrano il matrimonio canonico nella Chiesa parrocchiale
secondo il rito. Dopo i novelli sposi pongono il loro domicilio nella casa dei genitori
dello sposo nel paese natale e Caia nel mese di giugno perde il figlio a causa di una
nascita prematura.
La convivenza coniugale procedeva con difficoltà soprattutto a causa del carattere
violento di Tito; così Caia ritorna dai suoi genitori e nella casa paterna partorisce una
bambina. Caia, parte attrice, chiede la dichiarazione di nullità del suo matrimonio
a causa dell’inganno doloso circa le qualità dell’uomo convenuto e a causa della
paura reverenziale incussa dai genitori, soprattutto da sua madre per la gravidanza
prematrimoniale. La parte attrice presenta al Tribunale Ecclesiastico con il libello
introduttorio della lite molti documenti civili; i documenti contenevano denunce,
querele e atti giudiziali sulla separazione coniugale provvisoria.

Esercizio 11
GLI SQUILIBRI NEL MONDO CONTEMPORANEO
Un così rapido cambiamento delle cose spesso progredisce disordinatamente
e la coscienza delle discordanza esistenti nel mondo odierno aumentano varie
contraddizioni e squilibri evidenti.
Nasce nella persona umana frequentemente lo squilibrio tra una moderna
intelligenza pratica e il modo di pensare teoretico. Ugualmente nasce uno squilibrio
tra la preoccupazione dell’efficienza pratica e le esigenze della coscienza morale, e tra
le condizioni della vita collettiva e le esigenze della capacità di pensare in modo.
Nasce infine squilibrio tra la specializzazione dell’attività umana e la visione
universale della vita. Nella famiglia poi le tensioni nascono sia dalle condizioni

28
Unità 6

demografiche, economiche e sociali, sia dai nuovi tipi di rapporti sociali tra uomini
e donne.

Esercizio 12
ANTONIO E MARIA TERESA (1)
Antonio Gaetano, di ventisei anni, impiegato in una banca a Messina, attore nella
causa, nel mese di ottobre del 1982, conosceva Maria Teresa, convenuta nella causa,
di ventiquattro anni, insegnante nelle scuole pubbliche. L’uomo cominciava una
relazione con la ragazza, ma non era facile perché la donna coltivava una relazione
con un altro giovane. Tuttavia dopoché il giovane aveva lasciato la donna, Maria
Teresa accettava la relazione con Antonio Gaetano.
Dopo un breve tempo, i giovani celebravano il matrimonio civile per cause
contingenti, infatti la morte del padre dell’attore era un ostacolo per il matrimonio
canonico. Dopo un anno dalla morte del padre di Antonio, solennemente le parti
celebravano le nozze nella Chiesa parrocchiale di san Nicola nella città e arcidiocesi
di Cosenza. La relazione tra le parti prima delle nozze religiose, non solo era stata
breve, ma inoltre le parti trascorrevano pochissimo tempo insieme perché l’uomo
esercitava il proprio lavoro (lavorava) a Messina, la donna, invece, laureata, insegnava
nelle scuole pubbliche vicino alla città di Cosenza.
Grande era la diversità di indole e di istruzione, inoltre l’uomo era insicuro a
causa delle delusioni sofferte nella vita passata sia nelle scuole, sia nelle relazioni con
le ragazze, sia nella propria famiglia e, in quel tempo si trovava in una condizione
psicologica triste (depressiva) per la recente morte del padre; infatti la figura del padre
era speciale per l’attore; il figlio era legato da un grande amore verso il padre sebbene
il padre fosse verso di lui sempre austero e severo. La convivenza instaurata dalle
parti dopo le nozze, non ha tale nome. Infatti, l’uomo, per le esigenze del suo lavoro,
risiedeva fuori Cosenza e soltanto nei fini settimana stava con la moglie e la famiglia.

Esercizio 13
ANTONIO E MARIA TERESA (2)
Dal coniugio sono nate due figlie, la convivenza era afflitta da moltissime
discussioni e liti, ma nonostante ciò, durava per undici anni. Dalla moglie era
iniziata una relazione amorosa con un collega, quindi, nel 1994 l’attore chiedeva la
separazione dopo un tentativo di riconciliazione non raggiunto. Per la tranquillità
della sua coscienza, Antonio, il 9 settembre 1996, presentava il libello introduttorio
della lite al tribunale regionale ecclesiastico calabro e chiedeva la dichiarazione della
nullità del suo matrimonio, perché ambedue mancavano della dovuta discrezione di
giudizio al tempo delle nozze.

29
Autocorrezioni

Il tribunale accettava il libello e concordava il dubbio secondo la richiesta


dell’uomo e portava a termine l’istruzione della causa con l’ascolto delle parti e dei
testimoni presentati dalle parti ed erano acquisite agli atti due perizie, una dalla
parte una redatta dal tribunale civile in occasione della separazione dei coniugi,
due d’ufficio. Il 23 ottobre 1999, il tribunale adito emetteva la sentenza negativa
relativamente a tutti i capi presentati. Su appello dell’attore la causa era trasferita
al tribunale di appello campano ed era portata a termine una istruttoria suppletiva
con la nuova escussione delle parti soltanto riguardo al difetto di discrezione di
giudizio dell’uomo attore. La diversità delle sentenze è esaminato quindi la causa
viene trasmessa al nostro apostolico foro; qui il dubbio è concordato. La convenuta si
oppone e chiede il patrocinio gratuito, ma dopo recede da ogni azione il 26 gennaio
2004.

Esercizio 14
DELFINO E MARIA
Delfino, di trent’anni, attore nella causa, medico presso un ospedale, conosce
Maria, di ventisei anni, assistente dei malati (infermiera), convenuta nella causa.
Il rapporto di fidanzamento tra le parti viene instaurato per sei mesi, poi i giovani
celebravano il matrimonio canonico nella Chiesa di San Pietro nella città XX. La
convivenza coniugale, allietata dalla prole, (con prole), era protratto (si protraeva) per
quindici anni ma era danneggiato (disturbato) dalle liti tra le parti. In occasione di
una discussione a causa di una violenza inflitta (causata da una violenza) dall’uomo
alla moglie, la convivenza è interrotta (viene interrotta).
Il giudice civile emetteva la sentenza di divorzio. L’uomo poiché desiderava
contrarre matrimonio con un’altra donna e anche (perché) nel frattempo era ritornato
alla pratica religiosa, presentava al tribunale metropolitano il libello introduttorio
della lite per la dichiarazione di nullità del suo matrimonio; infatti l’attore desiderava
una vita sacramentale completa. Nel primo libello invocava la sua giovane età e
immaturità al tempo delle nozze. Il giudice stabiliva nel decreto di ammissione del
libello il dubbio per il capo di difetto di discrezione di giudizio. L’attore assegnava il
mandato procuratorio, ma nelle tavole processuali non consta l’attività del patrono.
L’istruzione della causa è condotta con l’ascolto giudiziale dell’attore e di cinque
testimoni da parte sua. La convenuta rimaneva assente di fatto, non si richiedeva (non
era richiesta) la perizia. Il tribunale adito emetteva la sentenza in favore del vincolo.
L’uomo non si arrendeva e presentava appello alla Rota Romana. Era concesso il
patrocinio gratuito all’uomo attore dal tribunale ed era designato l’avvocato d’ufficio.
Il ponente richiedeva la perizia. Nel frattempo viene (è) designato un nuovo avvocato
d’ufficio al posto del precedente.

30
Unità 7

UNITÀ 7
Esercizio 1
1. Io dono a te la corona della vita (ti 8. Il mondo non lo conosce
dono…) 9. La signora ti ama
2. Tu mi doni le tue rose 10. Il maestro ci loda, vi ammonisce, ti casti-
3. Io sono la via e la vita e la verità ga
4. Gesù ci dona molti doni 11. Maria prega per noi e per voi
5. La fanciulla da`l’acqua ai ragazzi e quel- 12. La ragazza stava con noi nella Chiesa
li la bevono 13. L’amico gioca con me nel giardino, legge
6. Gli amici vengono con me e con te con te nella scuola
7. Noi chiamiamo Maria e la amiamo

Esercizio 2
1. Maria, che voi vedete nel quadro, è 9. Gli uomini ai quali il sacerdote narra il
nostra madre vangelo sono fedeli cristiani
2. Maria, che sta nei cieli, è nostra madre 10. L’uomo che chiamano conosce bene il
3. Maria, a cui la ragazza da`una rosa è vangelo
nostra madre 11. Le parole che hanno detto gli apostoli
4. Maria della quale narra il vangelo, è sono vere
nostra madre 12. Le vergini con le quali entrate in casa
5. Maria il cui nome (il nome della quale) amano Dio con tutto il cuore
da`pace, è nostra madre 13. Le vergini, che stanno nella casa amano
6. L’uomo che viene con te è mio padre Dio con tutto il cuore
7. Gli uomini che passeggiano sono amici 14. Le vergini, che vedete nella casa amano
miei Dio con tutto il cuore
8. Gli uomini con i quali passeggi sono 15. Le vergini alle quali narriamo la storia
giudici amano Dio con tutto il cuore

Esercizio 3
1. Leggo volentieri la lettera che mi mandi 6. Noi stimiamo i ragazzi che amano la
2. Leggo volentieri la lettera che racconta le verità
tue gioie 7. Noi stimiamo i ragazzi che le madri loda-
3. Leggo volentieri la lettera il cui argomen- no
to (l’argomento della quale)tu conosci 8. Voi vedete il libro che ha scritto il mio
bene amico
4. Leggo volentieri la lettera per mezzo 9. La biblioteca nella quale stiamo contiene
della quale ho tue notizie molti libri e lettere
5. Noi stimiamo i ragazzi con i quali è 10. I libri che stanno nella biblioteca sono
possibile l’amicizia rari

31
Autocorrezioni

11. Tratteremo dell’uomo che è composto di sta, che sotto queste specie realmente ti
anima e di corpo nascondi
12. La mela che la madre ti da è acerbo 17. Il fratello che è aiutato dal fratello è come
13. Accetta, o Dio questo dono che ti offria- una città salda
mo 18. Vedo la ragazza che tutti rispettano
14. Accetta, o Dio questi doni che ti offriamo 19. Voi pregate i santi che danno esempio di
15. Padre nostro, che sei nei cieli vita santa
16. Ti adoro devotamente, o divinità nasco-

Esercizio 4
1. Chi non è con me, è contro di me 7. Coloro che (quelli che) amano Maria,
2. Chi rompe la amicizia di Cristo, fa (si amano anche suo figlio
comporta) contro Cristo 8. Chi ama Maria ama anche suo figlio
3. Chi non raccoglie con me, disperde 9. Chi trova un amico trova un tesoro
4. Chi non ha la Chiesa come madre, non 10. Chi racconta la sapienza ad uno stolto,
può avere Dio come padre tratta con un dormiente
5. Chi abbandona la Chiesa è un nemico, è 11. Quella che trova un’amica, trova un teso-
un profano ro
6. Chi non considera l’unità della Chiesa, 12. Quelle che (coloro che) trovano le
non considera la legge di Dio amiche trovano un tesoro

Esercizio 5
1. La ragazza che dice queste cose (parole, sconosciute queste cose (notizie, avveni-
esprime questi concetti…) è amica mia menti…)
2. La ragazza di cui (della quale) sei amico 10. Beato l’uomo che ha l’animo puro
non dice queste cose 11. Beato l’uomo il cui animo è puro
3. La ragazza alla quale ho scritto queste 12. Beato l’uomo cui (al quale) non piaccio-
cose, (ciò) è vostra amica no queste cose (situazioni, avvenimenti,
4. La ragazza che amo abita con Pietro affermazioni…)
5. Amo quella ragazza la cui diligenza è 13. Non è sempre buono l’uomo che tutti
nota a tutti lodano
6. La ragazza con cui (con la quale) tu 14. Lodiamo Marco la cui pazienza è grande
cammini, sarà sempre nostra amica 15. L’uomo del quale parli ha compiuto cose
7. I ragazzi che dicono ciò sono bugiardi turpi (azioni turpi)
8. Non amiamo questi ragazzi le parole dei 16. Gli uomini che rispettano i santi sono
quali sono false amici di Dio
9. Vengono queste ragazze alle quali sono

Esercizio 6
1. Questo scrittore ci diletta 4. Tutti amano quei libri
2. I libri di questo scrittore vi dilettano 5. Venivano in Chiesa con questi libri
3. Tutti amano questi libri 6. Vengono in Chiesa con quei libri

32
Unità 7

7. Noi doniamo una rosa a quella ragazza 9. Voi rispettate questa ragazza
8. Noi doneremo una rosa a questa ragazza 10. Voi rispettavate quella ragazza

Esercizio 7
1. Il pastore che salutiamo è il figlio di Ales- 8. Maria vede davanti ai maestri il figlio che
sandro spiega le scritture
2. Maria è quella ragazza il fratello della 9. Benedetto colui che (o chi) viene alla
quale (il cui fratello) è malato cena del Signore
3. Il popolo di Israele va nella terra che Dio 10. Dio che lodiamo nei salmi è onnipotente
gli dà 11. Venivano in questa casa quei discepo-
4. La Messa è il ricordo dei nostri fratelli li che ascoltavano con letizia le parole di
che dormono nella speranza della resur- Gesù
rezione 12. Il Signore che è buono sa sempre i desi-
5. Non di solo pane vivrà l’uomo ma di ogni deri del popolo
parola che procede dalla bocca di Dio 13. Quegli uomini con i quali il maestro
6. Il sacerdote che vedi mi dà l’acqua cammina sono giudici
7. Gli apostoli hanno tramandato le parole 14. Giovanni scriveva alle sette chiese che
di Cristo che ora ascoltiamo sono in Asia

Esercizio 8
1. Le acque che sono sopra i cieli benedico- casa del quale) è vicino al mare
no il Signore 5. Questi ragazzi dei quali parliamo già
2. Per il Signore Nostro Gesù Cristo che sono ritornati a Roma
vive e regna nei secoli dei secoli 6. Amiamo questi ragazzi la diligenza dei
3. Rendiamo grazie al Signore la cui mise- quali tutti approvano
ricordia (la misericordia del quale) è infi- 7. I ragazzi con i quali camminiamo ci
nita hanno rivelato questa verità
4. Pietro è ospitato da Simone la cui casa (la

Esercizio 9
1. Il padre ci loda, la chiama, vi incita 9. Lucia entrava con me e con te in Chiesa
2. Il padre vi lodava e li castigava 10. Io ti do l’acqua e tu la bevi
3. La madre mi ama e mi cura 11. Il padre ci dà il pane quotidiano
4. Paolo da a me l’acqua, a te il vino, a noi i 12. Maria prega per noi peccatori
doni a voi il pane 13. Gesù ci dona la pace
5. Lode a te o Cristo 14. Io venivo con voi
6. Tu vieni con me 15. Marco mi chiama, ti ama, lo guarisce, ci
7. La madre viene con voi diletta, vi incita
8. Il maestro ci dà i libri e noi li leggiamo

33
Autocorrezioni

Esercizio 10
1. Il mondo non lo conosce 19. Ascoltavamo quell’ annunzio e lo narra-
2. Fanno questo in mia commemorazione vamo a questi ragazzi
3. Ti dono questa rosa 20. Tutti conoscono il valore di quella ragaz-
4. Il quell’ora Gesù guarisce questo cieco za e di questo ragazzo
5. In questo pericolo Maria è con noi 21. Pietro dà a questo amico mio molti
6. La pace del Signore è con noi e con il tuo consigli
Spirito 22. Noi diamo questi libri a quei ragazzi
7. Il mio regno non è di questo mondo 23. Questi figli rispettano quei genitori
8. Quella ragazza ti dona questi libri 24. La madre dà il pane a questa figlia e a
9. Questo peccatore viene da me quell’amico mio
10. Noi rendiamo sempre grazie a te 25. I discepoli leggono quelle lettere e queste
11. Noi cantiamo questo inno alla tua gloria favole
12. Dopo questa vittoria quegli uomini loda- 26. La grandezza di quel monte spaventa i
no Dio cittadini
13. Pregano per questa città libera 27. Pongono questo dono in quella mensa
14. Pietro legge quel libro e lo dà all’amico 28. Lo stesso Gesù viene con quei discepoli
mio 29. Queste ragazze mangiano il medesimo
15. Vedo quelle rose e le pongo sull’altare pane e bevono il medesimo vino
16. Io dico queste parole e prometto questi 30. Gli amici di quest’uomo ascoltano le
doni storie di quel poeta
17. La padrona loda la loro virtù 31. Il gallo canta e Pietro lo sente
18. Amiamo queste amiche e le chiamiamo

Esercizio 11
1. La parola che il sacerdote dice è sacra 12. La ragazza la cui virtù è nota è mia sorel-
2. Le parole che il sacerdote dice sono sacre la
3. Pietro che Gesù amava è un apostolo 13. Questa è la notte della quale mi scrivi?
4. Pietro che viene con Paolo è un apostolo 14. Chi vede me, vede colui che mi manda
5. Pietro al quale i cristiani danno lode è un 15. Gli amici aiutano sempre quelli che sono
apostolo in difficoltà
6. Amiamo gli uomini che leggono il 16. Questo è il mio corpo che io dono per voi
vangelo 17. Noi vediamo il calice che il sacerdote
7. Amiamo le madri che narrano le favole benedice
ai figli 18. Noi vediamo il calice che contiene il vino
8. Amiamo le madri alle quali le figlie dico- 19. Rispetto gli uomini che rispettano i
no la verità bambini
9. La ragazza che chiamano è vostra sorella 20. Rispetto gli uomini che tutti lodano
10. La ragazza alla quale tu leggi la lettera è 21. Rispetto gli uomini ai quali voi date fidu-
mia sorella cia
11. La ragazza con la quale cammino è mia 22. Temo gli uomini la cui fama è cattiva
sorella 23. Questo è il giorno nel quale i cristiani

34
Unità 7

adorano Dio ai figli


24. Il maestro mostra a noi i libri che narra- 26. Lodiamo quelle fanciulle che rispettano
no la vita degli apostoli queste leggi
25. La madre legge i libri che il maestro da 27. Leggeva questa lettera che mi hai scritto

Esercizio 12
L’UNITÀ
L’unità è di triplice genere: unità di semplicità e di composizione; unità per sé e
per caso; unità del pensiero e unità del reale. L’unità della semplicità è l’unità della
cosa che non è divisa, né puo`essere divisa. Tale è l’unità di Dio, dell’anima, dell’atto
dell’affermazione… L’unità della composizione è l’unità della cosa che consta di parti
indivise in atto, ma tuttavia divisibili. L’unità per se`è quella che compete veramente
all’ente indiviso.

Esercizio 13
CANONE DELLA MESSA
Prendete e mangiate da questo tutti: questo è infatti il mio corpo, che sarà offerto per
voi. Fate questo in mia commemorazione. Prendete e bevete da quello tutti: questo
infatti è il calice del mio sangue del nuovo ed eterno testamento, che sarà versato per
voi in remissione dei peccati, fate questo in mia commemorazione

Esercizio 14
L’IDEA POSITIVA
L’idea positiva è quella che rappresenta qualche realtà, come l’idea della vita. L’idea
negativa è quella che rappresenta la carenza di realtà, come l’idea del nulla, della
morte, delle tenebre. A seconda che rappreseti la carenza di perfezione in un soggetto
appropriato, o non appropriati, si suole dire in modo privativo in modo meramente
negativo. L’idea distinta si divide in completa ed incompleta. L’idea completa è quella
che rappresenta tutte le note essenziali in modo distinto; se non esprime tutte tali
note si dice incompleta. Completa è l’idea che rappresenta l’uomo come sostanza
corporea, vivente, sensitiva razionale.

35
Autocorrezioni

UNITÀ 8
Esercizio 1
1. Non è colpa mia 15. Dio dà premi agli amici di Maria
2. Non sarà colpa mia 16. Dio dà il regno al figlio
3. La ragazza dona una rosa bianca a Maria 17. Dio dà gloria e vittoria ai cristiani
nel tempio 18. Maria loda gli amici di Dio in cielo con
4. La padrona con le ancelle prega nella gli apostoli
terra 19. Dio è il principio del cielo e della terra
5. Il matrimonio è e sarà perpetuo 20. Non è colpa dei figli
6. I matrimoni clandestini sono rari 21. La sapienza governa la vita, non la fortu-
7. In principio era il verbo na
8. Il cielo è il regno dei servi e dei beati 22. Spesso una piccola scintilla accende un
9. Lucia sta nel tempio con il servo grande incendio
10. Siamo apostoli buoni 23. La pazienza d’animo ha ricchezze nasco-
11. Gesù era il figlio di Maria ste
12. Gli amici di Dio lodano il regno di Cristo 24. L’avaro è causa della sua miseria
13. Dio vede i pericoli dei cristiani 25. La fortuna acceca gli animi
14. Dio non loda le guerre

Esercizio 2
1. I figli buoni ascoltano le parole del ne costituiscono il sacro deposito della
maestro parola di Dio
2. I figli buoni ascoltavano le parole del 10. Gli apostoli predicavano per mandato di
maestro Cristo
3. I figli buoni ascolteranno le parole del 11. Il nuovo testamento contiene le epistole
maestro di san Paolo e gli scritti apostolici
4. Le ragazze nel tempio donano le rose a 12. Gesù manda agli apostoli lo Spirito Para-
Maria clito
5. Le ragazze nel tempio doneranno la rosa 13. La Chiesa, sposa del Verbo Incarnato,
a Maria pasce i suoi figli
6. La ragazza nel tempio donava le rose a 14. La Chiesa, sposa del Verbo Incarnato,
Dio sempre pascerà i suoi figli
7. I santi con i beati sempre daranno gloria 15. Le sacre scritture contengono e sempre
a Dio conterranno la parola di Dio
8. I santi con i beati sempre danno gloria 16. Negli scritti del nuovo testamento vi
a Dio sono le parabole narrate da Cristo
9. La Sacra Scrittura e la Sacra Tradizio-

36
Unità 8

Esercizio 3
1. La vittoria di Cristo è vista dagli apostoli 12. Gli apostoli vedono la vittoria di Cristo
2. Le malattie erano curate dai medici 13. I medici curavano le malattie
3. Le favole erano narrate dalla nonna 14. La nonna narrava le favole
4. I premi sono dati dal maestro 15. Il maestro dà i premi
5. La lettera è letta dalla padrona 16. La padrona legge la lettera
6. Marco era salutato da Lidia 17. Lidia salutava Marco
7. Il libro è letto dalla ragazza 18. La ragazza legge il libro
8. I ragazzi sono puniti dal maestro 19. Il maestro punisce i ragazzi
9. L’apostolo è mandato da Gesù 20. Gesù manda l’apostolo
10. Marco era mandato dall’amico 21. L’amico mandava Marco
11. Il mondo è amministrato dalla provvi- 22. La provvidenza amministra il mondo
denza

Esercizio 4
1. I coniugi sono consacrati dal sacramento gamia
del matrimonio 6. Le coscienze sono angosciate dai proble-
2. L’uomo è tormentato dal dolore e dalla mi del mondo odierno
dissoluzione del corpo 7. Le coscienze saranno angosciate dai
3. L’intima comunità di vita è istruita dalle problemi del mondo odierno
leggi del creatore 8. Le famiglie umane sono rafforzate dalla
4. L’amore nuziale è oscurato dalla poliga- unità dei figli di Dio
mia, dalla vergogna del divorzio e dall’a- 9. La cultura odierna è contrassegnata da
more libero note particolari
5. L’amore nuziale sarà oscurato dalla poli-

Esercizio 5
IL CAVALLO E IL CINGHIALE
Un cavallo beve in un guado. Viene un cinghiale, entra nel guado e agita l’acqua Il
cavallo litiga con il cinghiale Il cinghiale intorbidisce l’acqua. Allora il cavallo adirato
chiede l’aiuto del padrone della vicina fattoria. Il cavallo solleva sul dorso l’uomo
e lo porta contro il nemico. L’uomo uccide il cinghiale con le frecce e lo pone sul
dorso del cavallo e dice: “Sono felice poiché chiedevi il mio aiuto; ora ho una preda
meravigliosa ed un servo buono per la mia fattoria”. Lega il cavallo con briglie e redini.
Allora il cavallo triste dice: “Sono stato stolto; io volevo una piccola vendetta; ora
l’uomo sarà padrone non solo del cinghiale ma anche della mia vita; non sarò libero ma
sarò sempre servo.” Esopo con la favola ammonisce gli iracondi: l’ira smodata genera
l’insensatezza, l’insensatezza spesso è causa di rovina.

37
Autocorrezioni

Esercizio 6
L’AURORA HA L’ORO IN BOCCA
Il proverbio dice “l’aurora ha l’oro in bocca”; perciò gli uomini attivi nelle ore
mattutine volgono l’animo agli affari con solerzia, poiché nel tempo mattutino
colgono grandi vantaggi dal lavoro. I ragazzi al mattino vengono a scuola dove il
maestro già molto prima della luce tuona e eccita i vicini con voce stridula.
Dall’ ora terza il foro risuona di rumori e di voci ...

Esercizio 7
GRAZIELLA ED ENRICO
Graziella nata il 5 agosto del 1963 nella città “XX”, attrice nella causa, conosce
Enrico, nato il 9 giugno 1965 nella città “XY”, convenuto nella causa, nei mesi estvi
dell’anno 1990. Tutti e due presi da mutuo amore hanno intrecciato un rapporto
di fidanzamento e nel 1992 di comune accordo hanno deciso la celebrazione del
matrimonio ma Graziella a causa delle discussioni nate con Enrico esaminava
l’opportunità della procrastinazione della decisione. Dopo la riconciliazione tra
le parti il matrimonio è stato celebrato il 17 luglio 1993 nella chiesa parrocchiale
dedicata alla beata Vergine Immcolata nella città “XX” nei confini della diocesi
bergamasca; Graziella aveva compiuto il trentesimo anno ed Enrico il ventottesimo.
Come asserisce la moglie la convivenza coniugale, allietata dalla prole, subito è stato
turbato. La relazione interpersonale era diventata pessima, perché Enrico era di
ndole difficile e non idoneo all’esercizio delle responsabilità matrimoniali. Su impulso
dell’uomo le parti nel 1998 sono venuti alla separazione di fatto. La separazione civile
è stata ratificata sotto la forma consensuale dal tribunale civile il 18 gennaio 2000.
La signora Graziella dopochè aveva ricevuto i consigli di due sacerdoti il 23
marzo 2003 ha accusato il matrimonio di nullità davanti al tribunale regionale,
competente in ragione del luogo del matrimonio e dei domicili delle parti per difetto
ddi discrezione di giudizio dell’uomo e della donna.

Esercizio 8
I CAMBIAMENTI NELL’ORDINE SOCIALE
Gli uomini hanno cambiato le condizioni di vita nell’ordine sociale odierno. Le
comunità locali come sono le famiglie patriarcali, i clan, le tribù, vivono cambiamenti
di giorno in giorno. Il tipo di società industriale si diffonde gradatamente, porta
molte nazioni alla opulenza economica, trasforma nozioni e condizioni di vita sociale
costituite profondamente da secoli. La cultura della vita urbana è aumentata, sia per
l’aumento delle città e dei loro abitanti, sia per il movimento, con cui la vita urbana si

38
Unità 8

estende ai contadini, pertanto cambiano le condizioni di vita sociale. I nuovi strumenti


della comunicazione sociale sono utili per la conoscenza degli avvenimenti e per
la diffusione di costumi diversi e producono molte ripercussioni connesse. Molti
uomini per vari motivi, spinti all’emigrazione cambiano la condizione della loro vita.

39
Autocorrezioni

UNITÀ 9
Esercizio 1
PAOLO E LAURA (1)
Paolo, medico,di venticinque anni,in occaaione di una festa in un albergo di
Milano, conosce Laura,ragazza convertita dalla religione maomettana dei sunniti alla
fede cattolica tramite il battesimo ricevuto a Roma il 13 agosto del1973. I giovani
frequentavano insieme l’università, Paolo la facoltà di medicina, Laura gli studi
umanistici. Paolo e Laura coltivano una relazione amichevole per sedici mesi.
L’uomo voleva contrarre con Laura il matrimonio canonico e presenta il
proposito alla sua famiglia. La famiglia non è d’accordo, perché Laura era cresciuta
nella famiglia di una donna siriana di religione maomettana. La donna siriana si era
sepata dal marito con il divorzio, quindi la famiglia ostacola il matrimonio con Laura.
Paolo interrompe la relazione con Laura.
PAOLO E LAURA (2)
La donna simula la morte davanti all’uomo, per cui Paolo porta Laura in ospedale
dove rimane per dieci giorni. L’uomo temeva le azioni della ragazza, per cui in
Libano contrae il matrimonio civile con Laura. I giovani vengono a Roma per la
conclusione degli studi. Laura chiede di ricevere il battesimo cattolico e due sacerdoti
(le)insegnano la dottrina. Dopo alcuni meso aderisce alla fede cattolica di rito latino
tramite il (per mezzo del) battesimo ricevuto nella chiesa dedicata a Santa Cecilia.
Trascorrono dieci anni dalla celebrazione civile ed i giovani celebrano le nozze
canoniche. La convivenza coniugale risulta infelice a causa delle didcordie tra i
coniugi. Paolo accusa Laura di infedeltà e poco dopo sono estranei a vicenda. Per
cui Paolo presenta il libello introduttorio della lite al tribunale romano e chiede la
dichiarazione di nullità del matrimonio con Laura per quattro capi: grave metus
morale, diversità di culto, esclusione dei beni del matrimonio, incapacità psichica
della moglie. La parte attrice produce insiemo al libello introduttorio della lite molti
documenti civili: i documenti contenevano denunce, querele e gli atti giudiziali del
divorzio.

Esercizio 2
LA CREAZIONE
Dio ha creato il cielo e la terra in sei giorni.nel primo giorno ha fatto la luce. Il
secondo giorno ha fatto il firmamento ed ha chiamato il firmamento cielo. Il terzo
giorno ha riunito le acque in un solo luogo ed ha tratto fuori le piante e gli alberi dalla
terra. Il quarto giorno ha fatto il sole e la luna e le stelle.

40
Unità 9

Esercizio 3
SPERANZA E ANGOSCIA
Per l’esecuzione di tale compito, spetta alla Chiesa il dovere dell’esame dei
segni dei tempi e della interpretazione dei medesimi alla luce del Vangelo, così in
modo adatto a ciascuna generazione, può rispondere ai perenni interrogativi degli
uomini sul senso della vita presente e futura e sulla loro relazione reciproca. Pertanto
l’uomo deve conoscere il mondo in cui vive, nonché le sue attese, le sue aspirazioni
e il suo carattere spesso drammatico. ma si delineano le caratteristiche più rilevanti
del mondo contemporaneo nel modo seguente. L’umanità (il genere umano) vive
oggi in un periodo nuovo della sua storia, nel quale profondi e rapidi mutamenti
progressivamente si estendono a tutta la terra. Provocati dall’intelligenza e dall’attività
creativa dell’uomo, si ripercuotono (ricadono) sull’uomo stesso, sui suoi giudizi e sui
desideri individuali e collettivi, sui suoi modi di pensare e d’agire, sia nei confronti
delle cose che degli uomini. Così avviene una vera trasformazione sociale e culturale,
che si ripercuote anche sulla vita religiosa.
Come accade in ogni crisi di crescenza, questa trasformazione reca con sé non
lievi difficoltà.
Così, mentre l’uomo tanto largamente estende la sua potenza, non sempre riesce
però a porla a suo servizio. Si sforza di penetrare le intimità del suo essere, ma spesso
appare più incerto di sé stesso. Scopre man mano più chiaramente le leggi della vita
sociale.

41
Autocorrezioni

UNITÀ 10
Esercizio 1
1. Il padre dice che i figli sono buoni Dio
2. Il padre dice che i figli sono stati buoni 15. Il sinodo afferma che i santi vedranno
3. Il padre dice che i figli saranno buoni Dio
4. Il padre diceva che i figli erano buoni 16. Gesù affermava che i buoni vedevano
5. Il padre diceva che i figli erano stati buoni Dio
6. Il padre diceva che i figli sarebbero stati 17. Gesù affermava che i buoni avevano visto
buoni Dio
7. Noi sappiamo che Cristo viene 18. Gesù affermava che i buoni avrebbero
8. Sappiamo che Cristo è venuto visto Dio
9. Sappiamo che Cristo verrà 19. E’ noto che Maria ama gli uomini
10. Noi sapevamo che Cristo veniva 20. E’ noto che Maria ha amato gli uomini
11. Sapevamo che Cristo era venuto 21. E’ noto che Maria amerà gli uomini
12. Sapevamo che Cristo sarebbe venuto 22. Sapevate che Maria amava gli uomini
13. Il Sinodo afferma che i santi vedono Dio 23. Sapevate che Maria avrebbe amato gli
14. Il Sinodo afferma che i santi hanno visto uomini

Esercizio 2
1. Io dico che sono, sono stato e sempre dolori per noi
sarò cristiano 8. I giudei risposero (hanno risposto) che
2. Tu credevi che noi eravamo, eravamo Cristo era un pessimo uomo
stati e sempre saremmo stati cristiani 9. I giudei hanno detto (dissero) che loro
3. Io credo che tutti i santi hanno amato, non potevano condurlo a morte
amano e ameranno Dio. Oppure: credo 10. Pilato affermò (ha affermato) che non
che i santi abbiano amato, amassero e trovava in lui nessuna colpa (di non
ameranno trovare in lui…)
4. Voi credevate che tutti i santi avevano 11. Il vangelo narra che Gesù aveva una
amato, amavano, avrebbero amato Dio corona di spine e una veste purpurea
5. Cristo ha detto (disse) che noi eravamo 12. La dottrina cattolica dichiara che lo Spiri-
stati, eravamo, saremmo stati suoi fratelli to procede sia dal Padre sia dal Figlio
6. Cristo dichiarava che era, era stato e 13. L’eretico dice che il battesimo di Giovan-
sarebbe stato figlio di Dio ni ha avuto la stessa efficacia del battesi-
7. Sapeva che avrebbe sopportato i massimi mo di Cristo

Esercizio 3
1. La madre desiderava che i figli mangias- 3. La madre desiderava che i figli avessero
sero (mangiavano) i frutti mangiato (avevano mangiato) i frutti
2. La madre desidera che i figli mangino 4. La madre desidera che i figli abbiano
(mangiano)i frutti (hanno) mangiato i frutti

42
Unità 10

5. La madre spera che i figli mangeranno i coltà


frutti 11. Tu capivi che lei non avrebbe desiderato
6. La madre sperava che la figlie avrebbero queste difficoltà
mangiato i frutti 12. Non sapevano che la via era (fosse) ardua
7. Capisco che tu non desideri queste diffi- 13. Non sapevano che la via sarebbe stata
coltà ardua
8. Capisco che voi non avete desiderato 14. I figli sperano che la madre venga (viene)
quelle difficoltà 15. Le figlie speravano che il padre sarebbe
9. Capisco che lui non desidererà quei doni venuto
10. Capivo che tu non desideravi quelle diffi-

Esercizio 4
1. Vediamo che la figlia obbedisce no
2. Vediamo che la figlia ha obbedito 19. Il maestro dice che i discepoli leggono
3. Vediamo che la figlia obbedirà 20. Il padre crede che il figlio dica (dice) la
4. Vedevamo che la figlia aveva obbedito verità
5. Vedevamo che la figlia avrebbe obbedito 21. L’ancella risponde che il padrone non è
6. Vedremo che la figlia obbedirà nel giardino
7. Vedremo che la figlia ha obbedito 22. L’ancella risponde che il padrone non è
8. Afferma che il figlio obbedirà stato nel giardino
9. Afferma che i figli obbediranno 23. Raccontano che Gesù non ha risposto a
10. Afferma che la figlie obbediranno Pilato
11. Affermava che i figli avrebbero obbedito 24. Il comandante sapeva che i soldati avreb-
12. Dice che i corpi risorgeranno bero combattuto
13. Diceva che i corpi sarebbero risorti 25. Marco sapeva che il medico avrebbe
14. Dirà che i corpi risorgeranno ucciso il re con il veleno
15. Dice che i corpi sono risorti 26. Spero che la madre sia (è) venuta
16. Diceva che i corpi erano risorti 27. Spero che la madre verrà
17. La favola narra che l’agnello ha bevuto 28. Speravo che il padre sarebbe venuto
l’acqua 29. Il vangelo narra che Gesù ha guarito gli
18. Il maestro spera che i discepoli leggeran- infermi

Esercizio 5
1. La signora vede che le ragazze tagliano 7. La madre crede che ... abbiano giocato
le rose 8. La madre credeva che ... avessero giocato
2. La signora vedrà che ... taglieranno le 9. La madre crederà che ... avranno giocato
rose 10. La madre crede che ... giocheranno
3. La signora vedeva che ... tagliavano le 11. La madre credeva che ... avrebbero gioca-
rose to
4. La madre crede che ... giochino 12. Caia pensava di amare Tito
5. La madre credeva che ... giocassero 13. Caia prima delle nozze pensava che Tito
6. La madre crederà che ... giocheranno fosse dolce

43
Autocorrezioni

14. Io ero persuaso che la figlia sbagliasse dino


15. L’avvocato afferma che l’indole fragile del 19. La legge ecclesiale dichiara che l’indis-
cliente è stato il presupposto della nullità solubilità è una proprietà essenziale del
16. Il padre dice che la figlia è obbediente matrimonio
17. Tutti sappiamo che le medicine curano le 20. La favola racconta che il lupo divo-
malattie ra l’agnello
18. Vedo che mia sorella passeggia nel giar-

44
Unità 11

UNITÀ 11
Esercizio 1
1. Gesù ci ammonisce affinché amiamo i 14. Il padre ammonisce i figli affinché non
fratelli cadano in acqua
2. Gesù ci ammoniva affinché amassimo i 15. Il padre ammoniva i figli affinché non
fratelli cadessero in acqua
3. Gesù ci ammonisce affinché non giudi- 16. Gli amici vengono a casa nostra per
chiamo i fratelli implorare aiuto
4. Gesù ci ammoniva affinché non giudi- 17. Gli amici venivano a casa nostra per
cassimo i fratelli implorare aiuto
5. Gli apostoli gridano per annunziare la 18. Entriamo in chiesa per udire le parabole
verità 19. Pregate, o fratelli, affinché il mio sacrifi-
6. Gli apostoli gridavano per annunziare la cio sia accetto presso Dio Padre onnipo-
verità tente
7. E`venuto per sollevare il calice 20. Pregate, per non stare in ozio
8. Mi danno l’acqua affinché lavi le mie 21. Pregate affinché`non ci induca in tenta-
mani (per lavare le mie mani) zione
9. Mi davano l’acqua affinché lavassi le mie 22. Fà che l’anima di questo tuo servo abbia
mani (per lavare le mie mani) il riposo eterno
10. Gli ambasciatori vengono per chiedere 23. E dava i pani ai suoi discepoli affinché li
la pace dessero alla folla
11. Gli ambasciatori venivano per chiedere 24. E lo pregavano affinché toccasse il cieco
la pace 25. Ti preghiamo, o Padre clementissimo,
12. Il sacerdote prega affinché non vi siano affinché tu benedica questi doni, queste
le guerre offerte, questi sacrifici
13. Il sacerdote pregava affinché non vi 26. Laverò le mie mani per udire la voce della
fossero le guerre lode e per narrare tutte le tue meraviglie

Esercizio 2
1. Il sacerdote ammonisce i ragazzi affinché re
siano obbedienti 7. Questo aveva dato il segnale affinché
2. Il sacerdote ammoniva i ragazzi affinché riconoscessero Gesù
fossero obbedienti 8. Ecco lo porto a voi affinché sappiate che
3. Il funzionario del re prega Gesù affinché io non trovo in lui alcuna colpa
guarisca il figlio 9. Il sinodo si riunì (o si è riunito) per
4. Il funzionario del re pregava Gesù affin- esporre la vera e antica dottrina sulla
ché guarisse il figlio fede e sui sacramenti
5. I principi dei Giudei se riunirono per 10. Molti uomini vivono per bere e per
catturare Gesù ed ucciderlo mangiare, io mangio e bevo per vivere
6. Era solito recarsi in quel luogo per prega- 11. Gli apostoli vennero per aiutare gli amici

45
Autocorrezioni

12. Gli apostoli vengono per aiutare gli amici 15. Preghiamo affinché vi sia la pace nel
13. Tutti obbediamo alle leggi per essere mondo
liberi 16. Pregavamo affinché ci fosse la pace nel
14. Tutti obbedivano alle leggi per essere mondo
liberi

Esercizio 3
1. Gesù manda gli apostoli per evangelizza- 7. Voi entrate in chiesa per ascoltare il
re tutte le genti sacerdote
2. Gesù mandò gli apostoli per evangelizza- 8. Voi entravate in chiesa per ascoltare il
re tutte le genti sacerdote
3. Il sacerdote in chiesa dice la verità affin- 9. Noi preghiamo affinché venga lo Spiri-
ché i cristiani credano to Santo
4. Il sacerdote in chiesa ha detto la verità 10. Do ai figli precetti affinché li ascoltino
affinché i cristiani credessero 11. I cristiani pregano affinché Dio mandi la
5. Siamo in terra per annunciare alle genti pace al sua popolo
la verità del Santo Vangelo 12. Corrono per ascoltare la verità
6. Eravamo in terra per annunciare alle 13. Correvano per ascoltare la verità
genti la verità del Santo Vangelo

Esercizio 4
1. Marco veniva per cenare 6. La maestra chiama i ragazzi affinché
2. Marco viene per cena conoscano il nuovo alunno
3. I cristiani pregano affinché siano resi 7. La maestra chiamava i ragazzi affinché
degli delle promesse di Cristo conoscessero la verità
4. Gli apostoli preparano il cenacolo affin- 8. La madre entra affinché le figlie la salu-
ché Cristo celebri la mensa pasquale tino
5. Gli apostoli preparavano il cenaco- 9. La madre entrava affinché le figlie la salu-
lo affinché Cristo celebrasse la mensa tassero
pasquale

46
Unità 12

UNITÀ 12
Esercizio 1
1. Venendo Gesù in Galilea, tutti sono felici 9. Avendo detto queste cose, ha pregato
2. Venendo Gesù in Galilea tutti erano feli- (pregò) con tutti quelli
ci 10. Avendo detto queste cose, prega con tutti
3. Essendo venuto Gesù in Galilea, tutti quelli
sono felici 11. Dicendo queste cose, ha pregato (pregò)
4. Essendo venuto Gesù in Galilea, tutti con tutti quelli
erano felici 12. Dicendo queste cose, prega con tutti
5. Udendo le parole di Cristo, i discepoli quelli
credono alle sue parole 13. Inviando gli apostoli, Gesù dona loro il
6. Udendo le parole di Cristo, i discepoli potere
hanno creduto, credettero alle sue parole 14. Inviando gli apostoli, Gesù ha donato
7. Avendo udito le parole di Cristo, i disce- (donò) loro il potere
poli credono alle sue parole 15. Avendo inviato gli apostoli, Gesù dona
8. Avendo udito le parole di Cristo i disce- loro il potere
poli hanno creduto alle sue parole

Esercizio 2
1. Avendo inviato gli apostoli, Gesù ha 11. Gesù tacendo, il sommo sacerdote strap-
donato (donò) loro il potere pava le sue vesti
2. Essendo (stando) Pietro nell’atrio, viene 12. Gesù avendo taciuto, il sommo sacerdote
una delle ancelle strappa le sue vesti
3. Essendo (stando) Pietro nell’atrio, veniva 13. Gesù avendo taciuto, il sommo sacerdote
una delle ancelle strappava le sue vesti
4. Essendo stato Pietro nell’atrio, viene una 14. Maria entrando nella casa di Zaccaria,
delle ancelle saluta Elisabetta
5. Essendo stato Pietro nell’atrio, veniva 15. Maria entrando nella casa di Zaccaria,
una delle ancelle salutò (ha salutato) Elisabetta
6. Vedendo quello, l’ancella dice ai circo- 16. Maria essendo entrata nella casa di
stanti (a coloro che stannno intorno): Zaccaria, saluta Elisabetta.
Quello stava con Gesù 17. Maria essendo entrata nella casa di
7. Vedendo quello, l’ancella disse (ha detto) Zaccaria, salutò (ha salutato) Elisabetta
ai circostanti: Quello stava con Gesù 18. Amando i suoi, li ama fino alla fine
8. Avendo visto quello, l’ancella dice ai 19. Amando i suoi li amò (ha amati) fino alla
circostanti: Quello stava con Gesù fine
9. Avendo visto quello, l’ancella disse ai 20. Avendo amato i suoi, li ama fino alla fine
circostanti: Quello stava con Gesù 21. Avendo amato i suoi, li amò (ha amati)
10. Gesù tacendo, il sommo sacerdote strap- fino alla fine
pa le sue vesti

47
Autocorrezioni

Esercizio 3
1. Il vangelo narra che Gesù entrò nella mi), gli hanno detto:
sinagoga con gli apostoli: i farisei aven- 2. “Perché guarisci i malati?” risponde loro
dolo visto guarire gli infermi (oppure: Gesù: “Io sono la Via, la Verità e la Vita;
avendo visto che egli guariva gli infer- chi crede in me avrà la vita eterna”.

Esercizio 4
1. Gesù avendo narrato la parabola, i disce- poi viene il diavolo e porta via il seme dai
poli lo interrogarono e gli dissero: “Non cuori.
abbiamo capito, spiegaci la parabola. E 2. I semi che cadono nei sassi sono quelli
Gesù disse loro: “Il seme è la parola di che accolgono con gioia la parola ma non
Dio; i semi che cadono lungo la via sono hanno radici.
quelli che hanno ascoltato la parola, ma

48
Unità 13

UNITÀ 13
Esercizio 1
L’UNITÀ DELLA CHIESA CATTOLICA
Noi vescovi, che governiamo nella chiesa dobbiamo difendere fermamente e
garantire, (preservare) l’unità e mostriamo l’episcopato unico e indiviso Nessuno
deve ingannare la fraternità con la menzogna, nessuno deve indebolire la verità della
fede con una sleale prevaricazione. La chiesa è una e estende la sua fecondità alla
moltitudine
Come sono molti i raggi del sole ma una sola la luce, e molti i rami dell’albere
ma uno solo l’albero sostenuto da una tenace radice e da una unica fonte defluiscono
molti ruscelli e vediamo la quantità diffusa dalla larghezza della quantità che si
spande, tuttavia l’unità si conserva nell’origine.
Porta via un raggio di sole dal sole, il raggio staccato non riceve la luce; stacca
un ramo dall’albero, il ramo staccato non germoglierà; togli un ruscello dalla fonte, il
ruscello tolto si seccherà.
Così anche la chiesa, illuminata dalla luce del Signore, spande i suoi raggi per tutta
la terra, tuttavia è la luce che diffonde la luce in ogni luogo; la chiesa estende i suoi
su tutta la terra con l’abbondanza della sua fecondità; espande i ruscelli largamente
tuttavia uno solo è il capo e una sola l’origine e una sola la madre piena di successi.

49
Autocorrezioni

UNITÀ 14
Esercizio 2
1. Amilcare stava per trasportare (aveva 9. Starà per piangere (avrà l’intenzione
l’intenzione di..., era sul punto di...) di…)
l’esercito in Africa 10. Avranno l’intenzione di giocare (saranno
2. Sto per narrare (sono sul punto di..., ho stati sul punto di…)
l’intenzione di...) il Vangelo 11. Stavi per commuoverti
3. I soldati stavano per ottenere la vittoria 12. Esse stanno per aprire la porta
4. Ho l’intenzione di dare (sono sul punto 13. State per difendere la fede
di…) un premio 14. Stavano per sopportare grandi fatiche
5. Tu stavi per parlarmi (avevi l’intenzione (avevano l’intenzione di...)
di…) 15. Sta per sapere la verità (è sul punto di…,
6. Avevate l’intenzione di passeggiare ha l’intenzione di...)
(stavate per…) nei boschi 16. Stanno per pregare (hanno l’intenzione
7. Stiamo per tornare in città di pregare...)
8. Erano stati sul punto di (avevano avuto 17. Aveva l’intenzione di proteggere le torri
l’intenzione di…) fuggire 18. Sta per comandare (ha l’intenzione di…)

Esercizio 3
1. Gridiamo a Te, gementi e piangenti (o 10. L’uomo obbedisce a Dio che parla
gemendo e piangendo) noi esuli figli di 11. L’uomo obbediva a Dio che parlava
Eva 12. L’uomo obbedirà a Dio che parlerà
2. Ti adoro devotamente, Divinità che ti 13. Viene il figlio dell’uomo mangian-
nascondi do e bevendo (ma anche, e meglio: che
3. Il mio cuore contemplandoti (mentre ti mangia e che beve)
contempla) tutto viene meno 14. Gesù camminando (ma anche mentre
4. Tuttavia credendo e riconoscendo tutte cammina) verso il mare vede Pietro
e due, chiedo quello che ha chiesto il 15. Pietro vede Gesù che cammina (mentre
ladrone che si pentiva (penitente) cammina) sopra il mare
5. Marco entrando (mentre entra) in casa 16. Pietro vedeva Gesù che camminava
saluta la madre (mentre camminava) sopra il mare
6. La madre dà il pane a Marco che entra 17. Vedendo (anche: mentre vede) Gesù la
7. La madre vede Marco che entra folla grida
8. Il tribunale competente (esempio di part 18. Pietro veniva con Paolo che pregava
pres italiano) era il tribunale abbruzze- 19. Maria stava piangendo
seù 20. Gesù vede Maria che piange (mentre
9. Dio volendo e preparando con solle- piange)
citudine la salvezza del genere umano, 21. La temerarietà è propria dell’età che viene
sceglie un popolo 22. Leggendo (mentre leggo) il vangelo gioi-

50
Unità 14

sco 26. Entrando hanno visto il suo volto


23. La padrona temendo i ladri chiude le risplendere di uno straordinario splen-
porte dore e son caduti davanti ai suoi piedi
24. Vedevo la padrona che temeva i ladri 27. La madre ascoltando (mentre ascoltava)
25. Il beato apostolo raccontava a quelli che la figlia, piangeva
ascoltavano la vita di Cristo (N.B.: qui 28. Viene un cieco glorificando Dio (ma
manca il sostantivo a cui si può riferire il anche: che glorifica Dio)
participio, allora metto il pronome quel- 29. L’uomo desiderando prendere il suo
li o coloro)

51
Autocorrezioni

UNITÀ 15
Esercizio 3
1. Il cristiano è l’uomo che ama Cristo utile agli alunni
2. Quell’uomo che il sacerdote chiama è 10. La filosofia che è stata esposta in questo
Paolo libro è utile agli alunni di queste univer-
3. Quell’uomo che è stato chiamato da Dio sià pontificie
è cristiano 11. Quelle lezioni che sono state preparate
4. La conoscenza della lingua latina che è dal maestro spiegano la storia
stata posta in luce dal Concilio, è stata 12. Le lettere che erano state inviate da
sempre utili agli alunni delle facoltà di Giovanni alle chiese dell’Asia sono nel
scienze sacre nuovo testamento.
5. Le fonti della dottrina cristiana che sono 13. Le lettere che Giovanni aveva mandato
capite con la lingua latina, sono un teso- alle chiese dell’Asia sono nel nuovo testa-
ro della chiesa mento.
6. La lingua latina che ci è stat tramandata 14. Il calice che è stato posto dal sacerdote
dai nostri predecessori non è conosciu- sull’altare è dorato.
ta abbastanza 15. La donna alla quale (a cui) hai regalato il
7. Questi libri che csono stati letti da quei libro vive con me
ragazzi, narrano solo favole 16. Le ragazze alle quali la maestra ha
8. Quei libri che questi ragazzi hanno letto raccontato le favole, la amano
narrano solo favole 17. Le ragazze con le quali vediamo il quadro
9. Questo libro che espone la filosofia è amano l’arte.

52
Unità 16

UNITÀ 16
Esercizio 1
1. Letta la lettera, tutti sono felici 8. Nato il bambino, gli angeli in cielo canta-
2. Lette le lettere, i discepoli entrano nelle no
case 9. Posti i doni sull’altare, dicono l’orazione.
3. Celebrata la messa il sacerdote pone le 10. Guariti i peccati, Gesù dona anche la
ostie residue nel calice. luce.
4. Curata la malattia, il malato cammina. 11. Espulso l’uomo cattivo, in chiesa vi è la
5. Tutti gli uomini entrano in cielo, osser- pace.
vata la legge. 12. Invocato Dio, il vescovo dà la benedizio-
6. Conosciuta la verità, la madre loda i figli ne
7. Assunta Maria in cielo, gli apostoli evan- 13. Tolta la causa prima, non è possibile l’ef-
gelizzano tutte le regioni. fetto

Esercizio 2
1. Ascoltati i testimoni il giudice chiede la emettono la sentenza.
nullità 13. Premessi i fatti, rimane la convinzione
2. Ascoltato il testimone, il giudice chiede della ingiustizia della prima sentenza
l’appello 14. Aggiunti questi documenti, la causa è
3. Ascoltate le due sorelle il giudice cita il stata delegata al tribunale regionale
convenuto 15. Ricordata la dichiarazione del fratello,
4. Citato l’uomo e non comparendo, i giudi- l’avvocato chiama anche la sorella dell’at-
ci concordano il dubbio trice.
5. Favorendo i genitori, Caia e Tito celebra- 16. Negate le minacce dei genitori, la sorella
no il matrimonio. dell’attrice conferma la sua deposizione
6. Poiché i genitori sono favorevoli, Caia e 17. Appellata la sentenza, l’attore chiede
Tito celebrano il matrimonio. giustizia
7. Convocata la madre, l’avvocato interro- 18. Istruita la causa, il tribunale regionale dà
ga la figlia. sentenza negativa.
8. Preparato il libello introduttorio, la parte 19. Celebrato il matrimonio, i coniugi hanno
attrice chiede la dichiarazione di nullità fatto un viaggio di piacere
del suo matrimonio. 20. Ottenuta l’inquisizione suppletiva, il
9. Chiedendo l’avvocato dell’attrice, dichia- tribunale ha risposto al dubbio concor-
rano un supplemento di istruzione dato
10. Supposto il timore, l’avvocato conferma 21. Acquisita la difesa, i giudici confermano
l’accusa. la decisione della prima istanza
11. Incussa la paura, i genitori obbligano al 22. Non avuta nessuna prole, i coniugi inter-
figlia al matrimonio. rompono la vita coniugale.
12. Consultata la giurisprudenza, i giudici 23. Trascorso il terzo anno di vita matrimo-

53
Autocorrezioni

niale, hanno deciso di avere un figlio. la moglie.


24. Decretata la separazione dal tribunale 26. Continuando il tradimento, l’uomo chie-
civile, chiede la dichiarazione di nullità de la separazione.
del suo matrimonio. 27. Poiché i genitori la persuadono, l’attrice
25. Ammesso il tradimento, l’uomo perdona celebra il matrimonio

Esercizio 4
1. Le parole dette da Cristo sono state rosa
narrate nel vangelo 7. Amo il volto di quella ragazza che taglia
2. Le lettere inviate da Mario erano state la rosa
nascoste dal fratello 8. Vengo con le sorelle che piangono
3. Il ragazzo entrando in chiesa vedeva il 9. Darò consolazione alle sorelle che pian-
sacerdote leggeva le parabole narrate nel geranno
nuovo testamento 10. Vedevo nella casa restaurata le ragazze
4. La ragazza ridendo mette le rose taglia- che piangevano
te nei vasi 11. Le sorelle piangendo entravano nel giar-
5. Le rose erano state tagliate dalla ragazza dino curato dal tuo amico
nel giardino 12. Ascolto la voce delle sorelle che piango-
6. Io dono il libro alla ragazza che taglia la no

54
Unità 17

UNITÀ 17
Esercizio 1
1. Pietro aveva il desiderio di vedere Paolo guarire i peccati
2. Pietro aveva il desiderio di vedere Paolo 13. La madre esce per chiamare il figlio
3. Giovanni viene per battezzare il popolo 14. La madre esce per chiamare il figlio
4. Giovanni viene per battezzare il popolo 15. Vedendo la stella i magi hanno esultato
5. Il popolo dice per terminare l’orazione: 16. Vedendo la stella i magi hanno esultato
Amen 17. Grida per ammonire gli uomini
6. Mangiando viviamo 18. Entriamo in chiesa per ascoltare le paro-
7. Pietro viene per vedere i fratelli le di quello
8. Il diacono si è avvicinato all’ambone per 19. Entriamo in chiesa per ascoltare
leggere il vangelo 20. L’uomo possiede la facoltà di manifestare
9. Leggendo conosciamo molte cose le proprie cognizioni
10. Leggendo i libri conosciamo molte cose 21. Molti lodano l’arte di scrivere
11. Leggendo i libri conosciamo molte cose 22. Molti lodano l’arte di scrivere una lettera
12. Gesù ha dato agli apostoli il potere di

Esercizio 2
1. La grammatica è la scienza del parlare genitori e dei maestri
rettamente 6. Ecco viene il seminatore per seminare
2. L’intelligenza è istituita per investigare le 7. Possono essere erette (si possono erige-
cose re) prelature personali per promuovere
3. Il potere di Dio non si inganna nel giudi- una giusta distribuzione dei presbiteri o
care, non sbaglia nel conoscere per attuare particolari opere pastorali per
4. Imparavo per saziare gli insaziabili desi- la varie regioni.
deri della ignominiosa gloria 8. La giustizia è forte per difendere i pecca-
5. Io peccavo agendo contro i precetti dei tori

Esercizio 3
1. Sorgeranno pseudocristi e pseudoprofe- risorgendo dai morti ha offerto l’ingresso
ti e daranno segni e prodigi per sedurre alla vita eterna, ascendendo a Te, Padre
anche gli eletti ha aperto le porte celesti.
2. Sono venuti tre magi, hanno trovato 4. Tutte la cose hanno il loro momento ed
il bambino, seguendo la stella, hanno il loro tempo: Il tempo di nascere e di
adorato lo stesso offrendogli oro incen- morire. Il tempo di piangere ed il tempo
so e mirra di ridere. Il tempo di struggere ed il
3. Gesù nascendo ha rinnovato l’anti- tempo di edificare. Il tempo di tacere ed
co vincolo di amicizia degli uomini, il tempo di parlare
soffrendo ha cancellato i nostri peccati, 5. Gesù salendo a Gerusalemme ha chia-

55
Autocorrezioni

mato in segreto dodici discepoli ed ha condanneranno a morte e lo consegne-


detto loro: Ecco saliamo a Gerusalemme ranno alle genti per beffeggiarlo, e flagel-
ed il figlio dell’uomo sarà consegnato ai larlo e crocifiggerlo
principi dei sacerdoti ed agli scribi e lo

56
Unità 18

UNITÀ 18
Esercizio 1
1. Questa facoltà deve essere possedu- to
ta dall’uomo. L’uomo deve possedere 11. Si doveva pulire la casa
questa facoltà 12. I ragazzi devono essere liberati. Si devo-
2. Si deve definire questo termine; no liberare i ragazzi
3. non si deve confondere quell’atto con gli 13. La porta dovrà essere da me. Dovrò apri-
altri re la porta
4. Gli apostoli dovevano bere il vino 14. Questo servo doveva essere seppellito. Si
5. Si doveva immolare l’ostia doveva seppellire questo servo
6. Si dovrà cacciare il nostro nemico 15. Questi uomini devono essere temuti. Si
7. Le leggi dovranno essere osservate dagli devono temere questi uomini
uomini. Gli uomini dovranno osservare 16. Il re non deve essere afflitto dalle vergi-
le leggi ni lacrimose. Le vergini lacrimose non
8. I nemici non dovevano vedere le luci devono affliggere il re
9. Si deve vedere la luce 17. Molti tabernacoli dovranno essere edifi-
10. Il peccato deve essere assolto dal sacer- cati da noi. Noi dovremo edificare molti
dote. Il sacerdote deve assolvere il pecca- tabernacoli

Esercizio 2
18. I cittadini dovranno conservare la città 9. Facendo dimostrano il valore
1. I libri dovranno essere letti dalle ragazze. 10. Si deve cenare
Le ragazze dovranno leggere i libri 11. Il ragazzo doveva cenare
2. Le leggi cattive devono essere abrogate 12. Si doveva vivere
dai giudici buoni. I giudici buoni devono 13. Si deve morire
abrogare le leggi cattive 14. I ragazzi devono leggere
3. Il maestro doveva insegnare l’arte dello 15. Tutti dovremo morire
scrivere 16. Si doveva leggere
4. Il sangue doveva essere sparso da Cristo. 17. I ragazzi devono leggere. I libri devono
Cristo doveva spargere il sangue essere letti dai ragazzi
5. Questo sacrificio deve essere accettato. Si 18. I ragazzi devono leggere i libri
deve accettare questo sacrificio 19. Quel libro deve essere letto. Si deve legge-
6. Questo matrimonio dovrà essere cele- re quel libro
brato dal vescovo. Il vescovo dovrà cele- 20. Si deve mangiare
brare questo matrimonio 21. L’apostolo doveva mangiare. Gli apostoli
7. L’inno deve essere cantato. Si deve canta- dovevano mangiare
re l’inno 22. Il pane deve essere mangiato dagli
8. Manifesta la sua paura gridando apostoli

57
Autocorrezioni

Esercizio 3
1. Gli apostoli devono mangiare il pane 13. Il ragazzo deve essere battezzato. Si deve
2. I pani devono essere mangiati. Si devono battezzare il ragazzo
mangiare i pani 14. Il Sinodo afferma che il ragazzo deve
3. I discepoli devono ascoltare il maestro essere battezzato. Il Sinodo afferma che
4. Si dovrà ascoltare si deve battezzare il ragazzo.
5. Quei discepoli devono ascoltare 15. Il Sinodo afferma che i ragazzi devono
6. Le parole di Cristo dovevano esse- essere battezzati. Il Sinodo afferma che si
re ascoltate dalla folla. La folla doveva devono battezzare i ragazzi
ascoltare le parole di Cristo 16. Solamente i sacerdoti hanno il potere di
7. Le ragazze devono essere lodate dalla offrire la Messa
madre buona. La madre buona deve 17. Il canone afferma che la confermazio-
lodare le ragazze ne deve essere amministrata dal vesco-
8. Dio deve essere adorato da tutti. Tutti vo. Il canone afferma che il vescovo deve
devono adorare Dio amministrare la confermazione
9. Si doveva conoscere 18. Il catechismo dice che la speranza deve
10. Il vangelo deve essere conosciuto. Si deve essere posseduta dai cristiani. Il catechi-
conoscere il vangelo smo dice che i cristiani devono possede-
11. il suo modo di vivere è ottimo re la speranza
12. Le madri dovranno dare questi consigli

Esercizio 4
1. La madre dice che il pane deve essere lavate dal sacerdote. Il canone dice che il
mangiato dal ragazzo. La madre dice che sacerdote deve lavare le mani.
il ragazzo deve mangiare il pane 10. Il sacerdote dice che i peccati devono
2. I figli devono obbedire essere riconosciuti da noi. Il sacerdo-
3. Il padre dice che i figli devono obbedire. te dice che noi dobbiamo riconoscere i
4. I padri devono essere rispettati dai figli. I peccati.
figli devono rispettare i padri. 11. Gesù diceva che l’avvento dello Spiri-
5. Il catechismo afferma che i padri devo- to Santo doveva essere aspettato dagli
no essere rispettati dai figli. Il catechi- apostoli
smo afferma che i figli devono rispetta- 12. La resurrezione dei morti deve essere
re i padri aspettata da noi. Noi dobbiamo aspettare
6. Il magistero dice che la Messa deve essere la resurrezione dei morti.
celebrata dal sacerdote. Il magistero dice 13. crediamo che la resurrezione dei morti
che il sacerdote deve celebrare la Messa deve essere aspettata da noi. Crediamo
7. Il sacerdote desiderava che il salmo fosse che noi dobbiamo aspettare la resurre-
cantato dal popolo. Il sacerdote desidera- zione
va che il popolo cantasse il salmo. 14. Credono che questa virtù deve essere
8. Il sacerdote ha deciso che si deve ascol- posseduta da voi
tare Gesù 15. La madre credeva che la casa doveva
9. Il canone dice che le mani devono essere essere pulita dai figli

58
Unità 18

Esercizio 5
1. I ragazzi devono evitare i pericoli 14. Non si deve uccidere
2. Molti vivono per possedere le ricchezze 15. Voi dovrete curare
3. Molti vivono per possedere le ricchezze 16. Il medico doveva curare il malato
4. Stanno per possedere molte ricchezze 17. Il medico sta per curare il malato
5. Non si devono possedere molte ricchez- 18. Tutti hanno la facoltà di curare i malati
ze 19. Il medico andava per curare i malati
6. Molti hanno il desiderio di possedere 20. Il maestro dà l’ordine di mandare la lette-
ricchezze ra
7. Gesù sta per morire sulla croce 21. Il maestro dà l’ordine di mandare la lette-
8. I giudici dovranno abrogare questa legge ra
9. Si deve abrogare 22. Il maestro stava per mandare la lettera
10. I giudici stanno per abrogare questa legge 23. Il maestro deve mandare la lettera
11. Il giudice possiede la facoltà di abrogare 24. Mandando la lettera ti faccio felice
12. Il giudice possiede la facoltà di abroga- 25. Mandando la lettera ti faccio felice
re la legge 26. Esce per mandare la lettera
13. Il giudice possiede la facoltà di abroga- 27. Escono per mandare le lettere
re la legge

Esercizio 6
1. Escono per mandare le lettere re la vittoria
2. Sto per mandarti la lettera 12. Il fratello deve aiutare il fratello
3. Gesù stava per essere condannato a 13. Si devono tagliare le rose
morte 14. Sono venuti per tagliare le rose
4. Studiavano per conoscere la verità 15. Entravano le ragazze per tagliare le rose
5. La lettera stava per partire 16. Entravano le ragazze per tagliare le rose
6. Avevamo l’intenzione di leggere i libri 17. Entravano le ragazze per tagliare le rose
7. Le donne antiche non dovevano cammi- 18. Entravano le ragazze per tagliare le rose
nare nella via pubblica con gli uomini 19. Le ragazze stavano per tagliare le rose
8. Le donne antiche avevano il divieto di 20. Il fratello non deve sposare la sorella
camminare con gli uomini nella via 21. Siedono per vedere meglio
pubblica 22. Sedevano per vedere meglio
9. Gli sposi devono celebrare il matrimonio 23. Le ragazze stavano per tagliare le rose
in presenza del sacerdote 24. Il catechismo afferma che il cristiano
10. I ragazzi dovevano tacere a tavola deve credere
11. Gli ambasciatori stavano per annuncia-

Esercizio 7
1. Questa legge deve essere definita dai con gli altri (non si deve confondere con
giudici i giudici devono definire questa gli altri)
legge 3. Le idee devono essere espresse dai ragaz-
2. Quel peccato non deve essere confuso zi (i ragazzi devono esprimere le idee)

59
Autocorrezioni

4. Il pane doveva essere mangiato (si dove- doveva fare).


va mangiare il pane) 8. Mescolato tuto ciò che doveva essere
5. Si deve lottare per la libertà mescoltato, la serva e la padrona faranno
6. Scritto tutto il dovuto (tutto ciò che si otto pani bianchi
doveva scrivere) hai portato le scritture 9. Previsto tutto ciò che si doveva prevede-
al giudice re, non provavano alcun timore
7. Fatto tutto il dovuto (tutto ciò che si

Esercizio 8
1. Per eseguire i compiti della vocazio- to nuove vie.
ne cristiana è richiesta (si richiede) una 7. Nascono nuovi modi di sentire e di agire
virtù insigne 8. Da questa missione derivano le forzeche
2. Il concilio mettendo in luce i capi della servono alla comunità degli uomini da
dottrina della chiesa, intende confortare costituire e confermare
i cristiani. 9. Le nazioni riconoscono laloro libertà per
3. La dignità della famiglia deve essere compiere questa missione
favorita (si deve favorire la dignità della 10. Questo dovere deve essere difeso contro
famiglia) ogni speciedi falsa autonomia.
4. Cristo liberando l’uomo dalla morte con 11. La forza della chiesa non consiste nell’e-
la sua morte, ha raggiunto la vittoria. sercitare qualche dominio esterno con
5. Sono manifeste nuove vie per ottenere la mezzi puramente umani
cultura 12. La chiesa coopera per prestare il servizio
6. Il progresso nel coltivare e disporre nuovi alla famiglia umana
strumenti di comunicazione ha prepara-

60
Unità 19

UNITÀ 19
Esercizio 1
1. La legge deve essere abrogata dal legisla- 7. La legge da abrogare non è amata dai
tore (il legislatore deve abrogare la legge) cittadini
2. Si deve abrogare 8. Il legislatore ha la facoltà di abrogare la
3. Il legislatore deve abrogare legge
4. Il legislatore studia per abrogare la legge 9. Il legislatore ha facoltà di abrogare la
5. Abrogando la legge il legislatore… legge
6. Abrogando la legge il legislatore…

Esercizio 2
1. Le leggi devono essere osservate dagli 5. Gli uomini hanno il dovere di osserva-
uomini (gli uomini devono osservare le re le leggi
leggi) 6. Osservando le leggi gli uomini sono
2. Le leggi devono essere osservate (si devo- buoni cittadini
no osservare le leggi) 7. Nel codice abbiamo le leggi da osservare
3. Gli uomini devono osservare 8. I giudici stimolano i cittadini ad osseva-
4. Si deve osservare re le leggi

Esercizio 3
1. La dignità umana deve essere promossa vere la dignità dell’uomo
dalla autorita’ civile (l’autorità civile deve 7. La dignità umana non sempre è stata
promuovere la dignità umana) promossa
2. L a dignita’ deve essere promossa (si deve 8. Per promuovere la dignità umana la
promuovere la dignità) autorità civile deve conoscere le necessi-
3. Si deve promuovere tà dei cittadini
4. Promuovendo la dignità umana l’autorità 9. La dignità da promuovere spinge l’autori-
civile aumenta il bene della società tà civile ad agire
5. Promossa la società, lo stato civile cresce 10. Con gioia vediamo la dignità promossa
6. L’autorità civile ha il compito di promuo-

Esercizio 4
1. La prova deve essere presentata dalla 6. L’attore invia al patrono la prova da
parte (la parte deve presentare la prova) presentare
2. La prova deve essere presentata (si deve 7. Il patrono nega la validità della prova
presentare la prova) presentata dalla controparte
3. La parte deve presentare 8. L’attore ha il dovere di presentare le prove
4. Si deve presentare 9. L’attore ha il dovere di presentare la prova
5. La provaè stata presentata dalla parte 10. Presentando le prove l’attore dimostra la

61
Autocorrezioni

sua tesi prove


11. Presentando le prove l’attore dimostra la 13. L’attore presenta le prove con le quali
sua tesi dimostra la sua tesi
12. La parte attrice viene per presentare le

Esercizio 5
1. Lo studio deve essere amato dai ragazzi (i 6. Vivo per amare i ragazzi
ragazzi devono amare lo studio) 7. Vedo i ragazzi amati
2. Lo studio deve essere amato (si deve 8. I ragazzi sono stati amati
amare lo studio) 9. Amati i ragazzi…
3. Si deve amare 10. Nell’amare sono cristiano
4. I ragazzi devono amare 11. Nell’amare lo studio sono un buon alun-
5. Vivo per amare no

Esercizio 6
1. La poligamia deve essere esclusa dall’uo- apostoli
mo cristiano (l’uomo cristiano deve 11. il lebbroso doveva essere purificato (si
escludere la poligamia doveva purificare il lebbroso)
2. La poligamia deve essere esclusa (si deve 12. si doveva purificare
escludere la poligamia) 13. gli apostoli devono purificare
3. Si deve escludere 14. purificato il lebbroso, gli apostoli prega-
4. l’uomo deve escludere no
5. la poligamia è stata esclusa da Cristo 15. gli apostoli hanno la facoltà di purifica-
6. esclusa la poligamia, l’uomo desidera re il lebbroso
una sola moglie 16. gli apostoli ammoniscono il lebbroso
7. per escludere la poligamia il legislatore purificato
ha stabilito ... 17. gli apostoli danno al lebbroso purificato
8. escludendo la poligamia il legislatore ha 18. vengono presso il lebbroso per purificar-
stabilito… lo
9. nell’escludere la poligamia, l’uomo 19. per purificare il lebbroso gli apostoli
10. il lebbroso era stato purificato dagli pregano

Esercizio 7
1. La vita deve essere rispettata dagli uomi- 5. Per rispettare la vita
ni; gli uomini devono rispettare la vita 6. Per rispettare
2. La vita deve essere rispettata; si deve 7. Gli uomini malvagi non amano la vita da
rispettare la vita rispettare; che deve essere rispettata
3. Si deve rispettare 8. I cristiani desiderano la vita rispettata
4. Gli uomini devono rispettare 9. L’uomo ha il dovere di rispettare la vita

62
Unità 19

Esercizio 8
1. I poveri devono essere aiutati dai cristia- prossimo
ni; i cristiani devono aiutare i poveri 8. Aiutati i poveri i cristiani sono felici
2. I poveri devono essere aiutati; si devono 9. I cristiani hanno il desiderio di aiutare i
aiutare i poveri poveri
3. I cristiani devono aiutare 10. Nel mondo vivono molti poveri da aiuta-
4. Si deve aiutare re; che devono essere aiutati
5. I poveri sono stati aiutati dai cristiani 11. Nel mondo vedo molti poveri aiutati
6. Aiutando i poveri, i cristiani amano il (che sono stati aiutati) dai cristiani
prossimo 12. Nell’aiutare i cristiani sono felici
7. La carità spinge i cristiani ad aiutare il

Esercizio 9
1. La questione deve essere risolta; si deve 8. I giudici sono riuniti (si riuniscono) per
risolvere la questione risolvere la questione
2. I giudici devono risolvere 9. Il compito di risolvere la questione spet-
3. Si deve risolvere ta ai giudici
4. La questione è stata risolta dai giudici 10. Il compito di risolvere la questione spet-
5. I giudici esaminano la questione da risol- ta ai giudici
vere; che deve essere risolta 11. Si riuniscono (sono riuniti) i giudici che
6. I giudici mostrano la questione risolta risolveranno la questione
7. Risolvendo la questione i giudici, mostra- 12. I giudici ai quali spetta il compito di
no la verità risolvere la questione sono tre

Esercizio 10
1. La causa deve essere giudicata dai giudici 6. I ragazzi hanno la necessità di mangia-
2. I ragazzi devono mangiare re il frutto
3. Si deve mangiare 7. Scrivendo la sentenza
4. Il frutto deve essere mangiato dai ragaz- 8. Mangiando il pane i ragazzi crescono
zi; i ragazzi devono mangiare il frutto 9. Il ragazzo entra in casa per mangiare il
5. Il frutto deve essere mangiato; si deve pane
mangiare il frutto

Esercizio 11
1. Si deve cenare 8. La pace deve essere favorita dagli uomi-
2. Le ragazze devono cenare ni; gli uomini devono favorire la pace
3. La madre deve cenare 9. La pace deve essere favorita; si deve favo-
4. Si deve giudicare rire la pace
5. Si deve venire 10. Gli uomini devono favorire
6. I giudici devono venire 11. Si deve favorire
7. Il fratello doveva venire

63
Autocorrezioni

Esercizio 12
1. La sentenza doveva essere emessa dai concordare il dubbio
giudici; i giudici dovevano emettere 7. Si deve concordare
2. La sentenza la sentenza dovrà essere 8. I giudici devono concordare
emessa; si dovrà emettere la sentenza 9. Ai giudici incombe l’onere di concorda-
3. Si deve emettere re il dubbio
4. I giudici devono giudicare 10. Concordando il dubbio i giudici stabili-
5. Il dubbio deve essere concordato dai scono “…”
giudici; i giudici devono concordare il 11. Vengono i giudici per concordare il
dubbio dubbio
6. Il dubbio deve essere concordato; si deve

64
Unità 21

UNITÀ 21
Esercizio 1
1. I figli devono essere amati dai genitori (I tori
genitori devono amare I figli) 23. La madre ordinava che i figli amassero i
2. I figli devono essere amati (si devono genitori
amare i figli) 24. I figli erano così rispettosi da amare i
3. I genitori devono amare genitori
4. Si deve amare 25. Il figlio che amerà i genitori è un buon
5. Amati i figli i genitori sono felici figlio
6. Amando i figli i genitori gioiscono 26. Il figlio non stava per amare i genitori
7. Ammiro i genitori che amano i figli 27. Non so se il figlio amerà i genitori
8. I figli erano stati amati dai genitori 28. Non sapevo se il figlio avrebbe amato i
9. Credo che tutti i genitori ameranno i figli genitori
10. Credo che tutti i genitori abbiano amato 29. Spero che il figlio amerà i genitori
i figli 30. I figli che amano i genitori sono felici
11. Credo che tutti i genitori amino i figli 31. Nella mia città vedo molti figli da amare
12. Nella mia città vedo molti figli amati dai 32. Temevo che i figli non avessero amato i
genitori genitori
13. Tutti i genitori hanno il dovere di amare 33. Curavo che i figli avessero amato i geni-
i figli tori
14. Amando i figli i genitori compiono il loro 34. So che i genitori sono amati dai figli
dovere 35. Faccio in modo che i figli amino i geni-
15. I genitori vivono per amare i figli tori
16. I genitori che amano i figli sono felici 36. Amando i figli, i genitori gioiscono
17. Amando i figli i genitori gioivano 37. Nell’amare i figli, i genitori gioiscono
18. Avendo amato i figli i genitori gioivano 38. Non so se il figlio abbia amato i genitori
19. Quando amavano i figli i genitori gioiva- 39. Non so se il figlio ami i genitori
no 40. Non sapevano se il figlio amasse i geni-
20. I genitori vivono per amare i figli tori
21. È tempo che i figli amino i genitori 41. Non sapevo se il figlio avesse amato i
22. Era necessario che i figli amassero i geni- genitori

Esercizio 2
1. I libri dovevano essere letti dagli alunni ( 5. I libri erano stati letti dagli alunni
gli alunni dovevano leggere il libri) 6. Gli alunni stavano per (avevano l’inten-
2. I libri dovevano essere letti ( si dovevano zione di) leggere il libri
leggere il libri) 7. Gli alunni che stavano per leggere il libri
3. Si doveva leggere entrano nella scuola
4. Gli alunni dovevano leggere 8. Gli alunni vengono per leggere il libri

65
Autocorrezioni

9. Gli alunni venivano per leggere il libri miei


10. Dono all’amico i libri da leggere ( gerun- 27. Leggendo i libri , gli alunni imparano
divo come agg. Verbale) 28. Parlavo con gli alunni che leggevano i
11. Dono all’amico i libri letti da me libri.
12. Ho la necessità di leggere i libri 29. Letti i libri (dopo aver letto, poiché
13. Leggendo i libri imparo hanno letto),i ragazzi giocano
14. Leggendo i libri imparo 30. È necessario che gli alunni abbiano letto
15. Il maestro credeva che gli alunni legges- i libri
sero i libri 31. Chiedo quando gli alunni leggeranno i
16. Il maestro credeva che gli alunni avesse- libri
ro letto i libri 32. Chiedo quando gli alunni abbiano letto
17. Il maestro credeva che gli alunni avreb- i libri
bero letto i libri 33. Chiedo quando gli alunni leggano i libri
18. Quando leggevano i libri, gli alunni 34. Temevo che gli alunni non avessero letto
imparavano i libri
19. Avendo letto i libri, gli alunni avevano 35. Curo che gli alunni leggano i libri
imparato. 36. I ragazzi leggono per imparare
20. Leggendo i libri , gli alunni imparavano 37. I ragazzi leggono per imparare la gram-
21. È utile che i ragazzi abbiano letto i libri matica
22. Il maestro ordina che gli alunni leggano 38. So dove gli alunni leggano i libri
i libri 39. So dove gli alunni abbiano letto i libri
23. Il maestro consigliava che gli alunni 40. So dove gli alunni leggeranno i libri
leggessero i libri 41. Sapevo dove gli alunni leggevano i libri
24. Il maestro fa in modo che gli alunni 42. Sapevo dove gli alunni avevano letto i
leggano i libri libri
25. Gli alunni ai quali il maestro legge i libri 43. Sapevo dove gli alunni avrebbero letto i
abitano presso mia madre libri
26. Gli alunni che leggono i libri sono amici

Esercizio 3
1. Narrata la favola, la nonna esce 10. Sapevo che la nonna aveva raccontato la
2. La nonna doveva narrare la favola. favola
3. Si deve narrare 11. Sapevo che la nonna raccontava la favola
4. La nonna deve raccontare 12. Chiedo perché la nonna non abbia narra-
5. Sedevo con la nonna che leggeva la favo- to la favola
la 13. Chiedo che la nonna narri la favola
6. Mentre la nonna racconta la favola, le 14. La nonna ha il compito di narrare la
raggaze ridono favola
7. Raccontando la favola la nonna è felice 15. La nonna ha il compito di narrare la
8. So che la nonna racconterà la favola favola.
9. Sapevo che la nonna abrebbe narrato la 16. Narrando la favola la nonna è felice
favola 17. Avendo narrato

66
Unità 21

18. Narrando 26. La nonna che narra la favola è amata


19. Quando narra dalle ragazze
20. La nonna stava per raccontare la favola 27. Bisogna che la nonna abbia raccontato la
21. Conosco la nonna che racconterà la favola
favola 28. Temevo che la nonna non raccontasse la
22. La nonna legge nel libro la favola da favola
narrare 29. Era necessario che la nonna avesse narra-
23. Ascolto volentieri la favola narrata dalla to la storia
nonna 30. Spesso accadeva che la nonna narrasse la
24. La favola era stata raccontata dalla nonna favola
25. Le ragazze domandavano che la nonna 31. Non dubito che la nonna racconti la
narrasse favola

Esercizio 4
1. Il libello deve essere presentato dall’atto- 13. L’avvocato che sta per presentare il libel-
re (l’attore deve presentare il libello) lo è paolo
2. L’attore deve presentare 14. L’avvocato sta per presentare il libello
3. Si deve presentare 15. Accade che l’avvocato presenti il libello
4. Vedo il libello da presentare ( che deve 16. L’avvocato viene per presentare il libello
essere presentato) 17. L’avvocato è così diligente che ha (già)
5. Entro per presentare il libello presentato il libello
6. L’avvocato ha la facoltà di presentare il 18. Non so dove l’avvocato presenti il libello
libello 19. Non so quando l’avvocato presenterà il
7. L’avvocato ha la facoltà di presentare il libello
libello 20. Presentando l’avvocato il libello….
8. Quando presentava… 21. Presentando il libello l’avvocato chiede la
9. Avendo presentato nullità
10. Avendo presentato.. 22. L’attore dà i documenti all’avvocato che
11. Presentato il libello (dopo avere presen- presenta il libello
tato il libello) il patrono… 23. Spero che l’avvocato presenterà il libello
12. Il libello era stato presentato dall’attore

Esercizio 5
1. La verità deve essere cercata dagli uomi- uomini
ni/ gli uomini devono cercare la verità 9. Cercando la verità…
2. La verità deve essere cercata 10. Avendo cercato
3. Si deve cercare 11. Cercando
4. Gli uomini devono cercare 12. Quando cercava
5. Studio per cercare la verità 13. Credo che gli uomini cercheranno la
6. Cercando la verità sono felice verità
7. Cercata la verità sono felice 14. Credo che gli uomini cerchino la verità
8. La verità è sempre stata cercata dagli 15. Credo che gli uomini abbiano sempre

67
Autocorrezioni

cercato la verità l’uomo cerca la verità) dio gode (è felice)


16. Ammiro gli uomini che cercano la verità 23. Gli uomini sono talmente curiosi che
17. Pregavo affinché tu cercassi la verità hanno sempre cercato la verità
18. Ordinavo che tu cercassi la verità 24. L’uomo ha il desiderio di cercare la verità
19. È utile che tu abbia cercato la verità 25. Studio per cercare la verità
20. La verità, come molti sanno, è preziosa 26. Ignoro se gli uomini cercheranno la veri-
21. Temo che tu non cerchi la verità tà
22. Cercando l’uomo la verità (quando, se,

Esercizio 6
1. I peccati devono essere dichiarati dai dichiari i peccati
ragazzi 15. Chiedevo che il ragazzo dichiarasse i
2. Si deve dichiarare peccati
3. I peccati erano stati dichiarati dai ragazzi 16. Bisogna che il ragazzo abbia dichiarato i
4. Ascolto i peccati dichiarati peccati
5. Giudico i peccati da dichiarare 17. Faccio in modo che il ragazzo dichiari i
6. Il ragazzo ha il compito di dichiarare i peccati
peccati 18. Era giusto che il ragazzo avesse dichiara-
7. Vedo il ragazzo che dichiara i peccati to i peccati.
8. Quando dichiarava 19. Ordino che il ragazzo dichiari i peccati
9. Avendo dichiarato 20. Domando se il ragazzo abbia dichiarato
10. Dichiarando i peccati
11. Il ragazzo entrava in chiesa affinché 21. Non so quando il ragazzo dichiarerà i
dichiarasse (contemporaneità) i peccati peccati
(per dichiarare i peccati) 22. Dichiarando i peccati il ragazzo è felice
12. Il ragazzo entrava in chiesa per dichiara- 23. Era talmente pio da dichiarare tutti i
re i peccati peccati
13. Temevo che il ragazzo non avesse dichia- 24. Dichiarati i peccati, i ragazzi sono felici
rato i peccati 25. Dichirando i peccati il ragazzo è felice
14. Curo (fare in modo che) che il ragazzo

Esercizio 7
1. La madre che sta per mandare i doni 8. La madre deve mandare
entra 9. Io dono alla madre i doni da inviare
2. La madre entra per inviare i doni 10. Inviando i doni
3. La madre entra per inviare i doni 11. Inviando i doni
4. La madre sta per mandare i doni 12. La decisione di inviare i doni
5. I doni devono essere mandati dalla 13. Inviati i doni, la madre è felice
madre (la madre deve mandare i doni). 14. Vedo la madre che invia i doni
6. I doni devono essere mandati (si devono 15. I doni sono stati inviati dalla madre
mandare i doni) 16. Mandando i doni, la madre gioiva
7. Si deve mandare 17. Avendo inviato i doni, la madre era felice

68
Unità 21

18. Il padre annuncia ai figli che la madre to i doni


invia i doni 22. Domando perché la madre mandi i doni
19. Il padre annuncia ai figli che la madre ha 23. Domandavo che la madre mandasse i
inviato i doni doni
20. Il padre annuncia ai figli che la madre 24. Era utile che la madre avesse inviato i
invierà i doni doni
21. Domando perché la madre abbia invia- 25. Accade che la madre mandi i doni

Esercizio 8
1. La storia deve essere conosciuta dagli 15. Conoscendo la storia (è un costrutto del
uomini / gli uomini devono conoscere la gerundivo in ablativo), il ragazzo è felice
storia 16. Il ragazzo ha la necessità (dativo di
2. La storia deve essere conosciuta / si deve possesso = al ragazzo è la necessità) di
conoscere la storia conoscere la storia
3. Si deve conoscere 17. I ragazzi ai quali parlo conoscono la
4. Gli uomini devono conoscere storia
5. Il ragazzo legge per conoscere la storia 18. I ragazzi che stanno in questa scuola
6. Conosciuta la storia, il ragazzo … conoscono la storia
7. Nel vangelo c’è la verità da conoscere / 19. Credevo che i ragazzi conoscessero la
che deve essere conosciuta storia
8. Il ragazzo racconta alla madre la storia 20. Credevo che i ragazzi avrebbero cono-
conosciuta dal padre sciuto la storia
9. La storia era stata conosciuta dal ragazzo 21. Credevo che i ragazzi avessero conosciu-
10. Avendo conosciuto la storia il ragazzo al to la storia
raccontava all’amico 22. È utile che i ragazzi conoscano la storia
11. Conoscendo la storia il ragazzo credeva 23. Chiedo dove i ragazzi abbiano conosciu-
all’amico to la storia
12. Quando conosce la storia il ragazzo è 24. Chiedo quando i ragazzi conosceranno
felice la storia
13. Conoscendo (participio presente) la 25. Lodo il ragazzo che conoscerà (sta per
storia, il ragazzo è felice conoscere) la storia
14. Conoscendo (gerundio + accusativo) la 26. Il ragazzo stava per conoscere la storia
storia, il ragazzo è felice 27. Spero che il ragazzo conoscerà la storia

Esercizio 9
1. Il dono deve essere accettato dal ragazzo 5. Vengo per accettare il dono
(il ragazzo deve accettare il dono) 6. Accettato il dono il ragazzo ride
2. Il ragazzo ha il desiderio di accettare il 7. Vedo il dono accettato dal ragazzo
dono 8. Il dono era stato accettato dal ragazzo
3. Il ragazzo ha il desiderio di accettare il 9. Vedevo il ragazzo che accettava il dono
dono 10. Accettando il dono il ragazzo ride
4. Si deve accettare 11. Accettando il dono il ragazzo ride

69
Autocorrezioni

12. So quando il ragazzo accetterà il dono 20. Il ragazzo che accetterà il dono è mio
13. Temo che il ragazzo non abbia accetta- fratello
to il dono 21. Il ragazzo stava per accettare il dono
14. È necessario che il ragazzo accetti il dono 22. Veniva per accettare il dono
15. Vedo il dono da accettare dal ragazzo 23. Dico che il ragazzo ha accettato il dono
16. Accettando il dono il ragazzo ride 24. Dico che il ragazzo accetterà il dono
17. Avendo accettato il dono 25. Dico che il ragazzo accetta il dono
18. Accettando il dono 26. Il ragazzo al quale con grande gioia dono
19. Quando riceveva il libro è mio fratello

Esercizio 10
1. La ragazza ha il desiderio di ornare l’al- 17. L’altare deve essere ornato dalla ragazza
tare 18. La ragazza deve ornare
2. La ragazza viene in chiesa per ornare l’al- 19. La ragazza che ornerà l’altare è maria
tare 20. La ragazza a cui leggo la storia è maria
3. La ragazza ornando l’altare loda gesù 21. Ornato l’altare la ragazza chiama l’amica
4. Ammiravo la ragazza che ornava l’altare 22. L’altare era stato ornato dalla ragazza
5. La ragazza con la quale (con cui) parlo 23. La signora curava che la ragazza avesse
è maria ornato l’altare
6. Prometto che la ragazza ornerà l’altare 24. La signora ordina che la ragazza orni l’al-
7. Affermavo che la ragazza ornava l’altare tare
8. Affermavo che la ragazza aveva ornato 25. La signora chiede che la ragazza orni l’al-
l’altare tare
9. Ammiro maria come amica 26. La signora chiede se la ragazza abbia
10. Nella chiesa vedo l’altare da ornare ornato lìaltare
11. Nella chiesa vedo l’altare ornato 27. La signora non sa se la ragazza ornerà
12. Ornando l’altare la ragazza ride l’altare
13. La ragazza sta per ornare l’altare 28. La ragazza il cui nome è maria orna l’al-
14. La ragazza veniva per ornare l’altare tare
15. La ragazza era così premurosa che aveva 29. Avendo ornato l’altare la ragazza rideva
ornato l’altare 30. Ornando l’altare la ragazza riderà
16. La madre fa in modo che la ragazza abbia 31. Quando ornerà l’altare la ragazza riderà
ornato l’altare

Esercizio 11
1. Do i documenti al giudice che ascolta i 6. Il giudice al quale io do i documenti è
testimoni paolo
2. Mentre il giudice ascolta, l’avvocato legge 7. Nonso se il giudice abbia ascoltato i testi-
i documenti moni
3. Ascoltando…. 8. Non sapevo se il giudice avesse ascolta-
4. Avendo ascoltato…. to i testimoni
5. Quando ascolterà…. 9. Non so se il giudice ascolti i testimoni

70
Unità 21

10. Non sapevo se il giudice ascoltasse i testi- 23. Nell’aula del tribunale vedo i testimoni
moni ascoltati
11. È usanza che il giudice ascolti i testimoni 24. I testimoni erano stati ascoltati dal giudi-
12. Era necessario che il giudice ascoltasse i ce
testimoni 25. Ascoltati i testimoni il giudice emette la
13. Temevo che il giudice non avesse ascol- sentenza
tato i testimoni 26. Il giudice che ascolterà i testimoni è
14. L’avvocato faceva in modo che il giudi- Paolo
ce ascoltasse 27. Il giudice stava per ascoltare i testimoni
15. I testimoni devono essere ascoltati dal 28. Non so quale giudice ascolterà i testimo-
giudice ni
16. I testimoni devono essere ascoltati (si 29. Non sapevo quale giudice avrebbe ascol-
devono ascoltare i testimoni) tato i testimoni
17. Il giudice deve ascoltare 30. Spero che il giudice ascolti i testimoni
18. Si deve ascoltare 31. Speravo che il giudice avrebbe ascoltato
19. Il giudice ha il dovere di ascoltare i testi- i testimoni
moni 32. Credo che il giudice ascolti i testimoni
20. Ascoltando i testimoni il giudice compie 33. Credo che il giudice abbia ascoltato i
il suo dovere testimoni
21. Il giudice entra per ascoltare i testimoni 34. Ascoltando i testimoni il giudice cono-
22. Nell’aula del tribunale vedo i testimoni sce la causa
da ascoltare

Esercizio 12
1. Il ragazzo deve essere lodato dalla madre 14. Il maestro entra per lodare i ragazzi
(la madre deve lodare il ragazzo) 15. Lodando i ragazzi il maestro li stimola ad
2. Il ragazzo deve essere lodato ( si deve imparare
lodare il ragazzo) 16. Il maestro che loderà il ragazzo entra a
3. La madre deve lodare scuola
4. Si deve lodare 17. Il maestro stava per lodare il ragazzo
5. Il ragazzo è stato lodato dalla madre 18. Affermo che il maestro loderà il ragazzo
6. Il ragazzo entra a scuola con gioia 19. Chiedo se il maestro loderà il ragazzo
7. Ammiro il ragazzo lodato 20. Avendo lodato il ragazzo il maestro era
8. Ammiro il ragazzo da lodare felice
9. Lodato il ragazzo, il maestro spiega la 21. Lodando il ragazzo il maestro è felice
storia 22. Quando lodava il ragazzo il maestro era
10. Mentre il maestro loda, il ragazzo è felice felice
11. Il maestro lodando il ragazzo lo aiuta 23. Il maestro che loda il ragazzo è Mario
12. Ammiravo il maestro che lodava il ragaz- 24. Il maestro al quale il ragazzo dà il libro è
zo mio amico
13. Il maestro entra per lodare

71
Autocorrezioni

Esercizio 13
1. Il matrimonio è stato celebrato dai giurano fedeltà
coniugi 11. La ragazza ha il desiderio di celebrare il
2. Il matrimonio celebrato nella chiesa è matrimonio
valido 12. La ragazza ha il desiderio di celebrare il
3. Il matrimonio deve essere celebrato dai matrimonio
coniugi 13. Il sacerdote decide i matrimoni da cele-
4. Si deve celebrare brare (che devono essere celebrati)
5. I coniugi devono celebrare 14. Celebrato il matrimonio, i coniugi pren-
6. I coniugi entrano nella chiesa per cele- dono un nuovo domicilio
brare il matrimonio 15. Celebrando il matrimonio i coniugi si
7. I coniugi entrano nella chiesa per cele- commuovono
brare il matrimonio 16. Il concilio afferma che il matrimonio
8. I coniugi entrano nella chiesa per cele- deve essere celebrato in chiesa
brare il matrimonio 17. Maria dice che lei celebra il matrimonio
9. Celebrando il matrimonio i coniugi in chiesa
giurano fedeltà 18. Maria dice che lei ha celebrato il...
10. Celebrando il matrimonio i coniugi

Esercizio 14
1. La medicina deve essere data dal medico 16. Data la medicina la filia è curata
2. La medicina deve essere data 17. Dando la medicina la madre cura la figlia
3. Il medico deve dare 18. Parlo con la madre che da la medicina
4. Si deve dare 19. Spero che il medico darà la medicina
5. Il malato beve la medicina data dal medi- 20. Non so quale medicina darà il medico
co 21. Il medico stava per dare la medicina
6. La medicina era stata data dal medico 22. Quando il medico abbia dato la medicina
7. La madre vede la necessità di dare la 23. Era necessario che il medico avesse dato
medicina la medicina
8. La madre vede la necessità di dare la 24. Conviene che il medico dia la medicina
medicina 25. Il medico era talmente attivo da dare
9. Viene il medico per dare la medicina celermente la medicina
10. Viene il medico per dare la medicina 26. La madre chiedeva che il medico desse
11. Viene il medico per dare la medicina la medicina.
12. Avendo dato la medicina la madre era 27. Dando la medicina il medico guarisce la
tranquilla ragazza
13. Dando la medicina il medico curava il 28. Il medico decide che la ragazza assuma
malato la medicina
14. Nella farmacia ci sono le medicine da 29. È utile che il medico abbia dato la medi-
dare ai malati. cina
15. La medicina è stata data dal medico

72
Unità 21

Esercizio 15
1. La città deve essere difesa dai cittadini / i deranno la città
cittadini devono difendere la città 18. Il comandante dice che i cittadini difen-
2. La città deve essere difesa / si deve difen- dono la città
dere la città 19. Il comandante dice che i cittadini hanno
3. I cittadini devono difendere difeso la città
4. Si deve difendere 20. Era necessario che i cittadini avessero
5. I cittadini vengono per difendere la città difeso la città
6. La città era stata difesa dai cittadini 21. Il comandante esortava i cittadini affin-
7. I cittadini sono desiderosi di difendere la ché difendessero la città
città (gerundio + accusativo) 22. Il comandante fa in modo che i cittadini
8. I cittadini sono desiderosi di difendere la difendano la città
città (costrutto del gerundivo) 23. La città da difendere era circondata dai
9. Difendendo la città i cittadini fanno il nemici
loro dovere 24. I nemici circondano la città difesa dai
10. Temevo che i cittadini non avessero dife- cittadini
so la città 25. Non so se i cittadini difendano la città
11. Faccio in modo che i cittadini difenda- 26. Non so se i cittadini abbiano difeso la
no la città città
12. Quando difendeva 27. Non so se i cittadini difenderanno la città
13. Difendendo 28. Era necessario che i cittadini avessero
14. Avendo difeso difeso la città
15. I cittadini stavano per difendere la città 29. Il comandante dava premi ai cittadini
(perifrastica attiva) che difendevano la città
16. I cittadini che difenderanno la città 30. Difendendo la città i cittadini fanno il
lasciano l’assemblea loro dovere
17. Il comandante dice che i cittadini difen- 31. Difesa la città i cittadini sono felici

Esercizio 16
1. Il pane doveva essere mangiato dal vano
ragazzo 13. Mangiando il pane, i ragazzi bevevano
2. Il pane deve essere mangiato 14. Quando mangiavano, ridevano
3. Il ragazzo doveva mangiare 15. Chiedo dove i ragazzi abbiano mangia-
4. Il ragazzo è avido di mangiare il pane to il pane
5. Il ragazzo è avido di magiare il pane 16. Chiedo dove i ragazzi mangeranno il
6. Il ragazzo è avido di magiare il pane pane
7. Il ragazzo corre per mangiare il pane 17. Chiedo dove i ragazzi mangino il pane
8. Mangiando il pane il ragazzo cresce 18. Temevano che i ragazzi non avessero
9. Conviene che il ragazzo mangi il pane mangiare il pane
10. Accade che il ragazzo mangi troppo pane 19. Era necessario che i ragazzi avessero
11. I ragazzi che mangiano il pane crescono mangiato il pane
12. Avendo mangiato il pane, i ragazzi beve- 20. Magiato il pane, i ragazzi bevono

73
Autocorrezioni

21. Il pane è stato mangiato dai ragazzi ragazzi


22. Vedo nella mensa il pane da mangiare 24. Curo che i ragazzi mangino il pane
23. Vedo nella mensa il pane mangiato dai 25. Vedo che i ragazzi che mangiano il pane

Esercizio 17
1. La porta doveva essere aperta dalla 14. Nell’aprire la porta, le ragazze vedono la
ragazza maestra
2. La porta deve essere aperta 15. La ragazza viene per aprire la porta
3. La ragazza doveva aprire 16. Bisognava che le ragazze avessero aper-
4. Si deve aprire to la porta
5. Aprendo la porta, la ragazza entra 17. La ragazza lava la porta da aprire
6. La porta è stata aperta dalla ragazza 18. La ragazza lava la porta aperta
7. Aperta la porta, la ragazza entra 19. Accadeva che la ragazza avesse aperto la
8. Avendo aperto la porta, la ragazza è porta di casa
entrata 20. Ignoravo quando la ragazza avesse aper-
9. Aprendo la porta la raggazza entrava to la porta
10. Quando aprirà la porta, la ragazza 21. Non sapevo quando la ragazza aprisse la
entrerà porta
11. Le ragazze che aprono la porta sono mie 22. Temevo che le ragazze non avessero
sorelle aperto la porta
12. Le ragazze alle quali narrerò la storia 23. Era necessario che le ragazze avessero
apriranno questa porta aperto la porta
13. Le ragazze hanno il compito di aprire la 24. Lodo le ragazze che aprono la porta
porta 25. Aprendo la porta le ragazze ridevano

Esercizio 18
1. I ragazzi devono essere istruiti dal 11. Quando istruirà i ragazzi
maestro 12. Entrano nella scuola i ragazzi istruiti dal
2. I ragazzi devono essere istruiti maestro
3. Il maestro deve istruire 13. Parlo con i ragazzi da istruire
4. Si deve istruire 14. Il maestro fa in modo che i ragazzi siano
5. I ragazzi sono stati istruiti dal maestro istruiti
6. Il maestro studia per istruire i ragazzi 15. Era necessario che il maestro avesse
7. Istruendo i ragazzi, il maestro aiuta le istruito i ragazzi
famiglie 16. So perché il maestro istruisca i ragazzi
8. Istruendo i ragazzi, il maestro aiuta le 17. So perché il maestro abbia instruito i
famiglie ragazzi
9. Avendo istruito i ragazzi 18. So perchè il maestro istruirà i ragazzi
10. Istruendo i ragazzi

74
Unità 22

UNITÀ 22
1) IL DOVERE DEI CRISTIANI NEL PRESTARE GLI AIUTI
Per edificare l’ordine internazionale con vera osservanza delle legittime libertà e
con amica fraternità, i cristiani devono aiutatre i poveri. Infatti gli uomini di alcune
nazioni abbondano di beni, mentre molti uomini sono privati delle cose necessarie
per la vita e sono tormentati dalle malattie e dalla miseria.
Molti cristiani si offrono per prestare aiuti agli uomini ed ai popoli in difficoltà. Il
modo di raccogliere e di distribuire gli aiuti deve essere disposto dalle diocesi in tutto
il mondo, con retto ordine. Infatti lo spirito di carità impone ilprovvido ed ordinato
esercizio dell’azione sociale e caritativa. Per cui la Chiesa è presente per incitare e
afvorire la cooperazione.
2) GLI ASPETTI DELLA VITA ECONOMICA
Infatti anche nella vita economica sociale la dignità della persona umana deve
essere onorata e promossa insieme con l’integra vocazione ed il bene della società.
L’uomo è autore, il centro ed il fine della vita economica e sociale. L’economia odierna
è denotata dal dominio dell’uomo sulla natura, dalle relazioni dense e dalla mutua
dipendenza tra i cittadini, i gruppi ed i popoli.
I progressi nei modi di procederee nel cambiare i beni ed i servizi hanno reso
l’economia come strumento adatto per provvedere alle necessità della famiglia umana.
3) DIO AUTORE DEL MATRIMONIO
Dio è l’autore del matrimonio, dotato di vari beni e fini. Il fine primario del
matrimonio è la procreazione e l’educazione della prole; la prole mantiene il primo
posto tra i beni del matrimonio. Il concilio ecumenico vaticano secondo evitava la
questione tecnica riguardo alla gerarchia dei fini del matrimonio, ma confermava il
nesso logico tra la pro creatività ed il matrimonio.
L’istituto del matrimonio e l’amore coniugale sono ordinati alla procreazione ed
educazione della prole. Prima del concilio l’aspetto così detto personalistico della
creazione e generazione della prole è affermato dal magistero della chiesa, né le leggi
delle città né i contraenti possono mutare la sostanza del connubio.
4) SI RICHIEDE UNA VIRTÙ STRAORDINARIA…
Nella esecuzione degli impegni della vocazione cristiana si richiede (è richiesta)
una virtù straordinaria (fuori del comune); perciò i coniugi, resi forti chiederanno con
l’orazione una vita santa e coltiveranno la fermezza dell’amore e la grandezza d’animo.
L’autentico amore coniugale sarà stimato più profondamente stima e si formerà (sarà
formata) una sana opinione pubblica riguardo all’amore coniugale, se i coniugi

75
Autocorrezioni

cristiani si distinguono con la testimonianza di fedeltà e di armonia nell’amore


e con la sollecitudine nell’educazione dei figli, e se assumono le responsabilità nel
necessario rinnovamento culturale, psicologico e sociale a favore del matrimonio e
della famiglia. I genitori profondamente e tempestivamente devono istruire i giovani
sulla dignità, sulla sua funzione e le sue espressioni dell’amore coniugale.
7) LA SACRA TRADIZIONE
La sacra tradizione, la sacra scrittura ed il magistero della chiesa secondo la
sapientissima decisione di Dio tra di loro sono unite (si connettono). Così che uno
non sussiste senza gli altri e senza gli altri non aiuta efficacemente la salvezza delle
anime. Tra gli scritti del vecchio edel nuovo testamento spiccano i vangeli perché sono
la principale testimonianza sulla vita e dottrina del Verbo Incarnato nostro Salvatore.
Secondo la chiesa, i quattro vangeli hanno origine apostolica. Già gli apostoòi hanno
tramandato negli scritti per mandato di Cristo, i fatti lavita, le parole e le parabole di
Cristo.
12) IL PANE CHE SCENDE DAL CIELO
Il primo oggetto della fede eucaristica è lo stesso mistero di Dio, amor trinitario.
Nel dialogo che Gesù ha istituito con Nicodemo troviamo su questo argomento
queste parole: “così infatti Dio ha amato il mondo da dare suo figlio, affichè l’uomo
che crede in lui non perisca ma abbia la vita eterna”; queste parole di Dio mostrano il
fondamento ultimo del dono di Dio.
Nell’Eucarestia Gesù offre se stesso; egli stesso offre il suo corpo ed effonde il
suo sangue. In questo modo offre tutta la sua esistenza, mentre manifesta la fonte
primigenia di questo amore; egli è l’eterno figlio di Dio dato a noi dal padre.
Nel vangelo ascoltiamo le parole di Gesù che, saziata la moltitudine per mezzo
dei pani e dei pesci dice ai suoi collocatori: “il Padre mio vi dà dal cielo il pane vero:
infatti è il pane di Dio che scende dal cielo e dà la vita al mondo”.

76
Unità 25

UNITÀ 25
REGOLA DI SAN BENEDETTO (547)
XXI - I decani del monastero
Se la comunità è abbastanza numerosa, si scelgano in essa alcuni monaci di
buon esempio e di santa vita per costituirli decani; essi vigileranno premurosamente,
secondo le leggi di Dio e gli ordini dell’abate sui gruppi di dieci fratelli affidati alle
loro rispettive cure. Come decani devono essere eletti quei monaci con i quali l’abate
possa tranquillamente condividere i suoi pesi e in tale scelta non bisogna tener conto
dell’ordine di anzianità, ma regolarsi solo in considerazione della condotta esemplare
e della scienza delle cose di Dio. Se poi fra questi decani ce ne fosse qualcuno che,
montato un po’ in superbia, dovesse essere ripreso, sia rimproverato una prima, una
seconda e una terza volta e, se non vorrà correggersi, venga sostituito con un altro
veramente degno. La stessa cosa stabiliamo per il priore.
XXII - Il dormitorio dei monaci
Ciascun monaco dorma in un letto proprio e ne riceva la fornitura conforme alle
consuetudini monastiche e secondo quanto disporrà l’abate. Se è possibile dormano
tutti nello stesso locale, ma se il numero rilevante non lo permette, riposino a dieci
o venti per ambiente insieme con gli anziani incaricati della sorveglianza. Nel
dormitorio rimanga sempre accesa una lampada fino al mattino.Dormano vestiti,
con ai fianchi semplici cinture o corde, senza portare coltelli appesi al lato mentre
riposano, per non ferirsi nel sonno. Così i monaci siano sempre pronti e, appena
dato il segnale, alzandosi senza indugio si affrettino a prevenirsi vicendevolmente
per l’Ufficio divino, ma sempre con la massima gravità e modestia. I più giovani non
abbiano i letti vicini, ma alternati con quelli dei più anziani. Quando poi si alzano
per l’Ufficio divino, si esortino garbatamente a vicenda per prevenire le scuse degli
assonnati.

77
Autocorrezioni

UNITÀ 27
1) Presente, imperfetto futuro (I-II-IV coniugazione)
Esercizio 1
tempo persona traduzione
audimus i = pres. mus = noi noi ascoltiamo
audiunt i = pres. nt = essi essi ascoltano
auditis i = pres. tis = voi voi ascoltate
audit i = pres. t = egli egli ascolta
audis i = pres. s = tu tu ascolti
audio i = pres. o / m = io io ascolto
laudant a = pres. nt = essi essi lodano
laudamus a = pres. mus = noi noi lodiamo
laudas a = pres. s = tu tu lodi
laudat a = pres. t = egli egli loda
laudatis a = pres. tis = voi voi lodate
mittunt u = pres. nt = essi essi mandano
mitto presente o / m = io io mando
mittimus i = pres. mus = noi noi mandiamo
mittitis i = pres. tis = voi voi mandate
mittit i = pres. t = egli egli manda
mittis i = pres. s = tu tu mandi
sunt presente essere nt = essi essi sono
sumus presente essere mus = noi noi siamo
sum presente essere o / m = io io sono
est presente essere t = egli egli è
es presente essere s = tu tu sei

Esercizio 2
tempo persona traduzione
claudebant ba = imp. nt = essi essi chiudevano
claudebat ba = imp. t = egli egli chiudeva
claudit i = pres. t = egli egli chiude
claudunt u = pres. nt = essi essi chiudono
est presente essere t = egli egli è
flebam u = pres. o / m = io io piangevo
flebant ba = imp. nt = essi essi piangevano
flebat ba = imp. t = egli egli piangeva
flemus e = pres. mus = noi noi piangiamo

78
Unità 27

tempo persona traduzione


flent e = pres. nt = essi essi piangono
fleo e = pres. o / m = io io piango
fles e = pres. s = tu tu piangi
flet e = pres. t = egli egli piange
fletis e = pres. tis = voi voi piangete
habebam ba = imp. o / m = io io avevo
habebamus ba = imp. mus = noi noi avevamo
habebant ba = imp. nt = essi essi avevano
habebas ba = imp. s = tu tu avevi
habebat ba = imp. t = egli egli aveva
habebatis ba = imp. tis = voi voi avevate
habemus e = pres. mus = noi noi abbiamo
habent e = pres. nt = essi essi hanno
habeo e = pres. o / m = io io ho
habes e = pres. s = tu tu hai
habet e = pres. t = egli egli ha
habetis e = pres. tis = voi voi avete

Esercizio 3
tempo persona traduzione
illuminabam ba = imp. o / m = io io illuminavo
illuminabant ba = imp. nt = essi essi illuminavano
illuminabas ba = imp. s = tu tu illuminavi
illuminabimus bi = fut. mus = noi noi illumineremo
illuminabo bo = fut. o / m = io io illuminerò
illuminabunt bu = fut. nt = essi essi illumineranno
illuminant a = pres. nt = essi essi illuminano
illuminas a = pres. s = tu tu illumine
illuminat a = pres. t = egli egli illumine
illuminatis a = pres. tis = voi voi illuminate
illumino presente o / m = io io illumino
iocabam ba = imp. o / m = io io giocavo
iocabant ba = imp. nt = ess essi giocavano
iocabas ba = imp. s = tu tu giocavi
iocabit bi = fut. t = egli egli giocherà
iocabitis bi = fut. tis = voi voi giocherete
iocabo bo = fut. o / m = io io giocherò
iocabunt bu = fut. nt = essi essi giocheranno
iocant a = pres. nt = essi essi giocano
iocas a = pres. s = tu tu giochi
iocat a = pres. t = egli egli gioca

79
Autocorrezioni

tempo persona traduzione


ioco presente o / m = io io gioco
sentiebam ba = imp. o / m = io io sentivo
sentiebamus ba = imp. mus = noi noi sentivamo
sentiebant ba = imp. nt = essi essi sentivano
senties ie = fut. s = tu tu sentirai
sentimus i = pres. mus = noi noi sentiamo
sentis i = pres. s = tu tu senti
sentiunt u = pres. nt = essi essi sentono

Esercizio 4
tempo persona traduzione
muniebam ba = imp. o / m = io io difendevo
muniebant ba = imp. nt = essi essi difendevano
muniebat ba = imp. t = egli gli difendeva
muniebatis ba = imp. tis = voi voi difendevate
muniet ie = fut. t = egli egli difenderà
munit i = pres. t = egli egli difende
munitis i = pres. tis = voi voi difendete
muniunt u = pres. nt = essi essi difendono
munient ie = fut. nt = essi essi difenderanno
orabamus ba = imp. mus = noi noi pregavamo
orabant ba = imp. nt = essi essi pregavano
orabas ba = imp. s = tu tu pregavi
orabat ba = imp. t = egli egli pregava
orabatis ba = imp. tis = voi voi pregavate
orabimus bi = fut. mus = noi noi pregheremo
orabis bi = fut. s = tu tu pregherai
orabit bi = fut. t = egli egli pregherà
orabitis bi = fut. tis = voi voi pregherete
orabunt bu = fut. nt = essi essi pregheranno
oramus a = pres. mus = noi noi preghiamo
orant a = pres. nt = essi essi pregano
oras a = pres. s = tu tu preghi
orat a = pres. t = egli egli prega
orates a = pres. tis = voi voi pregate
sum presente essere o / m = io io sono
sumus presente essere mus = noi noi siamo
veniebant ba = imp. nt = essi essi venivano
veniebat ba = imp. t = egli egli veniva
venis i = pres. s = tu tu vieni
venit i = pres. t = egli egli viene

80
Unità 27

tempo persona traduzione


veniunt u= pres. nt = essi essi vengono
veniet ie = fut. t = egli egli verrà
venient ie = fut. nt = essi essi verranno

Esercizio 5
tempo persona traduzione
custodiebant ba = imp. nt = essi essi custodivano
custodiet ie = fut. t = egli egli custodirà
custodit i = pres. t = egli egli custodisce
custodiunt u= pres. nt = essi essi custodiscono
dicebas ba = imp. s = tu tu dicevi
dicebat ba = imp. t = egli egli diceva
dicebatis ba = imp. tis = voi voi dicevate
dicis i = pres. s = tu tu dici
dicit i = pres. t = egli egli dice
dicitis i = pres. tis = voi voi dite
eras imp. essere s = tu tu eri
respectabamus ba = imp. mus = noi noi rispettavamo
respectant a = pres. nt = essi essi rispettano
respectat a = pres. t = egli egli rispetta
respectatis a = pres. tis = voi voi rispetterete
sentiebam ba = imp. m = io io sentivo
sentiebant ba = imp. nt = essi essi sentivano
sentiet ie = fut t = egli tu sentirai
sentiebat ba = imp. t = egli egli sentiva
sentiebatis ba = imp. tis = voi voi sentivate
sentio o = pres. o = io io sento
sentis i = pres. s = tu tu senti
sentit i = pres. t = egli egli senta
sentitis i = pres. tis = voi voi sentite
sentiunt u = pres. nt =essi essi sentono

81
Autocorrezioni

2) Presente, imperfetto, futuro, attivi e passivi delle quattro


coniugazioni
Esercizio 6
attivo o passivo tempo persona traduzione
statuit attivo i = pres. t = egli egli stabilisce
clamat attivo a = pres. t = egli egli grida
puniebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era punito
puniuntur pass. aus. essere tur = pres. ntur = essi essi sono puniti
puniet attivo ie = fut. t = egli egli punirà
puniebat attivo ba = imp. nt = essi egli puniva
puniunt attivo u = pres. nt = essi essi puniscono
statuunt attivo u = pres. nt = essi essi stabiliscono
statuebant attivo ba = imp. nt = essi essi stabilivano
punit attivo i = pres. t = egli egli punisce
punietur pass. aus. essere ie = fut. t = egli egli sarà punito
statuitur pass. aus. essere i = pres. tur = egli egli è stabilito
clamatur pass. aus. essere a = pres. tur = egli egli è gridato
statuebantur pass. aus. essere ba = imp. ntur = essi essi erano stabiliti

Esercizio 7
attivo o passivo tempo persona traduzione
sciebatur pass. aus. essere ba = imp. t = egli egli era saputo
tenetur pass. aus. essere e = II con. pres. tur = egli egli è tenuto
tenet attivo e = II con. pres. t = egli egli tiene
dat attivo a = I con. pres. t = egli egli da
dabatur pass. aus. essere a = I con. pres. tur = egli egli era dato
tenebitur pass. aus. essere bi = fut. t = egli egli sarà tenuto
tenebit attivo bi = fut. t = egli egli terrà
tenebat attivo ba = imp. t = egli egli teneva
tenent attivo e = II con. pres. nt = essi essi tengono
scit attivo i = pres. t = egli egli sa
sciebat attivo ba = imp. t = egli egli sapeva
sciet attivo ie = fut. t = egli egli saprà
vivit attivo i = pres. t = egli egli vive
vivet attivo e = III con. fut. t = egli egli vivrà
vivebat attivo ba = imp. t = egli egli viveva
respectat attivo a = I con. pres. t = egli egli rispetta
respectabat attivo ba = imp. t = egli egli rispettava
respectabit attivo bi = fut. t = egli egli rispetterà
porrigit attivo i = pres. t = egli egli presenta

82
Unità 27

attivo o passivo tempo persona traduzione


porriget attivo e = III con. fut. t = egli egli presenterà
porrigebat attivo ba = imp. t = egli egli presentava
datur pass. aus. essere a = I con. pres. tur = egli egli è dato

Esercizio 8
attivo o passivo tempo persona traduzione
celabamus attivo ba = imp. mus = noi noi nascondevamo
celabatis attivo ba = imp. tis = voi voi nascondevate
celabunt attivo bu = fut. nt = essi essi nasconderanno
celabant attivo ba = imp. nt = essi essi nascondevano
vident attivo e = III con. pres. nt = essi essi vedono
videt attivo e = II con. pres. t = egli egli vede
videbit attivo bi = fut. t = egli egli vedrà
videbunt attivo bu = fut. nt = essi essi vedranno
videbas attivo ba = imp. s = tu tu vedevi
vides attivo e = II con. pres. s = tu tu vedi
veniebat attivo ba = imp. t = egli egli veniva
venient attivo ie = fut. nt = essi essi verranno
venit attivo i = pres. t = egli egli viene
mittunt attivo u = pres. nt = essi essi mandano
mittebant attivo ba = imp. nt = essi essi mandavano
mittent attivo e = III con. fut. nt = essi essi manderanno
dividunt attivo u = pres. nt = essi essi dividono
dividet attivo e = III con. fut. t = egli egli dividerà
dividit attivo i = pres. t = egli egli divide
dividebat attivo ba = imp. t = egli egli divideva
movet attivo e = II con. pres. t = egli egli muove
movebit attivo bi = fut. t = egli egli muoverà
movebat attivo ba = imp. t = egli egli muoveva
celant attivo a = pres. nt = essi essi nascondono
celantur pass. aus. essere a = pres. ntur = essi essi sono nascosti
celabantur pass. aus. essere ba = imp. ntur = essi essi erano nascosti
celabamini pass. aus. essere ba = imp. mini = voi voi eravate nascosti
videntur pass. aus. essere e = II con. pres. ntur = essi essi sono visti
videmini pass. aus. essere e = II con. pres. mini= voi voi siete visti
videbuntur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno visti
videbatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era visto
videbitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà visto
mittitur pass. aus. essere i = pres. tur = egli egli è mandato
mittetur pass. aus. essere e = III con. fut. tur = egli egli sarà mandato
mittebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era mandato
movetur pass. aus. essere e = II con. pres. tur = egli egli è mosso

83
Autocorrezioni

Esercizio 9
attivo o passivo tempo? persona traduzione
laudabam attivo imp. o / m = io io lodavo
laudabamini pass. aus. essere imp. mini = voi voi eravate lodati
laudabamur pass. aus. essere imp. mur = noi noi eravamo lodati
laudabamus attivo imp. mus = noi noi lodavamo
laudabatis attivo imp. tis = voi voi lodavate
laudamini pass. aus. essere pres. mini = voi voi siete lodati
laudamur pass. aus. essere pres. mur = noi noi siamo lodati
laudantur pass. aus. essere pres. ntur = essi essi sono lodati
laudatis attivo pres. tis = voi voi lodate
laudo attivo pres. o / m = io io lodo
laudor pass. aus. essere pres. o = io io sono lodato
mittebamini pass. aus. essere imp. mini = voi voi eravate mandate
mittebamur pass. aus. essere imp. mur = noi noi eravamo mandate
mittebamus attivo imp. mus = noi noi mandavamo
mittebantur pass. aus. essere imp. ntur = essi essi erano mandate
mittebatis attivo imp. tis = voi voi mandavate
mittuntur pass. aus. essere pres. ntur = essi essi sono mandate
narramus attivo pres. mus = noi noi narriamo
narrat attivo pres. t = egli egli narra
narratur pass. aus. essere pres. tur = egli egli è narrato

Esercizio 10
attivo o passivo tempo? persona traduzione
terret attivo e = pres. t = egli egli spaventa
terrebuntur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno spaventati
terrebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli erano spaventati
terrentur pass. aus. essere e = pres. ntur = essi essi sono spaventati
terrebat attivo ba = imp. t = egli egli spaventava
terrebit attivo bi = fut. t = egli egli spaventerà
renovat attivo a = pres. t = egli egli rinnova
renovabant attivo ba = imp. nt = essi essi rinnovavano
renovantur pass. aus. essere a = pres. ntur = essi essi sono rinnovati
renovatur pass. aus. essere a = pres. tur = egli egli è rinnovato
renovabatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era rinnovato
renovabitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà rinnovato
renovabit attivo bi = fut. t = egli egli rinnoverà

84
Unità 27

Esercizio 11
attivo o passivo tempo? persona traduzione
iubet attivo e = pres. t = egli egli comanda
iubebuntur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno comandati
iubebatur pass. aus. essere ba = imp. t = egli egli era comandato
iubentur pass. aus. essere e = pres. ntur = essi egli è comandato
iubebat attivo ba = imp. t = egli egli comandava
iubebit attivo bi = fut. t = egli egli comanderà
lavat attivo a = pres. t = egli egli lava
lavabant attivo ba = imp. nt = essi essi lavavano
lavantur pass. aus. essere a = pres. ntur = essi essi sono lavati
lavatur pass. aus. essere a = pres. tur = egli egli è lavato
lavabatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era lavato
lavabitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà lavato
lavabit attivo bi = fut. t = egli egli laverà

Esercizio 12
attivo o passivo tempo? persona traduzione
aperit attivo i = pres. t = egli egli apre
aperientur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno aperti
aperiebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era aperto
aperiuntur pass. aus. essere u = pres. nt = essi egli è aperto
aperiebat attivo ba = imp. t = egli egli apriva
aperiet attivo ie = fut. t = egli egli aprirà
revelat attivo a = pres. t = egli egli rivela
revelabant attivo ba = imp. nt = essi essi rivelavano
revelantur pass. aus. essere a = pres. ntur = essi essi sono rivelati
revelatur pass. aus. essere a = pres. tur = egli egli è rivelato
revelabatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era rivelato
revelabitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà lavato
revelabit attivo bi = fut. t = egli egli laverà

Esercizio 13
attivo o passivo tempo? persona traduzione
legit attivo i = pres. t = egli egli legge
legentur pass. aus. essere e = III con. fut. ntur = essi essi saranno letti
legebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era letto
leguntur pass. aus. essere u = pres. ntur = essi egli è comandato
legebat attivo ba = imp. t = egli egli comandava
leget attivo e = III con. fut. t = egli egli comanderà

85
Autocorrezioni

attivo o passivo tempo? persona traduzione


praevidet attivo e = II con. pres. t = egli egli lava
praevidebant attivo ba = imp. nt = essi essi lavavano
praevidentur pass. aus. essere e = II con. pres. ntur = essi essi sono lavati
praevidetur pass. aus. essere e = II con. pres. tur = egli egli è lavato
praevidebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era lavato
praevidebitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà lavato
praevidebit attivo bi = fut. t = egli egli laverà

86
Unità 27

3) Tempi semplici indicativo e congiuntivo dei verbi attivi e passivi


Esercizio 14
attivo o passivo tempo? persona traduzione
sciamur pass. aus. essere ia = cong. pres. mur = noi noi siamo saputi
sciebat attivo ba = imp. t = egli egli sapeva
scient attivo ie = fut. nt = essi essi sapranno
sciebantur pass. aus. essere ba = imp. ntur = essi essi erano saputi
sciret attivo re = cong. imp. t = egli egli sapesse
scit attivo i = pres t = egli egli sa
sciretur pass. aus. essere re = cong. imp. tur = egli egli fosse saputo
scientur pass. aus. essere ie = fut. ntur = essi essi saranno saputi
sciuntur pass. aus. essere u = pres. ntur = essi essi sono saputi
tenet attivo e = II con. pres. t = egli egli tiene
tenetur pass. aus. essere e = II con. pres. ntur = essi egli è tenuto
teneat attivo ea = cong. pres. t = egli che egli tenga
tenebit attivo bi = fut. t = egli egli terrà
teneantur pass. aus. essere ea = cong. pres. ntur = essi essi siano tenuti
tenebimini pass. aus. essere bi = fut. mini = voi voi sarete tenuti
tenebas attivo ba = imp. s = tu tu tenevi
teneret attivo re = cong. imp. t = egli egli tenesse
tenebaris pass. aus. essere ba = imp. ris = tu tu eri tenuto

Esercizio 15
attivo o passivo tempo persona traduzione
optamus attivo a = pres. mus = noi noi desideriamo
optamur pass. aus. essere a = pres. mur = noi noi siamo desiderati
optabat attivo ba = imp. t = egli egli desiderava
optabunt attivo bu = fut. nt = essi essi desidereranno
optabantur pass. aus. essere ba = imp. ntur = essi essi erano desiderati
optaret attivo re = cong. imp. t = egli egli desiderasse
optabuntur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno desiderati
optaretur pass. aus. essere re = cong. imp. tur = egli egli fosse desiderato
optet attivo e = I con. cong. pres. t = egli egli desideri
optentur pass. aus. essere e = I con. cong. pres. ntur = essi essi siano desiderati
timet attivo e = II con. pres. t = egli egli teme
timetur pass. aus. essere e = II con. pres. tur = egli egli è temuto
timeat attivo ea = cong. pres. t = egli che egli tema
timebit attivo bi = fut. t = egli egli temerà
timeantur pass. aus. essere ea = cong. pres. ntur = essi essi siano temuti
timebimini pass. aus. essere bi = fut. mini = voi voi sarete temuti

87
Autocorrezioni

attivo o passivo tempo persona traduzione


timebas attivo ba = imp. s = tu tu temerai
timeret attivo re = cong. imp. t = egli egli temesse
timebaris pass. aus. essere ba = imp. ris = tu tu eri temuto
timerentur pass. aus. essere re = cong. imp. ntur = essi essi fossero temuti

Esercizio 16
attivo o passivo tempo persona traduzione
necetis attivo e = I con. cong. pres. tis = voi che voi uccidiate
necaretur pass. aus. essere re = cong . imp. tur = egli egli uccidesse
necas attivo a = I con. pres. s = tu tu uccidi
necabunt attivo bu = fut. nt = essi essi uccideranno
necaretis attivo re = cong. imp. tis = voi voi uccideste
necabumur pass. aus. essere bu = fut. mur = noi noi saremo uccisi
necabat attivo ba = imp. t = egli egli uccideva
necantur pass. aus. essere a = I con. pres. ntur = essi essi sono uccisi
necabamini pass. aus. essere ba = imp. mini = voi voi eravate uccisi
necetur pass. aus. essere e = I con. cong. pres. tur = egli egli sia ucciso
dissentiebat attivo ba = imp. t = egli egli discordava
dissentiret attivo re = cong. imp. t = egli egli discordasse
dissentietis attivo ie = fut. tis = voi voi discorderete
dissentimus attivo i = pres. mus = noi noi discordiamo
dissentiant attivo ia = cong. pres. nt = essi essi discordino

Esercizio 17
attivo o passivo tempo persona traduzione
contineatis attivo ea = cong. pres. tis = voi voi conteniate
continemus attivo e = II con. = pres. mus = noi noi conteniamo
continebas attivo ba = imp. s = tu tu contenevi
continebitis attivo bi = fut. tis = voi voi conterrete
contineremus attivo re = cong. imp. mus = noi noi contenessimo
contineremur pass. aus. essere re = cong. imp. mur = noi noi fossimo contenuti
continebamini pass. aus. essere ba = imp. mini = voi voi eravate contenuti
continebimur pass. aus. essere bi = fut. mur = noi noi saremo contenuti
contineantur pass. aus. essere ea = cong. pres. ntur = essi essi siano contenuti
continentur pass. aus. essere e = II con. pres. ntur = essi essi sono contenuti

88
Unità 27

Esercizio 18
attivo o passivo tempo persona traduzione
reperitur pass/aus ess i = pres. tur = egli egli è trovato
reperiebant attivo ba = imp. nt = essi essi erano trovati
reperiet attivo ie = fut. t = egli egli troverà
reperiat attivo ia = cong. pres. t = egli che egli trovi
reperiunt attivo u = pres. nt = essi essi trovano
reperiret attivo re = cong. imp. t = egli egli trovasse
reperirentur pass. aus. essere re = cong. imp. ntur = essi essi fossero trovati
reperiebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli erano trovati
reperientur pass. aus. essere ie = fut. ntur = essi essi saranno trovati
reperiantur pass. aus. essere ia = cong. pres. ntur = essi essi siano trovati
rumpit attivo i = pres. t = egli egli rompe
rumpat attivo a = III con. pres cong. t = egli che egli rompa
rumpet attivo e = III con. fut. t = egli egli romperà
rumpebat attivo ba = imp. t = egli egli rompeva
rumperet attivo re = cong. imp. t = egli egli rompesse
rumpebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era rotto
rumperetur pass. aus. essere re = cong. imp. tur = egli egli fosse rotto
rumpitur pass. aus. essere i = pres. tur = egli egli è rotto
rumpatur pass. aus. essere a = III con. pres cong. tur = egli egli sia rotto
rumpetur pass. aus. essere e = III con. fut. tur = egli egli sarà rotto

Esercizio 19
attivo o passivo tempo persona traduzione
suadet attivo e = II con. pres. t = egli egli persuade
petet attivo e = III con. fut. t = egli egli chiederà
domet attivo e = II con. pres. t = egli che egli domi
suadeat attivo e = II con. pres. t = egli che egli persuada
suadebit attivo bi = fut. t = egli egli persuaderà
suadebat attivo ba = imp. t = egli egli persuadeva
domabant attivo ba = imp. nt = essi essi persuadevano
suadebitur pass. aus. essere bi = fut. tur = egli egli sarà persuaso
domabunt attivo bu = fut. nt = essi essi domeranno
suaderet attivo re = cong. imp. t = egli che egli persuadesse
petuntur pass. aus. essere u = pres. ntur = essi essi sono chiesti
domarent attivo re = cong. imp. nt = essi essi domassero
petit attivo i = pres. t = egli egli chiede
domabatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era domato
petat attivo a = III con. pres. cong. t = egli che egli chieda

89
Autocorrezioni

Esercizio 20
attivo o passivo tempo persona traduzione
farciet attivo ie = fut. t = egli egli riempirà
tegat attivo a = III con. pres cong. t = egli che egli copra
farciat attivo ia = cong. pres. t = egli che egli riempia
tegeret attivo re = cong. imp. t = egli che egli coprisse
farciebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era riempito
tegit attivo i = pres. t = egli egli copre
farciretur pass. aus. essere re = cong. imp. tur = egli egli fosse riempito
tegebat attivo ba = imp. t = egli egli copriva
farcietur pass. aus. essere ie = fut. tur = egli egli sarà riempito
tegebatur pass. aus. essere ba = imp. tur = egli egli era coperto
farciuntur pass. aus. essere u = pres ntur = essi essi fossero riempiti
tegentur pass. aus. essere e = III con. fut. ntur = essi essi saranno coperti
tegatur pass. aus. essere a = III con. pres. cong. tur = egli egli sia coperto
farciebat attivo ba = imp. t = egli egli riempiva
farciatur pass. aus. essere ia = cong. pres. tur = egli egli sia riempito
farciret attivo re = cong. imp. t = egli egli riempisse
tegeretur pass. aus. essere re = cong. imp. tur = egli egli fosse coperto
tegitur pass. aus. essere i = pres. tur = egli egli è coperto

Esercizio 21
attivo o passivo tempo persona traduzione
audiebat attivo ba = imp. t = egli egli ascoltava
audiebatur pass. aus. essere ba = imp. t = egli egli era asascoltato
audiet attivo ie = fut. t = egli egli ascolterà
audietur pass. aus. essere ie = fut. t = egli egli sarà ascoltato
audit attivo i = pres. t = egli egli ascolta
auditur pass. aus. essere i = pres. t = egli egli è ascoltato
audiat attivo ia = cong. pres. t = egli egli ascolti
audiatur pass. aus. essere ia = cong. pres. t = egli egli sia ascoltato
claudet attivo e = III con. fut. t = egli egli chiuderà
claudat attivo a = III cong. pres. t = egli egli chiuda
claudatur pass. aus. essere a = III cong. pres. t = egli egli sia chiuso
clauderetur pass. aus. essere re = cong. imp. t = egli egli fosse chiuso
clauduntur pass. aus. essere u = pres. nt = essi essi sono chiusi
claudunt attivo u = pres. nt = essi essi chiudono
claudit attivo i = pres. t = egli egli chiude
claudentur pass. aus. essere e = III con. fut. nt = essi essi saranno chiusi

90
Unità 27

Esercizio 22
attivo o passivo tempo persona traduzione
creabantur pass. aus. essere ba = imp. ntur = essi essi erano create
creabas attivo ba = imp. s = tu tu creavi
creabis attivo bi = fut. s = tu tu creerai
creabuntur pass. aus. essere bu = fut. ntur = essi essi saranno create
creant attivo a = pres. nt = essi essi creano
creantur pass. aus. essere a = pres. ntur = essi essi sono create
creent attivo e = I con. cong. pres. nt = essi che essi creino
creentur pass. aus. essere e = I con. cong. pres. ntur = essi che essi siano creati
crearet attivo re = cong. imp. t = egli che egli crease

91
Autocorrezioni

4) Verbi attivi: tempi composti


Esercizio 23
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
clamavit attivo composto it = perf. t = egli egli ha gridato
clamaverat attivo composto erat = +cheperf. t = egli egli aveva gridato
clamaverit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà gridato
clamat attivo semplice a = pres. t = egli egli grida
clamabat attivo semplice ba = imp. t = egli egli gridava
clamabit attivo semplice bi = fut. t = egli egli griderà
clamaveramus attivo composto eramus = +cheperf. mus = noi noi avevamo gridato
clamabamus attivo semplice ba = imp. mus = noi noi gridavamo
clamaveritis attivo composto eritis = fut. ant. tis = voi voi avrete gridato

Esercizio 24
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
claudit attivo semplice i = pres. t = egli egli chiude
claudet attivo semplice e = III con. fut. t = egli egli chiuderà
claudebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli chiudeva
clausit attivo composto it = perf. t = egli egli ha chiuso
clauserat attivo composto erat = +cheperf. t = egli egli aveva chiuso
clauserit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà chiuso
claudent attivo semplice e = III con. fut. nt = essi essi chiuderanno
claudunt attivo semplice u = pres. nt = essi essi chiudono
claudebamus attivo semplice ba = imp. mus = noi noi chiudevamo

Esercizio 25
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
terruistis attivo composto istis = perf. tis = voi voi avete spaventato
terret attivo semplice e = II con. pres. t = egli egli spaventa
terrebitis attivo semplice bi = fut. tis = voi voi spaventerete
terruerant attivo composto erat = +cheperf. nt = essi essi avevano spaventato
terruerunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi hanno spaventato
terrueritis attivo composto eritis = fut. ant. tis = voi voi avrete spaventato
terrebamus attivo semplice ba = imp. mus = noi noi spaventavamo
terrent attivo semplice e = II con. pres. nt = essi essi spaventano
terruerint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi essi avranno spaventato

92
Unità 27

Esercizio 26
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
domuerunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi hanno domato
domabitis attivo semplice bi = fut. tis = voi voi domerete
domabas attivo semplice ba = imp. s = tu tu domavi
domant attivo semplice a = pres. nt = essi essi domano
domuit attivo composto it = perf. t = egli egli ha domato
domabit attivo semplice bi = fut. t = egli egli domerà
domat attivo semplice a = pres. t = egli egli doma

Esercizio 27
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
dedisti attivo composto isti = perf. i = tu tu hai dato
dederis attivo composto eris = fut .ant. s = tu tu avrai dato
dederas attivo composto eras = +cheperf. s = tu tu avevi dato
das attivo semplice a = pres. s = tu tu dai
dabas attivo semplice ba = imp. s = tu tu davi
dabis attivo semplice bi = fut. s = tu tu darai
dederat attivo composto erat =+cheperf. t = egli egli aveva dato
dabimus attivo semplice bi = fut. mus = noi noi daremo
dederitis attivo composto eritis = fut. ant. tis = voi voi avrete dato

Esercizio 28
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
adhibet attivo semplice e = II con. pres. t = egli egli usa
adhibuit attivo composto it = perf. t = egli egli ha usato
adhibuerant attivo composto erant = +cheperf. nt = essi avevano usato
adhibuerint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi avranno usato
adhibuerunt attivo composto erunt = perf. nt = essi hanno usato
adhibentur pass. aus. essere semplice e = II con. pres. ntur = essi essi sono usati
adhibebit attivo semplice bi = fut. t = egli egli userà
adhibebitur pass. aus. essere semplice bi = fut. tur = egli egli sarà usato
adhibebatur pass. aus. essere semplice ba = imp. tur = egli egli era usato
adhibebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli usava
surgit attivo semplice i = pres. t = egli egli sorge
surrexi attivo composto it = perf. t = egli egli è sorto
surrexerat attivo composto erat= +cheperf. t = egli egli era sorto
surrexerit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli sarà sorto

93
Autocorrezioni

attiva o t. semplice che che


traduzione
passiva o composto tempo persona
surgebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli sorgeva
surget attivo semplice e = III con. = fut. t = egli egli sorgerà

Esercizio 29
attiva o t. semplice che che
traduzione
passiva o composto tempo persona
muniet attivo semplice ie = fut. t = egli egli difenderà
muniebatur pass. aus. essere semplice ba = imp. tur = egli egli era difeso
munit attivo semplice i = pres. t = egli egli difende
minitur attivo semplice i = pres. tur = egli egli è difeso
munivit attivo composto it = perf. t = egli egli ha difeso
munientur pass. aus. essere semplice ie = fut. ntur = essi essi saranno difesi
muniverant attivo composto erant = +cheperf. nt = essi essi avevano difeso
muniebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli difendeva
muniverit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà difeso
steterunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi sono stati
steterant attivo composto erat = +cheperf. nt = essi essi erano stati
steterint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi essi saranno stati
stant attivo semplice a = pres. nt = essi essi stanno
stabant attivo semplice ba = imp. nt = essi essi stavano
stabunt attivo semplice bu = fut. nt = essi essi staranno

Esercizio 30
attiva o tempo che che
traduzione
passiva s ./ c. tempo persona
opposuisti attivo composto isti = perf. i = tu tu hai opposto
opposueramus attivo composto eramus= +cheperf. mus = noi noi avevamo opposto
opposueritis attivo composto eritis = fut. ant. tis = voi voi avrete opposto
opponuntur pass. aus. essere semplice u = pres ntur = essi essi sono opposti
opponebant attivo semplice ba = imp. nt = essi essi opponevano
opponet attivo semplice e = III con. fut. t = egli egli opporrà
opponebantur pass. aus. essere semplice ba = imp. ntur = essi essi erano opposti
opponitis attivo semplice i = pres. tis = voi voi opponete
opponentur pass. aus. essere semplice e = III con. fut. ntur = essi essi saranno opposti
invocamus attivo semplice a = pres mus = noi noi invochiamo
invocabuntur pass. aus. essere semplice bu = fut. ntur = essi essi saranno invocati
invocabas attivo semplice ba = imp. s = tu tu invocavi
invocaverunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi hanno invocato
invocamur pass. aus. essere semplice a = pres. mur = noi noi siamo invocati
invocaverint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi essi avranno invocato

94
Unità 27

attiva o tempo che che


traduzione
passiva s ./ c. tempo persona
invocabitis attivo semplice bi = fut. tis = voi voi invocherete
invocaverant attivo composto erant = +cheperf. nt = essi essi avevano invocato
invocabantur pass. aus. essere semplice ba = imp. ntur = essi essi erano invocati

Esercizio 31
tempo
attiva o passiva tempo persona traduzione
s. / c.
interrumpet attivo semplice e = II con. fut. t = egli egli interromperà
interrupit attivo composto it = perf. t = egli egli ha interrotto
interrumpit attivo semplice i = pres. t = egli egli interrompe
interrumpebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli interrompeva
interruperat attivo composto erat = +cheperf. t = egli egli aveva interrotto
interruperit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà interrotto
interrumpetur pass. aus. essere semplice e = III con. fut. t = egli egli sarà interrotto
interrumpebatur pass. aus. essere semplice ba = imp. t = egli egli era interrotto
interrumpitur pass. aus. essere semplice i = pres. t = egli egli è interrotto
implet attivo semplice e = II con. pres. t = egli egli riempie
implebunt attivo semplice bu = fut. nt = essi essi riempiranno
implevit attivo composto it = perf. ntur = essi egli ha riempito
impletur attivo semplice e = II con. pres. t = egli egli è riempito
implebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli riempiva
implebitur pass. aus. essere semplice bi = fut. t = egli egli sarà riempito
impleverit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà riempito
impleverat attivo composto erat = +cheperf. t = egli egli aveva riempito
implebatur pass. aus. essere semplice ba = imperf t = egli egli era riempito

95
Autocorrezioni

6) Attivi e passivi, tempi semplici e composti indicativo


Esercizio 32
attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
fovet attivo semplice e = II con. pres. t = egli egli favorisce
foverunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi hanno favorito
foverant attivo composto erant = +cheperf. nt = essi essi avevano favorito
foverint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi essi avranno favorito
fovebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli favoriva
fovebit attivo semplice bi = fut. t = egli egli favorirà
foventur pass. aus. essere semplice e = II con. = pres. ntur = essi essi sono favoriti
fovebantur pass. aus. essere semplice ba= imp. ntur = essi essi erano favoriti
fovebuntur pass. aus. essere semplice bu = fut. ntur = essi essi saranno favoriti
foti sunt pass. aus. essere composto sunt = perf. t = egli sono stati favoriti
foti erant pass. aus. essere composto erant = +cheperf. nt = essi erano stati favoriti

Esercizio 33
tempo
attiva o passiva tempo persona traduzione
s. / c.
attingit attivo semplice i = pres. t = egli egli tocca
attigit attivo composto it = perf. t = egli egli ha toccato
attingebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli toccava
attigerat attivo composto erat = +cheperf. t = egli egli aveva toccato
attigerit attivo composto erit = fut. ant. t = egli egli avrà toccato
attinget attivo semplice e = III con. fut. t = egli egli toccherà
attactus est pass. aus. essere composto est = perf. t = egli egli è stato toccato
attactus erat pass. aus. essere composto erat = +cheperf. t = egli egli era stato toccato
attactus erit pass. aus. essere composto erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato toccato
attingitur pass. aus. essere semplice i = pres. t = egli egli è toccato
attingebatur pass. aus. essere semplice ba= imp. t = egli egli era toccato
attingetur pass. aus. essere semplice e = III con. fut. t = egli egli sarà toccato

Esercizio 34
attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
producet attivo semplice e = III con. = fut. t = egli egli produrrà
producit attivo semplice i = pres. t = egli egli produce
producebat attivo semplice ba = imp. t = egli egli produceva
productus erat pass. aus. essere composto erat = +cheperf. t = egli egli era stato prodotto

96
Unità 27

attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
productus erit pass. aus. essere composto erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato prodotto
productus est pass. aus. essere composto est = perf. t = egli egli è stato prodotto
producetur pass. aus. essere semplice e = III con. fut. t = egli egli sarà prodotto
producitur pass. aus. essere semplice i = pres. t = egli egli è prodotto
producebatur pass. aus. essere semplice ba = imp. t = egli egli era prodotto
produxerunt attivo composto erunt = perf. nt = essi essi hanno prodotto
produxerant attivo composto erant = +cheperf. nt = essi essi avevano prodotto
produxerint attivo composto erint = fut. ant. nt = essi essi avranno prodotto

Esercizio 35
attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
sustinet attivo sempl. e = II con. pres. t = egli egli sostiene
sustinuit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha sostenuto
sustenti sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf. nt = essi essi sono stati sostenuti
sustinebat pass. aus. essere sempl. erat= +cheperf. t = egli egli sosteneva
sustenti erunt pass. aus. essere comp. erunt= fut. ant. nt = essi essi saranno stati sostenuti
sustinetur pass. aus. essere sempl. e = II con. pres. t = egli egli è sostenuto
sustinuebantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. nt = essi essi erano sostenuti
sustinebunt attivo sempl. bu = fut. nt = essi essi sosterranno
sustenti erant pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. nt = essi essi erano stati sostenuti
sustinebuntur pass. aus. essere sempl. bu = fut. nt = essi essi saranno sostenuti
sustinuerant attivo comp. erant = +cheperf. nt = essi essi avevano sostenuto

Esercizio 36
attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
ducit attivo sempl. i = pres. t = egli egli guida
duxit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha guidato
ducitur pass. aus. essere sempl. i = pres. t = egli egli è guidato
ductus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato guidato
ducebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli guidava
ducebatur pass. aus. essere sempl. ba = imp. t = egli egli era guidato
ductus erat pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. t = egli egli era stato guidato
duxerat attivo comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva guidato
ducet attivo sempl. e = III con. fut. t = egli egli guiderà
ducetur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. t = egli egli sarà guidato
duxerit attivo comp. erit = fut. ant. t = egli egli aveva guidato
cogunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi costringono

97
Autocorrezioni

attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
cogebant attivo sempl. ba = imp. nt = essi essi costringevano
cogent attivo sempl. e = III con. fut. nt = essi essi costringeranno
coegerunt attivo comp. erunt = perf. nt = essi essi hanno costretto
coegerint attivo comp. erint = fut. ant. nt = essi essi avranno costretto
coegerant attivo comp. erant = +cheperf. nt = essi essi avevano costretto
coacti sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf. nt = essi essi sono stati costretti
coacti erant pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. nt = essi essi erano stati costretti
coacti erunt pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. nt = essi essi saranno stati costretti
coguntur pass. aus. essere sempl. u = pres. nt = essi essi sono costretti

98
Unità 27

7) Verbi attivi e passivi tutti i tempi semplici e composti


Esercizio 37
attivo o tempo
tempo persona traduzione
passivo s. / c.
flet attivo sempl. e = II con. pres. t = egli egli piange
fleat attivo sempl. ea = cong pres t = egli che egli pianga
fleret attivo sempl. re = cong. imp. t = egli che egli piangesse
flebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli piangeva
flebit attivo sempl. bi = fut. t = egli egli piangerà
flevit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha pianto
fleverat attivo comp. erat = +cheperf. t = egli egli ha pianto
fleverit attivo comp. erit = fut. ant. t = egli egli avrà pianto
fletur pass. aus. essere sempl. e = II con. pres. tur = egli egli è pianto
flebatur pass. aus. essere sempl. ba = imp. tur = egli egli era pianto
flebitur pass. aus. essere sempl. bi = fut. tur = egli egli sarà pianto
fletus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato pianto
fletus erat pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. t = egli egli era stato pianto
fletus erit pass. aus. essere comp. erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato pianto
flevisset pass. aus. essere comp. isset = cong. +cheperf. t = egli egli avesse pianto
fletus sit pass. aus. essere comp. sit = perf. t = egli egli sia stato pianto
fletus esset pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. t = egli egli fosse stato pianto

Esercizio 38
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
gerebantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi essi erano gestiti
gessistis attivo sempl. istis = perf. tis = voi voi avete gestito
gerit attivo sempl. i = pres. t = egli egli gestisce
geret attivo sempl. e = III con. fut. t = egli egli gestirà
gerebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli gestiva
geruntur pass. aus. essere sempl. u = pres. ntur = essi essi sono gestiti
gerentur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. ntur = essi essi saranno gestiti
eritis = fut. ant. / voi avrete gestito
gesseritis attivo comp. tis = voi
cong. perf. voi abbiate gestito
gesseratis attivo comp. eratis = +cheperf. tis = voi voi avevate gestito
gessus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato gestito
gesserunt attivo comp. erunt = perf. nt = essi essi hanno gestito
gesserant attivo comp. erant= +cheperf. nt = essi essi avevano gestito

99
Autocorrezioni

Esercizio 39
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
scribebantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi essi erano scritti
scribentur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. ntur = essi essi saranno scritti
scribet attivo sempl. e = III con. fut. t = egli egli scriverà
scriberent attivo sempl. re = cong. imp. nt = essi essi scrvissero
scriberentur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. ntur = essi essi fossero scritti
scribuntur pass. aus. essere sempl. u = pres. ntur = essi essi sono scritti
scribunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi scrivono
scribebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli scriveva
scripti sint pass. aus. essere comp. sint = cong. perfetto nt = essi essi siano stati scritti
scripti sunt pass. aus. essere comp. est = perfetto nt = essi essi siano stati scritti
scripti erunt pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. nt = essi essi saranno stati scritti
scripti erant pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. nt = essi essi erano stati scritti
scripti essent pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. nt = essi essi fossero stati scritti
scripserunt attivo comp. erunt = perf. nt = essi essi hanno scritto
scripserant attivo comp. erant = +cheperf. nt = essi essi avevanoscritto
erit = fut. ant. / essi avranno scritto
scripserint attivo comp. nt = essi
cong. perf. essi abbiano scritto

Esercizio 40
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
videbat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli vedeva
videbitur pass. aus. essere sempl. bi = fut. tur = egli egli sarà visto
videbuntur pass. aus. essere sempl. bu = fut. ntur = essi essi saranno visti
videntur pass. aus. essere sempl. e = II con. pres. ntur = essi essi saranno visti
videt attivo sempl. e = II con. = pres. t = egli egli vede
videbatur pass. aus. essere sempl. ba = imp. tur = egli egli era visto
videbit attivo sempl. bi = fut. t = egli egli vedrà
videat attivo sempl. ea = cong. pres. t = egli che egli veda
videatur pass. aus. essere sempl. ea = cong. pres. tur = egli che egli sia visto
videret attivo sempl. re = cong. imp. t = egli che egli vedesse
viderat attivo comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva visto
visi sumus pass. aus. essere comp. sumus = perf. mus = noi noi siamo stati visti
videretur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli che egli fosse visto
visi sint pass. aus. essere comp. sint = cong. perf. t = egli essi siano stati visti
visi estis pass. aus. essere comp. estis = perf. tis = voi voi sietestati visti
visi essent pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. nt = essi essi fossero stati visti

100
Unità 27

Esercizio 41
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
vinciebantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi essi erano legati
vinciebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli legava
vinciet attivo sempl. ie = fut. t = egli egli legherà
vincit attivo sempl. i = pres. t = egli egli lega
vinciunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi legano
vinciuntur pass. aus. essere sempl. u = pres. ntur = essi essi sono legati

Esercizio 42
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
dabat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli dava
dabantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi egli era dato
dati erant pass. aus. essere sempl. erat = +cheperf. nt = essi essi erano stati dati
dederant attivo sempl. erat = +cheperf. nt = essi essi avevano dato
dabis attivo sempl. bi = fut. s = tu tu darai
erit = fut ant. / egli avrà dato
dederit attivo comp. t = egli
cong.perf. egli abbia dato
dabitur pass/aus ess sempl. bi = fut. tur = egli egli sarà dato
dedit attivo sempl. it = perf. t = egli egli ha dato
dant attivo sempl. a = pres. nt = essi essi danno
dati sunt pass. aus. essere sempl. sunt = perf. nt = essi essi sono dati
datur pass. aus. essere sempl. a = pres. tur = egli egli è dato
dederant attivo sempl. erat = +cheperf. nt = essi essi avevano dato
petit attivo sempl. i = pres. t = egli egli chiede
petivit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha chiesto
petitus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato chiesto
petebat attivo sempl ba = imp. t = egli egli chiedeva
petebatur pass. aus. essere sempl. ba = imp. tur = egli egli era chiesto
petitus erat pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. t = egli egli era stato chiesto
petiverat attivo comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva chiesto
petet attivo sempl. e = III con. fut. t = egli egli chiederà
petetur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. tur = egli egli sarà chiesto
erit = fut ant. / egli avrà chiesto
petiverit attivo comp. t = egli
cong. perf. egli abbia chiesto
petitus erit pass. aus. essere comp. erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato chiesto

101
Autocorrezioni

Esercizio 43
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
claudet attivo sempl. e = III con. fut. t = egli egli chiuderà
clausit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha chiuso
clausi erant pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. nt = essi essi erano stati chiusi
claudebant attivo sempl. ba = imp. nt = essi essi chiudevano
clauserunt attivo comp. erunt= perf nt = essi essi hanno chiuso
clauduntur pass. aus. essere sempl. u = pres. ntur = essi essi sono chiusi
claudunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi chiudono
clausi sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf. nt = essi essi sono stati chiusi
erint = fut. ant. / essi avranno chiuso
clauserint attivo comp. nt = essi
cong. pres. essi abbiano chiuso
claudentur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. ntur = essi essi saranno chiusi
clauserant attivo comp. erant = +cheperf. nt = essi essi avevano chiuso

Esercizio 44
attivo o passivo tempo tempo persona traduzione
s. / c.
amittent attivo sempl. e = III con. fut. nt = essi essi perderanno
amittunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi perdono
amittant attivo sempl. a = III con. cong. pres. nt = essi che essi perdano
amittebantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi essi erano persi
amiserant attivo comp. erat = +cheperf. nt = essi essi avevano perso
amissi erant attivo comp. ba = imp. nt = essi essi erano stati persi
amittebant attivo sempl. ba = imp. nt = essi essi perdevano
amittentur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. ntur = essi essi saranno persi
amittantur pass. aus. essere sempl. a = III con. cong. pres. ntur = essi essi siano persi
amitterent attivo sempl. re = cong. imp. nt essi essi perdessero
amissi erunt pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. nt essi essi saranno stati persi
amiserunt attivo comp. erunt = perf. nt essi essi hanno perso
amiserint attivo comp. erint= fut ant. / nt essi essi avranno perso
cong. perf. essi abbiano perso
amisissent attivo comp. isset = cong. +cheperf. nt essi essi avessero perso
amissi sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf nt essi essi sono stati persi
amitterentur pass. aus. essere sempl. re = cong imp. ntur essi essi fossero persi
amissi sint pass. aus. essere comp. sint = cong. perf. nt essi essi siano stati persi
amissi essent pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. nt essi essi fossero stati persi

102
Unità 27

Esercizio 45
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
conditur pass. aus. essere sempl. i = pres. tur = egli egli è fondato
condatur pass. aus. essere sempl. a = III con. cong. pres. tur = egli egli sia fondato
condetur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. tur = egli egli sarà fondato
condiderat attivo comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva fondato
conditi sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf. nt = essi essi sono stati fondati
condunt attivo sempl. u = pres. nt = essi essi fondano
conderent attivo sempl. re = cong. imp. nt = essi essi fondassero
cum condit attivo sempl. i = pres. t = egli quando fonda
conderetur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli egli fosse fondato
condiderunt pass. aus. essere comp. erunt = perf. nt = essi essi hanno fondato
conditi erant pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. nt = essi essi erano stati fondati
condent attivo sempl. e = III con. fut. nt = essi essi fonderanno
cum conderet attivo sempl. re = cong. imp. t = egli fondando
erit = fut. ant. / egli avrà fondato
condiderit attivo comp. t = egli
cong. perf. egli abbia fondato
conditi erunt pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. nt = essi essi saranno stati fondati
cum condidisset attivo comp. isset = cong. +cheperf. t = egli avendo fondato
condant attivo sempl. a = III con. cong. pres. nt = essi essi fondino
condidisset attivo comp. isset = cong. +cheperf. t = egli egli avesse fondato
conditi sint pass. aus. essere comp. sint = cong. perf. nt = essi essi siano stati fondati
condebant attivo sempl. ba = imp. nt = essi essi fondavano
conditi essent attivo comp. esset = cong. +cheperf. nt = essi essi fossero stati fondati

Esercizio 46
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
divulgabat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli divulgava
divulga bit attivo sempl. bi = fut t = egli egli divulgherà
divulgatus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato divulgato
divulgabatur pass. aus. essere sempl ba = imp. tur = egli egli era divulgato
divulgatus erit pass. aus. essere comp. erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato divulgato
divulgatus erat pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. t = egli egli era stato divulgato
divulgatus sit pass. aus. essere comp. sit = cong. perf. t = egli egli sia stato divulgato
divulgatus esset pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. t = egli egli fosse stato divulgato
divulgaret pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli egli divulgasse
divulgaretur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli egli fosse divulgato
divulgabitur pass. aus. essere sempl. bi = fut. tur = egli egli sarà divulgato
cum divulget attivo sempl. e = I con. cong. pres. t = egli divulgando
cum divulgate attivo sempl. a = I con. pres. t = egli quando divulga
cum divulgavisset attivo comp. isset = cong. +cheperf. t = egli avendo divulgato

103
Autocorrezioni

Esercizio 47
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
disponunt attivo sempl. i = pres. nt = essi essi dispongono
disponent attivo sempl. e = III con. fut. nt = essi essi disporranno
disponant attivo sempl. a = II con. cong. pres. nt = essi essi dispongano
disponebat attivo sempl. ba = imp. t = egli egli disponeva
disponerent attivo sempl. re = cong. imp. nt = essi essi disponessero
dispositus est pass. aus. essere comp. est = perf. t = egli egli è stato disposto
dispositus erat pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. t = egli egli era stato disposto
dispositus erit pass. aus. essere comp. erit = fut. ant. t = egli egli sarà stato disposto
dispositus sit pass. aus. essere comp. sit = cong. perf. t = egli egli sia stato disposto
dispositus esset pass. aus. essere comp. esset= cong. +cheperf. t = egli egli fosse stato disposto
disposuit attivo comp. it = perf. t = egli egli ha disposto
disposuerat attivo comp. erat= +cheperf. t = egli egli aveva disposto
erit = fut. ant. / egli avrà disposto
disposuerit attivo comp. t = egli
cong. perf. egli abbia disposto
disposuisset attivo comp. isset = cong. +cheperf. t = egli egli avesse disposto
disponitur pass. aus. essere sempl. i = pres. tur = egli egli è disposto
disponetur pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. tur = egli egli sarà disposto
disponatur pass. aus. essere sempl. a = III con. cong. pres. tur = egli egli sia disposto
diosponebatur pass. aus. essere sempl. ba = imp. tur = egli egli era disposto
disponeretur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli egli fosse disposto
cum disponebant attivo sempl. ba = imp. nt = essi quando disponevano

Esercizio 48
tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
cogitat attivo sempl. a = I con. pres. t = egli egli pensa
cogitet attivo sempl. e = I con. cong. pres. t = egli egli pensi
cogitaret attivo sempl. re = cong. imp. t = egli egli pensasse
cogitaverunt attivo comp. erunt = perf. nt = essi essi hanno pensato
cogitantur pass. aus. essere sempl. a = I con. pres. ntur = essi essi sono pensati
cogitati sunt pass. aus. essere comp. sunt = perf. nt = essi essi sono stati pensati
erint = fut. ant. / essi avranno pensato
cogitaverint attivo comp. nt = essi
cong. perf. essi abbiano pensato
cogitaverant attivo comp. erant = +cheperf. nt = essi essi avevano pensato
cogitati erant pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. nt = essi essi erano stati pensati
cogitati essent pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. nt = essi essi fossero stati pensat
cogitati erunt pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. nt = essi essi saranno stati pensa
cogitabantur pass. aus. essere sempl. ba = imp. ntur = essi essi erano pensati
cogitabuntur pass. aus. essere sempl. bu = fut. ntur = essi essi saranno pensati

104
Unità 27

tempo
attivo o passivo tempo persona traduzione
s. / c.
cogitabunt attivo sempl. bu = fut. nt = essi essi penseranno
cogitatur pass. aus. essere sempl. a = I con. pres. tur = egli egli è pensato
cogitetur pass. aus. essere sempl. e = I con. cong. pres. tur = egli egli sia pensato
cogitaretur pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. tur = egli egli fosse pensato
cogitati sint attivo comp. sint = cong. perf. nt = essi essi siano stati pensati
cogitavissent attivo comp. isset = cong. +cheperf. nt = essi essi avessere pensato

105
Autocorrezioni

8) Verbi Deponenti
Esercizio 49
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
furatur pass. dep. sempl. a = I con. pres. tur = egli egli ruba
furabamini pass. dep. sempl. ba = imp. mini = voi voi rubate
furatus est pass. dep. comp. est = perf. t = egli egli ha rubato
furabuntur pass dep. sempl. bu = fut. ntur = essi essi ruberanno
furatus erat pass dep. comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva rubato
furarentur pass. dep. sempl. re = cong. imp. ntur = essi essi rubassero
furatus erit pass. dep. comp. erit = fut. ant. t = egli egli avrà rubato
furetur pass. dep. sempl. e = I con. cong. pres. tur = egli egli rubi
furatus sit pass. dep. comp. sit = cong. perf. t = egli egli abbia rubato
furatus esset pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. t = egli egli avesse rubato

Esercizio 50
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
labuntur pass. dep. sempl. u = pres. ntur = essi essi scivolano
lapsi sunt pass. dep. comp. sunt = perf. nt = essi essi sono scivolati
lapsi sint pass. dep. comp. sint = cong. perf. nt = essi essi siano scivolati
labentur pass. dep. sempl. e = III con. fut. ntur = essi essi scivoleranno
labebantur pass. dep. sempl. ba = imp. ntur = essi essi scivolavano
laberetur pass. dep. sempl. re = cong. imp. tur = egli egli scivolasse
lapsus erit pass. dep. comp. erit = fut. ant. t = egli egli sarà scivolato
lapsus esset pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. t = egli egli fosse scivolato
veneratus esset pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. t = egli egli avesse venerato
veneratur pass. dep. sempl. a = I con. pres. tur = egli egli venera
veneratus est pass. dep. comp. est = perf. t = egli egli ha venerato
veneratus erat pass. dep. comp. erat = +cheperf. t = egli egli aveva venerato
venerabitur pass. dep. sempl. bi = fut. tur = egli egli venererà
veneratus sit pass. dep. comp. sit = cong. perf. t = egli egli abbia venerato
veneraretur pass. dep. sempl. re = cong. imp. tur = egli egli venerasse

Esercizio 51
adiuvabatur era aiutato admiratus erit avrà ammirato
adiuvabitur sarà aiutato auxiliabatur aiutava
adiuvat aiuta auxiliabitur aiuterà
adiuvatur è aiutato auxiliatur aiuta
adiuvatus erit sarà stato aiutato auxiliatus erat aveva aiutato

106
Unità 27

adiuvatus est è stato aiutato auxiliatus erit avrà aiutato


adiuvaverat aveva aiutato auxiliatus est ha aiutato
adiuvaverit avrà aiutato egrediebatur usciva
adiuvavit ha aiutato egredietur uscirà
admirabatur ammirava egreditur esce
admirantur ammirano egressus erat era uscito
admiratus erat aveva ammirato egressus erit sarà uscito
egressus est è uscito fatebatur ammetteva
fassus erat aveva ammesso fatebitur ammetterà
fassus est ha ammesso fatetur ammette

Esercizio 52
adeptus erit avrà raggiunto ingressus est è entrato
adfirmabatur era affermato intraverant erano entrati
adfirmatus erit sarà stato affermato irascebatur sdegnava
adipiscebatur raggiungeva iratus erit avrà sdegnato
adsecutus erit avrà seguito lectus erat era stato letto
adsequebatur seguiva lectus erit sarà stato letto
clamatur è gridato legebatur era letto
clamatus erat era stato chiamato locuti erant avevano parlato
confessus erit avrà confessato locutus est ha parlato
confitebatur confessava loquentur parleranno
confitetur confessa loquuntur parlano
dicent diranno minatus erit avrà minacciato
dicentur saranno detti minebatur minacciava
dicti erunt saranno stati detti moritur muore
dixerant avevano detto mortuus erat era morto
ingreditur entra nascebatur nasceva
ingressi erant erano entrati

107
Autocorrezioni

9) Esercizi finali
Esercizio 54
utitur usa exponuntur sono esposti
usi erant avevano usato exponebantur erano esposti
utebantur usavano exponentur saranno esposti
usi sunt hanno usato orietur nascerà
utentur useranno ortus erat era nato
usi erunt avranno usato ortus est è nato
exposuerunt hanno esposto oriuntur nascono
expositi sunt sono stati esposti orietur nascerà
expositi erant erano stati esposti ortus erat era nato
exposuerant avevano esposto ortus est è nato
exposuerint avranno (abbiano) esposto oriuntur nascono

Esercizio 55
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
degrediebatur pass. dep. sempl. ind. imp. tur = egli scendeva
degredietur pass. dep. sempl. fut. tur = egli scenderà
degreditur pass. dep. sempl. ind. pres. tur = egli scende
degressus erat pass. dep. comp. ind. +cheperf. tur = egli era sceso
degressus erit pass. dep. comp. fut. ant. tur = egli sarà sceso
degressus est pass. dep. comp. ind. perf. tur = egli è sceso
fabuntur pass. dep. sempl. fut. tur = egli parleranno
fati erunt pass. dep. comp. fut. ant. tur = egli avranno parlato
fati sunt pass. dep. comp. ind. perf. tur = egli hanno parlato
fatur pass. dep. comp. ind. pres. tur = egli parla
fatus erat pass. dep. comp. ind. +cheperf. tur = egli aveva parlato
oriebatur pass. dep. sempl. ind. imp. tur = egli nasceva
orietur pass. dep. sempl. fut. tur = egli nascerà
oriuntur pass. dep. sempl. ind. pres. ntur = essi nascono
ortus erat pass. dep. comp. ind. +cheperf. t = egli era nato
ortus erit pass. dep. comp. fut. ant. t = egli sarà nato
ortus est pass. dep. comp. ind. perf. t = egli è nato
porrecti erant pass. pass. comp. ind. +cheperf. nt = essi erano stati presentati
porrecti sunt pass. pass. comp. ind. perf. nt = essi sono stati presentati
porrexerant att. comp. ind. +cheperf. nt = essi avevano presentato
fut. ant. / avranno presentato
porrexerint att. comp. nt = essi
cong. perf. abbiano presentato
porrexerunt att. comp. ind. perf. nt = essi hanno presentato
porrigebantur pass. pass. sempl. ind. imp. ntur = essi erano presentati
porrigebat att. sempl. ind. imp. t = egli presentava

108
Unità 27

Esercizio 56
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
emissi essent pass. pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. essi essi fossero stati emessi
emittit att. sempl. i = pres. egli egli emette
emissi sunt pass. pass. aus. essere comp. sunt = perf. essi essi sono stati emessi
emittet att. sempl. e = III con. fut. egli egli emetterà
emitteret att. sempl. re = cong. imp. egli egli emettesse
emittat att. sempl. a = III con. cong. pres. egli egli emetta
emittetur pass. pass. aus. essere sempl e = III con. fut. egli egli emettesse
emissi erant pass. pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. essi essi erano stati emessi
emisit att. comp. it = perf. egli egli ha emesso
emiserat att. comp. erat = +cheperf. egli egli aveva emesso
erit = fut ant. / egli avrà emesso
emiserit att. comp. egli
cong. perf. egli abbia emesso
emittebatur pass. pass. aus. essere sempl. ba = imp. egli egli era emesso
emissi sint att. comp. sint = cong .perf. essi essi siano stati emessi
emissi erunt att. comp. erunt = fut. ant. essi essi saranno stati emessi
emisisset att. comp. esset= cong. +cheperf. egli egli avesse emesso
emittitur pass. sempl. i = pres. egli egli è emesso
fatetur pass. dep. sempl. e = II con. pres. egli egli confessa
fatebatur pass. dep. sempl. ba = imp. egli egli confessava
fatebitur pass. dep. sempl. bi = fut. egli egli confesserà
fateretur pass. dep. sempl. re =cong. imp. egli che egli confessasse
fateatur pass. dep. sempl. ea = cong. pres. egli che egli confessi
fassi sunt pass. dep. comp. sunt = perf. essi essi hanno confessato
fassi erant pass. dep. comp. erat = +cheperf. essi essi avevano confessato
fassi erunt pass. dep. comp. erunt = fut. ant. essi essi avranno confessato
fassi sint pass. dep. comp. sit = cong. perf. essi essi abbiano confessato
fassi essent pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. essi essi avessero confessato

Esercizio 57
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
emissi essent pass. pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. essi essi fossero stati emessi
emittit att. sempl. i = pres. egli egli emette
perspiciunt att. sempl. u = pres. essi essi esaminano
perspecti erunt pass. pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. essi essi saranno stati esaminati
perspexerunt att. comp. erunt = perf essi essi hanno esaminato
perspiciuntur pass. pass. aus. essere sempl. u = pres essi essi sono esaminati
perspecti erant pass. pass. aus. essere comp. erant = +cheperf. essi essi erano stati esaminati
perspiciebantur pass. pass. aus. essere sempl. ba = imp. essi essi erano esaminati

109
Autocorrezioni

att. pass. t. sempl.


tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
perspexerant att. comp. erant = +cheperf. essi essi avevano esaminato
perspecti sint pass. pass/aus ess comp. sit = cong. perf. essi essi siano stati esaminati
perspicientur pass. pass/aus ess sempl. ie = fut. essi essi saranno esaminati
erint = fut. ant. / essi avranno esaminato
perspexerint att. comp. essi
cong. perf. essi abbiano esaminato
perspecti essent pass. pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. essi essi fossero stati esaminati
perspexissent att. comp. isset = cong. +cheperf. essi essi avessero esaminato
perspecti sunt pass. pass. aus. essere comp. sunt = perf. essi essi sono stati esaminati
perspiciant att. sempl. ia = cong. pres. essi essi esaminino
perspicient att. sempl. ie = fut. essi essi esamineranno
perspicientur pass. pass. aus. essere sempl. ie = fut. essi essi saranno esaminati
perspiciantur pass. pass. aus. essere sempl. ia = cong. pres. essi essi siano esaminati
perspiciebant att. sempl. ba = imp. essi essi esaminavano
demetitur pass. dep. sempl. i = pres. egli egli misura
demetiebatur pass. dep. sempl. ba = imp. egli egli misurava
demensus est pass. dep. comp. est = perf. egli egli ha misurato
demensus erat pass. dep. comp. erat = +cheperf. egli egli aveva misurato
demensus erit pass. dep. comp. erit = fut. ant. egli egli avrà misurato
demensus sit pass. dep. comp. sit = cong. perf. egli egli abbia misurato
demensus esset pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. egli egli avesse misurato
demetiatur pass. dep. sempl. ia = cong. pres. egli che egli misuri
demetietur pass. dep. sempl. ie = fut. egli egli misurerà
demetiretur pass. dep. sempl. re = cong. imp. egli egli misurasse

Esercizio 58
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
cognoscit att. sempl. i = pres. egli egli conosce
cogniti sunt pass. pass. aus. essere comp. sunt = perf. essi essi sono stati conosciuti
cognoscatur pass. pass. aus. essere sempl. a = III con. cong. pres. egli egli sia conosciuto
cognoscebat att. sempl. ba = imp. egli egli conosceva
cogniti sint pass. pass. aus. essere comp. sint = cong. perf. essi essi siano stati conosciuti
cognoscebatur pass. pass. aus. essere sempl. ba = imp. egli egli era conosciuto
cognoscat att. sempl. a = III con. cong. pres. egli egli conosca
cogniti essent pass. pass. aus. essere comp. esset = cong. +cheperf. essi essi fossero stati conosciu
cognoverunt att. comp. erunt = perf. essi essi hanno conosciuto
cognovissent att. comp. isset = cong. +cheperf. essi essi avessero conosciuto
cognoscet att. sempl. e = III con. fut. egli egli conoscerà
cogniti erant pass. pass. aus. essere comp. erat = +cheperf. essi essi erano stati conosciuti
cognosceret att. sempl. re = cong. imp. egli egli conoscesse
cogniti erunt pass. pass. aus. essere comp. erunt = fut. ant. essi essi saranno stati conosci

110
Unità 27

att. pass. t. sempl.


tempo pers. traduzione
pass. dep. o comp.?
cognoverant att. comp. erat = +cheperf. essi essi avevano conosciuto
cognoscetur pass. pass. aus. essere sempl. e = III con. fut. egli egli sarà conosciuto
cognosceretur pass. pass. aus. essere sempl. re = cong. imp. egli egli fosse conosciuto
reveretur pass. dep. sempl. e = II con. pres. egli egli teme
reverebatur pass. dep. sempl. ba = imp. egli egli temeva
reverebitur pass. dep. sempl. bi = fut. egli egli temerà
revereretur pass. dep. sempl. re = cong. imp. egli egli temesse
revereatur pass. dep. sempl. ea = cong. pres. egli che egli tema
reveritus est pass. dep. comp. est = perf. egli egli ha temuto
reveritus erat pass. dep. comp. erat = +cheperf. egli egli aveva temuto
reveritus erit pass. dep. comp. erit = fut. ant. egli egli avrà temuto
reveritus sit pass. dep. comp. sit = cong. perf. egli egli abbia temuto
reveritus esset pass. dep. comp. esset = cong. +cheperf. egli egli avesse temuto

Esercizio 59
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. comp.?
intrabat attiva semplice bat = ind. imp. egli entrava
erit = cong. perf. / sia entrato
intraverit attiva composto egli
fut. ant. sarà entrato
intraverunt attiva composto erunt = ind. perf. essi sono entrati
intrabit attiva semplice bit = fut. egli entrerà
intrat attiva semplice t = ind. pres. egli entra
intret attiva semplice t = cong pres. egli entri
intravisset attiva composto isset = cong. +cheperf. egli fosse entrato
intraret attiva semplice ret = cong. imp. egli entrasse
intraverant attiva composto erant = ind. +cheperf. essi erano entrati
ingredietur passiva dep. semplice etur = fut. egli entrerà
ingressi sint passiva dep. composto cong. perf. essi siano entrati
ingressi erant passiva dep. composto ind. +cheperf. essi erano entrati
ingrediatur passiva dep. semplice atur = cong. pres. egli entri
ingressi essent passiva dep. composto cong. +cheperf. essi fossero entrati
ingressi erunt passiva dep. composto fut. essi sarnno entrati
ingrediebatur passiva dep. semplice ebatur = ind. imp. egli entrava
ingressi sunt passiva dep. composto ind. perf. essi sono entrati
ingredieretur passiva dep. semplice cong. perf. egli entrasse

111
Autocorrezioni

Esercizio 60
att. pass. t. sempl..
tempo pers. traduzione
pass. dep. comp.?
servabat attiva semplice ba = imp. egli salvava
servavissent attiva composto issent = cong. +cheperf. essi avessero salvato
servabit attiva semplice bi = fut. egli salverà
servatus erat passiva pass. composto +cheperf. egli era stato salvato
servat attiva semplice a = I con. ind .pres. egli salva
servatur passiva pass. semplice a = I con. ind .pres. egli è salvato
servatus est passiva pass. composto perf. egli è stato salvato
servaverunt attiva composto perf. essi hanno salvato
servaverant attiva composto erant = +cheperf. essi avevano salvato
servaverint attiva composto erint = fut. ant. essi avranno salvato
servatus sit passiva pass. composto cong. perf. egli sia stato salvato
servabitur passiva pass. semplice bi = fut. egli sarà salvato
servaret attiva semplice re = cong. imp. egli salvasse
servatus erit passiva pass. composto fut. ant. egli sarà stato salvato
servabatur passiva pass. semplice ba = imp. egli era salvato
servatus esset passiva pass. composto cong. +cheperf. egli fosse stato salvato
servet attiva semplice e = I con. cong. pres. egli salvi
servaretur passiva pass. semplice re = cong. imp. egli fosse salvato
precatur passiva dep. semplice a = I con. pres. egli prega
precatus erat passiva dep. composto +cheperf. egli aveva pregato
precatus sit passiva dep. composto cong. perf. egli abbia pregato
precabatur passiva dep. semplice ba = imp. egli pregava
precatus est passiva dep. composto perf. egli ha pregato
precetur passiva dep. semplice e = I con. cong. pres. egli preghi
precabitur passiva dep. semplice bi = fut. egli pregherà
precatus esset passiva dep. composto cong. +cheperf. egli avesse pregato
precaretur passiva dep. semplice re = cong. imp. egli pregasse
precatus erit passiva dep. composto fut. ant. egli avrà pregato

Esercizio 61
att. pass. t. sempl..
tempo pers. traduzione
pass. dep. comp.?
comitantur pass. dep. sempl. ind. pres. essi accompagnano
comitati sint pass. dep. comp. cong. pres. essi abbiano accompagnato
comitabantur pass. dep. sempl. ind. imp. essi accompagnavano
comitati sunt pass. dep. comp. ind. perf. essi hanno accompagnato
comitati erant pass. dep. comp. cong. +cheperf. essi avevano accompagnato
comitentur pass. dep. sempl. cong. pres essi accompagnino
comitati essent pass. dep. comp. cong. +cheperf. essi avessero accompagnato

112
Unità 27

att. pass. t. sempl..


tempo pers. traduzione
pass. dep. comp.?
comitarentur pass. dep. sempl. cong. imp. essi accompagnassero
comitati erunt pass. dep. comp. fut. ant. essi avranno accompagnato
tradit att. sempl. pres. egli tramanda
traditus erat pass. pass. comp. ind. +cheperf. egli era stato tramandato
tradiderunt att. comp. ind. perf. essi hanno tramandato
traditi erunt pass. pass. comp. fut. ant. essi saranno stati tramandati

Esercizio 62
att. pass. t. sempl.
tempo pers. traduzione
pass. dep. comp.?
exspectati sunt pass. pass. composto sunt = perf. essi sono stati aspettati
exspectati erant pass. pass. composto erant = +cheperf. essi erano stati aspettati
exspectati erunt pass. pass. composto erunt = fut. ant. essi saranno statiaspettati
exspectati sint pass. pass. composto sint = cong. perf. essi siano stati aspettati
exspectati essent pass. pass. composto essent = cong. +cheperf. essi fossero stati aspettati
exspectaverunt attiva composto erunt = perf. essi hanno aspettato
exspectaverint attiva composto erint = fut. ant. essi avranno aspettato
exspectavissent attiva composto issent = cong. +cheperf. essi avessero aspettato
exspectaverant attiva composto erant = +cheperf. essi avevano aspettato
exspectant attiva semplice a = I con. ind. pres. essi aspettano
exspectabant attiva semplice ba = imp. essi aspettavano
exspectent attiva semplice e = I con. cong. pres. essi aspettino
exspectabunt attiva semplice bu = fut. essi aspetteranno
exspectarent attiva semplice re = cong. imp. essi aspettassero
exspectantur attiva semplice a = I con. ind. pres. essi sono aspettati
exspectabantur pass. pass. semplice ba = imp. essi erano aspettati
exspectabuntur pass. pass. semplice bu = fut. essi saranno aspettati
exspectarentur pass. pass. semplice re = cong. imp. essi fossero aspettati
exspectentur pass. pass. semplice e = I con. cong. pres. essi siano aspettati
elapsi sunt pass. dep. semplice sunt = perf. essi hanno evitato
elabitur (!!!) pass. dep. semplice i = I con. ind. pres. egli evita
elabebatur pass. dep. semplice ba = imp. egli evitava
elapsi erant pass. dep. composto erant = +cheperf. egli avevano evitato
elabetur pass. dep. semplice erant = +cheperf. egli eviterà
elapsi erunt pass. dep. composto e = III con. fut. essi avranno evitato
elaberetur pass. dep. composto erunt = fut. ant. egli evitasse
elapsi sint pass. dep. semplice re = cong. imp. essi abbiano evitato
elapsi essent pass. dep. composto essent = cong. perf. essi avessero evitato

113
INDICE
UNITÀ 1.................................................................................................................. 6
Esercizio 1........................................................................................................................ 6
Esercizio 2 ....................................................................................................................... 6
Esercizio 3........................................................................................................................ 7
Esercizio 4........................................................................................................................ 7
Esercizio 5........................................................................................................................ 7
Esercizio 6........................................................................................................................ 8
Esercizio 7........................................................................................................................ 8
UNITÀ 2.................................................................................................................. 9
Esercizio 1........................................................................................................................ 9
Esercizio 2........................................................................................................................ 9
Esercizio 3...................................................................................................................... 10
Esercizio 4...................................................................................................................... 10
Esercizio 5...................................................................................................................... 10
Esercizio 6...................................................................................................................... 11
Esercizio 7...................................................................................................................... 11
Esercizio 8...................................................................................................................... 12
Esercizio 9...................................................................................................................... 12
Esercizio 10.................................................................................................................... 13
Esercizio 11.................................................................................................................... 13
Esercizio 12.................................................................................................................... 13
Esercizio 13.................................................................................................................... 14
UNITÀ 3................................................................................................................ 15
Esercizio 1...................................................................................................................... 15
Esercizio 2...................................................................................................................... 15
Esercizio 3...................................................................................................................... 16
Esercizio 4...................................................................................................................... 16
UNITÀ 4................................................................................................................ 20
Esercizio 1...................................................................................................................... 20
Esercizio 2...................................................................................................................... 20
Esercizio 3...................................................................................................................... 20

114
Indice

Esercizio 4...................................................................................................................... 21
Esercizio 5...................................................................................................................... 21
Esercizio 6...................................................................................................................... 21
Esercizio 7...................................................................................................................... 22
Esercizio 8...................................................................................................................... 22
Esercizio 9...................................................................................................................... 22
UNITÀ 5................................................................................................................ 23
Esercizio 1 ..................................................................................................................... 23
Esercizio 2...................................................................................................................... 23
Esercizio 3 ..................................................................................................................... 23
Esercizio 4...................................................................................................................... 24
Esercizio 5...................................................................................................................... 24
Esercizio 6...................................................................................................................... 24
Esercizio 7 ..................................................................................................................... 25
Esercizio 8...................................................................................................................... 25
UNITÀ 6................................................................................................................ 26
Esercizio 4...................................................................................................................... 26
Esercizio 5...................................................................................................................... 26
Esercizio 6 ..................................................................................................................... 26
Esercizio 7...................................................................................................................... 27
Esercizio 8...................................................................................................................... 27
Esercizio 9...................................................................................................................... 27
Esercizio 10.................................................................................................................... 28
Esercizio 11.................................................................................................................... 28
Esercizio 12.................................................................................................................... 29
Esercizio 13.................................................................................................................... 29
Esercizio 14.................................................................................................................... 30
UNITÀ 7................................................................................................................ 31
Esercizio 1...................................................................................................................... 31
Esercizio 2...................................................................................................................... 31
Esercizio 3...................................................................................................................... 31
Esercizio 4...................................................................................................................... 32
Esercizio 5 ..................................................................................................................... 32
Esercizio 6...................................................................................................................... 32

115
Indice

Esercizio 7...................................................................................................................... 33
Esercizio 8...................................................................................................................... 33
Esercizio 9 ..................................................................................................................... 33
Esercizio 10.................................................................................................................... 34
Esercizio 11.................................................................................................................... 34
Esercizio 12.................................................................................................................... 35
Esercizio 13.................................................................................................................... 35
Esercizio 14.................................................................................................................... 35
UNITÀ 8................................................................................................................ 36
Esercizio 1...................................................................................................................... 36
Esercizio 2...................................................................................................................... 36
Esercizio 3...................................................................................................................... 37
Esercizio 4...................................................................................................................... 37
Esercizio 5...................................................................................................................... 37
Esercizio 6...................................................................................................................... 38
Esercizio 7...................................................................................................................... 38
Esercizio 8 ..................................................................................................................... 38
UNITÀ 9................................................................................................................ 40
Esercizio 1...................................................................................................................... 40
Esercizio 2...................................................................................................................... 40
Esercizio 3...................................................................................................................... 41
UNITÀ 10.............................................................................................................. 42
Esercizio 1...................................................................................................................... 42
Esercizio 2...................................................................................................................... 42
Esercizio 3...................................................................................................................... 42
Esercizio 4...................................................................................................................... 43
Esercizio 5...................................................................................................................... 43
UNITÀ 11.............................................................................................................. 45
Esercizio 1 ..................................................................................................................... 45
Esercizio 2...................................................................................................................... 45
Esercizio 3...................................................................................................................... 46
Esercizio 4...................................................................................................................... 46

116
Indice

UNITÀ 12.............................................................................................................. 47
Esercizio 1...................................................................................................................... 47
Esercizio 2...................................................................................................................... 47
Esercizio 3 ..................................................................................................................... 48
Esercizio 4...................................................................................................................... 48
UNITÀ 13.............................................................................................................. 49
Esercizio 1...................................................................................................................... 49
UNITÀ 14.............................................................................................................. 50
Esercizio 2...................................................................................................................... 50
Esercizio 3...................................................................................................................... 50
UNITÀ 15.............................................................................................................. 52
Esercizio 3...................................................................................................................... 52
UNITÀ 16.............................................................................................................. 53
Esercizio 1 ..................................................................................................................... 53
Esercizio 2...................................................................................................................... 53
Esercizio 4...................................................................................................................... 54
UNITÀ 17.............................................................................................................. 55
Esercizio 1...................................................................................................................... 55
Esercizio 2...................................................................................................................... 55
Esercizio 3...................................................................................................................... 55
UNITÀ 18.............................................................................................................. 57
Esercizio 1...................................................................................................................... 57
Esercizio 2...................................................................................................................... 57
Esercizio 3...................................................................................................................... 58
Esercizio 4...................................................................................................................... 58
Esercizio 5...................................................................................................................... 59
Esercizio 6...................................................................................................................... 59
Esercizio 7...................................................................................................................... 59
Esercizio 8...................................................................................................................... 60
UNITÀ 19.............................................................................................................. 61
Esercizio 1...................................................................................................................... 61

117
Indice

Esercizio 2...................................................................................................................... 61
Esercizio 3...................................................................................................................... 61
Esercizio 4...................................................................................................................... 61
Esercizio 5...................................................................................................................... 62
Esercizio 6...................................................................................................................... 62
Esercizio 7...................................................................................................................... 62
Esercizio 8...................................................................................................................... 63
Esercizio 9...................................................................................................................... 63
Esercizio 10.................................................................................................................... 63
Esercizio 11.................................................................................................................... 63
Esercizio 12.................................................................................................................... 64
UNITÀ 21.............................................................................................................. 65
Esercizio 1 ..................................................................................................................... 65
Esercizio 2...................................................................................................................... 65
Esercizio 3...................................................................................................................... 66
Esercizio 4...................................................................................................................... 67
Esercizio 5...................................................................................................................... 67
Esercizio 6...................................................................................................................... 68
Esercizio 7...................................................................................................................... 68
Esercizio 8...................................................................................................................... 69
Esercizio 9...................................................................................................................... 69
Esercizio 10.................................................................................................................... 70
Esercizio 11.................................................................................................................... 70
Esercizio 12.................................................................................................................... 71
Esercizio 13.................................................................................................................... 72
Esercizio 14.................................................................................................................... 72
Esercizio 15.................................................................................................................... 73
Esercizio 16.................................................................................................................... 73
Esercizio 17.................................................................................................................... 74
Esercizio 18.................................................................................................................... 74

118
Indice

UNITÀ 22.............................................................................................................. 75

UNITÀ 25.............................................................................................................. 77

UNITÀ 27.............................................................................................................. 78
1) Presente, imperfetto futuro (I-II-IV coniugazione)............................................ 78
Esercizio 1.............................................................................................................. 78
Esercizio 2.............................................................................................................. 78
Esercizio 3.............................................................................................................. 79
Esercizio 4.............................................................................................................. 80
Esercizio 5.............................................................................................................. 81
2) Presente, imperfetto, futuro, attivi e passivi delle quattro coniugazioni........... 82
Esercizio 6.............................................................................................................. 82
Esercizio 7.............................................................................................................. 82
Esercizio 8.............................................................................................................. 83
Esercizio 9.............................................................................................................. 84
Esercizio 10............................................................................................................ 84
Esercizio 11............................................................................................................ 85
Esercizio 12............................................................................................................ 85
Esercizio 13............................................................................................................ 85
3) Tempi semplici indicativo e congiuntivo dei verbi attivi e passivi..................... 87
Esercizio 14............................................................................................................ 87
Esercizio 15............................................................................................................ 87
Esercizio 16............................................................................................................ 88
Esercizio 17............................................................................................................ 88
Esercizio 18............................................................................................................ 89
Esercizio 19............................................................................................................ 89
Esercizio 20............................................................................................................ 90
Esercizio 21............................................................................................................ 90
Esercizio 22............................................................................................................ 91
4) Verbi attivi: tempi composti.................................................................................... 92
Esercizio 23............................................................................................................ 92
Esercizio 24............................................................................................................ 92
Esercizio 25............................................................................................................ 92
Esercizio 26............................................................................................................ 93
Esercizio 27............................................................................................................ 93
Esercizio 28............................................................................................................ 93
Esercizio 29............................................................................................................ 94
Esercizio 30............................................................................................................ 94

119
Indice

Esercizio 31............................................................................................................ 95
6) Attivi e passivi, tempi semplici e composti indicativo........................................ 96
Esercizio 32............................................................................................................ 96
Esercizio 33............................................................................................................ 96
Esercizio 34............................................................................................................ 96
Esercizio 35............................................................................................................ 97
Esercizio 36............................................................................................................ 97
7) Verbi attivi e passivi tutti i tempi semplici e composti........................................ 99
Esercizio 37............................................................................................................ 99
Esercizio 38............................................................................................................ 99
Esercizio 39.......................................................................................................... 100
Esercizio 40.......................................................................................................... 100
Esercizio 41.......................................................................................................... 101
Esercizio 42.......................................................................................................... 101
Esercizio 43.......................................................................................................... 102
Esercizio 44.......................................................................................................... 102
Esercizio 45.......................................................................................................... 103
Esercizio 46.......................................................................................................... 103
Esercizio 47.......................................................................................................... 104
Esercizio 48.......................................................................................................... 104
8) Verbi Deponenti..................................................................................................... 106
Esercizio 49.......................................................................................................... 106
Esercizio 50.......................................................................................................... 106
Esercizio 51.......................................................................................................... 106
Esercizio 52.......................................................................................................... 107
9) Esercizi finali........................................................................................................... 108
Esercizio 54.......................................................................................................... 108
Esercizio 55.......................................................................................................... 108
Esercizio 56.......................................................................................................... 109
Esercizio 57.......................................................................................................... 109
Esercizio 58.......................................................................................................... 110
Esercizio 59.......................................................................................................... 111
Esercizio 60.......................................................................................................... 112
Esercizio 61.......................................................................................................... 112
Esercizio 62.......................................................................................................... 113

120