Sei sulla pagina 1di 1

Comunicato stampa 21 settembre 2010

Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC) – Cittadinanzattiva:


Cittadinanzattiva:
48 Associazioni di malati cronici tracciano le priorità in materia di accesso alle cure
cure

“L’accesso ai farmaci necessari e insostituibili rappresenta solo una delle molteplici criticità
che ancora oggi i malati cronici si trovano a dover fronteggiare quotidianamente, al pari di
diagnosi tardive, assistenza territoriale carente, costi privati in crescita anche per la mancata
erogazione gratuita di parafarmaci”. Nelle parole di Tonino Aceti, Coordinatore nazionale delle
Associazioni dei Malati Cronici, il commento di Cittadinanzattiva a quanto emerso oggi dalla I°
Conferenza sull'accesso alle cure nelle malattie croniche.
“Il paziente cronico” continua Aceti “paga il conto dei Piani di rientro e dei tagli al budget in
molte Asl e si ritrova con una assistenza a pezzi”. E i costi sostenuti privatamente crescono: in
media all’anno quasi 2500 euro per l’acquisto di farmaci necessari e non rimborsati, altri
1600 per l’acquisto di protesi ed ausili, circa 850 euro per visite ed esami per tenere sotto
controllo la malattia. E ancora: 1.800 euro l’anno per chi necessita di assistenza psicologica e
9400 euro per la badante".
Le 5 proposte avanzate da CnAMC-Cittadinanzattiva:

• Approvare la revisione dei Livelli Essenziali di Assistenza con particolare riguardo alla
revisione dell’elenco delle malattie croniche e invalidanti, di quello delle malattie rare e
alla revisione del Nomenclatore tariffario dei presidi, delle protesi e degli ausili;

• Rivedere il Piano Nazionale di contenimento dei tempi di attesa, fermo al 2008,


ampliando il numero delle prestazioni per le quali sono individuati i tempi massimi di
attesa, definiti a livello nazionale, nonché prevedere tempi massimi di attesa anche per
tutte quelle prestazioni necessarie al controllo e al monitoraggio delle patologie
croniche e rare, che prime visite e prime prestazioni non sono;

• Aggiornare le tabelle indicative delle percentuali dell'invalidità civile;

• Aumentare il tetto della spesa farmaceutica complessiva pubblica (nel 2010 pari al
15,7% del Fondo sanitario nazionale), con particolare riguardo al tetto della spesa
farmaceutica ospedaliera, riportandolo ai livelli degli anni passati (nel 2008 pari al
16,4% del FSN);

• Istituire forme strutturate e permanenti di coinvolgimento delle Organizzazioni di tutela


del diritto alla salute nell’attività di definizione, implementazione e monitoraggio della
politica farmaceutica nazionale e regionale.

Cittadinanzattiva onlus – Ufficio stampa:


Alessandro Cossu, responsabile (06.36718302 – 348.3347608); Aurora Avenoso (06.36718408 –
348.3347603), Mariano Votta (06.36718351 – 339.8927455)
stampa@cittadinanzattiva.it www.cittadinanzattiva.it