Sei sulla pagina 1di 70

I PAESI BASSI

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 1


Il Regno dei Paesi Bassi confina
ad est con la Germania, a Sud
con il Belgio, e a Nord bagnato
dal Mare del Nord.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 2


La principale caratteristica morfologica dei Paesi Bassi la presenza incontrastata della
pianura. Solo nella parte meridionale si elevano dolci colline che non superano i 350 m di
altitudine. Nella slide seguente, il punto pi alto dei Paesi Bassi, Il Vaalserberg.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 3


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 4
La linea di costa, orlata a Nord dal cordone delle isole
Frisone, bassa e soggetta di continuo allerosione delle
maree.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 5


Una vasta parte del territorio si trova sotto il livello del mare e gli abitanti, per evitare le continue inondazioni, da
sempre costruiscono dighe intorno alle terre da recuperare. Sul terreno cos ottenuto, che prende il nome di POLDER
(terra prosciugata), si pratica lagricoltura e si Classe II A - prof.
costruiscono Matteo Biagi -
insediamenti. 6
Su una superficie totale di 41.000 kmq, 17.000 sono di
Polder. Oggi, comunque, la necessit di disporre di
nuovi terreni meno pressante, mentre sempre pi
sentita quella di conservare lambiente naturale. Una
parte dei terreni ancora paludosi viene perci
conservata per garantire la salvaguardia dellambiente
palustre, dei bassi fondali marini e delle specie vegetali
e animali che vi trovano il loro habitat.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 7


Ecco
perch
gli
olandesi
sono cos fieri
dellantico
proverbio
fiammingo:
Dio ha
creato il
mondo, gli
olandesi
lOlanda.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 8


Lidrografia olandese, controllata in pi punti da possenti argini, assicura ai Paesi Bassi la
gestione dei pi importanti sbocchi fluviali europei. La Mosa, nellimmagine a Maastricht,
il fiume che appartiene al paese perClasse II A - prof. Matteo Biagi -
il tratto pi lungo. 9
La Mosa scorre parallelamente al Reno; entrambi sfociano nel mare del Nord.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 10


La foce del Reno
costituita da un vasto
delta.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 11


Pi che i fiumi, nei Paesi Bassi hanno grande importanza i canali, costruiti sia per prosciugare le

terre invase dal mare, sia per la navigazione


Classe II Ainterna.
- prof. Matteo Biagi - 12
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 13
Esposti agli influssi atlantici, i
Paesi Bassi presentano un clima
umido ma non particolarmente
freddo, nonostante la latitudine
gi elevata, e senza notevoli
variazioni nel corso dellanno. Le
precipitazioni, piuttosto
frequenti, hanno intensit
generalmente modesta.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 14


CENNI
STORICI

Il tricolore a bande verticali fu adottato nel 1648, in occasione dellindipendenza dei


Paesi Bassi dalla Spagna, al termine della guerra dei trentanni. Il rosso fu voluto
perch meglio riconoscibile, rispetto ad altri colori, durante la navigazione.
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 15
Dopo le dominazioni celtica, romana e dei Franchi, a partire dal XII secolo molte citt olandesi emersero come liberi comuni,
grazie allattivit mercantile. Con Carlo V prima, eClasse
Filippo
II AII- dopo, passarono
prof. Matteo Biagi - sotto la dominazione spagnola. 16
Alla fine della guerra dei trentanni, fu realizzata lindipendenza dalla Spagna.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 17


Ebbe cos inizio il secolo doro dellOlanda, in cui
fiorirono la sua arte e la sua cultura, e in cui,
grazie alla fondazione della Compagnia delle
Indie Olandesi ( a sinistra logo e sede), ottenne
legemonia dei commerci con lEstremo Oriente,
sviluppando una consistente espansione
coloniale in Africa (regione del Capo), in America
(Suriname) e in Asia (Indonesia).

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 18


Durante la Seconda Guerra Mondiale,
nonostante la sua neutralit, lOlanda ha
dovuto subire la durissima occupazione nazista,
resa celebre dalle vicende di Anne Frank.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 19


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 20
Oggi il paese ben inserito nellUnione Europea, della quale stato uno dei maggiori promotori. Esiste
qualche problema in relazione alla componente multietnica della societ, pressata da ingenti flussi
migratori non sempre assorbiti armonicamente.

Dopo luccisione, nel primo decennio del nuovo secolo, del politico Fortuyn e del
regista Theo van Gogh (nella foto) ad opera di estremisti islamici, ripresa nel paese
che ha fatto della tolleranza la sua bandiera
Classe II A - prof.unondata
Matteo Biagi - di discriminazione. 21
In alto, la regina Beatrice di Orange-Nassau, e
a destra il giovane primo ministro Mark Rutte,
in carica dal 2010.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 22


I Paesi Bassi hanno
una densit
demografica, come
pure un incremento
naturale, tra i pi
elevati del continente
(3,5%)

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 23


Altrettanto dinamici
sono i flussi
immigratori,
specialmente dalla
Turchia e dal Marocco.
Vi sono immigrati anche
da Aruba e dalle Antille
Olandesi.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 24


Quasi met della popolazione
vive nella grande conurbazione
della Randstad Holland (citt
circolare), vasta regione
urbanizzata che si sviluppa in
un semicerchio di circa 60 km
di diametro attorno ad un
nucleo centrale agricolo
protetto dallespansione
edilizia grazie a leggi severe. Ne
fanno parte le due citt
principali, Amsterdam e
Rotterdam, oltre alle citt di
Leyda, lAia, Delft, Haarlem e
altre citt minori.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 25


LE CITTA OLANDESI

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 26


La prima citt dei Paesi Bassi per numero di abitanti Rotterdam, che anche uno dei primi
porti del mondo per traffico di merci. Il porto, quasi interamente artificiale, dista circa 30 km
dal Mare del Nord.
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 27
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 28
Nellimmagine,
il
Delftse Poort,
Ledificio pi
alto dei Paesi
Bassi.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 29


Terzo centro per numero di abitanti LAia, che svolge in pratica la funzione di capitale
amministrativa, anche se questo ruolo riservato dalla Costituzione ad Amsterdam.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 30


Nella prossima slide, limmagine del Parlamento.
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 31
LAia una citt
residenziale,
elegante e
cosmopolita: questa
caratteristica
accentuata dalla
presenza di
organismi
internazionali

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 32


Come la Corte Internazionale di Giustizia, un organo delle Nazioni Unite che ha il compito

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 33


di risolvere le controversie tra gli stati.
Da ricordare, inoltre, la citt di Utrecht, quarto agglomerato urbano
Classe II A - prof. Matteodel Paese
Biagi - per numero di abitanti 34
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 35
Sede della pi antica universit del paese.
E Groninga, unico centro importante allestremo Nord del Paese.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 36


LA CAPITALE: AMSTERDAM

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 37


Amsterdam una citt sullacqua. Posta
alla confluenza dei fiumi Amstel e Ij, la
diga sullAmstel nasce come piccolo
porto peschereccio nel X secolo. Cresce
soprattutto nel XVII secolo, divenendo
primo porto mondiale.

Oggi Amsterdam si sviluppa su una


novantina di isole, collegate tra loro da
almeno 500 ponti, ed percorsa da una
serie di canali concentrici.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 38


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 39
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 40
Amsterdam il pi importante polo
mondiale per la lavorazione e il
commercio dei diamanti.

Nellimmagine, il celebre teschio di


diamanti di Damien Hirst, che stato in
mostra anche a Firenze.

Palazzi, chiese rinascimentali e barocche,


edifici legati a illustri personaggi della
storia e della cultura (Rembrandt, Van
Gogh, Anna Frank), nonch latmosfera
cosmopolita fanno della citt una
frequentata meta turistica.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 41


Il Rijksmuseum, il tempio della pittura
fiamminga, che ospita capolavori come
La lattaia di Vermeer, o la Ronda di
notte di Rembrandt.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 42


Il museo Van Gogh, con molti capolavori
come La camera da letto a St. Remy de
Provence, e il nuovo museo della scienza e
della tecnologia (NEMO) firmato da Renzo
Piano.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 43


La lingua
olandese
strettamente
vicina al
fiammingo.
Olandese e
fiammingo
sono due
variet del
Neerlandese,
Indoeuropea
del gruppo
germanico,
parlato, fuori
dallEuropa,
solo nelle ex
colonie
olandesi.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 44


Dopo la Riforma, i Paesi Bassi si sono trovati divisi in una
parte cattolica e in una parte protestante. La zona Nord del
Paese in maggioranza protestante, quella Sud cattolica.
Esistono minoranze ebraiche (a dx una sinagoga) e
musulmane. Il 40% non professa alcuna religione.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 45


LECONOMIA

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 46


I Paesi Bassi sono caratterizzati da uneconomia molto avanzata e da un elevato reddito pro-capite. Il commercio con
lEstero costituisce una componente molto rilevante del sistema economico del Paese. Il 74% del reddito deriva dai
servizi, in cui lavora l80% della popolazione; il 24% del PIL deriva dallindustria, il 2% dallagricoltura.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 47


Circa met della superficie coltivata a cereali; importanti sono anche le coltivazioni di
patate, barbabietola da zucchero e fiori (soprattutto tulipani).
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 48
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 49
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 50
Data la stretta relazione tra terra e mare, la pesca rappresenta un comparto di rilievo, organizzato con
tecniche moderne; laringa occupa il primo Classe II A -per
posto prof.quantit
Matteo Biagi
di- pescato e lavorato. 51
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 52
Le risorse energetiche disponibili (gas naturale e petrolio) non bastano a soddisfare il fabbisogno della nazione, che deve
ricorrere alle importazioni. Lindustria sviluppata soprattutto
Classe nei settori
II A - prof. Matteo Biagisiderurgico,
- chimico, meccanico, elettronico
53 e
alimentare.
Hanno sede nei Paesi Bassi tre fra le
pi importanti multinazionali del
mondo: Unilever (anglo olandese),
specializzata nel settore
agroalimentare e nei prodotti per
ligiene,

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 54


Royal Dutch Shell, gruppo petrolifero tra i
maggiori del mondo, e Philips, attiva
nellelettronica e nelle telecomunicazioni

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 55


Nel terziario, il
comparto pi
rilevante quello
delle attivit
commerciali che i
Paesi Bassi
intrattengono
soprattutto con
lestero. Solidi sono
anche gli istituti
finanziari e le
banche. Il turismo
cresciuto di
importanza (9
milioni di arrivi
dallestero),
soprattutto ad
Amsterdam e a
Rotterdam.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 56


Ottime reti stradali e autostradali, nonch
ferroviarie, rendono agevoli le
comunicazioni interne e internazionali.
Nella foto sotto, il curioso scivolo per i
viaggiatori frettolosi, alla stazione di
Utrecht.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 57


LEuropoort di Rotterdam contende a Singapore il primo posto al mondo per movimento di
merci.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 58


La compagnia di bandiera KLM

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 59


Il piatto
nazionale
olandese la
Erwtensoep,
una passata
di piselli
secchi e
spezzati.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 60


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 61
Cartoline dai Paesi Bassi: le case a sbalzo di WoZoCo
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 62
Casette sulla spiaggia sul mare del Nord

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 63


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 64
Una distilleria del 1600
LUSSEMBURGO

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 65


Il regno di Lussemburgo
diviso tra le Ardenne, nella
parte settentrionale, e una
fertile pianura a Sud.

E indipendente dal 1890. Fu


invaso dai tedeschi, sia nella
prima che nella seconda guerra
mondiale.

E membro dellUE ed ha leuro


come moneta.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 66


La capitale, Lussemburgo, si trova al centro
delleuropa ed quindi un attivo nodo di
traffico.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 67


Classe II A - prof. Matteo Biagi - 68
Il settore economico prevalente quello finanziario.

Classe II A - prof. Matteo Biagi - 69


PAESI BASSI LUSSEMBURGO ITALIA
CAPITALE AMSTERDAM LUSSEMBURGO

FORMA DI GOVERNO MONARCHIA MONARCHIA


COSTITUZIONALE COSTITUZIONALE
LINGUA OLANDESE (G) LUSSEMBURGHESE (G),
FRANCESE, TEDESCO
MONETA EURO EURO

RELIGIONE CATTOLICA, CATTOLICA


PROTESTANTE
MEMBRO UE DAL 1957 DAL 1957

SUPERFICIE 41528 KMQ 2586 KMQ 301317 KMQ

POPOLAZIONE 16.357.000 459.500 59.131.287

DENSITA 178 AB/KMQ 394 AB/KMQ 196 AB/KMQ

INCREMENTO 3,7% 3,8% -0,1%


NATURALE
SPERANZA DI VITA 77M, 81F 76M, 82F 78M, 84F
ALLA NASCITA
MORTALITA INFANTILE 4,9% 2,6% 4,1%

POPOLAZIONE ATTIVA 52,4% 42,6% 38,4%

PIL PRO CAPITE (IN $) 38.333 87.955 31.791

ISU 2011 3 25 24
Classe II A - prof. Matteo Biagi - 70