Sei sulla pagina 1di 1

STATO COSCIENZIALE PERENNE?

Ad un certo punto del cammino di Vita, spirituale, di consapevolezza, di evoluzione, di coscienza o


come vogliamo chiamarlo, ci si accorge di vari aspetti che potrebbero essere importanti ed
interessanti sul proprio stato coscienziale e cio:

visione olistica de mondo - si sa che tutto UNO e che non esiste nulla di separato nell'universo;

entusiasmo nello svolgere qualsiasi attivit quotidiana - ogni cosa, anche apparentemente banale,
fatta con coscienza piena, con rilassamento e scioltezza;

qualsiasi cosa accada, accade e basta - se si sbaglia ( duale ma per farmi capire) un compito non
ci si fa pervadere da emozioni intense che destabilizzano il proprio equilibrio interiore;

si Vive coscientemente al 100% - si sta generalmente bene (scusate ancora la dualit) con se stessi
in pari misura con l'altro;

si Ama - si Ama se stessi e gli altri, che non sono gli altri ma sempre se stessi. Con gli altri
intendo persone, animali, natura e anche le cose apparentemente inanimate poich TUTTO
nell'universo VIVO altrimenti non avrebbe ragione d'esistere;

non c' conflitto - dato che non esistono osservatore ed osservato, sono esenti fastidi di qualsiasi
tipo con il prossimo, se mi incazzo o tiro un pugno a qualcuno lo faccio a me stesso;

non esistono problemi - se vediamo un problema (o presunto tale) in qualche persona, non un vero
e proprio problema ma semplicemente una persona con un differente livello di consapevolezza;

ci si tratta meglio - si cambiano gli stili di Vita, si pensa a cose che non avremmo mai pensato
prima, si cambia alimentazione, ci si dedica esclusivamente ad attivit che ci fanno star felici;

Amore - non si fa pi sesso ma si fa l'Amore, che ben differente;

si limita l'uso della tecnologia - si cerca maggiormente la solitudine e si inizia a fare viaggi,
passeggiate tra la Natura, gli eventi sincronistici diventano da rari a normali. La tecnologia,
seppur meravigliosa ed utile in molti casi, si limita a servire noi e non viceversa;

si Vive - ci si crea consapevolmente qualsiasi situazione nell'eterno presente ma


contemporaneamente spalmato nel cosiddetto tempo (minuti, ore, mesi, anni, ecc...);

si fa quello che si vuole - si stabilisce come unica filosofia l'Anarchia (l'intendo come un'idea che
si basa sull'autonomia e libert piena di qualsiasi essere vivente dell'universo purch non rechi
danno a se stesso e quindi al prossimo).

Come al solito tengo a puntualizzare che questa un'idea personale di Vita, realizzabile o utopistica
non importa.

Per adesso, stop!

Evviva! :)