Sei sulla pagina 1di 7

OltreCoscienza

II

andrea nicola :-)


Intro:

Il 15 maggio 2017 ho pubblicato OltreCoscienza


(https://www.scribd.com/document/348391290/OltreCoscienza-Andrea-Nicola) e mi son detto di
fare una bella pausa... s, durata 7 giorni, infatti oggi il 22 maggio 2017 e mi ritrovo a scrivere
un nuovo seguito semplicemente intitolato OltreCoscienza II, il sottotitolo appropriato sarebbe
La Vendemmia (alla Rambo II La Vendetta, eheh). La vendemmia perch si possono raccogliere
finalmente i frutti dopo mille vicissitudini della Vita, belle, brutte, difficili, entusiasmanti, sofferenti
e gioiose, insomma esperienze che formano la Coscienza che ogni essere Vivente .
Non ho la pi pallida idea di come questo scritto finir, ma certo che sar suddiviso, per
praticit, in capitoli con un filo logico, o almeno questo l'intento.
Perch qualcuno si chieder? Perch sono convinto che se una persona senta di fare una qualsiasi
cosa (senza danneggiare il prossimo ovviamente), la debba fare... perch non esprimendo se stessi a
se stessi e agli altri, si rischia di congelare il cuore con la possibilit anche di ammalarsi,
mentalmente e fisicamente. Esprimersi un modo efficace per un cammino di Vita, che sia suonare
uno strumento, scrivere, dipingere, creare, mangiare, dormire, sognare, ecc...

Felice lettura! :-)


Qualcosa cambiato

Il titolo preso da un simpatico film del 1997, devo ammettere che in certi atteggiamenti del
protagonista, mi riconosco molto! A parte questo, qualcosa cambiato per davvero, cosa? Le
persone sembrano molto meno imbranate rispetto a tempo fa, non un giudizio ma una
osservazione personale. E' una cosa che mi ha stupito molto, vivendo giorno per giorno in questa
pseudo-societ ci si accorge che la gente sia pi propensa ad un cambiamento consapevole della
propria esistenza, insomma si fa domande e fa domande per capire meglio come gira il mondo.
Questo una cosa che sapevo che sarebbe successa, magari non cos presto, ma tutto ci mi rende
estremamente felice e spinge a continuare a migliorarsi per creare ancor meglio il proprio futuro,
che non futuro ma eterno presente.

Visione Coscienziale Olistica Non Duale

Come saprete, non mi piacciono molto le etichette o incasellare le cose, cos potrei definire cos
questo secondo scritto come una Visione Coscienziale Olistica Non Duale (credo sia originale
come definizione no?).
In pratica vuol essere una visione personale della Coscienza in modo da cogliere la totalit
dell'uomo e dell'universo, possibilmente in modo non troppo dualistico. Certamente per farmi capire
in certi concetti inevitabilmente potrei ricorrere in qualche parola duale (bello, brutto, bianco,
nero, ecc...).

Cambiamo dizionario?

Qualche studioso ritiene che la parola crea, ci credo in pieno. I non sono fastidiosi e purtroppo
si sentono tutti i giorni della vita quotidiana, prendiamo i genitori e cosa dicono ai loro figli per
esempio:

- non fare questo :-/


- non comportarti cos :-/
- non gridare :-/
- non mangiare quello :-/

Forse banale, ma proviamo a sostituire queste frasi con:

- prova a fare quello :-)


- prova a fare il bravo :-)
- prova a parlare piano :-)
- prova a mangiare questo :-)

...e vediamo che succede. ;-)

Piccola parentesi: fateci caso, ma generalmente i bimbi degli stranieri sono molto pi sereni e
tranquilli di quelli italiani che spesso combinano danni, urlano, talvolta sono nevrastenici,
eccetera... ma non per causa loro, ma per causa dei genitori! Non per una colpa, sia chiaro, non
esistono colpe dal mio punto di vista! Parlatene con un qualsiasi esperto (psicologo, psicoterapeuta,
ecc...) e vi dir la medesima cosa. Insomma credo che i genitori dovrebbero fare i genitori,
diversamente, rovinano l'esistenza ad una creatura che ha il solo e semplice desiderio di Vivere in
questo mondo.
Come intendo il Vivere

Vivere innanzitutto dovrebbe essere Arte. L'Arte insita in ogni essere vivente e andrebbe ricercata
sempre, i talenti emergeranno mentre altre attivit che magari ci sembravano perfette in un certo
periodo, si dissolveranno come neve al sole o semplicemente cambieranno o evolveranno in qualche
modo. E' basilare fare quello che ci piace a patto di non arrecare danno agli altri, uscendo al pi
presto dalle gabbie imposte dalla cosiddetta societ normale.

Vivere significa essere felici di alzarsi la mattina senza pensare a cose tipo:

- Oh, devo far presto! :-O


- Che palle, dalle 8 devo subirmi il collega XY. :-/
- Devo studiare altrimenti mi becco un piccone dal prof. :-(

Si potrebbe andare avanti con altri esempi, ovviamente.

Secondo me Vivere significa anche stare maggiormente in contatto con la Natura, abitudine
tragicamente persa negli ultimi anni. Si preferisce fare sfilate di moda (per le donne soprattutto) al
centro commerciale che farsi una camminata nel verde. Certo, se piove anche piacevole andare in
un centro commerciale piuttosto che infangarsi e bagnarsi inutilmente nel bosco, giusto? Per se
una persona ha del tempo libero, lo dedichi a se stesso in mezzo la Natura!
Il punto che la gente un pochino troppo rituale e non si rende conto che si sta perdendo la cosa
pi importante dell'Universo: VIVERE!

Il Tempo

Anche se diversi scienziati dicono che il tempo non esiste, altrettanto vero che il tempo una cosa
assai preziosa. Non ho tempo per questo, non ho tempo per quell'altro, ecc... Ma cavolo, il tempo si
trova sempre, ma solo se lo si vuole. Se ci si trova impallinati in qualche situazione quotidiana,
non ce la facciamo pi insomma, fermiamoci subito! Nessuno nell'universo pu costringerci a
continuare a pensare o fare una cosa che in quel momento ci sta pesando. Quando siamo in corto
circuito mentale, chiudiamo gli occhi per dei secondi, e ripetiamoci mentalmente le parole Io
sono, io sono qui e ora, grazie! :-), poi (ognuno ha i suoi tempi) riapriamo gli occhi lentamente e
vediamo che succede.

Rallentiamo?

Quando avevo circa 17/18 abitavo a Monfalcone al quinto e ultimo piano, mi affacciai dal terrazzo,
guardai sotto in strada questa fila interminabile di auto, moto, camion, persone indaffarate e mi son
detto: sembrano formichine esaltate che non sanno quello che stanno facendo. Un'intuizione, se cos
posso chiamarla, che mi ha portato a fare dei ragionamenti sulla Vita. Dopo diverse riflessioni ero
sempre pi convinto che tutto questo non aveva a che fare nulla con la Vita, il lavoro e la scuola
soprattutto... dopo 15 anni circa ho conosciuto (virtualmente su YouTube all'epoca) Silvano Agosti e
mi son detto: allora siamo in due ad essere matti?! :-D
Ancora sul Vivere

Vivere fare qualsiasi cosa purch ci dia soddisfazioni e un ritorno di benessere, non solo interiore,
ma anche esteriore e materiale, su questo ultimo aspetto la questione un pochino delicata dal
mio punto di vista perch ogni cosa, se andiamo fino in fondo, c' la questione economica.
Pensateci un attimo, anzi, rifletteteci bene, tutto basato sui soldi, tutto! Almeno questa la visione
occidentale. E' mai possibile che non si riesca a fare un favore disinteressato? E' banale forse, ma
girandomi intorno vedo queste cose, e voi? Mi fermo qui perch non vorrei ripetermi in concetti gi
espressi nel primo OltreCoscienza.

Osate!

Tra le cose che bloccano in qualche modo l'essere umano l'orgoglio, questo bagaglio pesantissimo
che molte persone si portano addosso. Vivere significa anche essere curiosi, propositivi, creativi,
ecc... non ti chiara una cosa o un concetto? Bene, chiedi... fai domande, confrontati! A volte non si
chiede per orgoglio appunto, ma anche per paura di essere giudicati. Chissenefrega!!! Non si pu
mica sapere tutto no? Se poi ci arriva una risposta non simpatica, vabbeh, pazienza! Osate sempre,
con rispetto e fate di tutto per essere coerenti con se stessi e quindi con gli altri.

Crisi

La cosiddetta crisi attuale ci d un enorme scelta di Vita, o ci lamentiamo che non ci bastano i
soldi per comprare il pane o a pagare le bollette (cosa reale paradossalmente), oppure si cambia, non
c' altra soluzione! Come dicevo pi sopra, la gente meno pollastra adesso che tempo fa. Se una
volta per fare capire un concetto si impiegava mesi o anni (ne so qualcosa), ora bastano pochi
minuti o addirittura un tempo pari o vicino allo zero... una sorta di entanglement comunicativo.

Cibo, casa, ecc...

Attuando i semplici concetti del Vivere (mangiare, dormire, fare l'Amore, ecc...) non vedo nessun
governo che governa, nessuna rivoluzione da fare in piazza, nessun conflitto, ecc...

Ragioniamo un po': se mi coltivassi un orto biologico (sinergico, biodinamico, ecc...) non ci


aiuterebbe a vivere meglio e risparmiare un sacco di soldi? Sarebbe un passo avanti per sostenersi in
questa pseudo-crisi inventata a tavolino dai governi occulti o chi per loro.

Molti di voi forse non lo sanno, ma i soldi ci sarebbero per ogni singola persona di questo pianeta
(vedi signoraggio bancario). I soldi vengono stampati a costo prossimo allo zero e non vedo perch
non possa essere distribuito equamente a tutti! Cio, se ricevo per esempio 1000 euri al mese, ne
spender una buona parte per il cibo, salute, viaggi, vestiti, ecc...? Ovvio che si... ma se non li ho
come posso far girare l'economia? Me lo spiegate? Come dice il pioniere/amico della Kighisia,
Silvano Agosti, basterebbe dare a tutti un tetto, un pranzo e una cena a tutti e si Vivrebbe
decorosamente, utopia? Si, ma soltanto per i drogati dalla societ.
Ma come si fa a realizzare tutto questo? La risposta non certamente facile almeno per me, non so
molto di economia, di governi, di leggi, ecc... ma per voglio ribadire anche in questo contesto le
spese e sprechi folli che il sistema sta attuando da sempre, vedi le spese militari, gli stipendi dei
politici, l'inganno monetario, il cibo scaduto buttato nella spazzatura, insomma l'intera umanit
prigioniera di questo sistema ormai obsoleto, che non aspetta altro che scomparire o, al massimo,
trasformato.
Se queste parole le comprenderebbero e le metterebbero in pratica alcuni onesti politici, il mondo
potrebbe divenire un posto migliore gi da domani.
Sono conscio del fatto che questi miei testi possono sembrare apparentemente utopici, ma non lo
sono affatto per me. Quindi vi esorto e non credere in nulla di quanto ho scritto, ma di indagare
personalmente (o in gruppo) e seriamente, chiedendo alla vostra Coscienza se sono effettivamente
castronerie oppure se qualcosa di vero c'. Non resta che attendere! :)

Morte

A chi non incute almeno un senso velato di angoscia questa parola? A pochi mi sa. Questa una
parola che effettivamente andrebbe debellata, vi spiego il perch.
In OltreCoscienza ho gi affrontato questo tema, ma ora voglio anche andare un pochino oltre.
Premesso che ancora presto per fare considerazioni finali, per mi sembra doveroso parlare dove
stia andando avanti la mia ricerca.
Si nasce, si vive, si muore. Questo concetto per me ormai vecchio. Certo, biologicamente siamo
tutti nati da un uomo e da una donna, ma la Coscienza non ha sesso, n tempo, n spazio quindi in
realt nessuno nasce e nessuno muore! Si dice che la verit stia nel mezzo... cio si VIVE! Si vive
nel presente e nel qui ed ora.

Vivere Coscientemente

Abbattuto il concerto di morte si decide, pi o meno consapevolmente, di Vivere la propria Vita.


Come? Con la Conoscenza di se stessi, della Coscienza creatrice ma anche con la Conoscenza del
proprio corpo. La metamedicina in tal caso ci pu aiutare a comprendere meglio questa cosa, ma
anche tante altre discipline olistiche pi o meno millenarie. La scienza in tal caso ci pu venire
incontro, sono sufficientemente convinto infatti che esiste il modo che permette alle cellule non solo
di non invecchiare, ma di ringiovanire! Stesso discorso per gli organi del corpo umano. Questo
discorso per soltanto in fase embrionale... almeno per me.
Uno che crede (per esempio) alle reincarnazioni potrebbe dire che una scemenza perch tanto si
reincarner nella prossima vita. Attenzione a queste affermazione si stampo new-age. Come ho
spesso ribadito, sono propenso a pensare che non bisogna rimandare nulla, anche e soprattutto
riferito alle piccole cose della Vita, dallo rispondere ad un messaggio, a fare la spesa, ad incontrare
qualcuno, ecc... insomma, molto spesso, fare per tempo le cose un vantaggio per tutti.
Ritornando un po' sui binari del discorso, credo che uno muoia perch vuole morire, una frase
PESANTISSIMA e sono consapevole che in pochissimi la capiranno immediatamente. Qui non
c'entra assolutamente la paura della morte. Se paradossalmente mi sfracella un meteorite di 100
metri e muoio, l'ho voluto io e il meteorite (concausa) non c'entra una mazza (lol).
Quindi perch non pensare di Vivere di pi e meglio senza tralasciare minimamente la propria
salute? C' un libro uscito di recente che ho da poco preso su amazon: Babaji La tradizione del
Kriya Yoga e i diciotto maestri Siddha., lo consiglio caldamente a voi che state leggendo.

La mia visione futuristica adesso

Condividendo il pensiero di Silvano Agosti e Corrado Malanga, vedo una societ senza regole
dove ognuno Cosciente di se stesso e che non deve necessariamente dipendere dall'altro per
Vivere in armonia con la Natura e con gli altri. Il tempo in questo mondo viene occupato dalle
faccende quotidiane a patto che ci si diverta. Ognuno libero di fare quello che vuole senza arrecare
danno a nulla e nessuno. Il lavoro (che deriva da fatica o impiegare energia per raggiungere un
risultato) viene trasformato in attivit di Vita, dove il baratto la fa da padrona. Se a una persona
piace fare l'attivit di Vita 20 ore al giorno, bene... nessuno sar l a vietaglielo, se un'altra persona
decide di fare 1 ora al giorno, bene uguale. E' sparito il concetto di dualit e competizione tra
uomini e donne, veramente! Il discorso potrebbe andare avanti per molto (libero arbitrio, progresso
scientifico, salute, ecosostenibilit, auto-guarigione, istruzione, conoscenze, Amore, ecc...).
Conclusioni

Uscir un OltreCoscienza III? Non lo so e non mi interessa. Quello per a cui tengo, che queste
parole siano divulgate a tutti i livelli della nostra attuale societ, dal contadino al politico,
dall'ingegnere allo scienziato, dal facchino al benzinaio, dalla casalinga al papa, eccetera.
Forse queste poche pagine sono pi complicate rispetto alle 154 del primo OltreCoscienza, ma
intanto le butto l! :-D
I contatti vari li avete anche se tengo a ribadire il fatto che sono pi propenso ad un contatto umano
che tramite internet, a parte la questione di tempo, ma perch ritengo la comunicazione verbale sia
comunque pi efficace per TUTTI. :)

FELICE VITA A TUTTI, EVVIVA !!! :-)

GRAZIE!

http://andreanicola.blogspot.it/ (blog)
https://www.scribd.com/user/287008555/Andrea-Nicola-OltreCoscienza (scritti, articoli, pensieri, ecc...)
https://www.facebook.com/andrea.nicola.7 (facebook)
https://www.facebook.com/genesimalanga/ (pagina dedicata ai libri di Corrado Malanga e argomenti correlati)
https://twitter.com/OltreCoscienza (twitter)